Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 31 marzo

Nel portale Internet dell’Ateneo unipg.it ampio spazio dedicato ai Musei scientifici dell’Università

Il sito internet unipg.it è sempre più ricco, aggiornato e completo. Da oggi 31 marzo 2015 è accessibile ad ogni utente della rete il progetto educativo e comunicativo dei musei scientifici, in particolare quello dei musei della natura, che prevede i il coinvolgimento di tutti, e per tutte le culture: musei per lifelong learning and education.

E’, infatti, disponibile uno spazio dedicato al Centro di Ateneo Musei Scientifici dell’Università degli Studi di Perugia, nel quale è possibile entrare in “connessione”, attraverso:
www.cams.unipg.it


Nel fontespizio: la Galleria di storia Naturale, il Museo di Anatomia Umana, la Galleria di Matemciatica, il Laboratorio di storia dell’agricoltura, l’Orto botanico, la Gipsoteca, e l’Orto medievale.

Sono, inoltre, disponibili tutte le informazioni, nonché i campioni delle collezioni dei musei universitari e le iniziative che il Centro d’Ateneo dei Musei scientifici (Cams) organizza tutto l’anno.

Perugia, 30 marzo

Premio “Solidarietà e Sostenibilità” della Fondazione Sapientia Mundi all’Ateneo perugino per le attività dedicate agli studenti diversamente abili

Importante riconoscimento all’Università degli Studi di Perugia che ha ricevuto ill Premio “Solidarietà e Sostenibilità” 2015 della Fondazione Accademica “Sapientia Mundi” onlus.

La scelta del Consiglio di Giunta della Fondazione, che ha sede a Roma presso il Policlinico Umberto I, di assegnare il premio è motivato dalle attività didattiche svolte dall’Ateneo umbro a favore degli studenti diversamente abili.

La cerimonia di consegna si è svolta a Roma, mercoledì 25 marzo 2015, nell’Aula Magna della I Clinica Medica del Policlinico Umberto I. Il riconoscimento è stato consegnato dal Cav. Prof. Giuseppe Anelli,  Presidente della Fondazione ‘Sapientia Mundi’, e ritirato per conto dell’Università degli Studi di Perugia dalla professoressa Laura Arcangeli, Delegato del Rettore Franco Moriconi ai Servizi per studenti con disabilità dell’Ateneo.

Perugia, 30 marzo

A scuola di cucina con “Diana Web” stili di vita sani per prevenire le recidive del tumore al seno, si svolge ad Assisi, martedì 31 marzo, all’Istituto Alberghiero

Si svolgerà domani, martedì 31 marzo 2015 il 3° corso di cucina “Diana”, gratuito, dedicato alle donne che hanno aderito al progetto “DianaWeb in Umbria”, un intervento di educazione nutrizionale finalizzato alla prevenzione delle recidive del tumore al seno attraverso l'adozione di stili di vita sani.

Lo studio, progettato all’Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano, è coordinato in Umbria dalla dottoressa Milena Villarini dell’Unità di Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Università degli Studi di Perugia, coadiuvata dalla dottoressa Chiara Lanari, Biologo Nutrizionista.

Il 3° corso di cucina “Diana” sarà ancora una volta curato dai docenti e dagli allievi dell’Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera (IPSSAR) di Assisi, diretto dalla Preside professoressa Bianca Maria Tagliaferri, che ha messo a disposizione del progetto DianaWeb non solo i locali e le attrezzature della scuola, ma anche le competenze della docente di Scienze della Nutrizione professoressa Carla Cozzari, della Chef professoressa Francesca Ravalli, degli allievi delle classi quinte.

L’incontro avrà inizio alle 16.30 e potranno essere ammesse a partecipare alla lezione frontale e pratica nella cucina didattica dell’IPSSAR un massimo di 15 signore. Al termine della preparazione le signore potranno degustare, dopo averli cucinati, i piatti “Diana” insieme ai propri familiari in una sala ristorante dell’Istituto Alberghiero appositamente allestita dagli allievi della scuola.

Il menu proposto durante l’incontro, costituito da ricette gustose e di facile realizzazione, ottenute utilizzando ingredienti tipici della cucina mediterranea, senza aggiunta di zuccheri né grassi animali,  prevede: insalatina di daikon e zenzero all’aceto di lamponi e semi di zucca per accompagnare una bruschetta integrale con carciofi alla maggiorana come antipasto, tortini di miglio alle verdure come primo piatto, rollè di ceci agli spinaci per secondo e, per concludere, come dolce, una crostata alla crema.

Maggiori informazioni:  (http://www.dianaweb.org)

Perugia, 27 marzo

Premio “Solidarietà e Sostenibilità” della Fondazione Sapientia Mundi all’Ateneo perugino per le attività dedicate agli studenti diversamente abili

Importante riconoscimento all’Università degli Studi di Perugia che ha ricevuto ill Premio “Solidarietà e Sostenibilità” 2015 della Fondazione Accademica “Sapientia Mundi” onlus.

La scelta del Consiglio di Giunta della Fondazione, che ha sede a Roma presso il Policlinico Umberto I, di assegnare il premio è motivato dalle attività didattiche svolte dall’Ateneo umbro a favore degli studenti diversamente abili.

La cerimonia di consegna si è svolta a Roma, mercoledì 25 marzo 2015, nell’Aula Magna della I Clinica Medica del Policlinico Umberto I. Il riconoscimento è stato consegnato dal Cav. Prof. Giuseppe Anelli,  Presidente della Fondazione ‘Sapientia Mundi’, e ritirato per conto dell’Università degli Studi di Perugia dalla professoressa Laura Arcangeli, Delegato del Rettore Franco Moriconi ai Servizi per studenti con disabilità dell’Ateneo.

Perugia, 26 marzo

Lunedì 30 marzo, a Palazzo Graziani, la presentazione del dipinto “Ecce Homo” attribuito a Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino dal prof. Mancini,  ordinario di Storia dell’arte 

Il dipinto “Ecce Homo” (1620 circa),  di proprietà dell’Università degli Studi di Perugia, conservato nell’Ufficio di Gabinetto del Rettore, a Palazzo Murena,  è  stato restaurato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.  Inedito e sconosciuto ai più, l’opera viene ora attribuita dal professor Francesco Federico Mancini a Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino (Arpino, 1568-Roma, 1640) alla cui fama contribuì il fatto di aver accolto nella sua bottega l’esordiente Caravaggio. 

Il dipinto verrà presentato ufficialmente lunedì 30 marzo 2015, alle ore 18, nella Sala delle Colonne di Palazzo Graziani in Perugia (corso Vannucci).

Interverranno Carlo  Colaiacovo,  presidente della Fondazione Cassa  di  Risparmio  di  Perugia, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo perugino e Francesco Federico Mancini, ordinario di Storia dell'Arte Moderna dell’Università di Perugia.

A conclusione dell’incontro, il dipinto verrà mostrato in originale.

Il Cavalier d’Arpino, tra i maggiori interpreti della cultura figurativa romana del tardo Cinquecento e del primo Seicento, deve la sua fama non solo ai grandi cicli pittorici eseguiti a Roma durante il pontificato di Clemente VIII Aldobrandini, ma anche ai dipinti di formato medio-piccolo che produsse in grande quantità per soddisfare le richieste dell’alta società romana e delle principali corti europee (Praga, Madrid, Parigi). Divenuto ricco, acquistò un palazzo in via del Corso, che fece ristrutturare dal noto architetto Flaminio Ponzio, e un palazzo ad Arpino, suo paese d’origine.

Cristo

 

Perugia, 26 marzo

Gli studenti alla scoperta del mondo della fisica, Perugia ha ospitato la Masterclass 2015

Il Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo di Perugia ha ospitato la Masterclass 2015, organizzata dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e ideata per dare l’opportunità agli studenti delle scuole secondarie di scoprire, in maniera diretta, il mondo della fisica delle particelle.

Una manifestazione internazionale di divulgazione scientifica e orientamento rivolta agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si sono cimentati in esperienze di Fisica delle particelle elementari, analizzando dati reali degli esperimenti attivi all’acceleratore “Large Hadron Collider” del CERN di Ginevra.

La Masterclass svoltasi nel capoluogo umbro è stata caratterizzata  daseminari introduttivi, tenuti da ricercatori che lavorano nel campo della fisica delle particelle, e da esercitazioni pratiche al computer con l'ausilio di tutor, utilizzando i programmi grafici interattivi che i fisici delle particelle usano nel Laboratorio Europeo per la Fisica delle Particelle.

Alla fine delle due giornate i partecipanti (gli studenti selezionati e i loro insegnanti sono stati ospiti della Sezione di Perugia dell'Infn)  hanno avuto modo di discutere i risultati ottenuti grazie al collegamento, in videoconferenza, con diverse sedi europee e extraeuropee che hanno partecipato all’iniziativa.

I appuntamenti nel capoluogo umbro si sono svolti martedì 10 e martedì 24 marzo 2015.

L’iniziativa che ha visto la partecipazione di Perugia, giunta all’undicesima edizione, fa parte delle Masterclass internazionali organizzate dall’International Particle Physics Outreach Group (IPPOG). Le Masterclass si svolgono infatti contemporaneamente in 42 diverse nazioni, coinvolgono 210 tra i più prestigiosi enti di ricerca e università d’Europa, degli Stati Uniti, del Cile, dell’Ecuador, della Giamaica e del Messico e più di 10.000 studenti delle scuole superiori.

Per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sono stati presenti i Laboratori Nazionali di Frascati e le sezioni di Bologna, Cagliari, Catania, Cosenza, Ferrara, Firenze, Genova, Lecce, Milano, Milano-Bicocca, Napoli, Padova, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Roma Tor Vergata, Roma Tre, Torino, Trieste e Udine. 

Masterclass 1

Masterclass 2

Masterclass 3

Perugia, 26 marzo

Salvare lo scoiattolo rosso in Umbria, sabato 28 marzo incontro a Casalina promosso dal Centro d’Ateneo per i musei scientifici

La Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia Manifattura ex tabacchi, a Casalina  di Deruta, sabato 28 marzo 2015, dalle 9.30 alle 12.30,  ospiterà un incontro dedicato alla tutela dello scoiattolo rosso, specie che, in Umbria, è in pericolo.


Il Centro d’Ateneo per i musei scientifici (CAMS) attraverso la Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia collabora infatti al progetto LIFE+ U-SAVEREDS “Gestione dello scoiattolo grigio in Umbria: conservazione dello scoiattolo comune e prevenzione della perdita di biodiversità in Appennino”.

Il progetto (www.usavered.eu) ha come scopo principale la conservazione dell’autoctono scoiattolo comune (scoiattolo rosso), minacciato dall’introduzione dello scoiattolo grigio (specie introdotta dal Nord-america), che rappresenta una seria minaccia per la biodiversità dei boschi dell’Umbria e di tutto il Centro Italia.


Al fine di conoscere in modo dettagliato la distribuzione e la consistenza della popolazione di scoiattolo grigio in Umbria e nelle altre regioni dell’Italia Centrale è stato previsto un corso di formazione, rivolto a tutti, per apprendere come riconoscere sul campo le due specie e compilare in maniera semplice una scheda di monitoraggio in caso di avvistamento.


Chiunque è interessato a partecipare al corso di formazione o intende avere ulteriori informazioni in merito all’iniziativa, poiché è previsto anche il rilascio di un attestato di partecipazione e certificazione, è pregato di iscriversi e/o contattare: help@usavereds.eu

 

Perugia, 25 marzo

Nuovo servizio di assistenza psicologica agli studenti. L’Ateneo di Perugia ai primi posti per l’attenzione verso gli allievi

Presentato stamani, in conferenza stampa, FOCUS - Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico.

Il nuovoservizio dell’Università degli Studi di Perugia è rivolto alla prevenzione e alla gestione di problematiche di ordine psicologico, di difficoltà di approccio allo studio e di apprendimento durante il percorso universitario. Particolare attenzione è rivolta agli studenti con disabilità e DSA.

“Stiamo lavorando come fosse un mosaico al quale portiamo, di volta in volta, un nuovo tassello – ha dichiarato Il Magnifico Rettore Franco Moriconi -.  In poco più di un anno abbiamo attivato un gran numero di servizi dedicati agli studenti, che posizionano oggi il nostro Ateneo ai primi posti tra le Università italiane. E’ nostra cura preoccuparci della salute fisica e anche di quella mentale degli studenti dell’Ateneo. Riproponiamo in forma ampliata servizi ed esperienze che ho promosso negli anni Novanta con il Rettore Calzoni e nei primi anni del terzo millennio con il Rettore Bistoni, quando svolgevo l’incarico di delegato all’Orientamento”.
Insieme al professor Moriconi hanno partecipato alla conferenza stampa i professori Federico Rossi, Laura Arcangeli, Anna Martellotti e Elena Stanghellini, delegati del Rettore, rispettivamente, per i Servizi agli studenti, per i Servizi per gli studenti con disabilità,  per Servizi di Orientamento, per le Relazioni internazionali; inoltre, la professoressa Claudia Mazzeschi, coordinatore del Corso di Laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali.

