Università degli Studi di Perugia

Offerta Formativa 2021/22 - Regolamento 2021

Corso di laurea in Economia del turismo

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
I laureati del Corso di Laurea in Economia del Turismo avranno una preparazione a elevata caratterizzazione aziendalistica, con l'obiettivo di svolgere la loro attività professionale nell'ambito delle imprese turistiche e delle attività culturali e territoriali, nelle pubbliche amministrazioni - dove potranno essere inseriti nell'ambito delle funzioni manageriali o imprenditoriali - e nelle libere professioni dell'area economica del settore del turismo.
Il profilo culturale è individuato nella formazione di quadri aziendali destinati all'organizzazione e gestione dei servizi turistici, sia nel contesto delle attività delle aziende agenziali, in quello delle attività delle imprese ricettive e ristorative e in quello delle attività culturali e territoriali. Tali obiettivi formativi vengono conseguiti attraverso l'opportuna integrazione dei principali insegnamenti di base, caratterizzanti e affini delle aree aziendale, economica, giuridica e statistico matematica.
Al fine di meglio differenziale l'offerta formativa e di rispondere in modo più efficace alle esigenze dei discenti, il corso di laurea è stato articolato in due curricula, denominati:
1- Impresa turistica
2- Eventi, cultura e territorio
I due Curricula sono costituiti da un insieme comune, nei primi due anni, di insegnamenti appartenenti agli ambiti disciplinari economico, aziendale, giuridico e statistico-matematico, per cui:
- comprendono in ogni caso la necessaria acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi dell'economia e della gestione delle aziende, nonché i metodi e le tecniche della matematica finanziaria e attuariale, della matematica per le applicazioni economiche e della statistica;
- comprendono in ogni caso l'acquisizione di conoscenze giuridiche di base e specialistiche negli ambiti della gestione delle aziende private e pubbliche, di conoscenze specialistiche in tutti gli ambiti della gestione aziendale degli enti privati e pubblici;
- possono prevedere la conoscenza in forma scritta ed orale di almeno due lingue dell'Unione Europea, oltre l'italiano;
- prevedono, in relazione ad obiettivi specifici di formazione professionale ed agli sbocchi occupazionali, l'obbligo di attività esterne con tirocini formativi presso aziende e organizzazioni pubbliche e private nazionali ed internazionali.
La differenziazione curriculare si avrà al terzo anno. La maggiore articolazione dei contenuti formativi è volta a far acquisire al discente conoscenze e competenze idonee ad affrontare le problematiche gestionali e organizzative relative, da una parte (Impresa turistica), al management delle imprese turistiche e, dall'altra arte (Eventi, cultura e territorio), alle attività culturali e territoriali.
La formazione si basa su lezioni frontali, laboratori su specifici aspetti professionali, presentazioni e discussione di casi di studio e testimonianze da parte di imprenditori, dirigenti (sia del settore privato che pubblico) e professionisti.
Nel processo di formazione è previsto il tirocinio formativo obbligatorio presso aziende e organismi privati o pubblici, nazionali o internazionali del medesimo settore.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il CdL appartiene alla classe delle Lauree universitarie in Scienze dell'economia e della gestione aziendale ed ha l'obiettivo di formare esperti capaci di operare nelle imprese del settore turistico in qualità di quadro aziendale addetto alla contabilità, al marketing o alle strategie, di addetto al project management o di hotel manager.
In generale i laureati di questo CdS avranno quindi una preparazione a elevata caratterizzazione aziendalistica, con l'obiettivo di svolgere la loro attività professionale nell'ambito delle imprese turistiche e delle attività culturali e territoriali, nelle pubbliche amministrazioni - dove potranno essere inseriti nell'ambito delle funzioni manageriali o imprenditoriali - e nelle libere professioni dell'area economica del settore del turismo.
La formazione si basa su lezioni frontali, laboratori su specifici aspetti professionali, presentazioni e discussione di casi di studio e testimonianze da parte di imprenditori, dirigenti (sia del settore privato che pubblico) e professionisti.
Al fine di meglio differenziale l'offerta formativa e di rispondere in modo più efficace alle esigenze dei discenti, il corso di laurea è stato articolato in due curricula, denominati:
1- Impresa turistica
2- Eventi, cultura e territorio
I due Curricula sono costituiti da un insieme comune, nei primi due anni, di insegnamenti appartenenti agli ambiti disciplinari economico, aziendale, giuridico e statistico-matematico.
La differenziazione curriculare si avrà al terzo anno. La maggiore articolazione dei contenuti formativi è volta a far acquisire al discente conoscenze e competenze idonee ad affrontare le problematiche gestionali e organizzative relative, da una parte (Impresa turistica), al management delle imprese turistiche e, dall'altra arte (Eventi, cultura e territorio), alle attività culturali e territoriali.
A integrazione delle aree indicate è obbligatoria, per entrambi i curricula, l'inclusione di insegnamenti dell'area linguistica per l'acquisizione - come previsto espressamente negli obiettivi formativi qualificanti della classe di laurea di appartenenza - della conoscenza in forma scritta e orale di due lingue straniere dell'Unione Europea, di cui una individuata nella lingua Inglese.
Il processo formativo è completato da un tirocinio obbligatorio concordato con le associazioni del settore turistico, presso aziende ed enti del settore, che consente l'applicazione pratica delle conoscenze acquisite.

