Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale

Insegnamento INFERMIERISTICA BASATA SULLE PROVE DI EFFICACIA

Nome del corso Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere)
Codice insegnamento 50023205
Curriculum Comune a tutti i curricula
CFU 5
Regolamento Coorte 2016
Erogato Erogato nel 2017/18
Erogato altro regolamento
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa integrata
Suddivisione

BIOINGEGNERIA ED INFORMATICA MEDICA

Codice 50696901
CFU 1
Attività Altro
Ambito Altre attività quali l'informatica, attività seminariali ecc.
Settore INF/01
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)

Canale A

CFU 1
Docente responsabile Emilia Nunzi
Docenti
  • Emilia Nunzi - Didattica Ufficiale
Ore
  • 15 Ore - Didattica Ufficiale - Emilia Nunzi
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Programma:

Modulo di Bioingegneria e Informatica Medica

Introduzione al corso di Boingegneria e Informatica Medica

Le tecnologie Biomediche (I parte)

Misure in campo Biomedico (misure invasive, non invasive, trasduttori, materiali biocompatibili)

Lo sviluppo della strumentazione biomedica (criteri di classificazione e terminologie)

Aspetti e caratteristiche generali delle apparecchiature biomediche (segnali biomedici, grandezze analogiche e discrete, prestazioni dei sistemi di misura, calibrazione, deriva, isteresi)

Sicurezza e rischio nell’uso delle apparecchiature biomediche

Principi generali di sicurezza elettrica delle apparecchiature elettromedicali.

Effetti della corrente sul corpo umano (macroshock, microshock, prevenzione degli incidenti, nodo equipotenziale, trasformatore di isolamento)

Classificazione dei locali ad uso medico

Elettrocardiografo (struttura, derivazioni)

Segnali Spaziali: Bioimmagini

Tomografia Computerizzata, Tomografia ad Emissione di Positroni, Tomografia ad Ultrasuoni, Tomografia a Risonanza Magnetica Nucleare

Appendice : Ingegneria Clinica, Definizioni

Informatica Medica (II parte)

Introduzione

Tipologie di Elaboratori

Struttura hardware del computer

Dispositivi di Input

Dispositivi di Input/Output (memorie di massa)

Dispositivi di Output

Sistema Binario

Sistemi Operativi

Linguaggio macchina e linguaggi di programmazione evoluti

La programmazione

Le reti Intranet/Internet

Sistemi informativi Ospedalieri

Sistemi Informativi in Radiologia (RIS e PACS)

L’Intelligenza Artificiale

I Sistemi Esperti

Esercitazioni:

Laboratorio di Informatica : esercitazioni con Microsoft Office (Word, Excel).

Per ulteriori chiarimenti, contattare il docente Ing. E. Nunzi (emilia.nunzi@unipg.it).
Testi di riferimento Appunti in aula.

Dispense in aula.

Barbara Christe "Introduction to Biomedical Instrumentation" The Technology of Patient Care 2009
Obiettivi formativi Gli obiettivi del modulo sono: fornire una panoramica generale sulle strumentazioni per fini diagnostici, terapeutici e riabilitativi in uso in ambito sanitario e sulla struttura dei computer e delle strumentazioni ad esso collegate; fornire informazioni sulle potenzialità e le possibilità di applicazione delle tecnologie Biomediche in ambito Medico, i fattori di rischio ad esso collegati, la sicurezza elettrica, i principi di base per il loro corretto utilizzo e fornire una panoramica sulle tecnologie più diffuse ed utilizzate in sanità; fornire nozioni relative ai processi di acquisizione dati mediante computer.

Le principali abilità (capacità di applicare le conoscenze acquisite) saranno l'analisi e l'utilizzo di applicazioni e strumentazioni biomediche e loro integrazione in ambito assistenziale.
Prerequisiti Buona conoscenza delle metodologie di elaborazione statistica di base.
Metodi didattici l corso è organizzato nel seguente modo:

- lezioni in aula su tutti gli argomenti del corso;

- 2 esercitazioni al computer (facoltative) da svolgere in aula informatica. Gli studenti saranno divisi in gruppi (massimo 25 studenti per gruppo) e seguiranno le esercitazioni guidate, ognuna della durata di 2 ore, precedute da una presentazione.
Altre informazioni Per ulteriori informazioni, contattare il docente Ing. E. Nunzi (emilia.nunzi@unipg.it).
Modalità di verifica dell'apprendimento Prova orale

Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso Programma:

Modulo di Bioingegneria e Informatica Medica

Introduzione al corso di Boingegneria e Informatica Medica

Le tecnologie Biomediche (I parte)

Misure in campo Biomedico (misure invasive, non invasive, trasduttori, materiali biocompatibili)

Lo sviluppo della strumentazione biomedica (criteri di classificazione e terminologie)

Aspetti e caratteristiche generali delle apparecchiature biomediche (segnali biomedici, grandezze analogiche e discrete, prestazioni dei sistemi di misura, calibrazione, deriva, isteresi)

Sicurezza e rischio nell’uso delle apparecchiature biomediche

Principi generali di sicurezza elettrica delle apparecchiature elettromedicali.

