Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 27 febbraio

Massimo De Felice, presidente Inail, ha partecipato a Perugia alla sessione di proclamazione dei laureati in Economia e ha propostouna rete fra i migliori Dipartimenti di Economia italiani: “Il vostro potrebbe esserne un nodo”

Martedì 24 febbraio 2015 nell’Aula Magna dell’Università si è svolta la cerimonia di proclamazione dei laureati triennali del Dipartimento di Economia.

La manifestazione è stata affollata di presenti più di sempre, con gli 85 studenti laureandi e con i loro familiari che hanno riempito ogni spazio disponibile dell’Aula Magna; è stata presieduta dal professor Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia.

Per la sessione del conferimento delle lauree in Economia viene chiamato un personaggio del mondo del lavoro e della produzione e in questa occasione a tenere la prolusione agli studenti è stato il professor Massimo De Felice, presidente dell' Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail), che ha pronunciato una dotta e brillante lezione, e ha avanzato una proposta molto interessante.

“Il Comitato scientifico della ricerca dell’Inail sta valutando come costruire una rete tra i migliori dipartimenti delle migliori università italiane e il vostro potrebbe essere un componente”, ha detto De Felice ai laureandi dell’Ateneo perugino.

Il presidente dell’Inail ha lanciato la proposta di un concorso per creare software per l’interpretazione dei dati su infortuni e malattie professionali. “Il ‘data challenge’, già sperimentato dall’Istat sui dati del censimento, potrebbe essere un mezzo di grande utilità per sviluppare applicazioni che aiutino a costruire conoscenza utile – ha detto De Felice -. Si potrebbe immaginare un concorso a gara, con partecipazione individuale o a squadra. Una prima sfida potrebbe giocarsi sulla ‘Statistica per la prevenzione’: un concorso finalizzato all’applicazione di tecniche di analisi statistica agli ‘open data’ su infortuni e malattie professionali, per arricchire il ‘modello di lettura dei dati’ attualmente in uso, e dotarlo di software specifico ‘free’. Comunque – ha concluso De Felice – già c’è materia per avviare i lavori. Gli ‘open data’ spero possano dare a qualcuno dei giovani, che oggi conseguono la loro prima laurea, spunti utili per progettare la laurea magistrale e ai ricercatori motivazione per contribuire al progresso dei nostri strumenti di analisi, già in uso”.

Perugia, 27 febbraio

Accordo tra le Università di Perugia e Milano per preparare esperti di Aree Montan

Gli impegni del Centro Appenninico del Terminillo “Carlo Jucci”

Il Centro Appenninico del Terminillo “Carlo Jucci” (www.cat.unipg.it) dell’Università degli Studi di Perugia, con sede in provincia di Rieti, ha definito un prestigioso rapporto di collaborazione con l’Università della Montagna (Università degli Studi di Milano, sede di Edolo), in particolare con il GeSDIMont, Centro Interdipartimentale di Studi applicati per la Gestione Sostenibile e la Difesa della Montagna.

La Convenzione si propone di progettare, promuovere ed implementare azioni o percorsi formativi finalizzati alla preparazione e all’aggiornamento di figure professionali in grado di individuare e gestire attività e misure utili allo sviluppo e alla valorizzazione delle aree montane.Il primo importante passo, mosso all’interno del rapporto di collaborazione, è stata la partecipazione a un Bando Europeo Horizon2020, per un Progetto riguardante lo studio delle “Family Farm”, con il Centro Appenninico che punta a diventare il suo più valido partner come fulcro degli studi scientifici dell’interessante universo appenninico.

Il Centro Appenninico del Terminillo, impegnato nello sviluppo del territorio con particolare riguardo alle aree montane e pedemontane appenniniche, negli ultimi anni ha notevolmente intensificato la sua attività come testimoniano i Progetti attivi presso i suoi campi sperimentali:

1) “VAPESAB” (finanz. Regione Lazio) inerente la creazione del Campo Catalogo di Peperoncino con messa a dimora di più di 800 varietà/cultivar appartenenti alle principali 5 specie conosciute al Mondo.

2) “PEPIC” (finanz. Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), per lo studio e l’identificazione di una varietà di Peperoncino tipica dell’ambiente pedoclimatico reatino, con caratteristiche organolettiche e di adattabilità anche a diversi limiti altitudinali.

3) “Luppolo da birra” (finanz. Provincia di Rieti), in cui si sta studiando la possibilità di coltivare a Rieti varietà di luppolo per fornire un prodotto “locale” e garantito a due importanti birrifici artigianali che operano sul territorio provinciale.

4) “Rete Nazionale Frumento Tenero, Duro e Sorgo da granella” (finanz. C.R.A.-Istituto per la Cerealicoltura di S. Angelo Lodigiano), per il confronto varietale dei frumenti tenero e duro o del sorgo da granella.

5) T.I.A.R. (finanz. Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) per la produzione di biomasse vegetali di interesse energetico, coltivabili nelle aree del Centro Italia.

6) “Giardini Fenologici” (finanz. Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) per la elaborazione di modelli interpretativi degli andamenti climatici a partire da bioindicatori.

6) “Estrazione di principi attivi naturali destinati alla fito-cosmesi” (finanz. PRAGMA s.r.l.), destinato allo studio di essenze vegetali di particolare interesse per le aree del Centro Italia.

Con la Convenzione, l’Università della Montagna di Milano, oltre ad ampliare il sodalizio tra Atenei impegnati per le Montagne italiane, ha voluto individuare nel Centro Appenninico del Terminillo C. Jucci, dell’Ateneo di Perugia, un partner di riferimento per gli Appennini e per le attività volte al recupero e alla valorizzazione dei territori e delle popolazioni, legati a questo importantissimo sistema montuoso. 

Perugia, 27 febbraio

La trasmissione della malaria è legata alla biologia sessuale della zanzara, studio dell’ Ateneo di Perugia e dell’ Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston 

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Perugia e dell’Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston ha rivelato che la biologia riproduttiva delle zanzare è stata determinante nella trasmissione della malaria. Lo studio è stato pubblicato online nella rivista Science il 26 febbraio 2015.

“Il nostro studio rivela che l’evoluzione di interazioni maschio-femmina avvenute nel corso di milioni di anni in queste zanzare ha influenzato la loro capacità di trasmettere il parassita della malaria all’uomo” dice Flaminia Catteruccia, professore associato dell’Università di Perugia e all’Harvard T.H. Chan School of Public Health, Boston, e leader della ricerca. 

Il team di ricercatori ha studiato alcune importanti caratteristiche sessuali maschili e femminili in 16 specie di zanzare Anopheles, i cui genomi sono stati recentemente sequenziati, e ha scoperto che l’evoluzione di questi tratti sessuali ha influenzato l’abilità delle femmine di zanzare Anopheles di trasmettere il parassita Plasmodio che causa la malattia.

La malaria è una malattia infettiva che uccide più di mezzo milione di persone ogni anno, soprattutto bambini al di sotto di 5 anni. Le zanzare Anopheles sono le uniche in grado di trasmettere la malaria all’uomo, ma le ragioni alla base di questa specificità sono tuttora ignote.

I ricercatori hanno scoperto che due caratteristiche sessuali del maschio Anopheles, la coagulazione dei liquidi seminali a formare un tappo copulatorio gelatinoso chiamato mating plug, e il trasferimento dell’ormone steroideo 20-hydroxyecdysone (20E), sono state acquisite specificatamente dalle zanzare Anopheles durante il corso della loro evoluzione. Lo sviluppo di queste due caratteristiche sessuali nel maschio ha indotto a sua volta reciproci adattamenti nella femmina, rendendola più efficace nella riproduzione ma allo stesso tempo creando un ambiente più favorevole allo sviluppo del parassita malarico.

“Questo studio suggerisce che la trasmissione della malaria all’uomo si è evoluta con successo in alcune specie di zanzare in concomitanza con l’evoluzione del processo riproduttivo tra maschi e femmine”, aggiunge Sara Mitchell, uno degli autori dello studio ad Harvard. In altre parole, il sesso potrebbe aver messo le zanzare Anopheles nelle condizioni di trasmettere la malattia all’uomo. “Questa inattesa scoperta ha nuove implicazioni sulla nostra conoscenza e comprensione delle dinamiche di trasmissione della malaria”, spiega ancora Evdoxia Kakani, ricercatore presso l’Università di Perugia.

Analoghe dinamiche evolutive nel rapporto maschio-femmina in altre zanzare possono aver influenzato la trasmissione di ulteriori malattie di importanza sanitaria mondiale quali il dengue e la febbre gialla.

L’identificazione di fattori critici nella riproduzione e nella trasmissione del Plasmodio può portare allo sviluppo di nuovi metodi di controllo della malaria. Il gruppo di ricerca della Prof.ssa Catteruccia sta già lavorando su possibili inibitori che possano bloccare la funzione dell’ormone 20E e contribuire a ridurre la trasmissione della malattia.

 “Evolution of sexual traits influencing vectorial capacity in anopheline mosquitoes,” Sara N. Mitchell, Evdoxia G. Kakani, Adam South, Paul I. Howell, Robert M. Waterhouse e Flaminia Catteruccia, Science, online February 26, 2015, doi: 10.1126/science.1259435

Perugia, 27 febbraio

A Perugia “L’Ateneo torna al Centro”,  alla Rocca Paolina il quarto appuntamento di orientamento universitario 

Domani, sabato 28 febbraio 2015, a Perugia, quartoappuntamento di orientamento universitario “L’Ateneo torna al Centro”;si svolgerà, dalle ore 9 alle 19,  al CERP (Rocca Paolina, in piazza Italia)  e riguarderà i corsi di laurea dell’ Area Scientifica.

L’ultimo appuntamento avrà luogo sabato 7 marzo 2015, nel Foyer del Teatro Pavone (in piazza della Repubblica) e riguarderà l’ Area Umanistica.

Informazioni e prenotazioni: area.orientamentoesupporto@unipg.it ; tel  0755852187/2190.

Perugia, 26 febbraio

Inaugurato a Terni il Corso di laurea in Ingegneria Industriale a doppio titolo con l’Università Politecnica di Varsavia

Inaugurato stamani a Terni, nella sede del Polo Scientifico Didattico, il nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria industriale, con doppio titolo, avente valore sia in Italia che in Polonia. Un altro importante passo per l’internazionalizzazione del polo universitario ternano grazie a questa iniziativa resa possibile dall’accordo stipulato dall’Ateneo di Perugia con l’Università Politecnica di Varsavia, nei primi giorni di febbraio.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria Industriale Federico Rossi, il Delegato  per le Relazioni Internazionali Elena Stanghellini, Il Direttore del Centro Linguistico d’Ateneo (CLA) Luigi Russi, il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Giuseppe Saccomandi e il Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni Massimo Curini. Sono inoltre intervenuti il Presidente della Fondazione Carit, Marco Fornaci e Moreno Rosati dello staff del Sindaco di Terni.

“Il corso di laurea in Ingegneria Industriale – ha spiegato il professor Rossi, che ha operato al buon esito dell’iniziativa - è il primo, tra quelli di area ingegneristica dell’Ateneo, ad offrire questa importante caratteristica del titolo, con il vantaggio significativo rispetto ai programmi di scambio internazionali che gli studenti al termine del loro percorso di studi conseguiranno sia il titolo di studio italiano che quello polacco. La procedura è già concretamente avviata e nei primi giorni di marzo quattro studenti del polo ternano partiranno per un soggiorno di almeno sei mesi nell’Università di Varsavia, dove seguiranno i corsi in lingua inglese e al termine sosterranno gli esami”.

Il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Saccomandi ha evidenziato l’interesse del dipartimento nei confronti di Terni, già da quando Ingegneria era una facoltà. Un interesse motivato dalle attività  industriali e produttive di Terni, dove l’Università di Perugia già ai primi degli anni Novanta istituì il corso di laurea in Ingegneria dei Materiali, oggi diventato ingegneria industriale.

La professoressa Stanghellini ha ricordato il grande sforzo compiuto dall’Università per incrementare  le relazioni internazionali con un forte aumento del numero di studenti in mobilità e soprattutto dei Paesi, non solo europei ma di tutti i continenti. Il prof. Russi ha ricordato  il lavoro di supporto alla mobilità studentesca offerto dal Centro linguistico d’Ateneo, pronto a garantire corsi di lingue italiana e straniere anche per il polo ternano.

Il professor Curini ha evidenziato il passo in avanti, sia in qualità che in quantità, compiuto con la laurea internazionale a doppio titolo che fa seguito al dottorato internazionale che ha sede nel Polo Ternano.

I Rettore Moriconi ha tratto le conclusioni della cerimonia per esprimere grande soddisfazione sua e dell’Ateneo per il nuovo corso internazionale e ha anche ringraziato coloro che hanno reso possibile questa iniziativa. “E’ la concreta testimonianza – ha sottolinea il Rettore – del vero interesse dell’Università di Perugia per Terni, non come per un qualsiasi distaccamento universitario, ma con la chiara volontà di attribuire un ruolo strategico al Polo di Terni. La laurea a doppio titolo è un passo importante, ma non è il solo. Il Ppolo scientifico didattico di Terni – ha concluso Moriconi – ha per noi una funzione non solo all’interno del territorio regionale umbro, ma anche e soprattutto come polo di attrazione per studenti provenienti dalle regioni vicine”.  

terni rettore 1

 

terni rettore 2

 Fornaci, Moriconi, Curini

Terni Rossi Federico destra

 Saccomandi e Rossi

Terni Elena Stanghellini

Russi, Stanghellini, Fornaci

Perugia, 26 febbraio

Seconda e ultima giornata del Convegno “Umbria. Dalla coltura alla cultura”,incentrato sui grandi temi di Expo 2015

Una affollata Sala dei Notari ha contraddistinto anche il secondo giorno di lavori di “Umbria. Dalla coltura alla cultura” il convegno di approfondimento dei temi di EXPO 2015 organizzato dall’Università degli studi di Perugia al fine di offrire agli amministratori pubblici, agli esperti, agli studenti e alla cittadinanza una occasione per riflettere e confrontarsi sui molteplici aspetti legati al cibo e all’alimentazione.

Dopo il benvenuto del prof. Francesco Tei, Delegato del Rettore per Expo 2015, il quale ha sottolineato la presenza di un folto pubblico e quindi la rilevanza per i cittadini degli argomenti del convegno, la prima sessione dedicata al tema “Territorio e paesaggio” è stata introdotta e moderata da Urbano Barelli, vice Sindaco e Assessore all’Ambiente del Comune di Perugia:  “sono lieto che l’Ateneo abbia scelto la Sala dei Notari, ovvero lo spazio comunale più rappresentativo e significativo, per questo convegno. Le idee, la ricerca e la creatività sono gli unici e veri motori che potranno condurci verso un futuro migliore, in particolare su argomenti quali l’accesso al cibo, la sicurezza degli alimenti e i molteplici aspetti culturali dell’alimentazione, quindi ringrazio l’Ateneo per aver creato e organizzato questa importante occasione di riflessione e condivisione pubblica”.

A questa prima sessione ne sono seguite altre tre sui temi: “Cibo e diritto e diritto al cibo”, moderata da Massimo Candelori, capo del Segretariato delle Nazioni Unite per la lotta alla Desertificazione (UNCCD); “Qualità degli alimenti e salute”, moderato da Maria Grazia Piangerelli, Direttore dell’Ispettorato Centrale della Tutela della qualità e della Repressione frodi dei prodotti (Mipaaf) di Perugia e infine un’ultima sessione dedicata a “Alimentazione e qualità della vita, moderata da Emilio Duca, responsabile della Direzione regionale Salute e coesione sociale.

