Perugia, 28 febbraio 2020

Corsi ad accesso programmato locale A.A. 2020/2021, modalità di immatricolazione, si comincia dal 2 marzo

L’Università degli Studi di Perugia, per l’anno accademico 2020/2021, ha previsto l’accesso programmato locale per i seguenti corsi di studio: - Farmacia; - Chimica e Tecnologia farmaceutiche; - Scienze Biologiche; - Biotecnologie; - Scienze motorie e Sportive;        - Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche; - Valutazione del funzionamento individuale in psicologia clinica e della salute; - Scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive e adattate.

Tutte le informazioni relative alle procedure, ai termini e alle modalità di accesso ai corsi verranno pubblicate alla pagina http://accessoprogrammato.unipg.it in cui saranno presenti anche dei tutorial per agevolare i candidati nelle varie fasi della procedura di accesso ai corsi.

Gli interessati possono manifestare l’interesse all’immatricolazione entro i termini previsti e la prova selettiva si svolgerà soltanto se le richieste di immatricolazione superino il numero dei posti disponibili.

Sono previste due sessioni per manifestare l’interesse all’immatricolazione, una primaverile a cui possono partecipare anche coloro che sono in procinto di conseguire il diploma di scuola secondaria superiore nell’a.s.2019/2020 e una estiva, a ciascuna delle quali è stato riservato un contingente di posti;

Per la sessione primaverile, in considerazione della concomitanza con la preparazione agli esami di stato, l’eventuale prova selettiva potrà essere sostenuta, oltre che nella sede di Perugia, anche a Milano e Bari.

Gli eventuali posti non assegnati nella sessione primaverile saranno riproposti in quella estiva; inoltre, coloro che non avranno ottenuto un posto nella sessione primaverile possono ripresentare la manifestazione di interesse in quella estiva.

Corso di studio

Dipartimento

Sessione primaverile

Sessione estiva

Posti

Termine richiesta immatricolazione

Data eventuale prova selettiva

Posti (*)

Termine richiesta immatricolazione

Data eventuale prova selettiva

Farmacia

Scienze Farmaceutiche

70

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

prova unica

24 aprile 2020

70

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

prova unica

25 settembre  2020

Chimica e Tecnologia farmaceutiche

45

50

Biotecnologie

Chimica, Biologia e Biotecnologie

95

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

prova unica

30 aprile 2020

96

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

prova unica

30 settembre  2020

Scienze Biologiche

85

86

Scienze motorie e Sportive

Medicina Sperimentale

100

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

23 aprile 2020

100

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

29 settembre  2020

Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche

Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione

170

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

29 aprile 2020

200

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

24 settembre  2020

Valutazione del funzionamento individuale in psicologia clinica e della salute (laurea magistrale)

Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione

40

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

22 aprile 2020

60

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 11 settembre 2020

7 ottobre 2020

Scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive e adattate (laurea magistrale)

Medicina

Non prevista

In corso di definizione

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 11 settembre 2020

8 ottobre 2020

(*) per la sessione estiva, ai posti riportati in tabella vanno aggiunti gli eventuali posti non assegnati nella sessione primaverile

 

Perugia, 27 febbraio 2020

Aperte le iscrizioni al Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale, c’è tempo sino all’11 marzo 2020

Sono aperte, fino all'11 marzo 2020, le iscrizioni al Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale, promosso dal Dipartimento di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Perugia. 

Il Master, diretto dal Prof. Fabio Raspadori e coordinato dalla dott.ssa Diletta Paoletti, prenderà avvio a Perugia nel mese di aprile 2020, si configura quale iter di alta formazione sulla progettazione europea, con approfondimenti specifici in ambito culturale, creativo, multimediale e audiovisivo. 

Lungo il percorso formativo - dalla durata di 15 mesi, per 300 ore di didattica a weekend alternati (con possibilità di streaming), 400 ore di tirocinio e 74 CFU - i partecipanti acquisiscono competenze teoriche e tecnico-gestionali legate al project design e al project management. La figura del progettista europeo si caratterizza per la grande spendibilità nel mercato del lavoro, pubblico e privato: è elevato, infatti, il fabbisogno di profili che sappiano innovare e intercettare risorse, guardando alle politiche ed alle linee di finanziamento dell'Unione europea.  

Le iscrizioni al Master rimarranno aperte fino all'11 marzo 2020. Sono disponibili 5 borse di studio per dipendenti pubblici finanziate dall’INPS, a copertura totale del costo di immatricolazione.

Bando, informazioni sul Master e sulle borse di studio, modulo di contatto disponibili al sito: http://progettazioneculturaeuropa.unipg.it 

Per informazioni: dott.ssa Diletta Paoletti 347 0360791

Perugia, 26 febbraio 2020

La prof.ssa Mencacci e la dott.ssa Camilloni, a “L’Uovo di Colombo” affrontano i temi della sepsi e della sorveglianza sulle infezioni respiratorie - giovedì 27 febbraio su Umbria Radio

La professoressa Antonella Mencacci e la dottoressa Barbara Camilloni, docenti del Dipartimento di Medicina, saranno ospiti domani, giovedì 27  febbraio 2020, dalle ore 19.05 alle 19.30, del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, in onda sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz), trasmissione dedicata alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo perugino. 

Durante la puntata la professoressa Mencacci, direttore della Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia e direttore della Struttura Complessa di Microbiologia dell’Azienda ospedaliera, illustrerà le attività di ricerca nelle sepsi mentre la dottoressa Camilloni tratterà delle procedure per la sorveglianza delle infezioni respiratorie.

Nel corso della trasmissione Mencacci e Camilloni affronteranno anche il tema del Coronavirus evidenziando l’importanza, nella quotidianità, dei comportamenti da tenere e delle cosa da fare e non fare.

“L’Uovo di Colombo” è condotto dalla giornalista Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica dell’Ateneo di Perugia.

La replica del programma andrà in onda sabato 29 febbraio 2020, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html   canale “Uovo di Colombo”.

 

Perugia, 26 febbraio 2020

Asma acuto, domani incontro con il dottor Paolo Groff - giovedì 27 febbraio, Perugia,  Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia 

L’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia ha organizzato il seminario “Asma acuto, il punto di vista dell'urgentista” con l’intervento del dottor Paolo Groff, Direttore SC Pronto Soccorso e Osservazione Breve dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

L’incontro, aperto a tutti, avrà luogo domani, giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 16.30, a Perugia, nell’Aula 7, Edificio B, piano -2 della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia (Piazza Lucio Severi).

 

"Da sempre l'asma è materia dello pneumologo – spiega il professor Rosario Francesco Donato, presidente dell’’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia -. Senza voler contravvenire a questa legge naturale, bisogna tuttavia riconoscere che molti pazienti giungono in Pronto Soccorso per riacutizzazione del problema e non raramente il sospetto diagnostico è posto proprio in questo contesto. Compito dello specialista in Medicina d'urgenza del Pronto Soccorso è di riconoscere le riacutizzazioni a rischio di evoluzione sfavorevole, il che spesso coincide con l'identificazione di peculiari problemi nel controllo di fondo della malattia, trattarle adeguatamente ed affidare, o riaffidare, il paziente ad un follow-up specialistico appropriato."

Perugia, 26 febbraio 2020

Annullato il Salone di Orientamento in programma domani a Città di Castello 

L’amministrazione comunale di Città di Castello, visto il DPCM 25/02/2020, ha deciso, questa mattina, l’annullamento del Salone di Orientamento previsto per venerdì 28 febbraio 2020, al Palazzetto dello Sport “Andrea Ioan”.

Perugia, 26 febbraio 2020

La città dallo spazio, ad ApeRicerca ne parla la professoressa Stefania Bonafoni

Continua ApeRicerca, la serie di incontri pubblici promossi dall’Università degli Studi di Perugia per discutere delle sfide più attuali della ricerca; gli appuntamenti, ogni giovedì, iniziati a novembre per concludersi a giugno, si svolgono all’ora dell’aperitivo, alle ore 18.30, al Bio Art Caffè di Palazzo della Penna.

Domani, giovedì 27 febbraio 2020 sarà affrontato il tema “La città dallo spazio” – Cemento e asfalto stringono le nostre città in una morsa di calore, andando a intaccare il nostro benessere. Il rilevamento satellitare corre in aiuto per uno sviluppo urbano davvero sostenibili. Con Stefania Bonafoni del Dipartimento di Ingegneria.

Con ApeRicerca, articolato in complessivi 32 incontri conviviali, l’Università degli Studi di Perugia rafforza il dialogo con la cittadinanza; il ciclo è organizzato dalla società Psiquadro con la collaborazione di alcuni noti caffè del centro storico e con il patrocinio del Comune di Perugia.

Vuole essere l’occasione per tutti i cittadini di dialogare con i ricercatori e soddisfare le proprie curiosità su temi che caratterizzano l’attività dell’Ateneo e che hanno legami con la vita di ognuno: dalle scienze umane e sociali a quelle biomedico-sanitarie, da quelle ingegneristiche fino a quelle politico-economiche, così da rappresentare tutti i possibili ambiti di studio che meglio intercettano le urgenze individuali e sociali, gli interessi delle istituzioni e delle imprese del territorio.

40 i relatori coinvolti complessivamente in ApeRicerca, provenienti da tutti i 16 Dipartimenti dell’Ateneo: durante gli incontri, della durata di circa un’ora, si alterneranno momenti di approfondimento a spazi per domande e risposte, nello spirito di una condivisione conviviale del sapere.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è libera e gratuita.

È necessaria la prenotazione online sino ad esaurimento posti: ai primi 50 l’aperitivo sarà offerto.

Dettagli e prenotazioni ticket free aperitivo su: www.apericerca.it Info: 075 5852040 - 075 5852241 - 348 6976450

Calendario dei prossimi incontri:

5 / 03 / 2020 - LO SPETTRO AMICO - Prendete uno strumento usato da decenni nel campo della chimica e guardatelo sotto una nuova prospettiva: riuscireste a immaginare cosa potrebbe fare nel settore della medicina? Quando i campi della ricerca si incontrano, dando luce nuova al futuro. Con Paola Sassi

12 / 03 / 2020 - GENITORI E FIGLI, TRA DIRITTO E RELIGIONE - La nostra società garantisce ai genitori il diritto di educare i figli secondo le proprie convinzioni religiose. Al

tempo stesso lo Stato svolge un ruolo di salvaguardia dell’interesse del minore. Ma infine chi deve decidere quale sia il migliore interesse del minore? Con Silvia Angeletti

19 / 03 / 2020 - DALLA LOUISIANA CON FURORE - Il gambero rosso della Louisiana è arrivato anche in Umbria, capace di conquistare qualsiasi ambiente acquatico e senza che ci sia qualcuno in grado di contrastarlo. Tutto quello che si sta facendo e si può fare per contenere il suo indiscusso dominio. Con Antonia Concetta Elia e Martin Doerr

26 / 03 / 2020 - LUCI E OMBRE DEL CREMLINO - I principali avvenimenti che hanno scandito le relazioni tra l’Unione Europea e la Russia, tra cicatrici indelebili e ferite ancora sanguinanti. Con Francesco Randazzo

Perugia, 26 febbraio 2020

Corsi ad accesso programmato locale A.A. 2020/2021 - Modalità di immatricolazione

Per l’a.a. 2020/2021 l’Università degli Studi di Perugia ha previsto l’accesso programmato locale per i seguenti corsi di studio:

- Farmacia;

- Chimica e Tecnologia farmaceutiche;

- Scienze Biologiche;

- Biotecnologie;

- Scienze motorie e Sportive;

- Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche;

- Valutazione del funzionamento individuale in psicologia clinica e della salute;

- Scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive e adattate.

Gli interessati possono manifestare l’interesse all’immatricolazione entro i termini previsti e la prova selettiva si svolgerà soltanto se le richieste di immatricolazione superino il numero dei posti disponibili.

Sono previste due sessioni per manifestare l’interesse all’immatricolazione, una primaverile a cui possono partecipare anche coloro che sono in procinto di conseguire il diploma di scuola secondaria superiore nell’a.s.2019/2020 e una estiva, a ciascuna delle quali è stato riservato un contingente di posti;

Per la sessione primaverile, in considerazione della concomitanza con la preparazione agli esami di stato, l’eventuale prova selettiva potrà essere sostenuta, oltre che nella sede di Perugia, anche a Milano e Bari.

Gli eventuali posti non assegnati nella sessione primaverile saranno riproposti in quella estiva; inoltre, coloro che non avranno ottenuto un posto nella sessione primaverile possono ripresentare la manifestazione di interesse in quella estiva.

Corso di studio

Dipartimento

Sessione primaverile

Sessione estiva

Posti

Termine richiesta immatricolazione

Data eventuale prova selettiva

Posti (*)

Termine richiesta immatricolazione

Data eventuale prova selettiva

Farmacia

Scienze Farmaceutiche

70

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

prova unica

24 aprile 2020

70

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

prova unica

25 settembre 2020

Chimica e Tecnologia farmaceutiche

45

50

Biotecnologie

Chimica, Biologia e Biotecnologie

95

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

prova unica

30 aprile 2020

96

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

prova unica

30 settembre 2020

Scienze Biologiche

85

86

Scienze motorie e Sportive

Medicina Sperimentale

100

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

23 aprile 2020

100

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

29 settembre 2020

Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche

Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione

170

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

29 aprile 2020

200

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 28 agosto 2020

24 settembre 2020

Valutazione del funzionamento individuale in psicologia clinica e della salute (laurea magistrale)

Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione

40

Dal 2 marzo 2020 alle ore 13:00 del 6 aprile 2020

22 aprile 2020

60

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 11 settembre 2020

7 ottobre 2020

Scienze e tecniche dello sport e delle attività motorie preventive e adattate (laurea magistrale)

Medicina

Non prevista

In corso di definizione

Dal 1 luglio 2020 alle ore 13:00 del 11 settembre 2020

8 ottobre 2020

(*) per la sessione estiva, ai posti riportati in tabella vanno aggiunti gli eventuali posti non assegnati nella sessione primaverile

Tutte le informazioni relative alle procedure, ai termini e alle modalità di accesso ai corsi verranno pubblicate alla pagina http://accessoprogrammato.unipg.it in cui saranno presenti anche dei tutorial per agevolare i candidati nelle varie fasi della procedura di accesso ai corsi.

Perugia, 25 febbraio 2020

“Leggere: forte!”, conclusa la prima formazione del progetto con la direzione scientifica del professore Federico Batini

“Leggere: forte!”, il progetto di Regione Toscana realizzato con Università degli Studi di Perugia, Ufficio scolastico regionale per la Toscana, Indire (Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa) e Cepell (Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali), ha appena concluso la fase della formazione.

Ha riguardato il personale dei nidi e delle scuole dell’infanzia di tutta la Toscana e dei docenti delle primarie e secondarie delle zone dove il progetto viene introdotto in via sperimentale, ovvero l’Empolese (provincia di Firenze) e la Valdera (provincia di Pisa). Oltre 4500 sono gli insegnanti che, grazie tre mesi e 25 ore di formazione per ciascuno, hanno adesso iniziato la lettura sistematica ad alta voce con i bambini e ragazzi: più di 1000 nidi e scuole coinvolte.

Il perché di questo progetto? Perché dati alla mano, secondo le numerose recenti ricerche dirette da Federico Batini, docente del Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione dell’Università degli Studi di Perugia, che cura la direzione scientifica di “Leggere: forte!”, i bambini che ascoltano sin dai primi anni di vita un “adulto significativo” leggere libri e storie hanno maggiori probabilità di successo nel percorso scolastico e di vita.

Ora il compito dei docenti che hanno seguito il corso di formazione consiste nel leggere in classe ad alta voce ogni giorno ai propri alunni e studenti, in modo regolare, intensivo e continuativo. Per questo è stata messa a disposizione un’ampia bibliografia, così come una dotazione di libri, acquistati dalla Regione e fatti pervenire alle scuole.

Il team di lavoro dell’Università degli Studi di Perugia, con l’aiuto di oltre 50 volontari del movimento LaAV (Letture ad Alta Voce), sta affiancando nelle classi il personale docente supportando nelle letture e nelle animazioni di incontri con genitori e ragazzi sulla lettura ad alta voce. Il gruppo di ricerca dell’Ateneo perugino sta curando la somministrazione di test e rilevazioni secondo un protocollo di ricerca voluto dalla Regione Toscana che permetterà di avere dati relativi ai bambini della fascia 0-3 a livello toscano e 0-16 per le due zone empolese e Valdera. Le dimensioni oggetto di analisi sono relative alla comprensione delle emozioni, alla pianificazione sequenziale, allo sviluppo complessivo del bambino, allo sviluppo del primo linguaggio e del primo vocabolario. Si rileveranno anche gli sviluppi sulla comprensione del testo e sulle competenze linguistiche; sarà indagato lo sviluppo delle abilità cognitive di base, delle abilità verbali, le abilità motorie, di studio e l’intelligenza verbale.

