Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Insegnamento: Basi di Dati

Corso di laureaCorso di laurea in Ingegneria informatica ed elettronica [L-8] D. M. 270/2004
SedePerugia
CurriculumIngegneria informatica - Regolamento 2011
Prerequisiti

Non ci sono prerequisiti da manifesto degli studi. Tuttavia si assume che chi frequenta il corso conosca i principi della programazione, delle strutture di dati, dell'architettura dei calcoltaori elettronici.

Modalità di valutazione

L'esame consiste nelle due prove di seguito elencate.
Esame scritto di natura teorica e applicativa
Durata: 2 ore
Punteggio: 21/30
Obiettivo: accertare le conoscenze sui concetti teorici impartiti nell'insegnamento e valutare abilitàdi interrgazione e gestione di una base di dati
Discussione di una prova pratica di progetto
Durata: 30 minuti
Punteggio: 9/30
Obiettivo: accertare le abilità pratiche acquisite in un lavoro di gruppo in relazione alla progettazione di unan semplice base di dati
I risultati delle prove sono presentate allo studente durante un breve colloquio, in cui lo studente può confutare i giudizi del docente.


Statistiche voti esami

L'esperienza del docente è che la maggior parte degli studenti che frequenta il corso supera l'esame nei primi due appelli con voti sopra la media. Il voto medio degli studenti per l'A.A 2013-14 è stato  27,6. voto medio degli studenti per l'A.A 2013-14 è stato  27,3. Per l'AA 2015-2016 (ancora non completato all'atto di comilazione dellapresente scheda) è 27,4.

Calendario prove esame

Tipicamente ci sono sei appelli di esame. Due alla fine del corso, tre nella sessione di giugno-luglio, uno nel mese di settembre. Le date degli appelli vengono approvate dal CdS in Ingegneria dell'Informazione nel periodo ottobre-novembre. Per le date esatte degli appelli si faccia per cortesia riferimento al portale del Dipartimento di Ingegneria (http://www.ing.unipg.it/it/didattica/studiare-nei-nostri-corsi/calendario-di-esami-e-lauree)

Unità formative opzionali consigliate

Nessuna

DocenteGiuseppe Liotta
TipologiaAttività formative caratterizzanti
AmbitoINGEGNERIA INFORMATICA
SettoreING-INF/05
CFU9
Modalità di svolgimentoConvenzionale
Programma

Il corso si articola su 36 lezioni di due ore ciascuna. Il programma è elencato nel seguito, indicando per ogni lezione l'agromento in essa trattato.
Lez.1. Presentazione del corso
Lez.2. Modello relazionale
Lez.3. Modello relazionale
Lez.4. Applicazioni della teoria
Lez.5. Algebra Relazionale
Lez.6. Applicazioni della teoria su Algebra Relazione
Lez.7. Calcolo relazionale
Lez.8. Applicazioni della teoria su Calcolo Rel.
Lez.9. SQL-Interrogazioni semplic
Lez.10. SQL-Interrogazioni complesse
Lez.11. SQL-fine
Lez.12. Applicazioni della teoria su SQL
Lez.13. Metodologie e modelli di progetto
Lez.14. ER e progettazione concettuale
Lez.15. ProgettazioneConcettuale
Lez.16. Pattern
Lez.17. ProgettazioneLogica-Ristrutturazione
Lez.18. Studio di caso sulla Progettazione Concettuale
Lez.19. ProgettazioneLogica-traduzione
Lez.20. Studio di caso su Progettazione Logica
Lez.21. Normalizzazione
Lez.22. Applicazioni della teoria su normalizzazione (Copertura, Sintesi, esercizi)
Lez.23. Progettazione fisica
Lez.24. Progettazione fisica
Lez.25. Progettazione fisica
Lez.26. Progettazione fisica
Lez.27. Progettazione fisica
Lez.28. Applicazioni della teoria su progettazione fisica
Lez.29. Affidabilità e concorrenza
Lez.30. Esercitazione su progettazione fisica
Lez.31.- Affidabilità e concorrenza
Lez.32. ANCORA SQL: Caratteristiche evolute ed applicazioni
Lez.33. Affidabilità e concorrenza
Lez.34. ANCORA SQL: Caratteristiche evolute ed applicazioni
Lez.35. Esempi d'uso di SQL
Lez.36. Applicazioni della teoria su affidabilità e concorrenza


Lezioni 37-38-39-40-41: Ricapitolazione e preparazione all'esame.

