Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

 

Perugia, 30 aprile

Nuove agevolazioni per l’uso di impianti sportivi a favore degli studenti universitari a Perugia e a Terni

Nuove e importanti agevolazioni esclusive per gli studenti universitari, sia a Perugia che a Terni, sono ora possibili grazie agli accordi stabiliti dall’Ateneo di Perugia con i gestori di impianti sportivi.

L’iniziativa, che rafforza l’offerta di servizi agli studenti messa in campo  dall’Università, è stata possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Perugia che ha favorito i contatti con i gestori degli impianti operanti nel territorio del capoluogo umbro permettendo di ottenere le migliori condizioni possibili per gli studenti. Tali benefici nella possibilità di accesso degli universitari negli impianti sportivi privati rientrano nell’ambito del Protocollo d’intesa stipulato nel 2014 tra l’Ateneo e il Comune di Perugia.

Inoltre, il coinvolgimento del CUS (Centro Universitario Sportivo) in questi accordi consentirà un’omogenea gestione del servizio oltre che una adeguata promozione fra i suoi iscritti.

Il tesseramento al CUS avrà valore anche quale copertura assicurativa per la pratica sportiva.
Ad oggi gli impianti sportivi che praticano agevolazioni agli studenti sono: Virgin Active, USB Fortebraccio, Gryphus Sporting Club nel Comune di Perugia, e San Valentino Sporting Club a Terni.

Ulteriori accordi per ampliare l'offerta di agevolazioni, fa sapere il prof. Federico Rossi delegato del Rettore per i Servizi agli studenti, sono in fase di perfezionamento.

 
Per i dettagli sulle condizioni e modalità di adesione al servizio sono reperibili al sito:
http://www.unipg.it/servizi/agevolazioni-pratica-sportiva

Perugia, 30 aprile

Convegno sulla Storia della carrozzeria Touring. Si parlerà dei segreti dell’automobile e dello stato della ricerca

Perugia (Dipartimento Ingegneria), martedì, 5 maggio  2015

Il Camep, Club Auto e Moto d'epoca Perugino, in occasione della rievocazione storica della Coppa della Perugina (in programma dall'8 al 10 maggio 2015), ha organizzato martedì 5 maggio un interessante convegno al Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia. L’iniziativa è promossa in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria e l'ATA, Associazione Tecnica dell'Automobile.

Il tema dell’incontro è incentrato sull'Evoluzione della tecnica costruttiva e del design dell'auto in quaranta anni, dal 1926 al 1966, con particolare riferimento alla carrozzeria Touring Superleggera, per poi passare ad illustrare le metodologie più recenti per la definizione dell’aerodinamica di un veicolo.

Da molti anni si affrontano tematiche di ricerca legate al settore ‘automotive’ nel Dipartimento di Ingegneria di Perugia, dove sono presenti numerosi laboratori per lo studio sperimentale dei veicoli. Nel “Laboratorio Motori a Combustione Interna” i ricercatori analizzano le prestazioni dei propulsori, mentre nel “Laboratorio SprayLAB” si ottimizzano i sistemi di iniezione. La  prestigiosa Galleria del Vento ‘Raffaele Balli’, fiore all'occhiello del Dipartimento, viene utilizzata quotidianamente da importanti case automobilistiche e motociclistiche per la messa a punto dei loro nuovi prodotti.

Il convegno del 5 maggio sarà aperto dai saluti del prof. Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento, e dal dott. Ugo Amodeo, Presidente del Club Auto e Moto d’epoca. Il prof. ing. Francesco Castellani, docente di Macchine, parlerà su "l'aerodinamica nello sviluppo dei veicoli: studi numerici e analisi sperimentali".  Seguirà l’intervento dell’ing. Giovanni Bianchi Anderloni, nipote del fondatore della carrozzeria Touring, sul tema: "Carrozzeria Touring Superleggera; 1926-1966, evoluzione della tecnica costruttiva e del design". Parlerà della storia delle vetture prodotte, soffermandosi anche su aneddoti e curiosità e in più generale su tutto ciò che è stato firmato dal prestigioso marchio italiano.

A fine giornata gli studenti universitari del Racing Team di ingegneria presenteranno la loro monoposto, interamente progettata all’interno del Dipartimento perugino, che ha ottenuto ottime qualificazioni al GP d’Italia nell’ambito della competizione internazionale SAE Student.

LA CARROZZERIA TOURING

Carrozzeria Touring Superleggera è forte di una storia e di una tradizione di oltre 80 anni: le prime fuoriserie carrozzate Touring, un’Alfa Romeo e un’Isotta Fraschini, furono infatti realizzate nel 1928.
Negli anni il nome Touring è sempre stato sinonimo di eleganza, qualità e innovazione tecnica: il brevetto di costruzione Superleggera, che vede pannelli d’alluminio battuti a mano applicati a una struttura rigida e leggera in sottili tubi d’acciaio, è del 1936. 

Proprio il brevetto Superleggera ha permesso a Touring di realizzare con pari maestria, sia pezzi unici, sia modelli prodotti in piccola serie, sia vetture prodotte in numeri più importanti, come: l’Alfa Romeo 1900 Sprint, la Lancia Flaminia Coupé, l’Aston Martin DB5, le Lamborghini 350 e 400 GT, le Maserati 3500 e 5000 GT.
Un percorso, quello della Touring, che è progredito negli anni permettendo all’atélier milanese di rivestire anche alcune delle più importanti Ferrari di serie della prima ora, come le 166 e 212 in versione Coupé, Spider e Barchetta (spider corsa 2 posti). E anche un’altra coupé biposto carrozzata Touring, la 328, è stata la prima BMW a passare alla storia tra le 25 auto più importanti di sempre.

Racing Team R

 

Auto a Ingegneria

auto depoca

Perugia, 30 aprile

Incontro di studio su Diritto al Cibo e Sovranità alimentare 

Perugia (Dipartimento Giurisprudenza), mercoledì, 6 maggio 2015 - ore 15

Il Dipartimento di Giurisprudenza, in collaborazione con i dipartimenti di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Scienze politiche, organizza un incontro multidisciplinare sul tema “Diritto al cibo e sovranità alimentare”.

Il seminario, in programma mercoledì 6 maggio 2015, alle ore 15, nell’Aula 7 del Dipartimento  di Giurisprudenza, si inserisce  tra le iniziative dell’Ateneo in occasione di EXPO 2015.

La comunità accademica perugina intende riflettere sulle tematiche al centro del dibattito internazionale su agricoltura e alimentazione, con particolare riguardo al diritto fondamentale a un cibo sano, adeguato e sufficiente. Saranno prese in esame le questioni, ricche di implicazioni etiche e geopolitiche, connesse all’accesso ai beni alimentari, nonché alla gestione equa e sostenibile delle risorse genetiche vegetali ed animali. In questo contesto, sarà approfondito il ruolo svolto dalla FAO nella tutela della sicurezza alimentare globale, sempre più minacciata dalla desertificazione (questo è l’anno dedicato dalla FAO ai suoli), dall’erosione della biodiversità agricola, oltre che dalla marginalizzazione delle comunità di agricoltori nell’ambito dei processi produttivi.

Il seminario mette a confronto giuristi, agronomi, economisti e scienziati sociali, in merito alle sfide poste dall’applicazione in ambito agricolo dell’innovazione tecnologica. In questo contesto saranno presentati gli sviluppi più recenti in tema di miglioramento genetico vegetale, con riguardo soprattutto alle tecniche del DNA ricombinante. Attraverso una pluralità di prospettive, i relatori discuteranno, da un lato, del possibile contributo delle biotecnologie alla promozione della sicurezza alimentare e, dall’altro lato, dei rischi temuti per l’ambiente, per la salute dei consumatori, e per la sovranità alimentare, interrogandosi sul ruolo del principio di precauzione affermato dall’Unione Europea e del diritto dei consumatori all’informazione nella regolamentazione dei “nuovi cibi”.

Perugia, 29 aprile

Al via il Premio Start Cup Umbria 2015

Il Rettore Moriconi: “Rapporti più stretti tra Ateneo e Imprese”

Presentato, stamani, in conferenza stampa a Palazzo Murena il Premio Start Cup Umbria 2015, dodicesima edizione della business plan competition organizzata dall’Università degli Studi di Perugia.

Ad illustrare i contenuti e gli obiettivi  è stato il prof. Loris Nadotti, Delegato ai Brevetti, Innovazione e Trasferimento Tecnologico e Direttore della Start Cup, sottolineando che in 12 anni il Premio, istituito a Perugia nel 2004, ha visto l’erogazione di 190mila euro, messi in palio dall’Università per la costituzione di imprese, alcune delle quali ancora oggi attive. “La Start Cup è un’iniziativa – ha sottolineato Nadotti – che vuole intensificare r consolidare il legame dell’Ateneo con il territorio. La competizione, infatti, ha lo scopo di sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica in Umbria, attraverso la diffusione della cultura d’impresa nel territorio e la promozione di start up ad alto contenuto di conoscenza. Possono partecipare gruppi costituiti da soggetti sia interni, che esterni all’Accademia. I progetti – ha concluso Nadotti - dovranno appartenere ad uno dei seguenti settori: Life Sciences, ICT, Agrifood & Cleantech od Industrial”.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti due dei principali partner organizzativi della manifestazione: il dottor Luca Bonne, Vice Area Manager Umbria di Unicredit, e Andrea Bernardoni, Responsabile dell'Ufficio Economico di LegaCoop. Bonne ha evidenziato l’interesse di Unicredit per la ricerca e l’innovazione trasferita all’impresa, in cui ha un ruolo importante anche il settore del credito. Bernardoni, invece, ha parlato delle iniziative di Lega Coop in Umbria e in particolare della costituzione di cooperative per laureati (prima in scienze infermieristiche, ora anche di ingegneri e laureati in fisica), dedicate a favorire l’ingresso dei neo-laureati nel mondo dell’economia e del lavoro

In conclusione, è intervenuto il Magnifico Rettore Franco Moriconi esprimendo apprezzamento per questa iniziativa che, tra gli altri obiettivi, ha quello di rafforzare il legame con il territorio, in modo da crescere in un confronto tra soggetti diversi, ma non lontani tra loro. “Bisogna fare di più per i nostri laureati – ha detto Moriconi – e penso al completamento dell’Incubatore nel Polo di Ingegneria. Pensiamo che questo progetto possa avere la testa nella struttura di Ingegneria e la fase operativa nelle officine Fiat, da utilizzare come veri e propri laboratori ‘spin off’. Un progetto che comincia a fare i primi passi e se ne potrà parlare con ulteriori  dettagli – ha concluso il Rettore – a ‘Career Day’, la manifestazione in programma a Perugiail prossimo 4 giugno, avente lo scopo di far incontrare e dialogare laureati e laureandi con il mondo delle imprese”.

