Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 29 settembre

Inaugurata l’Aula-Studio in via Goldoni, spazio di incontro e formazione 

Inaugurati questa mattina, in via Goldoni, i nuovi spazi per lo studio e l’aggregazione di studenti e giovani, inseriti nel progetto Cult-Community Hub Perugia.

Iniziativa resa possibile grazie alla disponibilità della cooperativa sociale BorgoRete che ha concesso all’Università di Perugia  degli spazi di circa 100 metri quadrati nell’immobile che il Comune di Perugia (proprietario dell’edificio) le ha assegnato in gestione per l’attivazione di un progetto più ampio, finalizzato ad attività per il mondo giovanile.

“Vedo positivamente mettere insieme aule studio con altre iniziative, con giovani che si occupano di attività diverse – ha detto Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo Perugino -. Un contesto innovativo in cui possiamo parlare anche di start-up; questo, infatti, potrebbe essere un incubatore per far partire progettualità nuove e offrire spazi e utilizzi anche per il mondo del lavoro. Quella delle aule – ha continuato -, pur se numericamente minime rispetto alla globalità dei nostri studenti, penso sia stata da parte nostra un’intuizione importante e ringrazio il professor Federico Rossi per aver preso a cuore questa iniziativa, al pari degli altri servizi agli studenti, e di averla portata avanti. Quest’aula – ha concluso il professor Moriconi - è diversa dalle altre e secondo me è più completa: potrebbe essere un modello che, se funzionerà, potrà essere replicata in altre parti della città, in un’ottica di una sempre più forte integrazione fra Università e città di Perugia”.

“Questa è la settima aula studio aperta nel capoluogo di regione, alla quale si aggiungono le due presenti, rispettivamente, a Terni e a Narni; ne stiamo pensando altre a Foligno e Assisi – ha spiegato il professor Federico Rossi, delegato del Rettore per i Servizi agli Studenti -. L’aula di via Goldoni rimarrà a disposizione degli studenti tutti i giorni dalle 8 del mattino alle 4 di notte con wifi libera. L’accesso sarà regolato tramite il sistema automatico di verifica dell’identità già attivo presso le altre aule studio; il controllo di sicurezza sarà operato in via remota tramite telecamere”.

Michele Fioroni, assessore municipale al Marketing Territoriale, Sviluppo Economico e Arredo Urbano, ha sottolineato l’importanza della sinergia e collaborazione con l’Università degli Studi che sta dando significativi risultati sia con gli spazi messi a disposizione degli studenti, sia con le iniziative che vengono organizzate. All’inaugurazione odierna, coordinata da Massimo Calesini, responsabile dell’Area Giovani, è intervenuta anche la dottoressa Monia Andreani, in rappresentanza del professor Giovanni Paciullo, Rettore dell’Università per Stranieri.

“Cult mira ad essere un luogo di formazione, autoformazione, educazione; un luogo di coworking collaborativo, di interazione, in cui si mettono insieme esperienze, idee, progettualità, iniziative – ha sottolineato ancora Carlo Alberto Rossetti, presidente della Cooperativa Borgorete -. Speriamo che sia anche una fucina di nuovi progetti di start-up giovanili. Vorremmo, e questo è tipico dell’attività che fa Borgorete, che fosse un luogo del territorio, con il territorio, per il territorio; uno spazio della comunità, dei comitati di quartiere dei cittadini”.

nastro 2

aula esterno 2

tavolo goldoni 3

rossetti moriconi

rossetti moriconi fioroni

rossetti e andreani

rossi 32

Perugia, 29 settembre

Al via Amarematica al Polo Museale Universitario di Casalina, da lunedì 2 ottobre dibattiti, visite guidate, laboratori

Tutto pronto per la terza edizione di Amarematica, serie di iniziative per dirigenti, insegnanti, bambini e ragazzi, appassionati della matematica e di tutte le sue innumerevoli applicazioni. Condotta dal Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI) dell’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con il Centro Ateneo Musei Scientifici, nasce dalla spinta propulsiva e dall'esperienza di Emanuela Ughi, studiosa di Didattica della Matematica e Geometria e Responsabile scientifica del progetto.

Sarà caratterizzata da workshop, iniziative culturali, installazioni, dibattiti, laboratori e due settimane di aperture straordinarie, visite guidate e laboratori per le scuole alla Galleria di Matematica di Casalina (da lunedì 2 a sabato 7 ottobre e da lunedì 9 fino a venerdì 13 ottobre) e da cinque gli appuntamenti.

Il primo sabato 7 ottobre 2017, al Polo Museale Universitario di Casalina (Deruta), dove è in programma la giornata di studio e approfondimento “Il Dipartimento di Matematica e Informatica per la scuola e la società: progetti conseguiti e prospettive future” rivolto ad insegnanti, dirigenti, formatori, genitori e appassionati alle scienze matematiche.

Alle ore 10 i saluti istituzionali di  Franco Moriconi, Rettore dell'Università di Perugia e Cristina Galassi, Direttrice del Centro di Ateneo Musei Scientifici (C.A.M.S)

La mattinata, coordinata da Emanuela Ughi, proseguirà:

ore 10:30 “L’Università e la sua terza missione”, Anna Martellotti – Delegato del Rettore per l’Orientamento; “La matematica delle immagini: applicazioni alla medicina e all'ingegneria”, Gianluca Vinti – Direttore DMI; “Gli studi sull'apprendimento della Matematica nella scuola secondaria di II grado”, Patrizia Pucci – Professore di Analisi Matematica – DMI e Massimo Fioroni – Docente c/o U.S.R. per l'Umbria; “Il solco profondo tracciato da Matematica&Realtà”, Anna Salvadori – Professore di Analisi Matematica – DMI; “Il Premio Danti: un'esperienza di formazione e di valorizzazione delle eccellenze in matematica”, Fiorella Menconi - Professore Liceo Scientifico G.Galilei di Perugia; “L’orientamento per il DMI”, Sergio Tasso – Ricercatore DMI;

ore 12.45 Emanuela Ughi presenta: I nuovi Exhibit della Galleria di Matematica

Visita guidata alla Galleria: Lissajous/Piano Inclinato/Addizionatore Binario

 

AmareMatica proseguirà poi, con 4 pomeriggi di studio e di formazione (con orario 15-19) per gli insegnanti di scuola primarie e secondaria (a Casalina, nella Sala Cicioni) su temi di interesse didattico scaturiti dal confronto con gli insegnanti.

1) Sabato 11 novembre 2017: “La Matematica della Fontana Maggiore di Perugia”;

2) Sabato 9 dicembre 2017: “Computer a scuola: essere Utente o Utonto?”;

3) Sabato 27 gennaio 2018: “Costruire un buon clima di apprendimento a scuola: buone pratiche”;

4) Sabato 17 febbraio 2018: “Laboratorio Matematico Do-It-Yourself”;

I posti sono limitati e pertanto la prenotazione è obbligatoria da inviare a: info@amarematica.it

Per approfondimenti www.amarematica.it 

“AmareMatica è cominciata in sordina, ma sta crescendo, e, soprattutto, intorno alle sue iniziative, si sta creando un clima di condivisione e di interesse – dice la professoressa Emanuela Ughi -: tanti ci seguono, anno dopo anno, con  allegria  e  impegno  e  noi   stiamo

lavorando per costruire e sviluppare una rete di insegnanti appassionati e volenterosi che possa condividere esperienze, difficoltà e successi. Tutto questo per offrire loro sempre nuovi spunti didattici, per aiutare a trasformare ‘l'ora di matematica’ in un momento di crescita sereno e produttivo per tutti”.

“Il Dipartimento di Matematica e Informatica è molto impegnato in progetti di ricerca teorica, applicata (sviluppo tecnologico), di formazione e di didattica – aggiunge il professor Gianluca Vinti, Direttore del Dipartimento di matematica e Informatica -. Sono convinto che la progettazione sia un fattore cruciale nella crescita scientifica e nei rapporti di collaborazione di un Dipartimento universitario: negli ultimi anni stiamo mettendo il piede sull'acceleratore in materia di progettazione. Inoltre stiamo anche puntando sulla multidisciplinarietà della ricerca attraverso collaborazioni interdipartimentali e interuniversitarie. Per quanto riguarda i progetti di ricerca, recentemente siamo stati  impegnati  in tematiche  innovative come quella  della dissuasione dall'utilizzo di sostanze dopanti, quella dei Bitcoin, la moneta elettronica creata nel 2009, quella dei sistemi di ottimizzazione che si occupano di emergenze, gli  algoritmi matematici  per lo studio dell'influenza dei ponti termici nell'analisi energetica degli edifici. Per la didattica e la formazione ci sono molte cose in cantiere, e molte idee progettuali per il futuro. Ne parleremo al convegno del 7 ottobre a Casalina“.

