Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Insegnamento: Complementi di Scienza delle Costruzioni

Corso di laureaCorso di laurea in Ingegneria civile [LM-23] D. M. 270/2004
SedePerugia
CurriculumStrutture - Regolamento 2016
ResponsabileVittorio Gusella
Moduli
Prerequisiti

Sono richieste le conoscenze proprie dell'insegnamento Scienza delle Costruzioni ed in particolare: meccanica del continuo, analisi delle tensione, analisi della deformazione, legame elastico, meccanica della trave.

Modalità di valutazione

La verifica degli obiettivi formativi dell'insegnamento (esame) prevede una prova orale. Nell'ambito di tale prova verranno accertate  le conoscenze e le capacità di applicazione del candidato (Dublino 1 e 2) nel contesto sia della meccanica non lineare delle strutture che della dinamica delle strutture. Tali aspetti rivestono estrema importanza relativamente alla formazione di una figura professionale con una preparazione orientata alla analisi, progettazione e gestione di costruzioni civili e infrastrutture civili. In tale contesto verranno verificate l'autonomia e le capacità - proprietà di linguaggio (Dublino 3 e 4).


Calendario delle prove d'esame: 
http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/34-calendario-appelli-esami

Statistiche voti esami

In elaborazione

Calendario prove esame

Calendario delle prove d'esame: 
http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/34-calendario-appelli-esami

Date di inizio e termine delle attività didattiche:
http://www.ing1.unipg.it/didattica

Calendario delle attività didattiche: 
http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/orario-delle-lezioni

Unità formative opzionali consigliate

Trattandosi di esame al primo anno non vi sono unità formative opzionali consigliate.

Modulo: Meccanica non lineare delle strutture

DocenteVittorio Gusella
TipologiaAttività formative caratterizzanti
AmbitoINGEGNERIA CIVILE
SettoreICAR/08
CFU8
Modalità di svolgimentoConvenzionale
Programma

Plasticità - Modelli fenomenologici - Funzione di snervamento - Rappresentazione della funzione di snervamento - Influenza del deviatore della tensione - Criteri di plasticizzazione: Rankine, Grashof, Tresca, Huber - Von Mises - Hencky, Hill, Coulomb, Drucker - Prager - Legami costitutivi - materiale EPP - Equazioni di Levy-Mises - Equazioni di Prandtl-Reuss - Materiale stabile secondo Drucker - Postulati della plasticità - Convessità e legge di normalità - Analisi limite - Moltiplicatore staticamente ammissibile - Moltiplicatore cinematicamente ammissibile - Montiplicatore di rottura - Teorema statico - Teorema cinematico - Caratteristiche di sollecitazione in campo elasto-plastico - Cerniera plastica - Applicazione del teorema statico e cinematico alla trave e a strutture a telaio - Problemi piani - Problema piano di deformazione - Problema piano di tensione - Problema piano generalizzato - Problema piano in coordiante cilindriche - Analisi di stabilità delle strutture - Influenza imperfezioni - Influenza della deformazione a taglio - Analisi elasto plastica della stabilità.

Supplement

Plasticità - Criteri di plasticizzazione - Analisi limite - Applicazione a strutture a telaio - Moltiplicatore di collasso - Problemi piani (lastra) - Instabilità delle strutture.

Metodi didattici

Lezioni frontali e esercitazioni.

Testi consigliati

Appunti delle lezioni


Riccardo Baldacci - Scienza delle Costruzioni - UTET


Riccardo Baldacci, Giulio Ceradini, Elio Giangreco - Plasitictà - Cisia


Leone Corradi dell'Acqua - Meccanica delle strutture - Mc Graw Hill


Rodney Hill The mathematical Theory of Plasticity - Oxford Classic Texts

Risultati apprendimento

Con riferimento al Descrittore di Dublino 1 - knowledge and under standing, i risultati dell'apprendimento previsti e verificati in sede di esame  sono relativi alla conoscenza della modellazione del comportamento dei materiali in fase plastica e dei criteri di plasticizzazione, della analisi limite con riferimento alla meccanica dei solidi e alla meccanica della trave, della modellazione di problemi piani e dei problemi connessi alla stabilità delle strutture. Le principali abilità acquisite (applying knowledge and under standing - Descrittore di Dublino 2)  sono realtive alla individuazione del carico critico e al meccanismo di collasso di travature, alla valutazione dello stato di tensione in problemi piani alla valutazione del carico di instabilità. Per quanto attiene la Calendario delle prove d'esame: http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/34-calendario-appelli-esam

Periodo della didattica

Date di inizio e termine delle attività didattiche:
http://www.ing1.unipg.it/didattica


Calendario della didattica

Calendario delle attività didattiche: 


http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/orario-delle-lezioni

Attività supporto alla didattica

Seminari applicativi

Lingua di insegnamentoItaliano
Frequenza

Raccomandata

Sede

Le lezioni sono svolte presso la sede del Polo di Ingegneria dell'Università degli studi di Perugia (via G. Duranti, 06125 Perugia).


