Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia 28 febbraio

Incontro a Lettere con l’onorevole Adriana Galgano su “I fondi e i finanziamenti europei per la ricerca”

Nella Sala delle Adunanze del Dipartimento di Lettere, Lingue, Letterature e Civiltà antiche e moderne, in Piazza Morlacchi, lunedì 3 marzo 2014, ore 9.30, avrà luogo l’incontro sul tema “I fondi e i finanziamenti europei per la ricerca”.

I lavori, introdotti dal professor Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere, vedranno la partecipazione del professor Marcello Guiducci, delegato di Ateneo per Horizon 2020, e dell’onorevole Adriana Galgano, segretario della XIV Commissione parlamentare per le Politiche dell’Unione Europea. 

Perugia, 28 febbraio

Giornata informativa sui Test d’ingresso

Il Pro Rettore Figorilli agli studenti delle superiori “Perugia è un Ateneo aperto”

Primo incontro di Orientamento, oggi nell’Aula Magna dell’Ateneo, per la Giornata formativa e informativa su come affrontare le prove d’ingresso ai corsi di laurea a numero programmato. Hanno partecipato studenti provenienti da istituti di scuola media superiore dell’Umbria.

In apertura è intervenuto il Pro Rettore Fabrizio Figorilli: “E’ nostra intenzione sviluppare con nuove iniziative l’attività di Orientamento per rendere più efficace la politica di promozione dell’Università di Perugia. Cominciamo con questo incontro particolare che abbiamo anticipato perché i test di selezione per l’ingresso ai corsi di laurea a numero programmato si terranno ad aprile anziché a settembre. Sono vicino a voi studenti, anche come padre oltre che come docente, comprendendo le preoccupazioni che avete nell’affrontare in questi mesi sia la selezione per l’ingresso al corso universitario, sia la preparazione degli esami di stato per la maturità. L’Ateneo di Perugia farà il possibile, già da oggi, per aiutare gli studenti ad entrare nel mondo universitario. Il nostro è un Ateneo aperto”.

Le prime indicazioni sono arrivate dalla professoressa Anna Martellotti, delegato all’Orientamento, che, per facilitare l’approccio degli studenti all’Ateneo, li ha invitati a considerarsi matricole. “Potete ritenervi fortunati - ha detto – in quanto studenti umbri ad avere nell’Ateneo di Perugia un’università prestigiosa e con una vasta offerta formativa. Questa realtà vi consente un’ampia possibilità di scelta in tutte le discipline scientifiche per individuare il corso di laurea più adatto a ciascuno di voi. La prima raccomandazione, nel caso vogliate affrontare i test d’ingresso, è che si tratta di una delle tante prove della vita e non una ragione di vita. Vi invito, inoltre, a preparare con un piano “B” che, qualora il test non avesse esito positivo, possiate utilizzare per accedere comunque ad un corso universitario”.    

E’ intervenuta, poi, la dottoressa Valeria Lorenzini, responsabile Area Orientamento dell’Ateneo: “Più che consigli – ha detto – intendiamo darvi spunti di riflessione per aiutarvi nell’orientamento e che risultino utili a migliorare la vostra prestazione nei test”.

Nell’Aula magna sono state allestite tre postazioni (una per Medicina e Chirurgia, l’altra per Medicina Veterinaria e una per il corso di laurea in Ingegneria Edile e Architettura) dove gli studenti nel corso della giornata, che continua nel pomeriggio fino alle 17,  trovano addetti in grado di fornire indicazioni sulle modalità  per la presentazione della domanda ai test di selezione e docenti per illustrare le tipologie di selezione e le modalità per prepararsi.

Ad ogni studente è stato chiesto di fornire i dati personali perché l’Ateneo possa ricontattarli per aggiornarli sulle iniziative di interesse per gli stessi studenti. 

Giornata test orientamento

Perugia, 27 febbraio

Workshop su progetto europeo per lo studio di aree rurali tra sviluppo economico, uso del suolo e servizi ecosistemici

TRUSTEE – Towards RUral Synergies and Trade-offs between economic development and Ecosystem services” è un progetto europeo, di durata triennale, che scaturisce dalla collaborazione di sedici centri di ricerca. Tra questi anche l’Ateneo di Perugia con l’obiettivo di comprendere le complesse relazioni che si instaurano, nelle aree rurali, fra sviluppo economico, uso del suolo e servizi ecosistemici.

Del progetto e degli studi connessi si parlerà nel corso di un Workshop lunedì 3 marzo 2014, nell’Aula “Entomologia 2” del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, all’interno del complesso monumentale di San Pietro a Perugia. L’incontro, alle ore 9, sarà aperto con i saluti del prof. Francesco Tei, direttore del Dipartimento.

Successivamente interverranno i componenti del gruppo di lavoro UNIPG, unica unità italiana all'interno del progetto: professori Marco Vizzari e Bianca Maria Torquati  del Dipartimento di Scienze Agrarie: professori Sandra Camicia, Mariano Sartore e dottoressa Lunella Ferri del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale. Il team italiano  lavorerà in stretta collaborazione con i partner francesi del CESAER (Centre d'Economie et de Sociologie appliquées à l'Agriculture et aux Espaces Ruraux) e  ThéMA (Théoriser et Modéliser pour Améneger) dell’Università della Franca Contea e Borgogna, che saranno presenti lunedì a Perugia con i dottori Daniel Joly (ThéMA) e Mohamed Hilal (CESAER)

Il progetto prende in considerazione le interazioni spazio-funzionali fra aree urbane e attività agricole, all’interno delle aree di interfaccia urbano-rurale, che generano paesaggi complessi, contraddistinti da particolari rapporti spaziali di contiguità, inclusione o complementarietà delle aree agricole con l’urbanizzato e le sue espansioni. Ne derivano condizioni di instabilità più o meno accentuate. Tali fenomeni spesso determinano alterazioni più o meno marcate dei servizi ecosistemici offerti dai sistemi rurali alle popolazioni locali, quali ad esempio la regolazione dei flussi idrici, il patrimonio culturale, il paesaggio, la fertilità dei suoli, la biodiversità. In queste porzioni di territorio un’agricoltura multifunzionale può avere un ruolo strategico per l’equilibrio e la qualità dell’ambiente urbano e rurale grazie ai “bundles” (o pacchetti) di servizi paesaggistici offerti, come ad esempio la protezione idrogeologica, la conservazione della fertilità dei suoli e il miglioramento del bilancio energetico.

Il progetto studierà i rapporti fra insediamenti urbani e sistemi rurali analizzando le capacità/potenzialità dei sistemi rurali a fornire servizi ecosistemici agli insediamenti urbani. Inoltre, verranno sperimentati specifici indici di tipo economico-estimativo da individuare in relazione a procedure estimative tradizionali o ricorrendo a metodologie di valutazione alternative.

Insieme al gruppo di lavoro Unipg è prevista la collaborazione del Servizio territorio, paesaggio e geografia della Regione Umbria.

Perugia, 26 febbraio

Concerto a Scienze Politiche. Ambrogio Santambrogio: “Iniziativa culturale che rafforza i legami all’interno del Dipartimento”

Mezzogiorno di musica oggi a Scienze Politiche dove il concerto di Eleonora Bacchi, all’arpa, e di Francesca Pichierri, canto, ha inaugurato il secondo semestre di studio del Dipartimento.

“Un’iniziativa culturale di alto livello che rappresenta un’occasione per rafforzare il senso di appartenenza a Scienze Politiche e, più in generale, alla comunità universitaria – ha detto il professor Ambrogio Santambrogio, direttore del Dipartimento -. Vuole indicare un modo nuovo di vivere nella comunità universitaria, dove far conoscere le proprie capacità e rafforzare i rapporti umani; un clima diverso che di certo si riverbera positivamente anche sullo studio”.

Aula 4 affollata di studenti e docenti che hanno apprezzato l’esibizione di Bacchi e Pinchierri, entrambe studentesse dei corsi di laurea di Scienze Politiche; Eleonora Bacchi, laureatasi qualche giorno fa in Relazioni internazionali, è diplomata in arpa al Conservatorio Morlacchi di Perugia, Francesca Pichierri, iscritta al secondo anno del corso di laurea magistrale in Diplomazia e sicurezza collettiva, è cantante di formazione eclettica (blues, folk, jazz). Hanno proposto brani classici e moderni (John Lennon, Coldplay, Pete Seeger, Felix Godefroid, Aram Kaciaturian, Enya). “Questo concerto è la dimostrazione di ciò che si può fare all’interno dell’Università – hanno spiegato gli organizzatori -; mobilitare i talenti presenti e condividere momenti come questi facendo diventare questi spazi luoghi anche di aggregazione e non solo dove si studia e si fanno esami”.

Eleonora Bacchi - Si è diplomata in arpa nel 2012 al Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia con il massimo dei voti, sotto la guida del M° Maria Rosa Fogagnolo. Ha partecipato a masterclass con artisti di fama internazionale quali Marie Pierre Langlamet e Elisabeth Fontan-Binoche all’Académie Internationale d’Eté di Nizza. Nel 2013 ha seguito privatamente lezioni con il M°Patrizia Tassini (Docente del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine) e il M° Giséle Herbet (Docente presso la Hochschule für Musik di Würzburg, Germania). Si è esibita in diverse occasioni e manifestazioni sia come solista che in formazioni cameristiche e orchestrali. Nel contempo si è laureata nella sessione corrente di febbraio 2014 in Relazioni Internazionali con una tesi in Economia Internazionale (professoressa Mirella Damiani) ed è attualmente iscritta al Corso di Laurea Magistrale in Politica Estera e Globalizzazione.

Francesca Pichierri - Studentessa iscritta al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Diplomazia e Sicurezza Collettiva. Si è accostata allo studio del canto inizialmente da autodidatta con il blues e il soul, poi con Maestri quali Giovanna Pesare, Roberto Panzanelli, Kris Adams (Berklee College of Music di Boston) e attraverso la partecipazione a seminari di canto jazz e improvvisazione, biodinamica vocale e tecnica Vocal Fry. Di spirito eclettico, i generi di cui si occupa spaziano dal blues al kolk passando per l’Indie, il Baroque Pop e l’Anti-Folk (il suo genere preferito, pressoché sconosciuto in Italia, una particolare mescolanza di punk e folk). Ha una particolare inclinazione per tutto ciò che è sperimentazione vocale. Dal 2010 è cofondatrice della band “NASA Neighbours” (alt rock, indie-rock), con cui si esibisce in diversi luoghi ed eventi ed ha di recente inciso un disco.

da sxPichierri Santambrogio Bacchi r

da sx Pichierri Bacchi 2r

Francesca Pichierri 2r

Eleonora Bacchi 2r

Perugia, 26 febbraio

Domani, consegna del Premio di laurea intitolato a Isabella Montanini Mezzasoma

Domani, giovedì 27 febbraio 2014, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Universita, sarà consegnato il premio di laurea in memoria della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma,

Il premio è stato assegnato al dottore Michael Fop, che ha conseguito la Laurea magistrale in Finanza e statistica conseguita nell’a.a. 2011-2012 con il massimo dei voti e la lode, discutendo la tesi “Model-based Clustering per dati di tipo misto: un approccio basato sull’identificazione di variabili latenti”, relatore il professor Luca Scrucca.

