Università degli Studi di Perugia

Offerta Formativa 2021/22 - Regolamento 2021

Corso di laurea in Informatica

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
Il Corso di Laurea in Informatica ha l'obiettivo generale di rispondere alla domanda di figure professionali in grado di affrontare tutte le esigenze della società dell'informazione, sapendo far fronte al progredire delle tecnologie.
Per questo il laureato in Informatica dovrà possedere una solida formazione di base nel campo delle Scienze e Tecnologie Informatiche che, pur aperta a successivi affinamenti in corsi di livello superiore, consenta al laureato di inserirsi in attività lavorative che richiedono familiarità col metodo scientifico di indagine e comprensione degli strumenti matematici di supporto alle competenze informatiche necessari per la modellazione formale e l'analisi di sistemi e reti.
Dovrà inoltre possedere la capacità di utilizzo di metodi sperimentali per la valutazione di sistemi e reti informatici anche complessi, inclusi i metodi per la raccolta, l'elaborazione e l'analisi dei dati mediante strumentazioni informatiche.
Il percorso formativo prevede attività formative di base, atte a fornire una adeguata formazione matematica di base (con particolare riferimento all'acquisizione del linguaggio e dei metodi della matematica, ai fondamenti dell'Analisi Matematica, dell'Algebra e della Geometria, e agli elementi di base e del Calcolo delle Probabilità), ad introdurre elementi di Fisica e fornire una adeguata conoscenza dell'informatica di base (con particolare riferimento a Fondamenti e metodologie di Programmazione, e alla Architettura degli elaboratori). Il percorso formativo prevede inoltre un importante nucleo di crediti di tipo caratterizzante (settori INF/01 e ING-INF/05), con cui si intende fornire una buona conoscenza dei settori base dell'Informatica (Programmazione, Algoritmi e Strutture Dati, Sistemi Operativi, Reti di calcolatori, Basi di Dati, Fondamenti dell'Informatica) e attività affini e integrative che forniranno conoscenze aggiuntive in ambito Matematico e conoscenze in ambito giuridico-economico.
Sono previste infine sia attività a scelta guidata (sia nell'ambito dell'Informatica, che negli ambiti
delle discipline affini o integrative eventualmente indirizzate alla realizzazione di specifici percorsi applicativi) sia attività a scelta libera nell'ambito degli insegnamenti che costituiscono l'offerta formativa di Ateneo o di altra Istituzione accademica Italiana o straniera.
Si prevede la possibilità di considerare piani di studio individuali, purché compatibili con l'ordinamento, finalizzati anche a facilitare le esperienze Erasmus.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il Corso di Laurea in Informatica ha l'obiettivo generale di rispondere alla domanda di figure professionali in grado di affrontare le esigenze della società dell'informazione in uno scenario di continua evoluzione delle tecnologie.
Per questo il laureato in Informatica dovrà possedere una solida formazione di base nel campo delle Scienze e Tecnologie Informatiche che, pur aperta a successivi affinamenti in corsi di livello superiore, consenta al laureato di inserirsi immediatamente in attività lavorative che richiedono familiarità col metodo scientifico di indagine e comprensione degli strumenti matematici di supporto alle competenze informatiche necessari per la modellazione formale e l'analisi di sistemi e reti. Il corso di laurea ha solidi rapporti con realtà aziendali di interesse nazionale che collaborano ad attività congiunte rivolte agli studenti.

Il Corso ha la durata di tre anni.
Il triennio del Corso di Laurea prevede una didattica teorico-pratica, con lezioni in aula, lezioni ed esercitazioni di laboratorio, progetti individuali e di gruppo.
Nel primo anno di Corso saranno svolte attività formative (di base e caratterizzanti) per un totale di 57 CFU.
Nel secondo anno di Corso saranno svolte attività formative di base, caratterizzanti e affini o integrative (per un totale di 60 CFU).
Al terzo anno si troveranno insegnamenti caratterizzanti, affini e integrativi e a libera scelta dello studente. Alcuni degli insegnamenti caratterizzanti e affini-integrativi saranno obbligatori per tutti, mentre altri potranno essere scelti all'interno di un insieme di proposte in modo da personalizzare il proprio curriculum formativo.
Sono previsti 12 CFU a libera scelta con cui lo studente può ulteriormente completare la propria formazione con gli insegnamenti opzionali offerti, o orientarsi anche verso altre discipline suggerite in altri corsi di studio dell'ateneo.
Durante il terzo hanno sono previste 150 ore di tirocinio presso realtà aziendali o laboratori in convenzione, che costituisce un valore aggiunto formativo professionalizzante.