Effetti della corrente sul corpo umano (macroshock, microshock, prevenzione degli incidenti, nodo equipotenziale, trasformatore di isolamento)

Classificazione dei locali ad uso medico

Elettrocardiografo (struttura, derivazioni)

Segnali Spaziali: Bioimmagini

Tomografia Computerizzata, Tomografia ad Emissione di Positroni, Tomografia ad Ultrasuoni, Tomografia a Risonanza Magnetica Nucleare

Appendice : Ingegneria Clinica, Definizioni

Informatica Medica (II parte)

Introduzione

Tipologie di Elaboratori

Struttura hardware del computer

Dispositivi di Input

Dispositivi di Input/Output (memorie di massa)

Dispositivi di Output

Sistema Binario

Sistemi Operativi

Linguaggio macchina e linguaggi di programmazione evoluti

La programmazione

Le reti Intranet/Internet

Sistemi informativi Ospedalieri

Sistemi Informativi in Radiologia (RIS e PACS)

L’Intelligenza Artificiale

I Sistemi Esperti

Esercitazioni:

Laboratorio di Informatica : esercitazioni con Microsoft Office (Word, Excel).

Per ulteriori chiarimenti, contattare il docente Ing. E. Nunzi (emilia.nunzi@unipg.it).

Canale B

CFU 1
Docente responsabile Pier Giorgio Fabietti
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Principi di Bioingegneria ed Informatica Medica
Testi di riferimento Dispense di "Bioingegneria ed Informatica Medica" a cura del docente.
Obiettivi formativi Fornire informazioni e nozioni per un corretto utilizzo delle tecnologie biomediche, principi di funzionamento, campi di applicazione e fattori di rischio correlati,
Prerequisiti Nozioni di base di Anatomia e Fisiologia.
Metodi didattici Lezioni frontali in aula con proiezione di diapositive.
Esercitazioni al computer in aula informatica con l'utilizzo di applicativi per la risoluzione di esercizi su temi sanitari.
Modalità di verifica dell'apprendimento Verifica orale
Programma esteso Corso di Bioingegneria e Informatica Medica
Programma
Introduzione al corso di Boingegneria e Informatica Medica
Le tecnologie Biomediche (I parte)
• Misure in campo Biomedico (misure invasive, non invasive, trasduttori, materiali biocompatibili)
• Lo sviluppo della strumentazione biomedica (criteri di classificazione e terminologie)
• Aspetti e caratteristiche generali delle apparecchiature biomediche (segnali biomedici, grandezze analogiche e discrete, prestazioni dei sistemi di misura, calibrazione, deriva, isteresi)
• Sicurezza e rischio nell’uso delle apparecchiature biomediche
• Principi generali di sicurezza elettrica delle apparecchiature elettromedicali.
• Effetti della corrente sul corpo umano (macroshock, microshock, prevenzione degli incidenti, nodo equipotenziale, trasformatore di isolamento)
• Classificazione dei locali ad uso medico
• Elettrocardiografo (struttura, derivazioni)
• Segnali Spaziali: Bioimmagini
• Tomografia Computerizzata, Tomografia ad Emissione di Positroni, Tomografia ad Ultrasuoni, Tomografia a Risonanza Magnetica Nucleare
• Appendice : Ingegneria Clinica, Definizioni
Informatica Medica (II parte)
• Introduzione
• Tipologie di Elaboratori
• Struttura hardware del computer
• Dispositivi di Input
• Dispositivi di Input/Output (memorie di massa)
• Dispositivi di Output
• Sistema Binario
• Sistemi Operativi
• Linguaggio macchina e linguaggi di programmazione evoluti
• La programmazione
• Le reti Intranet/Internet
• Sistemi informativi Ospedalieri
• Sistemi Informativi in Radiologia (RIS e PACS)
• L’Intelligenza Artificiale
• I Sistemi Esperti

EPIDEMIOLOGIA

Codice 50696902
CFU 2
Attività Base
Ambito Scienze propedeutiche
Settore MED/42
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)