Alla cerimonia, presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, interverranno il professor Pierluigi Daddi, già Preside della Facoltà di Economia, e l’ avvocato Maurizio Lorenzini, presidente del Lions Club Augusta Perusia.

Il premio di laurea, destinato ad un giovane laureato meritevole, è stato istituito dal Lions Club Augusta Perusia per mantenere vivo il ricordo e dare continuità all’impegno sociale della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, per lunghi anni Professore ordinario di Chimica Biologica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’ Università di Perugia, socia fondatrice e più volte Presidente dello stesso Club, scomparsa improvvisamente nel 2009. La professoressa Montanini Mezzasoma, nei suoi 50 anni di attività nell’Ateno perugino ha associato al suo indiscusso valore scientifico e didattico una straordinaria capacità organizzativa ed una spiccata sensibilità nei confronti delle problematiche e delle esigenze dei giovani, divenendo esempio di completezza, di umanità e di grande equilibrio e determinazione.

Perugia, 26 febbraio

A “Speciale Università” i progetti sulla mobilità di Perugia. Le iniziative nell’anniversario della Grande Guerra e il Workshop sulla professione Veterinaria

Domani, giovedì 27 febbraio 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, condotta da Cristina Castellano, nel corso della quale verranno illustrati diversi argomenti.

Nella prima parte verrà presentato il progetto “DNA Perugia. Mobilità DinamicaNaturaleAlternativa”, realizzato all’interno dei corsi integrati di “Progettazione digitale” e “Laboratorio di Progettazione digitale” attivati nell’anno accademico 2013-2014 nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura dell’Università di Perugia.

Saranno presenti in studio l’ingegnere Simone Bori, del Laboratorio di Progettazione Digitale, e l’architetto Alessandro Bulletti, in rappresentanza dei tutor dei corsi e dei sei gruppi che hanno svolto l'esercitazione didattica.

Seguirà l’intervento del professor Romano Ugolini, presidente dell'Istituto per la Storia del Risorgimento, sulle celebrazioni promosse nell’anniversario della Grande Guerra.

Il servizio esterno riguarderà il Workshop svoltosi (martedì 25 febbraio) nell'Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria a Perugia sui temi della professione veterinaria alla luce delle nuove esigenze e attese sia dei produttori, sia dei consumatori.

La puntata verrà replicata martedì 4 marzo 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 25 febbraio

Il Rettore Moriconi al Workshop di Veterinaria: “Puntiamo sull’Internazionalizzazione e sull’Alta Formazione”

La cooperazione internazionale è tra gli obiettivi primari dell’Università degli Studi di Perugia, che deve distinguersi anche nell’attività di alta formazione. E’ quanto ha detto stamani il Magnifico Rettore Franco Moriconi intervenendo all’apertura del Workshop sui temi relativi alla professione veterinaria alla luce delle nuove esigenze tecnologiche e produttive.

All’incontro, nell’Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria a Perugia, è intervenuta una delegazione israeliana guidata da Livia Link, consigliere per gli affari pubblici dell’Ambasciata di Israele in Italia, e composta da Ofi Reich, General Manager del Servizio Veterinario di Hachaklait, e Benjamin Sharir, Direttore del Servizio Veterinario di Hachaklait. Presente anche Alberto Krachmalnicoff, rappresentante dell’Associazione Italia Israele di Perugia. La Facoltà perugina di Veterinaria il 23 luglio 2013 ha firmato un accordo con Hachaklait – Mutual Society for cattle insurance and veterinary service in Israele LTD, avente finalità di scambi tra docenti e studenti dei due Paesi. A Perugia è attivo dal 2007 il Master biennale di 2° livello in Dairy Production Medicine, unico in Italia,che, grazie all’intesa tra l’Ateneo e l’Associazione israeliana, ha assunto connotati internazionali.Gli scambi, riguardanti il settore della buiatria, con particolare attenzione alla redditività della produzione del latte, e della medicina di produzione, sono iniziati portando nel capoluogo umbro docenti israeliani, mentre una decina di allievi italiani del Master hanno potuto recarsi in Israele senza dover sostenere le spese del viaggio e frequentare lì uno strage. Grande soddisfazione per questa collaborazione è stata espressa dal prof. Maurizio Monaci, direttore del Master. “L’attività di scambi – ha detto - fornisce ai nostri studenti conoscenze ed esperienze uniche che intendiamo continuare e, se possibile, incrementare con il lancio imminente della terza edizione del master”. Il prof. Piero Ceccarelli, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria che ha ereditato le funzioni della Facoltà, ha manifestato la volontà di sviluppare rapporti con l’esterno. “Il nostro – ha detto – deve essere un dipartimento aperto al mondo economico e produttivo, sia mediante l’ospedale veterinario, sia utilizzando la struttura di formazione e di ricerca di Casalina”.

Nel portare il saluto della delegazione israeliana Livia Link ha ricordato gli stretti rapporti tra i due Paesi, Israele ed Italia, e in particolare le relazioni scientifiche e culturali con l’Università di Perugia: la facoltà di Ingegneria, oltre a quella di Medicina Veterinaria.

Nel pomeriggio di ieri, lunedì, la delegazione israeliana arrivata a Perugia ha visitato Palazzo Murena, sede centrale dell’Università, dove è stata accolta dal Rettore Moriconi, soffermandosi nella Sala del Dottorato, sede del fondo antico dell’Ateneo.

Master veterinari 1

 

Master veterinari 2

Master veterinari 3

Master veterinari 4

 

Perugia, 25 febbraio

La professoressa Annalisa Volpone, docente di Letteratura inglese “L’uovo di Colombo”, su Umbria Radio

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. La puntata di giovedì 27 febbraio 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, e vedrà la partecipazionedella professoressa Annalisa Volpone, ricercatrice e docente di Letteratura inglese al Dipartimento di Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Ateneo di Perugia. Argomento della puntata sarà come si fa ricerca scientifica in ambito letterario. La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz. La puntata di giovedì 27 febbraio sarà replicata domenica 2 marzo 2014 alle ore 15.

Tutte le trasmissioni possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo: http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html

Perugia, 25 febbraio

Giovedì 27 febbraio 2014 , alle ore 12, la consegna del Premio di laurea intitolato a Isabella Montanini Mezzasoma

Il premio di laurea in memoria della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, sarà consegnato giovedì 27 febbraio 2014, alle ore 12, presso la Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università. Il premio è stato assegnato al dottore Michael Fop, che ha conseguito la Laurea magistrale in Finanza e statistica conseguita nell’a.a. 2011-2012 con il massimo dei voti e la lode, discutendo la tesi “Model-based Clustering per dati di tipo misto: un approccio basato sull’identificazione di variabili latenti”, relatore il professor Luca Scrucca. Alla cerimonia, presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, interverranno il prof. Pierluigi Daddi, già Preside della Facoltà di Economia, e l’ avvocato Maurizio Lorenzini, presidente del Lions Club Augusta Perusia.

Il premio di laurea, destinato ad un giovane laureato meritevole, è stato istituito dal Lions Club Augusta Perusia per mantenere vivo il ricordo e dare continuità all’impegno sociale della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, per lunghi anni Professore ordinario di Chimica Biologica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’ Università di Perugia, socia fondatrice e più volte Presidente dello stesso Club, scomparsa improvvisamente nel 2009. La professoressa Montanini Mezzasoma, nei suoi 50 anni di attività nell’Ateno perugino ha associato al suo indiscusso valore scientifico e didattico una straordinaria capacità organizzativa ed una spiccata sensibilità nei confronti delle problematiche e delle esigenze dei giovani, divenendo esempio di completezza, di umanità e di grande equilibrio e determinazione.

Perugia, 25 febbraio

Apre in musica il secondo semestre di studio di Scienze Politiche, Bacchi e Pichierri in concerto domani 26 febbraio

Il secondo semestre di studio del Dipartimento di Scienze Politiche si aprirà domani, mercoledì 26 febbraio 2014, con un concerto per arpa e voce;alle ore 12, nella sede del Dipartimento, in via Alessandro Pascoli si esibiranno due studentesse dei corsi di laurea di Scienze Politiche, Eleonora Bacchi, diplomata in arpa al Conservatorio Morlacchi di Perugia, e Francesca Pichierri, cantante di formazione eclettica (blues, folk, jazz, sperimentatrice di generi musicali innovativi, quali l’anti-folk, l’alternative-rock e l’indie-rock, che pratica sia come solista sia con il gruppo perugino dei Nasa Neighbours); proporranno un programma caratterizzato da brani classici e moderni.

Eleonora Bacchi - Si è diplomata in arpa nel 2012 al Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia con il massimo dei voti, sotto la guida del M° Maria Rosa Fogagnolo. Ha partecipato a masterclass con artisti di fama internazionale quali Marie Pierre Langlamet e Elisabeth Fontan-Binoche all’Académie Internationale d’Eté di Nizza. Nel 2013 ha seguito privatamente lezioni con il M°Patrizia Tassini (Docente del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine) e il M° Giséle Herbet (Docente presso la Hochschule für Musik di Würzburg, Germania). Si è esibita in diverse occasioni e manifestazioni sia come solista che in formazioni cameristiche e orchestrali. Nel contempo si è laureata nella sessione corrente di febbraio 2014 in Relazioni Internazionali con una tesi in Economia Internazionale (professoressa Mirella Damiani) ed è attualmente iscritta al Corso di Laurea Magistrale in Politica Estera e Globalizzazione. Francesca Pichierri - Studentessa iscritta al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Diplomazia e Sicurezza Collettiva. Si è accostata allo studio del canto inizialmente da autodidatta con il blues e il soul, poi con Maestri quali Giovanna Pesare, Roberto Panzanelli, Kris Adams (Berklee College of Music di Boston) e attraverso la partecipazione a seminari di canto jazz e improvvisazione, biodinamica vocale e tecnica Vocal Fry. Di spirito eclettico, i generi di cui si occupa spaziano dal blues al kolk passando per l’Indie, il Baroque Pop e l’Anti-Folk (il suo genere preferito, pressoché sconosciuto in Italia, una particolare mescolanza di punk e folk). Ha una particolare inclinazione per tutto ciò che è sperimentazione vocale. Dal 2010 è cofondatrice della band “NASA Neighbours” (alt rock, indie-rock), con cui si esibisce in diversi luoghi ed eventi ed ha di recente inciso un disco.