Al termine della giornata è stata offerta una degustazione di prodotti alimentari innovativi, organizzata in collaborazione con Molini Spigadoro, il cluster Agrifood e Pros.it.

L’intero calendario degli eventi promossi dall’Ateneo in occasione di Expo 2015, con i diversi contributi scientifici, può essere visionato all’indirizzo web www.unipg.it/news/expo-2015.

Perugia, 26 febbraio

“Responsabilità degli enti e sicurezza alimentare”, incontro al Dipartimento di Giurisprudenza. Perugia, 27 febbraio 2015, ore 16

La Commissione Anticorruzione e Responsabilità Sociale di Impresa di ICC Italia, Comitato Nazionale Italiano della Camera di Commercio Internazionale, organizza con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e con Hook 231 Srl, spin-off del medesimo Ateneo, la terza edizione dei “Laboratori 231”.

La “Responsabilità degli enti e sicurezza alimentare” è il tema che sarà affrontato, nel secondo appuntamento, domani, venerdì 27 febbraio 2015, alle ore 16, nell’Aula XI del Dipartimento di Giurisprudenza. Interverranno Aldo Natalini, Procura della Repubblica di Siena, Angelo Colussi Serravallo, Presidente Gruppo Colussi, Carlo Fiorio, Università degli Studi di Perugia e Hook 231 s.r.l.

Perugia, 26 febbraio

L’UNIVERSITA’ DI PERUGIA  AVVIA  UNA COLLABORAZIONE CON AGENZIA DELLE NAZIONI UNITE PER COMBATTERE LA DESERTIFICAZIONE DEL PIANETA 

La firma della lettera di intenti con l’ United Nation Convention to Combat Desertification (UNCCD) per la lotta alla desertificazione, alla degradazione del suolo e gli effetti della siccità. Lectio magistralis di Massimo Candelori (UNCCD) ”La Gestione della Degradazione dei Suoli negli Accordi Multilaterali Ambientali”. Venerdi  27 Febbraio, ore 11.30, Aula Magna Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali (S. Pietro)

L’Unità di Ricerca Operativa in Economia Applicata attiva presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali ha avviato da tempo un rapporto di interlocuzione con l’United Nation Convention to Combat Desertification (UNCCD).

Tale rapporto che ha recentemente condotto alla elaborazione congiunta  di un documento scientifico inerente le problematiche della lotta alla desertificazione del suolo, che verrà presentato alla  III Conferenza Scientifica della UNCCD in programma a Cancun, in Messico, dal 9 al 12 di marzo prossimi.

Questa interlocuzione fra Studium e UNCCD si è trasformato in un rapporto strutturato in occasione della Conferenza “Umbria. Dalla Coltura e  Cultura dell’Alimentazione “ (Perugia, 25 e 26 Febbraio 2015). Massimo Candelori, Capo della Unità  Implementazione  e Monitoraggio Progetti  di UNCCD e coordinatore di una delle sessioni del convegno perugino, infatti, firmerà (in sostituzione del Segretario Esecutivo di UNCCD Dr.ssa Monique Barbut) insieme al Rettore dell’Università degli Studi di Perugia una lettera di intenti di collaborazione ufficiale fra le parti.

L’atto viene firmato anche in occasione dell’Anno Internazionale dei Suoli che vede le Nazioni Unite fortemente impegnate nella stabilizzazione del territorio in tutto il mondo e che è alla base della strategia dello Sviluppo Sostenibile e degli Obiettivi dei Sustainable Development Goals 2015-20.

Il  Dottor Massimo Candelori, inoltre, quale segno dell’avvio concreto della collaborazione   domani, venerdi  27 Febbraio  alle ore 11.30, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali in San Pietro terrà una lectio magistralis aperta a tutti gli interessati in tema ”La Gestione della Degradazione dei Suoli negli Accordi Multilaterali Ambientali”.

Perugia, 25 febbraio

Il Rettore Franco Moriconi ha inaugurato il convegno: “Umbria. Dalla coltura alla cultura alimentare” sui temi di Expo 2015

Oggi, pomeriggio, è iniziato a Perugia nella Sala dei Notari il convegno “Umbria. Dalla coltura alla cultura”, che rappresenta l’vento centrale di sintesi organizzato dall’Università degli Studi di Perugia sulle tematiche di Expo 2015, che ruotano intorno all’accesso al cibo, alla sicurezza degli alimenti e agli aspetti culturali dell’alimentazione.

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha portato il saluto dell’Ateneo ad un’affollata Sala dei Notari, con un pubblico composto in prevalenza da studiosi e studenti interessati a seguire i temi e l’evoluzione di Expo, che aprirà i battenti a Milano il prossimo 1 maggio. 

“Questa due giorni di oggi e domani – ha detto il Rettore – è un’ottima sintesi del lavoro svolto dall’Ateneo e guidato dal professore Francesco Tei, che ha coordinato i lavori in maniera perfetta in vista dell’esposizione universale e riuscendo a coinvolgere le competenze scientifiche di tutti i 16 dipartimenti che oggi sono i veri protagonisti. Il lavoro fatto finora è molto importante perché svolto a 360 gradi sui temi dell’alimentazione, visti e interpretati da tutti i punti di vista”.

Per il Comune di Perugia è intervenuto l’assessore Michele Fioroni, per la Provincia di Perugia il consigliere Erika Borghesi e per la Regione Umbria Ciro Becchetti, dirigente coordinatore di agricoltura, cultura, turismo, il quale ha fatto il punto degli impegni promossi dalla Regione Umbria che sarà presente all’Expo di Milano dal 31 luglio al 13 agosto 2015.

L’intervento più atteso di oggi è stato quello di Claudia Sorlini, Presidente del Comitato Scientifico di EXPO 2015 del Comune di Milano, che ha tenuto la relazione introduttiva.

Ha illustrato i contenuti dell’esposizione universale dando atto che il lavoro svolto a Perugia dall’Ateneo è “perfettamente in linea con l’impostazione dell’Expo che privilegia l’approccio multidisciplinare  al tema del cibo e dell’alimentazione e che vede protagonista l’Italia  con la sua ricchezza di colture, culture e tradizioni plurisecolari”. Saranno presenti a Milano 145 Paesi provenienti da tutti i continenti, dei quali circa il 50% è composto da Paesi in via di sviluppo.  La nazione che per prima ha insediato il proprio stand è la Svizzera che ha scelto una palazzina a tre piani, scegliendo di collocare all’ultimo dei cioccolatini da regalare ad ognuno dei venti milioni e più di spettatori, che potranno usufruire di tale offerta, se sarà gestita con la tradizionale precisione elvetica.

La professoressa Sorlini ha anche parlato dell’impegno dell’Europa che, attraverso il Comitato da lei diretto, ha promosso una ventina di incontri scientifici che si terranno nelle sette università milanesi su vari temi, le cui conclusioni troveranno pratica attuazione dopo il semestre della mostra.

I lavori del convegno alla Sala dei Notari sono proseguiti con la prima delle sei sessioni tematiche in programma, moderata dal dirigente regionale Becchetti, e incentrata sul tema: “La produzione sostenibile”.

Il convegno è trasmesso in diretta streaming , che è disponibile agli indirizzi:

http://www.unipg.it/ateneo/eventi-in-diretta

http://www.unipg.it/news/expo-2015

Expo Rettore

Expo Claudia Sorlini

Expo Francesco Tei

Expo Sala Notari

Perugia, 25 febbraio

CONFERENZA STAMPA

Domani, inaugurazione del corso di laurea magistrale a doppio titolo in Ingegneria Industriale - accordo fra Università Politecnica di Varsavia e Ateneo di Perugia

Giovedì 26 Febbraio 2015, ore 10.30. Terni, Polo Scientifico, località Pentima

Ingegneria Industriale presso il Polo Scientifico Didattico di Terni diventa internazionale e lo fa con l’attivazione dell’omonimo corso di laurea magistrale a  doppio titolo in accordo con il Politecnico di Varsavia.

Domani, Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 10.30, si terrà a Terni (Polo Scientifico Didattico di Terni, località Pentima), la conferenza stampa di inaugurazione del corso di laurea magistrale a doppio titolo in Ingegneria Industriale, una occasione che servirà per illustrare i contenuti formativi e le nuove opportunità che questa iniziativa offrirà ai studenti, e per salutare i primi giovani che già a marzo partiranno per la Polonia.

Sarà presente all’inaugurazione il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria Industriale Prof. Federico Rossi, il Delegato  per le Relazioni Internazionali Prof.ssa Elena Stanghellini, il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Prof. Giuseppe Saccomandi e il Prof. Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni.

Il corso di laurea ternano in Ingegneria Industriale è il primo, tra tutti quelli di area ingegneristica dell’Ateneo di Perugia, ad offrire questa importante caratteristica del titolo: il vantaggio significativo rispetto ai Programmi di scambio internazionali, quali ad esempio l’Erasmus, è infatti che gli studenti al termine del loro percorso di studi conseguiranno sia il titolo di studio italiano che quello polacco.

L’accordo siglato nei primi giorni di Febbraio fra le due Università, prevede inoltre sia per gli studenti italiani che per quelli polacchi un periodo di soggiorno presso l’Università straniera di almeno sei mesi, nel corso dei quali i ragazzi seguiranno e sosterranno esami equivalenti a quelli erogati nel proprio Paese.

Perugia, 25 febbraio

Importante convenzione tra il Centro Appenninico del Terminillo “Carlo Jucci” e il Centro di ricerca GeSDIMont dell’Università degli Studi di Milano

Il Centro Appenninico del Terminillo “Carlo Jucci” (www.cat.unipg.it) dell’Università degli Studi di Perugia, con sede in provincia di Rieti, ha definito un prestigioso rapporto di collaborazione con l’Università della Montagna (Università degli Studi di Milano, sede di Edolo), in particolare con il GeSDIMont, Centro Interdipartimentale di Studi applicati per la Gestione Sostenibile e la Difesa della Montagna.

La Convenzione si propone di progettare, promuovere ed implementare azioni o percorsi formativi finalizzati alla preparazione e all’aggiornamento di figure professionali in grado di individuare e gestire attività e misure utili allo sviluppo e alla valorizzazione delle aree montane.Il primo importante passo, mosso all’interno del rapporto di collaborazione, è stata la partecipazione a un Bando Europeo Horizon2020, per un Progetto riguardante lo studio delle “Family Farm”, con il Centro Appenninico che punta a diventare il suo più valido partner come fulcro degli studi scientifici dell’interessante universo appenninico.

 

Il Centro Appenninico del Terminillo, impegnato nello sviluppo del territorio con particolare riguardo alle aree montane e pedemontane appenniniche, negli ultimi anni ha notevolmente intensificato la sua attività come testimoniano i Progetti attivi presso i suoi campi sperimentali:

1) “VAPESAB” (finanz. Regione Lazio) inerente la creazione del Campo Catalogo di Peperoncino con messa a dimora di più di 800 varietà/cultivar appartenenti alle principali 5 specie conosciute al Mondo.

2) “PEPIC” (finanz. Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), per lo studio e l’identificazione di una varietà di Peperoncino tipica dell’ambiente pedoclimatico reatino, con caratteristiche organolettiche e di adattabilità anche a diversi limiti altitudinali.

3) “Luppolo da birra” (finanz. Provincia di Rieti), in cui si sta studiando la possibilità di coltivare a Rieti varietà di luppolo per fornire un prodotto “locale” e garantito a due importanti birrifici artigianali che operano sul territorio provinciale.

4) “Rete Nazionale Frumento Tenero, Duro e Sorgo da granella” (finanz. C.R.A.-Istituto per la Cerealicoltura di S. Angelo Lodigiano), per il confronto varietale dei frumenti tenero e duro o del sorgo da granella.

5) T.I.A.R. (finanz. Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) per la produzione di biomasse vegetali di interesse energetico, coltivabili nelle aree del Centro Italia.

6) “Giardini Fenologici” (finanz. Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) per la elaborazione di modelli interpretativi degli andamenti climatici a partire da bioindicatori.

6) “Estrazione di principi attivi naturali destinati alla fito-cosmesi” (finanz. PRAGMA s.r.l.), destinato alo studio di essenze vegetali di particolare interesse per le aree del Centro Italia.

Con la Convenzione, l’Università della Montagna di Milano, oltre ad ampliare il sodalizio tra Atenei impegnati per le Montagne italiane, ha voluto individuare nel Centro Appenninico del Terminillo C. Jucci, dell’Ateneo di Perugia, un partner di riferimento per gli Appennini e per le attività volte al recupero e alla valorizzazione dei territori e delle popolazioni, legati a questo importantissimo sistema montuoso. 

Perugia, 25 febbraio

Il professor Paolo Verducci a  “L’uovo di Colombo”.Parlerà del master Progettare Smart Cities

Giovedì 26 febbraio, su “Umbria Radio”

Giovedì 26 febbraio 2015, il professor Paolo Verducci sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Paolo Verducci, ricercatore confermato al Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia è architetto e insegna Architettura e Composizione Architettonica 2 e Laboratorio progettuale di Architettura e Composizione 2 nel corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura.  

Oltre a illustrare le discipline delle quali è docente, Verducci parlerà del master di II livello Progettare Smart Cities, del quale è coordinatore, progetto organizzato dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Siemens Spa, e attivato a Palazzo Bernabei, ad Assisi.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 1 marzo 2015 alle ore 15

Perugia, 25 febbraio

 A “Speciale Università” si parlerà della Scuola di Paleoantropologia. Il prof. Nadotti farà il punto sulla crisi economica della Grecia. Servizio sui temi del convegno Expo 2015 “Dalla coltura alla cultura alimentare”

Giovedì  26 febbraio 2015 su Tef Channel

Giovedì  26 febbraio 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

In apertura verrà presentato il programma della quinta edizione della Scuola di Paleoantropologia. Saranno presenti in studio i professori Marco Cherin dell'Università di Perugia, Giorgio Manzi e Dawid Iurino dell'Università di Roma "La Sapienza".

Nella seconda parte si aprirà una finestra di approfondimento sulla crisi greca, tematica spiegata e approfondita dall'intervento in studio del professore Loris Nadotti.

Il servizio esterno riguarderà il convegno sui temi dell'Expo 2015  "Dalla coltura alla cultura alimentare".

La puntata sarà replicata martedì 3 marzo 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 24 febbraio

Diretta streaming per “Umbria. Dalla coltura alla cultura alimentare”, il convegno dell’Università degli Studi Perugia sui temi di EXPO 2015

 Sala dei Notari, Perugia, 25 e 26 febbraio 2015

Diretta streaming sul portale d’Ateneo per “Umbria. Dalla coltura alla cultura”, il convegno che si apre domani 25 febbraio alla Sala dei Notari di Perugia. L’evento rappresenta il contributo centrale di sintesi dell’Università degli Studi di Perugia sulle diverse tematiche che ruotano intorno all’accesso al cibo, alla sicurezza degli alimenti e ai molteplici aspetti culturali dell’alimentazione.

Lo streaming sarà disponibile agli indirizzi:

http://www.unipg.it/ateneo/eventi-in-diretta

http://www.unipg.it/news/expo-2015

Anche l’Ateneo umbro, infatti, contribuisce all’approfondimento di “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, il tema centrale dell’evento milanese che dal primo maggio offrirà al mondo l’occasione per riflettere e confrontarsi sui molteplici aspetti legati al cibo e all’alimentazione. Gli amministratori pubblici, gli esperti, gli studenti e la cittadinanza sono tutti invitati a partecipare.

