Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 14 novembre 2018

Giornata inaugurale del Master in Petroleum Geology: Unipg ed Eni insieme

Venerdì 16 novembre 2018, ore 10.30, Dipartimento di Fisica e Geologia 

 

La giornata inaugurale del Master in Petroleum Geology si svolgerà venerdì 16 novembre 2018, alle ore 10.30, nellAula “F” Palazzo delle Scienze, sede del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo perugino che organizza il corso in collaborazione con Eni ed Eni Corporate University (ECU).

In apertura dei lavori interverranno i professori Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, Massimiliano Rinaldo Barchi, direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia, i delegati del Rettore Massimiliano Marianelli, Anna Martellotti, Fabio Maria Santucci, Elena Stanghellini.

Le peculiarità del Master in Petroleum Geology verranno presentate dalla professoressa Simonetta Cirilli, coordinatrice dei corsi di studio in Geologia. Seguiranno gli interventi di rappresentanti di Eni S.p.A. ed Eni Corporate University (ECU): Federica Sassu, Giacomo Spadini, Francesco Cruciani.

Il Corso di Laurea Magistrale in Geologia degli Idrocarburi - Petroleum Geology Master Degree Course, che si tiene in lingua inglese, conquistando in tal modo una forte attrattività internazionale, mira a fornire un'approfondita e specializzata formazione culturale e tecnico-professionale finalizzata al reperimento e utilizzo sostenibile delle risorse del sottosuolo, con particolare riferimento all’esplorazione e modellazione dei sistemi naturali petroliferi e a gas. 

Perugia, 14 novembre 2018

Venerdì 16 novembre l’inaugurazione, a Giurisprudenza, della nuova aula studio

Venerdì 16 novembre 2018, alle ore 11, al Dipartimento di Giurisprudenza (in via Pascoli), il Magnifico Rettore Franco Moriconi inaugurerà un nuovo spazio a disposizione degli studenti.

Saranno presenti alla cerimonia i professori Giovanni Marini, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e Federico Rossi, Delegato del Rettore per i Servizi agli Studenti.

Si rafforza e si amplia così il numero di spazi di aggregazione e studio  messi a disposizione degli studenti dell’Università degli Studi di Perugia. L’aula ha una capienza 25 studenti e dal 2019 rimarrà aperta H24 grazie al consolidato sistema automatico di verifica dell’identità basato sull’app UniPAass, che consente di verificare, da remoto, la capienza residua degli spazi.

Perugia, 14 novembre 2018

Il professor Daniele Rosellini a “L’Uovo di Colombo” per illustrerà l’attività di ricerca in ambito genetico - Giovedì 15 novembre 2018, ore 19.05, “Umbria Radio” a “L’Uovo di Colombo” 

Il professor Daniele Rosellini sarà ospite del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia, in onda domani, giovedì 15 novembre 2018 sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

Il professor Rosellini, docente del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, parlerà del progetto sulla tracciabilità genetica di prodotti tipici umbri quali lenticchia di Castelluccio e capra Facciuta della Valnerina”, offrendo un contributo per valorizzare la biodiversità dell’Umbria colpita dal terremoto, tutelando produttori e consumatori; progetto cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Altri temi trattati nel corso della trasmissione saranno quelli delle ricerche che riguardano il raddoppiamento del numero dei cromosomi nelle piante e l'ingegneria genetica, il problema degli OGM, le nuove tecniche di genome editing.

“L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 17 novembre 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.

daniele rosellini

Perugia, 13 novembre 2018

Liaisons / Dialoghi, mostra di Alfonso Fratteggiani Bianchi alla Gipsoteca dell'Università degli Studi di Perugia - Venerdì 16 novembre 2018, ore 18.30

Nella Gipsoteca dell’Università di Perugia (Via dell'Aquilone, 7) venerdì 16 novembre 2018, alle ore 18.30, verrà inaugurata la mostra di Alfonso Fratteggiani Bianchi, in occasione della donazione all’Università, da parte del maestro perugino, di un trittico che troverà collocazione permanente nella Sala dei gessi greci.

In occasione della cerimonia d’apertura, alla quale parteciperanno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, l’assessore Maria Teresa Severini, la professoressa Cristina Galassi (direttrice del CAMS), l’autore Fratteggiani Bianchi, sarà possibile visitare la mostra percorrendo la collezione della Gipsoteca greca e romana, nella quale sono ospitati le opere dell’artista.

L’iniziativa, organizzata dal CAMS in collaborazione con il Dipartimento di Lettere, Lingue-Letterature e Civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia, è il primo evento culturale di una serie in programma per la Gipsoteca, funzionale a fare di questo prezioso spazio museale un luogo di diffusione artistica e culturale in senso ampio: proprio per questo la scelta di un pittore come Fratteggiani Bianchi, la cui cifra stilistica è apparentemente lontana dalle forme classiche delle statue, è abile a rappresentare le innumerevoli possibilità di incontro e suggestiva combinazione tra linguaggi artistici prossimi e meno prossimi.

