Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 29 settembre

La cerimonia conclusiva di Maturità d’Ateneo avvicina il mondo della Scuola a quello dell’Università 

“Segniamo oggi una tappa importante nel rilancio dell’Università di Perugia, soprattutto sul fonte dell’orientamento, un’attività che era stata abbandonata”.

Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha così aperto la cerimonia conclusiva ‘Maturità d’Ateneo’ che si è svolta nel pomeriggio in un’affollata Sala Conferenze della Galleria Nazionale dell’Umbria. “Tra le mie principali preoccupazioni da Rettore – ha sottolineato Moriconi – è stata quella di far conoscere l’Ateneo mettendolo in contatto diretto con le scuole. Da qui l’incontro, la scorsa primavera, con i presidi delle scuole medie superiori umbre, che hanno dato il via  all’iniziativa che oggi si chiude. I dati recenti sui fuori corso posizionano il nostro ateneo insieme con le migliori università del Centro-nord. Invitiamo gli studenti che hanno appena superato l’esame di maturità a guardare con speranza a Perugia, perché la nostra è un’università di qualità. Lo attestano i servizi agli studenti che in questi mesi abbiamo promosso: dall’assistenza sanitaria gratuita ai fuori sede, agli sconti sui trasporti urbani, regionali ed extratregionali alle riduzione delle tasse agli studenti meritevoli. Una serie di servizi che ci hanno guadagnato anche il primo posto nella classifica Censis sui grandi atenei italiani. Scegliere Perugia – ha concluso il Rettore - è anche un’opzione per studi di qualità. Ne siamo certi tanto che abbiamo richiesto all’Anvur di anticipare le valutazioni di merito sul nostro Ateneo, che saranno effettuate nei prossimi mesi”.

La professoressa Anna Martellotti, delegata del Rettore per l’orientamento, ha promosso l’iniziativa ‘Maturità d’Ateneo’ alla quale hanno aderito quindici istituti umbri di media superiore.  “Siamo partiti nei mesi scorsi con la volontà di avvicinare l’Ateneo al suo territorio – ha detto Martellotti – incontrando un’ottima risposta dalle scuole.  L’esito positivo lo si deve anche al grande impegno dell’Ateneo, dagli uffici ai docenti addetti all’orientamento. La presunzione – ha sottolineato la responsabile all’orientamento dell’Ateneo - di creare una ”massa critica” di colleghi che, attraverso l’esperienza della co-tutela, fossero più consapevoli di chi sono i ragazzi che si avvicinano ai nostri corsi di primo livello, come lavorano, come studiano, come comunicano, come imparano. Dentro Maturità d’Ateneo l’Università non ha solo insegnato; ha anche e soprattutto imparato. Per questo abbiamo voluto premiare oltre ai ragazzi, anche le 15 scuole”.

Sono poi intervenuti il Dirigente Ufficio scolastico regionale dell’Umbria Domenico Petruzzo, l’assessore alla cultura e all’Istruzione del Comune di Perugia, Teresa Severini Lungarotti, Franco Ruggeri, direttore Teatro Stabile dell’Umbria, e Fabio De Chirico, Soprintendente ai beni culturali dell’Umbria.

Erano presenti il Pro Rettore, Fabrizio Figorilli, il Direttore del Polo universitario di Terni Massimo Curini, il Direttore Generale dell’Ateneo Dante De Paolis, la Dirigente della Ripartizione Didattica Laura Paulucci.

Al termine dell’incontro sono stati premiati gli otto studenti vincitori del concorso ‘Maturità d’Ateneo’ e le scuole che hanno aderito all’iniziativa.

ELENCO DEI VINCITORI:

Lavinia Munteanu (Istituto Sansi-Leonardi-Volta di Spoleto) con punti 23/25 – titolo della tesina: “Lo straniero e il disagio esistenziale”; Docente universitario in co-tutela: Prof.ssa Daniela Falcinelli (Dipartimento Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione)

Giulio Zhou (I.I.S. Professionale e Tecnico Commerciale “Casagrande Cesi” di Terni) con punti 23/25 – titolo della tesina "Il lato moderno de <L'arte della guerra>"; Docente universitario in co-tutela: prof. Andrea Bellucci (Dipartimento di Economia)

Jonatas Fraolini (Liceo Scientifico Artistico Sportivo “G. Marconi” di Foligno) con punti 22/25 – titolo della tesina  “Danny Boodman T.D. Lemon Novecento: <Se quella tastiera è infinita, allora su quella tastiera non c’è musica che puoi suonare>”; Docente universitario in co-tutela: Prof. Alessandro Tinterri, (Dipartimento di Lettere- lingue, letterature e civiltà antiche e moderne)

