Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 30 settembre

Presentate le agevolazioni per gli studenti sui trasporti pubblici, confermati gli importi degli abbonamenti anche nel 2015-2016

Stamani,in conferenza stampa a Palazzo Murena, si è parlato di agevolazioni sui trasporti e attività di mobilità riservate agli studenti dell’Ateneo, che anche quest’anno godranno dei benefici ottenuti nel precedente anno accademico 2014-2015.

“E’ bene ricordare che l’università, tra i suoi compiti primari, ha da sempre l’attività di ricerca e la didattica; un ateneo moderno, però, non può trascurare i servizi agli studenti che oggi sono un elemento determinante per le scelte dei giovani e delle loro famiglie – ha sottolineato il Magnifico Rettore, Franco Moriconi -. Sono talmente convinto dell’importanza della ricerca e della didattica che proprio in questi giorni ho portato all’attenzione degli organi accademici il problema di una revisione dei corsi di laurea, da modificare laddove fosse necessario, o  anche nuovi da istituire per rispondere meglio alla domanda di conoscenza e di preparazione degli studenti”

Alla conferenza stampa sono intervenuti Giuseppe Chianella, Assessore alle infrastrutture,    trasporti e riqualificazione della Regione Umbria, Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti dell’Ateneo, e Franco Viola, Amministratore delegato della Società Umbria Mobilità esercizio. Presenti, inoltre, Anna Martellotti delegato del Rettore per l’Orientamento universitario, e Massimo Lacquaniti, Mobility Manager dell’Ateneo di Perugia.

In apertura il prof. Federico Rossi ha ricordato che le agevolazioni sui servizi di trasporto sono stati introdotti dall’anno scorso, con l’avvio del rettorato Moriconi, al fine di offrire agli studenti dell’Ateneo il maggior numero di servizi possibile. “Siamo riusciti a ottenere l’attenzione e la collaborazione delle istituzioni del territorio, della Regione Umbria e del Comune di Perugia. L’obiettivo primario che abbiamo raggiunto, venendo incontro alle richieste degli studenti e delle loro famiglie – ha concluso Rossi – è stato un trattamento negli abbonamenti di trasporto urbano ed extraurbano per gli universitari equiparato a quelli concessi agli studenti delle scuole”.

L’assessore regionale Chianella ha dichiarato che la Regione ha tutto l’interesse ad ascoltare e a collaborare con l’Università, volendo sostenere l’attività didattica e di ricerca e venire incontro alle necessità degli studenti, importanti sempre, ma ancora più oggi, in un periodo di crisi economica.

L’ingegnere Viola ha riportato alcuni dati sui benefici concessi agli studenti universitari che anche nel prossimo anno accademico usufruiranno di tariffe agevolate negli abbonamenti annuali di trasporto urbano a Perugia (296 euro) e a Terni (238 euro). Ha dato conto, inoltre, del numero degli abbonamenti dello scorso anno: 400 a Perugia e un centinaio a Terni.

Il Mobility Manager dell’Ateneo Lacquaniti è intervenuto per ricordare che agevolazioni sono previsti anche per trasporti extraregionali  con la società Sulga per un importo del 25% estese anche alle famiglie degli studenti. Oltre agli abbonamenti sono disponibili, sempre a tariffa scontata, pacchetti di biglietti ‘multicorse’ che a Perugia oltre agli autobus consentono l’utilizzo  anche del minimetrò.

Il Rettore Moriconi ha concluso l’incontro con i giornalisti sottolineando la grande importanza dei servizi agli studenti, anche per l’economia della regione, dove opera l’Ateneo che si conferma l’impresa più grande dell’Umbria.  

Rossi Moriconi Chianella Viola r

Agevolazioni tavolo

Tavolo mobilita r

Anna Martellotti 2 rMoriconi e Chianella r

Perugia, 30 settembre

Il Rettore incontrerà gli studenti del corso in Economia del turismo, venerdì 2 ottobre nella sede universitaria di Assisi 

Venerdì 2 ottobre 2015, alle ore 9, nella sede dell’ Università degli Studi di Perugia di  Assisi (Santa Maria degli Angeli, in via Cecci 1),  il Magnifico Rettore  Franco Moriconi incontrerà gli studenti  iscritti al nuovo Corso di Laurea in Economia del Turismo. Saranno presenti Antonio Lunghi, Sindaco di Assisi, e Mauro Pagliacci,  Direttore del Dipartimento di Economia dell’Ateneo Perugino.

Sarà l’occasione per incontrare le matricole e i giovani  in via di iscrizione al corso di laurea in Economia del Turismo,  che ha ripreso le sue lezioni in Assisi in questo anno accademico 2015/2016. Il Rettore, il Sindaco e il Direttore porteranno il saluto e l’augurio di benvenuto dell'Ateneo e della città serafica agli studenti.

Il nuovo corso ha già ottenuto un ottimo riscontro numerico in termini di iscrizioni, e i giovani che intendessero iscriversi possono farlo entro il 20 ottobre 2015.

Perugia, 30 settembre

Venerdì 2 ottobre 2015 , nel complesso monumentale di San Pietro concerto-spettacolo  “A tavola con Rossini”

Nell’Aula Magna del dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, nel complesso monumentale di San Pietro, venerdì 2 ottobre 2015, alle ore 17.30, si terrà “A tavola con Rossini”, concerto-spettacolo sul banchetto del 1823 a Parigi, con proiezioni di immagini da “Rossini à Paris ou Le grand diner”, di Eugène Scribe.

L’’iniziativa è ideata dalla professoressa Biancamaria Brumana, Ordinario di Musicologia e Storia della Musica dell’Università degli Studi di Perugia, che ha anche provveduto all’adattamento dei testi.

Ne saranno interpreti Rachele Raggiotti, contralto, Stefano Rinaldi Miliani, basso, Francesco Andreucci al pianoforte, il Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini. Federico Giubilei e Alessandro Avona daranno voce ai personaggi della pièce.

“Quando Rossini arrivò per la prima volta a Parigi nel novembre del 1823, fu allestito in suo onore un sontuoso banchetto al Restaurant du Veau qui tette a Place du Châtelet – spiega la professoressa Brumana -. Ad esso parteciparono centinaia di ammiratori del musicista e vennero eseguiti molti brani delle sue opere. Pochi giorni dopo Eugène Scribe mise in scena il vaudeville ‘Rossini à Paris ou Le grand diner’ nel quale si allude in maniera scherzosa al banchetto. Un adattamento del testo di Scribe costituisce la trama narrativa dello spettacolo, alla quale si aggiungono proiezioni di immagini e, come avvenne all’epoca, l’esecuzione di musiche rossiniane: arie e duetti d’opera, brani strumentali e cori”.

L’incontro è una anticipazione di Umbria-Libri 2015 e al tempo stesso il secondo dei Banchetti in musica organizzati dall’Università di Perugia in occasione di Expo 2015.

Perugia, 29 settembre

CONFERENZA STAMPA

Attività di mobilità e agevolazioni per studenti universitari

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì 30 settembre 2015 – ore 12

Domani, mercoledì 30 settembre 2015, alle ore 12, Conferenza stampa nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi. Saranno illustrate le agevolazioni sui trasporti e attività di mobilità riservate agli studenti dell’Ateneo nell’anno accademico  2015-2016.   

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, Giuseppe Chianella, Assessore alle infrastrutture, trasporti e riqualificazione Regione Umbria, e Franco Viola, Amministratore delegato della Società Umbria Mobilità esercizio.  

Perugia, 29 settembre

Inaugurazione nuova Aula Studio – Urban Center, in Via Sant’Ercolano nel Centro storico

 Perugia, venerdì 2 ottobre 2015 – ore 11

Il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi, Franco Moriconi, e il Sindaco di Perugia, Andrea Romizi, venerdì 2 ottobre 2015 alle ore 11, inaugureranno la nuova Aula Studio per Studenti – Urban Center ubicata nel centro storico della città in Via Sant’Ercolano 5.

All’inaugurazione sarà presente anche Gabriele Biccini, portavoce del Forum Regionale dei Giovani dell’Umbria.

L’iniziativa consentirà a tutti gli studenti di Perugia di disporre di un nuovo spazio per lo studio e l’aggregazione aperto nei giorni feriali, dalle ore 16 alle 06, e nel week end per 24 ore continuative.

Il nuovo spazio sarà anche un punto di riferimento per le iniziative e  le  attività di politiche giovanili del Comune, in collaborazione con associazioni di giovani e studenti della città (dalle 10 alle 16) e, inoltre, luogo di partecipazione nel percorso di candidatura di Perugia Capitale Europea dei Giovani 2018,

L’accesso all’Aula Studio sarà regolato da un sistema automatico per il controllo di identità degli studenti, che sarà effettuato in via remota tramite telecamere. Questa caratteristica è un elemento di novità assoluta nel panorama nazionale dei servizi agli studenti.

La nuova Aula Studio si aggiunge alla “Paolo Ceccherelli” aula già funzionante in autogestione dal novembre 2014 e ubicata in via Elce di Sotto, nella zona universitaria dove hanno sede alcuni dipartimenti nell’area della ‘Conca’. Anche quest’aula, a breve, verrà dotata del sistema automatico del controllo di accessi al fine di estenderne l’orario di apertura.

L’Università sta lavorando per aprire altre Aule Studio sia a Perugia, che a Terni, gestite con analoga modalità, rispondendo all’esigenza chiaramente espressa dagli studenti dell’Ateneo.

La nuova Aula Studio – Urban Center è frutto della collaborazione tra il Comune e l’Università degli Studi di Perugia che mirano entrambi, lavorando di comune accordo, a migliorare i servizi agli studenti e rigenerare il centro storico della città grazie alla partecipazione dei giovani.

Perugia, 28 settembre

CONFERENZA STAMPA

Attività di mobilità e agevolazioni per studenti universitari

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì 30 settembre 2015 – ore 12

Agevolazioni sui trasporti e attività di mobilità riservate agli studenti dell'Ateneo di Perugia sono i temi al centro della Conferenza stampa in programma mercoledì 30 settembre 2015, ore 12 a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi.

Sono previsti gli interventi del Magnifico Rettore Franco Moriconi e di Giuseppe Chianella, Assessore alle infrastrutture, trasporti e riqualificazione Regione Umbria, che illustreranno ai giornalisti gli argomenti della conferenza stampa. 

Perugia, 28 settembre

“A tavola con Rossini” - Concerto-spettacolo a San Pietro

Perugia, venerdì 2 ottobre 2015

Il complesso monumentale di San Pietro, venerdì 2 ottobre 2015, alle ore 17.30, ospiterà nell’Aula Magna del dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali  “A tavola con Rossini”, concerto-spettacolo sul banchetto del 1823 a Parigi, con proiezioni di immagini da “Rossini à Paris ou Le grand diner”, di Eugène Scribe.

L’’iniziativa è ideata dalla professoressa Biancamaria Brumana, Ordinario di Musicologia e Storia della Musica dell’Università degli Studi di Perugia, che ha anche provveduto all’adattamento dei testi.

Ne saranno interpreti Rachele Raggiotti, contralto, Stefano Rinaldi Miliani, basso, Francesco Andreucci al pianoforte, il Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini. Federico Giubilei e Alessandro Avona daranno voce ai personaggi della pièce.

“Quando Rossini arrivò per la prima volta a Parigi nel novembre del 1823, fu allestito in suo onore un sontuoso banchetto al Restaurant du Veau qui tette a Place du Châtelet – spiega la professoressa Brumana -. Ad esso parteciparono centinaia di ammiratori del musicista e vennero eseguiti molti brani delle sue opere. Pochi giorni dopo Eugène Scribe mise in scena il vaudeville ‘Rossini à Paris ou Le grand diner’ nel quale si allude in maniera scherzosa al banchetto. Un adattamento del testo di Scribe costituisce la trama narrativa dello spettacolo, alla quale si aggiungono proiezioni di immagini e, come avvenne all’epoca, l’esecuzione di musiche rossiniane: arie e duetti d’opera, brani strumentali e cori”.

