Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 30 aprile

Mostra fotografica ‘Ex Oriente - Scavi e ricerche nel Vicino e Medio Oriente”

Perugia (Palazzo Murena), martedì 6 maggio 2014 – ore 10

La mostra fotografica Ex Oriente. Scavi e ricerche dell’Università degli Studi di Perugia nel Vicino e Medio Oriente (Giordania, Kuwait e Iraq)” sarà allestita a Palazzo Murena, sede del Rettorato, e inaugurata martedì 6 maggio 2014.

La cerimonia avrà inizio martedì alle ore 10 con i saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi e di Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne; a seguire gli interventi del prof. Gian Luca Grassigli che presenterà gli scavi italiani in Kuwait, dei professori Andrea Porcaro e Juan Muniz che descriveranno i risultati degli scavi italo-spagnoli in Giordania. Paul Collins, curatore dell’ala orientale dell’Ashmolean Museum (University of Oxford), parlerà dei materiali custoditi al museo, mentre Davide Nadali, della Sapienza Università di Roma, presenterà il progetto Firb da lui coordinato e il nuovo scavo archeologico congiunto con l’Università degli Studi di Perugia in Iraq, nella Provincia del Dhi-Qar, presso Nassiriya.

La mostra, organizzata dal Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, ha lo scopo di presentare i risultati dello scavo archeologico al sito di Jebel al-Mutawwaq in Giordania, diretto da Andrea Polcaro (Dipartimento di Lettere, Unipg) in co-direzione con Juan Muniz (Facultad Pontificia San Esteban di Salamanca, Spagna). Gli scavi archeologici Italo-Spagnoli al sito di Jebel al-Mutawwaq sono supportati dalle ambasciate Italiana e Spagnola, oltre che dal “Department of Antiquities of Jordan”. La mostra è dedicata anche allo scavo nell’isola di Failaka, in Kuwait, diretto da Gian Luca Grassigli (Dipartimento di Lettere, Unipg) e sostenuto dal “Department of Antiquities and Museums of Kuwait”.

Oltre ai risultati di questi scavi, la mostra prevede anche una sezione dedicata al progetto finanziato dal Ministero Italiano dell’Università e della Ricerca (Futuro in Ricerca 2012), “Time through Colours”, e diretto per l’Università di Perugia da Andrea Polcaro. Il progetto, che prevede lo sviluppo di nuove tecnologie di indagini spettroscopiche sui materiali archeologici provenienti dall’antica Mesopotamia, custoditi all’Ashmolean Museum dell’Università di Oxford, è svolto in collaborazione con il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Cagliari ed è coordinato da Davide Nadali (Dipartimento di Scienze dell’Antichità, Sapienza Università di Roma). Il progetto prevede attività di scavo archeologico congiunto fra la Sapienza Università di Roma e l’Università degli Studi di Perugia, co-diretto da Davide Nadali e Andrea Polcaro, presso il sito di Nina nell’Iraq meridionale, che inizierà a settembre 2014 con il supporto dello State Board of Antiquities and Heritage dell’Iraq, dell’Ambasciata Italiana a Bagdad e del Ministero degli Affari Esteri.

L’esposizione allestita a Palazzo Murena si compone prevalentemente di pannelli fotografici, sia esplicativi dei risultati delle ricerche presentate, sia richiamanti le atmosfere dell’Oriente antico, attraverso suggestive fotografie dei siti archeologici investigati. La sezione sugli scavi al sito di Jebel al-Mutawwaq in Giordania sarà inoltre arricchita dall’esposizione di una teca con i resti ossei ben conservati provenienti da una sepoltura del 3000 a.C., con la riproduzione del suo corredo rinvenuto in loco, concessa dal “Department of Antiquities of Jordan”.

Sarà inoltre allestita un’istallazione audio-video per presentare filmati sulla vita quotidiana degli archeologi nel Vicino Oriente antico.

Perugia, 30 aprile

Test on-line per i corsi del Dipartimento di Ingegneria - Primo appuntamento a Perugia il 22 maggio 2014

Giovedì 22 maggio 2014 prenderanno il via i test di ingresso ai corsi di studio del Dipartimento di Ingegneria a Perugia.

Da quest'anno la valutazione in ingresso ai corsi di laurea in Ingegneria informatica ed elettronica, Ingegneria meccanica e, per la sede di Terni, in Ingegneria industriale verrà effettuata con specifici test on-line. Sono i test ‘TOLC’, utilizzati dalle migliori scuole di ingegneria in Italia, specificamente pensati per questi corsi e gestiti dal Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l'Accesso (CISIA).

I test si svolgeranno a Perugia nell’Aula Informatica del Polo di Ingegneria, in via G. Duranti, zona Santa Lucia. L’iscrizione al test è possibile direttamente dal sito CISIA www.cisiaonline.it. L’orario esatto di svolgimento sarà comunicato in fase di registrazione in base all’ordine di prenotazione. I test si svolgeranno nel pomeriggio di giovedì 22 maggio; altre sessioni sono previste a giugno, luglio e settembre.

Il test è aperto agli studenti iscritti al quarto o al quinto anno delle scuole di istruzione superiore e agli studenti già in possesso di diploma di scuola secondaria superiore.

Con quesiti a risposta multipla di Matematica (20 quesiti, 60 minuti), Scienze (10 quesiti, 20 minuti), Logica (5 quesiti, 15 minuti), e Comprensione Verbale (5 quesiti, 10 minuti), il test consente a tutti i partecipanti di valutare la propria preparazione rispetto ai corsi di studio in ingegneria. In caso di insuccesso, il test può essere ripetuto più volte, nelle altre date previste.

E’ possibile prepararsi al test con degli allenamenti tramite il portale CISIA.

Per il calendario completo e per ulteriori informazioni, consultare il sito web di ateneo (www.unipg.it) alla voce “futuri studenti” o il sito web del dipartimento di ingegneria (www.ing.unipg.it).

Perugia, 30 aprile

Delegazione Colombiana ha visitato Università e imprese umbre nell’ambito di un progetto di cooperazione internazionale

Il Magnifico Rettore prof. Franco Moriconi ha ricevuto a Palazzo Murena SE l’Ambasciatore della Colombia, Juan Sebastian Betancur, accompagnato dalla consorte signora Martha Senn, dal Primo Segretario dell’Ambasciata Felipe Steiner Fraser e da Raul Carrera di Green Tech Agro Consulting. All’incontro hanno partecipato il Rettore dell’Università per Stranieri, prof. Giovanni Paciullo, il Presidente del Conservatorio di Perugia, avv. Antonio Bellini, la professoressa Fedora Boco dell’Accademia delle Belle Arti. Presenti anche il delegato del Rettore per la Cooperazione Internazionale, prof. Fabio Maria Santucci e la dottoressa Flaminia Ventura. Nel corso dell’incontro è stata illustrata agli ospiti l’offerta culturale dell’Ateneo. “Con questa iniziativa - ha detto il Rettore Moriconi - intendiamo rafforzare la cooperazione internazionale del nostro Ateneo, operando insieme all’Università per Stranieri e con le istituzioni territoriali e gli enti culturali ed economici di Perugia e dell’Umbria”. La delegazione ha concluso la visita a Palazzo Murena nella Sala del Dottorato, dove ha potuto apprezzare alcuni testi del Fondo antico della Biblioteca universitaria.

La delegazione colombiana ha inoltre visitato imprese umbre, secondo un programma organizzato dall’Università con il Centro Estero dell’Umbria, agenzia istituita da Regione e Camere di Commercio per favorire l’export di prodotti, servizi e tecnologie umbri.

Con il dottore Valentino Valentini, consigliere della Presidente della Regione Catiuscia Marini, e già Sindaco di Montefalco, si è parlato della valorizzazione dei prodotti tipici e dei rapporti tra agricoltura, cultura e turismo, per diversificare l’economia e favorire l’occupazione.

Gli ospiti sudamericani, inoltre, hanno visitato il Consorzio Carne Bovina Italiana, il Centro di Miglioramento Genetico della ANABIC e la Grifo Latte, per cominciare a definire un progetto di cooperazione per valorizzare carne e latte, anche mediante l’esportazione di tecnologie prodotte in Umbria, unitamente all’assistenza tecnica agli allevatori, la tracciabilità e la certificazione dei prodotti, la ricerca applicata e lo scambio di docenti e studenti.

“Grazie alle conoscenze ed ‘expertise’ accumulate in Umbria – ha dichiarato  l’Ambasciatore Betancourt - molto valore aggiunto ed occupazione potrebbero essere creati nella filiera zootecnica bovina”.

La Colombia è molto ricca di risorse naturali e si sta avviando ad una progressiva pacificazione, con grandi potenzialità produttive. Già esportatore di caffé, cacao, fiori e frutta, il Paese sudamericano intende puntare sulla qualità e sulla valorizzazione dei suoi prodotti, specialmente per il mercato interno, in forte crescita. 

Colombia 2

Colombia 1

Colombia6

Perugia, 30 aprile

Sai quello che mangi? Convegno sulle etichette ‘trasparenti’. Perugia, 3 maggio 2014, Sala Binni

“L'Etichetta Trasparente Pianesiana: un modello di etichettatura per la tutela dell’Ambiente e dei consumatori” è il titolo del convegno di sabato 3 maggio 2014, alle ore 9.30, nella Sala Binni della Biblioteca Augusta di Perugia, è organizzato dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università di Perugia con il patrocinio del Comune di Perugia. 

L'Etichetta Trasparente Pianesiana (ideata, promossa e realizzata dal professor Mario Pianesi), presentata al Senato della Repubblica nel 2003 e al Parlamento Europeo nel 2008 e nel 2014, è già molto nota in quanto, in aggiunta alle informazioni previste dalla normativa vigente, riporta tutte le indicazioni sull’origine e le caratteristiche di ogni prodotto (origine e caratteristiche degli ingredienti o delle materie prime, metodo di coltivazione, trasformazione, o lavorazione) e le più importanti informazioni sul suo impatto ambientale (la quantità di CO2 prodotta, la quantità di acqua ed energia utilizzate.) descrivendone, inoltre, tutti i passaggi della filiera di produzione (dal produttore al consumatore).

Il convegno vuole contribuire a una maggiore conoscenza di questo modello di etichettatura da parte dei produttori e dei consumatori.

L'argomento sarà affrontato da diversi punti di vista: quello giuridico, con l'intervento Giorgio Vernata, vice comandante del Corpo Forestale dello Stato, quello degli imprenditori agricoli, attraverso la relazione di Albano Agabiti, presidente regionale di Coldiretti, quello dei consumatori, con la partecipazione di Francesco Ferroni, segretario nazionale di Adiconsum.

L'intervento del professor Paolo Pozzilli (capo area endocrinologia dell'Università Campus Biomedico di Roma) illustrerà i risultati raggiunti nella terapia del Diabete Mellito con la dieta Macrobiotica Ma-Pi, e l'importanza dell'etichetta trasparente per i ricercatori che intervengono con una dietoterapia; il professor Stefano Benedettelli (Dip. di Scienza delle Produzioni Agroalimentari e dell'Ambiente, Università di Firenze) esporrà le ricerche effettuate dal suo gruppo relativamente alla differente composizione dei frumenti antichi rispetto a quelli attualmente maggiormente utilizzati e l'importanza della possibilità di scelta data dall'etichetta trasparente pianesiana. Il professor Gaetano Martino, del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell'Università di Perugia, discuterà l'argomento dal punto di vista della gestione della filiera, mentre la dottoressa Lucia Mancini (Joint Research Centre, Commissione Europea) esporrà una ricerca condotta con il Wuppertal Institut sull'impatto ambientale di tre filiere a confronto: convenzionale, bio (filiera corta), e la filiera dei centri UPM.

Saranno presenti imprenditori, fra i quali Claudio Pagliaccia, che vedono esaltata la correttezza e la qualità alimentare delle proprie produzioni dall'etichetta trasparente pianesiana.

In Italia sono già centinaia le aziende del settore agroalimentare e di altri settori (quali abbigliamento, calzature, arredamento, edilizia, oggettistica) che hanno deciso di applicarla per comunicare ai consumatori, in trasparenza, la qualità dei loro prodotti ed il loro impatto ambientale.

Perugia, 30 aprile

Continuano a Perugia ‘Prove di Università’ - Lunedì 5 e martedì 6 maggio

Appuntamenti a Perugia di ‘Prove di Università’, iniziativadel piano di orientamento dell’Ateneo rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità. Sono in calendario lunedì 5 e martedì 6 maggio 2014. 