Chiara Ippoliti (Istituto Statale d’Istruzione Superiore “R. Casimiri”- Istituto Professionale Servizi Commerciali di Gualdo Tadino) con punti 22/25 – titolo della tesina “L’importanza delle idee in cammino”; Docente universitario in co-tutela: Prof. Marcello Signorelli (Dipartimento di Economia)

Paolo Francesco Perelli (Liceo scientifico “G. Alessi” di Perugia) con punti 21/25 – titolo della tesina “Cosmologia. Geometrie e convenzioni”; Docente in co-tutela: Prof. Maurizio Busso (Dipartimento di Fisica e Geologia)

Marco Botteghi (Istituto di Istruzione Superiore “Franchetti-Salviani“ di Città di Castello) con punti 20/25 – titolo della tesina “Mantenere o perdere l’equilibrio”; Docente universitario in co-tutela: Prof. Roberto Rettori, (Dipartimento di Fisica e Geologia)

Lorenzo Ciavaglia (Istituto di Istruzione Superiore “G. Mazzatinti” di Gubbio) con punti 20/25 – titolo della tesina  ”La bellezza immortale”; Docente universitario in co-tutela: Prof.ssa Alessandra Migliorati (Dipartimento  di Lettere- lingue, letterature e civiltà antiche e moderne)

Riccardo  Covicchio (Istituto di Istruzione Superiore "Allevi-Sangallo" di Terni) con punti 20/25 – titolo della tesina “Nastro Trasportatore”; Docente universitario in co-tutela: Prof. Claudio Braccesi (Dipartimento di Ingegneria).

SCUOLE PARTECIPANTI: 

I.S. Tecnico Professionale di Spoleto; Liceo Scientifico “G. Alessi” (PG); I.T.I.S. “Allevi Sangallo” di Terni; Licei statali “Angeloni” di Terni; I.I.S. “Marco Polo Bonghi” di Santa Maria degli Angeli; I.I.S. Professionale e Tecnico Commerciale “Casagrande Cesi” di Terni; I.I.S. “Casimiri” di Gualdo Tadino; Polo tecnico “Franchetti-Salviani” di Città di Castello; I.I.S. Artistica, Classica e Professionale “F. Gualterio” di  Orvieto; Liceo Scientifico Artistico Sportivo “G. Marconi” di Foligno; I.I.S. “G. Mazzatinti” di Gubbio; Liceo Statale “A. Pieralli” (PG); Liceo Scientifico e delle Scienze Applicate “Principe di Napoli” di Assisi; Istituto “Sansi-Leonardi-Volta” di Spoleto; Liceo “Sesto Properzio” di Assisi.

COMMISSIONE GIUDICATRICE:

Anna Martellotti, Delegato del Rettore all’orientamento per l’Ateneo di Perugia - presidente; Simona Tiberi, Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della Formazione - Segretario verbalizzante; Rosalia Monaco, Funzionario Ufficio Scolastico Regionale, delegato regionale per l’Orientamento.

 maturita premiati OK

Premiati Maturita dAteneo

Gli otto vincitore con il Rettore Moriconi e la professoressa Martellotti

Tavolo Maturita dAteneo

Un momento della cerimonia 

da sx Petruzzo e Zhou

Petruzzo con Zhou

Maturita Rettore

 

Perugia, 29 settembre

CONFERENZA STAMPA 

Firma e presentazione Unifacile Shopping per gli studenti dell’Università di Perugia

Palazzo Murena, mercoledì 1° ottobre 2014

Mercoledì 1° ottobre 2014, alle ore 10, è convocata una conferenza stampa per la firma della convenzione relativa UNIFACILE SHOPPING-PG, che prevede agevolazioni e sconti per studenti universitari negli acquisti in negozi ed esercizi commerciali di Perugia.

All’incontro con i giornalisti, che si terrà nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, interverranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi e il presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni.

Nel corso della conferenza stampa sarà firmata la convenzione che verrà illustrata ai giornalisti.

Perugia, 29 settembre

Domani, martedì 30 settembre, il Delegato Federico Rossi illustrerà i servizi e opportunità per gli studenti del Polo scientifico didattico di Terni

Un consistente pacchetto di servizi e di agevolazioni è stato attivato per gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia anche con interventi specifici per quelli del Polo Scientifico Didattico di Terni.