Perugia, 28 settembre

Domani l’inaugurazione della nuova Aula Studio universitaria - Perugia, Via Goldoni, venerdì 29 settembre 2017 - ore 10

Domani, venerdì 29 settembre 2017, alle ore 10, verrà inaugurata la nuova Aula Studio per gli studenti UNIPG, a Perugia in via Goldoni 2.

Alla cerimonia di presentazione parteciperanno: il Magnifico Rettore, Franco Moriconi; l’Assessore al Marketing Territoriale, Sviluppo Economico e Arredo Urbano, Michele Fioroni, il Presidente della Cooperativa BorgoRete, Carlo Alberto Rossetti e il coordinatore dell’Area Giovani Massimo Calesini; il Delegato del Rettore per i Servizi agli Studenti, Federico Rossi.

L’Aula, situata a ridosso di Palazzo Gallenga sede dell’Università per Stranieri, offre un servizio di wi-fi gratuito e rimarrà a disposizione degli studenti tutti i giorni, dalle 8 di mattina fino alle 4 di notte.

L’accesso sarà regolato tramite il sistema automatico di verifica dell’identità UNIPG-UNIPASS, già attivo presso le Aule Ceccherelli, Via della Viola ed Urban Center e l’ex BAR; il controllo di sicurezza sarà, invece, garantito in via remota tramite telecamere.

Perugia, 27 settembre

Dritti alla sorgente: la rete globale di interferometri Ligo-Virgo apre una nuova era per la scienza delle onde gravitazionali. Il gruppo Virgo Perugia fra i protagonisti di questa avventura scientifica

Le collaborazioni VIRGO e LIGO annunciano, nell’ambito del G7 Scienza che inizia oggi, 27 settembre, a Torino, la prima osservazione congiunta di onde gravitazionali da parte di tutti e tre i rilevatori. Questo risultato dimostra il potenziale scientifico della rete globale di rilevatori di onde gravitazionali, che consente una migliore localizzazione della sorgente e la misura delle polarizzazioni delle onde gravitazionali.

Un segnale di onda gravitazionale, prodotta dalla coalescenza di due buchi neri di masse stellari, è stato misurato con inedita precisione dai due rilevatori di LIGO (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory), che si trovano negli Stati Uniti, a Livingston, in Louisiana, e a Hanford, nello Stato di Washington, e dal rivelatore VIRGO, che ha sede allo European Gravitational Observatory (EGO) a Cascina, vicino a Pisa, fondato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) italiano e dal Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) francese.

L'osservazione (GW170814) dei tre rilevatori è stata registrata il 14 agosto 2017 alle 10.30.43 UTC. Le onde gravitazionali – “increspature” del “tessuto” dello spaziotempo – sono state emesse durante i momenti finali della fusione di due buchi neri, con masse rispettivamente di circa 31 e 25 volte la massa del Sole e distanti circa 1,8 miliardi di anni luce. Il buco nero così prodotto ha una massa circa 53 volte quella del nostro Sole. Ciò significa che, durante la coalescenza, circa 3 masse solari sono state convertite in energia sotto forma di onde gravitazionali.

Si tratta della quarta rivelazione di onde gravitazionali prodotte dalla fusione di un sistema binario di buchi neri. Questo nuovo evento è rilevante non solo per l’astrofisica, ma anche perché è il primo segnale di onda gravitazionale registrato dal rivelatore VIRGO, che ha recentemente completato l'aggiornamento della configurazione Advanced VIRGO.

“È stato meraviglioso vedere un primo segnale di onde gravitazionali nel nostro nuovo rivelatore, dopo solo due settimane dall’inizio della presa dati", commenta Jo van den Brand di Nikhef e VU University Amsterdam, coordinatore della collaborazione di VIRGO. “Questa è una grande ricompensa dopo tutto il lavoro svolto negli ultimi sei anni per la realizzazione del progetto Advanced VIRGO, che ha consentito di potenziare il nostro rivelatore”.

“Questo straordinario traguardo della fisica, che oggi al G7 Scienza viene comunicato assieme dalle due collaborazioni LIGO e VIRGO, è per tutti noi motivo di grande soddisfazione”, commenta Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca. “Innanzitutto perché testimonia il valore della cooperazione scientifica internazionale, chiave di volta per affrontare le grandi sfide per il progresso della conoscenza impegnandosi in uno sforzo congiunto e coordinato per raggiungere traguardi ambizioni”. “Il risultato annunciato sottolinea anche – prosegue Fedeli – l’importanza di progettare e investire nelle grandi infrastrutture di ricerca globali, che hanno la capacità di attrarre e ottimizzare competenze e risorse su scala planetaria”. “Infine – chiude la Ministra – come rappresentante istituzionale della ricerca scientifica italiana l’annuncio di oggi è per me motivo d’orgoglio per il contributo determinante del nostro Paese, reso possibile grazie al costante lavoro delle nostre ricercatrici e dei nostri ricercatori, coordinati dall’INFN, e dalla capacità di innovare della nostra industria. Quello che

agli inizi era potuto sembrare a molti un progetto visionario sta aprendo oggi una nuova epoca per lo studio del nostro universo”, conclude la Ministra.

L’articolo che descrive i dettagli di questa scoperta è stato accettato per la pubblicazione dalla rivista Physical Review Letters (https://dcc.ligo.org/P170814 e https://tds.virgo-gw.eu/GW170814) e apparirà domani su arXiv.

La rete globale per la ricerca di GW

Il rivelatore VIRGO si è unito alla rete di interferometri gravitazionali nel secondo ciclo di osservazione, chiamato Run (O2), il 1° agosto 2017 alle ore 10:00, dopo aver ultimato il programma di aggiornamento pluriennale di Advanced VIRGO, e dopo mesi di intenso lavoro di commissioning: tutto ciò ha consentito di migliorare notevolmente la sua sensibilità. La rivelazione in tempo reale è stata così realizzata con i dati di tutti e tre gli strumenti LIGO e VIRGO.

La collaborazione tra LIGO e VIRGO è maturata nell'ultimo decennio. Meeting congiunti delle collaborazioni e analisi comuni dei dati hanno portato le due comunità a lavorare come un’unica grande collaborazione globale. La pianificazione coordinata dei periodi di attività, con tutti i rivelatori operativi, è importante per estrarre la massima quantità di informazione dai dati, e soprattutto consentire una inedita precisione nella localizzazione delle sorgenti delle onde gravitazionali: questo rappresenta una grande promessa per il futuro dell'astronomia multimessaggera.

Altri risultati, sulla base dei dati raccolti dalla rete di tre rivelatori, saranno annunciati nel prossimo futuro dalla collaborazione di LIGO-VIRGO: l'analisi dei dati è attualmente in corso e sarà presto completata. 

La collaborazione VIRGO

Progetto nato dall’originale idea dell’italiano Adalberto Giazotto e del francese Alain Brillet, VIRGO conta più di 280 fisici e ingegneri appartenenti a 20 diversi gruppi di ricerca europei: otto dell’INFN in Italia; sei del CNRS in Francia; due nei Paesi Bassi con Nikhef; il MTA Wigner RCP in Ungheria; il gruppo POLGRAW in Polonia; l'Università di Valencia in Spagna ed EGO, il laboratorio che ospita ed è responsabile del funzionamento del rivelatore VIRGO in Italia.

L’Italia partecipa con le Sezioni INFN di Firenze, Genova, Milano Bicocca (gruppo collegato Parma), Napoli, Padova, Perugia, Pisa, Roma 1, Roma 2, TIFPA, e con le Università di Camerino, Genova, Gran Sasso Science Institute (GSSI), Napoli Federico II, Padova, Parma, Perugia, Pisa, Roma Sapienza, Roma Tor Vergata, Salerno, Siena, Trento, Urbino.

