Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 31 luglio

Immatricolazioni e iscrizioni, al via da domani 1°agosto 2014

Da domani, venerdì 1°agosto 2014, saranno aperte le immatricolazioni e le iscrizioni all'Università degli Studi di Perugia per l’anno accademico 2014/2015; il  nuovo Manifesto degli studi con  le informazioni relative all’offerta formativa dell’Ateneo perugino è disponibile all’indirizzo internet http://www.unipg.it/it

DOVE: A Perugia, da domani,le immatricolazioni si svolgeranno nell’apposito Punto Immatricolazioni, allestito al Centro Didattico della ex Facoltà di Medicina e Chirurgia presso il Polo Ospedaliero Universitario Sant’Andrea delle Fratte – 06132- Perugia. I locali del servizio si trovano al piano terra; è previsto il parcheggio auto riservato con accesso da piazzale Gambuli e da via Trancanelli. A disposizione degli utenti, 10 postazioni per effettuare la pre-immatricolazione self-service online e 8 postazioni con operatore per completare la procedura. ORARIO DI APERTURA: AGOSTO: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 (Chiuso dal 14/08/2014 AL 18/08/2014); SETTEMBRE: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16; dall’ 1 al 20 OTTOBRE: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16.

A Terni, le immatricolazioni e le iscrizioni potranno essere effettuate presso l’Ufficio Gestione Carriere Studenti del Polo Scientifico Didattico di Ateneo - Strada di Pentima 4, 05100 Terni. ORARIO DI APERTURA: AGOSTO: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; SETTEMBRE: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16; dall’ 1 al 20 OTTOBRE: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16.SCADENZE: Le immatricolazioni e le iscrizioni ad anni successivi  saranno possibili da domani al 20 ottobre 2014 mentre le immatricolazioni ai corsi di laurea magistrale (non a ciclo unico) potranno essere effettuate fino al 2 marzo 2015. CORSI A NUMERO PROGRAMMATO: Bandi specifici e scadenze differenti per le immatricolazioni sono invece previsti per i corsi ad accesso programmato (numero chiuso); possono essere consultati per esteso all’indirizzo internet  http://accessoprogrammato.unipg.it

OFFERTA FORMATIVA. L’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia 2014 – 2015, nella nuova articolazione in 16 Dipartimenti, propone 38 corsi di laurea triennale (I livello), 38 corsi di laurea magistrale biennali (di cui 1 corso “Geologia degli idrocarburi” erogato in lingua inglese), 8 corsi di laurea magistrale a ciclo unico, 6 dei quali della durata di 5 anni (Farmacia, Chimica tecnologia farmaceutiche, Giurisprudenza, Ingegneria edile-architettura, Medicina veterinaria, Scienze della formazione primaria) mentre 2 prevedono 6 anni di durata (Medicina e chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria).

Tutti i corsi hanno avuto conferma dell’accreditamento iniziale da parte del Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (Anvur). 

Perugia, 29 luglio

Da Perugia una nuova teoria per i disordini del movimento e la malattia di Parkinson elaborata dal gruppo di ricerca del Professor Paolo Calabresi

Una nuova prospettiva per la terapia del Parkinson e relativi disordini del movimento è stata elaborata dal gruppo di ricerca del Professor Paolo Calabresi nei laboratori della Clinica Neurologica del Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con l’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma. E’stata pubblicata ieri sulla prestigiosa rivista internazionale Nature Neuroscience, uno dei punti di riferimento assoluti per la comunità scientifica mondiale che si occupa del cervello e delle sue patologie. La malattia di Parkinson è una delle patologie neurodegenerative più frequenti. Tale malattia provoca una grave disabilità neurologica causata da riduzione del movimento spontaneo, rigidità e tremore, spesso associati a disturbi cognitivi. I farmaci attualmente in uso per la terapia della malattia di Parkinson  sono in grado di migliorarne i sintomi. Tuttavia essi non hanno dimostrata efficacia nel rallentare il processo neurodegenerativo che sottende la malattia. Per tale motivo negli ultimi anni enormi risorse sono state investite in tutto il mondo per comprendere i meccanismi sui quali indirizzare terapie innovative. Per anni si è creduto che la sintomatologia motoria associata alla malattia di Parkinson fosse causata dall’ipofunzione di un circuito cerebrale in grado di attivare il movimento e dalla concomitante iperattività di un circuito capace di inibire l’attività motoria. Tali vie neuronali sono state definite rispettivamente “via diretta” e “via indiretta”. Tale teoria ha guidato per anni sia le terapia farmacologiche che le strategie neurochirurgiche atte a correggere  la sintomatologia. La nuova prospettiva elaborata dal gruppo di ricerca del Professor Paolo Calabresi riformula la teoria su cui per anni si sono basate le terapie tradizionali della malattia di Parkinson. In tale nuovo approccio (studiato nei laboratori della Clinica Neurologica del Dipartimento di Medicina dell’Ateneo di Perugia e dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma), la “via diretta” e la “via indiretta” cooperano per l’attivazione del movimento grazie ad interazioni strutturali, biochimiche e sinaptiche. In particolare, secondo lo studio pubblicato su Nature Neuroscience da Calabresi, un ruolo importante sarebbe svolto dai cosiddetti “interneuroni”, cellule capaci di stabilire una connessione funzionale tra le due vie a livello del nucleo striato del cervello. La modulazione dei neurotrasmettitori grazie ai quali tali cellule comunicano potrebbe fornire le basi per lo sviluppo di terapie innovative per la malattia di Parkinson ed altri disabilitanti disordini del movimento come la corea di Huntington e le distonie.

Tali studi sono stati finanziati da progetti nazionali ed Europei, anche ottenuti dai giovani ricercatori del gruppo del Professore Calabresi.  

foto laboratorio Neurologia Sperimentale

 

Alcuni componenti del gruppo di ricerca di Neurologia (Dipartimento di Medicina) diretto dal Professor Paolo Calabresi che hanno contribuito allo studio. I laboratori sono collocati nella Piattaforma di Neuroscienze della Scuola di Medicina dell'Università degli Studi di Perugia.

Perugia, 29 luglio

Il dottor Ngoc Anh dal Vietnam al Dipartimento di Medicina di Perugia per studiare gli effetti dell’ Artocarpus tonkinensis nell'artrite e nella leucemia mieloide acuta 

La sezione di Farmacologia del Dipartimento di Medicina ha ricevuto la visita del dottor Ngoc Anh dell'Istituto di chimica dell'Accademia Vietnamita di Scienze e Tecnologie (VAST) di Hanoi. La presenza dello scienziato si inserisce nell'ambito del progetto di cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Vietnam, approvato dal Ministero degli Esteri come progetto di  grande rilevanza inserito nel programma esecutivo scientifico e tecnologico tra i due Paesi. Anh, che ha un master in biochimica, durante la permanenza nell'Ateneo di Perugia, sotto la guida dei docenti e dei dottorandi della sezione di Farmacologia, ha effettuato esperimenti sull'effetto delle foglie dell'albero Artocarpus tonkinensis nell'artrite e nella leucemia mieloide acuta.  Lo studioso vietnamita si è subito inserito nel gruppo e ha lavorato proficuamente ottenendo dei significativi risultati scientifici. Il gruppo di ricerca perugino, coordinato dal professor Domenico Delfino, auspica che i rapporti con l'Istituzione Vietnamita possano essere ulteriormente approfonditi con la promozione di ulteriori scambi di ricercatori.

da sx Delfino e Ngoc Anh

Perugia, 25 luglio

Gruppo di ricerca di Ingegneria di Perugia ha contribuito alla realizzazione del Parco giochi di Coney Island a New York grazie alla collaborazione con l’azienda veneta Zamperla 

Il gruppo di ricerca di Progettazione e Costruzione di Macchine del Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo di Perugia (guidato dal professor Claudio Braccesi e formato dal professor Filippo Cianetti, dal ricercatore Luca Landi e dall’ingegner Matteo Chiarini) progetta e sperimenta macchine per il divertimento.

Questa attività di ricerca è possibile grazie alla collaborazione con la Antonio Zamperla S.p.A. (www.facebook.com/Antonio.Zamperla.SpA), una delle aziende di primissimo piano nel comparto metalmeccanico italiano e fra i leader mondiali nella progettazione, realizzazione e installazione di macchine per il divertimento e da qualche tempo impegnata anche nella gestione di parchi divertimenti attraverso una società di famiglia.

Da pochi giorni è stato inaugurato a New York, al parco di Coney Island, il nuovo Thunderbolt, Roller Coaster (le cosiddette montagne russe) realizzato, sviluppato e messo a punto grazie anche agli strumenti messi a disposizione dai docenti dell’Università di Perugia. Coney Island è il parco storico della “grande mela” immortalato in moltissimi film e rinato sotto l’amministrazione del sindaco Bloomberg grazie all’intervento di Alberto Zamperla, che lo ha preso in gestione e riportato ai fasti di un tempo, e Thunderbolt (http://www.zamperla.com/thunderbolt) ha tutte le caratteristiche per essere uno dei più bei Roller Coaster al mondo, anche perché chi vi sale, in quei pochi istanti di tranquillità, può ammirare la skyline più famosa del mondo.

L’Ateneo di Perugia ha sviluppato e sta sviluppando per conto della Antonio Zamperla S.p.A. un ambiente di progettazione assistita (CAD, FEA, MBS) che consente agli ingegneri dell’azienda di progettare a tutto tondo Roller Coaster di qualsiasi fattezza e prestazione (si arriva a velocità ben oltre i 100 Km/h). Si parte dall’idea concettuale per arrivare ai disegni esecutivi, predisponendo in automatico il processo di produzione e verificando, mediante codici di calcolo tra i più avanzati oggi in commercio (utilizzati alla NASA), le prestazioni e la resistenza delle strutture portanti e delle vetture. 

Il rapporto fra l’Ateneo e Zamperla è basato sulla collaborazione tecnica, ma anche sulla formazione, attività che i giovani ingegneri dell’azienda vicentina svolgono all’Università di Perugia che, grazie a questa collaborazione, ha ricevuto visibilità nazionale ed internazionale. Inoltre, molti neo ingegneri dell’Ateneo hanno svolto in questi anni la loro tesi di laurea su queste tematiche e, alcuni di loro, hanno trovato occupazione anche grazie alle conoscenze acquisite da questa collaborazione, in particolare in aziende vicentine. Fra i principali clienti di Zamperla ci sono Disney e Six Flags (la più grande catena di parchi divertimento del mondo per numero di strutture possedute e la quarta al mondo per numero di clienti).

“Da almeno una decina di anni Perugia e Altavilla Vicentina sono legate a doppio filo dall’attività di consulenza e ricerca che l’Università degli Studi sta conducendo assieme e per conto dell’azienda veneta – spiegano i professori Braccesi e Cianetti -. La progettazione di queste strabilianti giostre, oltre ad avere indubbio fascino per chi ama l’adrenalina, sono quanto di più tecnicamente avanzato tra quelle che in gergo tecnico si chiamano genericamente Macchine. Sono da sottolineare gli aspetti di innovatività tecnica delle

problematiche della sicurezza, problematiche collegate a quanto questo comparto ha di assimilabile a quello aereonautico e aerospaziale, ossia all’impossibilità di fare test massivi e, quindi, provare sul campo la macchina prima della commercializzazione. E’ una testimonianza ulteriore di come l’Accademia possa essere utile alla crescita della società e, quindi, delle imprese che comunque con difficoltà riescono a tenere alto il nome dell’Italia – aggiungono Braccesi e Cianetti -. La capacità di formare tecnici che abbiano queste conoscenze e la propensione a collaborare con l’industria fanno dell’Università degli Studi di Perugia, del Dipartimento di Ingegneria e, modestamente, di questo gruppo di ricerca un esempio di come conoscenza e ricerca siano utili allo sviluppo e alla crescita del Paese”.