Per illustrarne le caratteristiche, le modalità di fruizione ed utilizzo, oltre che gli obiettivi, il professor Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti e coordinatore dei corsi di studio di Ingegneria Industriale di Terni, terrà un incontro a Terni, domani, martedì 30 settembre 2014, alle ore 10, nell’Aula 3 bis (ex DUEC) della sede di Ingegneria Industriale, a Pentima.

Il professor Rossi in particolare focalizzerà alcuni dei servizi attivati negli ultimi mesi nel capoluogo Ternano, che riguardano argomenti di grande rilevanza per la vita degli studenti sia locali sia fuorisede, ovvero la sanità, e gli sconti sugli acquisti, aule di aggregazione e trasporti.

All’incontro pubblico sono attesi tutti gli studenti del Corso di Laurea di Ingegneria di Terni, sia triennale che magistrale.

 

Perugia, 26 settembre

Il Rettore Moriconi presenterà a Narni UNIFACILE Shopping

Lunedì 29 settembre 2014 – ore 9,30

Lunedì 29 settembre, alle ore 9,30 nella sala del Camino di Palazzo Eroli a Narni, sarà presentato UNIFACILE Shopping, iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Perugia e concordata con le associazioni dei Commercianti a favore degli studenti iscritti ai corsi di laurea con sede  a Narni e Terni.

L’iniziativa sarà illustrata dal Rettore dell’Università di Perugia, Franco Moriconi, alla presenza del sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, degli assessori al Commercio ed alla Cultura del Comune di Narni, Marco De Arcangelis e Gianni Giombolini. Saranno presenti  e dei vertici provinciali della Confesercenti. Parteciperà ai lavori la professoressa Maria Caterina Federici coordinatrice del Corso di laurea in scienze per l’investigazione e la sicurezza

L’Ateneo di Perugia si è attivato per offrire le medesime agevolazioni anche agli studenti dei corsi che hanno sede nel capoluogo umbro.

Perugia, 26 settembre

Cerimonia conclusiva del concorso Maturità d’Ateneo. Consegna dei premi agli studenti e dei riconoscimenti alle scuole - Perugia (Galleria Nazionale dell’Umbria) - Lunedì, 29 settembre 2014 – ore 16 

La cerimonia conclusiva di ‘Maturità d’Ateneo’ si svolgerà lunedì 29 settembre 2014, alle ore 16, nella Sala Conferenze della Galleria Nazionale dell’Umbria, di Palazzo dei Priori a Perugia.

Vedrà il conferimento di premi agli 8 vincitori degli istituti di scuola media superiore del territorio regionale, che hanno aderito all’iniziativa. L’iniziativa, unica nel suo genere, è promossa dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale dell’Umbria nell’ambito del piano di promozione e di rilancio dell’attività di orientamento universitario voluto dal Rettore Franco Moriconi.

All’incontro, presieduto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi,  interverranno: Pro Rettore, Fabrizio Figorilli, Delegata all’Orientamento Anna Martellotti, il Direttore del Polo universitario di Terni Massimo Curini, il Direttore Generale dell’Ateneo Dante De Paolis, la Dirigente della Ripartizione Didattica Laura Paulucci, l’Assessore alla Cultura di Perugia Teresa Severini Lungarotti, il Direttore del Teatro Morlacchi Aldo Lorenzi e il Soprintendente ai beni culturali dell’Umbria Fabio De Chirico. E’ prevista la partecipazione degli assessori all’istruzione dei Comuni dove hanno sede le 15 scuole che hanno aderito all’iniziativa.

Maturità d’Ateneo ha preso avvio dal mese di aprile 2014.Nella prima fase a tutte le scuole superiori umbre è stata data la possibilità di indicare una rosa di studenti delle ultime classi, ai quali l’Università di Perugia ha offerto un servizio totalmente innovativo di co-tutela nella stesura della propria tesina di maturità. L’Università in tal modo ha voluto sottolineare il compito di raccordo con la realtà locale nonché la volontà di avviare un dialogo diretto con le scuole al fine di rafforzare il ruolo di erogatore di servizi nei confronti della popolazione studentesca regionale.

Nella seconda fase, a tutti gli studenti che hanno usufruito del servizio di co-tutela è stata data la possibilità di concorrere al premio che, sulla base della valutazione e selezione di una commissione, verrà consegnato nel corso della cerimonia di lunedì insieme agli attestati di partecipazione destinati alle scuole.  

