Università degli Studi di Perugia

Offerta Formativa 2021/22 - Regolamento 2021

Corso di laurea in Ottica e optometria

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria ha l'obiettivo di formare figure professionali altamente qualificate, in grado di rispondere alle richieste delle imprese, dell'industria e degli enti di ricerca pubblici e privati, anche in vista di una riforma del settore per un adeguamento alle normative europee. Obiettivi specifici sono:
- adeguata conoscenza di base di fisica classica e moderna;
- conoscenze teoriche e pratiche nei settori dell'ottica e dell'optometria;
- adeguate competenze nella misura di grandezze fisiche e nella gestione di strumentazione per i sistemi ottici, inclusi strumenti matematico-statistici per l'analisi dei dati e strumenti informatici per la progettazione di sistemi ottici;
- conoscenze approfondite di ottica ed optometria per gestire con competenza attrezzature per la valutazione strumentale della funzione visiva e dell'occhio
- conoscenze biomediche di base sulla fisiologia e sulle principali patologie oculari e sugli strumenti per la correzione dei relativi difetti della vista;
- conoscenze di fisica della materia per applicazioni ottiche in ambito fisico e biomedico;
- conoscenze dei principi fisici e delle tecnologie alla base della più avanzata strumentazione ottica per la ricerca.
- capacità di lavorare sia autonomamente che in gruppo nei campi applicativi dell'ottica e della optometria.
Il percorso formativo proposto per raggiungere tali obiettivi è realizzato in modo da fornire conoscenze e competenze di tipo multidisciplinare fortemente orientate agli aspetti professionali. Particolarmente curata è l'attività sperimentale e la preparazione pratica mediante laboratori di fisica di base, laboratori specialistici di ottica e tirocini specialistici svolti in convenzione con imprese e con enti pubblici e privati di ricerca.

In particolare, nel primo e secondo anno gli insegnamenti di base permetteranno allo studente di sviluppare le conoscenze fisiche, chimiche, matematiche e informatiche, propedeutiche anche alla comprensione e all’approfondimento critico delle altre discipline del Corso. Già dal primo anno lo studente potrà cimentarsi in intense attività laboratoriali riguardanti i fondamenti dell’ottica geometrica ed apprenderà i fondamenti di biologia cellulare e di anatomofisiologia oculare necessari alla comprensione delle basi biologiche della visione. Nel secondo e terzo anno si intensificheranno attività didattiche e laboratoriali più specialistiche riguardanti l’optometria, la contattologia e le lenti oftalmiche, che culmineranno nelle attività di stage e di preparazione alla laurea. In questo periodo, lo studente approfondirà anche la fisica della materia, la biochimica della visione, le principali cause di disfunzione visiva e le malattie dell’apparato visivo, conoscenze che lo supporteranno nell’integrare le informazioni medico – oculistiche e specialistiche in un approccio efficace nella scelta delle soluzioni e dei dispositivi correttivi più idonei. Nello stesso periodo, lo studente potrà scegliere se approfondire metodi e strumenti di ottica avanzata, quali microscopi e telescopi, per applicazioni nel campo della ricerca.
Il corso di laurea avrà inoltre alcuni interi insegnamenti obbligatori impartiti in lingua inglese.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il CdS in Ottica e Optometria, classe L/30, è un corso ad accesso non programmato, altamente professionalizzante.

Il laureato in Ottica e Optometria sarà in grado di utilizzare strumentazioni optometriche avanzate, caratterizzare le proprietà delle lenti, esaminare le deficienze visive, apprestare e riparare, su prescrizione medica, occhiali e lenti. Potrà esercitare attività in qualità di consulente, di imprenditore, libero professionista, ecc. e in campo commerciale nello sviluppo del mercato in qualità, ad esempio, di assistente post vendita. In realtà di ricerca accademiche o industriali, il laureato in Ottica e Optometria avrà le competenze per gestire strumentazioni ottiche ed optometriche complesse e per fornire supporto specialistico nello sviluppo ed alla applicazione di metodi e strumenti ottici avanzati.

Ad una solida formazione di base verrà affiancata una eccellente formazione pratica. Infatti, verranno erogati corsi di base, prevalentemente nel primo anno, volti allo sviluppo delle conoscenze fisiche, chimiche, matematiche e informatiche necessarie alla comprensione delle discipline del Corso. D'altra parte, già dal primo anno gli studenti potranno cimentarsi in intense attività laboratoriali per apprendere i fondamenti dell’ottica geometrica. Dal secondo anno si intensificheranno attività laboratoriali più specialistiche, che si completeranno al terzo anno e culmineranno nelle attività di stage e di preparazione alla laurea. Al terzo anno, gli studenti potranno scegliere se approfondire prevalentemente tematiche riguardanti l’optometria o metodi e strumenti ottici, quali microscopi e telescopi, per applicazioni nel campo della ricerca.

