Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

 

Perugia, 19 aprile

Siglato, a Palazzo Purgotti, l’accordo quadro di collaborazione fra Dipartimento di Scienze Farmaceutiche e Comune di Bagnoregio 

E’ stato siglato a Perugia l’accordo quadro di collaborazione fra il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (DSF) dell’Ateneo  e il Comune di Bagnoregio (Vt) con l’intento di attuare progetti didattici e per la salute, corsi di formazione, seminari, convegni, simposi e pubblicazioni scientifici in stretta collaborazione.

Il protocollo è stato sottoscritto, a Palazzo Purgotti, sede amministrativa del Dipartimento,  dalla professoressa Violetta Cecchetti, direttore del DSF e dal dottor Francesco Bigiotti, sindaco della cittadina laziale, laureato in Farmacia all’Università degli Studi di Perugia; presenti la professoressa Luana Perioli,  promotrice dell’accordo (si occuperà di coordinare e gestire i rapporti con i ricercatori del DSF che, di volta in volta, saranno coinvolti in attività di ricerca di interesse delle parti)  e il dottor Luca Profili (vicesindaco di Bagnoregio)

Nel corso dell’incontro i rappresentanti del Comune di Bagnoregio, esprimendo il proprio apprezzamento per la qualità della didattica e delle ricerche condotte dal Dipartimento, hanno evidenziato il proprio interesse a sviluppare, in collaborazione con il Dipartimento, importanti progetti di formazione e ricerca. Anche il DSF, dal canto suo, vede con interesse la possibilità di collaborare con altre realtà del mondo istituzionale, di valorizzare il proprio know how attraverso reti di collaborazioni e partecipazione a progetti di ricerca e sviluppo.

“Il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, diretto dalla professoressa Cecchetti, tra i migliori 180 dipartimenti italiani, poliedrico e molto vivace, è una realtà molto attraente in grado di offrire numerose sfaccettature scientifiche e trasferire le proprie conoscenze all’esterno grazie all’attività dei propri ricercatori – spiega la professoressa Perioli -. Bagnoregio, suggestivo paese incastonato nella Valle dei Calanchi viterbese, storicamente legato all’Umbria, è una grande eccellenza italiana sia per la bellezza dell’antico borgo medievale di Civita, candidato a Patrimonio dell’UNESCO, sia per la virtuosità della sua amministrazione. Infatti il sindaco Bigiotti ha saputo far risorgere la cosiddetta ‘città che muore’ grazie al ‘modello Civita’ ora preso come esempio da molti altri Comuni”.

da sx perioli bigiotti cecchetti profili

Nella  foto allegata, da sinistra: professoressa Luana Perioli, dottor Francesco Bigiotti (sindaco di Bagnoregio), professoressa Violetta Cecchetti e dottor Luca Profili (vicesindaco di Bagnoregio)

Perugia, 19 aprile

Al via domani “L’Ateneo al Centro”, due giorni nel cuore di Perugia per conoscere l’offerta formativa dell’Ateneo 

“L'Ateneo al Centro”, la due giorni di orientamento e di presentazione dell’offerta formativa dell’Università di Perugia, si svolgerà domani, venerdì 20 e sabato 21 aprile 2018 in Piazza IV Novembre e in piazza della Repubblica e in prestigiosi palazzi e spazi del centro cittadino.

La due giorni di open day vedrà protagonisti docenti, ricercatori e studenti dell’Ateneo che illustreranno l'offerta formativa dello Studium, rispondendo anche alle domande per aiutare i giovani che parteciperanno a fare una scelta consapevole e conoscere l'ambiente in cui si troveranno a studiare.

Piazza IV Novembre ospiterà le postazioni di “Unipg A QUADRETTI”, dedicate alle aree medicosanitaria, tecnico-scientifica e scientifica (Dipartimenti di Chimica, biologia e biotecnologie, di Fisica e geologia, di Ingegneria, di Ingegneria civile ed ambientale, di Matematica e informatica, di Medicina, di Medicina sperimentale, di Medicina veterinaria, di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali, di Scienze chirurgiche e biomediche, di Scienze farmaceutiche), mentre in piazza della Repubblica ci sarà ”Unipg A RIGHE” per le aree giuridico-politico-economica e umanistica ((Dipartimenti di Economia, di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, di Giurisprudenza, di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, di  Scienze politiche).

Uno spazio di accoglienza sarà collocato al Centro Servizi Alessi, in via Mazzini, dove saranno presenti le postazioni del servizio orientamento, del Centro Linguistico di Ateneo, del Comune di Perugia e dell’Adisu.

L’iniziativa è promossa da Università degli Studi di Perugia, Comune di Perugia e Adisu Umbria.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo http://ateneo-al-centro.unipg.it

Dal sito è anche possibile prenotarsi per partecipare alle 38 presentazioni (curate dai Dipartimenti e dedicate ad approfondire temi di attualità,  illustrare le linee di ricerca più innovative, le eccellenze e le peculiarità della didattica dei corsi di studio) o allo Spazio Test, dove docenti e personale dell'Università illustreranno i test di ammissione ai percorsi a numero programmato.

Allo stesso indirizzo si può scaricare l’attestato di partecipazione,  da validarsi al desk di accoglienza.

Fra gli appuntamenti delle due giornate, sabato 21 aprile, alle ore 15, nella Sala dei Notari, si svolgerà un incontro dove – presenti il Rettore e il Sindaco di Perugia - i Delegati del Rettore e una rappresentanza AdiSU illustreranno i vantaggi offerti, a chi sceglie Unipg, in termini di servizi, agevolazioni, riduzioni, bonus, strutture e opportunità di internazionalizzazione.

Si allega programma

Perugia, 19 aprile

Ateneo di Perugia e Camera di Commercio di Terni in Slovenia lavorano per BLUES programma di apprendimento sulle capacità imprenditoriali per studenti universitari

Università degli Studi di Perugia e Camera di Commercio di Terni hanno partecipato alle riunioni di follow-up presso l'Università di Lubiana per definire gli strumenti metodologici del progetto da creare sulla base di criteri di educazione all'imprenditorialità di successo.

BLUES, come parte del programma Erasmus+, creerà e implementerà una metodologia di apprendimento “blended-learning” e delle risorse di formazione (sia face-to-face che digitali) per sviluppare le capacità imprenditoriali degli studenti europei con il fine ultimo di migliorare la loro occupabilità.

I partner di BLUES, cofinanziati dall'Unione europea, si sono incontrati in Slovenia la scorsa settimana: questo secondo incontro transnazionale si è svolto presso la Facoltà di Scienze Sociali, Università di Lubiana, con la rappresentanza di tutte le organizzazioni partner, che hanno discusso lo stato dei lavori di ciascun partner del progetto e stabilito le prossime azioni per lo sviluppo di una metodologia di successo che combini in modo strategico sia moduli di formazione a distanza, digitali, che moduli in presenza.

Competenze imprenditoriali per adattarsi al mercato del lavoro di oggi

Vi è un'urgente necessità di promuovere la mentalità e le competenze imprenditoriali degli studenti in modo che possano adattarsi adeguatamente ai tempi attuali e aggiungere valore alle aziende o creare le proprie iniziative imprenditoriali, specialmente nei mercati del lavoro caratterizzati da opportunità di lavoro limitate come Spagna, Italia e Slovenia.

Durante l'incontro, i partner del progetto hanno discusso i risultati delle azioni condotte finora, in particolare è stato analizzata la letteratura esistente per definire i criteri per quella che è considerata un'educazione all'imprenditorialità di successo; inoltre è stata effettuata un'analisi di questo tipo di istruzione, per la quale i partner delle Camere di Commercio o Associazioni di imprenditori hanno intervistato esperti dell'imprenditorialità e ricercato casi di successo nei Paesi dei partner.

Metodologia blended-learning innovativa

Sulla base dei bisogni identificati e dei criteri di successo, si sta progettando quindi la metodologia BLUES come un corso blended-learning aperto a studenti universitari da qualsiasi disciplina per promuovere le soft skills coinvolte nella mentalità imprenditoriale, concentrandosi sull'identificazione dei bisogni del mercato e convertendoli in opportunità di business.

Il team BLUES intende condurre la parte digitale della formazione come un MOOC (Massive Open Online Course), in modo che un pubblico più ampio possa beneficiare del programma. Gli studenti che completeranno con successo il MOOC potranno presentare domanda per partecipare a corsi intensivi in presenza che si terranno in Italia, Portogallo, Slovenia e Spagna nel 2019, in cui applicheranno lavori di gruppo multidisciplinari, giochi di ruolo, metodologie innovative per aiutare gli studenti a identificare le esigenze del mercato per creare aziende in modo consapevole, con il coinvolgimento attivo di imprenditori locali.

