Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 31 luglio

Al via da lunedì 3 agosto le iscrizioni 2015/16, a Perugia il ‘Punto Immatricolazioni’ nell’’Orto medievale, a Terni a Pentima Bassa   

Da lunedì 3 agosto 2015 saranno aperte le immatricolazioni e le iscrizioni ai corsi di laurea e laurea magistrale dell’Università degli Studi di Perugia per l’anno accademico 2015/2016.

Su internet, all’indirizzo www.unipg.itè già pubblicato il nuovo Manifesto degli Studi con tutte le informazioni sull’Offerta Formativa dell’Ateneo, l'elenco dei corsi di laurea attivati a cui è possibile immatricolarsi e quelli ad esaurimento a cui è possibile iscriversi. 

OFFERTA FORMATIVA

L’Offerta Formativa 2015/16 si compone di 38 corsi di laurea di primo livello, 40 corsi di laurea magistrale di secondo livello e 8 corsi di laurea magistrale a ciclo unico.

Fra le novità la riattivazione del corso di laurea triennale in “Economia del turismo” nella sede di Assisi e l’istituzione di 2 nuovi corsi di laurea magistrale in “Valutazione psicologica del funzionamento individuale nella clinica e salute” e in “Scienze riabilitative delle professioni sanitarie” che con le rispettive triennali completano il ciclo in ambito psicologico e riabilitativo.

Sono stati inoltre incentivate le proposte a carattere internazionale quali l’erogazione di interi percorsi di studio o parte di essi in lingua inglese, nonché la stipula di convenzioni con Atenei stranieri finalizzate alla mobilità degli studenti con il successivo conseguimento di doppio titolo italiano e straniero.

Le informazioni sull’Offerta Formativa  e  sulle procedure di immatricolazione e iscrizione ai corsi sono disponibili nell’area Studenti del portale  www.unipg.it.

PERUGIA - La novità di quest’anno è rappresentata, sul piano logistico, dall’attivazione del ‘Punto Immatricolazioni’, a Perugia, presso il Complesso Monumentale di San Pietro, sede dell’ Orto medievale e del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali; è aperto per l’accoglienza informativa delle matricole e per le procedure amministrative di immatricolazione.

ORARIO DI APERTURA:

AGOSTO: dal lunedì al venerdì dalle ore 9  alle ore 13 (Chiuso dal 14/08/2015 al 17/08/2015);

SETTEMBRE: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 (orario continuato);

OTTOBRE (dall’ 1/10/2015 al 20/10/2015): dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 (orario continuato).

TERNI - Le immatricolazioni e le iscrizioni per i corsi di Terni si effettuano presso l’Ufficio Gestione Carriere Studenti del Polo Scientifico Didattico di Ateneo - Strada di Pentima 4, Terni.

ORARIO DI APERTURA:

AGOSTO: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30 (Chiuso dal 14/08/2015 al 17/08/2015);

SETTEMBRE: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16; martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30

OTTOBRE (dall’ 1/10/2015 al 20/10/2015): dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 (orario continuato).

 

SCADENZE:

Le immatricolazioni e le iscrizioni ad anni successivi al primo saranno possibili sino al 20 ottobre 2015 mentre le immatricolazioni ai corsi di laurea magistrale (non a ciclo unico) potranno essere effettuate fino al 29 febbraio 2016.

 

CORSI A NUMERO PROGRAMMATO:

Bandi specifici e scadenze differenti per le immatricolazioni sono invece previsti per i corsi ad accesso programmato (numero chiuso); possono essere consultati per esteso all’indirizzo internet  http://accessoprogrammato.unipg.it

Perugia, 28 luglio

Porte aperte agli scavi archeologici “Sotto il cielo degli Etruschi - Notte Bianca al Fanum Voltumnae”

Orvieto (Campo della Fiera), venerdì 31 luglio – sabato 1 agosto 2015 – ore 21

Dal 2000 ogni estate si svolgono a Campo della Fiera, nel Comune di Orvieto, campagne di scavi archeologici rivolte agli studenti dell’Università di Perugia e di altre università italiane ed estere. Gli scavi sono diretti dalla professoressa Simonetta Stopponi, del Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia che, sempre in estate, apre le porte degli scavi al grande pubblico.

La manifestazione destinata a questo fine è denominata “Sotto il cielo degli Etruschi – Notte bianca al Fanum Voltumnae” e si svolgerà venerdì 31 luglio e sabato 1° agosto 2015, con inizio alle ore 21.

“Si tratta di visite notturne di grande interesse e molto suggestive – spiega la prof. Stopponi -. Dovrebbero destare la curiosità del grande pubblico che avrà l’opportunità di potersi affacciare e conoscere questa straordinaria realtà entrando, attraverso gli scavi del ‘Campo della Fiera’, in una parte del mondo etrusco che stiamo riscoprendo con un’intensa attività di scavi. Il nostro obiettivo, con questa iniziativa oltre a contribuire alla conoscenza del sito archeologico,  è quello di intercettare nuove risorse finanziarie. Confidiamo, quindi, nella sensibilità del pubblico - conclude la direttrice delle ricerche – che si mostri generoso con le offerte destinate ad incrementare le attività degli scavi archeologici”.  

La superficie dell’area finora indagata è molto estesa e supera i tre ettari e ogni anno riserva delle importanti scoperte. L’ultima è una poderosa struttura muraria dallo spessore di m. 2.50, realizzata a secco e con paramento in opera poligonale su un lato, che è stata portata alla luce in uno dei settori più elevati del sito.

Il programma delle visite notturne agli scavi prevede venerdì l’osservazione astronomica, a cura dell’Associazione Nuova Pegasus, e sabato il concerto ‘Note Celesti – omaggio agli Etruschi’ di Toni Concina, ex sindaco di Orvieto, che si esibirà al pianoforte. 

Perugia, 24 luglio

La Repubblica anticipa la Grande Guida dell’Università (a.a. 2015-2016). L’Ateneo di Perugia confermato al primo posto della classifica ‘Grandi Università'. La soddisfazione del Rettore Moriconi

In un articolo sul quotidiano La Repubblica di oggi, dedicato al lancio della Guida Censis delle Università 2015/2016,che sarà in edicola da lunedì, sono pubblicate anticipazioni che confermano l’Università degli Studi di Perugia per il secondo anno consecutivo al primo posto tra i Grandi Atenei (da 20.000 a 40.000 iscritti).

Nell’apprendere la notizia, soddisfazione è stata espressa da parte del Magnifico Rettore, prof. Franco Moriconi, in attesa di poter analizzare il dettaglio dei dati lunedì : “E’ un risultato importante che ci conforta perché ripetersi al vertice per il secondo anno consecutivo non era scontato, anche se la nostra convinzione di essere sulla strada giusta c’è e rimane. Vedremo, come facciamo sempre, dopo una attenta interpretazione dei dati cosa ci ha premiato e su cosa invece lavorare ancora di più per migliorarci ancora.”

Perugia, 23 luglio

Presentato a Milano “Il Pallone da calcio” secondo Leonardo da Vinci, a cura di Emanuela Ughi. Rimarrà in mostra alla Biblioteca Ambrosiana fino al 31 ottobre

La Biblioteca Ambrosiana di Milano espone l’Ycocedron Abscisus Vacuus di Leonardo da Vinci, un modello tridimensionale in cartoncino, realizzato da Emanuela Ughi, docente di Geometria all’Università di Perugia, su disegno originale di Leonardo, che rappresenta il modello ancestrale del moderno pallone da calcio.

L’esposizione presenta il modello tridimensionale dell’Ycocedron Abscisus Vacuus, a fianco del De Divina Proportione di Luca Pacioli aperto alla pagina del corrispondente disegno di Leonardo.

Stamani, alla presentazione della mostra a Milano sono intervenuti  Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca Ambrosiana, Gianluca Vinti, direttore del Dipartimento di Matematica ed Informatica dell’Università degli Studi di Perugia e Emanuela Ughi, docente di Geometria dell’Ateneo perugino.

La Biblioteca Ambrosiana ospiterà fino al 31 ottobre 2015 l’Ycocedron Abscisus Vacuus di Leonardo da Vinci.

La professoressa Ughi ha illustrato il materiale esposto a Milano ricordando che “si tratta di un evento molto importante che costituisce la prima tappa di un progetto espositivo teso a cucire le tappe salienti del percorso scientifico di Luca Pacioli, ponendo un ycocedron in luoghi suggestivi delle varie città in cui ha vissuto e insegnato: Firenze, Roma Venezia, Pisa”.

L’Icosaedro Troncato, così come viene definito con la terminologia moderna, è un poliedro delimitato da 20 esagoni e 12 pentagoni, gli stessi che, colorati nella bicromia bianca - per gli esagoni - e nera - per i pentagoni - richiamano nell’immaginario collettivo l’immagine del pallone.

L’Ycocedron è uno dei 13 poliedri archimedei, già conosciuti, ma mai dipinti prima dell'opera di Pacioli. Sicché, quando questi arriva a Milano, approfitta del genio di Leonardo per chiedergli di dipingere con “l’ineffabile sinistra mano” quelle figure “finora ascose”. E le figure ancora incantano.

L’Ycocedron Absicus di Leonardo da Vinci viene esposto a Milano, nella Biblioteca Ambrosiana fino al 31 ottobre, e visitabile tutti i giorni, dalle 10 alle 18, il martedì fino alle ore 22.

Il biglietto d’ingresso consente la visita alla Pinacoteca Ambrosiana e alla mostra temporanea La mente di Leonardo. Disegni di Leonardo dal Codice Atlantico .

Informazioni: tel. 02.806921

Chi è Emanuela Ughi

Ricercatore all’Università di Perugia, si occupa di Geometria.

Ha cominciato a realizzare modelli matematici, in un modo molto semplice; all'inizio con legno, plexiglass, fili di lana, per condividere meglio le proprie immagini mentali su concetti 

matematici con i suoi studenti. Gli oggetti vanno toccati, smossi, disassemblati... per comunicare un'idea, un teorema o un algoritmo.

La sua intenzione era di trovare un modo  nuovo per raccontare la bellezza della matematica, e anche per farla conoscere e comprendere a tutti.

Poi, vista la reazione entusiasta di tutti coloro che vedevano e apprezzavano i materiali prodotti (insegnanti, studenti e pubblico), la prof. ha continuato a realizzare materiali seguendo la propria curiosità e quella degli studenti che si erano appassionati al progetto.

