Università degli Studi di Perugia

Perugia, 31 agosto 2021

Apericerca 2021: a settembre cinque incontri con i ricercatori Unipg - Il via venerdì 3 settembre a Castiglione del Lago, con Andrea La Porta e Alessandro Ludovisi per raccontare il lago Trasimeno alla prova dei cambiamenti climatici 

Tutto pronto per un settembre all’insegna di Apericerca 2021, grazie a cinque appuntamenti in altrettante città umbre. I cinque ‘aperitivi scientifici’, che ‘disseteranno’ la curiosità dei partecipanti sui temi di scienza, sono in programma dal 3 al 22 settembre e vedranno protagonisti sei ricercatori dell'Università degli Studi di Perugia.   

Il primo appuntamento, venerdì 3 settembre 2021, a Castiglione del Lago, alle ore 18, in Piazza Mazzini, sarà dedicato al tema “Il lago Trasimeno alla prova dei cambiamenti climatici”. Il cambiamento climatico, infatti, è in atto e non risparmia nessun territorio, quindi occorre capire come affrontarlo, attuando meccanismi di prevenzione e resilienza, per tutelare la biodiversità e le matrici ambientali. I relatori saranno Andrea La Porta e Alessandro Ludovisi.  

Il programma proseguirà con i seguenti appuntamenti: 

   

09/09/2021 – ore 18 - ASSISI - Piazza Matteotti - IL BUDDHISMO CHE SFIDA LA MODERNITÀ - Come ha reagito il Buddhismo nei confronti delle sfide e delle novità tecnologiche, scientifiche e ideologiche della contemporaneità?  Con Ester Bianchi.  

16/09/2021 – ore 18 - PASSIGNANO SUL TRASIMENO - Rocca Medievale - SALTO DI SPECIE - I microrganismi che “saltano” dall’animale all’uomo possono causare malattie definite zoonosi. Da dove vengono, perché questo salto avviene a ritmo sempre più serrato e quali sono i pericoli per la nostra salute? Le cause sono molteplici ma tutte hanno a che fare con la pesantissima impronta ecologica della nostra specie sul pianeta.  Con Patrizia Casagrande Proietti.  

22/09/2021 – ore 18 - TERNI - Piazza della Repubblica - L’ELETTRONICA CHE NON TI ASPETTI - Alla scoperta dell’evoluzione dell’elettronica guardando al futuro: come sarà e cosa comporterà?  Con Luca Roselli.  

22/09/2021 – ore 18 - PERUGIA - Piazza Birago - RICORDI PERDUTI - Un viaggio nei meccanismi che stanno alla base della nostra capacità di ricordare. La ricerca in questo campo ci aiuta a comprendere cose c’è alla base del funzionamento e della formazione dei circuiti cerebrali e come gli eventi che ricordiamo e, allo stesso tempo, quelli che dimentichiamo possono influenzare le nostre scelte.  Con Massimiliano Di Filippo.  

 

Apericerca 2021 è una iniziativa promossa dall’Ateneo di Perugia in collaborazione con Psiquadro, e costituisce uno dei pre-eventi di Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori, il progetto finanziato dalla Commissione Europea - GA 101036106 - www.sharper-night.it

Apericerca 2021 è patrocinata dai Comuni diPerugia, Terni, Assisi, Castiglione del Lago e Passignano sul Trasimeno.  

Tutti gli appuntamenti di Apericerca 2021 sono gratuiti

Prenotazione obbligatoria online sino ad esaurimento posti. Ai primi 50 sarà offerto l’aperitivo. 

Per informazioni: www.apericerca.it - info@apericerca.it 

075 4659547 - 348 6976450    

Perugia, 31 agosto 2021

L’Ateneo si aggiudica il quarto posto assoluto al 34° campionato universitario nazionale di tennis  

Alla sua prima partecipazione ai campionati nazionali di tennis dei dipendenti delle università, l’Università degli Studi di Perugia si aggiudica il quarto posto assoluto in classifica. 

La manifestazione, giunta alla 34° edizione, organizzata dall’Associazione Nazionale Circoli Italiani Universitari, sì è svolta la scorsa settimana a Roma e ha visto la partecipazione di ben 34 squadre.

L’Ateneo, la cui presenza è stata coordinata dal Circolo Universitario San Martino, grazie ai brillanti risultati ottenuti nelle diverse categorie si è classificato alle spalle della Università di Roma “La Sapienza”, dell’Università della Calabria e dell’Università di Bologna.

