Università degli Studi di Perugia

Skip to content

Course Catalogue 2017/18 - Course Regulation 2017

Degree Course: Mechanical engineering

Prospects

Learning outcomes
Making judgements
Il laureato in Ingegneria meccanica ha capacità applicative e competenze nella predisposizione, elaborazione e utilizzo delle conoscenze. Possiede l'autonomia necessaria e la capacita' critica per saper individuare le fonti attendibili, sa analizzare il materiale disponibile e sintetizzare i relativi concetti. Ha la capacità di adattarsi a situazioni nuove e di prendere decisioni in maniera autonoma; ha la capacità di pianificare e organizzare il proprio tempo e la propria attivita'.
Dette potenzialita' sono sviluppate nel contesto degli insegnamenti e sono verificate in sede d'esame o con le altre verifiche del profitto. Questo descrittore viene valutato in modo sintetico e completo anche dalla prova finale (si veda apposito quadro).
Communication skills
Il laureato in Ingegneria meccanica sa usare i principali mezzi della Information Communication Technology, tra cui i programmi per word-processing, spreadsheet, interrogazione di database e usare motori di ricerca in relazione agli oggetti di studio; ha buone capacità relazionali e sa interagire con altri colleghi e lavorare in gruppo; sa comunicare correttamente, in forma scritta e orale, i risultati del proprio lavoro e discutere con gli altri membri del gruppo o presentare ad una platea il proprio punto di vista.
Dette potenzialità sono sviluppate con la predisposizione e la discussione di elaborati progettuali che sono parte integrante delle attività formative. Inoltre sono verificate compiutamente in sede di esame di profitto. Questo descrittore viene valutato in modo sintetico e completo anche dalla prova finale (si veda apposito quadro).
Learning skills
Il laureato in Ingegneria Meccanica acquisisce una buona preparazione interdisciplinare e possiede gli strumenti cognitivi di base per l'aggiornamento continuo e per effettuare rapidamente adattamenti delle proprie abilità al variare delle esigenze dell'impiego.
Ha le competenze necessarie per proseguire lo sviluppo delle proprie conoscenze e della propria professionalita' continuando gli studi con progetti di formazione specifica (Lauree magistrali, master, etc), o curando la propria formazione in modo continuativo e in maniera autonoma, essendo pienamente consapevole della necessita' di implementare e tenere aggiornate le proprie conoscenze tecniche, per collocarsi in maniera proficua nella realta' economica e sociale.
Per favorire la capacita' di apprendimento negli insegnamenti viene dato sempre spazio agli aspetti metodologici. Nel corso delle verifiche del profitto si controllano i risultati conseguiti.
Knowledge and understanding
Il laureato in Ingegneria Meccanica ha conoscenze e competenze multidisciplinari di tipo metodologico, tecnologico e strumentale negli ambiti propri dell’Ingegneria meccanica ed è in grado di utilizzarle nelle applicazioni nei diversi contesti operativi. e di trasferle nel contesto produttivo e sociale in cui si troverà ad operare. Ha una formazione ampiamente flessibile che gli permette adattarsi rapidamente all'evoluzione tecnologica nei vari contesti applicativi e di concorrere ai processi di innovazione.

Il laureato di questo CdS sa applicare le proprie conoscenze in attività di realizzazione, ingegnerizzazione, produzione, esercizio, manutenzione e marketing di sistemi industriali, stante le sue competenze negli ambiti dell’Ingegneria energetica, dell’ingegneria meccanica e dell’iingegneria gestionale. Nell’ambito dell’Ingegneria energetica ha competenze sulle fonti energetiche tradizionali e rinnovabili e sui processi e i sistemi di trasformazione dell’energia,. Nell’ambito dell’ingegneria gestionale ha conoscenze nell’ambito delle tecnologie, dei sistemi di lavorazione, dei sistemi industriali siano essi di prodotto o di processo, conosce le basi dell’economia e dell’organizzazione aziendale. Nell’ambito dell’Ingegneria meccanica ha conoscenze di base sui componenti e sui sistemi meccanici sia per l’aspetto funzionale che costruttivo, conosce le normative di riferimento nel settore, ed ha competenze per la gestione della sicurezza e della qualità industriale.
Applying knowledge and understanding
Il laureato in Ingegneria Meccanica deve acquisire significative conoscenze di base e competenze scientifiche e professionali nelle diverse aree dell'Ingegneria Industriale mediante una formazione quanto più possibile multidisciplinare. Tale formazione integra, in modo interdisciplinare, conoscenze nei seguenti ambiti:

- matematica (calcolo differenziale e integrale, algebra, geometria, calcolo numerico, con riferimento particolare agli argomenti indispensabili per la modellazione matematica dei sistemi meccanici e lo studio e la simulazione del comportamento statico e dinamico)
- fisica (conoscenze scientifiche di base di cinematica, dinamica dei sistemi discreti e continui, termodinamica, elettrostatica e fondamenti di elettromagnetismo);
-chimica (conoscenze della chimica di base per lo studio dei materiali e del loro comportamento termomeccanico)
- ingegneria energetica (conoscenze delle basi della fisica tecnica industriale, dei cicli termodinamici della trasmissione del calore e conoscenze delle macchine a fluido);
- ingegneria gestionale (conoscenze di tecnologia meccanica e dei sistemi di lavorazione, conoscenze dell'impiantistica industriale e delle nozioni di base di economia e organizzazione aziendale);
- ingegneria meccanica (disegno industriale e disegno assistito, meccanica applicata alle macchine, costruzioni di macchine , misure e controlli sui sistemi meccanici).