Lunedì 5 maggio 2014, Aula 1 del Dipartimento di Economia

Ore 15: Loris Nadotti affronterà il tema “Mercati finanziari e crisi economiche” 

“I mercati finanziari sono stati individuati come causa principale delle peggiori crisi che hanno afflitto i sistemi economici occidentali e, più recentemente, anche quelli dei paesi emergenti. E’ corretta un’analisi di questo tipo? L’instabilità in economia è solo causata da quanto accade nei luoghi, fisici o virtuali, deputati ad accogliere gli scambi di strumenti finanziari, oppure questi ultimi sono solo lo specchio di problemi più profondi, che riguardano gli effetti della globalizzazione economica e dei rapporti di forza tra i principali apparati produttivi planetari?”.

Ore 16: Odoardo Bussini e Fiorella Giacalone tratteranno “I movimenti migratori: aspetti demografici e culturali”. Bussini: “Le cause degli spostamenti di popolazione. Il ruolo delle migrazioni nel passato. Elementi differenziali tra l’emigrazione transoceanica europea dell’Ottocento e Novecento e la seconda ondata migratoria. Il nuovo scenario delle migrazioni internazionali. L’Italia nell’attuale sistema delle migrazioni europee. Le conseguenze della crisi economica e prospettive. Le seconde generazioni: problemi di identità e di integrazione”.  Giacalone: “L'identità italiana sta cambiando: ne sono una riprova i tanti giovani  di seconda generazione nati o scolarizzati in Italia, i nuovi cittadini o gli italiani col trattino (italo-marocchini, italo-albanesi ecc.). Una ricerca antropologica da me compiuta in alcune scuole professionali a Perugia è l'occasione per riflettere su un fenomeno che riguarda molti adolescenti delle nostre città e i loro difficili percorsi identitari”. 

Martedì 6 maggio 2014, Aula 1 del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali – Complesso monumentale di San Pietro

Ore 15:  Giorgia Della Rocca  su “Dolore e sofferenza: espressioni e significati nel mondo umano e animale”

“Il dolore, sia quello fisico che quello "emotivo", è un’esperienza comune al mondo umano e animale, e rappresenta un soggetto spesso raffigurato/trattato nell'arte, nella letteratura, nella filosofia, nella religione e soprattutto nella biologia. Nelle sue diverse accezioni e significati, il tema del dolore ben si presta ad una trattazione multidisciplinare che ne evidenzi le molteplici sfaccettature”.

Ore 16: Carlo Cirotto su “La medicina che viene da dentro: le cellule staminali”

“La buona funzionalità della società umana è assicurata dal coordinamento del lavoro specialistico di diversi gruppi di persone. Ciò è vero anche per le società cellulari dei nostri corpi: cellule adulte, diversamente specializzate, lavorano in maniera coordinata. Quando muoiono, il loro posto è preso da cellule giovani – le /cellule staminali/ – che, dopo essere sottoposte ad opportuni processi di specializzazione, assicurano lo stesso servizio. Il loro utilizzo in particolari situazioni patologiche permette di risolvere problemi di salute un tempo insolubili”.

Le lezioni possono essere viste e utilizzate gratuitamente anche su internet; gli studenti interessati si possono accreditare in internet con uno specifico account. Per informazioni: Ufficio Orientamento – telefono e fax: 075 5737542 - Email: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Web: www.unipg.it/proveuniversita

Perugia, 29 aprile

Puntata speciale de “L’uovo di Colombo”, interviene il dottor Andrea Polcaro. Venerdì 2 maggio 2014, ore 10.30, su “Umbria Radio”

Puntata speciale, venerdì 2 maggio 2014, della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. Andrà in onda infatti, dalle ore 10.30 dalla postazione live all'Hotel Brufani in occasione del Festival Internazionale del Giornalismo. I conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi intervisteranno Andrea Polcaro, ricercatore in Archeologia del Vicino Oriente, al Dipartimento di Lettere - Lingue, Letterature e Civiltà antiche e moderne dell'Ateneo perugino. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz.  La puntata di venerdì 2 maggio sarà replicata domenica 4 maggio 2014 alle ore 15. Tutte le trasmissioni de “L’uovo di Colombo” possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo:  http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html

Perugia, 29 aprile

“Perugia 2019: l'innovazione incontra la cultura” , interviene Luca De Biase, direttore di Nova-Sole24Ore. 

Domani, mercoledì 30 aprile 2014, alle ore 17.30, al Dipartimento di Matematica e Informatica si svolge l’incontro “Perugia 2019: l'innovazione incontra la cultura”; vedrà la partecipazione di Luca De Biase, direttore di Nova-Sole24Ore. Parteciperanno inoltre Gianluca Vinti, Alfredo Milani, Osvaldo Gervasi, Michele Bilancia, Nicola Mariuccini, Bruno Bracalente. L’iniziativa è promossa dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con la Fondazione Perugia 2019 - Capitale Europea della Cultura.

Perugia, 29 aprile

Da farmaci 'vegetali' nuove speranze contro l’artrite reumatoide. Finanziato il progetto fra l’Ateneo di Perugia e il VAST di Hanoi

Un’équipe del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Perugia, guidata dal professor Domenico Delfino, e un gruppo vietnamita dell’Institute of Chemistry della Vietnam Academy of Science and Technology (VAST) di Hanoi stanno lavorando a un progetto su farmaci di natura vegetale che si occuperà di documentare gli effetti anti-artrite reumatoide; il Ministero degli Esteri italiano ha approvato un finanziamento per il progetto.

“Il finanziamento, relativo al 2014, consentirà di  implementare le relazioni scientifiche tra i due Paesi ed estenderli in particolare all’attività di altri campi come, per esempio, quello didattico – dice il professor Delfino, che è anche il coordinatore italiano del progetto -. L'ottenimento di buoni risultati potrebbe essere uno stimolo per la partecipazione di imprenditori umbri con l’opportunità di trovare accesso al mercato Vietnamita, che è estremamente vivace e in grande crescita”.

Il gruppo di ricerca dell’Università di Perugia.

E’ costituito dal professor Delfino, dalla professoressa Anna Marina Liberati, docente associato di onco-ematologia, dal dottorando Nicola Pozzesi, biologo, dagli assegnisti Monica Persichetti, e Claudia De Angelis, entrambe biologhe.

Una pianta conosciuta da secoli per i suoi poteri

Alla base della ricerca c’è l’albero ‘Artocarpus tonkinensis’ che cresce nelle regioni del Nord Vietnam al confine con la Cina.  Il decotto delle sue foglie essiccate è utilizzato da molti secoli da una minoranza etnica vietnamita (i Mongh neri) per curare l’artrite e il mal di schiena.  Durante la guerra che il Vietnam ha condotto contro la colonizzazione ad opera della Francia, questo rimedio naturale è stato portato all’attenzione di un gruppo di chimici, diretto prima dal professor Tran Van Sung e adesso dalla professoressa Trinh Thy Thuy dell’Institute of Chemistry della Vietnam Academy of Science and Technology (VAST) di Hanoi. 

Il prof. Sung e i suoi collaboratori hanno isolato dal composto grezzo alcune sostanze con attività antiproliferativa sui linfociti T attivati.

La collaborazione Perugia-Hanoi iniziata nel 2006 con risultati contro la leucemia mieloide acuta 

Su questi composti purificati (chiamati TAT-2, TAT-6 ed LD3) il gruppo del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Perugia guidato dal prof. Domenico Delfino ha iniziato nel 2006 una collaborazione con il gruppo Vietnamita, con l’inserimento e il finanziamento del progetto nel programma esecutivo Italia-Vietnam del Ministero degli Esteri per gli anni 2006-2008 come progetto di grande rilevanza. 

Il lavoro iniziale ha portato a documentare l’attività antitumorale del composto TAT-2 contro la leucemia mieloide acuta e ad identificare 19 geni modulati dal composto stesso. 

Questi risultati sono stati oggetto di un articolo pubblicato nella rivista internazionale con peer-review da titolo “Maesopsin 4-O-β-D-glucoside, a natural compound isolated from the leaves of Artocarpus tonkinensis, inhibits proliferation and up-regulates HMOX1, SRXN1 and BCAS3 in acute myeloid leukemia” (J Chemother. 2011 Jun;23(3):150-7), nonché di una comunicazione orale al 36mo Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia, che si è tenuto a Torino dal 23 al 26 ottobre 2013.

Nuove frontiere contro l’artrite reumatoide

In virtù di questi risultati il progetto è stato inserito come progetto ‘di Grande Rilevanza’ nel programma esecutivo scientifico e tecnologico Italia-Vietnam 2014-2016 del Ministero degli Esteri e potrà essere finanziato. 

Il progetto si occuperà di documentare gli effetti anti-artrite reumatoide dei composti isolati e di validare l’estratto delle foglie di Artocarpus tonkinensis come “Functional Food” per uso commerciale.   

Perugia, 29 aprile

“Comunicare l’Europa “,  Fabio Raspadori e Diletta Paoletti illustrano le iniziative dell’Ateneo al Festival del Giornalismo – 30 aprile, ore 11.30

Sono ormai imminenti le elezioni del Parlamento europeo (25 maggio 2014) e il Semestre di Presidenza italiana dell'Unione, a partire da luglio 2014. Due appuntamenti importanti - per l'Europa tutta e per l'Italia - in un momento centrale per la ridefinizione del processo di integrazione europea. Come stimolare il dibattito evitando la demagogia? Come favorire una corretta conoscenza del ruolo dell'Unione europea? Per favorire una corretta conoscenza del ruolo dell’Unione Europea è stato attivato il progetto “Finestra sull'Europa”, percorso innovativo e sperimentale messo a punto, nel 2008, dall’ Università degli Studi di Perugia che rappresenta oggi una buona prassi a livello nazionale, basata su una comunicazione dal basso che coinvolge giovani studenti universitari. Oltre alla pubblicazione di inserti speciali su carta stampata, gli studenti dell’Ateneo perugino curano settimanalmente una rubrica specializzata in onda all'interno del telegiornale regionale RAI dell'Umbria. Saranno temi al centro dell’incontro “Elezioni europee: comunicazione cercasi!” che si svolgerà domani, mercoledì 30 aprile 2014, alle ore 11.30, al Centro Servizi Alessi (in via Mazzini) in occasione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia.

Per l'Università saranno presenti all'incontro il professor Fabio Raspadori (responsabile scientifico di progetto) e Diletta Paoletti (coordinatrice di progetto). Parteciperanno, inoltre, Alvaro Fiorucci , caporedattore del TgR dell'Umbria e Massimo Persotti (Dipartimento politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri).  

Perugia, 28 aprile

Presentazione nuova offerta formativa di Scienze della Comunicazione. Perugia, Dipartimento di Scienze Politiche, martedì 29 aprile,  ore 11

Domani, martedì 29 aprile 2014, alle ore 11, nell'Aula 1 del Dipartimento di Scienze Politiche, sarà presentata la nuova articolazione del corso di laurea magistrale in "Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa". Il corso, che è stato profondamente ristrutturato, ora si articola in due curricula: Comunicazione pubblica e d'impresa e  Media digitali. L’incontro  sarà occasione di riflessione insieme a studiosi e protagonisti della comunicazione al tempo dei social network. Dopo i saluti e l’introduzione dei professori Ambrogio Santambrogio, Direttore del Dipartimento di Scienze politiche, e Paolo Mancini, Presidente del Consiglio corso di laurea in Scienze della Comunicazione, interverranno Dino Amenduni (Proforma),  Andrea Violini (Farchioni spa), il curatore del profilo Twitter “@Iddio” e Sara Bentivegna (Università La Sapienza), autrice del volume "La politica  in 140 caratteri. Twitter e spazio pubblico" (FrancoAngeli, 2014). 

Le professioni della comunicazione sono in rapidissima evoluzione. Lo
scenario degli attori, dei mezzi, ma soprattutto dei modelli di
comunicazione è profondamente mutato. Nuovi paradigmi si sono ormai imposti. E' necessario formare professionisti competenti e consapevoli, capaci di catalizzare l'innovazione, sfruttandone al meglio le potenzialità
largamente inespresse. Per questa ragione, l'offerta formativa di secondo livello nelle Scienze della Comunicazione è stata profondamente rinnovata, non solo per incontrare le esigenze sempre più stringenti delle organizzazioni pubbliche e private, ma anche per offrire a giovani entusiasti ed intraprendenti gli strumenti indispensabili per orientarsi nelle
professioni della comunicazione digitale.

