Università degli Studi di Perugia

Insegnamento PSICOLOGIA DINAMICA

Nome del corso Servizio sociale
Codice insegnamento GP003611
Curriculum Comune a tutti i curricula
Docente responsabile Claudia Mazzeschi
Docenti
  • Claudia Mazzeschi
Ore
  • 48 Ore - Claudia Mazzeschi
CFU 6
Regolamento Coorte 2020
Erogato Erogato nel 2021/22
Erogato altro regolamento
Informazioni sull'attività didattica
Attività Caratterizzante
Ambito Discipline psicologiche
Settore M-PSI/07
Periodo Primo Semestre
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento Italiano
Contenuti Il corso in Psicologia Dinamica intende proporre allo studente che si avvicina per la prima volta allo studio di questa materia, un percorso storico-concettuale dei principali modelli della mente e del funzionamento umano elaborati nell'area della psicoanalisi.
Testi di riferimento TESTI: Lis, A., Mazzeschi, C., Zennaro, A. (2002). La psicoanalisi. Un percorso concettuale tra tradizione e attualità. Carocci.
Auchincloss, E. (2016). Il modello psicoanalitico della mente. Raffello Cortina Editore.
Mitchell S.A., Black, M.J. (1995), L'esperienza della psicoanalisi: Storia del pensiero psicoanalitico moderno. Bollati Boringhieri, Torino 1996. Introduzione, Capitolo 1, 2 (no Jacobson), 4, 6 (Erikson)
UNO SCRITTO A SCELTA TRA:
Freud, S. (1901). Psicopatologia della vita quotidiana. In Opere, Vol. 4. Bollati Boringhieri
Freud, S. (1905). Tre saggi sulla teoria sessuale. In Opere, Vol. 4. Bollati Boringhieri.
Freud, S. (1899). L’interpretazione dei sogni (1900). Capitolo VII. In Opere, Vol. 3. Bollati Boringhieri
Freud, S. (1895). Progetto di una psicologia per neurologi. In Opere, Vol. 2. Bollati Boringhieri
UN LIBRO A SCELTA TRA ALCUNI CLASSICI PER APPROFONDIRE Mahler, M., Pine, F., Bergman, A. (1975). La nascita psicologica del bambino. Boringhieri
Klein, M. (1991). Il nostro mondo adulto e altri saggi. Freud, A. (1967). L'Io e I meccanismi di difesa. Edizioni Psicho
Hartmann, H. (1990). Psicologia dell'Io e problema dell'adattamento

Si precisa che il programma definitivo sarà comunque comunicato dalla docente all’inizio del corso.
Obiettivi formativi Conoscere i principi di base del pensiero psicoanalitico classico e contemporaneo
Conoscere i principali modelli della mente e dello sviluppo di tipo psicodianamico
Acquisizione di competenze di lettura psicodinamica degli eventi relativi al funzionamento umano (uni e bi-personale)
Prerequisiti Capacità di ascolto e di comprensione.
Metodi didattici Lezioni frontali.
Seminari ad invito di esperti (se possibile).
Attività con gli studenti in aula (se possibile).
Altre informazioni LA PROF.SSA COMUNICHERA' CON GLI STUDENTI PER ESITI ESAMI E/O MATERIALI CORSI SUL SITO www.unistudium.unipg.it
Modalità di verifica dell'apprendimento Esame scritto articolato in due parti:
Prima parte: 30 domande chiuse sui manuali.
Seconda parte: 1 domanda aperta per scritto e/o libro a scelta
Criteri di valutazione:
- Domande chiuse: 1 punto per risposta corretta/ 0 punti per risposta sbagliata o non data
- Domande aperte: ciascuna domanda è valutata da 1 a 10 sulla base di: Correttezza della risposta (pertinenza) Coerenza della risposta
Centratura della risposta
Voto finale: media tra punteggio ottenuto alle domande chiuse e alle domande aperte.

Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso Il corso in Psicologia Dinamica intende proporre allo studente che si avvicina per la prima volta allo studio di questa materia, un percorso storico-concettuale attrvaerso lo studio dei principali modelli della mente e del funzionamento umano elaborati nell'area della psicoanalisi e più recentemente nell'area dell'Infant Research (II Modulo). Attenzione è data allo studio dei principali modelli di sviluppo in psicoanalisi e in psicologia dinamica nonchè alle ricadute applicative (clinica) che tali modelli comportano. Attenzione è data sia allo studio del funzionamento normale che alla patologia anche con uno sguardo all'incontro tra modelli teorici psicoanalatici-psicodinamici e le neuoscienze.