Università degli Studi di Perugia

Offerta Formativa 2021/22 - Regolamento 2021

Corso di laurea in Economia aziendale

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
Il Corso di Laurea in Economia Aziendale appartiene alla classe delle Lauree universitarie in Scienze dell'economia e della gestione aziendale (classe L-18). Esso mira a fornire le conoscenze teoriche, metodologiche e tecnico-professionali dal punto di vista strutturale e di funzionamento delle aziende, con particolare riferimento a quelle della pubblica amministrazione, manifatturiere, high tech e commerciali. A questo fine, esso presuppone l'acquisizione di una adeguata conoscenza delle discipline aziendali, economiche, giuridiche, matematiche e statistiche; le prime rappresentano, comunque, il nucleo fondamentale degli insegnamenti impartiti e vengono declinate per aree funzionali e per settori aziendali.
Il Corso intende, altresì, sviluppare negli studenti le capacità di base necessarie per interpretare i principali fenomeni economici, analizzare i fenomeni aziendali e utilizzare i più diffusi strumenti applicabili ai processi gestionali.
Coerentemente con questa impostazione, il corso di laurea propone un percorso formativo strutturato come segue. Il primo anno – peraltro comune a tutti i curricula - si caratterizza per insegnamenti culturali di base, rispettivamente riconducibili all'area dell'economia politica, dell'economia aziendale, del diritto privato e della matematica generale. Inoltre, è previsto il sostenimento di due prove di idoneità, rispettivamente di lingua inglese e di informatica. In questo modo, il primo anno vengono "gettate" le basi delle principali traiettorie culturali e professionali che saranno sviluppate negli anni successivi. Il secondo anno presenta un'articolazione di maggior approfondimento rispetto alle aree culturali indicate nell'anno antecedente. L'area aziendale trova sviluppi funzionali nelle discipline, tra l'altro, di ragioneria, di economia degli intermediari finanziari e di economia e gestione delle imprese. L'area dell'economia politica approfondisce, tra l'altro, i temi della macroeconomia. L'area matematico-statistica offre insegnamenti di statistica e di matematica finanziaria. Infine, l'area giuridica prevede, tra l'altro, lo svolgimento del diritto commerciale. Opportune differenziazioni sono, inoltre, previste, in termini di insegnamenti, già nel secondo anno, a seconda del percorso curriculare prescelto. Infine, il terzo anno prevede una marcata differenziazione a seconda del curriculum scelto dallo studente e degli insegnamenti a scelta previsti nel suo piano di studi. A seconda dei percorsi curriculari scelti, lo studente affronta discipline diverse, come il marketing,l'economia internazionale, l'economia industriale e la politica economica.
Complessivamente, grazie a questa impostazione, il laureato alla fine del percorso formativo disporrà di conoscenze fondamentali rispetto: a. meccanismi di funzionamento dei sistemi di controllo economico-finanziario delle aziende; b. aree funzionali della produzione, dell'organizzazione, del marketing; c. comprensione della struttura economica, del funzionamento delle istituzioni e dei mercati monetari e finanziari e del ruolo della finanza; d. all'espletamento di professioni che richiedono un'adeguata padronanza della strumentazione giuridica; e. il ruolo del settore pubblico, delle logiche e delle problematiche che tipicamente ispirano e caratterizzano il funzionamento delle aziende e delle amministrazioni pubbliche.
E' previsto uno stage obbligatorio al termine del percorso formativo.
Al termine del percorso formativo, il laureato:
- possiede adeguate conoscenze di base della matematica, della statistica, dell'economia politica, dell'economia aziendale e del diritto;
- conosce i principali metodi di indagine propri delle scienze dell'economia e della gestione aziendale;
- è in grado di acquisire informazioni fondamentali per interpretare i fenomeni economici e per analizzare i fenomeni aziendali;
- è in grado di applicare i principali strumenti per la gestione aziendale e possiede competenze professionali avanzate per esercitare specifiche funzioni aziendali o per svolgere attività nell'ambito di specifici settori (manifatturiero, commerciale, high tech, ecc..);
- è in grado di comunicare oralmente e per scritto in lingua inglese ed è in grado di avvalersi dei principali strumenti che fanno uso delle nuove tecnologie della comunicazione e dell'informatica;
- possiede gli strumenti cognitivi di base per lo sviluppo e l'aggiornamento delle conoscenze acquisite.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il CdL in Economia Aziendale ha la durata di 3 anni, duranti i quali lo studente deve acquisire 180 crediti formativi.
Il corso di laurea prevede tre curricula denominati come segue:
- Economia e legislazione aziendale;
- Economico - manageriale;
- Economia dei mercati e degli intermediari finanziari;.
Il primo curriculum rafforza le competenze nell'area contabile e amministrativa, con particolare riferimento alla pubblica amministrazione, alle imprese manifatturiere ed agli studi di consulenza giuridica e contabile, grazie all'apporto di specifiche discipline aziendalistiche, giuridiche e di scienza delle finanze.Il secondo curriculum privilegia le competenze di aree funzionali quali il marketing e l'internazionalizzazione delle imprese manifatturiere, analizzando le problematiche gestionali e strategiche delle imprese della distribuzione commerciale moderna. Il curriculum denominato Economia dei mercati e degli intermediari finanziari offre competenze nel campo della gestione bancaria ed assicurativa.
In tutti e tre i curricula è prevista obbligatoriamente l'inclusione dell' insegnamento di lingua inglese e della idoneità di informatica.
La formazione si basa su lezioni frontali, seminari, presentazione e discussione di casi di studio, testimonianze da parte di imprenditori, dirigenti (sia del settore pubblico che privato) e professionisti, tirocinio curriculare e prova finale, definendo
un profilo professionale tra i più richiesti dal mercato delle alte competenze.
Per maggiori informazioni, consultare il sito web del Dipartimento
Conoscenze richieste per l'accesso
Per essere ammessi al Corso di laurea in Economia Aziendale occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
In ogni caso, l'ammissione richiede la verifica del possesso, all'atto dell'immatricolazione, di conoscenze e competenze adeguate per poter seguire proficuamente il corso di laurea. Il Regolamento Didattico del corso di studio disciplina le modalità di verifica delle conoscenze richieste, oltreché gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.
Agli studenti in possesso di certificazione riconosciuta dall'Unione Europea attestante le loro conoscenze informatiche e/o linguistiche il Consiglio preposto al Corso di laurea potrà riconoscere i relativi ed equivalenti crediti formativi corrispondenti all'insegnamento di Informatica ed a quello di Lingua straniera.
Modalità di ammissione
A seguito delle disposizioni normative previste dall'art.6 del Decreto Ministeriale 270 del 22 ottobre 2004 , è stata introdotta una prova scritta per verificare la preparazione di base degli studenti che intendono immatricolarsi al Corso di Laurea Triennale.
Tale prova, non vincolante ai fini della immatricolazione, prevede nr. 30 domande a risposta multipla di cui una sola è giusta. Nel caso di mancato superamento possono essere eventualmente attribuiti agli iscritti al Corso Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA), conformemente a quanto previsto dal Regolamento Didattico del CdL.
La prova è obbligatoria ma non preclusiva ai fini della immatricolazione ed ha come obiettivo di evidenziare eventuali carenze formative dello studente.
Sono dispensati dal sostenerla gli studenti che, già immatricolati in altro Corso di laurea dell'Università di Perugia, hanno chiesto il passaggio al CdL in Economia Aziendale a condizione che abbiano già effettuato e superato il test presso il CdS di provenienza.