Perugia, 28 aprile

"Elezioni europee: comunicazione cercasi!", le iniziative dell’Ateneo illustrate al Festival del Giornalismo

Sono ormai imminenti le elezioni del Parlamento europeo (25 maggio 2014) e il Semestre di Presidenza italiana dell'Unione, a partire da luglio 2014. Due appuntamenti importanti - per l'Europa tutta e per l'Italia - in un momento centrale per la ridefinizione del processo di integrazione europea. Come stimolare il dibattito evitando la demagogia? Come favorire una corretta conoscenza del ruolo dell'Unione europea? Per favorire una corretta conoscenza del ruolo dell’Unione Europea è stato attivato il progetto "Finestra sull'Europa", percorso innovativo e sperimentale messo a punto, nel 2008, dall’ Università degli Studi di Perugia che rappresenta oggi una buona prassi a livello nazionale, basata su una comunicazione dal basso che coinvolge giovani studenti universitari. Oltre alla pubblicazione di inserti speciali su carta stampata, gli studenti dell’Ateneo perugino curano settimanalmente una rubrica specializzata in onda all'interno del telegiornale regionale RAI dell'Umbria. Questi temi saranno al centro dell’incontro “Elezioni europee: comunicazione cercasi!” che si svolgerà mercoledì 30 aprile 2014, alle ore 11.30, al Centro Servizi Alessi (in via Mazzini), in occasione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia. Per l'Università saranno presenti il professor Fabio Raspadori (responsabile scientifico del progetto) e Diletta Paoletti (coordinatrice di progetto). Parteciperanno, inoltre, Alvaro Fiorucci , caporedattore del TgR dell'Umbria e Massimo Persotti (Dipartimento politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri). 

Perugia, 24 aprile

Finanziato il progetto contro l’artrite reumatoide fra l’Ateneo di Perugia e il VAST di Hanoi

Il Ministero degli Esteri italiano ha approvato un finanziamento per il progetto di collaborazione su farmaci di natura vegetale tra Italia e Vietnam che si occuperà di documentare gli effetti anti-artrite reumatoide.

Sono impegnati ad operare un’équipe del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Perugia, guidata dal professor Domenico Delfino, coordinatore italiano del progetto, e un gruppo vietnamita dell’Institute of Chemistry della Vietnam Academy of Science and Technology (VAST) di Hanoi diretto prima dal professor Tran Van Sung e adesso dalla professoressa Trinh Thy Thuy.

“Il finanziamento, relativo al 2014, consentirà di  implementare le relazioni scientifiche tra i due Paesi ed estenderli in particolare all’attività di altri campi come, per esempio, quello didattico – dice il professor Delfino -. L'ottenimento di buoni risultati potrebbe essere uno stimolo per la partecipazione di imprenditori umbri con l’opportunità di trovare accesso al mercato Vietnamita, che è estremamente vivace e in grande crescita”.

Il gruppo di ricerca dell’Università di Perugia. E’ costituito dal prof. Delfino, dalla professoressa Anna Marina Liberati, docente associato di onco-ematologia, dal dottorando Nicola Pozzesi, biologo, dagli assegnisti Monica Persichetti, e Claudia De Angelis, entrambe biologhe.

Una pianta conosciuta da secoli per i suoi poteri

Alla base della ricerca c’è l’albero ‘Artocarpus tonkinensis’ che cresce nelle regioni del Nord Vietnam al confine con la Cina.  Il decotto delle sue foglie essiccate è utilizzato da molti secoli da una minoranza etnica vietnamita (i Mongh neri) per curare l’artrite e il mal di schiena.  Durante la guerra che il Vietnam ha condotto contro la colonizzazione ad opera della Francia, questo rimedio naturale è stato portato all’attenzione di un gruppo di chimici, guidati dal prof. Tran Van Sung dell’Institute of Chemistry della Vietnam Academy of Science and Technology (VAST) di Hanoi. 

Il prof. Sung e i suoi collaboratori hanno isolato dal composto grezzo alcune sostanze con attività antiproliferativa sui linfociti T attivati.

La collaborazione Perugia-Hanoi iniziata nel 2006 con risultati contro la leucemia mieloide acuta 

Su questi composti purificati (chiamati TAT-2, TAT-6 ed LD3) il gruppo del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Perugia guidato dal prof. Domenico Delfino ha iniziato nel 2006 una collaborazione con il gruppo Vietnamita, con l’inserimento e il finanziamento del progetto nel programma esecutivo Italia-Vietnam del Ministero degli Esteri per gli anni 2006-2008 come progetto di grande rilevanza.  

Il lavoro iniziale ha portato a documentare l’attività antitumorale del composto TAT-2 contro la leucemia mieloide acuta e ad identificare 19 geni modulati dal composto stesso. 

Questi risultati sono stati oggetto di un articolo pubblicato nella rivista internazionale con peer-review da titolo “Maesopsin 4-O-β-D-glucoside, a natural compound isolated from the leaves of Artocarpus tonkinensis, inhibits proliferation and up-regulates HMOX1, SRXN1 and BCAS3 in acute myeloid leukemia” (J Chemother. 2011 Jun;23(3):150-7), nonché di una comunicazione orale al 36mo Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia, che si è tenuto a Torino dal 23 al 26 ottobre 2013.

Nuove frontiere contro l’artrite reumatoide

In virtù di questi risultati il progetto è stato inserito come progetto ‘di Grande Rilevanza’ nel programma esecutivo scientifico e tecnologico Italia-Vietnam 2014-2016 del Ministero degli Esteri e potrà essere finanziato. 

Il progetto si occuperà di documentare gli effetti anti-artrite reumatoide dei composti isolati e di validare l’estratto delle foglie di Artocarpus tonkinensis come “Functional Food” per uso commerciale.  

 

Delfino Domenico

Prof. Domenico Delfino

Perugia, 23 aprile

‘Prove di Università’: Appuntamenti a Perugia e Narni

Appuntamenti a Perugia e a Narni, martedì 29 aprile 2014, di ‘Prove di Università’, iniziativadel piano di orientamento dell’Ateneo rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità.¸

PERUGIA

Martedì 29 aprile 2014, Polo didattico universitario di Sant'Andrea delle Fratte

Ore 15: Fabio Maria Santucci illustrerà “Come alimentare un mondo di nove miliardi di persone”.

“Durante il Summit sulla Fame tenutosi a Roma presso la FAO nel Novembre

2009, il messaggio fu che 963 milioni di persone avevano sofferto la fame nel 2008 e che il numero era salito a 1.020 nel 2009. La campagna lanciata nel 2010 afferma che, sia pure aumentando la produzione mondiale del 70%, poiché la popolazione nel 2050 sarà di 9,1 miliardi, almeno 500 milioni resteranno denutriti. Questo é inaccettabile. Come si inverte la rotta? Come si evita questa tragedia? Che responsabilità abbiamo noi nei Paesi ricchi? Che sistemi agro-alimentari avremo? Cosa possiamo fare nei Paesi in via di sviluppo?

Ore 16: Massimo Moretti “Alimentazione vs Evoluzione” 

“Gorilla (Gorilla gorilla), 100% erbivoro; scimpanzé (Pan troglodytes e Pan paniscus) 95% erbivoro / 5% faunivoro; uomo (Homo sapiens) onnivoro. Evolutivamente si è passati da una dieta completamente vegetariana ad una strategia alimentare caratterizzata da uno straordinario onnivorismo che differenzia sostanzialmente Homo sapiens dagli altri primati. Come conciliare il nostro assetto genetico “parsimonioso” con una “abbondanza” di offerta di generi alimentari ? Quale deve essere il senso “evolutivo / ecologico” della piramide alimentare?”.

Ore 17: Franco Grignani “Alimentazione, senescenza e tumori genesi”

“La nostra alimentazione può costituire un fattore di rischio per la comparsa di diverse malattie. E' nozione comune che l'eccesso alimentare provoca obesità, ma non è diffusa la coscienza che un'alimentazione errata possa aumentare il rischio di tumori e favorire l'invecchiamento”.

NARNI

Martedì 29 aprile 2014, sede Scienze Investigative

Ore 15: Maria Caterina Federici “Il paradigma sociologico della sicurezza”.

 “Nella postmodernità il problema della sicurezza va a diventare un problema fondante per la società stessa. Un problema che si riflette ed ha conseguenze nel lavoro, nella polis,nei viaggi,nella medicina, nel cibo, nella comunicazione e si configura come rischio e percezione di insicurezza, paradossalmente, in una delle epoche storiche più sicure della storia occidentale, in una delle aree geografiche più sicure del mondo. Il corso di laurea in SdIdS fornisce gli strumenti di analisi investigativa, comuni allo scienziato sociale, declinabili nei diversi settori e le competenze professionali per “cum-prendere” i fatti sociali, anche attraverso laboratori di ricerca e con l’attivazione di oltre 200 convenzioni per stages”.

Ore 16: Daniela Falcinelli “I paradigmi penali della sicurezza”

“È diffusa l’idea che il Rischio Moderno, quello che caratterizza l’epoca contemporanea, in quanto capace di avere effetti diffusivi e devastanti una volta al contatto con la realtà umana “globalizzata”, debba inevitabilmente comportare o piuttosto abbia già determinato una riscrittura dei principi che delineano e guidano il sistema penale italiano. È la tesi di un mutamento genetico del diritto penale, che attraversa l’immaginario collettivo estendendosi dal piano culturale a quello giuridico, e che si sintetizza nelle formule del “diritto penale del nemico”, del “diritto penale della precauzione”, con cui vengono designate le attuali strategie del controllo criminale, alla ricerca di un equilibrio tra bisogni di sicurezza, collettiva e individuale, e diritti di libertà della persona”.

Le lezioni potranno essere viste e utilizzate gratuitamente anche su internet; gli studenti interessati si possono accreditare in internet con uno specifico account. Per informazioni: Ufficio Orientamento – telefono e fax: 075 5737542 - Email: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Web: www.unipg.it/proveuniversita

Perugia, 23 aprile

La dottoressa  Valentina Colcelli a “L’uovo di Colombo”

Giovedì 24 aprile 2014, su “Umbria Radio”

 

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

La puntata di giovedì 24 aprile 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, vedrà la partecipazione della dottoressa Valentina Colcelli, assegnista di ricerca del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Ateneo perugino, dove si occupa di analizzare temi di Diritto privato, in particolare Diritto privato dell'Integrazione e dei rapporti tra diritto comunitario e diritto interno in ambito civilistico.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata di giovedì 24 aprile sarà replicata domenica 27 aprile 2014 alle ore 15.

Tutte le trasmissioni possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo:  http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html

Perugia, 17 aprile

Diagnosi precoce dei disturbi della memoria  nell’anziano, la Geriatria perugina partecipa al progetto europeo PredictND 

Un importante riconoscimento alla qualità della ricerca e della cura dei soggetti anziani con disturbi della memoria viene dal coinvolgimento della Gerontologia e Geriatria, Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia e dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, in un importante progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del 7° Programma Quadro. Lo studio, denominato PredictND, ha lo scopo di sviluppare e validare nuove procedure per una più precoce diagnosi dei disturbi della memoria e per individuare i soggetti a più alto rischio di sviluppare malattie gravi come le demenze, che potrebbero, nei prossimi anni, colpire milioni di anziani in Europa. In particolare il progetto vuole individuare tecnologie innovative, ma dai costi contenuti, per leggere ed interpretare i dati che vengono già utilizzati nella pratica clinica (dati clinici e di laboratorio, test neuropsicologici, Tac, Rmn, Pet cerebrale), utilizzando programmi informatici e di intelligenza artificiale sviluppati a questo scopo. Tali programmi verranno sviluppati del Centro di Ricerca Tecnica della Finlandia (VTT), la più grande organizzazione per le nuove tecnologie informatiche ed ingegneristiche del nord Europa, che è coordinatore del progetto. La nuova metodologia di ricerca verrà validata in quattro centri di eccellenza europea nello studio delle demenze: l’Università della Finlandia orientale di Kuopio (Finlandia), il Rigshospitalet di Copenhagen (Danimarca), il VU Medical Center di Amsterdam (Paesi Bassi) e, in Italia, l’istituto di Gerontologia e Geriatria dell’Università degli Studi di Perugia-Azienda Ospedaliera di Perugia.

“Oltre ad una migliore diagnosi dei disturbi cognitivi ed alla possibilità di individuare precocemente i soggetti a rischio di sviluppare demenze - dice la professoressa Patrizia Mecocci, direttore della Geriatria e responsabile scientifico italiano del progetto -, PredictND vuole fornire un approccio completamente nuovo per i medici che gestiscono il grande carico di informazioni che si raccolgono nella quotidiana pratica clinica ma che è possibile leggere ed interpretate solo utilizzando sistemi di intelligenza artificiale in grado di elaborare una grande quantità di informazioni (Big Data). Con questi sistemi si intende trasferire lo stato dell’arte delle tecnologie utilizzate nei computer al moderno ambiente ospedaliero per aiutare i clinici nel loro lavoro quotidiano. Questi nuovi strumenti diagnostici potrebbero entrare nel mercato in pochi anni”.