Perugia, 24 febbraio

Presentati il Piano Triennale di Prevenzione della corruzione e il Codice di Comportamento dei dipendenti dell’Ateneo. Il Rettore Moriconi: “Costruiamo una ‘amministrazione amica’”

Presentato stamani nel Dipartimento di Giurisprudenza in via Pascoli a Perugia il Piano Triennale di Prevenzione della corruzione 2014/2016 e del Codice di Comportamento dei dipendenti dell’Ateneo di Perugia. In apertura il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa. “Dobbiamo lavorare – ha detto - per giungere a un’amministrazione ‘amica’, che operi all’insegna della trasparenza, frutto della condivisione e della collegialità, capace di risolvere i problemi prendendosi le sue responsabilità. Ben vengano poi gli strumenti che possono supportare questo processo come la prevenzione della corruzione e il codice di comportamento che, peraltro, dovrebbero già essere in ognuno di noi. Troppe volte, in passato, - ha aggiunto Moriconi - si è avuta la sensazione di un’amministrazione non amica, e questo va superato: ecco allora l’auspicio di aumentare le occasioni di formazione e di aggiornamento per il personale. Non dobbiamo dimenticare che l’Università va bene, se c’è unità di intenti fra corpo docente e componente tecnico-amministrativa”. Subito dopo sono stati presentati il Piano e il Codice che indicano settori di rischio corruzione e le strategie per superarle: dal reclutamento del personale alle progressioni di carriera e agli incarichi ai requisiti per partecipare a selezioni, gare, forniture di beni e servizi. “Questa giornata, trasmessa in diretta streaming per consentire la più ampia partecipazione possibile – ha spiegato il dottor Vito Quintaliani, responsabile della Prevenzione della corruzione di Ateneo - si rivolge al personale e ai dirigenti che devono collaborare direttamente alla verifica dell’attuazione di questo Piano redatto sulla scorta della normativa nazionale. Il fulcro del Piano è la gestione del rischio, dove abbiamo individuato delle aree e singoli processi che sono stati già valutati, per il 2013, sulla base delle linee guide indicate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Da queste determinazioni è emerso un valore molto positivo in quanto sono dati che si attestano su un ‘range’ di 4 e di 5 su una scala che prevede 25 come valore massimo di rischio”.

da sx Moriconi e Quintaliani

DSC 6189

Perugia, 24 febbraio

Test d’ingresso all’Università: istruzioni per l’uso. Giornata formativa in Aula Magna. Venerdì 28 febbraio 2014 – ore 9,30

L’Università degli Studi di Perugiaorganizza venerdì 28 febbraio 2014 una giornata formativa e informativa su come affrontare le prove d’ingresso ai corsi di laurea a numero programmato.

L’iniziativa, già a fine febbraio, è motivata dall’anticipazione ad aprile dei test di selezione per alcuni corsi ad accesso programmato.

La giornata si terrà venerdì 28 febbraio, nell’Aula Magna di Palazzo Murena, in Piazza dell’Università, in orario continuato dalle 9.30 alle 17.00. Gli studenti che intendono affrontare i test di selezione per i Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Medicina Veterinaria e Ingegneria Edile e Architettura avranno a disposizione docenti ed esperti di Orientamento che potranno chiarire dubbi e fornire informazioni per affrontare al meglio le prove di accesso programmato.

La giornata sarà aperta, alle 9,30, dal saluto del Rettore Franco Moriconi r di seguito introdurranno i lavori la professoressa Anna Martellotti, delegato all’Orientamento, e la dottoressa Valeria Lorenzini, responsabile Area Orientamento dell’Ateneo perugini.

Informazioni: Ufficio Orientamento – Telefono e Fax: 0755737542

Email: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Perugia, 24 febbraio

Bacchi e Pichierri in concerto per inaugurare il secondo semestre di studio di Scienze Politiche

Il secondo semestre di studio del Dipartimento di Scienze Politiche si aprirà con un concerto per arpa e voce. L’incontro musicale si svolgerà mercoledì 26 febbraio 2014, alle ore 12 nella sede del Dipartimento, in via Alessandro Pascoli. Interpreti saranno due studentesse dei corsi di laurea di Scienze Politiche, Eleonora Bacchi, diplomata in arpa al Conservatorio Morlacchi di Perugia, e Francesca Pichierri, cantante di formazione eclettica (blues, folk, jazz, sperimentatrice di generi musicali innovativi, quali l’anti-folk, l’alternative-rock e l’indie-rock, che pratica sia come solista sia con il gruppo perugino dei Nasa Neighbours); proporranno un programma caratterizzato da brani classici e moderni.

Eleonora Bacchi - Si è diplomata in arpa nel 2012 al Conservatorio di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia con il massimo dei voti, sotto la guida del M° Maria Rosa Fogagnolo. Ha partecipato a masterclass con artisti di fama internazionale quali Marie Pierre Langlamet e Elisabeth Fontan-Binoche all’Académie Internationale d’Eté di Nizza. Nel 2013 ha seguito privatamente lezioni con il M°Patrizia Tassini (Docente del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine) e il M° Giséle Herbet (Docente presso la Hochschule für Musik di Würzburg, Germania). Si è esibita in diverse occasioni e manifestazioni sia come solista che in formazioni cameristiche e orchestrali. Nel contempo si è laureata nella sessione corrente di febbraio 2014 in Relazioni Internazionali con una tesi in Economia Internazionale (professoressa Mirella Damiani) ed è attualmente iscritta al Corso di Laurea Magistrale in Politica Estera e Globalizzazione.

Francesca Pichierri - Studentessa iscritta al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Diplomazia e Sicurezza Collettiva. Si è accostata allo studio del canto inizialmente da autodidatta con il blues e il soul, poi con Maestri quali Giovanna Pesare, Roberto Panzanelli, Kris Adams (Berklee College of Music di Boston) e attraverso la partecipazione a seminari di canto jazz e improvvisazione, biodinamica vocale e tecnica Vocal Fry. Di spirito eclettico, i generi di cui si occupa spaziano dal blues al kolk passando per l’Indie, il Baroque Pop e l’Anti-Folk (il suo genere preferito, pressoché sconosciuto in Italia, una particolare mescolanza di punk e folk). Ha una particolare inclinazione per tutto ciò che è sperimentazione vocale. Dal 2010 è cofondatrice della band “NASA Neighbours” (alt rock, indie-rock), con cui si esibisce in diversi luoghi ed eventi ed ha di recente inciso un disco.

Perugia, 21 febbraio

La professione Veterinaria e le nuove esigenze nello Workshop in cui si parlerà di accordo internazionali e Master

Il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Ateneo di Perugia organizza un Workshop sui temi relativi alla professione veterinaria alla luce delle nuove esigenze e attese sia dei produttori, sia dei consumatori.

Si terrà martedì 25 febbraio alle ore 9, nell’Aula Magna del Dipartimento in via San Costanzo a Perugia. Nella stessa mattinata sarà presentato l’accordo con Hachaklait – Mutual Society for cattle insurance and veterinary service in Israele LTD.

L’intesa, siglata il 23 luglio 2013, prevede lo scambio di docenti, studenti e ricercatori tra le due organizzazioni, la possibilità di progetti di ricerca condivisi e scambi di know how. L’iniziativa è di straordinaria importanza, in quanto il Master biennale di 2° livello in Dairy Production Medicine, attivatonel 2007 dalla Facoltà di Medicina Veterinaria di Perugia, ora, alla vigilia della terza edizione, assume connotazione internazionale grazie all’accordo con il centro di ricerche d’Israele.

Questi temi saranno oggetto dello Workshop di martedì 25 febbraio, al quale interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo di Perugia,Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, Piero Ceccarelli, Direttore delDipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia, Livia Link, Consigliere per gli affari pubblici e politici dell’ambasciata d’Israele in Italia, Alberto Krachmalnicoff, rappresentante dell’Associazione Italia Israele di Perugia,Giuliano Polenzani, esperto EU Twinning Project per lo sviluppo rurale tra i Ministeri dell’Agricoltura di Israele, Italia e Germania, Maurizio Monaci, Direttore del Master in Dairy Production Medicine, Gaetana Ferri, Direttore generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute, Ofi Reich, General Manager del Servizio Veterinario di Hachaklait, Benjamin Sharir, Direttore del Servizio Veterinario di Hachaklait, Alessandro Fantini, Presidente della Società Italiana di Buiatria, e Bartolomeo Biolatti, Presidente della Società Italiana delle Scienze Veterinarie. Coordina il Workshop Gabriele Fruganti, decano del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia.

Perugia, 21 febbraio

Al via, lunedì 24 febbraio, a Perugia, la Scuola di Paleoantropologia, 50 partecipanti da tutta Italia

Tutto pronto per l’avvio della quarta edizione della Scuola di Paleoantropologia promossa dall’Università degli Studi di Perugia. Si svolgerà al Dipartimento di Scienze della Terra (Aula Pialli, Aula B) dal 24 febbraio all’ 1 marzo 2014 e vedrà la partecipazione di 50 iscritti provenienti da tutta Italia. Le lezioni verranno impartite da 14 docenti di spicco nel panorama nazionale e internazionale; ogni giorno si terranno 8 ore di lezioni e laboratori. La giornata di sabato 1 marzo 2014, con la lezione di Jonathan Kingdon e la consegna degli attestati di partecipazione, si svolgerà presso la Galleria di Storia Naturale dell’Università a Casalina di Deruta. L’iniziativa è promossa dal Dipartimento di Fisica e Geologia in collaborazione con la Soprintendenza per i beni Archeologici dell'Umbria, il Centro d’Ateneo per i Musei scientifici. I partecipanti avranno la possibilità di accrescere le conoscenze acquisite durante la Scuola attraverso un field-workshop estivo di circa due settimane nella Gola di Olduvai, in Tanzania. Il Comitato Organizzatore è composto da Roberto Rettori, Marco Cherin (Dipartimento di Scienze della Terra, UniPg); Bruno Romano, Angelo Barili, Sergio Gentili (Galleria di Storia Naturale, UniPg), Mario Pagano (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria). Compongono il comitato scientificoAngelo Barili (Galleria di Storia Naturale, Università di Perugia), Maria Cristina De Angelis (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria), Giacomo Giacobini (Dip. di Anatomia, Farmacologia e Medicina Legale, Univ. di Torino), Fidelis Taliwawa Masao (University of Dar Es Salaam, Tanzania), Giorgio Manzi (Dipartimento di Biologia Ambientale, Sapienza Università di Roma), Jacopo Moggi Cecchi (Dipartimento di Biologia Evoluzionistica, Università di Firenze), Olga Rickards (Dipartimento di Biologia, Università di Roma Tor Vergata)

Sito internet: http://www.paleoantropologia.it/

Perugia, 21 febbraio

Parte a Perugia la fase operativa del Progetto VERTIGO. Allo studio di 20 centri di ricerca partecipa l’Ateneo perugino

La Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori di Perugia ospiterà da lunedì 24 a mercoledì 26 marzo 2014 la riunione che segnerà l'avvio della fase operativa del progetto VERTIGO (Volcanic ash: field, experimental and numerical investigation of processes during its lifecycle).

E’ il progetto di un consorzio di 20 partner europei composto da università ed enti di ricerca, tra i quali l’Ateneo di Perugia. Ha come obiettivo la formazione di giovani ricercatori e si occupa dello studio dell’impatto della cenere vulcanica e i relativi rischi a livello planetario, sia per la salute che per l’ambiente. Il ricercatore professor Diego Perugini è il responsabile per l’Università di Perugia del progetto che ha ottenuto un finanziamento europeo di circa 560mila euro dal Consiglio Europeo delle Ricerche nell’ambito delle Azioni Marie Curie ITN (International Training Networks). Al consorzio che sta lavorando su questo progetto partecipano, insieme a Perugia, importanti centri di ricerca di Paesi europei tra i quali: Ludwig-Maximilians-Universität Műnchen e Johannes Gutemberg-Universität Mainz (Germania), Université catholique de Louvain (Belgio), Aarhus Universitet (Danimarca), University of Durham (Gran Bretagna) e l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia italiano.