Numerose e molteplici le iniziative: mostre in Italia e all'estero; corsi di aggiornamento per insegnanti; attività di divulgazione, conferenze e spettacoli; corsi di recupero per bambini certificati con DSA, presso il Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno; un cortometraggio di interesse matematico; progettazione e realizzazione di materiali didattici specifici per la difficoltà e l'handicap e un progetto  per la divulgazione della matematica nelle scuole primarie con un cofinanziamento europeo (MiMa), con partner dall'Ungheria, Inghilterra, Germania e Portogallo.

Emanuela Ughi ha ricevuto a Helsinky il premio Euwiin Creativity Award 2009.

Nel 2014 la collezione realizzata dalla prof. Ughi ha avuto una collocazione stabile e ha favorito la nascita della “Galleria di Matematica” nel Polo Museale dell’Università degli Studi di Perugia, che ha sede a Casalina  di Deruta.

Ycocedron con due dita Emanuela Ughi

Ycodedron tenuto con due dita da Emanuela Ughi

Biblioteca Ambrosiana

Perugia, 21 luglio

LUGLIORIENTA 

Il programma di incontri da mercoledì a venerdì 

Lunedì 20 è iniziato Lugliorienta 2015 che continuerà fino a venerdì 24 luglio. Il ciclo di incontri per l’orientamento è organizzato dall'Università degli Studi di Perugia per illustrare alle aspiranti matricole i Corsi di Laurea ad accesso programmato o quelli per i quali è previsto un inizio anticipato dei corsi. E’ anche un’occasione utile per i giovani partecipanti di visitare le strutture destinate ad ospitarli.

Gli interesatti possono consultare il calendario dettagliato degli eventi e anche prenotarsi on line e proporre anticipatamente e specifici quesiti attraverso questi link:

http://www.unipg.it/orientamento/lugliorienta-2015
http://www.unipg.it/orientamento/settembreorienta-2015


A tutte le giornate sarà presente il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didattico per l'apprendimento delle lingue previsto per gli studenti dell’Ateneo di Perugia.

Domani inizia la parte finale degli incontri che si svolgono sia a Perugia che nelle sedi decentrate dell’Università.

 

Mercoledì 22 luglio

Ore 9.30: PERUGIA, Dipartimento di Scienze farmaceutiche (Aula A, B, C in Via del Liceo) presentazione Corso di laurea in Farmacia e il Corso di laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche, entrambi a ciclo unico 

Ore 15.30: PERUGIA, Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale (località Santa Lucia) presentazione Corso di laurea a ciclo unico in Ingegneria edile e architettura.

Giovedì 23 luglio

Ore 9.30

PERUGIA, in via Pascoli, Dipartimento di Giurisprudenza (Aula 3) presentazione  Corso di laurea a ciclo unico in Giurisprudenza e Corso di laurea per Funzionario giudiziario e amministrativo (telematico).

FOLIGNO, Dipartimento di Medicina e di Scienze chirurgiche e biomediche (Via Oberdan, 123), presentazione del Corso di laurea in Infermieristica e Corso di laurea in Fisioterapia.

Ore 15.30

PERUGIA, Aula Magna Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione (Piazza Ermini) presentazione Corso di laurea a ciclo unico in Scienze della formazione primaria.

Venerdì 24 luglio

Ore 9.30, PERUGIA, Aula Magna Dipartimento di Medicina Veterinaria (Via S. Costanzo), presentazione

Corso di laurea a ciclo unico in Medicina veterinaria.

Perugia, 20 luglio

“Lugliorienta 2015”

Domani, incontri di orientamento a Medicina

 

E’ partito oggi, sia Perugia che a Terni , “Lugliorienta 2015” la serie di incontri nei dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia che continueranno nei prossimi giorni fino a venerdì 24 luglio. L’iniziativa è organizzata dall’Ateneo che propone occasioni di orientamento per illustrare alle aspiranti matricole i Corsi di Laurea ad accesso programmato o quelli per i quali è previsto un inizio anticipato dei corsi. Sarà un’occasione utile per i giovani partecipanti di visitare le strutture destinate ad ospitarli.


E’ possibile visionare il calendario dettagliato degli eventi ovvero prenotarsi on line e proporre anticipatamente specifici quesiti attraverso questi link:

http://www.unipg.it/orientamento/lugliorienta-2015
http://www.unipg.it/orientamento/settembreorienta-2015


A tutte le giornate sarà presente il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didattico per l'apprendimento delle lingue previsto per gli studenti dell’Ateneo di Perugia.

Domani, martedì 21 luglio, alle ore 9.30 nei Dipartimenti di Medicina e di Scienze chirurgiche e biomediche, a Perugia, (Aula 7 e 8 - Piazza Lucio Severi,1 Ed. B, piano - 2 - S. Andrea delle Fratte) sarà presentato il Corso di laurea a ciclo unico in Medicina e chirurgia e Corso di laurea a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria.

Gli incontri continueranno di pomeriggio alle ore 15.30, nei dipartimenti di Medicina, Medicina sperimentale e Scienze chirurgiche e biomediche  per presentare i Corsi di laurea in Professioni sanitarie (Infermieristica, Logopedia, Ostetricia, Tecniche della Prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, Tecniche di laboratorio biomedico, Tecniche di Radiologia Medica per immagini e Radioterapia) e il Corso di laurea in Scienze motorie e sportive.

Perugia, 20 luglio

C’è tempo fino a giovedì 23 luglio per inscriversi al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architetturaa

E’ partita la procedura di accesso al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Ingegneria Edile-Architettura per l'anno accademico 2015-2016 presso l'Università degli Studi di Perugia.

Il Corso di Laurea è a numero chiuso, con 78 posti a disposizione, e altri 2 riservati a studenti extracomunitari.

I candidati possono iscriversi alla prova di ammissione fino al 23 luglio 2015, attraverso il sito www.universitaly.it.

Il bando è reperibile su: http://accessoprogrammato.unipg.it/

La prova di ammissione si svolgerà giovedì 10 settembre 2015.

Le modalità e i contenuti della prova sono pubblicati nel Decreto Ministeriale n. 463 del  3 luglio 2015.

Il Corso di laurea ha l'obiettivo di formare una figura professionale qualificata, che accompagni alla capacità progettuale a livello architettonico e urbanistico la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva e alla corretta esecuzione dell’opera. Il Corso a ciclo unico, di durata quinquennale, ha ottenuto l’ambìto riconoscimento del titolo di studio a livello europeo (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. C 337 del 14/12/2010). I laureati avranno la possibilità di esercitare la propria professione in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea.

A partire dall'ultima settimana di agosto, alcuni docenti del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura di Perugia svolgeranno lezioni gratuite finalizzate alla preparazione del test di ammissione al Corso.

Ulteriori informazioni sui corsi saranno disponibili al sito del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (www.ing1.unipg.it).

Perugia, 17 luglio

L'innovazione obiettivo prioritario dell'accordo di collaborazione tra Ateneo e CNA in materia di ricerca e alta formazione  

Stamani, è stato firmato nella sede del Rettorato, a Palazzo Murena, Protocollo di intesa tra l’Università degli Studi di Perugia e la CNA Umbria, Confederazione nazionale dell’Artigianato e della Pmi.

Un accordo, che ha tratti fortemente innovativi anche rispetto alle intese del passato tra gli stessi due contraenti, in quanto ha carattere di collaborazione sistematica. Il protocollo prevede, infatti, che il rapporto tra Ateneo e Cna operi attraverso alcune aree prioritarie di intervento di cui ne sono individuate quattro e in futuro potrebbero esserne attivate altre di comune accordo tra le parti.

Il protocollo d’intesa è stato siglato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dal presidente della CNA Umbria Renato Cesca.

“E’ un accordo importante - ha sottolineato il Rettore Moriconi – che si innesta in un ampio ventaglio di collaborazioni del nostro Ateneo con le associazioni di impresa presenti nel territorio. Il compito istituzionale dell’Università è finalizzato all’alta formazione e all’attività di ricerca scientifica, la quale non è fine a sé stessa grazie ai rapporti con il mondo delle imprese.  Il nostro è un Ateneo antico e di grande prestigio, che intendiamo diventi sempre più moderno e innovativo. Come abbiamo detto ad altre associazioni imprenditoriali, ripetiamo oggi che  l’Ateneo di Perugia si attende che alle intenzioni scritte negli accordi seguano poi azioni concrete. In particolare, ci aspettiamo che l’attività di formazione dei nostri studenti trovi occasioni per tirocini, stage ed esperienze dirette all’interno delle aziende associate alla Cna”.

“La ricerca e l’innovazione, intesa in tutte le sue accezioni - ha dichiarato il presidente Cesca -, giocheranno un ruolo fondamentale nei prossimi anni per lo sviluppo delle imprese e dei territori, a cominciare dalle città. Abbiamo bisogno di imprese più innovative e di territori dotati di infrastrutture materiali e immateriali in grado di competere con le realtà più avanzate. La convenzione che firmiamo oggi ha l’obiettivo di favorire la contaminazione tra due mondi spesso lontani e indifferenti, diffondendo la ricerca e l’innovazione attraverso lo sviluppo di progettualità specifiche. Sicuramente permetterà alla stessa Cna di innovarsi nelle proprie attività, nei servizi erogati, nel modo di rapportarsi con le imprese. Del resto – ha concluso Cesca - temi come la ricerca, l’innovazione, le smart cities, la rigenerazione urbana rappresentano gli assi prioritari delle politiche regionali 2014-2020: noi intendiamo dare un contributo fattivo a questo obiettivo, l’unico che consentirà di creare sviluppo e lavoro”.

E’, inoltre, intervenuto Roberto Giannangeli, direttore della Cna, per sottolineare l’importanza del tavolo tecnico, in cui sono presenti referenti sia dell’Università che della Cna, e che garantirà un’immediata e piena operatività dell’intesa. Il Direttore ha anche indicato un terreno di diretta collaborazione con dottorati e scuole di specializzazione dell’Università per dare attuazione in particolare ai rapporti nel campo dell’alta formazione.

Le aree di intervento prioritario già individuate sono quattro e per ognuna di esse sono stati anche nominati i referenti.

Area Urbanistica: referenti (Università) Mariano Sartore, (CNA) Mario Riccioni, Pasquale Trottolini.

Area Economica: referenti (Università) Luca Ferrucci, (CNA) Renato Cesca, Roberto Giannangeli.

Area Giuridica: referenti (Università) Annalisa Giusti, (CNA)  Roberta Datteri, Marco Boschetto.