Dall'a.a. 2018-2019 la sede del Corso di Laurea in Economia del Turismo è a Palazzo Bernabei, nel Centro di Assisi a pochi passi dalla Basilica di San Francesco, prestigioso edificio del 1500 messo a disposizione dal Comune di Assisi, per le esigenze dell'Università degli Studi di Perugia.
Altre informazioni
Il Corso di Laurea è articolato in due curriculum:

- Impresa turistica

- Eventi, cultura e territorio

La scelta del curriculum sarà effettuata dallo studente all'inizio del terzo anno.

TIROCINI CURRICULARI E PROVA FINALE

Gli studenti del III anno svolgeranno uno stage presso aziende del settore turistico o altri enti nella seconda parte del secondo semestre (aprile-luglio), periodo in cui ogni altra attività didattica sarà sospesa.
L'impegno minimo per lo studente sarà di 300 ore, eventualmente estendibili, a scelta, di ulteriori 150 ore.
La prova finale consisterà nella redazione di un rapporto sullo stage, mettendo in particolare evidenza le competenze acquisite durante il soggiorno in azienda e sarà scritta sotto la direzione di un tutor universitario e di un tutor aziendale.
Il progetto si realizzerà grazie alla disponibilità di Confindustria Umbria,Federalberghi e Fiavet.
Informazioni di contatto
Mauro Pagliacci mauro.pagliacci@unipg.it (Delegato per la Didattica per la sede di Assisi)

Anna Lia Scannerini annalia.scannerini@unipg.it (Responsabile della Qualità del Corso di Laurea ET)

Francesca Picciaia francesca.picciaia@unipg.it (Responsabile Orientamento del Dipartimento di Economia)
Conoscenze richieste per l'accesso
L'iscrizione al corso è regolata in conformità alle norme di accesso agli studi universitari. In particolare occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
In ogni caso, l'ammissione richiede la verifica del possesso, all'atto dell'immatricolazione, di conoscenze e competenze adeguate per poter seguire proficuamente il corso di laurea. Il Regolamento Didattico del corso di studio disciplina le modalità di verifica delle conoscenze richieste, oltreché gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.
Modalità di ammissione
A seguito delle disposizioni normative previste dall'art.6 del Decreto Ministeriale 270 del 22 ottobre 2004 , è stato introdotto una prova scritta per verificare la preparazione di base degli studenti che intendono immatricolarsi al Corso di Laurea Triennale.
Tale prova, non vincolante ai fini della immatricolazione, prevede nr. 30 domande a risposta multipla di cui una sola è giusta. Nel caso di mancato superamento possono essere eventualmente attribuiti agli iscritti al Corso Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA), conformemente a quanto previsto dal Regolamento Didattico del CdL.
La prova è obbligatoria ma non preclusiva ai fini della immatricolazione ed ha come obiettivo di evidenziare eventuali carenze formative dello studente.
Sono dispensati dal sostenerla gli studenti che, già immatricolati in altro Corso di laurea dell'Università di Perugia, hanno chiesto il passaggio al CdL in Economia del Turismo a condizione che abbiano già effettuato e superato il test presso il CdS di provenienza.