L’incontro è una anticipazione di Umbria-Libri 2015 e al tempo stesso il secondo dei Banchetti in musica organizzati dall’Università di Perugia in occasione di Expo 2015.

Perugia, 24 settembre

Delegazione cinese della Provincia di Sichuan in visita a Palazzo Murena, firmati accordi di cooperazione nei settori del Turismo, Agricoltura e Ambiente

Firmate tre intese con università e istituti superiori cinesi che porteranno l’Università degli Studi di Perugia a realizzare rapporti di cooperazione internazionale in ambiti di primaria  importanza, quali il turismo, l’agricoltura e l’ambiente.

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha ricevuto stamani a Palazzo Murena una delegazione del dipartimento Istruzione della Provincia cinese del  Sichuan, da ieri in visita alla Regione Umbria.

Obiettivo dell’incontro, oltre a stabilire una conoscenza diretta tra l’Ateneo di Perugia e i responsabili della Provincia cinese, è stato la stipula dei tre accordi, firmati nella Sala del Dottorato, sede del Fondo Antico dell’Ateneo. Un accordo  con l’Università per il turismo della Provincia di Sichuan, l’altro con la Sichuan University Normal della stessa Provincia, il terzo un Memorandum tra l’Università degli Studi, l’Università degli Stranieri di Perugia e il Dipartimento Istruzione della Provincia cinese per l’Alta formazione in Umbria.

“Siamo pronti a riempire di contenuti questi accordi quadro, volendo dare immediata concretezza alle intese oggi stabilite – ha dichiarato il Rettore Moriconi al  momento di firmare i protocolli –. Per noi che siamo un’antica università europea è un passo fondamentale stabilire  rapporti con le istituzioni universitarie e culturali della Cina per attivare scambi di studenti, ricercatori e docenti in settori di grande interesse economico e culturale. Nel settore turismo, proprio quest’anno, il nostro Ateneo ha riattivato ad Assisi il corso di Economia del turismo che può rappresentare un’ importante base di partenza per un percorso formativo che guardi ai beni culturali come percorso da privilegiare valorizzando il grande patrimonio artistico e monumentale di Assisi e della regione Umbria. Quanto al settore agricoltura pensiamo a interessanti sviluppi nella formazione e ricerca in materia di sicurezza alimentare, come anche per la tutela dell’ambiente, ambiti nei quali possono essere chiamati ad operare diversi dipartimenti universitari. Le intese avviate oggi – ha concluso il Rettore – sono accordi quadro che possiamo integrare con protocolli specifici in settori e temi che andremo ad individuare sulla base delle necessità e dei progetti che indicheranno le istituzioni accademiche e culturali cinesi”.

Gli ospiti hanno manifestato sincero apprezzamento per la storia e il prestigio dell’Ateneo di Perugia avendo potuto visionare una parte di documenti e antiche pubblicazioni contenuti nel Fondo Antico della Sala del Dottorato; inoltre hanno espresso la volontà di stringere proficui rapporti di collaborazione con l’Università degli Studi dichiarando di condividere gli obiettivi indicati dal Rettore Moriconi, al quale hanno rivolto l’invito a visitare la Provincia di Sichuan e le istituzioni accademiche cinesi.

La delegazione cinese era composta da Liu Xiaochen (direttore generale Dipartimento Educazione Provincia Sichuan), Qi Xiaoling (Vice presidente Sichuan Normal University), Qin Ziqiang (Sichuan Agricultural University),  Wang Shifeng (Vicepresidente Sichuan Tourism University), Xia Ping (presidente Chengdu Textile College), Li Honglin (Office of International and Cooperation, The Education Department of Sichuan Province).

Era accompagnata da Giampiero Rasimelli, del Servizio Rapporti internazionali e Cooperazione Regione Umbria. All’incontro erano presenti, inoltre, Daniele Parbuono,  docente di antropologia, e Michele Mannoni, professore di lingua cinese, dell’Ateneo di Perugia e Liu Zhuang, docente di antropologia della Provincia del Sichuan, visiting professor presso l’Università di Perugia. 

 

 

Gruppo Sichuan Cina 1

tavolo Sichuan Cina 2

mani Sichuan Cina 6

Panda Sichuan Cina 2

libri Sichuan Cina

 Perugia, 23 settembre

Nel complesso monumentale la Scienza incontra l’Arte per la seconda edizione degli Open Days - Perugia, 26-27 settembre 2015 

Sabato 26 e domenica 27 settembre 2015 si terrà la seconda edizione degli Open Days “La Scienza incontra l’Arte”, nella splendida cornice del Complesso Monumentale di San Pietro in Perugia, un evento realizzato dal DSA3 dell'Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con la FIA (Fondazione per l'Istruzione Agraria), il CAMS (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici), i Monaci Benedettini dell'Abbazia di S. Pietro, il CSB (Centro per i Servizi Bibliotecari dell’Ateneo), l’Associazione Initinere e il GAL Media Valle del Tevere.

A partire dalle ore 10 di sabato e fino alle 19 di domenica, suddivise nei 3 percorsi Scienza – Arte – Prodotti della Terra, saranno tantissime le attività e le esperienze offerte al pubblico: accompagnati da monaci Benedettini i visitatori scopriranno i luoghi e i segreti dell’antica Abbazia che ospita gli eventi; con le guide della Fondazione Agraria potranno ammirare i tesori della Galleria d’arte; grazie al personale della biblioteca universitaria avranno l’opportunità di sfogliare antichi testi che raccontano la storia – dal Cinquecento all’Ottocento – della botanica e dell’agricoltura. Insieme ai docenti e ricercatori del Dipartimento, inoltre, adulti e giovanissimi potranno visitare i laboratori scientifici, fino a giungere ad annusare le fragranze dell’Orto medievale accompagnati dai curatori dei musei universitari. I bambini, poi, avranno di che meravigliarsi con gli animali della fattoria didattica, che ospiterà, tra l’altro, un vitellino con la sua mamma.

Numerosi poi sono i laboratori e le esposizioni, di taglio divulgativo, aperti ai non addetti ai lavori: occasioni imperdibili per scoprire qualcosa di più sull’entomologia o le coltivazioni erbacee o la biologia molecolare, fino al percorso tattile, olfattivo, visivo alla scoperta di semi, frutti e piante aromatiche. L’antico complesso benedettino ospita inoltre un congresso sulla “farsiccia”, organizzato dal 3A-PTA (Parco Tecnologico e Alimentare dell’Umbria), proiezioni sulle attività scientifiche del DSA3, realizzate dalla Rai Tgr – redazione Umbria, documentari del regista Enrico Bellani sulla civiltà contadina umbra, esposizioni scientifiche ed una galleria di poster.

Nel Chiostro delle Stelle, inoltre, sarà ospitata la Mostra Mercato Herbae Volant, Fructus Manent, curata da Initinere e giunta alla VII edizione, dove scoprire le eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato artistico di qualità Made in Umbria.

Da non perdere, infine, le due passeggiate alle Rocche di Casalina – inclusi i musei scientifici dell’Ateneo lì collocati- e di Sant’Apollinare, organizzate dal GAL Media Valle del Tevere.

Credits:

Coordinatore: Eric Conti

Comitato Organizzatore: Eric Conti, Francesco Tei, Mauro Cozzari, Cristina Galassi, Padre Martino Siciliani, Simona Checcaglini, Simone De Dominicis, Valeria Romani, Francesca Serenelli, David Grohmann, Gabriele Rondoni, Andrea Castellani, Cesare Dentini, Daniela Fortini, Sergio Gentili, Serena Lucarelli, Marco Maovaz, Sabrina Martinetti, Sebastiano Mauceri, Carlo Montanari, Maurizio Orfei, Andrea Ottaviani, Brunella Spaterna, Anna Maria Travetti.

Con il contributo di Emanuele Falorio, Guido Di Primio, Vincenzo Cassibba e gli studenti volontari del DSA3. 

Perugia, 23 settembre

Pubblicato su Blood, rivista della American Society of Hematology, studio perugino che offre nuove possibilità di cura contro malattie infiammatorie e leucemie

Scoperto da ricercatori perugini un nuovo meccanismo d’azione dei glucocorticoidi, farmaci usati in molte malattie infiammatorie/autoimmunitarie e nel trattamento di alcune forme di leucemie. La conoscenza del meccanismo d’azione può permettere un migliore uso di tali farmaci per aumentarne l’efficacia e limitare gli effetti collaterali negativi.

Il gruppo di ricerca opera nella Sezione di Farmacologia del Dipartimento di Medicina dell’Università di Perugia, diretto dal professor Carlo Riccardi, ha pubblicato il lavoro dal titolo “Lack of Glucocorticoid-induced leucine zipper (GILZ) deregulates B cell survival and results in B cell lymphocytosis in mice” su Blood, la rivista della American Society of Hematology.  

Lo studio, condotto dal professor Stefano Bruscoli e altri coautori, dimostra che GILZ, una proteina indotta dai glucocorticoidi, scoperta dallo stesso gruppo di ricerca perugino, è importante per la sopravvivenza dei linfociti B. La mancanza della proteina GILZ porta ad un accumulo di linfociti B. Questa alterazione potrebbe predisporre all’insorgenza di patologie dove il controllo del numero e della funzione dei linfociti B è essenziale, come ad esempio l’artrite reumatoide o il lupus eritematoso sistemico, patologie autoimmunitarie dove i glucocorticoidi sono farmaci di elezione per il loro trattamento.

“La dimostrazione del ruolo di GILZ nel controllo della sopravvivenza di linfociti B indica che questa proteina può essere un potenziale marker dell’efficacia del trattamento terapeutico con glucocorticoidi – spiega il professor Bruscli -. Inoltre, lo studio suggerisce che GILZ potrebbe essere un possibile target per lo sviluppo di nuovi farmaci per la terapia di patologie infiammatorie/autoimmunitarie o neoplastiche”.

Gruppo di ricerca Blood OK

 

Perugia, 23 settembre

Le eruzioni vulcaniche hanno i minuti contati. Pubblicato su Scientific Report il “cronometro vulcanico” sviluppato dal gruppo di ricerca coordinato da Diego Perugini

Un cronometro geochimico per misurare le tempistiche delle eruzioni vulcaniche: questo il nuovo risultato della recentissima ricerca condotta dagli scienziati del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia e del Dipartimento di Scienze della Terra e Ambientali di Monaco di Baviera. Si tratta del primo risultato prodotto nell’ambito dell’ormai noto progetto di ricerca europeo CHRONOS, attribuito dall’European Research Council al Professor Diego Perugini, che ne è il coordinatore.

La ricerca, appena pubblicata sulla prestigiosa rivista “Scientific Reports” e basata sullo studio della mobilità degli elementi chimici nel magma, ha misurato le tempistiche di alcune eruzioni avvenute in passato nei Campi Flegrei, il “supervulcano” attivo italiano, giungendo così ad elaborare la prima ipotesi di “cronometro geochimico” delle tempistiche eruttive.

Particolarmente significativa per il nostro Paese è l’area esaminata: i Campi Flegrei, infatti, sono una caldera vulcanica di 14 km di diametro, che ha prodotto decine di eruzioni negli ultimi 10 mila anni - di cui l’ultima nel 1538 – e rappresentano l’area vulcanica a maggior rischio in Italia, visto che in essa vivono oltre due milioni e 500 mila persone.

Lo studio realizzato dai ricercatori coordinati dal professor Perugini ipotizza che le eruzioni, innescate dall’arrivo di nuovo magma all’interno dei serbatoi magmatici sotto ai vulcani, avvengano in modo rapidissimo, dell’ordine di alcune decine di minuti.

Questo risultato rappresenta un significativo passo in avanti verso la costruzione del primo inventario delle tempistiche delle eruzioni vulcaniche, essenziale per fornire nuovi mezzi di monitoraggio durante gli eventuali episodi di crisi vulcanica.