Le principali motivazioni dell’attivazione del CdS risiedono nell'esito di in un approfondito processo di consultazione della Governance dell'Ateneo durato alcuni mesi e culminato a settembre del 2020 in un incontro con Presidente della Provincia di Terni, Sindaco ed Assessore per l'Università del Comune di Terni, Sindaco del Comune di Narni, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni 'CARIT', Presidente e segretario dell'Associazione Culturale 'Terni Città Universitaria', Presidente di Confcommercio Terni, Presidente di Confartigianato Terni, Presidente di Confindustria Umbria e seguito da un incontro con il Presidente di Federottica dell'Umbria. Tali consultazioni hanno fatto emergere una richiesta pressante nel territorio di Terni per la realizzazione di un Corso di Studi in Ottica ed Optometria.
Anche a seguito di queste consultazioni, si sono definiti tre elementi che contraddistinguono il nostro CdS rispetto a corsi analoghi erogati nel territorio nazionale:
1) La sua natura interdipartimentale, con un rilevante contributo didattico fornito dai docenti del Dipartimento di Medicina e Chirurgia, che permette di approfondire le cause delle deficienze visive in relazione agli aspetti fisiologici e patologici dell'occhio umano.
2) Il fatto di fornire una preparazione fortemente pratica, con grande spazio alle attività laboratoriali e di tirocinio extra-universitario.
3) Il fatto di poter fornire percorsi didattici volti non solo alla formazione di tecnici optometristi ma anche di tecnici e tecnologi nel campo dell'ottica avanzata per la ricerca.

I principali laboratori di riferimento per il CdS saranno quelli di Ottica Geometrica, di Ottica Ondulatoria, di Contattologia, di Tecniche Fisiche per l’Optometria, di Lenti Oftalmiche, di Imaging e Spettrometria, di Ottica per l'Astronomia. Le attività pratiche più rilevanti verranno sviluppate nell'ambito dei tirocini.
L'organizzazione delle attività di tirocinio è fortemente orientata all'esterno dell'Università, con 11 CFU presso Imprese ed Enti di Ricerca pubblici e privati. Infatti, dalla consultazione con le organizzazioni di categoria e le realtà imprenditoriali locali, quali Federottica, è emersa la disponibilità ad accogliere e formare gli studenti del CdS. Inoltre, gli studenti che intenderanno approfondire lo studio delle tecnologie ottiche avanzate, avranno la possibilità di spendere il proprio tirocinio presso i laboratori degli enti di ricerca convenzionati col Dipartimento, sia in Italia che all'estero.

La mobilità internazionale degli studenti si attuerà principalmente attraverso i progetti Erasmus. Si sta esplorando la possibilità di stipulare accordi per il rilascio di doppi titoli con analoghi Corsi di Studio del Regno Unito.
La laurea in Ottica ed Optometria non costituisce titolo abilitante all'esercizio della professione di ottico ma fornisce la preparazione utile per l'accesso all'esame per il diploma abilitante.
Informazioni di contatto
Dipartimento di Fisica e Geologia

Sede di via A. Pascoli
Responsabile Qualità del Corso di Laurea
Prof. Daniele Fioretto
tel. +39 075 5852667
e-mail: daniele.fioretto@unipg.it