I monocromi di Fratteggiani Bianchi saranno apprezzabili nell’inusuale accostamento con le statue antiche, in un incontro di forme e cromie giocato sul contrasto, ma anche sull’affine sensibilità nel trattare la materia dura, che distingue Fratteggiani Bianchi nel panorama artistico contemporaneo e che trionfa nello splendore plastico delle opere d’arte antiche.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, che sarà visitabile fino al 15 dicembre, verrà inoltre ripresentato lo spazio della Gipsoteca in una veste di allestimento nuova, in particolare riguardante l’accesso ed i supporti esplicativi che la renderanno maggiormente fruibile.

In occasione dell’evento, cui parteciperà il Magnifico Rettore, l’assessore Severini, la prof.ssa Galassi (direttrice del CAMS), sarà possibile ascoltare la voce di Fratteggiani Bianchi e visitare la mostra percorrendo la collezione della Gipsoteca greca e romana, nella quale sono ospitati le opere dell’artista.

www.cams.unipg.it

_______________ 

INFO - 0759711077 / 3666811012 / www.cams.unipg.it

Perugia, 13 novembre 2018

Domani a scuola di cucina con “Diana”: Dipartimento di Scienze Farmaceutiche e IPSSAR di Assisi insieme per prevenire le recidive del tumore al seno con stili di vita sani 

Il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Perugia e l’Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera (IPSSAR) di Assisi, diretti, rispettivamente, dalle professoresse Violetta Cecchetti e Bianca Maria Tagliaferri, anche quest’anno collaboreranno nell’ambito di “Diana Web”, progetto di educazione nutrizionale finalizzato alla prevenzione delle recidive del tumore al seno attraverso l’adozione di stili di vita sani. Sono previsti 4 incontri in Assisi, nella sede dell’Alberghiero (in via Eremo delle Carceri): il primo avrà luogo domani mercoledì 14 novembre 2018, alle ore 16.30.

Lo studio, ideato all’Istituto Nazionale Tumori di Milano (la dottoressa Anna Villarini ne è la responsabile nazionale), è coordinato per il centro Italia dalla professoressa Milena Villarini, ricercatrice nell’Unità di Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Ateneo perugino coadiuvata dal professor Massimo Moretti e dal dottor Mattia Acito, biologo nutrizionista.

L’IPSSAR ha organizzato gli incontri durante i quali le Donne «Diana» potranno sperimentare quanto possa essere facile realizzare ricette gustose utilizzando e fondendo ingredienti tipici della cucina mediterranea. L’Alberghiero ha messo a disposizione del progetto DianaWeb i locali, le attrezzature della scuola e le competenze dei professori Carla Cozzari (docente di Scienze della nutrizione), della chef Francesca Ravalli, Claudia Apostolico (docente di Sala e Vendita), Gabriele Rio (docente di Matematica) e degli allievi della III classe ENO B e della III classe Sala e vendita B.

Le ricette presentate saranno tutte inedite e sperimentate a scuola nei minimi particolari, dallo studio degli ingredienti e delle loro proprietà benefiche, al bilanciamento nutrizionale, al conteggio calorico, fino alla cura della presentazione.

Losanghe di cecina, zuppa di fave secche e cicoria su crostone di pane ai 7 cereali, tortina di farina di canapa e purea di marroni, sono queste alcune delle ricette che verranno preparate durante il primo incontro (offerto gratuitamente alle donne che hanno aderito al progetto) di mercoledì 14 novembre 2018. Avrà inizio alle ore 16.30 con la lezione frontale e pratica nella cucina didattica dell’IPSSAR, tenuta dalla chef Ravalli, coadiuvata dagli allievi della scuola.

Seguirà un breve seminario su alcune recenti evidenze scientifiche in termini di prevenzione dei tumori, tenuto dal personale dell’Università.

Infine, le Donne “Diana”, insieme ai loro familiari e accompagnatori, potranno degustare i piatti preparati in una sala ristorante dell’Istituto Alberghiero, il cui allestimento sarà curato dagli allievi della scuola.

Contatti per l’iscrizione al corso: dianawebinumbria@gmail.com

Partner del corso di cucina «Diana» sono: Molini Spigadoro SpA di Bastia Umbra (PG) e Azienda Agricola Alessandro Biagini di Umbertide (PG).

www.dianaweb.org

_______________________

 

Per le redazioni: alla cena sono invitati i giornalisti che dovrebbero cortesemente confermare la presenza: Prof. Massimo Moretti - Dipartimento di Scienze Farmaceutiche - Tel. 075 5857420  -  Fax 075 5857428 – massimo.moretti@unipg.it

Perugia, 13 novembre 2018

Domani incontro a Scienze Politiche“Governare le migrazioni” - Mercoledì 14 novembre, ore 16.30, Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche 

Governare le migrazioni” è il tema dell’incontro di approfondimento e dibattito di domani, mercoledì 14 novembre 2018, dalle ore 16.30 alle 18.30, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche.