La squadra femminile di tennis, giunta settima, era composta da Elena Piccardi, Roberta Ragni, Flavia Vasselli e Fabiana Zavarella.

Quelle maschili da Andrea Biagetti, Francesco Galli, Andrea Santoni, Luigi Sforna e Stefano Flamini (terza classificata) e da Giovanni Chiappavento, Stefano Cianetti, Leonardo Leonardi, Guido Lombardo e Simone Baiocco (decima classificata).

Alla premiazione, in rappresentanza dell’Ateneo, sono intervenuti il Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero, il presidente del Circolo San Martino, Massimo Reali, e la Capitana del gruppo tennis-padel del Circolo, Roberta Ragni. Il Magnifico Rettore ha voluto ringraziare personalmente le atlete e gli atleti perché “i prestigiosi risultati sportivi rafforzano il senso di appartenenza di un’intera comunità, non solo universitaria”. “Una comunità” ha proseguito il Rettore “ che merita tutti gli sforzi necessari, a cominciare da una sede adeguata dove ritrovarsi per condividere questi e altri importanti momenti di socialità”. “A nome dell’intero circolo San Martino” - sottolinea il presidente Massimo Reali – “ringrazio il Magnifico Rettore per la sua costante vicinanza in tutte le nostre attività, presenza che rappresenta un forte stimolo nel nostro impegno per dar vita a iniziative culturali, sportive e di svago per la comunità universitaria perugina”.

 

tennis padel unipg 1

Perugia, 25 agosto 2021

Aperto a Terni il nuovo punto immatricolazioni ‘in presenza’ dell’Università degli Studi di Perugia  

Inaugurato a Terni il nuovo punto immatricolazioni dell’Università degli Studi di Perugia in Piazza delle Repubblica 1, nel pieno centro città, all’interno dei locali della Biblioteca Comunale

Questo sportello si aggiunge a quello già presente presso la sede centrale del Polo in via di Pentima bassa e fornirà, 'in presenza', assistenza all’immatricolazione, consulenza orientativa e informazioni sull’offerta formativa. 

Il punto immatricolazioni sarà presidiato da personale universitario qualificato che fornirà aiuto, consigli e le informazioni necessarie per una scelta consapevole del corso di studi.  

Sarà possibile ricevere assistenza nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 13, il martedì dalle 14.30 alle 17.  

Presso questa sede oltre a immatricolarsi direttamente per i corsi di studio di tutto l’Ateneo, si potrà usufruire di un servizio di consulenza erogato dalla Agenzia per il Diritto allo Studio Universitario dell’Umbria - ADiSU. 

All’inaugurazione erano presenti il direttore del Polo Scientifico didattico, Prof. Stefano Brancorsini e l’assessore all’università del comune di Terni, Prof.ssa Cinzia Fabrizi.  

foto 1 da sx cinzia fabrizi stefano brancorsinifoto 2 terni punto assistenza matricolefoto 3 terni punto assistenza matricole

Perugia, 24 agosto 2021

Università degli Studi di Perugia e Regione dell’Umbria insieme per sostenere le giovani e i giovani afghani – il Rettore Oliviero: “L’Ateneo pronto a offrire da subito accoglienza, formazione e supporto”. L’assessore Agabiti: “Occorre dare risposte rapide ed efficaci” 

Piena e immediata disponibilità dell’Ateneo all’accoglienza delle giovani e dei giovani afghani, risorse a disposizione per alloggi, borse di studio dedicate, servizi informativi, orientativi e di sostegno: questi i capisaldi dell’azione voluta dal Magnifico Rettore Maurizio Oliviero e prontamente supportata dall’Assessore regionale Paola Agabiti, volta a dimostrare concreta solidarietà nei confronti della popolazione afghana, duramente provata dai recenti sviluppi politici locali e internazionali. 