LIGO

È finanziato dalla National Science Foundation (NSF) degli Stati Uniti, è gestito da Caltech e MIT, che hanno ideato e realizzato il progetto. Il sostegno finanziario per il progetto Advanced LIGO è stato sostenuto dalla NSF, assieme a Germania (Max Planck Society), Regno Unito (Science and Technology Facilities Council STFC) e Australia (Australian Research Council), che hanno dato importanti contributi. Più di 1200 scienziati provenienti da tutto il mondo partecipano all’impresa scientifica attraverso la collaborazione scientifica LIGO, che include le collaborazioni GEO e OzGrav. Altri partner sono elencati all'indirizzo http://ligo.org/partners.php.

VIRGO PERUGIA

Il gruppo di Perugia è stato tra i gruppi fondatori di Virgo in Italia. In oltre venticinque anni di attività, si è occupato degli aspetti del rumore termico delle ottiche dell’interferometro, grazie alle competenze sviluppate nel laboratorio NiPS (Noise in Physical Systems), oggi parte del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia. In particolare il gruppo Virgo Perugia, grazie ai finanziamenti e al supporto della locale Sezione INFN, ha avuto la responsabilità della costruzione di uno degli elementi fondamentali del rivelatore di onde gravitazionali: un sistema di sospensione degli specchi dell’interferometro che consente l’isolamento di questi dalle vibrazioni sismiche e contemporaneamente minimizza gli effetti di rumore derivanti dalle fluttuazioni termiche.

Attualmente il gruppo si occupa anche di coordinare lo studio per la realizzazione di detector di terza generazione. Il gruppo Virgo Perugia, fondato nei primi anni novanta del secolo scorso da Luca Gammaitoni e Fabio Marchesoni, è guidato dal 2012 da Helios Vocca e vede tra gli altri la partecipazione di Michele Punturo (INFN) quale coordinatore del computing per la collaborazione e Flavio Travasso che guida la realizzazione delle sospensioni degli specchi. Il risultato ottenuto con questa prima importante osservazione congiunta di onde gravitazionali, corona un lavoro durato molti anni e che ha visto avvicendarsi numerosi scienziati formatisi a Perugia. Tra questi: Paolo Amico, Francesca Baldaccini, Giampietro Cagnoli, Ludovico Carbone, Joseph Kovalik, Daniela Segoloni.

Perugia, 27 settembre

Presentato a Narni il corso Magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e “MagistralMente”, il portale sulle lauree di secondo livello

“Oggi siamo qui a sancire quanto auspicato da tempo: creare a Narni una laurea Magistrale di continuità alla Triennale già attiva, una laurea che stiamo portando avanti da anni e che trova positivo riscontro nel mondo del lavoro”.  Lo ha sottolineato questa mattina il Rettore Franco Moriconi, nella Sala del camino di Palazzo Eroli, a Narni, nel corso della presentazione  del corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e della piattaforma web sull’offerta formativa di secondo livello “Magistralmente”.

“Quattro anni fa, al momento della mia elezione a rettore – ha aggiunto Moriconi – , avevo preso questo impegno di completare il corso di laurea in Scienze per l’investigazione e la  sicurezza con la Magistrale, e oggi ringrazio le Autorità e i professori che hanno collaborato a realizzare questo progetto. Narni è ormai una vera città universitaria: gli studenti che vengono qui sono soddisfatti e ogni anno abbiamo un incremento delle iscrizioni”.

Francesco De Rebotti, sindaco di Narni, ha sottolineato l’impegno del Comune a sostegno dell’Ateneo anche in termini di spazi, e ringraziato, inoltre, il Rettore e le professoresse Maria Caterina Federici e Cristina Papa per l’impegno in favore dei corsi di Narni; ha anche annunciato che la città ospiterà la seconda edizione del Festival della Sociologia.

Intervenuto anche Massimo Curini, Delegato per il Polo Didattico di Terni, che ha evidenziato l’attenzione dell’Università per il Polo ternano sia per quanto riguarda il capoluogo (a Ingegneria, a Economia) sia per Narni, città eccezionalmente ospitale, dove sono state realizzate opere significative sul piano culturale e scientifico.

Claudia Mazzeschi, direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali, umane e della formazione,  ha rimarcato come il nuovo corso Magistrale a Narni, darà continuità al progetto formativo della Triennale in Scienze dell’Investigazione. “Ho proposto e sostenuto con il progetto del nuovo corso di studi – ha detto la professoressa Mezzeschi - nella convinzione del fruttuoso cammino di collaborazione che da anni lega il Comune e l’Università e in modo speciale il Dipartimento FISSUF che è la struttura di riferimento per il corso stesso.  Ringraziamo quindi sinceramente l’amministrazione comunale per l’accoglienza e per i servizi offerti, auspichiamo che il sostegno prosegua,  confermando da parte nostra  l' impegno nella didattica e nell’attenzione a monitorare il percorso formativo attivato, nel dialogo con il territorio e con gli studenti”.

La professoressa Anna Martellotti, delegato per l’Orientamento dell’Università perugina, ha presentato poi “MagistralMente”, innovativo contenitore virtuale dedicato all’offerta formativa di secondo livello.

“Raggiungere i destinatari dell’offerta formativa di secondo livello, è molto impegnativo: le occasioni classiche, in presenza, come gli open day, debbono essere completate con altre forme, più attuali, di informazione e accoglienza, e soprattutto fruibili facilmente anche a distanza – ha detto la professoressa Martellotti -. Con questo obiettivo Unipg ha messo a punto il portale ‘Magistralmente’, un contenitore virtuale che ospita, per ciascun percorso magistrale, brochure, presentazioni, video e altri materiali (interviste a studenti, success stories, lezioni tipo). Soprattutto offre uno Spazio-Tesi, una modalità per visionare il tipo di tesi che si possono scrivere al termine del percorso. Con ‘Magistralmente’ sarà pertanto possibile raggiungere i destinatari distanti, moltiplicare le occasioni di contatto attraverso

la realizzazione di open day virtuali, combinando la praticabilità del costo zero con l’efficacia di un servizio erogato completamente da docenti, così da offrire una forma di orientamento per consentire una scelta guidata e consapevole”.

La professoressa Cristina Papa, quale coordinatrice del corso di laurea Magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale, ha poi illustrato il nuovo percorso formativo

“Il corso ‘Scienze socio-antropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale’ intende formare, con un elevato livello di interdisciplinarità (dalle discipline giuridiche a quelle antropologiche e sociologiche ), allievi in grado di operare con funzioni di responsabilità e

competenza   nel campo della convivenza interculturale e delle pratiche e politiche capaci di garantire nello stesso tempo sicurezza, gestione dei rischi  ed inclusione – ha evidenziato la professoressa Papa -. L’ ambizione del Corso è quella di misurarsi con le sfide che  l’ Italia  di oggi deve fronteggiare  rispetto  ai nuovi pericoli ( dal terrorismo all’ uso distorto e talora violento dei nuovi media) e alle   nuove emergenze  quelle delle migrazioni di masse di disperati  che fuggono dalle  guerre  e dalla povertà”.

La mattinata è proseguita poi, alla Casa del popolo,  con due tavole rotonde.

La prima, “Allenarsi per il futuro. Idee e strumenti”, ha visto la presenza, fra gli altri, del Gen. Antonio Badalucco, già Direttore della Scuola Lingue Estere dell’Esercito), Tullio Camiglieri, Responsabile Relazioni Esterne, Ast Terni e Vicepresidente Confindustria Terni, Paolo De Biagi, Prefetto di Terni, Paola Passalacqua, della  Soprintendenza  Archeologia  Belle  Arti  e   Paesaggio dell’Umbria; discussant la professoressa Maria Caterina Federici. La seconda,  “Sintesi e suggestioni sulle discipline insegnate”, con gli interventi di alcuni docenti del corso.

narni moriconi 2

narni moriconi 1

narni martellotti 4

narni curini 1

narni mazzeschi 1

narni de rebotti 1

narni papa 1

narni federici di biagio 1

narni sala 1

narni sala 1

Perugia, 25 settembre

Presentazione a Narni della Magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e di “MagistralMente”, portale sulle lauree di secondo livello

Mercoledì 27 settembre 2017, a Narni, nella Sala del camino di Palazzo Eroli, presentazione del Corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e della piattaforma internet “MagistralMente”.