Start Cup 1

Nadotti e Rettore Moriconi

Bonne Luca

Bernardoni Andrea

Perugia, 29 aprile

A “Speciale Università” si parlerà dello studio sui noduli tiroidei, dell’arrivo a Perugia del Premio Nobel per l’Economia Amartya Sen e del Premio Start Cup Umbria 2015 

Giovedì  30 aprile 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte si palerà del recente studio sui noduli tiroidei pubblicato su Jama, Rivista medica internazionale. Lo studio svela cosa succede negli anni ad un nodulo tiroideo. Saranno presenti in studio il professore Efisio Poxeddu e la dottoressa  Sonia Moretti del Dipartimento di Medicina.

Nella seconda parte si parlerà del premio Nobel per l'Economia, Prof. Amartya Sen,  che terrà una “Invited Lecture” presso l’Aula Magna dell’Ateneo di Perugia sul tema “Ethics and Economics”, giovedì 7 maggio  alle ore 10.

Il servizio esterno riguarderà la presentazione del Premio Start Cup Umbria 2015.

 La puntata sarà replicata martedì 5 maggio 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 29 aprile

La prof. Bertucci parla del progetto AMS a “L’uovo di Colombo” 

Giovedì 30 aprile 2015, la professoressa  Bruna Bertucci sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Bertucci opera nel Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia dovefa ricerca e svolge attività di docente di Fisica generale 2 nel corso di laurea in Ingegneria industriale e di Cosmologia e astroparticelle per la laurea magistrale in Fisica.

Fra i temi che affronterà nel corso della trasmissione c’è il progetto AMS, esperimento di fisica delle particelle che opera nello spazio.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 3 maggio 2015 alle ore 15

Perugia, 27 aprile

CONFERENZA STAMPA - Presentazione Start Cup Umbria 2015

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì, 29 aprile 2015 – ore 12

Mercoledì 29 Aprile 2015 alle ore 12, nella Sala Ex Senato di Palazzo Murena (sede Rettorato), sarà presentato il Premio Start Cup Umbria 2015, dodicesima edizione della business plan competition organizzata dall’Università degli Studi di Perugia.

Il Premio, che ha visto la partecipazione di oltre 70 business plan, ha messo in palio più di 190.000 euro per la costituzione di imprese innovative.

Alla competizione, che ha lo scopo di sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica in Umbria, attraverso la diffusione della cultura d’impresa nel territorio e la promozione di start up ad alto contenuto di conoscenza, possono partecipare gruppi costituiti da soggetti sia interni, che esterni all’Accademia. I progetti, anche per questa edizione, dovranno appartenere ad uno dei seguenti settori: Life Sciences, ICT, Agrifood & Cleantech od Industrial.   

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore, Franco Moriconi, il Delegato ai Brevetti, Innovazione e Trasferimento Tecnologico, Loris Nadotti, Direttore della Start Cup.

Alla conferenza stampa interverranno, anche, i rappresentati dei principali partner organizzativi della manifestazione: i dottori Luca Bonne, Vice Area Manager Umbria di Unicredit, Alessandro Riccini Ricci, direttore creativo ed ideatore di Immaginario Festival e Andrea Bernardoni, Responsabile dell'Ufficio Economico di LegaCoop.

Perugia, 27 aprile

Mut(u)azioni tra arte e scienza. Incontro alla Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci

Perugia, giovedì 30 aprile 2015 – ore 11

Una rete regionale costituita dall’Università degli Studi di Perugia con il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (C.A.M.S.), insieme agli  istituti scolastici (i Licei artistici di Deruta, Perugia, Gubbio, Foligno e Orvieto), e all’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia, ha dato vita ad una iniziativa per rilanciare il rapporto di collaborazione tra i soggetti formativi della comunità, indispensabile per la crescita e lo sviluppo di nuove relazioni educative, diffuse e permanenti sul territorio

L’accordo ha reso possibile l’avvio del progetto “Mut(u)azioni tra arte e scienza”, per realizzare, esplorare e sperimentare dei percorsi didattici tra arte e scienza che nasceranno dalla collaborazione tra i soggetti della rete. I percorsi, ideati e proposti dagli studenti dei Licei artistici coinvolti, saranno dei veri e propri prodotti “museali “ fruibili dai visitatori delle aree espositive, nel corso di esperienze di visite organizzate dagli studenti presso le strutture museali dell’Università degli Studi di Perugia.

 

Giovedì 30 aprile 2015, alle ore 11, a Perugia, nella Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ (Piazza San Francesco al Prato), si svolgerà l’incontro Mut(u)azioni - I Licei Artistici dell’Umbria, I Musei Scientifici dell’Ateneo e l’Accademia di Belle arti di Perugia esplorano e sperimentano le interazioni possibili tra arte e scienza.

I lavori saranno aperti dagli interventi, del Magnifico Rettore Franco Moriconi, Paolo Belardi, Direttore dell’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci, Cristina Galassi, Direttore del Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università, Domenico Petruzzo, dirigente reggente USP Perugia - Vicario Direttore Generale USR Umbria.

Alle 11.30 la presentazione del progetto “Mut(u)azioni tra arte e scienza” a cura di Tonina Cecchetti - Istituto Omnicomprensivo Mameli Magnini di Deruta, Luciano Tittarelli - Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia e Sergio Gentili - Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università degli Studi di Perugia.

Perugia, 23 aprile

“La Scienza incontra l’Arte” - Porte aperte al complesso monumentale di San Pietro

Perugia,  sabato 25 – domenica 26 aprile 2015

Nel prossimo fine-settimana, sabato 25 e domenica 26 aprile 2015, lo storico complesso monumentale di San Pietro a Perugia (già sede della facoltà  di Agraria, oggi del Dipartimento), aprirà le porte ai visitatori e ospiterà La Scienza incontra l’Arte”, iniziativa realizzata dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e ambientali, dell’Università degli Studi di Perugia.

L’evento è realizzato in collaborazione con la Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), i Monaci Benedettini dell'Abbazia di S. Pietro e il GAL Media Valle del Tevere e prevede una  serie di visite guidate ed attività articolate suddivise in 3 percorsi: Scienza, Arte e Prodotti della Terra.


I visitatori, accompagnati da monaci Benedettini, scopriranno i luoghi e i segreti dell’Abbazia; con le guide della Fondazione Agraria potranno ammirare i tesori della galleria d’arte; insieme ai docenti e ricercatori del Dipartimento visiteranno i laboratori scientifici; e con i curatori dei musei universitari si avvicineranno alle fragranze dell’orto medioevale.

Accanto a una mostra mercato di prodotti alimentari, gastronomici e di artigianato naturale del territorio dell’Umbria, l’antico complesso benedettino ospita tre cicli di seminari, diverse esposizioni scientifiche e una galleria di poster.

Oltre agli aspetti scientifici a carattere divulgativo, l’Open Days è una valida occasione per fare visite guidate, gratuite, alla Basilica di S.Pietro (compresa sagrestia e cripta paleocristiana sotto l'altare maggiore), alla Galleria d'Arte della Fondazione Agraria (codici miniati stupefacenti), al Centro Sismologico (Padre Martino vi “stordirà” di informazioni) e al Giardino medievale con tutti i suoi simboli e simbolismi.


Il programma prevede anche un mercatino dei prodotti alimentari umbri di eccellenza e degustazioni e possibilità di passeggiate “fuori porta”.


A cura del GAL Media Valle del Tevere, sono in programma due passeggiate alle Rocche di Casalina e di Sant’Apollinare.

Perugia, 23 aprile

Domani, Workshop su: “Import/export EU e paesi terzi”e inaugurazione del Master SPVIA

Perugia (Medicina veterinaria), venerdì 24 aprile 2015 – ore 8,30

É in programma, domani, il  workshop “Import/export EU e paesi terzi”, nell’Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria, che avrà inizio alle 8,30.

E’ organizzato dal Master in Sanità Pubblica Veterinaria e Igiene degli Alimenti dell’Ateneo di Perugia in collaborazione con il Consorzio Universitario Italiano per l’Argentina, l’Associazione Italiana Veterinari Igienisti e la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”.

Sempre domani sarà inaugurata l’edizione 2015 del Master in Sanità Pubblica Veterinaria e Igiene degli Alimenti (SPVIA) del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Ateneo, patrocinato da Expo 2015, Ministero degli Affari Esteri, Regione Umbria, Provincia e dal Comune di Perugia, Camera di Commercio di Perugia e Università di Pretoria.

Il workshop si aprirà con l’intervento del professor Beniamino Cenci Goga, docente di Medicina Veterinaria di Perugia e responsabile scientifico del Master SPVIA. Durante la giornata, interverranno Franco Mario Iulietto - Ausl Siena, Marco Pierantoni - Assessorato Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna, Filippo Castoldi - Assessorato Sanità Regione Lombardia, Rosellina Sbrana - Ministero della Salute - PIF Livorno, Lucia Amoni - libero professionista. 

 

Perugia, 23 aprile,

Solenne inaugurazione dell’Anno Accademico alla presenza dell’On. Professore Stefano Rodotà 

Nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia si è tenuta l’inaugurazione dell’anno accademico 2014–2015, 707° dalla Fondazione dello Studium.