I primi dati di queste rilevazioni saranno comunicati a Firenze il 7 aprile 2020 nel convegno che si terrà al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e al quale è già possibile iscriversi dal link:

https://www.regione.toscana.it/-/leggere-forte-convegno-di-presentazione

Introdurre in classe la lettura ad alta voce dei docenti per i propri studenti come pratica quotidiana in tutto il sistema di educazione e istruzione significa agire sul futuro culturale, formativo, relazionale, identitario e perfino occupazionale delle nuove generazioni, realizzando una pratica didattica di vera e propria democrazia cognitiva. Infatti si riduce la disparità tra chi proviene da famiglie in cui si legge abitualmente e quelle in cui si legge poco o nulla, garantendo a tutti le stesse opportunità, limitando così la predestinazione all’insuccesso formativo che colpisce chi parte da posizioni di svantaggio e favorendo la cosiddetta “parità dei punti di partenza”.

Perugia, 25 febbraio 2020

Rafforzare nei giovani l'interesse per la matematica, c’è un concorso fotografico. Le domande di partecipazione entro il 29 febbraio 2020

Il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia, promuove il concorso fotografico “Matematica tra Cielo e Terra”.

L’iniziativa punta a mostrare come la matematica viene vista e riconosciuta e a rafforzare nei giovani l'interesse per questa disciplina.

La partecipazione è aperta a singoli concorrenti maggiorenni alla data di apertura del bando (residenti in Umbria o iscritti all’Università degli Studi di Perugia) e a classi di scuola secondaria di I e II grado, rappresentate da un insegnante.

Il concorso è articolato in due categorie:

#MatematicaArte - dedicato a immagini specifiche che ritraggono aspetti matematici in opere di arte figurativa, architettoniche o urbanistiche, situate nella regione Umbria;

#MatematicaOgniGiorno - dedicato ad immagini che ritraggono il tema della matematica nella realtà quotidiana (ad esempio: comunità, società, ambiente, natura, sport, lavoro)

Le foto per partecipare al concorso dovranno essere presentate entro il 29 febbraio 2020.

Le informazioni relative alle modalità di partecipazione sono reperibili all’indirizzo internet: http://www.dmi.unipg.it/matematicatracieloeterra

La premiazione del concorso sarà inserita fra le attività della Giornata Internazionale della Matematica che verrà festeggiata, al Dipartimento di Matematica e Informatica, il 13 marzo 2020.

Perugia, 24 febbraio 2020

Asma acuto, incontro con il dottor Paolo Groff- giovedì 27 febbraio, Perugia, Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia

L’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia ha organizzato il seminario “Asma acuto, il punto di vista dell'urgentista” con l’intervento del dottor Paolo Groff, Direttore SC Pronto Soccorso e Osservazione Breve dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

L’incontro, aperto a tutti, avrà luogo giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 16.30, a Perugia, nell’Aula 7, Edificio B, piano -2 della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia (Piazza Lucio Severi).

"Da sempre l'asma è materia dello pneumologo – spiega il professor Rosario Francesco Donato, presidente dell’’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia -. Senza voler contravvenire a questa legge naturale, bisogna tuttavia riconoscere che molti pazienti giungono in Pronto Soccorso per riacutizzazione del problema e non raramente il sospetto diagnostico è posto proprio in questo contesto. Compito dello specialista in Medicina d'urgenza del Pronto Soccorso è di riconoscere le riacutizzazioni a rischio di evoluzione sfavorevole, il che spesso coincide con l'identificazione di peculiari problemi nel controllo di fondo della malattia, trattarle adeguatamente ed affidare, o riaffidare, il paziente ad un follow-up specialistico appropriato."

Perugia, 24 febbraio 2020

"UTH – Umbria Tourism Hub, Incontri di Assisi” - Presentazione del progetto di formazione, disseminazione e networking sui problemi del turismo - Palazzo Bernabei, martedì 25 febbraio, ore 15 - Assisi

UTH – Umbria Tourism Hub, Incontri di Assisi” è un progetto di formazione, disseminazione e networking per mettere in rete Istituzioni, imprenditori, studenti e ricercatori, aprendo una discussione sui problemi del turismo. L'iniziativa è proposta dal Corso di Laurea in Economia del Turismo dell'Università degli Studi di Perugia e prevede incontri periodici di discussione che coinvolgeranno tutti gli attori del mondo del turismo, allo scopo di costruire sia un momento di formazione per gli studenti, sia una occasione di condivisione e confronto delle varie esperienze in campo turistico.

Il primo incontro si svolgerà domani, martedì 25 febbraio alle ore 15, a Palazzo Bernabei ad Assisi.

L'evento inizierà con la presentazione del progetto, alla presenza di Autorità accademiche, Rappresentanti della Regione dell’Umbria, del Comune di Assisi, di Confcommercio, Federalberghi, Fiavet e Confindustria Alberghi.

Il seminario inaugurale in occasione della presentazione di martedì prossimo sarà tenuto da Marcello Murzilli, imprenditore molto innovativo e di grande esperienza, che attualmente opera in Umbria - a Parrano, con l'hotel "Eremito" -, il quale parlerà su “Ecologia, tecnologia e spiritualità. Il lusso del terzo millennio”.

Perugia, 21 febbraio 2020

"UTH – Umbria Tourism Hub, Incontri di Assisi” - Presentazione dei progetto di formazione, disseminazione e networking sui problemi del turismo - Palazzo Bernabei, martedì 25 febbraio, ore 15 - Assisi

UTH – Umbria Tourism Hub, Incontri di Assisi” è un progetto di formazione, disseminazione e networking per mettere in rete Istituzioni, imprenditori, studenti e ricercatori, aprendo una discussione sui problemi del turismo. L'iniziativa è proposta dal Corso di Laurea in Economia del Turismo dell'Università degli Studi di Perugia e prevede incontri periodici di discussione che coinvolgeranno tutti gli attori del mondo del turismo, allo scopo di costruire sia un momento di formazione per gli studenti, sia una occasione di condivisione e confronto delle varie esperienze in campo turistico.

Il primo incontro si svolgerà domani, martedì 25 febbraio alle ore 15, a Palazzo Bernabei ad Assisi.

L'evento inizierà con la presentazione del progetto, alla presenza di Autorità accademiche, Rappresentanti della Regione dell’Umbria, del Comune di Assisi, di Confcommercio, Federalberghi, Fiavet e Confindustria Alberghi.

Il seminario inaugurale in occasione della presentazione di martedì prossimo sarà tenuto da Marcello Murzilli, imprenditore molto innovativo e di grande esperienza, che attualmente opera in Umbria - a Parrano, con l'hotel "Eremito" -, il quale parlerà su “Ecologia, tecnologia e spiritualità. Il lusso del terzo millennio”.

Perugia, 20 febbraio 2020

INFODAY ERASMUS+, lunedì 24 febbraio, a Perugia, in Aula Magna, il primo incontro informativo per la mobilità di studenti e dottorandi

È stato pubblicato il bando Erasmus+ per la mobilità di studenti e dottorandi per l'anno accademico 2020/2021 che permette di accedere ai finanziamenti europei, integrati da fondi di Ateneo e Ministeriali, per effettuare parte del percorso di studio in una sede universitaria europea.

Lunedì 24 febbraio 2020, alle ore 10.30, a Perugia, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia, si terrà l’INFODAY ERASMUS+, il primo di una serie di incontri informativi sul bando, per illustrare le modalità di partecipazione e le opportunità offerte agli studenti e dottorandi dell’Ateneo.

Alle ore 11, dopo la registrazione, è prevista l’esibizione del Coro dell’Università degli Studi di Perugia diretto dal Maestro Marta Alunni Pini.

Seguirà il saluto di benvenuto del Magnifico Rettore Professor Maurizio Oliviero, Ambasciatore Erasmus per l'Italia.

La Professoressa Stefania Stefanelli, Delegato per l’Internazionalizzazione e la Cooperazione Internazionale, illustrerà il Programma Erasmus+ e le opportunità di mobilità verso i Paesi partecipanti al Programma Erasmus.

Alle ore 12.15 sono previsti degli interventi di studenti che hanno partecipato al progetto di mobilità che racconteranno le proprie storie di successo in “Ti racconto l’Erasmus”.

Alle ore 12.45, infine, il vice presidente ESN Perugia, Gianfranco Procopio, illustrerà le attività dell’Erasmus Student Network (ESN).

La scadenza del bando Erasmus+ è fissata per il 13 marzo 2020.

Tutte le informazioni sono disponibili all’indirizzo: https://www.unipg.it/internazionale/bandi dove è pubblicato il calendario con le date delle altre giornate informative.

Perugia, 20 febbraio 2020

Rafforzare nei giovani l'interesse per la matematica, c’è un concorso fotografico. Le domande di partecipazione entro il 29 febbraio 2020

Il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia,
promuove il concorso fotografico “Matematica tra Cielo e Terra”.

L’iniziativa punta a mostrare come la matematica viene vista e riconosciuta e a rafforzare nei giovani l'interesse per questa disciplina.

La partecipazione è aperta a singoli concorrenti maggiorenni alla data di apertura del bando (residenti in Umbria o iscritti all’Università degli Studi di Perugia) e a classi di scuola secondaria di I e II grado, rappresentate da un insegnante.

Il concorso è articolato in due categorie:

#MatematicaArte - dedicato a immagini specifiche che ritraggono aspetti matematici in opere di arte figurativa, architettoniche o urbanistiche, situate nella regione Umbria;

#MatematicaOgniGiorno - dedicato ad immagini che ritraggono il tema della matematica nella realtà quotidiana (ad esempio: comunità, società, ambiente, natura, sport, lavoro)

Le foto per partecipare al concorso dovranno essere presentate entro il 29 febbraio 2020.

Le informazioni relative alle modalità di partecipazione sono reperibili all’indirizzo internet: http://www.dmi.unipg.it/matematicatracieloeterra
La premiazione del concorso sarà inserita fra le attività della Giornata Internazionale della Matematica che verrà festeggiata, al Dipartimento di Matematica e Informatica, il 13 marzo 2020.

Perugia, 20 febbraio 2020

Domani Salone di Orientamento a Gubbio

In pieno svolgimento la serie di Saloni di Orientamento organizzati dall’Università degli Studi di Perugia: il prossimo si svolgerà a Gubbio, venerdì 21 febbraio 2020, dalle ore 9 alle ore 13.30, al Centro Servizi Santo Spirito..

Come tradizione verranno allestiti desk informativi e saranno presenti i docenti dei 16 Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia per illustrare i corsi e le opportunità offerte alle aspiranti matricole e per rispondere alle domande degli studenti.

I successivi appuntamenti: Città di Castello (Palazzetto dello Sport “Andrea Ioan”, 28 febbraio, ore 9 - 13.30), Orvieto (Palazzo del Capitano del Popolo, 4 marzo 2020, ore 9 – 13.30), Spoleto (Albornoz Palace Hotel, 11 marzo 2020, ore 9 – 13.30).

Perugia, 19 febbraio 2020

INAUGURAZIONE DELL’ ANNO ACCADEMICO 2019/2020 - 712º DALLA FONDAZIONE DELLO STUDIUM GENERALE - Perugia, 20 marzo 2020, ore 11, Rettorato - Aula Magna - Ospiti d’onore il Prof. Gaetano Manfredi, Ministro dell'Università e della Ricerca e il Prof. Mauro Ferrari, Presidente del Consiglio Europeo della Ricerca

Il Magnifico Rettore Professore Maurizio Oliviero ha annunciato, durante la seduta del Senato Accademico, i nomi degli Ospiti d’onore della cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2019/2020, il 712° dalla Fondazione dello Studium Generale: si tratta del Prof. Gaetano Manfredi, Ministro dell'Università e della Ricerca e del Prof. Mauro Ferrari, Presidente del European Research Council (ERC).

La solenne cerimonia si svolgerà venerdì 20 marzo 2020, alle ore 11, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia.

I profili degli Ospiti:

Prof. Gaetano Manfredi: https://www.miur.gov.it/il-ministro-universita

Prof. Mauro Ferrari: https://erc.europa.eu/erc_member/mauro-ferrari

Perugia, 19 febbraio 2020

Il dolore negli animali, ad ApeRicerca ne parla la professoressa Giorgia della Rocca

Del dolore negli animali si parlerà ad ApeRicerca, la serie di incontri pubblici promossi dall’Università degli Studi di Perugia per discutere delle sfide più attuali della ricerca; gli appuntamenti, ogni giovedì, iniziati a novembre per concludersi a giugno, si svolgono all’ora dell’aperitivo, alle ore 18.30, al Bio Art Caffè di Palazzo della Penna.

Domani, giovedì 20 febbraio 2020 la professoressa Giorgia della Rocca del Dipartimento di Medicina Veterinaria, direttore del Centro di Ricerca sul Dolore Animale (Ce.Ri.D.A.), affronterà il tema del dolore per evidenziar cosa accomuna l’uomo e gli altri animali in questo ambito dal quale emergono, peraltro, poche differenze e molte similitudini.

Con ApeRicerca, articolato in complessivi 32 incontri conviviali, l’Università degli Studi di Perugia rafforza il dialogo con la cittadinanza; il ciclo è organizzato dalla società Psiquadro con la collaborazione di alcuni noti caffè del centro storico e con il patrocinio del Comune di Perugia.

Vuole essere l’occasione per tutti i cittadini di dialogare con i ricercatori e soddisfare le proprie curiosità su temi che caratterizzano l’attività dell’Ateneo e che hanno legami con la vita di ognuno: dalle scienze umane e sociali a quelle biomedico-sanitarie, da quelle ingegneristiche fino a quelle politico-economiche, così da rappresentare tutti i possibili ambiti di studio che meglio intercettano le urgenze individuali e sociali, gli interessi delle istituzioni e delle imprese del territorio.

40 i relatori coinvolti complessivamente in ApeRicerca, provenienti da tutti i 16 Dipartimenti dell’Ateneo: durante gli incontri, della durata di circa un’ora, si alterneranno momenti di approfondimento a spazi per domande e risposte, nello spirito di una condivisione conviviale del sapere.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è libera e gratuita.

È necessaria la prenotazione online sino ad esaurimento posti: ai primi 50 l’aperitivo sarà offerto.

Dettagli e prenotazioni ticket free aperitivo su: www.apericerca.it

Info: 075 5852040 - 075 5852241 - 348 6976450

Calendario dei prossimi incontri:

27 / 02 / 2020 - LA CITTÀ DALLO SPAZIO - Cemento e asfalto stringono le nostre città in una morsa di calore, andando a intaccare il nostro benessere. Il rilevamento satellitare corre in aiuto per uno sviluppo urbano davvero sostenibile. Con Stefania Bonafoni

5 / 03 / 2020 - LO SPETTRO AMICO - Prendete uno strumento usato da decenni nel campo della chimica e guardatelo sotto una nuova prospettiva: riuscireste a immaginare cosa potrebbe fare nel settore della medicina? Quando i campi della ricerca si incontrano, dando luce nuova al futuro. Con Paola Sassi

12 / 03 / 2020 - GENITORI E FIGLI, TRA DIRITTO E RELIGIONE - La nostra società garantisce ai genitori il diritto di educare i figli secondo le proprie convinzioni religiose. Al

tempo stesso lo Stato svolge un ruolo di salvaguardia dell’interesse del minore. Ma infine chi deve decidere quale sia il migliore interesse del minore? Con Silvia Angeletti

19 / 03 / 2020 - DALLA LOUISIANA CON FURORE - Il gambero rosso della Louisiana è arrivato anche in Umbria, capace di conquistare qualsiasi ambiente acquatico e senza che ci sia qualcuno in grado di contrastarlo. Tutto quello che si sta facendo e si può fare per contenere il suo indiscusso dominio. Con Antonia Concetta Elia e Martin Doerr

26 / 03 / 2020 - LUCI E OMBRE DEL CREMLINO - I principali avvenimenti che hanno scandito le relazioni tra l’Unione Europea e la Russia, tra cicatrici indelebili e ferite ancora sanguinanti. Con Francesco Randazzo

Perugia, 19 febbraio 2020

La professoressa Manuela Cecconi, a “L’Uovo di Colombo”, illustra le sue indagini per la valutazione del comportamento meccanico e idraulico di terreni e rocce dell’Italia Centrale e Meridionale – giovedì 20 febbraio su Umbria Radio

La professoressa Manuela Cecconi, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, sarà ospite domani, giovedì 20 febbraio 2020, dalle ore 19.05 alle 19.30, del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, in onda sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz), trasmissione dedicata alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo perugino.

La Cecconi è docente di Opere geotecniche in zona sismica, Geotecnica Applicata alle Opere di Ingegneria e di Sicurezza di opere e sistemi geotecnici nel Corso di Laurea Magistrale in Protezione e Sicurezza del Territorio e del Costruito del quale è coordinatrice

Nel corso della trasmissione la professoressa Cecconi si soffermerà sulle indagini sperimentali (realizzate in particolare nel Laboratorio di Geotecnica dell’Università degli Studi di Perugia) finalizzata alla valutazione del comportamento meccanico e idraulico di terreni e rocce dell’Italia Centrale e Meridionale, legata alla costruzione di opere edili; un tema di particolare attualità e criticità in considerazione delle peculiarità di tali terreni e della sismicità che li contraddistingue.