“Proprio oggi, invece di premiare questa attitudine dell’Università e di renderla protagonista nel processo di crescita del Paese, le recenti indicazioni ministeriali inducono i docenti a giustificare la loro esistenza accademica esclusivamente con ciò che scrivono” – dice con un velo di amarezza Alberto Zamperla -. Dispiace pensare che, invece di cogliere l’occasione di questa profonda crisi per rilanciare il ruolo dell’Università, l’atteggiamento della Politica universitaria Nazionale, ma fortunatamente non di tutta, e l’esempio di Perugia ne è testimonianza, sia quello di rifugiarsi in una torre d’avorio, senza capire che questa è una politica miope che rischia di portare l’Università all’autodistruzione.

 

da sx Braccesi Cianetti Landi Chiarini OK

da sinistra: Braccesi, Cianetti, Landi, Chiarini

Da sx Braccesi lIng. Alberto Ferri della Zamperla responsabile dellUfficio Progettazione Cianetti e Chiarin OK

Da sinistra: Braccesi, Ingegner Alberto Ferri della Zamperla (responsabile dell'Ufficio Progettazione), Cianetti, Chiarini 

Montagne russe 2

Una fase di preparazione e verifica in azienda della struttura binario

Montagne russe

 

Montagne russe 1

 

Perugia, 25 luglio

Lunedì, 28 luglio 2014 – ore 11, visita delle autorità al Campo della Fiera di Orvieto, sito della 14ma campagna di scavi al Fanum Voltumnae 

Al Campo della Fiera di Orvieto è in corso, dal 14 luglio, la quattordicesima campagna di scavi, diretta dalla professoressa Simonetta Stopponi, ordinario di Etruscologia e Antichità Italiche dell’Università di Perugia. A due settimane dall’inizio dell’attività archeologica al Fanum Voltumnae, celebre santuario federale degli Etruschi, iniziata nell’anno 2000 e alla quale partecipano una cinquantina di archeologi, tra ricercatori e studenti universitari provenienti anche dall’estero, è prevista la visita dei massimi rappresentanti dell’Ateneo di Perugia e delle istituzioni territoriali e culturali. L’appuntamento  è fissato per lunedì 28 luglio 2014, alle ore 11, all’ingresso del Campo della Fiera, dove la professoressa Stopponi riceverà gli ospiti: il Magnifico Rettore Franco Moriconi, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il Sindaco di Orvieto Giuseppe Germani, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto Vincenzo Fumi (Ente che finanzia gli scavi), il responsabile della Direzione regionale Umbria per i beni culturali Francesco Scoppola, il Direttore del Dipartimento di Lettere dell’Università Mario Tosti, e il Consigliere di amministrazione dell’Ateneo prof. Gian Luca GrassigliLa visita delle autorità è aperta ai giornalisti che per ogni necessità organizzativa possono contattare la professoressa Simonetta Stopponi, al numero di cellulare:  338-4729791

Perugia, 25 luglio

I professori Asdrubali, Leonardi e Morganti  a  “L’uovo di Colombo”, trasmissione di Umbria Radio sulla ricerca scientifica dell’Ateneo 

Viene replicato nel periodo estivo l’intero ciclo di trasmissioni radiofoniche dal titolo “L’uovo di Colombo”,  dedicato alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. Le puntate vanno in onda il lunedì, il mercoledì e il venerdì, sempre alle ore 17.30 e, in replica, il giorno successivo alle ore 9. La prossima settimana sono previsti gli interventi dei professori: Francesco Asdrubali (lunedì 28 luglio 2014), docente di fisica tecnica ambientale nel Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo di Perugia; argomento della puntata sarà la fisica tecnica ambientale e il progetto di ricerca “Hot Box”; Leonardo Leonardi (mercoledì 30 luglio), ricercatore universitario e docente di Patologia molecolare nell'intercorso interdipartimentale di Biotecnologie e nel pretirocinio professionalizzante di Anatomia patologica veterinaria del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Ateneo perugino. Illustrerà la caratterizzazione biomolecolare comparata dei principali tumori ossei animali e umani;

Annalisa Morganti (venerdì 1°agosto), ricercatrice del Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione, dove è docente di pedagogia della diversità e delle differenze. Sarà presentato un progetto di ricerca che riguarda l'apprendimento dei comportamenti socio-emotivi.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

Perugia, 24 luglio

Prorogati i termini per partecipare alla Start Cup Umbria 2014, c’è tempo sino al 1°settembre

La scadenza per l’iscrizione delle idee di impresa alla Start Cup Umbria 2014 è stata prorogata al 1° settembre 2014. E’ l’undicesima edizione della competizione che premia ogni anno le migliori idee imprenditoriali innovative espresse sottoforma di business plan. Nell’ambito della competizione verranno assegnati contributi in denaro per la costituzione d’impresa e i primi tre classificati accederanno di diritto alle finali del “Premio Nazionale all’Innovazione 2014”, che si svolgeranno a Sassari nel dicembre 2014.

L’iniziativa è rivolta a:

  1. personale universitario e comunità studentesca, al fine di favorire la nascita di nuove imprese di tipo spin-off che trasformino le idee scientifiche in idee imprenditoriali;
  2. altri soggetti esterni all’Università, che saranno coinvolti nella competizione con la finalità più generale di favorire lo sviluppo di processi innovativi di tipo tecnologico che avvengono all’interno del sistema economico-produttivo regionale.

DATE DA RICORDARE:

  •          1° settembre 2014: scadenza per l’iscrizione dei progetti
  •          10 ottobre 2014: scadenza per la presentazione dei business plan dei progetti iscritti

SITO UFFICIALE  http://startcup.unipg.it/

Obiettivo della Start Cup è da sempre quello di sostenere la ricerca e il trasferimento tecnologico, finalizzati allo sviluppo economico della Regione Umbria, attraverso la diffusione della cultura d’impresa nel territorio e la promozione dell’innovazione.

L’edizione 2014 del Premio si concluderà a novembre con la “Giornata universitaria dell’innovazione per le imprese”, nell’ambito della quale verranno proclamati i vincitori della Start Cup Umbria e sarà offerta la possibilità agli innovatori della regione, sia di derivazione accademica, sia di origine industriale, di presentare le proprie idee e i propri prodotti in una specifica poster session.

Il Premio viene realizzato grazie al sostegno economico, logistico e/o organizzativo di Gepafin spaAUR – Agenzia Umbra RicercaConfindustria UmbriaSviluppumbria spa

Perugia, 24 luglio

Anche il Cinese dall’anno accademico 2014-2015 potrà essere scelto dai nuovi iscritti al Corso di laurea in Lingue e culture straniere

A partire dal prossimo anno accademico 2014/15 i nuovi iscritti al corso di Laurea triennale in Lingue e culture straniere potranno scegliere la lingua e letteratura cinese con un percorso completo di studio nei tre anni di corso.

Il corso di laurea in lingue straniere ha una storia consolidata nell’Università degli Studi di Perugia, prima nella Facoltà di Lettere e oggi nel Dipartimento di Lettere – lingue, letterature e civiltà antiche e moderne che ne ha ereditato le funzioni. A fianco delle lingue straniere tradizionali (inglese, francese, spagnolo, tedesco, croato e russo) oggi viene offerta la possibilità di scegliere lo studio della lingua e letteratura cinese.

“Una scelta – sottolinea il prof. Mario Tosti, direttore del Dipartimento di lettere e lingue dell’Ateneo – che recepisce il nuovo indirizzo voluto dal Rettore Franco Moriconi, che mira a valorizzare e sviluppare la conoscenza e i rapporti culturali e di scambio con la Cina, una realtà emergente dalla quale non è possibile prescindere”.

Il termine per la presentazione delle domande di ammissione al corso di laurea di Lingue e culture straniere è fissato per il 9 settembre 2014.

Perugia, 24 luglio

Visita delle autorità al Campo della Fiera di Orvieto. Sito della 14ma campagna di scavi al Fanum Voltumnae

Lunedì, 28 luglio 2014 – ore 11

A Campo della Fiera di Orvieto dal 14 luglio è iniziata la quattordicesima campagna di scavi, diretta dalla professoressa Simonetta Stopponi, ordinario di Etruscologia e Antichità Italiche dell’Università di Perugia.

A due settimane dall’inizio della campagna di scavi al Fanum Voltumnae, celebre santuario federale degli Etruschi, iniziati nell’anno 2000 e alla quale partecipano una cinquantina di archeologi, tra ricercatori e studenti universitari provenienti anche dall’estero, lunedì 28 luglio è prevista la visita dei massimi rappresentanti dell’Ateneo di Perugia e di istituzioni territoriali e culturali.

L’appuntamento  è fissato alle ore 11 di lunedì 28 luglio 2014, all’ingresso del Campo della Fiera, dove la professoressa Stopponi riceverà gli ospiti: il Magnifico Rettore Franco Moriconi, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il Sindaco di Orvieto Giuseppe Germani, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto Vincenzo Fumi (Ente che finanzia gli scavi), il responsabile della Direzione regionale Umbria per i beni culturali Francesco Scoppola, il Direttore del Dipartimento di Lettere dell’Università Mario Tosti, e il Consigliere di amministrazione dell’Ateneo prof. Gian Luca Grassigli.

La visita delle autorità è aperta ai giornalisti che per ogni necessità organizzativa possono contattare la professoressa Simonetta Stopponi.

Perugia, 23 luglio

Agevolazioni nei negozi per gli studenti del Polo ternano grazie ad un accordo tra Università e associazioni del commercio 

La convenzione sarà firmata a Terni - Venerdì 25 luglio 2014 – ore 16

Luglio 2014 è un mese ricco di importanti novità per tutti gli studenti universitari del Polo Scientifico Didattico di Terni, che ha visto l’avvio di numerose iniziative per il sostegno ed il potenziamento dei servizi a favore degli studenti ternani.

Venerdì 25 luglio è in programma la firma di una convenzione tra Università degli Studi di Perugia, Confcommercio e Confesercenti di Terni per l’applicazione di agevolazioni e sconti agli studenti universitari presso gli esercizi commerciali convenzionati del Centro di Terni, Narni e Narni Scalo.

La convenzione sarà firmata venerdì 25 luglio alle ore 16, presso la Sala riunioni del Polo Scientifico Didattico di Terni (3° piano palazzina uffici), Strada di Pentima, 2 - Terni.

Saranno presenti il Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, prof. Franco Moriconi, il Delegato del Rettore per il Polo di Terni, prof. Massimo Curini, il Presidente della Confcommercio della Provincia di Terni, Ivano Rulli, il Presidente della Confesercenti Umbria,  dottor Italo Federici, e il Presidente della Camera di Commercio di Terni, dott. Enrico Cipiccia.

L’iniziativa in programma è denominata Unifacile shopping e prevede che gli studenti possano usufruire delle agevolazioni e degli sconti negli esercizi commerciali convenzionati semplicemente mostrando il proprio libretto universitario in corso di validità. Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, per essere riconoscibili, esporranno in vetrina un adesivo con il logo dell’Università e la scritta UNIFACILE SHOPPING.

