Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 30 giugno

Presentati dal Centro di ricerca Emato-Oncologico gli eccellenti risultati nel trattamento delle leucemie

Importanti e innovativi risultati clinici sono stati raggiunti nel trapianto di cellule staminali per il trattamento delle leucemie dal gruppo perugino del Centro di Ricerca Emato-Oncologico (Creo), diretto dal prof. Brunangelo Falini.

Presentati stamani in conferenza stampa, nella sede del Creo, nell’area del Polo Unico sanitario-universitario di Sant’Andrea delle Fratte a cura del prof. Falini che ha introdotto l’argomento, mentre  il prof. Andrea Velardi, Direttore del Programma Trapianti, ha illustrato i  risultati clinici ottenuti nel trapianto allogenico per il trattamento delle leucemie acute. Il dottor Maurizio Caniglia, Primario della Struttura complessa di Onco-ematologia Pediatrica, ha illustrato i risultati in pazienti pediatrici.

Velardi, tra l’altro, ha sottolineato che gli eccezionali risultati ottenuti dal gruppo di ricerca perugino, oltre alle intuizioni e al lavoro scientifico dei ricercatori, sono stati conseguiti grazie  alle scelte strategiche compiute negli anni Ottanta dal prof. Massimo Fabrizio Martelli, fondatore del gruppo di ricerca, che ha saputo mettere insieme le risorse umane e professionali favorendo il lavoro dei giovani all’interno dell’Istituto di Ematologia.

Essenziale, ha concluso il prof. Velardi, è stata anche la collaborazione e la piena disponibilità dell’azienda ospedaliera, delle istituzioni e delle associazioni, in particolare del Comitato per la vita “Daniele Chianelli” che ha accompagnato il lavoro e il cammino dei ricercatori in 25 anni di attività.

“Con piacere torno, per la seconda volta in poco tempo, al Creo – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi – perché vengo in un centro di eccellenza, che vanta risultati eccezionali che ne fanno motivo di grande vanto, sia in Italia che all’estero. Il Creo, che mira ad ottenere l’accreditamento internazionale dei protocolli varati nell’ambito della ricerca in campo ematologico,  è molto simile al lavoro che sto perseguendo da quando, quasi due anni, come  Rettore sono impegnato ad accreditare il livello di eccellenza per la ricerca e la didattica del nostro Ateneo, a livello nazionale e internazionale. Il mio obiettivo, alla fine di questo percorso, è di garantire un marchio di qualità per l’Università di Perugia. Inoltre, nel salutare il neo assessore regionale alla Sanità, Luca Barberini, presente alla cerimonia – ha detto Moriconi – intendo dare tutta la disponibilità mia e dell’Ateneo a collaborare con la Regione Umbria per conseguire obiettivi di qualità, che sono di comune interesse per le nostre due istituzioni”.

Sono, inoltre, intervenuti il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Walter Orlandi, Franco Chianelli, presidente del Comitato per la vita, l’Assessore regionale alla Coesione Sociale e Welfare, Luca Barberini, e Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria.

Al termine della conferenza stampa, i partecipanti si sono trasferiti nell’atrio di ingresso dell’ospedale dove è stato posizionata la Vera di pozzo del primo Ospedale di Perugia, opportunamente restaurata.  

Tavolo Creo 2

Moriconi 2

Moriconi Velardi Falini

Moriconi, Velardi e Falini

pubblico

Perugia, 29 giugno

Domani a Palazzo Murena presentazione del libro “La Bibliometria” 

Domani martedì 30 giugno 2015, alle ore 11 nell’ Aula Dessau di Palazzo Murena, sede del Rettorato, si terrà un seminario di approfondimento organizzato dai Delegati per la Ricerca, dei Servizi bibliotecari e dal CAR - Area Progettazione, Valorizzazione e Valutazione della Ricerca. L’iniziativa nell'ambito delle attività previste dal Piano strategico di Ateneo 2014-2015 “Ricerca e Trasferimento tecnologico”.

Il seminario prevede la partecipazione della Dottoressa Chiara Faggiolani (Università La Sapienza, Roma) autrice de La Bibliometria (Carocci, 2015). Il volume passa in rassegna le evoluzioni della disciplina e intende approfondire alcune tematiche relative all’applicazione della Bibliometria nell’ambito della valutazione dei prodotti della ricerca scientifica.  

Programma dell’incontro:

ore 11 - Professor Massimo Nafissi, Delegato per la ricerca - Area umanistica, “CRIS: strategie e modelli organizzativi negli Atenei italiani”;

ore 12 - Professor Andrea Capaccioni, Delegato per i servizi bibliotecari, “Introduzione al volume”; ore 12:15 - Dottoressa Chiara Faggiolani, Università La Sapienza, Roma, “La bibliometria e le applicazioni nell'ambito della valutazione della ricerca”.

 

Perugia, 29 giugno

Presentazione del volume “Per la storia dell’Università di Perugia” - mercoledì 1° luglio 2015, alle ore 12 

Il volume “Per la storia dell’Università di Perugia”, a cura di Ferdinando Treggiari, docente nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo perugino, sarà presentato mercoledì 1° luglio 2015, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena.

Interverranno: Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Gian Paolo Brizzi, Università di Bologna - Segretario Generale del Centro Interuniversitario per la Storia delle Università Italiane (CISUI), Carla Frova, Università di Roma La Sapienza e il curatore Ferdinando Treggiari.

Perugia, 29 giugno

CONFERENZA STAMPA

“Trapianto di cellule staminali per il trattamento delle leucemie: risultati clinici innovativi”

Perugia, (CREO – Polo Unico), martedì 30 Giugno 2015, ore 10

Domani, martedì 30 giugno, alle ore 12, promossa dall’Università degli Studi di Perugia d’intesa con la Direzione dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Conferenza Stampa presso il Centro di Ricerche Emato- Oncologiche (CREO), sui Risultati clinici innovativi nel trapianto di cellule staminali per il trattamento delle leucemie.

Interverranno: Brunangelo Falini, Direttore della SC di Ematologia (introduzione), Andrea Velardi, Direttore del Programma Trapianti (Risultati clinici innovativi del trapianto allogenico per il trattamento delle leucemie acute), Maurizio Caniglia, Primario SC di Onco-ematologia Pediatrica (Risultati in pazienti pediatrici).

Per le considerazioni conclusive sono previsti gli interventi di: Walter Orlandi, Direttore Generale, Azienda Ospedaliera di Perugia, Luca Barberini, Assessore alla Coesione Sociale e Welfare, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università, Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, e S.E. il Cardinale Gualtiero Bassetti.

Perugia, 26 giugno

CONFERENZA STAMPA

“Trapianto di cellule staminali per il trattamento delle leucemie: risultati clinici innovativi”

Perugia, (CREO – Polo Unico), martedì 30 Giugno 2015, ore 10

L’Università degli Studi di Perugia d’intesa con la Direzione dell’Azienda Ospedaliera di Perugia ha organizzato per martedì 30 giugno, alle ore 12, presso il Centro di Ricerche Emato- Oncologiche (CREO), una conferenza stampa sui Risultati clinici innovativi nel trapianto di cellule staminali per il trattamento delle leucemie.

Interverranno all’incontro con i giornalisti: Brunangelo Falini, Direttore della SC di Ematologia (introduzione), Andrea Velardi, Direttore del Programma Trapianti (Risultati clinici innovativi del trapianto allogenico per il trattamento delle leucemie acute), Maurizio Caniglia, Primario SC di Onco-ematologia Pediatrica (Risultati in pazienti pediatrici).

Per le considerazioni conclusive sono previsti gli interventi di: Walter Orlandi, Direttore Generale, Azienda Ospedaliera di Perugia, Luca Barberini, Assessore alla Coesione Sociale e Welfare, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università, Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, e S.E. il Cardinale Gualtiero Bassetti.

Perugia, 26 giugno

Cento scienziati da tutto il mondo a Perugia per il 16° congresso di Chimica farmaceutica

Da domenica 28 giugno a mercoledì 1° luglio 2015, Perugia ospiterà il 16° Congresso internazionale RDPA 2015 (Recent Developments in Pharmaceutical Analysis), l’appuntamento che ogni due anni riunisce in Italia gli studiosi di ogni angolo del pianeta che svolgono ricerche di tipo analitico nel campo dei farmaci, dei prodotti naturali, degli alimenti funzionali e nutraceutici.

Il capoluogo umbro sarà così la capitale della Chimica Farmaceutica, con la presenza di partecipanti da varie parti del mondo, e rappresentanze consistenti dalla Francia, dalla Germania, dall’Olanda, dal Belgio, fino a coinvolgere studiosi di Georgia, Turchia e Sud Est Asiatico.

La comunità scientifica nazionale del settore ha scelto Perugia quale sede per l’edizione del 2015 come riconoscimento del lavoro svolto negli ultimi anni all’interno del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Perugia e segnatamente dal gruppo di docenti e ricercatori guidato dal Direttore, prof. Benedetto Natalini, che si occupa degli aspetti organizzativi e scientifici dell’evento.

Il programma, in tre giorni di lavori conferenze plenarie, comunicazioni orali e poster, è rivolto ad un centinaio di scienziati e in modo particolare ai giovani studiosi coinvolti nelle tematiche del Congresso, provenienti sia dall’Industria che dall’Università, con l’obiettivo di presentare le ultime acquisizioni nel campo dell’analisi farmaceutica.

La cerimonia di apertura, alla presenza delle autorità civili e accademiche, si terrà nella prestigiosa Sala dei Notari, domenica 28 giugno, alle ore 17.30.

I lavori proseguiranno nell’Aula Magna dell’Università, dove verranno anche allestiti alcuni spazi espositivi di aziende del settore che presenteranno le ultime novità in fatto di strumentazione e documentazione tecnico-scientifica illustrativa. 

Perugia, 26 giugno

Due giornate di studio sullo scultore Leoncillo a Spoleto per iniziativa del Dipartimento di Lettere dell’Ateneo di Perugia

“Natura ed espressione, l’approdo sofferto di Leoncillo” è il titolo delle due giornate di studio sullo scultore Leoncillo che si terranno a Spoleto,giovedì 9 e venerdì 10 luglio 2015.

Il convegno, che riunirà a Spoleto storici dell’arte, critici, artisti e collezionisti di fama internazionale, è promosso da Stefania Petrillo, ricercatore e docente di Storia dell’arte contemporanea nel Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugia, per riconsiderare l’opera dello scultore Leoncillo (Spoleto, 1915 - Roma, 1968), protagonista dell’arte italiana del Novecento.

Le due giornate di studio, organizzate d’intesa con il Comune di Spoleto, con la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto e con il Festival dei Due Mondi, ripercorreranno la vicenda singolare di questo artista che partecipò, tra il 1948 e il 1968, a ben sei Biennali di Venezia, in due delle quali invitato con una sala personale.

A quasi cinquant’anni dal convegno organizzato a Spoleto nel 1969 dal Festival dei Due Mondi, a lato di un’indimenticabile mostra antologica, l’idea è quella di stabilire un confronto tra i testimoni di allora con critici e storici delle nuove generazioni.
Si ripercorrerà l’itinerario artistico di Leoncillo dalla prima formazione a Perugia, dove frequenta, tra il 1932 e il 1935, l’Istituto di Belle Arti Bernardino di Betto, poi a Roma, dove si perfeziona all’Accademia di Belle Arti ed entra in contatto con il vivace ambiente culturale della galleria La Cometa, frequentato da intellettuali, poeti e artisti che rappresentano il coté meno allineato, quando non proprio di fronda, della cultura romana.  Leoncillo, erede di una antica tradizione artigiana, acquisita anche presso le ceramiche Rometti di Umbertide, trova nella ceramica la materia più congeniale alla propria sensibilità e la considera alla stregua dei materiali tradizionalmente impiegati nella scultura (marmo, bronzo) non diversamente da quanto fanno altri grandi scultori a lui contemporanei come Arturo Martini e Lucio Fontana.
 Il suo percorso, denso e tormentato, ma ricco di coraggiosi sviluppi, presenta una sostanziale coerenza di fondo che lega in modo sottile la prima produzione espressionista all’intensa stagione dell’informale, cui Leoncillo approda dopo una fase, negli anni del dopoguerra, di intenso impegno ideologico nel segno del picassismo.
L’obiettivo delle giornate di studio è riaccendere i riflettori su un artista così singolare, riattivando studi e nuove prospettive critiche anche in preparazione di una grande mostra antologica, che possa definitivamente riconoscere la centralità di Leoncillo nella storia della scultura non solo italiana.

Al convegno parteciperanno: Renato Barilli, Alberto Boatto, Luca Bochicchio, Maurizio Calvesi, Maria Ida Catalano, Enrico Crispolti, Stefano Di Stasio, Alessandro Del Puppo, Chiara Fabi, Anna Leonardi, Giancarlo Limoni, Francesco Mariani, Bruno Mantura, Mariastella Margozzi, Enrico Mascelloni, Maria Grazia Messina, Francesca Romana Morelli, Stefania Petrillo, Vittorio Rubiu Brandi, Fabio Sargentini, Francesco Scoppola, Claudio Spadoni, Claudia Terenzi, Italo Tomassoni, Bruno Toscano, Caterina Zappia.