Perugia, 26 settembre

Letizia Granieri, dottoranda nell’Ateneo di Perugia, ha ottenuto attestato di merito dall’Università di Roma Sapienza

Una giovane perugina ha ottenuto il riconoscimento “Donna, genere: Sapienza” dall’Università di Roma Sapienza, per essere rientrata tra le migliori laureate dell’Ateneo.

E’ la dottoressa Letizia Granieri, attualmente Dottoranda di ricerca dell’Università di Perugia al primo anno in Scienze e biotecnologie agrarie alimentari e ambientali. Nei giorni scorsi a Roma ha ritirato l’attestato di merito per essere rientrata nel ristretto gruppo delle migliori laureate dell’Università di Roma Sapienza, nel 2013. La dottoressa Granieri, infatti, ha conseguito il 22 ottobre 2013 nell’Ateneo romano la laurea magistrale in Biologia applicata alla ricerca biomedica, con votazione di 110/110 con Lode, discutendo la tesi sperimentale in genetica sul tema: “Identificazione del gene malattia di una nuova condizione  sindromica di gigantismo” (relatore esterno dott. Marco Tartaglia, relatore interno prof. Rosa Maria Corbo). Il lavoro della tesi è stato svolto dalla Granieri in 13 mesi presso l’Istituto superiore di Sanità di Roma.

Il riconoscimento è il risultato di una selezione tra le laureate della ‘Sapienza’ nell’anno 2013 con una tesi sperimentale, sulla base del voto di laurea, della media dei voti degli esami e alla conclusione del percorso nei tempi stabiliti.

Letizia Guarnieri nel luglio 2011 ha conseguito nell’Università di Perugia la laurea di primo livello in Scienze biologiche, con votazione 110/110 e lode.

Esterno Sapienza Letizia Granieri 1

Attestato  Letizia Granieri 1

Perugia, 25 settembre

Per la Notte europea della Ricerca Laboratori aperti al pubblico - Insieme ai ricercatori presente anche il Rettore Moriconi

Domani, venerdì 26 settembre la città di Perugia, in occasione di Sharper, vivrà la Notte europea dei ricercatori.

I laboratori scientifici già dal pomeriggio rimarranno aperti per dare la possibilità a tutti di vivere l’esperienza della ricerca. Il dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università degli Studi di Perugia incanterà i visitatori con il Vulcano lab, la Camera pulita, le Immagini dai Nanomondi e il Laser nel cuore della materia. Chimica, Biologia e Biotecnologie apriranno le porte di Chimica, Colore ed Energia e del Molab: la chimica delle opere d'arte. Uno straordinario viaggio nel mondo della ricerca, delle scoperte e nel lavoro dei ricercatori dell'Ateneo

Saranno in campo 60 ricercatori e insieme a loro il Magnifico Rettore Franco Moriconi, intenzionato a vivere i momenti salienti di questa notte eccezionale. Sarà presente, già dal pomeriggio, nei laboratori scientifici dell’Ateneo per incontrare e salutare i visitatori.

Al Centro Servizi Alessi di via Mazzini si alterneranno matematici, chimici, giuristi, medici e biologi. Dalle 17 alle 24 l'ex Sala Borsa Merci ospiterà incontri, dibattiti e conferenze, tutte trasmesse in diretta streaming audio e video dal media universitario perugino Radiophonica. La cifra degli incontri è quella di un linguaggio pop, capace di superare tecnicismi e complessità, per coinvolgere il pubblico nella costruzione del futuro della città. Si comincia alle 17.30 con Think Green, “la chimica degli esseri viventi come ispirazione per una nuova chimica verde”. Alle 19 Medicine for dummies, “il mondo della medicina raccontato da chi lo vive quotidianamente”. Alle 21 spazio a “Unexpected connections”, “la genetica esplorata da un medico e un giurista”. Alle 22.30 conclusione con Mu e teoremi, “quando la matematica aiuta la conservazione del patrimonio storico-culturale”. Un panorama ampio e variegato, per abbracciare tutte le sfaccettature e i temi, con i ricercatori che scendono in piazza per dialogare con i cittadini. A fare da ponte tra i laboratori e la strada saranno le passioni condivise, per la ricerca come per le cose comuni.

Un esempio di partecipazione e condivisione è l’European Run Night, la prima gara podistica in notturna per le vie del centro storico che partirà da piazza della Repubblica alle 20.30.

Il progetto - Sharper, che il 26 settembre coinvolgerà in contemporanea Perugia, Ancona e L'Aquila, è un progetto europeo cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Curie del programma Horizon 2020 ed è uno dei cinque progetti selezionati in Italia dalla Commissione.  

