Università degli Studi di Perugia

Insegnamento DIRITTO AMMINISTRATIVO

Nome del corso Scienze politiche e relazioni internazionali
Codice insegnamento 05000509
Curriculum Scienze dell'amministrazione
Docente responsabile Benedetto Ponti
Docenti
  • Benedetto Ponti
Ore
  • 63 Ore - Benedetto Ponti
CFU 9
Regolamento Coorte 2020
Erogato Erogato nel 2021/22
Erogato altro regolamento
Informazioni sull'attività didattica
Attività Caratterizzante
Ambito Discipline giuridiche
Settore IUS/10
Periodo Primo Semestre
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Il corso analizza il sistema italiano di diritto amministrativo, illustrandone i principi fondamentali, il rapporto con la Costituzione, i caratteri fondamentali dell'organizzazione delle pubbliche amministrazioni, le regole relative all'attività amministrativa ed alla tutela dei cittadini.

Articolazione essenzialedel corso.
a) I principi del diritto delle amministrazioni pubbliche
b) L’organizzazione
c) Le risorse
d) L’amministrazione che agisce e che sceglie
e) Il procedimento
f) Le informazioni
g) Invalidità e Tutela
h) Amministrare con strumenti negoziali
i) Rispondere dell’inefficienza, dell’inefficacia, della scorrettezza . e dei danni
Testi di riferimento Sia per studenti frequentanti che non frequentanti: F. Merloni, Istituzioni di diritto amministrativo, Torino, Giappichelli, Ultima edizione (2018).
Per gli studenti stranieri è possibile concordare (durante le lezioni, o via mail) dei materiali di studio alternativi, in lingua inglese o spagnola.
Obiettivi formativi Il corso mira a fornire conoscenze di base utili a comprendere il funzionamento delle amministrazioni pubbliche e si rivolge in particolare a formare amministratori e funzionari pubblici, ma anche cittadini attivi e consapevoli
Prerequisiti Per seguire le lezioni è utile disporre di conoscenze di base relative al diritto pubblico italiano
Metodi didattici Lezioni frontali.
In alcuni casi: Seminari di approfondimento. Analisi di casi. Lavori di gruppo su specifiche tematiche.
Altre informazioni Durante il corso, ulteriori materiali saranno forniti attraverso le piattaforme in uso.
Modalità di verifica dell'apprendimento Per gli studenti frequentanti, sono previsti esoneri parziali (con prove scritte composte da domande aperte e test) sulle tematiche sviluppate durante le lezioni e nei manuali. Per gli studenti non frequentanti, è previsto unicamente un esame orale, con domande relative alle tematiche trattate nei manuali e negli altri materiali di studio.
Programma esteso a) I principi
IL DIRITTO, PUBBLICO E PRIVATO, DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
- Il diritto delle amministrazioni
- Lo specifico ruolo del diritto amministrativo
LE FONTI DI PRODUZIONE DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO
AMMINISTRAZIONE E COSTITUZIONE. I PRINCIPI COSTITUZIONALI SULLE FUNZIONI, SULL’ORGANIZZAZIONE, SULL’AZIONE
AMMINISTRAZIONE E COSTITUZIONE. I PRINCIPI COSTITUZIONALI SULLA TUTELA DEL CITTADINO DI FRONTE ALL’AMMINISTRAZIONE
Emergenza e principio di legalità: le fonti del diritto amministrativo all’epoca della pandemia

b) L’organizzazione
L’ORGANIZZAZIONE: FUNZIONI AMMINISTRATIVE E SERVIZI PUBBLICI
I servizi pubblici e i principi dell’ordinamento dell’UE.
Concorrenza, aiuti di stato e discrezionalità legislativa nell’organizzare i servizi pubblici
GLI ENTI PUBBLICI E LA DISTRIBUZIONE DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE (ATTRIBUZIONI). LE RELAZIONI TRA GLI ENTI (INTERSOGGETTIVE)
- La natura servente dell’amministrazione ed il rilievo della sua dimensione in quanto organizzazione
GLI UFFICI E GLI ORGANI INTERNI AGLI ENTI PUBBLICI E LA DISTRIBUZIONE DELLE ATTIVITÀ DI ESERCIZIO DELLE FUNZIONI (COMPETENZE). LE RELAZIONI TRA ORGANI (INTERORGANICHE)

c) Le risorse
L’ELEMENTO SOGGETTIVO DELL’ORGANIZZAZIONE. IL LAVORO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. I FUNZIONARI PUBBLICI
L’IMPARZIALITÀ DELL’AMMINISTRAZIONE:
1. L’IMPARZIALITÀ OGGETTIVA
a) la distinzione tra politica e amministrazione
b) le misure di prevenzione della corruzione
2. L’IMPARZIALITÀ (SOGGETTIVA) DEI FUNZIONARI PUBBLICI
I MODELLI ORGANIZZATIVI. IN RAPPORTO ALL’INDIRIZZO POLITICO
- Il principio democratico come componente di base dell’organizzazione amministrativa: le variabili e le eccezioni.
I MODELLI ORGANIZZATIVI. IN RAPPORTO ALLA DISCIPLINA PUBBLICA E PRIVATA DELL’ORGANIZZAZIONE
- Il diritto amministrativo ed il diritto privato come fonti di organizzazione
I BENI, PUBBLICI E PRIVATI, E LE FUNZIONI AMMINISTRATIVE
LE RISORSE FINANZIARIE.

d) L’amministrazione che agisce e che sceglie
DALLA FUNZIONE ALL’AZIONE
CONTENUTI ED EFFETTI DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA. LE TIPOLOGIE DEI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI
LA DISCREZIONALITÀ AMMINISTRATIVA

e) Il procedimento
IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO. LA LEGGE N. 241 DEL 1990
L’AVVIO DEL PROCEDIMENTO E L’ISTRUTTORIA
IL PROCEDIMENTO E LA DECISIONE AMMINISTRATIVA
LE SEMPLIFICAZIONI

f) Le informazioni
L’INFORMAZIONE AMMINISTRATIVA E L’EGOVERNMENT
LA TRASPARENZA AMMINISTRATIVA (ACCESSO E PUBBLICITÀ)

g) Invalidità e Tutela
INVALIDITÀ (NULLITÀ E ANNULLABILITÀ) E IRREGOLARITÀ DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA
I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI SECONDO GRADO
LA TUTELA DEI CITTADINI NEI CONFRONTI DEGLI ATTI E DEI COMPORTAMENTI DELLE AMMINISTRAZIONI

h) Amministrare con strumenti negoziali
L’AZIONE NEGOZIALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. LA CURA DI INTERESSI PRIVATI DELL’AMMINISTRAZIONE
L’AZIONE NEGOZIALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. LA CURA DELL’INTERESSE PUBBLICO

i) Rispondere dell’inefficienza, dell’inefficacia, della scorrettezza . e dei danni
L’AZIONE AMMINISTRATIVA E LE RESPONSABILITÀ