Il fenomeno dei flussi migratori rappresenta una delle più grandi sfide dell’epoca contemporanea ed è al centro del dibattito internazionale e nazionale.

E’ possibile governare le migrazioni piuttosto che limitarsi a gestirle o solamente tentare di fermarle? Quali strumenti giuridici e operativi consentono di affrontare adeguatamente il fenomeno nelle sue reali caratteristiche, criticità e potenzialità?

Nel corso dell’iniziativa, nell’ambito del ciclo “I Mercoledì di Scienze Politiche”, a guidare la riflessione saranno autorevoli esperti di diritto e politiche di immigrazione e asilo, provenienti dal mondo accademico, istituzionale e della società civile: il Prof. Marcello di Filippo, dell’Università di Pisa, coordinatore dell’Osservatorio sul diritto europeo dell'immigrazione; il prefetto Mario Morcone, direttore del CIR-Consiglio Italiano Rifugiati, già Capo del Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione e Capo di Gabinetto del ministero dell'Interno; la dottoressa Alessandra Testoni, dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, responsabile del programma “Emergenza e migrazione” a Dakar (Senegal).

Coordina i lavori Amina Maneggia dell’Università degli Studi di Perugia.

Perugia, 12 novembre 2018

“Governare le migrazioni”, incontro a Scienze Politiche - Mercoledì 14 novembre, ore 16.30, Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche 

Il fenomeno dei flussi migratori rappresenta una delle più grandi sfide dell’epoca contemporanea ed è al centro del dibattito internazionale e nazionale.

E’ possibile governare le migrazioni piuttosto che limitarsi a gestirle o solamente tentare di fermarle? Quali strumenti giuridici e operativi consentono di affrontare adeguatamente il fenomeno nelle sue reali caratteristiche, criticità e potenzialità?

Governare le migrazioni” è il tema dell’incontro di approfondimento e dibattito di mercoledì 14 novembre 2018, dalle ore 16.30 alle 18.30, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche.

Nel corso dell’iniziativa, nell’ambito del ciclo “I Mercoledì di Scienze Politiche”, a guidare la riflessione saranno autorevoli esperti di diritto e politiche di immigrazione e asilo, provenienti dal mondo accademico, istituzionale e della società civile: il Prof. Marcello di Filippo, dell’Università di Pisa, coordinatore dell’Osservatorio sul diritto europeo dell'immigrazione; il prefetto Mario Morcone, direttore del CIR-Consiglio Italiano Rifugiati, già Capo del Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione e Capo di Gabinetto del ministero dell'Interno; la dottoressa Alessandra Testoni, dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, responsabile del programma “Emergenza e migrazione” a Dakar (Senegal).

Coordina i lavori Amina Maneggia dell’Università degli Studi di Perugia.

 

Perugia, 12 novembre 2018

A scuola di cucina con “Diana”: Dipartimento di Scienze Farmaceutiche e IPSSAR di Assisi insieme per prevenire le recidive del tumore al seno con stili di vita sani

Il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Perugia e l’Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera (IPSSAR) di Assisi, diretti, rispettivamente, dalle professoresse Violetta Cecchetti e Bianca Maria Tagliaferri, anche quest’anno collaboreranno nell’ambito di “Diana Web”, progetto di educazione nutrizionale finalizzato alla prevenzione delle recidive del tumore al seno attraverso l’adozione di stili di vita sani. Sono previsti 4 incontri in Assisi, nella sede dell’Alberghiero (in via Eremo delle Carceri): il primo avrà luogo mercoledì 14 novembre 2018, alle ore 16.30

Lo studio, ideato all’Istituto Nazionale Tumori di Milano (la dottoressa Anna Villarini ne è la responsabile nazionale), è coordinato per il centro Italia dalla professoressa Milena Villarini, ricercatrice nell’Unità di Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Ateneo perugino coadiuvata dal professor Massimo Moretti e dal dottor Mattia Acito, biologo nutrizionista.

L’IPSSAR ha organizzato gli incontri durante i quali le Donne «Diana» potranno sperimentare quanto possa essere facile realizzare ricette gustose utilizzando e fondendo ingredienti tipici della cucina mediterranea. L’Alberghiero ha messo a disposizione del progetto DianaWeb i locali, le attrezzature della scuola e le competenze dei professori Carla Cozzari (docente di Scienze della nutrizione), della chef Francesca Ravalli, Claudia Apostolico (docente di Sala e Vendita), Gabriele Rio (docente di Matematica) e degli allievi della III classe ENO B e della III classe Sala e vendita B.