Perugia, 23 settembre

Incontro nazionale al CLA di collaboratori ed esperti linguistici - Perugia, venerdì 25 settembre 2015

In occasione della Giornata Europea delle Lingue, il Centro Linguistico d’Ateneo (Cla) dell’Università degli Studi di Perugia organizza per venerdì 25 settembre 2015 un incontro nazionale fra collaboratori ed esperti linguistici. Sono attesi numerosi Lettori madrelingua che avranno la possibilità di partecipare a uno scambio di “buone pratiche” in quel clima collaborativo e propositivo che da sempre caratterizza il settore dell’insegnamento-apprendimento delle lingue.

L’incontro si terrà nell’ex Padiglione Bonucci, splendido edificio del XIII secolo recuperato e ristrutturato dieci anni fa, che ospita il Centro Linguistico, in un’area verde alle spalle della nuova Monteluce. Nella struttura, dotata di strumenti tecnologici all'avanguardia, lavorano numerosi Esperti Linguistici, coadiuvati da uno staff tecnico altamente specializzato.

E’ una settimana di grande impegno per il Cla, che martedì 22 settembre ha accolto gli studenti dell’Ateneo di Perugia per presentare tutti i servizi che il Centro mette a disposizione di studenti, docenti e per la generalità dei cittadini di Perugia e dell’Umbria.

Il CLA, inoltre, partecipa attivamente all’evento Expolingue promosso dall’USR (Ufficio Scolastico Regionale) Umbria. Sarà presente alla manifestazione, in programma venerdì 25 e sabato 26 settembre, con stand informativi, mini-lezioni e desk aperti al pubblico. I visitatori potranno testare la propria conoscenza delle lingue, conoscere le attività e le modalità di partecipazione ai corsi e alle numerose attività di formazione promosse dal Centro Linguistico, che sarà presente con un proprio spazio all’interno della Rocca Paolina (venerdì) e al Chiostro di San Lorenzo (sabato). Qui i cittadini potranno fare piccoli “assaggi linguistici” e testare il proprio livello linguistico in tutte le lingue insegnate al CLA (inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, russo, cinese e italiano per stranieri) usufruendo della piattaforma on line e della presenza di docenti di madrelingua disponibili a conversazioni.

Sabato alle ore 12.30, nella Sala dei Notari, le dottoresse Noirhomme e Mugnani, lettori di lingua presso il CLA, terranno relazioni sul tema: “Le nuove tecnologie al servizio delle lingue: diversificare e costruire l’apprendimento on line”.

Inoltre verrà presentato lo spazio virtuale multilingue ExpoLingue2015 (ecla.unipg.it). 

Perugia, 22 settembre

Da Singapore rientra a Perugia la dottoressa Teresa Zelante, opererà al Dipartimento di Medicina Sperimentale

Il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Perugia beneficia dell’operazione per il  rientro dei ‘cervelli’ in Italia. La dottoressa Teresa Zelante è divenuta ricercatrice a tempo determinato “di tipo A” presso l’Ateneo Perugino, così come consentito dalla Legge 240/2010 firmata dall’allora Ministro Maria Stella Gelmini. Il Programma per Giovani Ricercatori, intitolato a Rita Levi Montalcini, firmato dall’attuale Ministro Stefania Giannini, fissava in 24 il numero dei contratti destinati ad attrarre giovani studiosi ed esperti italiani e stranieri, impegnati stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica, incentivando un loro rientro in Italia.

Gli aspiranti ‘cervelli rientranti’, dovevano indicare nella domanda la sede dove svolgere un loro ben definito progetto di ricerca e dove rientrare con un contratto triennale da ricercatore di tipo B e, successivamente, essere inquadrati nel ruolo di professori associati.

Tra i 24 cervelli all’estero premiati, è stato individuato quello della dottoressa Zelante.

A Singapore per più di tre anni presso il prestigioso Singapore Immunology Network, ha collaborato con l’Immunology Network for Nanyang Technological University e con la National University di Singapore, distinguendosi in attività di ricerca nel campo dell’Immunologia e in attività didattiche. La dottoressa Zelante, per rientrare a Perugia, ha presentato un progetto di ricerca sul metabolismo del patogeno fungino Aspergillus fumigatus. Lo studio è stato valutato, di recente, dalla commissione esaminatrice, presieduta dal presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (Crui) e da quattro esperti qualificati in ambito nazionale e internazionale, che lo ha dichiarato ammissibile a finanziamento, insieme ad altri 23 valenti giovani ricercatori.

Sono 86 i  ‘cervelli’ attualmente in lista per ritornare a fare ricerca con ‘base-Italia’ nel caso in cui uno dei 24 vincitori dovesse rinunciare alla chiamata.

“Il caso della dottoressa Teresa Zelante – rileva il professor Vincenzo Nicola Talesa, direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale di Perugia -  ripaga con la giusta ricompensa i sacrifici e gli sforzi di tanti giovani studiosi italiani, costretti a ricercare un loro spazio fuori dai confini nazionali per le complesse difficoltà che riguardano il mondo della ricerca e dell’occupazione in Italia. Consente, infatti, a eccellenti e valide menti di rientrare in Italia per fare alta ricerca, in modo tale di arricchire le nostre  strutture di ricerca, apportando idee, conoscenze e competenze nuove, continuando a respirare aria internazionale”.

Teresa Zelante

Perugia, 22 settembre

OPEN DAY 2015 al Centro Linguistico d’Ateneo. Il direttore Russi: “Le lingue fondamentali nel mercato del lavoro” 

Il Centro Linguistico d'Ateneo (Cla), inaugurato nel 2005,  compie dieci anni di attività e oggi, in occasione dell’OPEN DAY 2015, ha presentato agli studenti, in particolare alle ‘matricole’, strutture e attività che mette a disposizione degli studenti e, più in generale, di coloro che devono affrontare problematiche legate alle lingue straniere.

“Il Cla vuol venire incontro, sempre di più, alle varie esigenze dei Dipartimenti dell’Ateneo di Perugia, in primis  quelli di Lingue  - ha detto il professor Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico di Ateneo, accogliendo gli studenti -. L’offerta è ampia, 8 le lingue insegnate, con 33 collaboratori linguistici madrelingua. Puntiamo a migliorare i servizi linguistici anche con modalità innovativa per stimolare gli studenti a frequentare i corsi e a migliorare le proprie competenze linguistiche”.

Il Cla, ospitato nell’ex Padiglione Bonucci, in via Enrico dal Pozzo, opportunamente recuperato e ristrutturato su una superficie di 4000 metri quadrati, può contare su 13 aule,4 laboratori con pc, una sala di registrazione, biblioteca multimediale, sala convegni, aula magna, sala riunioni e un’aula studio (grazie al recupero di spazi dell’ex bar). Sono 46 le unità di personale che vi operano.

“Da almeno tre anni, con i test che organizziamo all’inizio dell’anno per saggiare il livello di lingua, soprattutto inglese – ha concluso Russi -, il Cla rappresenta il primo approccio degli studenti con l’Ateneo di Perugia. Per questo siamo sempre presenti al ‘punto immatricolazioni’, ubicato nel Complesso monumentale di San Pietro, per evidenziare il nostro ruolo, invitando le matricole ad iscriversi ai nostri test”.

Maria Elisa Romano, responsabile didattica CLA, ha presentato poi i servizi e i percorsi didattico–linguistici offerti al Centro.

Le testimonianze di tre collaboratori esperti linguistici. Il dottor Gregory Conti ha illustrato le opportunità di scambi internazionali offerte dal Centro utilizzando le nuove tecnologie (internet, social network) e un’esperienza  con l’università americana di Princeton, che ha dato interessanti risultati, e sarà implementata in questo anno accademico. Victoria Giannuzzi,  ha evidenziato i positivi riscontri linguistico-culturali avuti dalla visita, a Roma, dedicata alla pittrice messicana Frida Kahlo mentre Brigitte Noirhomme ha illustrato le opportunità offerte dalla piattaforma e-learning del Cla.

La mattinata si è conclusa con la visita alle diverse strutture del Centro, con i ragazzi che hanno ricevuto ulteriori informazioni sugli insegnamenti impartiti, le dotazioni presenti oltre ad apprezzare  cibi e bevande tipiche di diversi Paesi.

Luigi Russi Cla Open Day 1

Tavolo Cla Open Day 2

Tavolo Cla Open Day

Cla Open Day Informazioni

Perugia, 22 settembre

Presentata La Notte dei Ricercatori, a Perugia, l’Ateneo protagonista degli eventi venerdì 25 settembre

Nel decimo anniversario europeo di Sharper, la Notte dei ricercatori in programma, venerdì 25 settembre 2015, a Perugia,  verrà presentato un ricco programma di manifestazioni, organizzate da Psiquadro in collaborazione con l’Università degli Studi.

L’evento è stato presentato stamani, in conferenza stampa, a Palazzo dei Priori, dal Sindaco di Perugia Andrea Romizi,  da Leonardo Alfonsi, coordinatore del progetto Sharper e, in rappresentanza del Magnifico Rettore Moriconi ,dal suo delegato per la Comunicazione della cultura scientifica Andrea Velardi e da Maurizio Busso, Direttore  INFN sezione Perugia.

Leonardo Alfonsi, dopo il saluto del Sindaco Romizi, ha sottolineato gli enormi passi compiuti dalla ‘Notte dei Ricercatori’ che, alla terza edizione perugina, si presenta con un programma  ricco di iniziative: sessanta appuntamenti, cinque eventi speciali, con il coinvolgimento di 180 ricercatori. “L’Ateneo perugino – ha detto Alfonsi – ha risposto con tutti i suoi 16 dipartimenti, compresi quelli di area umanistica, oltre che scientifica”.  

“Il nostro obiettivo come Ateneo – ha detto il professor Velardi – è quello di prestare la massimo collaborazione ad un evento come la Notte dei ricercatori, che vede gli universitari tra i maggiori protagonisti, in un progetto largamente condiviso con le istituzioni del territorio e della cultura perugina ed umbra. Dovremo riuscire insieme a coinvolgere la gente con un approccio diverso verso la scienza, così da rendere orgogliosi i cittadini per il lavoro svolto dalla ricerca scientifica e per gli importanti risultati conquistati. E’, inoltre, necessario che il mondo degli imprenditori si sensibilizzi nel sostegno finanziario della ricerca in Italia, sull’esempio di quanto accade negli Stati Uniti d’America. Infine - ha concluso Velardi - è bene che eventi come la Notte dei ricercatori  costituiscano occasione di richiamo per le famiglie e in particolare per i giovanissimi che inizino, già in tenera età, a familiarizzare con l’ambiente dei laboratori, della ricerca scientifica e, più in generale, con il mondo dell’Università”.

In conclusione è intervenuto il consigliere Fiorello Moriconi, membro del direttivo Cus Perugia, che ha portato l’adesione e la partecipazione del Centro Sportivo Italiano di Perugia alle manifestazioni della Notte dei ricercatori.

 

Conf stampa notte 1a

Conf stampa notte 2

conf stampa notte 4a

Conf stampa notte 3a

Perugia, 22 settembre

Open Days, “La Scienza incontra l’Arte”. Conferenza stampa, Giovedì 24 settembre – ore 11. Perugia, (Sala Riunioni)  Dipartimento di Scienze Agrarie

Sabato 26 e domenica 27 settembre 2015 si terrà la seconda edizione degli Open Days “La Scienza incontra l’Arte” nella splendida  cornice del Complesso Monumentale di San Pietro in Perugia, sede storica della Facoltà di Agraria. Il Dipartimento di Scienze agrarie, ambientali e alimentari, che ha preso il posto della facoltà, aprendo le porte della sede si presenterà alla città con i suoi docenti, tecnici e amministrativi.