Area Informatica: referenti (Università) Giuseppe Liotta, (CNA) Fabrizio Salvanti, Fabio Matera.

firma Cesca Moriconi

Ferrucci Cesca Moriconi

 

Ferrucci Cesca Moriconi Sartore Liotta

Giannangeli Roberto

Roberto Giannangeli

Perugia, 17 luglio

Telethon ha finanziato progetto del prof. Paolo Gresele, docente e ricercatore dell’Ateneo di Perugia, specializzato nello studio di malattie rare

Il 15 luglio la Fondazione Telethon per la ricerca scientifica ha reso noti  vincitori del bando progetti 2015.

Per la ricerca sulle malattie rare è stato finanziato in Umbria, per un importo superiore a 205mila euro il progetto del prof. Paolo Gresele docente ordinario nel Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia

Il gruppo di ricerca coordinato dal prof. Paolo Gresele è da anni impegnato nello studio delle piastrine e in particolare delle malattie emorragiche ereditarie piastriniche. Queste patologie sono estremamente rare e la ricerca scientifica è l’unico mezzo per approfondirne le cause e studiarne le caratteristiche con il fine ultimo di migliorare la qualità della vita dei pazienti che soffrono di sanguinamenti spontanei o provocati, talvolta gravi. La ricerca nell’ambito di queste malattie rare si avvale di tecniche di biologia cellulare e molecolare avanzate i cui costi elevati rendono vitale il reperimento di fondi adeguati a supporto.

Nel 2010 Telethon aveva già finanziato un progetto di Gresele e, grazie ai fondi stanziati, è stato possibile chiarire i meccanismi molecolari che portano alle manifestazioni cliniche di una rara variante di Trombastenia di Glanzmann, una malattia ereditaria piastrinica.

Quest’anno il progetto proposto, che è stato finanziato, ha come oggetto di studio un’altra patologia piastrinica, ancora più rara e di difficile diagnosi: la malattia di Von Willebrandplatelet-type”. Ad oggi sono stati diagnosticati solo 55 casi nel mondo, di cui uno nel laboratorio del prof. Gresele,  ma si stima che la prevalenza della patologia possa essere molto maggiore.

“Una corretta diagnosi per questa patologia – osserva Paolo Gresele - richiede l’applicazione di test molto complessi effettuati da centri di ricerca specializzati, caratteristiche che pochi centri in Italia possiedono. Spesso i pazienti ricevono una diagnosi errata, e conseguentemente un trattamento del tutto inadeguato se non a volte addirittura dannoso.  Uno degli scopi del progetto finanziato è proprio quello di migliorare la diagnosi della malattia di Von Willebrand “platelet-type” mettendo a punto un test diagnostico specifico e applicabile dalla maggior parte dei laboratori”.

“Siamo grati a Telethon – conclude il ricercatore perugino - che ci sta permettendo ancora una volta di portare avanti la nostra ricerca in un campo così inesplorato ma di notevole impatto sulla qualità della vita di un numero di pazienti esiguo, ma che la medicina non dovrebbe mai trascurare”.

Gresele Paolo

Prof. Paolo Gresele

Perugia, 16 luglio

CONFERENZA STAMPA

Firma, domani, del protocollo d’intesa Università - CNA Umbria

Perugia (Palazzo Murena), venerdì, 17 luglio 2015 – ore 10,30

Domani, venerdì 17 luglio 2015 alle ore 10.30 a Palazzo Murena, sede del Rettorato, sarà firmato un Protocollo di intesa tra l’Università e la CNA Umbria, Confederazione nazionale dell’Artigianato e della Pmi.

L’accordo sarà siglato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dal presidente della CNA Umbria Renato Cesca, i quali incontreranno i giornalisti per illustrare contenuti e finalità dell’intesa.

Nella conferenza stampa verrà illustrato l’oggetto del protocollo che, andando oltre analoghi accordi del passato, prevede una collaborazione sistematica tra Università e Cna.

In particolare verranno presentate le aree prioritarie di intervento che l’intesa individua in tal modo: Area Urbanistica, Area Economica, Area Giuridica e Area Informatica, per ognuna delle quali le parti contraenti individuano un proprio referente. 

Perugia, 16 luglio

Protocollo d’intesa ‘Unifacile Affitto Sicuro – City Campus”. Presente, a Palazzo dei Priori, anche il Rettore Franco Moriconi

Firmato stamani  Palazzo dei Priori a Perugia il protocollo d’intesa per l’attivazione di City Campus - servizio certificato di supporto nella ricerca di locazione immobiliare destinato in particolare agli studenti stranieri”.

L’accordo è collegato al servizio ‘Unifacile Affitto Sicuro’, nell’ottica di una stretta condivisione tra istituzioni per interventi che mirano al rilancio di “Perugia città universitaria”.

Sono intervenuti il Sindaco Andrea Romizi e l’Assessore al Marketing Territoriale Michele Fioroni, il Magnifico Rettore Franco Moriconi dell’Università degli Studi di Perugia e Giovanni Paciullo, Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri, e i Presidenti del Collegio Provinciale di Perugia, Bruno Biagiotti della Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari (Fimaa) e Federico Giani della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali.

Il Sindaco Romizi ha aperto gli interventi evidenziando, tra l’altro, la fattiva collaborazione tra le istituzioni e in questo caso con il privato per migliorare la fruibilità della città non solo da parte dei cittadini, ma anche di coloro che vi studiano e lavorano.

Il Rettore Moriconi si è detto felice di questo accordo che vede un allargamento di precedenti intese avviate dall’Università degli Studi che”dal momento del mio insediamento al Rettorato – punta ad alcune priorità, tra cui il miglioramento delle condizioni di vita dei propri studenti, ai quali è obbligo riservare servizi efficienti e di qualità Un motivo in più per salutare con favore la firma di oggi è rappresentato dal fatto che il progetto di ottimizzare la ricezione e l’accoglienza degli studenti vede mobilitate tutte le istituzioni cittadine e culturali di Perugia con l’obiettivo di offrire un’offerta formativa di alta qualità. Questo accordo, inoltre, partendo da una situazione di vivibilità del capoluogo umbro molto migliore di quanto a volte viene descritta, dà un’immagine di sicurezza e di accoglienza largamente condivisa. Prima di concludere voglio pubblicamente ringraziare il qui presente prof. Federico Rossi, delegato ai servizi agli studenti dell’Università degli Studi, che ha saputo e voluto per primo concretizzare un importante pacchetto di interventi che ci  consentono di dare immediata applicazione al protocollo odierno”.

E’ intervenuto Bruno Biagiotti, Presidente Fimaa Perugia, che ha voluto ringraziare il prof. Rossi per il lavoro da lui svolto che ha consentito di varare, nei mesi scorsi, il protocollo ‘Unifacile Affitto Sicuro’. “Posso testimoniare che l’interesse per questi accordi stipulati dall’ateneo perugino vanno ben oltre i confini regionali – ha detto Biagiotti – e sono testimone di numerose chiamate ricevute dalla mia associazione da parte di soggetti operanti in altre città universitarie interessati a conoscere il funzionamento del protocollo  ‘Affitto Sicuro’, che è peraltro accessibile via Internet. E’ opportuno ricordare – ha concluso- che la presenza e l’attività degli studenti universitari garantiscono all’economia della città un movimento di 200 milioni, un importo fondamentale per Perugia e per l’Umbria”.

Sono intervenuti il Rettore Paciullo, il Presidente di Fiaip Perugia Federico Giani e  l’Assessore Michele Fioroni. Ha preso la parola anche il prof. Federico Rossi per ricordare che questo protocollo d’intesa viene a rafforzare il progetto di ‘Perugia città dei Giovani 2018’.

Obiettivo del protocollo d’intesa è la condivisione dei servizi di supporto alla ricerca di alloggio offerti agli studenti universitari fuori sede e a quelli stranieri, con particolare riferimento agli studenti cinesi dei programmi Marco Polo e Turandot dell’Università per Stranieri di Perugia, ai

quali City Campus è specificatamente rivolto.

Protocollo foto di gruppo

Moriconi sala Rossa

MORICONI FIRMA

Perugia, 16 luglio

Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura

Iscrizioni aperte fino al 23 luglio. Lezioni preparatorie al test di ammissione

Avviata la procedura di accesso al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Ingegneria Edile-Architettura per l’anno accademico 2015-2016 presso l'Università degli Studi di Perugia.

Il Corso di Laurea è a numero chiuso, con 78 posti a disposizione, ai quali se ne aggiungono 2 riservati a studenti extracomunitari.

La prova di ammissione si svolgerà giovedì 10 settembre 2015.

I candidati possono iscriversi alla prova di ammissione fino al 23 luglio 2015, attraverso il sito www.universitaly.it.

Il bando è reperibile su: http://accessoprogrammato.unipg.it/Le modalità e i contenuti della prova sono pubblicati nel Decreto Ministeriale n. 463 del  3 luglio 2015.

Il Corso di laurea ha l’obiettivo di formare una figura professionale qualificata, che accompagni alla capacità progettuale a livello architettonico e urbanistico la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva e alla corretta esecuzione dell’opera. Il Corso a ciclo unico, di durata quinquennale, ha ottenuto l’ambìto riconoscimento del titolo di studio a livello europeo (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. C 337 del 14/12/2010). I laureati avranno la possibilità di esercitare la propria professione in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea.

A partire dall'ultima settimana di agosto, alcuni docenti del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura di Perugia svolgeranno lezioni gratuite finalizzate alla preparazione del test di ammissione al Corso.

Ulteriori informazioni sui corsi saranno disponibili al sito del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (www.ing1.unipg.it).

Perugia, 16 luglio

Lugliorienta 2015

Incontri di orientamento nei dipartimenti di Perugia e Terni 

Dal 20 al 24 luglio 2015 l'Università degli Studi di Perugia organizza delle occasioni di orientamento per illustrare alle aspiranti matricole i Corsi di Laurea ad accesso programmato o quelli per i quali è previsto un inizio anticipato dei corsi. Sarà un’occasione utile per i giovani partecipanti di visitare le strutture destinate ad ospitarli.

E’ possibile visionare il calendario dettagliato degli eventi ovvero prenotarsi on line e proporre anticipatamente specifici quesiti attraverso questi link:

http://www.unipg.it/orientamento/lugliorienta-2015
http://www.unipg.it/orientamento/settembreorienta-2015

A tutte le giornate sarà presente il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didattico per l'apprendimento delle lingue previsto per gli studenti dell’Ateneo di Perugia.