La qualità dei risultati del progetto sarà assicurata dalla Lappeenranta University of Technology (Finlandia) - un modello di riferimento per l'educazione all'imprenditorialità - e da un team multidisciplinare di esperti europei esterni che verrà istituito nelle prossime settimane.

Sono state inoltre programmate le date preliminari per il prossimo meeting del progetto che si svolgerà a settembre in Italia e l'attività di formazione che si svolgerà presso la sede dell'Università Nova di Lisbona alla fine di quest'anno.

Questo secondo meeting di progetto ci ha permesso di confrontare le diverse sensibilità degli imprenditori intervistati in merito allo stato dell'educazione all'imprenditorialità nei diversi Paesi (Spagna, Slovenia, Portogallo ed Italia) ma ancora più interessante è stato discutere i risultati degli studi effettuati dalla Università di Lubiana in questa prima parte del progetto - dice Giuliana Piandoro, Segretario Generale della Camera di Commercio di Terni -. Abbiamo avuto autorevole evidenza che se ci sono delle abilità che possono essere insegnate agli studenti, ci sono invece delle competenze che possono essere acquisite solo attraverso un apprendimento esperienziale: in questa fase saranno quindi centrali le Camere di commercio e gli imprenditori del territorio per il successo di questo progetto di educazione all'imprenditorialità di cui siamo parte”.

A proposito di BLUES

Il programma BLUES (Blended-Learning International Entrepreneurship Skills) è iniziato lo scorso ottobre 2017. Il progetto è nato nell'ambito del programma europeo Erasmus + ed è stato realizzato con la collaborazione di partner di cinque paesi: Spagna, Italia, Portogallo, Slovenia e Finlandia.

Questa iniziativa ambiziosa è stata finanziata dalla Commissione europea con un budget di oltre 270.000 euro e coinvolgerà Università e rappresentanti delle imprese locali.

Il progetto si basa sugli sforzi coordinati dell'Università della Cantabria, del Santander International Entrepreneurship Centre (CISE) e del business CEOEE-CEPYME Cantabria in Spagna; Nova University of Lisbon e Madan Technological Park in Portogallo; l'Università di Lubiana e la Camera di Commercio e Industria della Slovenia; l'Università di Perugia e la Camera di Commercio di Terni in Italia, e Lappeenranta University of Technology (Finlandia).

Per saperne di più: http://eblues.eu/

Perugia, 18 aprile

Presentato il Report di Sostenibilità dell’Università di Perugia 

Presentato questa mattina nella rinnovata e funzionale Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, il primo Report di Sostenibilità dell’Università di Perugia, frutto della partecipazione dell’Ateneo perugino alla RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile), alla quale lo Studium, dall’anno 2017, ha aderito assieme ad oltre 50 Atenei Italiani.

“Aderire alla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile ha segnato un passaggio fondamentale nel programma di sviluppo di Ateneo durante mio mandato – ha sottolineato il Magnifico Rettore Franco Moriconi -. Nell’ottica della sostenibilità sono già state attivate numerose iniziative in diversi ambiti: dalla didattica alla ricerca, dai servizi agli studenti all’energia e alla mobilità, all’organizzazione interna alla gestione dei rifiuti. Un processo che coinvolge, ad esempio, la dematerializzazione dei documenti, ma anche la sostituzione dei punti luci nelle diverse sedi universitari con la moderna tecnologia led, che consente non solo un risparmio energetico ma anche un miglior confort per gli studenti, i docenti e il personale. E senza dimenticare poi il tema dei rifiuti, per le tante implicazioni che comporta sia di organizzazione sia di costi. In ambito di didattica e di ricerca, inoltre, desidero anche ricordare, in questo ambito, l’attivazione, a Terni, del curriculum della magistrale in Ingegneria Industriale in Progettazione circolare per la sostenibilità. Intorno alla sostenibilità, insomma, si è sviluppato un lavoro corale, che ha condotto alla redazione del Report di oggi, grazie al quale abbiamo un nuovo punto di partenza per migliorare, disegnando un percorso da condividere anche con le istituzioni”.

Presenti Catiuscia Marini (Presidente della Regione Umbria) e Andrea Romizi (Sindaco di Perugia) che hanno illustrato le loro attività sul piano della sostenibilità ambientale, evidenziando il ruolo che l’Università degli Studi ha avuto nell’attenzione alla sostenibilità, coinvolgendo e stimolando le istituzioni in un ‘percorso virtuoso’ irrinunciabile. “Un modello di sviluppo che ci coinvolge appieno”, ha rilevato la presidente Marini. “Avere un territorio più sostenibile lo fa diventare più competitivo e appetibile”, ha rilevato il sindaco Romizi.

La presentazione del Report ha visto anche gli interventi di Gaetano Manfredi, Presidente CRUI, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, via messaggio audio video, e di Claudia Mazzeschi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, la quale ha sottolineato il rilievo di un simile impegno da parte dell’Ateneo. “Quello che facciamo oggi, progetta il nostro futuro”, ha ricordato Mazzeschi. Presenti anche il Prorettore Fabrizio Figorilli e il direttore generale Tiziana Bonaceto.

I lavori della mattinata sono stati articolati in due sessioni:

la prima “La RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile) e le altre istituzioni attive nelcampo della sostenibilità”, con gli interventi di Fabio Pranovi (Coordinatore Nazionale RUS, Associato all’Università Ca’ Foscari di Venezia), Enrico Giovannini (Portavoce ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Ordinario all’

Università di Roma "Tor Vergata"), Simone Cresti (manager per l’area mediterranea di SDSN “Sustainable Development Solutions Network”), Livio De Santoli (Referente RUS e Ordinario dell’ Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), Stefano Caserini (Coordinatore GdL RUS “Cambiamenti Climatici”, Politecnico di Milano). 

La secondaL’Università degli Studi di Perugia: il Report di sostenibilità RUS e il Bilancio Sociale”con la partecipazione di  Federico Rossi (Referente RUS dell’Università degli Studi di Perugia),  e di Alessandro Montrone (Delegato del Rettore per il Bilancio e Risorse Finanziarie),  Massimiliano Marianelli (Delegato per la Didattica), Andrea Nicolini e Massimo Lacquaniti (Referenti Operativi RUS)

Riguardo al Bilancio sociale, il professor Montrone ha rilevato come: “Si tratta di un adempimento volontario dell’Ateneo di Perugia, con il quale si vuole completare il processo di comunicazione esterna partito dal bilancio economico-patrimoniale. Il Bilancio sociale è un bilancio di responsabilità, volto ad offrire a tutti i portatori di interesse non solo un’informativa classica, ovvero semplicemente economico-finanziaria, ma anche di tipo sociale, capace di inglobare in una logica integrata anche la sostenibilità e l’ambiente: perché oggi l’informativa deve essere sì economica, ma anche ambientale e sociale al contempo”.

Report di sostenibilità dell’Università di Perugia

Il report di sostenibilità fotografa lo stato e le iniziative di Ateneo nell’ambito della sostenibilità, con riferimento ai 17 Sustainable Development Goals (SDGs) del Programma d’azione Agenda 2030.

Specifiche sezioni del report sono dedicate all’analisi dei consumi di ateneo (energia, acqua, materiali, rifiuti), nonché a quella dei percorsi casa-università e delle abitudini nel campo della mobilità del personale e degli studenti, i cui risultati hanno consentito di valutare la carbon footprint del dipendente e dello studente.

Particolare rilievo è inoltre stato dato al processo di dematerializzazione in atto da circa due anni in Ateneo grazie all’introduzione del protocollo informatico.

Una specifica indagine è inoltre stata condotta sulle attività didattiche e di ricerca, valutando che l’Ateneo di Perugia dedica ampia considerazione anche in tali ambiti agli obiettivi del Programma Agenda 2030.

Dati sintetici del Report

1) Energia

  • Consumo energia (termica e elettrica) = 1391,60 Tep/anno (corrisponde a emissione di 3405,53 tCO2eq/anno)
  • Consumo energia elettrica = 2830,96 tep/anno (corrisponde a emissione di 5002,90 tCO2eq/anno)
  • Carbon footprint/utente dovuta al servizio energia = 0,33 tCO2eq/utente

2) Acqua

Consumo totale acqua = 146617 m3/anno (corrisponde a circa 5756,23 litri/utente*anno)

3) Trasporti

  • 2,17 tCO2eq/anno emesse dal singolo dipendente per percorso casa-Università

(da cui la CF/dipendente totale è pari a 2,50 tCO2eq/anno)

  • 1,11 tCO2eq/anno emesse dal singolo studente per percorso casa-Università

(da cui la CF/studente totale è pari a 1,44 tCO2eq/anno)

4) Materiali

Processo di dematerializzazione (protocollo informatico Titulus) = riduzione dell’uso della carta e dei toner di circa il 30%, corrispondente ad una riduzione delle emissioni di circa 88,61 tCO2eq/anno (con riferimento alla sola sede centrale).

