Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 14 dicembre 2018

Il dottor Roberto Scarselletta vince il Premio di Laurea “Filippo Maria Sciaqua Buti”, la consegna a palazzo Murena alla presenza del Rettore Moriconi 

Cerimonia, questa mattina, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato, per l’assegnazione del Premio di Laurea “Filippo Maria Sciaqua Buti”, rivolto ai laureati del Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive.

La commissione giudicatrice ha dichiarato vincitore del riconoscimento (per un importo di 1.000 euro) il dottor Roberto Scarselletta che ha elaborato la tesi dal titolo “Attività motoria per contrastare l’atrofia muscolare associata ai voli spaziali”; relatore il professor Guglielmo Sorci.

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha espresso, a nome dell’Ateneo, il plauso per un’iniziativa dalla doppia valenza: “Con il premio manteniamo vivo il ricordo di Filippo Maria, uno studente appassionato e pieno di vita e nel contempo stimoliamo i giovani all’impegno negli studi”, ha evidenziato il professor Moriconi.

Il concorso, alla quarta edizione, bandito dal Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Ateneo di Perugia su proposta del comitato “Il sorriso di Filippo”, intende far memoria del giovane e brillante studente, discente del Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive, scomparso cinque anni fa per una grave malattia, per ricordarne l’impegno, l’entusiasmo e la passione per lo sport. Si propone inoltre di premiare, valorizzare e diffondere la tesi che maggiormente esprima i valori della passione, dell’eccellenza e dell’impegno nelle attività motorie e sportive.

Intervenuti alla cerimonia anche Edi Cicchi, assessore alla famiglia e ai servizi sociali del Comune di Perugia, i componenti della commissione giudicatrice, i professori Guglielmo Sorci e Maurizio Pattoia, docenti del Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive, e la dottoressa Beatrice Governatorini, presidente del comitato “Il sorriso di Filippo”, che ha ricordato Filippo Maria, studente motivato e appassionato, pieno di vita e amante dello sport; presenti inoltre la mamma Elisabetta e la zia Cristiana, promotrici del comitato.

Prima della consegna del premio il dottor Scarselletta ha illustrato ai presenti i temi della sua tesi di laurea.

Il professor Sorci ha ringraziato il comitato per l’iniziativa in ricordo di Filippo Maria anche a nome del professor Andrea Biscarini, coordinatore del corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive.

“Il premio consegnato in ricordo di Filippo Maria dà lustro al nostro corso di laurea che sta ottenendo significativi riconoscimenti grazie anche alle numerose iniziative che sta promuovendo ­– ha evidenziato il professor Sorci –; rappresenta, inoltre, un’opportunità per i nostri studenti, impegnandoli nella qualità dello studio e delle attività motorie e sportive”.

guglielmo sorci franco moriconi

guglielmo sorci franco moriconi 2

elisabetta governatorini e roberto scarselletta

edi cicchi beatrice governatorinimaurizio pattoiacomitato e roberto scarsellettapremiazione 3premiazione 4premiazione 4premiazioneroberto scarselletta beatrice governatorinitavolo sciacqua buti 2tavolo sciacqua buti 3tavolo sciacqua buti

Perugia, 14 dicembre 2018

Progetti e progettazione europea, incontro al Fissuf - martedì 18 dicembre 2018, ore 11, Palazzo Florenzi 

Nell’ Aula Tesi di Palazzo Florenzi, sede del Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione (Fissuf), martedì 18 dicembre 2018, dalle ore 11 alle ore 16.30, si svolgerà il workshop “Progetti e progettazione europea. Esperienze, aspetti tecnici e opportunità”.

Si tratta di un primo appuntamento che nasce dal desiderio di favorire la progettazione europea di docenti e ricercatori in formazione. A tale scopo, dopo una prima parte di presentazione delle opportunità di finanziamento europeo per l’area umanistica realizzata da personale degli uffici competenti dell’Ateneo, verranno illustrati i progetti finanziati a membri del FISSUF negli ultimi 5 anni. Infine alcuni docenti presenteranno la loro esperienza nella progettazione europea. Particolare attenzione verrà data alle difficoltà che possono aver incontrato (ad esempio, nella stesura del progetto e nella costruzione della rete di partner europei), nonché alle strategie adottate e alle agenzie coinvolte per risolverle. 

