Università degli Studi di Perugia

Insegnamento LETTERATURA CINESE II

Nome del corso Lingue e culture straniere
Codice insegnamento GP000079
Curriculum Comune a tutti i curricula
Docente responsabile Ester Bianchi
Docenti
  • Ester Bianchi - Didattica Ufficiale
Ore
  • 54 Ore - Didattica Ufficiale - Ester Bianchi
CFU 9
Regolamento Coorte 2018
Erogato Erogato nel 2019/20
Erogato altro regolamento
Attività Caratterizzante
Ambito Letterature straniere
Settore L-OR/21
Tipo insegnamento Opzionale (Optional)
Tipo attività Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Il corso intende fornire una conoscenza di base della lingua cinese classica, attraverso lo studio di brani scelti di opere filosofiche classiche.
Testi di riferimento 1) Scarpari, Maurizio, Breve introduzione alla lingua cinese classica, Cafoscarina, Venezia, 2002.
2) Ann Cheng, Storia del Pensiero cinese, vol. 1: Dalle origini allo «studio del Mistero», Torino, Einaudi, 2000.
3) Dizionari (consigliati):
- Le Grand Ricci numèrique: dictionnaire encyclopédique de la langue chinoise, (versione elettronica e aggiornata del Grand dictionnaire Ricci
de la langue chinoise, Association Ricci e Descléè de Brouwer, Paris, 2001, 6 voll.), Association Ricci, Paris, 2010 (disponibile in forma digitale
per Pleco).
- Paul W. Kroll (a cura di), A Student's Dictionary of Classical and Medieval Chinese, Brill, 2014.
4) Altro materiale e testi da tradurre saranno forniti dal docente durante le lezioni.
TESTI IN INGLESE (IN SOSTITUZIONE DEI PRECEDENTI):
1) E.G. Pulleyblank, Outline of Classical Chinese Grammar, UBC Press, Vancouver 1995.
2) C. Graham, Disputers of the Tao: Philosophical Argument in Ancient China, La Salle, Ill.: Open Court, 1989.
Obiettivi formativi Principale obiettivo del corso è permettere la lettura di brani in lingua tratti dai principali testi filosofici della Cina classica (conoscenza).
Il corso mira inoltre a fornire i fondamenti della lingua cinese classica, anche nell’ottica di un più consapevole utilizzo dei classicismi nella lingua cinese moderna (abilità).
Prerequisiti Conoscenza della storia e del pensiero dell’epoca classica. È necessario avere una conoscenza pregressa di fondamenti della lingua cinese moderna (almeno di livello A1).
Metodi didattici Il corso è organizzato nel seguente modo:
- Lezioni frontali sulla grammatica della lingua cinese classica;
- Lettura, analisi e traduzione dei testi filosofici selezionati (sono richiesti lo studio e la traduzione dei brani a casa).
Si farà ampio utilizzo del portale Unistudium (piattaforma didattica d’Ateneo) per fornire materiale didattico (da programma o integrativo) e
comunicare con gli studenti.
Altre informazioni Questo corso è indirizzato agli studenti di Religioni e filosofia della Cina (LM) e di Letteratura cinese II (LT).
Modalità di verifica dell'apprendimento L’esame finale consiste in una prova orale di circa mezzora, volte a verificare la conoscenza della grammatica del cinese classico (anche nell'ottica di un utilizzo dei classicismi all'interno della lingua moderna) e la capacità dello studente di contestualizzare i brani scelti nel panorama filosofico di riferimento.
Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso Il corso intende fornire una conoscenza di base della lingua cinese classica, attraverso lo studio di fondamenti di grammatica (primo modulo) e l’analisi e la traduzione di brani scelti dal Mengzi (secondo modulo) e da altre fonti filosofiche come il Lunyu, il Mozi e il Xunzi, il Zhuangzi, il Laozi e il Liezi (terzo modulo).