La solenne cerimonia è stata aperta dal corteo accademico guidato dal Rettore Franco Moriconi, a seguire, i rappresentanti dei 16 Dipartimenti dell’Ateneo, e in chiusura l’On. Prof. Stefano Rodotà, rappresentante istituzionale, e il Pro Rettore Fabrizio Figorilli.Il Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto dal Maestro Salvatore Silivestro, ha scandito i momenti salienti della manifestazione eseguendo l’Inno dell’Università di Perugia e l’inno nazionale italiano.

Nella sua relazione il Rettore Moriconi, ha dato conto del bilancio del primo anno di governo dell’Ateneo, le attività svolte e i programmi futuri, anche alla luce del quadro universitario nazionale.

Sono poi seguiti gli interventi di Giuseppina Fagotti, rappresentante del Personale tecnico-amministrativo e bibliotecario e di Alberto Gambelli, Presidente del Consiglio degli studenti.

Maria Caterina Federici, professore ordinario del Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, ha tenuto la prolusione “L’approccio scientifico alla difficile comprensione dell’azione umana”.

L’ultimo intervento è stato quello dell’On. Prof. Stefano Rodotà, che ha svolto una riflessione dal titolo “Dall’umano al postumano”.

La cerimonia si è conclusa in un’atmosfera di festa con l’intervento dei Goliardi che, come è tradizione dell’Ateneo perugino, hanno incontrato il Magnifico Rettore, e con l’esecuzione  da parte del Coro dell’Università del “Gaudeamus igitur”, l’inno internazionale degli universitari.

L’inaugurazione in Aula Magna è stata preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa, presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve, con l’assistenza di don Elio Bromuri, cappellano dell’Università di Perugia

 

Relazione inaugurale del Rettore Franco Moriconi e la prolusione della professoressa M.Caterina Federici

Intervento di Giuseppina Fagotti, rappresentante del Personale tecnico-amministrativo e bibliotecario

Intervento di Alberto Gambelli, presidente del consiglio degli Studenti

Intervento dell'On.Professor Stefano Rodotà

 


Moriconi apre corteo

Tavolo Rettore e direttori

Giuseppina Fagotti

Alberto Gambelli

M.Caterina Federici

Stefano Rodota

Fabrizio Figorilli e Stefano Rodota

 

Perugia, 22 aprile

 

Domani, l’inaugurazione dell’Anno Accademico alla presenza dell’On. Professore Stefano Rodotà

La cerimonia in Aula Magna sarà trasmessa in streaming

Domani, giovedì 23 aprile 2015, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2014–2015, 707° dalla Fondazione dello Studium.

C’è molta attesa per la relazione del Magnifico Rettore Franco Moriconi, che darà conto del bilancio del primo anno di governo dell’Ateneo e delineerà le prospettive dell’immediato futuro  dell’Università di Perugia.

Il programma della cerimonia prevede, inoltre, gli interventi del Rappresentante del Personale tecnico-amministrativo e bibliotecario Giuseppina Fagotti e del Rappresentante degli Studenti Alberto Gambelli.

Maria Caterina Federici, professore ordinario del Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, terrà la prolusione sul tema: “L’approccio scientifico alla difficile comprensione dell’azione umana”.

Seguirà l’intervento dell’On. Prof. Stefano Rodotà.

L’inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa, presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve.

La Cerimonia dell'Inaugurazione, in programma alle ore 11 in Aula Magna, sarà trasmessa via streaming sul sito www.unipg.it.

Perugia, 22 aprile

Career Day 2015 - L’Università incontra l’Impresa

Aumentare i momenti di incontro-scambio tra studenti laureati/laureandi e il tessuto produttivo-imprenditoriale dell’Umbria è un obiettivo prioritario dell’Università degli Studi di Perugia per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

 
Da anni, infatti, l’Ateneo persegue un raccordo sempre più stretto tra studi universitari, aziende e mondo delle professioni e, in questa prospettiva, sono stati potenziati i servizi di orientamento al lavoro e le attività di job placement.

Ora, l’Università, con la collaborazione di Regione Umbria, Camera di Commercio di Perugia, Sviluppumbria, Confindustria Umbria e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, ha promosso ‘Career Day 2015’, che si terràa Perugia, lunedì 4 giugno 2015.

La manifestazione, che si snoderà tra il Complesso monumentale di San Pietro e i Dipartimenti del Polo di Ingegneria, ha un duplice obiettivo.

Gli studenti e i neo-laureati di tutti i Dipartimenti dell’Università di Perugia avranno la possibilità, visitando gli stand delle aziende e degli enti partecipanti, di conoscere da vicino le opportunità d’impiego offerte per l’avvio della propria carriera professionale.

Le imprese, d’altro canto, avranno un’occasione di pubblicità e auto-promozione; potranno, infatti, prendere diretto contatto con i giovani che hanno completato (o stanno per completare) il loro curriculum universitario e valutare quali competenze tecniche e professionali meglio corrispondano all’attività e ai piani di sviluppo delle propria azienda.

La volontà dell’Ateneo da un lato è quella di presentare all’attenzione dei propri neo-laureati le “eccellenze” imprenditoriali e produttive presenti sul territorio nei diversi comparti e settori di attività, e dall’altra, mostrare alle aziende la qualità dei giovani che si formano all’interno dello Studium perugino.

Perugia, 22 aprile

Workshop a Medicina Veterinaria su: “Import/export EU e paesi terzi”

Perugia, venerdì 24 aprile 2015 – ore 8,30

Nell’Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria, venerdì 24 aprile 2015, alle 8,30 si svolgerà il  workshop “Import/export EU e paesi terzi”, organizzato dal Master in Sanità Pubblica Veterinaria e Igiene degli Alimenti dell’Ateneo di Perugia in collaborazione con il Consorzio Universitario Italiano per l’Argentina, l’Associazione Italiana Veterinari Igienisti e la Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”.

Durante l’incontro sarà inaugurata l’edizione 2015 del Master in Sanità Pubblica Veterinaria e Igiene degli Alimenti (SPVIA) del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Ateneo, patrocinato da Expo 2015, Ministero degli Affari Esteri, Regione Umbria, Provincia e dal Comune di Perugia, Camera di Commercio di Perugia e Università di Pretoria.

Il workshop si aprirà con l’intervento del professor Beniamino Cenci Goga, docente di Medicina Veterinaria di Perugia e responsabile scientifico del Master SPVIA. Durante la giornata, interverranno Franco Mario Iulietto - Ausl Siena, Marco Pierantoni - Assessorato Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna, Filippo Castoldi - Assessorato Sanità Regione Lombardia, Rosellina Sbrana - Ministero della Salute - PIF Livorno, Lucia Amoni - libero professionista. 

 

Perugia, 22 aprile

Il professo Puxeddu parla dei noduli tiroidei a “L’uovo di Colombo” 

Giovedì 23 aprile 2015, il professor Efisio Puxeddu sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Puxeddu opera nel Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia dovefa ricerca e svolge attività di docenza nei settori delle Malattie del sistema endocrino e della Diagnostica molecolare nelle malattie endocrino-metaboliche. Fra i temi che affronterà nel corso della trasmissione ci sono quelli legati allo studio sulla gestione dei noduli tiroidei e quelli per le cosiddette terapie biologiche.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 26 aprile 2015 alle ore 15

Perugia, 21 aprile

Inaugurazione 707° Anno Accademico dell’Ateneo alla presenza dell’On. Professore Stefano Rodotà 

Giovedì 23 aprile 2015, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2014–2015, 707° dalla Fondazione dello Studium.

La manifestazione sarà caratterizzata dalla relazione del Magnifico Rettore Franco Moriconi che, al termine del primo anno di governo dell’Ateneo, traccerà un quadro della situazione dell’Università di Perugia in relazione alle condizioni della realtà  accademica e alle grandi trasformazioni in atto in Italia, in Europa e nel mondo..

Il programma prevede, inoltre, gli interventi del Rappresentante del Personale tecnico-amministrativo e bibliotecario Giuseppina Fagotti e del Rappresentante degli Studenti Alberto Gambelli.

Maria Caterina Federici, professore ordinario del Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, terrà la prolusione sul tema: “L’approccio scientifico alla difficile comprensione dell’azione umana”.

Seguirà l’intervento dell’On. Prof. Stefano Rodotà.

L’inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa, presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve.

Perugia, 21 aprile

 “Terra: conquista e riconquista. Tradizione e/o Rivoluzione”,domani, convegno in memoria del professor Paolo Abbozzo

In occasione della Giornata internazionale della Terra, mercoledì 22 aprile 2015, si terrà a Perugia, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali (DSA3) dell’Università degli Studi, il convegno “Terra: conquista e riconquista. Tradizione e/o Rivoluzione”.

L’iniziativa fa parte del ciclo di “Incontri su Territorio e Sviluppo Sostenibile in memoria del professor Paolo Abbozzo”, docente di Estimo rurale della Facoltà di Agraria di Perugia, scomparso nel 2012. Si vuole in tal modo tenere viva la memoria del professor Abbozzo e soprattutto far conoscere ai più giovani il suo pensiero scientifico, lungimirante e moderno.

Il titolo del convegno riprende quello di un volume del 1978, in cui il professor Abbozzo fu autore di un capitolo dedicato al risparmio di risorse dedicate all’agricoltura, caratterizzati da concetti quanto mai attuali e validi.

Interverranno, tra gli altri,  a partire dalle ore 9, il Magnifico Rettore Franco MoriconiSilvano Rometti, Assessore regionale per l’ambiente.

Seguiranno le relazioni aperte dall’intervento di Leonardo Casini, presidente del Centro Studi di Estimo ed Economia territoriale (CeSET).

Nel corso del Convegno sarà consegnato il premio di laurea in memoria del prof. Paolo Abbozzo, riservato a giovani che hanno conseguito la laurea magistrale nel periodo novembre 2013 – novembre 2014.

