Università degli Studi di Perugia

Offerta Formativa 2021/22 - Regolamento 2021

Corso di laurea in Scienze motorie e sportive

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
L'obiettivo specifico del corso di laurea in Scienze motorie e sportive è quello di fornire competenze concernenti comprensione, progettazione, organizzazione, conduzione e gestione di attività motorie e sportive nelle strutture pubbliche e private, a livello individuale e di gruppo, finalizzate allo sviluppo, al mantenimento e al recupero delle capacità motorie e del benessere psicofisico ad esse correlato.
Altro obiettivo sostanziale è la valutazione delle attività motorie e sportive nei vari ambiti: sport di competizione, sport sociale e del recupero post riabilitativo. Il corso di laurea è dunque volto a fornire le competenze tecnico-scientifiche per una corretta pratica dello sport e delle varie forme di attività fisica adeguata agli allievi delle varie fasce d'età, scevra per quanto possibile dagli inconvenienti spesso associati ad una non corretta programmazione metodologico-didattica.
Infine, il corso di laurea sviluppa negli studenti autonomia di giudizio e metodo scientifico che porti ad un aggiornamento continuo delle proprie capacità culturali e operative, da un lato necessarie per una corretta proposta dell'attività motoria e sportiva, dall'altro per un confronto a livello anche internazionale che porti ad un processo di formazione continua.
Il corso prevede un percorso professionalizzante, affiancando insegnamenti a prevalente contenuto teorico ad insegnamenti ad elevato contenuto pratico.
Gli obiettivi formativi primari per l'acquisizione di competenze e conoscenze, la cui integrazione avviene trasversalmente in ogni anno di corso, comprendono gli ambiti: Biologico e Biomedico; delle Discipline Motorie e Sportive; Psicologico e Pedagogico; Giuridico ed Economico.
La formazione si sviluppa attraverso la conoscenza:
- delle basi della struttura e del funzionamento del corpo umano, con particolare riferimento all'attività fisica;
- degli aspetti psicologici, pedagogici e sociali dell'esercizio fisico;
- dell'apprendimento e del controllo del movimento umano, e della sua organizzazione;
- dell'attività motoria e del suo legame con la salute con particolare attenzione allo sviluppo dell'individuo nelle varie fasce d'età; dell'acquisizione dei metodi, della didattica e della tecnica relativi all'attività motoria e sportiva di base;
- degli aspetti teorici ed applicativi della valutazione funzionale dell'allenamento;
- delle conoscenze di base di nutrizione e dell'alimentazione dell'atleta e del praticante delle attività motorie e sportive; degli aspetti economico-organizzativi e delle nozioni giuridiche di base applicate per la gestione di società, enti, impianti ed eventi sportivi e per l'esercizio della libera professione;
- degli aspetti statistici e informatici in funzione della raccolta, analisi e interpretazione dei dati scientifici relativi ad attività motorie e sportive.
Per incidere maggiormente nella formazione, anche interdisciplinare, sono previste attività seminariali ed integrative collegate con il mondo del lavoro, che stimolino gli allievi al collegamento longitudinale e trasversale dei contenuti appresi nei vari insegnamenti.
Le attività tecnico-addestrative finalizzate all'insegnamento degli aspetti fondamentali e specifici delle discipline motorie e sportive ed il loro necessario approfondimento sono ulteriormente integrati da attività di tirocinio che si svolgono presso impianti sportivi appositamente convenzionati.
Le attività svolte presso strutture sportive pubbliche e private e nei laboratori dedicati alla ricerca sperimentale in ambito delle scienze dell'esercizio fisico e dello sport consentono l'acquisizione di crediti.
Ove previsto, gli insegnamenti nelle discipline soggette a specifiche convenzioni con le Federazioni Sportive del CONI possono comportare il riconoscimento del percorso formativo universitario ai fini dell'accesso ai quadri tecnici federali.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il Corso di Studio in Scienze Motorie e Sportive ha durata triennale ed afferisce al Dipartimento di Medicina Sperimentale. L'unità di misura del lavoro richiesto allo Studente per l'espletamento di ogni attività formativa prescritta dall'Ordinamento didattico per conseguire il titolo di studio è il Credito Formativo Universitario (CFU). Tale Corso prevede 180 CFU complessivi, articolati in tre anni (60 CFU/anno) e così suddivisi: attività di tirocinio, 25 CFU; attività a libera scelta, 12 CFU; prova finale, 4 CFU; lingua inglese, 3 CFU; informatica, 2 CFU; insegnamenti di base, 57 CFU; insegnamenti caratterizzanti 58 CFU; insegnamenti affini, 19 CFU.
Per l'A.A. 2021/2022 il CdS in Scienze Motorie e Sportive è ad accesso libero.
Conoscenze richieste per l'accesso
Per l'ammissione al corso di laurea in Scienze Motorie e Sportive è richiesto il possesso del Diploma degli Istituti d'Istruzione Secondaria di II Grado, di durata quinquennale, o quadriennale più anno integrativo o di titolo estero equipollente.
La specificazione delle modalità di verifica e degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi, saranno riportati nel regolamento didattico del Corso di Studi.
Modalità di ammissione
Possono essere ammessi al CdS i candidati in possesso di diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
Per l'A.A. 2021/2022 il Corso di Studio in Scienze Motorie e Sportive è ad accesso libero.