“Oggi seguiamo le situazioni di 200 studenti diversamente abili, che hanno un’invalidità superiore al 66% - ha ricordato la professoressa Arcangeli -. Con i nuovi servizi, che oggi presentiamo, vogliamo accompagnare gli studenti che lo richiedono nel percorso didattico. Un servizio aperto a tutti gli studenti e pensato in particolare per i ragazzi che, venendo dalle scuole superiori, hanno difficoltà di adattamento nella nuova realtà universitaria. E’ nostra intenzione, inoltre, seguirne l’evoluzione avendo cura di instaurare comunque un clima di inclusione, mai di separazione. Vicino ai consultori psicologici organizzeremo laboratori tecnologici per venire incontro  alle difficoltà degli studenti disabili”. 

Di sportello per le problematiche psicologiche, invece, ha parlato la professoressa Mazzeschi, sottolineando che a questo servizio potranno rivolgersi gli studenti che si autosegnalano per  avere assistenza. “Sono previsti in tutto cinque colloqui – ha spiegato – che dovrebbero contribuire a trovare una soluzione. Il nostro lavoro continuerà successivamente con l’accompagnamento e a sei mesi dall’ultimo colloquio si verificherà se l’azione svolta è stata veramente efficace”.

Al termine si è rilevato che questi nuovi servizi impegneranno tutto il personale universitario e richiederanno anche risorse finanziarie aggiuntive. A questo fine il Rettore Moriconi ha ricordato che  una forma aggiuntiva di finanziamento è rappresentata dai contributi del 5 per mille e ha invitato i cittadini che apprezzano questi impegni a favore dei giovani di destinare nella prossima dichiarazione dei redditi il 5 per mille all’Università degli Studi di Perugia.  

��ingegneria elettronica che conta circa 400mila soci in tutto il mondo.

 

FOCUS

Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico

L’Università degli Studi di Perugia ha organizzato un servizio di ascolto e sostegno agli studenti il cui FOCUS è rivolto e alla prevenzione e alla gestione di problematiche di tipo psicologico, di difficoltà di studio e di apprendimento per gli studenti durante il percorso universitario. Particolare attenzione è rivolta agli studenti con disabilità e DSA.

 

Servizio di Counseling Psicologico

Coordinamento: Prof.ssa Claudia Mazzeschi 

Il Servizio di Counseling Psicologico è uno spazio di ascolto e di sostegno per tutti gli studenti iscritti all’Ateneo di Perugia volto alla gestione di problematiche personali, relazionali, emotive, difficoltà negli esami, ansia, dubbi sulle proprie capacità personali legate allo studio universitario che possono emergere durante il percorso accademico.

Obiettivo del Servizio è sostenere lo studente nel percorso di crescita personale globale offrendo un aiuto psicologico volto:

  • alla comprensione del problema segnalato;
  • alla chiarificazione delle difficoltà;
  • all’attivazione delle risorse psicologiche interne necessarie per gestire le difficoltà e supportare il cambiamento.

Modalità di fruizione e limiti

Il Servizio è gratuito, strettamente riservato, che funziona sulla base dell’auto-segnalazione da parte dello studente. E’ strutturato in modo da garantire gratuitamente cinque incontri (primo colloquio preliminare + quattro colloqui), a cadenza settimanale, della durata di circa un’ora più un colloquio di follow-up a sei mesi dalla fine della consultazione. Al termine del percorso sono valutate le modalità di prosecuzione. Nei casi in cui si riterrà che la consultazione sia stata sufficiente per chiarire le motivazioni che hanno condotto alla richiesta di aiuto e/o che il disagio psicologico si sia risolto o attenuato, il percorso terminerà. Altre situazioni potranno richiedere il passaggio ad altre indicazioni (es.: aiuto psicoterapeutico o psichiatrico) che saranno valutate insieme allo studente. Per migliorare la comprensione delle difficoltà segnalate, il Servizio comprende anche un’attività di ricerca prevedendo l’uso di strumenti psicometrici, svolti nel mantenimento della privacy.

Sulla base del primo colloquio il Servizio non prende in carico i casi che richiedano trattamenti d’urgenza o in cui siano necessarie impostazioni di setting specifici (es.: tossicodipendenze, disturbi alimentari con necessità di ricovero, presa in carico della famiglia).

Servizio di Counseling Pedagogico-Didattico

Coordinamento: Prof.ssa Laura Arcangeli 

Il servizio è uno spazio di ascolto e di relazione d’aiuto per tutti gli studenti iscritti all’ateneo di Perugia volto a fornire un sostegno nell’affrontare le problematiche relative ai processi di apprendimento.

Gli obiettivi del servizio sono offrire sostegno:

  • nell’acquisizione e/o affinamento della metodologia di studio;
  • nella ridefinizione del proprio percorso di studio;
  • nella lettura dei bisogni specifici in direzione della delineazione del Progetto di vita per gli studenti con disabilità;
  • nell’individuazione di strumenti compensativi per gli studenti con DSA.

Modalità di fruizione e limiti

Il servizio è strutturato in modo da garantire gratuitamente allo studente incontri (counseling) della durata di circa un’ora. E’ previsto un colloquio di follow-up ogni due mesi.

Il servizio comprende anche un’attività di ricerca volta a indagare le problematiche connesse ai processi di apprendimento/insegnamento.

FOCUS affianca i numerosi servizi che l’Ateneo ha quest’anno istituito:

Assistenza Medica gratuita per studenti fuori sede

Spazi di Aggregazione e Studio in Autogestione

Servizio di Counseling Legale

Agevolazioni per la pratica sportiva

Servizio di individuazione, certificazione e messa a disposizione di immobili per gli studenti (Unifacile Affitto Sicuro)

Agevolazioni e sconti su negozi, esercizi e servizi per gli studenti (Unifacile Shopping).

Moriconi

Arcangeli 1

Mazzeschi OK

Tavolo 2

Perugia, 25 marzo

Il prof. Roberto Sorrentino è il primo italiano a ricevere il “Microwave Career Award” prestigioso premio alla carriera

Roberto Sorrentino, docente ordinario del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, è il primo italiano al quale è stato conferito il “Microwave Career Award”, prestigioso premio alla carriera che viene assegnato ogni anno dalla Microwave Theory and Techniques Society.  Il riconoscimento consiste in una targa e in una somma in denaro, che verrà consegnata al professor Sorrentino il 20 maggio 2015, durante una cerimonia che si terrà in concomitanza con il congresso annuale della società, che quest'anno avrà luogo negli Stati Uniti a Phoenix in Arizona.

Ogni anno la MTT assegna questo premio alla carriera con la seguente motivazione "The Microwave Career Award recognizes an individual (IEEE member) for career of meritorious achievement and outstanding technical contribution in the field of microwave theory and techniques”. Questa è la motivazione del premio alla carriera al professor Roberto Sorrentino "For a Career of Leadership, Meritorious Achievement, Creativity and Outstanding Contributions in the Field of Microwave Theory and Techniques".

Il Presidente della Società Italiana di Elettromagnetismo, prof. Paolo Lampariello, nel dare notizia ai soci italiani del conferimento del premio ha sottolineato che Sorrentino è il primo italiano a ricevere questo premio dalla sua istituzione, 1973. “I nomi che lo hanno preceduto – ricorda Lampariello - hanno fatto la storia delle microonde: fra gli altri Mumford, Wheeler, Whinnery, Weber, Cohn, Tomiyasu, Oliner, Marcuvitz, Matthaei, Young, Cullen, Pucel, Saad, Kurokawa, Rosen, Tatsuo Itoh”. Il Presidente Società Italiana di Elettromagnetismo ha formulato le congratulazioni al prof. Sorrentino per questo importante riconoscimento “che va certamente a lui, ma anche a tutta la comunità elettromagnetica italiana."

Il Magnifico Rettore, Franco Moriconi, oltre a congratularsi con Sorrentino per il prestigioso riconoscimento, ha manifestato la soddisfazione sua personale e di tutto l'Ateneo.

La IEEE MTT (Microwave Theory and Techniques) Society è la parte dell’IEEE che si interessa della disciplina di cui si occupa il prof. Sorrentino, relativa alle microonde (microwaves) e radiofrequenze. La Microwave Theory and Techniques è una delle società specialistiche che costituiscono l’IEEE, l’Institute of Electrical and Electronics Engineers, la più grande e prestigiosa associazione mondiale nel campo dell’ingegneria elettronica che conta circa 400mila soci in tutto il mondo.

Roberto Sorrentino

Perugia, 25 marzo

Il professor Carlo Fiorio ospite della trasmissione “L’uovo di Colombo”. Parlerà dello “Sportello per i diritti” nella Casa circondariale di Perugia

 Giovedì 26 marzo, su “Umbria Radio”

 

Giovedì 26 marzo 2015, il professor Carlo Fiorio sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Il professore Carlo Fiorio è ordinario di Diritto Processuale penale al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia. Oltre a illustrare le peculiarità della disciplina della quale è docente, Fiorio illustrerà alcuni sui progetti e iniziative come lo “Sportello per i diritti”, in corso nella Casa circondariale di Perugia,  Hook 231 s.r.l., uno spin off nato nel 2011 dalla ricerca scientifica accademica per fornire alle imprese dei servizi in ambito giurisprudenziale e il  “Laboratorio di Scrittura legale”.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 29 marzo 2015 alle ore 15

Perugia, 24 marzo

CONFERENZA STAMPA

FOCUS - Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì 25 marzo 2015 - ore 11.30

 

 
Domani, mercoledì 25 marzo 2015, alle ore 11.30, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, Conferenza Stampa per presentare: FOCUS - Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico. 

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi,  i professori Federico Rossi e Laura Arcangeli, delegati del Rettore, rispettivamente, per i Servizi agli studenti e per i Servizi per gli studenti con disabilità, e la professoressa Claudia Mazzeschi, coordinatore del Corso di Laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali.

Il nuovo servizio è rivolto alla prevenzione e alla gestione di problematiche di ordine psicologico, di difficoltà di approccio allo studio e di apprendimento durante il percorso universitario. Particolare attenzione è rivolta agli studenti con disabilità e DSA.

FOCUS si articola in due distinti punti di ascolto, uno relativo al Counseling Psicologico, l’altro al Counseling Pedagogico-Didattico. Sono in fase di allestimento idonei spazi dedicati dove i servizi verranno erogati.

 

Perugia, 24 marzo

Premio Italiano di Pedagogia - Vincitori i ricercatori perugini Federico Batini e Annalisa Morganti

Federico Batini e Annalisa Morgani, due giovani ricercatori del Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della formazione hanno vinto il Premio Italiano di Pedagogia, con due pubblicazioni: Batini, per la sezione di pedagogia sperimentale,  con il volume "Drop-out" (Arezzo, Fuorionda, AltrEducazione), Morganti, in quella di pedagogia e didattica speciale, con il libro  "Intelligenza emotiva e integrazione scolastica " (Carocci, Roma 2012).

Il prestigioso riconoscimento, alla seconda edizione, è promosso dalla Società Italiana di Pedagogia (SIPED), la più importante società scientifica del ramo educativo con l’intento di promuovere lo sviluppo degli studi e delle ricerche nell’ambito delle discipline pedagogiche.

La premiazione è in programma a Genova, il prossimo venerdì 27 marzo 2015.

I contenuti dei due volumi:

DROP-OUT
Emerge una straordinaria varietà di storie, motivazioni, percorsi, tutti accomunati dal denominatore di un incontro fallimentare, quello tra un individuo in crescita e un sistema educativo spesso non all’altezza del compito,. Un sistema inadeguato a intercettare bisogni profondi e domande non occasionali dello studente, privo di strumenti appropriati, impotente nell’attuare metodi e strategie pertinenti.

Così, secondo l’insegnamento delle migliori scuole di sociologia, anche nelle grandi questioni pedagogiche, solo la ricerca sul campo è in grado di restituire la ricchezza, oltre che la bellezza, dell’esperienza a cui ispirarsi per soluzioni possibili.

Il volume costituisce uno strumento importante di dialogo con gli studenti che, per loro scelta o per scelta di altri, hanno abbandonato il percorso di istruzione. Alcuni di loro si inseriscono nei percorsi previsti dalla formazione professionale, mentre altri vanno ad alimentare un “serbatoio” per i Neet. Il volume adotta un approccio voice student’s lasciando ampio spazio alle interviste e al “vissuto” dei protagonisti della dispersione.

Drop out

INTELLIGENZA EMOTIVA E INTEGRAZIONE SCOLASTICA

Quello delle emozioni è un mondo caleidoscopico e complesso. Lo è ancor di più quando lo si trasporta all’interno di un contesto scolastico dove i protagonisti delle azioni educative sono numerosi. Il volume, sulla base dei più recenti modelli teorici di intelligenza emotiva, fornisce linee di azione concrete per gli insegnanti, compresi quelli specializzati per il sostegno, che consentano loro di applicare quotidianamente in classe percorsi di educazione sociale ed emotiva. L’obiettivo è spiegare quanto importante sia la funzione delle emozioni nella vita scolastica di tutti i giorni, dove non può e non deve esistere “l’ora delle emozioni", ma vanno invece individuati percorsi didattici trasversali in cui le competenze apprese si generalizzano in contesti e tempi sempre più ampi, incidendo profondamente sul clima emotivo di classe e favorendo azioni orientate all’integrazione e alla più ampia inclusione sociale dei bambini con bisogni speciali. 