Gli Open Days, che prevedono una serie di visite guidate al complesso di San Pietro e altre attività, sono realizzati dal Dipartimento di Scienze agrarie, in collaborazione con la FIA (Fondazione per l'Istruzione Agraria), il CAMS (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici), i Monaci Benedettini dell'Abbazia di S. Pietro, il CSB (Centro per i Servizi Bibliotecari dell’Ateneo).

L’evento, del 26 e 27 settembre, sarà presentato nel corso di una Conferenza Stampa, giovedì 24 settembre alle ore 11, a Perugia nella Sala Riunioni della direzione del Dipartimento di Scienze agrarie, a Borgo XX Giugno.

 

Perugia, 21 settembre

250 studiosi a confronto su progetti di ricerca sugli alimenti   - Perugia,  Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali - 23-25 settembre 2015 

E’ giunto alla ventesima edizione il convegno scientifico nazionale in cui i dottorandi in Tecnologie e Biotecnologie degli alimenti di varie Università fanno il punto sui risultati dei propri progetti di ricerca sugli alimenti, in particolare relativi alle innovazioni di prodotto, di processo e di sistemi. Quest’anno l’incontro, dal titolo “Developments in the Italian PhD Research on Food Science, Technology and Biotechnology”, si tiene a Perugia, da mercoledì 23 a venerdì 25 settembre 2015, con la partecipazione di 250 studiosi di tutta Italia; si svolgerà al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università, nel Complesso Monumentale di San Pietro a Perugia. E’ strutturato in 3 giornate, con una poster session durante la quale gli studenti del primo e secondo anno di dottorato esporranno il loro progetto di ricerca e le attività svolte fino a quel momento mentre, per tutte e 3 le giornate, i dottorandi del 3° anno, giunti alla conclusione del loro percorso, esporranno con presentazioni orali i risultati finali del proprio progetto di ricerca e, soprattutto, i metodi per il loro raggiungimento.

Previste, inoltre, delle Plenary Lecture presiedute da personaggi di spicco del mondo universitario e industriale: professor Paolo Fantozzi (Presidente del Comitato Organizzatore del Workshop); avvocato Alessandro Artom (European Food Law Association); ingegner Piero Perron (Consorzio Nazionale Imballaggi); professoressa Claudia Sorlini (Presidente del Comitato Scientifico di Expo 2015).

Sarà anche un’occasione per presentare ai dottorandi la ricerca nel mondo industriale, gli obblighi normativi, le tendenze del mercato e la politica europea nel settore delle Tecnologie Alimentari.

La cerimonia inaugurale, mercoledì 23 settembre 2015, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, alle ore 15.30, con la conferenza di apertura del professor Paolo Fantozzi  dal titolo “Feeding the Planet, Energy for Life”.

Perugia, 21 settembre

Domani  a Casalina di Deruta l’inaugurazione della mostra “TINGATINGA” - Martedì 22 settembre 2015 - ore 18

“Tingatinga. Riflessioni africane”, è la mostra dedicata a giovani esponenti della pittura dell’Africa che, contemporaneamente, si tiene, dal mese di settembre 2015, fino al 6 gennaio 2016, in tre differenti sedi: a Montone (Museo “Il Tamburo parlante”), a Mercatale di Cortona (Sala civica) e infine nella Galleria di Storia Naturale dell'Università di Perugia, a Casalina di Deruta, dove l’apertura è in programma domani martedì 22 settembre alle ore 18. La mostra “Tingatinga” propone opere realizzate con un’arte pittorica tipica della Tanzania, sviluppatasi nella seconda metà del XX secolo nei dintorni di Dar es Salam; prende il nome dal suo fondatore, Edward Saidi Tingatinga. Vuole essere un’opportunità di riflessione sul rapporto tra occidente e Africa, soprattutto in questo momento caratterizzato dalle drammatiche migrazioni che investono l’Europa. Le tele dei giovani pittori tanzaniani riflettono suoi sogni, desideri, ossessioni della nostra epoca, visti attraverso gli occhi degli artisti africani. Le tre mostre si differenziano nei contenuti delle opere esposte ed in particolare presso la Galleria di Storia Naturale di Casalina di Deruta saranno presentate tele del genere “animaliere”, che ben si accordano con i campioni di storia naturale della Galleria.

Perugia, 21 settembre

Domani l’OPEN DAY 2015 Centro Linguistico d’Ateneo - Perugia, martedì 22 settembre 2015 - dalle 9.30 alle 13

Il Centro Linguistico d'Ateneo (Cla) ha organizzato l’OPEN DAY 2015, manifestazione dedicata a tutti gli studenti iscritti all’Università degli Studi di Perugia; si svolgerà domani, martedì 22 settembre 2015, nella sede del Centro (in via Enrico dal Pozzo - Perugia) dalle ore 9.30 alle 13. L’iniziativa ha lo scopo di dare la possibilità agli studenti di saperne di più sui corsi di lingua erogati e sui servizi linguistici offerti, nonché l’opportunità di visitare i laboratori multimediali del Cla, per apprendere in autonomia le lingue.

Il programma della mattinata prevede, alle 9.30, il saluto del professor Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico di Ateneo, che illustrerà le attività del Cla.

Il dottor Gregory Conti, collaboratore esperto linguistico, alle 9.45, illustrerà le opportunità di scambi virtuali internazionali offerte dal Centro mentre, alle 10, Maria Elisa Romano, responsabile didattica CLA, presenterà i servizi, i percorsi didattico–linguistici offerti al Centro.

Dalle 10.20 sono previste visite alla strutture, con gli studenti che potranno incontrare i collaboratori esperti linguistici di Cinese, Francese, Inglese, Portoghese, Russo, Spagnolo, Tedesco.

Perugia, 18 settembre

CONFERENZA STAMPA - Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori, edizione 2015 - Perugia (Palazzo dei Priori) - Martedì 22 settembre 2015 – ore 11,30

L’Università degli Studi di Perugia partecipa alla promozione e organizzazione dell’edizione 2015 di Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori in programma a Perugia venerdì 25 settembre. L’evento di grande richiamo non solo per il mondo scientifico e accademico sarà presentato nel corso di una Conferenza Stampa, martedì 22 settembre alle ore 11.30, nella Sala Rossa di Palazzo dei Priori, sede del Comune di Perugia.

All’incontro con i giornalisti parteciperanno Leonardo Alfonsi, Coordinatore del progetto Sharper, Andrea Romizi, Sindaco di Perugia, Maurizio Busso, Direttore Infn – sezione  Perugia e Andrea Velardi, delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Perugia per il settore Comunicazione della cultura scientifica.

Perugia, 18 settembre

OPENDAY 2015 - Il Centro Linguistico d’Ateneo accoglie gli studenti per presentare corsi e servizi linguistici - Perugia, martedì 22 settembre 2015 - dalle 9.30 alle 13

Il Centro Linguistico d'Ateneo (Cla) ha organizzato l’OPENDAY 2015, manifestazione dedicata a tutti gli studenti iscritti all’Università degli Studi di Perugia; si svolgerà martedì 22 settembre 2015, nella sede del Centro (in via Enrico dal Pozzo - Perugia) dalle ore 9.30 alle 13. L’iniziativa ha lo scopo di dare la possibilità agli studenti di saperne di più sui corsi di lingua erogati e sui servizi linguistici offerti, nonché l’opportunità di visitare i laboratori multimediali del Cla, per apprendere in autonomia le lingue.

Il programma della mattinata prevede, alle 9.30, il saluto del professor Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico di Ateneo, che illustrerà le attività del Cla.

Il dottor Gregory Conti, collaboratore esperto linguistico, alle 9.45, illustrerà le opportunità di scambi virtuali internazionali offerte dal Centro mentre, alle 10, Maria Elisa Romano, responsabile didattica CLA, presenterà i servizi, i percorsi didattico–linguistici offerti al Centro.

Dalle 10.20 sono previste visite alla strutture, con gli studenti che potranno incontrare i collaboratori esperti linguistici di Cinese, Francese, Inglese, Portoghese, Russo, Spagnolo, Tedesco.

Perugia, 18 settembre

Incontro su “Salute globale, globalizzazione e determinanti sociali della salute” - Perugia (Sala Sant’Anna), 23 settembre 2015

Il Centro sperimentale per la promozione della salute e l’educazione sanitaria (CeSPES) dell’Università degli Studi di Perugia che dal 1956 cura la pubblicazione di “Sistema Salute. La Rivista Italiana di educazione sanitaria e promozione della salute”, nata sotto l’egida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, promuove un convegno per presentare il fascicolo “Salute globale, globalizzazione, determinanti sociali della salute”.

L’incontro è in programma mercoledì 23 settembre 2015, a Perugia, nella Sala Comunale Sant’Anna (in Viale Roma).

I lavori, alle ore 9, saranno aperti dai saluti delle autorità: Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università, Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria. Saranno presenti, inoltre, Luca Barberini, Assessore regionale alla coesione sociale e Welfare, Edi Cicchi, assessore ai servizi sociali del Comune di Perugia, insieme ai responsabile del CeSPES e della Rivista.

Nel corso del convegno si parlerà del complesso rapporto tra globalizzazione e trasformazione dei sistemi sanitari, in particolare quello italiano, e delle serie problematiche che legano l’attuale crisi economica all’equità in salute, bene comune e diritto sancito dalla Costituzione Italiana.

Tra i relatori, di rilevanza nazionale, interverranno Eduardo Missoni del Gruppo di Ricerca sulla Salute Globale e lo Sviluppo del CERGAS e Università Bocconi di Milano, Gavino Maciocco dell’Università di Firenze e Adriano Cattaneo dell’Osservatorio Italiano sulla Salute Globale. Sono invitati a partecipare al convegno, per riflettere sulla complessità e sulle sfide che i fenomeni globali pongono per la salute,  i professionisti, gli studiosi e gli operatori tutti della sanità e del sociale e la comunità intera.

Il convegno è patrocinato del Comune di Perugia e realizzato in collaborazione con la Fondazione Angelo Celli per una Cultura della Salute (Editore della rivista), CARD Umbria (Confederazione delle Associazioni Regionali di Distretto),  ASL Umbria 1 e Segretariato Italiano Studenti di Medicina (SISM); si inserisce, inoltre, tra gli eventi scientifici del PerSo Perugia Social Film Festival edizione 2015 (in programma dal 18 al 27 settembre), dedicato alle problematiche dei determinanti sociali ed ambientali della salute delle persone, in particolare di quella mentale e relazionale.

Perugia, 18 settembre 

Per illustrare progetti di ricerca sugli alimenti 250 studiosi al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali - Perugia, 23-25 settembre 2015

I risultati di progetti di ricerca sugli alimenti, saranno al centro di un workshop che richiamerà a Perugia, dal 23 al 25 settembre 2015, 250 studiosi di tutta Italia.

“Developments in the Italian PhD Research on Food Science, Technology and Biotechnology”, giunto alla ventesima edizione, è un convegno scientifico nazionale in cui i dottorandi in Tecnologie e Biotecnologie degli alimenti di varie Università si incontrano annualmente per valutare i risultati dei propri progetti di ricerca sugli alimenti, in particolare relativi alle innovazioni di prodotto, di processo e di sistemi.

L’incontro scientifico si svolgerà al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università, nel Complesso Monumentale di San Pietro a Perugia. E’ strutturato in 3 giornate, con una poster session durante la quale gli studenti del primo e secondo anno di dottorato esporranno il loro progetto di ricerca e le attività svolte fino a quel momento mentre, per tutte e 3 le giornate, i dottorandi del 3° anno, giunti alla conclusione del loro percorso, esporranno con presentazioni orali i risultati finali del proprio progetto di ricerca e, soprattutto, i metodi per il loro raggiungimento.

Previste, inoltre, delle Plenary Lecture presiedute da personaggi di spicco del mondo universitario e industriale: professor Paolo Fantozzi (Presidente del Comitato Organizzatore del Workshop); avvocato Alessandro Artom (European Food Law Association); ingegner Piero Perron (Consorzio Nazionale Imballaggi); professoressa Claudia Sorlini (Presidente del Comitato Scientifico di Expo 2015).