Inoltre, il Corso offre ulteriori contenuti formativi per completare la figura professionale con materie affini e integrative e conoscenze linguistiche e informatiche.

Il percorso è delineato per consente allo studente di acquisire le basi del metodo scientifico e le successive capacità di applicarlo nei problemi dell'Ingegneria industriale in relazione al contesto tecnologico e socio-ambientale. La pratica è assicurata da attività di laboratorio, applicazioni e, in genere, attività progettuali.

Gli insegnamenti sono lo strumento didattico fondamentale per l'acquisizione delle conoscenze e delle capacità di applicarle alla soluzione dei problemi, nonché alla formulazione di giudizi e valutazioni consapevoli e alla capacità di espressione. Lo studio individuale è parte fondamentale per il conseguimento dei risultati attesi.

Gli strumenti di valutazione delle conoscenze della comprensione sono le prove di verifica del profitto finalizzate al controllo del raggiungimento degli obbiettivi esposti.
Nella verifica del profitto i docenti tengono conto nella ideazione e somministrazione delle prove dei descrittori qui riportati in modo quantitativo e qualitativo.
Placement opportunities
Placement opportunities
Attività libero professionale, in società d'ingegneria e studi professionali con mansioni di progettazione e consulenza nell'ambito della progettazione meccanica e impiantistica
 Pubblica amministrazione (Ministeri, Servizi tecnici, Agenzie), in Amministrazioni Locali, con mansioni prevalenti di gestione e controllo
 Industria, in particolare industria manifatturiera, con funzioni di progettazione, produzione, gestione e organizzazione, nonché di assistenza nell'ambito delle strutture tecniche commerciali. In particolare, le professionalità dei laureati dell'area dell'Ingegneria Meccanica sono orientate a sbocchi occupazionali nelle industrie metalmeccaniche, elettromeccaniche, chimiche, operanti nella produzione di macchine, componenti, sistemi e impianti, nelle industrie per l'automazione e la robotica
 Si prevedono buone potenzialità del laureato anche nelle imprese di servizi e di consulenza tecnico-scientifica per enti pubblici e privati
Data not available yet
Access to further study
Il laureato in Ingegneria Meccanica (I livello) può accedere ai corsi di laurea magistrale. L’Università di Perugia ha attualmente attivo un corso di Laurea magistrale in Ingegneria Meccanica che si articola in due curricula: Costruzioni e Energia. In entrambe i curricula ci sono approfondimenti delle materia di base per la professione di ingegnere meccanico, quali: meccanica applicata, progettazione e costruzioni di macchine, termofluidodinamica e impianti termotecnici, produzione industriale, misure meccaniche e termiche, metodi di progettazione industriale.
Il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica con curriculum in Costruzioni fornisce un’elevata padronanza di metodi di progettazione di sistemi e componenti nonché di qualifica sperimentale degli stessi, ma anche specifiche conoscenze professionali associate alle seguenti aree tematiche: progettazione in campo dinamico, Impianti e azionamenti elettrici, meccanica del veicolo.
Il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica con curriculum in Energia fornisce un’approfondita conoscenza delle problematiche di generazione e gestione dell’energia, con particolare attenzione alle fonti rinnovabili ed ai più innovativi sviluppi nell’ambito dei motori a combustione interna. Oltre a questi aspetti fornisce anche specifiche conoscenze professionali associate alle seguenti aree tematiche: motori a combustione interna, energia da biomasse e rifiuti, fluidodinamica delle macchine e dei sistemi energetici.
La descrizione dettagliata del corso di laurea magistrale e dei due curricula si trova all’interno di questa brochure.

Il Dipartimento di Ingegneria inoltre, in collaborazione con l’Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) – organizza il Master universitario di I livello in "INGEGNERIA DELLA SICUREZZA ED ANALISI DEI RISCHI IN AMBITO INDUSTRIALE”. Il Master è finalizzato a fornire le basi culturali necessarie per raggiungere le seguenti competenze:
· acquisire il background necessario e gli skill per iniziare, subito e con successo, la libera professione, la carriera in aziende o enti nell’ambito della sicurezza industriale;
· diventare esperti nei principi, nelle metodologie e nelle tecnologie dei sistemi di prevenzione e protezione dai rischi in ambito industriale;
· ottenere un elevato grado di capacità ed esperienza nel campo studiando casi e progettando soluzioni.
Il Master comprende l’ottenimento di numerosi attestati e qualifiche quali:
1. Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (Art. 32, D. Lgs. 81/2008)
2. Formatore per la sicurezza (DM 6 marzo 2013)
3. Progettista di sistemi di gestione sicurezza (Art. 30, D. Lgs. 81/08 e BS OHSAS 18001:2007)
4. Addetto antincendio rischio alto (DM 10 marzo 1998)
5. Addetto al pronto soccorso rischio alto (DM 388/2003)
6. Addetto all’uso del defibrillatore (BLS-D)
7. Operatore per lavori in quota (posizionamento) (ASR 22 febbraio 2012)
8. Addetto utilizzo auto respiratori e simili (Art. 116 D. Lgs. n. 81/2008)
9. Addetto alla conduzione di carrelli elevatori (ASR 22 febbraio 2012)
10. Persona esperta a operare in sicurezza su impianti elettrici (PES, CEI 11-27)
Go top
Table of content
×