Analogo accordo sarà presto firmato anche a Perugia.

 

Perugia, 21 luglio 

UniversitApp per matricole e iscritti all'Ateneo, concorso bandito dal Dipartimento di Matematica e Informatica

Il Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI) ha bandito una gara per lo sviluppo di una App denominata UniversitApp. La partecipazione, gratuita e aperta a tutti, consiste nella realizzazione di uno strumento informativo realizzato esclusivamente per smartphone e/o tablet attraverso il quale rendere disponibili una serie di informazioni utili a chi si accinge ad immatricolarsi all’Università di Perugia e più in generale agli iscritti dell’Ateneo perugino. L’iniziativa ha l’obiettivo di coinvolgere sviluppatori giovani, di età analoga a quella del bacino di utenza dell’Università. Il termine ultimo per presentare l’App, secondo le modalità previste dal bando, è fissato entro le ore 20 del 31 agosto 2014.

Il bando completo è disponibile agli indirizzi internet

internet: http://www.dmi.unipg.it/universitapp

http://www.dmi.unipg.it/

Le App vincitrici saranno presentate e premiate durante un apposito evento nell’ambito della manifestazione denominata Todi Appy Days che si svolgerà a Todi dal 25 al 28 settembre 2014. Cinque i premi previsti: 1° premio: pc portatile; 2° e 3°: un tablet; 4° e 5°: uno smartphone.

A giudicare i lavori sarà una commissione di esperti nominata dal direttore del Dipartimento di Matematica e informatica.

L’iniziativa, patrocinata dall'Università degli Studi di Perugia, si svolge in collaborazione con l'Agenzia Sedicieventi Divisione GIOFORM Srl Unipersonale di Perugia.

 

Perugia, 18 luglio 

I professori Delfino, Buzzini e Volpone  a “L’uovo di Colombo” Trasmissione di Umbria Radio sulla ricerca scientifica dell’Ateneo

Viene replicato nel periodo estivo l’intero ciclo di trasmissioni radiofoniche dal titolo “L’uovo di Colombo”,  dedicato alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

Le puntate vanno in onda il lunedì, il mercoledì e il venerdì, sempre alle ore 17.30 e, in replica, il giorno successivo alle ore 9.

La prossima settimana sono previsti gli interventi dei professori:

Domenico Delfino (lunedì 21 luglio 2014), docente di Farmacologia, parlerà della ricerca nell'ambito della Farmacologia e di un progetto di ricerca finanziato dal Ministero degli Esteri, inserito nel programma esecutivo scientifico e tecnologico Italia-Vietnam 2014-2016;

Pietro Buzzini (mercoledì 23 luglio), docente di Microbiologia applicata al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentare ed Ambientali che tratterà dei lieviti e del perché sono interessanti dal punto di vista scientifico;

Annalisa Volpone (venerdì 25 luglio), ricercatrice e docente di Letteratura inglese al Dipartimento di Lingue, letterature e civiltà Antiche e Moderne parlerà della ricerca scientifica in ambito letterario.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

Perugia, 18 luglio

Lotta alla malaria e alle malattie trasmesse da insetti

Nuovo metodo di editing del genoma e sui metodi di controllo degli ecositemi

La scoperta di un team internazionale con ricercatori di Perugia

Un nuovo metodo, che utilizza tecnologie dette di “gene drives” (trasmissione genica), potrebbe portare allo sviluppo di innovativi e potenti strumenti per combattere la malaria e altre malattie trasmesse da insetti, e aiutare a promuovere un’agricoltura sostenibile.

Nel gruppo che ha effettuato la sensazionale scoperta ci sono ricercatori dell’Università degli Studi di Perugia, coordinati dalla professoressa Flaminia Catteruccia, del Dipartimento di Medicina sperimentale e scienze biochimiche; il team include inoltre ricercatori provenienti da università americane quali il Wyss Institute presso Harvard University, l’Harvard Medical School, l’Harvard School of Public Health, e il Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Aperto un pubblico dibattito. Sulla nuova tecnologia, potenzialmente in grado di risolvere problemi ecologici globali di lunga data, il team internazionale di ricerca ha aperto un dibattito fra gli specialisti di tutto il mondo.

Il team di scienziati, infatti, ha pubblicato due articoli sull’argomento.

Il primo, pubblicato su eLife, descrive il metodo tecnologico che porta alla costruzione dei gene drives, e ne indica le possibili applicazioni.

Il secondo, apparso su Science, fornisce una valutazione iniziale dei possibili effetti della tecnologia proposta sull’ecosistema, tracciando un’analisi delle normative attuali e proponendo una lista di raccomandazioni per un responsabile sviluppo e collaudo di queste tecnologie.

Lo studio. I gene drives sono sistemi genetici che eludono le tradizionali regole della riproduzione sessuale e aumentano enormemente le possibilità che il drive venga trasmesso alla progenie. Questo porta alla trasmissione di specifiche alterazioni genetiche all’interno di particolari popolazioni d’insetti o altri organismi nell’arco di alcune generazioni. Il recente sviluppo di uno strumento versatile di gene editing chiamato CRISPR fa ora in modo che i geni possano essere inseriti, sostituiti o regolati, e rende possibile la creazione di potenti gene drives che possano funzionare in diversi organismi.

Parlano Esvelt e Catteruccia. “Visto l’ampio potenziale dei gene drives per la soluzione di problemi ecologici e di salute pubblica, volevamo aprire un dibattito pubblico il più possibile trasparente e informativo prima di procedere a qualsiasi verifica del metodo”, dice Kevin Esvelt, del Wyss Institute e autore dei due articoli pubblicati questa settimana. 

“Per quanto riguarda la cura di infezioni trasmesse da insetti, i gene drives possono sferrare un colpo decisivo nella lotta contro le zanzare che trasmettono la malaria, una malattia che uccide 650,000 persone e infetta milioni di persone ogni anno – spiega Flaminia Catteruccia, professore associato all’Università di Perugia e all’Harvard School of Public Health,  coautrice di entrambe le pubblicazioni -. Questi sistemi possono modificare le popolazioni di zanzare in modo che non siano più in grado di trasmettere la malattia”.

Problemi normativi e di sicurezza. Nell’articolo pubblicato su eLife, il team ha delineato una serie di misure precauzionali volte a uno sviluppo sicuro e responsabile dei gene drives, molte delle quali non erano possibili con le tecnologie finora a disposizione.

I gene drives possono trasmettere tratti genetici solo nel corso di diverse generazioni quindi sono efficaci in specie animali che si riproducono velocemente o in largo numero. Nel caso degli insetti, i cambiamenti genetici potrebbero già essere visibili nel corso di un paio di anni, mentre organismi a lenta riproduzione impiegherebbero molto più tempo. L’alterazione della popolazione umana, per esempio, non è praticabile poiché sarebbero necessari secoli. 

La natura innovativa dei gene drives crea, inoltre, una serie di problematiche sul piano normativo, che ora potranno essere affrontate e possibilmente risolte.

Per maggiori informazioni, si possono consultare le seguenti pagine web:

zanzara

 Zanzara Anopheles

Perugia, 18 luglio

Una cinquantina di archeologi impegnati a Orvieto nella quindicesima campagna di scavi al Campo della Fiera 

Una nuova campagna di scavi, che continuerà fino ad agosto, è partita lunedì 14 luglio a Campo della Fiera di Orvieto. E’ diretta dalla professoressa Simonetta Stopponi, dell’Università di Perugia, e vede impegnate una cinquantina di persone (quaranta studenti universitari, italiani e stranieri, e una decina di ricercatori).

Il sito, oggetto di indagine dal 2000 in un’area che supera tre ettari di superficie, finora ha restituito straordinarie evidenze archeologiche che avvalorano con sempre maggior sicurezza l’identificazione di questo luogo con Fanum Voltumnae, il celebre santuario federale degli Etruschi.

Nel 2013 sono tante le novità emerse. Nella parte meridionale dello scavo erano già stati individuati il basamento di un imponente edificio sacro e la struttura di una fontana di metà del quinto secolo a.C. con gocciolatoio a protome leonina. L’anno scorso, a quota più alta, sono emerse le strutture di canalizzazione che facevano confluire l’acqua verso la fontana e altri edifici segnalati da grandi blocchi in tufo dei quali si intende proseguire l’indagine.

Scendendo a valle, in prossimità di una villa moderna, è  emerso un altro edificio sacro, significativo per la presenza di una piattaforma in tufo con foro e tappo, funzionale alle offerte liquide rivolte alle divinità sotterranee, le divinità ctonie. All’interno del recinto sacro è stato effettuato il rinvenimento di una testa fittile maschile finemente lavorata e contraddistinta da un’imponente massa di capelli: un ritratto senza confronti noti e che lascia spazio a più che suggestive interpretazioni.

Inoltre, è emersa la parete frontale della chiesa di San Pietro in vetere di epoca medievale, che ora è completamente visibile nelle sue dimensioni (35 metri x 7 metri). Una ricerca importantissima, condotta con l’Università di Foggia grazie alla preziosa collaborazione del professor Danilo Leone, in quanto si tratta dell’unica chiesa che sorgeva nei pressi del Ponte del Sole ove avvenne l’incontro tra Papa Urbano IV e il Corporale insanguinato portato da Bolsena. Inoltre, sono emersi i resti dell’annesso Convento e le basi delle colonne del chiostro. Da non dimenticare che il completamento delle ricerche della chiesa coincide in questo biennio 2013/2014 con la celebrazione del 750° anniversario del Miracolo Eucaristico, ricordato dal mondo della cristianità con il Giubileo Straordinario.

Alla luce dei notevoli risultati di quattrodici anni di ricerche e scavi si attendono anche per questa estate straordinarie scoperte che aiuteranno a svelare uno dei misteri che da sempre affascinano gli studiosi dell'antichità, quale lo studio della cultura e della religione etrusca.

Proprio per promuovere la conoscenza del patrimonio storico e archeologico a Campo della Fiera, durante il periodo di scavi, la professoressa Stopponi, i collaboratori e gli studenti  organizzano appuntamenti che permettono ai giovani e alle realtà locali di avvicinarsi alla storia e alle più recenti scoperte.

Le campagne sono condotte su concessione ministeriale dall’Università degli Studi di Perugia e finanziate della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, che sostiene i lavori.

Perugia, 17 luglio

Stand di UniPg Racing Team sino a domenica a Umbria Jazz, vi è esposta la monoposto dell'Ateneo

Lo stand di UniPg Racing Team, allestito in piazza Italia in occasione di Umbria Jazz 2014, rimarrà aperto sino a domenica 20 luglio 2014. Vi è esposta la prima monoposto realizzata dal team, la RB 11.1 (RB in ricordo del professor Raffaele Balli) mentre si sta lavorando al modello 11.2, che sarà in gara il mese prossimo sul circuito di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma. La presenza di UniPg Racing Team nel centro di Perugia e a Umbria Jazz vuole essere l’occasione per dare visibilità all’iniziativa dello Studium, che ha consentito di progettare, realizzare e portare in pista, in meno di due anni, una monoposto che ha ben figurato nella Formula SAE Student. Inoltre i componenti del team, una cinquantina fra studenti e laureati, appassionati di motori (in prevalenza sono di Ingegneria, ma con altri giovani impegnati nei settori dell’economia, della comunicazione e del design) stanno raccogliendo fondi per dare continuità al progetto che necessita, ogni anno, l’elaborazione di un’auto nuova.