Il 25 febbraio il convegno si aprirà alle ore 15 con i saluti delle Autorità e la relazione introduttiva di Claudia Sorlini, Presidente del Comitato Scientifico di EXPO2015 del Comune di Milano e sarà articolato, nell’arco di due giornate, in 6 sessioni tematiche. Il primo giorno si discuterà di Produzione sostenibile e Cultura e radici storiche. Giovedì 26 febbraio i lavori, che inizieranno alle 10, proseguiranno nelle seguenti sessioni, Territorio e paesaggio, Cibo e diritto e diritto al cibo, Qualità degli alimenti e salute e Alimentazione qualità della vita. Al termine di ogni giornata verranno offerte delle degustazione di prodotti innovativi.

Il calendario degli eventi promossi dall’Ateneo in occasione di Expo 2015, con i diversi contributi scientifici, può essere visionato all’indirizzo web www.unipg.it/news/expo-2015.

Perugia, 24 febbraio

“I luoghi di Properzio: Assisi, Roma, Tivoli”. Conferenza del professor Filippo Coarelli“

Perugia, Dipartimento di Lettere, mercoledì 25 febbraio 2015

Domani, Filippo Coarelli, professore Emeritodell’Università degli Studi di Perugia, terrà  una conferenza sul tema  ”I luoghi di Properzio: Assisi, Roma, Tivoli”.

L’incontro èin programmaa Perugia, mercoledì 25 febbraio 2015, alle ore 11, nella Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni, sede del Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Ateneo.

“L’iniziativa vuole essere un’occasione per salutare e festeggiare Coarelli, professore Emerito del nostra Ateneo, che è stato insignito nel dicembre scorso del prestigioso titolo di Accademico di Francia. Tale riconoscimento internazionale dà lustro all’Università di Perugia – sottolinea il professor Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Ateneo -. Per questo, come Dipartimento, abbiamo deciso di  invitarlo a tenere questa conferenza che vuole essere un omaggio e un ringraziamento per quello che il professor Coarelli ha fatto in questi anni di studio e di lavoro per l’Ateneo di Perugia e per la cultura in Italia e nel mondo”.

CURRICULUM VITAE

 Prof. Filippo COARELLI

(sintesi)

Nato a Roma il 9 Giugno 1936.

Laureatosi a Roma nel 1961.

Dal 1961 assistente straordinario presso la cattedra di Archeologia e Storia dell'Arte Greca e Romana, allora tenuta da Ranuccio Bianchi Bandinelli (1961-1968).

Ispettore archeologo presso il Comune di Roma (1968-1973).

Professore incaricato di Antichità Greche e Romane presso l'Università di Siena (1972-1977).

È Professore Ordinario dal 1980.

Nel 1980-81 ha insegnato presso l'Università della Calabria come professore straordinario di Archeologia della Magna Grecia.

Dal 1980 al 2009 docente presso l'Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Lettere e Filosofia (Insegnamenti: “Antichità Romane” e “Religioni del Mondo Classico”).

Dal 2009 è Professore Emerito presso l'Università degli Studi di Perugia (Facoltà di Lettere e Filosofia).

Centro dei suoi interessi sono la storia, l’archeologia e la topografia del mondo romano e dell'Italia antica; la storia delle religioni dell'Italia antica; l'arte ellenistica e repubblicana.

È autore di circa 400 pubblicazioni di carattere scientifico e divulgativo.

Ha diretto la serie di Guide archeologiche d'Italia edite da Laterza, di cui ha scritto vari volumi. In collaborazione con M. Torelli, ha diretto, presso l'editore Curcio, le opere "Le grandi avventure dell'archeologia" e "Città sepolte ".

È stato redattore, dalla fondazione, della rivista Dialoghi d'Archeologia, fondata da Ranuccio Bianchi Bandinelli.

È stato redattore della rivista Eutopia.

Ha diretto o curato varie Mostre su Roma Antica fra cui:

-“Roma medio repubblicana. Aspetti culturali di Roma e del Lazio nei secoli IV e III a.C.” (Roma, Maggio-Giugno 1973).

-“Sangue e Arena” (Roma, 22 giugno 2001-7 gennaio 2002)

-“Divus Vespasianus. Il bimillenario dei Flavi” (Roma, 27 marzo 2009-10 gennaio 2010). Svoltasi anche a Rieti (RI), Cittareale (RI), Cascia e Norcia (PG).

“Caligola. La trasgressione al potere” (Nemi-RM, 5 luglio 2013-30 gennaio 2014).

-“La Gloria dei Vinti. Pergamo, Atene, Roma” (Roma, 18 aprile-7 settembre 2014)

- “Apoteosi. Da uomini a Dei. Il Mausoleo Adriano” (Roma, 21 dicembre 2013-27 aprile 2014)

-È stato insignito dal Presidente della Repubblica Italiana della Medaglia d’oro ai “Benemeriti della Scuola della Cultura e dell’Arte.” (9 aprile 2003).

 

Ha ricevuto la laurea honoris causa presso le seguenti Università:

  •     Université François Rabelais” di Tours (FRANCIA).
  •     Università di Oulu (Oulun Yliopisto) (FINLANDIA), 1994.
  •     Université Blaise Pascal” di  Clermont-Ferrand (FRANCIA), 12 gennaio 2005.
  •     Università “Paris-Sorbonne” (FRANCIA), 9 giugno 2011.
  •     Università di Alicante (SPAGNA), 11 Maggio 2012.

È Membro di diverse Accademie/Istituti, fra cui:

-“Socio corrispondente” dell’Accademia Nazionale dei Lincei (Classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche-Categoria: Archeologia). Dal 27 luglio 2004.

-“Membro ordinario” dell'Istituto di Studi Etruschi.

-Membro dell’Academia Europaea (Sezione: Classics & oriental studies). Dal 1997

-Membro corrispondente della British Academy (dal 2003).

-Membro “Correspondant étranger” dell’Académie des Inscriptions et Belles-Lettres, Institut de France (Paris-FR). (31 maggio 2002-14 marzo 2014).

Associé étranger” dell’Académie des Inscriptions et Belles-Lettres, Institut de France (Paris-FR). (dal 14 marzo 2014).

-“Membre de l’Insitut de France” (dal 12 dicembre 2014).

-Ha diretto e/o partecipato a numerosi Progetti nazionali, europei ed internazionali.

-Ha diretto/dirige scavi archeologici nei siti di: Pompei (NA), Fregellae (Ceprano, Arce-FR), Santuario di Diana Nemorense (Nemi-RM), Forum Novum(Torri in Sabina-RI), Falacrinae (Cittareale-RI), Villa San Silvestro (Cascia-PG).

Perugia, 24 febbraio

“L’immigrazione oggi tra integrazione ed emergenze umanitarie”. Al via i "Mercoledì di Scienze Politiche"

Perugia,  mercoledì 25 febbraio 2015, ore 16

Il Dipartimento di Scienze politiche ha messo a punto, anche per il secondo semestre, un ricco programma di appuntamenti nell'ambito del ciclo “I mercoledì di Scienze politiche”.
Il ciclo di seminari,  tenuti da docenti interni e esterni al Dipartimento, affronta, in una prospettiva marcatamente interdisciplinare, alcuni temi classici delle scienze politiche e si
propone come occasione di confronto su argomenti dettati dall’attualità politica e come momento di riflessione sulle principali aree di crisi e di conflitto.

Il primo appuntamento, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche, si svolgerà domani, mercoledì 25 febbraio 2015, alle ore 16 e avrà per tema “L’immigrazione oggi tra integrazione ed emergenze umanitarie”.

Interverranno Fiorella Giacalone (Università di Perugia), Eleonora Bigi,  Francesco Francescaglia e Alessandro Maria Vestrelli per la Regione Umbria, Barbara Pilati (Arci Solidarietà).

Perugia, 24 febbraio

CONFERENZA STAMPA

Inaugurazione del corso di laurea magistrale a doppio titolo in Ingegneria Industriale - accordo fra Università Politecnica di Varsavia e Ateneo di Perugia

 

Giovedì 26 Febbraio 2015, ore 10.30- Terni, Polo Scientifico Didattico, località Pentima

Ingegneria Industriale presso il Polo Scientifico Didattico di Terni diventa internazionale e lo fa con l’attivazione dell’omonimo corso di laurea magistrale a  doppio titolo in accordo con il Politecnico di Varsavia.

Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 10.30, si terrà a Terni (Polo Scientifico Didattico di Terni, località Pentima), la conferenza stampa di inaugurazione del corso di laurea magistrale a doppio titolo in Ingegneria Industriale, una occasione che servirà per illustrare i contenuti formativi e le nuove opportunità che questa iniziativa offrirà ai studenti, e per salutare i primi giovani che già a marzo partiranno per la Polonia.

Sarà presente all’inaugurazione il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria Industriale Prof. Federico Rossi, il Delegato  per le Relazioni Internazionali Prof.ssa Elena Stanghellini, il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Prof. Giuseppe Saccomandi e il Prof. Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni.

Il corso di laurea ternano in Ingegneria Industriale è il primo, tra tutti quelli di area ingegneristica dell’Ateneo di Perugia, ad offrire questa importante caratteristica del titolo: il vantaggio significativo rispetto ai Programmi di scambio internazionali, quali ad esempio l’Erasmus, è infatti che gli studenti al termine del loro percorso di studi conseguiranno sia il titolo di studio italiano che quello polacco.

L’accordo siglato nei primi giorni di Febbraio fra le due Università, prevede inoltre sia per gli studenti italiani che per quelli polacchi un periodo di soggiorno presso l’Università straniera di almeno sei mesi, nel corso dei quali i ragazzi seguiranno e sosterranno esami equivalenti a quelli erogati nel proprio Paese.

 

Perugia, 23 febbraio

Il Rettore Franco Moriconi ha accolto gli  studenti stranieri arrivati in Ateneo nel secondo semestre di studi. Presentato il concorso fotografico “Perugia, lasciati ricordare!”arrivati in Ateneo nel secondo semestre di studi. 

Stamani, nell’Aula VIII di Palazzo Murena, sono stati accolti i giovani stranieri venuti a Perugia per studiare nel secondo semestre dei Dipartimenti dell’Università degli Studi. Nel primo semestre erano arrivati circa 350 studenti stranieri, in qualità di partecipanti ai programmi di mobilità internazionale.

Il  Welcome Day for International Students è stato aperto dal saluto di benvenuto del Magnifico Rettore Franco Moriconi il quale ha sottolineato che è in continuo aumento il numero dei Paesi europei ed extraeuropei che intrattengono relazioni con l’Ateneo. “Non è un  caso – ha ricordato il Rettore – che il nostro sia tra gli atenei italiani in una posizione di serie A, come attestato dal Censis, che alcuni mesi ha collocato l’Università di Perugia al primo posto nella graduatoria delle grandi università italiane. La qualità è un elemento al quale teniamo tantissimo, tanto che abbiamo richiesto in anticipo, unico Ateneo in Italia, la valutazione dei nostri corsi di laurea, da parte della Commissione nazionale Anvur. In questi giorni – ha aggiunto Moriconi – giungono i primi risultati, che ci consentono già nelle prossime settimane di introdurre correzioni sulla base delle proposte e delle osservazioni della Commissione. Il processo da noi attivato ci permette di tenere sotto controllo tutti gli elementi di qualità, a cominciare dalla didattica, al fine di favorire una rapida crescita del nostro Ateneo”.

La professoressa Elena Stanghellini,Delegato del Rettoreper le Relazioni Internazionali, ha presentato l’Ateneo di Perugia agli studentiospiti, sottolineando che la nostra è una delle più antiche università d’Europa, fondata nel 1308. Ha evidenziato, inoltre,  quanto sia accogliente la regione Umbria, dove i ragazzi studieranno nei prossimi mesi. Questi i dati della mobilità degli studenti stranieri: nel primo semestre sono stati 137, nel secondo 92, Erasmus 149, nell’ambito di Accordi bilaterali 70, per attività di tirocinio 70 e in arrivo 40. In totale gli studenti stranieri presenti nell’Ateneo saranno 558.

Il professor Fabio Maria Santucci, Delegato del Rettore per la Cooperazione Internazionale, ha dato conto delle numerose attività del suo settore, con numerosi e proficui rapporti con Paesi e organizzazioni internazionali. E’ poi intervenuto il professor Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico d’Ateneo che ha illustrato le attività del Centro.

Infine, la professoressa Maura Marinozzi, Delegato Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, ha illustrato modalità e contenuti del concorso fotografico  “Perugia, lasciati ricordare!”. Istituito dall’Ateneo per studenti e studentesse incoming, europei ed extraeuropei.

Il bando del concorso fotografico è riservato agli studenti stranieri, che hanno svolto o stanno svolgendo presso l’Ateneo di Perugia, nell’a.a. 2014/2015,  un periodo di mobilità nell’ambito del programma Erasmus o di altri programmi di scambio.

Il tema del concorso è il racconto, attraverso le immagini, della propria esperienza a Perugia. E’prevista una mostra temporanea, dove saranno esposte le 30 migliori fotografie pervenute entro i termini previsti. Per partecipare al concorso occorre caricare una fotografia all’indirizzo: relint.unipg.it/Concorso/ entro le ore 12 del 30 aprile 2015.

Le tre migliori fotografie saranno premiate:

1° premio:  1.000 euro + biglietto del concerto di Lady Gaga, Umbria Jazz 2015, 15 Luglio;

2° premio: 500 euro + biglietto del concerto di apertura, Umbria Jazz 2015, 10 Luglio;

3° premio  250 euro

Maggiori informazioni al sito internet:

http://www.unipg.it/files/pagine/230/volantino_perugia_lasciati_ricordare.pdf

Franco Moriconi

Elena Stanghellini Franco Moriconi

Elena Stanghellini

Fabio Maria Santucci

Luigi Russi

Maura Marinozzi

pubblico

Platea 3 r

Perugia, 23 febbraio

INGEGNERIA INDUSTRIALE DIVENTA INTERNAZIONALE. INAUGURAZIONE DELLA LAUREA CON DOPPIO TITOLO GRAZIE ALL’ACCORDO FRA UNIVERSITA’ POLITECNICA DI VARSAVIA E STUDIUM 

Ingegneria Industriale presso il Polo Scientifico Didattico di Terni diventa internazionale e lo fa con l’attivazione dell’omonimo corso di laurea magistrale a  doppio titolo in accordo con il Politecnico di Varsavia.

Giovedì 26 Febbraio 2015, alle ore 10:30, si terrà a Terni (Polo Scientifico Didattico di Terni, località Pentima), la conferenza stampa di inaugurazione del corso di laurea magistrale a doppio titolo in Ingegneria Industriale, una occasione che servirà per illustrare i contenuti formativi e le nuove opportunità che questa iniziativa offrirà ai studenti, e per salutare i primi giovani che già a marzo partiranno per la Polonia.

Sarà presente all’inaugurazione il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria Industriale Prof. Federico Rossi, Il Delegato  per le Relazioni Internazionali Prof.ssa Elena Stanghellini, il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Prof. Giuseppe Saccomandi e il Prof. Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni.

Il corso di laurea ternano in Ingegneria Industriale è il primo, tra tutti quelli di area ingegneristica dell’Ateneo di Perugia, ad offrire questa importante caratteristica del titolo: il vantaggio significativo rispetto ai Programmi di scambio internazionali, quali ad esempio l’Erasmus, è infatti che gli studenti al termine del loro percorso di studi conseguiranno sia il titolo di studio italiano che quello polacco.