Le ricette presentate saranno tutte inedite e sperimentate a scuola nei minimi particolari, dallo studio degli ingredienti e delle loro proprietà benefiche, al bilanciamento nutrizionale, al conteggio calorico, fino alla cura della presentazione.

Losanghe di cecina, zuppa di fave secche e cicoria su crostone di pane ai 7 cereali, tortina di farina di canapa e purea di marroni, sono queste alcune delle ricette che verranno preparate durante il primo incontro (offerto gratuitamente alle donne che hanno aderito al progetto) di mercoledì 14 novembre 2018. Avrà inizio alle ore 16.30 con la lezione frontale e pratica nella cucina didattica dell’IPSSAR, tenuta dalla chef Ravalli, coadiuvata dagli allievi della scuola.

Seguirà un breve seminario su alcune recenti evidenze scientifiche in termini di prevenzione dei tumori, tenuto dal personale dell’Università.

Infine, le Donne “Diana”, insieme ai loro familiari e accompagnatori, potranno degustare i piatti preparati in una sala ristorante dell’Istituto Alberghiero, il cui allestimento sarà curato dagli allievi della scuola.

Contatti per l’iscrizione al corso: dianawebinumbria@gmail.com

Partner del corso di cucina «Diana» sono: Molini Spigadoro SpA di Bastia Umbra (PG) e Azienda Agricola Alessandro Biagini di Umbertide (PG).

www.dianaweb.org

_______________________

 

Per le redazioni: alla cena sono invitati i giornalisti che dovrebbero cortesemente confermare la presenza: Prof. Massimo Moretti - Dipartimento di Scienze Farmaceutiche - Tel. 075 5857420  -  Fax 075 5857428 – massimo.moretti@unipg.it

 

Perugia 12 novembre 2018

progetto diana

Perugia, 12 novembre 2018

Nuova aula studio a Giurisprudenza, venerdì 16 novembre l’inaugurazione

Si rafforza e si amplia il numero di spazi di aggregazione e studio  messi a disposizione degli studenti dell’Università degli Studi di Perugia.

Venerdì 16 novembre 2018, alle ore 11, al Dipartimento di Giurisprudenza (in via Pascoli), il Magnifico Rettore Franco Moriconi inaugurerà un nuovo spazio; saranno presenti alla cerimonia i professori Giovanni Marini, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e Federico Rossi, Delegato del Rettore per i Servizi agli Studenti.

L’aula ha una capienza 25 studenti e dal 2019 rimarrà aperta H24 grazie al consolidato sistema automatico di verifica dell’identità basato sull’app UniPAass, che consente di verificare, da remoto, la capienza residua delle aule.

L’inaugurazione assume un significato importante poiché costituisce il completamento di un percorso, voluto dal Rettore Moriconi, di diffusione nei “territori dall’Ateneo Perugino” di spazi dedicati agli studenti e disponibili anche oltre l’orario di apertura delle sedi universitarie. Peraltro le esperienze già in esercizio hanno visto la collaborazione dell’Università con i Comuni del territorio e con altri enti locali. L’aula studio di Giurisprudenza contribuisce peraltro alla riqualificazione, rigenerazione in termini di sicurezza e vivibilità, di parti del tessuto urbano come quello di via Pascoli bassa. Un plauso va anche alla comunità studentesca che, ad oggi, ha fruito di questo servizio in modo consapevole e civile utilizzando e preservando al meglio le strutture messe a loro disposizione.

Lo spazio dunque si aggiunge a quelli già operativi a Perugia: Aula Studio Ceccherelli; Aula Studio Urban Center; Aula Studio via della Viola; Aula Studio ex Bar Piazza dell’Università; Aula Studio Monteluce, Aula Studio via Goldoni; Aula Studio autogestita Medicina e a quelli presenti nelle altri sedi dell’Ateneo: Aula Studio Terni Medicina; Aula Studio Terni Caos; Aula Studio Narni, Aula Studio Bastia Fiera.

Si sta peraltro lavorando affinché anche le sedi universitarie di Assisi e Foligno possano disporre di analoghe strutture.

Infine, in collaborazione con il comune di Perugia, sempre attento alla vita degli studenti,  è in previsione destinare parte degli spazi ricavati dalla riqualificazione degli “Arconi” alla stessa comunità studentesca.

 

Perugia, 7 novembre 2018

Al via domani la rassegna internazionale dei cori e delle orchestre universitarie15 formazioni, 400 partecipanti, laboratori e workshop e numerosi concerti aperti 

Prende il via domani a Perugia il II simposio internazionale e VI convegno nazionale dei cori e delle orchestre universitarie in programma dall’8 al 10 novembre 2018, con la partecipazione di 15 formazioni, italiane e 2 straniere (da Slovenia e Ungheria) per un totale oltre 400 partecipanti.