Le conoscenze preliminari vengono verificate attraverso un position test che viene svolto nel mese di ottobre.

A seconda del punteggio gli studenti vengono invitati a frequentare corsi di approfondimento sulle materia dove hanno evidenziato maggiori lacune.
Orientamento in ingresso
Saloni regionali
L’Ateneo incontra le future matricole attraverso un programma di saloni territoriali in
grandi comuni umbri con allestimento di decine di stand, presidiati da docenti universitari
e dedicati all’orientamento informativo per le ultime classi delle scuole cittadine.
A causa della diffusione del virus Covid-19 e della situazione pandemica che ne è derivata,
il programma delle attività in presenza non è stato completato. È stato possibile, tuttavia,
svolgere i seguenti saloni territoriali: Foligno (11 dicembre 2019), Assisi (17 Dicembre 2019),
Terni (5-6 Febbraio 2020), Castiglion del Lago (14 Febbraio 2020), Todi (18 febbraio 2020)
e Gubbio (21 febbraio 2020).
Open day di Ateneo
Il 27 marzo 2020, presso la sede centrale dell’Università degli Studi di Perugia, avrebbe
dovuto tenersi l’Open Day di Ateneo, con stand dalle 8,30 alle 18,30 presidiati da docenti
universitari e con la presenza di desk sui servizi agli studenti. A causa dell’emergenza
epidemiologica da COVID-19 anche questo evento è stato annullato. Al suo posto sono
state organizzati una serie di Open Day virtuali.
Open day virtuali
Nel mese di Maggio 2020 sono stati organizzati n. 27 Open Day Virtuali sulla Piattaforma
Microsoft Teams.
Queste gli eventi e le date di svolgimento:
-Fisica -11 maggio 2020 ore 15,00;
-Geologia – 11 maggio 2020 ore 16,00;
- Ingegneria civile e ambientale, design, ingegneria edile-architettura (1° data) – 12 maggio
2020 ore 16,00;
- Giurisprudenza e Scienze dei servizi giuridici – 12 maggio 2020 ore 15,00
- Scienze agrarie e ambientali, Scienze e tecnologie agroalimentari, Economia e cultura
dell'alimentazione – 13 maggio 2020 ore 15,00;
- Economia aziendale (sedi di PG e TR), Economia del turismo (1° data) – 13 maggio 2020
ore 16,30;
- Ingegneria informatica ed elettronica, Ingegneria meccanica – 14 maggio 2020 ore 15,00;
- Scienze politiche e relazioni internazionali, Servizio Sociale e Scienze della
comunicazione – 14 maggio 2020 ore 15,00;
- Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche, Scienze della Formazione primaria, Scienze
dell'Educazione, Scienze per l'investigazione e la sicurezza – 14 maggio 2020 ore 18,00;
- Matematica – 15 maggio 2020 ore 15,00;
- Medicina Veterinaria e Produzioni animali – 15 maggio 2020 ore 15,00;
- Informatica – 15 maggio 2020 ore 16,30;
- Lettere, Lingue e culture Straniere e Beni culturali – 19 maggio 2020 ore 15,30;
- Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche, Scienze della Formazione primaria, Scienze
dell'Educazione, Scienze per l'investigazione e la sicurezza (2° data) – 19 maggio 2020
ore 18,00;
- Ingegneria Industriale TERNI – 20 maggio 2020 ore 15,00;
- Farmacia - Chimica e Tecnologia Farmaceutiche - 20 maggio 2020 ore 15,00;