Sarà anche un’occasione per presentare ai dottorandi la ricerca nel mondo industriale, gli obblighi normativi, le tendenze del mercato e la politica europea nel settore delle Tecnologie Alimentari.

La cerimonia inaugurale, mercoledì 23 settembre 2015, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, alle ore 15.30, con la conferenza di apertura del professor Paolo Fantozzi  dal titolo “Feeding the Planet, Energy for Life”.

Perugia, 17 settembre

MAGISTRALMENTE

L’Ateneo domani apre le porte dei Dipartimenti ai laureati triennali per presentare le lauree magistrali 

Domani, venerdì 18 settembre 2015, in tutte le strutture dell’Ateneo perugino, prenderà il via  MagistralMente, per scoprire le numerose lauree magistrali proposte dall’Università degli Studi. L’iniziativa si rivolge, in particolare, ai laureati triennali che stanno valutando come e dove proseguire i propri studi.

In occasione di MagistralMente, ciascun Dipartimento in cui sono attive lauree magistrali, sia a Perugia, sia a Terni, realizzerà una presentazione di tali corsi.

I partecipanti potranno incontrare docenti, laureati e studenti, usufruire di visite guidate delle strutture, dei laboratori e delle biblioteche.  Inoltre, fatto unico nella tradizione accademica, per tutta la mattinata e per ciascuna laurea magistrale, verrà data la possibilità di visitare uno Spazio-Tesi, dove gli aspiranti studenti potranno avvicinarsi, attraverso varie modalità (poster, tesi in visione, desk dedicati), a quelle che potrebbero essere le tematiche della loro futura tesi di laurea magistrale.

Tutti i programmi sono articolati in due turni mattutini, per permettere una maggiore fruizioni e flessibilità negli orari di visita.

Infine, in omaggio ai visitatori provenienti da altri atenei, il programma di MagistralMente offre nel pomeriggio un tour gratuito della città; sarà guidato da alcuni studenti senior del Dipartimento di Lettere, e destinato a mostrare i luoghi di aggregazione giovanile  e studentesca del centro città di Perugia.

In occasione dell’iniziativa di venerdì sono state concordate tariffe, prezzi speciali e opportunità di alloggio nelle residenze A.Di.S.U. per i partecipanti all’evento che intendano pernottare una o più notti, approfittando di un weekend di fine estate per conoscere Perugia e il suo Ateneo.

Perugia, 17 settembre

“Tingatinga”, la pittura della Tanzania in mostra alla Galleria di Storia Naturale

Casalina di Deruta, martedì 22 settembre 2015 ore 18

Una mostra dedicata a giovani esponenti pittura dell’Africa è l’esposizione dal titolo “Tingatinga. Riflessioni africane”, che contemporaneamente si terrà, dal mese di settembre 2015 fino al 6 gennaio 2016, presso tre differenti sedi. Nel Museo “Il Tamburo parlante” di Montone (PG), inaugurata l’11 settembre 2015; nella Sala civica di Mercatale di Cortona (AR) [inaugurazione 18 settembre] ed infine nella Galleria di Storia Naturale dell'Università di Perugia, a Casalina di Deruta, l'inaugurazione è in programma martedì 22 settembre alle ore 18.00, dove rimarrà esposta fino al 6 gennaio.

La mostra “Tingatinga” propone opere realizzate con un’arte pittorica tipica della Tanzania, sviluppatasi nella seconda metà del XX secolo nei dintorni di Dar es Salam; prende il nome dal suo fondatore, Edward Saidi Tingatinga. Vuole essere un’opportunità di riflessione sul rapporto tra occidente e Africa, soprattutto in questo momento caratterizzato dalle drammatiche migrazioni che investono l’Europa. Le tele dei giovani pittori tanzaniani riflettono suoi sogni, desideri, ossessioni della nostra epoca, visti attraverso gli occhi degli artisti africani.

Le tre mostre si differenziano nei contenuti delle opere esposte ed in particolare presso la Galleria di Storia Naturale saranno presentate tele del genere "animaliere", che ben si accordano con i campioni di storia naturale della Galleria.

Perugia, 15 settembre

Spazi aperti nelle biblioteche dell’Ateneo alle persone con sindrome di Down, varato il progetto ‘Ceralacca – Centro di Documentazione’arato il progetto ‘Ceralacca – Centro di Documentazione’

L’Ateneo di Perugia, sempre attento alle problematiche dei disabili, ha attivato il progetto “Ceralacca – Centro di Documentazione” con la collaborazione dell’ Associazione Italiana Persone Down (AIPD), e con il sostegno finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

La presentazione dell’iniziativa è avvenuta questa mattina, in conferenza stampa, a Palazzo Murena, sede centrale dell’Università di Perugia,  con gli interventi del Magnifico Rettore Franco Moriconi, dei delegati Laura Arcangeli (per i servizi agli  studenti con disabilità e disturbi specifici di apprendimento) e  Andrea Capaccioni (per i servizi bibliotecari), Antonella Bianconi, Direttore Centro servizi Bibliotecari dell’Ateneo, Sergio Pieroni, rappresentante Fondazione Cassa Risparmio di Perugia, Ferdinando Valloni, Presidente Associazione Italiana Persone Down onlus – Sezione di Perugia, insieme con  Gabriella Rocco, Project Manager, e Benedetta Piandani, tutor delle persone con disabilità destinatarie del progetto dell’AIPD.

“L’Università, condividendo i principi del Manifesto UNESCO, ha stipulato l’accordo con l’Associazione Italiana Persone Down per realizzare il progetto ‘Ceralacca – Centro di Documentazione’, grazie anche al finanziamento dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia – ha sottolineato la prof. Arcangeli -. Il progetto, che muoverà i primi passi a novembre, coinvolge persone con sindrome di Down, sette nella fase iniziale, qui presenti, ed è finalizzato a implementare l’attività di studio, ricerca e progettazione partecipata sul tema dell’accessibilità. Questa iniziativa, inoltre, mira a promuovere una cultura dell’inclusione in collaborazione con le associazioni, i servizi pubblici e privati e con le istituzioni. L’Ateneo – ha spiegato ancora Arcangeli - mette a disposizione uno spazio attrezzato nella Biblioteca Umanistica in Piazza Morlacchi, la più frequentata a Perugia non solo da universitari, oltre al personale bibliotecario con l’individuazione di un tutor, che parteciperà, già nella fase di avvio, all’organizzazione di attività formative e di ricerca concordate con l’AIPD, con il coordinamento di una Commissione paritetica. Stamani, sono stati consegnati nel centro città i locali per un laboratorio dedicato ai disabili. Questa è un’ulteriore e importante tappa dei servizi che mettiamo a disposizione dei diversamente abili; iscritti all’Ateneo sono 200”.

Sergio Pieroni, intervenuto a nome del Presidente Carlo Colaiacovo, ha confermato il sostegno e l’interesse per questa iniziativa da parte della Fondazione Cassa di Risparmio che segue il progetto ed ha favorito la collaborazione dell’Ateneo con l’associazione di volontariato.

Grande soddisfazione ed orgoglio ha manifestato Ferdinando Valloni, presidente dell’AIPD, ricordando gli sforzi compiuti dall’associazione da lui presieduta per diffondere tra la gente una cultura di attenzione per la diversità, che non è un problema, ma una risorsa.

Il direttore Antonella Bianconi ha detto che l’accordo impegna da subito il Centro Bibliotecario dell’Ateneo a rendere vivo quanto scritto nelle intese. “Chiedo a tutti, in particolare al personale universitario – ha detto - di rimboccarsi le maniche per realizzare, quanto prima possibile, il Centro di Documentazione”.

“Non ho fatto nulla di concreto – ha esordito il Rettore Moriconi –, se non sostenere l’attività del mio delegato, professoressa Arcangeli, con cui ho instaurato una collaborazione diretta da oltre dieci anni. Il sostegno ai disabili non è solo una scelta, ma un impegno culturale per l’Università in cui crediamo molto, fermamente convinti che essere aperti alla collaborazione sia il modo migliore per crescere insieme”

Il Rettore ha poi ricordato il gran numero di servizi promossi e organizzati per gli studenti dell’Ateneo alcuni dei quali nuovi sono diventati un modello per altre università come il UniFacile-Affitto sicuro. “Il rilancio della nostra Università – ha concluso il professor Moriconi -passa, oltre che dalla qualità dell’attività didattica e di ricerca, anche dall’efficienza dei servizi che mettiamo a disposizione dei nostri studenti”.  

Tavolo Ceralacca a 4 b

Tavolo Ceralacca 4

Tavolo Ceralacca 1

Ragazzi 2

Laura Arcangeli

Moriconi Arcangeli

Perugia, 14 settembre

Tutto pronto per  MagistralMente del 18 settembre, si potranno conoscere le lauree magistrali dell’Ateneo. Fra le opportunità proposte anche lo spazio-tesi e per soggiornare a Perugia 

Venerdì 18 settembre 2015, in tutte le strutture dell’ateneo perugino, prenderà il via  MagistralMente, per scoprire le numerose lauree magistrali proposte dall’Università degli Studi di Perugia. L’iniziativa si rivolge, in particolare, a tutti i laureati triennali che stanno valutando come e dove proseguire i propri studi.

In occasione di MagistralMente, ciascun Dipartimento in cui sono attive lauree magistrali, sia a Perugia, sia a Terni, realizzerà una presentazione di tali corsi.

I partecipanti potranno dunque incontrare docenti, laureati e studenti, usufruire di visite guidate delle strutture, dei laboratori e delle biblioteche.  Inoltre, fatto unico nella tradizione accademica, per tutta la mattinata e per ciascuna laurea magistrale, verrà data la possibilità di visitare uno Spazio-Tesi, dove gli aspiranti studenti potranno prendere avvicinarsi, attraverso varie modalità (poster, tesi in visione, desk dedicati), a quelle che potrebbero essere le tematiche della loro futura tesi di laurea magistrale.

Tutti i programmi sono articolati in due turni mattutini, per permettere una maggiore fruizioni e flessibilità negli orari di visita.

Infine, in omaggio soprattutto ai visitatori provenienti da altri atenei, il programma di MagistralMente offre nel pomeriggio dello stesso giorno un tour gratuito della città; sarà guidato da alcuni studenti senior del Dipartimento di Lettere, e destinato, soprattutto, a mostrare i luoghi di aggregazione giovanile  e studentesca del centro città.

In occasione dell’iniziativa del 18 settembre sono state concordate tariffe speciali e opportunità di alloggio nelle residenze A.Di.S.U. a prezzi speciali per i partecipanti all’evento che intendano pernottare una o più notti, approfittando di un weekend di fine estate per conoscere Perugia e il suo Ateneo.

L’ adesione all’iniziativa va tempestivamente comunicata (indicando la presentazione alla quale si intende assistere), inviando una mail all’indirizzo servizio.orientamento@unipg.it

Tutte le informazioni e le indicazioni relativi alle lauree magistrali che saranno presentate, ai luoghi e gli orari sono disponibili all’indirizzo internet

http://www.unipg.it/orientamento/magistralmente-2015

Perugia, 14 settembre

Al via 32esimo congresso “International Specialized Symposium on Yeasts” (ISSY32) Ricercatori e studiosi da tutto il mondo a Perugia per confrontarsi sui lieviti

Si è aperta ieri pomeriggio, domenica 13 settembre 2015, all’Hotel Giò – Perugia Centro Congressi, la 32esima edizione del congresso “International Specialized Symposium on Yeasts” (ISSY32) dal titolo “Yeast Biodiversity and Biotechnology in the Twenty-First Century”; si chiuderà giovedì 17 settembre.

Alla presenza di oltre 250 tra scienziati e professionisti del settore provenienti da oltre 40 differenti nazioni il congresso si è aperto con i saluti del prof. Francesco Tei, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, e con gli interventi introduttivi del prof. Charles Abbas, CEO di Yeast and Renewables Reseach Archer Daniels Misland (USA), e del prof. Pietro Buzzini, dell’Università di Perugia, presidente del comitato organizzatore del congresso.