Perugia, 25 giugno

Rinnovate le convenzioni per l’assistenza sanitaria di base agli studenti fuori sede, ora estesa anche agli stranieri

Sono state rinnovate le convenzioni tra Università degli Studi di Perugia, Usl Umbria 1 e Usl Umbria 2 per l’assistenza sanitaria di base agli studenti fuori sede dell’Ateneo perugino. Sono state illustrate, a Palazzo Murena, in un incontro con la stampa al quale hanno partecipato il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Pro Rettore Fabrizio Figorilli, il prof. Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti, Giuseppe Legato, Direttore generale Usl Umbria 1, e Sandro Fratini, Direttore generale Usl Umbria 2.

“E’ un’iniziativa importante – ha dichiarato il Rettore Moriconi – che allinea il nostro Ateneo alle altre università italiane. Con il rinnovo e l’ampliamento degli accordi con le due Usl oggi possiamo garantire l’assistenza sanitaria di base a tutti i nostri studenti fuori sede e anche agli stranieri sia dei Paesi dell’Unione Europea che extracomunitari. Possiamo garantire questi servizi a tutti i nostri studenti anche nelle sedi distaccate del Polo di Terni, Narni, Foligno, Assisi ed eventualmente anche a nuove sedi come Città di Castello”.

Nel merito dei contenuti è intervenuto il delegato per i servizi studenti. “Con questi accordi convenzionali – ha detto Federico Rossi – l’Ateneo mette gli studenti fuori sede nelle stesse condizioni di quelli residenti. Scaricando l’apposito modulo dal sito internet Unipg  lo studente può scegliere il medico di medicina generale nell’elenco del professionisti disponibili, senza dover rinunciare al proprio medico di famiglia e avendo in Umbria le prestazioni mediche alle stesse condizioni praticate nella città di provenienza. Dal bilancio del primo anno di funzionamento degli accordi - ha rilevato Rossi – emergono  dati molto significativi e con un alto gradimento per i nuovi servizi: 800 visite mediche su quattromila studenti fuori sede. Un risultato che allinea l’Ateneo di Perugia alle media nazionale, con prospettive di ulteriore miglioramento. Le  nuove convenzioni estendono tali servizi agli studenti stranieri iscritti alla nostra Università alle stesse condizioni gratuite per quelli provenienti dai Paesi UE e, con una piccolo integrazione, per gli stranieri extracomunitari. Le nuove intese, inoltre, prevedono l’accesso per le studentesse ad alcuni  consultori sanitari”.

I due documenti sono stati sottoscritti con firma digitale dal Magnifico Rettore Moriconi e dai due Direttori generale Legato e Fratini. Le convenzioni saranno operative oggi stesso, subito dopo l’approvazione per la ratifica dei protocolli da parte del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, convocato per il pomeriggio.

Hanno espresso la loro soddisfazione Letizia Biscarini, rappresentante degli studenti nel Senato Accademico, e Alberto Maria Gambelli, Presidente del Consiglio degli studenti dell’Ateneo, entrambi presenti all’incontro con i giornalisti. 

Tavolo Usl

Fabrizio Figorilli, Giuseppe Legato, Franco Moriconi, Sandro Fratini e Federico Rossi

Federico Rossi

Federico Rossi 

Gambelli Biscarini

Alberto Maria Gambelli e Letizia Biscarini

Gruppo

Perugia, 24 giugno

“L’uovo di Colombo” chiude con  un poker di donne, ospiti Giovanna Farinelli, Agnese Rosati, Alessia Bartolini e Silvia Fornari 

La professoressa  Giovanna Farinelli e le dottoresse Agnese Rosati, Alessia Bartolini e Silvia Fornari, tutte del Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della formazione saranno ospiti della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda domani, giovedì 25 giugno 2015, sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27.  Si tratta dell’ultima puntata di questa stagione, con la trasmissione che, dopo la pausa estiva, riprenderà a settembre.

Giovanna Farinelli è professore associato di Pedagogia generale, le dottoresse Rosati e Bartolini ricercatrici in Pedagogia, la Fornari in Sociologia generale.

Farinelli illustrerà l’esperienza didattica e di ricerca del Laboratorio di Patologia generale “Per un’educazione civica “quotidiana”, i cui partecipanti, di recente, sono intervenuti a Borgo la Bagnaia, a “Crescere tra le righe. Giovani, editori e istituzioni a confronto”, prestigioso appuntamento organizzato dall’Osservatorio permanente giovani editori.

Rosati, Bartolini e Fornari presenteranno il loro volume, che nasce dalla quotidiana esperienza di insegnamento universitario, dal titolo “Educazione, famiglia, società. Uno studio interdisciplinare sulle parole”.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz. La puntata sarà replicata domenica 28 giugno 2015 alle ore 15.

Perugia, 24 giugno

Rinnovo delle Convenzioni per l’assistenza sanitaria agli studenti universitari fuori sede Perugia (Palazzo Murena) - Giovedì, 25 giugno 2015 – ore 12 

Domani, giovedì 25 giugno 2015, alle ore 12,  a Palazzo Murena (sede centrale dell’Ateneo) saranno firmate le convenzioni tra l’Università degli Studi di Perugia e le Usl Umbria 1 e Umbria 2 per il rinnovo dell’assistenza sanitaria di base agli studenti universitari fuori sede.

All’incontro interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e i Direttori generali delle Usl 1 Giuseppe Legato e Usl 2 Sandro Fratini.

Saranno presentati i dati di fruizione del servizio di assistenza medica agli studenti nel primo anno di funzionamento delle convenzioni, in attuazione del programma del Rettore Moriconi volto a migliorare la qualità di vita, e in particolare la tutela della salute, degli studenti universitari fuori sede dell’Ateneo.

Inoltre, verranno illustrate le nuove iniziative previste, quali il servizio di consultorio  e l’assistenza medica di base anche per gli studenti stranieri, sia dei Paesi dell’Unione Europea che per gli extracomunitari.

Perugia, 23 giugno

Rinnovo delle Convenzioni per l’assistenza sanitaria agli studenti universitari fuori sede -Perugia (Palazzo Murena) - Giovedì, 25 giugno 2015 – ore 12 

Giovedì 25 giugno 2015, alle ore 12,  a Palazzo Murena (sede centrale dell’Ateneo) saranno firmate le convenzioni tra l’Università degli Studi di Perugia e le Usl Umbria 1 e Umbria 2 per il rinnovo dell’assistenza sanitaria di base agli studenti universitari fuori sede. All’incontro interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e i Direttori generali delle Usl 1 Giuseppe Legato e Usl 2 Sandro Fratini. Saranno presentati i dati di fruizione del servizio di assistenza medica agli studenti nel primo anno di funzionamento delle convenzioni, in attuazione del programma del Rettore Moriconi volto a migliorare la qualità di vita, e in particolare la tutela della salute, degli studenti universitari fuori sede dell’Ateneo. Inoltre, verranno illustrate le nuove iniziative previste, quali il servizio di consultorio  e l’assistenza medica di base anche per gli studenti stranieri, sia dei Paesi dell’Unione Europea che per gli extracomunitari.

Perugia, 23 giugno

Perugia capitale della chimica farmaceutica. Scienziati da tutto il mondo per RDPA 2015 (28 giugno – 1 luglio 2015)

Un centinaio di scienziati parteciperanno, dal 28 giugno al 1° luglio 2015, al 16° Congresso internazionale RDPA 2015 (Recent Developments in Pharmaceutical Analysis), l’appuntamento che ogni due anni riunisce in Italia gli studiosi di ogni angolo del pianeta che svolgono ricerche di tipo analitico nel campo dei farmaci, dei prodotti naturali, degli alimenti funzionali e nutraceutici. Perugia sarà così la capitale della Chimica Farmaceutica, con la presenza di partecipanti da varie parti del mondo, e rappresentanze consistenti dalla Francia, dalla Germania, dall’Olanda, dal Belgio, fino a coinvolgere studiosi di Georgia, Turchia e Sud Est Asiatico. La comunità scientifica nazionale del settore ha scelto Perugia quale sede per l’edizione del 2015 come riconoscimento del lavoro svolto negli ultimi anni all’interno del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Perugia e segnatamente dal gruppo di docenti e ricercatori guidato dal Direttore, prof. Benedetto Natalini, che si occupa degli aspetti organizzativi e scientifici dell’evento. L’articolato programma, in tre giorni di lavori conferenze plenarie, comunicazioni orali e poster, è ricolto in modo particolare ai giovani studiosi coinvolti nelle tematiche del Congresso, provenienti sia dall’Industria che dall’Università, con l’obiettivo di presentare le ultime acquisizioni nel campo dell’analisi farmaceutica. La cerimonia di apertura del convegno, alla presenza delle autorità civili e accademiche, si terrà nella prestigiosa Sala dei Notari, domenica 28 giugno, alle ore 17.30. I lavori proseguiranno nell’Aula Magna dell’Università, dove verranno anche allestiti alcuni spazi espositivi di aziende del settore che presentano le ultime novità in fatto di strumentazione e documentazione tecnico-scientifica illustrativa. 

Perugia, 23 giugno

Summit di studiosi a Spello per i seminari e il XXII Convegno Internazionale dell’Accademia Romanistica Costantiniana 

L’Accademia Romanistica Costantiniana, Centro universitario dell’Ateneo perugino che da oltre quarant’anni si occupa di diritto romano tardoimperiale, propone un seminario e il XXII convegno internazionale che avranno luogo a Spello, nella Sala del Rescritto dell’Antico Palazzo Civico.

Domani, mercoledì 24 giugno  (ore 15) e giovedì 25 giugno 2015 (ore 9), si svolgerà il III Seminario dell’Accademia Romanistica Costantiniana sulla tarda antichità, a cura di Mariagrazia Bianchini e Paolo Mari, dedicato a ricercatori, dottori di ricerca, dottorandi, giovani laureati o comunque interessati. Il seminario si avvarrà dell’apporto di prestigiosi studiosi internazionali che tratteranno di economia, società e attività normativa fra IV e V secolo; il tema di domani è “Economia e società fra IV e V secolo”, quello di dopodomani “Le costituzioni imperiali fra IV e V secolo”.

Nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, sarà inaugurato il convegno internazionale “Frontiere della romanità nel mondo tardoantico. II. Questioni della terra (società economia normazioni prassi)”, articolato in quattro sessioni; le successive si svolgeranno venerdì 26 (mattina e pomeriggio), sabato 27 (la mattina). In questo convegno la nuova fase di studi, che Giuliano Crifò, indimenticata anima dell’Accademia, aveva inteso aprire con il XX dedicato a Roma e Barbari, conosce un’ ulteriore tappa nell’esplorazione anche di mondi ‘altri’ accanto al mondo romano; tappa che, vuole porsi in stretta continuità con il precedente convegno, dedicato a Frontiere della romanità nel mondo tardoantico Appartenenza, contiguità, alterità tra normazione e prassi. Le molteplici relazioni che si succederanno sono affidate ad insigni studiosi italiani e stranieri, in un’alternanza tra indagini puntuali e specifiche e trattazioni di portata più generale ed in interazione tra prospettiva giuridica e prospettiva storica, coerentemente alle tradizioni dell’Accademia. L’Ordine degli Avvocati di Spoleto ha riconosciuto 9 crediti formativi per la partecipazione al convegno internazionale, a testimonianza dell’interesse e dell’attualità degli studi dell’Accademia e il suo forte radicamento nella realtà istituzionale umbra. 

Perugia, 22 giugno

Moriconi e Cesaretti firmano la nuova Convenzione

Apre prospettive innovative nei rapporti Università-Confindustria

Una convenzione necessaria, utile e innovativa quella firmata stamani, a Palazzo Murena, tra l’Università degli Studi di Perugia e Confindustria Umbria.

La crescita è il nostro obiettivo primario hanno detto i due protagonisti, il Magnifico Rettore Franco Moriconi e il presidente di Confindustria Ernesto Cesaretti. Un accordo ‘utile’ ad entrambi i contraenti perché dovrà consentire all’Ateneo di avere, con immediatezza, forti e concreti rapporti con il territorio e, all’Associazione degli imprenditori, di incrementare con nuove competenze, conoscenze e progetti la capacità competitiva delle imprese. ‘Innovativa’, infine, perché la convenzione pur innestandosi in un rapporto ultraventennale, ha caratteristiche nuove e tali da rinvigorire i rapporti istituzionali tra Ateneo e Confindustria.

Alla cerimonia della firma erano presenti anche il Pro Rettore professor Fabrizio Figorilli e il vicepresidente di Confindustria Stefano Neri.

