Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale

Insegnamento FISICA E ELEMENTI DI MATEMATICA

Nome del corso Farmacia
Codice insegnamento A000247
Sede PERUGIA
Curriculum Comune a tutti i curricula
Docente responsabile Michele Pauluzzi
CFU 9
Regolamento Coorte 2018
Erogato Erogato nel 2018/19
Erogato altro regolamento
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa integrata
Suddivisione

ELEMENTI DI MATEMATICA

Codice 55106206
Sede PERUGIA
CFU 3
Docente responsabile Antonio Boccuto
Docenti
  • Antonio Boccuto - Didattica Ufficiale
Ore
  • 21 Ore - Didattica Ufficiale - Antonio Boccuto
Attività Affine/integrativa
Ambito Attività formative affini o integrative
Settore MAT/05
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Insiemi e numeri. Disequazioni. Funzioni. Retta, valore assoluto, grafici, polinomi. Potenze, logaritmi, esponenziali, funzioni trigonometriche. Successioni, limiti, derivate e integrali. Integrali generalizzati. Fondamenti di algebra lineare. Fondamenti di statistica descrittiva. Retta di regressione.
Testi di riferimento 1) D. Benedetto, M. Degli Esposti, C. Maffei, "Matematica per le scienze della vita", Epitesto, Milano, 2008,
2) Mat&matica. Corso di base per discipline bio-farmaceutiche
di M. Cristina Patria, Gaetano Zanghirati, con uno sguardo nelle svariate applicazioni. Si analizzerà 3) M. Bramanti, "Pre Calculus", Esculapio, Bologna, 2010. Quest'ultimo testo può essere utile agli studenti anche per colmare qualche eventuale lacuna. I testi 1) e 3) sono disponibili a partire dall'anno accademico 2018/19 presso la Biblioteca del Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università di Perugia. Il docente distribuirà anche del materiale relativo al testo 2).
Per i fondamenti di statistica si seguiranno anche le dispense di Maria Garetto, "Statistica-Lezioni ed esercizi", disponibili su internet all'indirizzo web
http://www.mat.unimi.it/users/zampieri/chimica/garetto_statistica.pdf
Per quanto riguarda gli esercizi, lo studente può consultare la pagina web
http://docente.unife.it/giulia.giantesio/esercizi
Obiettivi formativi Il corso ha per scopo introdurre, costituire e formare la matematica di base per comprendere fenomeni naturali e diverse applicazioni a molte branche delle scienze, non tralasciando l'aspetto poetico e artistico della matematica. Si richiede che lo studente possa padroneggiare con disinvoltura gli strumenti matematici di base e avere le prime nozioni di algebra lineare e di statistica che servono per i successivi studi in diversissime scienze, per indagarne fondamentali aspetti.
Si richiede anche che lo studente sia capace di lavorare in gruppo, ma anche in autonomia.
Prerequisiti Per ben comprendere il corso si richiede una minima familiarità in semplici espressioni algebriche (prodotti notevoli..), col linguaggio della teoria degli insiemi (unione, intersezione, complementare ...), con la risoluzione di equazioni e disequazioni algebriche di primo e secondo grado e con l'avere dimestichezza con i polinomi.
Metodi didattici Lezioni ed esercitazioni frontali che si svolgono in aula mediante l'utilizzo della lavagna luminosa. Il corso è costituito da lezioni e da didattica integrativa, che include le consultazioni e nella quale gli studenti potranno essere seguiti in modo personalizzato.
Altre informazioni Il docente metterà a disposizione degli studenti su unistudium le fotocopie delle lezioni e materiale didattico integrativo.
Modalità di verifica dell'apprendimento Prova scritta e prova orale OBBLIGATORIA.
La prova scritta consiste di esercizi e dura 2 ore, che si ispirano sugli esercizi fatti a lezione, e viene conservata anche per gli appelli successivi. Si passa questa prova prendendo almeno 16/30. La prova orale verte su tutto il programma, compresi gli esercizi e le applicazioni a diverse branche delle scienze.
Durante la prova scritta è possibile utilizzare il libro di testo e gli appunti e SOLAMENTE le calcolatrici scientifiche, e non quelle grandi. E' vietato l'uso di computer e cellulari.
Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa.
Nel corso delle lezioni sono previsti degli approfondimenti per verificare il livello acquisito dagli studenti ed eventualmente, nel caso degli studenti più bravi e motivati, per ricevere dei "bonus" la cui funzione il docente stabilirà di volta in volta, per incentivare lo studio GIORNALIERO E QUOTIDIANO e per arrivare all'esame con la dovuta necessaria e adeguata preparazione, ma in maniera il più possibile "soft".
L'esame si svolge di solito in lingua italiana, ma su richiesta dello studente può essere sostenuto anche in inglese.
Programma esteso Insiemi e numeri. Disequazioni. Funzioni. Retta, valore assoluto, grafici, polinomi. Potenze, logaritmi, esponenziali, funzioni trigonometriche. Successioni, limiti, derivate e integrali. Integrali generalizzati. Fondamenti di algebra lineare. Fondamenti di statistica descrittiva. Retta di regressione.