“L’Uovo di Colombo” è condotto dalla giornalista Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica dell’Ateneo di Perugia.

La replica del programma andrà in onda sabato 22 febbraio 2020, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina http://www.umbriaradio.it/podcast.html canale “Uovo di Colombo”.

 

manuela cecconi r

Perugia, 18 febbraio 2020

Oliviero Toscani tiene lezione agli studenti di Design

Oggi, 18 febbraio 2020, Oliviero Toscani è protagonista di una lezione di fotografia rivolta agli studenti del corso di laurea in Design dell’Università degli Studi di Perugia: un workshop-dibattito con circa 150 studenti, incentrato sul ruolo della fotografia nella comunicazione e nel progetto di design.

L’incontro è in corso, sino alle ore 18, nell’Aula 5 del Polo di Ingegneria, via Duranti 93, Perugia

Introdotto dai saluti di Paolo Belardi, presidente del corso di laurea in Design, Oliviero Toscani, assistito dal suo tutor Nicolas Ballario, critico di arte contemporanea, visionerà e discuterà con gli studenti un’esercitazione di fotografia eseguita in ex tempore.

Come già avvenuto nello scorso anno accademico, l’incarico di docenza attribuito a Oliviero Toscani nell’ambito dell’insegnamento di «Laboratorio di retail design» (docenti: Elisabetta Furin, Francesco Bono), al pari dell’incarico attribuito ad Andrea Margaritelli nell’ambito del «Laboratorio di interior design», è volto ad arricchire ulteriormente l’offerta formativa di un corso di laurea che sta riscuotendo un grande successo in termini di iscrizioni nel segno della qualità della didattica.

oliviero toscani 0214oliviero toscani 0207oliviero toscani 0210

 

Perugia, 17 febbraio 2020

Alla scoperta dell’Homo sapiens, fra presente, passato e futuro, inaugurata la Scuola di Paleoantropologia con l’intervento dell’onorevole Pietro Bartolo, il ‘medico di Lampedusa’

Inaugurata questa mattina, nell’ Aula Magna di Palazzo Murena, sede del Rettorato, la decima edizione della Scuola di Paleoantropologia dell’Università degli Studi di Perugia, che sarà focalizzata quest’anno su un tema di grande attualità alla luce dei fenomeni migratori di questa epoca: “Tre volte Africa: il continente delle nostre Origini” è infatti il titolo dell’edizione del decennale, durante la quale saranno approfondite le tre grandi transizioni evolutive che hanno caratterizzato l’ Homo sapiens.

A presenziare la sessione inaugurale il Prof. Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, la Prof. Stefania Stefanelli, Delegato Internazionalizzazione e cooperazione internazionale, il Prof. Roberto Rettori, Delegato Orientamento, tutorato e divulgazione scientifica e, in collegamento video, l’On. Pietro Bartolo, Deputato del Parlamento Europeo, Vicepresidente Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE. A coordinare gli interventi il Dott. Marco Cherin, Direttore della Scuola.

“Non sono qui per proporvi un contributo scientifico in ambito paleoantropologico – ha esordito il Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero -. Oltre a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito ad organizzare il programma della decima edizione della Scuola, che è il più importante corso sull'Evoluzione Umana a livello nazionale, infatti, un programma davvero ricco in sessioni di alto profilo formativo e in affascinanti eventi divulgativi aperti alla cittadinanza, in questo mio saluto desidero condividere con voi alcune considerazioni legate alla mia sensibilità, insieme di Rettore e di giurista. In primo luogo, voglio sottolineare come questa iniziativa evidenzi che ci sono, ancora, ricercatrici e ricercatori che hanno deciso di accettare la sfida a rimanere nel nostro Paese, per lavorare qui con dignità ed entusiasmo, nonostante gli ostacoli e le difficoltà del nostro sistema universitario. Inoltre, proprio prendendo spunto da questa Scuola, che guarda alle origini dell’homo sapiens, non può che nascere un nuovo interesse a ragionare, ad esempio, secondo una nuova prospettiva alle origini del diritto, ovvero alle regole che l’uomo si è dato creando la societas, lo spazio della vita collettiva ordinata: è giunto il momento, insomma, di iniziare a riflettere sulle origini dell’uomo con una modalità multidisciplinare, perché questo straordinario tesoro inesplorato che sono i passaggi dell’evoluzione umana – ha concluso il Rettore Oliviero -, richiedono di essere illuminati grazie a tutte le altre discipline cui ognuno di noi è depositario”.

Il delegato all’Internazionalizzazione e Cooperazione internazionale Prof.ssa Stefania Stefanelli ha quindi sottolineato la rilevanza e la quantità di attività internazionali della Scuola: “Oltre alle lezioni, infatti, questa iniziativa comprende anche una sessione sul campo, che si svolge ogni anno in agosto-settembre negli straordinari siti paleoantropologici della Tanzania settentrionale. Grazie alla Scuola, inoltre, ci è stato consentito, negli anni, di allacciare ottimi rapporti con le Autorità tanzaniane e con le locali popolazioni, consolidando così gli scambi culturali, scientifici e sociali. In particolare, a partire dal 2013, l’Università di Perugia ha stipulato un Memorandum of Understanding con la University of Dar es Salaam, il principale ateneo del paese. Le attività di formazione e ricerca in Tanzania sono oggi raggruppate nel programma THOR (Tanzania Human Origins Research), nel quale l’Università di Perugia guida un team composto da ricercatori delle Università di Pisa, Sapienza di Roma, Firenze e Dar es Salaam.

Il progetto rappresenta la prima esperienza italiana in queste località straordinarie – ha concluso la Professoressa Stefanelli -, e gode del riconoscimento istituzionale e del supporto finanziario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nonché del sostegno dell’Ambasciata d'Italia in Tanzania”.

Segnato da una profonda emozione l’esordio del Prof. Roberto Rettori, Delegato all’Orientamento, tutorato e divulgazione scientifica e uno dei fondatori, dieci anni fa, della Scuola. “Siamo giunti alla decima edizione e quest’anno, proprio in concomitanza con un simile anniversario, ci apriamo per la prima volta alla città di Perugia, al territorio, con eventi, incontri, concerti aperti a tutti – ha rilevato il Prof. Rettori -, ovviamente mantenendo un alto profilo scientifico, con docenti provenienti da tutta Italia ed ospiti stranieri. Moltissimi sono i partecipanti, circa novanta, per affrontare un tema di grande interesse e attualità, inutile sottolinearlo, quello delle migrazioni di homo sapiens dall’Africa verso l’Europa”.

In collegamento video, infine, l’Onorevole Piero Bartolo, cui è stato affidato l’inedito compito di riflettere sull’evoluzione umana – l’homo sapiens è partito dall’Africa e si è diffuso negli altri continenti - partendo dal nostro presente, ovvero dal fenomeno migratorio contemporaneo, che Bartolo ha vissuto quale medico in servizio a Lampedusa ed ora segue in un diverso ruolo da Bruxelles.

La Scuola, organizzata dal Dipartimento di Fisica e Geologia e dalla Galleria di Storia Naturale del Centro d’Ateneo per i Musei Scientifici, terrà le sue attività sino al 22 febbraio 2020.

Accanto alla suddivisione in Primo Livello (formazione di base) e Secondo Livello (specialistico), in occasione del decimo anniversario il Comitato Organizzatore ha introdotto molte novità. Prima tra tutte, un concorso di illustrazione e fotografia dedicato al tema dell’anno: Tre volte Africa: il continente delle nostre origini. Al vincitore sarà offerta la possibilità di partecipare gratuitamente all’edizione della Scuola di Paleantropologia del 2021.

Fra gli eventi collaterali previsti ci sono inoltre concerti, mostre, conferenze pubbliche, incontri, APERTI A TUTTI, per quella che sarà una settimana di approfondimento sulle nostre origini che coinvolgerà tutta la città. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Fra gli altri appuntamenti:

Mercoledì 19 febbraio 2020, ore 19, Sala dei Notari, “Il primate pensieroso”: Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista, intervista Ian Tattersall, curatore della Divisione di Antropologia dell’American Museum of Natura History di New York e fondatore della Hall of Human Biology and evolution.

Giovedì 20 febbraio 2020, ore 21, Sala dei Notari, “Uhuru Republic”, live concert;

Sabato 22 febbraio 2020, ore 9, Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia – Manifattura ex Tabacchi, Casalina (Deruta), cerimonia di chiusura della decima edizione della Scuola di Paleoantropologia.

Come ogni anno, inoltre, i partecipanti alla Scuola di Paleoantropologia avranno la possibilità di essere selezionati per partecipare alle attività di ricerca estive nei siti paleoantropologici di Olduvai e Laetoli, tra i più importanti al mondo.

Il comitato organizzatore della Scuola di Paleoantropologia di Perugia è composto da Marco Cherin, Roberto Rettori (Dipartimento di Fisica e Geologia, Università di Perugia), Angelo Barili, Sergio Gentili (Galleria di Storia Naturale, CAMS, Università di Perugia), con la collaborazione di Beatrice Azzarà, Alessandro Mancini (Università di Perugia), Giulia Margaritelli (IRPI-CNR), Costantino Buzi (Sapienza Università di Roma), Mirko Lombardi (Brescia).

Ospite d’onore della Scuola sarà Ian Tattersall. Antropologo di fama mondiale, curatore della Divisione di Antropologia dell’American Museum of Natural History di New York, dove ha fondato la Hall of Human Biology and Evolution. Cresciuto in Africa Orientale, ha studiato Archeologia e Antropologia presso l’Università di Cambridge, poi Geologia e Paleontologia dei Vertebrati presso l’Università di Yale, dove ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1971. Il suo volume Becoming Human: Evolution and Human Uniqueness ha vinto il prestigioso premio W.W. Howells dell’American Anthropologican Association. Molti suoi libri sono stati tradotti in italiano, tra cui il recentissimo I signori del pianeta: La ricerca delle origini dell’uomo (Codice Edizioni, 2019)

La conferenza di chiusura verrà tenuta da Fidelis T. Masao, che tornerà a Perugia a dieci anni dalla sua prima presenza alla Scuola di Paleoantropologia. Membro del Comitato Scientifico della Scuola e co-organizzatore delle attività di ricerca italo-tanzaniane in Tanzania, Masao è uno dei principali archeologi preistorici africani. Dirige numerosi progetti di ricerca internazionali nella Gola di Olduvai da più di trent’anni, collaborando con specialisti provenienti da tutto il mondo. Autore di scoperte paleontologiche e archeologiche sensazionali e instancabile docente di Archeologia presso la University of Dar es Salaam, nel 2014 ha scoperto con il suo team le nuove impronte di Australopithecus afarensis a Laetoli, che ha studiato assieme al gruppo della Scuola di Paleoantropologia.

Tutte le novità sul sito www.paleoantropologia.it e sui social network della Scuola.

maurizio oliviero 4160marco cherin 4151rettori 4179stefania stefanelli 4175bartolo 4189bartolo e tutti 4187

 

 

Perugia, 17 febbraio 2020

Esperti da Europa, Stati Uniti e Canada in convegno a Economia, omaggio per i settant’anni del professor Picardello

Ha preso il via questa mattina, sino a mercoledì 19 febbraio 2020, a Perugia, al Dipartimento di Economia si svolgerà il convegno “Geometric Analysis and Potential Theory – Discrete and Continuous”.

Sono presenti una quarantina di esperti provenienti da Europa, Stati Uniti e Canada; occasione del convegno, il settantesimo compleanno del prof. Massimo A. Picardello, dell’Università di Roma Tor Vergata, che a Perugia ha avuto la sua prima posizione stabile e dove poi ha insegnato più volte come docente della Scuola Matematica Interuniversitaria.

L’incontro scientifico internazionale è organizzato dal Dipartimento di Economia dell’Ateneo perugino insieme al Dipartimento di Economia dell’Università D’Annunzio di Chieti Pescara, al Dipartimento di Matematica dell’Università di Roma Tor Vergata, dall’ Institute of Discrete Mathematics, Graz University of Technology (Austria) e con il supporto finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Programma e maggiori informazioni nel sito https://www.math.tugraz.at/massimo70/

 

Perugia, 17 febbraio 2020

Alla scoperta dell’Homo sapiens, fra presente, passato e futuro, inaugurata la Scuola di Paleoantropologia con l’intervento dell’onorevole Pietro Bartolo, il ‘medico di Lampedusa’

Inaugurata questa mattina, nell’ Aula Magna di Palazzo Murena, sede del Rettorato, la decima edizione della Scuola di Paleoantropologia dell’Università degli Studi di Perugia, che sarà focalizzata quest’anno su un tema di grande attualità alla luce dei fenomeni migratori di questa epoca: “Tre volte Africa: il continente delle nostre Origini” è infatti il titolo dell’edizione del decennale, durante la quale saranno approfondite le tre grandi transizioni evolutive che hanno caratterizzato l’ Homo sapiens.

A presenziare la sessione inaugurale il Prof. Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, la Prof. Stefania Stefanelli, Delegato Internazionalizzazione e cooperazione internazionale, il Prof. Roberto Rettori, Delegato Orientamento, tutorato e divulgazione scientifica e, in collegamento video, l’On. Pietro Bartolo, Deputato del Parlamento Europeo, Vicepresidente Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE. A coordinare gli interventi il Dott. Marco Cherin, Direttore della Scuola.

“Non sono qui per proporvi un contributo scientifico in ambito paleoantropologico – ha esordito il Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero -. Oltre a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito ad organizzare il programma della decima edizione della Scuola, che è il più importante corso sull'Evoluzione Umana a livello nazionale, infatti, un programma davvero ricco in sessioni di alto profilo formativo e in affascinanti eventi divulgativi aperti alla cittadinanza, in questo mio saluto desidero condividere con voi alcune considerazioni legate alla mia sensibilità, insieme di Rettore e di giurista. In primo luogo, voglio sottolineare come questa iniziativa evidenzi che ci sono, ancora, ricercatrici e ricercatori che hanno deciso di accettare la sfida a rimanere nel nostro Paese, per lavorare qui con dignità ed entusiasmo, nonostante gli ostacoli e le difficoltà del nostro sistema universitario. Inoltre, proprio prendendo spunto da questa Scuola, che guarda alle origini dell’homo sapiens, non può che nascere un nuovo interesse a ragionare, ad esempio, secondo una nuova prospettiva alle origini del diritto, ovvero alle regole che l’uomo si è dato creando la societas, lo spazio della vita collettiva ordinata: è giunto il momento, insomma, di iniziare a riflettere sulle origini dell’uomo con una modalità multidisciplinare, perché questo straordinario tesoro inesplorato che sono i passaggi dell’evoluzione umana – ha concluso il Rettore Oliviero -, richiedono di essere illuminati grazie a tutte le altre discipline cui ognuno di noi è depositario”.

Il delegato all’Internazionalizzazione e Cooperazione internazionale Prof.ssa Stefania Stefanelli ha quindi sottolineato la rilevanza e la quantità di attività internazionali della Scuola: “Oltre alle lezioni, infatti, questa iniziativa comprende anche una sessione sul campo, che si svolge ogni anno in agosto-settembre negli straordinari siti paleoantropologici della Tanzania settentrionale. Grazie alla Scuola, inoltre, ci è stato consentito, negli anni, di allacciare ottimi rapporti con le Autorità tanzaniane e con le locali popolazioni, consolidando così gli scambi culturali, scientifici e sociali. In particolare, a partire dal 2013, l’Università di Perugia ha stipulato un Memorandum of Understanding con la University of Dar es Salaam, il principale ateneo del paese. Le attività di formazione e ricerca in Tanzania sono oggi raggruppate nel programma THOR (Tanzania Human Origins Research), nel quale l’Università di Perugia guida un team composto da ricercatori delle Università di Pisa, Sapienza di Roma, Firenze e Dar es Salaam.

Il progetto rappresenta la prima esperienza italiana in queste località straordinarie – ha concluso la Professoressa Stefanelli -, e gode del riconoscimento istituzionale e del supporto finanziario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nonché del sostegno dell’Ambasciata d'Italia in Tanzania”.

Segnato da una profonda emozione l’esordio del Prof. Roberto Rettori, Delegato all’Orientamento, tutorato e divulgazione scientifica e uno dei fondatori, dieci anni fa, della Scuola. “Siamo giunti alla decima edizione e quest’anno, proprio in concomitanza con un simile anniversario, ci apriamo per la prima volta alla città di Perugia, al territorio, con eventi, incontri, concerti aperti a tutti – ha rilevato il Prof. Rettori -, ovviamente mantenendo un alto profilo scientifico, con docenti provenienti da tutta Italia ed ospiti stranieri. Moltissimi sono i partecipanti, circa novanta, per affrontare un tema di grande interesse e attualità, inutile sottolinearlo, quello delle migrazioni di homo sapiens dall’Africa verso l’Europa”.