Il workshop sarà aperto, alle ore 11, dai saluti di Franco Moriconi, Magnifico Rettore, Claudia Mazzeschi, direttrice FISSUF, Marcello Guiducci, delegato per il settore Programma Horizon 2020, Giulia Balboni, delegata Ricerca FISSUF.

 

Alle 11.30 sessione Programmi di finanziamento europeo di interesse per l’area umanistica: Aspetti tecnici e amministrativi con gli interventi di Piera Pandolfi, responsabile Area Progettazione, Valorizzazione e Valutazione della Ricerca, Marta Lucaroni, responsabile Ufficio Progettazione Internazionale, Sonia Trinari, responsabile Area Relazioni Internazionali, Paola De Rosa, Ufficio Relazioni Internazionali, Programmi Comunitari e Cooperazione Internazionale; coordina Annalisa Morganti – FISSUF.

Alle 13 si parlerà di “FISSUF: Finanziamenti europei conseguiti negli ultimi 5 anni” con Giulia Balboni, delegata Ricerca FISSUF.

Nel pomeriggio, alle 14.30, tavola rotonda “Esperienze di progettazione europea”, con gli interventi di Uliano Conti, Floriana Falcinelli, Claudia Mazzeschi, Annalisa Morganti, Marco Moschini, Rosario Salvato– FISSUF, Alexander Koensler, School of History, Anthropology, Philosophy and Politics, Queen's University – Belfast; coordina Giulia Balboni, delegata Ricerca FISSUF.

Le conclusioni, alle 16, di Claudia Mazzeschi, direttrice FISSUF. 

Perugia, 13 dicembre 2018

Apertura dell’a.a. 2018-2019 dell’Accademia Anatomico-Chirurgica con la prolusione del prof. Mearini e la consegna dei premi “Diogene Furbetta” e “Alessio Trippolini” - Mercoledì 19 dicembre, ore 17 Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia 

La seduta inaugurale dell’anno accademico 2018-2019 dell’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia, 217° dalla sua fondazione, si svolgerà a Perugia, mercoledì 19 dicembre 2018, alle ore 17, nell’Aula 8 (Edificio B, piano -2) della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia.

La cerimonia, presieduta dal professor Rosario Francesco Donato, presidente dell’Accademia Anatomico-Chirurgica, sarà aperta dalla consegna dei premi “Diogene Furbetta” per la Medicina del Lavoro e “Alessio Trippolini” per la Biologia Molecolare.

Seguirà, alle ore 17.15, la prolusione del professore Ettore Mearini, direttore Clinica Urologica - coordinatore Sezione di Chirurgia Urologica, Trapiantologica, Andrologica e Tecniche Mini-invasive, Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche - Direttore Scuola di Specializzazione in Urologia - Università degli Studi di Perugia; tratterà il tema “Chirurgia urologica: ieri, oggi, domani”.

Perugia, 12 dicembre 2018

Esercizio fisico e salute, la professoressa Pasqualini ne parla a “L’Uovo di Colombo” - Giovedì 13 dicembre 2018, ore 19.05, “Umbria Radio”

La professoressa Leonella Pasqualini, docente del Dipartimento di Medicina nella sezione di Medicina interna, angiologia e malattie da arteriosclerosi, presidente del corso di laurea Magistrale in Scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive ed adattate, sarà ospite del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia; andrà in onda domani, giovedì 13 dicembre 2018, sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

La professoressa Pasqualini, che insegna Metodi e didattiche delle attività motorie ed è inoltre referente del Master in Management dello sport e delle attività motorie, nel corso della puntata tratterà, in particolare, il tema dell'esercizio fisico – del quale si occupa da oltre 30 anni – e del suo impiego nella terapia delle arteriopatie obliteranti degli arti inferiori, ambito questo di approfondite ricerche anche relativamente ai fattori prognostici in soggetti a rischio cardiovascolare quali obesi e fumatori.