Lo stand è stato visitato dal Rettore Franco Moriconi.

“L’UniPg Racing Team rappresenta una realtà importante per la formazione e la ricerca degli studenti del nostro Ateneo. Inoltre, consente di dare visibilità all’Università di Perugia grazie alla partecipazione alle competizioni; con la speranza, magari il prossimo anno, di vedere impegnato il team all’estero”, ha detto il professor Moriconi. Il Rettore ha incontrato il professor Francesco Fantozzi, faculty advisor della squadra corse d’Ateneo, Lorenzo Gasbarro, coordinatore del team, laureando in Ingegneria meccanica e gli studenti  che rrapresentano i cinque gruppi di lavoro (telaio – responsabile Andrea Titi; motore – Riccardo Bernabei; aerodinamica – Luca Casciola;  elettronica – Giorgio Grimaldi; business plan e comunicazione – Arianna Rossi).

RB 11.1 e RB 11.2 sono state realizzate nei laboratori di Ingegneria con il supporto di un’officina della zona e guidate in gara da studenti e laureati dell’Università di Perugia.  Nel 2013, la macchina ha partecipato alla prova italiana della Formula SAE Student (competizione tra monoposto che raggiungono la velocità massimo di 130 chilometri orari, progettate da studenti universitari provenienti dagli Atenei di tutto il mondo), ottenendo il  29° posto assoluto su 72 squadre internazionali. La Formula SAE Student è organizzata, dal 1978, dalla Society of Automotive Engineers (SAE) americana, con dodici appuntamenti internazionali ufficiali.

Il team perugino sta preparando la nuova monoposto per la gara di Varano de’ Melegari, cullando un sogno: poter partecipare a una tappa europea del campionato, ad esempio a Hockenheim, in Germania. 

 

Team 9ok

Team 8OK

Perugia, 17 luglio

Cinquanta studenti da tutto il mondo partecipano a Perugia alla quinta edizione della “NiPS Summer School”

Si conclude domani, venerdì 28 luglio 2014, la quinta edizione della “NiPS Summer School”, che da lunedì scorso si tiene all’hotel Giò di Perugia.

La Scuola post-universitaria estiva internazionale è organizzata dal laboratorio NiPS (Noise in Phisical Systems, ovvero Rumore nei Sistemi Fisici) del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia.

Partecipano cinquanta studenti provenienti da 16 Paesi di tutto il mondo con l’obiettivo di approfondire le micro-energie, un tema che sta assumendo importanza crescente a causa delle numerose applicazioni di tipo tecnologico nei settori della sensoristica elettronica, della progettazione e costruzione di computer e nell’industria delle energie rinnovabili.

Su questo tema il laboratorio NiPS è leader internazionale con quattro progetti finanziati dalla Commissione Europea nel VII programma quadro.

Alla Scuola, diretta dal prof. Luca Gammaitoni, partecipano docenti provenienti da Germania, Francia, Olanda, Spagna, Portogallo, Regno Unito, Danimarca, Stati Uniti, oltre ad insegnanti italiani, che affrontano diverse tematiche: l’introduzione alle tecniche di “energy harvesting”, le basi della teoria dell’informazione sia classica che quantistica, l’impiego di sistemi per la conversione termoelettrica e fotoeletrica, i dispositivi di calcolo a basso consumo energetico, le reti di sensori wireless. 

Perugia, 16 luglio

Il Rettore Moriconi visita lo stand di UniPg Racing Team, la monoposto pronta a scender in pista, sognando Hockenheim 

“L’'UniPg Racing Team rappresenta una realtà importante per la formazione e la ricerca degli studenti del nostro Ateneo. Inoltre, consente di dare visibilità all’Università di Perugia grazie alla partecipazione alle competizioni; con la speranza, magari il prossimo anno, di vedere impegnato il team all’estero”.

Lo ha detto questa mattina il Rettore Franco Moriconi che ha visitato, in piazza Italia, lo stand che l’ UniPg Racing Team ha allestito in occasione di Umbria Jazz 2014 e dove è esposta la RB 11.1, l’auto da corsa costruita all’interno dell’Ateneo di Perugia che ha partecipato alla Formula SAE Student; nella nuova versione (RB 11.2) correrà il mese prossimo sul circuito di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma.

La presenza a Umbria Jazz vuole essere una ‘vetrina’ per far conoscere questa realtà dello Studium, con  l’UniPg Racing Team che fino a domenica 20 luglio 2014 raccoglierà fondi per sostenere l’iniziativa che coinvolge una cinquantina fra studenti e laureati, appassionati di motori. In prevalenza sono di Ingegneria, ma con altri giovani impegnati nei settori dell’economia, della comunicazione e del design.

Il professor Moriconi ha incontrato gli studenti che rappresentano i cinque gruppi di lavoro (telaio – Andrea Titi; motore – Riccardo Bernabei; aerodinamica – Luca Casciola;  elettronica – Giorgio Grimaldi; business plan e comunicazione – Arianna Rossi); presenti anche il professor Francesco Fantozzi, faculty advisor della squadra corse d’Ateneo e Lorenzo Gasbarro, coordinatore del team, laureando in Ingegneria meccanica.

“L’Ateneo di Perugia, in meno di due anni, è riuscito a progettare, costruire e predisporre il business plan del veicolo e portarlo, nel 2013, alla prova italiana della Formula SAE Student, ottenendo il  29° posto assoluto su 72 squadre da tutto il mondo - ha sottolineato il professor Fantozzi -. Ora ci stiamo preparando per la prossima gara, sempre in Italia, cullando un sogno: poter partecipare a una tappa europea del campionato, ad esempio a Hockenheim, in Germania. Vorremmo dar vita anche a un accordo con l’Accademia delle Belle Arti di Perugia per migliorare il design del veicolo; sarebbe auspicabile una collaborazione delle realtà locali considerando il notevole impegno che tale attività comporta”.

La monoposto, realizzata nei laboratori di Ingegneria e con il supporto di un’officina della zona, raggiunge la velocità massima di 130 chilometri orari; a pilotarla studenti e laureati dell’Università di Perugia. Per poter scendere in pista deve superare severe verifiche tecniche (elemento fondamentale è la sicurezza) e proporre validi indicatori sul piano della gestione delle risorse finanziarie, delle prestazioni, del consumo e dell’affidabilità.

“Stiamo lavorando alla nuova macchina – ha spiegato Gasparro – in quanto il regolamento non consente di riproporre la stessa monoposto dell’anno precedente. Abbiamo operato per garantire maggiore sicurezza, guidabilità e aereodinamica; modifiche sono state apportate anche al telaio”.

 

Team 7

Team 6

 

Team 4

Team 1

Perugia, 16 luglio

A Orvieto nel Campo della Fiera è iniziata la quindicesima campagna di scavi al Fanum Voltumnae, diretta dalla prof. Simonetta Stopponi

Lunedì 14 luglio 2014 si è inaugurata la nuova campagna di scavi a Campo della Fiera di Orvieto, diretta dalla professoressa Simonetta Stopponi, ordinario di Etruscologia e Antichità Italiche dell’Università di Perugia.

Il sito, indagato dal 2000 in un’area che supera i tre ettari di superficie, ha restituito ad oggi straordinarie evidenze archeologiche che avvalorano con sempre maggior sicurezza l’identificazione di questo luogo con Fanum Voltumnae, il celebre santuario federale degli Etruschi. Qui i rappresentanti delle dodici principali città d’Etruria svolgevano le riunioni e le cerimonie religiose della lega come indicano numerosi documenti di carattere epigrafico e letterario.

Nel 2013 sono tante le novità emerse. Nella parte meridionale dello scavo erano già stati individuati il basamento di un imponente edificio sacro e la struttura di una fontana di metà del quinto secolo a.C. con gocciolatoio a protome leonina. L’anno scorso, a quota più alta, sono emerse le strutture di canalizzazione che facevano confluire l’acqua verso la fontana e altri edifici segnalati da grandi blocchi in tufo dei quali si intende proseguire l’indagine.

Scendendo a valle, in prossimità di una villa moderna, è  emerso un altro edificio sacro, significativo per la presenza di una piattaforma in tufo con foro e tappo, funzionale alle offerte liquide rivolte alle divinità sotterranee, le divinità ctonie. All’interno del recinto sacro è stato effettuato il rinvenimento di una testa fittile maschile finemente lavorata e contraddistinta da un’imponente massa di capelli: un ritratto senza confronti noti e che lascia spazio a più che suggestive interpretazioni.

Risultati eccezionali anche per la frequentazione di epoca romana del sito, testimoniata da una ben conservata struttura termale, probabilmente pertinente ad una lussuosa villa, dove è stato liberato l’intero percorso balneare. Dalle terme è affiorata una straordinaria spilla che raffigura una delle vicende più note del mito della fondazione di Roma: la Lupa che allatta i gemelli.

Nel 2013 è emersa la parete frontale della chiesa di San Pietro in vetere di epoca medievale, che ora è completamente visibile nelle sue dimensioni (35 metri x 7 metri). Una ricerca importantissima, condotta con l’Università di Foggia grazie alla preziosa collaborazione del professor Danilo Leone, in quanto si tratta dell’unica chiesa che sorgeva nei pressi del Ponte del Sole ove avvenne l’incontro tra Papa Urbano IV e il Corporale insanguinato portato da Bolsena. Inoltre, sono emersi i resti dell’annesso Convento e le basi delle colonne del chiostro. Da non dimenticare che il completamento delle ricerche della chiesa coincide in questo biennio 2013/2014 con la celebrazione del 750° anniversario del Miracolo Eucaristico, ricordato dal mondo della cristianità con il Giubileo Straordinario.

Alla luce dei notevoli risultati di quattrodici anni di ricerche e scavi si attendono così anche per questa estate straordinarie scoperte che aiuteranno a svelare uno dei misteri che da sempre affascinano gli studiosi dell'antichità, quale lo studio della cultura e della religione etrusca.

Proprio per promuovere la conoscenza del patrimonio storico e archeologico a Campo della Fiera, durante il periodo di scavi, la professoressa Stopponi, i collaboratori e i ragazzi organizzano appuntamenti che permettono ai giovani e alle realtà locali di avvicinarsi alla storia e alle più recenti scoperte.

Le campagne sono condotte su concessione ministeriale dall’Università degli Studi di Perugia e finanziate della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, che sostiene i lavori dimostrando generosa liberalità nei confronti di attività istituzionali dell’Università ed attenzione alla storia e alla cultura del territorio orvietano.

Campo Fiera 2

 

Campo Fiera 1

 

Campa Fiera 3

Perugia, 15 luglio

A Perugia la quinta edizione della “NiPS Summer School”, scuola post-universitaria internazionale sulle micro-energie

Ha preso il via ieri, lunedì 14 luglio 2014 a Perugia dove continuerà fino a venerdì 18, la quinta edizione della “NiPS Summer School”, la scuola post-universitaria estiva internazionale, organizzata dal laboratorio NiPS (Noise in Phisical Systems, ovvero Rumore nei Sistemi Fisici) presso il Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia.