20 luglio  - ore 9.30

PERUGIA, Dipartimento di Chimica, biologia e biotecnologie. Corso di laurea in Scienze biologiche[Aula "Porcellati" - via del Giochetto]
Corso di laurea in Biotecnologie [Aula AO.2 - Via del Giochetto - piano terra - ed. A]

TERNI, Dipartimenti di Medicina e di Medicina sperimentale (Sala conferenze, piano terra – Ed. B, Via Cesare Mazzieri)

Corso di laurea a ciclo unico in Medicina e chirurgia e Corso di laurea in Infermieristica.

 

21 luglio Ore 9.30

PERUGIA, Dipartimenti di Medicina e di Scienze chirurgiche e biomediche

(Aula 7 e 8 - Piazza Lucio Severi,1 Ed. B, piano - 2 - S. Andrea delle Fratte)

Corso di laurea a ciclo unico in Medicina e chirurgia e Corso di laurea a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria.

Ore 15.30

PERUGIA, Dipartimento di medicina, di Medicina sperimentale e di Scienze chirurgiche e biomediche (Aula 7 e 8 - Piazzale Gambuli, Polo Ospedaliero S. Andrea delle Fratte, Ed. B)

Corsi di laurea in Professioni sanitarie (Infermieristica, Logopedia, Ostetricia, Tecniche della Prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, Tecniche di laboratorio biomedico, Tecniche di Radiologia Medica per immagini e Radioterapia).
Corso di laurea in Scienze motorie e sportive

22 luglio Ore 9.30

PERUGIA, Dipartimento di Scienze farmaceutiche (Aula A, B, C - Via del Liceo)

Corso di laurea a ciclo unico in Farmacia e Corso di laurea a ciclo unico in Chimica e tecnologia farmaceutiche.

Ore 15.30

PERUGIA, Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale (Aula Magna - Via G. Duranti, 93)

Corso di laurea a ciclo unico in Ingegneria edile e architettura.

23 luglio Ore 9.30

PERUGIA, Dipartimento di Giurisprudenza (Aula 3, Via Pascoli)

Corso di laurea a ciclo unico in Giurisprudenza
Corso di laurea per Funzionario giudiziario e amministrativo (telematico)

FOLIGNO, Dipartimento di Medicina e di Scienze chirurgiche e biomediche (Via Oberdan, 123, 2° piano)

Corso di laurea in Infermieristica e Corso di laurea in Fisioterapia

Ore 15.30

PERUGIA, Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione (Aula Magna - Piazza Ermini, 1)

Corso di laurea a ciclo unico in Scienze della formazione primaria

24 luglio - Ore 9.30

PERUGIA, Dipartimento di Medicina veterinaria (Aula Magna - Via S. Costanzo)

Corso di laurea a ciclo unico in Medicina veterinaria

Perugia, 14 luglio

Protocollo d’intesa Università - CNA Umbria. Firma e Conferenza stampaFirma e Conferenza stampa

Perugia (Palazzo Murena), venerdì, 17 luglio 2015 – ore 10,30

Venerdì 17 luglio 2015 alle ore 10.30 a Palazzo Murena, sede del Rettorato, sarà firmato un Protocollo di intesa tra l’Università e la CNA Umbria, Confederazione nazionale dell’Artigianato e della Pmi.

L’accordo sarà siglato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dal presidente della CNA Umbria Renato Cesca, i quali incontreranno i giornalisti per illustrare contenuti e finalità dell’intesa.

Nella conferenza stampa verrà illustrato l’oggetto del protocollo che, andando oltre analoghi accordi del passato, prevede una collaborazione sistematica tra Università e Cna.

In particolare verranno presentate le aree prioritarie di intervento che l’intesa individua in tal modo: Area Urbanistica, Area Economica, Area Giuridica e Area Informatica, per ognuna delle quali le parti contraenti individuano un proprio referente. 

Perugia, 14 luglio

Brunello Cucinelli ai giovani neolaureati in Economia:“Siate ottimisti è iniziato un nuovo Rinascimento”

“Vivete il momento più bello della vostra vita e vi invito a non sprecarlo”. Con queste parole Brunello Cucinelli ha iniziato la prolusione stamani in Aula Magna rivolgendosi ai laureandi del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia per i quali si è svolta la cerimonia per il conferimento del titolo.

La manifestazione è stata introdotta dal Direttore del Dipartimento, Mauro Pagliacci, che ha ricordato questa consuetidine, ereditata dalla Facoltà, di un incontro ufficiale per la consegna dei diplomi di laurea occasione nella quale viene invitato a parlare un personaggio del mondo delle imprese. “Questa volta abbiamo chiamato il dottor Brunello Cucinelli – ha detto Pagliacci – che è un imprenditore umbro, famoso in Italia e all’estero, protagonista nel mondo della moda”.

Alla presidenza, a fianco del direttore Pagliacci, i docenti della commissione di laurea, tutti in toga. Oltre a Cucinelli, era presente il Magnifico Rettore Franco Moriconi e i laureandi sugli scranni occupati di solito dal corpo accademico, mentre l’Aula Magna era affollata da parenti ed amici dei laureandi.

A costoro si è rivolto il Rettore Moriconi ringraziandoli per la loro presenza ed invitandoli a sostenere l’Università nell’attuale sforzo di miglioramento. “Siamo impegnati – ha detto - a potenziare i servizi agli studenti perché il nostro, oltre ad essere un Ateneo di alta qualità,  vuole essere anche accogliente nella città di Perugia che sta tornando ad ottimi livelli di vivibilità. Sono grato all’amico Cucinelli per aver accolto l’invito ed essere oggi qui, perché nessuno meglio di lui è in grado di illustrare le possibilità di ingresso dei giovani nella vita lavorativa”.

Nel suo intervento, Cucinelli ha detto di essere sempre onorato quando ha l’occasione di tornare nell’Università che gli ha dato una laurea magistrale ‘Honoris causa’ in Filosofia. Ha  avuto parole di speranza e incoraggiamento per i giovani che si laureano a Perugia, in un Ateneo qualificato e di antico prestigio. “La mia generazione, di sessantenni,  ha vissuto gli ultimi trent’anni di un declino morale e culturale – ha detto -. Oggi, il mondo sta cambiando, soprattutto per i messaggi dal mondo religioso, in particolare di Papa Francesco, che segnano l’avvio di un nuovo rinascimento, non so quanto economico, che si fonda su valori umani e capaci di creare un mondo migliore”

Al termine della cerimonia sono state consegnate le lauree: 41 ai laureandi dei corsi triennali e 4 ai giovani che hanno conseguito la laurea magistrale in Economia e management, avendo avuto l'opportunità di accedere all'accordo internazionale per il doppio diploma con l'Université de Paris Est-Creteil.

Moriconi e Cucinelli

Mauro Pagliacci

Mauro Pagliacci

Brunello Cucinelli

Moriconi lauree

Perugia, 13 luglio

Prolusione dell’imprenditore Brunello Cucinelli ai laureandi in Economia nell’Aula Magna dell’Ateneo

Perugia, martedì 14 luglio 2015 – ore 11

Una giornata eccezionale e di straordinario interesse per i giovani che si laureano in Economia.

Domani, martedì 14 luglio 2015, alle ore 11, è in programma la cerimonia di proclamazione delle lauree del Dipartimento di Economia, diretto dal prof. Mauro Pagliacci, che si terrà nell'Aula Magna dell'Università degli Studi.

L’ultimo incontro ufficiale dei laureandi con l’Ateneo avrà come ospite l’imprenditore umbro di successo dottor Brunello Cucinelli, che terrà una prolusione ai giovani e ai loro familiari presenti in Aula Magna.

I laureandi delle lauree triennali in questa sessione sono 41, mentre sono 4 gli studenti che conseguono la laurea magistrale in Economia e management, avendo avuto l'opportunità di accedere all'accordo internazionale per ottenere il doppio diploma con l'Université de Paris Est-Creteil.

Perugia, 9 luglio

Presentato al Dipartimento di Matematica nuovo curriculum innovativo in lingua inglese del Corso di Laurea magistrale in Informatica

L’Ateneo di  Perugia, nell’offerta formativa del prossimo anno accademico 2015- 2016, ha messo a punto un nuovo curriculum del corso di laurea magistrale in Informatica con caratteristiche fortemente innovative e unico nel suo genere in Italia.

“Intelligent and Mobile Computing” (IMC) è la denominazione del curriculum che è stato presentato stamani al Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI) alla presenza del gruppo di docenti che ha elaborato la proposta didattica e numerosi studenti interessati a conoscere le caratteristiche del  nuovo corso.

“Il curriculum - ha detto Gianluca Vinti, Direttore del Dipartimento e coordinatore del gruppo di studio - nasce con l’esigenza di erogare una offerta formativa unica nel panorama nazionale ed europeo su tematiche emergenti e all’avanguardia. Ha l’obiettivo di realizzare una preparazione fortemente orientata alle tematiche e problematiche innovative poste al settore informatico dalla vasta diffusione del web, dalla cresciuta capacità di calcolo e raccolta dati, dalla disponibilità di dispositivi di calcolo a basso costo di larga diffusione e integrati negli oggetti di uso quotidiano, e dalla crescente richiesta di applicazioni ed interfacce di elevato contenuto qualitativo”.

Il prof. Alfredo Milani ha messo in evidenza come la progettazione della nuova offerta formativa nasca da uno studio attento che mostra l’assenza, a livello nazionale, di un curriculum strutturato nella direzione tracciata da IMC. Da qui  l’importanza per gli studenti umbri e italiani di avere un  curriculum a Perugia che affronti tematiche così attuali e innovative. Ha inoltre fornito un panorama dei corsi simili attivi nel mondo (147), di cui 54 in Europa, il maggior numero dei quali in Gran Bretagna (15) e finora 3 in Italia. Quello di Perugia sarà il quarto che si aggiunge agli esistenti di Roma Tor Vergata, Roma La Sapienza e Venezia Ca’ Foscari.

Sono, inoltre, intervenuti i professori Andrea Formisano, vice direttore del Dipartimento, Stefano Bistarelli, Arturo Carpi, presidente del Corso di laurea in Informatica, Giulianella Coletti, Massimo Giulietti, Sergio Tasso e Anna Martellotti, delegato del Rettore per l’Orientamento.