In collegamento video, infine, l’Onorevole Piero Bartolo, cui è stato affidato l’inedito compito di riflettere sull’evoluzione umana – l’homo sapiens è partito dall’Africa e si è diffuso negli altri continenti - partendo dal nostro presente, ovvero dal fenomeno migratorio contemporaneo, che Bartolo ha vissuto quale medico in servizio a Lampedusa ed ora segue in un diverso ruolo da Bruxelles.

La Scuola, organizzata dal Dipartimento di Fisica e Geologia e dalla Galleria di Storia Naturale del Centro d’Ateneo per i Musei Scientifici, terrà le sue attività sino al 22 febbraio 2020.

Accanto alla suddivisione in Primo Livello (formazione di base) e Secondo Livello (specialistico), in occasione del decimo anniversario il Comitato Organizzatore ha introdotto molte novità. Prima tra tutte, un concorso di illustrazione e fotografia dedicato al tema dell’anno: Tre volte Africa: il continente delle nostre origini. Al vincitore sarà offerta la possibilità di partecipare gratuitamente all’edizione della Scuola di Paleantropologia del 2021.

Fra gli eventi collaterali previsti ci sono inoltre concerti, mostre, conferenze pubbliche, incontri, APERTI A TUTTI, per quella che sarà una settimana di approfondimento sulle nostre origini che coinvolgerà tutta la città. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Fra gli altri appuntamenti:

Mercoledì 19 febbraio 2020, ore 19, Sala dei Notari, “Il primate pensieroso”: Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista, intervista Ian Tattersall, curatore della Divisione di Antropologia dell’American Museum of Natura History di New York e fondatore della Hall of Human Biology and evolution.

Giovedì 20 febbraio 2020, ore 21, Sala dei Notari, “Uhuru Republic”, live concert;

Sabato 22 febbraio 2020, ore 9, Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia – Manifattura ex Tabacchi, Casalina (Deruta), cerimonia di chiusura della decima edizione della Scuola di Paleoantropologia.

Come ogni anno, inoltre, i partecipanti alla Scuola di Paleoantropologia avranno la possibilità di essere selezionati per partecipare alle attività di ricerca estive nei siti paleoantropologici di Olduvai e Laetoli, tra i più importanti al mondo.

Il comitato organizzatore della Scuola di Paleoantropologia di Perugia è composto da Marco Cherin, Roberto Rettori (Dipartimento di Fisica e Geologia, Università di Perugia), Angelo Barili, Sergio Gentili (Galleria di Storia Naturale, CAMS, Università di Perugia), con la collaborazione di Beatrice Azzarà, Alessandro Mancini (Università di Perugia), Giulia Margaritelli (IRPI-CNR), Costantino Buzi (Sapienza Università di Roma), Mirko Lombardi (Brescia).

 

Ospite d’onore della Scuola sarà Ian Tattersall. Antropologo di fama mondiale, curatore della Divisione di Antropologia dell’American Museum of Natural History di New York, dove ha fondato la Hall of Human Biology and Evolution. Cresciuto in Africa Orientale, ha studiato Archeologia e Antropologia presso l’Università di Cambridge, poi Geologia e Paleontologia dei Vertebrati presso l’Università di Yale, dove ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1971. Il suo volume Becoming Human: Evolution and Human Uniqueness ha vinto il prestigioso premio W.W. Howells dell’American Anthropologican Association. Molti suoi libri sono stati tradotti in italiano, tra cui il recentissimo I signori del pianeta: La ricerca delle origini dell’uomo (Codice Edizioni, 2019)

La conferenza di chiusura verrà tenuta da Fidelis T. Masao, che tornerà a Perugia a dieci anni dalla sua prima presenza alla Scuola di Paleoantropologia. Membro del Comitato Scientifico della Scuola e co-organizzatore delle attività di ricerca italo-tanzaniane in Tanzania, Masao è uno dei principali archeologi preistorici africani. Dirige numerosi progetti di ricerca internazionali nella Gola di Olduvai da più di trent’anni, collaborando con specialisti provenienti da tutto il mondo. Autore di scoperte paleontologiche e archeologiche sensazionali e instancabile docente di Archeologia presso la University of Dar es Salaam, nel 2014 ha scoperto con il suo team le nuove impronte di Australopithecus afarensis a Laetoli, che ha studiato assieme al gruppo della Scuola di Paleoantropologia.

 

Tutte le novità sul sito www.paleoantropologia.it e sui social network della Scuola.

aula bartolo 4190aula magna 4161bartolo 4189bartolo e tutti 4187bartolo e tutti 4188maurizio oliviero 4169marco cherin 4151rettori 4179stefania stefanelli 4175tavolo 4168

Perugia, 17 febbraio 2020

Professionisti per intercettare finanziamenti, presentato il Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale

 

Presentato questa mattina in conferenza stampa nella sede del Rettorato, il Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale, promosso dal Dipartimento di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Perugia.

“Per l’Ateneo la progettazione è un tema chiave in tutti i settori – ha detto il professor Helios Vocca, delegato del Rettore per Ricerca, valutazione e fundraising -. Come Università abbiamo idee chiare su queste strategie per individuare e formare persone per aumentare la progettualità nel nostro Ateneo; il Master in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale va dunque in questa direzione e rappresenta un passaggio importante per far crescere una generazione di specialisti nella ricerca e per l’accesso ai fondi”.

"La figura del progettista europeo – ha sottolineato il professor Fabio Raspadori, direttore del Master - è oggi molto richiesta dal mercato del lavoro, pubblico e privato: è elevato, infatti, il fabbisogno di profili che sappiano innovare e intercettare risorse, guardando alle politiche ed alle linee di finanziamento dell'Unione europea".

"Il percorso formativo - spiega la coordinatrice dottoressa Diletta Paoletti - dura 15 mesi e prevede 300 ore di didattica a weekend alternati (con possibilità di streaming) e 400 ore di tirocinio: in questo modo i partecipanti acquisiscono competenze teoriche e tecnico-gestionali legate al project design e al project management, oggi più che mai strategiche". "Inoltre - continua Paoletti - sono disponibili 5 borse di studio per dipendenti pubblici finanziate dall’INPS, a copertura totale del costo di immatricolazione".

"La vostra offerta formativa sulla progettazione europea è molto importante – ha aggiunto l'Eurodeputato Massimiliano Smeriglio, tramite video -. In questi mesi al Parlamento europeo stiamo definendo nuovo programma "Europa Creativa" che finanzia il sistema culturale, creativo e digitale. Rafforzeremo, tra le altre cose, le relazioni culturali internazionali e il settore musicale".

Il Master, la cui 3ª edizione prenderà avvio a Perugia nel mese di aprile 2020, si configura quale percorso di alta formazione sulla progettazione europea, con approfondimenti specifici in ambito culturale, creativo, multimediale e audiovisivo.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino all'11marzo 2020.

Bando, informazioni sul Master e sulle borse di studio, modulo di contatto disponibili al sito: http://progettazioneculturaeuropa.unipg.it

Per informazioni: dott.ssa Diletta Paoletti 347 0360791

 

da sx paoletti vocca raspadori 4201da sx paoletti vocca raspadori 4200

Perugia, 17 febbraio 2020

Salone di Orientamento a Todi, martedì 18 febbraio 2020, dalle ore 9 alle ore 13.30

 

Continua la serie di Saloni di Orientamento organizzati dall’Università degli Studi di Perugia: il prossimo è in programma domani, martedì 18 febbraio 2020, dalle ore 9 alle ore 13.30, a Todi nella Sala delle Pietre e nella Sala del Consiglio.

Come tradizione verranno allestiti desk informativi e saranno presenti i docenti dei 16 Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia per illustrare i corsi e le opportunità offerte alle aspiranti matricole e per rispondere alle domande degli studenti.

L’evento di domani segue i saloni recentemente realizzati a Foligno, ad Assisi, a Terni, a Castiglione del Lago.

I successivi appuntamenti sono in programma a: Gubbio (Centro Servizi Santo Spirito, 21 febbraio 2020, ore 9 – 13.30), Città di Castello (Palazzetto dello Sport “Andrea Ioan”, 28 febbraio, ore 9 - 13.30), Orvieto (Palazzo del Capitano del Popolo, 4 marzo 2020, ore 9 – 13.30), Spoleto (Albornoz Palace Hotel, 11 marzo 2020, ore 9 – 13.30).

 

Perugia, 17 febbraio 2020

 

Perugia, 14 febbraio 2020

Esperti da Europa, Stati Uniti e Canada in convegno a Economia, omaggio per i settant’anni del professor Picardello

Da lunedì 17 a mercoledì 19 febbraio 2020, a Perugia, al Dipartimento di Economia si svolgerà il convegno “Geometric Analysis and Potential Theory – Discrete and Continuous”.

Saranno presenti una quarantina di esperti provenienti da Europa, Stati Uniti e Canada; occasione del convegno, il settantesimo compleanno del prof. Massimo A. Picardello, dell’Università di Roma Tor Vergata, che a Perugia ha avuto la sua prima posizione stabile e dove poi ha insegnato più volte come docente della Scuola Matematica Interuniversitaria.

I lavori, lunedì 17 febbraio, saranno aperti alle ore 9.30, nell’Aula 1.

L’incontro scientifico internazionale è organizzato dal Dipartimento di Economia dell’Ateneo perugino insieme al Dipartimento di Economia dell’Università D’Annunzio di Chieti Pescara, al Dipartimento di Matematica dell’Università di Roma Tor Vergata, dall’ Institute of Discrete Mathematics, Graz University of Technology (Austria) e con il supporto finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Dettagli e maggiori informazioni nel sito https://www.math.tugraz.at/massimo70/

massimo picardello

Perugia, 14 febbraio 2020

Presentazione del Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale - lunedì 17 febbraio, ore 11, Sala ex Senato

È in programma per lunedì 17 febbraio 2020, alle ore 11, a Perugia, nella sala dell'ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato (piazza dell'Università, 1), la conferenza stampa di presentazione del Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale, promosso dal Dipartimento di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Perugia.

All’incontro con i giornalisti prenderanno parte il prof. Helios Vocca, delegato del Rettore per Ricerca, valutazione e fundraising, il prof. Fabio Raspadori e la dott.ssa Diletta Paoletti, rispettivamente direttore e coordinatrice del Master.

È previsto un intervento video dell'Eurodeputato on. Massimiliano Smeriglio, membro della commissione cultura al Parlamento europeo e relatore del programma "Europa Creativa".

Il Master, la cui terza edizione prenderà avvio a Perugia nel mese di aprile 2020, si configura quale percorso di alta formazione sulla progettazione europea, con approfondimenti specifici in ambito culturale, creativo, multimediale e audiovisivo.

Lungo il percorso formativo - dalla durata di 15 mesi, per 300 ore di didattica a weekend alternati (con possibilità di streaming), 400 ore di tirocinio e 74 CFU - i partecipanti acquisiscono competenze teoriche e tecnico-gestionali legate al project design e al project management. La figura del progettista europeo si caratterizza per la grande spendibilità nel mercato del lavoro, pubblico e privato: è elevato, infatti, il fabbisogno di profili che sappiano innovare e intercettare risorse, guardando alle politiche ed alle linee di finanziamento dell'Unione europea.

Le iscrizioni al Master rimarranno aperte fino all'11 marzo 2020. Sono disponibili 5 borse di studio per dipendenti pubblici finanziate dall’INPS, a copertura totale del costo di immatricolazione.

Bando, informazioni sul Master e sulle borse di studio, modulo di contatto disponibili al sito: http://progettazioneculturaeuropa.unipg.it

Per informazioni: dott.ssa Diletta Paoletti 347 0360791

Perugia, 14 febbraio 2020

Inaugurazione del Scuola di Paleoantropologia

Nell’Aula Magna di Palazzo Murena, sede del Rettorato, lunedì 17 febbraio 2020, alle ore 9, avrà luogo la cerimonia d’apertura della decima edizione della Scuola di Paleoantropologia dell’Università degli Studi di Perugia.

Interverranno il Prof. Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, il Prof. Roberto Rettori, Delegato Orientamento, tutorato e divulgazione scientifica
la Prof.ssa Stefania Stefanelli, Delegato Internazionalizzazione e cooperazione internazionale e l’On. Pietro Bartolo, Deputato del Parlamento Europeo, Vicepresidente Delegazione all'Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE, che presenterà un intervento dal titolo “Out of Africa, tra passato, presente e futuro”.

La Scuola, organizzata dal Dipartimento di Fisica e Geologia e dalla Galleria di Storia Naturale del Centro d’Ateneo per i Musei Scientifici, terrà le sue attività sino al 22 febbraio 2020.

Accanto alla consolidata suddivisione in Primo Livello (formazione di base) e Secondo Livello (specialistico), in occasione del decimo anniversario il Comitato Organizzatore ha introdotto molte novità. Prima tra tutte, un concorso di illustrazione e fotografia dedicato al tema dell’anno: Tre volte Africa: il continente delle nostre origini. Al vincitore sarà offerta la possibilità di partecipare gratuitamente all’edizione della Scuola di Paleantropologia del 2021.

Fra gli eventi collaterali previsti ci sono inoltre concerti, mostre, conferenze pubbliche, incontri, APERTI A TUTTI, per quella che sarà una settimana di approfondimento sulle nostre origini che coinvolgerà tutta la città. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Fra gli altri appuntamenti:

Sabato 15 febbraio 2020, ore 21, POST – Perugia Officina Scienza e Tecnologia, “Kit Mikayi: come le rocce hanno definito una comunità”: Racconto e interpretazione di Isabel Tata Munyane originaria del Kenya, con la collaborazione di Agata Concetta Mirabella e sottofondo musicale a cura di Roberto Dell'Orso.

Mercoledì 19 febbraio 2020, ore 19, Sala dei Notari, “Il primate pensieroso”: Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista, intervista Ian Tattersall, curatore della Divisione di Antropologia dell’American Museum of Natura History di New York e fondatore della Hall of Human Biology and evolution.

Giovedì 20 febbraio 2020, ore 21, Sala dei Notari, “Uhuru Republic”, live concert;

Sabato 22 febbraio 2020, ore 9, Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia – Manifattura ex Tabacchi, Casalina (Deruta), cerimonia di chiusura della decima edizione della Scuola di Paleoantropologia.

Come ogni anno, inoltre, i partecipanti alla Scuola di Paleoantropologia avranno la possibilità di essere selezionati per partecipare alle attività di ricerca estive nei siti paleoantropologici di Olduvai e Laetoli, tra i più importanti al mondo.

Il comitato organizzatore della Scuola di Paleoantropologia di Perugia è composto da Marco Cherin, Roberto Rettori (Dipartimento di Fisica e Geologia, Università di Perugia), Angelo Barili, Sergio Gentili (Galleria di Storia Naturale, CAMS, Università di Perugia), con la collaborazione di Beatrice Azzarà, Alessandro Mancini (Università di Perugia), Giulia Margaritelli (IRPI-CNR), Costantino Buzi (Sapienza Università di Roma), Mirko Lombardi (Brescia).

Ospite d’onore della Scuola sarà Ian Tattersall. Antropologo di fama mondiale, curatore della Divisione di Antropologia dell’American Museum of Natural History di New York, dove ha fondato la Hall of Human Biology and Evolution. Cresciuto in Africa Orientale, ha studiato Archeologia e Antropologia presso l’Università di Cambridge, poi Geologia e Paleontologia dei Vertebrati presso l’Università di Yale, dove ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1971. Il suo volume Becoming Human: Evolution and Human Uniqueness ha vinto il prestigioso premio W.W. Howells dell’American Anthropologican Association. Molti suoi libri sono stati tradotti in italiano, tra cui il recentissimo I signori del pianeta: La ricerca delle origini dell’uomo (Codice Edizioni, 2019)

La conferenza di chiusura verrà tenuta da Fidelis T. Masao, che tornerà a Perugia a dieci anni dalla sua prima presenza alla Scuola di Paleoantropologia. Membro del Comitato Scientifico della Scuola e co-organizzatore delle attività di ricerca italo-tanzaniane in Tanzania, Masao è uno dei principali archeologi preistorici africani. Dirige numerosi progetti di ricerca internazionali nella Gola di Olduvai da più di trent’anni, collaborando con specialisti provenienti da tutto il mondo. Autore di scoperte paleontologiche e archeologiche sensazionali e instancabile docente di Archeologia presso la University of Dar es Salaam, nel 2014 ha scoperto con il suo team le nuove impronte di Australopithecus afarensis a Laetoli, che ha studiato assieme al gruppo della Scuola di Paleoantropologia.

Tutte le novità sul sito www.paleoantropologia.it e sui social network della Scuola.

Perugia, 14 febbraio 2020

Un concorso fotografico per rafforzare nei giovani l'interesse per la matematica, le domande di partecipazione entro il 29 febbraio 2020

Il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia,
promuove il concorso fotografico “Matematica tra Cielo e Terra”.

L’iniziativa punta a mostrare come la matematica viene vista e riconosciuta e a rafforzare nei giovani l'interesse per questa disciplina.

La partecipazione è aperta a singoli concorrenti maggiorenni alla data di apertura del bando (residenti in Umbria o iscritti all’Università degli Studi di Perugia) e a classi di scuola secondaria di I e II grado, rappresentate da un insegnante.