La Laurea in Informatica è prerequisito per l'accesso a Master di I livello, Lauree Magistrali in Informatica (ed eventualmente ad altre Lauree Magistrali) e all'Esame di Stato per il conseguimento del titolo di Ingegnere dell'Informazione Junior ai fini dell'iscrizione al relativo Ordine Professionale degli Ingegneri.
Conoscenze richieste per l'accesso
Il corso è a numero libero. Possono iscriversi al corso di laurea tutti gli studenti che abbiano conseguito un titolo di diploma di scuola superiore o un titolo estero equivalente.
Il corso di laurea presuppone capacità di astrazione e di rigore metodologico e conoscenze matematiche di base quali:
familiarità con la manipolazione di semplici espressioni algebriche e con la risoluzione di equazioni e disequazioni algebriche di primo e secondo grado; elementi di geometria euclidea e analitica; definizioni e prime proprietà delle funzioni elementari (polinomi, esponenziali, logaritmi e funzioni trigonometriche).

Si rinvia al Regolamento per la specificazione sia delle modalità di verifica delle suddette capacità e competenze, sia delle misure da attuare, per far fronte agli obiettivi formativi aggiuntivi per coloro che non abbiano ottenuto un esito positivo nella verifica.
Modalità di ammissione
Il titolo di studio richiesto e' un diploma di scuola media superiore o altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Il Corso di Laurea non prevede numero chiuso.
E' previsto un test di verifica/autovalutazione il cui esito non è vincolante per l'iscrizione e ammissione al corso.
Coloro che non avessero effettuato o non superato il suddetto test saranno invitati a seguire specifiche attività di tutoraggio e recupero.

Per l'iscrizione al Corso di Laurea non si ritengono indispensabili conoscenze pregresse di informatica.

Le conoscenze richieste per l'accesso, ai sensi di quanto disposto dal DM 270/04, saranno verificate mediante un test di verifica della preparazione iniziale e nello stesso tempo di autovalutazione per lo studente, il cui esito non è vincolante per l'iscrizione. Il test, a riposta multipla, verterà su argomenti di base di Matematica e Logica e verrà svolto all'inizio delle lezioni dell'anno accademico 2021-2022 presso il Dipartimento di Matematica e Informatica, il mancato superamento o effettuazione del test implica per lo studente Obblighi Formativi Aggiuntivi, dovrà seguire pertanto specifiche attività di tutoraggio e recupero su tali argomenti che saranno svolte durante il primo semestre.

Nella settimana precedente la data di inizio delle lezioni, sarà organizzato per
gli studenti che si immatricolano al Corso di Laurea in INFORMATICA, un PRECORSO DI ALLINEAMENTO, volto a favorire il superamento del TEST di AUTOVALUTAZIONE per la verifica della preparazione iniziale.

In accordo con le disposizioni Ministeriali e di Ateneo eventualmente vigenti relative all'emergenza Covid-19, potrà essere richiesto lo svolgimenti del test in forma telematica.

Per informazioni sull'immatricolazione:
https://www.unipg.it/didattica/procedure-amministrative/immatricolazioni
Orientamento in ingresso
Il corso di studio partecipa all'attività di orientamento organizzata dall'Ateneo. Tale attività prevede tra l'altro la presentazione degli obiettivi e dei contenuti del CdS presso le sedi delle scuole secondarie della Regione e delle aree limitrofe, in un altre sedi, in occasione di 'orientation day'.

L’orientamento in ingresso del corso di laurea in Informatica è coordinato da apposito DELEGATO DIPARTIMENTALE Prof.Sergio Tasso e una COMMISSIONE DIPARTIMENTALE ORIENTAMENTO (Proff. S. Tasso (Presidente), M. Baioletti, I. Benedetti, R. Filippucci, I. Gerace e V. Poggioni.), alle attività da questi proposte si aggiungono e sono coordinate iniziative proposte dai docenti e dal CdS. Tutte le informazioni relative sono disponibili su: https://www.dmi.unipg.it/dipartimento/orientamento

Il CdS partecipa ha partecipato ad attività in collaborazione con le scuole rivolte alla promozione del Pensiero Computazionale e di attività di diffusione del Coding ed i suoi docenti tengono periodicamente preso le scuole attività seminariali di argomento informatIco. Ha organizzato in varie occasioni eventi del progetto internazionale 'The hour of code'. Organizza attività nel settore della Intelligenza Artificiale e della robotica con scuole superiori del territorio, anche con progetti di formazione per insegnanti e tutor nel corso dell'intero anno scolastico. In tali occasioni vengono anche fornite informazioni sulle caratteristiche del corso di laurea.

Va poi rilevato che i laboratori costituiti con successo in passato per le attività di Alternanza Scuola-Lavoro, ed attualmente i PCTO, (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) sono stati realizzati in modo da fornire agli studenti delle scuole secondarie che vi partecipano anche attività di orientamento.