Il Premio, vinto dalla dottoressa Agnese Belloni con la tesi “La situazione degli OGM in Italia e il tema della coesistenza”, è stato pubblicato con un concorso, bandito dall’Ateneo di Perugia con il patrocinio del CeSET, e finanziato dalla famiglia Abbozzo.

Al termine è prevista la presentazione delle targhe in memoria di insegni docenti della Facoltà di Agraria Paolo Abbozzo, Mario Bandini, Giacomo Giorgi, Giuseppe Guerrieri, Vito Saccomandi, che si terrà alle ore 13, nell’Unità di ricerca di Economia applicata del Dipartimento di Scienze agrarie.  

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link:

http://www.territorioesvilupposostenibile.it/

Perugia, 21 aprile

“Legge regionale umbra: profili di incostituzionalità?”, incontro a Giurisprudenza, mercoledì 22 aprile 2015, ore 11.30 

Il convegno “Legge regionale umbra: profili di incostituzionalità?” si svolgerà domani, mercoledì 22 aprile 2015, alle ore 11.30, nell’Aula 7 del Dipartimento di Giurisprudenza.  I lavori, introdotti da Diletta Giovannelli e moderati da Francesco Ascenzi, saranno caratterizzati dagli interventi dei professori Giovanni Belardelli, Carlo Calvieri, Francesco Clementi e Mauro Volpi. L’iniziativa è promossa dall’associazione “Idee in movimento” e dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Ateneo di Perugia.

Perugia, 20 aprile

La Senatrice Lanzillotta al workshop PROS.IT  

Il progetto umbro unisce nutrizione e salute, sarà presente all’Expo di Milano

Parte dall’Umbria, regione dall’ “invecchiamento di successo”, e in particolare dall’Ateneo di Perugia, il progetto PROS.IT che punta a sviluppare una corretta nutrizione con benefici effetti sulla salute.

La Sala Dessau di Palazzo Murena, sede del Rettorato, ospita il secondo workshop dedicato al progetto PROS.IT, che è inserito nel gruppo (il cosiddetto cluster) Agrifood Nazionale presente all’Expo di Milano.

 “L’Università di Perugia sta lavorando con impegno e qualità alle iniziative di Expo 2015 con un programma, Coltura/Cultura, all’interno del quale si cala PROS.IT. Con tale progetto i nostri scienziati e ricercatori stanno lavorando per studiare percorsi in campo nutrizionale che abbiano effetti benefici sulla salute delle persone”, ha detto il Rettore Franco Moriconi che ha portato il saluto ai partecipanti.

“Un’iniziativa, quella di oggi, che è in linea con lo spirito e l’ambizione di Expo – ha sottolineato l’On. Senatrice Linda Lanzillotta, Vice-Presidente del Senato della Repubblica e responsabile dell'iniziativa "Woman for EXPO" -, che mira a costruire, nel settore della nutrizione, un orizzonte di ricerca, di sviluppo tecnologico che punti alla qualità e alla sostenibilità del pianeta. Tutte le iniziative che la Regione Umbria ha sviluppato per Expo, di cui questo cluster è un punto significativo, vanno esattamente in questa linea”.

Sono intervenuti, inoltre, Aurelio Forcignanò, direttore generale di Confindustria Umbria, e Benedetto Natalini, direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, il professor Francesco Tei, delegato del Rettore per EXPO 2015 che ha illustrato le iniziative dell’Ateneo per la kermesse internazionale milanese, Ciro Becchetti, Direzione regionale Risorsa Umbria, il professor David Ranucci, delegato del Rettore all'Alta Formazione.

“L’Umbria recita un ruolo importante per la ricerca scientifica sul fronte della produzione alimentare e della salute e la giornata odierna è stato progettata proprio per far acquisire più visibilità al Cluster Agrifood nazionale e ai suoi progetti di ricerca, in particolare a PROS.IT, dell’Università di Perugia, finanziato dal Miur, che guarda proprio alla nutrizione e alla salute – ha rilevato il professor Francesco Galli, del Dipartimento di Scienze  Farmaceutiche perugino, che ha coordinato la sessione del mattino -. Con PROS.IT stiamo facendo fondamentalmente ricerca su alcuni settori alimentari: quello delle produzioni primarie, dei cereali, dell’olio d’oliva, proprio per l’impatto che questi alimenti, hanno sulla salute, per migliorarli  e farli essere più impattanti, in senso positivo, sulla salute umana. Una ricerca avanzata che – ha sottolineato ancora Galli – affonda  le radici in Umbria, dove è presente un’ ’invecchiamento di successo’ frutto degli aspetti ambientali, delle pratiche agroindustriali e agroalimentari che portano a ottimi indicatori di salute per la popolazione, al punto da poter parlare di ‘invecchiamento di successo’. Fattori ai quali si aggiunge un giusto background genetico e, soprattutto tante generazioni che hanno vissuto, in termini di stile di vita, in maniera corretta il modo mediterraneo della tradizione preindustriale”.

Oggi, nella sessione pomeridiana (ore 15), presieduta dal professor Maurizio Servili, del Dipartimento Scienze agrarie, è previsto l’ intervento di relatori prestigiosi dell'Università di Firenze, del CRA di Roma e dell'IRCCS di Reggio Emilia. Illustreranno vari aspetti riguardanti il tema del workshop:  da quelli tecnologici di isolamento e analisi dei principi funzionali di oliva e olio d'oliva, alle loro proprietà biochimiche e nutrizionali, agli effetti sui processi di invecchiamento e malattia con particolare riferimento alla patologia tumorale. Gli effetti sui processi di invecchiamento sono stati ampiamente studiati dal gruppo del prof. Servili in collaborazione con altri ricercatori dell’Ateneo di Perugia, come la dottoressa Patrizia Rosignoli. La dottoressa Marta Piroddi, ricercatore PROS.IT, terrà una lettura sulle vitamine liposolubili nell'oliva e nell'olio d'oliva.

Il pomeriggio si concluderà, alle ore 18, nell’Aula G (del mosaico)  con una Lettura Magistrale del prof. Helmut Sies dal titolo “Oxidative stress”.

 

Prosit

Galli e Lanzillotta 1

Perugia, 20 aprile

“La Scienza incontra l’Arte”  Open Days al complesso monumentale di San Pietro

Perugia,  sabato 25 – domenica 26 aprile 2015

La Scienza incontra l’Arte” è l’ iniziativa realizzata dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e ambientali, dell’Università degli Studi di Perugia, nel prossimo fine-settimana, sabato 25 e domenica 26 aprile 2015 quando lo storico complesso monumentale di San Pietro a Perugia (già sede della facoltà  di Agraria, oggi del Dipartimento), aprirà le porte ai visitatori.

L’evento, realizzato in collaborazione con la Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), i Monaci Benedettini dell'Abbazia di S. Pietro e il GAL Media Valle del Tevere, prevede una  serie di visite guidate ed attività suddivise in 3 percorsi:
Scienza – Arte – Prodotti della Terra.


I visitatori, accompagnati da monaci Benedettini, scopriranno i luoghi e i segreti dell’Abbazia; con le guide della Fondazione Agraria potranno ammirare i tesori della galleria d’arte; insieme ai docenti e ricercatori del Dipartimento visiteranno i laboratori scientifici; e con i curatori dei musei universitari si avvicineranno alle fragranze dell’orto medioevale.

Accanto a una mostra mercato di prodotti alimentari, gastronomici e di artigianato naturale del territorio dell’Umbria, l’antico complesso benedettino ospita tre cicli di seminari, diverse esposizioni scientifiche e una galleria di poster.

Al di là degli aspetti scientifici a carattere divulgativo (visita ai laboratori, qualche esperimento con insetti, collezioni botaniche, una piccola fattoria didattica con bovini, pecore, conigli, polli...) l’Open Days è un’ ottima occasione per fare visite guidate, gratuite, alla Basilica di S.Pietro (compresa sagrestia e cripta paleocristiana sotto l'altare maggiore), alla Galleria d'Arte della Fondazione Agraria (codici miniati stupefacenti), al Centro Sismologico (Padre Martino vi “stordirà” di informazioni) e al Giardino medievale con tutti i suoi simboli e simbolismi.
Il programma prevede anche un mercatino dei prodotti alimentari umbri di eccellenza e degustazioni e possibilità di passeggiate “fuori porta”.


A cura del GAL Media Valle del Tevere, sono in programma due passeggiate alle Rocche di Casalina e di Sant’Apollinare.

 

Perugia, 17 aprile 

Il network di ricerca sul Selenio nato a Perugia diventa internazionale

Quarto workshop all’Università degli Studi, il 20 e 21 aprile  

Il quarto workshop del network di ricerca multidisciplinare “SeS Redox and Catalysis” sarà ospitato lunedì 20 e martedì 321 aprile 2015 a Perugia, dal Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università degli Studi che così conferma la sua posizione di rilievo nel panorama mondiale della chimica e biochimica del Selenio e della catalisi redox.
“L’idea di connettere competenze multidisciplinari in un ambito di ricerca molto attuale ed in larga parte ancora inesplorato - rileva il prof. Claudio Santi, del Dipartimento  di Scienze farmaceutiche, eletto alla guida del board scientifico internazionale del network - ha riscosso un successo che è andato ben oltre le nostre aspettative.  Il Board internazionale è composto da docenti che sono veri e propri riferimenti nel settore ed il network ha accolto l’adesione spontanea di circa 40 gruppi di ricerca da tutto il mondo. Le attività si stanno rapidamente traducendo in risultati concreti soprattutto in termini di pubblicazioni scientifiche ad alto impatto e possibilità di scambio per studenti, dottorandi e docenti, in particolare tra Italia, Polonia, Brasile, Australia e Marocco.”