La sessione è poi proseguita con la prolusione del prof. Marc-Andrè Lachance, dell’University of Western Ontario (Canada), che ha riportato le recenti scoperte relative al ruolo ecologico dei lieviti negli ecosistemi naturali, introducendo importanti riflessioni sull’importanza di questi organismi in ambito ecologico, ambientale e sul ruolo svolto da questi microrganismi per le attività umane, tra cui la produzione di alimenti e bevande fermentate e la produzione di biocarburanti, di polimeri biodegradabili ed un numero crescente di applicazioni a basso impatto ambientale.

La serata si è conclusa nella splendida cornice della Sala dei Notari dove si è svolto, in onore dei congressisti, il concerto lirico del coro della Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco di Assisi (musiche di G. Verdi e G. Puccini) diretto dal Maestro Padre Giuseppe Magrino, seguito da un ricevimento nella prestigiosa sede del chiostro di S. Lorenzo. Il congresso ISSY32, che si inserisce all’interno di una serie annuale di eventi che si tengono in ogni parte del mondo, ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Perugia, nonché di altre importanti Istituzioni Nazionali e Regionali, tra cui quella del Comitato Scientifico di Expo 2015 del Comune di Milano.

E’ organizzato dal prof. Pietro Buzzini dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con colleghi di altri Atenei italiani (Prof. Patrizia Romano, Università della Basilicata, e Prof. Lisa Granchi, Università di Firenze). 

Perugia, 14 settembre

Progetto “Ceralacca – Centro di Documentazione”, accordo tra Università e Associazione Italiana Persone Down. Perugia, Palazzo Murena, martedì 15 settembre 2015,  ore 12

Domani, martedì  15 settembre 2015, alle ore 12, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, sarà presentato, in conferenza stampa, il progetto “Ceralacca – Centro di Documentazione”,  frutto dell’accordo tra l’Ateneo e  l’AIPD, Associazione Italiana Persone Down – Sezione di Perugia onlus.

L’accordo ha l’obiettivo di implementare l’attività di studio, ricerca e progettazione partecipata sui temi dell’accessibilità e dell’inclusione delle persone con Sindrome di Down.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, Laura Arcangeli, delegato del Rettore per i servizi agli  studenti con disabilità e disturbi specifici di apprendimento, Andrea Capaccioni, delegato del Rettore per i servizi bibliotecari, e per l’AIPD Gabriella Rocco, Project Manager, e Benedetta Piandani, tutor delle persone con disabilità destinatarie del progetto. 

Perugia, 11 settembre

CONFERENZA STAMPA

Progetto “Ceralacca – Centro di Documentazione” - Accordo tra Università e Associazione Italiana Persone Down

Perugia, (Palazzo Murena), martedì 15 settembre 2015 – ore 12

Martedì  15 settembre alle ore 12.00, sarà presentato in conferenza stampa a Palazzo Murena, sede del Rettorato, il progetto “Ceralacca – Centro di Documentazione”,  frutto dell’accordo tra l’Ateneo e  l’AIPD, Associazione Italiana Persone Down – Sezione di Perugia onlus.

L’accordo ha l’obiettivo di implementare l’attività di studio, ricerca e progettazione partecipata sui temi dell’accessibilità e dell’inclusione delle persone con Sindrome di Down.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, Laura Arcangeli, delegato del Rettore per i servizi agli  studenti con disabilità e disturbi specifici di apprendimento, Andrea Capaccioni, delegato del Rettore per i servizi bibliotecari, e per l’AIPD Gabriella Rocco, Project Manager, e Benedetta Piandani, tutor delle persone con disabilità destinatarie del progetto. 

Perugia, 11 settembre

Studiosi e ricercatori da tutto il mondo a Perugia dal 13 al 17 settembre per confrontarsi sui lieviti 

La 32esima edizione del Congresso “International Specialized Symposium on Yeasts” (ISSY32), sul tema: “Yeast Biodiversity and Biotechnology in the Twenty-First Century”, si svolgerà a Perugia, dal 13 al 17 Settembre 2015, al Centro Congressi dell’Hotel Giò.

L’incontro è organizzato dal prof. Pietro Buzzini dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con colleghi di altri Atenei italiani (Prof. Patrizia Romano, Università della Basilicata, e Prof. Lisa Granchi, Università di Firenze).

Saranno per l’occasione a Perugia oltre 250 scienziati, provenienti da 40 nazioni, per  discutere ulle ultime scoperte relative all’ecologia, alla biologia e ed alla biotecnologia dei lieviti.

Questo importante gruppo di organismi microscopici riveste, infatti, un ruolo fondamentale per le attività umane. E’ coinvolto in quasi tutti i processi di produzione di alimenti e bevande fermentate (es. vino, pane, birra, ecc.). Inoltre, i lieviti hanno un impatto crescente sulle tematiche legate alla cosiddetta “chimica verde”, tra le quali la produzione di biocarburanti, di polimeri biodegradabili ed un numero crescente di applicazioni a basso impatto ambientale.

Il Congresso ISSY32 si inserisce all’interno di una serie annuale di eventi che si tengono in ogni parte del mondo: nel 2012 si è svolto a Madison, Wisconsin (USA), nel 2013 a Stara Lesna, High Tatras, Slovacchia e nel 2014 a Nova Gorica, Slovenia.

L’edizione 2015 ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Perugia, nonché di altre importanti Istituzioni nazionali e regionali. E’, inoltre, inserito tra gli eventi programmati dall’Università degli Studi di Perugia sulle tematiche di Expo 2015, ottenendo il patrocinio del Comitato Scientifico di Expo 2015 del Comune di Milano.

 

Perugia, 9 settembre

Giornate della Geografia 2015

I geografi di tutta Italia a Perugia faranno il punto sul ruolo della geografia nel contesto della regione Umbria

 Perugia, 10 – 12 settembre 2015

L’Università di Perugia, per la prima volta, ospita da giovedì 10 a sabato 12 settembre le “Giornate della Geografia 2015”, l’incontro annuale che coinvolge i geografi italiani.

Il convegno, che si apre domani nell’Aula Magna dell’Università degli Studi, è organizzato dal Comitato locale coordinato dal prof. Giovanni De Santis, e affronterà  i problemi e le prospettive offerte da una regione come “L’Umbria tra marginalità e centralità”.

È questa un’occasione rilevante per discutere sui problemi inerenti l’Umbria. La manifestazione si articola attraverso una serie di tavole rotonde al fine di permettere una pluralità di interventi e una maggiore interdisciplinarietà, di cui tanto si parla e che ha nella geografia una delle discipline che più la pratica, rispetto a quanto potrebbero garantire le singole relazioni.

Tra i temi che maggiormente coinvolgono la nostra regione spicca quello relativo alla sua localizzazione geografica al centro della penisola, ma, nonostante questo, proprio come recita il titolo del convegno “L’Umbria tra marginalità e centralità”, la regione non è ancora riuscita a svincolarsi da quel ruolo che la relega fuori da tutte le direttrici non solo viarie, ma anche economiche e sociali.

Grande importanza ha però il modello di sviluppo, noto come modello umbro, che gli ha permesso di procedere verso una costante innovazione pur restando una delle regioni dove la conservazione è un fattore determinante per lo stesso sviluppo.

L’Umbria è anche una regione montana e in questo senso non poteva mancare il riferimento alle aree interne e alla loro importanza nel contesto nazionale ed europeo.

Tema centrale dell’incontro è il territorio nelle sue diverse articolazioni: da bene di tutti, patrimonio di cui tutti dovrebbero prendersi cura, a luogo privilegiato di studio e analisi con le moderne tecnologie, da valore fondamentale nei percorsi formativi a centro d’interesse del variegato mondo che fa del territorio e dell’ambiente beni da tutelare e valorizzare.

Nel corso del convegno saranno presentati gli Atti dell’XI Seminario Internazionale di Geografia medica “Gestione della Salute”, svoltosi a Perugia nel dicembre 2014. Seguirà, al posto delle consuete conclusioni, un dibattito tra i geografi italiani ed i componenti del Comitato direttivo dell’Associazione dei Geografi Italiani, che patrocina le Giornate.

Sabato 12 settembre, nella giornata conclusiva, è prevista un’escursione che porterà i convegnisti a Nocera Umbra, Gualdo Tadino e Gubbio al fine di verificare “de visu” quanto è stato dibattuto durante i lavori.

Perugia, 9 settembre

250 scienziati da tutto il mondo a Perugia per partecipare al 32° “International Specialized Symposium on Yeasts” (ISSY32)

Si svolgerà a Perugia, dal 13 al 17 Settembre 2015, al Centro Congressi dell’Hotel Giò, la 32esima edizione del Congresso “International Specialized Symposium on Yeasts” (ISSY32), sul tema: “Yeast Biodiversity and Biotechnology in the Twenty-First Century”  

L’incontro è organizzato dal prof. Pietro Buzzini dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con colleghi di altri Atenei italiani (Prof. Patrizia Romano, Università della Basilicata, e Prof. Lisa Granchi, Università di Firenze).

Il sito web del Congresso è: www.issy32.com.

Saranno per l’occasione a Perugia oltre 250 scienziati, provenienti da 40 nazioni, per  discutere ulle ultime scoperte relative all’ecologia, alla biologia e ed alla biotecnologia dei lieviti.

Questo importante gruppo di organismi microscopici riveste, infatti, un ruolo fondamentale per le attività umane. E’ coinvolto in quasi tutti i processi di produzione di alimenti e bevande fermentate (es. vino, pane, birra, ecc.). Inoltre, i lieviti hanno un impatto crescente sulle tematiche legate alla cosiddetta “chimica verde”, tra le quali la produzione di biocarburanti, di polimeri biodegradabili ed un numero crescente di applicazioni a basso impatto ambientale.

Il Congresso ISSY32 si inserisce all’interno di una serie annuale di eventi che si tengono in ogni parte del mondo: nel 2012 si è svolto a Madison, Wisconsin (USA), nel 2013 a Stara Lesna, High Tatras, Slovacchia e nel 2014 a Nova Gorica, Slovenia.

L’edizione 2015 ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Perugia, nonché di altre importanti Istituzioni nazionali e regionali. E’, inoltre, inserito tra gli eventi programmati dall’Università degli Studi di Perugia sulle tematiche di Expo 2015, ottenendo il patrocinio del Comitato Scientifico di Expo 2015 del Comune di Milano.

Perugia, 7 settembre

Presentata a Palazzo Murena ‘Genius Card’ di Unicredit, la carta di credito gratuita per gli studenti dell’Ateneo di Perugia

Nuovo servizio, esclusivo per gli studenti dell’Università Studi Perugia, di una carta di credito gratuita messa a disposizione da Unicredit. Un servizio concretamente  innovativo, in quanto consentirà di utilizzare gratuitamente la carta anche all’estero.

La Genius Card di Unicredit, già attivata, è stata presentata stamani in conferenza stampa a Palazzo Murena dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, da Federico Rossi, delegato dell’Ateneo per i servizi agli studenti, e da Luciano Bacoccoli, Direttore Unicredit per l’Umbria.

“Sarebbe un gravissimo errore sottovalutare l’importanza dei servizi agli studenti – ha dichiarato il Rettore Moriconi presentando la Genius Card –, in quanto sono fondamentali per la modernizzazione dell’Ateneo e perché rappresentano un motivo in più per gli studenti di  scegliere la nostra Università. Insieme, al nuovo Punto di Immatricolazione, da quest’anno  ubicato all’interno del complesso monumentale di San Pietro, in Borgo XX Giugno a Perugia, rappresenta un’ulteriore possibilità per prestare concreta attenzione agli studenti, in particolare per le matricole e i loro familiari. Il nuovo Punto di Immatricolazione è stato scelto perché più idoneo per la Città di Perugia e per l’Ateneo e anche più comodo per coloro che vengono da fuori, in quanto vicino all’uscita dalla superstrada. Stiamo sollecitando la rapida installazione della nuova segnaletica stradale che aiuti gli utenti ad orientarsi; inoltre, chiediamo ad Unicredit di localizzare qui una postazione Bancomat, dove gli studenti possano subito utilizzare la nuova carta di credito”.