Tre giorni di lavori, con laboratori e workshop, con la presenza di oratori quali prestigiosi docenti di musicologia, ma anche docenti di altre discipline legate al canto o all’associazionismo, dalla logopedia al fundraising, fino alla riforma del terzo settore.

Domani,  giovedì 8 novembre, alle 15.30, nell’ Aula Magna di Palazzo Murena, sede del Rettorato la cerimonia ufficiale di apertura.

Il coro dell’Ateneo di Perugia intonerà l’Inno dell’Università composto dal Maestro Salvatore Silivestro, fondatore e direttore artistico del Coro Unipg.

Ai saluti delle autorità, a cominciare dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, farà seguito un primo concerto dei due cori internazionali, il Vox Humana di Vác (Ungheria) e l’APZ Tomšič Univerze di Lubiana (Slovenia).

Alle ore 17 l’inizio delle relazioni; moderatore Carlo Azzarelli, presidente del coro dell’Università degli Studi di Perugia

Oltre alla sessione in Aula Magna, altri concerti aperti al pubblico, sono in programma:

giovedì 8 novembre, alle ore 21, nella Basilica di San Pietro -  Concerto dei cori e delle orchestre con repertorio classico; 

venerdì 9 novembre, alle ore 19.45, nel Complesso teatrale collegio ONAOSI – Concerto dei Cori e delle orchestre con repertorio blues/swing/pop 

sabato 10 novembre, alle ore 18, nell’Auditorium del Conservatorio “F. Morlacchi – Concerto dei cori e delle orchestre che non eseguiranno il requiem. 

sabato 10 novembre, alle ore 21, nella Cattedrale di San Lorenzo -  Esecuzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, in una originale versione per soli, coro, organo e percussioni; solisti Chiara Mogini (soprano), Rachele Raggiotti (mezzosoprano), David Sotgiu (tenore), Stefano Rinaldi Miliani (basso); Adriano Falcioni all’organo, Leonardo Ramadori e Gianni Maestrucci alle percussioni. Direttore Mauro Presazzi.

Perugia, 7 novembre 2018

LUCE FIGURA PAESAGGIO. CAPOLAVORI DEL SEICENTO IN UMBRIA - Mostra a cura di Cristina Galassi - Giovedì 8 novembre, ore 11.30, Galleria Tesori d'Arte, in San Pietro 

E’ convocata per domani, giovedì 8 novembre 2018, alle ore 11.30, nella Galleria Tesori d'Arte - San Pietro in Perugia (in Borgo XX Giugno, 74) la conferenza stampa di presentazione della mostra"Luce figura paesaggio. Capolavori del Seicento in Umbria” a cura di Cristina Galassi.

Seguirà la visita all’esposizione, in anteprima, riservata agli operatori dell’informazione; la mostra sarà aperta al pubblico dal 10 novembre 2018 al 30 giugno 2019.

All’incontro con i giornalisti interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia e Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria, Fernanda Cecchini,Assessore alla Cultura della Regione Umbria, Maria Teresa Severini, Assessore a Cultura, Turismo e Università del Comune di Perugia, Fabrizio Stazi, Segretario Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Cristina Galassi, Docente di Storia della Critica d’Arte all’Università degli Studi di Perugia e curatrice della mostra.

***

Luce Figura Paesaggio. Capolavori del Seicento in Umbria  è il titolo della nuova iniziativa promossa dalla Fondazione per l’Istruzione Agraria, in collaborazione con Regione Umbria, Comune di Perugia, Università degli Studi di Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria, FAI Umbria, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e con il patrocinio della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria.

Dopo il successo della grande mostra dedicata al Sassoferrato torna a schiudersi lo scrigno del Complesso Monumentale di San Pietro in Perugia, con i suoi capolavori ospitati nella Galleria Tesori d’Arte e nella straordinaria Basilica. La mostra, nel segno di una stretta collaborazione tra enti e istituzioni del territorio (Galleria Nazionale dell’Umbria, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Fondazione Orintia Carletti Bonucci, Fondazione Marini Clarelli Santi, Università degli Studi di Perugia, Regione Umbria, Comune di Perugia, Accademia di Belle Arti, Centro Edile per la Sicurezza e la Formazione) ma anche collezionisti privati, vuole gettare luce sull’enorme patrimonio artistico del Seicento in Umbria, documentandone in maniera eccellente la ricchezza e la varietà. 