“Un accordo importante – ha detto il Rettore Moriconi – perché avvicina concretamente il nostro Ateneo a Confindustria, soggetto protagonista nel territorio. Si tratta di un’ulteriore tessera di quel mosaico che cerco di costruire dal mio insediamento al Rettorato. Sono infatti convinto che per vincere dobbiamo agire uniti; nel firmare questa convenzione sono consapevole di instaurare un rapporto che mette in campo competenze e responsabilità dell’Ateneo. Ci sono in gioco risorse umane che daranno modo all’Università di Perugia di dimostrare quanto vale effettivamente”.

A questo riguardo il Rettore ha dato conto di un recente colloquio con un rappresentante di una società di rating internazionale, secondo il  quale l’Università di Perugia potrebbe entrare senza difficoltà tra i primi 150 Atenei al Mondo. Dimostrare le qualità che possiede è però condizione indispensabile per riuscirvi: potenzialità sommerse che, dunque, devono emergere a beneficio di tutti.

“Per migliorare le relazioni internazionali, oggi elemento determinante per crescere, è necessario – ha rilevato il prof. Moriconi – migliorare la qualità complessiva dell’Ateneo. Un modo per centrare questo obiettivo è stringere rapporti concreti ed efficaci con  il territorio e i suoi protagonisti, tra i quali Confindustria Umbria”.

“Questo nuovo accordo tra Confindustria Umbria e l’Università degli Studi di Perugia si inserisce in un contesto che risulta più complesso che in passato – ha sottolineato il presidente Cesaretti -. È proprio per questo che abbiamo inserito nella convenzione appena firmata degli elementi ancora più concreti in grado non solo di mettere in più stretta correlazione le imprese con gli istituti universitari in un momento in cui l’innovazione deve caratterizzare sempre più l’azione del sistema produttivo locale affinché possa restare competitivo sui mercati nazionali e internazionali. La concretezza delle relazioni è assicurata tra l’altro dall’istituzione di una cabina di regia comune che attiverà specifici gruppi di lavoro sui temi prioritari di impegno comune”.

E’ intervenuto anche Stefano Neri, Vice presidente  di Confindustria Umbria: “Si tratta per noi di un’occasione particolare. È la prima volta infatti che dopo la fusione tra le territoriali di Perugia e di Terni, Confindustria Umbria si relaziona con l’Università parlando con una voce sola.  Non è solo una questione di forma, questa, ma anzi tende ad avere una valenza concreta per superare definitivamente tutti i campanilismi e per dare ancora maggiore forza a questa sinergia tra Confindustria e l’Università nella direzione dell’economia della conoscenza che rappresenta il nostro futuro”.

 

Tavolo 1

 

Moriconi 1

Cesaretti Moriconi 1

firma

Neri

Stefano Neri

Perugia, 19 giugno

Firma Convenzione Università di Perugia - Confindustria. Perugia (Palazzo Murena) - Lunedì 22 giugno 2015 – ore 12 

Lunedì 22 giugno 2015, alle ore 12, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, verrà firmata la nuova convenzione fra Università di Perugia e Confindustria Umbria.

L’accordo sarà sottoscritto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dal presidente Ernesto Cesaretti, alla presenza di Stefano Neri, vicepresidente di Confindustria Umbria.

L’intesa prevede la collaborazione tra l’Ateneo e la principale organizzazione imprenditoriale della Regione Umbria in diversi ambiti: ricerca, trasferimento tecnologico, supporto all'innovazione, didattica, orientamento in ingresso e in uscita, job placement, politiche industriali, spin off, start up, gestione manageriale dei corsi, formazione tecnica superiore, aggiornamento professionale, proprietà intellettuale e più, in generale, in qualunque contesto in cui vi sia un reciproco interesse a svolgere un lavoro comune.

La nuova convenzione sostituisce quella sottoscritta nel 2007 e prevede modalità di collaborazione più operative per mettere in sempre più stretta relazione le competenze dell’Ateneo con le esigenze del sistema produttivo locale. 

Perugia, 19 giugno

Domani è il ‘Micro  Energy  Day”, un’idea del Laboratorio NiPS dell’Ateneo perugino - Perugia, sabato 20 giugno 2015

Il  laboratorio NiPS  (Noise in Physical System) dell’Università di Perugia, diretto dal prof. Luca Gammaitoni,  sei anni fa, ha ideato il progetto “Micro  Energy  Day”, iniziativa  che, sostenuta  e finanziata dalla Commissione Europea, ha trovato attuazione in tutta Europa con manifestazioni divulgative.

A  Perugia il “Micro  Energy  Day” si svolgerà  domani, sabato  20  giugno  2015, nell’area sottostante la chiesa di Sant’Ercolano e vedrà la partecipazione, oltre al laboratorio NiPS, del  Dipartimento   di   Ingegneria   e   dell’Associazione  Radioamatori   Italiani - sezione  di   Perugia; avrà per tema: L’energia nell’era delle comunicazioni digitali e tutto ciò che riguarda l’ampio settore ICT.

La manifestazione avrà inizio alle ore 10 con momenti di divulgazione sulle microenergie, Information and Communications Technology (ICT), recupero energetico e dispositivi a bassissimo consumo, dimostrazioni di trasmissione  di energia senza  fili, l’avvio  di trasmissioni  radio  sperimentali, con momenti dedicati a divulgazioni scientifiche e dimostrazioni  pratiche.

Il Micro  Energy  Day si concluderà alle 19.

Ulteriori  informazioni  sono  disponibili  sul  sito  di  NiPS  (www.nipslab.org)  e  sul  sito  della manifestazione  (www.microenergyday.eu

Perugia, 18 giugno

Firma Convenzione Università di Perugia - Confindustria

Perugia (Palazzo Murena), lunedì 22 giugno 2015 – ore 12

E’ pronta la nuova convenzione fra Università di Perugia e Confindustria Umbria che verrà firmata, lunedì 22 giugno 2015, alle ore 12, a Palazzo Murena, sede del Rettorato.

L’accordo sarà sottoscritto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dal presidente Ernesto Cesaretti, alla presenza di Stefano Neri, vicepresidente di Confindustria Umbria

L’intesa prevede la collaborazione tra l’Ateneo e la principale organizzazione imprenditoriale della Regione Umbria in diversi ambiti: ricerca, trasferimento tecnologico, supporto all'innovazione, didattica, orientamento in ingresso e in uscita, job placement, politiche industriali, spin off, start up, gestione manageriale dei corsi, formazione tecnica superiore, aggiornamento professionale, proprietà intellettuale e più, in generale, in qualunque contesto in cui vi sia un reciproco interesse a svolgere un lavoro comune.

La nuova convenzione sostituisce quella sottoscritta nel 2007 e prevede modalità di collaborazione più operative per mettere in sempre più stretta relazione le competenze dell’Ateneo con le esigenze del sistema produttivo locale. 

Perugia. 18 giugno

Un’idea del Laboratorio NiPS, il ‘Micro  Energy  Day”

Perugia, sabato 20 giugno 2015

Il  laboratorio NiPS  (Noise in Physical System) dell’Università di Perugia, diretto dal prof. Luca Gammaitoni,  sei anni fa, ha ideato il progetto “Micro  Energy  Day”, iniziativa  che, sostenuta  e finanziata dalla Commissione Europea, ha trovato attuazione in tutta Europa con manifestazioni divulgative.

La giornata, che si svolge con caratteristiche diverse in diverse  città  europee, vuol far conoscere  le scoperte fatte dai ricercatori con soluzioni innovative per alimentare  dispositivi elettronici  mobili. A Barcellona il  Centro  di  super calcolo  (BSC)  ha organizzato  una  chat su twitter; a  Cork (Irlanda) il Centro di ricerche Tyndal Institute ha promosso una serie di laboratori per gli alunni delle scuole elementari per far conoscere il ruolo delle micro energie nel funzionamento di dispositivi elettronici portatili.

A  Perugia la “Micro  Energy  Day” si svolgerà  sabato  20  giugno  2015, nell’area  sottostante la chiesa di Sant’Ercolano e vedrà la partecipazione, oltre al laboratorio NiPS, del  Dipartimento   di   Ingegneria   e   dell’Associazione  Radioamatori   Italiani - sezione  di   Perugia; avrà per tema: L’energia nell’era delle comunicazioni digitali e tutto ciò che riguarda l’ampio settore ICT.

La manifestazione avrà inizio alle ore 10 con momenti di divulgazione sulle microenergie, Information and Communications Technology (ICT), recupero energetico e dispositivi a bassissimo consumo, dimostrazioni di trasmissione  di energia senza  fili, l’avvio  di trasmissioni  radio  sperimentali, con momenti dedicati a divulgazioni scientifiche e dimostrazioni  pratiche.

Il Micro  Energy  Day si concluderà alle 19.

Ulteriori  informazioni  sono  disponibili  sul  sito  di  NiPS  (www.nipslab.org)  e  sul  sito  della manifestazione  (www.microenergyday.eu

Perugia, 18 giugno

La dottoressa Elisa Piselli ha vinto il Premio Mezzasoma 2015 con una tesi di laurea sperimentale in Scienze biotecnogiche mediche

E’ stato assegnato alla dottoressa Elisa Piselli il Premio annuale di laurea in memoria del dottor Alberto Mezzasoma, per lunghi anni Direttore Amministrativo dell’Ateneo perugino e prematuramente scomparso nel 1992.

La consegna, stamani nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato, è avvenuta nel corso di una cerimonia presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, alla presenza del prof. Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia, del prof. Gianfranco Cavazzoni, Presidente della Commissione giudicatrice del Premio, del prof. Lorenzo Mezzasoma e della sorella Letizia, insieme a parenti, amici ed estimatori dell’ex direttore amministrativo Mezzasoma.

La dottoressa Elisa Piselli si è laureata in Scienze biotecnologiche mediche, veterinarie e forensi, con la votazione di 110/110 e lode, discutendo la tesi di laurea “Valutazione del linfonodo sentinella nel carcinoma mammario mediante indagine molecolare (OSNA): risultati in un’ampia casistica e confronto con metodica istologica tradizionale”.

“La tesi di carattere puramente sperimentale, svolta presso la Struttura Complessa Universitaria di  Anatomia Patologica dell’Università degli Studi di Perugia – viene sottolineato nella motivazione del premio -, affronta in maniera completa e con spunti di originalità la tematica oggetto dell’indagine. Corretto anche l’approccio metodologico.

“Il riconoscimento – ha ricordato il prof. Cavazzoni – è destinato alla migliore tesi di laurea (magistrale, specialistica, vecchio ordinamento) e riservato a laureati figli di dipendenti o ex-dipendenti dell'Ateneo perugino che abbiano conseguito il diploma in una delle Facoltà/Dipartimenti dell'Ateneo nel periodo previsto dal bando”.

Cavazzoni, inoltre, ha ricordato la figura e l’opera svolta da Alberto Mezzasoma, nominato nel 1962 direttore amministrativo dell’Ateneo perugino, il più giovane in Italia. Nella lunghissima carriera, iniziata a soli 21 anni, prima come funzionario poi come direttore, ha visto il dottor Mezzasoma operare per decenni a fianco dell’indimenticabile Rettore Giuseppe Ermini, alla guida dell’Ateneo.

“Un encomiabile lavoro portato avanti da Ermini e Mezzasoma,  in un’esemplare collaborazione tra Rettore e Direttore amministrativo - ha detto il Rettore Moriconi –. Un patrimonio che per noi, chiamati ad amministrarlo, a volte é un impegno gravoso soprattutto in tempi difficili come quelli attuali. Sono figure indimenticabili che, con il loro attivismo e protagonismo, hanno il merito anche di aver rifondato la moderna università a Perugia”, ha concluso Moriconi che poi, consegnando il premio, si è complimentato con la dottoressa Elisa Piselli augurandole una brillante carriera.

consegna okok

premiata ok

tavolo3 ok

tavolo ok

sala 2 ok

Foto Dott Mezzasoma corretto

Perugia, 18 giugno

Un’idea del Laboratorio NiPS, ill ‘Micro  Energy  Day” - Perugia, sabato 20 giugno 2015

Il  laboratorio NiPS  (Noise in Physical System) dell’Università di Perugia, diretto dal prof. Luca Gammaitoni,  sei anni fa, ha ideato il progetto “Micro  Energy  Day”, iniziativa  che, sostenuta  e finanziata dalla Commissione Europea, ha trovato attuazione in tutta Europa con manifestazioni divulgative.

La giornata, che si svolge con caratteristiche diverse in diverse  città  europee, vuol far conoscere  le scoperte fatte dai ricercatori con soluzioni innovative per alimentare  dispositivi elettronici  mobili. A Barcellona il  Centro  di  super calcolo  (BSC)  ha organizzato  una  chat su twitter; a  Cork (Irlanda) il Centro di ricerche Tyndal Institute ha promosso una serie di laboratori per gli alunni delle scuole elementari per far conoscere il ruolo delle micro energie nel funzionamento di dispositivi elettronici portatili.