“L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 15 dicembre 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.

 

Perugia, 11 dicembre 2018

Presentato il primo Bilancio Sociale dell’Ateneo di Perugia.  Moriconi: “Un doveroso atto di trasparenza”. 

Nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato, sono stati presentati il primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia e il Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso”.

“Lo sforzo costante di questi ultimi anni sta dando frutti al di là delle nostre aspettative: ho sempre detto che solo con la collaborazione di tutti si può andare lontani e ho sempre inteso con queste parole includere la società e il territorio – ha sottolineato il Magnifico Rettore Franco Moriconi –. Da oggi abbiamo due strumenti in più: il Bilancio Sociale, un doveroso atto di trasparenza prodotto con grande impegno collettivo e che ritengo ci ponga all’avanguardia tra gli Atenei pubblici in tema di rendicontazione sociale, e il Master in Etica, Economia e Management, che introduce in modo concreto l’etica nel mondo dell’economia. E di quanto ne abbiamo bisogno credo sia ormai chiaro per tutti”.

“Il bilancio sociale è per sua stessa natura un work in progress e quello presentato oggi è il primo di una serie che dovrà seguire con adeguata periodicità – ha spiegato Alessandro Montrone, Pro Rettore e coordinatore del Bilancio Sociale di Ateneo -. Ci aspettiamo osservazioni e suggerimenti da parte dei nostri stakeholders, dei quali cercheremo di fare buon uso. Dobbiamo sempre lasciare spazio all’analisi critica, motore del miglioramento”.

Il Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia è articolato in sei parti: identità dell’Ateneo, mission, relazioni con gli stakeholder, analisi economica, finanziaria e sociale, bilancio di genere, report di sostenibilità. Intende dare conto, in modo trasparente e comprensibile, della propria organizzazione e del grado di conseguimento degli obiettivi istituzionali, ossia la ricerca scientifica, il trasferimento dei risultati, la formazione superiore, l’internazionalizzazione ma anche di fattori che contribuiscono in modo determinante al benessere dell’organizzazione, della società e del territorio, quali il contrasto alle discriminazioni, la promozione delle pari opportunità e del benessere organizzativo (l’Università degli Studi di Perugia è recentemente risultata tra le 400 aziende italiane in cui si lavora meglio), il bilancio di genere e le iniziative per la sostenibilità.

L’innovativo Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso”, realizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione in collaborazione con SVILUPPUMBRIA S.p.A., SCAI S.p.A., Officina Sociale soc. coop. e con la collaborazione scientifica della Fondazione Lavoroperlapersona, intende promuovere la formazione di un management etico per la crescita delle imprese, ponendo al centro delle dinamiche aziendali la realizzazione della Persona in tutte le sue dimensioni, la creazione di valore condiviso e la promozione della responsabilità sociale.

 

All’incontro con i giornalisti sono inoltre intervenuti Tiziana Bonaceto, Direttore Generale dell’Ateneo; Claudia Mazzeschi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze  Sociali,

Umane e della Formazione; Massimiliano Marianelli, Delegato del Rettore per la Didattica; Mauro Agostini, Direttore di Sviluppumbria S.p.A.; Luigi Cimmino, docente e coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Filosofia ed etica delle relazioni, Ernesto Cesaretti amministratore delegato di Scai S.p.A. e Paolo Tamiazzo di Officina Sociale soc. coop.

“Si è soliti pensare a Filosofia ed Etica come a concetti astratti – ha dichiarato la professoressa Claudia Mazzeschi, direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione –. Dobbiamo abituarci, invece, a considerarle come necessario fondamento della società civile, delle azioni di governo e dei processi economici in grado di garantire un adeguato benessere all’individuo. Un benessere che sia reale, non solo sulla carta e non solo perché è giusto, ma perché l’esperienza ci dimostra che questa è la scelta che consente di ottenere i risultati migliori. Investire sul valore delle relazioni, al centro del Master, significa investire su una crescita a misura d’uomo, per l’uomo: contributo vero alla crescita delle imprese e della società”.