Tanti gli ospiti e le autorità che saranno presenti a questo atteso open day: si inizia alle ore 9.30, con i saluti di Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo, di Francesco De Rebotti, sindaco di Narni, di Massimo Curini, Delegato per il Polo Didattico di Terni, e di Claudia Mazzeschi, direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali, umane e della formazione.

Seguirà la professoressa Anna Martellotti, delegato per l’Orientamento dell’Università perugina, la quale presenterà “MagistralMente”, l’innovativo contenitore virtuale dedicato all’offerta formativa di secondo livello, creato con l’obiettivo di facilitare una scelta informata e consapevole da parte degli studenti provenienti dal primo livello di studi universitari.  Una novità assoluta sarà rappresentata, per ciascun corso di laurea, da uno Spazio-tesi, ovvero un ampio archivio di schede sintetiche di tesi magistrali realmente discusse, grazie alle quali le future matricole possono davvero capire il livello e la qualità degli studi realizzati nei vari corsi.

Concluderà la sessione inaugurale la professoressa Cristina Papa, quale coordinatrice del corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale, con la presentazione del percorso formativo.

La giornata proseguirà poi, alla Casa del popolo (in via Mazzini) – Aula O.Fallaci, con due tavole rotonde:

ore 11.10 - “Allenarsi per il futuro. Idee e strumenti” con la presenza del Gen. Antonio Badalucco, già Direttore della Scuola Lingue Estere dell’Esercito), Tullio Camiglieri, Responsabile Relazioni Esterne, Ast Terni e Vicepresidente Confindustria Terni, Paolo De Biagi, Prefetto di Terni, Gian Ludovico De Martino, già Ambasciatore d’Italia a Baghdad e Camberra, oltre che ministro plenipotenziario e presidente del comitato interministeriale per i diritti umani presso il Ministero degli Affari Esteri, Antonio Messineo, Questore di Terni, Paola Passalacqua, della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria;

ore 12.15 - “Sintesi e suggestioni sulle discipline insegnate” con gli interventi di alcuni docenti del corso.

Il programma dettagliato della giornata è disponibile all’indirizzo internet: http://opendaynarni.unipg.it/files/programma.pdf

Perugia, 22 settembre

Per l’Ateneo di Perugia accordi internazionali con il City College di New York e la Princeton Universityon 

Si rafforza la cooperazione didattica e scientifica fra l’Università degli Studi di Perugia e due prestigiosi Atenei statunitensi, il City College (CCNY) della City University New York e la Princeton University.

Nell’ambito di tali relazioni, questa mattina, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, il Magnifico Rettore Franco Moriconi ed Elena Stanghellini, delegato per le relazioni internazionali, insieme ai professori Franco Cotana e Federico Rossi, hanno accolto la delegazione guidata dalla dottoressa Joan Migliori del Queens College (sempre della  City University New York), direttrice del ‘John D. Calandra Italian - American Institute’ di New York. Questo istituto, fondato dal senatore italo-americano Calandra, con una sede proprio al centro di Manhattan, favorisce lo scambio culturale e scientifico e supporta anche borse di studio per studenti americani che vogliano studiare in Italia.

Il protocollo fra i due atenei, coordinato dai professori Federico Rossi del Dipartimento di Ingegneria e Marco Castaldi per il CCNY, ha già dato significativi frutti.

Infatti studenti da New York hanno partecipato ai bandi di dottorato di ricerca  dell'Università di Perugia. Inoltre un laureato del CCNY, l'ingegner Deepak Sharma, ha appena vinto una borsa di dottorato nel corso in Energia e Sviluppo Sostenibile coordinato dal professor Cotana, insieme a una laureata in ingegneria di Perugia, ingegner Benedetta Pioppi che, dopo aver trascorso un periodo di ricerca al CCNY,  usufruendo anche degli alloggi del College Italia, inizieranno il dottorato insieme  il primo novembre prossimo.

 
Il secondo accordo è invece stato recentemente sottoscritto tra Perugia  e il Rettore della Princeton University,  la professoressa Deborah A. Prentice.

E’coordinato, sul piano scientifico, dal professor Elie Bou Zeid per Princeton e dall’ingegner Anna Laura Pisello del Dipartimento di Ingegneria di Perugia, e ha già permesso di organizzare corsi di dottorato avanzati nel capoluogo umbro e presso l’Ateneo Usa, dove attualmente, nell’ambito del Dottorato internazionale in Energia e Sviluppo Sostenibile, l’ingegner Claudia Fabiani, dottoranda, sta svolgendo attività di ricerca congiunta e di formazione, supportata dalla prestigiosa università statunitense.


La Princeton  University è primo da anni fra i migliori atenei americani secondo la USNEWS e famoso anche per aver ospitato scienziati di fama mondiale fra cui Albert Einstein.

 

20170922 1003580

moriconi migliori stanghellini

joan migliori e moriconi 2

Perugia, 22 settembre

La presentazione a Narni della Magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e di “MagistralMente”, il portale sulle lauree di secondo livello 

Il Corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e la piattaforma internet “MagistralMente” saranno presentati mercoledì 27 settembre 2017, nella Sala del camino di Palazzo Eroli, a Narni.

Tanti gli ospiti e le autorità che saranno presenti a questo atteso open day: si inizia alle ore 9.30, con i saluti di Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo, di Francesco De Rebotti, sindaco di Narni, di Massimo Curini, Delegato per il Polo Didattico di Terni, e di Claudia Mazzeschi, direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali, umane e della formazione.

Seguirà la professoressa Anna Martellotti, delegato per l’Orientamento dell’Università perugina, la quale presenterà “MagistralMente”, l’innovativo contenitore virtuale dedicato all’offerta formativa di secondo livello, creato con l’obiettivo di facilitare una scelta informata e consapevole da parte degli studenti provenienti dal primo livello di studi universitari.  Una novità assoluta sarà rappresentata, per ciascun corso di laurea, da uno Spazio-tesi, ovvero un ampio archivio di schede sintetiche di tesi magistrali realmente discusse, grazie alle quali le future matricole possono davvero capire il livello e la qualità degli studi realizzati nei vari corsi.

Concluderà la sessione inaugurale la professoressa Cristina Papa, quale coordinatrice del corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale, con la presentazione del percorso formativo.

La giornata proseguirà poi, alla Casa del popolo (in via Mazzini) – Aula O.Fallaci, con due tavole rotonde:

ore 11.10 - “Allenarsi per il futuro. Idee e strumenti” con la presenza del Gen. Antonio Badalucco, già Direttore della Scuola Lingue Estere dell’Esercito), Tullio Camiglieri, Responsabile Relazioni Esterne, Ast Terni e Vicepresidente Confindustria Terni, il Prefetto di Terni Paolo De Biagi, Gian Ludovico De Martino, già Ambasciatore d’Italia a Baghdad e Camberra, oltre che ministro plenipotenziario e presidente del comitato interministeriale per i diritti umani presso il Ministero degli Affari Esteri, Paola Passalacqua, della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, e il Questore di Terni Antonio Messineo;

ore 12.15 - “Sintesi e suggestioni sulle discipline insegnate” con gli interventi di alcuni docenti del corso.

Il programma dettagliato della giornata è disponibile all’indirizzo internet: http://opendaynarni.unipg.it/files/programma.pdf

Perugia, 22 settembre

Appuntamento con la scienza nella Notte Europea dei Ricercatori, settanta eventi in 26 luoghi della Città - Perugia, Venerdì 29 settembre 2017 

Presentata stamani, in conferenza stampa, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università, l’edizione 2017 della Notte europea dei ricercatori -  SHARPER – Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility, progetto sostenuto dalla Commissione Europea. 

L’appuntamento è a Perugia venerdì 29 settembre con 70 eventi che si svolgeranno in 26 differenti luoghi della città.

La Notte Europea dei ricercatori in contemporanea si terrà in altre 4 città, Ancona, L'Aquila, Palermo e Cascina, dove a partire dal pomeriggio fino a tarda notte, la ricerca sarà a portata di mano di tutti, con incontri, esperimenti, dimostrazioni e tantissimi ricercatori coinvolti.