5) Rifiuti

  • Produzione Rifiuti speciali = 331867 kg/anno (2016), Produzione Carcasse animali = 58885 kg/anno (2016)
  • Rifiuti speciali assimilati agli urbani (stimati in base a superfici) = 633.129,09 Euro (2016)

6) Ricerca

Pubblicazioni scientifiche su tematiche sostenibilità (cambiamenti climatici, energia, rifiuti, mobilità sostenibile) negli ultimi 5 anni = 852 (4,81% del totale)

7) Didattica

Corsi di laurea orientati o con insegnamenti nell’ambito della sostenibilità = 5 Lauree triennali (12,5% del totale), 15 L.magistrali o a ciclo unico (31,3% del totale)

 

 

moriconi rus 1

tavolo rus 1

moriconi rus 2

catiuscia marini

andrea romizi

claudia mazzeschi

rossi e rus

sala rus 4

Si allega Report

 

Perugia, 18 aprile

Gli studenti di Pedagogia generale e sociale incontrano domani l’avvocato Marco Brusco, giudice sportivo territoriale 

L’avvocato Marco Brusco, giudice sportivo territoriale  della Federazione italiana giuoco calcio, Lega nazionale dilettanti - Comitato regionale Umbria incontrerà gli studenti che frequentano le lezioni dell’insegnamento di Pedagogia generale e sociale.

L’appuntamento si terrà domani, giovedì 19 aprile 2018, alle ore 11, a Perugia, nell’Aula I della sede didattica del Corso di Studio in Scienze motorie e sportive in Via Bambagioni 4.

“L’iniziativa si colloca nel solco dei nostri incontri con esponenti di spicco della società civile, in riferimento alle ‘lezioni di vita’ – spiega la professoressa Giovanna Farinelli, del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, che ha organizzato l’iniziativa -; un modo per attualizzare, dinamicizzare, concretizzare, con testimoni diretti e autorevoli, i contenuti dei nostri corsi. I temi da noi trattati riguardano infatti, tra gli altri, salute, scuola, sport in prospettiva pedagogica, per una ‘educazione civica quotidiana’ e una cittadinanza responsabile”.

Perugia, 16 aprile

In 1.126 alle urne, il personale dell’Università di Perugia rinnova le RSU, seggi aperti dal 17 al 19 aprile  a Perugia, Terni e Rieti 

Tornata elettorale all’Università degli Studi di Perugia nei giorni di martedì 17, mercoledì 18 e giovedì 19 aprile 2018, quando si svolgeranno le votazioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie (RSU); i componenti da eleggere sono 12.

Hanno diritto al voto i 1.126 appartenenti  al personale tecnico, amministrativo, bibliotecario (TAB) e ai collaboratori esperti linguistici (CEL); ciascuno elettore può esprimere al massimo 2 preferenze.

Le liste partecipanti alla tornata elettorale sono 4:

Flc Cgil; Federazione Uil Scuola Rua; Usb Unione sindacale di base Pubblico impiego; Cisl Federazione Scuola Università Ricerca.

Per le votazioni sono stati allestiti otto seggi:

A Perugia:

Seggio n. 1: Aula 5, Sede Centrale di Palazzo Murena, Piazza Università, 1;  

Seggio n. 2: Sala Piano terra U.R. Scienze Zootecniche (ex-Consorzio Apistico) – (Portone  laterale destro all'ingresso principale) del Complesso Monumentale di San Pietro; Seggio n. 3: Sala riunioni al primo piano dell'ala "ex presidenza" del Dipartimento di Ingegneria/Ingegneria Civile ed Ambientale; Seggio n. 4: Sala Lettura Studenti di Palazzo Manzoni, Piazza Morlacchi;

Seggio n. 5: Aula Tesi Ed. H piano – 2 (retro Aula Magna) del Dipartimento di Medicina;  Seggio n. 6: Padiglione B Aula B 2 degli Istituti Biologici in Via del Giochetto; 

A Terni:

Seggio n. 7: Palazzina Uffici Amministrativi, Piano 3, Strada di Pentima - Polo Scientifico    Didattico di Terni; 

A Rieti:

Seggio n. 8: Centro Appenninico del Terminillo “C. Jucci” – Rieti.

I seggi saranno aperti:

martedì 17 aprile 2018 ore 9.00-17.00;

mercoledì 18 aprile 2018 ore 9.00-14.00;

giovedì 19 aprile 2018 ore 9.00-17.00.

La commissione elettorale è composta da Massimo Lacquaniti (Presidente), Paolo Trubbianelli (membro - segretario verbalizzante) e Pietro Ronca (membro).

 

Perugia, 16 aprile

Incontri con grandi esperti sui temi della politica economica internazionale, al via domani le  Invited Lectures organizzate dal professor Signorelli

Il professor  Marcello Signorelli, professore Ordinario di Politica Economica al Dipartimento di Economia,  ha organizzato un ciclo di Invited Lectures  che si svolgeranno nei mesi di aprile e maggio 2018. Si tratta di incontri aperti a tutti gli interessati, oltre che agli studenti dell’Ateneo, che riguardano aspetti cruciali delle politica economica italiana e internazionale.

I primi due appuntamenti sono in calendario domani, martedì 17 aprile 2018, e dopodomani, nei Dipartimento di Economia e di Scienze Politiche.

Martedì 17 aprile, ore 16.30, in Aula 6, il Prof. Panu Poutvaara  (University of Munich; CESifo Economic Studies Editor) affronterà il tema “Populist voting: Insights from the Brexit Referendum and French Presidential Elections”;

Mercoledì 18 aprile, ore 14.30, in Aula 2, il Prof. Nicola Acocella  (vice-Presidente della Società Italiana degli Economisti, Università di Roma “La Sapienza”) tratterà di “Crisi, diseguaglianze, stagnazione, globalizzazione. Il ruolo della politica economica”;

I successive incontri:

Martedì 24 aprile ore 14.30,  Aula D - Prof. Tony Fang (past President of the Chinese Economist Society; Memorial University of Newfoundland and University of Toronto) “Job search procedures, migrant workers' labour market outcomes and job satisfaction”;

Martedì 24 aprile ore 16.30,  Aula 6 - Prof. Tony Fang (past President of the Chinese Economist Society; Memorial University of Newfoundland and University of Toronto) “Skill development and economic development in China”;

 

Mercoledì 2 maggio ore 16.30 Aula 6 - Prof. Artjoms Ivlevs (University of the West of England) “Emigration and pro-environmentalism: a long-term, community perspective”;

 

Mercoledì 9 maggio ore 16.30 Aula 6  - Prof. Anna Fedyuina (National Research University – Higher School of Economics, St. Petersburg) “Can Russia break its oil dependence? Competitive advantages in export and necessary policy measures for success”;

 

Martedì 15 maggio ore 14.30 Aula D - Prof. Anna Fedyuina (National Research University – Higher School of Economics, St. Petersburg) “What Factors Determine Doing Business in Russia: A Comparative Review of Empirical Research”;

 

Martedì 22 maggio ore 16.30 Aula 6 - Prof. Helmut Wagner (University of Hagen) “Why are so many countries/regions caught in the Middle-Income Trap?”.

 

Perugia, 16 aprile

“L’Ateneo al Centro” propone 38 presentazioni e lo Spazio Test: come iscriversi - Perugia, 20 e 21 aprile 

E’ ricco e offre tante opportunità il programma di “L'Ateneo al Centro”, la manifestazione di orientamento e di presentazione dell’offerta formativa dell’Università di Perugia, che si svolgerà venerdì 20 e sabato 21 aprile 2018 nel cuore del capoluogo umbro, a Piazza IV Novembre e in piazza della Repubblica e in altri spazi cittadini.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo http://ateneo-al-centro.unipg.it dove è anche possibile prenotarsi per partecipare alle 38 presentazioni curate dai Dipartimenti (dedicate ad illustrare le linee di ricerca più innovative, le eccellenze e le peculiarità della didattica dei corsi di studio) o allo Spazio Test, dove docenti e personale dell'Università illustreranno i test di ammissione ai percorsi a numero programmato. Allo stesso indirizzo è anche possibilescaricare l’attestato di partecipazione,  da validarsi al desk di accoglienza.