La Scuola si tiene all’hotel Giò e vede la partecipazione di cinquanta studenti provenienti da 16 Paesi di tutto il mondo. Ha l’obiettivo di approfondire le micro-energie, un tema che sta assumendo importanza crescente a causa delle numerose applicazioni di tipo tecnologico nei settori della sensoristica elettronica, della progettazione e costruzione di computer e nell’industria delle energie rinnovabili.

Su questo tema il laboratorio NiPS è leader internazionale con quattro progetti finanziati dalla Commissione Europea nel VII programma quadro.

Alla Scuola, diretta dal prof. Luca Gammaitoni, partecipano docenti provenienti da Germania, Francia, Olanda, Spagna, Portogallo, Regno Unito, Danimarca, Stati Uniti, oltre ad insegnanti italiani.

Varie le tematiche affrontate dalla Summer School: l’introduzione alle tecniche di “energy harvesting”, le basi della teoria dell’informazione sia classica che quantistica, l’impiego di sistemi per la conversione termoelettrica e fotoeletrica, i dispositivi di calcolo a basso consumo energetico, le reti di sensori wireless. 

Perugia, 14 luglio 

Firmato l’accordo Ateneo - Usl Umbria 2 per garantire assistenza sanitaria agli studenti fuori sede di Terni, Narni e Foligno 

E’ stata firmata questa mattina a Pentima, nella sede del Polo scientifico didattico di Terni, la convenzione fra l’Università degli Studi di Perugia e l'Usl Umbria 2. L’accordo è stato sottoscritto dal professor Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo di Perugia e dal dottor Sandro Fratini, direttore dell'Usl Umbria 2 di Terni Narni e Foligno. Presente, tra gli altri, il professor Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti.

La convenzione consentirà agli studenti universitari fuori sede di disporre del servizio medico di base, senza alcun costo e senza rinunciare al medico di base della città di provenienza. Tale iniziativa costituisce un servizio innovativo che si affianca a quello già attivo per gli studenti fuori sede che hanno la dimora a Perugia, in seguito alla stipula dell’intesa con l’Usl Umbria 1.

A breve sarà disponibile all’interno del sito internet dell’Università degli Studi di Perugia l’elenco dei medici ai quali gli studenti potranno rivolgersi a Terni, Foligno e Narni e il coupon che gli universitari dovranno compilare e mostrare al medico per la relativa visita.

A tale servizio è prevista la possibilità di attivare altre prestazioni specialistiche quali il counseling psicologico, il counseling ginecologico e andrologico, e altri specifici per studenti fuori sede.

terni firma conv. medico studenti

Perugia, 14 luglio

 

L’Ateneo guida  le future matricole, all Dipartimento di Lettere il primo incontro di “LUGLIORIENTA”

Ha preso il via questa mattina “Lugliorienta”, l’iniziativa dell’Ufficio Orientamento dell’Ateneo di Perugia che, attraverso incontri con docenti e ricercatori, vuole informare e assistere le future matricole che intendono iscriversi ai corsi a numero programmato dell’area medico-sanitaria, dell’area scientifica e dell’area umanistica. Il primo incontro al Dipartimento di lettere – lingue, letterature e civiltà antiche e moderne dove è stato presentato nell’Aula Magna del Dipartimento il corso di Laurea in Lingue e culture straniere alla presenza di  numerosi giovani studenti. Ad illustrare le iniziative dell’Università per le aspiranti matricole è stata la dottoressa Valeria Lorenzini, responsabile dell’Ufficio Orientamento, che ha sottolineato come “Lugliorienta”, ora, e  “Settembreorienta”, poi, possono essere di supporto ai giovani alle prese con la difficile scelta del corso di studi universitario. Il professor Luigi Russi, vicedirettore del Centro Linguistico di Ateneo (Cla), ha evidenziato il ruolo del Cla nel consentire agli studenti dell’Ateneo  di apprendere al meglio le lingue straniere; il Centro rappresenterà il primo passaggio obbligato e punto di riferimento per i giovani che frequenteranno il corso di laurea in Lingue e culture straniere. Il professor Brunello De Cusatis ha illustrato l’offerta formativa del corso (caratterizzato dalla possibilità di scelta fra 7 lingue straniere) e le modalità per accedervi essendo ad accesso programmato. Gli altri docenti del Dipartimento presenti all’incontro hanno fornito ulteriori elementi di approfondimento e chiarimenti. Il secondo incontro si è svolto al Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della formazione (corsi di Laurea: magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione primaria; Scienze e Tecniche Psicologiche dei processi mentali).

I prossimi incontri:

Martedì 15 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTO DI SCIENZE FARMACEUTICHE - Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in: Farmacia; Chimica e Tecnologia Farmaceutica

Mercoledì 16 luglio 2014 - ore 9,30  - DIPARTIMENTO DI CHIMICA, BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE - Corsi di Laurea in: Scienze Biologiche; Biotecnologie

Giovedì 17 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Corsi di Laurea: Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza; telematico per Funzionario giudiziario e amministrativo (pur non prevedendo un test d’ingresso il Dipartimento ha fissato l’inizio delle lezioni nei primi giorni di settembre).

Venerdì 18 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTI DI MEDICINA / MEDICINA SPERIMENTALE / SCIENZE CHIRURGICHE E BIOMEDICHE

Corsi di Laurea in: Professioni sanitarie; Scienze motorie e sportive

L’Ufficio Orientamento è a disposizione per raccogliere le adesioni alle visite, confermare gli orari e informare circa l’esatta ubicazione dei luoghi deputati agli incontri. Tel 075.5852187, fax 075.5737542 e-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

 da sx Lorenzini De Cusatis Russi

da sx Lorenzini, De Cusatis, Russi

Lugliorienta 2

Lugliorienta 1

Luigi Russi

 

 

 

 

 

 

 

 

Brunello De Cusatis

 

Brunello De Cusatis

Perugia, 14 luglio

Ad Assisi il bilancio storiografico su quaranta anni di convegni internazionali di studi francescani (1973- 2013)

Ricordato padre Stanislao da Campagnola professore emerito dell’Ateneo perugino

Docenti e giovani ricercatori, italiani e stranieri, si sono ritrovati ad Assisi per un bilancio storiografico sul contributo dei convegni assisani agli studi francescani e alla storia religiosa del basso Medioevo.

Nella due giorni (11-12 luglio 2014), a Palazzo Bernabei si è parlato degli “Studi francescani e i convegni internazionali di Assisi (1973-2013)”. L’iniziativa promossa del Centro interuniversitario dell’Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con altri Atenei e con la Società internazionale di Studi francescani, che organizza questi incontri dal 1985.  

Il Rettore Franco Moriconi, nel saluto inaugurale, ha ribadito l’importanza strategica della presenza in Assisi dell’Università degli Studi di Perugia. Il prof. Stefano Brufani, del Dipartimento di Lettere dell’Ateneo perugino, introducendo il convegno ha ricordato l’attività convegnistica e di alta formazione svolta nell’ambito della storia religiosa e francescana dal 1972 dalla Società internazionale di Studi francescani e dal Centro interuniversitario dell’Ateneo perugino.

L’incontro di studi è stati anche l’occasione per ricordare il padre Stanislao da Campagnola, francescano cappuccino, già docente di Studi francescani e di Storia della Chiesa nella Facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia dal 1966 al 2000 e professore emerito del medesimo Ateneo. La  personalità di religioso e di studioso del francescanesimo e di storico del cristianesimo moderno sono stati oggetto di presentazione da parte di studiosi che lo hanno conosciuto ed hanno con lui collaborato: padre Celestino Di Nardo, ministro provinciale dei frati Minori cappuccini, Roberto Rusconi (UniRoma Tre), Attilio Bartoli Langeli (Deputazione Storia patria Umbria), Mario Tosti (direttore Dipartimento Lettere UniPerugia).

Al termine della mattinata di sabato Luigi Pellegrini dell’Università degli studi di Chieti ha presentato il volume “I Cappuccini nell’Umbria dell’Ottocento”, che raccolgono gli Atti del convegno dedicato alla storia dei frati minori cappuccini in Umbria. 

Brufani-Moriconi-uniPG Prof. Stefano Brufani

Perugia, 11 luglio 

Terni (Pentima), lunedì 14 luglio – ore 9.30 firma della convenzione tra Ateneo e Azienda sanitaria Usl 2 per l’assistenza medica agli studenti fuori sede

Lunedì 14 luglio 2014 sarà firmata a Terni la convenzione per assicurare l’assistenza sanitaria agli studenti fuori sede che studiano nelle sedi Terni, Narni e Foligno.

L’accordo Università di Perugia - Azienda Sanitaria Usl 2 sarà sottoscritto dal Rettore Franco Moriconi e dal direttore generale dell’azienda sanitaria Sandro Fratini, alle ore 9.30, nella sede del Polo Scientifico Didattico di Terni (Località Pentima).

Saranno presenti i professori Federico Rossi e Massimo Curini, delegati del Rettore, rispettivamente, per i servizi agli studenti e per il Polo scientifico didattico di Terni.

Il potenziamento dei servizi per gli studenti è un impegno costante dell’Università degli Studi di Perugia e in particolare del Magnifico Rettore Franco Moriconi che ha inserito questo obiettivo tra le priorità del programma elettorale. Ora si passa alla fase operativa, in particolare con il servizio di assistenza medica per gli  studenti fuori sede che vivono e studiano nelle sedi distaccate di Terni, Narni e Foligno.

Perugia, 11 luglio 

LUGLIORIENTA, il calendario degli incontri per gli studenti interessati a scegliere un corso di studi universitario 

Lunedì 14 luglio 2014  prenderà il via il ciclo di incontri “Lugliorienta”, l’iniziativa dell’Ufficio Orientamento dell’Ateneo volta ad informare e assistere le future matricole che intendono iscriversi ai corsi a numero programmato dell’area medico-sanitaria, dell’area scientifica e dell’area umanistica. Docenti e ricercatori dei Dipartimenti interessati incontreranno  gli aspiranti studenti universitari per illustrare i percorsi formativi ad accesso programmato, rispondere alle domande dei giovani e chiarire eventuali dubbi, così da favorire un’adeguata preparazione al test d’ingresso.

Saranno presentati anche i corsi del Dipartimento di Giurisprudenza che, pur non prevedendo un test d’ingresso, ha fissato l’inizio delle lezioni nei primi giorni di settembre.  

14 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTO DI LETTERE – LINGUE, LETTERATURE E CIVILTÀ ANTICHE E MODERNE Corso di Laurea in Lingue e culture straniere

14 luglio 2014 - ore 11 - DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA, SCIENZE SOCIALI, UMANE E DELLA FORMAZIONE Corsi di Laurea: magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione primaria; Scienze e Tecniche Psicologiche dei processi mentali

15 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTO DI SCIENZE FARMACEUTICHE Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in: Farmacia; Chimica e Tecnologia Farmaceutica

16 luglio 2014 - ore 9,30  - DIPARTIMENTO DI CHIMICA, BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE Corsi di Laurea in: Scienze Biologiche; Biotecnologie

17 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA Corsi di Laurea: Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza; telematico per Funzionario giudiziario e amministrativo

18 luglio 2014 - ore 9,30 - DIPARTIMENTI DI MEDICINA / MEDICINA SPERIMENTALE / SCIENZE CHIRURGICHE E BIOMEDICHE Corsi di Laurea in: Professioni sanitarie; Scienze motorie e sportive

I calendari e gli orari degli eventi sono disponibili sul sito www.unipg.it, alla voce futuri studenti. L’Ufficio Orientamento è a disposizione per raccogliere le adesioni alle visite, confermare gli orari e informare circa l’esatta ubicazione dei luoghi deputati agli incontri. Tel 075.5852187, fax 075.5737542 e-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Si consiglia di consultare il sito www.unipg.it per verificare eventuali  variazioni di calendario Perugia, 

Perugia, 10 luglio

Assistenza medica agli studenti fuori sede di Terni, Narni e Foligno. La firma della convenzione tra Ateneo e Azienda sanitaria Usl 2 Terni (Pentima), lunedì 14 luglio – ore 9,30

Il potenziamento dei servizi per gli studenti è un impegno costante dell’Università degli Studi di Perugia e in particolare del Magnifico Rettore Franco Moriconi che ha inserito questo obiettivo tra le priorità del programma elettorale. Ora si passa alla fase operativa, in particolare con il servizio di assistenza medica per gli  studenti fuori sede che vivono e studiano nelle sedi distaccate di Terni, Narni e Foligno.