Perugia, 16 aprile

Il Dipartimento di Chimica, Biologie e Biotecnologie dell'Ateneo accoglie il dottor Stefano Santoro, "cervello" in rientro in Italia

Il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università di Perugia, nell’ambito del programma “Rita Levi Montalcini”, finalizzato al "rientro dei cervelli", accoglierà tra i suoi ricercatori il dottor Stefano Santoro, chimico organico di formazione perugina.

La decisione è stata deliberata dal Consiglio del Dipartimento, diretto dal prof. Francesco Tarantelli, dando così un fattivo contributo al rientro di preziosi "cervelli" in Ateneo.

Stefano Santoro, che lavora da quattro anni all'Università di Stoccolma è uno dei 24 ricercatori – unico chimico – che rientrano quest’anno in Italia, selezionati da una speciale Commissione di studiosi di alta qualificazione scientifica internazionale, nominati dal Ministro e coordinata dal Presidente della CRUI. La ricerca del dottor Santoro, che vanta un curriculum di tutto rispetto e ha chiesto di rientrare a Perugia, si occupa di processi catalitici – ovvero dei "motori" che fanno andare le reazioni chimiche in maniera efficiente – con indagini sia sperimentali che computazionali. 

Il programma "Rita Levi Montalcini", varato dal MIUR per fronteggiare l’allarme per la fuga dei talenti dall’Italia, ha stanziato 5 milioni di euro nel 2012 e altrettanti nel 2013 per reclutare ogni anno, come ricercatori a tempo determinato, i 24 migliori scienziati, arruolati in istituzioni di ricerca estere, che rispondono al bando. Un analogo e ancora più consistente programma farà parte del Piano Nazionale della Ricerca. Il contratto dei ricercatori selezionati dura tre anni, al termine dei quali, se avranno confermato il loro valore e acquisito l’Abilitazione Scientifica Nazionale, potranno passare nel ruolo dei professori associati.

Santoro Stefano

Dottor Stefano Santoro

Perugia, 16 aprile

A “Speciale Università” verranno illustrati il progetto Kultur Fabrik Perugia e la tesi del dottor Michael Fop vincitore del premio di laurea “Isabella Montanini Mezzasoma” 

Giovedì 17 aprile 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, condotta da Cristina Castellano, nel corso della quale verranno trattati diversi argomenti.

La puntata verrà aperta dalla presentazione di Kultur Fabrik Perugia, il progetto di ricerca (condotto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale) per una rete di spazi architettonici per la cultura nel centro storico di Perugia; iniziativa che vuole elaborare una strategia di rigenerazione diffusa del centro storico perugino promuovendo al contempo il dialogo culturale e l’internazionalizzazione della cultura. Saranno presenti in studio il professor Paolo Belardi, responsabile scientifico del progetto, e quattro studenti. Nella seconda parte si parlerà della tesi di laurea “Model-based Clustering per dati di tipo misto: un approccio basato sull’identificazione di variabili latenti” di Michael Fop, vincitore del premio di laurea “Isabella Montanini Mezzasoma”. Sarà presente in studio il professor Luca Scrucca, relatore della tesi e, in collegamento telefonico, il dottor Fop.

La puntata verrà replicata martedì 22 aprile 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 15 aprile

Il 5 per mille a sostegno degli studenti e dei dottorandi dell’Università di Perugia 

Utilizzare il 5 per 1000 a favore dei laureati e dei dottorandi dell’Ateneo. La proposta del Magnifico Rettore Franco Moriconi è stata fatta propria dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione dell’Università di Perugia.

In particolare, utilizzando come previsto dalla legge tali fondi, si punta ad attivare premi per tesi di laurea magistrale, sperimentali e/o di ricerca o comunque con particolare attenzione ad aspetti disciplinari innovativi e il  sostegno economico ai dottorandi di ricerca per soggiorni di formazione all’estero e borse di studio.

Il progetto prevede di utilizzare le risorse del 5 per mille 2011 per:
 • istituire n.32 premi di laurea del valore di 1.000 euro ciascuno per tesi di laurea magistrale, sperimentali e/o di ricerca o comunque con particolare attenzione ad aspetti disciplinari innovativi, discusse nell'anno accademico 2012/2013 ed entro le sessioni che hanno avuto luogo prima del 1 Marzo 2014;
 • sostegno economico ai dottorandi di ricerca per soggiorni di formazione all'estero, attraverso l’istituzione di n.6 borse da 2.500,00 euro ciascuna, da dedicare a tutti i dottorandi attualmente iscritti presso questa Università che non usufruiscono della borsa mensile e l’istituzione di n.24 borse di studio di 1.491,85 euro per i dottorandi iscritti al XXIX ciclo con borsa mensile.”

Si tratta di un primo provvedimento volto da un lato a sfruttare il 5xmille a vantaggio degli studenti e dei dottorandi, dall'altro a dare un nuovo impulso a questa forma di finanziamento, che accanto a un'oggettiva funzione reale rivesta anche un evidente valore simbolico, dato che consente a tutti di essere vicino all’ Università perugina.

Come sostenere l’iniziativa

Con la dichiarazione dei redditi tutti i cittadini possibile destinare il 5 per mille dell’Irpef all'Università degli Studi di Perugia. Non si tratta di una tassa aggiuntiva, ma un importo del gettito fiscale comunque dovuto, che lo Stato devolve a soggetti che svolgono attività di rilevanza sociale. Non comporta quindi alcun costo per il contribuente e può essere donato insieme all’8 per mille; 5 e 8 per mille possono essere cumulati.

In fase di compilazione della dichiarazione dei redditi, (modelli:  “modello integrativo CUD 2013”; “modello 730/1-bis”; “modello Unico persone fisiche 2013”), nella sezione relativa al finanziamento della ricera scientifica e dell’università, basterà apporre la propria firma e inserire il codice fiscale 00448820548  dell'Università degli Studi di Perugia. 

Perugia, 15 aprile

Selezione per 15 posti per i corsi attivati a Perugia dall’Arcadia University - The Umbra Institute 

L’Università degli Studi di Perugia ha indetto una selezione pubblica per titoli ed esami, per n. 15 studenti che frequenteranno i corsi attivati presso la sede di Perugia di Arcadia University - The Umbra Institute, nel primo semestre dell’anno accademico: 2014/2015 (1 settembre – 12 dicembre 2014).

Il Programma è rivolto a candidati in possesso dei seguenti requisiti: ● essere studenti regolarmente iscritti, nell'a.a. 2014/2015, almeno al secondo anno di uno dei corsi di studio istituiti presso l’Universita degli Studi di Perugia; ● avere una buona conoscenza della lingua inglese, a partire almeno dal livello B2.

Le domande di ammissione alla selezione, a pena di esclusione, devono essere redatte secondo le modalità previste dal bando e pervenire entro le ore 13 del 20 giugno 2014

Il bando completo è disponibile all’indirizzo internet http://www.unipg.it/internazionale

Perugia, 15 aprile

Continuano ‘Prove di Università, appuntamenti a Perugia e Terni

Ancora appuntamenti domani, mercoledì 16 aprile 2014, di ‘Prove di Università’, a Perugia e a Terni. L’iniziativarientra nell’ambito del piano di orientamento dell’Ateneo di Perugia rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità.¸

PERUGIA - Mercoledì 16 aprile 2014, Dipartimento di Giurisprudenza - Ore 15: Stefania Sartarelli “La violenza di genere”

“La lezione analizza il fenomeno sociale e culturale della violenza sulle donne e la tutela fornita dalla legge penale”.

Ore 16: Luigi Cimmino “La morale di Kant”

“Nella lezione ci si soffermerà sulla formulazione che proclama il principio moderno della dignità umana, per delineare sensi e problemi che la “svolta” kantiana propone e che sono variamente evidenziate nella filosofia contemporanea. Tra questi il riproporsi del problema del bene e della persona in un contesto in cui la ragione deve prendere atto della sua “potenza” tecnica e insieme della sua insopprimibile dimensione personale e storica.

Ore 17: Valentina Franzoni, Alfredo Milani “Sicurezza nei social network”

“La lezione, soffermandosi sui limiti tecnici, legali ed etici del controllo dell'informazione nei social network più usati in Italia (Facebook, Twitter ed altri), propone una riflessione sulle conseguenze - positive e negative – della condivisione di informazioni personali proprie e altrui, mettendone in evidenza opportunità e pericoli”. 

TERNI - Mercoledì 16 aprile 2014, Sede didattica Ospedale

Ore 15: Fabio D’Andrea  “Intelligenza emotiva e intelligenze multiple”

“La cultura corrente tende ad accentuare oltre il ragionevole l'importanza dell'intelligenza logico-matematica, perdendo di vista il ruolo fondamentale svolto nelle relazioni personali e lavorative dall'intelligenza emotiva, cioè dall'insieme di sensibilità e competenze che consentono di stabilire rapporti umanamente significativi e appaganti con gli altri. Lo studio più attento di questa rivela poi che l'idea stessa di intelligenza è ben più variegata di quanto il senso comune comprenda, articolandosi in più dimensioni degne di una maggiore attenzione e cura sociale”.

Ore 16: Giancarlo Pocetta “Si può ereditare la felicità? Infermieri e medici alla frontiera dell’epigenetica”.

“Con la parola “epigenetica” si indica una disciplina scientifica che studia in che modo possano prodursi delle modificazioni ereditabili, che, pur non alterando la sequenza propria del DNA, ne alterano l’espressione “fenotipica” ovvero il suo comportamento funzionale. Gli studi di epigenetica quindi permettono di affrontare sotto una nuova luce il rapporto tra “come siamo fatti” (il nostro corredo genetico) e “come possiamo cambiare” (l’influenza dell’ambiente e della cultura)”. 

Le lezioni potranno essere viste e utilizzate gratuitamente anche su internet; gli studenti interessati si possono accreditare in internet con uno specifico account. Per informazioni: Ufficio Orientamento – telefono e fax: 075 5737542

E-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Web: www.unipg.it/proveuniversita

Perugia, 11 aprile

Inaugurato il corso di Laurea Magistrale in Geologia degli Idrocarburi

“E’ una piccola eccellenza in ambito didattico – ha detto in apertura della manifestazione il Pro Rettore  Fabrizio Figorilli, che è intervenuto al posto del prof. Moriconi impegnato in altra sede – che rafforza l’offerta formativa dell’Ateneo dando un importante contributo al rilancio della nostra Università. Non a caso il Rettore ha citato questo corso, per le sue qualità, nella relazione il 9 aprile per l’inaugurazione dell’anno accademico. E’ anche un esempio di stretta collaborazione tra Università e mondo delle imprese, per l’ottimo rapporto instaurato  dal nostro Ateneo con l’ENI, che offre un importante contributo”.

E’ poi intervenuta la professoressa Caterina Petrillo, direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia, al quale afferisce il corso di laurea in Geologia degli idrocarburi. “Il Corso è un fiore all’occhiello del nostro dipartimento - ha detto – che, nonostante operi solo da qualche mese, sta realizzando al suo interno un’ottima collaborazione tra i docenti di Fisica e quelli di Geologia. Auspico che nel lavoro che l’Ateneo  svolgerà con Eni si possa trovare spazio anche per la ricerca scientifica in fisica. Tra gli obiettivi importanti di questa iniziativa non possiamo trascurare il fatto che il progetto del corso stabilisce uno scambio con i Paesi del Bacino del Mediterraneo, che è un obiettivo di interesse nazionale come indicato nell’intervento a Perugia del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini”.

La professoressa Anna Martellotti, delegato di Ateneo per l’Orientamento, ha sottolineato alcuni aspetti tra i quali il fatto che il dipartimento di Fisica e Geologia è al centro dell’attenzione e dell’attività dell’Ateneo. “Il corso di laurea magistrale, realizzato in collaborazione con Eni, - ha concluso Martellotti - è un elemento di eccellenza che potremo utilmente spendere nell’attività di orientamento per promuovere fuori dell’Umbria l’offerta formativa dell’Ateneo”.

Ad illustrare le caratteristiche dell’attività didattica è intervenuto il coordinatore del corso prof. Massimiliano Barchi, che è anche vice direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia. Oltre agli interventi di alcuni rappresentanti di Eni, hanno portato  la loro testimonianza gli studenti dell’Università di Perugia (Advisor professor Giorgio Minelli) partecipanti al concorso studentesco IBA-AAPG 2014 (Praga): Francesco Cruciani, Giulia Panfili, Riccardo Vannuccini, Marco Spena, Fabrizio Micucci. 