Gli interventi hanno posto in evidenza la forte connotazione internazionale del curriculum, considerato che  gli insegnamenti di IMC saranno tenuti in Inglese, fatta eccezione per i corsi e moduli comuni al curriculum “Modelli e Sistemi dell’elaborazione dell’Informazione” della stessa Laurea Magistrale in Informatica. 

La forte interazione tra IMC e il sistema imprenditoriale e le aziende informatiche del settore è testimoniata dal coinvolgimento  attraverso insegnamenti e/o seminari di  personaggi  di spicco del settore e dal deciso  interesse  manifestato sia da  Todi AppyDays  che da altre  realtà imprenditoriali. Todi AppyDays svolge un ruolo importante per il nuovo curriculum non solo nel territorio, ma anche attraverso la manifestazione internazionale delle App, che è una delle tematiche rientranti nel nuovo indirizzo.  

 

Vinti 1

Prof Gianluca Vinti

Milani

Prof Alfredo Milani

Tavolo Vinti 1

I professori Carpi, Vinti e Milani

Formisano Coletti Bistarelli

I professori Formisano, Coletti e Bistarelli

Martellotti pubblico

La preofessoressa Martellotti e il prof. Tasso tra gli studenti

Perugia, 9 luglio

Inaugurata la mostra fotografica degli Studenti Erasmus nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia -  Premiate tre studentesse vincitrici del concorso 

Caroline Deidenbach, dell’ Università tedesca di Passau, è la vincitrice del premio fotografico “Perugia, lasciati ricordare! - Gli studenti Incoming dell’Università degli Studi di Perugia fotografano la città” riservato agli studenti Erasmus. Ha preceduto, in un podio tutto ‘rosa’, Mathilde Van Brussels (Haute Ecole Galilee Belgio), seconda classificata e terza Aleksandra Brozio dell’Università polacca di Varsavia.

La premiazione, questa mattina, a Perugia nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia, in via Oberdan, si è svolta in occasione dell’apertura al pubblico della mostra fotografica.

“Un’iniziativa significativa che rafforza il legame fra l’Università e la città di Perugia, – ha sottolineato il Rettore Franco Moriconi -. Conferma il ruolo internazionale che lo Studium e Perugia hanno avuto nel corso dei secoli con la presenza costante di studenti stranieri. Sono loro, oggi più che mai, gli ‘ambasciatori’, nei loro Paesi,  dell’Università e di Perugia. Ci adopereremo per far sì che le foto in mostra possano essere raccolte in una pubblicazione e anche su internet per consentirne la più ampia fruibilità”.

“Il concorso si è svolto da febbraio ad aprile 2015 con la partecipazione di 70 studenti provenienti da Paesi di tutto il mondo: Germania, Spagna, Turchia, Regno Unito, Cina, Polonia, Romania, Francia, Belgio e Portogallo – ha spiegato Elena Stanghellini, delegato del Rettore per le Relazioni internazionali -.  Aveva come tema il racconto e il ricordo, attraverso le immagini, dell’ esperienza a Perugia dei ragazzi Erasmus; 23  le foto finaliste selezionate dalla giuria”.

E’ intervenuta alla cerimonia Maria Luisa Martella in rappresentanza dell’assessore del Comune di Perugia Teresa Severini; l’iniziativa, infatti, è stata organizzata con il patrocinio del Comune di Perugia. Presente il professor Fabio Maria Santucci, delegato del Rettore  per la Cooperazione internazionale.

La giuria del premio era formata dalla professoressa Maura Marinozzi (presidente), Carlo Bonini, Claudio Montecucco, Marco Nicolini.

Alla vincitrice Deidenbach è andato un premio di 1000 euro più biglietto per il concerto di Lady Gaga (15 luglio 2015); alla seconda Van Brussels (assente alla cerimonia in quanto rientrata in Belgio per aver terminato il periodo di studio a Perugia) 500 euro più biglietto per il concerto di apertura di Umbria Jazz  (10 luglio 2015); alla terza classificata  Brozio 250 euro.

Tavolo mostra 4

 

Vincitrice

Caroline Deidenbach

Caroline Deidenbach 3

Caroline Deidenbach

Aleksandra Brozio

Aleksandra Brozio 

Premiate e autorita

gruppo

Moriconi visita 2

Perugia, 8 luglio 

Consegnati i primi due Diplomi di Dottorato internazionale, titolo congiunto tra Ateneo di Perugia e Tecnologico di Monterrey

Stamani, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, sono stati consegnati i primi due diplomi di Dottorato di titolo congiunto tra l’Università degli Studi di Perugia e il Tecnologico de Monterrey Campus Città del Messico.

La cerimonia, presieduta dal Pro Rettore prof. Fabrizio Figorilli, si è svolta nella Sala del Dottorato, alla presenza del prof. Mario Alvarez, coordinatore del dottorato ‘gemello’ presso il Dipartimento di Legge del Tecnologico di Monterrey, e dei professori Andrea Sassi, Roberto Cippitani, docenti del Dipartimento di Giurisprudenza di Perugia, che hanno gestito in prima persona i rapporti con l’istituto universitario del Messico.

L’istituzione del Dottorato di ricerca europeo e internazionale in ‘Società della conoscenza e disciplina del mercato comune. Profili interdisciplinari del processo d’integrazione europea ed internazionale’, è frutto della collaborazione internazionale dell’Ateneo di Perugia che alcuni anni fa ha stipulato un accordo con il Tecnologico de Monterrey, importante istituto universitario del Messico che vanta ben 86 campus distribuiti nei Paesi dell’America Latina.

Inoltre, il titolo di dottorato congiunto ha valore legale in Italia e nei Paesi dell’Unione Europea, e anche in Messico e in tutti i Paesi dell’area Nafta, il mercato della conoscenza del Nord America, che comprende anche gli Usa.

“E’ motivo  di grande soddisfazione per me e per l’Ateneo di Perugia consegnare oggi i primi titoli di dottorato congiunto – ha dichiarato il Pro Rettore Figorilli, introducendo l’incontro –, dando concreta applicazione all’attività per il potenziamento della cooperazione internazionale dell’Ateneo voluta dal Rettore Moriconi”.

E’ intervenuto il prof. Alvarez per sottolineare l’interesse e l’apprezzamento del Tecnologico e dei docenti e ricercatori messicani che hanno trovato nella Facoltà di Giurisprudenza di Perugia, diventata oggi Dipartimento, un interlocutore qualificato e di antico prestigio dove i dottorandi messicani hanno potuto frequentare i corsi di diritto internazionale tenuti nei mesi estivi. Il prof Sassi ha ripercorso, invece,  le tappe di questo rapporto di collaborazione, che ha incontrato nella fase iniziale alcune difficoltà burocratiche e superate rapidamente grazie all’impegno dei funzionari degli uffici amministrativi dell’Ateneo. La dottoressa Marina Bufacchi, ricercatrice del Cnr che negli anni scorsi ha partecipato all’attività di cooperazione, ha annunciato che, d’ora in avanti, sarà il Cnr a gestire un nuovo dottorato internazionale sul trasferimento della conoscenza in particolare in materia agricola nel settore delle biodiversità.

La cerimonia si è conclusa con la consegna dal parte del Pro Rettore Figorilli e della dottoressa Bufacchi dei diplomi: uno al dottor Manuel Munive della Escquela Libre de Derecho e il secondo destinato al dottor Osè Castillo Nàjera, impossibilitato a intervenire, e ritirato dal prof. Alvarez.

Tavolo Messico 1

Tavolo Messico 2

Figorilli Munive

Figorilli Alvarez

Perugia, 8 luglio 

In mostra, da domani, nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia le foto degli studenti Erasmus ospiti di Perugia. Premi per gli 'scatti' migliori. Giovedì 9 luglio 2015, ore 10

La Chiesa di Santa Maria della Misericordia, in via Oberdan, ospiterà, da domani, giovedì 9 sino a domenica 19 luglio 2015, la mostra fotografica Perugia, lasciati ricordare! - Gli studenti Incoming dellUniversità degli Studi di Perugia fotografano la città. E’ il frutto dell’omonimo concorso fotografico a premi indetto dall’Università e rivolto a tutti gli studenti europei ed extraeuropei che hanno trascorso un periodo di studio nell’Ateneo perugino nell'anno accademico 2014/2015, nell’ambito del programma Erasmus o di altri programmi di scambio. La giuria ha selezionato 23 foto finaliste e la premiazione delle prime 3 classificate avverrà giovedì 9 luglio alle ore 10.

Il primo premio ammonta a 1000 euro più biglietto per il concerto di Lady Gaga (15 luglio 2015); il secondo premio: 500 euro più biglietto per il concerto di apertura di Umbria Jazz 2015 (10 luglio 2015); terzo premio: 250 euro.

L’iniziativa è organizzata dall’Ateneo con il patrocinio del Comune di Perugia.

Il tema del concorso è il racconto, attraverso le immagini, della propria esperienza a Perugia, delle sensazioni, dei luoghi e delle persone che più l'hanno caratterizzata: il ricordo della città che ciascuno studente vorrebbe portare con sé, una volta ritornato nel proprio Paese.

Si è svolto da  febbraio ad aprile 2015 e vi hanno partecipato più di 70 studenti provenienti da Paesi di tutto il mondo: Germania, Spagna, Turchia, Regno Unito, Cina, Polonia, Romania, Francia, Belgio e Portogallo.

La mostra, a ingresso libero, può essere visitata dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.


Informazioni: www.unipg.it  area.relint@unipg.it  tel. 075 585 2106-2282

 

Perugia, 8 luglio 

A “Speciale Università” il professor Ricci sulla ricerca “Cinipide del castagno”. Inoltre, nuovo corso di Informatica, restauro Cappella Vibi e progetto di visite guidate al complesso monumentale di San Pietro a Perugia 

Domani, giovedì  9 luglio 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky; è condotto da Cristina Castellano.

Nella prima parte si parlerà della ricerca “Il Cinipide del castagno o vespetta cinese  - Dryocosmus kuriphilus”, coordinata dal professor Carlo Ricci del Dipartimento di scienze agrarie, alimentari ed ambientali.  

Verrà poi presentato il nuovo indirizzo della Laurea magistrale in Informatica  “Intelligent and mobile computing”.

Spazio, infine, per il  restauro della Cappella Vibi nella Basilica di San Pietro e per il Progetto “Visite guidate del complesso monumentale”.

