Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Insegnamento: Biotecnologie applicate all'attività sementiera

Corso di laureaCorso di laurea in Biotecnologie agrarie e ambientali [LM-7 ] D. M. 270/2004
SedePerugia
CurriculumBiotecnologie agrarie e ambientali - Regolamento 2011
Prerequisiti

Prerequisiti: al fine di comprendere gli aspetti salienti delle coltivazioni e dell’attività sementiera descritti nell'insegnamento come campi di applicazione delle biotecnologie è necessario possedere conoscenze e competenze di biologia e fisiologia vegetale. La conoscenza di questi argomenti rappresenta un prerequisito importante per lo studente che voglia seguire il modulo d'insegnamento e/o voglia affrontare la preparazione dell'esame mediante lo studio domiciliare con profitto.

Modalità di valutazione

L'accertamento dei risultati di apprendimento relativi all'insegnamento verrà effettuato in sede di esame ufficiale (secondo le date di appello previste) con prova orale della durata complessiva di 40-50 minuti, mediante colloquio a stimolo aperto con risposta aperta su 5 argomenti dell'insegnamento tra i seguenti: elementi di ecologia e fisiologia delle colture, elementi di tecnica agronomica, peculiarità dei diversi raggruppamenti di colture erbacee, aspetti salienti dei sistemi produttivi convenzionali e biologici, fondamenti di biologia e fisiologia delle sementi, tecnologia di selezione delle sementi, priming delle sementi, normativa e certificazione delle sementi, analisi delle sementi, colture da seme. La prova orale consentirà di verificare le conoscenze e la comprensione degli argomenti nonché la capacità di comunicazione con proprietà di linguaggio ed organizzazione autonoma dell'esposizione sugli stessi argomenti a contenuto teorico. La prova consentirà inoltre di accertare le abilità dello studente, ovvero la capacità di applicare le conoscenze acquisite alla soluzione di casi pratici elaborando soluzioni in autonomia di giudizio.  


Griglia di valutazione


18-21: conoscenze sufficienti almeno degli argomenti di base, comprensione sufficiente dei concetti.


22-24: conoscenze buone e ampie degli argomenti, comprensione buona dei concetti, discreto uso della terminologia specifica, sufficiente capacità di applicazione delle conoscenze a casi pratici sotto la guida del del docente


25-27: conoscenze complete degli argomenti del corso, comprensione molto buona dei concetti, discreta capacità di esposizione con uso appropriato di terminologia specifica, discreta capacità di analisi e sintesi degli argomenti, buone abilità nell'applicazione delle conoscenze a casi pratici, discreta capacità di elaborare soluzioni con l'ausilio di qualche indicazione da parte del docente


28-30: conoscenze complete degli argomenti, ottima comprensione dei concetti, elevata capacità di esposizione con uso appropriato di terminologia specifica, elevata capacità di analisi e sintesi degli argomenti, elevate abilità nell'applicazione delle conoscenze a casi pratici con elaborazione di soluzioni in autonomia.

Statistiche voti esamiDati attualmente non disponibili
Calendario prove esame

Si rimanda al sito web della Facoltà di Agraria http://www.agr.unipg.it/

Unità formative opzionali consigliateDati attualmente non disponibili
DocentePaolo Benincasa
TipologiaAttività formative caratterizzanti
AmbitoDISCIPLINE BIOTECNOLOGICHE AGRARIE
SettoreAGR/02
CFU6
Modalità di svolgimentoConvenzionale
Programma

L'obiettivo del corso è di fornire agli studenti degli elementi di scienza e tecnica delle coltivazioni, una panoramica sui diversi raggruppamenti di colture agrarie e gli aspetti salienti sulla biologia delle sementi e sull’attività sementiera come campi di applicazione delle biotecnologie. Considerando che la provenienza dai corsi di laurea triennale degli studenti è di norma eterogenea e piuttosto variabile di anno in anno, il docente valuterà caso per caso se richiamare o trattare più dettagliatamente gli argomenti di scienza e tecnica delle coltivazioni.