“La firma della convenzione per il Master – ha rilevato il presidente Mauro Agostini – è mirata alla precisa volontà di qualificazione dell’ambiente regionale e dei suoi attori per promuovere lo sviluppo e i valori dell’etica, della trasparenza e della sostenibilità, coniugandoli con la gestione d’impresa, con la rendicontazione. Sviluppumbria intende, con questa collaborazione, imprimere valore aggiunto al tessuto economico locale. Formare dei giovani che abbiamo già queste caratteristiche è un plus per l’Università di Perugia; nel contempo abbiamo l’opportunità di avere una relazione sempre più stretta – e qui il ruolo di Sviluppumbria - tra le imprese del territorio e l’Ateneo perugino dei Perugia. I giovani che parteciperanno al master avranno anche la possibilità di svolgere degli stage e quindi di presentarsi con questo curriculum alle imprese”.

“Questo Master – ha precisato il professor Massimiliano Marianelli, delegato del Rettore alla Didattica - è un ulteriore mattone di un lungo percorso che è soprattutto una sfida: ripensare il valore vero delle relazioni come motore per una crescita che tiene insieme realizzazione personale, innovazione e sviluppo. È la via per riportare, in modo concreto, la persona al centro nei processi produttivi”.

In particolare il master è un percorso culturale e formativo finalizzato a fornire una visione sistemica ed integrata dei mutamenti sociali in atto, condizione necessaria per saper leggere ed interpretare le sfide sociali e culturali lanciate dal mondo contemporaneo. In particolare dialogheranno tra loro discipline di ambito etico-filosofico, discipline di are economica e di area psicologica. La novità del percorso è rappresentata dalla figura professionale che si intende formare: un manager che sappia fare del valore delle relazioni il perno di una rinnovata capacità organizzativa e gestionale al servizio della crescita delle imprese fondato sulla centralità dei soggetti coinvolti nel processo produttivo e della loro realizzazione personale 

Le iscrizioni sono aperte sino al 11 marzo 2019.

I posti disponibili sono 20; 15 le borse di studio.

Bando e modulistica disponibili all’indirizzo

https://www.unipg.it/didattica/accesso-corsi-numero-programmato/master?layout=concorso&idConcorso=15013

 

moriconi bilancio sociale 2

moriconi bilancio sociale 4

moriconi e montrone

montrone bilancio 2

mazzeschi bilancio socialeagostini e mazzeschi 1agostini e mazzeschi 2

agostini 2agostini 1cesaretti 1marianelli 1cimmino

tamiazzoPerugia, 7 dicembre 2018

Giornata inaugurale dei corsi della Scuola di Specializzazione “L. Migliorini” - Prolusione di David Ermini, vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura - Lunedì 10 dicembre 2018 alle ore 11, a Giurisprudenza 

Nell’Aula 3 del Dipartimento di Giurisprudenza, lunedì 10 dicembre 2018, alle ore 11, avrà luogo la giornata inaugurale dei corsi della Scuola di Specializzazione “L. Migliorini”.

La prolusione sarà tenuta dall’avvocato David Ermini, Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, sul tema “Il mestiere del giurista: modeste riflessioni sul futuro di una professione”.

La cerimonia sarà aperta dai saluti di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Giovanni Marini, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, Andrea Orestano, direttore della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “L. Migliorini”.

Seguirà la prolusione dell’avvocato David Ermini.

Perugia, 7 dicembre 2018

Presentazione del master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso” e del primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia - Martedì 11 dicembre 2018, ore 11.30, Palazzo Murena 

È convocata per martedì 11 dicembre 2018, alle ore 11.30, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, la conferenza stampa di presentazione del Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso” e del primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia.