A Perugia saranno in campo 200 ricercatori universitari, che hanno collaborato volontariamente all’organizzazione dell’evento insieme a Psiquadro, l’associazione fondata e diretta dal dottor Leonardo Alfonsi.

“Abbiamo aderito all’iniziativa già dalla prima edizione, cinque anni fa, all’inizio del mio mandato alla guida dell’Ateneo – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi –, convinti che fosse un modo originale e accattivante per aprire le porte dell’Università alla gente. La manifestazione, in questi anni, è cresciuta notevolmente, coinvolgendo tanti ricercatori, le istituzione locali e quelle culturali. Il risultato, oggi, è che la Notte dei Ricercatori rappresenta un appuntamento atteso dalla cittadinanza, da molte famiglie e da un gran numero di ragazzi. Un evento che suscita grande entusiasmo in quanto per le sue caratteristiche riesce a coinvolgere coloro che si trovano a viverla”.

L’assessore Michele Fioroni, che ha portato l’adesione del Comune di Perugia, ha ricordato che il capoluogo umbro è una ‘citta digitale’ e quindi luogo ideale per una manifestazione come la Notte dei Ricercatori. E’ intervenuto anche il prof. Maurizio Maria Busso, docente del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo e direttore della sezione INFN di Perugia, che ha parlato del grande valore divulgativo per la scienza dell’evento del 29 settembre.

Il programma è stato illustrato dal dottor Leonardo Alfonsi di Psiquadro.

Si allega la brochure

Il programma

Torna anche quest’anno il Light City Dress, performance live basata sulla libera improvvisazione tra video mapping e live musicale (jazz/hop) sulla facciata dell’imponente Arco Etrusco di piazza Grimana e istallazione audiovisiva in Piazza del Melo. Tra le novità l’apertura straordinaria delle due storiche torri perugine, Torre del Cassero e Torre degli Sciri, da cui sarà possibile partecipare a suggestive osservazioni del cielo stellato. Presente anche Famelab Italia con Vivi Sharper con i famelabbers! che vedrà i partecipanti del talent show scientifico animare il Minimetrò con i loro racconti (rigorosamente della durata di tre minuti ognuno) e con Ricercatori alla Spina che invaderà l’Elfo Pub. La formula è semplice: basterà ordinare un argomento scientifico insieme a una birra e questa sarà servita accompagnata da stuzzicanti pillole di fisica, matematica, veterinaria e nutraceutica.

Sotto i riflettori anche l’astrofisica che sarà protagonista di numerosi appuntamenti dislocati nel centro storico. Alla Sala dei Notari lo storyteller Adrian Fartade si cimenterà nel racconto dell’incredibile storia scientifica celata dietro oggetti comuni che quotidianamente troviamo nelle stanze in cui viviamo. A seguire, un collegamento in diretta dall'Antartide per scoprire le

frontiere intellettuali e fisiche del lavoro dei ricercatori. In anteprima nazionale all’Auditorium Santa Cecilia la presentazione di Einstein l'aveva capito un libro sulle onde gravitazionali in uscita il 27 settembre per Feltrinelli Kids scritto dal un fisico laureato all'Università di Perugia Sergio Rossi. Ad arricchire il viaggio nello Spazio ci sarà anche un’esposizione di meteoriti e rocce da impatto allestita presso ABA Temporary Accademy di via dei Priori. 

Per i bambini eventi costruiti su misura. S’inizia da Umbrò con Faccia da Toast, laboratorio a cura della Scuola di Specializzazione in Pediatria che porterà i piccoli ospiti insieme ai loro genitori a comprendere l’importanza di una sana alimentazione, per proseguire con attività di open lab nei dipartimenti. Saranno presentate anche attività interattive alla Loggia dei Lanari a

cura del Dipartimento di Medicina Veterinaria, al POST a cura del Dipartimento di Medicina e presso il nuovo spazio creativo di Officine Fratti. Per la prima volta quest’anno i bambini avranno la possibilità di incontrare alcuni loro coetanei coinvolti in veste di piccoli professori associati, per assistere i ricercatori durante i laboratori di geologia in piazza Università. 

Riflessioni sulla nuova economia in tre appuntamenti presso Umbrò anche in collaborazione con il Dipartimento di Economia. Alle 17 esperimenti e test per scoprire cosa può condizionarci quando prendiamo decisioni che riguardano i soldi. Alle 19 i temi della trasparenza, dell’etica e della collaborazione nell’esperienza delle monete complementari Umbrex, Marchex e Abrex verrà affrontato dai rappresentanti delle tre realtà, con un intervento del Procuratore Generale della Corte d’Appello di Perugia Fausto Cardella. Alle 21 si passa invece ad un gioco che si svolge con monete di cioccolato e serve a comprendere quanto incide l’economia sommersa nella vita di ciascuno di noi. 

Per gli amanti del brivido, l’invito è a partecipare alla Cena con delitto a Palazzo della Penna e coadiuvare le indagini sull’omicidio di uno scienziato insieme agli altri commensali (evento a pagamento con prenotazione obbligatoria). 

Start up e innovazione saranno in scena ad Officine Fratti con attività che spazieranno dalla matematica, all’enigmistica, all’artigianato digitale fino alla robotica anche in collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Informatica e con il Dipartimento di Ingegneria. 

Ricercatori in viaggio al Centro Servizi Alessi offrirà l’opportunità ai curiosi e ai futuri studenti di confrontarsi con i ricercatori ascoltando il percorso intrapreso grazie alle iniziative di internazionalizzazione dell’Università di Perugia. 

La natura sarà al centro delle mostre dedicate alla fauna selvatica dei Monti Sibillini nei locali di Umbrò, del trekking urbano che attraverserà Borgo Sant’Antonio, dell’escursione in notturna per bambini organizzata dal CAMS all’Orto Medievale. 

Tre le mostre visitabili durante la notte: alla Biblioteca San Matteo degli Armeni Fossili Urbani, mostra fotografica sui detriti e i piccoli oggetti incastonati nel cemento e nell’asfalto delle nostre città (visitabile fino al 28 ottobre); al POST Globulandia che, tra filmati ed exhibit interattivi, guiderà il pubblico alla scoperta del mondo del sangue stimolando l’apprendimento di nozioni di biologia, storia della medicina, farmaceutica e volontariato sociale; al Centro

Servizi Alessi No Smoking Be Happy mostra laboratorio interattiva e multimediale che rientra nell’importante progetto di lotta contro il fumo della Fondazione Umberto Veronesi, inserita nell’iniziativa Un calcio al fumo – Perugia 2017 promossa da FederFarma Umbria e Amar Onlus. 

Open Lab in quattro dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia con 24 laboratori interattivi. Al Dipartimento di Fisica e Geologia (dalle ore 17.00 alle ore 24.00) si spazierà dall'osservazione delle eruzioni vulcaniche all'esplorazione del sistema solare. E’ previsto anche un collegamento in diretta con la sala di controllo di AMS-02 del CERN di Ginevra.                           Al Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie (dalle ore 17.00 alle ore 23.00), tra le varie esperienze, si potrà familiarizzare con la biodiversità. Al Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (dalle ore 18.00 alle ore 22.30) sarà possibile addentrarsi alla scoperta della molecola dell’acqua. Al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (dalle ore 15 alle ore 23) si potranno conoscere le tecniche per la coltivazione di un orto urbano e tuffarsi nel mondo del DNA.

Il programma dettagliato su www.sharper-night.eu

A dare vita alla Notte a Perugia una rete di oltre quaranta partner locali tra enti pubblici, enti di alta formazione, musei, imprese e associazioni. 

SHARPER è un progetto europeo finanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Sklodowska Curie del programma Horizon 2020 ed è uno dei sei progetti selezionati in Italia dalla Commissione. È coordinato da Psiquadro e ha come partner nazionali l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso - INFN, l'Università di Palermo, il Consorzio EGO - Esperimento Virgo e Observa Scienza e Società. L’iniziativa si svolge con la collaborazione e il supporto di istituzioni nazionali convinte dell’importanza che la ricerca può avere per lo sviluppo territoriale e per la crescita dell’intero Paese.