Per quanto attiene a orario e aule si rimanda al


Calendario delle attività didattiche: 


http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/orario-delle-lezioni


Si ricorda inoltre il Calendario delle prove d'esame: 


http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/34-calendario-appelli-esami


Ore
Teoriche
64
Pratiche
0
Studio individuale
136
Didattica Integrativa
0
Totale
200
Anno1
PeriodoI semestre
NoteDati attualmente non disponibili
Orario di ricevimento

Mercoledì 11:30 - 13:30 -- 16:30 - 19:00
Giovedì 09:00 - 11:30 -- 16:30 - 19:00

Sede di ricevimento

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale

Codice ECTS2016 - 1014

Modulo: Dinamica delle strutture

DocenteFederico Cluni
TipologiaAttività formative caratterizzanti
AmbitoINGEGNERIA CIVILE
SettoreICAR/08
CFU6
Modalità di svolgimentoConvenzionale
Programma

Sistemi ad un grado di libertà (l’oscillatore elementare)


Richiami delle leggi della dinamica. Principio di D’Alembert. Oscillazioni libere non smorzate. Oscillazioni libere e forzate con smorzamento. Risposta sotto forzanti armoniche. Fattore di amplificazione e sfasamento. Risonanza. Potenza dissipata da smorzatore. Pseudo-accelerazione. Spettro di risposta. Spostamenti imposti alla base. Accelerometri e sismografi. Risposta a forza generica. Integrale di Duhamel. Soluzione con sviluppo in serie di Fourier. Non linearità: smorzamento non lineare (isteresi e attrito). Reazione non lineare (oscillatore elasto-plastico).


Sistemi discreti a più gradi di libertà


Equazioni di moto per sistemi discreti. Soluzione in oscillazioni libere. Proprietà degli autovettori: modi naturali. Coordinate normali e principali. Analisi modale. Smorzamento alla Rayleigh. Applicazioni dell’analisi modale. Fattori di partecipazione modale. Coefficienti di partecipazione modale.  Risposta a spostamenti imposti alla base. Analisi modale per azioni sismiche (Analisi con spettro di risposta). Analisi push-over. Coefficienti di massa partecipante.


Sistemi continui


Determinazione dell’equazione di moto della trave e della corda tesa. Oscillazioni libere della trave. Ortogonalità dei modi. Esempi di determinazione dei periodi e forme modali: trave appoggiata, trave a mensola. Oscillazioni forzate della trave. Influenza della forza assiale sui modi. Oscillazioni della corda tesa. Risposta sotto spostamenti impressi.

Supplement

Dinamica dell'oscillatore semplice (sistema ad un grado di libertà). Oscillazioni libere e forzate.


Risposta a forzanti generiche. Spettro di risposta.


Equazioni del moto dei sistemi a più gradi di libertà. Modi di vibrare. Analisi modale.


Applicazioni all'analisi sotto azioni sismiche.


Equazione del moto della trave e della corda tesa. Periodi e forme modali della trave e della corda tesa.  

Metodi didattici

Il corso è organizzato nel seguente modo:


- lezioni frontali in aula su tutti gli argomenti del corso.


Le dispense con la traccia delle lezioni viene messa a disposizione al seguente link: https://www.unistudium.unipg.it/unistudium/

Testi consigliati

C. Gavarini, Dinamica delle strutture, ESA


G. Muscolino, Dinamica delle strutture, McGraw-Hill


A. Chopra, Dynamics of Structures, Prentice Hall


R.W. Clough, J. Penzien, Dynamics of Structures, McGraw-Hill


A. Zingoni, Vibration Analysis and Structural Dynamics for Civil Engineers, CRC Press

Risultati apprendimento

L'insegnamento presenta gli elementi di base e gli strumenti concettuali e analitici per lo studio del comportamento dinamico delle strutture in ingegneria civile.


L'obiettivo principale dell'insegnamento consiste nel fornire agli studenti le basi concettuali e gli strumenti per affrontare lo studio dinamico delle strutture in ingegneria civile, con particolare riferimento a quelle con comportamento lineare.


Le principali conoscenze acquisite saranno:


- Comportamento dell'oscillatore semplice (sistema ad un grado di libertà).


- Risposta in oscillazioni libere e forzate.


- Risposta a forzanti generiche.


- Significato ed uso dello spettro di risposta.


- Comportamento dei sistemi a più gradi di libertà.


- Significato delle pulsazioni e delle forme modali.


- Conoscenza dell'analisi modale.


- Comportamento dei sistemi continui, trave e corda tesa.


Le principali abilità (ossia la capacità di applicare le conoscenze acquisite) saranno:


- analizzare il comportamento dell'oscillatore elementare sotto forzanti qualsiasi.


- determinare pulsazioni e forme modali di un sistema a più gradi di libertà.


- applicare l'analisi modale per la risposta sotto forzanti generiche.


- determinare la risposta sotto azioni sismiche con lo spettro di risposta.


- determinare pulsazioni e forme modali di un sistema continuo, trave o corda tesa. 

Periodo della didattica

http://www.ing1.unipg.it/didattica

Calendario della didattica

http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/orario-delle-lezioni

Attività supporto alla didattica

Ricevimento studenti per consultazioni: mercoledì 11:00-13:00, giovedì 17:00-19:00 presso il proprio ufficio (studio 4 dip. DICA sez. strutture)

Lingua di insegnamentoItaliano
Frequenza

La frequenza al corso è raccomandata.

Sede

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale


Via G. Duranti, 93 - 06125 Perugia PG - Italy


Per l'aula consultare: http://www.ing1.unipg.it/didattica/studiare/orario-delle-lezioni

Ore
Teoriche
48
Pratiche
0
Studio individuale
102
Didattica Integrativa
0
Totale
150
Anno1
PeriodoII semestre
NoteDati attualmente non disponibili
Orario di ricevimento

Mercoledì 11:30-13:30
Giovedì 9:30-11:30


Gli studenti potranno essere ricevuti anche in giorni diversi previo appuntamento da concordare a mezzo e-mail.

Sede di ricevimento

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
Via G. Duranti, 93 - Perugia
Sez. Strutture - Uff. 4

Codice ECTS2016 - 1015

Info pagina

Referenti di sezione

Prof. Massimiliano Marianelli
(Delegato per il settore Didattica)

Prof. David Ranucci
(Delegato per il settore Alta formazione)

Prof.ssa Floriana Falcinelli
(Delegato per il settore E-learning)


Torna su
×