Causa emergenza Covid-19 i tempi e le modalità di svolgimento della prova potrebbero cambiare. Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio della Segreteria Didattica al seguente indirizzo di posta elettronica:segr-didattica.economia@unipg.it
Orientamento in ingresso
Il Presidente del CdS in accordo con il delegato all'orientamento del Dipartimento di Economia hanno organizzato delle giornate di orientamento virtuali per le matricole e per studenti diplomati potenzialmente interessati, articolate in incontri di presentazione dell'attività didattica con i docenti delle varie aree scientifico-disciplinari, con i rappresentanti degli studenti nei vari organi.
Nell'ambito di questi incontri in alcuni casi sono state organizzate delle vere e proprie lezioni universitarie su argomenti di attualità trattati con stile divulgativo.
Al fine di garantire un'opportuna informazione inoltre è stato predisposto un opuscolo informativo dell'offerta formativa del CdS che viene messo a disposizione degli interessati sul sito di Ateneo.
Accanto a queste iniziative 'live', sono stati realizzati anche alcuni video di presentazione che sono andati nella pagina web dell’orientamento 'orientati a distanza'. Il progetto è stato curato e gestito dagli studenti con la collaborazione dei docenti.
Qui di seguito il link:
https://www.unipg.it/orientamento/orientamento-virtuale/orientati-a-distanza

Inoltre è prevista la partecipazione alle iniziative organizzate dall'Ateneo con il coordinamento del relativo Delegato del Rettore (vedi file allegato, attività reperibili nel sito http://www.unipg.it/futuri-studenti).