A costoro, infatti, è destinato il servizio che verrà attivato dalla convenzione che sarà firmata a Terni lunedì 14 luglio 2014.

L’accordo tra l’Università degli Studi di Perugia e l’Azienda Sanitaria Usl 2 sarà sottoscritto dal Rettore Franco Moriconi e dal direttore generale dell’azienda sanitaria Usl 2 Sandro Fratini, lunedì 14 luglio alle ore 9.30, nella sede del Polo Scientifico Didattico di Terni (località Pentima).

Alla cerimonia saranno presenti i professori Federico Rossi e Massimo Curini, delegati del Rettore, rispettivamente, per i servizi agli studenti e per il Polo scientifico didattico di Terni. 

Perugia, 10 luglio

LUGLIORIENTA 2014

Prenderà il via lunedì 14 luglio 2014, nei Dipartimenti di Lettere (ore 9.30) e di Filosofia (ore 11), il ciclo di incontri “Lugliorienta”, l’iniziativa dell’Ufficio Orientamento dell’Ateneo volta ad informare e assistere le future matricole che intendono iscriversi ai corsi a numero programmato dell’area medico-sanitaria, dell’area scientifica e dell’area umanistica. Dal 14 al 18 luglio 2014 docenti e ricercatori dei Dipartimenti interessati incontreranno  gli aspiranti studenti universitari per illustrare i percorsi formativi ad accesso programmato, rispondere alle domande dei giovani e chiarire eventuali dubbi, così da favorire un’adeguata preparazione al test d’ingresso. Nell’ambito di Lugliorienta 2014 saranno presentati anche i corsi del Dipartimento di Giurisprudenza che, pur non prevedendo un test d’ingresso, ha fissato l’inizio delle lezioni nei primi giorni di settembre. E’, quindi, auspicabile che le aspiranti matricole abbiano compiuto la scelta prima dell’inizio dell’attività didattica di tali corsi. Le giornate si svolgeranno nella sede dei vari Dipartimenti, al fine di consentire la visita delle aule, dei laboratori e delle strutture dove si svolge l’attività didattica. Agli incontri di Lugliorienta sarà presente personale del Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didattico per l’apprendimento delle lingue previsto per gli studenti dell’Ateneo di Perugia. Le persone interessate a partecipare agli incontri di Lugliorienta sono tenute a comunicare la propria adesione all’Ufficio Orientamento Universitario, che è a disposizione per fornire le informazioni necessarie. Tel. e Fax 075 5737542 - 075 5852190

E-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Perugia, 10 luglio 

Durante l’estate si potranno riascoltare tutte le puntate de "l'uovo di Colombo"  

Verrà replicato nel periodo estivo l’intero ciclo di trasmissioni radiofoniche dal titolo “L’uovo di Colombo”,  dedicato alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio. A partire dal 14 luglio 2014 saranno messe in onda tre puntate alla settimana: il lunedì, il mercoledì e il venerdì, sempre alle ore 17.30 e andranno in replica il giorno successivo alle ore 9Nella puntata di lunedì 14 luglio il Rettore Franco Moriconi parlerà della ricerca scientifica nell'Ateneo di Perugia  e nell’ambito della Chirurgia veterinaria che è il suo specifico settore di studio. Mercoledì 16 luglio  sarà la volta di Giulia Orecchini, assegnista di ricerca al Dipartimento di Ingegneria elettronica e dell’informazione dell’Università di Perugia; la dottoressa Orecchini parlerà del riconoscimento che ha ottenuto, lo IET Premium Awards 2013 come Best Paper, premio che le è stato consegnato a Londra nella sede dello IET – Institution of Engineering and Technology. Venerdì 18 luglio sarà la volta del dottor Diego Perugini, ricercatore delDipartimento di fisica e geologia dell’Ateneo di Perugia. Illustrerà il progetto CHRONOS, vincitore dell'ERC - European Research Council, finanziato dalla Commissione Europea. La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

Perugia, 10 luglio

Aumenta il numero dei medici che garantiscono l’assistenza sanitaria agli studenti fuori sede grazie alla convenzione tra Ateneo e Usl Umbria 1

Sono aumentati e hanno raggiunto quota 46 i medici perugini che garantiscono l’assistenza sanitaria di base agli studenti fuori sede dell’Ateneo, domiciliati a Perugia.

L’iniziativa, finanziata dall’Università e fortemente voluta dal Rettore Franco Moriconi, che si è concretizzata grazie alla firma, nel mese scorso, della convenzione tra l’Università degli Studi di Perugia e l’Usl Umbria 1, oggi consente agli studenti fuori sede di fruire di visite, ambulatoriali o domiciliari e di prescrizioni di farmaci e/o di prestazioni specialistiche  nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale senza rinunciare al proprio medico di famiglia nel comune di origine. I medici di medicina generale e i medici di continuità assistenziale che aderiscono all’iniziativa sono inclusi nell’elenco pubblicato sui portali internet dell’Ateneo (http://www.unipg.it/studenti/servizi-e-opportunita/assistenza-medica) e dell’Azienda sanitaria Usl 1. Per ottenere la prestazione medica di base, inoltre, è necessario scaricare il modulo da Internet, compilarlo e presentarlo al medico prescelto: questi procederà ad erogare la prestazione previo riconoscimento dell’identità del paziente tramite il libretto di iscrizione all’Ateneo perugino in corso di validità. Lunedì 14 luglio 2014 sarà firmata a Terni la convenzione per assicurare l’assistenza sanitaria agli studenti fuori sede che studiano nelle sedi Terni, Narni e Foligno. L’accordo Università di Perugia - Azienda Sanitaria Usl 2 sarà sottoscritto dal Rettore Franco Moriconi e dal direttore generale dell’azienda sanitaria Sandro Fratini, alle ore 9.30, nella sede del Polo Scientifico Didattico di Terni (Località Pentima). Saranno presenti i professori Federico Rossi e Massimo Curini, delegati del Rettore, rispettivamente, per i servizi agli studenti e per il Polo scientifico didattico di Terni.

I medici aderenti, dopo la firma della convenzione con la Usl Umbria 1,  sono Marco Avellini, Marisa Baldoni, Claudia Barnabei, Laura Benincasa, Mario Berardi, Claudia Bernardini, Piero Boco, Michela Bovi, Alessia Cappellini, Filippo Cardone,  Antonella Castellani, Roberto Ciccone, Marco Ciofetta, Stefano Anton Mario Ciuffini, Fabio Coceani, Valeria D’Alessandro, Assunta D’Angelis, Paola De Monte, Gabriele Di Biasio, Ferdinando Di Giacomo, Fulvio Forcignanò, Francesca Fulvi, Gabrio Gambuli, Fabrizio Germini, Paolo Graziani, Maurizio Lucarelli, Vladimiro Mancinelli, Francesco Mariano, Marino Marini, Massimo Marmottini, Giovanni Monsù, Roberto Natali, Ofelia Onofri, Luca Osticioli, Valerio Pannacci, David Paoletti, Angelo Passeri, Walter Remoli, Roberto Rossi, Nino Sanzari, Valerio Sgrelli, Fabio Soldani, Giuliana Anita Spanu, Maria Ungaro, Alessandro Maria Urbani, Alessandro Verdacchi.

Perugia, 9 luglio

L’Ateneo di Perugia tra le migliori sedi europee per la formazione avanzata in idrocarburi, lo dice Rigzone

L'Università degli Studi di Perugia è citata come una delle migliori sedi europee in cui ottenere una formazione avanzata sugli idrocarburi.

La citazione, con ampia descrizione, è pubblicata in un articolo in cui si dà conto di un’analisi condotta da Rigzone sulle principali università europee.

Perugia, in questo articolo, compare per il Corso di laurea magistrale in Geologia degli Idrocarburi  attivato nel Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Ateneo e finanziato da ENI.

Il corso in lingua inglese, unico in Italia, vede quasi cento iscritti, con il sostegno di borse di studio, tra i quali numerosi studenti stranieri, oltre settanta,  che prevengono da varie nazioni di tutti i continenti: Algeria, Angola, Argentina, Camerun, Congo, Egitto, Ghana, Indonesia, Kasakhstan, Nigeria, Padjadjaran, Bandung, Pakistan, Singapore, Spagna, Turkmenistan, Uganda, Venezuela e Vietnam.

Questo il link dell’articolo accessibile in Internet:

http://www.rigzone.com/news/oil_gas/a/133807/The_EUs_Best_Universities_for_an_Oil_Career

Perugia, 9 luglio

Gli studi francescani e i convegni internazionali di Assisi. Il ricordo di padre Stanislao da Campagnola

Incontro di studio, venerdì 11 e sabato 12 luglio 2014, ad Assisi, a Palazzo Bernabei, sul tema “Gli studi francescani e i convegni internazionali di Assisi”; sarà dedicato al ricordo di padre Stanislao da Campagnola (ofmcapp), docente di Storia della Chiesa dell’Università degli Studi di Perugia a due anni dalla scomparsa. Padre Stanislao, al secolo  prof. Umberto Santachiara, è autore di studi sulle fonti e sulla storiografia del francescanesimo.

Il convegno è organizzato dalla Società internazionale di Studi Francescani e dal Centro interuniversitario di Studi Francescani, con il sostegno della Provincia dell’Umbria dei Frati Minori Cappuccini e della Provincia dei Frati Minori Cappuccini dell’Emilia Romagna.

I lavori, venerdì 11 luglio 2014, saranno aperti dalle comunicazioni di Francesco  Mores (Scuola Normale Superiore, Pisa) sul tema “Questioni storiografiche e iconografiche”; Raimondo Michetti (Università Roma Tre) “Francesco d’Assisi, l’Ordine e il papato nelle origini minoritiche”; Donato

Gallo (Università di Padova) “I frati Minori, le  istituzioni   ecclesiastiche  e  la vita religiosa”; Marco Guida  (Pontificia  Università  Antonianum) “Chiara d’Assisi e le esperienze  religiose femminili”; Damien  Ruiz  (UMR  TELEMME,  Aix-Marseille  Université) “Gli Spirituali e la dissidenza francescana”.

I lavori continueranno alle ore 15 con le comunicazioni di Massimiliano Bassetti (Università di Verona), Emore Paoli (Università di Roma Tor Vergata), Nelly Mahmoud Helmy (Siena), Giuseppe Buffon (Pontificia Università Antonianum).