LA SCHEDA

L’Università degli Studi di Perugia è l’unico Ateneo italiano dove è attivato un Corso di laurea magistrale dedicata alla Geologia degli idrocarburi.

Si tratta del Corso di Laurea magistrale in Geologia degli Idrocarburi (Classe LM74), riconosciuto e sostenuto da ENI, al quale si iscrivono studenti con laurea triennale di primo livello provenienti da altre università italiane. Le lezioni, a partire dal secondo ciclo (2014-15), saranno erogate in Inglese, con l’obiettivo di attirare studenti stranieri e contribuire all’internazionalizzazione dell’Ateneo. 

Questa iniziativa rappresenta la riattivazione di un Corso che è stato avviato per la prima volta nell’Università di Perugia dal 2009-10 al 2011-12, nell’ambito di una convenzione con ENI Exploration & Production ed Eni Corporate University (ECU) della durata di 3 anni. 

Il Corso di Laurea Magistrale era inquadrato in un progetto nazionale, denominato “Progetto Geologia”, che coinvolgeva anche gli atenei di Roma-Sapienza, Ferrara, Padova e Trieste.  Il progetto si è concluso nel 2012, comportando la temporanea disattivazione del Corso nell’anno accademico 2012-2013.

Alla luce dei buoni risultati conseguiti in Umbria, ENI E&P ed ECU hanno proposto all’Università di Perugia di riattivare il Corso di Laurea nell’ambito di un nuovo “Progetto Geologia”, che viene a configurarsi come unico referente nazionale per le iniziative di ENI-ECU nel campo della didattica della Geologia.

Per la partecipazione di studenti stranieri ENI metterà a disposizione annualmente borse di studio di 10.000 euro ciascuna, per favorire la partecipazione di studenti provenienti dai Paesi verso i quali  esiste un forte interesse di cooperazione e formazione da parte di ENI E&P.

Inoltre, è previsto un ulteriore finanziamento annuale, di circa 8.000 euro per studente, a favore del Dipartimento di Fisica e Geologia per la gestione dei borsisti stranieri.

Si prevede anche il finanziamento di un contratto triennale (pari a 450mila euro) di tre Ricercatori a tempo determinato, con l’obiettivo di ampliare e potenziare le competenze disponibili nelle materie tipiche della geologia e della geofisica finalizzate all’esplorazione petrolifera, contribuendo anche alla sostenibilità del corso.

Gli studenti avranno la possibilità di svolgere attività di stage, tirocinio e

preparazione della prova finale presso le strutture ENI e E&P, con facilitazione di inserimento nel mondo del lavoro.

Alla prima edizione 2013-14 del nuovo ciclo, erogata in italiano, si sono iscritti studenti provenienti da diversi atenei (Catania, Palermo, Potenza, Chieti, Roma-Sapienza, Roma Tre, Padova, Genova), oltre a tre studenti stranieri, dal Congo e dall’Iran.

A seguito della pubblicazione del bando per l’erogazione delle borse di studio per studenti stranieri, collegate all’iscrizione 2014-15, sono pervenute al Dipartimento di Fisica e Geologia 73 domande di adesione, da: Algeria, Angola, Argentina, Camerun, Congo, Egitto, Ghana, Indonesia, Kasakhstan, Nigeria, Padjadjaran, Bandung, Pakistan, Singapore, Spagna, Turkmenistan, Uganda, Venezuela e Vietnam, a conferma del notevole interesse per l’iniziativa. 

 

 

Geologia Figorilli

Geologia inaug. Presidenza

Geologia inau. Aula

Perugia, 11 aprile

Continuano ‘Prove di Università’ Appuntamenti a Perugia e Terni

Ancora appuntamenti, martedì 15 e mercoledì 16 aprile 2014, di ‘Prove di Università’, a Perugia e a Terni. L’iniziativarientra nell’ambito del piano di orientamento dell’Ateneo di Perugia rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità.¸

PERUGIA

Martedì 15 aprile 2014, Aula 2, Dipartimento di Matematica.

Ore 15: Fabio Santini illustrerà “Introduzione alle riclassificazioni di bilancio: metodologia e scopi conoscitivi”.

“Obiettivo dell'incontro è quello di offrire una introduzione metodologica a agli strumenti di analisi del bilancio, attraverso la descrizione delle riclassificazioni di Stato patrimoniale e Conto economico e della logica di costruzione degli indici”.

Ore 16: Laura Angeloni “Teorema di Lagrange e uso della derivata nella ricerca dei massimi e dei minimi” 

“Come si imposta lo studio del grafico di una funzione? Uno dei passaggi cruciali è lo studio della monotonia: un celebre matematico italiano, Giuseppe Luigi Lagrange, ci ha insegnato che per determinare laddove una funzione risulta crescente o decrescente (e trovare in tal modo i suoi massimi e minimi) possiamo andare a studiare il segno della sua derivata. Tutto ciò è conseguenza di un importante teorema che ci può aiutare anche a risolvere diversi problemi pratici”.

 

TERNI

Martedì 15 aprile 2014, Sede San Valentino

Ore 15: Fabrizio Botti “Capire la globalizzazione: commercio, migrazioni e imprese multinazionali al tempo della crisi”.

“La ‘globalizzazione’ è un fenomeno spesso associato alla crescente integrazione delle economie moderne ed alla conseguente rilevanza assunta da eventi e dinamiche del sistema economico globale sulle nostre vite quotidiane. Lo scambio di beni e servizi (il commercio), lo spostamento di persone verso aree diverse da quelle di origine (le migrazioni) e l’accresciuta mobilità dei capitali (le multinazionali) rappresentano le manifestazioni principali della globalizzazione e ci invitano ad approfondire la natura, le cause e gli effetti delle relazioni economiche tra Paesi”.

Ore 16: Loris Nadotti “Mercati finanziari e crisi economiche”

“I mercati finanziari sono stati individuati come causa principale delle peggiori crisi che hanno afflitto i sistemi economici occidentali e, più recentemente, anche quelli dei paesi emergenti.

E’ corretta un’analisi di questo tipo? L’instabilità in economia è solo causata da quanto accade nei luoghi, fisici o virtuali, deputati ad accogliere gli scambi di strumenti finanziari, oppure questi ultimi sono solo lo specchio di problemi più profondi, che riguardano gli effetti della globalizzazione economica e dei rapporti di forza tra i principali apparati produttivi planetari?”.

PERUGIA

Mercoledì 16 aprile 2014, Dipartimento di Giurisprudenza

Ore 15: Stefania Sartarelli “La violenza di genere”

“La lezione analizza il fenomeno sociale e culturale della violenza sulle donne e la tutela fornita dalla legge penale”.

Ore 16: Luigi Cimmino “La morale di Kant”

“Nella lezione ci si soffermerà sulla formulazione che proclama il principio moderno della dignità umana, per delineare sensi e problemi che la “svolta” kantiana propone e che sono variamente evidenziate nella filosofia contemporanea.

Tra questi il riproporsi del problema del bene e della persona in un contesto in cui la ragione deve prendere atto della sua “potenza” tecnica e insieme della sua insopprimibile dimensione personale e storica.

Ore 17: Valentina Franzoni, Alfredo Milani “Sicurezza nei social network”

“La lezione, soffermandosi sui limiti tecnici, legali ed etici del controllo dell'informazione nei social network più usati in Italia (Facebook, Twitter ed altri), propone una riflessione sulle conseguenze - positive e negative – della condivisione di informazioni personali proprie e altrui, mettendone in evidenza opportunità e pericoli”.

 

TERNI

Mercoledì 16 aprile 2014, Sede didattica Ospedale

Ore 15: Fabio D’Andrea  “Intelligenza emotiva e intelligenze multiple”

“La cultura corrente tende ad accentuare oltre il ragionevole l'importanza dell'intelligenza logico-matematica, perdendo di vista il ruolo fondamentale svolto nelle relazioni personali e lavorative dall'intelligenza emotiva, cioè dall'insieme di sensibilità e competenze che consentono di stabilire rapporti umanamente significativi e appaganti con gli altri. Lo studio più attento di questa rivela poi che l'idea stessa di intelligenza è ben più variegata di quanto il senso comune comprenda, articolandosi in più dimensioni degne di una maggiore attenzione e cura sociale”.

Ore 16: Giancarlo Pocetta “Si può ereditare la felicità? Infermieri e medici alla frontiera dell’epigenetica”

“Con la parola “epigenetica” si indica una disciplina scientifica che studia in che modo possano prodursi delle modificazioni ereditabili, che, pur non alterando la sequenza propria del DNA, ne alterano l’espressione “fenotipica” ovvero il suo comportamento funzionale. Gli studi di epigenetica quindi permettono di affrontare sotto una nuova luce il rapporto tra “come siamo fatti” (il nostro corredo genetico) e “come possiamo cambiare” (l’influenza dell’ambiente e della cultura)”.

Le lezioni potranno essere viste e utilizzate gratuitamente anche su internet; gli studenti interessati si possono accreditare in internet con uno specifico account. Per informazioni: Ufficio Orientamento – telefono e fax: 075 5737542 - Email: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Web: www.unipg.it/proveuniversita

0.0pt�tfX�y qy dana'>E’ corretta un’analisi di questo tipo? L’instabilità in economia è solo causata da quanto accade nei luoghi, fisici o virtuali, deputati ad accogliere gli scambi di strumenti finanziari, oppure questi ultimi sono solo lo specchio di problemi più profondi, che riguardano gli effetti della globalizzazione economica e dei rapporti di forza tra i principali apparati produttivi planetari?”.

Perugia, 10 parile

Il Rettore Moriconi: “Per il Polo scientifico-didattico di Terni una continua e profonda attenzione”

“Ribadisco, una volta per tutte, che quando faccio riferimento all’Università degli Studi di Perugia, le azioni e i relativi progetti sono intesi in relazione all’Università in tutte le sue articolazioni territoriali”.

Il Rettore prof. Franco Moriconi risponde così alle critiche per il “presunto” silenzio sul Polo scientifico didattico di Terni nel discorso pronunciato ieri alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2013/2014.

La relazione del Magnifico Rettore, oltre a un’analisi oggettiva delle criticità dello Studium, conteneva, per la prima volta dopo tanti anni, le linee di una progettualità concreta e di immediata fattibilità per la ripresa e per un vitale sviluppo dell’Ateneo nella sua complessità.

“Dispiace e soprattutto meraviglia che ancora oggi, mentre stiamo attraversando una crisi di proporzioni così rilevanti – commenta il Rettore -, ci sia qualcuno che anziché cogliere lo sforzo e l’impegno concreto e programmatico per il rilancio dell’Università degli Studi di Perugia, in tutta la complessità delle sue componenti, giochi avventatamente e con poca cura dell’interesse collettivo sulle parole, in nome forse di una propria visibilità politica”.

Diversamente da quanto risultato negli ultimi anni del governo precedente, oggi, nella concretezza delle scelte attuali così come nelle prospettive programmatiche di crescita, non ci sono né settori disciplinari, né aree di ricerca, né poli territoriali privilegiati rispetto ad altri. Come è stato sovente ribadito dal Magnifico Rettore in diverse occasioni pubbliche e dimostrato nelle scelte già attuate, è solo con l’inclusione e con la collegialità, ossia grazie alla cura e alla tutela dell’Ateneo in tutte – dicasi tutte – le sue componenti, che si dà la possibilità di una crescita e un rafforzamento della Istituzione universitaria: da questo punto di vista, la decisione di svolgere, per la prima volta, la cerimonia della consegna dei diplomi di laurea di Medicina nella sede di Terni, nonché la ripetuta presenza del Rettore presso il Polo, sono la dimostrazione dell’attenzione, concreta e simbolica insieme, per tale Polo scientifico didattico.

 

Perugia, 10 aprile 

Importante scoperta nell’Ateneo di Perugia

Il gruppo di ricerca diretto dal prof. Riccardi ha messo a punto un farmaco salvavita contro le malattie autoimmunitarie

Il gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Perugia appartenente alla Sezione di Farmacologia del Dipartimento di Medicina, coordinato dal prof. Carlo Riccardi, ha effettuato un’importante scoperta. Lo studio, condotto dalla dottoressa Oxana Bereshenko e da altri coautori, è riuscito a  definire nuovo meccanismo d’azione dei Corticosteroidi.

Il lavoro scientifico denominato “GILZ promotes production of peripherally induced Treg cells and mediates the crosstalk between glucocorticoids and TGF-β signaling“ è stato pubblicato dalla prestigiosa rivista CELL Reports.