“È con crescente preoccupazione che stiamo assistendo, in questi giorni, alla rapida disgregazione dello Stato di Diritto in Afghanistan, con particolare riferimento alla condizione delle donne residenti nel paese. L’Università degli Studi di Perugia” – ha dichiarato il Rettore Oliviero – “ha perciò immediatamente comunicato alla Ministra Cristina Messa la piena disponibilità e volontà ad operarsi attivamente per aiutare e supportare, di concerto con il Ministero dell’Università e della Ricerca, la comunità afghana. Innumerevoli e drammatici sono gli appelli lanciati ogni giorno alla comunità internazionale, non ultimo quello recentemente inviato dagli Stati Generali delle Donne e da Alleanza delle Donne, affinché venga offerta alle giovani donne afghane accoglienza in Italia e la possibilità di concludere i propri percorsi di formazione e di istruzione presso le nostre scuole, Università e Centri di Formazione. È l’appello di un intero popolo al quale nessuno di noi può, in buona coscienza, sottrarsi. Per questo, in collaborazione con la Regione Umbria nella persona dell’Assessore Paola Agabiti, che ringrazio per l’immediata e piena disponibilità, intendiamo fare tutto quanto in nostro potere per accogliere, nel migliore dei modi, le giovani e i giovani afghani che vogliano proseguire da noi il proprio percorso formativo. Il diritto allo studio, cardine della nostra idea di Università, rappresenta infatti un valore universale e fondamentale garanzia della possibilità di un futuro realmente migliore, più giusto e sostenibile”. 

“Come Regione Umbria”– ha detto l’assessore  all’istruzione Paola Agabiti –“abbiamo immediatamente condiviso con l’Università degli studi di Perugia la necessità di attivarci in modo concreto per accogliere  in Umbria studentesse e studenti  provenienti dall’Afghanistan.  Intendiamo mettere in campo tutte le misure necessarie affinché questi giovani, che fuggono da una situazione drammatica, possano trovare qui da noi le migliori condizioni per continuare il proprio percorso di studio e formazione. L’Umbria è sempre stata terra di grande generosità ed accoglienza e intende continuare ad esserlo anche in questa tragica circostanza impegnandosi fino in fondo affinché alle nuove generazioni afghane venga garantito  il diritto allo studio ed alla loro crescita culturale e personale. Ciò riguarda in particolar modo le studentesse che ora rischiano concretamente di veder cancellati i passi finora fatti verso l’emancipazione.  È il momento – ha concluso Agabiti – in cui occorre dare risposte rapide ed efficaci”. 

Perugia, 13 agosto 2021

Il Prof. Fausto Roila nello Scientific Advisory Group for Oncology dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). Il Rettore Oliviero: “un incarico che accresce il prestigio dell’intero Ateneo”

L’Agenzia Europea per i medicinali - EMA -  ha appena nominato il Prof. Fausto Roila in qualità di membro dello “Scientific Advisory Group for Oncology”, il gruppo di consulenti dell’ente europeo che garantisce la valutazione scientifica, la supervisione e il controllo della sicurezza dei medicinali per uso umano. Entrando a far parte della squadra di tecnici che avrà il compito di valutare i benefici dei nuovi farmaci antitumorali, il Prof. Roila lavorerà inoltre a stretto contatto con l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). 

Il Prof. Roila è ordinario di Oncologia Medica presso il Dipartimento di Medicina e chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia, nonché Direttore della Scuola di specializzazione in Oncologia medica, componente del Tavolo di Consultazione sulle Terapie Oncologiche dell’AIFA e membro del Gruppo Tecnico per l’Elenco Terapeutico Regionale dell’Umbria. 

“Esprimo grande soddisfazione per la nomina del Prof. Fausto Roila – ha dichiarato il Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero - che è motivo di particolare orgoglio per l’intera comunità accademica dell’Università degli Studi di Perugia. Rivolgo al Prof. Roila le mie più vive congratulazioni, a nome personale e dell’Ateneo, per l’incarico ricevuto, che ricoprirà sicuramente con la straordinaria professionalità e la competenza che ne caratterizzano l’operato, a beneficio dell’intera comunità”. 

“Nel comunicare questa importante nomina” – ha dichiarato il Prof. Vincenzo Nicola Talesa, Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia – “esprimo il compiacimento al Professor Fausto Roila per il prestigioso incarico, che conferisce ulteriore lustro al nostro Dipartimento”. 

“L’attività dell’EMA è rivolta alla verifica dell’efficacia e della tossicità dei farmaci e si avvale del parere di un gruppo ristretto di esperti. Andare a rappresentare l’Italia” – così si è espresso il Prof. Roila – “è un onore e un impegno che intendo assumere con serietà”.