In occasione dell’emergenza Covid-19 molte attività di orientamento sono state tenute in forma telematica ed anche registrate e rese disponibili online, cosa che costituisce per gli studenti e gli istituto impossibilitati alla partecipazione in sede di seguire l'evento e di intervenire in modalità teleconferenza, o seguirli e rivederlo successivamente.
E’ anche da notare che il Dipartimento di Matematica e Informatica ha aderito al Piano Nazionale Lauree Scientifiche, il delegato Responsabile per la sezione Informatica organizza eventi con le scuola che sono anche occasione di orientamento per gli studenti.

Elenchiamo di seguito i principali eventi svolti e collegati all’orientamento.

Eventi virtuali di informazione sulla Laurea in Informatica
• 14 Aprile 2021 ore 17:00 UnipgOrientaLive: Matematica – Informatica
• 15 Maggio 2020 ore 16:30 Open day virtuale di ateneo: INFORMATICA

Seminari di informazione e divulgazione tenuti da docenti del corso
• 27 Novembre 2020 ore 21:00 Sharper 2020 – I segreti dell’Intelligenza Artificiale
• 13 Novembre 2020 ore 15 Webinar su 'App Intelligenti alla portata di tutti: come integrare l'intelligenza artificiale nelle app in pochi click!', nell’ambito d UniPG OrientaExpress


Materiale Orientamento Audiovisivo e multimediale online:
• Brochure Laurea Triennale in Informatica

• (2020) Video Presentazione corsi di di laurea in Informatica (link youtube) https://www.youtube.com/watch?v=zq62X9FdZJk&t=389s

• (2019) Video presentazione corsi di laurea in Informatica (link youtube) https://www.youtube.com/watch?v=bUtvie4Y_RY
Orientamento e tutorato in itinere
Per l'orientamento ed il tutorato in itinere degli studenti del corso di laurea sono previste:

• iniziative ed eventi di tutorato in itinere
• attività continue di tutorato in itinere

Iniziative ed eventi di tutorato in itinere:

Dal 2018 viene organizzato, all'inizio dell'anno accademico, durante la seconda settimana di lezione l'evento di orientamento:
'HELLO WORLD! Il corso di Laurea in Informatica incontra gli studenti'

L’evento è rivolto specificatamente alle matricole ed a tutti i nuovi iscritti. Gli studenti vengono introdotti a i docenti e la struttura del corso di laurea, il dipartimento ed i servizi didattici e bibliotecari, i docenti per il tutorato personale. Vengono anche presentate le opportunità di partecipazione a programmi di scambio, e presentate le principali esperienze: competizioni, hackaton, e premi cui gli studenti degli anni precedenti hanno partecipato. L'evento 'HELLO WORLD!' è organizzato assieme ai rappresentati degli studenti e vede la partecipazione dei docenti, del personalebibliotecario, tecnico e amministrativo.

Dal 2021 è prevista nel corso dell’anno accademico, l'organizzazione di eventi di orientamento in itinere, tenuti anche in modalità telematica, organizzati come incontri aperti alla discussione per orientamento su:
• insegnamenti a scelta del piano di studi con breve presentazione dei contenuti
• tirocinio
• tesi offerte con breve presentazione argomenti

Attività continue di tutorato in itinere.
Oltre alle iniziative ed eventi, sono attive le seguenti modalità di tutorato in itinere:

• Tutorato personale.
È attivo un servizio di tutorato personale, finalizzato a facilitare la soluzione dei problemi legati alla condizione xdi studente e al metodo di studio. A richiesta dello studente, il tutore fornisce assistenza nella scelta degli insegnamenti liberi e della tesi. Ogni anno viene reso noto un elenco di docenti disponibili. Lo studente può indicare il nome del docente che preferisce per tutore personale e cambiare tutore quanto ne ravveda la necessità; in mancanza di scelta, il tutore personale viene nominato d'ufficio, entro due mesi dall'inizio delle lezioni. Anche il docente può rinunciare al suo ruolo di tutore per sopraggiunti impegni personali o scientifici, e quando ravveda difficoltà di dialogo con lo studente.
Il tutorato personale, è assicurato dai proff. Marco Baioletti, Raffaella Gentilini, Simonetta Pallottelli.