La due giorni di open day vedrà protagonisti docenti, ricercatori e studenti dell’Ateneo che illustreranno l'offerta formativa dello Studium, rispondendo anche alle domande per aiutare i giovani che parteciperanno a fare una scelta consapevole e conoscere l'ambiente in cui si troveranno a studiare.

Piazza IV Novembre ospiterà le postazioni di “Unipg A QUADRETTI”, dedicate alle aree medicosanitaria, tecnico-scientifica e scientifica ((Dipartimenti di Chimica, biologia e biotecnologie, di Fisica e geologia, di Ingegneria, di Ingegneria civile ed ambientale, di Matematica e informatica, di Medicina, di Medicina sperimentale, di Medicina veterinaria, di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali, di Scienze chirurgiche e biomediche, di Scienze farmaceutiche), mentre in piazza della Repubblica ci sarà ”Unipg A RIGHE” per le aree giuridico-politico-economica e umanistica ((Dipartimenti di Economia, di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, di Giurisprudenza, di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, di  Scienze politiche).

Uno spazio di accoglienza sarà collocato al Centro Servizi Alessi, in via Mazzini, dove saranno presenti le postazioni del servizio orientamento, del Centro Linguistico di Ateneo, del Comune di Perugia e dell’Adisu.

Fra gli appuntamenti delle due giornate, sabato 21 aprile, alle ore 15, nella Sala dei Notari, si svolgerà un incontro dove – presenti il Rettore e il Sindaco di Perugia - i Delegati del Rettore e una rappresentanza AdiSU illustreranno i vantaggi offerti, a chi sceglie Unipg, in termini di servizi, agevolazioni, riduzioni, bonus, strutture e opportunità di internazionalizzazione.

L’iniziativa è promossa da Università degli Studi di Perugia, Comune di Perugia e Adisu Umbria.

 

Perugia, 13 aprile

Università di Perugia sempre più inclusiva. Rettore Moriconi: “Impegno costante in favore dei nostri 288 studenti con disabilità".

Università di Perugia sempre più inclusiva e al fianco degli studenti con disabilità per aiutarli a concretizzare progetti di vita anche in ambito accademico.

Aula Magna di Palazzo Murena affollatissima, questa mattina, per l’incontro “Disabilità, identità, storie. Dal farsi da parte al farsi progetto di vita”  che ha visto la partecipazione di studenti, docenti e personale dell’Ateneo di Perugia, oltre che di operatori dei servizi socio-sanitari, insegnanti, educatori, famiglie, funzionari e dipendenti degli enti locali.

In apertura dei lavori l’intervento del Rettore Franco Moriconi. “L’attenzione dell’Università di Perugia nei confronti degli studenti con disabilità è un argomento che seguo da vent’anni, addirittura da quando ero delegato del Rettore Giuseppe Calzoni. Quando sono diventato Rettore l’impegno è divenuto maggiore, grazie anche alla professoressa Laura Arcangeli, una delegata davvero ‘impeccabile’ nel suo lavoro: intendiamo proseguire con forza in questa direzione, nell’ottica di un continuo miglioramento – ha detto il professor Moriconi -. Fiore all’occhiello dell’Ateneo è di certo lo ‘sportello’ che ascolta, incontra e sostiene tutti i ragazzi che necessitano di aiuto e assistenza. Per l’Ateneo di Perugia e per me la giornata di oggi è interamente dedicata al tema della disabilità – ha concluso il Rettore -: questa mattina il convegno, nel pomeriggio, ad Assisi, la firma di una convenzione fra Ateneo e istituto Serafico per la realizzazione di attività didattiche, di ricerca e formazione in questo settore”.

Presso l’Ateneo di Perugia sono iscritti 288 studenti con disabilità, oltre il 66%, e vengano seguiti oltre 100 studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

L’incontro di oggi, trasmesso in streaming anche in un aula del Dipartimento di Giurisprudenza a Perugia e in un’aula del Polo didattico scientifico di Terni, con traduzione anche nella lingua dei segni, è stato organizzato e coordinato dalla professoressa Laura Arcangeli, Delegata del Rettore per i servizi agli studenti con disabilita e/o con DSA.  Ha visto la partecipazione, fra gli altri, del Prorettore Fabrizio Figorilli e di Sabrina Boarelli,  ispettrice dell’Ufficio scolastico regionale dell'Umbria.

“Intendiamo qui riflettere sul concetto di progetto di vita – ha detto la professoressa Arcangeli -. Si parla tanto di vita indipendente, di vita autonoma per le persone con disabilità, ma poi difficilmente si riesce a costruire un autentico percorso. Vogliamo allora vedere le condizioni che rendono possibile una costruzione del futuro: non come momento vuoto da riempire per questi ragazzi e ragazze, ma futuro come costruzione sociale e culturale e che quindi deve essere promossa e facilitata. Abbiamo chiamato, come testimoni, persone provenienti da vari ambienti e anche con disabilità perché troppo spesso parliamo su di loro, ma non li lasciamo parlare in prima persona.  Oggi, quindi, ci sono relatori con disabilità, rappresentanti delle varie associazioni. L’Ateneo di Perugia con il Rettorato Moriconi ha messo in campo enormi risorse umane ed economiche per questo settore. Occorre ora promuovere una specifica ‘cultura’ – ha concluso la professoressa Arcangeli -: è per questo che il Rettore ha voluto che la giornata odierna fosse anche una occasione di formazione per il personale amministrativo-bibliotecario dei front-office a contatto diretto con gli studenti, ma anche per i docenti universitari, così da promuovere politiche di Ateneo sempre più inclusive, basate su best practice autentiche. I cittadini con disabilità non chiedono pietà, vogliono solo che venga riconosciuto il loro pieno diritto di esistere e vivere”.

 

moriconi disabilita 2018 1

moriconi disabilita 2018 2

laura arcangeli disabilita 2018 1

 

moriconi disabilita 2018 3

 laura arcangeli disabilita 2018 2

laura arcangeli disabilita bellucci 2018 2sabrina boarelli disabilita 2018 1

tavolo disabilita 2018

 

aula disabilita 2018 5aula disabilita 2018 2

 aula disabilita 2018 3

Perugia, 13 aprile

Presentazione del Report di Sostenibilità dell’Università di Perugia - Mercoledì 18 aprile 2018 - Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione

Nell’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, mercoledì 18 aprile 2018, sarà presentato il Report di Sostenibilità dell’Università di Perugia, redatto nell’ambito della partecipazione dell’Ateneo perugino alla RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile), alla quale lo Studium, dall’anno 2017, ha aderito assieme ad oltre 50 Atenei Italiani.

“Il documento rappresenta il primo Report di Sostenibilità dell’Ateneo di Perugia che ha consentito di stimare la carbon footprint (impronta di carbonio) sia dei dipendenti, sia degli studenti analizzando diversi fattori: consumi di energia elettrica e calore, acqua, trasporti, materiali di consumo, produzione di rifiuti – sottolinea il professor Federico Rossi, referente RUS dell’Università degli Studi di Perugia -. L’obiettivo è quello di migliorare costantemente i dati emersi, mettendo in atto azioni e best practice per rendere l’Università di Perugia sempre più ‘amica’ dell’ambiente”.

La giornata di  mercoledì 18 aprile sarà aperta, alle ore 9.15, dai saluti e dagli interventi di Franco Moriconi (Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia), Gaetano Manfredi (Presidente CRUI, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”), Catiuscia Marini (Presidente della Regione Umbria) Andrea Romizi (Sindaco del Comune di Perugia), Claudia Mazzeschi (Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, Università degli Studi di Perugia).

Perugia, 12 aprile

La presentazione del Comitato Unico di Garanzia. Azioni per pari opportunità, conciliazione vita-lavoro, contrasto alle discriminazioni - Perugia, 110 Caffè, 12 Aprile, ore 16.30

Oggi, giovedì 12 aprile 2018, al Caffè 110 (in via Pascoli) alle ore 16.30, si svolge un’ iniziativa dedicata alla presentazione del nuovo Comitato Unico di Garanzia (CUG) dell’Ateneo di Perugia; incontro coordinato dalla professoressa Mirella Damiani, Delegata del Rettore per le pari opportunità e politiche sociali e organizzato con il professor Emidio Albertini che del CUG è neopresidente.