Perugia, 8 agosto 2021

EMBARGO - da pubblicare domenica 8 agosto 2021 - Grazie per la disponibilità

Dichiarazione del Magnifico Rettore in occasione della Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo (8 agosto)

“In occasione dell’anniversario della tragedia di Marcinelle, in cui persero la vita 262 persone nella miniera di carbone Bois du Cazier in Belgio” – ha dichiarato il Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero – “vogliamo ricordare chi ha sacrificato il bene più grande lavorando lontano dal proprio Paese. Vogliamo e dobbiamo ricordare, per molte ragioni: perché preservandone la memoria eviteremo di ripetere gli errori del passato e saremo in grado di costruire politiche più giuste per la tutela della dignità umana e del lavoro, fondamento del diritto alla speranza in un futuro migliore; perché il sacrificio di tante lavoratrici e tanti lavoratori emigrati all’estero, italiani e non, ha contribuito in modo determinante alla formazione di una coscienza transnazionale ed europea e, oggi più che mai, è nostro dovere operare per accrescere il dialogo e il sentimento di collaborazione e condivisione tra i popoli; perché l’Articolo 1 della nostra Costituzione sancisce espressamente che il principio fondativo della nostra Repubblica è il lavoro, che va pertanto tutelato in tutte le sue forme, prima di tutto garantendo la sicurezza di lavoratrici e lavoratori, affinché non si verifichino mai più infortuni e tragedie.”

Perugia, 6 agosto 2021

Il Rettore Oliviero esprime le congratulazioni della Comunità accademica universitaria al Prof. Angelo Frascarelli per la sua nomina a Presidente dell’ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare)  

“La prestigiosa nomina del Prof. Frascarelli a Presidente di ISMEA è per questo Ateneo motivo di vanto e di orgoglio – ha dichiarato il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Maurizio Oliviero – avendo egli compiuto qui gran parte del suo straordinario percorso accademico e professionale, come docente e come Direttore del Centro per lo Sviluppo Agricolo e Rurale (CESAR) dell’Università degli Studi di Perugia.  La sua eccezionale competenza in materia di politiche agricole, agroalimentari e di sviluppo rurale, di analisi di filiera e di gestione del rischio in agricoltura, di catena del valore e di strumenti dell’agricoltura di precisione, unita alla sua notevole esperienza e alle non comuni qualità umane e professionali, consentiranno senza alcun dubbio al settore di compiere un notevole salto di qualità e costituiscono un’ulteriore riprova della eccezionale qualità della didattica e della ricerca dell’Ateneo. Al Prof. Frascarelli vanno pertanto le mie più vive congratulazioni, a nome personale e della Comunità accademica dell’Università degli Studi di Perugia, unite ai miei migliori auguri di buon lavoro”.

“I temi dell’agricoltura, dell’agroalimentare e delle imprese del settore” – questo il commento del Prof. Angelo Frascarelli – “sono stati sempre la mia passione, sia nella ricerca universitaria sia nelle esperienze di collaborazione sul territorio. ISMEA è un istituto che ha un grande ruolo per lo sviluppo agroalimentare. Il mio compito, una volta assunto l’incarico, sarà quello di rafforzarlo per portare più valore all’agricoltura e soprattutto alle giovani ai giovani che vi operano.”

angelo frascarelli 3 r

angelo frascarelli 2 orangelo frascarelli 1 

 

Perugia, 6 agosto 2021

L'Orchestra da Camera di Perugia “sulla Luna” per il gran finale della rassegna “Il suono della ricerca”, ospite il trombettista Marco Pierobon, introduzione scientifica di Helios Vocca - Venerdì 13 agosto, ore 21, Perugia, Orto Medievale del CAMS

Si annuncia il quarto sold out consecutivo, venerdì 13 agosto 2021, alle ore 21, a Perugia, nell'Orto medievale del Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) di Borgo XX Giugno, per l'appuntamento di chiusura della rassegna “Il suono della ricerca”, viaggio tra musica e scienza.  

L’iniziativa è promossa dall'Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l'Orchestra da Camera di Perugia

Un originale progetto di divulgazione dedicato, in questa prima edizione, ai quattro elementi; dopo le serate su Acqua, Fuoco e Terra, il gran finale avrà come protagonista l'Aria.  

L'approfondimento scientifico sarà a cura di Helios Vocca, ricercatore del Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Ateneo perugino, che parlerà dell'Universo, dello spazio-tempo e dei messaggi che lo attraversano, le onde gravitazionali.  