L’Umbria, i suoi pittori e le sue committenze si mostrano partecipi di un secolo rivoluzionario per la cultura figurativa italiana, alla ricerca di nuove potenzialità espressive. Il percorso espositivo a cura di Cristina Galassi si articola attraverso un considerevole numero di dipinti, circa sessanta, rappresentativi delle varie correnti e tendenze che si affermano nel corso del XVII secolo: la cultura tardo manierista di Federico Barocci e Ventura Salimbeni convive con il filone classicista di Gian Domenico Cerrini e di Sassoferrato, con il naturalismo di matrice caravaggesca e guercinesca (nei dipinti dello Spadarino, di Orazio e Artemisia Gentileschi), con l’espressività barocca di Pietro da Cortona, Pietro Montanini e François Perrier. Una pluralità di accenti che riserverà delle sorprese in una regione famosa soprattutto per il suo patrimonio archeologico, per i suoi monumenti di epoca medievale e per il suo Rinascimento. Un’occasione unica, quindi, per ammirare opere mai o poco viste, per la prima volta presentate vis-à-vis, raccolte per l’occasione nella magnifica cornice dell’antichissima abbazia perugina.

***

LUCE FIGURA PAESAGGIO

CAPOLAVORI DEL SEICENTO IN UMBRIA

a cura di Cristina Galassi

Complesso Monumentale di San Pietro in Perugia - 10 novembre 2018 - 30 giugno 2019

scarica il press kit alla pagina: https://www.fondazioneagraria.it/eventi/luce-figura-paesaggio-capolavori-del-seicento-in-umbria/

orario 10-19

tutti i giorni (domenica mattina visita alla Basilica subordinata alle funzioni religiose)

lunedi chiuso

Promozione biglietto cumulativo (Basilica di San Pietro + mostra) fino al 31/12/2018:

5 euro intero – 3 euro riduzione scuole (dal 01/01/2019: 6 euro intero – 4 euro riduzione scuole)

Per informazioni:

Fondazione per l’Istruzione Agraria

Borgo XX Giugno, 74

06121 Perugia, Italia

  1. T.  +39 075 33753
  2. M. +39 328 6013446

email: info@fiapg.it

www.fondazioneagraria.it / scarica il press kit

Catalogo: Aguaplano Libri

Perugia, 8 novembre 2018

Iniziata la rassegna internazionale dei cori e delle orchestre universitarie15 formazioni, 500 partecipanti, laboratori e workshop, numerosi concerti pubblici in Città

Ha preso il via, nel pomeriggio di oggi, in Aula Magna, il II Simposio internazionale e VI Convegno nazionale dei cori e delle orchestre universitarie, evento organizzato dall’Ateneo perugino, in corso da oggi e fino al 10 novembre 2018. 

 

“E’ un appuntamento molto importante per l’Ateneo e la Città: una vera e propria invasione, con la partecipazione di 15 formazioni, italiane e 2 straniere (da Slovenia e Ungheria) per un totale di oltre 500 partecipanti, che si esibiranno con concerti in diversi spazi di Perugia – ha detto il Magnifico Rettore Franco Moriconi, portando il saluto agli ospiti. Tengo molto al coro dell’Università, perché ha un ruolo culturale e sociale. Offre momenti di incontro, di socializzazione e permette di aggregare le varie componenti dell’Ateneo: docenti, personale tecnico-amministrativo, studenti, italiani e stranieri. Rafforza anche il senso di appartenenza all’Università di Perugia, un aspetto sul quale ho molto lavorato in questi anni da Rettore”.

 

Nel corso della solenne cerimonia di apertura, il coro dell’Ateneo di Perugia, diretto dal Maestro Marta Alunni Pini, ha l’Inno dell’Università composto dal Maestro Salvatore Silivestro, fondatore e direttore artistico del Coro Unipg, presente in sala. Sono intervenuti all’atto anche la dottoressa Tiziana Bonaceto, direttore generale dell’Ateneo e il professore Giovanni Gigliotti, delegato del Rettore per le Attività culturali e ricreative ed egli stesso componente del coro.

 

E’ quindi seguito un primo concerto dei due cori internazionali, il Vox Humana di Vác (Ungheria) e l’APZ Tomšič Univerze di Lubiana (Slovenia); poi le prime relazioni specialistiche in programma.

 

Da oggi al 10 novembre, Perugia ospiterà tre giorni di laboratori e workshop, grazie alla presenza di prestigiosi docenti di musicologia, ma anche di docenti di altre discipline legate al canto o all’associazionismo, dalla logopedia al fundraising, fino alla riforma del terzo settore.