“Il CUG è un organo con compiti di proposta, consultazione e verifica sui temi delle pari opportunità, conciliazione vita-lavoro e contrasto ad ogni forma di discriminazione – spiegano i professori Damiani e Albertini -. Scopo dell’incontro è la presentazione del Piano triennale di azioni positive che l’Ateneo intende realizzare. Tra le azioni a cui il nuovo CUG ha dato priorità, vi è quella di contribuire ad un’offerta formativa che integri la dimensione della diversità e inclusione nella propria didattica, valorizzando quanto già avviato dal Dipartimento di Scienze Politiche negli ultimi quattro anni accademici. Altrettante importante sono le azioni progettate nelle attività di orientamento per accrescere la scelta delle studentesse dei percorsi di laurea scientifici, che ancora oggi vedono una scarsa presenza femminile. Infine, ma non da ultimo, va ricordato che studio e lavoro, da un lato, e famiglia, dall’altro, sono spesso inconciliabili e anche su questo il nuovo CUG propone azioni concrete”.

L’intento dell’iniziativa odierna è di promuovere il confronto e la collaborazione, su queste azioni programmate, con altri possibili ‘alleati’, a partire dal Consiglio degli studenti.

Sono altri interlocutori privilegiati Stefano Strona, Dirigente Politiche di genere e pari opportunità della Regione Umbria, la Garante e per l’infanzia e l’adolescenza, Maria Pia Serlupini, la Consigliera di Parità della Regione Umbria, Monica Paparelli, il Comitato delle pari opportunità regionale.

Con questo spirito di cooperazione è stato esteso l’invito, oltre che alla Delegata del Rettore all’orientamento, professoressa Anna Martellotti, alle tante associazioni, come Omphalos, Libertas Margot, Il Centro Antiviolenza, Liberamente Donna, la Società Soroptimist di Perugia che operano nel territorio.

_________________________________________________________________

Contatti per le redazioni

Prof. Mirella Damiani, Delegata del Rettore per le pari opportunità e politiche sociali - Dipartimento di Economia - Università degli Studi di Perugia, Via Pascoli, 20

06123 Perugia, Italia

Email: mirella.damiani@unipg.it - Cell: 3495005697 - tel +39 0755855424 - fax +30 075 5855299

mirella damiani emidio albertini

Perugia, 12 aprile

Dal farsi da parte al farsi progetto di vita, domani incontro sulla disabilità. Esperti e best practice a confronto in Ateneo -  Perugia, venerdì 13 aprile, Aula Magna di Palazzo Murena 

“Disabilità, identità, storie. Dal farsi da parte al farsi progetto di vita” è il convegno in programma domani, venerdì 13 aprile 2018, alle ore 9, nell’ Aula Magna di Palazzo Murena, sede centrale dell’Università. Nel corso dell’incontro, organizzato a cura della professoressa Laura Arcangeli, Delegata del Rettore per i servizi agli studenti con disabilita e/o con DSA, verranno affrontate le molteplici problematiche relative alla costruzione di un progetto di vita da parte delle persone con disabilità attraverso il racconto e l’approfondimento di esperienze e best practice.

All’iniziativa sono invitati a partecipare il personale dei servizi socio-sanitari, gli insegnanti, gli educatori, gli studenti e le famiglie, oltre ai funzionari e ai dipendenti degli enti locali, i docenti e il personale universitario. Significativo è, infatti, l’impegno dell’Ateneo di Perugia per facilitare il percorso universitario agli studenti con disabilità: a loro disposizione una serie di servizi volti a garantire il diritto allo studio, ad agevolarne nel modo più proficuo lo svolgimento del percorso accademico, con processi e attività di sostegno che necessitano di implementazioni e sempre ulteriori continui interventi.

“La difficoltà, ancora oggi, di accogliere, sia nelle politiche, sia nelle culture sia nelle pratiche, la sfida in termini di autodeterminazione dei soggetti con disabilità – spiega la professoressa Arcangeli -, ci impone di riflettere sulle condizioni che favoriscono le loro possibilità di sperimentarsi come attori della propria esistenza, ovvero di esigere il diritto di decidere e, quindi, di agire in funzione della qualità della propria vita”.

I lavori del convegno, coordinati dalla professoressa Arcangeli, saranno aperti alle ore 9 dal saluto del Magnifico Rettore Franco Moriconi. Seguiranno gli interventi della prima sessione ad iniziare dalla professoressa Arcangeli: “Politiche, culture e pratiche: tante possibilità di configurazione quante sono le differenze”, per proseguire con Paolo Calabresi (UniPg): “Senescenza, longevità e neuroscienze”; Andrea Canevaro (UniBo): “Abramo partì, non sapendo dove andava. Ma poiché non sapeva dove andare, sapeva che era nella verità”; Marisa Pavone (UniTo – Presidente CNUDD): “Niente su di noi, senza di noi. Progetto accademico e progetto di vita per gli studenti con disabilità”; Michele Capurso (UniPg): “Il progetto di vita quale strumento di sviluppo umano”; Alessandro Maria Vestrelli (Regione Umbria), Villelma Battistoni (Comune di Marsciano): “Le politiche regionali per i diritti delle persone con disabilità. L’esperienza di Marsciano”.

Seguirà un dibattito. I lavori proseguiranno nel pomeriggio.

Si allega programma del convegno

Perugia, 11 aprile

Tutto pronto per “L’Ateneo al Centro”, si terrà a Perugia il 20 e 21 aprile. L’Università di Perugia ‘in vetrina’ in piazza IV Novembre e in piazza della Repubblica 

“L'Ateneo al Centro”, la manifestazione di orientamento e di presentazione dell’offerta formativa dell’Università di Perugia, si svolgerà venerdì 20 e sabato 21 aprile 2018 nel cuore del capoluogo umbro, a Piazza IV Novembre e in piazza della Repubblica e in altri spazi cittadini.

La due giorni di open day vedrà protagonisti docenti, ricercatori e studenti dell’Ateneo che illustreranno l'offerta formativa dello Studium, rispondendo anche alle domande per aiutare i giovani che parteciperanno a fare una scelta consapevole e conoscere l'ambiente in cui si troveranno a studiare.

Piazza IV Novembre ospiterà le postazioni di “Unipg A QUADRETTI”, dedicate alle aree medicosanitaria, tecnico-scientifica e scientifica ((Dipartimenti di Chimica, biologia e biotecnologie, di Fisica e geologia, di Ingegneria, di Ingegneria civile ed ambientale, di Matematica e informatica, di Medicina, di Medicina sperimentale, di Medicina veterinaria, di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali, di Scienze chirurgiche e biomediche, di Scienze farmaceutiche), mentre in piazza della Repubblica ci sarà ”Unipg A RIGHE” per le aree giuridico-politico-economica e umanistica ((Dipartimenti di Economia, di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, di Giurisprudenza, di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, di  Scienze politiche).

Uno spazio di accoglienza sarà collocato al Centro Servizi Alessi, in via Mazzini, dove saranno presenti le postazioni del servizio orientamento, del Centro Linguistico di Ateneo, del Comune di Perugia e dell’Adisu.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo http://ateneo-al-centro.unipg.it dove è anche possibile prenotarsi per le presentazioni dei Dipartimenti e visionare i relativi abstract.

Allo stesso indirizzo è possibile prenotare la partecipazione a una delle 38 presentazioni curate dai Dipartimenti (dedicate ad illustrare le linee di ricerca più innovative, le eccellenze e le peculiarità della didattica dei corsi di studio) o a Spazio Test, dove docenti e personale dell'Università illustreranno i test di ammissione ai percorsi a numero programmato. E’anche possibile, sempre dal sito, scaricare l’attestato di partecipazione,  da validarsi al desk di accoglienza.

Fra gli appuntamenti delle due giornate, sabato 21 aprile, alle ore 15, nella Sala dei Notari, si svolgerà un incontro dove – presenti il Rettore e il Sindaco di Perugia - i Delegati del Rettore e una rappresentanza AdiSU illustreranno i vantaggi offerti, a chi sceglie Unipg, in termini di servizi, agevolazioni, riduzioni, bonus, strutture e opportunità di internazionalizzazione.

L’iniziativa è promossa da Università degli Studi di Perugia, Comune di Perugia e Adisu Umbria.

 

Perugia, 10 aprile

Ateneo di Perugia ‘amico’ dell’ambiente, annunciata la presentazione del Report di Sostenibilità e le azioni di Unipg su energia, trasporti e rifiuti 

L’Università degli Studi di Perugia si impegna per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, nel segno della sostenibilità: è stato annunciato oggi, in conferenza stampa, il Report di Sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia, il quale sarà presentato nel corso di un convegno pubblico in programma mercoledì 18 aprile 2018, alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, alla presenza dei vertici nazionali della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) e di altre istituzioni italiane di settore.

Il tema della sostenibilità rappresenta un obiettivo fondamentale all’interno del programma di sviluppo di Ateneo voluto dal Rettorato del professor Franco Moriconi, che in tale direzione ha attivate numerose iniziative sia nella didattica che nella ricerca, nei servizi agli studenti nell’ambito dell’energia e della mobilità, fino a quello della dematerializzazione e della gestione dei rifiuti.