Canale A

CFU 2
Docente responsabile Giuseppe Michele Masanotti
Docenti
  • Giuseppe Michele Masanotti - Didattica Ufficiale
  • Fabrizio Stracci - Didattica Ufficiale (Codocenza)
Ore
  • 30 Ore - Didattica Ufficiale - Giuseppe Michele Masanotti
  • 10 Ore - Didattica Ufficiale (Codocenza) - Fabrizio Stracci

Canale B

CFU 2
Docente responsabile Giancarlo Pocetta
Docenti
  • Giancarlo Pocetta - Didattica Ufficiale
  • - Didattica Integrativa
Ore
  • 30 Ore - Didattica Ufficiale - Giancarlo Pocetta
  • 15 Ore - Didattica Integrativa -
Lingua insegnamento ITALIANO

EVIDENZE SCIENTIFICHE PER L'INFERMIERISTICA

Codice 50696801
CFU 1
Attività Caratterizzante
Ambito Scienze infermieristiche
Settore MED/45
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)

Canale A

CFU 1
Docente responsabile Rosita Morcellini
Docenti
  • Rosita Morcellini - Didattica Ufficiale
Ore
  • 15 Ore - Didattica Ufficiale - Rosita Morcellini

Canale B

CFU 1
Docente responsabile Nicola Ramacciati
Docenti
  • Nicola Ramacciati - Didattica Ufficiale
Ore
  • 15 Ore - Didattica Ufficiale - Nicola Ramacciati
Lingua insegnamento Italiano
Contenuti Evidenze scientifiche per l'infermieristica
Testi di riferimento Hamer S, Collinson G. (2002). Evidence-based practice. Assistenza basata sulle prove di efficacia. Milano: McGraw-Hill.Vellone E, Piredda M (2009). La ricerca bibliografica. Strumenti e metodi per trovare e utilizzare la letteratura sanitaria. 2aEd. Milano: McGraw-Hill.Dispense a cura del docente
Obiettivi formativi Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:- conoscere storia, filosofia e principi generali dell’assistenza basata sulle evidenze(EBN);
- conoscere le principali fonti delle prove di efficacia (studi clinici);
- conoscere le principali Banche biomediche;
- conoscere le principali strategie di ricerca delle prove di efficacia e dei relativi strumenti operativi (linee guida, procedure e protocolli);
- leggere ,analizzare e valutare la qualità metodologica di uno studio clinico e di una linea guida;
- accedere ad una banca dati biomedica per la ricercare delle prove di efficacia.
Prerequisiti Nessuno
Metodi didattici Lezioni frontali, analisi critica di articoli scientifici, esercitazioni sulla consultazione dati in PubMed e CINAHL.
Altre informazioni Nessuna
Modalità di verifica dell'apprendimento Esame scritto (test a risposta multipla)
Programma esteso Storia dell’assistenza basata sulle evidenze scientifiche.Prove di efficacia e tipologia degli studi. Lettura analisi e valutazione di uno studio. Le linee guida, procedure, protocolli basti sulle evidenze scientifiche Metodologia della ricerca bibliografica scientifica. Principali banche dati biomediche. Esercitazioni pratiche. 

STATISTICA SANITARIA

Codice 50696701
CFU 1
Attività Base
Ambito Scienze propedeutiche
Settore MED/01
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)

Canale A

CFU 1
Docente responsabile Fabrizio Stracci
Docenti
  • Fabrizio Stracci - Didattica Ufficiale
Ore
  • 15 Ore - Didattica Ufficiale - Fabrizio Stracci
Lingua insegnamento Italiano
Contenuti Il modello dello studio scientifico

Definizione e ruolo della statistica in campo biomedico

Statistica descrittiva

Statistica inferenziale

Relazione tra variabili
Testi di riferimento Statistica per Discipline Biomediche Glanz S . McGrawHill Milano 2007

Biostatistica Pagano M Gavreau K Gnocchi ed. Napoli 2003
Obiettivi formativi Applicazione di semplici tecniche di analisi statistica

Comprensione del ruolo della statistica nella ricerca biomedica

Lettura critica di articoli scientifici che impiegano tecniche di analisi statistica
Prerequisiti nessuno
Metodi didattici Lezioni frontali ed esercitazioni individuali e di gruppo
Modalità di verifica dell'apprendimento Statistica

Esame scritto con orale facoltativo limitato a chi ha superato lo scritto.