Perugia, 25 settembre

Il Rettore Moriconi presenterà a Narni UNIFACILE Shopping

Lunedì 29 settembre 2014 – ore 9,30

Lunedì 29 settembre, alle ore 9,30 nella sala del Camino di Palazzo Eroli a Narni, sarà presentato UNIFACILE Shopping, iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Perugia e concordata con le associazioni dei Commercianti a favore degli studenti iscritti ai corsi di laurea con sede  a Narni e Terni.

L’iniziativa sarà illustrata dal Rettore dell’Università di Perugia, Franco Moriconi, alla presenza del sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, degli assessori al Commercio ed alla Cultura del Comune di Narni, Marco De Arcangelis e Gianni Giombolini, e dei vertici provinciali della Confesercenti. Parteciperà ai lavori la professoressa Maria Caterina Federici coordinatrice del Corso di laurea in scienze per l’investigazione e la sicurezza

Secondo il Presidente di Confesercenti, Italo Federici, che ha collaborato ad organizzare l’incontro l’iniziativa dell’Università di Perugia oltre a favorire gli studenti universitari attraverso l’applicazione di sconti e agevolazioni nelle diverse tipologie di spesa ha anche lo scopo di  rilanciare lo shopping nei Centri storici e in quello che si può definire un “centro commerciale naturale”.

I negozi che hanno aderito all’iniziativa esporranno una vetrofonia UNIFACILE SHOPPING, esercizio commerciale convenzionato.

L’Ateneo di Perugia si è attivato per offrire le medesime agevolazioni anche agli studenti dei corsi che hanno sede nel capoluogo umbro.

Perugia, 25 settembre

Cerimonia conclusiva del concorso Maturità d’Ateneo - Consegna dei premi agli studenti e dei riconoscimenti alle scuole

Perugia (Galleria Nazionale dell’Umbria) Lunedì, 29 settembre 2014 – ore 16

Lunedì 29 settembre 2014 è in programma la cerimonia conclusiva di ‘Maturità d’Ateneo’ l’iniziativa, unica nel suo genere, promossa dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale dell’Umbria nell’ambito del piano di promozione e di rilancio dell’attività di orientamento universitario voluto dal Rettore Franco Moriconi.

Le cerimonia di lunedì si terrà alle ore 16 nella Sala Conferenze della Galleria Nazionale dell’Umbria, di Palazzo dei Priori a Perugia, per il conferimento dei premi di Maturità d’Ateneo’ agli 8 vincitori degli istituti di scuola media superiore del territorio regionale, che hanno aderito all’iniziativa. L’Incontro sarà presieduto dal Magnifico Rettore Franco Moriconi,  saranno presenti: Pro Rettore, Fabrizio Figorilli, Delegata all’Orientamento Anna Martellotti, il Direttore del Polo universitario di Terni Massimo Curini, il Direttore Generale  Dante De Paolis, la Dirigente della Ripartizione Didattica Laura Paulucci, l’Assessore alla Cultura di Perugia Teresa Severini Lungarotti, il Direttore del Teatro Morlacchi Aldo Lorenzi e il Soprintendente ai beni culturali dell’Umbria Fabio De Chirico. Inoltre, è prevista la partecipazione degli assessori all’istruzione dei Comuni dove hanno sede le 15 scuole che hanno aderito all’iniziativa.

Maturità d’Ateneo ha preso avvio dal mese di aprile 2014.

Nella prima fase a tutte le scuole superiori umbre è stata data la possibilità di indicare una rosa di studenti delle ultime classi, ai quali l’Università di Perugia ha offerto un servizio totalmente innovativo di co-tutela nella stesura della propria tesina di maturità. L’Università in tal modo ha voluto sottolineare il compito di raccordo con la realtà locale nonché la volontà di avviare un dialogo diretto con le scuole al fine di rafforzare il ruolo di erogatore di servizi nei confronti della popolazione studentesca regionale.

Nella seconda fase, a tutti gli studenti che hanno usufruito del servizio di co-tutela è stata data la possibilità di concorrere al premio che, sulla base della valutazione e selezione di una commissione, verrà consegnato nel corso della cerimonia di lunedì insieme agli attestati di partecipazione destinati alle scuole.  

Perugia, 24 settembre

Il Rettore Franco Moriconi apre il nuovo ciclo di “Speciale Università”, il programma televisivo in onda su Tef Channel

Giovedì  25 settembre 2014, alle ore 21.30, si apre la nuova stagione del programma televisivo Speciale Università in onda su Tef Channel  canale 12 del digitale terrestre e canale 836 di Sky.