Causa emergenza Covid-19 i tempi e le modalità di svolgimento della prova potrebbero cambiare. Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio della Segreteria Didattica al seguente indirizzo di posta elettronica:segr-didattica.economia@unipg.it
Orientamento in ingresso
Il Presidente del CdS in accordo con il delegato all'orientamento del Dipartimento di Economia hanno organizzato delle giornate di orientamento virtuali per le matricole e per studenti diplomati potenzialmente interessati, articolate in incontri di presentazione dell'attività didattica con i docenti delle varie aree scientifico-disciplinari, con i rappresentanti degli studenti nei vari organi.
Nell'ambito di questi incontri in alcuni casi sono state organizzate delle vere e proprie lezioni universitarie su argomenti di attualità trattati con stile divulgativo.
Al fine di garantire un'opportuna informazione inoltre è stato predisposto un opuscolo informativo dell'offerta formativa del CdS che viene messo a disposizione degli interessati sul sito di Ateneo.
Accanto a queste iniziative 'live', sono stati realizzati anche alcuni video di presentazione che sono andati nella pagina web dell’orientamento 'orientati a distanza'. Il progetto è stato curato e gestito dagli studenti con la collaborazione dei docenti.

Tutte le iniziative di orientamento vengono appositamente e preliminarmente comunicate tramite il sito web del CdS e la pagina Facebook.

Inoltre è prevista la partecipazione alle iniziative organizzate dall'Ateneo con il coordinamento del relativo Delegato del Rettore (vedi file allegato, attività reperibili nel sito http://www.unipg.it/futuri-studenti).
Orientamento e tutorato in itinere
L'orientamento in itinere è rivolto agli studenti già iscritti al CdS e ha come obiettivo principale quello di supportare lo studente nel completamento degli studi universitari. Tale attività è una delle priorità della LT e viene gestita nell'ottica di fornire costantemente agli studenti iscritti un supporto efficace, affrontando e - auspicabilmente - risolvendo tempestivamente le eventuali difficoltà che possono ostacolare il completamento soddisfacente nei tempi previsti del loro percorso di studi.
Tale supporto si articola in diverse azioni specifiche.
In primo luogo, tutti i docenti del CdS si rendono disponibili - principalmente, ma non solo - durante l'orario di ricevimento ad aiutare gli studenti a risolvere problemi di legati al metodo di studio e ad eventuali condizioni individuali.
In secondo luogo il Presidente del CdS e la Segreteria Didattica sono a disposizione degli studenti per la compilazione dei piani di studio, in particolare nell'individuazione delle attività a scelta studente.
Infine viene costantemente offerto - anche tramite i canali social - un servizio informativo sulle attività complementari alla didattica (ad esempio seminari e convegni), che possono essere utili allo studenti per arricchire il proprio percorso formativo.
Inoltre la segreteria didattica è a disposizione degli studenti per risolvere qualsiasi problema tecnico, ad esempio relativi all'iscrizione agli appelli e alla verbalizzazione degli esami attraverso ESSE3.



Sono previsti, inoltre, docenti di riferimento incaricati ai quali gli studenti possono rivolgersi in caso di necessità per richiedere un servizio di tutorato personale.
- Prof. FORLANI Fabio
fabio.forlani@unipg.it
- Prof. PERUGINI Cristiano
cristiano.perugini@unipg.it
- Prof.ssa SCANNERINI Anna Lia
annalia.scannerini@unipg.it
- Prof. SCAGLIONE Francesco
francesco.scaglione@unipg.it
-

Gli studenti che producano una certificazione relativa a disabilità o a DSA, potranno essere supportati dagli Uffici d' Ateneo a ciò addetti e dal referente del Dipartimento, Prof.ssa Cristiana Boiti (cristiana.boiti@unipg.it)
Per maggiori informazioni sulle diverse tipologia di tutorato, collegarsi al sito ufficiale del CdS al seguente indirizzo: http://www.econ.unipg.it/didattica/assisi
Numero degli iscritti
Il Corso di Laurea in Economia del Turismo è un Corso di Studio
di nuova attivazione: la numerosità delle iscrizioni è incoraggiante, anche se limitata territorialmente alla Regione Umbria; mentre deve considerarsi positivamente la crescita della diversificazione in termini di istituti scolastici di provenienza.
Per dare maggiore visibilità al CdS, il Dipartimento ha intrapreso una serie di azioni correttive tra cui quelle di potenziare l'azione di orientamento presso le scuole medie superiori della Regione, mentre l'Ateneo sta svolgendo iniziative per potenziare l'attrattività su scala nazionale.
Risultati in termini di occupabilità
Buona la percentuale di occupazione ad un anno di coloro che decidono di entrare nel mondo del lavoro, superiore al dato medio di Ateneo.