All’incontro con i giornalisti interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia; Alessandro Montrone, Pro Rettore e coordinatore del bilancio sociale di Ateneo; Tiziana Bonaceto, Direttore Generale dell’Ateneo; Claudia Mazzeschi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione; Massimiliano Marianelli, Delegato del Rettore per la Didattica; Mauro Agostini, Direttore di Sviluppumbria S.p.A.; Luigi Cimmino, docente e coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Filosofia ed etica delle relazioni e i rappresentanti di Scai S.p.A. Ernesto Cesaretti e Officina Sociale soc. coop. Luigi Calzini.

 

Perugia, 6 dicembre 2018

Paolo Gresele eletto presidente della Società Italiana per lo Studio dell’Emostasi e della Trombosi 

Il professor Paolo Gresele, internista e responsabile del Centro Emostasi e Trombosi afferente al Dipartimento di Medicina dell’Università di Perugia, è il nuovo ‘presidente eletto’ della Società Italiana per lo Studio dell’Emostasi e della Trombosi (SISET); va ad affiancare l’attuale presidente, professor Armando Tripodi (Università di Milano) per il biennio 2018-2020 e assumerà la presidenza fra due anni.

L’elezione è avvenuta durante il recente XXV congresso nazionale della SISET tenutosi a Firenze che ha visto la partecipazione di oltre 600 medici e studiosi del settore provenienti da tutta Italia.

L’importante incarico nazionale ottenuto da Paolo Gresele rappresenta un riconoscimento dell’attività portata avanti negli ultimi decenni nella diagnosi e cura delle patologie trombotiche ed emorragiche e della ricerca scientifica svolta su questi temi, e una testimonianza degli elevati livelli raggiunti in questo campo dalla scuola medica perugina.

Questo prestigioso incarico scientifico fa seguito al ruolo di presidente del sottocomitato scientifico sulla fisiologia piastrinica della Società Internazionale di Emostasi e Trombosi (ISTH) che il professore perugino ha ricoperto negli ultimi 5 anni.

Di particolare rilievo è l’attività di ricerca sulle malattie emorragiche e trombotiche coordinata dal professor Gresele e resa possibile grazie al fondamentale apporto di giovani ricercatori formatisi alla sua scuola nel corso degli ultimi anni.

 

paolo gresele

Perugia, 6 dicembre 2018

Presentazione del master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso” e del primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia - Martedì 11 dicembre 2018, ore 11.30, Palazzo Murena 

È convocata per martedì 11 dicembre 2018, alle ore 11.30, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, la conferenza stampa di presentazione del Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso” e del primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia.

All’incontro con i giornalisti interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia; Alessandro Montrone, Pro Rettore e coordinatore del bilancio sociale di Ateneo; Tiziana Bonaceto, Direttore Generale dell’Ateneo; Claudia Mazzeschi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione; Massimiliano Marianelli, Delegato del Rettore per la Didattica; Mauro Agostini, Direttore di Sviluppumbria S.p.A.; Luigi Cimmino, docente e coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Filosofia ed etica delle relazioni e i rappresentanti di Scai S.p.A. Ernesto Cesaretti e Officina Sociale soc. coop. Luigi Calzini.

---

L’innovativo Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso”, realizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione in collaborazione con SVILUPPUMBRIA S.p.A., SCAI S.p.A., Officina Sociale soc. coop. e con la collaborazione scientifica della Fondazione Lavoroperlapersona, intende promuovere la formazione di un management etico per la crescita delle imprese, ponendo al centro delle dinamiche aziendali la realizzazione della Persona in tutte le sue dimensioni, la creazione di valore condiviso e la promozione della responsabilità sociale.