Perugia, 20 febbraio

Domani, giornata conclusiva del workshop ad Assisi. Interviene l’economista Stephen Jenkins

Domani, venerdì 21 febbraio ad Assisi, Palazzo dei Priori, si conclude workshop internazionale sul tema “Inequality, Technology and Institutions” in Europe. L’incontro è promosso dal Dipartimento di Economia dell’Università di Perugia in collaborazione con alcuni importanti centri ricerca internazionali, con sede a Londra (National Institute of Economic and Social Research) Regensburg, (Institute for South-Eastern European Studies) e Belgrado (Foundation for the Advancement of Economics).

Il workshop è l'evento conclusivo del progetto di ricerca Jean Monnet "INEQ", finanziato dall’Unione Europea e coordinato da Cristiano Perugini; è realizzato con il contributo del progetto “Produttività, Istituzioni e Servizi” (PRINSE), coordinato da Mirella Damiani, e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Domani è atteso l’intervento di Stephen Jenkins, docente di Economia alla London School of Economics, che in passato ha lavorato in altri importanti centri, come l’Università di Essex, gli Istituti di ricerca specializzati sui temi del lavoro di Bonn, Berlino e Torino. I suoi studi, pubblicati in importanti riviste scientifiche, sono dedicati principalmente al tema della distribuzione del reddito, con un focus principale alle dinamiche dei divari retributivi e degli indicatori di povertà.

L’approccio utilizzato da Jenkins si segnala per una duplice caratteristica: la prima è quella dell’utilizzazione di metodi quantitativi avanzati, in grado di elaborare le informazioni statistiche provenienti da banche dati per una molteplicità di paesi; la seconda è quella di mostrare una particolare sensibilità nel valutare il ruolo delle politiche da adottare per contrastare i fenomeni della povertà nei diversi paesi.

Gli ultimi lavori pubblicati da Jenkins hanno dato un contributo importante nell’esame degli effetti distributivi della grande recessione. In particolare hanno mostrato come i sistemi di welfare europei più avanzati sono riusciti a mitigare gli effetti drammatici di un evento di portata globale. Una lezione importante per paesi come l’Italia, che ha di fronte a sé un lungo cammino da percorrere lungo la strada tracciata da Jenkins.

Perugia, 20 febbraio

Cerimonia di consegna del Premio di laurea intitolato a Isabella Montanini Mezzasoma

Il Premio di laurea in memoria della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, sarà consegnato giovedì 27 febbraio 2014, alle ore 12, presso la Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università.

Il Premio è stato assegnato al dottore Michael Fop, che ha conseguito la Laurea magistrale in Finanza e statistica conseguita nell’a.a. 2011-2012 con il massimo dei voti e la lode, discutendo la tesi “Model-based Clustering per dati di tipo misto: un approccio basato sull’identificazione di variabili latenti”, relatore il prof. Luca Scrucca.

Alla cerimonia presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi interverranno il prof. Pierluigi Daddi, già Preside della Facoltà di Economia e il Presidente del Lions Club Augusta Perusia, avvocato Maurizio Lorenzini.

Il premio di laurea, destinato ad un giovane laureato meritevole, è stato istituito dal Lions Club Augusta Perusia per mantenere vivo il ricordo e dare continuità all’impegno sociale della professoressa Isabella Montanini Mezzasoma, per lunghi anni Professore ordinario di Chimica Biologica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’ Università di Perugia, socia fondatrice e più volte Presidente dello stesso Club, scomparsa improvvisamente nel 2009. La professoressa Montanini Mezzasoma, nei suoi 50 anni di attività nell’Ateno perugino ha associato al suo indiscusso valore scientifico e didattico una straordinaria capacità organizzativa ed una spiccata sensibilità nei confronti delle problematiche e delle esigenze dei giovani, divenendo esempio di completezza, di umanità e di grande equilibrio e determinazione.

Perugia, 19 febbraio

DNA Perugia. Mobilità DinamicaNaturaleAlternativa Incontro a Corciano – 21 febbraio 2014

Venerdì 21 febbraio 2014, alle ore 15, all’Antiquarium di Corciano, si terrà il convegno “DNA Perugia. Mobilità DinamicaNaturaleAlternativa”.

L’incontro è dedicato ai primi risultati dell’omonimo progetto di ricerca (proposto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Perugia, cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e PAC2000A) e agli esiti dell’esercitazione didattico-progettuale, svolta nei corsi integrati di “Progettazione digitale” e “Laboratorio di Progettazione digitale” attivati dall’Università di Perugia nell’anno accademico 2013-2014 nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura.

Il progetto DNA Perugia. Mobilità DinamicaNaturaleAlternativa si propone di verificare la fattibilità del passante ferroviario previsto dal Piano Regolatore Generale tra Ponte San Giovanni e San Sisto (bypassando l’attuale ansa ferroviaria di Fontivegge), tenendo conto del possibile sistema integrato dei trasporti conseguente allo spostamento della stazione di Perugia proprio lungo il tratto passante ipotizzato nel Prg.

Le esercitazioni didattiche a carattere progettuale, prendendo le mosse dall’importanza che ha acquisito nell’ultimo decennio il sistema delle località a sud-ovest di Perugia (anche a seguito della compresenza del Polo Unico Ospedaliero e dei tre Dipartimenti di Medicina dell’Università di Perugia), intendono prefigurare le valenze architettoniche sia dell’eventuale trasferimento della nuova stazione ferroviaria di Perugia nell’area compresa tra il Polo Ospedaliero e l’area produttivo-commerciale di Sant’Andrea delle Fratte, sia dello spostamento della stazione di Ellera in una posizione più baricentrica e strategica rispetto al nuovo assetto urbano del Comune di Corciano.

Dopo i saluti introduttivi dei sindaci di Corciano, Cristian Betti, e di Perugia, Wladimiro Boccali,, interverrà A. Luigi Materazzi, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Danilo Toppetti, direttore generale di PAC200A. L’iniziativa e il progetto di ricerca saranno presentati da Paolo Belardi e Simone Bori (docenti dei corsi universitari coinvolti), Stefano Ciurnelli (presidente di TPS-Transport Planning Service srl) e Enrico Tombesi (direttore del POST-Perugia Officina della Scienza e della Tecnologia).

Di seguito interverranno gli studenti, una trentina, che, raccolti in 6 gruppi, presenteranno le loro proposte progettuali.

Le proposte degli studenti saranno valutate da un grand jury, composto da docenti, ricercatori e manager.

I professori Belardi e Bori si sono avvalsi del contributo didattico di sette tutor (Fabio Bianconi, Valeria Menchetelli, Alessandro Bulletti, Andrea Dragoni, Luca Martini, Marco Filippucci, Giacomo Pagnotta) che hanno seguito i lavori di 28 studenti.

Perugia, 19 febbraio

Domani il professor Pietro Buzzini, docente di Microbiologia applicata, a “L’uovo di Colombo”, su Umbria Radio

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. Andrà in onda giovedì 20 febbraio 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, e vedrà protagonistail professor Pietro Buzzini, docente di Microbiologia applicata, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentare ed Ambientali; argomento della puntata saranno i lieviti e la loro importanza dal punto di vista scientifico.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz. La puntata di giovedì 20 febbraio sarà replicata domenica 23 febbraio 2014 alle ore 15. Tutte le trasmissioni possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo: http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html

Perugia, 19 febbraio

A “Speciale Università” l’attività di formazione dello spin-off IntGeoMod. Modalità e tempi di iscrizione al Corso in Ingegneria Edile- Architettura

Domani, giovedì 20 febbraio 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano che presenterà un gran numero di argomenti.

Nella prima parte verrà presentata l'attività di formazione per il 2014 offerta da IntGeoMod, Spin-off dell'Università degli Studi di Perugia, finalizzata alla valorizzazione e all'utilizzazione industriale dei risultati della ricerca universitaria, per diffondere know-how e nuove tecnologie.

Nella seconda parte si parlerà del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura e delle modalità e tempi per l'iscrizione alla prova d'ammissione. Saranno presenti in studio il professor Vittorio Gusella e il dottore Mario Guidetti.

Il servizio esterno proporrà l’inaugurazione dei rinnovati impianti sportivi dell'Università degli Studi di Perugia, che si è svolta nei giorni scorsi.

La puntata verrà replicata martedì 25 febbraio 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 18 febbraio

Il professor Pietro Buzzini, docente di Microbiologia applicata, a “L’uovo di Colombo”, su Umbria Radio

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. Andrà in onda giovedì 20 febbraio 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, e vedrà protagonistail professor Pietro Buzzini, docente di Microbiologia applicata, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentare ed Ambientali; argomento della puntata saranno i lieviti e la loro importanza dal punto di vista scientifico. La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz. La puntata di giovedì 20 febbraio sarà replicata domenica 23 febbraio 2014 alle ore 15. Inoltre tutte le trasmissioni possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo: http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html

Perugia, 18 febbraio

I divari nella distribuzione del reddito nell’Europa del terzo Millennio Workshop internazionale ad Assisi

Giovedì 20 e Venerdì 21 febbraio è in programma ad Assisi, Palazzo dei Priori, un workshop internazionale sul tema “Inequality, Technology and Institutions” in Europe.

L’iniziativa è del Dipartimento di Economia dell’Università di Perugia in collaborazione con alcuni importanti centri ricerca internazionali, con sede a Londra (National Institute of Economic and Social Research) Regensburg, (Institute for South-Eastern European Studies) e Belgrado (Foundation for the Advancement of Economics).

Il workshop è l'evento conclusivo del progetto di ricerca Jean Monnet "INEQ", finanziato dall’Unione Europea e coordinato da Cristiano Perugini; è realizzato con il contributo del progetto “Produttività, Istituzioni e Servizi” (PRINSE), coordinato da Mirella Damiani, e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

All’incontro di Assisi saranno presenti i ricercatori che hanno dato un contributo scientifico di particolare rilievo nel trattare un tema, oggi di particolare interesse, come l’ampliamento dei divari nella distribuzione del reddito e nelle disuguaglianze, in un contesto di rilevanti cambiamenti istituzionali e tecnologici.

Interverrà come keynote speaker Stephen Jenkins, della London School of Economics, studioso di metodi quantitativi di analisi delle diseguaglianze e autore di un libro edito di recente dedicato al tema della Grande Recessione e del divario nei redditi delle famiglie.

Perugia, 18 febbraio

Workshop a Medicina Veterinaria su Master e Accordo internazionale

Martedì 25 febbraio 2014, alle ore 9, nell’Aula Magna del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Ateneo di Perugia, in Via San Costanzo, nel corso di un Workshop, sarà presentato l’importante accordo con Hachaklait – Mutual Society for cattle insurance and veterinary service in Israele LTD. Inoltre, verranno dibattuti temi relativi alla professione veterinaria alla luce delle nuove esigenze e attese sia dei produttori, sia dei consumatori.