Questi, appena citati, sono i Paesi maggiorente rappresentati nell’edizione 2015 del Workshop di Perugia che vede  contributi scientifici provenienti dai cinque continenti.
Internazionale sarà quest’anno anche la guida dell’evento presieduto dal prof. Riccardo Vivani del Dipartimento di Scienze farmaceutiche di Perugia e dal prof. Eder Lenardao dell’Università Federale di Pelotas (Brasile). Il prof. Lenardao è attualmente a Perugia come visiting-professor per 12 mesi grazie ad una borsa brasiliana e collabora ad un progetto di ricerca con i professori Santi e Vivani.

Il workshop proporrà ai giovani, partecipanti come uditori ma anche come speakers, un vero e proprio pezzo di storia contemporanea della chimica e biochimica del Selenio e dello zolfo: Carl Schiesser (Melbourne), Mike Davies (Cophenagen), Thomas Wirth (Cardiff), Jozef Drabowicz (Lodz); e la conferenza del professore emerito Helmut Sies, in condivisione con gli eventi organizzati nell’ambito del PROS.it.

“Possiamo anticipare - annuncia Santi - che dal prossimo anno il network potrà diventare itinerante. E’ infatti intenzione del Board valutare la possibilità di realizzare la prossima edizione a Gifu (Giappone) in occasione del congresso mondiale sul Selenio ed a seguire valutare e selezionare le proposte di Danimarca, Australia, Polonia, Brasile e nuovamente Italia nel 2019 quando Perugia collaborerà con l’Università di Cagliari alla realizzazione del congresso Internazionale sulla Chimica del Selenio.”

Perugia, 17 aprile

‘Mathematics in the Making (MiMa)’, domani, alla scuola Primaria di Tavernelle aprirà la mostra sui progetti di matematica 

Prende il via domani, sabato 18 aprile 2015, a Tavernelle  ‘Mathematics in the Making (MiMa)’ l’iniziativa che prevede un programma di dodici mostre allestite nelle scuole primarie dell’Umbria per presentare i progetti di matematica  realizzati da insegnanti e alunni.

L’esposizione nella  Scuola primaria  ‘Don Milani di Tavernelle sarà aperta al pubblico domani, dalle ore 15 fino alle 18, sarà visitabile anche nei giorni di mercoledì 22 e giovedì 23 aprile.

L’iniziativa, che vedrà la partecipazione di altre scuole primarie fino al 10 giugno 2015, coinvolge 40 insegnanti, più di trenta classi e circa  600 alunni impegnati nel laboratori.

Il progetto delle mostre ha preso il via lo scorso novembre quando gli insegnanti di matematica delle scuole primarie hanno partecipato ai seminari formativi organizzati dalla professoressa Emanuela Ughi, docente di Didattica della matematica nel Dipartimento di Matematica e informatica dell’Università degli Studi di Perugia. Gli insegnanti hanno potuto così raccogliere le indicazioni teorico-pratiche per realizzare, con le proprie classi, dei veri e propri percorsi matematici, che ora,  saranno messi pratica.

Le mostre, presentate al pubblico dagli alunni delle scuole, affrontano temi come le tassellazioni, i fregi, le esplorazioni sui cuboidi e la matematica dell’alveare passando per la realizzazione di giochi da tavolo matematici o la costruzione di veri e propri sistemi solari, o anche attraverso esperimenti con i dadi, per spiegare concetti matematici complessi in chiave giocosa e coinvolgente.

Queste attività rientrano nel progetto MiMa – Mathematics in the Making, finanziato dal ‘Programma di Apprendimento Permanente dell'Unione europea - Comenius multilaterale’.

Perugia, 16 aprile

Il team perugino di ricercatori universitari in prima linea nella studio dell’Antimateria (AMS)

Il team perugino,  composto da ricercatori universitari ed INFN e coordinato dalla prof Bruna Bertucci, è in prima linea nel lavoro di operazione del rivelatore, posto in orbita a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nel Maggio 2011, ed è uno dei principali gruppi attivi nelle sofisticate analisi dati che hanno permesso il raggiungimento di eccellenti risultati. Inoltre, il  Dipartimento di Fisica dell’Università di Perugia, con il supporto dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), è stato fra i promotori dell’esperimento fin dalla prima versione, posta in orbita a bordo dello Shuttle Discovery nel 1998.

I risultati della collaborazione internazionale Alpha Magnetic Spectrometer (AMS), il cacciatore di antimateria installato dal 2011 sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), sono attualmente oggetto di dibattito nella tre giorni "AMS days al CERN", che vede coinvolti alcuni tra i più importanti fisici teorici e sperimentali a livello mondiale, tra cui i ricercatori perugini. L'obiettivo primario delle giornate è comprendere il significato dei più recenti risultati di AMS e confrontarlo con quelli degli altri esperimenti e con le teorie oggi più accreditate sulla fisica dei raggi cosmici.

“Questa tre giorni di discussione scientifica al CERN di Ginevra, e i nuovi risultati dell’esperimento AMS a cui abbiamo dato grande contributo con il lavoro fatto a Perugia – rileva la professoressa Bertucci, responsabile nazionale dell’esperimento AMS e deputy PI della collaborazione internazionale - pone ancora una volta in luce l’alto livello della ricerca condotta dall’Ateneo di Perugia. Qui è stato progettato e costruito il cuore dell’esperimento AMS, il tracciatore al silicio che è in grado di distinguere la diversa curvatura di materia ed anti-materia all’interno dell’apparato. Ed è qui che, in collaborazione sia a livello italiano che internazionale, portiamo avanti il lavoro di analisi dati per la ricerca di nuovi risultati nella fisica dei raggi cosmici”.

AMS è l'unico esperimento di fisica delle particelle presente sulla ISS e il suo livello tecnologico è tale da permetterne la lunga permanenza nell’ambiente ostile dello spazio. Montato esternamente alla Stazione Spaziale il rivelatore ha raccolto ad oggi, dopo circa quattro anni di presa dati, piu di 60 miliardi di raggi cosmici (elettroni, positroni, protoni, antiprotoni e nuclei di elio, litio, boro, carbonio, ossigeno, ...) con energie fino a qualche TeV.

L’identificazione diretta di antimateria, in particolare di positroni e antiprotoni, nella radiazione cosmica è determinante per lo studio di fenomeni non ancora noti. Piccole quantità di antimateria, infatti, possono essere generate nell’urto tra le particelle che compongono la radiazione cosmica e le polveri interstellari, ma i primi risultati di AMS su elettroni e positroni, già pubblicati sulla rivista Physical Review Letters nel settembre del 2014, indicano l’esistenza di una nuova sorgente di questa componente di antimateria rispetto a quanto previsto dalla loro produzione “standard” nella radiazione cosmica.  Durante la tre giorni al CERN, insieme a nuovi risultati sulle misure del rapporto tra anti-protoni e protoni, sul flusso di protoni, nuclei di elio e altri nuclei, vengono discussi anche risultati più precisi e a più alta energia sulla componente a elettroni e positroni.

“L’attività di analisi dati di un esperimento sofisticato come AMS – conclude la professoressa Bertucci -  è una sfida notevole per i giovani ricercatori, ed è di grande soddisfazione vedere come il nostro lavoro viene riconosciuto a livello internazionale”,

Fisici gruppo PG

2011 AMS02 ONISS

Perugia, 16 aprile 

XVII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati

I dati relativi ai laureati dell’Università degli Studi di Perugia

E’ stato presentato, stamani, a Milano il XVII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati. Hacoinvolto quasi 490mila laureati di tutte le 65 università aderenti al Consorzio. 

L’indagine ha riguardato complessivamente 8.807 laureati dell’Università di Perugia.

I dati riportati riguardano solo i laureati triennali e magistrali biennali usciti nel 2013 e intervistati dopo un anno e i laureati magistrali biennali usciti nel 2009, intervistati dopo cinque anni.

L’indagine ha coinvolto, con un tasso di risposta dell’85%, 2.587 laureati triennali e 1.286 laureati magistrali biennali usciti dall’Università di Perugia nel 2013 e intervistati nel 2014.

Il tasso di occupazione dei neolaureati triennali è pari al 37%, la media nazionale è del 41%. Tra gli occupati triennali dell’Università di Perugia, il 27% è dedito esclusivamente al lavoro, mentre il 10% coniuga la laurea magistrale con il lavoro.

Chi continua gli studi con la laurea magistrale è circa il 54,5%, un valore pressoché identico alla media nazionale (54%): il 44% è impegnato esclusivamente nella laurea magistrale, mentre, il 10% studia e lavora. Il 16%, non lavorando e non essendo iscritto alla laurea magistrale, si dichiara alla ricerca di lavoro.

Il lavoro stabile - contratti a tempo indeterminato e lavoro autonomo (lavoratori in proprio, imprenditori, ecc.) - coinvolge, a un anno dalla laurea, 35 laureati occupati su cento di primo livello di Perugia (la media nazionale è del 33%). Gli occupati che non hanno un lavoro stabile rappresentano il 64% (prevalentemente con contratti a tempo determinato, mentre il 14% è senza contratto).

Il guadagno (calcolato su chi lavora solamente) è in media di 905 euro mensili netti. A livello nazionale è di 1.008 euro.

L’analisi deve tenere conto che si tratta di giovani che in larga parte continuano gli studi, rimandano cioè al post laurea di tipo magistrale il vero ingresso nel mondo del lavoro.

 

Cosa avviene, dunque, ai laureati magistrali a un anno dalla laurea?

A dodici mesi dalla conclusione degli studi, risulta occupato il 49,5% dei laureati, mentre la media nazionale è del 56%. Il 14% dei laureati continua la formazione (a livello nazionale è il 14%). Chi cerca lavoro è il 36% dei laureati magistrali di Perugia, è il 30,5% per il totale dei laureati.

A un anno dalla laurea, il lavoro è stabile per 32,5 laureati occupati su cento di Perugia, poco meno della media nazionale (34%). La precarietà riguarda il 67% del collettivo (prevalgono i contratti a tempo determinato; mentre i senza contratto sono il 7%).

Il guadagno è di 957 euro mensili netti, contro i 1.065 del complesso dei laureati magistrali. 