Proprio con riferimento a questi temi, nel corso della conferenza stampa sarà presentato il primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia, uno strumento ancora non abbastanza diffuso ma di fondamentale importanza per descrivere come un’azienda pubblica si è rapportata rispetto al perseguimento della propria “mission”. Nel documento si dà conto in modo trasparente e comprensibile della propria organizzazione e del grado di conseguimento degli obiettivi istituzionali, ossia la ricerca scientifica, il trasferimento dei risultati, la formazione superiore, l’internazionalizzazione ma anche di fattori che contribuiscono in modo determinante al benessere dell’organizzazione, della società e del territorio, quali il contrasto alle discriminazioni, la promozione delle pari opportunità e del benessere organizzativo (l’Università degli Studi di Perugia è recentemente risultata tra le 400 aziende italiane in cui si lavora meglio), il bilancio di genere e le iniziative per la sostenibilità.

Pochissimi atenei in Italia hanno fino ad oggi redatto un vero e proprio bilancio sociale, che da una parte si propone di rendere chiara e misurabile la performance degli indicatori e dall’altra

di rendicontarla, nel senso vero e proprio di rendere conto ai propri stakeholder di riferimento dei propri comportamenti e delle proprie scelte.

In questo modo gli studenti e le loro famiglie, i docenti, i ricercatori, il personale tecnico, amministrativo e bibliotecario, i sindacati, le istituzioni pubbliche locali, nazionali e internazionali, la comunità scientifica, le fondazioni, i finanziatori e donatori, le associazioni di categoria, i fornitori, le reti a cui l’Ateneo aderisce e i suoi partner e, da ultima ma non per importanza, la collettività, avranno modo di conoscere, in maniera trasparente e condivisa, gli obiettivi strategici e l’azione dell’attuale Governance di Ateneo.

Perugia, 5 dicembre 2018

Perugia, 5 dicembre 2018

Presentazione del master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso” e del primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia - Martedì 11 dicembre 2018, ore 11.30, Palazzo Murena 

È convocata per martedì 11 dicembre 2018, alle ore 11.30, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, la conferenza stampa di presentazione del Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso” e del primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia.

All’incontro con i giornalisti interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia; Alessandro Montrone, Pro Rettore e coordinatore del bilancio sociale di Ateneo; Tiziana Bonaceto, Direttore Generale dell’Ateneo; Claudia Mazzeschi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione; Massimiliano Marianelli, Delegato del Rettore per la Didattica; Mauro Agostini, Direttore di Sviluppumbria S.p.A.; Luigi Cimmino, docente e coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Filosofia ed etica delle relazioni e i rappresentanti di Scai S.p.A. Ernesto Cesaretti e Officina Sociale soc. coop. Luigi Calzini.

---

L’innovativo Master in “Etica, economia e management. Organizzare per creare valore condiviso”, realizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione in collaborazione con SVILUPPUMBRIA S.p.A., SCAI S.p.A., Officina Sociale soc. coop. e con la collaborazione scientifica della Fondazione Lavoroperlapersona, intende promuovere la formazione di un management etico per la crescita delle imprese, ponendo al centro delle dinamiche aziendali la realizzazione della Persona in tutte le sue dimensioni, la creazione di valore condiviso e la promozione della responsabilità sociale.

Proprio con riferimento a questi temi, nel corso della conferenza stampa sarà presentato il primo Bilancio Sociale dell’Università degli Studi di Perugia, uno strumento ancora non abbastanza diffuso ma di fondamentale importanza per descrivere come un’azienda pubblica si è rapportata rispetto al perseguimento della propria “mission”. Nel documento si dà conto in modo trasparente e comprensibile della propria organizzazione e del grado di conseguimento degli obiettivi istituzionali, ossia la ricerca scientifica, il trasferimento dei risultati, la formazione superiore, l’internazionalizzazione ma anche di fattori che contribuiscono in modo determinante al benessere dell’organizzazione, della società e del territorio, quali il contrasto alle discriminazioni, la promozione delle pari opportunità e del benessere organizzativo (l’Università degli Studi di Perugia è recentemente risultata tra le 400 aziende italiane in cui si lavora meglio), il bilancio di genere e le iniziative per la sostenibilità.

Pochissimi atenei in Italia hanno fino ad oggi redatto un vero e proprio bilancio sociale, che da una parte si propone di rendere chiara e misurabile la performance degli indicatori e dall’altra

di rendicontarla, nel senso vero e proprio di rendere conto ai propri stakeholder di riferimento dei propri comportamenti e delle proprie scelte.