Nel 2007 la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia ha attivato il Master biennale di 2° livello in Dairy Production Medicine, che ora, alla vigilia della terza edizione, acquisisce una connotazione internazionale grazie all’accordo siglato il 23 luglio 2013 con l’istituzione scientifica d’Israele. L’intesa prevede uno scambio di docenti, studenti e ricercatori tra le due organizzazioni, la possibilità di progetti di ricerca condivisi e scambi di know how.

Il Master attivato dalla Facoltà di Medicina veterinaria e ora rilanciato dal Dipartimento ha lo scopo di formare professionisti di alto livello tecnico e scientifico da inserire nella zootecnia.

Il consumatore e gli allevatori in Italia, infatti, sono accomunati dalle stesse esigenze e dalle medesime aspettative. L’efficace sistema di sicurezza alimentare italiano ha dato importanti risultati infondendo sostanziale fiducia al consumatore, sia italiano che straniero, verso la produzione lattiero casearia italiana. Il segno positivo davanti alla crescita dell’export nazionale è la testimonianza tangibile di tali caratteristiche positive. Il benessere animale è un’aspettativa etica ineludibile del consumatore occidentale che collima con le necessità di efficienza tecnica ed economica dell’allevatore. Inoltre, il sistema di allevamenti praticato in Italia ha la necessità di incrementare sensibilmente la redditività derivante dalla produzione del latte.

Di questi e di altri temi si parlerà nel Workshop di martedì 25 febbraio 2014 a Perugia, al quale interverrannoFranco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo di Perugia,Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, Piero Ceccarelli, Direttore delDipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia,Livia Link, Consigliere per gli affari pubblici e politici dell’ambasciata d’Israele in Italia,Alberto Krachmalnicoff, rappresentante dell’Associazione Italia Israele di Perugia,Giuliano Polenzani, esperto EU Twinning Project per lo sviluppo rurale tra i Ministeri dell’Agricoltura di Israele, Italia e Germania, Maurizio Monaci, Direttore del Master in Dairy Production Medicine, Gaetana Ferri, Direttore generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute, Ofi Reich, General Manager del Servizio Veterinario di Hachaklait, Benjamin Sharir, Direttore del Servizio Veterinario di Hachaklait, Alessandro Fantini, Presidente della Società Italiana di Buiatria, e Bartolomeo Biolatti, Presidente della Società Italiana delle Scienze Veterinarie. Coordina il Workshop Gabriele Fruganti, decano del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia.

 

Perugia 14 febbraio

Ricerche sui vulcani, l’Ateneo perugino partecipa a VERTIGO. Finanziamento europeo di 560.000 euro. A Perugia la riunione di avvio della fase operativa della ricerca

VERTIGO (Volcanic ash: field, experimental and numerical investigation of processes during its lifecycle) è il progetto di un consorzio costituito da 20 partner europei composto da università ed enti di ricerca, tra i quali l’Ateneo di Perugia.

Il ricercatore professor Diego Perugini è il responsabile per l’Università di Perugia del progetto che ha ottenuto un finanziamento europeo di circa 560mila euro. VERTIGO, finanziato dal Consiglio Europeo delle Ricerche nell’ambito delle Azioni Marie Curie ITN (International Training Networks), è dedicato alla formazione di giovani ricercatori per lo studio dell’impatto della cenere vulcanica e i relativi rischi a livello planetario sia per la salute che per l’ambiente.

Al consorzio che sta lavorando su questo progetto partecipano, a fianco di Perugia, importanti centri di ricerca di Paesi Ue tra i quali: Ludwig-Maximilians-Universität Műnchen e Johannes Gutemberg-Universität Mainz (Germania), Université catholique de Louvain (Belgio), Aarhus Universitet (Danimarca), University of Durham (Gran Bretagna) e l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia italiano.

La riunione di lancio del progetto e dell'avvio della fase operativa di ricerca di VERTIGO è previsto a Perugia dal 24 al 26 febbraio 2014.

Perugia, 14 febbraio

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura, aperte le iscrizioni. A Perugia lezioni finalizzate alla preparazione del test di ammissione

Avviata la procedura di accesso al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Ingegneria Edile-Architettura per l’anno accademico 2014-2015 presso lUniversità degli Studi di Perugia. E’ a numero chiuso, con 78 posti a disposizione, ai quali se ne aggiungono 2 riservati a studenti extracomunitari. La prova di ammissione si svolgerà il 10 aprile 2014. I candidati possono iscriversi alla prova di ammissione da oggi, 12 febbraio 2014, sino all’11 marzo 2014, attraverso il sito www.universitaly.it. Le modalità e i contenuti della prova sono pubblicati nel Decreto Ministeriale del 5 febbraio 2014.

L’obiettivo principale del Corso è quello di formare una figura professionale qualificata, che accompagni alla capacità progettuale a livello architettonico e urbanistico la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva e alla corretta esecuzione dell’opera. Il Corso di Laurea, di durata quinquennale, ha ottenuto l’ambìto riconoscimento del titolo di studio a livello europeo (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. C 337 del 14/12/2010). I laureati avranno la possibilità di esercitare la propria professione in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea. Il laureato in Ingegneria Edile-Architettura ha possibilità di iscriversi, previo superamento del relativo esame di stato, sia all’Ordine degli Ingegneri sia all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Successivamente alla data di chiusura delle iscrizioni, alcuni docenti del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura di Perugia svolgeranno lezioni finalizzate alla preparazione del test di ammissione al Corso.

Perugia, 13 febbraio

Una nuova partenza per gli impianti sportivi in via Tuderte, sede del Cus Perugia

Inaugurati oggi pomeriggio, in via Tuderte a Perugia, i rinnovati impianti sportivi dell’Università degli Studi.

Al taglio del nastro all’ingresso della tensostruttura il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il presidente del Cus Pier Luigi Cavicchi, e l’ex Rettore Giancarlo Dozza, che allora alla giuda dell’Ateneo, inaugurò negli anni Ottanta i nuovi impianti del Centro universitario sportivo di Perugia.

“E’ la prima cosa bella che mi capita da quattro mesi – ha esordito il Rettore Moriconi –, da quando sono alla guida dell’Ateneo. Era una pena, fino a ieri, vedere questa bella struttura in stato di abbandono. Quello di oggi è l’inizio di una ripresa di attenzione per i servizi e per le attività dello sport dedicati agli studenti. E’ un momento in cui l’Università deve operare in sinergia con istituzioni territoriali e culturali di Perugia al fine di migliorare i servizi per i giovani e gli studenti anche delle biblioteche, servizi per i quali è in atto una stretta collaborazione tra i responsabili di settore dell’Ateneo e quelli comunali. Quanto agli impianti sportivi – ha concluso il Rettore – non ci fermeremo qui, in via Tuderte, ma cercheremo di restituire agli studenti il godimento di altri impianti sportivi”.

Il presidente del Cus Cavicchi ha incentrato il suo intervento sul rilancio delle attività sportive per e con gli universitari. “E’ in via di definizione una convenzione con l’Onaosi – ha sottolineato – per l’uso degli impianti sportivi dell’Elce, molto vicini alle sedi universitarie della Conca. Ci sono, inoltre, - ha concluso Cavicchi - importanti ipotesi di lavoro, due in particolare che riguardano una la localizzazione a Monte del Lago sul Trasimeno per sport lacustri e l’’altra al Centro Appenninico del Terminillo da utilizzare per escursionismo e per sport invernali”.

La cerimonia è stata aperta dalla benedizione degli impianti ad opera di padre Martino Siciliani e, dopo il Rettore e il Presidente del Cus, sono intervenuti per il Comune di Perugia l’assessore Ilio Liberati, per la Provincia Roberto Bertini, il presidente del Coni Umbria generale Domenico Ignozza e Cristiano Nicoletti, direttore generale dell’Università per Straneri di Perugia.

 

Cus inaugurazine 1

Cus inaugurazione 3

Cus inaugurazione 2

CUS Perugia

Riqualificazione di spogliatoi, campo coperto e illuminazione della struttura sportiva di Via Tuderte a Perugia

Il 2014 è l’anno del risveglio per il Cus Perugia grazie al completamento di un intervento di ristrutturazione e riqualificazione degli impianti sportivi nella sede in via Tuderte a Perugia.

I lavori hanno consentito: la riqualificazione del campo sintetico con realizzazione di manto in erba sintetica di ultima generazione e degli spogliatoi; la realizzazione dell’impianto di illuminazione coerente con la ridistribuzione dei campi da gioco; l’adeguamento di tutta la struttura alla nuova normativa di prevenzione incendi, la ripulitura dell’accesso alla struttura.

L’intervento ha permesso di realizzare:

3 campi per calcio a 5 (circa 16,00 m x 30.00 m)

1 campo di calcio a 8 (circa 30,00 m x 50,00 m - unendo i tre per calcio a 5)

Campo Polivalente per Tennis e Pallavolo

4 spogliatoi (circa 60/80 utenti contemporanei)

1 Sala medica

1 Sala ad uso CUS.

I lavori sono stati eseguiti, su incarico dell’Università degli Studi di Perugia, dalla Ditta Edilizia Castellini di Castellini Roberto & C. S.n.c., su progetto e direzione dei lavori a cura degli Ingegneri Pio Castori e Antonio Giordano.

Centro Universitario Sportivo di Perugia - La storia

1946 Anno di fondazione del CUS (Centro Universitario Sportivo): un gruppo di studenti reduci dalla guerra si riunisce a Perugia per organizzare dei ”giochi studenteschi”. Primo presidente il professore Gian Felice Billi.

1947 Riconoscimento del CUSI da parte del CONI. Il delegato del CUS PG Guido Calisti partecipa al Congresso Nazionale di Roma (15/17 Novembre 1947).

1953-54 Si costituisce il CUSI quale associazione sportiva (atto del Notaio Crispini di Roma, Repertorio 41797 del 23/11/1953 e 43272 del 24/06/1954).

1968 Riconoscimento con D.P.R. del CUSI come Ente Morale, vi aderiscono i vari CUS quali organi periferici con autonomia amministrativa. La presidenza del CUS Perugia viene affidata al dottore Giacomo Borrione, con Ugo Antonini e Vito Medi vice presidenti, Giovanni Francario tesoriere e membro Vincenzo Ricci.

1969 Vengono organizzati a Perugia-Assisi i primi Campionati Italiani Universitari e per la prima volta, nella storia del Judo italiano, è stato possibile includere questo sport nel programma dei Campionati.

1973 Presidente del CUS Perugia e il dottore Vincenzo Ricci. Sotto la sua presidenza si sono aggiunte alle discipline esistenti, Basket e Atletica, il Rugby, la Pallavolo e il Tennis da tavolo.

1975 Vengono fondate ufficialmente le sezioni di Judo e Karate per iniziativa del Consigliere del CUS Perugia Enzo Moretti.

1979 Diviene presidente il dottore Luigi Guaitini. Durante la sua presidenza entra in vigore la Legge 394 che autorizza il finanziamento dei CUS.

Anni Ottanta: ottimi i risultati del CUS nell’Atletica a livello nazionale con l’affermazione di alcuni atleti tra i quali: Mauro Fabbri nei 100mt, Rosati nei 5000mt, Giancarlo Biscarini nel salto triplo.