Il ciclo di trasmissioni, condotte da Cristina Castellano, verrà inaugurato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi che presente in studio parlerà della situazione delle Università italiane e di quella di Perugia, in particolare, delle novità e delle opportunità che l’Ateneo offre sul piano dei corsi e dei servizi.

La puntata, inoltre, sarà dedicata alla presentazione dell'evento "Sharper: notte europea dei Ricercatori". Saranno presenti in studio Leonardo Alfonsi di Psiquadro e presidente di Eusea, European Science Events Association, e il professore Andrea Velardi, delegato del Magnifico Rettore dell'Università di Perugia per il settore Comunicazione della cultura scientifica.

La puntata verrà replicata martedì 30 settembre 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 26 settembre

I servizi e opportunità per gli studenti del Polo scientifico didattico di Terni, martedì 30 settembre in un incontro illustrativo con il Delegato Federico Rossi

Un consistente pacchetto di servizi e di agevolazioni è stato attivato per gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia anche con interventi specifici per quelli del Polo Scientifico Didattico di Terni.

Per illustrarne le caratteristiche, le modalità di fruizione ed utilizzo, oltre che gli obiettivi, il professor Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti e coordinatore dei corsi di studio di Ingegneria Industriale di Terni, terrà un incontro a Terni,  martedì 30 settembre 2014, alle ore 10, nell’Aula 3 bis (ex DUEC) della sede di Ingegneria Industriale, a Pentima. Il professor Rossi in particolare focalizzerà alcuni dei servizi attivati negli ultimi mesi nel capoluogo Ternano, che riguardano argomenti di grande rilevanza per la vita degli studenti sia locali sia fuorisede, ovvero la sanità, e gli sconti sugli acquisti, aule di aggregazione e trasporti. All’incontro pubblico sono attesi tutti gli studenti del Corso di Laurea di Ingegneria di Terni, sia triennale che magistrale.

Perugia, 23 settembre

Successo per il quarto workshop estivo della Scuola di Paleoantropologia di Perugia organizzato in Tanzania, nelle Gole di Olduvai, sito unico al mondo per lo studio dell’evoluzione umana 

Si è concluso il quarto workshopin Tanzania, nelle Gole di Olduvai, organizzato dalla Scuola di Paleoantropologia dell’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l’Università di Dar es Salaam, la più grande città del Paese africano. Al campo, durato due settimane, hanno partecipato quindici studenti, provenienti da tutta Italia, che hanno avuto l’occasione di lavorare in uno dei siti paleoantropologici più importanti al mondo, fonte di scoperte straordinarie, come i primi resti di Homo habilis e il cranio di Paranthropus boisei, che è il più completo cranio di un australopiteco mai rinvenuto.

“Un’edizione di grandissimo successo, sia dal punto di vista dell’offerta educativa per i partecipanti, sia per quanto riguarda il consolidamento dei rapporti con le istituzioni locali – spiegano i professori Marco Cherin (Dipartimento di Fisica e Geologia) e Angelo Barili (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici) dell’Ateneo di Perugia che hanno guidato la spedizione -. Abbiamo avuto l’opportunità di incontrare l’Onorevole K.S. Telele, Ministro delle Risorse Faunistiche della Repubblica Unita di Tanzania, e numerosi dirigenti della Ngorongoro Conservation Area Authority (NCAA), l’ente governativo che gestisce l’incredibile area protetta di cui le Gole di Olduvai fanno parte. Questi incontri istituzionali hanno notevolmente rafforzato l’importanza della presenza perugina a Olduvai, luogo in cui finora nessun gruppo di ricerca italiano aveva avuto accesso”.

Durante l’incontro, l’Università di Perugia ha ufficialmente donato alla NCAA un poster con gli uccelli delle Gole di Olduvai, un utile strumento per i numerosissimi bird-watcher che frequentano quelle aree per scopi turistici.

L’edizione 2014 del field-workshop in Tanzania, che si è concluso di recente, ha goduto quest’anno anche del contributo di sponsor privati umbri, come la Centoboschi Snc di Gubbio.

Gli organizzatori della Scuola di Paleoantropologia sono già al lavoro per la programmazione della prossima edizione che festeggerà, in febbraio, i suoi primi cinque anni e che punta a richiamare a Perugia numerosi allievi da tutta Italia.