A  Perugia la “Micro  Energy  Day” si svolgerà  sabato  20  giugno  2015, nell’area  sottostante la chiesa di Sant’Ercolano e vedrà la partecipazione, oltre al laboratorio NiPS, del  Dipartimento   di   Ingegneria   e   dell’Associazione  Radioamatori   Italiani - sezione  di   Perugia; avrà per tema: L’energia nell’era delle comunicazioni digitali e tutto ciò che riguarda l’ampio settore ICT.

La manifestazione avrà inizio alle ore 10 con momenti di divulgazione sulle microenergie, Information and Communications Technology (ICT), recupero energetico e dispositivi a bassissimo consumo, dimostrazioni di trasmissione  di energia senza  fili, l’avvio  di trasmissioni  radio  sperimentali, con momenti dedicati a divulgazioni scientifiche e dimostrazioni  pratiche.

Il Micro  Energy  Day si concluderà alle 19.

Ulteriori  informazioni  sono  disponibili  sul  sito  di  NiPS  (www.nipslab.org)  e  sul  sito  della manifestazione  (www.microenergyday.eu

 

Perugia, 17 giugno

Il premio intitolato al dottor Alberto Mezzasoma viene consegnato domani, giovedì a Palazzo Murena

Domani, giovedì 18 giugno 2015, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena dell’Università degli Studi di Perugia, sarà consegnato il premio annuale di laurea in memoria del dottor Alberto Mezzasoma, per lunghi anni Direttore Amministrativo dell’Ateneo perugino e prematuramente scomparso nel 1992.

La cerimonia sarà presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, alla presenza del professor Gianfranco Cavazzoni, Presidente della Commissione giudicatrice del Premio

Il riconoscimento, destinato alla migliore tesi di laurea (magistrale, specialistica, vecchio ordinamento) è riservato a laureati figli di dipendenti o ex-dipendenti dell'Ateneo perugino che abbiano conseguito il diploma in una delle Facoltà/Dipartimenti dell'Ateneo nel periodo previsto dal bando.

L’iniziativa è dell’Associazione “Alberto Mezzasoma”, che ha istituito il Premio.

Perugia, 17 giugno

“Banchetti in musica tra medioevo ed età moderna”

Venerdì 19 giugno a Deruta, con I Solisti del Micrologus 

Al via il progetto “Banchetti in musica tra medioevo ed età moderna” che propone eventi musicali e di studio da giugno a dicembre 2015, inseriti nell’ambito delle iniziative promosse dall’Università degli Studi di Perugia e dalla Regione Umbria per Expo 2015.

Il primo appuntamento è in programma venerdì 19 giugno 2015, alle ore 21, a Deruta, nella  Sala Sant’Antonio, al quale ne seguiranno altri fino al prossimo mese di dicembre.

“Sia le introduzioni  che i concerti-spettacolo avranno un titolo e una tematica specifica – spiega la professoressa Biancamaria Brumana, ordinario di Musicologia e Storia della Musica all’Univrsità di Perugia e coordinatrice scientifica dell’iniziativa -: rappresentano, nell’arte musicale, il gioco e il gusto visionario legato al banchetto, come luogo di incontro conviviale e culturale. L’excursus melodico va dal Medioevo all’età moderna, coinvolgendo esecutori di fama ed esperienza concertistica internazionale”.

Venerdì, alle ore 21, nella Sala Sant’Antonio a Deruta, è prevista la serata  “Filigrane sul paradiso degli Alberti. Banchetti, musica e visioni nelle corti del Trecento italiano”,  concerto-spettacolo di musiche del Trecento italiano con lettura di passi dall'opera “Il Paradiso degli Alberti” di Giovanni Gherardi da Prato, a cura dell’ensemble “I Solisti del Micrologus”.

Perugia, 17 giugno

Il professor Alessandro Paciaroni a “L’uovo di Colombo”  illustra le ricerche sul DNA e  sulle biomolecole

Il professor Alessandro Paciaroni sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda domani, giovedì 18 giugno 2015, sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Alessandro Paciaroni è professore associato al Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo di Perugia, dove, oltre a svolgere attività di ricerca, insegna Fisica e Fisica del DNA e delle biomolecole.  Fra i temi affrontati nel corso della trasmissione quelli relativi allo studio del Dna (il suo ruolo nell’invecchiamento delle cellule e nello sviluppo dei tumori, le implicazioni che ne derivano per creare dei nuovi farmaci antitumorali) e della mioglobina.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 21 giugno 2015 alle ore 15.

Perugia, 16 giugno

Ceramicando verso Expo 2015

Deruta, 19-21 giugno 2015

“Ceramicando verso Expo 2015: dalla coltivazione al piatto, un viaggio tra la tradizione e l'innovazione scientifica” è il titolo della tre giorni  in programma a Deruta, da venerdì 19 a domenica 21 giugno 2015.

Sarà aperta, nella mattinata di venerdì 19 giugno 2015 (dalle 9 alle 12.30) dalla visita, a Casalina, dei Centri d’Ateneo: Galleria di Storia naturale, Centro d’ateneo per i musei scientifici, Orto sperimentale, Centro d’eccellenza per la ricerca sulla birra (Cerb).

Nel pomeriggio, alle ore 17, sulla piazza dei Consoli, a Deruta, sono previsti i saluti istituzionali e l’illustrazione dell’iniziativa da parte di Alvaro Verbena, sindaco di Deruta, Michele Toniaccini, assessore municipale alla cultura e politiche sociali, Franco Moriconi, Rettore dell’Università

di Perugia, Francesco Tei, Delegato del Rettore per EXPO2015 -  Università di Perugia.

Seguirà, alle 17.30, nel Museo Regionale della Ceramica, l’incontro con G. Baronti su “La  tazza da impagliata nella produzione ceramica derutese”.

Alle 19 sarà possibile degustare la farsiccia, innovativo insaccato di farro e maiale, mentre alle 21, nella Sala Sant’Antonio, si terrà il concerto “Filigrane sul paradiso degli Alberti”, proposto dai Solisti del Micrologus. Il concerto, di musiche del Trecento con lettura di passi dall'opera “Il Paradiso degli Alberti” con la partecipazione di P. Braconi, fa parte del programma “Banchetti in musica tra medioevo ed età moderna”.

Perugia, 16 giugno

La prima assemblea, in Aula Magna, per presentare la nuova Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo di Perugia

Mercoledì 10 giugno 2015, nell’Aula Magna del Polo Didattico, si è svolta la prima Assemblea della nuova Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia.

Costituita da poco più di due mesi e già attiva nei suoi vari campi d’azione, la Scuola, presieduta dal prof. Elmo Mannarino, è la struttura di raccordo con funzioni di coordinamento, razionalizzazione e promozione delle attività didattiche dei Corsi di Studio e delle funzioni assistenziali dei Dipartimenti interessati.

Organi della Scuola sono il Presidente, il Consiglio e la Commissione Paritetica per la Didattica.

All’Assemblea, promossa dal Presidente Mannarino quale momento di presentazione della nuova istituzione accademica, hanno partecipato tutte le componenti della Scuola: docenti, ricercatori, personale tecnico amministrativo e bibliotecario e studenti.

“La Scuola – ha detto il prof. Mannarino – intende interpretare al meglio i compiti per i quali è stata istituita, senza alcuna sovrapposizione con quelli dei Dipartimenti, proprio per favorire una maggiore coerenza ed omogeneità nelle attività e nelle iniziative proprie degli stessi dipartimenti”.

Mannarino,  inoltre, ha messo l’accento sul ruolo della Scuola, che coordinerà le funzioni assistenziali dei Dipartimenti e collaborerà alla definizione degli atti convenzionali con gli enti esterni, oltre ad esprimere parere sulla nomina delle apicalità in ambito assistenziale.

In Italia esistono oltre quaranta Scuole e una Conferenza Permanente delle stesse.

Il prof. Vincenzo Nicola Talesa, Direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale, anche a nome degli altri due direttori, prof. Carlo Riccardi (Dip. Medicina) e prof. Francesco Puma (Dip. Scienze chirurgiche e biochimiche), ha portato il saluto esprimendo auguri di buon lavoro per la nuova istituzione.

All’Assemblea era presente il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera, dott. Walter Orlandi, che ha richiamato l’attenzione sulle opportunità offerte dalla Scuola per un’ottimale interlocuzione fra Università e Azienda Ospedaliera.

Il prof. Massimo Porena, dopo aver ringraziato il Presidente Mannarino per l’iniziativa dell’assemblea di presentazione, ha sottolineato che la nuova Scuola di Medicina può essere un fattore quanto mai positivo per le occasioni di incontro e dialogo che offre ai protagonisti della vita accademica.

Perugia, 16 giugno 

Premio intitolato al dottor Alberto Mezzasoma

La consegna giovedì 18 giugno in Rettorato

L’Associazione “Alberto Mezzasoma” consegnerà giovedì 18 giugno 2015, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena dell’Università degli Studi di Perugia, il premio annuale di laurea in memoria del dottor Alberto Mezzasoma, per lunghi anni Direttore Amministrativo dell’Ateneo perugino e prematuramente scomparso nel 1992.

Il riconoscimento, destinato alla migliore tesi di laurea (magistrale, specialistica, vecchio ordinamento) è riservato a laureati figli di dipendenti o ex-dipendenti dell'Ateneo perugino che abbiano conseguito il diploma in una delle Facoltà/Dipartimenti dell'Ateneo nel periodo previsto dal bando.

La cerimonia di giovedì 18 giugno 2015 sarà presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, alla presenza del professor Gianfranco Cavazzoni, Presidente della Commissione giudicatrice del Premio.

Perugia, 15 giugno

Firma Convenzione Università di Perugia - Confindustria

Perugia (Palazzo Murena), lunedì 22 giugno 2015 – ore 12

Lunedì 22 giugno 2015, alle ore 12, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, verrà firmata la nuova convenzione fra Università di Perugia e Confindustria Umbria.

L’accordo prevede la collaborazione tra l’Ateneo e la principale organizzazione imprenditoriale della Regione Umbria in diversi ambiti: ricerca, trasferimento tecnologico, supporto all'innovazione, didattica, orientamento in ingresso e in uscita, job placement, politiche industriali, spin off, start up, gestione manageriale dei corsi, formazione tecnica superiore, aggiornamento professionale, proprietà intellettuale e più in generale in qualunque contesto in cui vi sia un reciproco interesse a svolgere un lavoro comune.

La nuova convenzione sostituisce quella sottoscritta nel 2007 e prevede modalità di collaborazione più operative per mettere in sempre più stretta relazione le competenze dell’Ateneo con le esigenze del sistema produttivo locale.

L’accordo sarà sottoscritto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi per l’Ateneo e dal presidente Ernesto Cesaretti per Confindustria Umbria. 

Perugia, 15 giugno

Iniziato il 69° Convegno della Società di Scienze Veterinarie su “Salvaguardia del territorio e allevamento intensivo”

Perugia, 15 – 17 giugno 2015

Ha preso il via oggi, al Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia il 69° Convegno  della Società Italiana delle Scienze Veterinarie (SISVet), che continuerà fino a mercoledì 17 giugno, ed è caratterizzato da 279 lavori scientifici ( fra comunicazioni orali e poster), oltre a quattro workshop, una conferenza e cinque main lectures.

Domani, martedì 16 giugno,   si terrà il workshop “Sicurezza alimentare e sostenibilità delle produzioni zootecniche”, moderato dal professor Piero Ceccarelli, direttore del Dipartimento di Medicina veterinaria, e dal dottor Silvano Severini, Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico dell’Umbria e delle Marche.

“Nel corso del workshop, inserito tra gli eventi EXPO, si parlerà delle problematiche inerenti la necessità di conciliare le esigenze dell’allevamento intensivo degli animali da reddito con la salvaguardia del territorio – spiega il professor Ceccarelli -; l’impatto e le conseguenze dell’uso massiccio degli antibiotici, il miglioramento genetico ma anche, tra gli interventi programmati, un inusuale impiego di un gregge di ovini che, pascolando su terreni marginali con vegetazione secca e di qualità scadente possono contribuire a ridurre il rischio di incendi”.

La giornata conclusiva, mercoledì 17 giugno, proporrà il workshop, ore 10.30, su “Aggiornamenti sulla leishmaniosi” - moderatori Giuseppe Cringoli (Università degli Studi di Napoli) e Leonardo Della Salda (Università degli Studi di Teramo).   

Quest’anno il simposio della SISVet, presieduto da Bartolo Biolatti, accoglierà anche i convegni della SICV (Società Italiana di Chirurgia Veterinaria), AIPVet (Associazione Italiana dei Patologi Veterinari), SIRA (Società Italiana di Riproduzione Animale), SOFIVet (Società di Fisiologia Veterinaria) e RNIV (Rete Nazionale di Immunologia Veterinaria). 

Perugia, 15 giugno

Domani, workshop “Interculturalità:  l’apprendimento senza confini”

Perugia, Dipartimento di Filosofia, martedì 16 giugno 2015

L’Università di Perugia e il Monastero benedettino di Mvimwa in Tanzania, uno dei Paesi più poveri dell'Africa, stanno elaborando insieme un progetto di collaborazione  per il settore educativo.