FISICA

Codice A000371
Sede PERUGIA
CFU 6
Docente responsabile Michele Pauluzzi
Docenti
  • Michele Pauluzzi - Didattica Ufficiale
Ore
  • 42 Ore - Didattica Ufficiale - Michele Pauluzzi
Attività Base
Ambito Discipline matematiche, fisiche, informatiche e statistiche
Settore FIS/07
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Lingua insegnamento Italiano
Contenuti Introduzione: unità fondamentali, vettori e scalari. Fondamenti di cinematica e meccanica: leggi di Newton. Forze. Lavoro ed energia e teoremi. Quantità di moto. Urti. Corpi rigidi e Moti rotazionali. Cenni di statica e dinamica dei fluidi: Fondamenti di elettromagnetismo: Elettrostatica, Magnetismo, equazioni di Maxwell
Testi di riferimento testi consigliati: Serway & Jewett, Principi di Fisica Vol. I, EdiSES editore In alternativa: James S. Walker, Fondamenti di Fisica Vol.I e II, Zanichelli
Obiettivi formativi L'obiettivo principale del corso consiste nella conoscenza della fisica di base.Le principali abilità (ovvero la capacità di applicare le conoscenze acquisite) saranno:l'applicazione della fisica di base nella risoluzione di problemi fisici e non;l'applicazione di tale conoscenza in problematiche inerenti al corso di studio;lo sviluppo della capacità di costruire strumenti e metodi nello studio di concetti teorici e nella loro applicazione da poter utilizzare per affrontare nuove situazioni.
Prerequisiti Al fine di comprendere gli argomenti dell'insegnamento e poter svolgere con successo esercizi ed applicazioni, è utile aver frequentato il corso di Matematica e possibilmente averne superato l'esame.Gli argomenti trattati nel corso dell'insegnamento richiedono la capacità di risolvere semplici limiti, derivate ed integrali.
Metodi didattici Le lezioni del corso sono tenute dal docente e consistono in lezioni frontali di due ore in aula ed esercitazioni su problemi di fisica ed applicazioni, con una frequenza di circa due lezioni per settimana.
Modalità di verifica dell'apprendimento L'esame prevede una prova scritta ed una prova orale.La prova scritta consiste nella risoluzione di uno-due problemi di fisica. Ha una durata di circa 2 ore ed è finalizzata al verificare la comprensione delle conoscenze teoriche e la capacità di applicarle, nonché la capacità di ragionamento nella risoluzione delle problematiche proposte.La prova orale consiste in una discussione della durata di circa 15-30 minuti finalizzata ad accertare il livello di conoscenza e di capacità di comprensione raggiunto dallo studente sui contenuti del corso, nonché di valutare la capacità espositiva dello studente.

Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso 1. ELEMENTI DI MECCANICA DEL PUNTO MATERIALE 1.1. Introduzione alla Fisica Grandezze fisiche fondamentali per la meccanica: lunghezza, massa, intervallo di tempo e unità di misura. Grandezze derivate ed analisi dimensionale. Multipli e sottomultipli delle unità di misura in notazione scientifica, cifre significative, ordini di grandezza. 1.2. Calcolo vettoriale Grandezze scalari e vettoriali. Definizione di vettore in geometria Euclidea. Vettore opposto. Modulo di vettore. Operazioni con i vettori: somma e sottrazione tramite la regola del parallelogramma e moltiplicazione per uno scalare. Vettori in un sistema cartesiano otogonale: base ortonormale di versori e componenti di un vettore. Modulo, somma, sottrazione e moltiplicazione per uno scalare tramite le componenti. Prodotto scalare e vettoriale. 1.3. Cinematica in una e due dimensioni Vettore posizione e spostamento. Vettore velocità istantanea e vettore accelerazione istantanea. Velocità media e accelerazione media. Traiettoria ed equazioni orarie. Scomposizione del moto lungo gli assi del sistema ortogonale. Moto rettilineo uniforme e moto rettilineo uniformemente accelerato. Moto dei gravi. 1.4. Forze e principi della dinamica Primo principio della dinamica. Concetto di forza e proprietà vettoriali delle forze. Secondo principio della dinamica e massa inerziale. Legge della gravitazione universale di Newton e forza peso. Terzo principio della dinamica. Reazioni vincolari e forze normali. Attrito statico e dinamico. Tensione. Moto circolare uniforme: velocità angolare e lineare, accelerazione centripeta, periodo. Moto circolare non uniforme: accelerazione centripeta e tangenziale. Forze centripete. 1.5. Lavoro, energia, oscillazioni Lavoro compiuto da una forza. Energia cinetica. Teorema del lavoro e dell?energia cinetica. Potenza. Definizione e proprità delle forze conservative. Energia potenziale e differenza di energia potenziale in relazione al lavoro compiuto: caso della forza peso. Conservazione dell?energia meccanica. Principio generale della conservazione dell?energia. Forza elastica: lavoro e conservazione dell?energia. Moto armonico in una dimensione: ampiezza, pulsazione, periodo e frequenza. Pendolo semplice. 1.6. Quantità di moto e urti Quantità di moto ed impulso di una forza. Forze interne e forze esterne. Principio di conservazione della quantità di moto. Urti elastici, anelastici e completamente anelastici. Urti in una e due dimensioni. Centro di massa. 1.7. Cenni di Dinamica rotazionale Momento di una forza. Momento angolare. Principio di conservazione del momento angolare. 2. FLUIDI 2.1. Statica e dinamica dei fluidi Definizione di fluidi. Densità. Pressione in un punto e legge di Stevino. Pressione atmosferica ed esperienza di Torricelli. Principi di Pascal e di Archimede. Dinamica dei fluidi ideali: portata, equazione di continuità, Teorema di Bernoulli. 3. ELEMENTI DI ELETTROMAGNETISMO 3.1. Elettrostatica Cariche elettriche e forza di Coulomb. Conduttori e isolanti. Campo elettrostatico, linee di forza e teorema di Gauss: carica puntiforme, simmetria sferica e piana. Energia potenziale elettrica e potenziale generato da carica puntiforme; differenze di potenziale. Capacità del condensatore a facce piane e parallele. Energia immagazzinata nel condensatore. 3.2. Correnti continue Corrente elettrica. Legge di Ohm, resistenza elettrica. Potenza elettrica. Semplici circuiti elettrici con serie e parallelo di resistenze. 3.3. Campo magnetico Campo magnetico. Forza di Lorentz e moto di cariche in campi elettrici e magnetici: selettore di velocità e spettrometro di massa. Forze magnetiche su un filo percorso da corrente. Teorema di Ampere e campo magnetico generato da un filo rettilineo percorso da corrente. Forze tra fili rettilinei paralleli. 3.4. Induzione elettromagnetica Induzione elettromagnetica: la Legge di Faraday. Mutua induttanza, autoinduttanza. Forze elettromotrici indotte e campi elettrici indotti: modifica della Legge di Ampere 3.5. Equazioni di Maxwell
Vai a inizio pagina
Sommario
×