Tutte le iniziative di orientamento vengono appositamente e preliminarmente comunicate tramite il sito web del CdS e la pagina Facebook.
Orientamento e tutorato in itinere
L'orientamento in itinere è rivolto agli studenti già iscritti al CdS e ha come obiettivo principale quello di supportare lo studente nel completamento degli studi universitari. Tale attività è una delle priorità della LT e viene gestita nell'ottica di fornire costantemente agli studenti iscritti un supporto efficace, affrontando e - auspicabilmente - risolvendo tempestivamente le eventuali difficoltà che possono ostacolare il completamento soddisfacente nei tempi previsti del loro percorso di studi.
Tale supporto si articola in diverse azioni specifiche.
In primo luogo, tutti i docenti del CdS si rendono disponibili - principalmente, ma non solo - durante l'orario di ricevimento ad aiutare gli studenti a risolvere problemi di legati al metodo di studio e ad eventuali condizioni individuali.
In secondo luogo il Presidente del CdS e la Segreteria Didattica sono a disposizione degli studenti per la compilazione dei piani di studio, in particolare nell'individuazione delle attività a scelta studente.
Infine viene costantemente offerto - anche tramite i canali social - un servizio informativo sulle attività complementari alla didattica (ad esempio seminari e convegni), che possono essere utili allo studenti per arricchire il proprio percorso formativo.
Inoltre la segreteria didattica è a disposizione degli studenti per risolvere qualsiasi problema tecnico, ad esempio relativi all'iscrizione agli appelli e alla verbalizzazione degli esami attraverso ESSE3.

Sono previsti, inoltre, docenti di riferimento incaricati ai quali gli studenti possono rivolgersi in caso di necessità per richiedere un servizio di tutorato personale.
Di seguito i docenti disponibili per il tutoraggio degli studenti:
- Prof. Andrea RUNFOLA contatti e-mail andrea.runfola@unipg.it
- Prof.ssa Elena STANGHELLINI contatti e-mail elena.stanghellini@unipg.it
- Prof. Mauro VISAGGIO contatti e-mail mauro.visaggio@unipg.it
- Prof.ssa Francesca PICCIAIA contatti e-mail francesca.picciaia@unipg.it
- Prof.ssa Francesca CECCACCI contatti e-mail francesca.ceccacci@unipg.it
- Prof. Andrea NASINI contatti e-mail andrea.nasini@unipg.it
- Prof.ssa Marina GIGLIOTTI contatti e-mail marina.gigliotti@unipg.it
- Prof. Luigi FARENGA contatti e-mail luigi.farenga@unipg.it
- Prof. Libero Mario MARI contatti e-mail liberomario.mari@unipg.it
- Prof. Francesco BARTOLUCCI contatti e-mail francesco.bartolucci@unipg.it
- Prof.ssa Manuela GALLO contatti e-mail manuela.gallo@unipg.it
- Prof. Mauro PAGLIACCI contatti e-mail mauro.pagliacci@unipg.it

Gli studenti che producano una certificazione relativa a disabilità o a DSA, potranno essere supportati dagli Uffici d' Ateneo a ciò addetti e dal referente del Dipartimento, Prof.ssa Boiti Cristiana cristiana.boiti@unipg.it
Per maggiori informazioni sulle diverse tipologia di tutorato, collegarsi al sito ufficiale del CdS al seguente indirizzo: http://www.econ.unipg.it/didattica/sede-di-perugia
Numero degli iscritti
ll CL ha visto nell' a.a. 2019/2020 un totale iscritti pari a 1506, con un incremento rispetto al dato sia dell'a.a. 2018/2019 (1472), che dell'a.a. 2017/2018 (1394). Inoltre, un elemento significativo riguarda l'incremento degli iscritti in corso (da 1149 nel 2018/2019 a 1210 nel 2019/2020) ed una diminuzione degli iscritti fuori corso (296 nell' a.a. 2019/2020 contro 323 nell' a.a. 2018/2019).

Il dato degli immatricolati si è ormai stabilizzato nel triennio 2016-2019. Gli immatricolati infatti sono 418 nell'A.A. 2019/2020 contro i 442 nel 2018/2019, 410 nel 2017/2018 e 343 nel 2016/2017.

Gli immatricolati provenienti dalla regione Umbria mostrano un aumento rispetto all'a.a. 2017/2018 passando da 338 a 351 dell'A.A. 2019/2020. Analogamente si assiste ad un raddoppio degli iscritti da altri stati che passano da 4 a 10.
Il dato relativo alla tipologia di diploma mostra una sostanziale eterogeneità degli immatricolati puri, con un incremento nel corso del triennio 2016-2019 degli iscritti con diploma scientifico (da 135 nel 2018 a 142 nel 2019).
Nel biennio 2017-2019 aumentano gli iscritti al primo anno con esami, che da 359 nell'A.A 2017/2018 passano a 394 nell'a.a. 2018/2019. Il voto medio degli esami sostenuti dagli iscritti al CdS mostra un trend in lieve crescita nel corso del biennio.

(Fonte Ateneo di Perugia, dati aggiornati al 9 settembre 2020)
Risultati in termini di occupabilità
Il quadro statistico dimostra, comparativamente alla media di Ateneo, un buon tasso di proseguimento nella Laura Magistrale e significativi livelli di occupazione e di retribuzione media, sostanzialmente in linea con il trend di Ateneo.
Complessivamente il CdS favorisce l'acquisizione di capacità e competenze utili per intraprendere un percorso di successiva specializzazione accademica e professionale.