Tendenze del mercato del lavoro nel medio periodo:

esiti occupazionali a cinque anni dal titolo

Le crescenti difficoltà occupazionali incontrate dai giovani, neo-laureati compresi, negli ultimi anni si sono inevitabilmente riversate anche sui laureati di più lunga data, anche se occorre sottolineare che, col trascorrere del tempo dal conseguimento del titolo, le performance occupazionali migliorano.

I laureati biennali magistrali di Perugia del 2009, intervistati a cinque anni dal titolo, sono 1.286, con un tasso di risposta del 71%.

Il 79% è occupato, valore lievemente inferiore alla media nazionale, pari all’81%. Il 7% risulta ancora impegnato nella formazione (è il 6,5% a livello nazionale).

Chi cerca lavoro è il 14% contro il 12% del complesso dei laureati. La quota di occupati stabili cresce apprezzabilmente tra uno e cinque anni dal titolo, raggiungendo il 58% degli occupati (è il 70% a livello nazionale).

Le retribuzioni nominali arrivano, a cinque anni, a 1.231 euro mensili netti (sono 1.356 euro a livello nazionale).

Perugia, 16 aprile

Workshop PROS.IT, Cluster Agrifood Nazionale - area Nutrizione& Salute 

Perugia (Palazzo Murena) lunedì, 20 Aprile 2015

Il workshop PROS.IT, Cluster Agrifood Nazionale - area Nutrizione & Salute, che si terrà lunedì 20 Aprile 2015 nell’Aula Dessau di Palazzo Murena (sede Rettorato dell’Università), è dedicato a “Componenti funzionali e aspetti salutistici dell’oliva e dell’olio d’oliva”, tema centrale del progetto strategico promosso dal MIUR.

Un gruppo di lavoro dell’Ateneo perugino, in collaborazione con l'Azienda Monini SpA, si occupa di questo tema all'interno del PROS.IT.


Il workshop prevede una sessione mattutina per fare il punto sul progetto PROS.IT e in generale sul Cluster Agrifood Nazionale e sulle sue ricadute regionali.

Interverranno rappresentanti della Regione Umbria, di Confindustria e delle aziende coinvolte nel progetto. Saranno presentate anche altre iniziative progettuali e le misure di sostegno alla ricerca che la Regione ha previsto per l'agro-alimentare.

In apertura per i saluti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, che ha sostenuto con entusiasmo l’iniziativa, e l’On. Senatrice Linda Lanzillotta, Vice-Presidente del Senato della Repubblica e responsabile dell'iniziativa "Woman for EXPO".

Il prof. Francesco Tei, delegato del Rettore per EXPO 2015, illustrerà il programma delle iniziative dell’Ateneo per l’Esposizione internazionale di Milano.

La mattinata si concluderà con la presentazione del progetto PROS.IT, a cura del prof. Francesco Galli,  mentre sulle prospettive di alta formazione e dei processi di internazionalizzazione interverrà il delegato del Rettore all'alta Formazione, prof. David Ranucci.  Sarà presente anche una rappresentanza del progetto Cluster Agrifood, recentemente approvato in Germania, per presentare il loro programma e il gruppo di ricerca, nonché le prospettive di collaborazione nel settore dei grassi alimentari (oli alimentari e principi funzionali liposolubili) e delle implicazioni nutrizionali e salutistiche (soprattutto per la prevenzione delle malattie cardio-cerebro-vascolari).

Il prof. Maurizio Servili, Dipartimento Scienze agrarie, presenterà il programma scientifico della sessione pomeridiana che prevede interventi di relatori prestigiosi dell'Università di Firenze, del CRA di Roma e dell'IRCCS di Reggio Emilia. Illustreranno vari aspetti riguardanti il tema del workshop:  da quelli tecnologici di isolamento e analisi dei principi funzionali di oliva e olio d'oliva, alle loro proprietà biochimiche e nutrizionali, agli effetti sui processi di invecchiamento e malattia con particolare riferimento alla patologia tumorale. Gli effetti sui processi di invecchiamento sono stati ampiamente studiati dal gruppo del prof. Servili in collaborazione con altri ricercatori dell’Ateneo di Perugia, come la dottoressa Patrizia Rosignoli. La dottoressa Marta Piroddi, ricercatore PROS.IT, terrà una lettura sulle vitamine liposolubili nell'oliva e nell'olio d'oliva.

Il pomeriggio si concluderà con una Lettura Magistrale del prof. Helmut Sies dal titolo: “Oxidative stress”.

Perugia, 15 aprile

Giovedì 23 aprile 2015

Solenne inaugurazione dell’Anno Accademico dell’Ateneo con l’On. Professore Stefano Rodotà 

Giovedì 23 aprile 2015, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2014 – 2015, 707° dalla Fondazione dello Studium.

La manifestazione sarà caratterizzata dalla relazione del Magnifico Rettore professor Franco Moriconi che traccerà il quadro della situazione dell’Ateneo perugino in questo momento di grandi trasformazioni per il mondo accademico e per la società.

Il programma prevede, inoltre, gli interventi del Rappresentante del Personale tecnico-amministrativo e bibliotecario Signora Giuseppina Fagotti e del Rappresentante degli Studenti Signor Alberto Gambelli.

La professoressa Maria Caterina Federici, docente ordinario del Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione e Direttore Centro di ricerca in Sicurezza umana, terrà la prolusione sul tema: “L’approccio scientifico alla difficile comprensione dell’azione umana”.

Seguirà l’intervento dell’On. Prof. Stefano Rodotà.

L’inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa, presieduta dal Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve.

Perugia, 15 aprile

A “Speciale Università” si parlerà di eccellenze in Pedagogia e del Centro universitario di Microscopia elettronica

Giovedì  16 aprile 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte saranno presentati e illustrati gli studi dei due ricercatori perugini, Annalisa Morganti e Federico Batini, vincitori del Premio Italiano di Pedagogia.

Nella seconda parte della trasmissione si parlerà del Centro universitario di Microscopia elettronica del Dipartimento di Medicina Veterinaria.

La puntata sarà replicata martedì 21 aprile 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 15 aprile

“L’uovo di Colombo” in diretta dal Festival del Giornalismo

Giovedì 16 aprile 2015, il dottor Alessio Cornia sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio che andrà in onda in diretta dal Festival del Giornalismo alle ore 15,15, anziché alle ore 19.05. 

Cornia, ricercatore nel Dipartimento di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Perugia, nel  corso della trasmissione parlerà del tema: “Corruzione e media: un’indagine europea comparativa”.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 19 aprile 2015 alle ore 15

Perugia, 14 aprile

Accordo tra Ateneo e Engineering Ingegneria Informatica S.p.A con possibilità di rapida attuazione per le attività di job placement

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha ricevuto stamani a Palazzo Murena, sede del Rettorato, Michele Cinaglia, Presidente della società Engineering Ingegneria Informatica S.p.A., per un incontro che si è concluso con la firma di un accordo-quadro.

Erano presenti i professori Franco Cotana e Giuseppe Saccomandi, rispettivamente Direttore Centro Interuniversitario di Ricerca sull'Inquinamento e sull'Ambiente "Mauro Felli" (CIRIAF) e Direttore del Dipartimento di Ingegneria, nonché lo staff dirigenziale della società Engineering.

L’accordo prevede la collaborazione nei settori  dell’ingegneria del software, information technology, business intelligence e analytics, simulazione e gestione dei sistemi complessi Big Data analytics internet of things  nei quali opera la società del presidente Cinaglia. L’attività di collaborazione riguarderà in particolare lo sviluppo di ricerche congiunte e la realizzazione di progetti di ricerca europei. Per quanto attiene alla didattica la collaborazione prevede la formazione di laureati e neo-loaureati, lo svolgimento di tirocini curriculari all’interno della società, lo svolgimento di stages finalizzati all’avviamento al lavoro e l’organizzazione di master di primo e secondo livello.

Engineering, inoltre, si rende disponibile a monitorare e valutare i laureandi più meritevoli dell’Università di Perugia al fine di considerare una loro eventuale assunzione in conformità ai propri programmi ed esigenze aziendali. In buona sostanza con questo accordo si intendono creare le condizioni per attività di job placement, attivandoun canale preferenziale a disposizione degli studenti più meritevoli dell’Ateneo di Perugia per l’inserimento in Engineering Ingegneria Informatica.

La società Engineering Ingegneria Informatica S.p.A., che ha sede a Roma, con un fatturato prossimo al miliardo di euro, si avvale della collaborazione di circa quindicimila dipendenti in Italia e all’estero, di cui la gran parte sono laureati. L’incremento non riguarda non solo il fatturato, ma anche il lavoro: ogni hanno vengono assunti circa 500 collaboratori.

“Non potevamo mancare ad un appuntamento tanto importante – ha dichiarato il Rettore Moriconi –. L’accordo siglato oggi rappresenta un incentivo per accompagnare i nostri studenti anche dopo la laurea. La fase di rilancio del nostro Ateneo è in pieno svolgimento e al centro della nostra azione c’è la qualità, che sarà garantita anche dalla valutazione spontanea dei corsi, che dovrebbe dare risultati entro il prossimo luglio. Il nostro obiettivo è di essere la prima università italiana ad ottenere  una certificazione di qualità dall’Anvur. Inoltre, stiamo lavorando attivamente anche sul fronte dell’internazionalizzazione; ritengo ormai prossimo la pubblicazione di un bando per dottorato di ricerca riservato ad uno studente straniero, con relativa borsa di studio”.

L’ingegner Michele Cinaglia è originario umbro, nato nel Comune di Lisciano Niccone nella piccolissima frazione di Villa Corgnia. “Ho voluto questo accordo – ha dichiarato – per offrire concrete possibilità di collaborazione all’Ateneo perugino, al quale sono legato da ammirazione e considerazione. Sono certo che l’intesa avvierà un rapporto caratterizzato da ‘reciprocità’ nel senso che alle opportunità che noi offriamo l’Università umbra saprà rispondere con la qualità dei propri laureati”.