“Si tratta del primo Report di Sostenibilità dell’Ateneo di Perugia – ha evidenziato il professor Federico Rossi, referente dello Studium per la RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile –. L’analisi realizzata ha consentito di stimare la carbon footprint (impronta di carbonio) del dipendente, pari in un anno a 2,50 tonnellate di anidride carbonica pro capite, e dello studente, pari a 1,44 tCO2/anno. Si tratta di un dato risultante da molti fattori, ovvero, ad esempio, dai consumi di energia elettrica e calore, di acqua, dall’analisi dei percorsi casa-università e delle abitudini nel campo della mobilità del personale e degli studenti, dai materiali di consumo utilizzati e dai risparmi ottenuti dal processo di dematerializzazione, dai rifiuti prodotti, sia speciali sia assimilati agli urbani. Il quadro delineato nel Report è un risultato e al contempo un punto di partenza, rispetto al quale agire con iniziative migliorative, ovvero volte a diminuire i valori emersi: in particolare nei settori dell’energia e dell’efficientamento energetico degli edifici o in quello dei rifiuti, nella mobilità, favorendo il trasporto pubblico in tutte le forme possibili”. “Stiamo anche pensando a un progetto in ambito didattico – ha concluso il professor Rossi -: un insegnamento a scelta per tutti gli studenti di Unipg sul tema della sostenibilità per far sì che, in ogni ambito di studio, si impari a tener conto di buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche - per specifici approfondimenti relativi alle diverse attività - il professor Andrea Nicolini e il mobility manager di Unipg dottor Massimo Lacquaniti, entrambi referenti operativi RUS per l’Ateneo di Perugia, la dottoressa Lucia Pampanella, responsabile dell’Ufficio Ambiente Unipg, la professoressa Susanna Esposito, direttore della Clinica pediatrica, Alessandro Biscarini, Presidente del Consiglio Studenti e i dirigenti ingegner Fabio Piscini (Ripartizione Tecnica)  e dottoressa Veronica Vettori (Ripartizione del Personale).

Nell’ottica della sostenibilità, la professoressa Esposito ha illustrato il nuovo servizio di assistenza specialistica pediatrica gratuita per i figli degli studenti, istituito in armonia con l’obiettivo n.3 (Good Health and Well-Being) dell’Agenda 2030, recentemente attivato presso gli ambulatori della Struttura Complessa Clinica Pediatrica, blocco H, piano +2 della sede ospedaliera Santa Maria della Misericordia a Perugia.

La redazioni sono invitate a partecipare alla presentazione del Report del 18 aprile. Si allega programma.

sostenibilita 1

tavolo sost 1

federico rossi sost 1

federico rossi sost 2

andrea nicolini sost 1

andrea nicolini susanna esposito sost 1

lucia pampanella 2

lucia pampanella e massimo lacquaniti sost

susanna esposito sost 1

veronica vettori sost 1

rossi pampanella lacquaniti sost 1

fabio piscini veronica vettori sost 1

esposito rossi

Perugia, 10 aprile

Le dottoresse Orabona e Mondanelli a  “L’Uovo di Colombo”  , illustrano le ricerche sul diabete autoimmune nei bambini - Mercoledì 11 aprile 2018, ore 19.05, “Umbria Radio”

Le dottoresse Ciriana Orabona e Giada Mondanelli ospiti de “L’Uovo di Colombo”, il programma radiofonico dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia. Sarà in onda domani, mercoledì 11 aprile 2018 sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

Presenteranno i significativi riscontri che hanno ottenuto per una possibile cura per il diabete autoimmune nei bambini; in base ai risultati acquisiti è possibile prevedere una terapia personalizzata ed efficace per una cura definitiva del diabete giovanile.

La ricerca è stata condotta dalla professoressa Ursula Grohmann e dalla dottoressa Ciriana Orabona, con la collaborazione delle giovani ricercatrici Giada Mondanelli e Maria Teresa Pallotta e di tutto il gruppo di ricerca di Farmacologia del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Perugia.

Gli scienziati perugini hanno identificato un importante difetto di IDO1, un enzima a potente azione immunosoppressiva, nelle cellule del sangue della maggioranza di bambini affetti da diabete autoimmune, una patologia che in Italia conta circa 700 nuovi esordi all’anno.

In circa il 30% dei casi, tale difetto poteva essere corretto nelle cellule del sangue dei pazienti con tocilizumab, un farmaco biotecnologico attualmente in uso nell’artrite giovanile. Lo stesso farmaco era in grado di far regredire completamente la malattia in topi diabetici in modo dipendente da IDO1.

Lo studio, condotto con l’importante contributo della Clinica Pediatrica, diretta dalla Prof.ssa Susanna Esposito, dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia e dagli ospedali Bambino Gesù di Roma, Meyer di Firenze e Necker di Parigi, è stato pubblicato di recente (il 22 marzo 2018) sulla rivista internazionale Journal of Clinical Investigation-Insight ed è stato condotto grazie ad un importante finanziamento europeo ottenuto dalla professoressa Grohmann (European Research Council- Advanced Grant) e al continuo sostegno dell’Associazione Giovani con il Diabete dell’Umbria e Italia.

“L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 14 aprile 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.

da sx orabona mondanelli

 

Perugia, 9 aprile

Un progetto di vita nonostante la disabilità,  esperti e best practice  a confonto all'Università degli Studi di Perugia - Perugia, 13 aprile, Aula Magna di Palazzo Murena

La disabilità non deve impedire la costruzione di un progetto di vita pieno e soddisfacente, nonostante le ovvie, possibili difficoltà.

Di questo rilevante tema umano e sociale si parlerà al convegno “Disabilità, identità, storie. Dal farsi da parte al farsi progetto di vita” in programma venerdì 13 aprile 2018, alle ore 9, nell’ Aula Magna di Palazzo Murena, sede centrale dell’Università, un evento organizzato a cura della professoressa Laura Arcangeli, Delegata del Rettore per i servizi agli studenti con disabilita e/o con DSA, durante il quale verranno affrontate le molteplici problematiche relative alla costruzione di un progetto di vita da parte delle persone con disabilità attraverso il racconto e l’approfondimento di esperienze e best practice.

A questa iniziativa di venerdì 13 aprile sono invitati a partecipare il personale dei servizi socio-sanitari, gli insegnanti, gli educatori, gli studenti e le famiglie, oltre ai funzionari e ai dipendenti degli enti locali, i docenti e il personale universitario. Significativo è, infatti, l’impegno dell’Ateneo di Perugia per facilitare il percorso universitario agli studenti con disabilità: a loro disposizione una serie di servizi volti a garantire il diritto allo studio, ad agevolarne nel modo più proficuo lo svolgimento del percorso accademico, con processi e attività di sostegno che necessitano di implementazioni e sempre ulteriori continui interventi.

“La difficoltà, ancora oggi, di accogliere, sia nelle politiche, sia nelle culture sia nelle pratiche, la sfida in termini di autodeterminazione dei soggetti con disabilità – spiega la professoressa Arcangeli -, ci impone di riflettere sulle condizioni che favoriscono le loro possibilità di sperimentarsi come attori della propria esistenza, ovvero di esigere il diritto di decidere e, quindi, di agire in funzione della qualità della propria vita”.

I lavori del convegno, coordinati dalla professoressa Arcangeli, saranno aperti alle ore 9 dal saluto del Magnifico Rettore Franco Moriconi. Seguiranno gli interventi della prima sessione ad iniziare dalla professoressa Arcangeli: “Politiche, culture e pratiche: tante possibilità di configurazione quante sono le differenze”, per proseguire con Paolo Calabresi (UniPg): “Senescenza, longevità e neuroscienze”; Andrea Canevaro (UniBo): “Abramo partì, non sapendo dove andava. Ma poiché non sapeva dove andare, sapeva che era nella verità”; Marisa Pavone (UniTo – Presidente CNUDD): “Niente su di noi, senza di noi. Progetto accademico e progetto di vita per gli studenti con disabilità”; Michele Capurso (UniPg): “Il progetto di vita quale strumento di sviluppo umano”; Alessandro Maria Vestrelli (Regione Umbria), Villelma Battistoni (Comune di Marsciano): “Le politiche regionali per i diritti delle persone con disabilità. L’esperienza di Marsciano”

Seguirà un dibattito. I lavori proseguiranno nel pomeriggio.