 

La puntata sarà replicata martedì 14 luglio 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 6 luglio

Presentato il restauro della Cappella Vibi e il progetto di visite guidate al complesso monumentale di San Pietro 

La Fondazione per l’Istruzione Agraria ha presentato, questa mattina, nell’Aula Magna del Complesso monumentale di San Pietro,  i restauri della Cappella Vibi e il progetto “Percorso di visite guidate del complesso monumentale di San Pietro”; interventi che intendono rilanciare un luogo di grande fascino, che ha tante potenzialità turistiche oltre a essere spazio di ‘punta’ dell’Ateneo perugino.

“Il Complesso di San Pietro rappresenta un monumento unico in Italia - ha detto il Magnifico Rettore Franco Moriconi, Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria -. Eppure ci siamo resi conto che turisti, ma anche i perugini, si fermano a San Domenico senza compiere trecento metri di strada che li porterebbe alla scoperta di questi spazi. Il restauro presentato oggi è l’ennesimo intervento realizzato a San Pietro  nell’ottica del rilancio come luogo di arte, spiritualità e cultura oltre che per l’attività accademica che vi si svolge; di tutto questo sono grato alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia come presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria e come Rettore dell’Ateneo di Perugia.  L’ Università di Perugia, sempre nell’ottica di un miglioramento delle condizioni in cui si presenta il monumento, ha stanziato, da un anno, la cifra per il restauro del primo chiostro: speriamo che, prima possibile, possano partire i lavori perché è indecoroso vedere uno splendido complesso tenuto in queste condizioni. San Pietro, in particolare l’Orto medievale – ha concluso Moriconi -, diventerà inoltre, da quest’anno, ‘punto immatricolazione’ dell’Ateneo di Perugia, a ribadire l’importanza che per noi riveste questo complesso”.

All’incontro di presentazione, introdotto e moderato dalla professoressa Cristina Galassi, Direttore del Centro di Ateneo Musei Scientifici (C.A.M.S.) e Consigliere della Fondazione per l’Istruzione Agraria, sono intervenuti anche Carlo Colaiacovo, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Dom Eugenio Gargiulo (O.S.B.), Priore dell’Abbazia di Farfa, Fernanda Cecchini, assessore regionale alla cultura, il professor Franco Cotana, Ordinario di Fisica Tecnica Industriale nell’Università degli Studi di Perugia, autore di monografia sui Vibi, la professoressa Anna Martellotti, Delegato d’Ateneo per l’Orientamento, il professor Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali, il dottor Giovanni Manuali, restauratore, ed Elisa Nocentini, in rappresentanza della Società cooperativa Atlante che gestirà le visite guidate e le attività ad esse connesse.

Carlo Colaiacovo, dalla sponda della Fondazione, e Fernanda Cecchini, da quello della Regione Umbria, hanno assicurato vicinanza e sostegno alla Fondazione per l’Istruzione Agraria e al suo grande patrimonio culturale, a cominciare dal Complesso di San Pietro in virtù delle peculiarità che offre.

Il professor Cotana ha evidenziato il ruolo avuto dalla famiglia Vibi nella storia umbra e per quella di Perugia, come ben testimonia la Cappella posta all’interno di San Pietro. Ha ricordato, infatti, le figure di Raniero di Andreuccio, che fu il primo ‘rettore’ dell’Università di Perugia (1308), di Baglione Vibi che finanziò la Sacrestia dell’Abbazia e abbellì la cappella di famiglia con il tabernacolo di Mino da Fiesole. “Grazie all’intuito del sovrintendente Mario Pagano – ha aggiunto  Cotana, – è probabile che qui sia la tomba di un avo importante dei Vibi, l’imperatore Vibio Treboniano Gallo. Potrebbe essere seppellito sotto il campanile, la cui base ha le fattezze di un mausoleo romano: è  quanto si dovrà accertare con i prossimi scavi”.

“Le visite guidate del complesso monumentale di San Pietro, che inizieranno a settembre coinvolgendo le scuole perugine e umbre – ha sottolineato la professoressa Martellotti -, mostreranno ai giovani le bellezze dell’Università di Perugia. Puntiamo così a creare una ‘consuetudine’, una vicinanza fra le scuole e l’Università che è la chiave per farci meglio ascoltare in occasione delle nostre iniziative e quando illustriamo la nostra offerta formativa. L’Ateneo di Perugia deve diventare infatti, sempre di più, per gli studenti della nostra regione, un naturale percorso dopo gli studi superiori, senza ascoltare le ‘sirene’ rappresentate dalle altre realtà universitarie”.

Al termine dell’incontro nell’ Aula Magna di Agraria, è seguita una visita al complesso di San Pietro e alla Cappella Vibi nel corso della quale il restauratore Manuali ha illustrato le peculiarità storico-artistiche del luogo e delle modalità con cui si è intervenuti per salvaguardarle.

Moriconi Vibi

Martellotti Colaiacovo

Tavolo Vibi 1

Tavolo Vibi 2

Cristina Galassi

Anna Martellotti 1

Cotana 2

Cappella Vibi 2

Visita Vibi

Perugia,6 luglio

Uno spin-off dell’Università di Perugia selezionato per rappresentare la ricerca italiana nell’ambito del progetto "Future European Leaders". Il governo israeliano ha invitato Stefania Proietti  presidente dello spin-off Tree del Dipartimento di Ingegneria 

La Professoressa Stefania Proietti, Presidente di TREE, società nata nel 2005 come spin-off del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia, è stata selezionata dal Governo Israeliano, tramite l’Associazione PNICube, nell’ambito del progetto "Future European Leaders" rivolto a giovani imprenditori under 40, per partecipare alla visita istituzionale in corso da ieri sino al 9 luglio in Israele.

La professoressa Proietti rappresenta il settore della ricerca italiana, mentre per il settore industria ci sarà un esponente di Confindustria Giovani della regione Toscana. Entrambi sono stati invitati, il mese scorso, in visita privata dall'ambasciatore israeliano in Italia, Noar Gilon.

Il Ministero degli Esteri israeliano ha attivato l’iniziativa "Future European Leaders" per promuovere lo sviluppo dei rapporti con le generazioni future dell’Europa negli ambiti della ricerca e dell’industria, con particolare riguardo ai progetti di innovazione. A tal fine, ha promosso il progetto "Future European Leaders" invitando, per una visita in Israele, un gruppo selezionato di giovani provenienti da tutta Europa.

Il programma della visita, alla quale prende parte un gruppo selezionato di 38 giovani provenienti da 21 Paesi europei, sarà incentrato sul tema “Economia e innovazione”, e include incontri con personalità di spicco dell’economia israeliana, allo scopo di mettere in contatto i giovani, individuati come "Future European Leaders", con il meglio dell’imprenditoria israeliana, dalle start-up alle eccellenze nell’industria e nell’accademia, dalle società di venture capital ad alcune tra le maggiori personalità del settore R&D del Paese. 

Si tratta di una grande opportunità di sviluppo per progetti comuni di innovazione negli ambiti clean tech e green economy, che potranno partire da Perugia e dall’Umbria.

Il Governo Israeliano ha preso, infatti, in esame un rilevante numero di profili, selezionando, in rappresentanza del mondo della ricerca italiano, la Presidente di una società, nata come spin off dell'Università di Perugia, che opera in ricerca e innovazione nell'ambito green economy.

Israele vanta, ad oggi, la massima concentrazione a livello mondiale di innovazione e imprenditorialità, con un numero di imprese startup, avanguardie della sperimentazione, superiore a quello di Cina, Gran Bretagna, Canada, Giappone e India, e con la più alta presenza di aziende nel NASDAQ, dopo gli Stati Uniti. E’ attualmente il paese che detiene il primato mondiale in termini di percentuale di PIL (4,5%) destinata a ricerca e sviluppo e di investimenti in venture capital.

Perugia, 6 luglio

Gli ‘scatti’ degli studenti Erasmus giunti a Perugia in mostra nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia. Ricchi premi per le foto migliori. Giovedì 9 luglio 2015, ore 10

La Chiesa di Santa Maria della Misericordia, in via Oberdan, ospiterà, da giovedì 9 a domenica 19 luglio 2015, la mostra fotografica Perugia, lasciati ricordare! - Gli studenti Incoming dellUniversità degli Studi di Perugia fotografano la città. E’ il frutto dell’omonimo concorso fotografico a premi indetto dall’Università e rivolto a tutti gli studenti europei ed extraeuropei che hanno trascorso un periodo di studio nell’Ateneo perugino nell'anno accademico 2014/2015, nell’ambito del programma Erasmus o di altri programmi di scambio. La giuria ha selezionato 23 foto finaliste e la premiazione delle prime 3 classificate avverrà giovedì 9 luglio alle ore 10.

Il primo premio ammonta a 1000 euro più biglietto per il concerto di Lady Gaga (15 luglio 2015); il secondo premio 500 euro più biglietto per il concerto di apertura di Umbria Jazz 2015 (10 luglio 2015); terzo premio 250 euro.

L’iniziativa è organizzata dall’Ateneo con il patrocinio del Comune di Perugia.

Il tema del concorso è il racconto, attraverso le immagini, della propria esperienza a Perugia, delle sensazioni, dei luoghi e delle persone che più l'hanno caratterizzata: il ricordo della città che ciascuno studente vorrebbe portare con sé, una volta ritornato nel proprio Paese.

Si è svolto da  febbraio ad aprile 2015 e vi hanno partecipato più di 70 studenti provenienti da Paesi di tutto il mondo: Germania, Spagna, Turchia, Regno Unito, Cina, Polonia, Romania, Francia, Belgio e Portogallo.

La mostra, a ingresso libero, può essere visitata dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Informazioni: www.unipg.it  area.relint@unipg.it  tel. 075 585 2106-2282

Perugia, 6 luglio

Organizzato corso di preparazione e orientamento ai concorsi di ammissione alle lauree a numero programmato della Scuola di Medicina e chirurgia a.a.2015/16. Le domande entro le ore 13 di venerdì 10 luglio 2015

La Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia organizza un corso di orientamento e preparazione per gli studenti che intendano partecipare ai concorsi per l'ammissione ai Corsi di Laurea a numero programmato della Scuola di Medicina e Chirurgia nell'anno accademico 2015/16.

Il corso si svolgerà dal 13 luglio al 31 agosto 2015, dalle ore 9 alle ore 13.

La domanda di iscrizione deve essere presentata entro le ore 13 di venerdì 10 luglio 2015, secondo le specifiche modalità, fissate dalla Scuola.