Nello spazio ‘astronomico’ si muoverà invece, virtualmente, l'Orchestra da Camera di Perugia, che, con un ospite d'eccezione, il trombettista Marco Pierobon, andrà on the moon

In programma una scaletta “lunare” con brani di Morricone, Gershwin, Kander, Williams e Silvestri.  

L’iniziativa – a ingresso gratuito su prenotazione, via mail all'indirizzo ilsuonodellaricerca@gmail.com – è finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito dei progetti Notte Europea dei Ricercatori – azioni Marie Sklodowska-Curie. GA 101036106. 

E’inserita nel percorso di avvicinamento a Sharper – La notte europea dei ricercatori 2021. 

Perugia, 6 agosto 2021

Presentata in conferenza stampa la nuova offerta formativa e le prospettive di sviluppo per il Polo Scientifico-Didattico di Terni dell’Università degli Studi di Perugia. Il Rettore Oliviero: “Un investimento importante che coinvolge tutti gli attori del territorio”

Si è tenuta stamane, venerdì 6 agosto 2021, la conferenza stampa dedicata alla presentazione della nuova offerta formativa e delle prospettive di sviluppo per le strutture del Polo Scientifico-Didattico di Terni dell’Università degli Studi di Perugia.

Presenti all’incontro, oltre al Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero e al Pro-Rettore, Prof. Fausto Elisei, i delegati Professori Paolo Belardi, Stefano Brancorsini, Carla Emiliani, Daniele Parbuono, Stefania Stefanelli, i direttori di dipartimento Professori Ermanno Cardelli (Ingegneria) e Giovanni Gigliotti (Ingegneria Civile e Ambientale) e il Direttore Generale, Dottoressa Anna Vivolo.

In rappresentanza delle istituzioni e degli attori locali sono intervenuti l’assessore all’università del Comune di Terni, Professoressa Cinzia Fabrizi, Confindustria Umbria con il Dottor Riccardo Stefanelli, il Presidente della Fondazione CARIT, Professor Luigi Carlini e il Dott. Ulrico Dragoni, imprenditore del settore dell’ottica.

La conferenza stampa è stata aperta dal Prof. Brancorsini, Direttore del Polo Scientifico Didattico di Terni che, ringraziando gli intervenuti e annunciando l’apertura, dal 23 agosto, del nuovo punto di assistenza alle immatricolazioni presso la biblioteca comunale di Terni, ha illustrato la strategia dell’Ateneo per il Polo, un nuovo corso fatto di iniziative integrate che coinvolgono aspetti didattici, di ricerca e strutturali, percorsi innovativi che richiedono un forte impegno e una collaborazione tra attori accademici e istituzionali.

“Le scelte che l’Ateneo ha operato sul territorio di Terni” – ha esordito il Magnifico Rettore – “sono coraggiose e rappresentano un grande investimento. Ci siamo posti innanzi tutto in una posizione di ascolto con il territorio, operando una scelta qualitativamente alta, di prospettiva e finalizzata a esprimere al meglio le specifiche potenzialità dell’area, che per noi rimangono strategiche. Investire in due corsi - Ingegneria dei materiali e dei processi sostenibili e ottica e optometria - in due ambiti particolarmente importanti per i giovani, significa garantire ottimi sbocchi professionali e dare attenzione alla contemporaneità del mercato del lavoro, puntando innanzi tutto sulle competenze. La dimensione internazionale di questi corsi – di cui verranno impartiti anche insegnamenti in lingua inglese – comporta un importante investimento nella didattica, nei laboratori e nella ricerca. Coniugare tutti questi aspetti in modo ottimale rappresenterà il fattore determinante per la riuscita di questo connubio, da cui si determinerà il trasferimento tecnologico”.

“L’investimento per il diritto allo studio è una scelta di civiltà per il nostro Paese ed è il cuore della nostra azione strategica” – ha rimarcato il Rettore - “L’Italia è penultima nella classifica europea della media di laureati. La prima vera, grande povertà è la perdita dei talenti, delle possibilità e delle potenzialità dei giovani. Ecco perché, con l’aiuto della Regione dell’Umbria, abbiamo esteso la no-tax e la low-tax area per studentesse e studenti fino ai trentamila euro di reddito ISEE.”