 

Ulteriori concerti aperti al pubblico sono:

 

questa sera, giovedì 8 novembre, alle ore 21, nella Basilica di San Pietro - Concerto dei cori e delle orchestre con repertorio classico;

 

venerdì 9 novembre, alle ore 19.45, nel Complesso teatrale Collegio ONAOSI – Concerto dei Cori e delle orchestre con repertorio blues/swing/pop;

 

sabato 10 novembre, alle ore 18, nell’Auditorium del Conservatorio “F. Morlacchi”;

 

sabato 10 novembre, alle ore 21, nella Cattedrale di San Lorenzo - Esecuzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, in una originale versione per soli, coro, organo e percussioni; solisti Chiara Mogini (soprano), Rachele Raggiotti (mezzosoprano), David Sotgiu (tenore), Stefano Rinaldi Miliani (basso); Adriano Falcioni all’organo, Leonardo Ramadori e Gianni Maestrucci alle percussioni. Direttore Mauro Presazzi.

 

Perugia, 8 novembre 2018

Perugia, 7 novembre 2018

Il dottor Andrea Polcaro a “L’Uovo di Colombo” illustra gli eccezionali ritrovamenti archeologici compiuti da Unipg in Giordania - Giovedì 8 novembre 2018, ore 19.05, “Umbria Radio” 

Il programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia, sarà in onda domani, giovedì 8 novembre 2018 sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

In studio il dottor Andrea Polcaro, ricercatore del Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia, che parlerà degli eccezionali risultati ottenuti dalla missione archeologica annuale in Giordania, nel sito di Jebel al-Mutawwaq: ha visto la partecipazione di studenti del corso di laurea di Archeologia e Storia dell’Arte di Perugia e diversi collaboratori esterni di altri atenei italiani ed europei.

Nel corso degli scavi, dei quali il dottor Polcaro è co-direttore dal 2012, l’ Ateneo perugino ha individuato una caverna funeraria intatta e sigillata, con decine di sepolture datate fra il 3100 e il 2900 a.C..  

Gli archeologi hanno anche ritrovato prove di diversi rituali compiuti nella caverna prima e dopo il suo uso funerario, che permetteranno di ricostruire credenze e ideologie religiose legate al culto degli antenati dell’antica popolazione di pastori e agricoltori che viveva in quest’area della Giordania centrale più di cinquemila anni fa.

Il dottor Polcaro illustrerà anche il nuovo progetto grazie al quale verranno realizzate con stampanti 3D perfette riproduzioni di alcuni dei pezzi ritrovati nella tomba, con l'obiettivo di impiegarle in iniziative didattiche per i bambini e in mostre itineranti.   

“L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 10 novembre 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.

andrea polcaro

PERUGIA, 6 NOVEMBRE 2018

Ateneo e professioni più vicine: firmato accordo tra Dipartimento di Giurisprudenza e Ordine dei Consulenti del Lavoro per l’avvio dei tirocini universitari

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia e il Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro della provincia di Perugia hanno firmato una convenzione per lo svolgimento di tirocini universitari.

L’accordo, sottoscritto dal direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Prof. Giovanni Marini, e dal Presidente dell’Ordine, Dott. Stefano Ansideri, è il primo di questo tipo per l’Umbria e intende agevolare l’ingresso nel mondo del lavoro degli studenti universitari, integrando con l’esperienza professionale la formazione di coloro che si avvicinino al completamento del proprio ciclo di studi.

Si tratta di una novità che si inserisce nel quadro della nuova offerta formativa che il Dipartimento di Giurisprudenza ha lanciato negli ultimi anni, dedicando alcuni corsi di laurea a importanti categorie professionali, tra i quali si segnala un corso di laurea in scienze dei servizi giuridici con uno specifico curriculum di studi appositamente dedicato ai Consulenti del Lavoro.

La convenzione, nel merito, consisterà in un tirocinio curriculare della durata di sei mesi, svolto in studi professionali individuati dal Consiglio Provinciale dell’Ordine, e sarà valido per l’ammissione all’esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro. La presenza del tirocinante presso lo studio professionale del Consulente del Lavoro dovrà essere garantita con modalità e tempi compatibili con la frequenza delle lezioni e il regolare avanzamento degli studi universitari.

Si tratta, ancora una volta, di un traguardo per l’Ateneo importante e fortemente perseguito dal Direttore Marini che ha incontrato l’entusiasmo del Presidente dell’Ordine e del Consiglio provinciale, nel condiviso obiettivo di favorire l’alternanza scuola-lavoro, e anticipare il contatto degli studenti con la pratica professionale.

giurisprudenza consulenti lavoro

da sx marini ansideri

da sx marini ansideri 2

da sx marini ansideri 3

PERUGIA, 6 NOVEMBRE 2018

A Perugia il professor Yuan-Tseh Lee, Premio Nobel per la chimica - Giovedì 8 novembre, Aula E - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie

Il professor Yuan-Tseh Lee, dell’Academia Sinica di Taiwan, Premio Nobel per la chimica nel 1986 per gli studi sulle dinamiche dei processi chimici elementari, sarà ospite dell’Università degli Studi di Perugia, con un incontro pubblico che si terrà Giovedì 8 novembre 2018, alle ore 14, nell’Aula E del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie.