Alla domanda va allegata la ricevuta del bollettino di pagamento del contributo di Euro 250,00 per la copertura delle spese organizzative.

Tutte le informazioni relative al corso e alle modalità per presentare la domanda di iscrizione sono pubblicate sul sito www.unipg.it

Perugia, 6 luglio

Il prof. Stephen McNeil svolge lezioni a Perugia nell’ambito del programma di scambio Fulbright

Il professor Stephen McNeil, ricercatore e docente della Brigham Young University dell’Idaho a Rexburg, è ospite in questi giorni del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia in qualità di Visiting Professor, all’interno del prestigioso programma di scambio Fulbright.

A Perugia sta tenendo lezioni di cosmologia, astrofisica e sull’insegnamento della fisica che si svolgono nel Dipartimento di Fisica e Geologia e presso l’Osservatorio Astronomico di Via Bonfigli dell’Ateneo perugino.

I prossimi appuntamenti sono in programma martedì 7 e mercoledì 8 luglio nell’Aula E del Dipartimento di Fisica in via Pascoli. Domani, martedì, ore 9,15, tratterà il tema “Navajo Skies: A Native American view of our Universe”, e il giorno successivo, alla stessa ora, interverrà su “Faculty Seminar: ‘Clickers’ in the Classroom”.

Il professor Stephen McNeil. E’ un esperto d’insegnamento in fisica e dell’applicazione delle nuove tecnologie ai corsi di fisica, come, in particolare, l’uso di risposte in tempo reale da parte degli studenti ai quesiti dei docenti. E’ stato docente di Meccanica Quantistica Avanzata, Relatività, Fisica Nucleare e Subnucleare, ma si è anche occupato dell’insegnamento dei laboratori di fisica per scienziati e ingegneri. È membro di numerose associazioni americane di Fisica e Astrofisica come la American Astronomical Society, l’International Astronomical Union, la National Science Teachers Association e l’American Association of Physics Teachers.

Le sue ricerche si orientano prevalentemente verso l’astrofisica e la cosmologia e si è occupato di misure di polarizzazione della radiazione solare durante le eclissi totali. In cosmologia si è dedicato allo studio della formazione delle galassie nei vuoti cosmologici con particolare attenzione alla ricerca di galassie nane. Lo studio della formazione delle galassie è stato usato dal prof. McNeil anche per tentare di selezionare possibili modelli di materia oscura, la massa che permea tutte le galassie e della cui natura si sa ancora pochissimo. Queste ricerche sono state sviluppate anche grazie all’uso del telescopio Mayall di 4-metri a Kitt Peak, in Arizona.

Il Programma Fulbright. Nasce negli Stati Uniti nel 1946 con la legge proposta dal Senatore J. William Fulbright. La legge aveva l’obiettivo di finanziare borse di studio per la ricerca e l’insegnamento favorendo così il processo di pace attraverso lo scambio di idee e di cultura tra gli Stati Uniti e le altre nazioni nel mondo. Il J.William Fulbright Foreign Scholarship Board, di cui fanno parte dodici membri eletti dal Presidente degli Stati Uniti, formula le linee di gestione del Programma, stabilisce i criteri per la selezione dei candidati e ratifica i candidati nominati per le borse di studio. Attualmente il Programma Fulbright è il più importante programma di scambi culturali internazionali degli Stati Uniti che opera in più di 155 paesi nel mondo, con circa 294.000 partecipanti nel corso dei quasi 70 anni di attività.

 Perugia, 3 luglio

Sempre più intensi i rapporti con Atenei cinesi 

Firmato, stamani, a Palazzo Murena accordo di cooperazione internazionale

Si arricchiscono le relazioni dell’Università degli studi di Perugia con atenei cinesi, in particolar modo di Qingdao, città cinese con oltre nove milioni di abitanti, ricco centro economico sulla costa dello Shandong, regione del nord-est della Cina.

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha ricevuto stamani a Palazzo Murena una delegazione dell’ateneo cinese  “Quingdao Technologica University”, guidata  dal Rettore  Xue Yunzhou.

All’incontro, nella storica Sala del Dottorato della sede del Rettorato, erano presenti per l’Ateneo perugino le professoresse Elena Stanghellini, delegato per le Relazioni internazionali, e Ester Bianchi, responsabile per i rapporti con Università cinesi, e la professoressa Song  Ling, del Quingdao Technologica University.

Al termine è stata  firmata un’intesa, che è l’estensione dell’accordo già siglato con il Qindao College.

I due rettori hanno manifestato interesse a sviluppare la cooperazione che, tra l’altro, prevede lo scambio tra docenti e studenti. Moriconi, ha sottolineato  l’interesse dell’Università di Perugia a stringere rapporti, oltre quelli esistenti con i dipartimenti scientifici, (Scienze Agrarie, Medicina Veterinaria e Ingegneria) anche con i dipartimenti umanistici. Il nuovo accordo prevede la creazione presso la Qingdao Technological University di un Centro di Studi Italiani, dove insegnerà il dottor Paolo Bellomo di Perugia, che già insegna Italiano in un’altra università di Qingdao, con cui l’Università di Perugia ha un accordo quadro.

Principale obiettivo degli incontri è lo sviluppo dei progetti relativi ai flussi di studenti cinesi in entrata, anche nella prospettiva che si iscrivano ai corsi di studi magistrali dell’Ateneo perugino.

Lo scorso maggio, si sono tenute le selezioni per l’attribuzione di borse di mobilità verso la Cina, a favore di studenti italiani, per le due università di Qingdao e per l’università di Chongqing, con cui l’Ateneo ha già siglato degli accordi quadro. Sono state attribuite 18 borse di mobilità (6 borse per il Dipartimento di Filosofia e 12 per il Dipartimento di Lettere). Nel mese di settembre 2015, tre studenti partiranno per il Qindao College del Politecnico di Qingdao e due per la Chongqing University of Arts and Sciences; durante il primo semestre del 2016, dieci studenti studieranno nei due atenei di Qingdao e altri tre a Chongqing. Le borse prevedono un rimborso delle spese di viaggio, l’esenzione dalla spese di iscrizione ai corsi e un contributo mensile per vitto e alloggio.

Sviluppi considerevoli anche per quanto concerne la cooperazione con la Chongqing University of Arts and Sciences, con la quale, dal settembre del 2012, sono attivi progetti di scambio di studenti e docenti. Nel mese di agosto 2015, il Prorettore Tan Hong e il prof. Liu Zhuang arriveranno a Perugia in qualità di visiting professor (entrambi vengono grazie a contributi di mobilità per attività di docenza e ricerca messi a bando dall’Ateneo perugino).

Inoltre, sotto l’egida del Consolato Generale Italiano di Chongqing, la University of Arts and Sciences sta avviando un progetto per l’insegnamento dell’italiano, finalizzato alla formazione di studenti interessati a iscriversi al corso di laurea magistrale in Scienze Socioantropologiche per l’Integrazione e la Sicurezza Sociale dell’Università di Perugia e alla Scuola di Specializzazione in beni Demoetnoantropologici.

Infine, Carmine Mereu, laureato un anno e mezzo fa presso il Dipartimento di Agraria dell’Ateneo perugino in Economia e Cultura dell'Alimentazione, e con esperienze di lavoro a Dublino e New York, ha appena vinto una borsa di studio del Governo cinese per frequentare, a partire dal prossimo settembre, il master biennale in International Business, presso la prestigiosa Jiao Tong University di Shanghai, all'Antai College of Economics and Management, da dove potrà collaborare con le attività che si realizzeranno a Casa Umbria, showroom dei prodotti di eccellenza della nostra regione.

Xue e Moriconi 1

I rettori Xue Yunzhou e Franco Moriconi

firma

Song Ling, Xue Yunzhou, Franco Moriconi, Ester Bianchi

Xue Stanghellini Moriconi

Ester Bianchi, Xue Yunzhou, Elena  Stanghellini e Franco Moriconi

Perugia, 3 luglio

Presentazione restauro della Cappella Vibi nella Basilica di San Pietro e del Progetto “Visite guidate del complesso monumentale” - Perugia (Aula Magna Agraria) - Lunedì 6 luglio 2015 - ore 11 

La Fondazione per l’Istruzione Agraria ha convocato una conferenza stampa, lunedì 6 luglio 2015, alle ore 11, nell’Aula Magna del Complesso monumentale di San Pietro,  per presentare i restauri della Cappella Vibi della Basilica e il progetto “Percorso di visite guidate del complesso monumentale di San Pietro”.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria; Cav. Carlo Colaiacovo, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia; Dom Eugenio Gargiulo (O.S.B.), Priore Conventuale; Fernanda Cecchini, assessore regionale alla cultura; Prof.ssa Cristina Galassi, Direttore del Centro di Ateneo Musei Scientifici (C.A.M.S.) e Consigliere della Fondazione per l’Istruzione Agraria; Prof. Franco Cotana, Ordinario di Fisica Tecnica Industriale nell’Università degli Studi di Perugia, autore di monografia sui Vibi; Prof.ssa Anna Martellotti, Delegato d’Ateneo per l’Orientamento; Dott. Giovanni Manuali, Restauratore, e un rappresentante della Società cooperativa Atlante.

Seguirà una breve visita al complesso di San Pietro e aperitivo con vin d’honneur della Azienda Agraria di Casalina presso la Galleria “Tesori d’Arte”.

Per informazioni:

Fondazione per l’Istruzione Agraria in Perugia, Borgo XX Giugno 74, 06121 Perugia

Tel. 075 33753 – Fax 075 33751

www.fondazioneistruzioneagraria.it

info@fondazioneistruzioneagraria.it

Perugia, 3 luglio

Il prof. Stephen McNeil svolge lezioni a Perugia nell’ambito del programma di scambio Fulbright

Il professor Stephen McNeil è ospite in questi giorni del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia in qualità di Visiting Professor, all’interno del prestigioso programma di scambio Fulbright.

McNeil è ricercatore e docente della Brigham Young University dell’Idaho a Rexburg, USA, nonché Direttore del Dipartimento di Fisica e del Planetario. Ha ottenuto il Ph. D. in Fisica e Astrofisica dalla Brigham Young University, Provo, Utah, USA.

A Perugia sta tenendo lezioni di cosmologia, astrofisica e sull’insegnamento della fisica che si svolgono nel Dipartimento di Fisica e Geologia e presso l’Osservatorio Astronomico di Via Bonfigli dell’Ateneo perugino.

