Università degli Studi di Perugia

Insegnamento LOBBYING E RELAZIONI PUBBLICHE

Nome del corso Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
Codice insegnamento A001468
Curriculum Comunicazione d'impresa
Docente responsabile Marco Mazzoni
Docenti
  • Marco Mazzoni - Didattica Ufficiale
Ore
  • 63 Ore - Didattica Ufficiale - Marco Mazzoni
CFU 9
Regolamento Coorte 2020
Erogato Erogato nel 2020/21
Erogato altro regolamento
Attività Caratterizzante
Ambito Discipline sociali, informatiche e dei linguaggi
Settore SPS/08
Periodo Primo Semestre
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento Italiano
Contenuti Il primo modulo si focalizza sul rapporto tra relatore pubblico e giornalista, mentre il secondo sul rapporto tra lobbista e decisore pubblico.
Testi di riferimento M. Mazzoni (2010). "Le relazioni pubbliche e il lobbying in Italia", Laterza, Roma-Bari.

A. Pritoni (2017). "Lobby d'Italia. Il sistema degli interessi tra prima e seconda Repubblica". Cartocci, Roma.

Altre letture verranno indicate durante il corso.

Gli studenti non frequentanti dovranno contattare il docente.
Obiettivi formativi Obiettivo principale del corso è quello dii favorire la conoscenza della professione del relatore pubblico e di quella del lobbista.

Le principali conoscenze acquisite saranno:

- regole dell'interazione con i giornalisti;

-regole dell'organizzazione di eventi mediatici;

- costruzione di un piano di lobbying;

-regole dell'interazione con il decisore pubblico;

Principali abilità saranno:

- analizzare il comportamento dei giornalisti e decisori pubblici;

-identificare politiche di alleanze nell'attività di lobbying;

-produrre un position paper

-costruire un piano di lobbying

-costruire un piano di media relations.
Prerequisiti Al fine di comprendere e sapere applicare la maggior parte delle tecniche riguardanti l'attività di lobbying e le media relations è importante conoscere il funzionamento del sistema dei mass media e del processo decisionale. Di grande utilità, per una migliore comprensione del corso, è la conoscenza delle principali teorie sulla sfera pubblica.
Metodi didattici Lezioni in aula su tutti gli argomenti del corso
Altre informazioni Si consiglia la lettura di almeno un quotidiano.
Modalità di verifica dell'apprendimento Colloquio orale. La prova ora prevede una durata di circa 30 minuti finalizzata ad accertare il livello di conoscenza e la capacità di comprensione raggiunta dallo studente sui contenuti teorici e metodologici indicati nel programma. La prova orale consentirà inoltre di verificare la capacità di comunicazione dell'allievo con particolare attenzione al rispetto delle regole del public speaking.

Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso I modulo
Nella prima parte del corso verrà indagato il ruolo del professionista delle relazioni pubbliche nel processo di costruzione delle notizie. In particolare, verrà analizzato lo stretto rapporto che si instaura tra il professionista delle relazioni pubbliche e il giornalista.

II modulo
Nella seconda parte del corso, dopo un'analisi delle teorie del lobbying, si intende indagare il ruolo del lobbista nel processo decisionale. In particolare, si illustreranno le risorse e competenze necessarie al lobbista nel momento in cui è a contatto con il decisore pubblico.