 

sharper tavolo

sharper moriconi 2

moriconi alfonsi sharper 1

sharper alfonsi 1

sharper fioroni 1

busso sharper 2

Perugia, 20 settembre

A Narni la presentazione della Magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e di “MagistralMente”, il portale sulle lauree di secondo livello 

Il Corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale e la piattaforma internet “MagistralMente” saranno presentati mercoledì 27 settembre 2017, nella Sala del camino di Palazzo Eroli, a Narni.

Tanti gli ospiti e le autorità che saranno presenti a questo atteso open day: si inizia alle ore 9.30, con i saluti di Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo, di Francesco De Rebotti, sindaco di Narni, di Massimo Curini, Delegato per il Polo Didattico di Terni, e di Claudia Mazzeschi, direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali, umane e della formazione.

Seguirà la professoressa Anna Martellotti, delegato per l’Orientamento dell’Università perugina, la quale presenterà “MagistralMente”, l’innovativo contenitore virtuale dedicato all’offerta formativa di secondo livello, creato con l’obiettivo di facilitare una scelta informata e consapevole da parte degli studenti provenienti dal primo livello di studi universitari.  Una novità assoluta sarà rappresentata, per ciascun corso di laurea, da uno Spazio-tesi, ovvero un ampio archivio di schede sintetiche di tesi magistrali realmente discusse, grazie alle quali le future matricole possono davvero capire il livello e la qualità degli studi realizzati nei vari corsi.

Concluderà la sessione inaugurale la professoressa Cristina Papa, quale coordinatrice del corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l'integrazione e la sicurezza sociale, con la presentazione del percorso formativo.

La giornata proseguirà poi, alla Casa del popolo (in via Mazzini) – Aula O.Fallaci, con due tavole rotonde:

ore 11.10 - “Allenarsi per il futuro. Idee e strumenti” con la presenza del Gen. Antonio Badalucco, già Direttore della Scuola Lingue Estere dell’Esercito), Tullio Camiglieri, Responsabile Relazioni Esterne, Ast Terni e Vicepresidente Confindustria Terni, il Prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro, Gian Ludovico De Martino, già Ambasciatore d’Italia a Baghdad e Camberra, oltre che ministro plenipotenziario e presidente del comitato interministeriale per i diritti umani presso il Ministero degli Affari Esteri, Marica Mercalli, Soprintendente Archeologia, Belle arti e paesaggio dell’ Umbria e il Questore di Terni Antonio Messineo;

ore 12.15 - “Sintesi e suggestioni sulle discipline insegnate” con gli interventi di alcuni docenti del corso.

Il programma dettagliato della giornata è disponibile all’indirizzo internet: http://opendaynarni.unipg.it/files/programma.pdf

Perugia, 19 settembre

L’Ateneo di Perugia, con il Direttore generale Tiziana Bonaceto, presente a Siviglia  all’incontro internazionale ”Un mosaico di cultura” 

L'Università degli Studi di Perugia ha partecipato a Siviglia (Spagna), dal 12 al 15 settembre 2017, all'evento “Un mosaico di cultura”, organizzato dall’ Europen Association for International Education (EAIE).

A rappresentare l’Università di Perugia sono intervenuti il Direttore Generale, dottoressa Tiziana Bonaceto, e i funzionari amministrativi dell'Area Relazioni Internazionali, che hanno illustrato l’offerta didattica, le ricerche e i servizi dell’Ateneo, che è stato ospitato nello stand dedicato all’Italia, in cui erano presenti un’altra decina di università, con il coordinamento di Uni-Italia.

All'incontro in Spagna hanno preso parte circa seimila rappresentanti e professionisti del settore dell'Educazione superiore, provenienti da quasi 100 Paesi, sia europei che extraeuropei quali Argentina, Australia, Brasile, Cina, Corea del Sud, Giappone, Hong Kong, Malesia, Nuova Zelanda, Russia, Stati Uniti, Turchia e Taiwan.

Più di 250 sono state le sessioni tematiche, riguardanti principalmente su specifici argomenti: supporto istituzionale all’internazionalizzazione, inglese come lingua di insegnamento, mobilità interculturale, internazionalizzazione dei corsi di dottorato, processi di reclutamento degli studenti, partnership e networks.

“La partecipazione ad EAIE 2017 – sottolinea il prof Fabio Maria Santucci, Delegato del Rettore per la Cooperazione internazionale - ha permesso di implementare e rafforzare i rapporti di collaborazione del nostro Ateneo con le istituzioni europee ed extraeuropee”.

stand italia

Perugia, 19 settembre

Summit del Consorzio Nazionale Interuniversitario per la Nanoelettronica - Perugia – Dipartimento di Ingegneria - Giovedì 21 e venerdì 22 settembre 2017

La IV riunione del consorzio IU.NET si svolgerà giovedì 21 e venerdì 22 settembre 2017 nell’Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria di Perugia.

IU.NET, consorzio nazionale interuniversitario per la nanoelettronica, fondato nel 2005, conta 11 sedi consorziate: Politecnici di Torino e Milano, Università di Bologna, Calabria, Ferrara, Modena e Reggio, Padova, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza” e Udine.

Promuove e stimola, nelle varie sedi, la ricerca nel settore dell’elettronica e opera come una struttura di supporto alle Università associate, coordinando la promozione e la realizzazione di progetti ricerca a elevato contenuto innovativo, senza finalità di lucro. A oggi ha partecipato a 15 progetti europei veicolando oltre 6 M€ alle sedi partecipanti.

La riunione, che ha cadenza biennale, organizzata quest’anno dal gruppo di Elettronica del Dipartimento d’Ingegneria dell’Università di Perugia, rappresenta il momento d’incontro tra i ricercatori delle singole sedi ed è strutturata in due mezze giornate. Quella d’apertura è dedicata allo stato della ricerca del consorzio, organizzata per tematiche (Tecnologie Elettroniche, Sensori ed Elettronica per “Internet of Things”, Elettronica per il risparmio energetico). Il secondo giorno sarà dedicato a interventi esterni dall’industria e dalla comunità europea (LFoundry e CNECT - DG Communications Networks, Content and Technology) e alla discussione sullo stato dell’arte e sulle relative evoluzioni.

Alla riunione è prevista la presenza di una cinquantina di professori dalle sedi consorziate, ai quali si aggiungeranno una quindicina di dottorandi di ricerca che avranno l’opportunità di confrontarsi con lo stato dell’arte della ricerca a livello nazionale e internazionale.

I lavori della prima giornata verranno aperti, giovedì 21 settembre, alle ore 14.45, dagli interventi di benvenuto dei professori Luca Roselli e Luca Selmi, Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria; seguiranno le comunicazioni dei relatori.

Sito internet di riferimento:

www.iunet.info

Perugia, 16 settembre

CONFERENZA STAMPA - Domani la presentazione di SHARPER, la Notte Europea dei Ricercatori - Perugia, Palazzo Murena - Mercoledì 20 settembre 2017 – ore 11.30

Nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, domani, mercoledì 20 settembre 2017, alle ore 11.30, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017 di SHARPER – Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Rettore Franco Moriconi, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, Leonardo Alfonsi di Psiquadro, e i rappresentanti delle realtà che partecipano al progetto. 

SHARPER, Notte Europea dei Ricercatori, si svolgerà il 29 settembre 2017 in 5 città: Perugia, Ancona, L'Aquila, Palermo e Cascina. A partire dal pomeriggio, fino a tarda notte, la ricerca sarà a portata di mano di tutti, con eventi e tantissimi ricercatori coinvolti.

Un connubio di intrattenimento e informazione nelle attività dedicate a scienza, innovazione e tecnologia, economia, filosofia, lettere, medicina e alla passione per la ricerca in genere; tutto questo con la collaborazione e il supporto di istituzioni nazionali e locali convinte dell’importanza che la ricerca può avere per lo sviluppo territoriale e per la crescita dell’intero Paese.

SHARPER è un progetto europeo cofinanziato dalla Commissione UE nel quadro delle Azioni Marie Curie del programma Horizon 2020 ed è uno dei sei progetti selezionati in Italia dalla Commissione. È coordinato da Psiquadro, che ha come partner l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso – INFN, l’Università di Palermo, il Consorzio EGO, Esperimento Virgo e Observa Scienza e Società.

