Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Offerta Formativa 2018/19 - Regolamento 2018

Corso di laurea in Ingegneria informatica ed elettronica

Prospettive

Risultati di apprendimento attesi
Autonomia di giudizio
Il laureato in Ingegneria Informatica ed Elettronica possiede l'autonomia necessaria e la capacità critica per saper individuare le fonti attendibili, analizzare il materiale disponibile e sintetizzare i relativi concetti.
E' in grado di adattarsi a situazioni nuove, di prendere decisioni in maniera autonoma, di pianificare e organizzare il proprio tempo e la propria attività.
Tali potenzialità sono sviluppate sia nell'ambito degli insegnamenti, e in modo specifico nelle attività di laboratorio, sia nell'ambito di tirocini e del progetto associato alla tesi di laurea. La valutazione avviene in sede di verifiche del profitto.
Abilità comunicative
Il laureato in Ingegneria Informatica ed Elettronica sa usare i principali strumenti informatici della comunicazione, ha buone capacità relazionali e sa interagire con altri colleghi e lavorare in gruppo; sa comunicare correttamente, in forma scritta e orale, i risultati del proprio lavoro e discutere con gli altri membri del gruppo o presentare ad una platea il proprio punto di vista; sa comunicare in forma scritta e orale in lingua inglese.
Tali obiettivi sono perseguiti attraverso la prassi didattica all'interno degli insegnamenti, nonché attraverso la prova finale che prevede la discussione di un elaborato originale, attraverso verifiche della conoscenza della lingua inglese, la partecipazione a programmi di scambio culturale e tirocini all'estero.
Capacità di apprendimento
Il laureato in Ingegneria Informatica ed Elettronica acquisisce una buona preparazione interdisciplinare e possiede gli strumenti cognitivi di base per l'aggiornamento continuo e per effettuare rapidamente adattamenti delle proprie abilità al variare delle esigenze dell'impiego.
Ha le competenze necessarie per proseguire lo sviluppo delle proprie conoscenze e della propria professionalità continuando gli studi con progetti di formazione specifica (lauree magistrali, master, etc.), o curando la propria formazione in modo continuativo e in maniera autonoma, essendo pienamente consapevole della necessità di tenere aggiornate le proprie conoscenze tecniche, per collocarsi in maniera proficua nella realtà economica e sociale.

Tali capacità vengono sviluppate attraverso le attività connesse agli insegnamenti, ad attività di laboratorio, tesine ed eventuale tirocinio. Lo studio individuale è parte importante per il conseguimento dei risultati attesi.
Conoscenza e comprensione
Il laureato in Ingegneria Informatica ed Elettronica deve conseguire significative conoscenze di base e competenze scientifiche e professionali nelle diverse aree dell'ICT mediante una formazione scientifica multidisciplinare. Tale formazione integra, in modo interdisciplinare, nozioni nei seguenti ambiti:

- matematica (tra cui calcolo differenziale e integrale, algebra, geometria, calcolo combinatorio);
- fisica (tra cui cinematica, dinamica, termodinamica, elettrostatica e fondamenti di elettromagnetismo);
- ingegneria informatica (tra cui programmazione, basi di dati, sistemi operativi, algoritmica, interfacce grafiche, applicazioni per dispositivi mobili, modellistica, stabilità, retroazione, sintesi di regolatori elementari);
- ingegneria elettronica (tra cui dispositivi, circuiti, sensori, fisica e tecnologia dei semiconduttori, misure elettroniche, campi elettromagnetici e propagazione elettromagnetica);
- ingegneria delle telecomunicazioni (tra cui elaborazione dei segnali, fondamenti delle reti di calcolatori e fondamenti di Internet).

Inoltre, il Corso offre ulteriori contenuti formativi, tra cui teoria della probabilità, teoria dei circuiti, economia e organizzazione aziendale e lingua inglese.

Il percorso delineato consente allo studente di acquisire le basi del metodo scientifico e le successive capacità di applicarlo nei problemi dell'Ingegneria dell'Informazione nel contesto tecnologico e socio-ambientale. La pratica sperimentale è assicurata da attività di laboratorio nonché da attività di tirocinio aziendale o attività progettuali.

Gli insegnamenti sono lo strumento didattico fondamentale per l'acquisizione delle conoscenze e delle capacità di applicarle alla soluzione dei problemi, nonché alla formulazione di giudizi e valutazioni consapevoli e alla capacità di espressione. Lo studio individuale è parte fondamentale per il conseguimento dei risultati attesi.

Gli strumenti di valutazione delle conoscenze e della comprensione sono le prove di verifica del profitto, finalizzate al controllo del raggiungimento delle finalità esposte.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureato in Ingegneria Informatica ed Elettronica ha capacità applicative e competenze multidisciplinari di tipo metodologico, tecnologico e strumentale nei diversi ambiti di applicazione e nei diversi ambienti di lavoro. Sa applicare e trasferire le proprie conoscenze nel contesto produttivo e sociale in cui si troverà ad operare. E' in grado di adattarsi rapidamente all'evoluzione tecnologica nei vari contesti applicativi e di concorrere ai processi di innovazione.

