Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

L'Università e il Rapporto con la Città

 

L'impatto dell'Università sul tessuto cittadino non è solo culturale: profonda è stata l'influenza che lo Studium Generale ha esercitato sullo sviluppo urbanistico di Perugia. L'Università, in altre parole, in virtù della costante crescita numerica degli studenti e della conseguente espansione alla ricerca di luoghi dove fare didattica e ricerca scientifica, ha contribuito a modificare in modo spesso sostanziale l'assetto della città e l'andamento dei flussi di mobilità. Attraverso lo sviluppo di poli funzionali discreti quanto sinergici, è stata rinsaldata quell'unità, tra l'"antica Peroscia" e il suo altrettanto vetusto Studium Generale, che qualifica e contraddistingue il capoluogo umbro nel sempre più variegato panorama delle sedi universitarie europee. D'altra parte, il Polo Unico Ospedaliero presso il quale è nata la nuova sede della Facoltà di Medicina e Chirurgia, pur rappresentando una tra le imprese edilizie più significative intraprese in ambito nazionale negli ultimi decenni, costituisce solo una componente di un piano più articolato e di più ampio respiro, che ha comportato importanti quanto diffuse iniziative di recupero del patrimonio edilizio del capoluogo umbro. In tal senso, ad esempio, gli interventi di recupero delle ex Officine Gelsomini e di Palazzo Stocchi, unitamente al progetto in corso per il recupero di Palazzo San Bernardo, hanno rafforzato un polo universitario nel centro di Perugia; quelli relativi allo stabile ex Fiat e alla Piscina coperta, unitamente all'acquisizione del centro sportivo "Bambagioni" e dell'appezzamento di terreno adiacente alla sede del Corso di Laurea in Scienze Motorie (destinato a campus universitario), hanno riconfigurato un polo universitario semicentrale; mentre quelli concernenti l'ex Essiccatoio di Casalina e gli edifici limitrofi hanno posto le premesse per l'istituzione di un polo universitario extraurbano. Le più recenti realizzazioni infrastrutturali lo confermano: la nuova sede delle Segreterie studenti nell'ex stabilimento  Fiat della Zona Pallotta; l'area in trasformazione dell'ex Policlinico di Monteluce in via del Giochetto, e la Facoltà di Medicina e Chirurgia presso il Polo unico sanitario di Sant'Andrea delle Fratte. Tutte dislocazioni in quartieri distanti tra loro, connessi grazie anche al potenziamento della rete di trasporti pubblici esistenti (treni, autobus e minimetrò, o metropolitana urbana di superficie).

Info pagina

Referente di sezione

Prof. Franco Moriconi
(Magnifico Rettore)

Ultimo aggiornamento
1/2/2016

Torna su
×