L’ingegner Cinaglia insieme al suo staff, al termine dell’incontro in Rettorato, accompagnato dai professori Cotana e Saccomandi, si è recato in visita al Dipartimento di Ingegneria in località Santa Lucia, dove è iniziato un confronto sulle possibilità di immediata attuazione dell’accordo, almeno per quanto riguarda la didattica e il Job Placement.

 

Engineering stretta di mani

Engineering firma

Engineering tavolo

Perugia, 13 aprile

Accordo-quadro di Job placement tra Ateneo di Perugia e Engineering Ingegneria Informatica S.p.A

 Perugia (Palazzo Murena), martedì 14 aprile 2015 – ore 9.30

Domani, martedì 14 aprile 2015, alle ore 9.30 il Magnifico Rettore Franco Moriconi riceverà Michele Cinaglia, Presidente della società Engineering Ingegneria Informatica S.p.A., per procedere alla firma di un accordo-quadro che, tra i vari obiettivi, ha anche lo scopo di creare opportunità per attività di job placement. La volontà, infatti, è quella di creare un canale preferenziale a disposizione degli studenti più meritevoli dell’Ateneo di Perugia per l’inserimento in Engineering Ingegneria Informatica, società che costituisce una delle maggiori realtà imprenditoriali italiane nel settore dell’ingegneria e tecnologie dell’informazione.

All’incontro a Palazzo Murena, sede del Rettorato, saranno presenti i professori Franco Cotana, direttore Centro Interuniversitario di Ricerca sull'Inquinamento e sull'Ambiente "Mauro Felli" (CIRIAF), e Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria.

Al termine dell’incontro in Rettorato, Michele Cinaglia, accompagnato dai professori Saccomandi e Cotana, visiterà il Dipartimento di  Ingegneria dell’Università. 

 

Perugia, 13 aprile

MiMa - Mathematics in the Making

Le scuole primarie dell’Umbria espongono i loro progetti di matematica

Mathematics in the Making (MiMa), è il titolodell’iniziativa che prevede un ricco programma di dodici mostre allestite nelle scuole primarie dell’Umbria per presentare i progetti di matematica  realizzati da insegnanti e alunni.

L’iniziativa, in programma dal 18 aprile al 10 giugno 2015, vedrà la partecipazione delle Scuole Primarie di Tavernelle, Chiugiana, Foligno, Montebello, Magione, Passignano, Perugia (Fabretti, XX Giugno e Kennedy), Ponte Valleceppi, Collestrada, Ammeto e Città della Pieve. Sono 40 gli insegnanti di matematica al lavoro e più di trenta le classi (terze, quarte e quinte), per un totale di circa 600 alunni coinvolti nei laboratori.

Il progetto delle mostre ha preso il via lo scorso novembre quando gli insegnanti di matematica delle scuole primarie hanno partecipato ai seminari formativi organizzati dalla professoressa Emanuela Ughi, docente di Didattica della matematica nel Dipartimento di Matematica e informatica dell’Università degli Studi di Perugia. Gli insegnanti hanno potuto così raccogliere le indicazioni teorico-pratiche per realizzare, con le proprie classi, dei veri e propri percorsi matematici, che ora,  saranno messi pratica.

Le mostre, presentate al pubblico dagli alunni delle scuole, affrontano temi come le tassellazioni, i fregi, le esplorazioni sui cuboidi e la matematica dell’alveare passando per la realizzazione di giochi da tavolo matematici o la costruzione di veri e propri sistemi solari, o anche attraverso esperimenti con i dadi, per spiegare concetti matematici complessi in chiave giocosa e coinvolgente.

Queste attività rientrano nel progetto MiMa – Mathematics in the Making, finanziato dal ‘Programma di Apprendimento Permanente dell'Unione europea - Comenius multilaterale’,  che nasce dalle esperienze convergenti di cinque partner europei e vede la partecipazione di qualificate Università: Eotvos Lorand University (Ungheria), Sheffield Hallam University (Inghilterra), Universidade Nova de Lisboa (Portogallo) oltre che dal MATHEMATIKUM tedesco, che è il primo Science Center al mondo dedicato alla matematica.

Il progetto scaturisce dall’esperienza pluridecennale della professoressa Emanuela Ughi, responsabile scientifica MiMa, che si occupa di progettare, sviluppare e divulgare un approccio alternativo alla didattica della matematica anche tramite l’utilizzo di materiali e strumenti concreti. Una metodologia didattica, oggetto dei seminari, dei laboratori e delle esposizioni dei progetti di matematica, incentrata sulla partecipazione attiva degli alunni come modo per imparare meglio a sviluppare le competenze migliori. Le mostre in programma vedranno gli alunni come i principali protagonisti e la fiducia nelle loro potenzialità contribuisce a rafforzare il loro spirito di collaborazione e cooperazione.

Mima 2

Mima 3

Mima 4

Perugia, 10 aprile

Firma dell’accordo-quadro di Job placement tra Ateneo di Perugia e Engineering Ingegneria Informatica S.p.A

Perugia (Palazzo Murena), martedì 14 aprile 2015 – ore 9.30

Martedì 14 aprile 2015, alle ore 9.30 il Magnifico Rettore Franco Moriconi riceverà Michele Cinaglia, Presidente della società Engineering Ingegneria Informatica S.p.A., per procedere alla firma di un accordo-quadro che, tra i vari obiettivi, ha anche lo scopo di creare opportunità per attività di job placement. La volontà, infatti, è quella di creare un canale preferenziale a disposizione degli studenti più meritevoli dell’Ateneo di Perugia per l’inserimento in Engineering Ingegneria Informatica, società che costituisce una delle maggiori realtà imprenditoriali italiane nel settore dell’ingegneria e tecnologie dell’informazione.

All’incontro a Palazzo Murena, sede del Rettorato, saranno presenti i professori Franco Cotana, direttore Centro Interuniversitario di Ricerca sull'Inquinamento e sull'Ambiente "Mauro Felli" (CIRIAF), e Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria.

Al termine dell’incontro in Rettorato, Michele Cinaglia, accompagnato dai professori Saccomandi e Cotana, visiterà il Dipartimento di  Ingegneria dell’Università. 

Perugia, 9 aprile

Domani il 15° Congresso Nazionale CIRIAF

Perugia (Polo Ingegneria), venerdì 10 e sabato 11 aprile 2015

Domani, venerdì 10 aprile, prende il via il Congresso nazionale del Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente “Mauro Felli” (CIRIAF), a Perugia, nell’Aula Magna del Polo di Ingegneria, che si concluderà nella giornata di sabato.

Il congresso intitolato: “Impronta Ambientale e Sviluppo  Sostenibile - Strategie per la tutela dell’ambiente e la crescita del Paese”, tratterà quattro temi in particolare: Energie rinnovabili e impianti sostenibili; Impronta ambientale (Carbon Footprint, Water Footprint, Noise Footprint, Electromagnetic Footprint, Smell Footprint); Sostenibilità ambientale ed economico-sociale; Edilizia sostenibile e bioarchitettura.

L’incontro di Perugia, giunto alla quindicesima edizione, è  un importante punto di riferimento per studiosi ed esperti che si occupano di energia ed ambiente a livello accademico, nella pubblica amministrazione, nelle associazioni ambientaliste e nella libera professione.

Al fine di dare avvio al Piano di sviluppo strategico quinquennale del Cluster CLASS, venerdì pomeriggio è prevista una tavola rotonda,  in cui le unità operative del CIRIAF presenti sul territorio nazionale potranno discutere le tematiche ed alcuni contenuti del Piano, da prevedere in sinergia con il mondo delle imprese e con il supporto di enti pubblici e locali.

IL PREMIO “MAURO FELLI”. Nell’ambito del Congresso sarà assegnato il Premio “Mauro Felli”, istituito per onorare la memoria del fondatore e primo Direttore del CIRIAF. E’ destinato a giovani laureati, dottorandi o ricercatori che abbiano svolto attività di ricerca nel campo dell’inquinamento da agenti fisici, degli effetti dell’inquinamento ambientale sull’uomo o tematiche correlate.

I vincitori del Premio “Mauro Felli”, 2015 sono, ex-aequo, il dottor Marco Gunnellini (Università di Perugia) per la ricerca “Valore prognostico dei livelli di microRNA circolanti nelle neoplasie polmonari non a piccole cellule”, e l’ing. Fernanda Carmen Fuoco (Università di Cassino e del Lazio Meridionale) per lo studio “La misura dell’esposizione alle polveri ultrafini in differenti microambienti”.

IL CIRIAF. Al Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente “Mauro Felli”, diretto dal prof. Franco Cotana e coadiuvato dal prof. Francesco Asdrubali, afferiscono oltre 100 docenti di 14 Atenei italiani. Il Centro promuove attività di ricerca interdisciplinare sui vari temi: inquinamento ambientale, sviluppo sostenibile, fonti energetiche rinnovabili e alternative, pianificazione energetica, mobilità sostenibile, effetti sanitari e socio-economici dell’inquinamento ambientale.

Perugia, 8 aprile

Alla scoperta dei segreti dei vulcani. Giovedì 9 aprile a “L’uovo di Colombo” un tris di ricercatori del Dipartimento Fisica e Geologia, in studio Francesco Vetere, Maurizio Petrelli e Daniele Morgavi 

Giovedì 9 aprile 2015, i ricercatori Francesco Vetere, Maurizio Petrelli e Daniele Morgavi saranno ospiti della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Vetere, Petrelli e Morgavi afferiscono al Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia e operano nell’area disciplinare delle Scienze della Terra; Vetere e Petrelli sono specialisti in petrologia e petrografia, Morgavi, è ricercatore di geochimica e vulcanologia. Fra i temi affrontati in trasmissione quelli legati all’attività dei vulcani e allo studio dei segreti delle rocce vulcaniche.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 12 aprile 2015 alle ore 15

Perugia, 8 aprile

A “Speciale Università” si parlerà di “Ecce Homo”. In studio i professori Luca Roselli e Federico Rossi “

Giovedì  9 aprile 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte si parlerà del progetto europeo ENLIGHT - ENergy efficient & intelligent LIGHTing systems - che ha ottenuto il prestigioso “ENIAC European Innovation Award”, il riconoscimento attribuito ogni anno dall'European Nanoelectronic Forum alle idee più innovativa di settore. Il progetto verrà illustrato dal professore Luca Roselli e da alcuni membri del suo gruppo di ricerca afferenti al Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Perugia.