La giornata di sabato 12 luglio sarà dedicata al ricordo di padre Stanislao da Campagnola con gli interventi di padre Celestino Di Nardo (Ministro Provinciale OFMCap.dell’Umbria), del professor Roberto Rusconi (Università Roma Tre), di Attilio Bartoli Langeli (Deputazione Storia Patria per l’Umbria), Mario Tosti (Università di Perugia).

Alle ore 12 Luigi Pellegrini presenterà il volume “I Cappuccini nell’Umbria dell’Ottocento. Atti del Convegno internazionale di studi, Todi (26-28 maggio 2011)”, a cura di G. Ingegneri, Roma, Istituto Storico dei Cappuccini, 2014

Perugia, 9 luglio

Delegazione di docenti dell’Università di Iasi (Romania) in visita a Perugia nell’ambito del programma Erasmus

Una delegazione proveniente dalla Romania, guidata dal prof. Teodor Robu Preside della Facolta’ di Agraria della USAV, e composta dai professori  Aurel Chiran, Stejarel Brezuleanu e George Ungureanu, è a Perugia nell’ambito del Programma Erasmus presso l’Unita’ di ricerca  in Economia applicata del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Ateneo perugino.

Gli ospiti hanno avuto un colloquio con la professoressa Elena Stanghellini,delegata del Rettore per l’Internazionalizzazione e con il prof. Fabio Maria Santucci, delegato alla Cooperazione.

L’Università di Scienze applicate  della  vita ed ambiente-USAVA  ha celebrato nel  2012  i 100 anni dalla Fondazione, ha la propria sede a Iasi, città storicamente riconosciuta come la culla culturale della Romania.

L’ USAVA di Iasi opera nella stessa città a fianco ad altre tre Università, ha oltre 5000 iscritti, è costituita da quattro Facoltà (Agraria, Orticoltura, Zootecnia e Medicina Veterinaria) e rilascia diplomi di laurea breve, laurea magistrale e dottorato.

Recentemente si e’ dotata di un Centro Ricerche  interdisciplinare, finanziato con fondi europei per oltre 18 milioni di Euro.

Le attività di collaborazione e scambio dell’Università di Perugia con l’Ateneo romeno sono iniziate nel 1991, per iniziativa e con il coordinamento del prof. Adriano Ciani, stringendo rapporti con l’attuale Rettore prof. Vasile Vintu, che  si è formato per alcuni stages nella Facoltà di Agraria di Perugia.

Durante l’incontro il prof. Teodor Robu della delegazione rumena ha prospettato alcune ipotesi di collaborazione, tra cui una di grande interesse che prevede l’attivazione di una  convenzione con l’Università degli Studi per l’iscrizione di studenti rumeni ai corsi di Laurea Magistrali dell’Ateneo di Perugia  nel settore agricolo, alimentare e ambientale.

Ciani 1OK

Ciani 2OK

Perugia, 8 luglio

L’attività del Cus Perugia a "Speciale Università"

Giovedì  10  luglio 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, condotta da Cristina Castellano. La puntata verrà interamente dedicata all’attività del Centro Universitario Sportivo di Perugia. Saranno presenti in studio atleti e tecnici delle sezioni sportive di atletica leggera, arti marziali e rugby e il professor Gianfranco Binazzi, delegato del Rettore per le Attività sportive. La puntata verrà replicata martedì 15 luglio 2014, alle ore 12.30

Perugia, 8 luglio

Giovane ricercatore dell’Ateneo di Perugia  è tra gli artefici della scoperta di pianeti extrasolari

Jean Marc Christille, dottorando nell'Università degli Studi di Perugia, sotto la guida di Maurizio Busso, è anche membro del team di ITM-IRAIT (il telescopio Antartico del Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Ateneo perugino, intitolato al prof. Paolo Maffei, scienziato e professore emerito, recentemente scomparso).

Questo è lo studio di cui si tratta: i pianeti della stella XO-2S sono stati scoperti da un’équipe guidata da Silvano Desidera dell’INAF Osservatorio Astronomico di Padova, utilizzando lo spettroscopio HARPS-N montato al Telescopio Nazionale Galileo. Sulla base del follow up eseguito presso l'Osservatorio Astronomico della regione autonoma Valle d'Aosta (OAVdA), da cui sono state ottenute 42 notti di dati utilizzabili, si è potuto escludere che ciò che era stato osservato con HARPS-N a TNG fosse un fenomeno dell’atmosfera della stella, poteva quindi solo trattarsi di un segnale di un sistema planetario.

Le maggiori responsabilità scientifiche, sia per il follow-up di XO-2S che per il progetto APACHE, sono del team di ricercatori dell' OAVdA tra cui figura Jean Marc Christille dottorando nell'Ateneo di Perugia e membro del team di ITM-IRAIT, che oggi è  coordinato da Maurizio Busso e Gino Tosti, del Dipartimento di Fisica e Geologia di Perugia. Di questo progetto in Antartide il dott. Christille è divenuto "Manager for Antarctic Operations".

I
n questo ambito si delinea la sinergia tra le due collaborazioni di ricerca, in quanto il dottorando Jean Marc Christille ha realizzato il sistema di robotizzazione della survey fotometrica APACHE con la collaborazione di un altro studente di dottorato nell'Ateneo di Trieste, Paolo Giacobbe. Tale sistema a breve verrà attivato anche nel progetto ITM alla base Antartica di Dome C. All'interno del progetto APACHE, Jean Marc Christille si sta occupando non solo dello sviluppo tecnologico del sistema di controllo e monitoraggio della strumentazione, ma anche dello sviluppo e scrittura del sistema di analisi dei dati fotometrici.

 

 

Christille Jean Marc

Jean Marc Christille

Perugia, 8 luglio

Seminario su: “Societas: la natura contrattuale delle organizzazioni agroindustriali”

Perugia (San Pietro), 9 e 10 luglio 2014

Inizierà domani, mercoledì 9 luglio per continuare il giorno successivo, giovedì 10 luglio 2014, il seminario sul tema “Societas: la natura contrattuale delle organizzazioni agroindustriali”. L’incontro, di due giornate, si terrà a Perugia all’interno del complesso monumentale di San Pietro sede del Dipartimento di Scienze agrarie, ambientali e alimentari. L’iniziativa è  organizzata nell’ambito del progetto Jean Monnet Governing and Organizing the Agri-Food Supply Systems in the European Union Countries, e intende promuovere l’interazione tra manager e ricercatori.

Il seminario sarà aperto nell’Aula D del Dipartimento, mercoledì mattina alle ore 9 dai saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi; di seguito interverrà il prof. Francesco Tei , direttore del Dipartimento di Scienze agraria, ambientali e alimentare, che introdurrà i temi dell’incontro. La prima relazione in programma è del prof Gaetano Martino (Università di Perugia) sul tema: “L’economia dell’organizzazione agro-indutriale: evidenze dal progetto Jean Monnet”.

Al centro dell’incontro sono i caratteri delle forme di coordinamento attuali e l’evoluzione dei modi dell’intervento di politica settoriale.

E’ prevista  la partecipazione di numerosi relatori italiani e stranieri, dal mondo delle imprese e dell’Università.

Perugia, 7 luglio

Domani, inaugurazione spazio autogestito dagli studenti del Polo scientifico didattico di Terni

Dipartimento di Medicina e chirurgia, martedì 8 luglio 2014 – ore 12

Il sostegno e il potenziamento dei servizi a favore degli studenti che vivono e studiano a Terni e Narni è tra gli obiettivi prioritari dell’impegno dell’Università degli Studi di Perugia e del Polo Scientifico Didattico di Terni.

Domani, martedì 8 luglio 2014, alle ore 12, nella sede di Medicina a Terni sarà inaugurato uno spazio di studio e di aggregazione culturale, che viene messo a disposizione di tutti gli studenti del Polo. Interverranno alla cerimonia il prof. Massimo Curini, delegato del Rettore per il Polo scientifico didattico di Terni, il prof. Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti, e i responsabili dei Corsi di studio universitari delle sedi di Terni e Narni.

Lo spazio individuato per ospitare la sala studio è situato all’interno del nuovo complesso del Dipartimento di Medicina e Chirurgia di Terni, al piano terra dell’edifico centrale. L’iniziativa risulta particolarmente importante perché, caso forse unico in Italia, l’amministrazione e la gestione dello spazio in questione sarà affidata completamente agli studenti secondo le modalità previste dal Regolamento approvato dal Senato Accademico nei giorni scorsi, il 26 giugno 2014. L’applicazione del regolamento consentirà di mantenere aperta la struttura anche oltre il normale orario di chiusura, almeno fino alle ore 23, permettendo agli studenti di usufruire di tale spazio in periodo serale/notturno in completa autogestione.

Un’altra importante novità introdotta dal Regolamento per la conduzione degli spazi autogestiti dagli studenti riguarda il riconoscimento di crediti formativi universitari per gli studenti incaricati della gestione degli spazi.

Perugia, 7 luglio

LUGLIORIENTA

Al via gli incontri con gli studenti interessati a scegliere un corso di studi universitario

LUGLIORIENTA e SETTEMBREORIENTA sono iniziative dell’Ufficio Orientamento dell’Ateneo di Perugia, che si propone di assistere le future matricole interessate ad iscriversi ai Corsi di Laurea offerti dai Dipartimenti dell’Università degli Studi.

In particolare Lugliorienta, che si svolgerà dal 14 al 18 luglio, è destinato in particolare ai giovani interessati ad iscriversi ai corsi ad accesso programmato, fatta eccezione per il Dipartimento di Giurisprudenza che ha previsto l’inizio delle lezioni per i primi giorni di settembre.

Settembreorienta, invece, riguarderà i restanti Corsi ad accesso libero e si svolgerà dal 4 al 12 settembre.

Tutte le giornate di Lugliorienta si svolgeranno di mattina, dalle ore 9.30 presso le sedi di ciascun Dipartimento, alla presenza dei Docenti dei Corsi di Laurea che illustreranno i vari percorsi formativi e risponderanno alle domande dei visitatori.

I calendari e gli orari degli eventi sono disponibili sul sito www.unipg.it, alla voce futuri studenti.

L’Ufficio Orientamento è a disposizione per raccogliere le adesioni alle visite, confermare gli orari e informare circa l’esatta ubicazione dei luoghi deputati agli incontri allo 075.5852187, al fax 075.5737542 oppure via e-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Perugia, 3 luglio 

Numerosi giovani in Aula Magna hanno partecipato alla Giornata informativa sulla azioni Marie Skłodowska-Curie

Il Magnifico Rettore, Franco Moriconi, stamani in Aula Magna, con il saluto ai partecipanti ha aperto la Giornata informativa sulle azioni Marie Skłodowska-Curie.

“E’ un’importante opportunità per migliorare e far crescere la ricerca  - ha esordito il prof. Moriconi – e rilevo con soddisfazione che all’incontro odierno sono presenti tantissimi giovani. L’Università è la vostra e, nonostante anagraficamente non posso considerarmi tale, è per soprattutto per i giovani che ho deciso di guidare l’Ateneo di Perugia. I temi oggi all’ordine del giorno sono fondamentali per il futuro dell’Università: ricerca, progetti e internazionalizzazione. Ho il piacere – Ha concluso il Rettore - di salutare la dottoressa Alessandra Luchetti, una nostra laureata che è tra i relatori al convegno odierno”.