1983 Diviene Presidente del CUS Perugia il dottore Enzo Moretti.

Anni Novanta: il CUS Perugia affianca il nome alla corsa podistica perugina “La Grifonissima” che diviene anche “Criterium Nazionale Universitario Corsa su Strada”. Si moltiplicano i successi delle sezioni nelle varie edizioni dei CNU, sia a livello individuale che a squadre, portando il CUS Perugia sempre più in alto nel medagliere dei Campionati Italiani Universitari. Si aprono le sezioni di Tennis, Calcio a 5, Sci ed Escursionismo.

1996 Si festeggia il 50° del CUS Perugia e l’inaugurazione della Tensostruttura e relativo “percorso verde” in via Tuderte.

1997Il terremoto colpisce duramente la Sede del CUS Perugia.

Anni Duemila: si ripetono i successi del Rugby che raggiunge nuovamente la serie B, della Pallavolo, delle Arti Marziali con la squadra di Karate e Judo, del Calcio a 5 e del Tennis.

2003 Il CUS PERUGIA ottiene il riconoscimento della personalità giuridica nei locali del Centro Sportivo Bambagioni gestito dal CUS stesso.

2006 La sede del CUS Perugia viene nuovamente ricollocata in via Tuderte.

2009 Diviene presidente il dottore Pierluigi Cavicchi, Vicepresidenti i dottori Egiziano Polenzani e Luigi Guaitini; Enzo Moretti diventa Presidente Onorario.

2010 Organizzato a Perugia il 25° Campionato Italiano Karate assoluto a squadre sociali FIJLKAM. Squadra pallavolo femminile conquista l'oro ai Campionati Nazionali Universitari Oro anche per il Tiro a volo specialità Double Trap.

2012 Nasce la sezione Baseball-Softball.

2013 Atletica Leggera, salto con l'asta studentessa Alessandra Lazzari di Perugia 8° ai mondiali Oro ai World Master Games per Andrea Arena e due titoli di Campioni Nazionali di categoria nella sezione Karate. La squadra di Rugby maschile vince campionato e viene promossa in serie A.

Ad oggi il CUS Perugia annovera le seguenti sezioni sportive: atletica leggera, difesa personale, judo, karate, rugby, sci alpino e di fondo, sport da ring, tennis, volley, ballo, basket, calcio a 5, vela, tiro a volo e molte altre sezioni aggregate che permettono di offrire un servizio professionale a 360°.

PROGRAMMA ATTIVITA’ SPORTIVE CUS PERUGIA 2014/2016

Il CUS Perugia é organo periferico del CUSI, Ente di promozione sportiva riconosciuta dal CONI e anche di promozione sociale riconosciuto dal Ministero competente. La duplice configurazione impone di operare specificatamente per la promozione dello sport universitario, con l’ambizione e la capacità di svolgere attività e azioni di promozione sociale, civile, culturale e di ricerca di comportamenti etici per gli associati e gli altri partecipanti all’attività sportiva.

Convinti inoltre che lo sport, inteso come servizio agli studenti, possa essere strumento di promozione e sostegno delle nostre Università e della Città di Perugia con la consapevolezza che tale convinzione è condivisa dagli Organi delle Università e dal mondo politico cittadino.

Tenendo presenti le premesse e le considerazioni sovraesposte, gli organi del CUS Perugia opereranno, in costante sinergia con il CUSI, con i Rettori e gli organi di amministrazione delle Università, con l’ADISU e le rappresentanze degli studenti, con il CONI a livello nazionale e regionale, per determinare le possibilità di interventi finanziari che possono permettere la programmazione delle attività sportive, in particolare:

- con il CUSI presso il MIUR per poter mantenere e incrementare gli stanziamenti della L.394/77 e le nuove modalità, in fase di definizione, nella Commissione permanente CRUI/CUSI per il ripristino, a quella che a noi piace chiamare “Ex Legge Ermini”di un modesto contributo finalizzato a supportare in uguale misura le attività sportive e le attività culturali;

- con l’Università per Stranieri, per sviluppare il servizio sportivo, in base alla nuova convenzione che, valutando lo sport come strumento di integrazione, consenta ad un numero crescente dei suoi studenti di accedere alla pratica sportiva;

- con il CONI nazionale e regionale per ricercare insieme le forme migliori per lo sviluppo dello sport universitario e scolastico.

Il nostro Centro Sportivo situato in una posizione strategica nella skyline perugina è un polmone verde nel cuore della città ad un passo dalle Facoltà di Agraria, Veterinaria e Scienze Motorie e a poche centinaia di metri dal Collegio di Agraria che ospita studenti provenienti da ogni angolo del mondo.

L’esecuzione dei lavori di sistemazione del fondo dei campi coperti ha restituito tre campi da calcetto in erba sintetica ed un campo polivalente che potrà essere utilizzato per il Tennis, Pallavolo e Pallacanestro, la ristrutturazione degli spogliatoi completamente ridisegnati con la creazione anche di una Club House, sala polivalente per poter realizzare un luogo di incontro e di accoglienza che sia aggregativo degli studenti, del corpo docente e non docente, sotto una comune insegna sportiva.

La programmazione del CUS nel prossimo triennio, sarà prioritariamente finalizzata alla gestione degli impianti sportivi ed alla promozione dell’attività universitaria sia promozionale che agonistica per dar modo di fornire un importante punto di riferimento per tutta l’utenza universitaria.

A fianco di questa continuerà l’apprezzatissimo lavoro delle nostre sezioni sia in campo agonistico che amatoriale e giovanile. Continuerà il lavoro dei tecnici dell’Atletica allo Stadio del Santa Giuliana, dove a fianco delle ragazze della squadra che milita nella massima serie si allenano atleti di ogni età. La sezione Rugby, che ha conseguito nel 2013 una storica promozione in Serie A continuerà ad essere un punto di riferimento per lo sport della palla ovale per tutta la regione in ogni categoria. La sezione delle Arti Marziali con Judo, Karate, e Sport da ring conta di riaffermare il ruolo di faro nella città, i titoli nazionali ed internazionali conquistati nelle categorie giovanili e master saranno da stimolo per la promozione dei Corsi di Difesa Personale femminile proposti gratuitamente alle studentesse universitarie. Le sezioni di pallavolo e l’escursionismo contano di aumentare il già cospicuo numero di iscritti partecipando alle attività amatoriali attive tutto l’anno.

La Grifonissima, Criterium Universitario Nazionale, rappresenterà l’evento pilota organizzato dal Cus Perugia a cui faranno seguito eventi in cui sarà importante l’impegno del Cus Perugia, come il Torneo di Mini Rugby con oltre mille bambini provenienti da ogni angolo della penisola ed i vari Campionati, Eventi Nazionali Interregionali che le varie sezioni ospiteranno.

Saranno una costante della prossime stagioni sportive i Corsi, i Convegni e gli Stage organizzati dalle Sezioni, frutto dell’incessante ed apprezzato lavoro che i tecnici ed i dirigenti presenti nello staff delle maggiori Federazioni Sportive Coni, svolgono del territorio.

Nel prossimo quadriennio olimpico il Cus Perugia cercherà di ampliare il ventaglio di offerte con l’introduzione di nuove attività sportive. Dopo il successo riscosso da Lacrosse e dal Baseball si darà seguito ad ulteriori proposte condivise con un partner di rilevanza.

Si conferma l’impegno di presentare ai Campionati Nazionali Universitari una crescente quantità di rappresentative ed atleti per fornire l’opportunità ad un maggiore numero di nostri iscritti di poter assaporare il gusto di un evento unico in Italia.

Il Cus Perugia dovrà essere al servizio dello studente e rappresentare un punto di riferimento dell'Ateneo per chi, da fuori regione, decide di scegliere Perugia come destinazione per gli studi universitari. Poter esaudire le richieste con strutture e personale all'altezza della domanda deve essere l'obiettivo per tutti noi per portare Perugia, il suo Ateneo e il Centro Sportivo a divenire meta ambita di un sempre maggior numero di studenti. Poter realizzare una scuola per tutti e professionalmente ai vertici, dove lo sport agonistico è utilizzato come volano e vetrina per aumentare la visibilità regionale, nazionale ed internazionale del nostro Ateneo, punta di un iceberg che vede la creazione di settori giovanili, strettamente collegate alla scuola primaria ed attività amatoriale per studenti universitari ed utenza in genere.

Sarà necessario creare una linea progettuale ed elaborativa con Università, Istituzioni, Enti e Aziende che può e deve riportare il nome della nostra città nelle cronache dei network per cose ben più rilevanti delle notizie di cronaca nera.

RISULTATI AGONISTICI 2013

Atletica:

Squadra femminile classificata sedicesima assoluta e seconda di categoria a livello nazionale. Ottavo risultato mondiale stagionale nel salto con l'asta under 23 per la studentessa di Ingegneria Alessandra Lazzari.

Karate:

Oro nei World Master Games per Andrea Arena, due titoli di Campioni Nazionali di categoria per Anna Grazia Baldelli Kata e Daniela Bianconi Kumite, Martinez Gaia vince internazionali di Campagna Juniores.

Rugby:

La squadra maschile ha vinto il campionato di categoria ed è stata promossa in serie A; due sono gli atleti in Nazionale Under 20 (Matteo Corazzi e Nicola Rettaiata), un atleta nella Nazionale rugby a 7 (Crocchi) ed una ragazza in Nazionale Universitaria (Miriam

Cus ingresso

Cus Spogliatoi

Cus Tendone esterno

Cus Tendone interno

Cus Tennis coperto

Cus tennis e calcetto

Perugia, 12 febbraio

Rinnovati gli impianti sportivi dell’Università. Domani l’inaugurazione nella sede di via Tuderte - Perugia, giovedì 13 febbraio 2014, ore 16.30

E’ in programma domani, giovedì 13 febbraio 2014, alle ore 16.30, in via Tuderte 10, la cerimonia di inaugurazione dei rinnovati impianti sportivi dell’Università degli Studi di Perugia.

Interverranno il Rettore Franco Moriconi, Pier Luigi Cavicchi, presidente del Cus Perugia, il professor Gianfranco Binazzi, delegato del Rettore per le attività sportive, Ilio Liberati, assessore allo Sport Comune di Perugia, generale Domenico Ignozza, presidente Coni Umbria e un rappresentante nazionale del Cusi.

L’Ateneo perugino, grazie a recenti interventi di riqualificazione, è in grado di offrire a studenti, docenti e personale amministrativo il più grande complesso sportivo coperto del Centro Italia. La struttura è costituita da un campo da tennis omologato per le competizioni nazionali (convertibile in campo da pallavolo), tre campi da calcio a 5 (calcetto) che, all’occorrenza, possono essere trasformati in un campo da calcio a 8 (calciotto).

Sono stati, inoltre, ristrutturati gli spogliatoi, predisposta un’infermeria, un altro spazio destinato a club house, luogo d’incontro per atleti e accompagnatori.

L’obiettivo che oggi si pone l’Università di Perugia è quello di rilanciare la sua immagine di “Perugia città universitaria” e offrire servizi di qualità agli studenti, italiani e stranieri, che scelgono il capoluogo umbro per la loro formazione e per la loro crescita umana, intellettuale e professionale.