Il Rettore ha quindi sottolineato come sia necessario instaurare una proficua ed efficiente rete di collaborazione con i livelli istituzionali locali, regionali e nazionali ma soprattutto con quelli che sono i primi interlocutori, vale a dire coloro che si misurano con il mercato del lavoro. “Una parte del lavoro presentato oggi è frutto del continuo confronto con l’associazione industriali” - ha evidenziato – “cui noi abbiamo voluto rispondere con dei corsi competitivi che possiedono una dimensione e una risposta di mercato. L’ateneo deve ascoltare, noi lo abbiamo fatto. Ci serve il supporto di tutti gli altri interlocutori affinché da questa azione strategica la realtà ternana possa ricevere definitivamente e a pieno titolo il suo status di città universitaria.”

Le parole del Rettore sono state seguite dagli interventi dell’assessore Fabrizi, del Professor Carlini, del Dott. Stefanelli e del Dott. Dragoni, i quali hanno espresso la propria soddisfazione per il percorso intrapreso, rinnovando la propria volontà di collaborazione e confronto, con l’obiettivo di valorizzare il rapporto con il territorio, arricchendolo, ognuno con riferimento ai propri ambiti di competenza. 

Infine, i due Direttori dei Dipartimenti di Ingegneria e Ingegneria Civile ed Ambientale, Professori Cardelli e Gigliotti hanno sottolineato il valore di una squadra accademica che sta lavorando nel migliore dei modi e che già immette regolarmente sul mercato laureati pronti ad inserirsi efficacemente nel mondo del lavoro, tenendo conto di una visione sempre più internazionale che coinvolge anche altre università europee. 

da sx cardelli oliviero brancorsini gigliotti

Perugia, 5 agosto 2021

Conferenza stampa   - LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE IN PRESENZA - Presentazione della nuova offerta formativa e delle prospettive di sviluppo per le strutture del Polo Scientifico-Didattico di Terni - Venerdì 6 agosto, ore 11,  Cortile esterno della sede di Medicina - via Mazzieri, 3 - Terni 

Domani, venerdì 6 agosto 2021, alle ore 11, a Terni, nel cortile esterno della sede di Medicina in via Mazzieri, 3, si terrà la conferenza stampa in presenza finalizzata ad illustrare la nuova offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia, con riferimento particolare ai nuovi corsi di laurea del Polo Scientifico-Didattico ternano, nonché alcune rilevanti novità sulle prospettive di sviluppo della sede di Pentima e sull’apertura di un nuovo punto immatricolazioni nel centro cittadino. 

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero insieme ad altri componenti della Governance dell’Ateneo, il Prof. Luigi Carlini, Presidente Fondazione CARIT, Confindustria Umbria e aziende del territorio del settore dell’ottica.    

A Terni i nuovi corsi di laurea magistrale, in Ottica e optometria presso il Dipartimento di Fisica e Geologia,  e in Ingegneria dei materiali e dei processi sostenibili, presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, nascono in risposta alla forte richiesta espressa dal mercato, al fine di formare figure professionali, che offrano significative prospettive di inserimento nel mondo del lavoro. 

Nel corso della conferenza stampa, oltre all’offerta formativa d’Ateneo, saranno approfondite le tematiche relative allo sviluppo delle potenzialità del nuovo Polo di Pentima, quelle riguardanti l’avanzamento dei lavori per le nuove aule da destinare ai corsi laurea e l’inaugurazione del nuovo punto immatricolazioni nel centro della città di Terni. 

 

Perugia, 4 agosto 2021

Conferenza stampa   - LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE IN PRESENZA - Presentazione della nuova offerta formativa e delle prospettive di sviluppo per le strutture del Polo Scientifico-Didattico di Terni - Venerdì 6 agosto, ore 11,  Cortile esterno della sede di Medicina - via Mazzieri, 3 - Terni 

Venerdì 6 agosto 2021, alle ore 11, a Terni, nel cortile esterno della sede di Medicina in via Mazzieri, 3, si terrà la conferenza stampa in presenza finalizzata ad illustrare la nuova offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia, con riferimento particolare ai nuovi corsi di laurea del Polo Scientifico-Didattico ternano, nonché alcune rilevanti novità sulle prospettive di sviluppo della sede di Pentima e sull’apertura di un nuovo punto immatricolazioni nel centro cittadino. 