Il professore Yuan-Tseh Lee, nato a Hsinchu (Taiwan) il 29 novembre 1936 e naturalizzato statunitense, racconterà al pubblico perugino la sua affascinante esperienza di scienziato con un intervento intitolato “My Personal Perspective as a Scientist”.

L’evento, nato sulla scorta delle relazioni scientifiche e di amicizia che da anni uniscono il prof. Lee a vari ricercatori del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie, vedrà anche la partecipazione di studenti dell’ultimo anno di alcune scuole perugine: sarà presentato dal Professore Emerito Vincenzo Aquilanti e dedicato alla memoria del professore Gian Gualberto Volpi, a novant’anni dalla nascita e a un anno dalla sua scomparsa.

“Nell’aula in cui si svolge l’incontro con il professor Yuan-Tseh Lee, infatti – spiega il professorFausto Elisei, Direttore del Dipartimento -, cinquant’anni fa il professor Volpi, chiamato a Cattedra a Perugia, tenne la sua prima lezione: la lezione magistrale del Premio Nobel Lee è il miglior modo per ricordarne la figura umana e scientifica”.

PERUGIA, 6 NOVEMBRE 2018

Il dottor Andrea Polcaro a “L’Uovo di Colombo” illustra gli eccezionali ritrovamenti archeologici compiuti da Unipg in Giordania - Giovedì 8 novembre 2018, ore 19.05, “Umbria Radio” 

Il programma radiofonico “L’Uovo di Colombo” dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia sarà in onda domani, giovedì 8 novembre 2018 sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

In studio il dottor Andrea Polcaro, ricercatore del Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e civiltà antiche e moderne dell’Ateneo perugino - che parlerà degli eccezionali risultati ottenuti dalla missione archeologica annuale in Giordania, nel sito di Jebel al-Mutawwaq. Nel corso degli scavi l’ Università degli Studi di Perugia ha individuato una caverna funeraria intatta e sigillata, con decine di sepolture datate fra il 3100 e il 2900 a.C..  

La spedizione ha visto la partecipazione di studenti del corso di laurea di Archeologia e Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Perugia e diversi collaboratori esterni di altri atenei italiani ed europei. Nel corso degli scavi, dei quali il dottor Polcaro e co-direttore dal 2012, gli archeologi hanno anche ritrovato prove di diversi rituali compiuti nella caverna prima e dopo il suo uso funerario, che permetteranno di ricostruire credenze e ideologie religiose legate al culto degli antenati dell’antica popolazione di pastori e agricoltori che viveva in quest’area della Giordania centrale più di cinquemila anni fa.

Il dottor Polcaro parlerà anche del nuovo progetto grazie al quale verranno realizzate con stampanti 3D perfette riproduzioni di alcuni dei pezzi ritrovati nella tomba, con l'obiettivo di impiegarle in iniziative didattiche per i bambini e in mostre itineranti.   

“L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 10 novembre 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.

andrea polcaro

Perugia, 7 novembre 2018

Domani, a Perugia il professor Yuan-Tseh Lee, Premio Nobel per la chimica - Giovedì 8 novembre, Aula E - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie

Il professor Yuan-Tseh Lee, dell’Academia Sinica di Taiwan, Premio Nobel per la chimica nel 1986 per gli studi sulle dinamiche dei processi chimici elementari, sarà ospite dell’Università degli Studi di Perugia, con un incontro pubblico che si terrà domani, giovedì 8 novembre 2018, alle ore 14, nell’Aula E del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie.

Il professore Yuan-Tseh Lee, nato a Hsinchu (Taiwan) il 29 novembre 1936 e naturalizzato statunitense, racconterà al pubblico perugino la sua affascinante esperienza di scienziato con un intervento intitolato “My Personal Perspective as a Scientist”.

L’evento, nato sulla scorta delle relazioni scientifiche e di amicizia che da anni uniscono il prof. Lee a vari ricercatori del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie, vedrà anche la partecipazione di studenti dell’ultimo anno di alcune scuole perugine: sarà presentato dal Professore Emerito Vincenzo Aquilanti e dedicato alla memoria del professore Gian Gualberto Volpi, a novant’anni dalla nascita e a un anno dalla sua scomparsa.

“Nell’aula in cui si svolge l’incontro con il professor Yuan-Tseh Lee, infatti – spiega il professorFausto Elisei, Direttore del Dipartimento -, cinquant’anni fa il professor Volpi, chiamato a Cattedra a Perugia, tenne la sua prima lezione: la lezione magistrale del Premio Nobel Lee è il miglior modo per ricordarne la figura umana e scientifica”.

 


Torna su
×