Lo scritto si basa sullo svolgimento di tre esercizi che esplorano le conoscenze di statistica descrittiva, inferenziale e studio della relazione tra variabili. La prova ha la durata di 1h. I punteggi sono indicati a fianco degli esercizi (da 8 a 12 punti) in base alla difficoltà. In totale sono assegnati 30 punti.
Programma esteso 1. Introduzione

1.1 La statistica e il disegno dello studio scientifico

1.2 Ruolo della statistica nelle scienze biomediche

2. Rappresentazione dei dati

2.1 Natura delle variabili

2.2 Rappresentazione tabulare dei dati

2.3 Grafici

2.4 Rappresentazione sintetica dei fenomeni mediante numeri indice

2.5 Indici di tendenza centrale

2.6 Indici di dispersione

3. Probabilità

3.1 Approccio frequentista alla probabilità

3.2 Distribuzioni teoriche di probabilità

3.3 La distribuzione normale

3.4 Distribuzioni teoriche ed applicazioni empiriche

4. Universo statistico e campione

4.1 Parametri e stime

4.2 Il campionamento

5. Inferenza statistica

5.1 Stimatori puntuali e stimatori intervallari

5.2 Intervallo di confidenza per la media campionaria

5.3 Struttura del test statistico

5.4 I test parametrici: il test t di Student e l’Analisi della Varianza

5.5 Intervallo di confidenza per differenza tra due medie campionarie

5.6 Test non parametrici: il test Chi-quadrato

6. Studio della relazione tra variabili

6.1 I modelli come rappresentazione semplificata della realtà

6.2 Il modello di regressione lineare semplice

6.2.1 La stima dei parametri

6.2.2 La valutazione della significatività della retta di regressione

6.3 Correlazione tra variabili

Canale B

CFU 1
Docente responsabile Fabrizio Stracci
Docenti
  • Fabrizio Stracci - Didattica Ufficiale
Ore
  • 15 Ore - Didattica Ufficiale - Fabrizio Stracci
Lingua insegnamento Italiano
Contenuti Il modello dello studio scientifico

Definizione e ruolo della statistica in campo biomedico

Statistica descrittiva

Statistica inferenziale

Relazione tra variabili
Testi di riferimento Statistica per Discipline Biomediche Glanz S . McGrawHill Milano 2007

Biostatistica Pagano M Gavreau K Gnocchi ed. Napoli 2003
Obiettivi formativi Applicazione di semplici tecniche di analisi statistica

Comprensione del ruolo della statistica nella ricerca biomedica

Lettura critica di articoli scientifici che impiegano tecniche di analisi statistica
Prerequisiti nessuno
Metodi didattici Lezioni frontali ed esercitazioni individuali e di gruppo
Modalità di verifica dell'apprendimento Statistica

Esame scritto con orale facoltativo limitato a chi ha superato lo scritto.

Lo scritto si basa sullo svolgimento di tre esercizi che esplorano le conoscenze di statistica descrittiva, inferenziale e studio della relazione tra variabili. La prova ha la durata di 1h. I punteggi sono indicati a fianco degli esercizi (da 8 a 12 punti) in base alla difficoltà. In totale sono assegnati 30 punti.
Programma esteso 1. Introduzione

1.1 La statistica e il disegno dello studio scientifico

1.2 Ruolo della statistica nelle scienze biomediche

2. Rappresentazione dei dati

2.1 Natura delle variabili

2.2 Rappresentazione tabulare dei dati

2.3 Grafici

2.4 Rappresentazione sintetica dei fenomeni mediante numeri indice

2.5 Indici di tendenza centrale

2.6 Indici di dispersione

3. Probabilità

3.1 Approccio frequentista alla probabilità

3.2 Distribuzioni teoriche di probabilità

3.3 La distribuzione normale

3.4 Distribuzioni teoriche ed applicazioni empiriche

4. Universo statistico e campione

4.1 Parametri e stime

4.2 Il campionamento

5. Inferenza statistica

5.1 Stimatori puntuali e stimatori intervallari

5.2 Intervallo di confidenza per la media campionaria

5.3 Struttura del test statistico

5.4 I test parametrici: il test t di Student e l’Analisi della Varianza

5.5 Intervallo di confidenza per differenza tra due medie campionarie

5.6 Test non parametrici: il test Chi-quadrato

6. Studio della relazione tra variabili

6.1 I modelli come rappresentazione semplificata della realtà

6.2 Il modello di regressione lineare semplice

6.2.1 La stima dei parametri

6.2.2 La valutazione della significatività della retta di regressione

6.3 Correlazione tra variabili
Vai a inizio pagina
Sommario
×