I Corticosteroidi sono farmaci salvavita molto importanti, usati in una grande quantità di malattie incluso quelle infiammatorie ed autoimmunitarie. Vari effetti indesiderati si associano alla terapia e la conoscenza del meccanismo d’azione può permettere un migliore uso di tali farmaci per aumentarne l’efficacia e limitare gli effetti avversi.

In particolare, lo studio dimostra che GILZ, una proteina indotta dai Corticosteroidi scoperta dal gruppo di studio del prof. Riccardi, potenzia la generazione di cellule T regolatorie (Treg) che sono a loro volta capaci di inibire i processi infiammatori.

La dimostrazione del ruolo di GILZ nella generazione di cellule Treg può costituire un mezzo per prevedere l’efficacia del trattamento terapeutico con Corticosteroidi e indica GILZ come un potenziale target per lo sviluppo di nuovi farmaci.

Perugia, 10 aprile

Inaugurazione del corso di Laurea Magistrale in Geologia degli Idrocarburi, il primo in Italia sostenuto dall’Eni. Venerdì 11 aprile 2014, “Ex biblioteca”, Palazzo delle Scienze 

Domani, venerdì 11 aprile 2014, ore 10.45, a Perugia, nell’aula “ex biblioteca”, Palazzo delle Scienze (in piazza dell’Università), avrà luogo l’inaugurazione del corso di Laurea Magistrale in Geologia degli Idrocarburi del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo di Perugia; Perugia è l’unica sede italiana della specializzazione, attivata con il sostegno dell’Eni. La cerimonia sarà aperta, alle 10.45 dagli interventi del Rettore Franco Moriconi, e delle professoresse Caterina Petrillo, direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia, e Anna Martellotti, delegato per l’Orientamento. Il professor Massimiliano R. Barchi (Dipartimento di Fisica e Geologia)illustrerà poi il percorso formativo della Laurea Magistrale in Geologia degli Idrocarburi. Il dottor Carlo Barberis (eni corporate università) farà una panoramica sul ‘mondo’ eni e eni corporate university (ruolo, attività di formazione, sito web); Sergio Nardon (eni e&p)ed Enrico Monti (Risorse Umane eni e&p)descriverannola divisione eni e&pe i possibili sbocchi professionali dei geologi al suo interno. A mezzogiorno la testimonianza degli studenti dell’Università di Perugia (Advisor professor Giorgio Minelli) partecipanti al concorso studentesco IBA-AAPG 2014 (Praga): Francesco Cruciani, Giulia Panfili, Riccardo Vannuccini, Marco Spena, Fabrizio Micucci.  Sarà infine Andrea Gennari (dipendente eni e&p,ex studente della Laurea Magistrale in Geologia degli Idrocarburi)a portare la sua testimonianza.

Alle 12.30 le conclusioni.

Perugia, 10 aprile

"Una notte per illuminare il medioevo”, incontri all’Orto medievale. Domani sera, 11 aprile, il primo appuntamento

Al via venerdì 11 aprile 2014 l’iniziativa "Una notte per illuminare il medioevo: mangiare e curarsi con le piante", una visita guidata notturna nell’Orto medievale alla scoperta dell'alimentazione e della medicina dei secoli passati.

L’iniziativa, promossa dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), si terrà dalle ore 21.30 alle ore 23.30 all'Orto Medievale di San Pietro. Si svolgerà a gruppi di 15 persone, non è necessaria la prenotazione; l’appuntamento all'ingresso secondario dell'Orto medievale, a Borgo XX Giugno in prossimità di Porta San Costanzo.

Successivi appuntamenti sono in calendario per venerdì 16 maggio e venerdì 19 settembre 2014.

Perugia, 10 aprile

Tre viaggi di studio alla Milan School of Pharmacy della Duquesne University of Pittsburgh (USA) 

L’Ateneo di Perugia ha indetto una selezione pubblica, per titoli ed eventuale colloquio, per l’attribuzione di complessivi n. 3 viaggi di studio presso la Milan School of Pharmacy della Duquesne University of Pittsburgh (USA) per la durata di tre mesi per effettuare attività di tirocinio nel settore Farmacia.

Fra i requisiti necessari l’iscrizione, per l'A.A. 2013/2014, ai corsi laurea Magistrale in Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutichedell’Università degli Studi di Perugia, l’aver frequentato il corso di Farmacologia Generale; aver frequentato il corso di Tecnologia Socio Economia e Legislazione Farmaceutiche; buona conoscenza della lingua inglese.

Il bando completo è disponibile all’indirizzo internet http://www.unipg.it/internazionale

Le domande di ammissione alla selezione, a pena di esclusione, devono essere redatte secondo le modalità previste dal bando e pervenire entro le ore 12 del 18 aprile 2014.

Perugia, 9 aprile

Inaugurato dal Ministro Giannini il 706° anno accademico dello Studium. La cerimonia è stata presieduta dal Rettore Moriconi 

Inaugurato stamani in un’Aula Magna dell’Ateneo, molto affollata, l’anno accademico 2013 – 2014, 706° dalla Fondazione dello Studium, alla presenza del ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania GianniniIl Magnifico Rettore Franco Moriconi  ha guidato il corteo dei docenti in avvio della cerimonia  e, per la prima volta da quest’anno, seguito dai sedici dipartimenti che hanno sostituito le 11 facoltà, guidati dai rispettivi direttori e in coda il ministro Giannini insieme al Pro Rettore Fabrizio Figorilli. Nel suo intervento il ministro ha ricordato i forti legami con Perugia e i suoi atenei, un rapporto speciale che ha voluto evidenziare per ricordare le straordinarie occasioni di vita professionale a accademica vissute del capoluogo umbro. “Oggi, il mio ruolo è diverso – ha detto la professoressa Giannini – essendo membro di un Governo che ha posto al centro delle sue priorità la ripresa della scuola nella sua accezione più ampia, come volano anche per il rilancio economico e occupazionale della Nazione”. Dopo un minuto di silenzio osservato in Aula Magna per ricordare i docenti e i collaboratori dell’Ateneo scomparsi nell’ultimo anno, il professore Moriconi ha avviato gli interventi con la relazione rettorale sull’attività svolta e sul programma di governo dell’Università. Sono, poi, intervenuti   la dottoressa Letizia Pietrolata, per il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario, e Alberto Gambelli, in rappresentanza degli studenti.

La prolusione è stata tenuta dalla  professoressa Caterina Petrillo, direttore del Dipartimento di Fisica e geologia, sul tema: “Le infrastruttura di ricerca internazionali: luoghi per l’eccellenza e la competitività della ricerca universitaria”.  

Al termine sono stati consegnati attestati al merito scientifico a due giovani scienziati dell’Ateneo: i dottori Diego Perugini ed Enrico Tiacci. Come consuetudine nell’ambito della solenne inaugurazione dell’Ateneo il Rettore ha incontrato una delegazione di ‘goliardi’ ai quali ha consegnato un prosciutto, secondo una tradizione che vuole lo scambio di doni, questa volta spettante al Rettore.

Prima della cerimonia in Aula Magna, il Cardinale Gualtiero Bassetti ha presieduto la Santa Messa nella chiesa dell’Università.

DSC 6505

DSC 6556

DSC 6584

DSC 6588

DSC 6885

Letizia Pietrolata

DSC 6888

Alberto Maria Gambelli 

DSC 6890

Caterina Petrillo

DSC 6918

DSC 6936

Allegati:

Relazione del Magnifico Rettore Franco Moriconi e prolusione della professoressa Caterina Petrillo

Discorso del rappresentante del personale tecnico, amministrativo e bibliotecario - Dott.Letizia Pietrolata

Discorso del rappresentante degli studenti - Sig.Alberto Maria Gambelli

Perugia, 9 aprile

A “Speciale Università” l’inaugurazione dell’anno accademico alla presenza del Ministro Giannini. Focus sul progetto europeo Mapec

Giovedì 10 aprile 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, condotta da Cristina Castellano, nel corso della quale verranno trattati diversi argomenti.

Nella prima parte verrà illustrato il progetto europeo Mapec; ha lo scopo di approfondire le conoscenze scientifiche sugli eventuali e potenziali rischi per la salute dei bambini derivanti dall’inquinamento atmosferico, in città con diversi livelli di inquinamento aereo.

Saranno presenti in studio il responsabile del progetto il professor Silvano Monarca, il professor  Massimo Moretti, i dottori Milena Villani, Samuele Vanini,  Sara Levorato,  Cristina Fatigoni tutti del  Dipartimento di Scienze Farmaceutiche del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell'Università degli Studi di Perugia.

La seconda parte della trasmissione sarà interamente dedicata all'inaugurazione dell'anno accademico svoltoasi in Aula Magna, presieduta dal Rettore Franco Moriconi alla presenza del Ministro Stefania Giannini.

La puntata verrà replicata martedì 15 aprile 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 8 aprile

Corso di laurea magistrale in Geologia degli Idrocarburi  Perugia unica sede italiana della specializzazione con il sostegno dell’Eni

L’Università degli Studi di Perugia è l’unico Ateneo italiano dove è attivato un Corso di laurea magistrale dedicata alla Geologia degli idrocarburi.

Nello specifico si tratta del Corso di Laurea magistrale in Geologia degli Idrocarburi (Classe LM74), di cui sono referenti i professori Massimiliano Barchi e Simonetta Cirilli, riconosciuto e sostenuto da ENI, al quale si iscrivono studenti con laurea triennale di primo livello provenienti da altre università italiane. Le lezioni, a partire dal secondo ciclo (2014-15), saranno erogate in Inglese, con l’obiettivo di attirare studenti stranieri e contribuire all’internazionalizzazione dell’Ateneo.

Questa iniziativa rappresenta la riattivazione di un Corso che è stato avviato per la prima volta nell’Università di Perugia dal 2009-10 al 2011-12, nell’ambito di una convenzione con ENI Exploration & Production ed Eni Corporate University (ECU) della durata di 3 anni. 

Il Corso di Laurea Magistrale era inquadrato in un progetto nazionale, denominato “Progetto Geologia”, che coinvolgeva anche gli atenei di Roma-Sapienza, Ferrara, Padova e Trieste.  Il progetto si è concluso nel 2012, comportando la temporanea disattivazione del Corso nell’anno accademico 2012-2013.

Alla luce dei buoni risultati conseguiti in Umbria, ENI E&P ed ECU hanno proposto all’Università di Perugia di riattivare il Corso di Laurea nell’ambito di un nuovo “Progetto Geologia”, che viene a configurarsi come unico referente nazionale per le iniziative di ENI-ECU nel campo della didattica della Geologia.

Il Corso di laurea sarà inaugurato, alla presenza del Magnifico Rettore Franco Moriconi, venerdì 11 aprile 2014 nel corso di una cerimonia che si terrà alle 10,45 nell’Aula ex Biblioteca del Palazzo delle Scienze, in piazza dell’Università. 

Per la partecipazione di studenti stranieri ENI metterà a disposizione annualmente borse di studio di 10.000 euro ciascuna, per favorire la partecipazione di studenti provenienti dai Paesi verso i quali  esiste un forte interesse di cooperazione e formazione da parte di ENI E&P.

Inoltre, è previsto un ulteriore finanziamento annuale, di circa 8.000 euro per studente, a favore del Dipartimento di Fisica e Geologia per la gestione dei borsisti stranieri.

Si prevede anche il finanziamento di un contratto triennale (pari a 450mila euro) di tre Ricercatori a tempo determinato, con l’obiettivo di ampliare e potenziare le competenze disponibili nelle materie tipiche della geologia e della geofisica finalizzate all’esplorazione petrolifera, contribuendo anche alla sostenibilità del corso.

Gli studenti avranno la possibilità di svolgere attività di stage, tirocinio e

preparazione della prova finale presso le strutture ENI e E&P, con facilitazione di inserimento nel mondo del lavoro.

Alla prima edizione 2013-14 del nuovo ciclo, erogata in italiano, si sono iscritti studenti provenienti da diversi atenei (Catania, Palermo, Potenza, Chieti, Roma-Sapienza, Roma Tre, Padova, Genova), oltre a tre studenti stranieri, dal Congo e dall’Iran.

A seguito della pubblicazione del bando per l’erogazione delle borse di studio per studenti stranieri, collegate all’iscrizione 2014-15, sono pervenute al Dipartimento di Fisica e Geologia 73 domande di adesione, da: Algeria, Angola, Argentina, Camerun, Congo, Egitto, Ghana, Indonesia, Kasakhstan, Nigeria, Padjadjaran, Bandung, Pakistan, Singapore, Spagna, Turkmenistan, Uganda, Venezuela e Vietnam, a conferma del notevole interesse per l’iniziativa. 