L’accordo siglato nei primi giorni di Febbraio fra le due Università, prevede inoltre sia per gli studenti italiani che per quelli polacchi un periodo di soggiorno presso l’Università straniera di almeno sei mesi, nel corso dei quali i ragazzi seguiranno e sosterranno esami equivalenti a quelli erogati nel proprio Paese.

Perugia, 23 febbraio

Contraddizioni e verità sul cibo e l’alimentazione: si apre mercoledì 25 febbraio “Umbria. Dalla coltura alla cultura alimentare”, il convegno sui temi di EXPO2015. Degustazione della “Farsiccia”, la salsiccia di carne e farro alla moda degli antichi Romani. Sala dei Notari, Perugia, 25 febbraio 2015, ore 15

Le contraddizioni e le verità sul cibo e l’alimentazione delle popolazioni del pianeta, ma anche tutte le implicazioni locali di questi temi che riguardano la vita di ogni cittadino: a questi ampissimi scenari sia scientifici che culturali è dedicato il convegno “Umbria. Dalla coltura alla cultura” organizzato dall’Università degli Studi di Perugia con il patrocinio di EXPO 2015 e dedicato all’approfondimento di “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, il tema centrale dell’evento milanese.


Gli amministratori pubblici, gli esperti, gli studenti e la cittadinanza sono tutti invitati a partecipare a “Umbria. Dalla coltura alla cultura”, il convegno in programma il 25 e 26 febbraio prossimi alla Sala dei Notari di Perugia. L’evento rappresenta il contributo centrale di sintesi dell’Università degli Studi di Perugia sulle diverse tematiche che ruotano intorno all’accesso al cibo, alla sicurezza degli alimenti e ai molteplici aspetti culturali dell’alimentazione. A conclusione della prima giornata di lavori, alle ore 19,30 verrà offerta in degustazione la “Farsiccia”, ovvero la salsiccia di carne e farro alla moda degli antichi Romani.


L’accesso al cibo, la produzione, la distribuzione e il suo consumo sollevano molti interrogativi che riguardano tutti i paesi del mondo. L’evento costituirà, quindi, un’occasione di confronto e studio che valorizza le diverse competenze e diversità scientifiche provenienti dai 16 dipartimenti dell’Ateneo, che da mesi è impegnato in un ampio programma di iniziative multidisciplinari sui temi riguardanti l’alimentazione.


Il 25 febbraio il convegno si aprirà alle ore 15 con i saluti delle Autorità e la relazione introduttiva di Claudia Sorlini, Presidente del Comitato Scientifico di EXPO2015 del Comune di Milano e sarà articolato, nell’arco di due giornate, in 6 sessioni tematiche. Il primo giorno si discuterà di Produzione sostenibile e Cultura e radici storiche.

Giovedì 26 febbraio i lavori, che inizieranno alle 10, proseguiranno nelle seguenti sessioni, Territorio e paesaggio, Cibo e diritto e diritto al cibo, Qualità degli alimenti e salute e Alimentazione qualità della vita.

Al termine di ogni giornata verranno offerte delle degustazione di prodotti innovativi.


Il calendario degli eventi promossi dall’Ateneo in occasione di Expo 2015, con i diversi contributi scientifici, può essere visionato all’indirizzo web www.unipg.it/news/expo-2015.

Perugia, 23 febbraio

“I luoghi di Properzio: Assisi, Roma, Tivoli”, conferenza del professor Filippo Coarelli. Perugia, Dipartimento di Lettere, mercoledì 25 febbraio 2015onferenza del professor Filippo Coarelli. Perugia, Dipartimento di Lettere, mercoledì 25 febbraio 2015

Il professor Filippo Coarelli, professore Emeritodell’Università degli Studi di Perugia, terrà  una conferenza sul tema  ”I luoghi di Properzio: Assisi, Roma, Tivoli”.

L’incontroè in programma a Perugia, mercoledì 25 febbraio 2015, alle ore 11, nella Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni, sede del Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Ateneo.

“L’iniziativa vuole essere un’occasione per salutare e festeggiare Coarelli, professore Emerito del nostra Ateneo, che è stato insignito nel dicembre scorso del prestigioso titolo di Accademico di Francia. Tale riconoscimento internazionale dà lustro all’Università di Perugia – sottolinea il professor Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Ateneo -. Per questo, come Dipartimento, abbiamo deciso di  invitarlo a tenere questa conferenza che vuole essere un omaggio e un ringraziamento per quello che il professor Coarelli ha fatto in questi anni di studio e di lavoro per l’Ateneo di Perugia e per la cultura in Italia e nel mondo”.

Perugia, 20 febbraio

L’Ateneo ha riconsegnato il Registro contabile alla Città di Corciano. Cerimonia nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena con il Rettore Moriconi, il sindaco Betti, la Senatrice Ginetti e il Soprintendente Squadroni

L’Università degli Studi di Perugia ha restituito alla città di Corciano il Registro contabile della Comunità di Corciano  dove il documento fu conservato sino alla fine del XIX secolo nell’Archivio comunale prima di passare all’Ateneo perugino.

“Questa iniziativa testimonia la vicinanza dell’Università degli Studi di Perugia al territorio – ha detto il Magnifico Rettore Franco Moriconi nel corso della cerimonia nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena-. La sede migliore per conservare il Registro è certamente Corciano e per questo abbiamo voluto riconsegnarlo ai cittadini di questo centro. E’uno dei tanti atti di attenzione e di vicinanza alle varie realtà regionali che l’Ateneo compie, in diversi ambiti. Questo Registro nasce come strumento per amministrare la città e ora diventa fonte documentale e torna a casa. In una realtà, quella di Corciano, importante in quanto conserva in maniera ideale tutte le sue opere e il suo patrimonio”.

“Il Codice torna finalmente a casa, definitivamente, e questo grazie al lavoro congiunto di Comune, Università e Soprintendenza, segno tangibile di come le Istituzioni possono essere simbolo di collaborazione in vista di un fine alto – ha sottolineato Cristian Betti, sindaco di Corciano -. Torna e avrà una casa degna della sua importanza, il Torrione di Porta Santa Maria, che fra pochi giorni verrà inaugurato ed entrerà di diritto nel sistema museale corcianese come Centro espositivo permanente sulla cultura Medievale e Rinascimentale, baluardo di conoscenza e studio su un’epoca che ha contribuito a plasmare in maniera fortissima l’età moderna”.

“Una giornata, quella odierna, che porta a conclusione un’iniziativa avviata da qualche anno e  che l’amministrazione attuale  ha seguito con molta attenzioneha evidenziato la senatrice Nadia Ginetti, già Sindaco di Corciano, che nel 2012 ha avviato i contatti con l’Università per la riconsegna del Registro -. E’un progetto  importante per la valorizzazione del patrimonio culturale del Medioevo e del Rinascimento a Corciano, ma è un polo interessante per l’intera Umbria: è un esempio di come, in maniera integrata, il ‘paesaggio culturale’ ha ancora molto da dare e da dire alle comunità locali”.

“Corciano recupera il Registro del Comune che racchiude più cose, ma in particolare le delibere del consiglio che amministrava la comunità, nel periodo che va da 1442 al 1700, ben 252 anni – ha aggiunto Mario Squadroni, Soprintendente Archivistico per l’Umbria -. Non si sa come il Codice sia giunto all’Ateneo di Perugia, probabilmente fra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, e dove è rimasto per molto tempo.  La proprietà di Corciano è certa e il Rettore Moriconi ha voluto aderire alla richiesta del Comune e anche dall’a Soprintendenza Archivistica di restituire il manoscritto lì dove è stato realmente prodotto. E’importante, soprattutto per gli studiosi che del Codice sia stata fatta copia digitare per consentirne così la consultazione”.

Il Registro contabile della Comunità di Corciano

Il Registro contabile della Comunità di Corciano, noto anche come Atti della Comunità di Corciano 1448-1700,  è una fonte preziosa per la ricostruzione della storia e dell’arte di Corciano.

Vi sono contenuti consigli e riformanze, contratti, appalti e deliberazioni adottate dagli organi corcianesi in merito a imposizione e riscossione di imposte; sollecitazione di morosi; appalti di misure e macello; gestione, appalti e vendita di beni comunitari; costruzione e riparazione di edifici di interesse pubblico; elemosine per la realizzazione di opere di interesse artistico.

Fu conservato sino alla fine del XIX secolo nell’Archivio comunale di Corciano e, più tardi, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Tra le delibere contenute nel Registro si segnalano quelle per l'esecuzione del Gonfalone di Bonfigli (1472) e la Pala di San Francesco (post 1487), per l'erezione del nuovo altare dei santi patroni in Sant'Agostino (1610), e, soprattutto, per la costruzione del torrione di Porta Santa Maria (1482).

Come si è giunti alla riconsegna

I contatti con l’Università degli Studi di Perugia furono avviati dal Sindaco Ginetti nel novembre del 2012, quando in una lettera inviata al Rettore, in cui si chiedeva di riavere a Corciano, in maniera definitiva, il codice in previsione dell’apertura del Centro Espositivo Permanente sulla cultura medievale e rinascimentale presso il Torrione di Porta Santa Maria a Corciano.

Il Soprintendente Archivistico dottor Mario Squadroni ha dato subito il nulla osta al rientro del manoscritto.

I contatti sono stati ripresi qualche mese fa con il nuovo Rettore Franco Moriconi, sempre grazie alla mediazione del Curatore Massimo Reali.

Ottenuto il nulla osta del Rettore al rientro definitivo del manoscritto a Corciano, lo stesso sarà dapprima esposto al Torrione e poi sarà custodito nell’Archivio Storico della Biblioteca Gianni Rodari.

Registro 2

Registro

Betti e Moriconi

Perugia 20 febbraio

Umbria. Dalla coltura alla cultura alimentare”:  convegno dell’Università degli Studi Perugia sui temi di EXPO 2015. Sala dei Notari, Perugia, 25 e 26 febbraio 2015 

L’Università degli Studi di Perugia per EXPO 2015: anche l’Ateneo umbro contribuisce all’approfondimento di “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, il tema centrale dell’evento milanese che dal primo maggio offrirà al mondo l’occasione per riflettere e confrontarsi sui molteplici aspetti legati al cibo e all’alimentazione

Gli amministratori pubblici, gli esperti, gli studenti e la cittadinanza sono tutti invitati a partecipare a “Umbria. Dalla coltura alla cultura”, il convegno in programma il 25 e 26 febbraio prossimi alla Sala dei Notari di Perugia. L’evento rappresenta il contributo centrale di sintesi dell’Università degli Studi di Perugia sulle diverse tematiche che ruotano intorno all’accesso al cibo, alla sicurezza degli alimenti e ai molteplici aspetti culturali dell’alimentazione. 

L’accesso al cibo, la produzione, la distribuzione e il suo consumo sollevano molti interrogativi che riguardano tutti i paesi del mondo. L’evento costituirà, quindi, un’occasione di confronto e studio che valorizza le diverse competenze e diversità scientifiche provenienti dai 16 dipartimenti dell’Ateneo, che da mesi è impegnato in un ampio programma di iniziative multidisciplinari sui temi riguardanti l’alimentazione.

Il 25 febbraio il convegno si aprirà alle ore 15 con i saluti delle Autorità e la relazione introduttiva di Claudia Sorlini, Presidente del Comitato Scientifico di EXPO2015 del Comune di Milano e sarà articolato, nell’arco di due giornate, in 6 sessioni tematiche. Il primo giorno si discuterà di Produzione sostenibile e Cultura e radici storiche. Giovedì 26 febbraio i lavori, che inizieranno alle 10, proseguiranno nelle seguenti sessioni, Territorio e paesaggio, Cibo e diritto e diritto al cibo, Qualità degli alimenti e salute e Alimentazione qualità della vita. Al termine di ogni giornata verranno offerte delle degustazione di prodotti innovativi.

Il calendario degli eventi promossi dall’Ateneo in occasione di Expo 2015, con i diversi contributi scientifici, può essere visionato all’indirizzo web www.unipg.it/news/expo-2015.

Perugia 20 febbraio

Lunedì 23 febbraio, Aula VIII di Palazzo Murena, Welcome Day per  studenti stranieri. Sarà presentato il concorso fotografico “Perugia, lasciati ricordare!” 

Lunedì 23 febbraio 2015, con il  Welcome Day for International Students nell’Aula VIII di Palazzo Murena sede del Rettorato, l’Università degli Studi accoglierà i 100 giovani stranieri che studieranno a Perugia nel secondo semestre e che vanno a sommarsi ai 350 studenti già arrivati nel primo semestre. Altri 50 arriveranno, inoltre,  per le attività estive.

Dalle ore 10.45 ci sarà la registrazione degli studenti. Seguiranno, alle ore 11, gli interventi del Rettore Franco Moriconi, di Elena Stanghellini e diFabio Maria Santucci, Delegati del Rettore, rispettivamente, per le Relazioni Internazionali e per la Cooperazione Internazionale, che daranno il benvenuto agli studenti e forniranno loro informazioni inerenti il soggiorno a Perugia.

Maura Marinozzi, Delegato Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, alle ore 11.50,presenterà il concorso fotografico  “Perugia, lasciati ricordare!” dedicata agli Erasmus e, a seguire, Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico d’Ateneo, illustrerà le attività del Centro.

Al termine ci sarà un momento conviviale durante il quale gli  studenti potranno incontrare i docenti referenti dello scambio di mobilità internazionali, lo staff dell’Area Relazioni Internazionali e alcuni studenti iscritti all’Università degli Studi di Perugia.

Il bando del concorso fotografico a premi “Perugia, lasciati ricordare!”.

E’ rivolto a tutti gli studenti e le studentesse incoming, europei ed extraeuropei, che hanno svolto o stanno svolgendo presso l’Ateneo di Perugia, nell’a.a. 2014/2015,  un periodo di mobilità nell’ambito del programma Erasmus o di altri programmi di scambio.

Il tema del concorso è il racconto, attraverso le immagini, della propria esperienza a Perugia. E’prevista una mostra temporanea, dove saranno esposte le 30 migliori fotografie pervenute entro i termini previsti.

Per partecipare al concorso occorre caricare una fotografia all’indirizzo: relint.unipg.it/Concorso/ entro le ore 12 del 30 aprile 2015.

Le tre migliori fotografie saranno premiate:

1° premio:  1.000 euro + biglietto del concerto di Lady Gaga, Umbria Jazz 2015, 15 Luglio;

2° premio: 500 euro + biglietto del concerto di apertura, Umbria Jazz 2015, 10 Luglio;

3° premio  250 euro

Maggiori informazioni al sito internet:

http://www.unipg.it/files/pagine/230/volantino_perugia_lasciati_ricordare.pdf 

Perugia 20 febbraio

Domani, a Perugia, “L’Ateneo torna al Centro”  la terza tappa dell’orientamento universitario al Centri Servizi di via Mazzinia terza tappa dell’orientamento universitario al Centri Servizi di via Mazzini 

Domani,  sabato 21 febbraio 2015,  dalle ore 9 alle 19, al Centro Servizi “Galeazzo Alessi” – ex Borsa Merci in via Mazzini, terzo appuntamento di orientamento universitario “L’Ateneo torna al Centro”; riguarderà i corsi di laurea dell’ Area Economico-Politico-Giuridica.  All’appuntamento di domani è annunciata, in mattinata, la presenza del sindaco Andrea Romizi 

Con “L’Ateneo torna al Centro”, iniziativa articolata in cinque appuntamenti, fortemente voluta dal rettore Franco Moriconi, l’Università vuol far conoscere l’offerta formativa dello Studium agli studenti delle ultime classi degli Istituti di scuola media superiore. La formula dell’iniziativa prevede l’allestimento, da parte di ogni Dipartimento, di un proprio stand per la presentazione dei percorsi formativi. Nel contempo l’Ateneo, che ha scelto come sedi dell’iniziativa spazi storici e prestigiosi dell’acropoli, vuol offrire occasioni per favorire la presenza di giovani nel cuore del capoluogo umbro.