Il concorso è articolato in due categorie:

#MatematicaArte - dedicato a immagini specifiche che ritraggono aspetti matematici in opere di arte figurativa, architettoniche o urbanistiche, situate nella regione Umbria;

#MatematicaOgniGiorno - dedicato ad immagini che ritraggono il tema della matematica nella realtà quotidiana (ad esempio: comunità, società, ambiente, natura, sport, lavoro)

 

Le foto per partecipare al concorso dovranno essere presentate entro il 29 febbraio 2020.

Le informazioni relative alle modalità di partecipazione sono reperibili all’indirizzo internet: http://www.dmi.unipg.it/matematicatracieloeterra

La premiazione del concorso sarà inserita fra le attività della Giornata Internazionale della Matematica che verrà festeggiata, al Dipartimento di Matematica e Informatica, il 13 marzo 2020.

 

Perugia, 13 febbraio 2020

Buone pratiche per salute e sicurezza sul lavoro, l’Inail finanzia un progetto di ricerca nazionale al Dipartimento di Giurisprudenza di Unipg

L’Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail) ha finanziato al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia un importante progetto di ricerca sui temi di salute e sicurezza sul lavoro.

L’obiettivo del progetto è di favorire la condivisione simultanea, su scala nazionale, di informazioni e buone pratiche in materia di sicurezza sul lavoro.

La ricerca, sostenuta dall’Inail con un importo di 240.000 euro, ha come responsabile scientifico nazionale il Prof. Antonio Preteroti, titolare della cattedra di Diritto del lavoro presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo perugino.

Nei prossimi 2 anni il Dipartimento di Giurisprudenza di Perugia, a capo di un gruppo di ricerca formato da Fondazione Giuseppe Di Vittorio, Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Cagliari e I.A.L. nazionale s.r.l., aprirà al pubblico una piattaforma web dedicata ai Rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza, con il decisivo sostegno delle confederazioni CGIL, CISL e UIL.

antonio preteroti

Perugia, 13 febbraio 2020

Salone di Orientamento a Castiglione del Lago venerdì 14 febbraio, dalle ore 9 alle ore 13.30, Palazzo della Corgna

Continua la serie di Saloni di Orientamento organizzati dall’Università degli Studi di Perugia: il prossimo è in programma domani, venerdì 14 febbraio 2020, dalle ore 9 alle ore 13.30, a Castiglione del Lago, a Palazzo della Corgna.

Come tradizione verranno allestiti desk informativi e saranno presenti i docenti dei 16 Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia per illustrare i corsi e le opportunità offerte alle aspiranti matricole e per rispondere alle domande degli studenti.

Saranno presenti studenti delle V classi delle scuole del comprensorio lacustre, di Città della Pieve e della vicina Toscana.

L’evento di domani segue i saloni recentemente realizzati a Foligno, ad Assisi, a Terni.

I successivi appuntamenti sono in programma a: Todi (Sala delle Pietre e nella Sala del Consiglio - martedì 18 febbraio 2020, ore 9 – 13.30), Gubbio (Centro Servizi Santo Spirito, 21 febbraio 2020, ore 9 – 13.30), Città di Castello (28 febbraio, ore 9 - 13.30), Orvieto (Palazzo del Capitano del Popolo, 4 marzo 2020, ore 9 – 13.30), Spoleto (Albornoz Palace Hotel, 11 marzo 2020, ore 9 – 13.30).

 

 

Perugia, 13 febbraio 2020

Conferenza Stampa

Presentazione del Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale - lunedì 17 febbraio, ore 11, Sala ex Senato

È in programma per lunedì 17 febbraio 2020, alle ore 11, a Perugia, nella sala dell'ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato (piazza dell'Università, la conferenza stampa di presentazione del Master di I livello in Progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale, promosso dal Dipartimento di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Perugia.

All’incontro con i giornalisti prenderanno parte il Prof. Helios Vocca, delegato del Rettore per Ricerca, valutazione e fundraising, il Prof. Fabio Raspadori e la dott.ssa Diletta Paoletti, rispettivamente direttore e coordinatrice del Master.

È previsto un intervento video dell'Eurodeputato on. Massimiliano Smeriglio, membro della commissione cultura al Parlamento europeo e relatore del programma "Europa Creativa".

Il Master, la cui terza edizione prenderà avvio a Perugia nel mese di aprile 2020, si configura quale percorso di alta formazione sulla progettazione europea, con approfondimenti specifici in ambito culturale, creativo, multimediale e audiovisivo.

Lungo il percorso formativo - dalla durata di 15 mesi, per 300 ore di didattica a weekend alternati (con possibilità di streaming), 400 ore di tirocinio e 74 CFU - i partecipanti acquisiscono competenze teoriche e tecnico-gestionali legate al project design e al project management. La figura del progettista europeo si caratterizza per la grande spendibilità nel mercato del lavoro, pubblico e privato: è elevato, infatti, il fabbisogno di profili che sappiano innovare e intercettare risorse, guardando alle politiche ed alle linee di finanziamento dell'Unione europea.

Le iscrizioni al Master rimarranno aperte fino all'11 marzo 2020. Sono disponibili 5 borse di studio per dipendenti pubblici finanziate dall’INPS, a copertura totale del costo di immatricolazione.

Bando, informazioni sul Master e sulle borse di studio, modulo di contatto disponibili al sito: http://progettazioneculturaeuropa.unipg.it

Per informazioni: dott.ssa Diletta Paoletti 347 0360791

Perugia, 13 febbraio 2020

Master in Management dello sport e delle attività motorie, si conclude la prima edizione con la consegna dei diplomi ai 18 corsisti

Si svolgerà domani, venerdi 14 febbraio 2020, nell’Aula Magna della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia (Piazzale L. Severi, 1, Perugia), con inizio alle ore 11, il conferimento dei Diplomi ai 18 corsisti che hanno frequentato la I edizione del master e del Master in “Management dello sport e delle attività motorie”, bandito dall’Università degli Studi di Perugia.

Il Master, diretto dalla professoressa Leonella Pasqualini e afferente al Dipartimento di Medicina, rappresenta un "ponte" tra l’alta formazione universitaria ed il mondo del lavoro nel settore dello sport, del fitness, delle “palestre della salute” e del turismo sportivo.

Forma infatti figure professionali nuove, i manager dello sport.

L’incontro di domani sarà aperto dall’introduzione della professoressa Pasqualini. Alle ore 11.15 è in programma la lettura magistrale di Giuseppe Albeggiani, Professor&Master Curator Rome Business School, sul tema “Competitive Balance. Perché la serie A 2019-2020 è più avvincente degli altri anni: il caso e la necessità”.

Seguirà la presentazione del Project Work (ore 11.30) e la proclamazione dei diplomati (ore 17).

Grazie al successo riscosso dalla prima edizione, è stata bandita la II edizione per l’Anno Accademico in corso: la scadenza delle iscrizioni al Master è fissata al 6 marzo 2020.

Sono disponibili 3 borse di studio INPS per i dipendenti della PA e premi di merito a copertura totale del costo d’iscrizione.

Per informazioni si può consultare il sito http://masport.dipmed.unipg.it/ o contattare direttamente i numeri telefonici 0755784016-3472932449 o via e-mail leonella.pasqualini@unipg.it.

Perugia, 12 febbraio 2020

Il professor Moschini, a “L’Uovo di Colombo”, illustra le sue ricerche nell’ambito della teoretica – giovedì 13 febbraio su Umbria Radio

Il professor Marco Moschini, docente di Filosofia teoretica nel Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, Umane e della Formazione, sarà ospite domani, giovedì 13 febbraio 2020, dalle ore 19.05 alle 19.30, del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, in onda sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz), trasmissione dedicata alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo perugino.

Il professor Moschini illustrerà le sue linee di ricerca su caratteri specifici della teoretica (dialettica, ontologia, dottrina dell’essere), i fondamenti, cioè, di una riflessione sull’esistere e sulla persona. Il docente del Fissuf, inoltre, tratterà della ricaduta di tali studi sull’uomo che finiscono per essere una riflessione utile a delineare etiche e buone pratiche di inclusione, educazione, formazione per il tempo contemporaneo.

“L’Uovo di Colombo” è condotto dalla giornalista Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica dell’Ateneo di Perugia.

La replica del programma andrà in onda sabato 15 febbraio 2020, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html canale “Uovo di Colombo”.

marco moschini x uovo di colombo

Perugia, 12 febbraio 2020

Einstein e i terremoti, i professori Vocca e Mirabella ne parlano domani ad ApeRicerca

E’ in corso ApeRicerca, la serie di incontri pubblici promossi dall’Università degli Studi di Perugia per discutere delle sfide più attuali della ricerca; gli appuntamenti, ogni giovedì, iniziati a novembre per concludersi a giugno, si svolgono all’ora dell’aperitivo, alle ore 18.30, al Bio Art Caffè di Palazzo della Penna.

Domani, giovedì 13 febbraio 2020 si parlerà di “Einstein e i terremoti” - L’osservazione delle onde gravitazionali è stata possibile grazie allo sviluppo di tecnologie capaci di rilevare vibrazioni di piccolissima entità che potrebbero essere impiegate per captare i primi istanti di un terremoto e garantire una rapida allerta.

Interverranno i professori Helios Vocca e Francesco Mirabella del Dipartimento di Fisica e Geologia.

 

Con ApeRicerca, articolato in complessivi 32 incontri conviviali, l’Università degli Studi di Perugia rafforza il dialogo con la cittadinanza; il ciclo è organizzato dalla società Psiquadro con la collaborazione di alcuni noti caffè del centro storico e con il patrocinio del Comune di Perugia.

Vuole essere l’occasione per tutti i cittadini di dialogare con i ricercatori e soddisfare le proprie curiosità su temi che caratterizzano l’attività dell’Ateneo e che hanno legami con la vita di ognuno: dalle scienze umane e sociali a quelle biomedico-sanitarie, da quelle ingegneristiche fino a quelle politico-economiche, così da rappresentare tutti i possibili ambiti di studio che meglio intercettano le urgenze individuali e sociali, gli interessi delle istituzioni e delle imprese del territorio.

40 i relatori coinvolti complessivamente in ApeRicerca, provenienti da tutti i 16 Dipartimenti dell’Ateneo: durante gli incontri, della durata di circa un’ora, si alterneranno momenti di approfondimento a spazi per domande e risposte, nello spirito di una condivisione conviviale del sapere.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è libera e gratuita.

È necessaria la prenotazione online sino ad esaurimento posti: ai primi 50 l’aperitivo sarà offerto.

Dettagli e prenotazioni ticket free aperitivo su: www.apericerca.it

Info: 075 5852040 - 075 5852241 - 348 6976450

 

Calendario dei prossimi incontri:

20 / 02 / 2020 - IL DOLORE NEGLI ANIMALI - Cosa accomuna l’uomo e gli altri animali quando provano dolore? Dolore umano e animale a confronto: poche differenze, molte similitudini. Con Giorgia Della Rocca

27 / 02 / 2020 - LA CITTÀ DALLO SPAZIO - Cemento e asfalto stringono le nostre città in una morsa di calore, andando a intaccare il nostro benessere. Il rilevamento satellitare corre in aiuto per uno sviluppo urbano davvero sostenibile. Con Stefania Bonafoni

5 / 03 / 2020 - LO SPETTRO AMICO - Prendete uno strumento usato da decenni nel campo della chimica e guardatelo sotto una nuova prospettiva: riuscireste a immaginare cosa potrebbe fare nel settore della medicina? Quando i campi della ricerca si incontrano, dando luce nuova al futuro. Con Paola Sassi

12 / 03 / 2020 - GENITORI E FIGLI, TRA DIRITTO E RELIGIONE - La nostra società garantisce ai genitori il diritto di educare i figli secondo le proprie convinzioni religiose. Al tempo stesso lo Stato svolge un ruolo di salvaguardia dell’interesse del minore. Ma infine chi deve decidere quale sia il migliore interesse del minore? Con Silvia Angeletti

19 / 03 / 2020 - DALLA LOUISIANA CON FURORE - Il gambero rosso della Louisiana è arrivato anche in Umbria, capace di conquistare qualsiasi ambiente acquatico e senza che ci sia qualcuno in grado di contrastarlo. Tutto quello che si sta facendo e si può fare per contenere il suo indiscusso dominio. Con Antonia Concetta Elia e Martin Doerr

26 / 03 / 2020 - LUCI E OMBRE DEL CREMLINO - I principali avvenimenti che hanno scandito le relazioni tra l’Unione Europea e la Russia, tra cicatrici indelebili e ferite ancora sanguinanti. Con Francesco Randazzo

 

Perugia, 11 febbraio 2020

Con il Workshop permanente gli studenti di Design potranno sperimentare la propria creatività, nuovi spazi per la Didattica 4.0 di Unipg

Presentato questa mattina il Workshop permanente, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) dell'Università degli Studi di Perugia e la società Made in Italy LAB, appartenente al Gruppo T&RB.

Sarà ospitato in un apposito spazio, nell'area industriale di Ponte Felcino (Perugia), dotato di strumenti di ultima generazione nel settore del design e della stampa 3D, in grado di accogliere fino a 100 studenti, che potranno utilizzarlo per sperimentare la propria creatività svolgendo attività di progettazione diversificate. Le attività prefigurate, oltre al Workshop Permanente, consisteranno anche in workshop dedicati ed eventi, sia specialistici sia aperti alla collettività, nel segno di una virtuosa cooperazione della società Made in Italy LAB, tra i protagonisti nel settore dell'innovazione digitale, con il Corso di Laurea in Design attivato dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale. Saranno inoltre promossi ulteriori sviluppi e sinergie, favoriti dall'interscambio di competenze e dalla collaborazione tra Ateneo e Impresa.

“La didattica universitaria deve mirare sempre a creare delle figure professionali molto innovative perché il mercato del lavoro è cambiato, perché i corsi di laurea tradizionali non offrono garanzie di occupazione immediate – ha sottolineato la professoressa Carla Emiliani, Delegato del Rettore per il settore Didattica -. Stimolare i giovani a formarsi, a guardarsi intorno, a collegarsi con il mondo del lavoro già durante il loro percorso formativo, a sviluppare la loro creatività - come intendiamo fare con il Workshop Permanente - è la scommessa del futuro per la formazione universitaria, per far sì che poi possano inventarsi nuove professioni.

L’Ateneo di Perugia sta dunque cogliendo questo aspetto molto innovativo della didattica e sta iniziando un percorso che è di garanzia per i giovani: bisogna innovare, occorre che gli studenti imparino a sviluppare il proprio talento e poi applicarlo nei vari settori che loro riterranno più opportuni”.

“Workshop permanente è un progetto didattico innovativo nato sulla scia della naturale propensione del DICA all’apertura verso il mondo esterno, il territorio, l’imprenditoria, accompagnata dalla visione illuminata di una azienda, Made in Italy Lab, che ha creduto in questo progetto e ha deciso di investire con noi e per i nostri studenti tempo e soprattutto risorse – ha aggiunto il professor Giovanni Gigliotti, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale -. L’apertura di un Dipartimento universitario, e in particolare per uno ingegneristico, verso l’esterno, è di fondamentale importanza per permettere un immediato trasferimento tecnologico nel mondo dell’impresa derivante dalle ricerche condotte e per consentire ai propri studenti di approcciarsi sin dai tempi dell’università con il mondo del lavoro. In questo senso credo che il Corso di Laurea in Design sia un esempio virtuoso, perché al di là del Workshop Permanente che stiamo oggi presentando, i nostri studenti spendono tutto il tempo di preparazione della loro tesi di laurea all’interno di una delle decine di aziende appositamente convenzionate”.

Il professor Paolo Belardi, Presidente del Corso di Laurea in Design, ha spiegato le modalità di utilizzo nel nuovo spazio. "Oltre alle attività didattiche canoniche quali lezioni, seminari, conferenze ed esercitazioni extempore – ha evidenziato Belardi - sarà attivata una forma didattica innovativa, che abbiamo ribattezzato, appunto, workshop permanente e che consisterà nella possibilità, da parte degli studenti iscritti al corso di laurea in Design, di frequentare liberamente, nel pomeriggio di un giorno infrasettimanale prestabilito, l'aula all'uopo allestita dalla società Made in ItalyLAB e di partecipare direttamente alle attività operative della società in modo tale da affrontare, sotto la guida dei tutor aziendali, attività professionali sperimentali impiegando, ove utile, le attrezzature di nuova generazione in dotazione. Le ore di frequenza, e quindi di workshop, saranno certificate periodicamente dalla società Made in ItalyLAB e concorreranno alla formazione del monte ore previsto dal piano degli studi del corso di laurea in Design tra le Ulteriori Attività Formative”.

Tancredi Boco, Presidente del Gruppo T&RB e cofondatore Made in Italy LAB, e Marco Schippa, cofondatore Made in Italy LAB hanno illustrato il perché della scelta di legarsi all’Università degli Studi Perugia.