In questo modo gli studenti e le loro famiglie, i docenti, i ricercatori, il personale tecnico, amministrativo e bibliotecario, i sindacati, le istituzioni pubbliche locali, nazionali e internazionali, la comunità scientifica, le fondazioni, i finanziatori e donatori, le associazioni di categoria, i fornitori, le reti a cui l’Ateneo aderisce e i suoi partner e, da ultima ma non per importanza, la collettività, avranno modo di conoscere, in maniera trasparente e condivisa, gli obiettivi strategici e l’azione dell’attuale Governance di Ateneo.

Perugia, 5 dicembre 2018

A’”L'Uovo di Colombo” il professor Giacomo Muzi illustra le attività della Sezione di Medicina del Lavoro, Malattie Respiratorie e Tossicologia Professionali e Ambientali - Giovedì 6 dicembre 2018, ore 19.05, “Umbria Radio” 

Il professor Giacomo Muzi, docente del Dipartimento di Medicina, presidente del corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei luoghi di lavoro e direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina del lavoro, sarà ospite del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, dedicato alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo di Perugia, in onda domani, giovedì 6 dicembre 2018 sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz) dalle ore 19.05 alle 19.30.

Il professor Muzi, illustrerà le attività portate avanti nella Sezione di “Medicina del Lavoro, Malattie Respiratorie e Tossicologia Professionali e Ambientali” del Dipartimento di Medicina - Università degli Studi di Perugia, istituita come “Istituto di Medicina del Lavoro” nel 1972, inizialmente diretta dal Prof. Diogene Furbetta, fino al 1986 e successivamente dal Prof Giuseppe Abbritti fino al 2013.

Si soffermerà, inoltre, sulle diverse attività di ricerca (sperimentale, epidemiologica, clinica) e sui fattori di rischio ed effetti sulla salute dei lavoratori in moderni ambienti di lavoro confinati non-industriali; in particolare uffici ed ospedali (inquinamento dell’aria indoor ed effetti sulla salute) e sulle malattie dell’apparato respiratorio di origine professionale come asma bronchiale professionale, malattie derivanti da esposizione lavorativa a silice, asbesto, polveri ed irritanti delle vie aeree.

 

 “L’Uovo di Colombo” è condotto dai giornalisti Francesco Locatelli (Umbria Radio) e Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica.

La replica del programma andrà in onda sabato 8 dicembre 2018, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html  canale “Uovo di Colombo”.

 

Perugia, 5 dicembre 2018  

giacomo muzi

 

Perugia, 4 dicembre 2018

“La cultura nei rapporti del sistema internazionale”, convegno organizzato da Scuola Lingue Estere dell’Esercito e Ateneo – Perugia, 11 e 12 dicembre

“La cultura nei rapporti del sistema internazionale” è il secondo convegno del ciclo “Le dimensioni delle lingue e dei linguaggi” frutto della collaborazione tra la Scuola Lingue Estere dell’Esercito e il Dipartimento di Lettere, Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Perugia; si svolgerà a Perugia martedì 11 e mercoledì 12 dicembre 2018,

La due giorni di confronto vedrà la presenza di docenti e allievi della Scuola Lingue Estere dell’Esercito, del Dipartimento di Lettere perugino, di altri atenei italiani e del mondo della cultura per delineare un’analisi del complesso e controverso posizionamento della dimensione “cultura” nell’ambito del sistema internazionale.

I nuovi orientamenti geopolitici, infatti, rimodellano i rapporti tra gli attori del sistema internazionale; le migrazioni di massa, la globalizzazione, sistemi di interconnessione e comunicazione sempre più sofisticati ed estesi, infatti, hanno reso imprescindibile una competenza e una consapevolezza culturali che permettano di abbandonare filtri stereotipici inadeguati per guardare il mondo e per acquisire nuovi strumenti e nuove ‘lenti’ per interpretare il reale.