Gli appuntamenti successivi:

28 febbraio, CERP - Rocca Paolina in piazza Italia -  Area Scientifica.

7 marzo, Foyer Teatro Pavone in piazza della Repubblica - Area Umanistica.

Informazioni e prenotazioni: area.orientamentoesupporto@unipg.it ; tel  0755852187/2190.

Perugia, 19 febbraio

La responsabilità penale-amministrativa degli enti, seminari al Dipartimento di Giurisprudenza. Domani il primo incontro con il dottor Mario Formisano 

Al via domani la terza edizione dei “Laboratori 231”, dedicati all’analisi della progressiva estensione del raggio d’azione della responsabilità penale-amministrativa degli enti (società, enti pubblici economici, associazioni, fondazioni), prevista dal decreto legislativo n. 231 del 2001.

Il primo incontro, di carattere generale, sul tema “Responsabilità degli enti e processo de societate”, è in programma domani, venerdì 20 febbraio 2015, alle ore 16, nell’ Aula XI del Dipartimento di Giurisprudenza.  InterverrannoMario Formisano (Procura della Repubblica di Perugia), Giuseppe Magliocca e Carlo Fiorio (entrambi dell’ Università degli Studi di Perugia e Hook 231 s.r.l.).

L’iniziativa è organizzata dalla Commissione Anticorruzione e Responsabilità Sociale di Impresa di ICC Italia - Comitato Nazionale Italiano della Camera di Commercio Internazionale, con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e con Hook 231 S.r.l., spin-off dell’ Ateneo perugino.

Seguiranno altri quattro incontri nei quali, per ogni settore di riferimento (alimenti, sicurezza sul lavoro, tutela dei segni distintivi e diritto sportivo), si confronteranno imprenditori e magistrati (dott. Aldo Natalini, dott. Michele Adragna, dott. Massimo Casucci e dott. Sergio Sottani).

La scelta dei temi si giustifica soprattutto in ragione della locale tradizione imprenditoriale, che si distingue in modo particolare in campo alimentare e tessile: il 27 febbraio parteciperà il dott. Angelo Colussi Serravallo, Presidente dell’omonima azienda, mentre il 13 marzo saranno presenti il dott. Riccardo Stefanelli e l’Avv. Giuseppe Labianca, rispettivamente Responsabile Commerciale e General Counsel della Brunello Cucinelli S.p.A.

Anche le locali eccellenze sportive sono rappresentate: all’ultimo Laboratorio, previsto per il 20 marzo, moderato dal Prof. Carlo Calvieri, parteciperanno il dott. Mauro Lucarini (Direttore Generale A.C. Perugia) ed il Dott. Francesco Ghirelli (Manager dello Sport).

In tale prospettiva, il format dei Laboratori tende a stimolare, per tutti i settori affrontati,  un contraddittorio costruttivo tra categorie giuridiche (responsabilità da reato) e scelte di organizzazione aziendale (modello organizzativo), in cui la presenza dello spin-off accademico assicura un’efficace mediazione tra ricerca scientifica ed applicazione “sul campo” dei prodotti della ricerca stessa.

In definitiva, la cultura del “modello organizzativo” consente di rappresentare a studenti ed imprenditori le nuove frontiere della responsabilità degli enti, educandoli ad una rinnovata etica d'impresa.

Perugia, 19 febbraio

Welcome Day per  studenti stranieri, lunedì 23 febbraio, Aula VIII di Palazzo Murena. C’è anche un concorso fotografico 

Un incontro per dare il benvenuto agli studenti stranieri. Lunedì 23 febbraio 2015, con il  Welcome Day for International Students nell’Aula VIII di Palazzo Murena sede del Rettorato, l’Università degli Studi accoglierà i 100 giovani stranieri che studieranno a Perugia nel secondo semestre e che vanno a sommarsi ai 350 studenti già arrivati nel primo semestre. Altri 50 arriveranno, inoltre,  per le attività estive.

Dalle ore 10.45 ci sarà la registrazione degli studenti. Seguiranno, alle ore 11, gli interventi del Rettore Franco Moriconi, di Elena Stanghellini e diFabio Maria Santucci, Delegati del Rettore, rispettivamente, per le Relazioni Internazionali e per la Cooperazione Internazionale, che daranno il benvenuto agli studenti e forniranno loro informazioni inerenti il soggiorno a Perugia.

La novità di questo incontro sarà rappresentata dalla presentazione di un concorso fotografico organizzato proprio per gli studenti Erasmus. Maura Marinozzi, Delegato Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, alle ore 11.50,presenterà questa iniziativa fotografica  “Perugia, lasciati ricordare!” e, a seguire, Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico d’Ateneo, illustrerà le attività del Centro.

Al termine ci sarà un momento conviviale durante il quale gli  studenti potranno incontrare i docenti referenti dello scambio di mobilità internazionali, lo staff dell’Area Relazioni Internazionali e alcuni studenti iscritti all’Università degli Studi di Perugia.

Il bando del concorso fotografico a premi “Perugia, lasciati ricordare!”.

E’ rivolto a tutti gli studenti e le studentesse incoming, europei ed extraeuropei, che hanno svolto o stanno svolgendo presso l’Ateneo di Perugia, nell’a.a. 2014/2015,  un periodo di mobilità nell’ambito del programma Erasmus o di altri programmi di scambio.

Il tema del concorso è il racconto, attraverso le immagini, della propria esperienza a Perugia. E’prevista una mostra temporanea, dove saranno esposte le 30 migliori fotografie pervenute entro i termini previsti.

Per partecipare al concorso occorre caricare una fotografia all’indirizzo: relint.unipg.it/Concorso/ entro le ore 12 del 30 aprile 2015.

Le tre migliori fotografie saranno premiate:

1° premio:  1.000 euro + biglietto del concerto di Lady Gaga, Umbria Jazz 2015, 15 Luglio;

2° premio: 500 euro + biglietto del concerto di apertura, Umbria Jazz 2015, 10 Luglio;

3° premio  250 euro

Maggiori informazioni al sito internet:

http://www.unipg.it/files/pagine/230/volantino_perugia_lasciati_ricordare.pdf

Perugia, 18 febbraio

Sabato 21 febbraio, a Perugia, “L’Ateneo torna al Centro”, la terza tappa dell’orientamento universitario al Centri Servizi Galeazzi 

Il terzo appuntamento di orientamento universitario “L’Ateneo torna al Centro” si svolgerà sabato 21 febbraio 2015,  dalle ore 9 alle 19, al Centri Servizi Galeazzi – ex Borsa Merci in via Mazzini; riguarderà i corsi di laurea dell’ Area Economico-Politico-Giuridica.

Con “L’Ateneo torna al Centro”, iniziativa articolata in cinque appuntamenti, fortemente voluta dal rettore Franco Moriconi, l’Università vuol far conoscere l’offerta formativa dello Studium agli studenti delle ultime classi degli Istituti di scuola media superiore. La formula dell’iniziativa prevede l’allestimento, da parte di ogni Dipartimento, di un proprio stand per la presentazione dei percorsi formativi. Nel contempo l’Ateneo, che ha scelto come sedi dell’iniziativa spazi storici e prestigiosi dell’acropoli, vuol offrire occasioni per favorire la presenza di giovani nel cuore del capoluogo umbro.

All’appuntamento di sabato al Centri Servizi Galeazzi è annunciata, in mattinata, la presenza del sindaco Andrea Romizi.

Gli appuntamenti successivi:

28 febbraio, CERP - Rocca Paolina in piazza Italia -  Area Scientifica.

7 marzo, Foyer Teatro Pavone in piazza della Repubblica - Area Umanistica.

Informazioni e prenotazioni: area.orientamentoesupporto@unipg.it ; tel  0755852187/2190.

Perugia, 18 febbraio

La prolusione del professor Luiso per la giornata inaugurale dei corsi della Scuola di specializzazione per le professioni legali “L.Migliorini”. Perugia, Dipartimento di Giurisprudenza, giovedì 19 febbraio 2015

Nell’Aula 3 del Dipartimento di Giurisprudenza, domani, giovedì 19 febbraio 2015, alle ore 15.30, si svolgerà la giornata inaugurale dell’a.a. 2014-’15 della Scuola di specializzazione per le professioni legali intitolata al professor Lorenzo Migliorini.

Il professor Francesco Paolo Luiso, ordinario di Diritto processuale all’Università di Pisa, terrà la prolusione sul tema “Il processo civile: la stagione delle riforme”. 

I lavori saranno introdotti da Wladimiro De Nunzio, Presidente della Corte d’Appello di Perugia.

Porteranno i saluti il Magnifico Rettore Franco Moriconi e i professori Giovanni Marini, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e Andrea Orestano, direttore della scuola di specializzazione per le professioni legali “L.Migliorini”.

Perugia, 18 febbraio

A “Speciale Università” la professoressa Paolucci illustra il progetto “Memoria poetica e poesia della memoria”. Spazio anche per “RandAgiamo” con la professoressa Diveri. Giovedì  19 febbraio 2015 su Tef Channel  

Giovedì  19 febbraio 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

In apertura si parlerà del progetto di ricerca condotto dalla professoressa Paola Paolucci “Memoria poetica e poesia della memoria. Ricorrenze lessicali e tematiche nella versificazione epigrafica e nel sistema letterario". Tale progetto intende creare e mettere a disposizione della comunità scientifica un motore di ricerca plurilingue, semantico e tematico oltre che lessicale, selettivo per epoche, per tendenze linguistiche, per differenze regionali e locali, per origini e destinazioni sociali e culturali.

Nella seconda parte verrà presentato il progetto "RandAgiamo" con la presenza in studio della professoressa Silvana Diverio.

La puntata sarà replicata martedì 24 febbraio 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 18 febbraio

La professoressa Annalisa Volpone a  “L’uovo di Colombo” illustrerà il Centro di Studi sul Modernismo Europeo. Giovedì 19 febbraio, su “Umbria Radio”

Giovedì 19 febbraio 2015, la professoressa Annalisa Volpone sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Annalisa Volpone, è ricercatrice e docente di Letteratura inglese al Dipartimento di lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia. Illustrerà una nuova esperienza di ricerca che si sta avviando, il nascituro  Centro di Studi sul Modernismo Europeo (Cems) che staprendendo il via su sua iniziativa e insieme con Massimiliano Tortora, docente di Italianistica dell’Ateneo perugino.  

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 22 febbraio 2015 alle ore 15.

Perugia, 17 febbraio

Cerimonia di riconsegna del Registro contabile alla Città di Corciano

Perugia (Palazzo Murena), venerdì 20 febbraio 2015 – ore 12

L’Università degli Studi di Perugia restituirà alla città di Corciano il Registro contabile della Comunità di Corciano, dove il documento fu conservato sino alla fine del XIX secolo presso l’Archivio comunale e più tardi è passato all’Ateneo perugino.

La cerimonia di consegna si terrà venerdì 20 febbraio 2015, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede dell’amministrazione centrale dell’Università.

Interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Sindaco di Corciano Cristian Betti, il Soprintendente Archivistico per l’Umbria Mario Squadroni e la Senatrice Nadia Ginetti, già Sindaco di Corciano, che nel 2012 ha avviato i contatti con l’Università per la riconsegna del Registro.

Perugia, 17 febbraio

Bando per borse Erasmus+ per la mobilità di studenti. Le domande entro le ore 17 del 12 marzo 2015

Il calendario degli incontri informativi  

L’Università degli Studi di Perugia ha pubblicato l'avviso di selezione per l'attribuzione di borse di studio Erasmus+ per la mobilità di studenti, che consentiranno, nel periodo 1 giugno 2015 - 30 settembre 2016, periodi di studio all'estero (da tre a dodici mesi) presso un Istituto Superiore di uno dei Paesi partecipanti al Programma.

La domanda di partecipazione è disponibile a decorrere dal 19 febbraio 2015 e dovrà essere compilata esclusivamenteon linetramite il collegamento all’indirizzo internet http://uri.unipg.it/candidatura/ entro le  ore 17,00 del giorno 12 marzo 2015.

L’avviso completo è  consultabile all’indirizzo internet: http://www.unipg.it/internazionale/bandi.

Giornate informative sul bando Erasmus+

Gli studenti interessati a presentare la propria candidatura per una mobilità per studio nell’ambito del Programma Erasmus+ sono invitati a partecipare alla presentazione del bando che avrà luogo secondo il seguente calendario:

Giovedì 19 febbraio ore 15,00 - Aula 7- Sede Centrale Palazzo Murena - Piazza Università, 1

Martedì 24 febbraio ore 11,00 - Studenti iscritti a corsi di studio afferenti al Polo didattico di Terni – Loc. San Valentino, Aula 1.

Mercoledì 25 febbraio ore 12,00-Aula 7-Sede Centrale Palazzo Murena - Piazza Università,1

Giovedì 26 febbraio ore 12,00 - Aula 7- Sede Centrale, Palazzo Murena - Piazza Università,1

Giovedì 5 marzo ore 12,00 - Aula 7 - Sede Centrale, Palazzo Murena - Piazza Università, 1

Ulteriori incontri potranno essere organizzati presso i Dipartimenti e saranno resi noti nel sito dell’Area Relazioni Internazionali (http://www.unipg.it/internazionale).

Il Programma Erasmus+ studio consente agli studenti di trascorrere un periodo di studi continuativo presso una Università europea, titolare della Erasmus Charter for Higher Education (ECHE), convenzionata con l'Università degli Studi di Perugia.

Paesi partecipanti al programma Erasmus+:

i 27 Stati membri dell'Unione europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro,

Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda,

Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo,

Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Slovenia, Spagna,

Svezia e Ungheria;

- i 3 Paesi dello Spazio Economico Europeo: Islanda, Liechtenstein, Norvegia;

- i 2 Paesi candidati all’adesione: Turchia, ex Repubblica Iugoslava di Macedonia.

Perugia, 17 febbraio

Presentato, domani alla Galleria Nazionale dell’Umbria, il volume "Science and Art. The painted surface"

Domani, mercoledì 18 febbraio 2015, alle ore 16,30,  sarà presentato a Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria, il volume "Science and Art. The painted surface", curato dai professori Antonio Sgamellotti, Brunetto Giovanni Brunetti e Costanza Miliani.

Interverranno alla presentazione Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo di Perugia, Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell’Umbria, Fabrizio Bracco e Maria Teresa Severini, assessori alla Cultura rispettivamente della Regione Umbria e  del Comune di Perugia, Paolo Belardi, Direttore dell'Accademia di Belle Arti.

Perugia, 16 febbraio

Presentazione del volume "Science and Art. The painted surface"

Perugia, (Galleria Nazionale dell’Umbria), mercoledì 18 febbraio 2015 - ore 16.30

Mercoledì 18 febbraio 2015, alla Galleria Nazionale di Perugia, ore 16.30,  verrà presentato il volume "Science and Art. The painted surface", curato dai professori Antonio Sgamellotti, Brunetto Giovanni Brunetti e Costanza Miliani.