“T&RB, azienda grafica e pubblicitaria, opera da quasi 50 anni nel mondo della creatività – ha spiegato Tancredi Boco -. Oggi quello che più ci interessa è investire in questa relazione stretta tra impresa e università, binomio imprescindibile per andare avanti in maniera veloce per recuperare tempi e valori. Occorre fare sistema tra i due mondi, appunto impresa e università, collegare teoria e studio con la pratica e le realizzazioni”.

“Vogliamo che i giovani abbiamo un’occasione come quella rappresentata da Workshop Permanente per mettersi in gioco, sperimentare: un luogo dove possano studiare ma anche vivere le dinamiche del mondo del lavoro – ha aggiunto Marco Schippa -. La sfida è ‘unire’, ‘accorciare’ il gap, che c’è tra le aziende e i bisogni dei territori”.

workshop 4014workshop 4005paolo belardi 4019carla emiliani e giovanni gigliotti 4026carla emiliani giovanni gigliotti 4011da sx tancredi boco e marco schippa 4037tancredi boco 4040marco schippa 4045

Perugia, 11 febbraio 2020

Sensori per il monitoraggio di strutture e infrastrutture, tutte le novità in un incontro a Ingegneria – giovedì 13 febbraio 2020

Giovedì 13 febbraio 2020, dalle ore 10, nell’Aula 4 del Polo di Ingegneria si svolgerà il seminario “Metodi e tecnologie innovative per il monitoraggio di strutture e infrastrutture”.

Il convegno ha lo scopo di far incontrare docenti universitari, studenti, aziende e professionisti per discutere dei recenti sviluppi della sensoristica per il monitoraggio dinamico delle costruzioni e delle metodologie di elaborazione e interpretazione dei dati e di diagnostica strutturale.

Interverranno con relazioni tecnico-scientifiche, i professori Filippo Ubertini e Ilaria Venanzi del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA), docenti di Roma Tre e della University Carlos III de Madrid e le aziende Eagleproject s.r.l, NBG Systems, WisePower s.r.l, Nplus s.r.l, Manini Prefabbricati s.p.a, e Weedea Coomunication and Coding Lab.

 

Perugia, 11 febbraio 2020

L’intelligenza artificiale per valutare la difficoltà di testi destinati a chi vuole imparare l’italiano, progetto di Unipg, Unistrapg e Roma “La Sapienza” finanziato dal MIUR

Il progetto di ricerca di interesse nazionale PRIN-20178XXKFY “PHRAME – PHRaseological complexity MEasures in learner Italian” sarà svolto dal Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con l’Università per Stranieri di Perugia e l’Università di Roma “La Sapienza”.

“In uno scenario in cui i finanziamenti per la ricerca si riducono, la collaborazione del nostro gruppo di ricerca in Intelligenza Artificiale con i colleghi dell'area linguistica dell’Università per Stranieri di Perugia e dell’Università di Roma 'La Sapienza' ha dato i suoi frutti ottenendo il finanziamento di PHRAME come Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale” dice il professor Alfredo Milani, responsabile della unità di ricerca del progetto PHRAME per il Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Perugia.

ll progetto PHRAME, uno dei pochissimi Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) finanziati all’Ateneo di Perugia e, in generale, in Italia, nell'ultima tornata dal MIUR, attraverso l’applicazione di tecniche di intelligenza artificiale, elaborazione del linguaggio naturale, linguistica computazionale ed eye-tracking (tracciamento dello sguardo) ha l’obiettivo di realizzare sistemi capaci di valutare automaticamente il grado di complessità di testi per apprendenti di italiano L2, italiano come secondo linguaggio.

L'obiettivo è, in altre parole, costruire un’intelligenza artificiale in grado di capire se e quanto, uno studente straniero che studia l'italiano trova difficile un testo e poter quindi supportare i docenti di italiano nell'insegnamento e nella valutazione.

Il progetto “PHRAME – PHRaseological complexity MEasures in learner Italian” sarà presentato ufficialmente domani,mercoledì 12 febbraio 2020, alle ore 11, a Palazzo Gallenga, sede dell’Università per Stranieri, con l’intervento della Rettrice Giuliano Grego Bolli.

I lavori continueranno, nella stessa giornata, con sessioni del kick-off meeting per i membri PHRAME sino alle 19.

Il giorno successivo, giovedì 13 febbraio 2020, l’appuntamento è per le ore 9, al Dipartimento di Matematica e Informatica.

Perugia, 10 febbraio 2020

Promuovere una maggiore partecipazione ‘rosa’ nelle professioni scientifiche, domani c’è “Donne in Scienza” alla Sala dei Notari – 11 febbraio 2020, ore 15.30

La seconda edizione di “Donne in Scienza” si svolgerà domani, martedì 11 febbraio 2020, a Perugia, nella Sala dei Notari di Palazzo dei Priori alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, Prof. Maurizio Oliviero, che aprirà i lavori.

L’evento, in occasione della “Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza”, proclamata dalle Nazioni Unite nel 2015, avrà inizio alle ore 15.30 ed è stato organizzato con l’intento di promuovere una maggior partecipazione di donne e ragazze alle attività formative e alle professioni scientifiche.

Con questo obiettivo, Emidio Albertini e Monica Pica, presidente e componente del Comitato Unico di Garanzia, in collaborazione con Mirella Damiani e il Delegato per le Umane Risorse, Mario Tosti, hanno invitato ricercatrici e docenti di eccellenza dell’Ateneo a testimoniare la loro esperienza in diversi ambiti della Scienza: le professoresse Ursula Grohmann del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Patrizia Pucci del Dipartimento di Matematica e Informatica e Giovanna Ranalli del Dipartimento di Scienze Politiche. Coordinerà gli interventi la professoressa Stefania Stefanelli, in qualità di Direttrice del Master di I livello, Data protection, cybersecurity e digital forensics e di Delegata alla internazionalizzazione e cooperazione internazionale.

A seguire si avrà la premiazione delle scuole vincitrici dei due concorsi aventi come oggetto: “Il racconto di una donna scienziata, il suo percorso di vita e di scienza” e “Un logo, originale ed evocativo, per l’evento Donne in Scienza”.

L’evento si concluderà con il concerto del Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini.

Gli organizzatori ringraziano, per il patrocinio dell’iniziativa, la dott.ssa Antonella Iunti per l’Ufficio Scolastico regionale per l’Umbria, l’Assessore alla Cultura, Leonardo Varasano, per il Comune di Perugia, la Presidente Tindara Addabbo per la Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università Italiane e la Prof.ssa Monica Paparelli, Consigliera Regionale di parità, per la partecipazione all’evento.

 

Perugia, 7 febbraio 2020

“Donne in Scienza” Promuovere una maggiore partecipazione ‘rosa’ nelle professioni scientifiche

Sala dei Notari – 11 febbraio 2020, ore 15.30

La seconda edizione di “Donne in Scienza” si svolgerà martedì 11 febbraio 2020, a Perugia, nella Sala dei Notari di Palazzo dei Priori alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, Prof. Maurizio Oliviero, che aprirà i lavori.

L’evento, in occasione della “Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza”, proclamata dalle Nazioni Unite nel 2015, avrà inizio alle ore 15.30 ed è stato organizzato con l’intento di promuovere una maggior partecipazione di donne e ragazze alle attività formative e alle professioni scientifiche.

Con questo obiettivo, Emidio Albertini e Monica Pica, presidente e componente del Comitato Unico di Garanzia, in collaborazione con Mirella Damiani e il Delegato per le Umane Risorse, Mario Tosti, hanno invitato ricercatrici e docenti di eccellenza dell’Ateneo a testimoniare la loro esperienza in diversi ambiti della Scienza: le professoresse Ursula Grohmann del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Patrizia Pucci del Dipartimento di Matematica e Informatica e Giovanna Ranalli del Dipartimento di Scienze Politiche. Coordinerà gli interventi la professoressa Stefania Stefanelli, in qualità di Direttrice del Master di I livello, Data protection, cybersecurity e digital forensics e di Delegata alla internazionalizzazione e cooperazione internazionale.

A seguire si avrà la premiazione delle scuole vincitrici dei due concorsi aventi come oggetto: “Il racconto di una donna scienziata, il suo percorso di vita e di scienza” e “Un logo, originale ed evocativo, per l’evento Donne in Scienza”.

L’evento si concluderà con il concerto del Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini.

Gli organizzatori ringraziano, per il patrocinio dell’iniziativa, la dott.ssa Antonella Iunti per l’Ufficio Scolastico regionale per l’Umbria, l’Assessore alla Cultura, Leonardo Varasano, per il Comune di Perugia, la Presidente Tindara Addabbo per la Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università Italiane e la Prof.ssa Monica Paparelli, Consigliera Regionale di parità, per la partecipazione all’evento.

 

Si allega il programma dell’iniziativa

 

Perugia, 7 febbraio 2020

 

Perugia, 7 febbraio 2020

Il designer Aldo Drudi e il videomaker Marco Poderi incontrano 150 studenti del corso di laurea in Design al Misano World Circuit SIC58 durante la conferenza stampa "Colore, Spazio e Velocità"

Oggi venerdì 7 febbraio 2020 oltre 150 studenti del corso di laurea in Design, del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, insieme a una selezionata rappresentanza degli studenti dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Alessandro Volta” di Perugia, si sono recati al Misano World Circuit SIC58 per la conferenza stampa "Colore, Spazio e Velocità", che ha visto protagonisti il designer Aldo Drudi e il videomaker Marco Poderi.

Dopo i saluti di rito da parte dei rappresentanti del Circuito che ha ospitato l'evento e del prof. Giovanni Gigliotti (direttore di Dipartimento dell'Università di Perugia), Aldo Drudi ha parlato del lavoro fatto a partire dal 2017, che ha portato alla realizzazione di 3 manifesti del Gran Premio di San Marino e Della Riviera di Rimini di MotoGP, e alla realizzazione delle grafiche sulle vie di fuga del circuito.

Il designer ha spiegato il concetto di "tracciato", inteso come pista e quello di "tracciato" inteso come segno grafico e ha quindi evidenziato come i colori e le grafiche siano diventate un vero e proprio segno di riconoscimento del Misano World Circuit Sic58.

Ad accompagnare il racconto, gli interventi di Marco Poderi, che ha approfondito alcuni temi legati alla comunicazione del progetto e in particolare ha mostrato vari video realizzati nel triennio dal suo studio, in collaborazione con la Drudi Performance, che hanno mostrato la genesi del lavoro e come le curve siano state negli anni decorate. Tra le proiezioni anche lo spot con Paolo Cevoli "Domenica ti porto" del 2018.

Alla fine della conferenza gli studenti e i relatori sono scesi in pista per una passeggiata, dove hanno potuto vedere e toccare con mano il soggetto della conferenza, fermandosi alla curva della quercia, in particolare, per una foto ricordo sulle grafiche delle vie di fuga.

07022020 dji 0124 min

07022020 mps 3254 min

07022020 mps 3258 ridotta

Perugia, 6 febbraio 2020

Daniele Franco, Direttore Generale della Banca d’Italia, oggi al convegno “Banche e Finanza per la Sostenibilità”

Si svolge a Perugia, oggi e domani, 7 febbraio 2020, il convegno invernale ADEIMF 2020, l’Associazione dei docenti di economia degli intermediari e dei mercati finanziari e finanza d’impresa, sul tema “Banche e Finanza per la Sostenibilità”.

La giornata inaugurale odierna, nella Sala dei Notari, sarà aperta alle ore 15.30, dalla registrazione dei partecipanti. Seguiranno, alle ore 16 gli interventi di Andrea Romizi, Sindaco di Perugia, Prof. Libero Mario Mari, Direttore del Dipartimento di Economia, Ing. Massimo Meschini, Presidente BCC di Spello e Bettona, Rappresentante Gruppo Cassa Centrale Banca, Dott. Giampiero Bianconi, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Prof. Daniele Previati, Presidente ADEIMF e del Prof. Loris Nadotti, Presidente Comitato organizzatore del convegno.

A seguire la relazione introduttiva del Direttore Generale della Banca d’Italia Dott. Daniele Franco.

“L’attenzione posta di recente in ambito europeo verso i temi della sostenibilità ambientale, sociale e di governance – spiega il professor Nadotti - ha assunto un ruolo fondamentale anche in ambito bancario e finanziario, non solo nell’obiettivo di valorizzare la responsabilità sociale delle imprese e di assecondare la crescente consapevolezza degli investitori verso gli aspetti di impatto sociale, ma anche nella prospettiva di migliorare la gestione del rischio finanziario e reputazionale degli intermediari.

Il convegno proseguirà poi domani, venerdì 7 febbraio, nell’Aula 1 del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia (Via Alessandro Pascoli, 20), con l’intervento di apertura del Prof. Anthony Saunders della New York University Stern School of Business. E’, inoltre, prevista la partecipazione dei docenti dell’area di economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale, nonché di illustri relatori internazionali ed esponenti delle principali Autority italiane ed europee (Banca d’Italia, Consob, Abi, BCE, BEI).

Un programma di grande interesse per i relatori e i temi trattati, voluto dal comitato organizzatore del convegno, presieduto dal Prof. Loris Nadotti e composto dai professori Paola Musile Tanzi, Daniele Previati, Lorenzo Caprio, Alberto Burchi, Manuela Gallo, Duccio Martelli, Valeria Vannoni.

 

Perugia, 6 febbraio 2020

Biodiversità e conservazione dei funghi, due giorni di confronto a Perugia con ricercatori italiani e stranieri, in Umbria ne esistono 1.100 specie

Un workshop sulla biodiversità e la conservazione dei funghi, con finalità di approfondimento e divulgative, si svolgerà venerdì 7 e sabato 8 febbraio 2020, a Perugia, nell’Aula Magna del Polo Didattico in via del Giochetto.

E’ organizzato dal Laboratorio di Micologia del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con i professori Ahmed M. Abdel-Azeem e Hebatallah Abo Nahas della Suez Canal University (Ismailia, Egitto), con le Associazioni micologiche dell’Umbria e il Gruppo di Lavoro di Micologia della Società Botanica Italiana; l’incontro scientifico è coordinato dai professori dell’Ateneo perugino Paola Angelini e Roberto Venanzoni.

“I funghi hanno una grande importanza nel delicato equilibrio che regola gli ecosistemi forestali e non solo – spigano i professori Angelini e Venanzoni -. Possono inoltre essere un’importante fonte di cibo e di medicine per l’uomo e gli animali, ma anche creare problemi alla salute umana e alle specie vegetali, coltivate e non, soprattutto nel contesto dei cambiamenti globali che interessano la terra. Nonostante ciò sono stati in gran parte ignorati nelle azioni di conservazione della biodiversità sia a livello nazionale che internazionale anche a causa della mancanza di informazioni sulla loro distribuzione e abbondanza e della scarsità di finanziamenti che si riscontra nella ricerca tassonomica”.

La Convenzione sulla Diversità Biologica di Rio del 1992 ha sancito il diritto alla tutela di “tutte le forme di vita”; purtroppo le misure previste non forniscono una protezione di base ai funghi che furono perciò definiti “gli orfani di Rio”.

“Tuttavia, grazie alla ricerca dei micologi professionisti e dilettanti le conoscenze sono significativamente incrementate e, a livello internazionale, sempre più aumenta l’interesse verso questa categoria di ‘piante’ oggigiorno classificate nel ‘Regno dei Funghi’ – concludono Angelini e Venanzoni -. Per renderci conto dell’ elevata biodiversità dei funghi in Umbria, la prima check-list dei macrofunghi pubblicata nel 2017 evidenzia la presenza di circa 1.100 specie a fronte delle poche decine conosciute dai più come specie eduli e specie velenose”.

I lavori, venerdì 7 febbraio 2020, dopo la registrazione dei partecipanti, saranno aperti alle ore 15, dal professor Roberto Venanzoni.

Perugia, 6 febbraio 2020

Studenti del corso di laurea in Design al circuito di Misano incontrano il designer Aldo Drudi e il videomaker Marco Poderi

Domani, venerdì 7 febbraio 2020, alle ore 10.30, nella Sala Stampa del Misano World Circuit "Marco Simoncelli", a Misano Adriatico, una folta rappresentanza degli studenti del corso di laurea in Design del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, insieme a una selezionata rappresentanza degli studenti dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Alessandro Volta” di Perugia, parteciperanno alla conferenza Colore, Spazio e Velocità, che vedrà protagonisti il designer Aldo Drudi e il videomaker Marco Poderi.

La conferenza, che sarà introdotta dal saluto del direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Giovanni Gigliotti e che sarà conclusa da una visita guidata alle decorazioni grafiche delle vie di fuga ideate da Aldo Drudi, è parte delle iniziative promosse nell’ambito del progetto nazionale POTDESIGN 2019, coordinato per il DICA dal presidente del corso di laurea in Design Paolo Belardi.

Perugia, 6 febbraio 2020

"Unione europea, perché odiarla? Alle radici del sovranismo antieuropeista" - 7 febbraio 2020, ore 17, Perugia, Palazzo Baldeschi, Sala dei Legisti

"Unione europea, perché odiarla? Alle radici del sovranismo antieuropeista" è il primo di tre incontri organizzati dal Centro di documentazione europea dell'Università degli Studi di Perugia e volti a promuovere la riflessione su quello che per molti è il principale fenomeno politico-sociale dei nostri tempi: il processo di integrazione europea.