L’iniziativa sarà presentata domani, martedì 16 giugno 2015 nell’Aula IV  del Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, Umane e della Formazione (piazza Ermini), al mondo accademico perugino  e a soggetti esterni interessati, con il workshop “Interculturalità:  l’apprendimento senza confini”.

Alle ore 9.30, dopo i saluti istituzionali del Pro Rettore Professor Fabrizio Figorilli, ad introdurre la giornata di studio sarà la professoressa Floriana Falcinelli, vice direttore del Dipartimento di Filosofia, Delegato per l'e-learning e coordinatore scientifico del workshop.

Interverranno poi, alle ore 10,  la dottoressa Tiziana Bernardi, responsabile Lifelong Learning center di Unicredit, ideatrice e coordinatrice dell’iniziativa che parlerà su “L’apprendimento continuo: una ricchezza che deve propagarsi senza confini”; alle ore 11 Padre Lawrence Ntiyakila, Monaco Benedettino del Monastero di Mvimwa, punto di riferimento di progetti utili allo sviluppo di realtà aggregative nel distretto rurale di Sumbawanga, che è una zona tra le più povere e abbandonate della Tanzania.

Infine, alle 11.45 prima del dibattito, l’intervento programmato di Amilcare Bori, Dirigente coordinatore dell’Ufficio Scolastico regionale, sul tema “Interculturalità: il ruolo della scuola”.

Per l'Ateneo di Perugia, che ha maturato esperienze di sviluppo nel continente africano, l’iniziativa di martedì 16 giugno rappresenta un'ulteriore occasione di attività nell'ambito della cooperazione internazionale. Punta a sensibilizzare il mondo universitario sul sostegno  ai Paesi africani e, al contempo, a raccogliere spunti e idee per realizzare contributi concreti e solidali attraverso lo scambio del sapere, costruendo progetti formativi, didattici, culturali per i religiosi e le rispettive comunità.

Perugia, 12 giugno

Firmato, a Palazzo Murena, Protocollo d’Intesa tra Ateneo e Associazione Piccole e Medie Imprese dell’Umbria

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi e l’ingegner Mauro Orsini, presidente dell’Associazione Piccole e Medie imprese dell’Umbria, hanno firmato stamani, a Palazzo Murena, un accordo di collaborazione didattica e scientifica.

Il protocollo d’intesa punta a sviluppare attività in sinergia sui temi della formazione e della ricerca affinché assumano un ruolo primario negli obbiettivi programmatici delle istituzioni locali, assegnando alla conoscenza e al capitale umano un valore strategico effettivo e concreto.

“E’ un’intesa importante – ha detto il Rettore Moriconi – per stabilire un rapporto di collaborazione con le piccole e medie imprese, che rappresentano il cuore pulsante dell’economia dell’ Umbria e in particolare di Perugia. Tra gli obiettivi indicati dal protocollo c’è anche la necessità, per l’Ateneo, di riuscire a realizzare il trasferimento delle tecnologie, un ruolo fondamentale  per la ricerca universitaria che potrà essere utile allo sviluppo e alla crescita dell’economia e di conseguenza al miglioramento dei livelli occupazionali”.

L’Associazione Piccole e Medie Imprese dell’Umbria rappresenta oltre 500 aziende, di cui 150 nel settore dell’edilizia e le altre operanti nel tessile e nella meccanica. “In un momento segnato dagli effetti pesanti della lunga crisi – ha dichiarato l’ingegnere Orsini – intendiamo allargare gli orizzonti delle imprese e l’Intesa con l’Università di Perugia è un’occasione fondamentale per dare concretezza alla ripresa. Devo constatare con soddisfazione di avere identità di vedute con il Rettore sul ruolo dell’accordo  siglato oggi. Tra gli obiettivi di immediata attuazione prioritaria c’è l’attività di formazione, con la possibilità di aprire le porte delle imprese all’innovazione. Sono, inoltre, certo che questa collaborazione faciliterà i rapporti con gli studenti-laureandi e i giovani laureati al fine di poterli mettere in diretto contatto con le aziende”.

In virtù dell’accordo si punta ad attivare occasioni di confronto e condivisione su percorsi formativi, di ricerca e di trasferimento tecnologico per favorire forme strutturate di collaborazione tra università e sistema delle imprese, coordinando le iniziative e le attività per evitare la frammentazione degli interventi e ottimizzare le risorse impiegate.

Fra i punti previsti dall’intesa, che ha durata triennale, c’è la volontà di favorire la nascita di nuove imprese, anche attraverso procedure di spin off, a partire dalla ricerca universitaria, anche con programmi per la selezione e il finanziamento di progetti imprenditoriali proposti da giovani laureati e ricercatori.

Orsini e Moriconi 2

Orsini e Moriconi 5

Perugia, 12 giugno

A Perugia il 69° Convegno nazionale  della Società Italiana delle Scienze Veterinarie - Polo di Medicina Veterinaria, 15-17 giugno 2015 

Summit di veterinari a Perugia al congresso nazionale in cui tra i  lavori scientifici saranno presentati casi misteriosi di patologia, clinica e parassitologia.

Il Dipartimento di Medicina Veterinaria ospita, da lunedì 15 a mercoledì 17 giugno 2015, il 69° convegno  della Società Italiana delle Scienze Veterinarie (SISVet). Sarà caratterizzato da 279 lavori scientifici sotto forma di comunicazioni orali e poster, oltre a quattro workshop, una conferenza e cinque main lectures. Gli organizzatori hanno puntato molto sui giovani veterinari e sui non strutturati mediante agevolazioni per l’iscrizione al convegno e premi in denaro destinati alle comunicazioni e ai poster.

La giornata inaugurale lunedì 15 giugno sarà incentrata, dalle ore 14.30 alle ore 16.30, dal primo workshop dedicato a “La peste suina africana: una minaccia globale”; moderatori: Francesco Tolari (Università degli Studi di Pisa) e Silvio Borrello (Ministero della Salute).

In serata, il programma propone, dalle 20.30 alle 23.30,  il “Mistery Case Evening”, in cui saranno presentati, in modo del tutto informale e interattivo, casi misteriosi di patologia, clinica e parassitologia.

Martedì 16 giugno sono in programma altri due workshop: alle 10.30 “Ricerca e benessere animale alla luce del DL 4 marzo 2014, n. 26” - moderatrici Adriana Ferlazzo (Università degli Studi di Messina) e Adriana Ianieri (Università degli Studi di Parma); alle 14.30 quello su “Sicurezza alimentare e sostenibilità delle produzioni zootecniche” - moderatori Silvano Severini (Istituto Zooprofilattico Umbria e Marche) e Piero Ceccarelli (Università degli Studi di Perugia).

La giornata conclusiva mercoledì 17 giugno proporrà il workshop, ore 10.30, su “Aggiornamenti sulla leishmaniosi” - moderatori Giuseppe Cringoli (Università degli Studi di Napoli) e Leonardo Della Salda (Università degli Studi di Teramo).   

Quest’anno il simposio della SISVet, presieduta da Bartolo Biolatti, accoglierà anche i convegni della SICV (Società Italiana di Chirurgia Veterinaria), AIPVet (Associazione Italiana dei Patologi Veterinari), SIRA (Società Italiana di Riproduzione Animale), SOFIVet (Società di Fisiologia Veterinaria) e RNIV (Rete Nazionale di Immunologia Veterinaria). 

Perugia, 12 giugno

Organizzato corso di preparazione e orientamento ai concorsi di ammissione alle lauree a numero programmato della Scuola di Medicina e chirurgia a.a.2015/16 - Le domande entro le ore 13 di venerdì 10 luglio 2015 

La Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia organizza un corso di orientamento e preparazione per gli studenti che intendano partecipare ai concorsi per l'ammissione ai Corsi di Laurea a numero programmato della Scuola di Medicina e Chirurgia nell'anno accademico 2015/16.

Il corso si svolgerà dal 13 luglio al 31 agosto 2015, dalle ore 9 alle ore 13.

La domanda di iscrizione deve essere presentata entro le ore 13 di venerdì 10 luglio 2015, secondo le specifiche modalità, fissate dalla Scuola.

Alla domanda va allegata la ricevuta del bollettino di pagamento del contributo di Euro 250,00 per la copertura delle spese organizzative.

Tutte le informazioni relative al corso e alle modalità per presentare la domanda di iscrizione sono pubblicate sul sito www.unipg.it

Perugia, 12 giugno

Vino in festa, intorno alle culture del vino - Acquasparta (Palazzo Cesi), sabato 13 giugno, ore 17

Domani, sabato 13 giugno 2015, prende il via ad Acquasparta ‘Vino a Palazzo’. L’evento avrà inizio alle ore 17, a Palazzo Cesi e nella piazza antistante, con “Vino in Festa, intorno alle culture del vino”.

L’incontro, promosso dall’Università degli Studi di Perugia nell’ambito di Expo 2015,  prevede una serie di approfondimenti su temi riguardanti l’alimentazione con particolare attenzione al patrimonio  materiale e immateriale attinente alla tradizione e alla produzione alimentare in Umbria. Vedrà la partecipazione, oltre che di imprenditori del settore vinicolo, anche di studiosi, sia di aspetti storici che commerciali.

Sono previsti i saluti di Roberto Romani, sindaco di Acquasparta e del Magnifico Rettore Franco Moriconi.

I lavori, coordinati dal giornalista Giuseppe Cerasa, vedranno come relatori i docenti dell’Ateneo di Perugia Francesco TeiPaolo BraconiMarco MaovazManuel Vaquero e Alberto Palliotti.

Nella serata di domenica 14 giugno si svolgeranno delle degustazioni guidate rivolte a tutti gli amanti del buon vino e dell’arte; il visitatore potrà degustare vini di qualità accompagnati da sapori della tradizione locale e animazioni teatrali che contribuiranno a creare un’atmosfera suggestiva ed emozionante. L’idea è di attivare un percorso sensoriale all’interno di Palazzo Cesi creando un connubio, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier, tra i vini di alto pregio e le bellezze del Palazzo.

Nel fine settimana successivo (dal 19, al 21 giugno), si terrà, sempre a Palazzo Cesi, la rassegna enologica che vedrà la partecipazione di numerose cantine del territorio tuderte, ternano e amerino che esporranno e faranno degustare i loro vini più pregiati.

L’evento ‘Vino a Palazzo’,  presentato in collaborazione con il Comune di Acquasparta, si inserisce nell’ambito della Festa del Rinascimento, una rievocazione storica, unica nel suo genere nella provincia di Terni. La Festa promuove con particolare attenzione la riscoperta di tradizioni popolari, di rappresentazioni legate a vicende storiche realmente avvenute, di costumi, di giochi dell’epoca insieme allo studio e alla riproposizione di piatti rinascimentali cucinati nelle taverne delle tre Contrade del centro storico di Acquasparta. 

Perugia, 12 giugno

Workshop “Interculturalità:  l’apprendimento senza confini” - Perugia, (Dipartimento di Filosofia), martedì 16 giugno 2015 

L’Università di Perugia e il Monastero benedettino di Mvimwa in Tanzania, uno dei Paesi più poveri dell'Africa, stanno elaborando insieme un progetto di collaborazione  per il settore educativo.

L’iniziativa sarà presentata al mondo accademico perugino  e a soggetti esterni interessati con un workshop, martedì 16 giugno 2015 nell’Aula IV  del Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, Umane e della Formazione (piazza Ermini).

Alle ore 9.30, dopo i saluti istituzionali del Pro Rettore Professor Fabrizio Figorilli, ad introdurre la giornata di studio sarà la professoressa Floriana Falcinelli, vice direttore del Dipartimento di Filosofia, Delegato per l'e-learning e coordinatore scientifico del workshop.

Interverranno poi, alle ore 10,  la dottoressa Tiziana Bernardi, responsabile Lifelong Learning center di Unicredit, ideatrice e coordinatrice dell’iniziativa che parlerà su “L’apprendimento continuo: una ricchezza che deve propagarsi senza confini”; alle ore 11 Padre Lawrence Ntiyakila, Monaco Benedettino del Monastero di Mvimwa, punto di riferimento di progetti utili allo sviluppo di realtà aggregative nel distretto rurale di Sumbawanga, che è una zona tra le più povere e abbandonate della Tanzania.

Infine, alle 11.45 prima del dibattito, l’intervento programmato di Amilcare Bori, Dirigente coordinatore dell’Ufficio Scolastico regionale, sul tema “Interculturalità: il ruolo della scuola”.

Per l'Ateneo di Perugia, che ha maturato esperienze di sviluppo nel continente africano, l’iniziativa di martedì 16 giugno rappresenta un'ulteriore occasione di attività nell'ambito della cooperazione internazionale. Punta a sensibilizzare il mondo universitario sul sostegno  ai Paesi africani e, al contempo, a raccogliere spunti e idee per realizzare contributi concreti e solidali attraverso lo scambio del sapere, costruendo progetti formativi, didattici, culturali per i religiosi e le rispettive comunità.