Nella seconda parte il professore Federico Rossi, in qualità di Delegato del Rettore per i servizi agli studenti, parlerà del servizio FOCUS, servizio di counseling psicologico e pedagogico-didattico.

Il servizio esterno è relativo alla presentazione del dipinto “Ecce Homo” avvenuta nella Sala delle Colonne di Palazzo Graziani. L’opera, conservata nell’Ufficio di Gabinetto del Rettore, a Palazzo Murena, inedita e sconosciuta ai più, è stata attribuito, dal professor Francesco Federico Mancini, a Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino (Arpino, 1568-Roma, 1640). 

La puntata sarà replicata martedì 14 aprile 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 8 aprile

Al via il 15° Congresso Nazionale CIRIAF - Perugia, Polo Ingegneria, 10-11 aprile 2015

Quindicesima edizione del Congresso nazionale del Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente “Mauro Felli” (CIRIAF), diventato un importante punto di riferimento per studiosi ed esperti che si occupano di energia ed ambiente a livello accademico e anche nella pubblica amministrazione, nelle associazioni ambientaliste, nella libera professione. Si terrà nell’Aula Magna del Polo di Ingegneria, venerdì 10 e sabato 11 aprile, sul tema “Impronta Ambientale e Sviluppo  Sostenibile - Strategie per la tutela dell’ambiente e la crescita del Paese”.

Sono quattro i temi congressuali:

Energie rinnovabili e impianti sostenibili;

Impronta ambientale (Carbon Footprint, Water Footprint, Noise Footprint, Electromagnetic Footprint, Smell Footprint);

Sostenibilità ambientale ed economico-sociale;

Edilizia sostenibile e bioarchitettura.

Nel 2014 il Ciriaf ha avviato, infatti, un importante progetto di ricerca sul tema dell’impronta ambientale e dello sviluppo sostenibile, che prevede da un lato la costituzione di un nucleo di lavoro e di un laboratorio informatico sulla sostenibilità e l’impronta ambientale, dall’altro la definizione di un Piano di sviluppo strategico quinquennale di un Cluster per l’Impronta Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile (CLASS). L’importanza del progetto è legata sia alle strategie europee, quali il pacchetto Clima-Energia che ha ipotizzato al 2030 una riduzione del 40% delle emissioni di CO2 rispetto al 1990, sia alla necessità di sollecitare le imprese italiane nello sviluppo di tecnologie per la riduzione dell’impronta ambientale nei processi di produzione di beni e servizi.

GIORNATA DI STUDIO. Il  Congresso sarà preceduto, giovedì 9 aprile 2015, da una Giornata di Studio sui materiali avanzati “cool” per l’involucro edilizio e le relative prospettive scientifiche, organizzata in collaborazione con l’AIPT (Associazione Italiana Proprietà Termofisiche).

IL PREMIO “MAURO FELLI”. Nell’ambito del Congresso sarà assegnato il Premio “Mauro Felli”, istituito per onorare la memoria del fondatore e primo Direttore del CIRIAF. E’ destinato a giovani laureati, dottorandi o ricercatori che abbiano svolto attività di ricerca nel campo dell’inquinamento da agenti fisici, degli effetti dell’inquinamento ambientale sull’uomo o tematiche correlate.

I vincitori del Premio “Mauro Felli”, 2015 sono, ex-aequo, il dottor Marco Gunnellini (Università di Perugia) per la ricerca “Valore prognostico dei livelli di microRNA circolanti nelle neoplasie polmonari non a piccole cellule”, e l’ing. Fernanda Carmen Fuoco (Università di Cassino e del Lazio Meridionale) per lo studio “La misura dell’esposizione alle polveri ultrafini in differenti microambienti”.

IL CIRIAF. Al Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente “Mauro Felli”, diretto dal prof. Franco Cotana e coadiuvato dal prof. Francesco Asdrubali, afferiscono oltre 100 docenti di 14 Atenei italiani. Il Centro promuove attività di ricerca interdisciplinare sui vari temi: inquinamento ambientale, sviluppo sostenibile, fonti energetiche rinnovabili e alternative, pianificazione energetica, mobilità sostenibile, effetti sanitari e socio-economici dell’inquinamento ambientale.

 

Perugia, 7 aprile 

Aperta a Perugia nuova Aula Studio autogestita dagli studenti nella Scuola interdipartimentale di Medicina e Chirurgia

Dal 1° aprile è stata aperta a Perugia una nuova Aula Studio, dando attuazione al programma del Magnifico Rettore prof Franco Moriconi volto a potenziare e migliorare i servizi agli studenti, in particolare mettendo a disposizione dei giovani spazi per lo studio e l’aggregazione.

Il nuovo spazio ha sede nell’area del Polo Unico in località Sant’Andrea delle Fratte: Aula 23 (edificio C, piano 0) all'interno della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di  Perugia, in piazzale Lucio Severi. Questa aula-studio è stata individuata per gli studenti del polo Medicina e Chirurgia, per tutti coloro che frequentano i corsi dei dipartimenti universitari di Medicina, Medicina sperimentale e di Scienze chirurgiche e biomediche, e avrebbero difficoltà a raggiungere l’Aula Ceccherelli, al centro di Perugia.

Nei mesi scorsi, infatti, è stata aperta, anche al di fuori degli orari convenzionali di apertura delle  sedi universitarie, l’Aula Ceccherelli in via Elce di Sotto, molto utile soprattutto per gli studenti che frequentano i corsi dei dipartimenti che hanno sede nella ‘Conca’: Chimica, Economia, Scienze politiche, Matematica, Fisica e Giurisprudenza.

Sempre nell’ottica di ampliare gli spazi gestiti da studenti per studenti, l’Università sta perfezionando un accordo con il Comune di Terni al fine di mettere a disposizione nuovi spazi presso il CAOS (Centro Arti Opificio Siri) nel centro urbano della città. Tale spazio andrà ad affiancare quello già disponibile a Medicina, presso l’Ospedale S.Maria di Terni.

Tutte le informazioni ed i regolamenti relativi alle Aule in Autogestione sono disponibili presso la sezione dedicata nel sito di Ateneo a questo indirizzo:

http://www.unipg.it/servizi/spazi-di-aggregazione-e-studio-in-autogestione-sasa

Perugia, 7 aprile 

“Microscopica...mente. La microscopia elettronica tra passato, presente e futuro”. Giornata a tema al Dipartimento di Medicina Veterinaria. Perugia, 9 aprile 2015, ore 9

L’Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria ospiterà, giovedì 9 aprile 2015, la giornata a tema Microscopica...mente. La microscopia elettronica tra passato, presente e futuro, organizzata dal Centro universitario di Microscopia elettronica (Cume). E’ finalizzata a divulgare le applicazioni della microscopia elettronica nell’ambito della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica e a favorire il trasferimento di nuove conoscenze alla scuola e alle imprese operanti sul territorio. L’iniziativa fornirà una panoramica sugli impieghi che tale metodica di indagine trova nei settori della chimica, della fisica, della biologia, dell’ingegneria, della medicina umana e veterinaria, della farmacia, delle scienze agrarie, alimentari e ambientali e delle discipline umanistiche. I lavori saranno aperti, alle ore 9, dai saluti del Rettore Franco Moriconi e dei professori Giovanni Vitellozzi, direttore del Cume, e Carlo Cirotto. Alla giornata interverrà anche Giulio Lamedica, esperto della Zeiss che proporrà una rassegna degli strumenti del passato e di quelli di nuova generazione. Alle 13.15 le considerazioni conclusive.

Il CUME, fondato nel 1970, è ubicato presso l’edificio storico del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia. Si tratta di una struttura centralizzata che mette a disposizione degli utenti microscopi elettronici a trasmissione e a scansione ed un microscopio confocale. Negli ultimi cinque anni, a testimonianza dell’efficacia dei servizi, la ricerca svolta con l’ausilio degli strumenti a disposizione del CUME si è tradotta in oltre 100 pubblicazioni in extenso, la maggior parte delle quali su riviste internazionali, ed in alcuni libri in lingua inglese. Il CUME accetta anche commesse da parte di aziende ed enti pubblici per la preparazione e l’analisi ultramicroscopica di campioni di diversa natura.

Perugia, 2 aprile

Il Nobel per l’Economia Amartya Sen all’Ateneo di Perugia terrà in Aula Magna una “Invited Lecture”  su “Etica ed Economia”

Il prof. Amartya Sen (Nobel per l’Economia 1998) sarà a Perugia ospite dell’Università degli Studi, su invito del prof. Marcello Signorelli, docente del Dipartimento di Economia e  membro del Senato accademico.

“L’incontro con Sen – sottolinea il prof. Signorelli, promotore dell’iniziativa - è da considerare un significativo evento per il nostro Ateneo e studenti e docenti sono invitati a partecipare”.

Amartya Sen, economista e filosofo indiano, giovedì 7 maggio 2015 nell’Aula Magna dell’Università terrà una “Invited Lecture” sul tema “Ethics and Economics”.

Il programma dell’incontro del 7 maggio prevede nella mattinata, in apertura, i saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi e alcuni interventi introduttivi. Subito dopo il prof. Amartya Sen terrà la sua Lecture. Al termine il Nobel per l’Economia risponderà alle domande di docenti e studenti.

Il prof Signorelli ricorda l’enorme e variegata produzione scientifica del prof. Sen, in misura tale che attualmente viene considerato l’economista con il maggior impatto nell’ambito complessivo delle Scienze sociali.

Info pagina

Ultimo aggiornamento
1/5/2015

Torna su
×