 

Perugia, 6 settembre

La Ferrero in visita all’Università degli Studi di Perugia, occhi puntati sui noccioleti e sulla Tonda Francescana®

I tecnici dell’ “Agrinnovation Department” della “Ferrero Hazelnut Company” hanno visitato i noccioleti del laboratorio  didattico sperimentale del Dipartimento  di  Scienze  Agrarie,  Alimentari  e Ambientali (DSA3),  condotto dalla Unità  di Ricerca “Colture arboree “ in località  Fosso di Provancio a Deruta.

La visita degli esperti Ferrero è stata accompagnata dai professori Daniela  Farinelli  e Sergio  Tombesi, vincitori del “Ferrero Hazelnut Award 2015” e si è focalizzata sulle piante e sulle nocciole delle nuove varietà  create presso l’Università  di  Perugia,  ed in particolare sulla varietà Tonda Francescana®, protetta da brevetto europeo.  

I tecnici Ferrero hanno espresso apprezzamento per le ricerche ad elevata innovazione condotte sul nocciolo e per l’ottima gestione tecnica dei noccioleti, fra cui quelli costituiti da piante innestate non pollonifere e quelli ad alta densità di piantagione.

Nell’ottica di future collaborazioni i ricercatori del DSA3 hanno condotto gli ospiti a visitare anche la ricca collezione di varietà  di  nocciolo - oltre 70 - presenti presso il laboratorio didattico sperimentale e il “Vivaio di Casalina” della Fondazione  per l’Istruzione  Agraria in Perugia,  dove vengono prodotte, su licenza, le  piante della varietà  di  nocciolo  Tonda Francescana ®.

ferrero e noccioleti

Perugia, 6 settembre

A Perugia si discute su Marx

“La filosofia politica di Marx” è il convegno che si terrà a Perugia  venerdì 8 e sabato 9 settembre 2017. Intende essere un’occasione per portare un contributo significativo al dibattito in corso in Italia e all’estero, nel momento in cui l’interesse per Marx torna con forza in ambito filosofico, economico, storico, politico. Interverranno, quali relatori, Stefano Petrucciani, Michelangelo Bovero, Massimiliano Tomba, Vincenzo Sorrentino.

E’ organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Perugia, dalla Società italiana di Filosofia politica e dalla rivista “Cosmopolis” e si cala nell’ambito dei Seminari perugini per lo studio dei classici della filosofia politica.

I lavori,  all’Hotel  Giò, venerdì 8 settembre, alle ore 9, saranno aperti dai saluti di Fernanda Cecchini, Assessore alla Cultura della Regione Umbria e Ambrogio Santambrogio, Direttore del Dipartimento di Scienze politiche.

Introdotti e presieduti da Giulio M. Chiodi, saranno poi caratterizzato dalla comunicazione di Stefano Petrucciani sul tema “Democrazia e capitalismo nella teoria politica di Marx”, al termine il dibattito

La sessione pomeridiana, alle ore 15.30, presieduta da Anna Elisabetta Galeotti, vedrà gli interventi di Michelangelo Bovero (“Storia e politica in Marx”) e Vincenzo Sorrentino (“Stato moderno e potere invisibile in Marx”).

In serata, alle ore 21.30, “Colloqui con Marx e Engels”, letture a cura di Laura Fatini.

La sessione di sabato 9 settembre (inizio ore 9) vedrà quale relatore Massimiliano Tomba (“Marx dopo il marxismo. Sull’uso politico degli anacronismi”); sarà presieduta da Virgilio Mura che, alle ore 12, al termine del dibattito, concluderà il convegno.

Programma

Perugia, 5 settembre

Il calendario delle prove di ammissione ai corsi ad accesso programmato 

Si stanno svolgendo in questi giorni le prove di ammissione ai corsi ad accesso programmato dell’Università degli Studi di Perugia per l’anno accademico 2017-2018.

Oggi, in mattinata, a Umbria Fiere di Bastia Umbra, si sono tenute quelle relative ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e protesi dentaria; gli iscritti a partecipare erano circa 1300, i presenti alla prova sono stati circa 1250.

Le prossime prove si svolgeranno con il seguente calendario. 

Mercoledì 6 settembre 2017

Medicina Veterinaria – orario convocazione 8.30 – orario inizio prova 11

Sede della prova: Umbria Fiere – Padiglione concorsi – Piazza Moncada – Bastia Umbra (Pg) 

Giovedì 7 settembre 2017

Ingegneria Edile-Architettura - orario convocazione 9 – orario inizio prova 11

Sede della prova: Polo di Ingegneria – via Duranti, 93 – Perugia

Venerdì 8 settembre 2017

Farmacia - orario convocazione 8.30 – orario inizio prova 10

Sede della prova: Centro Didattico – ex Facoltà di Medicina e Chirurgia – Polo Universitario Ospedaliero

Venerdì 8 settembre 2017

Chimica e tecnologia farmaceutiche - orario convocazione 14.30 – orario inizio prova 16

Sede della prova: Centro Didattico – ex Facoltà di Medicina e Chirurgia – Polo Universitario Ospedaliero

Mercoledì 13 settembre 2017

Professioni sanitarie - orario convocazione 7.30 – orario inizio prova 11

Sede della prova: Umbria Fiere – Padiglione concorsi – Piazza Moncada – Bastia Umbra (Pg)

Giovedì 14 settembre 2017

Scienze motorie e Sportive - orario convocazione 8.30 – orario inizio prova 10

Sede della prova: Centro Didattico – ex Facoltà di Medicina e Chirurgia – Polo Universitario Ospedaliero

Venerdì 15 settembre 2017

Scienze della Formazione primaria - orario convocazione 9 – orario inizio prova 11

Sede della prova:  Centro Didattico – ex Facoltà di Medicina e Chirurgia – Polo Universitario Ospedaliero

Sabato 16 settembre 2017

Scienze riabilitative delle professioni sanitarie - orario convocazione 9 – orario inizio prova 11

Sede della prova:  Centro Didattico – ex Facoltà di Medicina e Chirurgia – Polo Universitario Ospedaliero 

Sabato 16 settembre 2017

Scienze infermieristiche e ostetriche - orario convocazione 9 – orario inizio prova 11

Sede della prova:  Centro Didattico – ex Facoltà di Medicina e Chirurgia – Polo Universitario Ospedaliero

Perugia, 5 settembre 

Tutti gli appuntamenti di SettembreOrienta 2017 - Al via lunedì 4 settembre gli incontri nei Dipartimenti e nelle sedi distaccate di Unipg

Dal 4 al 19 settembre 2017 è in programma l’edizione 2017 di SettembreOrienta, iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Perugia per illustrare alle aspiranti matricole i corsi di laurea ad accesso libero dell’Ateneo perugino. (http://settembreorienta.unipg.it/2017/). Previste, inoltre, visite alle strutture (aule, laboratori, biblioteche, spazi attrezzati a disposizione dei diversi corsi, sia della sede di Perugia, sia di Terni, Assisi e Narni) in modo da offrire un quadro il più ampio possibile sulla offerta proposta dai vari Dipartimenti.

Durante gli incontri verranno anche illustrate le modalità di acquisizione dei crediti linguistici previsti dai percorsi.

Gli appuntamenti: 

Lunedì 4 settembre 2017

Alle ore 10.30, nell’Aula 3 del Dipartimento di Giurisprudenza (via Pascoli, 33), dopo il saluto del Direttore, professor Giovanni Marini, verranno illustrati i corsi di Laurea Magistrale (quinquennale a ciclo unico) in Giurisprudenza; di Laurea (triennale) in Scienze dei Servizi Giuridici; di Laurea Magistrale (biennale) in Integrazione giuridica europea e diritti umani.

Prevista anche la possibilità, da parte delle aspiranti matricole, di fare domande e di compiere la visita guidata alla struttura.

 

Alle ore 15.30, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche (in via Pascoli, 20) illustrazione dei Corsi del Dipartimento. In apertura il saluto del Direttore, professor Ambrogio Santambrogio. Seguirà una ‘lezione tipo’ sul tema “Terrorismo, cambiamenti climatici, migrazioni, nuove e vecchie diseguaglianze. Come orientarsi in un mondo (apparentemente) fuori controllo?” tenuta dal professor Alessandro Campi.