Perugia, 24 marzo

Lezione-conferenza del prof. Lorenzo Pignatti sul tema: “La riqualificazione dello spazio urbano nel progetto della smart city”

Il prof. Lorenzo Pignatti Morano venerdì 27 marzo 2015, alle ore 15, al Dipartimento di  Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia  terrà una lezione-conferenza su “La riqualificazione dello spazio urbano nel progetto della Smart City” .

L’iniziativa, organizzata dal prof. Paolo Verducci nell’ambito delle attività seminariali dei Corsi di Architettura e Composizione 2 e Laboratorio di Composizione 2, rappresenta un’importante occasione di approfondimento tecnico-scientifico delle problematiche inerenti la rigenerazione urbana e la riqualificazione dello spazio pubblico  nell’ottica della smart city.

In particolare il prof Pignatti, docente ordinario dell’Università “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara, parlerà della progettazione di spazi pubblici in contesti urbani ed il riuso di aree industriali in abbandono, la loro rigenerazione e il loro reinserimento nei propri ambiti e paesaggi.

La conferenza, nella Aula A – Biennio della sede di Ingegneria in via Goffredo Duranti, inizierà con i saluti di Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria, e di Paolo Vinti, Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Perugia e l’introduzione è affidata a Paolo Verducci, docente del Corso di Architettura e Composizione 2. Successivamente, interverranno Diego Zurli, Coordinatore d’Ambito Territorio, Infrastrutture e Mobilità della  Regione dell’Umbria e  Gianni Fabbretti, referente settore cultura dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Perugia.

Lorenzo Pignatti Morano è professore ordinario di Progettazione Architettonica presso il Dipartimento di Architettura - Università "G. d'Annunzio "di Pescara (Italia) e professore associato presso la Facoltà di Architettura dell'Università di Waterloo (Canada). E' responsabile delle Relazioni Internazionali e Coordinatore Erasmus per il Dipartimento di Architettura di Pescara e dirige dal 1989 il Rome Programme che l'Università di Waterloo opera annualmente in Italia.

E' stato promotore di diversi scambi universitari e progetti di ricerca tra Italia e Canada ed ha promosso numerose iniziative culturali, convegni e mostre legate alla presenza di programmi stranieri di architettura in Italia. La maggior parte di questo lavoro è stato pubblicato in monografie, cataloghi e articoli in varie riviste, tra cui Domus e Piano Progetto Città. Egli è socio fondatore, con Federica Ottone, dello studio Ottone Pignatti Studio Associato di Roma. Il loro lavoro è in gran parte legato alla progettazione di spazi pubblici e la rigenerazione di siti di importanza culturale. Hanno vinto numerosi concorsi per spazi pubblici, a partire da Piazza San Cosimato, una piazza storica nel centro di Roma (Committente: Comune di Roma - Costo Euro 3.400.000,00 completato nel 2006), per la zona centrale di Ponte san Giovanni (Committente: Comune di Perugia, 2005) e per gli spazi pubblici del centro storico di Custoza (Vr), completato nel 1998. Sono stati selezionati per la seconda fase sia nel Concorso Internazionale di Piazza Augusto Imperatore a Roma (con ABDR Architetti Associati) e nel concorso internazionale per la "Riqualificazione di Piazza Liria" nel centro di Durazzo (Albania). Hanno anche vinto un concorso per impianti sportivi comunali (Punto Verde Qualità, Serpentara, Roma - completato nel 2000) ed ottenuto premi e menzioni in altri concorsi per edifici pubblici, istituzioni e progetti di parchi. Hanno anche lavorato a master plans per aree residenziali private a Porto San Giorgio (Ancona) e Porto S. Elpidio (Ancona) - entrambi con ABDR Architetti Associati - e Corciano (Perugia). Hanno partecipato ai concorsi internazionali per il master plan per l'area del Delta di Rijeka (Croazia), per un quartiere residenziale a Belgorod (Russia) e per uno sviluppo residenziale in Ancona. Nel 2012 hanno vinto il concorso per un ponte pedonale a Terni, opera che è ora in costruzione. Hanno progettato e costruito ville private in Italia e Grecia.

Lorenzo Pignatti

Perugia, 23 marzo

Presentazione del dipinto “Ecce Homo” attribuito a Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino dal prof. Mancini,  ordinario di Storia dell’arte - Perugia, lunedì 30 marzo, ore 18,  Sala delle Colonne di Palazzo Graziani 

Il dipinto “Ecce Homo” (1620 circa),  di proprietà dell’Università degli Studi di Perugia,  è  stato restaurato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Conservato nell’Ufficio di Gabinetto del Rettore, a Palazzo Murena, inedito e sconosciuto ai più, viene ora attribuito dal professor Francesco Federico Mancini a Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino (Arpino, 1568-Roma, 1640) alla cui fama contribuì il fatto di aver accolto nella sua bottega l’esordiente Caravaggio. Il dipinto verrà presentato ufficialmente lunedì 30 marzo 2015, alle ore 18, nella Sala delle Colonne di Palazzo Graziani in Perugia (corso Vannucci). Interverranno Carlo  Colaiacovo,  presidente della Fondazione Cassa  di  Risparmio  di  Perugia, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo perugino e Francesco Federico Mancini, ordinario di Storia dell'Arte Moderna dell’Università di Perugia.A conclusione dell’incontro, il dipinto verrà mostrato in originale.

Il Cavalier d’Arpino, tra i maggiori interpreti della cultura figurativa romana del tardo Cinquecento e del primo Seicento, deve la sua fama non solo ai grandi cicli pittorici eseguiti a Roma durante il pontificato di Clemente VIII Aldobrandini, ma anche ai dipinti di formato medio-piccolo che produsse in grande quantità per soddisfare le richieste dell’alta società romana e delle principali corti europee (Praga, Madrid, Parigi). Divenuto ricco, acquistò un palazzo in via del Corso, che fece ristrutturare dal noto architetto Flaminio Ponzio, e un palazzo ad Arpino, suo paese d’origine.

Cristo

Perugia, 23 marzo

“Le destre nella storia d’Italia”, incontro a Scienze Politiche - mercoledì 25 marzo 2015, ore 16, a Scienze Politiche 

Le destre nella storia d’Italia” è il tema dell’incontro in programmamercoledì 25 marzo 2015, alle ore 16 nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche.

Interverranno Giovanni Belardelli, Alessandro Campi e Loreto Di Nucci tutti docenti dell’Università di Perugia)  e Giovanni Orsina (Luiss Roma), curatore di “Storia delle destre nell’Italia repubblicana” (Rubbettino, 2014). Il seminario rappresenta il quinto appuntamento de “I mercoledì di Scienze Politiche”, ciclo di seminari,  tenuti da docenti interni e esterni al Dipartimento, affronta, in una prospettiva marcatamente interdisciplinare, alcuni temi classici delle scienze politiche e si propone come occasione di confronto sui temi dettati dall’attualità politica e come momento di riflessione sulle principali aree di crisi e di conflitto.

Perugia, 23 marzo

Presentazione di FOCUS - Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico - Perugia, Palazzo Murena, mercoledì 25 marzo 2015, ore 11.30 

Mercoledì 25 marzo 2015, alle ore 11.30, a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, si terrà una conferenza stampa per la presentazione di FOCUS - Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi,  i professori Federico Rossi e Laura Arcangeli, delegati del Rettore, rispettivamente, per i Servizi agli studenti e per i Servizi per gli studenti con disabilità, e la professoressa Claudia Mazzeschi, coordinatore del Corso di Laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali.

Il nuovo servizio è rivolto alla prevenzione e alla gestione di problematiche di ordine psicologico, di difficoltà di approccio allo studio e di apprendimento durante il percorso universitario. Particolare attenzione è rivolta agli studenti con disabilità e DSA.

FOCUS si articola in due distinti punti di ascolto, uno relativo al Counseling Psicologico, l’altro al Counseling Pedagogico-Didattico; sono in fase di allestimento idonei spazi dedicati dove i servizi verranno erogati.

Perugia, 23 marzo

All’avanguardia il riciclo dei rifiuti a Panicale progetto coordinato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università

Mercoledì 25 marzo, alle 9,30 in Conferenza Stampa, saranno illustrati i risultati nel Comune di Panicale

Il progetto Life + EMaRES, ad un anno dall’inizio della sperimentazione, ha dato risultati eccellenti che saranno presentati a Panicale, nel corso della Conferenza Stampa che si terrà mercoledì 25 marzo 2015, alle ore 9,30, nella Sala del Consiglio Comunale. Interverranno il prof. Francesco Di Maria , del Dipartimento di Ingegneria Università degli Studi di Perugia, l’ing. Luciano Sisani, Direttore generale di TSA SpA, e il dottor Giulio Cherubini, Sindaco del Comune di Panicale.

L’attività del progetto Life + EMaRES, co-finanziato dalla Commissione Europea, e coordinato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia, è stato avviato sulla raccolta differenziata dei rifiuti nel comprensorio Trasimeno – Corciano, servito da TSA SpA. I primi bilanci, dopo circa dodici mesi, evidenziano ottimi risultati ottenuti nel Comune di Panicale.

Il progetto rappresenta un’esperienza importante su come diverse parti della società civile e del mondo istituzionale possono cooperare per dare risposte concrete a problemi concreti. Con il coordinamento del Dipartimento di Ingegneria, TSA SpA, GESENU SpA, Regione dell’Umbria e  Comune di Magione hanno iniziato una collaborazione per introdurre innovazione nella gestione dei rifiuti.

Il Comune di Panicale è stato scelto quale area pilota nella quale la TSA SpA ha introdotto pratiche innovative nella raccolta differenziata, come la tracciabilità della carta e della plastica.

I risultati mettono in evidenza come Panicale sia il Comune dell’area del Trasimeno nel quale si raggiungono le percentuali di raccolta differenziata più elevate, superiori al 60%, con percentuali di rifiuti riciclati nettamente superiori agli obiettivi europei previsti per il 2020. 

Perugia, 20 marzo

Il Cardinale Gualtiero Bassetti a Palazzo Murena per la Benedizione Pasquale ricevuto dal Magnifico Rettore Moriconi e dal Pro Rettore Figorilli

Benedizione Pasquale stamani a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia. E’ stata impartita dal Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo della Diocesi di   Perugia e Città della Pieve, accompagnato dal Cappellano dell’Università monsignor Elio Bromuri, testimone della Chiesa di lunghissima tradizione con l’Università; un rapporto iniziato nel lontano 1958, quando l’allora Rettore Giuseppe Ermini restituì al culto la chiesa dell’Ateneo, che per lunghi anni aveva svolto la funzione di Aula magna.

L’Alto  Prelato è stato accolto in Ateneo dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dal Pro Rettore Fabrizio Figorilli. Il Cardinale Bassetti, dopo una breve visita al piano del Rettorato, ha incontrato il personale tecnico e amministrativo della sede centrale nella Sala del Dottorato, tra i volumi secolari del Fondo Antico dell’Ateneo.

“Concludo qui all’Università degli Studi un periodo fecondo – ha detto il Cardinale – che mi ha portato a visitare una fabbrica al giorno, venendo così a diretto contatto con luoghi di vita che attraversano un momento di grave difficoltà per il lavoro. La visita pastorale della diocesi, inoltre, mi ha condotto nelle scuole del Comune di Perugia. Ovunque ho usato lo stesso atteggiamento tenuto qui all’università, anche nelle scuole materne con i bambini di 3-5 anni, avendo grande rispetto per i luoghi di studio dove si formano uomini e donne delle nuove generazioni. Ho incontrato in tutti un profondo interesse e grande disponibilità per la parola di Gesù, che contiene un prezioso invito alla pace e alla fratellanza di cui c’è grande bisogno nel mondo, oggi attraversato da minacce di inaudita violenza”.

Prima di lasciare Palazzo Murena il Cardinale Bassetti ha formulato gli auguri di buona Pasqua ai presenti e alle loro famiglie.

Bassetti

Bassetti Moriconi

Figorilli Bassetti 1

Bromuri Bassetti

impiegatii

Perugia, 19 marzo

Importante scoperta scientifica sulla sindrome di Sjögren. Lo studio coordinato dal gruppo di ricerca Reumatologia di Perugia

Il gruppo di ricerca della Reumatologia dell’Università degli Studi ha svolto numerosi studi sull’infiammazione cronica ed alterata risposta immunitaria, come quella caratterizzante le malattie autoimmunitarie, che sembrano alla base della precoce aterosclerosi che caratterizza malattie reumatiche molto note come artrite reumatoide e lupus eritematoso sistemico. E’ ormai chiaro che stretti controlli clinici e trattamenti precoci possono essere in grado di ridurre gli eventi cardiovascolari di questi pazienti.

Il gruppo di ricerca sulla Reumatologia di Perugia, guidato dal Prof. Roberto Gerli, ha dimostrato negli ultimi anni che anche la sindrome di Sjögren, una malattia reumatica autoimmunitaria che colpisce giovani donne, è caratterizzata da segni di precoce aterosclerosi subclinica. Mancava, tuttavia, la dimostrazione che tale malattia fosse realmente associata ad una maggiore prevalenza di eventi cardiovascolari, dimostrazione che necessitava di casistica molto ampia. Nella versione online del “Journal of Internal Medicine”, presto disponibile anche in forma cartacea della stessa rivista, è stato pubblicato uno studio condotto su un’ampia popolazione di  soggetti affetti da sindrome di Sjögren, di oltre 1300 pazienti, che dimostra per la prima volta che giovani donne affette da tale malattia autoimmune hanno un rischio maggiore di eventi cardiovascolari, in particolare infarto del miocardio ed eventi cerebrovascolari, rispetto al resto della popolazione.