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero insieme ad altri componenti della Governance dell’Ateneo, il Prof. Luigi Carlini, Presidente Fondazione CARIT, Confindustria Umbria e aziende del territorio del settore dell’ottica.    

A Terni i nuovi corsi di laurea magistrale, in Ottica e optometria presso il Dipartimento di Fisica e Geologia,  e in Ingegneria dei materiali e dei processi sostenibili, presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, nascono in risposta alla forte richiesta espressa dal mercato, al fine di formare figure professionali, che offrano significative prospettive di inserimento nel mondo del lavoro. 

Nel corso della conferenza stampa, oltre all’offerta formativa d’Ateneo, saranno approfondite le tematiche relative allo sviluppo delle potenzialità del nuovo Polo di Pentima, quelle riguardanti l’avanzamento dei lavori per le nuove aule da destinare ai corsi laurea e l’inaugurazione del nuovo punto immatricolazioni nel centro della città di Terni. 

Perugia, 2 agosto 2021

Ingegneria industriale del Polo universitario di Terni e EVRAZ Metals del magnate Roman Abramovich collaboreranno per un’ importante ricerca in campo metallurgico sul vanadio  

Il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia e la EVRAZ Metals hanno siglato un importante accordo per un progetto di ricerca in ambito metallurgico che verrà completamente realizzato nelle strutture del Corso di Laurea in Ingegneria Industriale della sede di Pentima, a Terni

Il gruppo EVRAZ, colosso russo dell'acciaio, fa riferimento al magnate Roman Abramovich, uomo d’affari noto al grande pubblico per essere proprietario della squadra calcistica del Chelsea Football Club.  

Si tratta di una delle più importanti compagnie mondiali nella produzione siderurgica e nell’industria mineraria. Per la EVRAZ, quello di Terni è il quarto progetto di ricerca finanziato nel mondo dopo quelli assegnati ad alcuni tra i più prestigiosi istituti di ricerca in campo metallurgico e fa seguito a quelli in corso presso la Colorado School of Mines (USA), la RWTH Aachen (l'Università Tecnica di Aquisgrana, riconosciuta come élite della metallurgia fisica tedesca) e lo Swerea KIMAB, istituto leader di ricerca su metalli e corrosione di Stoccolma (Svezia). 

Il progetto si concentrerà sullo studio degli effetti del vanadio (di cui EVRAZ è il massimo produttore mondiale) sui giunti saldati in acciai alto resistenziali, al fine di incrementare la resistenza del giunto migliorandone anche la resistenza a fatica, permettendo una riduzione nella quantità di materiale utilizzato. Questo implicherà un alleggerimento delle strutture e una conseguente riduzione dell’impatto ambientale.   

La realizzazione sarà resa possibile anche grazie alla messa in rete di laboratori di eccellenza da parte di vari istituti italiani di ricerca (universitari e non) coordinati appunto da Terni. 

“Questo progetto comprende il finanziamento di assegni di ricerca e borse di studio per nostri giovani laureati e dottori di ricerca – sottolinea il Prof. Andrea Di Schino, Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Industriale di Terni e responsabile del Gruppo di Ricerca in Metallurgia operante proprio presso le strutture di Pentima -. L’essere stati scelti accanto ad istituti quali la Aachen RWTH e la Colorado School of Mines, ci mette alla pari del gotha della Metallurgia mondiale e dimostra il grande interesse verso la nostra ricerca e le nostre competenze. L’attenzione di questi gruppi, veri giganti internazionali, che vengono ad investire nel nostro territorio interagendo con i player locali spiega da solo la nostra capacità di essere all’avanguardia e si rivelerà per i nostri studenti un’ottima opportunità di contatto con le maggiori realtà del settore siderurgico”. 

L’iniziativa scientifica avrà durata di trenta mesi, partirà operativamente il 1° settembre e vede come sponsor alcuni tra i principali produttori e trasformatori di acciaio italiani che, partecipando a ‘meeting di progetto’ e mettendo a disposizione alcuni specifici laboratori, potranno beneficiare dei risultati del progetto stesso. Tra questi, Acciai Speciali Terni, il Gruppo Marcegaglia, l’Acciaieria di Cividale del Friuli, l’Istituto Italiano di Saldatura (struttura che ingloba i maggiori utilizzatori di acciai tra cui anche Fincantieri). 

Perugia, 2 agosto 2021