Perugia, 11 giugno

Al via a Bruxelles, martedì 16 e mercoledì 17 giugno 2015, il progetto di ricerca europeo sull’efficienza energetica degli edifici

Coinvolti i ricercatori perugini del CIRIAF 

Martedì 16 e mercoledì 17 giugno prenderà il via il progetto di ricerca “PhD on Innovation Pathways for TES – INPATH-TES”, finanziato dall’Unione Europea con quattro milioni e trecentomila euro nell’ambito del programma Horizon 2020. Al progetto partecipa il Centro Interuniversitario di ricerca sull’inquinamento da agenti fisici “Mauro Felli” dell’Università degli Studi di Perugia, insieme ad altri 22 partner – sia accademici sia industriali, con il coordinamento dell’Università di Lleida (Spagna).

All’incontro saranno presenti il professore Franco Cotana, direttore del CIRIAF, e la dottoressa Anna Laura Pisello.

I ricercatori coinvolti si incontreranno a Bruxelles per il cosiddetto kick-off meeting, cioè il lancio della fase operativa della ricerca, che si protrarrà per tre anni, con l’obiettivo di creare un network di università e istituti di ricerca finalizzato alla realizzazione di un percorso di formazione dottorale sulle tecnologie e applicazioni di immagazzinamento dell’energia termica: un nuovo dottorato di ricerca, insomma, capace di formare i professionisti europei sia della ricerca che dell’industria di settore.

La quota di finanziamento del CIRIAF ammonta a circa 215 mila euro, una cifra che i ricercatori perugini coordinati dal professor Cotana e dalla professoressa Cinzia Buratti, responsabile del Dottorato in Energia e Sviluppo Sostenibile, impiegheranno per lavorare, in particolare, all'analisi, ottimizzazione e formazione dottorale sul tema dell'accumulo termo-energetico innovativo. A questi fini il CIRIAF metterà a disposizione alcuni edifici-prototipo situati presso i laboratori dell'Ateneo di Perugia, edifici dove verranno effettuate delle campagne di monitoraggio ed ottimizzazione, oltre che di formazione di studenti di dottorato specializzati su questo tema. 

Perugia, 10 giugno

Firmata a Palazzo Murena la  Convenzione a tutela degli studenti che praticano attività sportive 

Firmata stamani a Palazzo Murena, sede del Rettorato, la convenzione che attiva un percorso integrato tra scuola e università per tutelare e valorizzare i giovani che praticano  attività sportive.

L’accordo è stato siglato dal Magnifico Rettore  Franco Moriconi, da  Rita Coccia, dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Industriale “A.Volta” di Perugia, Domenico Ignozza, Presidente Comitato Regionale Umbria CONI, e Francesco Emanuele, Presidente Comitato umbro CIP - Comitato Italiano Paralimpico. Assente per impegni d’ufficio improcrastinabili Domenico Petruzzo, direttore generale dell’ Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria-Miur, che aderisce all’intesa.

Una convenzione molto importante l’ha definita il Rettore Moriconi che, oltre alle questioni di merito contenute nell’accordo, apre una stretta collaborazione con gli istituti tecnici superiori. “In particolare con l’Istituto Volta di Perugia, noto per la sua efficienza e funzionalità, con il Coni e con il Comitato Paralimpico umbri, che avvicina il nostro Ateneo al mondo dello sport e alle problematiche della disabilità, fronti di impegno primario per l’Università di Perugia – ha spiegato Moriconi -. Inoltre, la convenzione ci consente di fare un passo avanti verso la Cittadella dello Sport, un progetto dell’Università che noi abbiamo fortemente voluto e oggi pienamente condiviso a livello locale, ma anche nazionale; in prima persona dal presidente del Coni Giovanni Malagò e da federazioni sportive nazionali, che hanno manifestato il loro interesse per questo progetto. L’auspicio che mi sento di formulare oggi, è quello che la burocrazia non crei problemi alla realizzazione di una nuova sede del corso di Laurea in Scienze motorie, struttura propedeutica alla costruzione della Cittadella dello Sport, che sorgerà in un terreno di proprietà dell’Ateneo”.

Sulle questioni di merito dell’accordo è intervenuta la professoressa Coccia che ha definito il documento un accordo innovativo capace di recepire la normativa nazionale in materia scolastica e sportiva approvata di recente. “In tal modo - ha detto Coccia - rendiamo giustizia agli studenti iscritti al nostro corso di ‘Tecnico di grafica e comunicazione’ che sono anche sportivi impegnati in attività competitive. Finora questa attività sportiva non poteva avere alcun riconoscimento nel loro curriculum scolastico. Ora, in base all’accordo appena siglato, non solo avranno il riconoscimento in termini di crediti formativi, ma altri benefici come, per esempio, la possibilità di assentarsi dalla scuola quando ciò dovesse essere indispensabile per svolgere attività sportiva. Inoltre, questi studenti non avranno l’obbligo di essere presenti in aula nella giornata di sabato, e l’attività svolta presso una federazione o associazione sportiva, potrà garantirgli crediti formativi”.

Una situazione analoga, è stato spiegato, avranno gli studenti universitari del corso di Scienze motorie che si trovano nelle medesime situazioni di impegni sportivi.

Soddisfazione hanno espresso per la convenzione e per gli sviluppi che questo accordo potrà determinare sia Ignozza per il Coni, che Emanuele per i giovani sportivi aderenti al comitato paralimpico.

Tavolo 10 6 15 6

Moriconi Coccia

Franco Moriconi 10 6 15

Perugia, 10 giugno

Vino in festa, intorno alle culture del vino Acquasparta (Palazzo Cesi), sabato 13 giugno, ore 17

Sabato 13 giugno prende il via ad Acquasparta ‘Vino a Palazzo’. L’evento avrà inizio alle ore 17, a Palazzo Cesi e nella piazza antistante, con “Vino in Festa, intorno alle culture del vino”. L’incontro, promosso dall’Università degli Studi di Perugia nell’ambito di Expo 2015,  prevede una serie di approfondimenti su temi riguardanti l’alimentazione con particolare attenzione al patrimonio  materiale e immateriale attinente alla tradizione e alla produzione alimentare in Umbria.

L’incontro di Acquasparta vedrà la partecipazione, oltre che di imprenditori del settore vinicolo, anche di studiosi, sia di aspetti storici che commerciali.

Sono previsti i saluti di Roberto Romani, sindaco di Acquasparta e del Magnifico Rettore Franco Moriconi. I lavori, coordinati dal giornalista Giuseppe Cerasa, vedranno come relatori i docenti dell’Ateneo di Perugia Francesco Tei, Paolo Braconi, Marco Maovaz, Manuel Vaquero e Alberto Palliotti.

Nella serata di Domenica 14 giugno si svolgeranno delle degustazioni guidate rivolte a tutti gli amanti del buon vino e dell’arte; il visitatore potrà degustare vini di qualità accompagnati da sapori della tradizione locale e animazioni teatrali che contribuiranno a creare un’atmosfera suggestiva ed emozionante. L’idea è di attivare un percorso sensoriale all’interno di Palazzo Cesi creando un connubio, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier, tra i vini di alto pregio e le bellezze del Palazzo. Nel fine settimana successivo (dal 19, al 21 Giugno), si terrà, sempre a Palazzo Cesi, la rassegna enologica che vedrà la partecipazione di numerose cantine del territorio tuderte, ternano e amerino che esporranno e faranno degustare i loro vini più pregiati.L’evento ‘Vino a Palazzo’,  presentato in collaborazione con il Comune di Acquasparta, si inserisce nell’ambito della Festa del Rinascimento, una rievocazione storica, unica nel suo genere nella provincia di Terni. La Festa promuove con particolare attenzione la riscoperta di tradizioni popolari, di rappresentazioni legate a vicende storiche realmente avvenute, di costumi, di giochi dell’epoca insieme allo studio e alla riproposizione di piatti rinascimentali cucinati nelle taverne delle tre Contrade del centro storico di Acquasparta.

Perugia, 10 giugno

A “Speciale Università” gli esiti del convegno sull’acqua, l’attività di Fund Raising dell’Ateneo e il bilancio del Career Day 2015 

Domani giovedì 11 giugno 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky e condotta da Cristina Castellano.

L’apertura della puntata sarà dedicata alla recente conferenza “H2O e non solo: acqua per bere e per nutrire, acqua per la città, acqua per l'energia”, organizzata dal Dipartimento di fisica e geologia e dal Centro Interuniversitario per l'Ambiente (CIPLA). Ospiti in studio i professori Walter DragoniAlessandro Paciaroni del Dipartimento di fisica e geologia e il professore Piergiorgio Manciola, direttore del CIPLA.

Nella seconda parte il professore Alessandro Montrone presenterà l'attività di Fund Raising dell'Ateneo di Perugia.

Il servizio esterno riguarderà la giornata del Career Day, svoltasi il 4 giugno nelle sedi di Agraria e Ingegneria.

 

La puntata sarà replicata martedì 16 giugno 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 9 giugno

Domani,  firma della Convenzione a tutela dei giovani che praticano attività sportive

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì 10 giugno 2015 – ore 12

Domani mercoledì 10 giugno 2015, alle ore 12, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, sarà  firmata una convenzione che attiverà un percorso integrato tra scuola e università al fine di tutelare e valorizzare  i giovani che praticano  attività sportive.

L’accordo sarà sottoscritto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi  per l’Università, dal dirigente scolastico Rita Coccia (Istituto Tecnico Industriale “A. Volta” di Perugia),  dal direttore generale Domenico Petruzzo (MIUR - Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria), Domenico Ignozza, (presidente Comitato Regionale Umbria CONI) e Francesco Emanuele (Presidente Comitato umbro CIP - Comitato Italiano Paralimpico)

Perugia, 9 giugno

Domani, in prima visione documentario "OLDUVAI – La culla dell’Umanità"

Perugia (Sala Sant’Anna), mercoledì 10 giugno 2015 – ore 18

Il Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università, promotore della Scuola di Paleoantropologia, insieme al Centro d'Ateneo per i Musei Scientifici e alla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Umbria ha promosso la presentazione in prima visione del documentario "OLDUVAI. La Culla dell'Umanità ".

L’appuntamento, con il patrocinio del Comune, è in programma domani, mercoledì 10 giugno 2015, alle ore 18, a Perugia con la proiezione del documentario nella  Sala Sant'Anna in viale Roma 15.


Il documentario, realizzato da Le Fucine Art&Media, ha visto il coinvolgimento di illustri ricercatori italiani e stranieri, come Jane Goodall, Donald Johanson, Telmo Pievani e Giorgio Manzi.

L’iniziativa ha l'obiettivo di celebrare la Gola di Olduvai , in Tanzania, come crocevia di storie meravigliose: la storia delle ricerche sull'evoluzione umana, la storia della conservazione della natura, la storia delle culture locali, la storia degli ecosistemi e della geologia dell'Est Africa, la storia dell'Uomo.

Il progetto è frutto della collaborazione attiva portata avanti da molti anni dalla Scuola di Paleoantropologia dell’Ateneo di Perugia con le istituzioni tanzaniane.

Nell’ambito di tale collaborazione gli studenti della Scuola opgni anno  hanno la possibilità di svolgere a Olduvai un periodo di ricerca e formazione "sul campo", un privilegio che finora non è stato  concesso ad altri gruppi italiani di ricerca.

L’ingresso è gratuito e aperto a tutti, fino ad esaurimento posti.

Perugia, 9 giugno

Mosca delle olive e Xylella fastidiosa: rischi e strategie di difesa, incontro tecnico nell’Aula Magna di Agraria

Perugia, giovedì 11 giugno 2015 – ore 9,30 

Il Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali (dsa3) ha organizzato un incontro tecnico sul tema: “Mosca delle olive e Xylella fastidiosa: rischi e strategie di difesa”, rivolto a produttori e professionisti che operano nella filiera olivicolo-olearia.

L’incontro  giovedì 11 giugno, dalle ore 9 alle 13, si terrà nell’Aula Magna di Agraria, a Perugia nel Complesso monumentale di San Pietro, in Borgo XX Giugno.

In apertura alle ore 9,30, l’intervento introduttivo del prof. Primo Proietti, coordinatore dell’incontro, cui seguiranno i saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi, di Francesco Tei, direttore Dipartimento di Scienze agrarie, e di Antonio Ricci, direttore scientifico della Rivista “Olivo&Olio”.

Dalle 10,15 alle 12,15 sono previste le relazioni tecnico-scientifiche. Alle ore 12,15  il dibattito, moderatore Eric Conti, e alle 13 le conclusioni.

L’iniziativa, che ha preso le mosse da considerazioni sui gravi danni quantitativi e qualitativi prodotti dall’infestazione della mosca delle olive nella campagna olearia 2014, si propone di fornire indicazioni per evitare che simili situazioni si ripetano, sensibilizzando gli operatoti della filiera olivicolo-olearia ad attuare buone pratiche colturali, adeguati monitoraggi, interventi di lotta preventiva e curativa e idonei processi di estrazione per contrastare la diffusione del fitofago e ridurne gli impatti negativi sulla produzione.