I prossimi appuntamenti sono in programma martedì 7 e mercoledì 8 luglio nell’Aula E del Dipartimento di Fisica in via Pascoli. Martedì, ore 9,15, tratterà il tema “Navajo Skies: A Native American view of our Universe”, e il giorno successivo, alla stessa ora, interverrà su “Faculty Seminar: ‘Clickers’ in the Classroom”.

Il professor Stephen McNeil. E’ un esperto d’insegnamento in fisica e dell’applicazione delle nuove tecnologie ai corsi di fisica, come, in particolare, l’uso di risposte in tempo reale da parte degli studenti ai quesiti dei docenti. E’ stato docente di Meccanica Quantistica Avanzata, Relatività, Fisica Nucleare e Subnucleare, ma si è anche occupato dell’insegnamento dei laboratori di fisica per scienziati e ingegneri. È membro di numerose associazioni americane di Fisica e Astrofisica come la American Astronomical Society, l’International Astronomical Union, la National Science Teachers Association e l’American Association of Physics Teachers.

Le sue ricerche si orientano prevalentemente verso l’astrofisica e la cosmologia e si è occupato di misure di polarizzazione della radiazione solare durante le eclissi totali. In cosmologia si è dedicato allo studio della formazione delle galassie nei vuoti cosmologici con particolare attenzione alla ricerca di galassie nane. Lo studio della formazione delle galassie è stato usato dal prof. McNeil anche per tentare di selezionare possibili modelli di materia oscura, la massa che permea tutte le galassie e della cui natura si sa ancora pochissimo. Queste ricerche sono state sviluppate anche grazie all’uso del telescopio Mayall di 4-metri a Kitt Peak, in Arizona.

Il Programma Fulbright. Nasce negli Stati Uniti nel 1946 con la legge proposta dal Senatore J. William Fulbright. La legge aveva l’obiettivo di finanziare borse di studio per la ricerca e l’insegnamento favorendo così il processo di pace attraverso lo scambio di idee e di cultura tra gli Stati Uniti e le altre nazioni nel mondo. Il J.William Fulbright Foreign Scholarship Board, di cui fanno parte dodici membri eletti dal Presidente degli Stati Uniti, formula le linee di gestione del Programma, stabilisce i criteri per la selezione dei candidati e ratifica i candidati nominati per le borse di studio. Attualmente il Programma Fulbright è il più importante programma di scambi culturali internazionali degli Stati Uniti che opera in più di 155 paesi nel mondo, con circa 294.000 partecipanti nel corso dei quasi 70 anni di attività.

Perugia, 2 luglio

Nuova collaborazione tra l’Università di Perugia e il Laboratorio di Scienze sperimentali di Foligno. Firmata Convenzione Quadro

Stamani, a Palazzo Murena, firmata una convenzione-quadro tra l’Università degli  Studi di Perugia e l’Associazione Laboratorio di Scienze sperimentali onlus di Foligno.

É stata sottoscritta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e Maurizio Renzini, presidente del Laboratorio di Scienze, di cui era presente alla cerimonia anche il direttore Pierluigi Mingarelli

L’intesa ha l’obiettivo di definire un rapporto di collaborazione scientifica e tecnologica per la promozione e lo sviluppo di attività culturali, formative, di aggiornamento, ricerca, consulenza e progettazione.

“Un accordo importante – l’ha definito il Rettore Moriconi – perché viene a innovare e rendere istituzionali rapporti già esistenti, ma legati unicamente a iniziative personali. Il Laboratorio è una realtà significativa e punto di riferimento per tantissimi giovani delle scuole medie superiori e, ora, anche per studenti universitari. Ho visitato questa realtà, già prima di assumere la guida dell’Ateneo, rilevando notevoli potenzialità. Tra i progetti da mettere presto in cantiere quello per attività di ricerca e, in modo particolare, penso alla collaborazione tra il Laboratorio di Scienze e la Notte dei Ricercatori, che vede l’Università di Perugia tra i soggetti protagonisti”.

Analoghi sono gli interessi del Laboratorio.  “Il nostro impegno – ha detto il prof. Renzini - è volto a ricercare il sostegno e la collaborazione di soggetti qualificati nella diffusione della cultura scientifica. Tra questi l’Università è al primo posto per il lavoro da fare insieme nell’attività del Laboratorio sperimentale e anche nell’interazione verso i giovani con iniziative mirate alla promozione della Scienza. Un‘esperienza importante in questo senso è stata maturata dalla nostra associazione nell’organizzazione e nella gestione del Festival della Scienza e della Filosofia che richiama, a Foligno, personaggi della cultura e della scienze di rilevanza  nazionale e internazionale”.

Tra gli obiettivi della collaborazione, la convenzione ne indica alcuni prioritari: progettazione e sviluppo di attività e percorsi formativi (tirocini curriculari ed extracurricolari di comune interesse); realizzazione di attività di orientamento per l’ingresso nel sistema universitario; integrazione tra formazione professionale e formazione universitaria nel contesto di obiettivi comunitari della UE; collaborazione per ideazione e realizzazione di progetti di ricerca finalizzati all’innovazione e allo sviluppo nelle Piccole e Medie Imprese.

La convenzione prevede, inoltre, la nomina di un ‘Gruppo di Lavoro’, formato da sei componenti (tre per ogni contraente), con il compito di coordinare le attività previste dall’accordo. La nomina dei componenti avverrà entro trenta giorni dalla firma per consentire l’immediata operatività della convenzione e possibili iniziative, da varare già a settembre.

Renzini Moriconi firma

Renzini e Moriconi

Renzini e Moriconi

Moriconi Renzini Mingarelli

Moriconi, Rezini e Mingarelli

Perugia, 1 luglio

Un nuovo volume viene ad arricchire la Storia dell’Università di Perugia

Presentato stamani, nella Sala del Dottorato a Palazzo Murena, il volume “Per la storia dell’Università di Perugia”, curato di Ferdinando Treggiari, docente nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo perugino.

Il libro, pubblicato come estratto degli Annali di storia delle università italiane, raccoglie i contributi di 20 studiosi di diverse esperienze disciplinari. Un nuovo capitolo che si innesta sul filone delle pubblicazioni sulla storia dell’Università di Perugia, di cui la più completa è quella curata dall’ex Rettore Giuseppe Ermini del 1971. Successivamente, alla fine del anni Ottanta, è stato pubblicato un aggiornamento a cura dell’allora Rettore Giancarlo Dozza.

“La pubblicazione di questo ultimo volume è un’iniziativa alla quale tengo molto – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi – perché sono ben consapevole che da solide radici si può costruire il futuro; una verità soprattutto per l’Università che fonda la sua vocazione sulla conoscenza. Il contributo dato alla pubblicazione, presentata oggi, da parte di studiosi con diverse esperienze, arricchisce il volume di differenti punti di vista utili alla migliore conoscenza della storia del nostro Ateneo. Penso, ad esempio, all’analisi della dislocazione delle sedi universitarie fuori delle mura della città, che è stata una necessità quando, alle fine del secolo scorso, l’Ateneo ha raggiunto e superato i 35 mila iscritti. Oggi, dopo una lunga crisi delle iscrizioni, posso affermare con orgoglio che la tendenza è stata invertita grazie alle matricole che, da quest’anno, sono tornate a crescere, come anche gli iscritti ai corsi di laurea magistrale”.

Il professor Treggiari nel suo intervento di presentazione ha evidenziato la significativa presenza all’incontro odierno di Letizia Ermini, figlia del compianto Rettore, insieme ad altri studiosi che hanno dato importanti contributi alla pubblicazione, dedicata al compianto prof. Roberto Abbondanza, già docente dell’Ateneo perugino.

Sono poi intervenuti il prof. Gian Paolo Brizzi (Università di Bologna) Segretario Generale del Centro Interuniversitario per la Storia delle Università Italiane (CISUI) e la professoressa  Carla Frova, Università di Roma La Sapienza, già docente di Storia medievale nell’Ateneo di Perugia.

Il volume si avvale dei contributi di Ferdinando Treggiari, Attilio Bartoli Langeli,  Paolo Nardi,  Sirio Maria Pomante,  Giulia Ruina,  Cécile Caby,  Alberto Grohmann,  Simone Bartoloni,  Daniele  Sini, Stefania Zucchini, Anna Alberti, Laura Teza, Laura Marconi, Regina Lupi, Maria Alessandra Panzanelli Fratoni, Monica Fiore, Vittor Ivo Comparato,  Letizia Giovagnoni,  Manuel Vaquero Piñeiro,  Franco Bozzi,  Enrico Menestò,  Marco Menzenghi. 

Tavolo Treggiari 2

Treggiari Moriconi Frova

Treggiari 1

Paolo Brizzi

Carla Frova

Pubblico Treggiari 1

Perugia, 1 luglio

CONFERENZA STAMPA - Presentazione restauro della Cappella Vibi nella Basilica di San Pietro e del Progetto “Visite guidate del complesso monumentale” Perugia (Aula Magna Agraria) - Lunedì 6 luglio 2015 - Ore 11 

Conferenza stampa, lunedì 6 luglio 2015, alle ore 11, nell’Aula Magna del Complesso monumentale di San Pietro, organizzata dalla Fondazione per l’Istruzione Agraria.

Verranno presentati i restauri della Cappella Vibi della Basilica e il progetto “Percorso di visite guidate del complesso monumentale di San Pietro”.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria; Cav. Carlo Colaiacovo, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Dom Eugenio Gargiulo (O.S.B.), Priore Conventuale, Prof.ssa Cristina Galassi, Direttore del Centro di Ateneo Musei Scientifici (C.A.M.S.) e Consigliere della Fondazione per l’Istruzione Agraria; Prof. Franco Cotana, Ordinario di Fisica Tecnica Industriale nell’Università degli Studi di Perugia, autore di monografia sui Vibi, Prof.ssa Anna Martellotti, Delegato d’Ateneo per l’Orientamento, Dott. Giovanni Manuali, Restauratore, e un rappresentante della Società cooperativa Atlante.

Seguirà una breve visita al complesso di San Pietro e aperitivo con vin d’honneur della Azienda Agraria di Casalina presso la Galleria “Tesori d’Arte”.

Per informazioni:

Fondazione per l’Istruzione Agraria in Perugia, Borgo XX Giugno 74, 06121 Perugia

Tel. 075 33753 – Fax 075 33751

www.fondazioneistruzioneagraria.it

info@fondazioneistruzioneagraria.it


Torna su
×