Perugia, 8 aprile

I mercoledì di Scienze politiche - Seminario in onore di Alberto Grohmann

Perugia, 9 aprile 2014 – ore 16

Nell’ambito del ciclo di incontri “I mercoledì di Scienze politiche”, domani, mercoledì 9 aprile 2014, alle ore  16, nell’Aula 1 del Dipartimento di via Pascoli, si terrà il seminario di studi in onore del prof. Alberto Grohmann: “Che cos’è una città”.

All’incontro, aperto al pubblico, interverranno i professori: Bruno Bracalente, Loreto Di Nucci, Ambrogio Santambrogio, Roberto Segatori e Alberto Grohmann.

Perugia, 8 aprile

Il Ministro Giannini all’inaugurazione dell’anno accademico, cerimonia presieduta dal Rettore Moriconi. Attestati di merito ai dottori Perugini e Tiacci - Perugia, Aula Magna del’Ateneo, mercoledì 9 aprile 2014

Domani, mercoledì 9 aprile 2014, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia, si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2013 – 2014, 706° dalla Fondazione dello Studium, alla presenza di Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La manifestazione sarà aperta dalla relazione del Magnifico Rettore professor Franco Moriconi; previsti poi gli interventi di Letizia Pietrolata, per il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario, e Alberto Gambelli, in rappresentanza degli studenti.

La professoressa Caterina Petrillo, direttore del Dipartimento di Fisica e geologia, terrà poi la prolusione “Le infrastruttura di ricerca internazionali: luoghi per l’eccellenza e la competitività della ricerca universitaria”.

Seguirà l’intervento del Ministro Stefania Giannini.

Nel corso della cerimonia verranno consegnati gli attestati al merito scientifico ai dottori Diego Perugini ed Enrico Tiacci.

La cerimonia potrà essere seguita in streaming su www.unipg.it

L’ inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa officiata dal Cardinale Gualtiero Bassetti.

Perugia, 8 aprile

Il professor Simone Casini a “L’uovo di Colombo”, giovedì 10 aprile 2014, su “Umbria Radio”

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

La puntata di giovedì 10 aprile 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, vedrà la partecipazione del professor Simone Casini, ricercatore del Dipartimento di lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dell’Università di Perugia dove è docente di Letteratura italiana e Letteratura comparata. docente di Letteratura italiana e Letteratura comparata. Casini illustrerà la sua attività di ricercatore che, da vari anni, ha fra i suoi soggetti privilegiati, la figura e l'opera di Alberto Moravia.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz. La puntata di giovedì 10 aprile sarà replicata domenica 13 aprile 2014 alle ore 15. Tutte le trasmissioni possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo:  http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html

Perugia, 7 aprile

Seconda giornata di ‘Prove di Università’. Giovedì al Dipartimento di Filosofia

Tre lezioni caratterizzano la seconda giornata di ‘Prove di Università’, giovedì 10 aprile 2014, nell’ambito del piano di orientamento dell’Ateneo di Perugia rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità.¸Trenta lezioni impartite da docenti universitari nelle sedi di Perugia, Terni e Narni.

Giovedì 10 aprile 2014 l’appuntamento è, di pomeriggio, a Perugia, nell’ Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione.

Ore 15: Donato Loscalzo tratteràla “Traduzione dal greco”.

La traduzione dal greco come prova di maturità desta preoccupazione anche perché i passi proposti dal Ministero non sempre sono facili e comprensibili; talvolta sono male estrapolati dalle opere e perché richiedono non solo competenze morfologiche e sintattiche, ma anche conoscenze approfondite del contesto culturale sotteso. Per lo studente è utile innanzitutto riflettere sul tema proposto e imparare a consultare il vocabolario.

Ore 16: Paola Bonucci sulla “Traduzione da lingua straniera”.

“L’atto del tradurre da una lingua ad un’altra, che abbia per oggetto un testo letterario, un manuale di “istruzioni per l’uso”, o la sceneggiatura di un film, è un processo di estrema complessità che va ben oltre il meccanico trasferimento delle parole da un sistema linguistico ad un altro. Si tratta, infatti, di un confronto tra lingue e culture diverse”.

Ore 17: Gaetano Mollo sul tema “L’educazione della persona”.

“L’essere umano, ognuno di noi, è fatto per crescere e maturare, come ogni altro essere vivente, ma diversamente: si tratta della sostanza del nostro essere. Siamo solo corpo? Siamo un corpo animato? Siamo chiamati a armonizzare le energie del nostro corpo e gli aneliti della nostra anima, iscritti come siamo in una determinata cultura”.

 

Le lezioni potranno essere viste e utilizzate gratuitamente anche su internet; gli studenti interessati si possono accreditare in internet con uno specifico account. Per informazioni: Ufficio Orientamento – telefono e fax: 075 5737542 - Email: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Web: www.unipg.it/proveuniversita

Perugia, 7 aprile 

Il Microcredito in Italia e prospettive per l’Umbria. Convegno al Dipartimento di Economia

 Perugia, venerdì 11 aprile 2014 – ore 10,30

Si parlerà di Microcredito al convegno in programma nella mattinata di venerdì 11 Aprile 2014, nell’Aula Magnadel Dipartimento di Economia dell’Università, che ne ha curato l’organizzazione.

Il tema è particolarmente stimolante per chiunque si occupa, sia come studioso che come professionista, di argomenti di politica economica e finanziaria: “Il microcredito e l’inclusione finanziaria in Italia - Prospettive e sfide per l’Umbria”.

I lavori inizieranno alle ore 10,30 di venerdì con il saluto del prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore  dell’Ateneo.

A seguire gli interventi del prof. Carlo Andrea Bollino e del dott. Fabrizio Botti su:“Il microcredito nella letteratura economica”.

Alle ore 11 è in programma  la relazione dell’Onorevole Mario Baccini, Presidente dell’Ente Nazionale del Microcredito, sul Ruolo dell’Ente nazionale del Microcredito.

Sono previsti gli interventi della dottoressa Fiammetta Marchionni, Consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, e del dott. Mauro Agostini, Direttore generale di Sviluppumbria.

Le conclusioni, previste alle ore 12, sono a cura del dottor Luigi Rossetti, coordinatore di ambito imprese lavoro e credito della Regione Umbria, e del Sindaco di Perugia Wladimiro Boccali.

Perugia, 4 aprile

Il Cardinale Bassetti all’Università degli Studi di Perugia per la benedizione Pasquale 

Il Cardinale Gualtiero Bassetti, oggi a mezzogiorno, ha fatto visita a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, per la consueta benedizione Pasquale e per un momento di condivisione e di auguri. Ad accoglierlo, all’ingresso dell’Ateneo, il Magnifico Rettore Franco Moriconi e il Pro-Rettore Fabrizio Figorilli; a fare ala al passaggio del Cardinale il personale della Sede Centrale dell’Università che ha rivolto un caloroso benvenuto al presule. Il Cardinale Bassetti, accompagnato da Rettore e Pro-Rettore, ha poi raggiunto la sala ex Senato.

“Sono venuto a portare la benedizione, quindi la pace del Signore – detto il Cardinale Bassetti ai numerosi presenti -. Sono noti la stima, l’ amicizia e l’affetto io nutro per le nostre Università, che rappresentano una specificità unica di Perugia, luogo d’incontro e di crescita di giovani da diversi luoghi dell’Italia e del mondo, dove convivono religioni diverse. Un augurio di pace lo rivolgo pertanto su tutta questa grande opera che portate avanti, anche fra difficoltà; cominciando dal Magnifico Rettore, da tutti i docenti, il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario e, soprattutto, dai nostri studenti, componente fondamentale dell’Università”.

da sx Moriconi e Bassetti 2

da sx Bassetti Moriconi

da sx Moriconi e Bassetti

 Perugia, 4 aprile

Il Ministro Giannini all’inaugurazione dell’anno accademico, cerimonia presieduta dal Rettore Moriconi. Attestati di merito ai dottori Perugini e Tiacci. Perugia, Aula Magna del’Ateneo, mercoledì 9 aprile 2014 

Nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia, mercoledì 9 aprile 2014, alle ore 11,  si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2013 – 2014, 706° dalla Fondazione dello Studium, alla presenza di Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La manifestazione sarà aperta dalla relazione del Magnifico Rettore professor Franco Moriconi che traccerà il quadro della situazione dell’Ateneo perugino in questo momento di grandi trasformazioni per il mondo accademico e per la società.

Sono poi previsti gli interventi di Letizia Pietrolata, per il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario, e Alberto Gambelli, in rappresentanza degli studenti.

La professoressa Caterina Petrillo, direttore del Dipartimento di Fisica e geologia, terrà poi la prolusione “Le infrastruttura di ricerca internazionali: luoghi per l’eccellenza e la competitività della ricerca universitaria”.

Seguirà l’intervento del Ministro Stefania Giannini.

Nel corso della cerimonia verranno consegnati gli attestati al merito scientifico ai dottori Diego Perugini ed Enrico Tiacci.

La cerimonia potrà essere seguita in streaming su www.unipg.it

L’ inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa officiata dal Cardinale Gualtiero Bassetti. 

Perugia, 4 aprile

Da lunedì 7 aprile le ‘Prove di Universita’

Lunedì 7 aprile 2014 prende il via ‘Prove di Università’, il piano di orientamento dell’Ateneo di Perugia rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità.

Si tratta di 30 lezioni impartite da docenti universitari nelle sedi di Perugia, Terni e Narni: conferenze "strutturali" (dedicate alle prove scritte di maturità, guardando alla prima prova d’esame, e anche alla seconda: Matematica nei licei Scientifici, Greco al Classico, di traduzione da lingua straniera ai Linguistici), e conferenze ‘di contenuto’ (che possono fornire competenze ulteriori rispetto ad argomenti di programma della maturità e  potenzialmente utili ai fini della terza prova, oltre ad argomenti di attualità per la prima prova scritta e a spunti interessanti per la stesura della tesina di maturità).

Lunedì 7 aprile 2014 sono in programma due appuntamenti e Perugia e altrettanti a Terni.

Perugia, Dipartimento di Lettere, ore 15: Flavia Baldassarri tratterà “Tecniche di scrittura argomentativa”. Il tema di maturità costituisce una occasione fondamentale di presentare le proprie idee su un argomento, che lo studente considera meritevole di approfondimento. Le idee che si vogliono generare e tradurre in forma scritta per poter produrre argomentazioni scientifiche accettabili hanno a che fare con i contenuti disciplinari delle materie di studio. Per questo la lezione si focalizzerà  sulle idee che hanno a che fare con il significato dei testi, oggetti o fenomeni, in una parola sulle interpretazioni cioè sui livelli del significato.

Ore 16: Valeria Lorenzini (ore 16) affronterà il tema “Una scelta consapevole”. Saranno illustrati gli errori da evitare e i criteri più efficaci per effettuare una scelta coerente e ponderata del proprio percorso post-diploma.

A Terni,  nella sede di Pentima:

Ore 15: Luca Valentini  parlerà di “Come le nanotecnologie cambiano le nostre vite”Con milioni di tonnellate di rifiuti prodotti nel mondo ogni anno, i materiali usati per lo sviluppo dell’elettronica tradizionale (smartphone, tablet, computer) rappresentano oggi un serio problema per l’ambiente. L’incontro si sofferma sulla possibilità di incorporare circuiti elettronici in substrati plastici, per ottenere così un elettronica flessibile, leggera e facilmente integrabile.

Ore 16: Antonio Faba illustrerà “Impatto ambientale dei campi elettromagnetici: linee elettriche e telefonia mobile”.  L'evoluzione dei sistemi elettrici per l'energia e le telecomunicazioni ha portato ad una diffusione capillare sul territorio di sorgenti di campo elettromagnetico che spesso sono fonte di preoccupazione da parte dei cittadini in relazione ai possibili effetti nocivi sulla salute. La diffusione di informazioni basate su dati scientifici rigorosi è di fondamentale importanza per una valutazione consapevole del fenomeno, al quale va posto un grado di attenzione che varia da caso a caso.

Le lezioni potranno viste e utilizzate gratuitamente anche su internet; gli studenti interessati potranno accreditarsi in internet con uno specifico account. Per informazioni: Ufficio Orientamento – telefono e fax: 075 5737542 - Email: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Web: www.unipg.it/proveuniversita 

Perugia, 3 aprile 

Studenti di Scienze Politiche al TgR Umbria (ore 14) per parlare di Unione Europea in vista delle elezioni del 25 maggio

Sarà l’Università degli Studi a collaborare con Rai 3, sede di Perugia, per presentare ai telespettatori umbri, in particolare ai giovani,  le problematiche connesse ai temi dell’Unione Europea in vista delle elezioni del Parlamento di Strasburgo, in programma il 25 maggio 2014.