Nel corso del 2015 sarà inoltre presentato Chi siamo?, documentario sulle Gole di Olduvai, prodotto dalla Scuola di Paleoantropologia e realizzato da Le Fucine Art&Media di Perugia.

La Scuola di Paleantropologia è un progetto organizzato dal Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia, in collaborazione con il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria. La Scuola si compone di una sessione teorica, che si tiene ogni anno alla fine di febbraio a Perugia, e una sessione pratica in Tanzania.

Durante la prima fase, per una settimana, i partecipanti hanno l’opportunità di frequentare lezioni tenute dai più affermati docenti italiani e stranieri di paleoantropologia e discipline correlate (antropologia molecolare, paleontologia dei vertebrati, geologia del Quaternario, archeologia preistorica, archeozoologia). L’eccezionale offerta formativa della Scuola e lo sforzo del comitato organizzatore di mantenere basse le quote d’iscrizione (anche grazie al contributo di ADiSU, che annualmente mette a disposizione dei partecipanti le proprie strutture abitative e di ristorazione) hanno fatto sì che la Scuola in breve tempo si sia affermata come punto di riferimento nazionale per l’approfondimento delle tematiche relative all’evoluzione umana.

Fig 1rFig. 1 Calco di OH5, cranio completo dell’australopiteco Paranthropus boisei rinvenuto nelle Gole di Olduvai nel 1959 e datato a circa un milione e mezzo di anni (fonte: www.uciencia.uma.es).

Fig 2r

Fig. 2 Gli organizzatori del field-workshop Marco Cherin e Angelo Barili (Università di Perugia) donano alla Ngorongoro Conservation Area (due dirigenti a sinistra) e al Ministro Telele (a destra, con il colorato bastone rituale Maasai in mano) un poster per il riconoscimento degli uccelli delle Gole di Olduvai.

Fig 3

Fig. 3 Foto di gruppo dei partecipanti al quarto field-workshop della Scuola di Paleoantropologia di Perugia nelle Gole di Olduvai, assieme a ricercatori e studenti dell’Università di Dar es Salaam e alcuni rappresentanti della comunità Maasai.

Perugia, 23 settembre

Il Coro dell’Università di Perugia debutta all’Arena di Verona con lo spettacolo “L'opera è... la Grande Bellezza!” 

Il Coro dell'Università degli Studi di Perugia, diretto dai maestri Francesco Andreucci e Marta Alunni Pini, parteciperà allo spettacolo “L'opera è... la Grande Bellezza!” in programma all’Arena di Verona giovedì 25 settembre 2014 (ore 21.15);  accompagnerà artisti di fama mondiale come il soprano Maria Guleghina, il baritono Carlo Guelfi e il tenore Josè Cura, interpretando alcune fra le più belle pagine d'opera  tratte da Tosca, Traviata, Turandot, Nabucco. “Sarà una serata speciale dedicata alla lirica ed alle sue ‘stelle’ e  il gruppo di cantori dell'Università di Perugia sarà il primo coro umbro a calcare l'Arena di Verona, tempio della musica e del melodramma italiano – dice il dottor Sandro Azzarelli, presidente della corale accademica -. Un’esperienza che ci apprestiamo a vivere con grande responsabilità e con orgoglio, fieri di rappresentare l’Umbria, la città di Perugia, la Fondazione PerugiAssisi 2019 di cui il Coro è Socio partecipante e soprattutto di portare in alto il nome della nostra storica Università degli Studi di Perugia”. Il Coro perugino si esibirà insieme al Coro del Teatro Regio di Parma ed al Coro dell'Università di Modena e Reggio Emilia (coinvolta nel concerto da Perugia come coro "gemellato"), accompagnati dalla Filarmonica A.Toscanini di Parma.

 CORO 25 SALA NOTARI r

Perugia, 18 settembre

CONFERENZA STAMPA - Martedì 23 settembre 2014 – ore 11.30 - Perugia, Sala Rossa del Comune. Presentazione progetto Sharper e la Notte europea dei Ricercatori 

Domani, martedì 23 settembre 2014, alle ore 11.30, nella Sala Rossa del Comune di Perugia, si terrà la conferenza stampa di presentazione del programma di Sharper, la Notte europea dei Ricercatori che il 26 settembre 2014 coinvolgerà, in contemporanea, tre città universitarie (Perugia, L'Aquila e Ancona) con oltre 60 eventi in cartellone e della European Run Night, la prima corsa podistica per le vie del centro storico del capoluogo umbro dedicata ai ricercatori.