Interverranno alla presentazione Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo di Perugia, Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell’Umbria, Fabrizio Bracco e Maria Teresa Severini, rispettivamente assessori regionale e municipale alla Cultura, Paolo Belardi, Direttore dell'Accademia di Belle Arti.

Science and Art. The Painted Surface

Edited by Antonio Sgamellotti, Brunetto Giovanni Brunetti and Costanza Miliani

Publisher: Royal Society of Chemistry

ISBN: 9781849738187

Price: £49.99 | $80.00

Publishing date: 14/08/2014

Target Audience: Professional and scholarly

Format: Hardback

Size: 234 x 156 (Royal 8vo)

Pages: 644

BIC: ABC, PN, TGM

Scienza ed Arte si rivelano sempre più compenetrate nello studio e la conservazione delle opere d'arte. La scienza riveste un ruolo fondamentale nei beni culturali: dallo sviluppo di nuove metodologie analitiche per lo studio delle tecniche artistiche, alle indagini per la conservazione dei materiali da trasmettere alle future generazioni. Ad esempio, l'analisi multispettrale ad alta risoluzione dei dipinti, permette agli storici dell’arte di scoprire i disegni preparatori sottostanti lo strato pittorico e non visibili, mentre l'uso di tecniche analitiche non-invasive o micro-invasive permette agli scienziati di identificare pigmenti, coloranti e leganti, la cui conoscenza è fondamentale per il  lavoro dei conservatori. Consente inoltre, ai curatori, una migliore comprensione della genesi di un’opera, svelandone i percorsi creativi.

Attraverso la descrizione di numerosi casi studio, realizzata all’interno dello stesso capitolo da scienziati, storici dell'arte, archeologici e conservatori, il volume "Science and Art. The painted surface" (Scienza ed Arte. La superficie dipinta) dimostra come la collaborazione tra discipline umanistiche e scientifiche  porti ad una migliore comprensione della storia dell'arte e ad uno sviluppo migliorativo delle metodologie di conservazione delle opere. I dipinti descritti nel volume ed oggetto di studio, spaziano dall’antichità al Rinascimento, fino all'Arte moderna e contemporanea, e rappresentano espressioni artistiche di differenti parti del mondo: dall'estremo Oriente, all'America ed all'Europa.

Gli argomenti trattati riguardano lo studio di superfici policrome di manoscritti pre-Colombiani e medievali, la scoperta di immagini nascoste sotto la superficie di dipinti di Van Gogh, la conservazione dei dipinti acrilici nell'Arte contemporanea e l’affascinante caducità dei materiali impiegati nel disegno contemporaneo.

Il volume, pubblicato dalla Royal Society of  Chemistry raccoglie, in 644 pagine,  i contributi di  116 autori di 19 paesi, appartenenti a 79 istituzioni internazionali e 10  Musei tra cui  il Metropolitan Museum of Art di New York, l'Art Institute of Chicago, il Getty Conservation Institute di Los Angeles, l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la National Gallery e la Tate Britain di Londra, l'Academy of Fine Art di Varsavia e la National Gallery di Copenhagen.

Testimonianza e coronamento del fruttuoso connubio fra scienza ed arte è rappresentato dal capitolo sui dipinti tibetani Thangka –in apertura del volume- scritto dal Premio Nobel per la Chimica Richard Ernst.

Informazioni sugli autori

Antonio Sgamellotti è Accademico dei Lincei e Professore Emerito dell'Università di Perugia. È co-fondatore e Presidente Onorario del Centro di Eccellenza SMAArt di Perugia (Scientific Methodologies applied to Archaelogy and Art). I suoi interessi di ricerca riguardano calcoli avanzati in chimica, proprietà strutturali ed elettroniche di molecole e materiali inorganici, proprietà spettroscopiche e caratterizzazione di manufatti archeologici e di interesse storico- artistico.

Brunetto Giovanni Brunetti è Professore Ordinario di Chimica Generale ed Inorganica all'Università di Perugia. È coordinatore del progetto europeo CHARISMA ( Cultural Heritage Advanced Research Infrastructures: Synergy for a Multidisciplinary Approach to Conservation/Restoration) e Presidente del Centro di Eccellenza SMAArt ( Scientific Methodologies applied to Archaeology and Art)

Costanza Miliani è ricercatrice dell'Istituto CNR di Scienze e Tecnologie Molecolari (CNR-ISTM) e coordinatrice del laboratorio mobile MOLAB® all’interno del progetto CHARISMA. I suoi interessi di ricerca includono tecniche spettroscopiche non-invasive per indagini in situ sui beni culturali.

Perugia, 12 febbraio

I primi risultati illustrati a Malta dal prof Luca Gammaitoni dell’Ateneo di Perugia che dirige il progetto LANDAUER per computer a basso consumo energetico

Il progetto internazionale LANDAUER studia computer di nuova concezione, caratterizzati da un consumo energetico mille volte inferiore ai pc attuali. E’finanziato dalla Commissione Europea nel VII programma quadro (con oltre tre milioni di euro) ed è diretto dal professor Luca Gammaitoni, responsabile del laboratorio NiPS (Noise in Physical Systems) dell’Università degli Studi di Perugia.

I primi risultati scientifici del progetto, coordinato dall’Ateneo perugino, al quale partecipano cinque gruppi di ricerca provenienti da Germania, Olanda, Portogallo e Italia, vengono presentati in questi giorni nel corso del meeting internazionale del progetto LANDAUER che si tiene a Sant Julian (Malta). Sono il frutto di un lavoro durato tre anni e che si concluderà il prossimo agosto, ma i primi risultati scientifici indicano sin da ora la possibilità di diminuire il consumo energetico nei computer del futuro di diversi ordini di grandezza.

“Tra i risultati più interessanti presentati in questi giorni è un sistema di calcolo basato sull’impiego di nano-magneti: calamite naturali grandi solo pochi miliardesimi di metro – spiega il professor Gammaitoni -. Questi nuovi sistemi sono frutto della collaborazione del gruppo GHOST, diretto dal professor Giovanni Carlotti dell’Università di Perugia, con i laboratori di nanotecnologie dell’Università di Wuerzburg, in Germania. Di particolare interesse anche i sistemi nano-meccanici frutto della collaborazione di Perugia, laboratorio NiPS, con l’Università di Delft, in Olanda”.

Per approfondire: www.landauer-prj.eu

Perugia, 12 febbraio

Comune e Università insieme nella gestione del Progetto europeo Chums per migliorare la mobilità e la qualità della vita della città di Perugia

Migliorare la qualità della vita nella città di Perugia è l’obiettivo comune dell’Università degli Studi di Perugia e dell’amministrazione comunale del Capoluogo umbro che, stamani in conferenza stampa, nella Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori, hanno presentato il “Progetto Chums” (Changing Habits for Urban Mobility Solutions), dedicato alla mobilità sostenibile.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti per l’Ateneo il Pro Rettore Fabrizio Figorilli e il Mobility Manager Massimo Lacquaniti, e per il Comune il Vice Sindaco Urbano Barelli, Cristiana Casaioli, Assessore municipale a Commercio, Artigianato e Mobilità, e la dirigente Stefania Papa.

 

“Si tratta di un’ottima iniziativa che va nella giusta direzioneha dichiarato il Pro Rettore Figorilli – per chi come noi ha a cuore la qualità di vita nella città. Questa è un’opportunità da cogliere subito con l’auspicio che, come accaduto con ‘L’uovo di Colombo’, il percorso del progetto condiviso tra Comune e Università possa tradursi in soluzioni concrete alla portata di tutti”.

Il Pro Rettore, inoltre, ha evocato alcune situazioni come quella dell’area della Conca con il parcheggio universitario di via Pascoli, da tempo insufficiente ad accogliere le auto dei dipendenti (docenti e non docenti) e degli studenti. “La collaborazione con il Comune dovrebbe servire a trovare soluzioni pratiche che vanno oltre il progetto in questione, come nel caso del parcheggio nella zona di San Francesco al Prato, di mattina costantemente vuoto – ha rilevato Figorilli – che con l’apertura al traffico, anche solo temporanea, della via di accesso ora sottoposta a divieto di transito, potrebbe accogliere comodamente 30-40 auto di dipendenti dell’Ateneo che hanno il loro posto di lavoro nei dipartimenti umanistici del centro storico”.

Nel suo intervento il Mobility Manager Lacquaniti ha fatto il punto sulle iniziative adottate dall’Ateneo con l’invio di una lettera a 1.200 dipendenti (tra docenti e personale tecnico amministrativo) per informarli sui contenuti del progetto e invitarli ad aderire alle possibilità di mobilità con l’auto, dando applicazione all’ipotesi di più viaggiatori con lo stesso mezzo di trasporto. Nelle prossime settimane allo stesso personale sarà inviato un questionario per raccogliere dati sulle diverse situazioni ed eventuali proposte.

Sui contenuti e sulle finalità del progetto sono intervenuti il Vice Sindaco Barelli e l’Assessore Casaioli, mentre la Stefania Papa ha dato conto di alcuni aspetti tecnici.

PERUGIA: MOBILITA’ SOSTENIBILE – PROGETTO CHUMS

Il Comune di Perugia, in partenariato internazionale con le città di Edinburgo (UK), Toulouse (F), Leuven (BE) e Craiova (RO), partecipa al progetto denominato CHUMS (Changing Habits for Urban Mobility Solutions), cofinanziato con fondi europei all’interno del Programma IEE (http://ec.europa.eu/energy/intelligent/projects/en/projects/chums; http://chums-carpooling.eu/).

Il progetto CHUMS si propone di aumentare l’attuale coefficiente di occupazione delle auto (numero medio di persone a bordo della stessa auto pari a, nel caso di Perugia, 1,17) e suggerire alternative per quegli spostamenti urbani (mediamente il 50%) che non trovano risposte adeguate nel trasporto pubblico convenzionale.

Il target di progetto (a Perugia) è costituito dai dipendenti del Comune e dell'Università degli Studi. 

In estrema sintesi, nell’ambito del progetto CHUMS, il Comune di Perugia si impegna ad implementare le seguenti tre azioni:

1.       mettere a disposizione dei propri dipendenti e di quelli dell’Università degli Studi di Perugia un sistema di carpooling (basato sull'utilizzo di un matching software);

2.       promuovere l’utilizzo di tale sistema attraverso:

a.       le "Carpool week" (una a settembre 2015 - in occasione della European Mobility Week - ed una a marzo 2016); si tratta di settimane durante le quali avranno corso alcuni eventi miranti ad intensificare la promozione del carpooling che sarà comunque effettuata per tutta la durata del progetto;

b.       una lotteria che mette in palio premi riservati ai dipendenti che sperimenteranno il carpooling. La lotteria si terrà per tutto il periodo da settembre 2015 a giugno 2016 con premi settimanali e mensili riservati sia ai dipendenti che offrono uno "spostamento" sia a quelli che lo richiedono. Più si è "attivi", più chance si hanno di vincere. Saranno messi in palio premi mensili del valore di circa 100 euro (a scelta tra buoni carburante, un abbonamento mensile in un parcheggio, una macchina fotografica), premi settimanali del valore di circa 20 euro (a scelta tra buoni carburante e due multicorsa per il trasporto pubblico) ed un premio "iniziale" del valore di circa 200 euro (a scelta tra buoni carburante, un abbonamento per due mesi in un parcheggio, un tablet).

3.       fornire ai dipendenti interessati, attraverso lo strumento del Piano Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL), alternative concrete all’uso dell’auto per il raggiungimento del posto di lavoro.

A fine gennaio è stato inviato, ai dipendenti del Comune e dell’Università, un invito a rispondere ad un breve questionario on line utile a raccogliere preziose informazioni di base; il numero di questionari compilati (ha risposto circa il 39% dei soggetti contattati – dati del 02.02.2015) conferma il grande interesse dei lavoratori nei confronti di queste tematiche.

Il progetto ha avuto inizio il 1° marzo 2014 e terminerà il 31 agosto 2016 (30 mesi). Il budget prevede, per il Comune di Perugia, un finanziamento comunitario per € 101.754.

Alcuni dati:

- lo split modale riferito all’intero Comune di Perugia è ripartito come segue:

- auto = 66%

- trasporto pubblico =12%

- altro (piedi, motocicli, bici, etc.) = 22%

Degli spostamenti effettuati con l’auto, il 55% sono da attribuire ad automobilisti singoli, il restante 11% ad automobilisti come passeggero.

La percentuale di occupazione è 1,17.

Sulla base dei dati raccolti durante lo sviluppo del progetto RENAISSANCE (2012), lo split modale riferito al sottogruppo dei dipendenti del Comune di Perugia è ripartito come segue:

- auto = 58%

- trasporto pubblico =28%

- altro (piedi, motocicli, bici, etc.) = 14%

In questo caso, però, la percentuale degli “spostamenti singoli” è pari al 53% mentre quella degli spostamenti come passeggero è pari al 5%, meno della metà di quella riferita all’intero Comune.

La percentuale di occupazione è 1,09.

 

Progetto 1

 

Perugia, 11 febbraio

Conferito alla dottoressa Giulia Gigliarelli, laureata in Farmacia, il premio “Augusta Perusia” in memoria di Isabella Montanini Mezzasoma  

Stamani, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo, è stato conferito il Premio di laurea “Augusta Perusia” 2015 vinto dalla dottoressa Giulia Gigliarelli.

Il riconscimento è stato istituito dal Lions Club International "Augusta Perusia" in memoria della socia fondatrice professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, docente di Chimica dell’Ateneo di Perugia.

“Quello odierno è un appuntamento tradizionale al quale teniamo in maniera particolare e sono qui al posto del Rettore Moriconi, trattenuto da un impegno fuori sede – ha detto il professor Fabrizio Figorilli, Pro Rettore dell’Università di Perugia –. Vogliamo, infatti, tenere vivo il ricordo di personaggi come la professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, che è stata un esempio dedicando la sua vita all’Ateneo. Un simbolo di attaccamento e di dedizione di cui i figli Lorenzo e Letizia possono essere orgogliosi”.

Il premio è stato consegnato alla dottoressa Gigliarelli dalla professoressa Anna Maria Guerrini Santoni, Past-Presidente del Lion Club Perugia Augusta Perusia, alla presenza del prof. Benedetto Natalini, Direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, del dottor Oronzo Penza,  presidente del Lions Club Perugia ‘Augusta Perusia’, del professor Lorenzo e della dottoressa Letizia Mezzasoma, figli della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, e di fronte ad un pubblico composto da docenti universitari e soci  del Lions Club.

L’importo del premio di laurea è di 1.000 euro e destinato a riconoscere la migliore carriera universitaria di un laureato con titolo conseguito nel corso di Laurea in Farmacia dell’Università degli Studi di Perugia. La vincitrice è stata selezionata tra laureati di età non superiore ai 27 anni che hanno conseguito la laurea in Farmacia nell’Università di Perugia, tra il 1 settembre 2013 e 30 luglio 2014. 

La dottoressa Giulia Gigliarelli, è Dottore Magistrale in Farmacia con la votazione di 110/110 e lode e bacio accademico.

Titolo della Tesi sperimentale: "Malabaricatrienone a Malabaricatrienolo: due nuovi triterpeni triciclici da Bursera microphylla A. Gray". Relatore: Prof.ssa Maria Carla Marcotullio

 

Premiazione 3 t

Premiazione 1t

Figorilli e Gigliarelli 1 t

Giulia Gigliarelli 3 t

Perugia, 11 febbraio

Il professor Claudio Santi a  “L’uovo di Colombo”. Illustrerà gli studi sul selenio e delle nuove metodiche di ‘chimica verde’ - Giovedì 12 febbraio, su “Umbria Radio” 

Giovedì 12 febbraio 2015, il professor Claudio Santi sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Claudio Santi, professore associato del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Ateneo, è docente di Metodi fisici in Chimica organica e di Chimica delle sostanze organiche naturali. Fa parte del Gruppo di Ricerca di “Catalisi e Chimica Organica Verde” e del network di ricerca internazionale “SeS Redox & Catalysis”.