Si svolgerà domani, venerdì 7 febbraio 2020, alle ore 17, a Perugia, nella Sala dei Legisti di Palazzo Baldeschi (via Baldeschi 2).


Interverranno Federico Fubini, Vicedirettore del Corriere della Sera, e Gianmarco Ottaviano, docente di Economia politica all'Università Bocconi di Milano. Coordina i lavori Fabio Raspadori (Università di Perugia).


L'appuntamento rientra nel “Laboratorio Europa Fabrizio Leonelli”, ispirato alla figura del compianto avvocato perugino, convinto europeista.


Il Laboratorio, ideato dal Dipartimento di Scienze Politiche e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, è realizzato dal Centro di Documentazione Europea, attivo nell’ambito del Centro Servizi Bibliotecari dell’Ateneo perugino. Si avvale della collaborazione del Movimento Federalista Europeo - Sezione di Perugia, della Fondazione Orintia Carletti Bonucci, del Consolato onorario della Repubblica Francese in Italia e della Società filosofica italiana, sezione di Perugia.



Ingresso gratuito. È gradita la registrazione al seguente link:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-unione-europea-perche-odiarla-alle-radici-del-sovranismo-antieuropeista-87694455477

Per informazioni:
prof. Fabio Raspadori fabio.raspadori@unipg.it
dott.ssa Diletta Paoletti diletta.paoletti@unipg.it

Perugia, 5 febbraio 2020

La scoperta della nuova molecola che controlla la sclerosi multipla illustrata a “L’Uovo di Colombo”, intervengono Claudia Volpi, Giada Mondanelli, Ursula Grohmann, Antonio Macchiarulo

I professori Ursula Grohmann e Antonio Macchiarulo e le dottoresse Claudia Volpi e Giada Mondanelli saranno ospiti domani, giovedì 6 febbraio 2020, dalle ore 19.05 alle 19.30, del programma radiofonico “L’Uovo di Colombo”, in onda sulle frequenze di Umbria Radio (Perugia 92.000Mz; Terni 105.300Mz), trasmissione dedicata alla ricerca scientifica sviluppata all’interno dell’Ateneo perugino.

Volpi e Mondanelli in studio e Grohmann e Macchiarulo in collegamento telefonico illustreranno lo studio finanziato dallo European Research Council (ERC) e pubblicato nella rivista ad alto impatto scientifico Proceeding of the National Academy of Sciences (PNAS), che ha consentito di portare alla luce una molecola naturale prodotta dall’uomo capace di esercitare effetti terapeutici nella sclerosi multipla attraverso un meccanismo prima sconosciuto.

In particolare gli scienziati dell’Ateneo perugino si soffermeranno sul contesto in cui è nata la ricerca che ha permesso di scoprire che un metabolita della serotonina, prodotto naturalmente dal nostro organismo, potenzia l’attività di IDO1, un enzima ad attività “checkpoint”. Tale meccanismo è alla base dell’effetto protettivo di tale metabolita in topi con una forma sperimentale di sclerosi multipla (una malattia autoimmunitaria/infiammatoria cronica altamente invalidante in cui il sistema immunitario distrugge la guaina mielinica delle nostre cellule nervose) e anche del potenziamento dell’attività di IDO1 in linfociti di pazienti con sclerosi multipla, che altrimenti risulta deficitaria.

Verranno inoltre analizzati gli sviluppi potenziali dello studio e le sue applicazioni.

 

“L’Uovo di Colombo” è condotto dalla giornalista Laura Marozzi, responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale, social media e grafica dell’Ateneo di Perugia.

La replica del programma andrà in onda sabato 8 febbraio 2020, alle ore 8.30.

Le puntate si possono riascoltare in podcast alla pagina

http://www.umbriaradio.it/podcast.html canale “Uovo di Colombo”.

da sx claudia volpi e giada mondanelli

Perugia, 5 febbraio 2020

Conferenza Stampa - Didattica 4.0: nasce il Workshop permanente dove gli studenti di Design potranno sperimentare la propria creatività - Martedì 11 febbraio 2020, ore 10.30 - Perugia, Polo di Ingegneria, Aula adiacente all’Aula Magna

Nasce il Workshop permanente, frutto di una collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia e la società Made in Italy LAB, appartenente al Gruppo T&RB.

L’iniziativa verrà presentata nel corso di una conferenza stampa, martedì 11 febbraio 2020, alle ore 10.30, a Perugia, nel Polo di Ingegneria nell’Aula adiacente all’Aula Magna.

All’incontro con i giornalisti interverranno la prof.ssa Carla Emiliani, Delegato del Rettore per il settore Didattica, il prof. Giovanni Gigliotti, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, il prof. Paolo Belardi, Presidente del Corso di Laurea in Design, Tancredi Boco, Presidente del Gruppo T&RB e cofondatore Made in Italy LAB, Marco Schippa, cofondatore Made in Italy LAB.

 

Il Workshop permanente sarà ospitato in un apposito spazio, situato nell'area industriale di Ponte Felcino (Perugia), dotato di strumenti di ultima generazione nel settore del design e della stampa 3D, in grado di accogliere fino a 100 studenti, che potranno utilizzarlo per sperimentare la propria creatività svolgendo attività di progettazione diversificate.

Le attività prefigurate, oltre al Workshop permanente, consisteranno anche in workshop dedicati ed eventi, sia specialistici sia aperti alla collettività, nel segno di una virtuosa cooperazione della società Made in Italy LAB, tra i protagonisti nel settore dell'innovazione digitale, con il Corso di Laurea in Design attivato dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale.

Saranno inoltre promossi ulteriori sviluppi e sinergie, favoriti dall'interscambio di competenze e dalla collaborazione tra Ateneo e Impresa.

 

Perugia, 5 febbraio 2020

Il Dipartimento di Fisica e Geologia celebra il ritorno a terra dell’astronauta ESA Luca Parmitano, un seminario per raccontare il ruolo dell’Ateneo di Perugia nel riparare l’esperimento AMS-02, il cacciatore di particelle cosmiche

Domani, giovedì 6 febbraio 2020, dalle ore 13, nell’ Aula B dell’Edificio di Fisica (Dipartimento di Fisica e Geologia) si terrà un evento pubblico “AMS-02 Reloaded”, collocato proprio nel giorno del rientro sulla terra dell’astronauta ESA Luca Parmitano, dopo oltre 6 mesi trascorsi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Nel corso della missione spaziale “Beyond” Parmitano ha battuto diversi record: è stato il primo italiano a rivestire il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale ed è diventato l’astronauta europeo con il maggior numero di ore di attività extra veicolari (EVA), ovvero di operazioni nello spazio al di fuori dalla stazione.

L’incontro racconterà al pubblico proprio il perché e la storia delle quattro passeggiate spaziali effettuate da Parmitano per la riparazione dell’esperimento AMS-02, sviluppato dai ricercatori dell’Università ed INFN di Perugia in seno ad un’ampia collaborazione internazionale.

Dopo il benvenuto, alle 13.45 ci sarà quindi un seminario divulgativo “AMS-02 Reloaded: cosa è successo e perché”. Alle 14.15 è previsto l’atteso collegamento con la control room dell’esperimento al CERN di Ginevra e, alle 14.30, i saluti dalle altre sedi italiane che partecipano al progetto.

AMS-02 è un esperimento di fisica in orbita dal 2011 sulla stazione spaziale Internazionale a caccia di deboli segnali di antimateria tra i miliardi di particelle che arrivano dal cosmo; guidato dal premio Nobel S.C.C. Ting, vede l’unità di ricerca di Perugia tra i principali partner a livello internazionale. Ricercatori e studenti dell’Ateneo, sia sulla sed di Perugia che di Terni, partecipano alle operazioni dell’esperimento in orbita dalla sala di controllo al CERN di Ginevra e sono in prima linea nell’analisi scientifica dei dati raccolti.

Ed è proprio nei laboratori dell’Università e dell’INFN di Perugia che nei primi anni 2000 è stato costruito il cuore dell’esperimento, il tracciatore al silicio, e nei laboratori del Polo di Terni che negli ultimi due anni è stato verificato lo strumento UTTPS (Upgraded Tracker Thermal Pump system), inserito su AMS-02 da Parmitano nel corso delle quattro EVA.

“Quando, nel 2014, il sistema di raffreddamento del tracciatore ha iniziato a mostrare i primi segni di deterioramento è partita la progettazione del UTTPS, un apparato in grado di interfacciarsi con quello esistente e sostituirne le funzioni”, spiega la Professoressa Bruna Bertucci dell’Università degli Studi di Perugia, vice-responsabile della collaborazione internazionale che conduce l’esperimento.

“Nei laboratori SERMS e CEM del Polo di Terni – prosegue la professoressa Bertucci – abbiamo verificato l’adeguatezza del nuovo sistema ad operare in orbita. Sin dalla sua fase prototipale, abbiamo progettato e svolto un’accurata campagna di test, condotti in collaborazione con il l’INFN, il MIT, il Politecnico di Aachen e la NASA e la SERMS s.r.l., azienda umbra nata proprio come spin-off dell’Università di Perugia dall’esperienza acquisita durante la costruzione e qualifica di AMS-02. Abbiamo verificato la resistenza dell’UTTPS agli stress del lancio verso la ISS e la sua funzionalità in vuoto a condizioni estreme di temperatura. I risultati positivi della campagna di test sono stati confermati dal successo della sua accensione dopo l’installazione in orbita”, conclude la vice-responsabile di AMS-02.

COSA E’ AMS

AMS-02 è l’unico strumento attualmente in orbita in grado di distinguere i deboli segnali di antimateria tra i differenti tipi di particelle presenti nello spazio, indagando così sulla natura della materia oscura e ricercando possibili residui di antimateria dalle origini dell’universo.

AMS-02 ha raccolto ad oggi il più completo campione di raggi cosmici mai registrato, con circa 150 miliardi di particelle registrate dalla sua prima accensione nel 2011. Ha misurato con straordinaria precisione il flusso delle diverse componenti di materia (nuclei atomici ed elettroni) e di antimateria, fornendo il più ricco campione di antiprotoni e antielettroni, anche ad energie precedentemente inesplorate. I prossimi anni saranno cruciali per accumulare ulteriore statistica e comprendere l’origine e la natura dei segnali osservati. I risultati scientifici di AMS-02 stanno infatti portando nuove informazioni, in gran parte inattese, che mostrano i limiti dell’attuale comprensione dei meccanismi che stanno dietro l’origine, l’accelerazione e la propagazione dei raggi cosmici. Sulla base di questi risultati la comunità scientifica internazionale sta sviluppando nuove teorie che possano descrivere in maniera esaustiva i nuovi risultati di AMS-02, e fornire quindi, in sinergia con le informazioni complementari fornite dagli altri messaggeri cosmici quali fotoni, neutrini e onde gravitazionali, risposte a molte domande aperte circa i meccanismi di funzionamento ed evoluzione del nostro universo.

LA MISSIONE DI LUCA PARMITANO

L’astronauta dell’ESA Luca Parmitano rientra il 6 febbraio a Terra dopo oltre 6 mesi trascorsi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Insieme ad Alexander Skvortsov e Christina Koch, atterrerà in Kazakistan il 6 febbraio 2020, dopo 201 giorni nello Spazio. AstroLuca volerà direttamente al Centro Addestramento Astronauti dell’ESA a Colonia con arrivo previsto intorno alle 22 ora italiana. Terrà poi una conferenza stampa presso il Centro Europeo Addestramento Astronauti – EAC – dell’ESA sabato 8 febbraio.

Parmitano è partito lo scorso 20 luglio 2019 a bordo della navetta Soyuz insieme all’astronauta NASA Andrew Morgan ed al cosmonauta russo Alexander Skvortsov. La sua missione lo ha visto diventare comandante della Stazione Spaziale Internazionale e condurre complesse attività extraveicolari per riparare l’unità di ricerca cacciatore di particelle cosmiche, AMS-02.

Parmitano ha dato supporto per oltre 50 esperimenti europei e 200 esperimenti internazionali nello spazio. Altre attività di rilievo hanno visto Luca eseguire la prima ‘sessione DJ in diretta’ dall’orbita terrestre, rivolgersi ai leader mondiali durante la Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico COP 25, e parlare con i Premi Nobel di esopianeti e della chimica delle batterie.

parmitanoparmitano 2

Perugia, 5 febbraio 2020

 

Perugia, 5 febbraio 2020

Daniele Franco, Direttore Generale della Banca d’Italia, interverrà domani al convegno “Banche e Finanza per la Sostenibilità”

Si svolgerà a Perugia, il 6 e 7 febbraio 2020 il convegno invernale ADEIMF 2020, l’Associazione dei docenti di economia degli intermediari e dei mercati finanziari e finanza d’impresa, sul tema “Banche e Finanza per la Sostenibilità”.

La giornata inaugurale di domani, 6 febbraio, nella Sala dei Notari, sarà aperta alle ore 15.30, dalla registrazione dei partecipanti.

Dalle ore 16 gli interventi di Andrea Romizi, Sindaco di Perugia, Prof. Libero Mario Mari, Direttore del Dipartimento di Economia, Ing. Massimo Meschini, Presidente BCC di Spello e Bettona, Rappresentante Gruppo Cassa Centrale Banca, Dott. Giampiero Bianconi, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Prof. Daniele Previati, Presidente ADEIMF e del Prof. Loris Nadotti, Presidente Comitato organizzatore del convegno.

A seguire la relazione introduttiva del Direttore Generale della Banca d’Italia Dott. Daniele Franco.

“L’attenzione posta di recente in ambito europeo verso i temi della sostenibilità ambientale, sociale e di governance – spiega il professor Nadotti - ha assunto un ruolo fondamentale anche in ambito bancario e finanziario, non solo nell’obiettivo di valorizzare la responsabilità sociale delle imprese e di assecondare la crescente consapevolezza degli investitori verso gli aspetti di impatto sociale, ma anche nella prospettiva di migliorare la gestione del rischio finanziario e reputazionale degli intermediari.

Il convegno proseguirà poi, il giorno successivo, 7 febbraio, nell’Aula 1 del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia (Via Alessandro Pascoli, 20), con l’intervento di apertura del Prof. Anthony Saunders della New York University Stern School of Business. E’, inoltre, prevista la partecipazione dei docenti dell’area di economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale, nonché di illustri relatori internazionali ed esponenti delle principali Autority italiane ed europee (Banca d’Italia, Consob, Abi, BCE, BEI).

Un programma di grande interesse per i relatori e i temi trattati, voluto dal comitato organizzatore del convegno, presieduto dal Prof. Loris Nadotti e composto dai professori Paola Musile Tanzi, Daniele Previati, Lorenzo Caprio, Alberto Burchi, Manuela Gallo, Duccio Martelli, Valeria Vannoni.

Perugia, 5 febbraio 2020

Il riconoscimento del conflitto”, ne parlano Marco Casucci e Luca Alici ad ApeRicerca

E’ in pieno corso ApeRicerca, la serie di incontri pubblici promossi dall’Università degli Studi di Perugia per discutere delle sfide più attuali della ricerca; gli appuntamenti, ogni giovedì, iniziati a novembre per concludersi a giugno, si svolgono all’ora dell’aperitivo, alle ore 18.30, al Bio Art Caffè di Palazzo della Penna.

 

Giovedì 6 febbraio 2020 si parlerà di Il riconoscimento del conflitto”: quale è il senso del ritorno sulla scena pubblica di un conflitto generalizzato? Può il gioco tracciare una strada per la risoluzione? Qual è la posta in gioco a livello di relazioni? Con Marco Casucci e Luca Alici.

Con ApeRicerca, articolato in complessivi 32 incontri conviviali, l’Università degli Studi di Perugia rafforza il dialogo con la cittadinanza; il ciclo è organizzato dalla società Psiquadro con la collaborazione di alcuni noti caffè del centro storico e con il patrocinio del Comune di Perugia.

Vuole essere l’occasione per tutti i cittadini di dialogare con i ricercatori e soddisfare le proprie curiosità su temi che caratterizzano l’attività dell’Ateneo e che hanno legami con la vita di ognuno: dalle scienze umane e sociali a quelle biomedico-sanitarie, da quelle ingegneristiche fino a quelle politico-economiche, così da rappresentare tutti i possibili ambiti di studio che meglio intercettano le urgenze individuali e sociali, gli interessi delle istituzioni e delle imprese del territorio.

40 i relatori coinvolti complessivamente in ApeRicerca, provenienti da tutti i 16 Dipartimenti dell’Ateneo: durante gli incontri, della durata di circa un’ora, si alterneranno momenti di approfondimento a spazi per domande e risposte, nello spirito di una condivisione conviviale del sapere.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è libera e gratuita.

È necessaria la prenotazione online sino ad esaurimento posti: ai primi 50 l’aperitivo sarà offerto.