L’obiettivo del convegno è dunque quello di riflettere sulla necessità impellente di una formazione specifica, di un percorso di studi dedicato/orientato ad acquisire una forma mentis e un sapere per essere non solo attori consapevoli, ma anche capaci di risolvere attriti e conflitti in modo premiante e duraturo.

I lavori, martedì 11 dicembre, saranno aperti, alle ore 9, nella Sala dei Notari, dagli interventi di Andrea Romizi, sindaco della città di Perugia, del Generale di Brigata Uberto Incisa di Camerana, comandante della Scuola Lingue Estere dell’Esercito, di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, Maria Teresa Severini, assessore del Comune di Perugia a Cultura Turismo e Università, Mario Tosti, direttore del Dipartimento Lettere, Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Perugia.

Nel pomeriggio i lavori riprenderanno nell’Aula magna della Scuola Lingue Estere di Perugia.

Mercoledì 12 dicembre il convegno si terrà, al mattino, nelle sale di Palazzo Manzoni (Piazza Morlacchi, 11), sede del Dipartimento di Lettere Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne, nel pomeriggio alla Scuola Lingue Estere dell’Esercito.

Perugia, 3 dicembre 2018

Convegno su benessere psicofisico e qualità di vita nel campo delle malattie mentali - Sarà presentato il master in “Management dello sport e delle attività motorie” 

Domani, martedì 4 dicembre 2018, con inizio alle ore 8. 30, si svolgerà a Perugia, nell’ Aula 8 della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia, il convegno “Attività motoria, sport e salute mentale” incentrato sul benessere psicofisico e la qualità di vita nel campo delle malattie mentali.

L’incontro scientifico è organizzato dalla professoressa Leonella Pasqualini, presidente del Corso di Studi in Scienze e Tecniche dello Sport e delle Attività Motorie Preventive ed Adattate dell’Università degli Studi di Perugia, con la collaborazione scientifica della Casa di Cura Villa Rosa di Viterbo il cui direttore scientifico è il professor Giuseppe Bersani della Sapienza Università di Roma. 

L’attività motoria e lo sport costituiscono strumenti indispensabili per salvaguardare e recuperare il benessere psicofisico e mantenere le persone in salute, favorendo le capacità relazionali, l’aumento dell’autostima e l’inclusione sociale. Il convegno affronta, tra gli altri, aspetti quali la prevenzione e cura del diabete, dell’obesità e della sindrome metabolica e dell’osteoporosi, patologie molto frequenti nel malato psichiatrico, attraverso l’istituzione di protocolli di esercizio fisico adattato. Oltre ad affrontare i suddetti temi con esperti del settore, verranno poi proposte esperienze dirette da parte di chi lavora sul campo e da parte di persone che hanno personalmente attraversato esperienze difficili e grazie allo sport hanno trovato motivazione e forza per proseguire nel loro cammino esistenziale.

Alle ore 8.30 di martedì 4 dicembre è prevista l’introduzione al convegno della professoressa Pasqualini e del professor Bersani. Seguiranno, alle 8.45, i saluti istituzionali: Franco Moriconi, Magnifico Rettore, Università degli Studi di Perugia, Giancarlo Agnelli, presidente Scuola di Medicina e Chirurgia; Carlo Riccardi, direttore Dipartimento di Medicina; Francesco Grignani, presidente CdS in Medicina e Chirurgia; Gianfranco Binazzi, delegato del Rettore per le Attività sportive; Pier Luigi Cavicchi, Presidente CUS Perugia; Domenico Ignozza, presidente regionale CONI Umbria, Gianni Luca Tassi, presidente comitato regionale CIP Umbria, Carla Casciari, Consigliere Regione Umbria, Luca Barberini, assessore Sanità Regione Umbria.

Alle ore 9.15 la presentazione del master in ”Management dello sport e delle attività motorie”.

Il convegno fa parte della programmazione didattica degli studenti dei due Corsi di studio di Scienze motorie, Medicina e Chirurgia e Psicologia clinica e della salute.


Torna su
×