“I risultati ottenuti – sottolinea il prof. Roberto Gerli - sono di grande importanza in quanto contribuiscono a migliorare le nostre conoscenze sia su alcuni aspetti di patogenesi che su diagnosi, monitoraggio e trattamento di una malattia in realtà molto più frequente di quanto si possa pensare”.

Lo studio, vanto della Reumatologia italiana, ha visto la partecipazione di cinque Centri italiani tra i più attivi in questo settore ed è stato coordinato dalla dottoressa Elena Bartoloni, ricercatrice presso la Reumatologia di Perugia. La sua rilevanza scientifica è dimostrata dall’editoriale firmato dalla dottoressa Lara Pullen di Chicago comparso nell’ultimo numero de “The Rheumatologist”, rivista ufficiale dell’American College of Rheumatology che ha lo scopo di segnalare alla comunità scientifica le più importanti ricerche in ambito reumatologico, internistico ed ortopedico. 

Perugia, 18 marzo

Convenzione tra Università e Federazione Ginnastica, domani, la firma alle ore 12,30

Perugia (Scuola di Medicina), giovedì, 19 marzo 2015

Domani, giovedì 19 marzo 2015 sarà una giornata molto intensa alla Scuola di Medicina e Chirurgia di Perugia, dove alle 12,30 verrà firmata la convenzione tra il Corso di laurea in Scienze motorie e sportive - dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Perugia e la Federazione Ginnastica d’Italia (F.G.I.).

L’intesa  prevede un’ampia cooperazione tra Università e F.G.I. nella formazione dei futuri laureati in Scienze motorie e sportive.

A firmare la convenzione saranno i professori Guglielmo Sorci, coordinatore del corso di laurea in Scienze Motorie e Sportive, e Vincenzo Nicola Talesa, direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale dell’Ateneo, e Riccardo Agabio, presidente nazionale della F.G.I

Prima della firma, nell’Aula Magna della Scuola di Medicina e Chirurgia a S. Andrea delle Fratte, alle ore 10 è in programma il seminario-incontro “Ginnasta si diventa - Scienze Motorie incontra la Federazione Ginnastica d’Italia (F.G.I.)”, organizzato dal coordinatore del corso di laurea in Scienze Motorie e Sportive dell’Università di Perugia, Guglielmo Sorci, e dal presidente del comitato regionale Umbria F.G.I., Mario Giannetti.

Saranno presenti personaggi famosi del mondo della ginnastica italiana.: Riccardo Agabio, presidente nazionale della F.G.I. e, in qualità di relatore, Vittorio Baldini, responsabile del centro didattico nazionale della F.G.I..

Ospite d’eccezione Flavio Cannone, campione olimpico di trampolino elastico, che  racconterà la sua esperienza da ginnasta e risponderà alle domande degli studenti universitari e anche dei licei sportivi umbri.

Per l’occasione, sarà presentata la nuova divisa sportiva di cui si è dotato il Corso di laurea in Scienze motorie di Perugia. E’ un segno di appartenenza fortemente voluto dagli studenti e dal coordinatore del corso. Saranno presenti all’incontro Vincenzo Nicola Talesa, Direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale, Domenico Ignozza, presidente del CONI Regione Umbria, Francesco Emanuele, presidente del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Regione Umbria, Pierluigi Cavicchi, Presidente del CUS (Centro Universitario Sportivo) Perugia, Fabio Paparelli, Assessore allo Sport Regione Umbria, Emanuele Prisco, Assessore allo Sport Comune di Perugia,. Modera Antonella Piccotti, docente di Metodologia e didattica de

 

Perugia, 18 marzo

 “Speciale Università”  guarda all'efficienza energetica degli edifici e dei materiali innovativi in edilizia con la professoressa Buratti e ai risultati di FameLab - Giovedì  19 marzo 2015 su Tef Channel“Speciale Università”  

Giovedì  19 marzo 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte si parlerà del progetto di ricerca “PhD on Innovation Pathways for TES INPATH-TES”. Il Centro Interuniversitario di ricerca sull'inquinamento da agenti fisici ‘Mauro Felli’ dell'Università degli Studi di Perugia ha ottenuto dalla Comunità Europea un finanziamento di 215mila euro per sviluppare temi di ricerca e attività di formazione dottorale nell'ambito dell'efficienza energetica degli edifici e dei materiali innovativi per il miglioramento del comportamento termico degli involucri edili. Sarà presente in studio la prfessoressa Cinzia Buratti.

La seconda parte presenterà i risultati dell'ultima edizione di FameLab, concorso internazionale per giovani ricercatori. La puntata sarà replicata martedì 24 marzo 2015, alle ore 12.30.

Perugia, 18 marzo

Come proteggere i siti archeologici in zone di guerra, ne parla il  dottor Andrea Polcaro a  “L’uovo di Colombo”. Focus sugli scavi effettuati a Nassiriyah e in Giordania - Giovedì 19 marzo, su “Umbria Radio”

Giovedì 19 marzo 2015, il dottor Andrea Polcaro sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Andrea Polcaro, ricercatore del Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e civiltà antiche e moderne, è specialista di archeologia del Vicino Oriente, disciplina del quale è docente nel corso di laurea magistrale in Archeologia e civiltà classiche. Durante la puntata il ricercatore, da poco rientrato in Italia dall'Iraq, illustrerà i risultati ottenuti dalla prima campagna di scavi archeologici effettuati nell'area di Nassiriyah e su come si possono conservare i beni culturali dell'Iraq e proteggere i siti archeologici in zone di guerra.  

Parlerà, inoltre, dell’attività svolta in Giordania i cui risultati sono stati oggetto, nella primavera del 2014, di una mostra divulgativa che è stata ospitata sia in Ateneo che alla Borsa Merci, nel centro di Perugia. La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 22 marzo 2015 alle ore 15.

Perugia, 17 marzo

Pedibus matricolarum con i ragazzi del Liceo Mazzatinti di Gubbio in visita ai Dipartimenti universitari di Perugia - Perugia, mercoledì 18 marzo 2015 

Al via domani, mercoledì 18 marzo 2015, “Pedibus Matricolarum”, un modo diverso per  conoscere le strutture dell’Ateneo di Perugia, visitare le sedi universitarie, per familiarizzare con l’ambiente che accoglierà le future matricole; un itinerario da percorrere a piedi, eventualmente integrato dai mezzi pubblici per raggiungere le strutture universitarie più lontane, con la presenza di docenti e studenti dei diversi Dipartimenti che illustreranno luoghi e  attività didattiche.

Protagonisti dell’iniziativa di domani, organizzata dall’Ufficio Orientamento dell’Università, saranno gli studenti del Polo liceale “Giuseppe Mazzatinti” di Gubbio.

Il ritrovo è  in piazza Partigiani da dove, alle ore 9.30, partiranno due itinerari: uno diretto verso Agraria e Veterinaria, l'altro verso Piazza Cavallotti per poi procedere in direzione delle  strutture universitarie della ‘Conca’, piazza Morlacchi, Via del Giochetto e Santa Lucia.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo al sacco nei giardini dell'Università, ‘Pedibus’ di nuovo percorrerà la zona della ‘Conca’: uno risalirà verso  i Dipartimenti umanistici fra piazza Morlacchi e Piazza Ermini, l’altro raggiungerà il Polo Universitario di Medicina a Sant’Andrea delle Fratte.

Perugia, 17 marzo

“Top Italian Scientist”, conferenza del genetista Gianni Cesareni - Polo di Medicina a Sant’ Andrea delle Fratte - Giovedì 19 marzo 2015, ore 14

Il professor Gianni Cesareni protagonista del ciclo di seminari “Top Italian Scientist”; terrà una conferenza giovedì 19 marzo 2015, dalle ore 14 alle 16, nell'Aula 8 del Polo di Medicina a Sant’ Andrea delle Fratte.

Il professor Gianni Cesareni, ordinario di Genetica all'Università Roma Tor Vergata, terrà la conferenza "Reti di cellule e reti di molecole: un approccio olistico per modellare i processi alla base della rigenerazione muscolare”.

Il muscolo scheletrico è un tessuto relativamente stabile, se osservato nello spazio temporale della vita di un organismo. In seguito a danno chimico o meccanico o a causa di stress cronico dovuto a patologie genetiche come le distrofie, il tessuto muscolare mostra però una robusta capacità rigenerativa che conduce alla sintesi di nuove fibre muscolari. Il processo infiammatorio che segue il danno attiva una complessa interazione tra qualche decina di tipi cellulari differenti che monitorano lo stato di salute del tessuto e si scambiano segnali che contribuiscono in successione a modificarne lo stato molecolare ed il loro programma differenziativo. L'equipe del Prof. Cesareni ha recentemente iniziato un programma che mira a descrivere la rete d'interazioni tra i diversi tipi cellulari residenti nel muscolo e la loro attivazione in seguito a danno. L'obiettivo è costruire una serie di modelli che riproducano la cinetica delle interazioni cellulari e descrivano come i segnali che le cellule si scambiano cambino lo stato delle cellule attraverso la rimodulazioni della rete di interazioni logiche tra le proteine che governano la trasmissione del segnale nei diversi tipi cellulari. In occasione del seminario sarà descritta la strategia alla base del progetto ed i primi risultati.

Gianni Cesareni, dopo aver conseguito la laurea in fisica presso l'Università di Roma La Sapienza, ha trascorso tre anni a Cambridge nel laboratorio di Sidney Brenner. Si è poi trasferito ad Heidelberg presso l'European Molecular Biology Laboratory, dove per nove anni ha guidato un gruppo di lavoro sui meccanismi che controllano la replicazione del plasmide DNA. Dal 1989 insegna e lavora a Roma. Si è interessato alla interazione tra specificità e promiscuità nella rete di interazione proteina mediata da moduli di riconoscimento delle proteine. Negli ultimi due anni, gran parte del suo gruppo di ricerca si è concentrato su un progetto volto a comprendere il processo di rigenerazione del muscolo dal punto di vista dei sistemi. E 'membro della European Molecular Biology Organization ed ha ottenuto un grant da parte dell'European Research Council.

Allo speech seguirà la “Q&A Session” in cui sarà possibile rivolgere domande inerenti il seminario e approfondire tematiche ed aspetti dell'esperienza scientifica e umana del Prof. Cesareni.

Prosegue, inoltre, l'iniziativa “Top Italian Student”. Fra tutte le domande poste durante la Q&A Session (e poi inviate via mail all'indirizzo info@pologgb.com), il relatore selezionerà quella a suo giudizio più interessante. Il vincitore riceverà un premio di natura “scientifica” al termine del ciclo “Top Italian Scientist”.

Per saperne di più: “Top Italian Student Competition” (http://www.pologgb.com/tis/).

 

Per partecipare al seminario, occorre registrarsi al seguente indirizzo http://bit.ly/1Bwnd1d (via Eventbrite) e presentarsi, muniti di biglietto stampato, all'ingresso dell'Aula 8 con congruo anticipo.

Perugia, 17 marzo

Domani al Dipartimento di Scienze politiche la presentazione di indagine europea comparativa su “Corruzione e media”

Quanto e come i media parlano della corruzione? La risposta arriva da una ricerca comparativa coordinata da Paolo Mancini dell’Università di Perugia, e realizzata in partnership con altre quattro università dell’est Europa.

I risultati della ricerca saranno presentati domani, mercoledì 18 marzo 2015 alle ore 16, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università, in via Pascoli a Perugia. L’iniziativa rientra nell’ambito del ciclo di seminari “I mercoledì di Scienze Politiche”.

I dati saranno commentati da Francesco Merloni, professore ordinario dell’Università di Perugia e componente dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), Mario Portanova, ilFattoQuotidiano.it, e Alberto Vannucci, Università di Pisa – EUI.

L’indagine è parte di un più ampio progetto di ricerca europeo sulla corruzione (www.anticorrp.eu), e sulle risposte che l’Europa sta dando a un fenomeno che ogni giorno riempie i titoli dei telegiornali e le pagine dei quotidiani.

Italia, Inghilterra, Francia, Ungheria, Slovacchia, Romania e Lettonia sono i Paesi messi a confronto nel decennio che va dal 2004 al 2013.

In 10 anni ben 220.000 articoli hanno raccontato, commentato, interpretato fatti di corruzione, storie di tangenti e di mazzette, episodi di clientelismo, casi di funzionari pubblici coinvolti in reati di concussione, collusione e peculato. Italia e Inghilterra sono le nazioni che hanno “raccontato” di più gli episodi di corruzione, anche se con rilevanti differenze per quanto riguarda gli ambiti e gli attori coinvolti. L’Italia è maggiormente orientata ai fatti di casa nostra e che coinvolgono la politica, mentre l’Inghilterra racconta la corruzione all’estero e quella che  interessa il mondo dello sport e dell’economia. 