Segreteria Didattica
tel. +39 075 5852752
Patrizia Paterna, e-mail: patrizia.paterna@unipg.it
Raffaella Formiconi, raffaella.fromiconi@unipg.it
Conoscenze richieste per l'accesso
Per l'iscrizione al Corso di Laurea in Ottica e Optometria sarà richiesto il possesso di un Diploma di Scuola Secondaria Superiore o di altro titolo conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. Lo studente dovrà possedere conoscenza degli aspetti elementari della matematica (aritmetica, algebra, trigonometria, geometria, logaritmi), nonché dovrà aver maturato abilità analitiche (abilità di ragionamento logico). Gli studenti dovranno sostenere una prova sulle conoscenze richieste per l'accesso da effettuarsi prima dell’inizio delle attività didattiche, le cui modalità saranno definite dal Regolamento Didattico, dove saranno altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva. L'esito della prova di verifica sarà comunicato allo studente e non sarà vincolante per l'iscrizione. Il recupero delle eventuali carenze formative emerse durante l’accertamento avverrà, di norma, attraverso attività didattiche integrative.
Modalità di ammissione
L'accesso al Corso di Laurea in Ottica ed Optometria è libero. Per essere ammessi al corso di laurea occorre avere un diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo di studio conseguito all'estero, ritenuto idoneo dalla competente struttura didattica (DM 270/2004, art. 6 comma 1 e 2). Sono richieste conoscenze di base di matematica, quali aritmetica elementare, calcolo algebrico elementare, elementi di geometria. Gli studenti iscritti, o che intendono iscriversi, al Corso di Laurea devono sostenere una prova di autovalutazione al fine di verificare l'adeguatezza della preparazione iniziale. La prova basata su un insieme di quesiti a riposta multipla e verte su argomenti di matematica di base e logica. La prova si svolge, di norma, in uno dei primi giorni di lezione attraverso la somministrazione di un test costituito da domande a risposta multipla.
Gli studenti che non superano la prova sono invitati a frequentare un corso di recupero organizzato dal Corso di Laurea in Ottica ed Optometria, le cui lezioni si svolgono in contemporanea con i corsi ufficiali. Il corso di 'allineamento' si tiene durante le due settimane successive alla prova di autovalutazione.
Orientamento in ingresso
L'orientamento in ingresso al CdS in Ottica e Optometria sarà attuato mediante iniziative organizzate sia a livello di Ateneo, sia attraverso contatti diretti del Dipartimento di Fisica e Geologia con le scuole superiori. L'Ufficio Orientamento di Ateneo svolgerà attività di supporto agli studenti in entrata, in itinere e in uscita. Le informazioni sulle molteplici iniziative e attività previste per gli studenti in entrata sono reperibili all'URL: http://www.unipg.it/studenti-futuri.
Il coordinatore delle attività di orientamento per il Dipartimento di Fisica e Geologia, di concerto con il coordinatore del CdS, nominerà un gruppo di lavoro che parteciperà alle attività organizzate dal Delegato all'Orientamento dell'Ateneo. I docenti si avvarranno anche del supporto di studenti del corso di Laurea in Fisica, di Dottorandi e di Post-Doc. La loro presenza sarà particolarmente utile, in quanto la minore differenze di età renderà particolarmente agevole l'interazione con gli studenti delle scuole superiori.
I docenti del CdS in Ottica e Optometria parteciperanno agli eventi organizzati dall'Ateneo per promuovere l'offerta formativa presso i maggiori comuni del territorio ('Saloni di orientamento'), occasioni in cui gli studenti di tutte le scuole del Comune organizzatore possono ritirare materiale informativo prodotto sia dall'Ateneo che dal CdS e porre domande specifiche riguardanti l'organizzazione del CdS.
Durante gli OPEN DAY, organizzati all’inizio del mese di settembre gli studenti interessati ad iscriversi al Corso di Laurea in Ottica e Optometria saranno accolti dal coordinatore del CdS, che si renderà disponibile per illustrare le caratteristiche del corso di laurea stesso, e per condurre gli studenti in una visita alle strutture dedicate presso la sede (laboratori didattici). Questa attività sarà resa possibile sia grazie al supporto dei rappresentanti degli studenti che alla disponibilità dei docenti responsabili dei corsi di laboratorio.
Il CdS parteciperà anche ad eventuali eventi da remoto, ossia Open Day Virtuali. Parallelamente verrà svolta un'attività continuativa di orientamento, con docenti del Corso di Laurea in Ottica e Optometria che si recheranno su invito presso le scuole in giornate organizzate dalle scuole stesse. I rapporti con le scuole saranno curati dal Consiglio del Corso di Laurea del CdS attraverso una serie di progetti con al centro un'intensa attività di divulgazione.
Tra le attività di orientamento si inseriranno le azioni previste dal Piano Nazionale Lauree Scientifiche, un progetto nazionale condotto e supportato dal MIUR negli ultimi dieci anni, al quale il CdS intende partecipare. Tali iniziative saranno concepite con tre finalità: autovalutazione degli studenti; introduzione al metodo scientifico con i laboratori di ottica di base e ottica avanzata; auto-formazione e formazione degli insegnanti.
Tutte queste attività consentiranno di mantenere una collaborazione stretta e continua con le scuole; con alcune scuole si prevede di attivare convenzioni formali per attività specifiche. Ulteriori attività saranno svolte mediante l'allestimento di mostre tematiche.
Per quanto riguarda gli studenti provenienti dal territorio extra-regionale, che non hanno accesso diretto a queste iniziative, le informazioni sul CdS saranno disponibili presso il sito web del Dipartimento di Fisica e Geologia, del Dipartimento Medicina e Chirurgia e presso il sito web dell'Ateneo di Perugia. Inoltre la Segreteria del Polo Scientifico e Didattico di Terni svolge un servizio di informazioni personalizzate, per gli studenti che contattano la struttura per telefono o per e-mail.
Orientamento e tutorato in itinere
L’organizzazione didattica prevista per il Corso di Laurea in Ottica e Optometria consentirà allo studente di sviluppare progressivamente una propria autonomia nelle scelte, nell’apprendimento critico e nell’organizzazione dello studio. A tal fine il CdS individua un adeguato numero di docenti che svolgano incontri che aiutino gli studenti nella scelta tra i diversi profili di specializzazione presenti nel CdS e che chiariscano agli studenti eventuali dubbi sulle opzioni relative al piano carriera.
Ogni 30 studenti immatricolati è prevista l'istituzione di un tutor che svolga le funzioni stabilite dal Regolamento didattico di Ateneo. I docenti incaricati dell'attività tutoriale sono:
1) Giovanni Carlotti
2) Aldo Ferraresi
3) Daniele Fioretto
Anche a seguito della evoluzione della modalità dell’erogazione della didattica a causa della pandemia COVID-19, tutti i corsi potranno essere tenuti in modalità di didattica mista sincrona, restando normalmente privilegiata la modalità di didattica in presenza con eventuale attività di didattica a distanza prevista solo a integrazione e supporto. Infine le strutture in cui il CdS svolgerà le attività didattiche garantiranno l'accessibilità agli studenti disabili.
Numero degli iscritti
Risultati in termini di occupabilità