Nel corso dell’intervento a Umbria Radio il professor Santi, oltre alla Chimica organica in generale, parlerà della Chimica delle sostanze naturali. Si soffermerà, inoltre, sugli studi sui composti seleniorganici per i quali il professore perugino è stato fra i primi a ipotizzare le opportunità che tale composti possono offrire per la messa a punto di nuove metodiche di chimica verde.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz. La puntata sarà replicata domenica 15 febbraio 2015 alle ore 15.

Perugia, 11 febbraio

13 studenti della Tunghai University concludono con successo lo stage nelle imprese umbre. Giornata finale della Quinta edizione del Taiwan-Italy program (TIP)concludono con successo lo stage nelle imprese umbre. 

Tredici studenti della Tunghai University di Taiwan, al termine di cinque mesi di stage in imprese umbre e dopo aver frequentato i seminari del Dipartimento di Ingegneria sui temi della gestione di impresa, hanno presentato il lavoro svolto nel periodo di formazione italiano previsto dal Taiwan-Italy program (TIP) nel corso della Giornata conclusiva, svoltasi nell’Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo perugino.

Sulla base dell’accordo stipulato dall’Università degli Studi di Perugia con l’Istituzione taiwanese, infatti, ogni anno vengono accolti a Perugia da 12 a 15 studenti provenienti dal paese asiatico al fine di trascorrere un periodo di stage in imprese umbre e frequentare sessioni formative presso lo Studium sui temi dalla organizzazione e management aziendale.

Le imprese umbre che hanno aderito al programma accogliendo i giovani asiatici sono state Arte Hotel, Brantabee, Computer Lab, Fondazione Lungarotti, La posta dei Donini, Sviluppumbria, TUCEP, UESYS, Unique, Veragon: la possibilità di avere la collaborazione di un laureato taiwanese ha consentito a tali imprese di accedere a mercati asiatici che - in alcuni casi - non erano ancora attivi.

Il Taiwan-Italy program è coordinato dal prof. Paolo Carbone, Dipartimento di Ingegneria, e organizzato da un Comitato internazionale composto, oltre che da Carbone, dal prof. Kashi Balachandran, già professore presso la statunitense New York University; dal prof. Paolo Taticchi, Imperial College London; dal prof. Shu-Hsing Li, National Taiwan University, Taiwan e dal prof. En-Te, Tunghai University, Taiwan. Inoltre, ha partecipato alla realizzazione del progetto di stage l’ingegnere Tecla De Luca, in qualità di tutor del programma.

Al termine delle presentazioni delle relazioni, gli studenti partecipanti hanno ricevuto gli attestati finali di partecipazione: l’evento si è poi concluso con una cena sociale 

SAM 4870 r

SAM 4879 r

Perugia, 11 febbraio

Presentazione del Progetto Chums per la mobilità sostenibile - Perugia, Sala della Vaccara – Palazzo dei Priori - Giovedì 12 febbraio 2015 - ore 10.30 

Domani, giovedì 12 febbraio 2015, alle ore 10.30, nella Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori, a Perugia si terrà una conferenza stampa per la presentazione del “Progetto Chums”, dedicato alla mobilità sostenibile.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, e gli amministratori del Comune di Perugia, Urbano Barelli, Vice Sindaco, e Cristiana Casaioli, Assessore a Commercio, Artigianato e Mobilità; inoltre Stefania Papa S.O Sviluppo Economico.

Il “Progetto Chums” (Changing Habits for Urban Mobility Solutions),è un progetto europeo al quale partecipano il Comune di Perugia e l’Università degli studi di Perugia al fine di sperimentare nuove forme di mobilità sostenibile.

Perugia, 11 febbraio

Progetto  RandAgiamo - E’ iniziato al Dipartimento di Medicina Veterinaria il terzo Corso di formazione per volontari nelle passeggiate dei caniE’ iniziato al Dipartimento di Medicina Veterinaria il terzo Corso di formazione per volontari nelle passeggiate dei cani

Nell’ambito del Progetto RandAgiamo è iniziato il terzo corso di formazione per volontari impegnati nelle passeggiate dei cani di canile.

Nell'Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia, si è tenuta il 10 febbraio la prima lezione. Ne seguiranno altre domani, giovedì 12 e venerdì 13 febbraio 2015, per parlare di comportamento del cane, di approcci comunicativi tra uomo e cane, di benessere animale e legislazione veterinaria per la prevenzione del randagismo.

Il corso è finalizzato alla formazione dei volontari che potranno coadiuvare il team del Progetto RandAgiamo nelle diverse attività di socializzazione e arricchimento ambientale dei cani in canile e alle iniziative promosse per informare e sensibilizzare i cittadini sul valore della relazione con l’animale e le buone pratiche per una felice convivenza in famiglia.

RandAgiamo, un progetto promosso dalla Regione Umbria come modello operativo per promuove l’adozione dei cani di canile, è svolto in collaborazione tra il Laboratorio di Etologia e Benessere Animale (LEBA) del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia e il Servizio Veterinario, di Igiene Urbana e Prevenzione Randagismo dell’USL Umbria 1 e USL Umbria 2.

Perugia, 10 febbraio

CONFERENZA STAMPA

Presentazione del Progetto Chums per la mobilità sostenibile

Perugia, Sala della Vaccara – Palazzo dei Priori, giovedì 12 febbraio - ore 10.30

Giovedì 12 febbraio 2015, alle ore 10.30, nella Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori, a Perugia si svolgerà una conferenza stampa per la presentazione del “Progetto Chums”, dedicato alla mobilità sostenibile.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, e gli amministratori del Comune di Perugia, Urbano Barelli, Vice Sindaco, e Cristiana Casaioli, Assessore a Commercio, Artigianato e Mobilità; inoltre Stefania Papa S.O Sviluppo Economico.

Il “Progetto Chums” (Changing Habits for Urban Mobility Solutions),è un progetto europeo al quale partecipano il Comune di Perugia e l’Università degli studi di Perugia al fine di sperimentare nuove forme di mobilità sostenibile.

Perugia, 10 febbraio

Il premio di laurea “Augusta Perusia” in memoria di Isabella Montanini Mezzasoma sarà consegnato alla dottoressa Giulia Gigliarelli, laureata in Farmacia

 Perugia, Sala Dottorato di Palazzo Murena, mercoledì, 11 febbraio 2015 – ore 11

Domani, mercoledì 11 febbraio 2015, alle ore 11, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo di Perugia, è in programma la cerimonia di conferimento del Premio di laurea “Augusta Perusia” 2015.  

Vincitrice è la dottoressa Giulia Gigliarelli, che riceverà il premio istituito dal Lions Club International "Augusta Perusia" in memoria della socia fondatrice professoressa Isabella Montanini Mezzasoma   

Interverranno, oltre alla vincitrice, il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il dottor Oronzo Penza,  presidente del Lion Club Perugia Augusta Perusia, la professoressa Anna Maria Guerrini Santoni, Past-Presidente del Lion Club Perugia Augusta Perusia, il professore Benedetto Natalini, Direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, il professor Lorenzo e la dottoressa Letizia Mezzasoma, figli della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma.

L’importo del premio di laurea di 1.000 euro è destinato a riconoscere la migliore carriera universitaria di un laureato con titolo conseguito nel corso di Laurea in Farmacia dell’Università degli Studi di Perugia.

Potevano partecipare laureati di età non superiore ai 27 anni e che hanno conseguito la laurea in Farmacia presso l’Università degli Studi di Perugia nel periodo 1 settembre 2013 - 30 luglio 2014.

 

La dottoressa Giulia Gigliarelli, è Dottore Magistrale in Farmacia con la votazione di 110/110 e lode e bacio accademico.

Titolo della Tesi sperimentale : "Malabaricatrienone a Malabaricatrienolo : due nuovi triterpeni triciclici da Bursera microphylla A. Gray". Relatore : Prof.ssa Maria Carla Marcotullio

Perugia, 9 febbraio

Firmato a Palazzo Murena Protocollo d’intesa tra Università di Perugia e Ministero Agricoltura Repubblica di Albania

Stamani a Palazzo Murena è stato firmato un accordo di cooperazione internazionale tra l’Università degli Studi di Perugia e il Ministero dell’Agricoltura, Alimentazione e Sicurezza alimentare dell’Albania che troverà attuazione in singoli Progetti operativi.

L’accordo è stato siglato, nella Sala del Dottorato, sede del Fondo antico dell’Ateneo, dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e da Edmond Panariti, Ministro della Repubblica di Albania.

“E’ un’intesa di grande importanza che, partendo  dai rapporti esistenti tra Albania e Dipartimento di Veterinaria di Perugia, avrà uno sviluppo che coinvolgerà tutti i dipartimenti del nostro Ateneo - ha dichiarato il professor Moriconi –. Oggi ufficializziamo un rapporto che viene avanti da anni e che dall’ambito didattico si allargherà alla ricerca scientifica, mettendo a disposizione dell’Albania le competenze dell’Università perugina. Devo ringraziare la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini che si è adoperata per facilitare l’accordo”. Il Ministro Panariti, oltre a manifestare interesse e ammirazione per la biblioteca storica dell’Ateneo, ha auspicato che la firma del protocollo consenta un rapido passaggio alla fase operativa.

Finora, i rapporti fra Albania e la Medicina Veterinaria di Perugia hanno consentito la realizzazione di una Laurea con il conferimento di un doppio titolo per il corso di laurea di primo livello in Produzioni animali, oltre allo scambio tra docenti e studenti italiani e albanesi nel settore agricolo e, in particolare, per la salvaguardia e la sicurezza alimentare.

L’accordo odierno, che dà la possibilità di un’ampia cooperazione tra Università di Perugia e Repubblica di Albania, mira a rafforzare la collaborazione esistente indicando alcuni obiettivi:

la creazione di un Master in tema di Food Safety, Food Security e sviluppo rurale sostenibile; attivazione di corsi di riqualificazione del personale tecnico e amministrativo albanese; la partecipazione del governo albanese  a iniziative formative di livello universitario (dalla laurea di primo livello ai dottorati) nei settori della Medicina veterinaria, Alimenti, Agricoltura, Pesca, Foreste, Zootecnia, Produzioni rurali e Sviluppo rurale sostenibile. Inoltre, lo studio di fattibilità per lo sviluppo di progettualità nell’ambito del programma europeo per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020.

La cerimonia  si è svolta  al termine del seminario di studi nell’Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria sul tema “Cooperazione tra Italia e Albania: sicurezza e certificazione degli alimenti”, alla presenza del Ministro Panariti, della Vice Presidente  Regione Umbria Carla Casciari, del professor Piero Ceccarelli, direttore Dipartimento universitario di Medicina Veterinaria e del professor David Ranucci, delegato del Rettore per l’Alta Formazione.

 

 

Moriconi Panariti mani 3

Moriconi Panariti firme 1

Gruppo 2

Perugia, 6 febbraio

Festival della spiritualità teresiana,  conferenza di padre Giuseppe Pozzobon su “Teresa e l’amore”. Terni, 10 febbraio 2015

A Terni, domani, martedì 10 febbraio 2015, alle ore 18.30, nella Basilica di San Valentino, si terrà la conferenza  “Teresa e l’amore”; relatore padre Giuseppe Pozzobon.

 

L’incontro si inserisce nell’ambito del Festival della spiritualità teresiana “Teresa tra azione e contemplazione”, in occasione dei 500 anni della nascita di Santa Teresa d’Avila.

 

La rassegna, che continuerà nei prossimi mesi, fino ad ottobre, con iniziative mensili che si svolgeranno tutte a Terni, è ideato e promosso dai Frati Carmelitani della Basilica di San Valentino, dal Centro Culturale Valentiniano e dal Dipartimento di Economia di Terni dell’Università degli Studi di Perugia.

Perugia, 6 febbraio

Master-concorso “Progettare Smart Cities”. Ateneo di Perugia e Siemens insieme  per progettare la Città del FuturoAteneo di Perugia e Siemens insieme  per progettare la Città del Futuro

Presentato stamani a Palazzo Murena, il Master Concorso di secondo livello “Progettare Smart Cities”, organizzato dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Siemens Spa.

Il progetto, come ha sottolineato in apertura della conferenza stampa il Pro Rettore Fabrizio Figorilli, avvicina l’Ateneo al territorio e al mondo dell’impresa e del lavoro. Il Magnifico Rettore Franco Moriconi  ha sottolineato, poi, la scelta della sede per il Master a Palazzo Bernabei in Assisi: “Una terrazza per l’Ateneo sul mondo. Qui avranno spazio altre iniziative – ha annunciato il Rettore – in diversi settori: dall’ambiente alla sostenibilità, dall’arte alla cultura e  alle religioni”. 

L’ingegner Federico Golla, Presidente ed Amministratore Delegato Siemens Italia, ha spiegato che la Simens ha scelto l’Ateneo di Perugia e l’Umbria come interlocutori ideali per sviluppare il progetto di ‘Smart Cities’ nella provincia italiana. (Una sintesi dell’intervento di Federico Galla è riportato nel testo allegato al presente comunicato).

Il professor  Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria, ha evidenziato il ruolo dell’Ateneo di Perugia che, in quanto università generalista, è nelle condizioni ideali per fornire le competenze e conoscenze multidisciplinari con docenti e ricercatori in tutte le aree scientifiche che sono elementi essenziali per realizzare Master e Progetto. La particolarità di questa iniziativa, ha aggiunto, è rappresentata anche dal premio di 20mila euro, una proposta avanzata e sostenuta dalla Siemens, che andrà a finanziare la migliore idea progettuale per lo sviluppo esecutivo e la creazione di una start up sulle tematiche di smart cities.

Il professor  Loris Nadotti, Delegato del Rettore per Brevetti, innovazione, trasferimento tecnologico, ha ricordato l’impegno dell’Ateneo sul fronte dell’innovazione. “Da 11 anni l’Università di Perugia promuove la Start Cup, il concorso di idee per trasferire i risultati della ricerca nella creazione di un’impresa. Anche noi – ha ricordato – con la Start Cup annuale riconosciamo ai vincitori premi in denaro che, anche se di modesta entità, possono dare vita a una nuova impresa”. Ha quindi proposto che l’idea progettuale vincitrice del concorso collegato al master partecipi alla prossima edizione della Start Cup di Perugia.

Paolo Verducci, Coordinatore del Master “Progettare Smart Cities”, ha illustrato le caratteristiche del corso post universitario al quale possono iscriversi laureati in ingegneria e architettura con laurea magistrale. Il master, oltre a lezioni teoriche, prevede due laboratori: uno focalizzato sulle problematiche urbanistiche di Assisi, città collinare tipica dell’Umbria per la quale servono  moderne soluzioni, in particolare per il settore della mobilità; il secondo laboratorio sarà mirato su Terni, città che vive un processo di deindustrializzazione, per l’individuazione di soluzioni che rispondano alle problematiche di questo territorio.

Il Master che prende il via a marzo si concluderà entro febbraio 2016, con la selezione  della migliore idea progettata dai partecipanti al corso.