Perugia, 17 marzo

Convezione tra Ateneo di Perugia e Federazione Ginnastica d’Italia. Ospite il Campione Olimpico Flavio Cannone

Perugia (Scuola di Medicina), giovedì, 19 marzo 2015

Giovedì 19 marzo 2015 nella Scuola di Medicina e Chirurgia a Perugia sarà firmata una convenzione tra il Corso di laurea in Scienze motorie e sportive - dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Perugia e la Federazione Ginnastica d’Italia (F.G.I.).

L’intesa  prevede un’ampia cooperazione tra Università e F.G.I. nella formazione dei futuri laureati in Scienze motorie e sportive. In particolare, saranno attivati percorsi formativi a cura della Federazione durante il triennio di studio del corso di laurea culminanti nell’acquisizione del brevetto di 1° livello (tecnico societario) in una delle specialità della ginnastica (artistica maschile, artistica femminile, ritmica, trampolino, aerobica). L’iniziativa rientra in una serie di interazioni che il Corso di laurea intende stabilire con enti, federazioni e istituzioni al fine di assicurare ai propri studenti un’offerta formativa ampia e qualificata.

La convenzione sarà siglata per l’Ateneo dai professori Guglielmo Sorci, coordinatore del corso di laurea in Scienze Motorie e Sportive, Vincenzo Nicola Talesa, direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale dell’Ateneo, e Riccardo Agabio, presidente nazionale della F.G.I

Prima della firma, in programma intorno alle ore 12,30, presso nell’Aula magna della Scuola di Medicina e Chirurgia a S. Andrea delle Fratte, alle ore 10 si terrà il seminario-incontro “Ginnasta si diventa - Scienze Motorie incontra la Federazione Ginnastica d’Italia (F.G.I.)”, organizzato dal coordinatore del corso di laurea in Scienze Motorie e Sportive dell’Università di Perugia, Guglielmo Sorci, e dal presidente del comitato regionale Umbria F.G.I., Mario Giannetti.

Saranno presenti personaggi famosi del mondo della ginnastica italiana.: Riccardo Agabio, presidente nazionale della F.G.I. e, in qualità di relatore, Vittorio Baldini, responsabile del centro didattico nazionale della F.G.I..

Ospite d’eccezione Flavio Cannone, campione olimpico di trampolino elastico, che  racconterà la sua esperienza da ginnasta e risponderà alle domande degli studenti universitari e anche dei licei sportivi umbri.

Per l’occasione, sarà presentata la nuova divisa sportiva di cui si è dotato il Corso di laurea in Scienze motorie di Perugia. E’ un segno di appartenenza fortemente voluto dagli studenti e dal coordinatore del corso. Saranno presenti all’incontro Vincenzo Nicola Talesa, Direttore del Dipartimento di Medicina sperimentale, Domenico Ignozza, presidente del CONI Regione Umbria, Francesco Emanuele, il presidente del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Regione Umbria, Pierluigi Cavicchi, Presidente del CUS (Centro Universitario Sportivo) Perugia, Fabio Paparelli, Assessore allo Sport Regione Umbria, Emanuele Prisco, ssessore allo Sport Comune di Perugia,. Modera Antonella Piccotti, docente di Metodologia e didattica degli sport individuali nel Corso di laurea in Scienze motorie e sportive.

 

Cannone 1

Flavio Cannone, campione olimpico di trampolino elastico 

Perugia, 16 marzo

Nuovo servizio gratuito per gli studenti dell’Ateneo: “FOCUS – Assistenza Psicologica di un esperto”

L’Università degli Studi di Perugia affianca ai numerosi servizi che l’Ateneo ha quest’anno istituito, quali: Assistenza Medica gratuita per studenti fuori sede, Spazi di Aggregazione e Studio in Autogestione, Servizio di Couseling Legale, Agevolazioni per la pratica sportiva, Servizio di individuazione, certificazione e messa a disposizione di immobili per gli studenti (Unifacile Affitto Sicuro), Agevolazioni e sconti su negozi, esercizi e servizi per gli studenti (Unifacile Shopping) un innovativo servizio denominato:

FOCUS - Servizio di Counseling Psicologico e di Counseling Pedagogico-Didattico

Il servizio è rivolto e alla prevenzione e alla gestione di problematiche di ordine psicologico, di difficoltà di approccio allo studio e di apprendimento durante il percorso universitario. Particolare attenzione è rivolta agli studenti con disabilità e DSA. Il Servizio è denominato FOCUS ed è articolato in un punto di ascolto per il Counseling Psicologico e uno per il Counseling Pedagogico-Didattico.

Con il Counseling Psicologico si intende dare sostegno a tutti gli studenti iscritti all’Ateneo di Perugia in ordine a problematiche personali, relazionali, emotive, difficoltà negli esami, ansia, dubbi sulle proprie capacità personali legate allo studio universitario.

Obiettivo del Servizio è fornire un aiuto psicologico volto:

  • alla comprensione del problema segnalato;
  • alla chiarificazione delle difficoltà;
  • all’attivazione delle risorse psicologiche interne necessarie per gestire le difficoltà e supportare il cambiamento.

Il Servizio è gratuito, strettamente riservato e funziona sulla base dell’auto-segnalazione da parte dello studente.

Il Servizio di Counseling Pedagogico-Didattico è rivolto a tutti gli studenti iscritti all’Ateneo di Perugia e finalizzato a fornire un sostegno nell’affrontare le seguenti problematiche:

  • acquisizione e/o affinamento della metodologia di studio;
  • ridefinizione del proprio percorso di studio;
  • lettura dei bisogni specifici in direzione della delineazione del Progetto di vita per gli studenti con disabilità;
  • individuazione di strumenti compensativi per gli studenti con DSA.

Perugia, 16 marzo

Sarà presentata mercoledì 18 marzo a Perugia un’indagine europea comparativa su “Corruzione e media”

Quanto e come i media parlano della corruzione? La risposta arriva da una ricerca comparativa coordinata da Paolo Mancini dell’Università di Perugia, e realizzata in partnership con altre quattro università dell’est Europa.

I risultati della ricerca saranno presentati mercoledì 18 marzo 2015 alle ore 16, nell’Aula 1 della struttura universitaria in Via Pascoli a Perugia, nell’ambito del ciclo di seminari “I mercoledì di Scienze Politiche” organizzati dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università. I dati saranno commentati da Francesco Merloni, professore ordinario  dell’Università di Perugia e componente dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), Mario Portanova, ilFattoQuotidiano.it, e Alberto Vannucci, Università di Pisa – EUI.

L’indagine è parte di un più ampio progetto di ricerca europeo sulla corruzione (www.anticorrp.eu), il più esaustivo finora realizzato, e sulle risposte che l’Europa sta dando a un fenomeno che ogni giorno riempie i titoli dei telegiornali e le pagine dei quotidiani.

Italia, Inghilterra, Francia, Ungheria, Slovacchia, Romania e Lettonia sono i Paesi messi a confronto nel decennio che va dal 2004 al 2013.

In 10 anni ben 220.000 articoli hanno raccontato, commentato, interpretato fatti di corruzione, storie di tangenti e di mazzette, episodi di clientelismo, casi di funzionari pubblici coinvolti in reati di concussione, collusione e peculato. Italia e Inghilterra sono le nazioni che hanno “raccontato” di più gli episodi di corruzione, anche se con rilevanti differenze per quanto riguarda gli ambiti e gli attori coinvolti. L’Italia è maggiormente orientata ai fatti di casa nostra e che coinvolgono la politica, mentre l’Inghilterra racconta la corruzione all’estero e quella che  interessa il mondo dello sport e dell’economia. 

Perugia, 16 marzo

L’Ateneo di Perugia si presenta a Sansepolcro - Giornata di Orientamento martedì 17 marzo 2015 

Saranno 500 gli studenti che parteciperanno domani, martedì 17 marzo 2015, a Sansepolcro, al Salone di Orientamento organizzato dall’Università degli Studi di Perugia.

L’iniziativa si terrà nel Chiostro della Biblioteca comunale (dalle ore 10 alle 13.30) e si rivolge agli studenti delle quarte e quinte classi delle scuole superiori della città toscana; è realizzato dall’Ateneo perugino in  collaborazione con gli Istituti superiori di Sansepolcro, che hanno promosso la manifestazione,  mentre il Comune della città toscana ha messo a disposizione gli spazi. E’ la prima volta che un Comune fuori dalla regione Umbria aderisce all’iniziativa dell’Ateneo perugino mettendo a disposizione uno spazio di così notevoli dimensioni.

L’Ufficio Orientamento dell’Università degli Studi per l’occasione allestirà, per far conoscere l’offerta formativa dell’Ateneo perugino, 16 postazioni dedicate alle 5 aree disciplinari: Sanitaria, Tecnico-Scientifica, Economico-Politico-Giuridica, Scientifica, Umanistica.

Perugia, 16 marzo

L’Università degli Studi aderisce al lutto cittadino proclamato a Terni

Domani i corsi del Polo ternano sospenderanno l’attività didattica 

L’Università degli Studi di Perugia, domani, martedì  17 marzo 2015, in occasione del funerale di David Raggi, il giovane barbaramente ucciso a Terni, ha deciso di aderire al lutto cittadino proclamato dall’Amministrazione comunale.

Pertanto, domani le attività didattiche, relativamente ai corsi universitari del Polo scientifico-didattico di Terni, verranno sospese per l’intera giornata.

Perugia, 13 marzo

Un’Ipotesi progettuale per Borgo XX Giugno. Incontro e Tavola rotonda al Teatro Franco Bicini

Perugia, lunedì 16 marzo 2015 – ore 9,30

Un interessante convegno si terrà lunedì 16 marzo a Perugia sul tema: “Un’ipotesi progettuale per Borgo XX Giugno - Prospettive di riqualificazione urbana”. L’incontro avrà luogo alle ore 9.30, nel Teatro Franco Bicini, in via del Cortone, 35, per iniziativa dell’Ateneo di Perugia, in collaborazione con la Cna Umbria e la Camera di Commercio di Perugia.

Dopo l’introduzione di Fabrizio Salvanti, Cna Umbria, sono in programma i saluti delle autorità: Sindaco di Perugia Andrea Romizi, Magnifico Rettore Franco Moriconi, Presidente della Camera di Commercio di Perugia, Giorgio Mencaroni.

Per illustrare i risultati dello studio interverranno: Sandra Camicia su “Mobilità urbana sostenibile e qualità dell’abitare”, Mariano Sartone su “Strategie urbane: per Perugia e Borgo XX Giugno”, Eugenio Bini su ”Prospettive di riqualificazione urbana: un’ipotesi progettuale.”

A seguire una tavola rotonda tra Antonietta Alonge, Presidente distretto del Sale, Orfeo Ambrosi, Presidente associazione Borgobello, Fabrizio Figorilli, Pro Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, e Marta Piazza, del laboratorio ‘Strategie urbane’. Coordinatrice: Annalisa Giusti.

In occasione del convegno sarà presentata la nuova collana editoriale dell'Università di Perugia "Strategie Urbane", il cui primo numero è dedicato a soluzioni progettuali per Borgo XX Giugno, approntate dal Laboratorio di Strategie urbane - UniPG, in collaborazione con l'associazione "Distretto del Sale", CNA dell'Umbria e CCIAA di Perugia.

La monografia, contenente tra l'altro un contributo del Pro Rettore Fabrizio Figorilli su "Università e città", è disponibile on-line sul portale d'Ateneo, all’indirizzo:

www.unipg.it/pubblicazioni

Perugia,13 marzo 

Le ricercatrici Alessia Santi e Lucia Brandimarte vincono il Premio ‘Antonio Tabilio’ per la ricerca in campo ematologico

La consegna sabato 14 marzo 2015, alle ore 10, al Creo

Il Premio Antonio Tabilio, dedicato alla produzione scientifica di un giovane ricercatore in campo ematologico, verrà assegnato domani, sabato 14 marzo 2015, alle ore 10, nella Sala conferenze del Centro di Ricerca Emato-Oncologico (CREO) presso il Santa Maria della Misericordia di Sant’Andrea delle Fratte.

Verrà conferito, ex-aequo, alle dottoresse Alessia Santi e Lucia Brandimarte.

Dopo  la cerimonia di consegna, che vedrà la presenza del professor Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo di Perugia,  seguirà, alle 10.30, la sessione scientifica, con gli interventi di Francesco Lo Coco (Roma) sul tema “La Leucemia Promielocitica: una storia rivoluzionaria”, e Andrea Bacigalupo (Genova) “Novità in tema di trapianto nelle anemie refrattarie con eccesso di blasti”.

“Sono certa che coloro che hanno conosciuto Antonio Tabilio non lo abbiano dimenticato – spiega la professoressa Cristina Mecucci, responsabile dell’Unità di Genomica e postgenomica dei tumori del Polo Unico di Perugia -. Per coloro che non lo hanno mai incontrato, Antonio Tabilio è stato un uomo di grande rilievo nel nostro Ateneo, un collega ematologo stimato, un amico, un punto di riferimento per studenti, medici e personale sanitario, localmente e a livello nazionale. Da studioso entusiasta e generoso il Professor Tabilio ha contribuito alla crescita dell’Istituto di Ematologia nel nostro Ateneo. Ha dato un forte impulso alla nascita e all’affermazione della Società Italiana di Ematologia Sperimentale. Ha instaurato moltissime collaborazioni scientifiche in Italia e all’estero. E’ un personaggio che vogliamo ricordare e far conoscere attraverso il ricordo”.