- Economia aziendale e Economia del Turismo (2° data) – 21 maggio 2020 ore 15,00;
- Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria -22 maggio 2020 ore 15,00;
- Ingegneria civile e ambientale, Ingegneria edile-architettura e Design (2° data) – 22
maggio 2020 ore 16,00;
- Professioni Sanitarie – 23 maggio 2020 ore 9,30;
- Scienze motorie e sportive – 23 maggio 2020 ore 15,00;
- Chimica – 26 maggio 2020 ore 15,00;
- Scienze biologiche – 27 maggio 2020 ore 15,00;
- Biotecnologie – 27 maggio 2020 ore 16,00;
- Professioni Sanitarie (2° data) – 28 maggio 2020 ore 15,00;
- Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria (2° data) – 29 maggio 2020 ore
15,00.
Stand presso scuole e altre strutture esterne alla regione
Prima della diffusione del virus è stato possibile partecipare ad alcuni appuntamenti di
orientamento con un proprio stand in presenza:
- Arezzo, ORIENTA-MENTE organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana (7
Dicembre 2019);
-Orienta Calabria a Rende (CS) (21–22–23 gennaio 2020);
-Giovani Lavoro 2020 giornata di orientamento organizzata dal Comuni di Assisi presso il
Teatro Lyrick di Santa Maria degli Angeli – Assisi (18 febbraio 2020).
Successivamente, i consueti appuntamenti di orientamento nazioni, sono stati
riprogrammati in modalità online ed è stato possibile partecipare ad OrientaPuglia (27, 28
e 29 ottobre 2020) e OrientaSicilia (10, 11 e 12 novembre 2020).
ClickOrienta
Aggiornamento del portale ClickOrienta https://www.clickorientaunipg.it/ - portale di
orientamento a distanza - con contenuti video sulle strutture di Ateneo e con contenuti
info-grafici relativi ai corsi di laurea di primo livello.
Progetto Orientati a distanza
Progetto di orientamento nato da un'idea delle rappresentanze studentesche e realizzato
in collaborazione con i docenti d'Ateneo. Per ogni corso di laurea di primo livello sono
stati realizzati dei contributi multimediali con le domande più frequenti riguardanti il
corso di laurea e gli aspetti legati alla vita universitaria. Le risposte sono state fornite da
studenti e docenti. I video, girati durante l'emergenza covid-19 con mezzi propri, sono
stati pubblicati alla pagina https://www.unipg.it/orientamento/orientamentovirtuale/orientati-a-distanza.
Brochures dell’offerta formativa
Realizzazione di materiali sia cartacei che su supporto informatico, contenenti la
descrizione dei percorsi offerti dall’Ateneo per la distribuzione brevi manu e/o per la
fruizione sul web; realizzazione di brochures dipartimentali e di brochures di Area.
#UnipgOrientaExpress
Iniziativa di orientamento per gli studenti delle classi IV e V delle Scuole Superiori realizzata attraverso oltre n. 50 webinar su materie specifiche relative alle 5 aree dell'offerta
formativa d’Ateneo: economico-giuridico-sociale, medico-sanitaria, scientifica, tecnicoscientifica e umanistica.
Magistralmente
Aggiornamento del portale di Ateneo dedicato all'offerta formativa di II livello