“Accogliamo la richiesta del Rettore – ha detto Luciano Bacoccoli – e ci impegniamo a realizzare una postazione Bancomat Unicredit già dal prossimo anno accademico. Ci teniamo in modo particolare a presentare questa opportunità agli studenti dell’Università di Perugia per i proficui rapporti che abbiamo sempre avuto e sviluppato in questi decenni in cui la nostra banca ha gestito la tesoreria dell’Ateneo. Dal punto di vista qualitativo la Genius Card costituisce una nuova modalità di gestione della liquidità che compendia in sé quei contenuti di innovatività, anche tecnologica, che potranno essere sfruttati per servizi inerenti la vita amministrativa dello studente”

Nel merito dell’iniziativa è intervenuto il delegato ai servizi per gli studenti prof. Federico Rossi, il quale ha lavorato con grande impegno per la concretizzazione della Genius Card. “E’ importante questo ulteriore servizio - ha detto Rossi - per due ordini di motivi: per lo studente, che può avere gratuitamente una carta di credito con cui gestire le proprie risorse finanziarie, e per l’amministrazione universitaria dell’Ateneo che può avere un rapporto diretto con lo studente attraverso il quale ricevere i pagamenti ed effettuare i rimborsi. Da sottolineare, inoltre, che la carta di credito è un passo avanti nel processo di  ‘dematerializzazione’ dei servizi dell’Università, a cominciare dall’eliminazione della carta”.

Il prof. Rossi ha anche ringraziato la dottoressa Tiziana Bonaceto, dirigente della ripartizione gestione risorse finanziare dell’Ateneo, che si è adoperata per una rapida ed efficace attivazione del nuovo servizio.

Tra le opportunità di Genius Card, è stato evidenziato che la carta può essere rilasciata a studenti non residenti (fuori sede e stranieri), utilizzata in tutti gli sportelli bancari nel territorio italiano e anche all’estero, facilitando in tal modo lo svolgimento ovunque delle operazioni necessarie  allo studente direttamente da un Bancomat o sportello bancario.

Genius Card 1

Genius Card 2

Genius card 3

Perugia, 7 settembre

Orti urbani, incontro all’Expo di Milano

Cascina Triulza, mercoledì 9 settembre 2015

I piccoli appezzamenti di terreno in ambito urbano, adibiti a orti amatoriali, sono una realtà diffusa in tutto il mondo e la loro origine è molto simile in quanto legata al sostentamento precario delle famiglie emigrate dalle zone rurali verso le città durante il periodo di industrializzazione oppure durante le due Guerre Mondiali. Tutte queste forme di orticoltura urbana dalla finalità produttiva originaria si sono poi evolute svolgendo oggi funzioni ecologico-ambientali, estetico-ricreative, educative, sociali o terapeutiche in relazione alle mutate condizioni economiche e socio-culturali. Del tema “Ruolo multifunzionale dell’orticoltura urbana” si parlerà in un incontro che si svolgerà a Expo Milano 2015, a Cascina Triulza, mercoledì 9 settembre 2015. E’organizzato dall’Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, Regione Umbria e 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria

I lavori, moderati dal professor Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Ateneo di Perugia verrà aperto dai saluti istituzionali di Fernanda Cecchini, assessore alla qualità del territorio e del patrimonio agricolo, paesaggistico, ambientale dell’Umbria e alla cultura della Regione Umbria, e di Andrea Sisti, amministratore unico di 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria.

Seguiranno le comunicazioni di studiosi e specialisti (si allega il programma del convegno)

Si parlerà anche di come nei Paesi in via di sviluppo (PVS), l’agricoltura urbana, e più in particolare l’orticoltura urbana, costituisca una possibilità importante per avere un maggiore e più regolare accesso al cibo, un miglioramento delle condizioni di salute, un fattore di sviluppo dell’economia locale, un mezzo di integrazione sociale e una mitigazione dell’impatto ambientale.  La diffusione di tale orticoltura nei PVS varia fortemente in funzione del mercato, dell’accesso alle risorse naturali ed al lavoro, del livello di inquinamento ambientale e delle condizioni climatiche, ma il suo ruolo è comunque crescente in tutto il mondo.  I sistemi colturali tradizionali per l’orticoltura urbana sono assai diversificati da sistemi estensivi a quelli intensivi.  Sistemi colturali innovativi si stanno invece diffondendo in diverse aree urbane del mondo in cui le risorse suolo e acqua sono scarse vi è l’impellente necessità di ottimizzare la coltivazione di piccole superfici e di minimizzare l’impatto ambientale dell’attività agricola.

L’incontro si svolge in collaborazione con: Università degli Studi di Bologna - Dipartimento di Scienze Agrarie, Forum Nazionale Agricoltura Sociale, Associazione Italiana Agricoltura Biologica (AIAB), Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti (ANCeSCAO) e Italia Nostra.

Perugia, 7 settembre

L’Ateneo presenta MagistralMente, si svolgerà il 18 settembre

Per conoscere le lauree magistrali dell’Ateneo. Fra le opportunità proposte anche lo spazio-tesi e per soggiornare a Perugia

Si svolgerà  venerdì 18 settembre 2015, in tutte le strutture dell’ateneo perugino, MagistralMente, per scoprire le numerose lauree magistrali proposte dall’Università degli Studi di Perugia. L’iniziativa si rivolge, in particolare, a tutti i laureati triennali che stanno valutando come e dove proseguire i propri studi.

In occasione di MagistralMente, ciascun Dipartimento in cui sono attive lauree magistrali, sia a Perugia, sia a Terni, realizzerà una presentazione di tali corsi.

I partecipanti potranno dunque incontrare docenti, laureati e studenti, usufruire di visite guidate delle strutture, dei laboratori e delle biblioteche.  Inoltre, fatto unico nella tradizione accademica, per tutta la mattinata e per ciascuna laurea magistrale, verrà data la possibilità di visitare uno Spazio-Tesi, dove gli aspiranti studenti potranno prendere avvicinarsi, attraverso varie modalità (poster, tesi in visione, desk dedicati), a quelle che potrebbero essere le tematiche della loro futura tesi di laurea magistrale.


Tutti i programmi sono articolati in due turni mattutini, per permettere una maggiore fruizioni e flessibilità negli orari di visita.

Infine, in omaggio soprattutto ai visitatori provenienti da altri atenei, il programma di MagistralMente offre nel pomeriggio dello stesso giorno un tour gratuito della città; sarà guidato da alcuni studenti senior del Dipartimento di Lettere, e destinato, soprattutto, a mostrare i luoghi di aggregazione giovanile  e studentesca del centro città.


In occasione dell’iniziativa del 18 settembre sono state concordate tariffe speciali e opportunità di alloggio nelle residenze A.Di.S.U. a prezzi speciali per i partecipanti all’evento che intendano pernottare una o più notti, approfittando di un weekend di fine estate per conoscere Perugia e il suo Ateneo.

L’ adesione all’iniziativa va tempestivamente comunicata (indicando la presentazione alla quale si intende assistere), inviando una mail all’indirizzo servizio.orientamento@unipg.it

Tutte le informazioni e le indicazioni relativi alle lauree magistrali che saranno presentate, ai luoghi e gli orari sono disponibili all’indirizzo internet

http://www.unipg.it/orientamento/magistralmente-2015

Perugia, 4 settembre

Un'aula della sede della Scuola di Medicina e Chirurgia sarà intitolata alla professoressa Virginia Bocchini Billi - Perugia, (Polo Unico), martedì 8 settembre 2015,  ore 12 

Il Consiglio della Scuola di Medicina e Chirurgia  ha deciso  di onorare la memoria della professoressa Virginia Bocchini Billi, illustre docente della Università degli Studi di Perugia, con l’intitolazione di un’Aula della nuova sede della Scuola.


La rigorosa e qualificata attività di ricerca svolta dalla professoressa Virginia Bocchini Billi nell'ambito della biologia cellulare e molecolare, ha dato grande lustro all’Ateneo perugino, come testimoniano le numerose pubblicazioni internazionali che portano il Suo nome.
I metodi di ricerca nello studio della differenziazione cellulare messi a punto da Virginia Bocchini sono ancora quelli attualmente utilizzati nella ricerca.

L’intitolazione dell’Aula alla professoressa Virginia Bocchini avverrà nel corso di una cerimonia martedì 8 settembre 2015, alle ore 12, al “Polo Universitario” di Sant’ Andrea delle Fratte - edificio B, piano – 2. Interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi ed Elmo Mannarino, Presidente della Scuola di Medicina di Perugia.

Virginia Bocchini

Perugia, 4 settembre

Carta di credito gratuita Genius Card di Unicredit per gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia - Perugia, Palazzo Murena - Lunedì 7 settembre 2015 – ore 11

Nuovo servizio, esclusivo per gli studenti dell’Università Studi Perugia, di una carta di credito gratuita che è messa a disposizione da Unicredit.

L’iniziativa, già attivata, verrà presentata in Conferenza Stampa, lunedì 7 settembre, alle ore 11, nell’Aula ex Senato a Palazzo Murena, sede del Rettorato.

Per illustrare ai giornalisti contenuti e finalità del nuovo servizio interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e Luciano Bacoccoli, Direttore Unicredit Perugia.

La Genius Card di UNICREDIT è una carta prepagata, gratuita, nominativa, ricaricabile e dotata di IBAN, che può essere richiesta dagli studenti universitari dell’Ateneo.

Perugia, 4 settembre

Convenzione tra Fondazione per l'Istruzione Agraria e Monastero di San Pietro

Il Magnifico Rettore, Franco Moriconi, nella sua qualità di Presidente della Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), martedì 8 settembre 2015, firmerà la nuova convenzione con i Padri Benedettini del Monastero di San Pietro di Perugia. Con questo atto alla comunità benedettina sarà affidata l’officiatura e sarà delegata la custodia della Chiesa di San Pietro. Il Professor Moriconi sottolinea come la Fondazione riconosca nella presenza della Comunità Benedettina un elemento di imprescindibile rilievo per la vitalità culturale, sociale ed economica che l’Ordine Monastico ha impresso nel corso dei secoli, e per la significanza e la portata delle attività attualmente svolte dai monaci.

“Il rinnovato spirito di collaborazione e armonia tra le due istituzioni - prosegue il Magnifico Rettore - consentirà alla Fondazione e all'Università degli Studi di Perugia di restituire al complesso monumentale di San Pietro un ruolo strategico nella vita culturale di Perugia, rendendolo luogo di importantissime iniziative quali la manifestazione Umbria Libri e le celebrazioni dei 100 anni della nascita del pittore Alberto Burri”.

Perugia, 3 settembre

Scuola di formazione permanente per periti e consulenti tecnici attivata presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Perugia

Nasce a Perugia la prima scuola in Italia di formazione permanente per l’aggiornamento professionale dei periti e dei consulenti d’ufficio.

E’ quanto emerso stamani a Palazzo Murena, sede del Rettorato, dove, per l’attivazione della Scuola, è stata firmata la convenzione tra l’Università degli Studi di Perugia, la Corte d’Appello, la  Procura generale, gli ordini e i collegi professionali.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Pro Rettore Fabrizio Figorilli, il Presidente della Corte d'Appello di Perugia, Wladimiro De Nunzio, insieme al Presidente di Sezione, Alessandra Angeleri, il Procuratore generale della Repubblica di Perugia, Giovanni Galati, il Sostituto Procuratore generale Giancarlo Costagliola, alla presenza dei rappresentanti degli ordini professionali: Avvocati, Chimici, Psicologi, Periti agrari, Medici e Odontoiatri, Ingegneri, Commercialisti, Agronomi, Consulenti del lavoro, Architetti, Medici veterinari, Periti industriali, geometri, della Scuola di Lingue estere e dell’Università per Stranieri.