Si allega programma del convegno

Perugia, 9 aprile

Evacuato Palazzo Florenzi: si è trattato di un’esercitazione in caso di terremoto

Questa mattina è stato evacuato Palazzo Florenzi, in piazza Ermini, sede principale del Dipartimento di filosofia, scienze sociali,umane e della formazione (Fissuf). Niente paura, però: si è trattato di un’ esercitazione di esodo ed evacuazione in caso di terremoto organizzata dal Servizio di Prevenzione e Protezione dell’Ateneo di Perugia, con il coordinamento del geometra Simone Topini.

Sono state oltre 400 le persone che sono state tratte in salvo dall’edificio nel corso della simulazione, tenutasi all’insaputa di tutti, e svolta in accordo con gli addetti alle emergenze del Dipartimento, con Claudia Mazzeschi, direttore del Fissuf  e con il professor Bruno Brunone, delegato del Rettore per la sicurezza, presenti entrambi all’esercitazione.

L’allarme terremoto è scattato, poco dopo le ore 10, a Palazzo Florenzi. Al suono della sirena sono intervenuti gli addetti alle emergenze del Dipartimento che hanno provveduto a mettere in sicurezza i presenti al’interno del grande e complesso edifici; le persone sono state invitate a mettersi al riparo seguendo le linee guida previste dal piano di emergenza, cercando riparo, ad esempio, sotto i banchi o sotto le varie strutture murarie.

Al suono di un secondo allarme c’è stata l’evacuazione di Palazzo Florenzi con le persone presenti – studenti, docenti, personale – che sono stati condotti nei due punti di raccolta sicuri, preventivamente individuati, posti all’esterno dell’edificio.

La prova è stata lungamente preparata anche alla luce della complessità dell’edificio coinvolto. Sotto la supervisione del geometra Simone Topini, addetto al Servizio di prevenzione e protezione dell'Ateneo e responsabile delle prove, l’iniziativa ha visto la partecipazione di tutti i 15 addetti al primo soccorso e antincendio del Fissuf e della società Deloitte, global provider del servizio di sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro.

evacuazione palazzo florenzi 4

evacuazione palazzo florenzi 6

evacuazione palazzo florenzi 3

simone topini

brunone mazzeschi topini

 

Perugia, 9 aprile

Conferenza stampa - Energia, trasporti, rifiuti: l’impegno dell’Ateneo per l’ambiente. Presentazione del Report di sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia - Perugia, martedì 10 aprile, ore 11, sala ex Senato, palazzo Murena

 

Domani, martedì 10 aprile 2018, alle ore 11, a Perugia, nella sala ex Senato di palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo, si terrà la conferenza stampa di lancio del convegno di presentazione del Report di Sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia, in programma il 18 aprile prossimo.

La sostenibilità, infatti, è un obiettivo fondamentale nel programma di sviluppo di Ateneo del Rettorato Moriconi, che in tale direzione ha attivate numerose iniziative in diversi ambiti: dalla didattica alla ricerca, dai servizi agli studenti all’energia e alla mobilità, fino alla dematerializzazione e alla gestione dei rifiuti.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti verranno fornite alcune anticipazioni sui dati che saranno resi pubblici il 18 aprile, fra i quali un nuovo indicatore di sostenibilità - unico nel panorama nazionale -, la carbon footprint dello studente.

In occasione della conferenza stampa di martedì 10 aprile sarà anche presentato il nuovo servizio di assistenza specialistica gratuita per i figli degli studenti, istituito in armonia con l’obiettivo n.3 (Good Health and Well-Being) dell’Agenda 2030.

Alla conferenza stampa interverranno: il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Prof. Federico Rossi, referente dello Studium per la RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, il Prof. Andrea Nicolini e il Dott. Massimo Lacquaniti, referenti operativi RUS per l’Ateneo di Perugia, la Dott.ssa Lucia Pampanella, responsabile dell’Ufficio Ambiente Unipg, la Prof.ssa Susanna Esposito, Direttore della Clinica pediatrica e Alessandro Biscarini, Presidente del Consiglio Studenti.

Saranno presenti anche i dirigenti Ing. Fabio Piscini (Ripartizione Tecnica), Dott.ssa Antonella Bianconi (Ripartizione Didattica), Dott.ssa Veronica Vettori (Ripartizione del Personale).

Dal 2017, l’Università degli Studi di Perugia ha aderito, assieme ad oltre 50 Atenei italiani, alla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), codificando le proprie attività in base ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals) previsti dall’Agenda 2030 dell’ONU e istituendo un gruppo di lavoro, coordinato dal referente RUS Prof. Federico Rossi, che ha “fotografato” in un rapporto lo stato attuale le iniziative per la sostenibilità messe in campo dall’Università di Perugia. Questo Report sarà reso pubblico il 18 aprile 2018, alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione alla presenza dei vertici nazionali della RUS e di altre istituzioni italiane di settore.

Perugia, 6 aprile

Conferenza stampa - Energia, trasporti, rifiuti: l’impegno dell’Ateneo per l’ambiente. Presentazione del Report di sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia - Perugia, martedì 10 aprile, ore 11, sala ex Senato, palazzo Murena 

Martedì 10 aprile 2018, alle ore 11, a Perugia, nella sala ex Senato di palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo, si terrà la conferenza stampa di lancio del convegno di presentazione del Report di Sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia, in programma il 18 aprile prossimo.

La sostenibilità, infatti, è un obiettivo fondamentale nel programma di sviluppo di Ateneo del Rettorato Moriconi, che in tale direzione ha attivate numerose iniziative in diversi ambiti: dalla didattica alla ricerca, dai servizi agli studenti all’energia e alla mobilità, fino alla dematerializzazione e alla gestione dei rifiuti.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti verranno fornite alcune anticipazioni sui dati che saranno resi pubblici il 18 aprile, fra i quali un nuovo indicatore di sostenibilità - unico nel panorama nazionale -, la carbon footprint dello studente.

In occasione della conferenza stampa di martedì 10 aprile sarà anche presentato il nuovo servizio di assistenza specialistica gratuita per i figli degli studenti, istituito in armonia con l’obiettivo n.3 (Good Health and Well-Being) dell’Agenda 2030.

Alla conferenza stampa interverranno: il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Prof. Federico Rossi, referente dello Studium per la RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, il Prof. Andrea Nicolini e il Dott. Massimo Lacquaniti, referenti operativi RUS per l’Ateneo di Perugia, la Dott.ssa Lucia Pampanella, responsabile dell’Ufficio Ambiente Unipg, la Prof.ssa Susanna Esposito, Direttore della Clinica pediatrica e Alessandro Biscarini, Presidente del Consiglio Studenti.

Saranno presenti anche i dirigenti Ing. Fabio Piscini (Ripartizione Tecnica), Dott.ssa Antonella Bianconi (Ripartizione Didattica), Dott.ssa Veronica Vettori (Ripartizione del Personale).

Dal 2017, l’Università degli Studi di Perugia ha aderito, assieme ad oltre 50 Atenei italiani, alla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), codificando le proprie attività in base ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals) previsti dall’Agenda 2030 dell’ONU e istituendo un gruppo di lavoro, coordinato dal referente RUS Prof. Federico Rossi, che ha “fotografato” in un rapporto lo stato attuale le iniziative per la sostenibilità messe in campo dall’Università di Perugia. Questo Report sarà reso pubblico il 18 aprile 2018, alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione alla presenza dei vertici nazionali della RUS e di altre istituzioni italiane di settore.

 

Perugia, 6 aprile

La consegna degli attestati e del ‘tocco’ ai diplomati del Master in Tecnologie Farmaceutiche e Attività Regolatorie

Al Dipartimento di Scienze Farmaceutiche si è concluso il Master universitario di II livello in Tecnologie Farmaceutiche e Attività Regolatorie, edizione 2016-2017, diretto della professoressa Luana Perioli.

Sette i diplomati -  i dottori Edoardo BonannoAnna Francesca Forti, Antonella Franza, Marianna Meazzini, Sergio Messina, Azzurra Pelosi, Flavia Viviani -  che, nel corso della sessione finale, hanno presentato i lavori svolti per il conseguimento del Master.

Al termine dell’esposizione delle tesi, la professoressa Violetta Cecchetti, Direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, ha portato il suo saluto ai neodiplomati, unitamente all’augurio di un futuro professionale stimolante e soddisfacente. Poi la consegna degli attestati e del ‘tocco’, il classico copricapo accademico.