dell'Università degli Studi di Perugia. Per ciascuna delle lauree magistrali sono consultabili:
la brochure del corso, una breve presentazione video per farsi un'idea del percorso, e
tanti altri materiali utili come interviste e testimonianze di studenti ed ex studenti, lezioni
tipo ed altro ancora. Inoltre, in questo spazio si trovano per ciascun percorso, uno SPAZIOTESI, ovvero una modalità per accedere a informazioni sul tipo di tesi che si potrebbe
scrivere al termine del percorso.
Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO)
Nell’anno 2020 l’Università degli Studi Perugia ha attivato i Percorsi per le Competenze
Trasversali e l’Orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro) stipulando convenzioni con le
Scuole interessate. I percorsi, offerti dalle strutture di Ateneo, sono stati attivati nel
rispetto delle misure di contenimento del virus covid-19.
A seguito della riforma avvenuta con la Legge di Bilancio 2019, che ha rinominato i Percorsi
di alternanza scuola lavoro (di cui al d.lgs. 77/2005) in Percorsi per le competenze
trasversali e l’orientamento (abbreviato PCTO) è stata aggiornata anche la pagina web di
Ateneo di riferimento https://www.unipg.it/orientamento/scuola/percorsi-per-lecompetenze-trasversali-e-l-orientamento-pcto
Questionario conoscitivo
Ai nuovi immatricolati è stato somministrato un questionario conoscitivo. La compilazione
del questionario è avvenuta nella fase di immatricolazione online mediante un’apposita
maschera all’interno dell’applicativo SOL/ESSE3.
Orientamento e tutorato in itinere
Attività di tutorato in itinere è svolta da tutti i docenti del CdS, tipicamente durante le ore di ricevimento, ed è rivolta ad assistere nella risoluzione di problemi legati alla condizione di studente e al metodo di studio. Il tutorato di sostegno e lo studio assistito sono costituiti da attività formative indirizzate a migliorare l'apprendimento di alcuni insegnamenti, generalmente quelli del primo anno del percorso di studi. Sono previsti, inoltre, docenti di riferimento incaricati ai quali gli studenti possono rivolgersi in caso di necessità per richiedere un servizio di tutorato personale e per concordare le corrispondenti modalità di svolgimento. Attività di tutorato nei confronti degli studenti del CdS è stata anche svolta da studenti della Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport e delle Attività Motorie Preventive e Adattate, in seguito a uno specifico bando indetto dalla Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia.
All'interno del CdS sono presenti tutor nelle persone dei seguenti Docenti:
- Prof. Andrea Biscarini;
- Prof.ssa Rita Romani.
Numero degli iscritti
Dai dati forniti dall'Ateneo (vedi grafici in allegato) emerge che nell'anno accademico 2018/2019 la percentuale di iscritti si è attestata 875 conseguente alla diminuzione degli studenti fuori corso che passano da 146 unità per l'a.a. 2017/2018 a 120 unità per l'a.a. 2018/2019.
Nell'anno accademico 2019/2020 si nota una crescita esponenziale di studenti fuori corso.