Il laureato di questo CdS applica le proprie conoscenze e comprensione in attività di realizzazione, ingegnerizzazione, produzione, esercizio e manutenzione di sistemi elettronici e informatici. Esempi di ambiti applicativi includono: i sistemi e servizi software (anche per dispositivi mobili), le basi di dati e i sistemi informativi, le reti di calcolatori, i sistemi di controllo e di automazione, i sistemi robotici, i sistemi e gli apparati elettronici (anche con riferimento alle alte frequenze), i sistemi e le infrastrutture per l'acquisizione e la trasmissione delle informazioni, la strumentazione elettronica e le applicazioni software dedicate.

Tali capacità vengono conseguite con la frequenza delle lezioni e delle eventuali attività di laboratorio associate o tesine, nonché con l'eventuale attività di tirocinio.
Sbocchi occupazionali e professionali
Sbocchi
Gli sbocchi occupazionali includono: piccole, medie e grandi aziende, società di ingegneria e di consulenza, strutture e centri di ricerca, enti di certificazione, libera professione.

Prosecuzione degli studi in percorsi di laurea magistrale nell'area dell'ingegneria informatica ed elettronica.
Informazione in corso di inserimento
Accesso a studi ulteriori
Il percorso di studi può proseguire con la Laurea Magistrale (LM) della durata di due anni, per un totale di 120 CFU. Il Dipartimento di Ingegneria offre due lauree magistrali nell'ambito dell'ICT, la LM in Ingegneria Informatica e Robotica e la LM in Ingegneria Elettronica per l'Internet-of-Things, alle quali si può accedere da entrambi i curricula di questa laurea triennale.

LM - Ingegneria Informatica e Robotica

Classe LM-32 (Ingegneria Informatica): fornisce competenze avanzate di ingegneria informatica, approfondendone la interdisciplinarità con la robotica, l'automazione, e le reti di telecomunicazione. Lo studente può scegliere tra due curricula:

•Data Science: approfondisce metodologie e sistemi di gestione, elaborazione, trasmissione, visualizzazione e analisi dell'informazione, con particolare enfasi al trattamento di Big Data e al Cloud Computing.
•Advanced Robotics: approfondisce metodologie di progettazione di sistemi robotici e a guida autonoma (droni, UAV, Google-car) e dei sistemi di automazione industriale (macchine a controllo numerico, AGV, manipolatori robotici), con particolare enfasi all'applicazione di tecniche di computer vision e di machine learning.

I due curricula condividono insegnamenti di data mining, machine learning, analisi statistica di dati e segnali, e concetti avanzati di reti di telecomunicazione. Il percorso didattico di ciascun curriculum è inoltre pensato per favorire la scelta di insegnamenti dall'altro curriculum.

La trasversalità e l'utilità di queste competenze in moltissimi settori tecnologici ed economici (Internet, sistemi informativi pubblici e privati, social network, reti di TLC, sistemi bio-informatici e medicali, e-Health, sicurezza nazionale, automazione industriale, robotica, mercati azionari, mercati pubblicitari, ecc.) rende i laureati di questo corso di studi particolarmente ricercati nel mercato del lavoro.

LM - Ingegneria Elettronica per l'Internet-of-Things

Classe LM-29 (Ingegneria Elettronica): fornisce competenze di progettazione di dispositivi, sensori e circuiti elettronici integrati e non, operanti dalle basse frequenze sino alle microonde, sistemi elettronici integrati (embedded), propagazione elettromagnetica, misure elettroniche e telerilevamento, approfondendone la interdisciplinarità con i sistemi di acquisizione e trasmissione dell'informazione, le reti e i sistemi di telecomunicazione terrestri e satellitari e l'elaborazione numerica dei segnali.

Il corso approfondisce inoltre le tecnologie abilitanti l'evoluzione dell'ICT verso "Internet-of-Things", "Internet-of-Everywhere", "Ubiquitous Connectivity", "Internet of Space" et similia.

Lo studente può scegliere tra due curricula:

• Elettronica per l’Internet-of-Things, che approfondisce in ambito elettronico tecniche e tecnologie pertinenti quali: minimizzazione dei consumi energetici, raccolta di energia da fonti naturali, utilizzo di materiali riciclabili e biodegradabili (green electronics) e altro ancora. Nell'ottica della realizzazione della ubiquitous connectivity il curriculum integra tali tecniche di progettazione elettronica di smart object con i principi di acquisizione, elaborazione e rice-trasmissione dei dati nelle moderne reti di telecomunicazione (Bluetooth, WiFi, LTE, 5G, ADSL, ecc.).
•Elettronica per l'Aerospazio, che approfondisce le tecniche di progettazione e gestione di sistemi, componenti elettronici e antenne per l'aerospazio e l'avionica. In questo curriculum le problematiche dei sistemi di telecomunicazione sono estese ai sistemi satellitari e aeronautici, quali strumenti abilitanti per la ubiquitous connectivity. Ulteriori competenze riguardano i test di compatibilità elettromagnetica e le certificazioni di conformità per i sistemi aerospaziali.

Il percorso didattico di ciascun curriculum è inoltre pensato per favorire la scelta di insegnamenti dall'altro curriculum.

Info pagina

Referenti di sezione

Prof. Massimiliano Marianelli
(Delegato per il settore Didattica)

Prof. David Ranucci
(Delegato per il settore Alta formazione)

Prof.ssa Floriana Falcinelli
(Delegato per il settore E-learning)


Torna su
×