A seguire la presentazione dei corsi di Laurea Triennali curata dai coordinatori Fiorella Giacalone (Servizio Sociale), Alessandra Pioggia (Scienze Politiche e Relazioni Internazionali), Vincenzo Sorrentino (Scienze della Comunicazione).

I rappresentanti degli studenti spiegheranno i servizi a disposizione degli iscritti: residenze universitarie, mense, borse per studenti capaci e meritevoli, progetti Erasmus.  A seguire la proiezione di VideoSelfie di ex-studenti laureati a Scienze Politiche di Perugia e la visita guidata della Biblioteca e di altre strutture del Dipartimento, a cura dei rappresentanti degli studenti.

Martedì 5 settembre 2017

Alle ore 15, nell’Aula Magna del Dipartimento di Lettere – lingue, letterature e civiltà antiche e moderne (in Piazza Morlacchi 11, a Perugia), dopo il saluto del Direttore professor Mario Tosti, illustrazione dei corsi in Beni culturali, Lettere, Lingue e culture straniere.

Nel corso del pomeriggio verranno fornite informazioni sulle prove di accesso.

Seguirà la visita guidata al Dipartimento e agli altri palazzi in cui hanno sede le strutture di Lettere – lingue, letterature e civiltà antiche e moderne. Previsti anche stand espositivi e informativi, con materiale illustrativo del Dipartimento e dell’Ateneo.

Il resto del programma della settimana:

Mercoledì 6 settembre: illustrazione del corso di Economia aziendale (PERUGIA - ore 9.30, Dipartimento di Economia - via A. Pascoli 20 - Aula 1);

Mercoledì 6 settembre: illustrazione dei corsi di Matematica e di Informatica (PERUGIA – ore 15, Dipartimento di Matematica e Informatica - via L. Vanvitelli 1 - Aula A); 

Giovedì 7 settembre: illustrazione del corso di Scienze dell’Educazione (PERUGIA – ore 9 - Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione - Piazza G. Ermini 1 - Aula 1);

Giovedì 7 settembre: illustrazione dei corsi di Economia e cultura dell’alimentazione, di Produzioni Animali, di Scienze agrarie e ambientali, di Scienze e Tecnologie agro-alimentari (PERUGIA – ore 9.30 - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali - Borgo XX giugno 74 - Aula Magna )

Giovedì 7 settembre: illustrazione dei corsi di Ingegneria Informatica ed Elettronica e di Ingegneria Meccanica (PERUGIA – ore 15.30 - Dipartimento di Ingegneria - via G. Duranti 93 - Aula Magna;

Venerdì 8 settembre: illustrazione dei corsi di Ingegneria Civile e di Design (PERUGIA – ore 10.30 - Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale - via G. Duranti 93 - Aula Magna);

Le indicazioni relative alle altre giornate, fino al 19 settembre, sono consultabili nel programma allegato o all’indirizzo internet http://www.unipg.it/files/pagine/632/settembreorienta-2017.pdf.

SettembreOrienta si svolge mentre sono ancora aperte, sino al 20 ottobre 2017, le immatricolazioni all’Università degli Studi di Perugia per i corsi di laurea di primo livello e per i corsi di laurea a ciclo unico ad accesso libero.

I Corsi di studio offerti (a Perugia, Terni e negli altri centri umbri dove l’Ateneo perugino è presente), possono essere consultati sul Manifesto degli Studi a.a. 2017/2018, disponibile sul sito internet http://www.unipg.it/

All’indirizzo http://www.unipg.it/didattica/procedure-amministrative/immatricolazioni è disponibile la Guida alle immatricolazioni nella quale sono dettagliati tutti i riferimenti utili e soprattutto le procedure per consentire alle matricole di iscriversi in maniera corretta.

Perugia, 1 settembre

A Norcia incontro pubblico, lunedì 4 settembre, in Piazza San Benedetto con il Presidente Antonio Tajani e il Commissario Tibor Navracsics 

Antonio Tajani, Presidente del Parlamento europeo, e Tibor Navracsics, Commissario europeo per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport saranno lunedì 4 settembre 2017 a Norcia per un incontro con la popolazione della Valnerina Umbra sul tema “Costruire un'Europa migliore con i cittadini per le generazioni future”.

L'appuntamento fa parte di una serie di iniziative organizzate nelle città europee per favorire il “Dialogo con i cittadini”.

Alla fase organizzativa e di promozione dell’incontro ha preso parte anche il Centro di Documentazione Europea (CDE) dell'Università degli Studi di Perugia, con il responsabile accademico professor Fabio Raspadori, che è anche docente di Diritto della Comunità europea, e con la dottoressa Sara Scarabattieri, responsabile della documentazione della Biblioteca del CDE.

Il Presidente Tajani e il Commissario Navracsics incontreranno il pubblico a Norcia, alle ore 18 di lunedì, in Piazza San Benedetto per discutere degli aiuti dell'UE per la ricostruzione delle regioni terremotate, del corpo europeo di solidarietà e delle altre iniziative della UE per i giovani; inoltre delle attività programmate nell'ambito dell'Anno europeo del patrimonio culturale e del Libro bianco sul futuro dell'UE.

Il ruolo di moderatore dell’incontro è affidato a Gigi Donelli, giornalista di “Radio 24”.

Perugia, 1 settembre

Le Biotecnologie dell'Unipg parlano sempre più europeo 

I risultati della selezione divulgati dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ della Romania premiano l’Università degli Studi di Perugia per i progetti di partenariato strategico europeo per l’area d’istruzione superiore.

Il Progetto Strategico Biennale KA203, presentato in collaborazione con l'Ateneo perugino, classificato al secondo posto della graduatoria di 32 progetti, di cui solo 7 approvati, ha ottenuto anche un finanziamento.

Il lavoro svolto dell'Università di Perugia ha rappresentato un fattore coagulante del gruppo di lavoro, coordinato a livello europeo dalla professoressa Florentina Matei (Università di Bucharest – Romania). I responsabili delle Unità Locali nei vari Paesi sono: i professori Leonardo Leonardi (Università degli Studi di Perugia), George Carutasu (Università Romeno-Americana di Bucharest), Oscar Vicente (Università Politecnica di Valencia–Spagna), Maurilio Sampaolesi (Università Cattolica di Leuven–Belgio), Gianluca Rossi e la dottoressa Maria Brizi (TUCEP di Perugia).

Il progetto strategico biennale offrirà agli studenti e ai neolaureati di Biotecnologie attività di formazione e una possibilità di orientamento nei confronti di potenziali percorsi imprenditoriali nel vasto settore applicativo delle scienze biotecnologiche. L'offerta formativa prevede diversi obiettivi, con percorsi formativi internazionali, dettagliati e specialistici, e con incontri di ordine teorico-pratico che comprenderanno anche nozioni di economia e d'imprenditorialità.

L'importante traguardo è stato raggiunto anche grazie ai numerosi scambi Erasmus attivati dal nostro Ateneo con la Romania, per la mobilità di studenti, neolaureati e docenti.

In particolare, Leonardo Leonardi, già professore onorario all'Università di Bucharest,  con il contributo fattivo delle professoresse Carla Emiliani e Florentina Matei, è riuscito a costituire il team scientifico, attivamente coinvolto nelle molteplici funzioni del mondo delle biotecnologie.

“Quest'opportunità rappresenta un'ulteriore forte apertura internazionale del Corso di Laurea in Biotecnologie del nostro Ateneo, orientando gli studenti e i docenti coinvolti verso orizzonti più europei e rendendo efficaci gli sforzi che l'Università di Perugia sta facendo in questo settore - sottolinea il professor Fabio Maria Santucci, Delegato per la Cooperazione Internazionale -. Tale progetto, che inizierà a fine ottobre e avrà la durata di due anni,  potrà anche garantire potenziali applicativi e tecnico-industriali nel nostro territorio, grazie alla formazione specialistica comunitaria di nuove realtà produttive e di specialisti nel campo delle scienze biotecnologiche. Le relative attività formative e didattiche potranno svolgersi in tutte le sedi accademiche coinvolte nel progetto”.

 


Torna su
×