Supplement

In sintesi, il programma del corso di Basi di Dati tratta i seguenti argomenti:
Basi di Dati Relazionali: Modello e Linguaggi Modello relazionale. Vincoli di integrità. Algebra Relazionale: Unione, Intersezione, Differenze, Selezione, Proiezione e Join. Calcolo Relazionale: Calcolo su domini, Calcolo su tuple con dichiarazione di range. Il linguaggio SQL: definizione dei dati, interrogazioni, manipolazione dei dati. Progettazione di Basi di Dati
Metodologie e Modelli di progetto. Il modello Entità-Relazione. Progettazione Concettuale. Progettazione Logica: ristrutturazione di schemi E-R, traduzione verso il modello relazionale. Normalizzazione. Strutture Fisiche e Gestione delle Interrogazioni. Gestione dei buffer. DBMS e file system. Gestione delle tuple nei file. Strutture primarie per l'organizzazione di file. Strutture ad albero. Gestore delle interrogazioni, esecuzione ed ottimizzazione. Progettazione fisica di una base dati. Gestione delle transazioni. Commit e rollback. Proprietà delle transazioni. Controllo di affidabilità. Architettura del controllore delle affidabilità. Esecuzione delle transazioni e scrittura del log. Gestione dei guasti. Controllo di concorrenza.

Metodi didattici

La didattica prevede tre tipi di lezioni:
Lezioni teoriche frontali in aula su tutti gli argomenti del corso. Agli studenti verrà fornita in anticipo copia delle diapositive utilizzate dal docente a lezione tramite area riservata del corso;
Studi di caso, in aula alla lavagna durante i quali si considerano problemi progettuali analoghi a quelli oggetto delle prove di esame. Gli studi di caso riguardano l'interrogazione delle basi di dati, la loro progettazione, le scelte per l'ottimizzazione delle prestazioni a livello di DBMS e di strutture dati.
Lezioni in Laboratorio di Informatica, durante le quali gli studenti apprendono a popolare una base di dati e ad interrogarla usando SQL.

Testi consigliati

Testi di riferimento:
-"BASI DI DATI : MODELLI E LINGUAGGI DI INTERROGAZIONE." P. ATZENI, S. CERI, P. FRATERNALI, S, PARABOSCHI, R. TORLONE, MCGRAW HILL QUARTA EDIZIONE

Risultati apprendimento

Scopo del corso è quello di acquisire competenze e capacità operative relativamente alla progettazione, realizzazione e utilizzo di basi di dati. A questo fine, nella prima parte del corso si acquisiscono comptenze sulleinterrogazioni in SQL di basi di dati relazionali, che rappresentano oggi uno standard di fatto nella tecnologia di sisemi informativi. Nella seconda parte del corso si apprende un approccio metodologico alla progettazione di basi di dati relazionali. Lo studente aprende infatti il processo di progettazione concettuale e logica delle basi di dati relazionali, che permette, partendo dai requisiti dell'utente, di arrivare a produrre strutture di basi di dati di buona qualità (la qualità è valutata attraverso la teora della normalizzazione). Nella terza parte si acquisiscono comptenze sulle strutture fisiche e la progettazione fisica di un DBMS, apprendendo anche la gestione dei sistemi transazionali e la teoria della concorrenza.

Periodo della didattica

Il corso di Basi di Dati si tiene nel primo semestre, che tipicamente ha una data di inzio nel primo lunedì dopo il 20 settembre di ogni anno solare e termina dopo 13 settimane (tipicamente il venerdì della settimana prima dell'inizio delle vacanze natalizie).

Calendario della didattica

Le attività didattiche si svolgono ogni settimana con tre lezioni di due ore ciascuna. Le lezioni si tengono di solito il lunedì ed il mercoledì dalle 9:30 alle 11:30; il venerdì dalle 11.30 alle 13:30.
Si consiglia in ogni caso di verificare il calendario delle attività didattiche prima dell'inizio del quadrimestre di lezione. Il calendario didattico è disponibile alla URL:
http://www.ing.unipg.it/it/didattica/studiare-nei-nostri-corsi/orario-delle-lezioni

Attività supporto alla didattica

Gli studenti possono conttatare il docente al termine di ogni lezione per avere chiarimenti sugli argomenti trattati. Inoltre possono venire durante l'orario di ricevimento, ogni martedì dalle 18:00 alle 21:30. Infine, possono prendere un appuntamento con il docente per date che vengono di volta in volta concordate con e-mail.

Lingua di insegnamentoItaliano
Frequenza

La frequenza delle lezioni è consigliata, ma non è obbligatoria.

Sede

Dipartimento di Ingegneria, Via G. Duranti 93

Ore
Teoriche
81
Pratiche
0
Studio individuale
144
Didattica Integrativa
0
Totale
225
Anno3
PeriodoI semestre
NoteDati attualmente non disponibili
Orario di ricevimento

Martedì 18:30-20:00

Sede di ricevimento

Dipartimento di Ingegneria, Studio 17

Codice ECTS2016 - 9823

Info pagina

Referenti di sezione

Prof. Massimiliano Marianelli
(Delegato per il settore Didattica)

Dott. David Ranucci
(Delegato per il settore Alta formazione)

Prof.ssa Floriana Falcinelli
(Delegato per il settore E-learning)


Torna su
×