• Tutorato d'aula.
Il tutorato d'aula è svolto dal docente o da collaboratori ufficiali a ciò demandati. Si tratta per lo più di esercitazioni finalizzate a meglio comprendere la teoria e imparare a applicarla. A tal fine sono utilizzati, nei limiti dei fondi disponibili, anche i soggetti previsti dall'art.1 , comma 1, lettera b), del D.l. 9 maggio 2003 n. 105 convertito dalla L. 170/2003 (studenti capaci e meritevoli)

• Tutorato Generale
A partire dal periodo emergenza Covid-19, sempra a valere sui fondi destinati agli studenti capaci e meritevoli è stata istutui la figura del tutor generale, destinata a fornire una assistenza peer-to-peer agli studenti su questioni nn strettamente legate ad un corso particolare, quali organizzazione dello studio e indicazioni per il reperimento di materiali, scelta degli esami, del piano di studi e della tesi e tirocinio, e per rappresentare agli organi e al Presidente del CdS eventuali problematiche o necessità di supporto che dovessero sorgere da parte degli studenti.

• Tutorato di sostegno didattico individuale.
Ogni docente fornisce un orario di ricevimento settimanale, durante il quale uno studente può chiedere chiarimenti sulle lezioni. In taluni casi questo servizio è svolto anche da altri collaboratori/tutor sotto la responsabilità del docente.

Una parte degli studenti in maniera volontaria partecipa alle attività dei laboratori dipartimentali di ricerca e applicazioni, su argomenti quali: intelligenza artificiale (KITLab -Knowledge and Information Technology), calcolo ad alte prestazioni (High Performance Computing), realtà virtuale, elaborazione dell'immagine, sicurezza informatica e sviluppo di app (AppLab), che oltre a fornire competenze trasversali a quelle acquisite negli insegnamenti indirizzano gli studenti che partecipano ad attività progettuali o di stage interne al dipartimento, e guida gli studenti alla scelta dell'argomento del tirocinio e della tesi di laurea.
Numero degli iscritti
I dati esaminati, relativi agli a.a. 2016/17, 2017/18 e 2018/2019 mostrano un costante
aumento degli iscritti.

Gli immatricolati provengono, per la maggior parte, dall'Umbria ma anche da altre regioni
(circa il 25%), e alcune unità diplomate all'estero.

Gli studenti provengono in massima parte da Licei Scientifici e Istituti tecnici. Il voto medio di diploma degli iscritti appare costantemente migliorato rispetto agli anni passati, superando nella metà dei casi gli 80/100. Il test di autovalutazione che viene sostenuti all'inizio dell'anno accademico e che comporta Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) e` stato superato dalla stragrande maggioranza degli studenti negli anni considerati.

Nell'ultimo A.A. la percentuale degli studenti che nel primo anno di corso superano almeno un esame è migliorata grazie anche ad iniziative di supporto e integrazione dovute al Progetto Lauree Scientifiche.

Appare soddisfacente il numero degli studenti laureati.
La percentuale degli studenti che completano il corso di studi nel tempo previsto e` maggiore del 50%. Poco meno della metà dei laureati ottiene un voto superiore a 105, mentre la stragrande maggioranza si laurea con un voto superiore a 95. E' stata introdotta la modalità di laurea tramite poster in cui lo studente, può assolvere ai crediti formativi relativi alla tesi approfondendo lo studio un argomento di rilevanza culturale e professionale informatica.

Per quanto concerne l'internazionalizzazione, si rileva che ogni anno alcuni studenti del CdS si recano in una Universita` europea per un semestre nell'ambito delle azioni Erasmus e Erasmus Placement. ES inoltre attiva una convenzione con la Baptist University di Hong Kong che prevede lo scambio di alcuni studenti per un semestre.
Risultati in termini di occupabilità
Nessuno di coloro che non hanno continuato gli studi è senza occupazione a 1 anno dalla laurea. Circa la metà dei laureati prosegue gli studi ed alcuni di loro lo fanno lavorando.

In molti casi l'offerta di lavoro arriva prima della laurea e durante il periodo di tirocinio obbligatoria.

Tale occupazione e` generalmente nel settore privato, molto spesso in aziende del campo Informatico.

Si rileva che il CdS prevede nel piano 6 CFU obbligatori di attività di tirocinio, pari a 150 ore presso un'azienda o un Laboratorio scientifico.
Il tirocinio non e` solo uno strumento per accrescere la professionalità dello studente ma spesso diventa un'occasione per mettere in contatto le aziende con i possibili candidati a un lavoro.

In molti casi un ulteriore approfondimento professionale è possibile attraverso lo svolgimento di tesi laurea di argomento informatico correlato al tirocinio. In tal modo il tirocinio e/o la tesi possono divenire una prima esperienza curriculare utile come presentazione del laureato nel mercato del lavoro.

In molti casi gli studenti in cerca di prima occupazione nonostante le offerte della azienda che ha ospitato il tirocinio, preferiscono accettare le offerte di altre aziende per allargare il proprio bagaglio di esperienze.