L’incontro, inoltre, consentirà di fare il punto sull’emergenza fitosanitaria causata dalla Xylella fastidiosa, il batterio che nel Salento e nella provincia di Brindisi sta determinando il disseccamento rapido dell’olivo, con gravissimi danni economici, sociali, ambientali e paesaggistici. Saranno presi in considerazione anche gli insetti vettori e i rischi che il patogeno possa essere introdotto in Umbria.

L’incontro è patrocinato dalla Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana e dall’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio.

Perugia, 8 giugno

Prestigiosa Fondazione di Taiwan ha stanziato 62mila euro per uno studio progettato da una ricercatrice dell’Ateneo di Perugia 

La Chiang Ching-kuo Foundation for International Scholarly Exchange (CCKF),  prestigioso ente di Taiwan che sostiene la ricerca sinologica, con particolare riferimento alle scienze umane e sociali, ha stanziato 62mila euro per finanziare il progetto di ricerca triennale presentato dalla professoressa Ester Bianchi, direttore della ricerca del Dipartimento di Filosofia, scienze umane, sociali e della formazione (DFIF) dell’Università degli Studi di Perugia.

Il finanziamento, deciso il 31 maggio scorso dalla fondazione taiwenese, riguarda un piano di ricerca, dal titolo  “Vinaya Revival in 20th Century China and Taiwan”, al quale partecipa anche la professoressa  Daniela Campo (co-director), dell’Université Paris Diderot; è incentrato sul recupero della disciplina monastica nel Buddhismo cinese e taiwanese di epoca moderna.

La sede di riferimento del progetto in Asia è l’Istituto di Storia e Filosofia dell’Academia Sinica, con il quale il Dipartimento universitario perugino ha siglato un memorandum nel mese di settembre 2014.

Il progetto è al primo posto fra i quattro finanziati di area europea e il secondo in Italia di questa tipologia ad avere ricevuto un finanziamento dell’ente di  Taiwan.

Il gruppo di ricerca, che si riunirà a Taipei per un primo seminario nel mese di dicembre 2015, è composta da alcuni fra i maggiori esperti del settore provenienti da diverse sedi internazionali: Ghent University, Université Paris Diderot, Institut National des Langues et Civilisations Orientales (Paris), Academia Sinica, Zhengzhi University e Guoli chenggong University (Taipei), Fagushan Buddhist College (Jinshan), Renmin University (Pechino), University of California di Santa Cruz e University of Arizona.

 Prof. Bianchi tra collega cinese e Prof. Russi direttore del centro linguistico

 

Prof. Bianchi tra collega cinese e Prof. Russi, Direttore del Centro Linguistico di Ateneo. 

Perugia, 8 giugno

Firma Convenzione a tutela dei giovani che praticano attività sportive - Perugia (Palazzo Murena) -  Mercoledì 10 giugno 2015 – ore 12 

A Palazzo Murena, sede del Rettorato, mercoledì 10 giugno 2015, alle ore 12, verrà firmata una convenzione per realizzare un percorso integrato tra scuola e università che tuteli e  valorizzi  i giovani che praticano  attività sportive.

L’accordo sarà sottoscritto dal Rettore Franco Moriconi  per l’Università degli Studi Perugia, dal dirigente scolastico Rita Coccia (Istituto Tecnico Industriale “A. Volta” di Perugia),  dal direttore generale Domenico Petruzzo (MIUR - Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria), Domenico Ignozza, (presidente Comitato Regionale Umbria CONI) e Francesco Emanuele (Presidente Comitato umbro CIP - Comitato Italiano Paralimpico).

Perugia, 8 giugno

Summer school ingegneria elettrica, elettronica e dell'informazione - Perugia, 21 – 28 giugno 2015 

Il Dipartimento di Ingegneria dell'Università di Perugia propone la prima IEEE Italy Section Summer School sul tema  “Advanced Course for Graduate Students and Industrial Research”, organizzata insieme con la Sezione Italiana dell’ Institute of Electrical and Electronic Engineers (IEEE).

L’appuntamento  è  in programma a Perugia, dal 21  al 28 giugno 2015, presso il Polo di Ingegneria

La scuola è dedicata agli studenti di dottorato e ai giovani laureati interessati alle tematiche di ricerca e sviluppo dell'ingegneria elettrica, elettronica e dell'informazione.

E' prevista l'ammissione di un numero massimo di 50 allievi, selezionati in base al proprio curriculum.
Il programma della scuola prevede 12 cicli di lezioni di esperti nazionali ed internazionali invitati dal comitato organizzatore, coordinato dal professor Ermanno Cardelli, direttore della scuola.

Maggiori informazioni possono essere trovate nel sito web

http://ieeess2015.tr.unipg.it/

Perugia, 5 giugno

L’Ateneo di Perugia tra le migliori università italiane per gli stipendi dei propri laureati nei primi 10 anni di carriera

I laureati dell’Università degli Studi di Perugia sono ai primi posti di una classifica nazionale sui livelli retributivi nei primi 10 anni dopo la laurea.

Riguardo ai 40 atenei italiani analizzati, lo studio verifica il livello retributivo medio dei primi 10 anni associato a ciascuno di essi.

In questa speciale classifica l’Università degli Studi di Perugia, rispetto alla retribuzione media nazionale che è di 28.869 euro (laureati dai 25 ai 34 anni), risulta, con 30.195 euro, in ottima posizione nella graduatoria; è preceduta da tre atenei privati (Bocconi, Cattolica, Luiss), dal Politecnico di Milano e da Roma Tor Vergata.

I 30.195 euro di retribuzione dei laureati nell’Ateneo perugino nei primi dieci anni di carriera, è un valore pari a + 4,6 % rispetto alla media nazionale rilevata da JobPricing.

Ne ha dato notizia, di recente, Il Sole 24 ore, che ha pubblicato i risultati dello studio  “Quanto vale il titolo di studio universitario nel mercato del lavoro italiano”, messo a punto da Job Pricing in collaborazione con La Repubblica, e dedicato ai laureati nelle università italiane.

Un tema, quello della retribuzione dei laureati, che è di grande attualità; ne ha parlato, in questi giorni, anche il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

Il report 2015 dello studio è frutto di una rilevazione ‘in continuum’ sugli stipendi fatta da Job Pricing.

Il database, aggiornato allo scorso mese di aprile, è costituito da oltre 100mila lavoratori dipendenti, di cui 59mila con profili di laureati; di questi ultimi, 35mila hanno indicato l’ateneo di provenienza. Nella classifica “Le migliori università per carriera e guadagno”, dopo aver analizzato le tipologia di università che, nel corso della carriera retributiva di un lavoratore, premiano di più o di meno dal punto di vista retributivo, il focus si sposta sui singoli atenei. L’obiettivo è stabilire quali siano le università che danno maggiore speranza di guadagno, sia immediatamente dopo il conseguimento della laurea, sia in una prospettiva di carriera lavorativa. 

Perugia, 5 giugno

L'importanza del diritto privato nel processo di integrazione europea. Summer school a Giurisprudenza conclusa dal Pro Rettore Figorilli

Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo di Perugia ha ospitato la Summer School del progetto Jean Monnet “EuPlaw”, svoltasi sotto l’egida dell’Unione Europea.

Alla cerimonia conclusiva è intervenuto il professor Fabrizio Figorilli, Pro Rettore dell’Università, che ha evidenziato il valore dell’iniziativa anche nell’ottica dell’internazionalizzazione che l’Ateneo di Perugia sta perseguendo. Nel corso dell’incontro sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai 20 studenti partecipanti al corso; presenti i professori  David Zammit, direttore del Dipartimento di Legge della Università di Malta, John Albert Tito Añamuro, dell'Univerdidad du  Norte Colombia, María Cecilia Mendoza Ferrero  dell'Università di Buenos Aires, Hedley Christ,  dell'Università di Brighton, e Andrea Sassi dell'Università di  Perugia.

“Lo spirito di questi corsi sul tema dell'integrazione ragionale secondo i progetti Jean Monnet - rileva la professoressa Valentina Colcelli, coordinatrice dell’iniziativa – ha l’obiettivo di fornire una serie coordinata di iniziative sulla funzione del diritto privato nel sistema giuridico comunitario, aspetto di solito non considerato nei corsi tradizionali di integrazione dell'Unione Europea”.

I venti ragazzi che hanno partecipato sono stati interessati alla materia dell'integrazione attraverso il punto di vista del diritto privato, con aggiornamenti dei contenuti didattici per rendere maggiormente consapevoli gli studenti dell'importanza diritto privato nel processo di integrazione europea. “Di solito il processo di integrazione sovranazionale si realizza principalmente attraverso trattati internazionali – aggiunge Colcelli -.  In ogni caso l'integrazione europea offre un buon esempio  di integrazione giuridica realizzata anche attraverso l'uso di  strumenti giuridici  familiari utilizzati in diritto privato, come illecito contrattuale o extracontrattuale. Tutto il diritto EU, infatti, sembra pensato per regolare rapporti intersoggettivi - verticali o orizzontali che siano - strumentali alla volontà di perseguire la primauté di tale diritto, la conservazione  dell’ordinamento U.E. e del suo mercato. I rapporti di natura privatistica, quindi, nati nel sistema in esame in un secondo tempo, sono chiamati a svolgere la stessa funzione che è riservata alle  posizioni soggettive relative ai rapporti verticali. Il sistema  giuridico comunitario assegna così a tipici principi di diritto civile la funzione di garanzia dell’ordine economico voluto dall'Unione. Di qui la possibilità di guardare al processo d'integrazione da un punto di vista nuovo, il diritto privato". L'anno prossimo si terrà la Summer school conclusiva di progetto.

Summer School attestati 1

Summer School attestati 2

Perugia, 5 giugno

Giochi della Chimica 2015, grande successo degli studenti umbri: Ciotti, Casciola e Terenzi sul podio 

Gli studenti umbri sono stati protagonisti delle finali nazionali dei Giochi della Chimica 2015 svoltisi a Frascati il 29 e 30 maggio.

La rappresentanza umbra, guidata dalla professoressa Rita Floridi del Liceo Scientifico “G. Alessi” di Perugia, ha ottenuto ottimi risultati con Emanuele Ciotti, secondo nella categoria A (riservata agli studenti del biennio), Gabriele Casciola, primo nella categoria B, (per studenti del triennio “non chimici”), e Lorenzo Terenzi, già vincitore di due medaglie di bronzo alle Olimpiadi Internazionali della Chimica - edizioni 2013 e 2014, terzo nella categoria C, la più difficile perché accessibile anche agli studenti del triennio degli Istituti Chimici.

Ora, Casciola e Terenzi trascorreranno un periodo di allenamento intensivo a Pavia in vista delle Olimpiadi della Chimica 2015 che si terranno a Baku, Azerbaijan, dal 20 al 29 luglio.

“Le premesse per una spedizione nazionale di successo si erano già intraviste alle Finali Regionali, organizzate dalla Sezione Umbria della Società Chimica Italiana a Perugia e a Terni, nelle strutture universitarie di Economia e di Ingegneria,  alle quali ha partecipato un numero record di 319 studenti provenienti da diciassette scuole secondarie umbre – spiega il professor Alceo Macchioni, docente del Dipartimento di Chimica, biologia e bitecnologie, presidente della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana -. In questa competizione, infatti, Ciotti, Casciola e Terenzi avevano vinto le loro categorie con punteggi altissimi. Grande merito va riconosciuto ai ragazzi – aggiunge il professor Macchioni -, ma anche alle professoresse Luigina Tocchi e Barbara Sensini del Liceo Scientifico ‘G. Marconi’ di Foligno, la scuola di provenienza dei tre premiati, che da anni offre agli studenti una notevole preparazione nelle materie scientifiche”.

Nelle finali regionali, oltre ai tre vincitori, si erano fatti onore anche:

Federico Vitillaro (2° classificato, categoria A, Liceo Scientifico “G. Galilei”, Perugia),

Federico Riccardi (3° classificato, categoria A, Liceo Scientifico “R. Donatelli”, Terni), 

Andrea Bianchi (2° classificato, categoria B, Liceo Scientifico “G. Alessi”, Perugia),

Luca Andreoli (3° classificato, categoria B, Liceo Scientifico “G. Alessi”, Perugia), 

Letizia Fiorucci (2° classificato, categoria C, Istituto d’Istruzione Superiore “Franchetti-Salviani”, Città di Castello)

Mirco Befani (3° classificato, categoria C, Istituto Tecnico Tecnologico “Allevi-Sangallo”, Terni).

da sx Vitillaro Ciotti Casciola Terenzi Fiorucci Bianchi

da sx Vitillaro, Ciotti, Casciola, Terenzi,  Fiorucci e  Bianchi

da Terenzi

da sx Terenzi, Ing. Maurizio Fraschini Site Manager di Italmatch Chemicals SpA e Alceo Macchioni.