Lezioni (42 ore)


A) Scienza delle Coltivazioni


Ecologia delle colture (fattori climatici e pedologici);


Fisiologia delle colture (fotosintesi , crescita, sviluppo e produzione delle colture, competizione tra piante e tra organi della pianta, plasticità morfologica, componenti della produzione);


Scopi, tipologie, risvolti produttivi e ambientali delle tecniche di coltivazione (cenni su sistemazioni idrauliche e lavorazioni, semina, fertilizzazione, controllo delle infestanti, dei fitofagi e delle crittogame, raccolta e utilizzazione del prodotto, gestione dei residui colturali);


Classificazione delle colture erbacee e descrizione delle caratteristiche peculiari (morfologiche, biologiche, colturali) dei diversi raggruppamenti: cereali, leguminose da granella, oleifere, da fibra, saccarifere, foraggere, orticole, officinali, ornamentali. Nella trattazione dei suddetti raggruppamenti verranno introdotti gli elementi basilari di scienza delle coltivazioni:


Aspetti salienti dei sistemi produttivi convenzionali e biologici.



B) Sementi e Attività Sementiera


Descrizione delle sementi delle principali specie coltivate.


Richiami di biologia delle sementi: fisiologia della germinazione, vitalità, vigore, dormienza dei semi.


Tecnologia delle sementi: selezione meccanica, concia, pellicolatura, confettatura, priming, conservazione delle sementi.


Normative relative alla produzione e commercializzazione delle sementi: iscrizione al RNV, certificazione e analisi delle sementi.


Produzione delle sementi: aspetti delle colture da seme di frumento, mais, barbabietola da zucchero e erba medica come casi studio. 


Lezioni teorico-pratiche (18 ore)





- Riconoscimento di semi e piante delle specie trattate


- Risoluzione di casi pratico-applicativi relativi alle conoscenze acquisite sulle colture erbacee.


- Problematiche di colture in atto e relative operazioni colturali.


- Fasi di lavorazione delle sementi, funzionamento dei macchinari, constatazione delle problematiche di processo sia presso il laboratorio sementi del DSAA che presso stabilimenti di lavorazione delle sementi.


- Tecniche di laboratorio relative alle analisi delle sementi.



 


Supplement

Elementi di ecologia e fisiologia delle colture. Elementi di tecnica agronomica.


Classificazione delle colture erbacee e descrizione delle caratteristiche peculiari (morfologiche, biologiche, colturali) dei diversi raggruppamenti:


Biologia delle sementi. Tecnologia  delle sementi (selezione, priming, conservazione).


Normative, certificazione e analisi delle sementi. 


Colture da seme: frumento, mais, barbabietola da zucchero e erba medica come casi studio

Metodi didattici

Lezioni frontali su tutti gli argomenti del corso: 42 ore
Lezioni teorico-pratiche in aula: 4 ore. Verranno proposti e risolti insieme al docente casi pratico-applicativi sugli argomenti del corso.
Lezioni teorico-pratiche presso aziende e colture in atto: 14 ore. Queste lezioni, alcune delle quali prevedono sopralluoghi su colture in atto presso aziende agrarie o visite ad impianti di selezione delle sementi verranno organizzate compatibilmente con le condizioni meteorologiche e/o con le attività delle strutture ospitanti. In base agli anni precedenti si possono prevedere da due a tre uscite didattiche, tra cui una presso il laboratorio didattico-sperimentale della UR Agronomia e Coltivazioni Erbacee del DSA3 in Papiano e l'azienda della Fondazione per l'Istruzione Agraria in Casalina. Gli studenti potranno inoltre accedere al laboratorio sementi e alla collezione di colture erbacee realizzate ogni anno presso la sede del DSA3 per ulteriori esercitazioni individuali. 


Supporti per l'insegnamento e l'apprendimento:
Video proiezioni delle lezioni
Materiale didattico distribuito dal docente
Testi consigliati per lo studio
Dispense consegnate dal docente
Semi e piante di circa 70 specie agrarie

Modalità di apprendimento (oltre alla frequenza delle attività didattiche): 
Lettura e studio personale su testi di riferimento 
Lettura e studio personale su materiale consegnato dal docente 
Lettura e studio personale su materiale on-line messo a disposizione dal docente 
Fare pratica di abilità su colture di campo e su sementi di colture erbacee
Fare pratica di abilità tecnico-professionali su ipotetici contesti aziendali 








Testi consigliati

Dispense delle lezioni 


Bonciarelli F. e Bonciarelli U. Agronomia. Edagricole


Bonciarelli F. & Bonciarelli U. Coltivazioni erbacee. Edagricole 


Ciriciofolo E. (2002). Biologia, Produzione e Tecnologia delle Sementi. Stampato a cura del Servizio Stampa dell'Università degli Studi di Perugia


Articoli scientifici e tecnici distribuiti dal docente 

Risultati apprendimento

Conoscenze (gli aspetti più importanti)