L’iniziativa del premio è promossa e organizzata dall’Università degli Studi di Perugia, dal Comitato per la Vita “Daniele Chianelli” e dall’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Perugia, 12 marzo

Darwin Day 2015, appuntamenti alla Galleria di Storia Naturale dell’Università - Casalina di Deruta - Sabato 14 marzo 2015

In occasione del Darwin Day 2015, due iniziative si svolgeranno nel pomeriggio di sabato 14 marzo 2015 nella Galleria di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Perugia, a Casalina di Deruta. Sono promosse dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), dall’Accademia di Belle Arti "Pietro Vannucci" di Perugia e da UmbriaScienza.

Ore 15.30 – Ingresso libero

“Incontri ravvicinati di ogni tipo”.

Prende spunto dall’omonimo libro di Martino Danielli (pubblicato da Edizioni Era Nuova), che introdurrà all’osservazione della natura e delle creature piccole e grandi che abitano le nostre campagne, le nostre montagne e persino le nostre città; consentirà, con incontri, giochi e laboratori didattici, la conoscenza della fauna selvatica che si trova a pochi passi dalle nostre  case.

Martino Danielli è nato a Milano nel 1985; da quando aveva due anni vive nella campagna senese, in un ambiente naturale che ha stimolato la sua grande passione per lo studio e l’osservazione della natura. Si è laureato in Scienze Naturali all’Università di Firenze, si dedica all’attività di Guida Ambientale Escursionistica e al volontariato nel WWF Italia; scrive per il giornale on-line “Il Cambiamento”.

Ore 16.30 - 18.00 - Ingresso libero solo su prenotazione

“Che animale sei?”

Laboratorio di disegno e Anatomia Artistica per bambini dai 6 ai 10 anni con Laura Farina e Luciano Tittarelli a cura dell’Accademia di Belle Arti “P. Vannucci” di Perugia con la collaborazione di Stella Lupo, studentessa dell’Accademia.

I partecipanti creeranno delle maschere di animali tra fantasia e realtà, realizzando così il proprio "io" visto in chiave naturalistica, il carattere, l'indole e le caratteristiche fisiognomiche del volto e dell'immagine interiore che il bambino ha di sé.

Laura Farina è docente di Arte del Fumetto, Elementi di Morfologia e Disegno (scultura e scenografia), Tecniche e tecnologie della Decorazione all’Accademia di Belle Arti "P.Vannucci" di Perugia, pubblica per la Passenger press e Logos edizioni, come illustratrice è presente sull'ANNUAL 2015 Autori d'immagine.

Luciano Tittarelli è Accademico di merito, docente di Anatomia Artistica e Disegno all’Accademia di Belle Arti "P.Vannucci" di Perugia e autore di pubblicazioni sul Disegno, tra le quali “Manuale di Anatomia Artistica”, Hoepli Editore, Milano, 2009.

Informazioni: GSN – Galleria di Storia Naturale - Università degli Studi di Perugia - Tel. 0759711077 / cell. 3666811012 servizi.cams@unipg.it

Prenotazioni: CAMS – Centro di Ateneo per i Musei Scientifici, Università degli Studi di Perugia - Tel. e fax 0755856432  - centro.cams@unipg.it

Perugia, 12 marzo

Domani la presentazione del  volume di Alessandra Pioggia  “Diritto sanitario e dei servizi sociali” - Perugia, Sede Centrale dell’Ateneo, venerdì 13 marzo 2015 

Nella Sala Dessau di Palazzo Murena, sede centrale dell'Università degli Studi di Perugia, domani, venerdì 13 marzo 2015, alle ore 10.30, sarà presentato il volume “Diritto sanitario e dei servizi sociali”, di Alessandra Pioggia, (Giappichelli, 2014).


Ne discuteranno Cecilia Corsi (Università di Firenze), Fabio Giglioni (Università di Roma La Sapienza), Ambrogio Santambrogio (Università di Perugia) e Marcello Catanelli (già Direzione Salute, Coesione sociale e società della conoscenza, Regione Umbria).

I lavori, coordinati da Francesco Merloni (Autorità Nazionale Anticorruzione), verranno conclusi  da Giampaolo Rossi (Università di Roma Tre). Sarà presente anche l’autrice professoressa Pioggia, ordinario nell’Università di Perugia di Profili applicativi di diritto amministrativo, di Management pubblico, di Diritto sanitario e assistenza sociale, e di Diritto sanitario e dei servizi sociali.


L'iniziativa rientra nell'ambito delle attività promosse da Biblioteche insieme frutto della collaborazione tra la Biblioteca Giuridica Unificata  dell’Ateneo perugino e la Bibliomediateca del Consiglio Regionale dell'Umbria; intende favorire la conoscenza e l'accesso agli strumenti di ricerca per l'approfondimento di tematiche giuridiche.

Perugia, 11 marzo

Progetto Ciriaf vince finanziamento europeo in arrivo 215 mila euro per migliorare l’efficienza energetica degli edifici

Il Centro Interuniversitario di ricerca sull’inquinamento da agenti fisici “Mauro Felli” dell’Università degli Studi di Perugia ha ottenuto dalla Comunità Europea un finanziamento di 215mila euro per sviluppare temi di ricerca e attività di formazione dottorale nell’ambito dell’efficienza energetica degli edifici e dei materiali innovativi per il miglioramento del comportamento termico degli involucri edili.

Il progetto di ricerca, che si  intitola “PhD on Innovation Pathways for TES – INPATH-TES” ed è stato sottomesso nel settembre scorso in risposta alla Call europea di settore - ha ricevuto infatti una  risposta positiva da parte della Comunità Europea, che concederà un finanziamento complessivo di circa 4 milioni e 200 mila euro, da dividere fra i 22 partner – accademici e industriali – coinvolti. La quota del CIRIAF, appunto, corrisponde a circa 215 mila euro, che i ricercatori perugini coordinati dal professore Franco Cotana, direttore del CIRIAF, e la professoressa Cinzia Buratti, coordinatore del Dottorato in Energia e Sviluppo Sostenibile, impiegheranno per lavorare, in particolare, all'analisi, ottimizzazione e formazione dottorale sul tema dell'accumulo termo-energetico innovativo. A questi fini il CIRIAF metterà a disposizione alcuni edifici prototipo situati presso i laboratori dell'Ateneo di Perugia, edifici dove verranno effettuate delle campagne di monitoraggio ed ottimizzazione, oltre che di formazione di studenti di dottorato specializzati su questo tema.

L'obiettivo a lungo termine del progetto è quello di stabilire una rete di ricerca e formazione internazionale per condividere sinergicamente metodologie innovative e risultati scientifici, anche con studenti di dottorato attuali e futuri, che verranno supportati da questo progetto. La partecipazione nella compagine europea di varie realtà industriali di settore consentirà inoltre di stabilire un contatto costante con la realtà imprenditoriale e la ricerca industriale privata, dove gli studenti ed i ricercatori potranno applicare sul campo il proprio bagaglio di conoscenze e competenze acquisite nell'ambito del progetto

Perugia, 11 marzo

“Diritto sanitario e dei servizi sociali”, presentazione del volume di Alessandra Pioggia. Perugia, Sede Centrale dell’Ateneo, venerdì 13 marzo 2015

Venerdì 13 marzo 2015, alle ore 10.30, nella Sala Dessau di Palazzo Murena, sede centrale dell'Università degli Studi di Perugia, sarà presentato il volume “Diritto sanitario e dei servizi sociali”, di Alessandra Pioggia, (Giappichelli, 2014). Ne discuteranno Cecilia Corsi (Università di Firenze), Fabio Giglioni (Università di Roma La Sapienza), Ambrogio Santambrogio (Università di Perugia) e Marcello Catanelli (già Direzione Salute, Coesione sociale e società della conoscenza, Regione Umbria). I lavori, coordinati da Francesco Merloni (Autorità Nazionale Anticorruzione), verranno conclusi  da Giampaolo Rossi (Università di Roma Tre). Sarà presente anche l’autrice professoressa Pioggia, ordinario nell’Università di Perugia di Profili applicativi di diritto amministrativo, di Management pubblico, di Diritto sanitario e assistenza sociale, e di Diritto sanitario e dei servizi sociali.


L'iniziativa rientra nell'ambito delle attività promosse da Biblioteche insieme frutto della collaborazione tra la Biblioteca Giuridica Unificata  dell’Ateneo perugino e la Bibliomediateca del Consiglio Regionale dell'Umbria; intende favorire la conoscenza e l'accesso agli strumenti di ricerca per l'approfondimento di tematiche giuridiche.

Perugia, 11 marzo

Incontro a Palazzo Manzoni su: “Expo in viaggio, Expo si racconta”. Perugia, giovedì 12 marzo 2015 - ore 10“

Domani, giovedì 12 marzo 2015, a Perugia nella Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni, è in programma l’iniziativa “Expo in Viaggio, Expo si racconta” grazie all’impegno dell’ Università degli Studi di Perugia e dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, con la partecipazione del Social Media Team di Expo Milano 2015.

Si vuole costruire, attraverso le sue tappe in giro per l’Italia, una storia unendo le storie di tutti e rispondendo a tutte le domande relative a Expo Milano.

L’incontro sarà aperto, alle ore 10, dai saluti delle autorità: i professori Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze agrarie,alimentari ed ambientali e delegato del Rettore per Expo 2015, e Paolo Mancini, docente del Dipartimento di Scienze Politiche.

Il programma prevede, poi, le comunicazioni dei professori Fabio Fatichenti (“Per una lettura geografica dei temi di Expo Milano 2015”), Manuel Vaquero Piñeiro (“Lo specchio del progresso: le esposizioni internazionali”), Paola De Salvo (“Cibo locale e turismo”).

Alle ore 11 i componenti del Social Media Team di Expo Milano 2015 illustreranno “Che cos’è Expo 2015, Expo per fare business, la promozione di Expo 2015 attraverso i social”. A seguire il dibattito e, alle 12.30, le conclusioni del professor Paolo Mancini.

Perugia, 11 marzo

A “Speciale Università” si parlerà di quanto emerso dal seminario ‘Immigrazione oggi tra integrazione e emergenze umanitarie’. La professoressa Damiani presenterà le iniziative dell’Ateneo in materia di ‘pari opportunità e politiche sociali’. Servizio sull’incontro “Expo in viaggio, Expo si racconta”. Giovedì  12 marzo  2015 su Tef Channel“ 

Giovedì  12 marzo 2015, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky. La trasmissione è condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte verranno affrontate alcune tematiche emerse nel seminario “L'immigrazione oggi tra integrazione ed emergenze umanitarie", organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche all'interno del ciclo ci approfondimenti denominati “I mercoledì di Scienze Politiche”.

La puntata proseguirà  con la professoressa Mirella Damiani, Delegato del Rettore per le pari opportunità e politiche sociali,  che presenterà le attività dell'Ateneo di Perugia per l'anno accademico 2014-2015. 

Il servizio esterno riguarderà l'iniziativa “Expo in viaggio, Expo si racconta”  svoltosi a Palazzo Manzoni.

La puntata sarà replicata martedì 17 marzo 2015, alle ore 12.30. 

Perugia, 11 marzo

La professoressa Annalaura Pisello a  “L’uovo di Colombo”  parlerà delle attività del  Centro Interuniversitario di ricerca sull’inquinamento da agenti fisici - Giovedì 5 marzo, su “Umbria Radio” 

Giovedì 12 marzo 2015, la professoressa Annalaura Pisello sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27. 

Annalaura Pisello è ricercatore a tempo determinato al Centro Interuniversitario di ricerca sull’inquinamento da agenti fisici (CIRIAF),  centro di ricerca dell’Area Ingegneristica che ha sede presso il Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Ateneo di Perugia. L’ambito di ricerca privilegiato di Annalaura Pisello è quello della Fisica tecnica. Nel corso della puntata, oltre a temi come l’edilizia “ecosostenibile”, la ricercatrice illustrerà un importante progetto di ricerca in cui è coinvolto il CIRIAF che la Comunità europea ha approvato nell’ambito di Horizon 2020.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 15 marzo 2015 alle ore 15.

Perugia, 10 marzo

Presentato FameLab, concorso internazionale per giovani ricercatori. Moriconi invita a sviluppare il linguaggio della comunicazione scientificaMoriconi invita a sviluppare il linguaggio della comunicazione scientifica

FameLab 2015 prenderà il via a Perugia sabato 14 marzo al cinema Postmodernissimo con la prima selezione per giovani talenti della scienza. La peculiarità dell’iniziativa sta nell’ illustrare in soli 3 minuti un progetto di ricerca senza l’ausilio di immagini: “La scienza in 3 minuti”, come recita il titolo della manifestazione.

L’evento è stata presentato stamani al Postmodernissimo dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, da Luciano Alfonsi di Psiquadro, coordinatore nazionale di FameLab, e da Andrea Mincigrucci del Postmodernissimo.

Famelab, arrivata alla quarta edizione, è una competizione internazionale per giovani ricercatori scientifici con il talento della comunicazione, nata in Inghilterra nel 2005 e che oggi coinvolge 27 Paesi di tutto il mondo.

Dal capoluogo umbro Psiquadro, in collaborazione con il British Council Italia, organizza la fase nazionale, che si concluderà a Milano il 9 maggio all’interno di Expo 2015.