Alla giornata si sono iscritti e hanno partecipato oltre due duecento persone, tra i quali tantissimi giovani che evidentemente aspirano a diventare ricercatori.

Dopo il Rettore è intervenuto il prof. Marcello Guiducci, Delegato per il Programma Horizon 2020, che ha illustrato i temi e i relatori della giornata. Tra costoro per prima ha preso la parola Alessandra Luchetti, laureata in Scienze agrarie nell’Ateneo di Perugia e attualmente Capo Unità Commissione Europea, DG Educazione e Cultura. Sul ruolo dei delegati nazionali italiani nel Comitato Horizon 2020 è intervenuta Diana Boraschi, rappresentante italiano presso la Commissione Europea per le Azioni Marie Skłodowska-Curie, mentre Ciro Franco, esperto valutatore delle Azioni Marie Curie, ha trattato il tema: “conoscere il processo di valutazione per costruire una proposta di successo”. Gli interventi in programma nella mattinata sono stati conclusi dai professori Gianluigi Cardinali e Marcello Signorelli, docenti dell’Università degli Studi di Perugia, che hanno illustrato la loro esperienza di coordinatori scientifici di progetti Marie Curie.

Il convegno continua anche nel pomeriggio, sempre in Aula Magna. In particolare è previsto l’intervento del dottor  Angelo D’Agostino, esperto APRE per le Azioni Marie Skłodowska-Curie, che parlerà della rete degli NCP, attività e servizi a supporto della partecipazione ai bandi MSCA e su come scrivere una proposta di successo nel programma Marie Skłodowska-Curie Actions in Horizon 2000. 

 

Perugia, 2 luglio

Domani, nell’Aula Magna dell’Ateneo

Giornata informativa sulle azioni Marie Skłodowska-Curie

Domani, giovedì 3 luglio 2014, nell’Aula Magna dell’Ateneo si parlerà di ricerca e in particolare di mobilità per ottimizzare il lavoro dei ricercatori, utilizzando le possibilità offerte dall’Unione Europea.

E’ uno dei fronti di impegno prioritario del programma di governo del Rettore Franco Moriconi, al fine di riportare l’Ateneo di Perugia a livelli di eccellenza, sia in Italia che in Europa.

 

L’incontro, che si protrarrà per l’intera giornata, inizierà alle ore 9 e prenderà in esame le opportunità di finanziamento della Commissione Europea nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie.

La giornata informativa consentirà di focalizzare le opportunità di finanziamento nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie, che rientrano tra le priorità di “Eccellenza scientifica”, ovvero il primo dei tre pilastri del Programma Horizon 2020. L’obiettivo generale del Programma è elevare il livello di eccellenza della base scientifica europea e garantire una produzione costante di ricerca a livello mondiale per assicurare la competitività dell’Europa.

L’incontro sarà presieduto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi. Il ruolo di moderatore è affidato al prof. Marcello Guiducci, Delegato del Rettore per il Programma Horizon 2020. Sono previsti gli interventi di: Alessandra Luchetti, Capo Unità Commissione Europea, DG Educazione e Cultura, Diana Boraschi, Rappresentante italiano presso la Commissione Europea per le Azioni Marie Skłodowska-Curie, Ciro Franco, esperto valutatore delle Azioni Marie Curie, Angelo D’Agostino, esperto APRE per le Azioni Marie Skłodowska-Curie. Interverranno, inoltre, i professori Gianluigi Cardinali e Marcello Signorelli, docenti dell’Università degli Studi di Perugia, quali coordinatori scientifici di progetti Marie Curie.

Il programma della giornata è disponibile al seguente link: http://relint.unipg.it/MSCA/Marie-Sklodowska-Curie-Actions.htm.. 

Perugia, 2 luglio

Sarà presentato ad Hong Kong progetto di ricerca realizzato nel Dipartimento di Fisica e Geologia di Perugia

Il progetto “Micro and Nano Energy Harvesting”, di Helios Vocca presentato dal Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia è stato selezionato dall'Hong Kong Science and Technology Park tra quelli presentati da varie istituzioni scientifiche internazionali.
L’Ateneo di Perugia partecipa al Programma di collaborazione internazionale per il trasferimento tecnologico con tre progetti (uno di Fisica e 2 di Ingegneria). Quello del dottor Helios è il primo ed è stato messo a punto in collaborazione con il prof. Luca Gammaitoni. E’ volto alla realizzazione di un nuovo tipo di micro e nano-dispositivi per la conversione di energia meccanica (vibrazionale) in energia elettrica utilizzando accoppiamenti non lineari. Nell’ambito di tale progetto sono stati realizzati e testati in laboratorio alcuni prototipi che mostrano un significativo guadagno rispetto a quelli attualmente in fase di studio in altri laboratori internazionali che fanno uso di sistemi lineari. I risultati della ricerca sono stati presentati in varie conferenze internazionali, hanno costituito la base scientifica di progetti europei coordinati dal gruppo di ricerca NiPS (diretto dal prof. Gammaitoni) del Dipartimento di Fisica e Geologia, sono parte integrante dello Spin Off universitario Wisepower srl (vincitore del primo premio della Start Cup Umbria 2004 e presente all'expo di Shanghai nel 2010 tra le aziende italiane più innovative) e hanno portato al deposito di 6 brevetti.

La prossima settimana, dal 7 luglio 2014, un gruppo di ricercatori perugini tra cui il dottor Helios Vocca e la professoressa Caterina Petrillo, direttore del Dipartimento di Fisica e geologia di Perugia, saranno ad Hong Kong e a Shenzhen per illustrare il progetto.

La presentazione e illustrazione di altri progetti sarà tenuta da studiosi e ricercatori delle più prestigiose istituzioni internazionali, leader nel settore della ricerca, quali l'Università di Oxford, l'ETH di Zurigo e l'Istituto di Riabilitazione di Toronto.

Perugia, 2 luglio

A “Speciale Università”

I risultati della gara informatica tra studenti e lo studio sulla ‘tolleranza alla malattia’, coordinato dal prof Puccetti 

Giovedì  3  luglio 2014, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte saranno presentati i risultati della competizione  tra studenti sulla Sicurezza informatica che ha avuto luogo lunedì 9 giugno presso il Dipartimento di matematica e informatica.

Nella seconda parte si presenteranno i risultati dell'innovativo studio relativo alla teoria sui meccanismi di "tolleranza alla malattia" recentemente pubblicato sulla rivista Nature, coordinato dal prof. Paolo Puccetti

e costituito da scienziati dalla sezione di farmacologia del Dipartimento di Medicina Sperimentale. Lo studio apre importanti prospettive per lo sviluppo di farmaci innovativi nel campo dell'infiammazione.

Saranno presenti in studio il prof. Antonio Macchiarulo, il dottore Marco Gargaro e la dottoressa Francesca Fallarino.

La puntata verrà replicata martedì 8 luglio 2014, alle ore 12.30.

 

Perugia, 1 luglio

Presentazione progetto di ricerca “DianaWeb in Umbria” per lo studio e la prevenzione del tumore al seno

Perugia, venerdì 4 luglio 2014 – ore 17,30

Venerdì 4 Luglio 2014  alle ore 17,30, nella Sala Consiliare della Provincia di Perugia saràpresentato il Progetto “DianaWeb in Umbria” (http://www.dianaweb.org).

E’ uno spin-off del Progetto “Diana5” (Diet and Androgens; Dieta e Androgeni), un trial randomizzato multicentrico finalizzato alla prevenzione delle recidive del tumore al seno attraverso l’adozione di una dietaequilibrata. Lo studio è coordinato dal Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

“DianaWeb in Umbria” intende rispondere alla pressante richiesta di donne umbre con diagnosi di tumore al seno di entrare a far parte del progetto “Diana5” che, pur essendo tuttora in corso, ha concluso il reclutamento nel mese di Giugno del 2012.

Alla presentazione interverranno:   Aviano Rossi, Vice presidente della Provincia di Perugia, prof. Franco Berrino dell’Istituto Nazionale dei Tumori, Milano (Epidemiologo), dottoressa  Anna Villarini dell’Istituto Nazionale dei Tumori, Milano (Nutrizionista), dottor Giuseppe Fornaciari dell’Istituto Nazionale Tumori, Milano (Informatico) e la dottoressa Milena Villarini dellUniversità degli Studi di Perugia (Ricercatore).

Il Gruppo di Ricerca dell’Ateneo di Perugia, che condurrà l’indagine in Umbria, è costituito da docenti e ricercatori del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (Unità di Sanità Pubblica): oltre alla dottoressa Milena Villarini (responsabile del Progetto “DianaWeb in Umbria”); prof. Silvano Monarca (docente ordinario); prof. Massimo Moretti (docente associato); i dottori Chiara Lanari (nutrizionista), Sara Levorato  (biotecnologa), e Manola Peverini (farmacista); il tecnico di laboratorio Cristina Fatigoni. Nel progetto è coinvolto il dottor Gabriele Perriello (dirigente medico), dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Perugia, 1 luglio

Una Notte da Pipistrelli a Casalina di Deruta

Galleria di Storia naturale - sabato 5 luglio 2014 – ore 21

Il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) dell’Università degli Studi di Perugia ha promosso un’iniziativa per avvicinare cittadini di ogni età  alla scoperta del mondo dei Chirotteri. Nella tarda serata di Sabato 5 Luglio 2014, nella Galleria di Storia Naturale, in località Casalina di Deruta alle ore 21.00  si svolgerà la “Bat Night”, ovvero la “Notte dei Pipistrelli”! La serata/nottata vedrà il susseguirsi di incontri con esperti, proiezioni, osservazione diretta di campioni tassidermizzati conservati nelle collezioni zoologiche della stessa Galleria (facilmente raggiungibile attraverso la Superstrada E45, uscita Casalina provenendo sia da Perugia, sia da Terni). Inoltre, un’escursione notturna a piedi, facile e di circa una mezz’ora di percorso, sino alla suggestiva Rocca di Casalina, che con l’uso di un bat detector, ossia di uno strumento capace di rilevare gli ultrasuoni emessi dai pipistrelli, consentirà ai partecipanti di rilevare la presenza delle diverse specie di questi Mammiferi alati che popolano ancora le nostre calde notti estive. L’iniziativa vedrà la partecipazione del dottor Simone Vergari e della dottoressa Gianna Dondini, naturalisti toscani di Pistoia, che da molti anni studiano i Chirotteri in gran parte dell’Italia Centrale.

La partecipazione è aperta a tutti, l’adesione è gratuita e si richiede solo una prenotazione 0755856432/centro.cams@unipg.it (per informazioni 3666811012/servizi.cams@unipg.it).

I pipistrelli sono Mammiferi volanti notturni appartenenti all’Ordine dei Chirotteri (Chiroptera) e costituiscono uno dei gruppi più interessanti del regno animale. Presenti sul nostro pianeta da oltre 52 milioni di anni queste creature annoverano oggi, a livello mondiale, ben 1.248 specie, la maggior parte abitano le regioni di clima tropicale e temperato-caldo, dove svolgono importantissimi ruoli nel mantenimento degli equilibri ecologici locali.

In Italia sono presenti 34 specie, molte delle quali in netto declino numerico a causa di vari fattori: dall’inquinamento dovuto all’uso eccessivo di prodotti chimici in agricoltura al degrado generale dei loro ambienti di vita, sino al crescente disturbo arrecato dall’uomo nei loro luoghi di riproduzione, rifugio e svernamento.

...

Torna su
×