Moriconi e Golla

Moriconi e Golla

Moriconi e Golla 2

da sx Moriconi e Golla

Moriconi e Golla 3

Moriconi e Golla

Tavolo 1

I partecipanti alla conferenza stampa 1

Tavolo 2

I partecipanti alla conferenza stampa 2

Golla e Nadotti

Golla e Nadotti

Saccomandi

Saccomandi

Verducci e Saccomandi

Verducci e Saccomandi

Verducci Saccomandi Figorilli

Verducci, Saccomandi e Figorilli

Perugia, 6 febbraio

Domani, sabato a Perugia “L’Ateneo torna al Centro”. Prima tappa dell’orientamento universitario nell’ex Chiesa della Misericordia. Il Rettore Moriconi allo stand di Veterinaria incontrerà le aspiranti matricole  

Domani, sabato 7 febbraio è in programma il primo dei cinque appuntamenti di “L’Ateneo torna al Centro”, la serie di incontri perugini di orientamento volti a far conoscere l’offerta formativa dello Studium agli studenti delle ultime classi degli Istituti di scuola media superiore. In ognuno dei 5 incontri, ciascuno dei quali si terrà in una sede storica e prestigiosa dell’acropoli perugina, saranno presentati i corsi di studio di una specifica area didattico-scientifica. Sabato 7 febbraio, nella ex Chiesa della Misericordia in via Oberdan trasformata in uno straordinario Salone universitario, dalle ore 9 alle 19, si comincia con i corsi dell’Area Sanitaria. Ogni Dipartimento allestirà un proprio stand per la presentazione dei percorsi formativi. Nello stand di Medicina Veterinaria sarà presente alle ore 10 il Magnifico Rettore Franco Moriconi che illustrerà i corsi del Dipartimento che ha diretto per molti anni quando era ancora Preside della Facoltà. Con il suo diretto coinvolgimento il Rettore intende lanciare un segnale forte sull’importanza dei Saloni universitari, organizzati in stretta collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, la Camera di Commercio e il Comune di Perugia e con la Regione Umbria, e sottolineare la stretta cooperazione con la Scuola, con il mondo del lavoro e con le istituzioni territoriali.

Tutti i 5 eventi si svolgeranno di sabato, con apertura e presidio degli stand per l’intera giornata, con l’intento di favorire anche un occasionale ripopolamento giovanile del centro cittadino.

Gli appuntamenti successivi:

14 febbraio,  Loggia dei Lanari in piazza Matteotti - Area Tecnico-Scientifica

21 febbraio, Centri Servizi Galeazzi – ex Borsa Merci in via Mazzini - Area Economico-Politico-Giuridica

28 febbraio, CERP - Rocca Paolina in piazza Italia -  Area Scientifica.

7 marzo, ore 9, Foyer Teatro Pavone in piazza della Repubblica - Area Umanistica.

Informazioni e prenotazioni: area.orientamentoesupporto@unipg.it ; tel  0755852187/2190.

Perugia, 6 febbraio

Progetto  RandAgiamo - Al Via a Veterinaria terzo Corso di formazione per volontari nelle passeggiate dei cani 

 

Nell’ambito del Progetto RandAgiamo è in arrivo il terzo corso di formazione per volontari impegnati nelle passeggiate dei cani di canile.

Nell'Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia, nelle serate del 10, 12 e 13 febbraio 2015, si parlerà di comportamento del cane, di approcci comunicativi tra uomo e cane, di benessere animale e legislazione veterinaria per la prevenzione del randagismo.

Il corso è finalizzato alla formazione dei volontari che potranno coadiuvare il team del Progetto RandAgiamo nelle diverse attività di socializzazione e arricchimento ambientale dei cani in canile e alle iniziative promosse per informare e sensibilizzare i cittadini sul valore della relazione con l’animale e le buone pratiche per una felice convivenza in famiglia. RandAgiamo, un progetto promosso dalla Regione Umbria come modello operativo per promuove l’adozione dei cani di canile, è svolto in collaborazione tra il Laboratorio di Etologia e Benessere Animale (LEBA) del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia e il Servizio Veterinario, di Igiene Urbana e Prevenzione Randagismo dell’USL Umbria 1 e USL Umbria 2.

Perugia, 5 febbraio

CONFERENZA STAMPA Presentazione Master Progettare Smart Cities e premio di 20mila euro Perugia (Palazzo Murena), venerdì 6 febbraio 2015 - ore 12

Domani, venerdì 6 febbraio 2015, alle ore 12, nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato, si svolgerà una conferenza stampa per la presentazione del Master Concorso di secondo livello “Progettare Smart Cities”, organizzato dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Siemens Spa.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e Federico
Golla
, Presidente ed Amministratore Delegato Siemens Italia. Sono previsti, inoltre, gli interventi di Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo di Perugia, Loris Nadotti, Delegato del Rettore per Brevetti, innovazione, trasferimento tecnologico, e Paolo Verducci, Coordinatore del Master “Progettare Smart Cities”.

L’iniziativa in presentazione ha caratteristiche assolutamente innovative in quanto al Master è affiancato un concorso che finanzierà, con una somma di 20 mila euro, la trasformazione della migliore idea progettuale elaborata da uno dei partecipanti nella relativa impresa start up.  

Perugia, 5 febbraio

“L’Ateneo torna al Centro”: a Perugia gli appuntamenti con l’orientamento universitario 

Sabato 7 febbraio il primo appuntamento nell’ex Chiesa della Misericordia. Il Rettore Franco Moriconi allo stand di Medicina Veterinaria per rispondere alle domande delle aspiranti matricole

Sabato 7 febbraio si terrà il primo dei cinque appuntamenti di “L’Ateneo torna al Centro”, la serie di incontri perugini di orientamento volti a far conoscere l’offerta formativa dello Studium agli studenti delle ultime classi degli Istituti di scuola media superiore.

In ognuno dei 5 incontri, ciascuno dei quali si terrà in una sede storica e prestigiosa dell’acropoli perugina, saranno presentati i corsi di studio di una specifica area didattico-scientifica.

Sabato 7 febbraio, nella ex Chiesa della Misericordia in via Oberdan trasformata in uno straordinario Salone universitario, dalle ore 9 alle 19, si comincia con i corsi dell’Area Sanitaria.

Ogni Dipartimento allestirà un proprio stand per la presentazione dei percorsi formativi.

Nello stand di Medicina Veterinaria sarà presente alle ore 10 il Magnifico Rettore Franco Moriconi che illustrerà i corsi del Dipartimento che ha diretto per molti anni quando era ancora Preside della Facoltà. Con il suo diretto coinvolgimento il Rettore intende lanciare un segnale forte sull’importanza dei Saloni universitari, organizzati in stretta collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, la Camera di Commercio e il Comune di Perugia e con la Regione Umbria, e sottolineare la stretta cooperazione con la Scuola, con il mondo del lavoro e con le istituzioni territoriali.

Tutti i 5 eventi si svolgeranno di sabato, con apertura e presidio degli stand per l’intera giornata, con l’intento di favorire anche un occasionale ripopolamento giovanile del centro cittadino.

Gli appuntamenti successivi:

14 febbraio,  Loggia dei Lanari in piazza Matteotti - Area Tecnico-Scientifica

21 febbraio, Centri Servizi Galeazzi – ex Borsa Merci in via Mazzini - Area Economico-Politico-Giuridica

28 febbraio, CERP - Rocca Paolina in piazza Italia -  Area Scientifica.

7 marzo, ore 9, Foyer Teatro Pavone in piazza della Repubblica - Area Umanistica.

Informazioni e prenotazioni: area.orientamentoesupporto@unipg.it ; tel  0755852187/2190. 

Perugia, 4 febbraio

A “Speciale Università” la professoressa Martellotti illustra  “L'Ateneo torna al Centro”. Servizi sul premio “Andrea Calistri” e sul  workshop ”Economia e statistica al servizio della Medicina”. Giovedì  5 febbraio 2015 su Tef Channel  

Giovedì  5 febbraio 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

In apertura la professoressa Anna Martellotti, delegato del Rettore per l’Orientamento, presenterà  l'iniziativa “L'Ateneo torna al Centro”, dedicata alle cinque giornate di incontro con gli studenti delle ultime classi degli Istituti di scuola media superiore di Perugia  in programma dal 7 febbraio al 7 marzo 2015.

Nella seconda parte della puntata verrà presentata la tesi di laurea “La responsabilità di proteggere: una norma emergente di diritto internazionale?”, del dottor Alessio Lilli  che ha vinto il  premio “Andrea Calistri”.

Il servizio esterno riguarderà il workshop su ”Economia e statistica al servizio della Medicina” svoltosi  nell’Aula Magna dei Dipartimenti di area medica, a Sant’Andrea delle Fratte.

La puntata sarà replicata martedì 10 febbraio 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 4 febbraio

La  professoressa Patrizia Mecocci a  “L’uovo di Colombo” parlerà dell’efficacia terapeutica della musicoterapia e del progetto internazionale PredictND. Giovedì 5 febbraio, su “Umbria Radio”

Giovedì 5 febbraio 2015, la professoressa Patrizia Mecocci sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Patrizia Mecocci, professore ordinario del Dipartimento di Medicina dell’Ateneo e Direttore della Scuola di specializzazione in Geriatria, opera anche nella sezione di Gerontologia e geriatria della Struttura Complessa dell’Azienda ospedaliera di Perugia.

Nel corso dell’intervento a Umbria Radio la professoressa Mecocci parlerà di “Musical – Mente” (un’indagine, finanziata dalla Regione Umbria, per valutare l’efficacia della musicoterapia contro il deterioramento cognitivo degli anziani) e PredictND, progetto legato alle nuove tecnologie, che coinvolge centri di ricerca di 5 Nazioni.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata (originariamente programmata per il 29 gennaio) sarà replicata domenica 8 febbraio 2015 alle ore 15.

 

Perugia, 3 febbraio

L’Ateneo in Umbria, iniziato a Terni il tour dell’Orientamento Universitario 

Gli affascinanti spazi del CAOS – Centro Arti Opificio Siri  - di Terni stamani sono stati pacificamente invasi dagli studenti degli Istituti superiori della città, i quali hanno partecipato numerosissimi al primo dei Saloni territoriali di Orientamento universitario organizzati dall’Università degli Studi di Perugia al fine di consentire ai giovani di conoscere le prospettive formative offerte dall’Ateneo nelle sue sedi di Perugia, Terni e Narni.

Si è trattato di una occasione di incontro importante per i ragazzi che si apprestano a scegliere la strada maestra per costruire il proprio futuro, tanto che il taglio del nastro ha visto la presenza del Rettore Prof. Franco Moriconi, dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Terni Dott. Giorgio Armillei e del Delegato all’Orientameno Professoressa Anna Martellotti, oltre al Prof. Massimo Curini, Delegato per il Polo Scientifico e didattico di Terni e al Dott. Mario Fornaci, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni.

“E’ un vero piacere constatare come gli studenti e i loro insegnanti abbiamo risposto numerosi all’invito dello Studium – ha dichiarato il Rettore Moriconi – partecipando così numerosi a questa giornata di incontro con i docenti di tutte le aree scientifico-disciplinari. La scelta di consentire ai ragazzi di dialogare personalmente con i professori dei 16 dipartimenti si dimostra davvero vincente, perché è il modo migliore per metterci al loro servizio, rispondendo a tutte le loro perplessità e domande. La scelta di inaugurare questa serie di saloni dell’Orientamento a Terni – ha concluso il Rettore – è anche un segno di omaggio alla città, il cui Comune ha concesso spazi di così alto valore culturale – e di valorizzazione del Polo Universitario ternano”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Delegato all’Orientamento Anna Martellotti al termine del primo giro di visita ai desk dei vari Dipartimenti, ricchi di materiali informativi destinati ai futuri studenti, e dall’Assessore al Comune di Terni Giorgio Armillei, che ha anche personalmente accompagnato le Autorità ospiti nella visita della mostra  “Spazi scenici e altre architetture” dedicata agli allestimenti scenici di Arnaldo Pomodoro, anch’essa ospitata al CAOS.

Questo il calendario dei prossimi Saloni:

Giovedì 5 febbraio a Città di Castello (Logge di Palazzo Bufalini)

Martedì 10 febbraio a Todi (Sala del Consiglio)

Venerdì 13 febbraio a Foligno (Palasport – località San Pietro)

Venerdì 20 febbraio a Spoleto (Palazzo Mauri)

Mercoledì 25 febbraio a Orvieto (Sala Expo del Palazzo del Capitano del Popolo)

Mercoledì 4 marzo a Gubbio (Centro Servizi Santo Spirito).

Perugia, 3 febbraio

CONFERENZA STAMPA

Presentazione Master Progettare Smart Cities e premio di 20mila euro 

Perugia (Palazzo Murena), venerdì 6 febbraio 2015 - ore 11.30

 

E’ convocata venerdì 6 febbraio 2015, alle ore 11,30, nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato, una conferenza stampa per la presentazione del Master Concorso di secondo livello “Progettare Smart Cities”, organizzato dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Siemens Spa.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e Federico
Golla
, A.D. e Presidente Siemens Italia. Sono previsti, inoltre, gli interventi di Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo di Perugia, Loris Nadotti,
Delegato del Rettore per Brevetti, innovazione, trasferimento tecnologico, e Paolo Verducci, Coordinatore del Master “Progettare Smart Cities”.

L’iniziativa che verrà presentata venerdì ha caratteristiche assolutamente innovative in quanto al Master è affiancato un concorso, al termine del quale tra i partecipanti al master verrà selezionato il vincitore per la migliore idea progettuale che si aggiudicherà il premio, pari a 20mila euro, finalizzato alla creazione della relativa impresa start up.  

Perugia, 3 febbraio 

Workshop su” Economia e statistica al servizio della Medicina”

Perugia (Polo Sant'Andrea delle Fratte), mercoledì 4 febbraio 2015 – ore 11

“Metodi statistici per la medicina: alcune nuove proposte in ambito clinico e per la valutazione del sistema sanitario” è il tema dello workshop che si terrà domani, mercoledì 4 febbraio 2015 nell’Aula Magna dei Dipartimenti di area medica, a Sant’Andrea delle Fratte.

L’incontro è dedicato a coloro che operano in ambito medico o di valutazione del sistema sanitario e sono interessati ad acquisire conoscenze su strumenti statistici avanzati per l’analisi dei dati, ed anche a coloro che si occupano dello sviluppo dei metodi statistici e sono interessati alle possibili ricadute in ambito applicativo.

I lavori inizieranno in Aula Magna alle ore 11 con i saluti istituzionali: Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università, Emilio Duca, Direttore Generale Sanità Regione Umbria, Mauro Pagliacci, Direttore Dipartimento di Economia, Carlo Riccardi, Direttore Dipartimento di Medicina.

Parteciperanno all’incontro docenti e ricercatori esterni: Giorgio Vittadini dell’Università di Milano-Bicocca, Marco Alfò e Alessio Farcomeni dell’Università di Roma “La Sapienza” e Francesco Saverio Nucci della Società Engineering SpA.

L’iniziativa, che si tiene nell’ambito del progetto FIRB - futuro in ricerca - dal titolo "Mixture and latent variable models for causal inference and analysis of socio-economic data", è organizzata dai Dipartimenti di Economia e di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia.

Il comitato organizzatore è composto dai professori Enrico Boschetti del Dipartimento di Medicina e Francesco Bartolucci e dalla dottoressa Silvia Bacci del Dipartimento di Economia.

Per ulteriori informazioni:

http://www.unipg.it/contenuti/convegni/2015-02-04-Programma_workshop.pdf


Torna su
×