L’appuntamento con l’Europa, fino al mese di maggio compreso, denominato “Umbria chiama Europa” è fissato un giorno a settimana, il lunedì all’interno del TGR Umbria delle ore 14. Il primo intervento, in programma lunedì 7 aprile, prevede la presenza nello studio televisivo del prof. Fabio Raspadori, docente di Diritto dell’Unione Europea nel Dipartimento di Scienze politiche di Perugia. Presenterà e illustrerà la rubrica inserita all’interno del TgR delle ore 14 e dedicata alle elezioni europee.

A partire dal Tg del 14 aprile, e per ogni lunedì successivo fino al 25 maggio, interverranno gli studenti universitari che frequentano il tirocinio  FISE  (Finestra sull’Europa). Saranno presenti anche nel TgR di lunedì 26 maggio per commentare i risultati del voto europeo.

Perugia, 2 aprile 

14° Congresso nazionale CIRIAF

Perugia, (Polo Ingegneria) - Venerdì 4 e sabato 5 aprile 2014 

Il 14° Congresso nazionale del CIRIAF (Centro interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente – Mauro Felli) è in programma venerdì 4 e sabato 5 aprile 2014, nelle strutture del Polo di Ingegneria, in località Santa Lucia a Perugia.

Il congresso sarà inaugurato alle ore 10 di venerdì nell’Aula Magna, con il saluto delle autorità.

Quest’anno, dopo alcune edizioni dedicate a tavole rotonde e workshop, si torna alla formula delle sedute tecniche  parallele. I lavori saranno articolati in otto temi congressuali che avranno caratteristiche di grande attualità.

Il congresso CIRIAF 2014 è un importante appuntamento per studiosi ed esperti (Ingegneri, fisici, chimici, architetti, medici ed economisti) provenienti dal mondo della ricerca ed anche da ministeri, enti locali, agenzie ambientali, che si incontrano ogni anno a Perugia per confrontarsi su temi legati a energia, ambiente e sviluppo sostenibile.

Il CIRIAF, al quale afferiscono più di cento docenti universitari di 14 atenei, promuove da anni attività di ricerca interdisciplinare sui temi dell’inquinamento ambientale, dello sviluppo sostenibile, delle fonti energetiche rinnovabili e alternative, della pianificazione energetica, della mobilità sostenibile e degli effetti sanitari e socio-economici dell’inquinamento ambientale.

Anche quest’anno, nell’ambito del congresso sarà assegnato il Premio ‘Mauro Felli, istituito per onorare la memoria del fondatore e primo direttore del CIRIAF. Il premio è destinato a giovani laureati, dottorandi o ricercatori che abbiano svolto attività di ricerca nel campo dell’inquinamento ambientale sull’uomo.  

Perugia, 2 aprile

Incontro sulle architetture universitarie al Dipartimento di Lettere - Perugia, venerdì 4 aprile 2014, ore 17.30

“Architetture universitarie” è il titolo dell’incontro di venerdì 4 aprile 2014, alle ore 17.30, che si terrà nell’Aula Magna del Dipartimento di Lettere (palazzo Manzoni).

Quattro docenti dell’Ateneo di Perugia terranno relazioni su altrettante strutture e opere d’arte dell’Università: Valeria Menchetelli, presenterà la sede dell’ex Facoltà di Veterinaria a Perugia (Giuseppe Machin, 1929), Fabio Bianconi illustrerà il Collegio di Agraria a Perugia (Francesco Zannetti, 1962), Paolo Belardi parlerà del Portale dell’Università a Perugia (Giuseppe Nicolosi, 1969) e Fabio Marcelli del ritratto di Giuseppe Ermini conservato presso il Rettorato dell’Università di Perugia (Gerardo Dottori, 1976).

Le considerazioni conclusive saranno tenute da Paolo Vinti, presidente della Fondazione Umbra per l’Architettura Galeazzo Alessi.  

L’iniziativa “Architetture universitarie” si inserisce nell’ambito del ciclo di incontri “XC=CM 90 minuti sull’architettura e sull’arte umbra del 900” (curatore scientifico professor Paolo Belardi), organizzato e promosso da FAI Fondo Ambiente Italiano (Delegazione di Perugia e Presidenza Regionale Umbria), FAI Giovani, Università degli Studi di Perugia (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale e Dipartimento di Lettere - Lingue, Letterature e Civiltà antiche e moderne), Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” Perugia e Fondazione Umbra per l’Architettura Galeazzo Alessi.

L’iniziativa è organizzata in undici incontri, con cadenza mensile nell’arco del 2014, dedicati ad altrettante categorie tipologiche.

Ciascun incontro, della durata di 90 minuti, è articolato in quattro relazioni (tre su opere d’architettura del 900 umbro e una su un’opera d’arte pertinente con il tema occasionale) e da un intervento conclusivo di commento.  

Perugia, 1 aprile

La professoressa Maria Teresa Mandara a “L’uovo di Colombo”, giovedì 3 aprile 2014, su “Umbria Radio” 

“L’uovo di Colombo” è il titolo della trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

La puntata di giovedì 3 aprile 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, vedrà la partecipazione della professoressa  Maria Teresa Mandara, professore associato di Patologia generale e anatomia veterinaria nel Dipartimento di Medicina Veterinaria; il tema affrontato sarà quello della neuropatologia veterinaria.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e per Terni sui 105.300 Mz. La puntata di giovedì 3 aprile sarà replicata domenica 6 aprile 2014 alle ore 15.  Tutte le trasmissioni possono essere riascoltate anche in podcast all'indirizzo:  http://www.umbriaradio.it/it/podcast.html 

 

Perugia, 1 aprile

Presentate stamani in Rettorato ‘Prove di Universita’

Iniziativa di orientamento per studenti prossimi alla maturità

Con il progetto ‘Prove di Università’ prende il via il piano di orientamento dell’Università degli Studi di Perugia rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e in particolare ai giovani che dovranno affrontare nei prossimi mesi l’esame di maturità.

“Apriamo un capitolo nuovo oggi sul tema Orientamento che l’Ateneo di Perugia ha dimenticato ormai da alcuni anni – ha esordito il Magnifico Rettore Franco Moriconi nella conferenza stampa, stamani a Palazzo Murena -.  Riprendiamo una collaborazione che l’Ateneo aveva avviato 15 anni fa, quando svolgevo il ruolo di delegato all’orientamento dell’allora Rettore Giuseppe Calzoni. Partiamo con alcune idee-base, collegialità decisionale e interscambio scuola-università, che sono elementi fondamentali per aiutare gli studenti nella scelta del proprio percorso didattico. ‘Prove di Università’ è un pacchetto di lezioni impartite da docenti dell’Ateneo, che è stato concordato con i dirigenti scolastici degli istituti superiori. Le iniziative di orientamento, che si rivolgono ad una platea di studenti anche fuori dell’Umbria, ha lo scopo di rapportare l’Ateneo con il suo territorio di appartenenza per proporre a tutti un’offerta formativa e culturale di Perugia e della sua Università di alta qualità scientifica e didattica”. Il Rettore, inoltre, ha annunciato che presto l’Ufficio Orientamento avrà una nuova sede nella zona universitaria, precisamente in via Faina, così come è imminente l’apertura di segreterie studenti vicine ai rispettivi corsi di laurea. 

La professoressa Anna Martellotti, delegata di Ateneo per l’Orientamento, ha sottolineato che ‘Prove di Università’ è la prima di una serie iniziative che l’Ateneo di Perugia promuove allo scopo di avviare rapporti molto stretti con le scuole medie superiori. “Il fatto di dover intervenire a metà anno scolastico – ha detto Martellotti – ci ha suggerito di porre al centro del pacchetto di 30 lezioni universitarie di ‘prova’ temi che siano comunque utili ai ragazzi nella preparazione dell’esame di stato. Si terranno nelle sedi universitarie di Perugia, ma anche del polo didattico di Terni e nella sede universitaria di Narni. Il nostro obiettivo è di raggiungere anche studenti che risiedono in altre regioni lontane dall’Umbria. Per questo motivo le lezioni, registrate, potranno essere riversate in rete e utilizzabili gratuitamente dagli studenti interessati che potranno accreditarsi in internet con uno specifico account”.

Grande interesse ha manifestato anche il dottor Domenico Petruzzo, Dirigente scolastico regionale dell’Umbria, evidenziando che l’iniziativa offre un’occasione importante agli studenti delle scuole medie superiori per potersi orientare meglio nella realtà complessa del mondo globalizzato. “Il rapporto con l’Università – ha detto – è importante per tutte le scuole medie superiori che intendono garantire un servizio di orientamento non occasionale, ma strutturato che sia veramente al servizio dei giovani”.

 

PROVE D’ UNIVERSITA’

E’ la prima iniziativa di orientamento in ingresso, realizzata in collaborazione tra l'Università di Perugia e l'Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria.

Costituisce un punto di forza e di immagine, in quanto rappresenta la saldatura di un’iniziativa strutturale tra queste due massime istituzioni regionali per dare vita ad un progetto che, pur nella rapidità di realizzazione, offre un servizio importante agli studenti avvalendosi di competenze congiunte Scuola-Università.

Non a caso il progetto è stato presentato e discusso preventivamente con tutti i dirigenti scolastici della regione.

Si tratta di un pacchetto di 30 lezioni universitarie "di prova", tenute da docenti universitari in aule universitarie, presso le sedi del multicampus perugino e del Polo universitario didattico di Terni, oltre che nella sede decentrata di Narni.

La scelta delle location è dettata dal desiderio di permettere agli studenti umbri che assisteranno alle lezioni di venire a diretto contatto con le sedi del multicampus di Perugia: dall’area centrale intorno al teatro Morlacchi, alla tradizionale zona della “Conca”, all’area decentrata della zona di san Pietro, fino al nuovo insediamento nella zona di Santa Lucia - Pian di Massiano. Anche a Terni è stata  seguita la stessa logica, utilizzando le tre sedi di Pentima, San Valentino e Ospedale Santa Maria, con particolare riguardo al recentissimo polo didattico sorto nelle immediate vicinanze dell’ospedale.

Pur nella ristrettezza dei tempi, dettata dall’imminenza dell’esame di stato, viene offerta una varietà di temi molto ampia, spaziando attraverso il panorama dell’offerta formativa dell'Ateneo umbro, avendo come tema conduttore l'offerta di servizio agli studenti che si accingono ad affrontare l'esame di maturità. Si prevedono lezioni "strutturali" dedicate alle prove scritte di maturità, guardando alla prima prova d’esame, e anche alla seconda: Matematica nei licei Scientifici, Greco al Classico, di traduzione da lingua straniera ai Linguisitici  etc. etc. Inoltre, sono programmate lezioni di contenuto, che possono fornire sia competenze ulteriori rispetto ad argomenti di programma della maturità, e  potenzialmente utili ai fini della terza prova, oltre ad argomenti di attualità per la prima prova scritta e a spunti interessanti per la stesura della tesina di maturità.

Sono stati individuati grandi temi di attualità:  la sicurezza declinata in diversi aspetti (dalla violenza di genere, alla sicurezza informatica, alla difesa dai disastri naturali – sul tema della sicurezza in particolare porterà un contributo importante la sede di Narni);  l’alimentazione, cui è dedicata un’intera giornata;  la globalizzazione  e i movimenti migratori;  lezioni su tematiche ambientali; ma anche temi più intimicome: dolore e sofferenza, felicità, intelligenza emotiva…. Tutto naturalmente pensato con taglio universitario e destinato ad un pubblico un po’ più giovane.

L’Ateneo di Perugia ha necessità di venire in contatto anche con gli studenti di bacini extra-regionali, e di presentare una propria immagine verso regioni più distanti.

Questo obiettivo potrà essere centrato permettendo la fruizione a distanza delle lezioni del pacchetto svolte dall’Università perugina. Il materiale didattico sarà riversato in rete  e reso fruibile gratuitamente da chiunque ne faccia richiesta accreditandosi con uno specifico account @studenti.unipg.it

L’iniziativa ‘Prove d’Università’ si avvale delle professionalità e delle risorse interne dell’Ateneo, sia per la parte organizzativa, che nei luoghi, nelle strutture e nelle competenze specialistiche. Il tutto è realizzato a costo zero. 

DSC 6398

DSC 6385

DSC 6396

 


Torna su
×