1. Conoscenza di elementi di ecologia e fisiologia delle colture


2. Conoscenza di elementi di tecnica agronomica


3. Conoscenza delle caratteristiche botaniche e biologiche delle principali colture erbacee 


4. Conoscenza delle esigenze pedo-climatiche delle principali colture erbacee 


5. Conoscenza delle avversità abiotiche e biotiche delle colture agrarie 


6. Conoscenza dei possibili obiettivi del miglioramento genetico delle specie agrarie 


7. Conoscenza delle implicazioni ambientali e sanitarie delle attività produttive 


8. conoscenze di biologia del seme e fisiologia della germinazione

9. conoscenze sulla tecnologia delle sementi


10. conoscenze sulla filiera di produzione delle sementi


11. conoscenze sulla normativa per la produzione, la commercializzazione e l'analisi delle sementi


12. conoscenze sui possibili settori di applicazione delle biotecnologie nelle colture erbacee e nella produzione sementiera 


13. conoscenze sui mezzi analitici tradizionali e innovativi nella produzione delle sementi anche ai fini della rilevazione di OGM


14. conoscenze sulla ricerca di base ed applicata nelle colture erbacee e nella produzione sementiera 


15. conoscenze sulle possibili applicazioni nelle attività professionali e di progetto



Abilità (gli aspetti più importanti)


1. Saper comprendere problematiche agronomiche


2. Saper controllare e valutare le caratteristiche delle cultivar  


3. saper comprendere l'effetto delle tecniche agronomiche sugli agroecosistemi


4. Saper interfacciarsi con agronomi in progetti tecnico scientifici multidisciplinari 


5. saper controllare gli agro-ecosistemi adottando biotecnologie avanzate


6. saper lavorare in autonomia e responsabilità nell'ambito di progetti


7. Saper sviluppare idee e progetti e gestire progetti scientifici e tecnici nell'ambito della produzione sementiera 


8. Capacità di analisi e di sintesi


9. Capacità di organizzazione e pianificazione


10. Capacità di problem solving 


11. Capacità di comunicazione efficace 


Comportamenti (gli aspetti più importanti) 


1. Consapevolezza delle implicazioni etiche e sociali del proprio agire


2. Consapevolezza delle implicazioni ambientali del proprio agire


3. Consapevolezza delle proprie responsabilità


4. Consapevolezza della necessità di un continuo aggiornamento ed integrazione della propria formazione scientifica e tecnica


 


 

Periodo della didattica

inizio: 1 marzo 2017
fine: 26 maggio 2017 salvo successive modifiche al calendario previsionale delle lezioni

Calendario della didattica

Come di consuetudine del docente, il calendario delle lezioni verrà presentato all'inizio del corso e concordato con gli studenti.

Attività supporto alla didatticaDati attualmente non disponibili
Lingua di insegnamentoItaliano
Frequenza

la frequenza alle lezioni è raccomandata ma non obbligatoria.

Sede

Le lezioni frontali si terranno presso il dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, alcune lezioni teorico-pratiche si terranno presso aziende agrarie o sementiere. Inoltre vedi il sito web della facoltà www.agr.unipg.it

Ore
Teoriche
60
Pratiche
0
Studio individuale
90
Didattica Integrativa
0
Totale
150
Anno2
PeriodoII semestre
Note

Prof. Paolo Benincasa, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, Sezione di Agronomia e Coltivazioni Erbacee Tel:75 585 6325 E-mail: paolo.benincasa@unipg.it Orario di ricevimento e assistenza per gli studenti: Martedì 9.30 -11.30. Inoltre il docente è disponibile a ricevere ogni giorno previo appuntamento concordato con sufficiente anticipo anche per e-mail o per telefono

Orario di ricevimento

Martedì ore 9.30 - 11.30. Inoltre il docente è disponibile a ricevere ogni giorno previo appuntamento concordato con sufficiente anticipo anche per e-mail (paolo.benincasa@unipg.it) o per telefono (075 5856325)

Sede di ricevimento

Dipartimento di Scienze Agrarie ed Ambientali - Ufficio del docente presso ex Sezione di Agronomia 

Codice ECTS2016 - 5681

Info pagina

Referenti di sezione

Prof. Massimiliano Marianelli
(Delegato per il settore Didattica)

Prof. David Ranucci
(Delegato per il settore Alta formazione)

Prof.ssa Floriana Falcinelli
(Delegato per il settore E-learning)


Torna su
×