Il Corso di Laurea aveva già adottato provvedimenti consistenti in corsi intensivi e colloqui individuali, nonché la messa a disposizione di Studenti Tutor dedicati, al fine di agevolare gli studenti F.C. nel completamento del percorso di studio, ed infatti la riduzione del numero di 26 unità in un solo anno avvalla le politiche del CdS.

Per l'analisi degli altri dati si rimanda all'allegata tabella.
Risultati in termini di occupabilità
Le statistiche consultate indicano una buona percentuale occupazionale come di seguito riportato:

anno 2011
Condizione occupazionale (%)
Lavora 52,8
Non lavora e non cerca 17,6
Non lavora ma cerca 29,6
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) 13,9
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini 46,1
Donne 68,8
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 20,4
Non ha mai lavorato dopo la laurea 26,9
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 55,6
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 23,1

anno 2012
Condizione occupazionale e formativa (%)
Lavora e non è iscritto alla specialistica/magistrale 29,8
Lavora ed è iscritto alla specialistica/magistrale 25,0
Non lavora ed è iscritto alla specialistica/magistrale 34,5
Non lavora, non è iscritto alla specialistica/magistrale e non cerca 4,8
Non lavora, non è iscritto alla specialistica/magistrale ma cerca 6,0
Condizione occupazionale (%)
Lavora 54,8
Non lavora e non cerca 21,4
Non lavora ma cerca 23,8
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) 19,0
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini 51,0
Donne 60,0
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 16,7
Non ha mai lavorato dopo la laurea 28,6
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 60,7
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 16,4

anno 2013
Condizione occupazionale (%)
Lavora 71,4
Non lavora e non cerca 12,9
Non lavora ma cerca 15,7
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) 11,4
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini 71,3
Donne 71,8
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 10,0
Non ha mai lavorato dopo la laurea 18,6
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 71,4
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro)

anno 2014
Condizione occupazionale (%)
Lavora 58,7
Non lavora e non cerca 17.3
Non lavora ma cerca 24.3
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) 11,4
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini 59,13
Donne 57,9
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 18,3
Non ha mai lavorato dopo la laurea 21,3
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 58,7,4
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 20.08

anno 2015
Condizione occupazionale (%)
Lavora 53,7
Non lavora e non cerca 19,5
Non lavora ma cerca 26,8
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) 13,4
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini 55,1
Donne 51,5
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 11,0
Non ha mai lavorato dopo la laurea 35,4
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 58,5
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 18,6.08

ANNO 2016
Condizione occupazionale (%)   
Lavora 48,80%
Non lavora e non cerca 27,90%
Non lavora ma cerca 23,30%
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%)  25,60%
Quota che lavora, per genere (%)  
Uomini 46,40%
Donne 53,30%
Esperienze di lavoro post-laurea (%)  
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 11,60%
Non ha mai lavorato dopo la laurea 39,50%
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro)  52,30%

ANNO 2017
Condizione occupazionale (%)   
Lavora 56,5%
Non lavora e non cerca 27,2%
Non lavora ma cerca 16,3%
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%)  26,1%
Quota che lavora, per genere (%)  
Uomini 52,3%
Donne 66,7%
Esperienze di lavoro post-laurea (%)  
Non lavora ma ha lavorato dopo la laurea 15,2%
Non ha mai lavorato dopo la laurea 28,3%
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro)  60,9%

ANNO 2018
Condizione occupazionale (%)
Lavorano s 53,3%
Non lavorano e non cercano sort 33,3%
Non lavorano ma cercano sort 13,3%
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) sort 29,5%
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini sort 44,3%
Donne sort 80,8%
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavorano ma hanno lavorato dopo la laurea 11,4%
Non hanno mai lavorato dopo la laurea 35,2%
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 55,2%
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 9,4%

ANNO 2019
Condizione occupazionale (%)
Lavorano 52,7
Non lavorano e non cercano sort 38,5%
Non lavorano ma cercano sort 8,8%
Quota che non lavora, non cerca ma è impegnata in un corso universitario/praticantato (%) sort 36,3%
Quota che lavora, per genere (%)
Uomini sort 54,4%
Donne sort 47,8%
Esperienze di lavoro post-laurea (%)
Non lavorano ma hanno lavorato dopo la laurea 9,9%
Non hanno mai lavorato dopo la laurea 37,4%
Tasso di occupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 53,8%
Tasso di disoccupazione (def. Istat - Forze di lavoro) 7,5%

Le percentuali sopra riportate conservano la storicità dei dai occupazionali dall'anno 2011 all'anno 2019

Facendo un'analisi si può notare come la percentuale media degli occupati ad un anno dalla laurea dal 2011 al 2019 e di circa il 55%.

In allegato il file con le percentuali.