Perugia, 5 giugno

La festa scientifica dell’Università di Perugia domani a Casalina di Deruta 

Il Polo Museale Universitario di Casalina  di Deruta ospita domani, sabato  6 giugno 2015, “Musei aperti...all’aperto! Per una festa scientifica nell’Università di Perugia - dal 1890...”, iniziativa organizzata dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS).

Dalle ore 16 alle 17.30 sono previsti attività e giochi scientifici all’aperto, “Arte Natura”, concorso di disegni a premi per bambini.

Alle 16 il momento istituzionale. Interverranno il Rettore Franco Moriconi, Cristina Galassi, direttore del Cams, Michele Toniaccini, assessore alla cultura del Comune di Deruta, Silvano Rometti, assessore regionale, Antonella Pinna, dirigente Regione Umbria, Anna Martellotti, delegato del Rettore per l’orientamento, Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali, Gianluca Vinti, direttore del Dipartimento di Matematica e informatica, Isabella Giovagnoni, dirigente scolastico Itet di Perugia.

Seguiranno le inaugurazioni dell’exhibit “Da 1 a 100” (a cura di Emanuela Ughi) e del percorso “Agricoltura e globalizzazione” (con posa del busto di Eugenio Faina) presso il Laboratorio di Storia dell’agricoltura (a cura di Marco Maovaz).

Alle 17.30 visita guidata alla Galleria di Matematica, alle 18.15 visita alla Galleria di Storia Naturale. 

Perugia, 4 giugno

Career Day 2015

L’Università apre le porte all’innovazione, all’impresa e al lavoro

Si è aperta stamani, nell’Aula Magna di Scienze Agrarie, nel complesso monumentale di San Pietro a Perugia, la prima edizione di Career Day, iniziativa promossa dall’Ateneo per favorire l’incontro tra studenti e laureandi con le imprese e il mondo del lavoro.

Non una manifestazione isolata, ma il primo passo di un nuovo percorso per essere Università nel terzo millennio. E’ quanto ha sottolineato il Magnifico Rettore Franco Moriconi alla cerimonia inaugurale ringraziando il professor Alessandro Campi, delegato al Job Placement, che ha coordinato l’evento che si svolge in contemporanea nel Polo di Ingegneria.

“L’iniziativa, che era tra gli obiettivi prioritari del mio programma per il nuovo Rettorato, intende avviare un processo di apertura dell’Università al mondo delle professioni, delle imprese e del lavoro – ha detto Moriconi –. Siamo qui soprattutto per imparare a fare dell’Ateneo di Perugia un’ Università innovativa, competitiva e capace di rispondere alle necessità dei nostri studenti. Non possiamo limitarci, però, all’attività didattica dei corsi, ma dobbiamo accompagnare i ragazzi oltre la laurea. L’iniziativa odierna, che ha visto una risposta incoraggiante dall’esterno e in particolare dalle imprese e dagli enti istituzionali, rappresenta una grande opportunità attraverso la quale studenti e laureandi possono prepararsi a costruire il loro futuro”.

La giornata è stata aperta in Aula Magna dal benvenuto ai partecipanti al Career Day del professor Giuseppe Frenguelli, del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali. E’ intervenuto poi  Mauro Agostini, Direttore Sviluppumbria, che ha manifestato piena adesione all’iniziativa invitando il Rettore ad andare avanti nel processo di modernizzazione dell’Ateneo e gli studenti ad avere coraggio guardando con fiducia al loro futuro.

Il professor Alessandro Campi ha detto che l’organizzazione della giornata è stata un lavoro molto impegnativo e che è partita nel migliore dei modi, grazie alla collaborazione che ha ottenuto dai delegati al Job Placement di tutti i dipartimenti e dagli uffici amministrativi dell’Ateneo. “Un grande sforzo organizzativo – ha detto – che ha trovato piena rispondenza anche dal mondo delle piccole medie imprese e dalle multinazionali, oltre che dalle istituzioni. Il nostro intento è quello di avere contatti diretti non solo con le aziende del territorio, ma anche con imprese italiane ed estere, per assecondare le necessità e i progetti dei nostri studenti. Per l’Ateneo di Perugia questo tipo di attività rappresenta un servizio agli studenti essenziale, considerato che molti scelgono  un’Università anche in funzione di quello che essa può garantire sul versante dell’orientamento al lavoro”.

Il funzionamento dei stand e di tutta l’apparato organizzativo è garantito di 30 volontari, studenti e laureati dell’Ateneo, che indossano magliette con il logo della manifestazione e dell’Ateneo. Anche il Rettore e il professor Campi stamani hanno indossato queste magliette. 

Gli stand distribuiti tra le due sedi di Agraria e del Polo di Ingegneria (collegati con servizio navetta gratuito) sono più di cinquanta tra aziende (24 ad Agraria e 21 ad Ingegneria) ed Enti istituzionali.

Oggi alle ore 15, nell’Aula Magna del Complesso Monumentale di San Pietro, è in programma la tavola rotonda “Cos’è e come funziona il Jobs Act: le opportunità per i giovani e per le imprese”. Interverranno Daniela Andreoli, Responsabile Organizzazione Risorse Umane e Orientamento, UMANA; Alessandro Campi, Delegato del Rettore per il Job Placement e rapporti con le imprese, Università degli Studi di Perugia; Alberto Cari, Responsabile Università, Scuola e Formazione Confindustria Umbria; Fabrizio Domenico Mastrangeli, Università di Macerata, Presidente AGI Umbria.

 Tavolo Career 4

Franco Moriconi Career Day 4

Alessandro Campi

Stand 16

Stand 11

Stand 4

Stand 13

Perugia, 4 giugno

Musei aperti per la Festa scientifica Dell’Università di Perugia - Casalina, sabato 6 giugno 2015 - ore 16

Il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) ha organizzato per sabato  6 giugno 2015 “Musei aperti...all’aperto! Per una festa scientifica nell’Università di Perugia - dal 1890...”. Si svolgerà al Polo Museale Universitario di Casalina  di Deruta.

Dalle ore 16 alle 17.30 sono previsti attività e giochi scientifici all’aperto, “Arte Natura”, concorso di disegni a premi per bambini.

Alle 16 il momento istituzionale. Interverranno il Rettore Franco Moriconi, Cristina Galassi, direttore del Cams, Michele Toniaccini, assessore alla cultura del Comune di Deruta, Silvano Rometti, assessore regionale, Antonella Pinna, dirigente Regione Umbria, Anna Martellotti, delegato del Rettore per l’orientamento, Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali, Gianluca Vinti, direttore del Dipartimento di Matematica e informatica, Isabella Giovagnoni, dirigente scolastico Itet di Perugia.

Seguiranno le inaugurazioni dell’exhibit “Da 1 a 100” (a cura di Emanuela Ughi) e del percorso “Agricoltura e globalizzazione” (con posa del busto di Eugenio Faina) presso il Laboratorio di Storia dell’agricoltura (a cura di Marco Maovaz).

Alle 17.30 visita guidata alla Galleria di Matematica, alle 18.15 visita alla Galleria di Storia Naturale.

Con questa iniziativa, sottolineano gli organizzatori del CAMS, viene recuperata un’antica tradizione, in auge nell’Ateneo già dal 1890, riproponendo, annualmente, una Festa scientifica nell’Università di Perugia.

La manifestazione, rivolta al personale dell’Ateneo perugino ma anche a tutta la comunità regionale, intende aprire gratuitamente le porte dei musei per coinvolgere tutti, di tutte le culture nel progetto educativo e comunicativo dei musei scientifici universitari contemporanei.

Oltre a rinsaldare i legami emotivi & culturali tra il personale dell’Ateneo, la Festa potrà contribuire a diffondere il valore pubblico della scienza nella società, attraverso l’esperienza diretta dei campioni e dei materiali conservati nelle collezioni universitarie.

 “Da 1 a 100…” - Inaugurazione della linea dei numeri

Immaginare correttamente la linea dei numeri, secondo la descrizione di Euclide, è una solida base per il successivo apprendimento matematico. A partire da questa consapevolezza, Emanuela Ughi, nell'ambito dei suoi studi legati alla didattica della matematica, ha progettato l'exhibit “Da 1 a 100”: si tratta di una linea dei numeri interi lunga 40 metri, disegnata sul marciapiede adiacente la manifattura ex tabacchi che ospita la Galleria di Matematica e la Galleria di Storia Naturale.

La linea potrà essere utilizzata fin dall'età prescolare, per familiarizzare con i numeri interi e la loro scrittura in base 10. Per valorizzarla e studiarne il potenziale didattico, la Galleria di Matematica organizzerà proposte per le classi della scuola primaria, per accompagnare con attività motorie l'insegnamento dell'aritmetica, ed in particolare per utilizzarla per il recupero ed in presenza di bisogni educativi speciali.

Perugia, 4 giugno

Due giovani paleontologi perugini premiati al Congresso annuale di Palermo 

Due giovani paleontologi Giulia Margaritelli e Leonardo Sorbelli,del Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università di Perugia si sono aggiudicati altrettanti premi riservati ai “Soci Junior” nell'ultima edizione delle Giornate di Paleontologia, congresso annuale della Società Paleontologica Italiana tenutosi a Palermo a fine maggio 2015.

Giulia Margaritelli, dottoranda, ha vinto il premio per la migliore comunicazione nella categoria "microfossili", mentre Leonardo Sorbelli, studente del Master of Science in Petroleum Geology, ha ottenuto il riconoscimento per il miglior poster nella categoria "macrofossili".

Partecipanti congresso Societa Paleontologica Italiana

Perugia, 3 giugno

Domani, giovedì 4 giugno,  è il Giorno di Career Day, l’Università incontra l’impresa nelle sedi di Agraria e Ingegneria

L’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con la Regione Umbria, la Camera di Commercio di Perugia, Sviluppumbria, Confindustria Umbria e la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, ha promosso ‘Career Day 2015’, che si terrà domani,  a Perugia  giovedì 4 giugno 2015, a Scienze agrarie nel complesso monumentale di San Pietro e a Polo di Ingegneria.

L’iniziativa mira ad aumentare i momenti di incontro-scambio tra studenti laureati/laureandi e il tessuto produttivo-imprenditoriale dell’Umbria, obiettivo prioritario dell’Università degli Studi di Perugia che, in tal modo intende facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.
Da anni l’Ateneo persegue un raccordo sempre più stretto tra studi universitari, aziende e mondo delle professioni e, in questa prospettiva, sono stati potenziati i servizi di orientamento al lavoro e le attività di job placement.

Il Career Day si svolgerà in una sola giornata, domani, in due sedi: nel Complesso monumentale di San Pietro (sede del Dipartimento di Scienze Agrarie) e in concomitanza presso il Polo di Ingegneria; è previsto anche un servizio navetta da Agraria a Ingegneria, ogni mezz’ora, dalle 10.30, alle 18.30).  La giornata ha un duplice obiettivo: gli studenti e i neo-laureati di tutti i Dipartimenti dell’Università di Perugia avranno la possibilità, visitando gli stand delle aziende e degli enti partecipanti, di conoscere da vicino le opportunità d’impiego offerte per l’avvio della propria carriera professionale, mentre le imprese avranno un’occasione di pubblicità e auto-promozione.  Potranno, infatti, prendere diretto contatto con i giovani che hanno completato (o stanno per completare) il loro curriculum universitario e valutare quali competenze tecniche e professionali meglio corrispondano all’attività e ai piani di sviluppo delle propria azienda.

La volontà dell’Ateneo, nel promuovere questo incontro al quale si intende dare grande risalto promozionale, da un lato è quella di presentare all’attenzione dei propri neo-laureati le “eccellenze” imprenditoriali e produttive presenti sul territorio nei diversi comparti e settori di attività, e dall’altra, mostrare alle aziende la qualità dei giovani che si formano all’interno dello Studium perugino.

La sessione inaugurale è domani, giovedì alle ore 9.30, nell’Aula Magna Complesso Monumentale di San Pietro. Interverranno: Franco Moriconi, Rettore Università degli Studi di Perugia, Teresa Severini, Assessore alla Cultura Comune di Perugia, Giorgio Mencaroni, Presidente Camera di Commercio di Perugia, Mauro Agostini, Direttore Sviluppumbria, e Giuseppe Frenguelli, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali.

Dalle ore 10 saranno operativi anche gli spazi allestiti nella sede di Ingegneria.

Ad Agraria saranno presenti gli stand di 24 aziende e di Regione, Comune di Perugia, Confindustria, Sviluppumbria, Camera di Commercio, Italialavoro e, per l’Ateneo, il Job Placement, Orientamento, Relazioni internazionali, Alta Formazione, Ilo – Industrial Liaison Office.

A Ingegneria le aziende con un proprio stand saranno 21 e uno stand è del Job Placement dell’Università di Perugia.


Gli studenti – laureandi e laureati – interessati a partecipare alla giornata e ad avere maggiori particolari sul suo svolgimento possono contattare, lo Staff del Servizio di Job Placement dell’Ateneo ai seguenti recapiti telefonici: 075.585.2341 - 075.585.2060.


Torna su
×