“Obiettivo del master – spiega la professoressa Perioli - è quello di fornire conoscenze teorico-pratiche avanzate unitamente ad un processo di integrazione tra accademia e mondo produttivo. Le lezioni sono in grado di offrire un reale spaccato del mondo del lavoro, fornendo allo studente di master orientamento industriale e strumenti che risultano essere un grande valore che si va ad aggiungere alla formazione universitaria già conseguita. Lo stage presso enti regolatori o aziende del settore della salute risulta essere  un’importante osmosi tra università e mondo del lavoro, sia per tradurre in pratica quanto appreso dalle lezioni teoriche, sia per l’inserimento lavorativo vero e proprio. Gli iscritti apprezzano la formazione fortemente spendibile nel mondo del lavoro giudicando questo master il reale e tanto auspicato ponte tra l’accademia e il mondo del lavoro”.

I neo diplomati di quest’anno hanno svolto il loro stage presso aziende, sia italiane che multinazionali, leader nel settore farmaceutico (Eli-Lilly, Haupt Pharma, Vetoquinol), erboristico (Aboca), biotecnologico (Biotecnologie BT), dei dispositivi e dell’integrazione alimentare (PizetaPharma) e anche di servizi farmaceutici ospedalieri.

 

img 1130 tutti in gruppo

Perugia, 4 aprile

Conferenza stampa - Energia, trasporti, rifiuti: l’impegno dell’Ateneo per l’ambiente. Presentazione del Report di sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia -Perugia, martedì 10 aprile, ore 11, sala ex Senato, palazzo Murena 

Martedì 10 aprile 2018, alle ore 11, a Perugia, nella sala ex Senato di palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo, si terrà la conferenza stampa di lancio del convegno di presentazione del Report di Sostenibilità dell’Università degli Studi di Perugia, in programma il 18 aprile prossimo.

La sostenibilità, infatti, è un obiettivo fondamentale nel programma di sviluppo di Ateneo del Rettorato Moriconi, che in tale direzione ha attivate numerose iniziative in diversi ambiti: dalla didattica alla ricerca, dai servizi agli studenti all’energia e alla mobilità, fino alla dematerializzazione e alla gestione dei rifiuti.

In occasione della conferenza stampa di martedì 10 aprile sarà anche presentato il nuovo servizio di assistenza specialistica gratuita per i figli degli studenti, istituito in armonia con l’obiettivo n.3 (Good Health and Well-Being) dell’Agenda 2030.

All’incontro con i giornalisti, durante il quale verranno fornite alcune anticipazioni sui dati che saranno resi pubblici il 18 aprile, fra i quali un nuovo indicatore di sostenibilità - unico nel panorama nazionale -, la carbon footprint dello studente, interverranno  il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Prof. Federico Rossi, referente dello Studium per la RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, il Prof. Andrea Nicolini e il Dott. Massimo Lacquaniti, referenti operativi RUS per l’Ateneo di Perugia, la Dott.ssa Lucia Pampanella, responsabile dell’Ufficio Ambiente Unipg, la Prof.ssa Susanna Esposito, Direttore della Clinica pediatrica e Alessandro Biscarini, Presidente del Consiglio Studenti.

Saranno presenti anche i dirigenti Ing. Fabio Piscini (Ripartizione Tecnica), Dott.ssa Antonella Bianconi (Ripartizione Didattica), Dott.ssa Veronica Vettori (Ripartizione del Personale).

Dal 2017, l’Università degli Studi di Perugia ha aderito, assieme ad oltre 50 Atenei italiani, alla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), codificando le proprie attività in base ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals) previsti dall’Agenda 2030 dell’ONU e istituendo un gruppo di lavoro, coordinato dal referente RUS Prof. Federico Rossi, che ha “fotografato” in un rapporto lo stato attuale le iniziative per la sostenibilità messe in campo dall’Università di Perugia. Questo Report sarà reso pubblico il 18 Aprile 2018, alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione alla presenza dei vertici nazionali della RUS e di altre istituzioni italiane di settore.

Perugia, 4 aprile

Domani la tavola rotonda “Città, Regione e Università” - Perugia, Sala dei Notari, 5 aprile 2018

Il rapporto tra Università, città e territorio sarà al centro della tavola rotonda in programma domani, giovedì 5 aprile 2018, a Perugia, alla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, alle ore 17.

“Città, Regione e Università”, questo il tema dell’incontro, vedrà gli interventi di Ambrogio Santambrogio, direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Alberto Grohmann, professore emerito di Storia economica, Franco Moriconi, rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, Andrea Romizi, sindaco di Perugia e Alessandra Pioggia, responsabile del progetto di eccellenza Lepa (Legality and Participation).

La tavola rotonda è organizzata dal Dipartimento di Scienze Politiche dell'ateneo perugino, di recente insignito del riconoscimento di ‘Dipartimento di eccellenza’ con il progetto Lepa (Legality and Participation).

Perugia, 4 aprile

La tutela degli archivi e delle biblioteche, conferenza a Palazzo Manzoni - Perugia, giovedì 5 aprile 2018

Nella Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni (in piazza Morlacchi) domani, giovedì 5 aprile 2018, alle ore 10.30, si tiene la conferenza “La tutela degli archivi e delle biblioteche. Le Soprintendenze di settore dopo la riforma del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo”.

L’incontro verrà aperto dai saluti di benvenuto del Magnifico Rettore Franco Moriconi e di Mario Tosti, direttore Dipartimento di Lettere - Lingue, Letteratura e Civiltà antiche e moderne dell’ Università degli Studi di Perugia che organizza l’iniziativa con la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle Marche.

I lavori, poi, verranno introdotti poi da Andrea Capaccioni, docente di Biblioteconomia dell’Ateneo perugino; seguirà la relazione di Sabrina Mingarelli, soprintendente archivistico e bibliografico dell’Umbria e delle Marche.

Le conclusioni saranno di Mario Squadroni, docente di Archivistica all’ Università di Perugia.

Perugia, 4 aprile

A “Speciale Università” i proff.  Verducci e Pane illustreranno dell'attività di ricerca dell’Ateneo per il recupero e rilancio delle aree colpite dal sisma. La prof. Martellotti, delegato per l’Orientamento, presenterà “L'Ateneo al Centro” 

Domani, giovedì 5 aprile 2018, alle ore 21.15, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre, condotta da Cristina Castellano.

La puntata sarà dedicata, in apertura, all'attività di ricerca per il recupero e  rilancio delle aree colpite dal sisma condotta dal Dipartimento di Ingegneria; presenti in studio i professori Paolo Verducci e Vincenzo Pane.   

Inoltre la professoressa Anna Martellotti, delegato del Rettore per l’Orientamento, illustrerà “L'Ateneo al Centro”, in programma a Perugia il prossimo 20 e 21 aprile.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 10 aprile 2018, alle ore 18.20.

 

Perugia, 3 aprile

A  “L’Uovo di Colombo” i dottori Petrelli e Spina  illustreranno la loro ricerca  sulle eruzioni vulcaniche - Mercoledì 4 aprile 2018, ore 19.05, “Umbria Radio” i

I dottori Maurizio Petrelli e Laura Spina, entrambi del Dipartimento di Fisica e Geologia, ospiti de “L’Uovo di Colombo”, il programma radiofonico dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia. Sarà in onda domani, mercoledì 4 aprile 2018 sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

Illustreranno un nuovo studio sulle eruzioni vulcaniche, pubblicato di recente sulla rivista Nature Communications, che getta nuova luce sul comportamento dei magmi negli istanti precedenti l’innesco delle eruzioni.

La ricerca, coordinata dal dottor Maurizio Petrelli e svolta insieme alla dottoressa Laura Spina e al professor Diego Perugini, tutti del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia, si concentra sui componenti volatili presenti nei magmi: acqua, anidride carbonica ed altre specie chimiche presenti in misura minore come zolfo, fluoro e cloro. Combinando modelli numerici, dati sperimentali ed evidenze naturali, il lavoro del team perugino dimostra che i magmi possono rimanere dormienti a profondità elevate (circa 25-35 Km) per migliaia di anni accumulando, progressivamente, componenti volatili. In seguito, spinti anche dalle bolle di gas generate dalla liberazione dei volatili, i magmi possono risalire verso la superficie terrestre in tempi estremamente rapidi, dell’ordine di qualche giorno o addirittura ore, provocando eruzioni esplosive con tempi di preavviso molto brevi. I risultati ottenuti forniscono importanti informazioni che possono contribuire a mitigare l’incidenza delle eruzioni sulle attività umane, indicando come lo studio dei sistemi vulcanici debba essere effettuato investigando, anche con l’aiuto di tecniche geofisiche, la presenza di magmi ricchi in volatili a profondità elevate (25-30 Km) e non solo a livelli più superficiali, fino ad ora maggiormente esplorati.

 maurizio petrelli

“L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 7 aprile 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.


Torna su
×