“E’ una manifestazione alla quale l’Ateneo di Perugia aderisce con entusiasmo – ha dichiarato il Rettore Moriconi – avendo bene a mente il successo della manifestazione ‘La notte dei ricercatori’, organizzata anche questa da Psiquadro, che è riuscito a portare all’interno dei laboratori universitari non solo i giovani, ma addirittura intere famiglie. Mi incoraggia inoltre, il fatto che FameLab coinvolge le scuole. E’ ormai un’esigenza culturale da tutti riconosciuta che il linguaggio della scienza abbia la massima diffusione possibile ed è bene cominciare dalle scuole medie e dai licei. Apprezzabile anche la scelta del concorso di utilizzare solo tre minuti per illustrare un progetto scientifico: sappiamo, infatti, quanto preziosa sia la sintesi e la scelta delle parole, senza ulteriori strumenti per sviluppare e migliorare la capacità di comunicazione della scienza”.

In conclusione il Rettore Moriconi si è detto meravigliato dal fatto che il cinema Postmodernissimo pratichi sconti a favore degli studenti dell’Università per Stranieri e di altre istituzioni culturali, ma non agli iscritti dell’Ateneo di Perugia.

Andrea Mincigrucci, a nome del responsabili di gestione del cinema, ha spiegato che gli sconti praticati alla Stranieri sono frutto di una serie di relazioni con questo Ateneo ed ha assicurato di voler estendere tali benefici, quanto prima possibile, anche agli studenti dell’Università degli Studi.

La competizione FameLab Italia prevede lo svolgimento di selezioni locali oltre che a Perugia in altre sei città: Ancona, Napoli, Trieste, Bologna, Padova, Genova.

Verranno così selezionati i 14 finalisti che parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza in programma a Perugia dal 10 al 12 aprile 2015. Docente d’eccezione Quentin Cooper, giornalista radio-televisivo della BBC.

I finalisti si affronteranno nella Finale Nazionale del concorso in programma a Milano il 9 maggio 2015.

La Finale Internazionale di FameLab International, nella quale l'unico vincitore italiano si confronterà con 27 concorrenti di altrettanti paesi del mondo, si svolgerà nel mese di giugno del 2015 a Cheltenham in Gran Bretagna, durante il Cheltenham Science Festival.

Tavolo 4

Franco Moriconi

Leonardo Alfonsi 1

Andrea Mincigrucci

Perugia, 10 marzo

Studio del ricercatore perugino Efisio Puxeddu sui noduli tiroidei pubblicato su JAMA, Rivista medica internazionale

Lo studio sulla gestione dei noduli tiroidei, condotto dal dottor Efisio Puxeddu, ricercatore presso la Sezione MISEM (Direttore prof. Geremia B. Bolli) del Dipartimento di Medicina (Direttore prof. Carlo Riccardi) dell’Università degli Studi di Perugia, insieme ad un team di medici di diversi centri italiani – coinvolti quasi mille pazienti (992) -, è stato ora pubblicato da JAMA - The Journal of the American Medical Association -, una tra le riviste mediche più note e diffuse al mondo.

Lo studio svela cosa succede negli anni ad un nodulo tiroideo.

Gran parte della popolazione è interessata a questo aspetto in quanto dal 30 fino al 50% dei soggetti adulti può presentare noduli tiroidei ad un esame ecografico. Un gran numero di noduli sono scoperti “incidentalmente” nel corso di un esame radiologico del collo spesso richiesto per motivi non legati allo studio della ghiandola tiroidea, ad esempio nelle ecografie dei vasi del collo effettuate nell’ambito di protocolli di prevenzione cardiovascolare -. Oltre il 90% dei noduli così casualmente scoperti sono di piccole dimensioni, non danno disturbi,  e sono privi di caratteristiche ecografiche di malignità.

Ma quali sono per il paziente i rischi futuri di tale nodulo: ad esempio, qual è il rischio che, pur classificato inizialmente come benigno, esso diventi maligno nel corso degli anni?

Lo studio pubblicato da JAMA risponde a queste domande e permette di definire protocolli di sorveglianza efficaci. Durante la ricerca, infatti, ciascun paziente è stato controllato annualmente mediante un esame ecografico del collo al fine di misurare nel tempo il cambiamento dei noduli tiroidei, in assenza di terapia. Il dato più rilevante emerso è che la grande maggioranza dei noduli tiroidei rimane stabile nelle dimensioni nell’arco di 5 anni e che, anzi, una parte di essi va incontro ad una riduzione spontanea del volume. 

Inoltre, lo studio ha evidenziato che la possibilità che noduli tiroidei inizialmente diagnosticati come benigni possano trasformarsi in noduli maligni è un evento molto raro, pari a circa lo 0,3% dei casi: ciò può rassicurare i pazienti perché un’eventuale crescita del nodulo nel tempo non rappresenta necessariamente un motivo di allarme.

In sintesi, questi risultati rassicurano il gran numero di pazienti con noduli tiroidei. Tali noduli non richiedono alcuna terapia e non richiedono un controllo ecografico frequente: i controlli ecografici possono essere diradati negli anni, e ciò porterà ad un notevole risparmio economico.

L’importanza dello studio è stato evidenziato dalla autorevole rivista JAMA con un commento editoriale di risalto sull’impatto che avranno questi risultati sulle attuali linee guida internazionali per la gestione dei noduli tiroidei e con un “lancio” dei risultati anche sulla piattaforma multimediale “JAMA NETWORK” che raggiunge gran parte dei medici statunitensi.

Alla ricerca italiana hanno partecipato oltre Perugia anche l’Università di Roma La Sapienza, l’Ospedale di Bentivoglio (Bologna), il Centro di Ricerca ed Epidemiologia Clinica CORE di Pescara, l’Ospedale di Tinchi-Pisticci (Matera), l’Ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia), l’Università Magna Graecia di Catanzaro, l’Università di Catania e l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo. 

 Gruppo Puxeddu

Puxeddu Efisio 1

Perugia, 10 marzo

“Expo in viaggio, Expo si racconta”, incontro a Palazzo Manzoni - Perugia, giovedì 12 marzo 2015 - ore 10

L’Esposizione Universale di Milano, ormai alle porte, interessa tutti: persone, aziende, imprese. Giovedì 12 marzo 2015, a Perugia nella Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni, è in programma l’iniziativa “Expo in Viaggio, Expo si racconta” grazie all’impegno dell’ Università degli Studi di Perugia e dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia e con la partecipazione del Social Media Team di Expo Milano 2015. Si vuole costruire, attraverso le sue tappe in giro per l’Italia, una storia unendo le storie di tutti e rispondendo a tutte le domande relative a Expo Milano.

L’incontro verrà aperto, alle ore 10, dai saluti delle autorità: i professori Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze agrarie,alimentari ed ambientali e delegato del Rettore per Expo 2015, e Paolo Mancini.

Seguiranno le comunicazioni dei professori Fabio Fatichenti (“Per una lettura geografica dei temi di Expo Milano 2015”), Manuel Vaquero Piñeiro (“Lo specchio del progresso: le esposizioni internazionali”), Paola De Salvo (“Cibo locale e turismo”).

Alle ore 11 il Social Media Team di Expo Milano 2015 illustrerà “Che cos’è Expo 2015, Expo per fare business, la promozione di Expo 2015 attraverso i social”. Seguiranno il dibattito e, alle 12.30, le conclusioni del professor Paolo Mancini.

Perugia, 10 marzo

“Amarsi oggi in Italia: quali diritti per le coppie omosessuali?”, incontro a Scienze Politiche - Perugia,  mercoledì 11 marzo 2015, ore 16

“Amarsi oggi in Italia: quali diritti per le coppie omosessuali? “ è il tema dell’incontro in programma domani,  mercoledì 11 marzo 2015, ore 16, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche. Relatore dell’iniziativa, introdotta dallaprofessoressa Alessandra Pioggia (Università di Perugia)sarà ilprofessor  Paolo Veronesi (Università di Ferrara). 

L’iniziativa si inserisce nel quadro degli appuntamenti “I mercoledì di Scienze politiche”, organizzati dal Dipartimento di Scienze Politiche. Il ciclo di seminari,  tenuti da docenti interni e esterni al Dipartimento, affronta, in una prospettiva marcatamente interdisciplinare, alcuni temi classici delle scienze politiche e si propone come occasione di confronto su argomenti dettati dall’attualità politica e come momento di riflessione sulle principali aree di crisi e di conflitto.

Perugia, 9 marzo

CONFERENZA STAMPA - Presentazione Famelab 2015 - Perugia, cinema Postmodernissimo - Martedì 10 marzo 2015 - ore 12 

La conferenza stampa di presentazione delle selezioni di Perugia di Famelab 2015 si svolgerà domani, martedì 10 marzo 2015, alle ore 12, al cinema Postmodernissimo in via del Carmine a Perugia

All’incontro con i giornalisti parteciperanno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Leonardo Alfonsi, di Psiquadro, coordinatore nazionale di Famelab Italia e Andrea Mincigrucci del Postmodernissimo.

Famelab  è una competizione internazionale per giovani ricercatori scientifici con il talento della comunicazione. A Perugia la selezione si svolgerà sabato 14 marzo 2015 sempre al Postmodernissimo.

L’evento è ideato da Cheltenham Festivals e promosso a livello mondiale dal British Council in 24 Paesi.

In Italia Famelab è organizzato da Psiquadro in collaborazione con il British Council Italia.

La competizione FameLab Italia prevede lo svolgimento di selezioni locali in sette città (Perugia, Ancona, Napoli, Trieste, Bologna, Padova, Genova), dalle quali verranno selezionati i 14 finalisti che parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza in programma a Perugia dal 10 al 12 aprile. Docente d’eccezione Quentin Cooper, giornalista radio-televisivo della BBC.

I finalisti si affronteranno nella Finale Nazionale del concorso in programma a Milano il 9 Maggio 2015.

La Finale Internazionale di FameLab International, nella quale l'unico vincitore italiano si confronterà con 27 concorrenti di altrettanti paesi del mondo, si svolgerà nel mese di giugno del 2015 a Cheltenham in Gran Bretagna, durante il Cheltenham Science Festival.

Perugia, 9 marzo

Domani la presentazione del libro “Di cosa parliamo quando parliamo di famiglia. Le relazioni familiari nella globalizzazione del diritto” - Perugia (Palazzo Stocchi – Piazza Morlacchi) - Martedì 10 marzo 2015 – ore 16

Domani, martedì 10 marzo 2015, alle ore 16, a Palazzo Stocchi, in piazza Morlacchi, verrà presentato il volume  “Di cosa parliamo quando parliamo di famiglia. Le relazioni familiari nella globalizzazione del diritto” di Maria Rosaria Marella e Giovanni Marini  (Editore Laterza, 2014)

L’iniziativa è promossa dal Dottorato in ‘Scienze Umane’, Progetto PRIN “Migrazioni, legami familiari e appartenenze religiose: interrelazioni, negoziazioni e confini” e organizzata dal Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia.

Alla presentazione del volume interverranno, oltre ai due autori, la sociologa Laura Balbo, Francesco Di Pietro, avvocato del Foro di Perugia, e l’antropologa Simonetta Grilli.  Coordina l’antropologa Cristina Papa.

 

Perugia, 6 marzo

A Perugia domani “L’Ateneo torna al Centro”, l’iniziativa di orientamento universitario al Pavone, dedicato all’area Umanistica - Perugia, 7 marzo 2015, ore 9 

Domani, sabato 7 marzo, a Perugia, nel Foyer del Teatro Pavone (in piazza della Repubblica) è in programma il quinto e ultimoappuntamento di orientamento universitario “L’Ateneo torna al Centro” organizzato dall’Università degli Studi di Perugia.

Si svolgerà dalle ore 9 alle 19  e riguarderà i corsi di laurea dell’’Area Umanistica.

L’iniziativa intende  far conoscere ai giovani delle scuole perugina i corsi di studio e le opportunità che l’Ateneo propone.

Informazioni e prenotazioni: area.orientamentoesupporto@unipg.it ; tel  0755852187/2190.

Perugia, 6 marzo

CONFERENZA STAMPA Presentazione Famelab 2015

Perugia, (Postmodernissimo), martedì 10 marzo 2015 - ore 12

Martedì 10 marzo 2015, alle ore 12, al cinema Postmodernissimo in via del Carmine a Perugia, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione delle selezioni di Perugia di Famelab 2015.

All’incontro con i giornalisti parteciperanno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Leonardo Alfonsi, di Psiquadro, coordinatore nazionale di Famelab Italia e Andrea Mincigrucci del Postmodernissimo.

Famelab 2015 è una competizione internazionale per giovani ricercatori scientifici con il talento della comunicazione. A Perugia le selezione si svolgerà sabato 14 marzo 2015 sempre al Postmodernissimo.

L’evento è ideato da Cheltenham Festivals e promosso a livello mondiale dal British Council in 24 Paesi.

In Italia Famelab è organizzato da Psiquadro in collaborazione con il British Council Italia.

La competizione FameLab Italia prevede lo svolgimento di selezioni locali in sette città (Perugia, Ancona, Napoli, Trieste, Bologna, Padova, Genova), dalle quali verranno selezionati i 14 finalisti che parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza in programma a Perugia dal 10 al 12 aprile. Docente d’eccezione Quentin Cooper, giornalista radio-televisivo della BBC.