La nuova scuola afferisce al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo e il corso, che sarà attivato nell’anno accademico 2015-2016, si propone di fornire ai partecipanti competenze specifiche nell’ambito delle attività svolte dai periti e dai consulenti tecnici. In particolare il corso dovrà fornire ai professionisti elementi di base nelle materie del diritto processuale e di procedura penale. Il Corso, che avrà durata di tre mesi, sarà coordinato da un Comitato scientifico e didattico di 16 membri, guidato da un coordinatore; le lezioni saranno tenute da professori universitari e da esperti esterni. La scuola è aperta a tutti gli aderenti agli ordini e albi professionali e a professionisti che, pur non appartenendo ad alcun ordine, possono essere chiamati a svolgere attività di consulenti tecnici.

“La Scuola - ha sottolineato De Nunzio – è la prima ad essere attivata in Italia, a sottolineare l’attenzione che, in Umbria, riserviamo al problema delle perizie. A volte, sempre più spesso, le relazioni tecniche dei consulenti sono decisive per gli esiti delle cause giudiziarie. Per questo ci siamo attivati come magistrati trovando piena rispondenza nell’Università degli Studi e anche dagli ordini professionali che partecipano a pieno titolo a questa iniziativa. E’ importante partire con il piede giusto per diversi motivi: consentire l’avvio dei corsi quanto prima possibile, svolgere l’attività didattica e scientifica nel miglior modo, in quanto da questa esperienza dipende il futuro della scuola di Perugia e di altri corsi che potrebbero nascere in altre regioni”.

“Apriamo la Sala del Dottorato, nella quale siamo ora riuniti, solo per grandi eventi e la riunione di oggi è un’occasione evidentemente importante – ha detto il Rettore Moriconi -. L’Ateneo è interessato a migliorare la qualità didattica e scientifica e  questo tema, come la trasparenza, è un obiettivo primario del mio rettorato. Inoltre, tra le azioni che caratterizzano l’attività del mio mandato c’è anche la cura nei rapporti di collaborazione inter-istituzionali, un metodo che consente all’Ateneo di confrontarsi con l’esterno e di evitare di chiudersi in sé stesso. L’attivazione della nuova Scuola è solo il primo passo di una collaborazione con l’ordine giudiziario e con i collegi professionali che siamo determinati a sviluppare anche in futuro”. 

Gruppo 2

Tavolo periti 2

Moriconi firma 2

Moriconi Periti

De Nunzio

Firmatari periti

Figorilli Periti

Perugia, 3 settembre

CONFERENZA STAMPA

Carta di credito gratuita Genius Card di Unicredit per gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia - Perugia, Palazzo Murena - Lunedì 7 settembre 2015 – ore 11

Nuovo servizio, esclusivo per gli studenti dell’Università Studi Perugia, di una carta di credito gratuita che è messa a disposizione da Unicredit.

L’iniziativa, già attivata, verrà presentata in Conferenza Stampa, lunedì 7 settembre, alle ore 11, nell’Aula ex Senato a Palazzo Murena, sede del Rettorato.

Per illustrare ai giornalisti contenuti e finalità del nuovo servizio interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e Luciano Bacoccoli, Direttore Unicredit Perugia.

La Genius Card di UNICREDIT è una carta prepagata, gratuita, nominativa, ricaricabile e dotata di IBAN, che può essere richiesta dagli studenti universitari dell’Ateneo.

 

Perugia, 2 settembre

Congresso internazionale sul trapianto di cellule staminali frutto della collaborazione fra gli Atenei di Parma e Perugia

Dalla collaborazione fra le Università di Parma e Perugia, tre giornate di studio con esperti internazionali sulle cellule staminali. Si svolgeranno a Parma, dal 4 al 6 settembre, al Starhotel du Parc, e saranno coordinate dal professor Franco Aversa, Direttore della Struttura di Ematologia e CTMO dell'Ospedale di Parma, e già docente dell’Università degli Studi di Perugia.

I lavori si svolgeranno sotto la guida dello stesso professor Aversa, di Massimo Fabrizio Martelli, Professore Emerito dell'Università di Perugia e del professor Yair Reisner Ricercatore del Weizmann Institute of Science di Rehovot (Israele).

Saranno presenti scienziati italiani e stranieri, con la partecipazione attiva di studiosi provenienti dai Dipartimenti di Medicina Sperimentale e di Medicina dell’Ateneo Perugino, a suggellare, ancora una volta, la proficua collaborazione tra gli Atenei di Parma e di Perugia. 

I lavori si concentreranno sul  trapianto aploidentico di cellule staminali, cioè su quello consentito da donatore familiare solo parzialmente compatibile; un aspetto rilevante che, più di ogni altro, sembra coronare i risultati della ricerca biologica e clinica nel campo dei trapianti.  

Il Centro Trapianti Cellule Staminali dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, diretto da Franco Aversa, è specializzato nella tecnica di trapianto incompatibile. Dal 2012 ad oggi sono stati eseguiti circa 30 trapianti di questo tipo in pazienti di età compresa tra i 18 e 70 anni. Il Centro perfeziona e sviluppa questa procedura terapeutica, fondamentale nella cura di molte malattie maligne del sangue.

Perugia, 2 settembre

Convenzione per l’attivazione della “Scuola di Formazione permanente del Perito” - Perugia, (Palazzo Murena) - Giovedì, 3 settembre 2015 – ore 12

Domani, giovedì  3 settembre, alle ore 12, nella Sala del Dottorato a Palazzo Murena,  Conferenza stampa per presentare la Convenzione sulla “Scuola di Formazione permanente per l’aggiornamento del Perito”, che sarà attivata nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università, con il coinvolgimento della Corte d'Appello di Perugia, Università per Stranieri, Scuola di Lingue Estere dell’Esercito e di tutti gli Ordini professionali.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Presidente della Corte d'Appello di Perugia, Wladimiro De Nunzio, il Presidente di Sezione, Alessandra Angeleri, il Procuratore generale della Repubblica di Perugia, Giovanni Galati, il Sostituto Procuratore generale Giancarlo Costagliola, oltre ai rappresentanti degli ordini professionali: Avvocati, Chimici, Psicologi, Periti agrari, Medici e Odontoiatri, Ingegneri, Commercialisti, Agronomi, Consulenti del lavoro, Architetti, Medici veterinari, Periti industriali, geometri. Inoltre, saranno presenti i rappresentanti della Scuola di Lingue estere e dell’Università per Stranieri.

Perugia, 2 settembre

Ad Assisi il corso di laurea in Economia del turismo 

Lunedì 14 settembre 2015 avranno inizio, nella sede universitaria di Santa Maria degli Angeli della città di Assisi, le lezioni del primo anno del rinnovato corso di laurea triennale in Economia del turismo del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia.

Il Corso di laurea nella sede distaccata di Assisi viene riattivato per volontà del Magnifico Rettore Franco Moriconi, dopo due anni di interruzione.

Per tutte le informazioni gli interessati possono contattare la segreteria didattica ai numeri  0758040338 – 0758049692, oppure consultare il sito: www.econ.unipg.it.

Le iscrizioni all’anno accademico 2015/16 possono essere fatte al "Punto Immatricolazioni" nel Complesso Monumentale di San Pietro, a Perugia.

Maggiori e più dettagliate informazioni sono reperibili al sito: www.unipg.it.

 

Perugia, 1 settembre

Cipolle di Cannara, la ‘rossa di Toscana’’ è di altissima qualità. I primi risultati delle ricerche del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche

La cipolla “Rossa di Toscana”, coltivata a Cannara, presenta il più alto valore di polifenoli e la maggiore capacità antiossidante, determinando un più elevato incremento medio delle cellule immunitarie antitumorali/antinfettive NK CD16+.

E’ quanto stabilito dagli studi condotti finora nel Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Perugia dal gruppo di ricerca coordinato dal Direttore, Professor Benedetto Natalini e composto da Roccaldo Sardella, Maura Marinozzi, Federica Ianni e dall’oncologo Vincenzo Formica dell’Ospedale Universitario di Tor Vergata a Roma.

La ricerca, pubblicata sulla rivista internazionale Pharmaceutical Biology, ha messo a confronto le tre cultivar - Rossa di Toscana, Borettana di Rovato e Dorata di Parma -, ampiamente coltivate nel territorio del Comune di Cannara e fornite dal locale Consorzio dei Produttori della Cipolla.

Si tratta del terzo studio, dopo i due pubblicati sulle riviste internazionali Journal of International Scientific Publications: Agriculture and Food e International Journal of Food Properties, avevano evidenziato che l’attenzione dei ricercatori del laboratorio di perugino era stata indirizzata alla valutazione quantitativa e alla comparazione del grado di pungenza delle tre cultivar.

Lo stesso gruppo di ricercatori si è prefissato l’obiettivo di paragonare il contenuto totale di fenoli e la relativa capacità antiossidante totale di estratti idroalcolici ottenuti dai bulbi delle tre cultivar. “Tutti i metodi sono stati completamente validati prima del loro impiego per la determinazione quantitativa – spiega il professor Natalini -. Gli estratti fenolici sono stati anche testati in vitro per la loro capacità di indurre, nell’uomo, la proliferazione di cellule del sistema immunitario ed in particolare i linfociti NK CD16+, conosciuti per il loro ruolo contro il cancro e i processi infettivi. La ‘rossa di Toscana’, coltivata a Cannara, è risultata essere la cipolla con i risultati più interessanti per il contenuto di polifenoli, capacità antiossidante ed attività sul sistema immunitario”.

L’amplificazione delle risposte immunitarie rappresenta uno strumento terapeutico e preventivo nella lotta contro il cancro; inoltre le evidenze sperimentali, ottenute dal gruppo di Ricerca coordinato dal prof. Natalini, fanno sì che la cultivar Rossa di Toscana di Cannara potrebbe essere considerata un potenziale “alimento funzionale”, considerato che sia l’immunomodulazione sia l’immunostimolazione possono essere favorite da particolari regimi alimentari.

Gli interessanti risultati, recentemente descritti sulla rivista Pharmaceutical Biology, rappresentano solo il punto di partenza. I ricercatori del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche intendono infatti proseguire e approfondire gli studi con l’obiettivo di collezionare dati scientifici in grado di caratterizzare in modo ancor più rigoroso e far emergere le potenzialità dell’eccellente prodotto dell’agricoltura umbra, i cui risultati verranno riportati in un Convegno di prossima organizzazione.

 Benedetto Natalini 1

Perugia, 1 settembre

CONFERENZA STAMPA

Convenzione per l’attivazione della “Scuola di Formazione permanente del Perito”

Perugia, (Palazzo Murena), giovedì, 3 settembre 2015 – ore 12

Giovedì  3 settembre 2015, alle ore 12, nella Sala del Dottorato a Palazzo Murena, si terrà la Conferenza stampa per presentare la Convenzione sulla “Scuola di Formazione permanente per l’aggiornamento del Perito”, che sarà attivata nel Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università, con il coinvolgimento della Corte d'Appello di Perugia, Università per Stranieri, Scuola di Lingue Estere dell’Esercito e di tutti gli Ordini professionali.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Presidente della Corte d'Appello di Perugia, Wladimiro De Nunzio, il Presidente di Sezione, Alessandra Angeleri, il Procuratore generale della Repubblica di Perugia, Giovanni Galati, il Sostituto Procuratore generale Giancarlo Costagliola, oltre ai rappresentanti degli ordini professionali: Avvocati, Chimici, Psicologi, Periti agrari, Medici e Odontoiatri, Ingegneri, Commercialisti, Agronomi, Consulenti del lavoro, Architetti, Medici veterinari, Periti industriali, geometri. Inoltre, saranno presenti i rappresentanti della Scuola di Lingue estere e dell’Università per Stranieri.


Torna su
×