Perugia, 12 febbraio

Aperte le iscrizioni al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura. A Perugia lezioni finalizzate alla preparazione del test di ammissione

Avviata la procedura di accesso al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Ingegneria Edile-Architettura per l’anno accademico 2014-2015 presso lUniversità degli Studi di Perugia.

E’ a numero chiuso, con 78 posti a disposizione, ai quali se ne aggiungono 2 riservati a studenti extracomunitari.

La prova di ammissione si svolgerà il 10 aprile 2014.

I candidati possono iscriversi alla prova di ammissione da oggi, 12 febbraio 2014, sino all’11 marzo 2014, attraverso il sito www.universitaly.it.

Le modalità e i contenuti della prova sono pubblicati nel Decreto Ministeriale del 5 febbraio 2014.

L’obiettivo principale del Corso è quello di formare una figura professionale qualificata, che accompagni alla capacità progettuale a livello architettonico e urbanistico la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva e alla corretta esecuzione dell’opera. Il Corso di Laurea, di durata quinquennale, ha ottenuto l’ambìto riconoscimento del titolo di studio a livello europeo (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n. C 337 del 14/12/2010). I laureati avranno la possibilità di esercitare la propria professione in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea.

Il laureato in Ingegneria Edile-Architettura ha possibilità di iscriversi, previo superamento del relativo esame di stato, sia all’Ordine degli Ingegneri sia all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

Successivamente alla data di chiusura delle iscrizioni, alcuni docenti del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura di Perugia svolgeranno lezioni finalizzate alla preparazione del test di ammissione al Corso.

Perugia, 12 febbraio

A “Speciale Università” la gestione ‘intelligente’ di sistemi agricoli conservativi, la vicenda dei due marò in India e i rinnovati impianti sportivi dell’Ateneo

Domani, giovedì 13 febbraio 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano che presenterà un gran numero di argomenti.

Nella prima parte si parlerà del progetto di ricerca ""Integrazione e confronto di mezzi e itinerari tecnici innovativi a diversa ‘intensità ecologica’ finalizzati ad una gestione intelligente di sistemi agricoli conservativi". Saranno presenti in studio i dottori Giacomo Tosti (Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, Università di Perugia), Christian Frasconi (Meccanica Agraria DiSAAA, Università di Pisa), Michela Farneselli (Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, Università di Perugia), Euro Pannacci (Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, Università di Perugia).

All'interno della rubrica “L'Ateneo risponde”, poi, si tornerà a parlare, insieme alla professoressa Alessandra Lanciotti, della vicenda dei due marò in India.

Il servizio esterno riguarderà l'inaugurazione dei rinnovati impianti sportivi dell'Università di Perugia.

La puntata verrà replicata martedì 18 febbraio 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 11 febbraio

Il professor Domenico Delfino, docente di Farmacologia, interviene a “L’uovo di Colombo”, su Umbria Radio

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. Andrà in onda giovedì 13 febbraio 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, e vedrà protagonistail professor Domenico Delfino, associato di Farmacologia dell’Università di Perugia.

Farà il punto sulla ricerca nell'ambito della Farmacologia e di un progetto di ricerca finanziato dal Ministero degli Esteri, inserito nel programma esecutivo scientifico e tecnologico Italia-Vietnam 2014-2016.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata di giovedì 13 febbraio sarà replicata domenica 16 febbraio 2014 alle ore 15.

Perugia, 11 febbraio

Inaugurazione dei rinnovati impianti sportivi dell’Università di Perugia. Perugia, via Tuderte, giovedì 13 febbraio 2014, ore 16.30

I rinnovati impianti sportivi dell’Università degli Studi di Perugia, in via Tuderte, 10, saranno inaugurati giovedì 13 febbraio 2014, alle ore 16.30.

Interverranno il Rettore Franco Moriconi, Pier Luigi Cavicchi, presidente del Cus Perugia, il professor Gianfranco Binazzi, delegato del Rettore per le attività sportive, e un rappresentante nazionale del Cusi.

L’Ateneo perugino, grazie agli interventi di riqualificazione di recente effettuati, è in grado di offrire a studenti, docenti e personale amministrativo il più grande complesso sportivo coperto dell’Italia centrale.

E’ costituito da un campo da tennis omologato per le competizioni nazionali, convertibile in campo da pallavolo, da tre campi da calcio a 5 (calcetto) che, all’occorrenza, possono essere trasformati in un campo da calcio a 8 (calciotto).

Sono stati, inoltre, ristrutturati gli spogliatoio (che possono ospitare 60/80 utenti in contemporanea), predisposta una saletta destinata a infermeria mentre un altro spazio è stato concepito come club house , luogo d’incontro per atleti e accompagnatori.

L’obiettivo che oggi si pone l’Università di Perugia è quello di rilanciare la sua immagine di “Perugia città universitaria” e offrire servizi di migliore qualità agli studenti, italiani e stranieri, che scelgono il capoluogo umbro per la loro formazione e per la loro crescita umana, intellettuale e professionale.

Perugia, 6 febbraio

Con il nuovo Dipartimento di Lettere la rinascita degli studi umanistici a Perugia

L’inaugurazione del Dipartimento di Lettere, stamani a Palazzo Manzoni, sede storica della facoltà di studi umanistici, è stata occasione di incontro tra il Sindaco Wladimiro Boccali e il Rettore Franco Moriconi. Entrambi hanno sottolineato che, in tempi straordinari come quelli attuali a causa delle difficoltà economiche, la collaborazione tra Comune e Ateneo è un’impellente necessità.

Il sindaco Boccali, nel portare il saluto al nuovo Dipartimento, ha annunciato che lunedì 10 febbraio si terrà il previsto incontro tra l’amministrazione comunale e le principali istituzioni culturali di Perugia.

“Un’idea – ha ribadito il professor Franco Moriconi – che ho lanciato nella mia campagna elettorale per il rettorato e che ha trovato accoglienza nelle istituzioni del territorio. Ritengo determinante, per l’interesse di tutti, che soggetti di rilevanza culturale (le due università, Scuola di lingue dell’Esercito, Istituto di Belle Arti, Scuola di giornalismo radio televisivo) , possano lavorare in sinergia per crescere tutti insieme. Uno spirito unitario – ha sottolineato il Rettore Moriconi – che prospetto anche all’interno dell’Ateneo. Dobbiamo trovare entusiasmo e riscoprire lo spirito di appartenenza affinché, operando insieme, possiamo ottenere risultati migliori. Qualcuno mi ha criticato per l’eccessiva parcellizzazione delle deleghe; in realtà la scelta di 28 delegati ha l’obiettivo di utilizzare le loro specifiche competenze di settore per un’attività utile a tutto l’Ateneo”. Il Rettore ha ricordato i ritardi sul fronte dell’orientamento e quindi la necessità che l’offerta formativa dell’Ateneo di Perugia sia conosciuta e debitamente apprezzata in tutte le scuole superiori dell’Umbria e fuori regione. “Provengo dalla facoltà di Veterinaria – ha aggiunto Moriconi – e già nella campagna elettorale ho rilevato l’importanza fondamentale di Lettere, che oggi confermo, con l’intenzione di tutelare il patrimonio degli studi umanistici e, se possibile, di valorizzarlo”.

Il professor Giorgio Bonamente, preside della Facoltà di Lettere in carica fino a dicembre 2013, ha tracciato la storia della facoltà di Perugia. “Da non dimenticare – ha dichiarato Bonamente - che gli studi umanistici sono stati alla base dello Studium Perusinum, sin dalla sua fondazione risalente al 1308. La Facoltà ha ripreso ad operare nel 1958 e in oltre 50 anni di attività ha ospitato illustri studiosi di fama nazionale ed internazionale”.

Il Direttore del Dipartimento Mario Tosti ha delineato gli obiettivi futuri, premettendo che è sua intenzione operare con il massimo consenso interno e ricercando la collaborazione di tutti i soggetti operanti sul territorio. Pur consapevole delle difficoltà nelle iscrizioni degli studenti ha rilevato con soddisfazione che le matricole dei corsi di laurea triennali, in Lettere, Beni culturali e Lingue, sono in lieve aumento, quasi 300 complessivamente. Sono, invece, in calo tendenziale le iscrizioni ai corsi di laurea magistrali, che si chiuderanno a fine febbraio. “In questo caso – ha concluso Tosti – dovremo valutare la situazione e mettere in campo strategie efficaci per determinare un’inversione di tendenza”.

La cerimonia, alla quale ha partecipato un pubblico molto numeroso di docenti, studenti e personale tecnico-amministratrivo, si è conclusa con la ‘Lectio Magistralis’ del professore emerito Filippo Coarelli sul tema: “Il Germanico di Amelia e le effigies Achilleae”.

Franco Moriconi 3 r

 

Franco Moriconi 1 r

Wladimiro Boccali r

Mario Tosti r

da sx Tosti Bonamente r

Giorgio Bonamente r

Filippo Coarelli r

da sx Tosti Coarelli 4OK r

Perugia, 5 febbraio

Il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale al servizio del territorio e dell’imprese. Rettore Moriconi “L’Università per lo sviluppo della Regione”

“Far conoscere le strutture del nostro Ateneo, i nuovi Dipartimenti, a cominciare da didattica e ricerca è uno dei principali obiettivi in questa fase di difficoltà, soprattutto per le iscrizioni. L’Università di Perugia rappresenta la maggiore industria del territorio, di cui è la locomotiva che deve funzionare al meglio. E’un obiettivo perseguibile facendo squadra con le istituzioni e le maggiori realtà culturali umbre”.

Lo ha sottolineato il Rettore Franco Moriconi stamani a Ingegneria al convegno su “Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Perugia - Ricerca e didattica al servizio del territorio”.

Presenti i rappresentanti delle istituzioni e dell’impresa, oltre ai docenti e agli studenti, l’incontroè stato l’occasione per illustrare il nuovo assettodipartimentale dell’Ateneocon particolare attenzione all’ Ingegneria.

“Il nuovo Dipartimento è stato collocato al primo posto, lo scorso luglio, tra quelli di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Ateneo delle università ‘medie’ italiane. E’ un punto di partenza importante ora che il Dipartimento, con la soppressione delle Facoltà, deve intraprendere un nuovo cammino”, ha sottolineato il professor Annibale Luigi Materazzi, direttore del nuovo dipartimento. “Il nostro impegno, in questa fase, sarà incentrato su didattica, ricerca e sul processo di internazionalizzazione – ha aggiunto Materazzi -. Per la didattica è nostra intenzione mettere a punto un’offerta formativa adeguata alle esigenze di oggi. La ricerca, che porteremo avanti, continuerà a sostenere le imprese, con attenzione particolare a quelle del territorio per offrire un supporto all’economia e al settore produttivo umbro. Incrementeremo la collaborazioni con le istituzioni umbre, a cominciare da Regione e Protezione civile. Sul fronte dell’internazionalizzazione, rafforzeremo i rapporti esistenti partendo da quelli con Israele e Usa”.

Al convegno hanno portato il loro contributo i professori Corrado Corradini, Vittorio Gusella, Claudio Tamagnini che hanno illustrato le peculiarità e gli ambiti di competenza del Dipartimento con particolare riferimento ai Corsi di Laurea in Ingegneria Civile, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e Ingegneria Edile-Architettura.