Dettagli e prenotazioni ticket free aperitivo su: www.apericerca.it Info: 075 5852040 - 075 5852241 - 348 6976450

Calendario dei prossimi incontri:

13 / 02 / 2020 - EINSTEIN E I TERREMOTI - L’osservazione delle onde gravitazionali è stata possibile grazie allo sviluppo di tecnologie capaci di rilevare vibrazioni di piccolissima entità che potrebbero essere impiegate per captare i primi istanti di un terremoto e garantire una rapida allerta. Con Helios Vocca e Francesco Mirabella

20 / 02 / 2020 - IL DOLORE NEGLI ANIMALI - Cosa accomuna l’uomo e gli altri animali quando provano dolore? Dolore umano e animale a confronto: poche differenze, molte similitudini. Con Giorgia Della Rocca

27 / 02 / 2020 - LA CITTÀ DALLO SPAZIO - Cemento e asfalto stringono le nostre città in una morsa di calore, andando a intaccare il nostro benessere. Il rilevamento satellitare corre in aiuto per uno sviluppo urbano davvero sostenibile. Con Stefania Bonafoni

5 / 03 / 2020 - LO SPETTRO AMICO - Prendete uno strumento usato da decenni nel campo della chimica e guardatelo sotto una nuova prospettiva: riuscireste a immaginare cosa potrebbe fare nel settore della medicina? Quando i campi della ricerca si incontrano, dando luce nuova al futuro. Con Paola Sassi

12 / 03 / 2020 - GENITORI E FIGLI, TRA DIRITTO E RELIGIONE - La nostra società garantisce ai genitori il diritto di educare i figli secondo le proprie convinzioni religiose. Al tempo stesso lo Stato svolge un ruolo di salvaguardia dell’interesse del minore. Ma infine chi deve decidere quale sia il migliore interesse del minore? Con Silvia Angeletti

19 / 03 / 2020 - DALLA LOUISIANA CON FURORE - Il gambero rosso della Louisiana è arrivato anche in Umbria, capace di conquistare qualsiasi ambiente acquatico e senza che ci sia qualcuno in grado di contrastarlo. Tutto quello che si sta facendo e si può fare per contenere il suo indiscusso dominio. Con Antonia Concetta Elia e Martin Doerr

26 / 03 / 2020 - LUCI E OMBRE DEL CREMLINO - I principali avvenimenti che hanno scandito le relazioni tra l’Unione Europea e la Russia, tra cicatrici indelebili e ferite ancora sanguinanti. Con Francesco Randazzo

Perugia, 5 febbraio 2020

Seconda giornata, domani, a Terni, del Salone di Orientamento

L’Università degli Studi di Perugia ha organizzato a Terni il sesto Salone di Orientamento: oggi la prima giornata, domani, giovedì 6 febbraio 2020, dalle ore 8.30 alle 13 la seconda. Si svolge nel Salone Bazzani del PalaSì in Piazza della Repubblica, con la partecipazione delle quinte classi degli Istituti superiori di Terni, Narni e Amelia, per un totale di oltre 1300 studenti.

Come tradizione verranno allestiti desk informativi e saranno presenti i docenti dei 16 Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia per illustrare i corsi e le opportunità offerte alle aspiranti matricole e per rispondere alle domande degli studenti.

Ci saranno, inoltre, una postazione dell'ADISU – sede di Terni e una postazione dell'Ufficio carriere studenti di Terni per informazioni su procedure di immatricolazione, tasse universitarie.

Presenterà la propria offerta formativa anche l'Istituto musicale "Giulio Briccialdi" di Terni, ospite fisso delle varie edizioni del Salone.

L’evento di Terni segue i saloni recentemente realizzati a Foligno e ad Assisi.

I successivi si terranno a Castiglione del Lago (Palazzo della Corgna, 14 febbraio 2020, ore 9 – 13.30), Todi (Sala delle Pietre e Sala del Consiglio, 18 febbraio 2020, ore 9 – 13.30), Gubbio (Centro Servizi Santo Spirito, 21 febbraio 2020, ore 9 – 13.30), Città di Castello (28 febbraio, ore 9 - 13.30), Orvieto (Palazzo del Capitano del Popolo, 4 marzo 2020, ore 9 – 13.30), Spoleto (Albornoz Palace Hotel, 11 marzo 2020, ore 9 – 13.30).

Perugia, 4 febbraio 2020

Le farmacologhe Claudia Volpi e Ursula Grohmann scoprono nuova molecola che controlla la sclerosi multipla

Con uno studio finanziato dallo European Research Council (ERC) e pubblicato nella rivista ad alto impatto scientifico Proceeding of the National Academy of Sciences (PNAS), le farmacologhe Claudia Volpi e Ursula Grohmann del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Perugia, diretto dal Professor Paolo Puccetti, portano alla luce una molecola naturale prodotta dall’uomo capace di esercitare effetti terapeutici nella sclerosi multipla attraverso un meccanismo prima sconosciuto.

E’ ben chiaro che, in condizioni fisiologiche, il nostro sistema immunitario ha il potenziale di riconoscere e distruggere i patogeni, responsabili di malattie infettive, senza danneggiare le proprie cellule e tessuti. Ciò avviene perché esistono delle proteine ad attività “checkpoint”, cioé che controllano e quindi spengono la risposta immunitaria quando è eccessiva oppure quando essa si dirige erroneamente verso le proprie cellule o tessuti. Quando tali “checkpoint” non funzionano adeguatamente, purtroppo, si assiste allo sviluppo di malattie autoimmunitarie ed infiammatorie croniche. Pertanto, dal punto di vista terapeutico, sarebbe molto importante riuscire a potenziare farmacologicamente l’azione di tali molecole, dato che spesso in tali malattie i “checkpoint” risultano deficitari. Tuttavia, a tutt’oggi, tale traguardo non è risultato ancora perseguibile.

Lo studio, condotto principalmente dalla Dott.ssa Giada Mondanelli, giovane ricercatrice che ha già più volte contribuito in prima persona ad altri successi scientifici del gruppo, ha permesso di scoprire che un metabolita della serotonina, prodotto naturalmente dal nostro organismo, potenzia l’attività di IDO1, un enzima ad attività “checkpoint”. Tale meccanismo è alla base dell’effetto protettivo di tale metabolita in topi con una forma sperimentale di sclerosi multipla (una malattia autoimmunitaria/infiammatoria cronica altamente invalidante in cui il sistema immunitario distrugge la guaina mielinica delle nostre cellule nervose) e anche del potenziamento dell’attività di IDO1 in linfociti di pazienti con sclerosi multipla, che altrimenti risulta deficitaria.

Questo risultato, ottenuto in collaborazione con Antonio Macchiarulo, Professore di Chimica Farmaceutica al Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, e i neurologi Professor Paolo Calabresi (ora al Policlinico Gemelli di Roma) e Massimiliano Di Filippo del Dipartimento di Medicina, ha già permesso alla Prof.ssa Grohmann di ottenere, nel gennaio 2020, un nuovo prestigioso finanziamento ERC-Proof of Concept (POC; progetto ENHANCIDO) che prevede lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci capaci di potenziare l’attività enzimatica del “checkpoint” IDO1 nella sclerosi multipla, ma anche in altre patologie autoimmunitarie come diabete giovanile, tiroidite, psoriasi e tante altre.

Mondanelli et al. Positive allosteric modulation of indoleamine 2,3-dioxygenase 1 restrains neuroinflammation. PNAS, 2020

https://erc.europa.eu/sites/default/files/document/file/erc-2019-PoC-third-round-list-of-selected-researchers.pdf

 

da sx giada mondanelli antonio macchiarulo ursula grohmann claudia volpi

Nella foto: Da sinistra: Giada Mondanelli, Antonio Macchiarulo, Ursula Grohmann, Claudia Volpi

Perugia, 4 febbraio 2020

Ordine al Merito della Repubblica Italiana, premiato lo studioso umbro Alessandro Campi

Il professor Alessandro Campi, Professore ordinario di Scienza politica e Relazioni internazionali dell’Università degli Studi di Perugia, è stato insignito dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il suo impegno nel campo della ricerca e della cultura.

Il riconoscimento è stato conferito motu proprio dal Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Allievo di Gianfranco Miglio e Ernesto Galli della Loggia, il professor Campi insegna presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Perugia. Nel 2010 ha fondato il trimestrale “Rivista di Politica”, del quale è direttore. E’ editorialista dei quotidiani “Il Messaggero” e “Il Mattino”.

Come studioso, ha dedicato particolare impegno alla figura di Niccolò Machiavelli. E’ stato l’ideatore della ‘Enciclopedia Machiavelli’ pubblicata dalla Treccani e ha organizzato le grandi mostre svoltesi a Roma, New York, Washington e Seoul in occasione dei cinquecento anni del “Principe”. Si è anche dedicato allo studio dei regimi autoritari del Novecento, dell’idea di nazione, del populismo politico, del fenomeno del complottismo e, sul piano della storia del pensiero politico, alla tradizione del ‘realismo politico’, curando le opere di autori quali R. Aron, J. Freund, G. Mosca, C. Schmitt, H. J. Morgenthau, E. H. Carr, ecc. I suoi libri sono stati pubblicati in inglese, francese, polacco e spagnolo. Ha tenuto corsi e conferenze in Argentina, Francia, Spagna, Ungheria e Polonia.

L’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana si aggiunge ai diversi riconoscimenti ottenuti di recente dal professor Campi. Nel 2018 l’Academie des Juex Floraux di Tolosa, la più antica Accademia letteraria di Francia, gli ha conferito il Prix Yves Barthez per la pubblicazione in francese del suo volume sulle congiure nel Rinascimento.

Nelle settimane scorse, il think thank di politica internazionale “Il Nodo di Gordio” gli ha invece conferito il Premio Minotauro 2019 per i suoi studi nel campo delle scienze politiche e sociali.

alessandroo campi 3

Perugia, 4 febbraio 2020

Daniele Franco, Direttore Generale della Banca d’Italia, al convegno “Banche e Finanza per la Sostenibilità” - Perugia, 6 – 7 febbraio 2020

Si svolgerà a Perugia, il 6 e 7 febbraio 2020 il convegno invernale ADEIMF 2020, l’Associazione dei docenti di economia degli intermediari e dei mercati finanziari e finanza d’impresa; avrà per tema “Banche e Finanza per la Sostenibilità” e per sede il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia (Via Alessandro Pascoli, 20).

La giornata inaugurale del 6 febbraio, nella Sala dei Notari, sarà aperta alle ore 15.30, dalla registrazione dei partecipanti.

Dalle ore 16 gli interventi di Andrea Romizi, Sindaco di Perugia, Prof. Libero Mario Mari, Direttore del Dipartimento di Economia, Ing. Massimo Meschini, Presidente BCC di Spello e Bettona, Rappresentante Gruppo Cassa Centrale Banca, Dott. Giampiero Bianconi, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Prof. Daniele Previati, Presidente ADEIMF e del Prof. Loris Nadotti, Presidente Comitato organizzatore del convegno.

A seguire la relazione introduttiva del Direttore Generale della Banca d’Italia Dott. Daniele Franco.

“L’attenzione posta di recente in ambito europeo verso i temi della sostenibilità ambientale, sociale e di governance – spiega il professor Nadotti - ha assunto un ruolo fondamentale anche in ambito bancario e finanziario, non solo nell’obiettivo di valorizzare la responsabilità sociale delle imprese e di assecondare la crescente consapevolezza degli investitori verso gli aspetti di impatto sociale, ma anche nella prospettiva di migliorare la gestione del rischio finanziario e reputazionale degli intermediari”.

Il convegno proseguirà poi, il giorno successivo, nell’Aula 1 del Dipartimento di Economia successivo con l’intervento di apertura del Prof. Anthony Saunders della New York University Stern School of Business. E’, inoltre, prevista la partecipazione dei docenti dell’area di economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale, nonché di illustri relatori internazionali ed esponenti delle principali Autority italiane ed europee (Banca d’Italia, Consob, Abi, BCE, BEI).

Un programma di grande interesse per i relatori e i temi trattati, voluto dal comitato organizzatore del convegno, presieduto dal Prof. Loris Nadotti e composto dai professori Paola Musile Tanzi, Daniele Previati, Lorenzo Caprio, Alberto Burchi, Manuela Gallo, Duccio Martelli, Valeria Vannoni.

 

Perugia, 5 febbraio 2020

Sono oltre 1300 gli studenti che parteciperanno a Terni al Salone di Orientamento, interverrà il Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero - 5 e 6 febbraio, PalaSì

L’Università degli Studi di Perugia ha organizzato a Terni il sesto Salone di Orientamento: si svolgerà domani, mercoledì 5 e giovedì 6 febbraio 2020, dalle ore 8.30 alle 13 nel Salone Bazzani del PalaSì in Piazza della Repubblica e vi parteciperanno le quinte classi degli Istituti superiori di Terni, Narni e Amelia, per un totale di oltre 1300 studenti.

Alla giornata inaugurale di mercoledì 5 febbraio saranno presenti il Prof. Stefano Brancorsini, Direttore del Polo Scientifico Didattico di Terni e Delegato per la sede di Terni e strutture distaccate, il Prof. Roberto Rettori, Delegato per il settore Orientamento, tutorato e divulgazione scientifica e il Prof. Daniele Parbuono, Delegato per Coordinamento Staff e Relazioni del Rettore; alle ore 10 è prevista la presenza del Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero.

Sono stati invitati alla manifestazione il Sindaco di Terni, Leonardo Latini, l'assessore alla Scuola e Università, Cinzia Fabrizi e la Dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale, Antonella Iunti.

Come tradizione verranno allestiti desk informativi e saranno presenti i docenti dei 16 Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia per illustrare i corsi e le opportunità offerte alle aspiranti matricole e per rispondere alle domande degli studenti.

Ci saranno, inoltre, una postazione dell'ADISU – sede di Terni e una postazione dell'Ufficio carriere studenti di Terni per informazioni su procedure di immatricolazione, tasse universitarie.

Presenterà la propria offerta formativa anche l'Istituto musicale "Giulio Briccialdi" di Terni, ospite fisso delle varie edizioni del Salone.

L’evento di Terni segue i saloni recentemente realizzati a Foligno e ad Assisi.

Perugia, 3 febbraio 2020

Secondo appuntamento con "CreAttivi si diventa", piccoli scienziati crescono al Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia grazie al Progetto “RETE!”

LE REDAZIONI SONO INVITATE A ESSERE PRESENTI AL PROSSIMO APPUNTAMENTO

MARTEDI’ 4 FEBBRAIO 2020, ORE 9, DIPARTIMENTO DI FISICA E GEOLOGIA UNIPG (ingresso via Pascoli)

Secondo appuntamento, domani, martedì 4 febbraio 2020, di “CreAttivi si diventa”, l’ iniziativa offerta gratuitamente nell’ambito del progetto “RETE!” ai ragazzi delle prime medie degli istituti comprensivi di Gualdo Tadino, Nocera Umbra e Sigillo con l’ obiettivo di mettere a contatto i ragazzi di queste zone con le eccellenze che esistono in Umbria sul fronte della ricerca scientifica. L’incontro si svolgerà al Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo di Perugia con inizio alle ore 9.

Grazie a "CreAttivi si diventa" i ragazzi hanno la possibilità di una giornata di immersione totale nel mondo universitario, per favorire la nascita di un approccio positivo verso lo studio e a stimolare l'interesse per le discipline STEM (science, technology, engineering and mathematics). I circa 250 ragazzi partecipanti sono stati divisi in cinque turni: dopo il primo incontro, il secondo si svolgerà domani, 4 febbraio, con il progetto che proseguirà nei giorni 6, 11 e 13 febbraio. Per molti dei partecipanti si tratta del primo approccio con l'Università, con l'auspicio è che si accenda in loro il desiderio di tornarci, un giorno, da vere e proprie matricole.

Ricercatori e docenti universitari, in collaborazione con personale del POST-Museo della scienza, mettono in scena, in un’aula appositamente attrezzata come “Teatro di Fisica”, una rappresentazione (già in parte sperimentata in occasione della Notte Europea dei Ricercatori) per raccontare ai ragazzi, in modo coinvolgente e diretto, il mestiere dello scienziato. Successivamente, li guideranno alla scoperta dei propri laboratori di ricerca e proporranno loro di comportarsi da "scienziati per un giorno".

Il progetto RETE! (Relazioni ed Eccellenze educative sul TErritorio), sostenuto dall’impresa sociale “Con i Bambini” di Roma nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, ha ricevuto un finanziamento di 500.000 Euro ed è guidato dall’associazione gualdese di promozione sociale “Educare alla Vita Buona” e vede il coinvolgimento di ben dodici partner, tra cui il Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università, il POST-Museo della Scienza, il Comune di Gualdo Tadino, gli istituti scolastici comprensivi di Gualdo Tadino, Nocera Umbra e Sigillo, oltre a numerose associazioni.

Sito web del progetto RETE!: https://www.educareallavitabuona.it/home/rete

Per maggiori informazioni:

Prof. Giovanni Carlotti, coordinatore del progetto RETE!, giovanni.carlotti@unipg.it

Prof. Marco Madami, responsabile dell’unità di progetto presso il Dipartimento di Fisica e Geologia, marco.madami@unipg.itù

creattivi rete 4creattivi rete 1

creattivi ret 3