I finalisti si affronteranno nella Finale Nazionale del concorso in programma a Milano il 9 Maggio 2015.

La Finale Internazionale di FameLab International, nella quale l'unico vincitore italiano si confronterà con 27 concorrenti di altrettanti paesi del mondo, si svolgerà nel mese di giugno del 2015 a Cheltenham in Gran Bretagna, durante il Cheltenham Science Festival.

Perugia, 6 marzo

Presentazione del libro “Di cosa parliamo quando parliamo di famiglia. Le relazioni familiari nella globalizzazione del diritto”

 Perugia (Palazzo Stocchi – Piazza Morlacchi), martedì 10 marzo 2015 – ore 16 

Il libro “Di cosa parliamo quando parliamo di famiglia. Le relazioni familiari nella globalizzazione del diritto” di Maria Rosaria Marella e Giovanni Marini  (Editore Laterza, 2014) verrà presentato martedì 10 marzo 2015, alle ore 16, a Palazzo Stocchi, in piazza Morlacchi.

L’iniziativa è promossa dal Dottorato in ‘Scienze Umane’, Progetto PRIN “Migrazioni, legami familiari e appartenenze religiose: interrelazioni, negoziazioni e confini” e organizzata dal Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia.

Alla presentazione del volume interverranno, oltre ai due autori, la sociologa Laura Balbo, Francesco Di Pietro, avvocato del Foro di Perugia, e l’antropologa Simonetta Grilli.  Coordina l’antropologa Cristina Papa.

Perugia, 6 marzo

Il ruolo del gruppo di ricerca HFE “Laboratory”di Perugia nel progetto europeo ENLIGHT, premiato a Cannes con “European Innovation Award”

Il gruppo di ricerca HFE (High Frequency Electronics) “Laboratory”, del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia, coordinato dal prof. Luca Roselli, ha partecipato attivamente al progetto europeo ENLIGHT, ENergy efficient & intelligent LIGHTing systems, nell’ambito della ENIAC Joint Undertaking” del settimo programma quadro.

Tale progetto, che si è concluso a novembre 2014, conta 27 tra aziende e istituzioni accademiche, leader europee nel settore, per un budget complessivo di 41 milioni e 300 mila Euro.

Il progetto è stato impostato per soddisfare la domanda crescente  di tecnologie energeticamente efficienti e sostenibili in molti settori tra cui quello dell’illuminazione in tutte le sue declinazioni. Tale settore, infatti, sta attraversando una trasformazione radicale, da una parte “spinta” dal rapido progresso della “Solid State Lighting” (SSL), cioè dell’illuminazione allo stato solido con dispositivi a semiconduttore (tipicamente LED), dall’altra per soddisfare le esigenze sociali di un’illuminazione sempre più specifica, adattabile alle mutevoli situazioni ambientali e soprattutto ecosostenibile.

Per affrontare questa sfida, l’Unione Europea, nell’ambito della JU-ENIAC (le JU sono grandi progetti di tipo “top-down”, dove l'industria gioca il ruolo d’indirizzo delle attività di ricerca al fine di stimolare la realizzazione di nuovi prodotti a valore commerciale) ha deciso di investire, approvando, nel 2010, la proposta ENLIGHT. Tale progetto, che ha visto impegnati i partner per 40 mesi, ha prodotto risultati tali da consentirgli di vincere il prestigioso “ENIAC European Innovation Award”, nel corso dell’ultimo European Nanoelectronic Forum tenutosi a Cannes il 26 e il 27 novembre 2014. Il premio è stato conferito dal dottor Andreas Wild, Direttore Esecutivo della JU ENIAC/ECSEL.

 Il ruolo dell’Università di Perugia e, specificamente del laboratorio HFE , nel progetto ENLIGHT ha riguardato la messa a punto di sensori ecocompatibili, di bassissimo costo, per il rilevamento di presenza e movimento di persone e oggetti nelle aree di interesse. Tale rilevamento è vitale per la realizzazione di qualsiasi sistema di controllo d’impianti d’illuminazione adattivi. L’attività si inserisce pienamente nell’alveo delle competenze ed esperienze dell’HFE-lab del Dipartimento di Ingegeria di Perugia, che da oltre un lustro è impegnato nel settore della “green electronics”, nella sensoristica intelligente e nella telemetria.

HFE lab ha ultimato lo sviluppo di un prototipo di sensore radar Doppler a microonde (24 GHz) per la rilevazione di movimento. Tale sensore, realizzato usando materiali e tecnologie non convenzionali (deposizione di circuiti attraverso incollaggio di laminati in rame su carta comune), genera un segnale utilizzato dal sistema d’illuminazione per il controllo selettivo delle luci nell'area monitorata. La frequenza di 24GHz, nonostante le difficoltà intrinseche (è circa dieci volte maggiore di quella dei telefonini di terza generazione) è stata selezionata per garantire le necessarie prestazioni di accuratezza del dato rilevato, sia in interno che in esterno.

La vera sfida, di cui i ricercatori dell’HFE lab (professori Federico Alimenti, Paolo Mezzanotte, e gli ingegneri Giulia Orecchini, Marco Virili, Chiara Mariotti e Valentina Palazzi) vanno orgogliosi, alla luce dei recenti successi conseguiti, è stata proprio la possibilità di conciliare tecnologie di bassissimo costo, introdotte da pochi anni nel mondo delle microonde, con prestazioni che solo 5 anni fa avrebbero potuto mettere in crisi anche tecnologie, costose, largamente consolidate.

Perugia, 5 marzo

A due Dottorandi di Economia e Politica Agraria dell’Ateneo di Perugia il Premio “Philip Morris (PM) Italia Campus - Empowering Research Award”

Due studenti di dottorato del Dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali dell’Università degli Studi di Perugia, Gabriele Chiodini e Stefano Ciliberti, sono risultati vincitori di due premi di ricerca nell’ambito del programma di sostegno alla ricerca “Philip Morris (PM) Italia Campus - Empowering Research Award”, promosso da PM Italia S.r.l e Intertaba S.p.A. in collaborazione con Vita S.p.A. e Fondazione Emblema.

Il Premio è mirato a favorire lo sviluppo e il trasferimento di conoscenze e competenze riguardo ad alcune tematiche strategiche in campo agricolo, economico ed ingegneristico. 

Con questo premio, PM Italia S.r.l. e Intertaba S.p.A. – affiliate italiane di Philip Morris International - offrono ai due giovani dottorandi, che fanno attività di ricerca nell’Università di Perugia, grazie al premio di 15mila euro ciascuno, la possibilità di svolgere un programma di attività di ricerca finalizzato a rafforzare le relazioni fra l’azienda leader a livello mondiale nel settore del tabacco e l’Università umbra, in una delle aree geografiche più rilevanti per PM Italia, favorendo in tal modo lo sviluppo dei territori con il sostegno alla formazione d’eccellenza.

I progetti di ricerca presentati da Chiodini e Ciliberti, il cui carattere di innovatività e originalità è stato valutato da un’apposita Commissione costituita da due professori universitari e da tre membri nominati da Philip Morris Italia, riguardano rispettivamente i "Costi di produzione, redditività, impatti  sociali e prospettive future della coltivazione del tabacco inUmbria" e "L'impatto della Politica Agricola Comune sulla redditività del comparto tabacchicolo italiano: un'analisi di benchmarking riferita al periodo 2000-2015”.

I progetti prevedono attività di ricerca da svolgersi sotto la supervisione di un mentor universitario – in entrambi i casi sarà il prof. Angelo Frascarelli, docente di Economia e politica agroalimentare dell’Università di Perugia – nei dieci mesi successivi al conferimento dei Premi di Ricerca, che avrà luogo nel corso di una cerimonia, a Bologna prevista entro il prossimo mese di aprile.

Prosegue così con successo una tradizione di studi sulla economia e sulla politica del settore tabacchicolo, che nel corso dei decenni ha visto l’Ateneo di Perugia impegnato in importanti ricerche finanziate dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, dal Ministero dell’Agricoltura, dalla Regione dell’Umbria e dalla Unione Europea. 

 

Ciliberti Stefano

Stefano Ciliberti 

Chiodini Gabriele

Gabriele Chiodini

 

Perugia, 4 marzo

Il professor Luca Roselli a  “L’uovo di Colombo” parlerà del Progetto Enlight, vincitore Eniac. Giovedì 5 marzo, su “Umbria Radio”

Giovedì 5 marzo 2015, il professor Luca Roselli sarà ospite della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27.  Luca Roselli é professore associato di Elettronica applicata al Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Perugia. Fra gli argomenti oggetto della puntata, il professor Roselli illustrerà il progetto Enlight, risultato vincitore dell’European Innovation Award (ENIAC), conferito nel corso dell’ultimo European Nanoelectronic Forum tenutosi a Cannes alla fine del 2014.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 8 marzo 2015 alle ore 15 

Perugia, 3 marzo

Il Sottosegretario Graziano Delrio taglia il nastro inaugurale del Creo il centro di ricerca ideato e voluto dal prof. Massimo Fabrizio Martelli, già direttore dell’istituto  di Ematologia della Facoltà di Medicina

Il Centro di ricerca Emato-Oncologico (Creo) inaugurato stamani nell’area del Polo Unico sanitario-universitario di Perugia, in località Sant’Andrea delle Fratte, è il coronamento di un progetto ultradecennale.

A tagliare il nastro è stato Graziano Delrio, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, mentre il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo della Diocesi di Perugia-Città della Pieve, ha benedetto la nuova struttura alla presenza delle autorità civili, militari, religiose, e di una vasta rappresentanza del corpo accademico dell’Università, dirigenti medici e  operatori sanitari e di Franco Chianelli, presidente del Comitato per la vita “Daniele Chianelli”, che ha attivamente cooperato alla realizzazione del centro.

“Sono lieto di essere qui a rappresentare l’Ateneo – ha esordito il Magnifico Rettore Franco Moriconi – in una giornata memorabile per la sanità e per l’Università che insieme hanno operato per la completa attuazione di un progetto ambizioso quanto lungimirante. Il Creo sarà fulcro dell’attività di ricerca scientifica e di assistenza medica, un connubio creato per alleviare le sofferenze dei malati e dare conforto ai familiari. Dobbiamo citare con orgoglio il professore Massimo Fabrizio Martelli, già direttore dell’istituto universitario di ematologia, che ha avuto l’intuizione e la dedizione che hanno consentito la costruzione di questo Centro. E’ stato fondatore di una scuola scientifica che ha dato importantissimi risultati, creando una schiera di validi ricercatori, con straordinarie scoperte scientifiche fino a forgiare l’idea di ‘residence’ progettato con il Comitato Chianelli, che ha trovato adesioni e sostegno delle istituzioni politiche e delle autorità sanitarie e di tantissimi volontari. Il contesto in cui sono maturate questi progetti è la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Perugia famosa per il suo passato, ma anche – ha concluso il Rettore - per il suo presente avendo una grandissima attrattività per gli studenti di Medicina, il secondo posto in Italia secondo una recente ricerca del quotidiano La Stampa”.

Il professor Brunangelo Falini, allievo e successore di Martelli nella Scuola di Ematologia di Perugia, è vissuto nel capoluogo umbro e si è formato nell’Ateneo perugino diventando uno scienziato di chiara fama noto in tutto il mondo.

Nella sua relazione ha percorso la millenaria lotta dell’uomo contro i tumori, riportando, come segno di grande speranza, i risultati del lavoro di ricerca realizzata dagli scienziati in tutto il mondo, con una particolare attenzione al ruolo di eccellenza dei ricercatori di Perugia  che ora, con il Creo, avranno ulteriori opportunità di fare ricerca  oltre che curare e assistere pazienti affetti dal cancro.

“Una delle chiavi di sicuro successo – ha spiegato Falini – sono le diagnosi quanto più precise possibili e, quindi, sulla base di una profonda conoscenza della malattia, impostare terapie rapide ed efficaci”.

Sono, inoltre,intervenuti  Catiuscia Marini, Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, Emanuele Prisco, Assessore del Comune di Perugia, e Walter Orlandi, Direttore dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. 

Taglio nastro

Delrio Tavolo

Moriconi 1

Falini 1

da sx Mecucci e Martelli

Delrio 1

Marini

Orlandi

 

Perugia, 2 marzo

Inaugurazione Centro di Ricerca Emato-Oncologico, alla presenza del Sottosegretario Delrio e del Rettore Moriconi 

Perugia, 3 marzo 2015, ore 11

Il Centro di Ricerca Emato-Oncologico (CREO) sarà inaugurato domani, martedì 3 marzo 2015, alle ore 11, all’interno della nuova struttura nell’area dell’ospedale Santa Maria della Misericordia.

Interverranno Graziano Delrio, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Franco Moriconi, Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Catiuscia Marini, Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, Andrea Romizi, Sindaco di Perugia, il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo della Diocesi di Perugia-Città della Pieve, Walter Orlandi, Direttore dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

“Il nuovo centro di ricerca costituisce per il gruppo di Ematologia dell’Università degli Studi di Perugia un motivo di felicità e una sfida per il futuro – rilevano i ricercatori del settore -. La nuova prestigiosa sede impone a tutti noi un grande impegno nella consapevolezza che solo attraverso la ricerca possiamo trovare soluzioni ai problemi dei nostri pazienti”


Torna su
×