Presenti il dottor Domenico Petruzzo, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Umbria, che ha sottolineato i rapporti tra Scuola e Università, nel quadro della ottimizzazione delle azioni congiunte di orientamento; l’ingegner Roberto Peccini, ha illustrato i rapporti tra Università e Impresa, mentre i presidenti degli Ordini degli Ingegneri della provincia di Perugia, Roberto Baliani, e degli Architetti della provincia di Perugia, Paolo Vinti, hanno parlato dei rapporti tra Università e mondo delle Professioni.

Gusella

Corradini

Perugia, 5 febbraio

Inaugurazione del Dipartimento di Lettere - Lectio Magistralis di Filippo Coarelli

Domani, giovedì 6 febbraio 2014, a Palazzo Manzoni nel centro storico di Perugia, sarà inaugurato il nuovo Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne.

L’incontro sarà aperto alle ore 11, nell’Aula Magna di Palazzo Manzoni, dai saluti del Rettore Franco Moriconi. Seguirà l’intervento di Giorgio Bonamente, ultimo Preside della Facoltà, sulla storia e sui percorsi della facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia. Il. Direttore Mario Tosti parlerà delle prospettive e degli orizzonti del nuovo Dipartimento.

In conclusione è prevista la ‘Lectio Magistralis’ del professore emerito Filippo Coarelli sul tema: “Il Germanico di Amelia e le effigies Achilleae”.

Perugia, 4 febbraio

Presentazione del Dipartimento di Lettere - Storia e Prospettive

Giovedì 6 febbraio 2014, a Palazzo Manzoni nel centro storico di Perugia, sarà inaugurato il nuovo Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne.

L’incontro si tiene a poco più di un mese dall’attivazione dei nuovi dipartimenti dell’Ateneo perugino che, in applicazione della riforma universitaria, hanno sostituito le vecchie facoltà.

La Facoltà di Lettere e Filosofia per tanti anni, dal secondo dopoguerra, ha attirato a Perugia un gran numero di studenti.

La manifestazione è voluta dal nuovo direttore professor Mario Tosti che nel suo programma elettorale indicava la necessità che questa struttura si configurasse “quale punto di riferimento privilegiato nei confronti delle comunità locali e delle istituzioni pubbliche e private, in maniera da divenire l’interlocutore primario in relazione alle proposte culturali che da esse possono derivare”. Riferendosi, poi, alla difficile fase che sta vivendo Perugia, Tosti auspicava che l’Università e in particolare il Dipartimento di Lettere, ubicato proprio nel centro storico, possa contribuire “a ridare sostanza alla tradizionale immagine di città universitaria, non solo per riattivare in modo consistente il flusso degli studenti, ma anche per riaffermare la sua tradizione di città aperta all’incontro, alla discussione e alla cultura nella logica del rispetto e del progresso delle relazioni umane”.

L’incontro di giovedì 6 febbraio sarà aperto alle ore 11, nell’Aula Magna di Palazzo Manzoni, dai saluti del Rettore Franco Moriconi. Seguirà l’intervento di Giorgio Bonamente, ultimo Preside della Facoltà, che parlerà della storia e dei percorsi della facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia. Sulle prospettive e sugli orizzonti del nuovo Dipartimento, invece, interverrà il Direttore Mario Tosti.

In conclusione è prevista la ‘Lectio Magistralis’ del professore emerito Filippo Coarelli sul tema: “Il Germanico di Amelia e le effigies Achilleae”.

Perugia, 4 febbraio

Lo studio su “Canis etruscus” di un ricercatore perugino pubblicato su una rivista scientifica internazionale

Le scoperte paleontologiche umbre continuano ad avere notevole risonanza in Italia e all’estero.

Un articolo del giovane ricercatore Marco Cherin (paleontologo del Dipartimento di Fisica e Geologia) in questi giorni è stato pubblicato sul Journal of Mammalian Evolution, relativo alla descrizione del materiale fossile di ‘Canis etruscus’ proveniente da Pantalla (nei pressi di Todi), risalente a circa 1,8 milioni di anni fa. Cherin descrive nell’articolo i risultati di oltre un anno di studi sulle scoperte di Pantalla, rappresentate da ben quattro crani molto ben conservati (che si associano ai resti di molte altre specie di mammiferi).

Il ritrovamento, effettuato una ventina di anni fa, riguarda reperti molto antichi ed unici nel loro genere che hanno fornito un'occasione unica per studiare in dettaglio l'anatomia di questo canide primitivo, ritenuto collegato alla linea evolutiva del lupo attuale, Canis lupus.

Perugia, 4 febbraio 2014

Terza puntata de “L’uovo di Colombo” su Umbria Radio, Diego Perugini illustra Chronos progetto di ricerca vincitore dell’ERC - European Research Council, finanziato dalla Commissione Europea

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

La terza puntata sarà trasmessa giovedì 6 febbraio 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, e vedrà protagonistail dottor Diego Perugini, ricercatore delDipartimento di fisica e geologia dell’Ateneo di Perugia. Illustrerà il progetto CHRONOS, vincitore dell'ERC - European Research Council, finanziato dalla Commissione Europea. L’idea alla base del progetto CHRONOS, per sviluppare il quale il dottor Perugini riceverà 1,9 milioni di euro, è quella di sfruttare la composizione delle rocce magmatiche come un orologio geochimico per misurare il tempo delle eruzioni vulcaniche e quindi tentare di creare uno strumento previsionale di questi eventi spesso catastrofici e puntare a mitigarne l'enorme impatto sulla società e sull'ambiente. La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata di giovedì 6 febbraio sarà replicata domenica 9 febbraio 2014 alle ore 15.

Perugia, 4 febbraio 2014

La piccola media impresa nelle politiche europee, nazionali e regionali seminario domani a Villa Umbra - Mercoledì 5 febbraio 2014, ore 9

La piccola media impresa nelle politiche europee, nazionali e regionali. Di questo si parlerà domani, mercoledì 5 febbraio 2014, alle ore 9, a Villa Umbra (Perugia), nel corso del seminario “Lo Small Business Act in Umbria”. L’incontro rientra in un accordo di collaborazione biennale siglato da Regione Umbria e Università degli Studi di Perugia, avente per oggetto la partecipazione delle regioni italiane all’Unione europea, con l’opportunità di sostenere la crescita delle piccole medie imprese sui mercati nazionali e internazionali. Prendendo spunto dallo “Small Business Act" (il documento della Commissione europea che nel 2008 ha riportato le piccole medie imprese al centro delle politiche di Bruxelles) si svolgeranno focus tematici specifici su ingegneria finanziaria; appalti; ricerca, innovazione e sviluppo; semplificazione normativa.

Per l’Università interverranno i professori Fabio Raspadori e Alessandra Pioggia, assieme ai dottori Massimo Bartoli e Diletta Paoletti. Lucio Caporizzi, direttore programmazione, innovazione e competitività della Regione Umbria, aprirà i lavori, articolati in distinti tavoli tematici. I singoli gruppi di lavoro saranno animati da funzionari regionali responsabili delle materie oggetto dell’incontro, che si confronteranno con i rappresentanti delle associazioni di categoria.

Il progetto, grazie al costante e approfondito confronto tra Università e amministrazione regionale, mira a realizzare una preziosa sinergia tra sapere teorico-sistematico e competenze tecnico-operative, al fine di sviluppare un livello di conoscenze e una modalità di azione che consentano di migliorare il contesto giuridico e amministrativo in cui operano le PMI, sostenendo la loro crescita sui mercati nazionali e internazionali.

Perugia, 3 febbraio

Il nuovo Dipartimento di Lettere - Storia e Prospettive

Sarà inaugurato giovedì 6 febbraio 2014 il nuovo Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne.

L’incontro, a Palazzo Manzoni nel centro storico di Perugia, si svolge a poco più di un mese dall’attivazione dei nuovi dipartimenti dell’Ateneo perugino che, in applicazione della riforma universitaria, hanno sostituito le vecchie facoltà.

La Facoltà di Lettere e Filosofia per tanti anni, dal secondo dopoguerra, ha attirato a Perugia un gran numero di studenti.

La manifestazione è voluta dal nuovo direttore professor Mario Tosti che già nel suo programma elettorale indicava la necessità che questa struttura si configurasse “quale punto di riferimento privilegiato nei confronti delle comunità locali e delle istituzioni pubbliche e private, in maniera da divenire l’interlocutore primario in relazione alle proposte culturali che da esse possono derivare”. Riferendosi, poi, alla difficile fase che sta vivendo Perugia, Tosti auspicava che l’Università e in particolare il Dipartimento di Lettere, ubicato proprio nel centro storico, possa contribuire “a ridare sostanza alla tradizionale immagine di città universitaria, non solo per riattivare in modo consistente il flusso degli studenti, ma anche per riaffermare la sua tradizione di città aperta all’incontro, alla discussione e alla cultura nella logica del rispetto e del progresso delle relazioni umane”.

L’incontro di giovedì 6 febbraio sarà aperta alle ore 11, nell’Aula Magna di Palazzo Manzoni, dai saluti del Rettore Franco Moriconi. Seguirà l’intervento di Giorgio Bonamente, ultimo Preside della Facoltà, che parlerà della storia e dei percorsi della facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia. Sulle prospettive e sugli orizzonti del nuovo Dipartimento, invece, interverrà il Direttore Mario Tosti.

In conclusione è prevista la ‘Lectio Magistralis’ del professore emerito Filippo Coarelli sul tema: “Il Germanico di Amelia e le effigies Achilleae”.

Perugia, 3 febbraio

Presentazione del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale - Perugia, mercoledì 5 febbraio 2014, ore 9.15

Mercoledì 5 febbraio 2014, nell’Aula Magna di Ingegneria, si terrà il convegno “Il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Perugia - Ricerca e didattica al servizio del territorio.

L’incontro sarà aperto, alle ore 9.15, dai saluti dal Magnifico Rettore, Franco Moriconi, e del Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. Introdurrà l’intervento del Direttore del Dipartimento, Annibale Luigi Materazzi.

Ad illustrare l’attività di ricerca del Dipartimento, che si sviluppa nelle collaborazioni con la Regione Umbria, con i Ministeri dell’Istruzione, dell’Agricoltura, dello Sviluppo Economico e degli Affari Esteri oltre che con numerose aziende, saranno i professori Corrado Corradini, Vittorio Gusella e Claudio Tamagnini. Il professor Gusella, inoltre, presenterà l’offerta formativa del Dipartimento, relativa ai Corsi di Laurea in Ingegneria Civile, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e Ingegneria Edile-Architettura.

Il dottor Domenico Petruzzo, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Umbria, parlerà dei rapporti tra Scuola e Università, nel quadro della ottimizzazione delle azioni congiunte di orientamento. Il Presidente di ANCE Umbria, Massimo Calzoni, illustrerà i rapporti tra Università e Impresa, mentre i presidenti dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Perugia, Roberto Baliani, e dell’ Ordine degli Architetti della provincia di Perugia, Paolo Vinti, tratteranno dei rapporti tra Università e mondo delle Professioni.


Torna su
×