All’incontro con i giornalisti nella Sala Rossa interverranno Leonardo Alfonsi di Psiquadro e presidente di Eusea, European Science Events Association, il professor Andrea Velardi, delegato del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia per il settore Comunicazione della cultura scientifica, Pasquale Lubrano, direttore sezione Infn di Perugia, Maria Teresa Severini, assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Rossella Biagi, station manager di Radiophonica, e i rappresentanti della Fondazione Perugia2019. Il progetto. In nome delle passioni, SHARPER rende la ricerca un evento di richiamo, la avvicina al pubblico di ogni età e crea un circuito virtuoso tra le tre città del Centro Italia che nel 2015 si scambieranno le attività e le esperienze, come in un carosello di eventi e ricercatori. 

Il progetto SHARPER è coordinato da Psiquadro, società no profit per la comunicazione della scienza, e realizzato dall'Università di Perugia, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l'Università Politecnica delle Marche nelle città di Perugia, L'Aquila e Ancona con la collaborazione di numerosi Istituti di ricerca, tra i quali l'Università dell'Aquila e Il Gran Sasso Science Institute, le associazioni di cittadini, le città e le tre regioni: Umbria, Marche e Abruzzo. 

Perugia, 18 settembre

Firmato accordo Ateneo-Sulga prevede sconti a studenti, familiari e personale sui biglietti per collegamenti fuori regione

Stamani è stata firmata una convenzione tra l’Ateneo e la Società di trasporti Sulga che prevede agevolazioni nel servizio di trasporto per tratte fuori regione, di cui possono fruire gli studenti iscritti all’Università di Perugia, ma anche i genitori e parenti di primo grado dei giovani che studiano in Umbria, oltre al personale docente e non docente. In tal modo il ‘pacchetto’ dei servizi agli studenti dell’Università degli Studi di Perugia si arricchisce di nuove opportunità.

L’accordo è stato sottoscritto dal Magnifico Rettore Moriconi e da Guido Remo Gioia, Amministratore delegato della Sulga, azienda di trasporto interregionale con sede a Perugia.

L’intesa consente ai beneficiari di fruire di sconti, pari al 25%, sui biglietti delle tratte extraregionali servite dalla Sulga, per e da: Napoli, Pompei, Roma, Aeroporto di Fiumicino, Cesena, Forlì e Ravenna.

“I servizi che l’Ateneo garantisce oggi ai suoi studenti – ha rilevato il Rettore – sono un pacchetto consistente e tale da rendere la vita degli universitari a Perugia più accogliente e di migliore qualità. In questa fase, oltre a prevedere il concreto utilizzo dei servizi e delle agevolazioni agli studenti, siamo impegnati a dare un’informazione capillare e che raggiunga tutti i soggetti interessati; prevediamo l’utilizzo della rete Internet, in particolare attraverso il portale dell’Università. Nel prossimo futuro, inoltre, ritengo opportuno prevedere un guida cartacea con tutti i servizi destinati agli studenti che dovremmo pubblicare in coincidenza con l’inizio dell’anno accademico, data entro la quale intendo presentare l’iniziativa in un incontro pubblico con gli studenti”.

Il dottor Gioia ha espresso la soddisfazione dell’Azienda per l’accordo con l’Università: “Con entusiasmo ho siglato il documento volendo esprimere tutta la vicinanza all’Ateneo e alla città di Perugia dove la nostra azienda  è nata e opera. Siamo soddisfatti di dare un contributo concreto per rendere migliore e più accogliente la città e il suo Ateneo, ben sapendo che questa convenzione rappresenta anche un’opportunità  per incrementare i viaggiatori nelle corse dei nostri bus e, quindi, il budget della Sulga”.

Il prof. Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti, ha ricordato il lavoro svolto dalla scorsa primavera che ha consentito l’attivazione di nuovi servizi: l’assistenza sanitaria per gli studenti fuori sede, sia a Perugia che a Terni; l’intesa con la Regione Umbria e con la società di trasporto urbano e regionale (Umbria Mobilità Esercizio) grazie alla quale sono migliorate le agevolazioni agli abbonamenti ed estese a tutti gli studenti nelle sedi universitarie della regione;  a Terni  gli universitari del Polo didattico, mediante  ‘UNIFACILESHOPPING’, possono ottenere sconti sui negozi ed esercizi convenzionati che espongono il logo (un’opportunità prevista anche a Perugia dove presto sarà attivata); pochi giorni fa l’accordo con l’Ordine degli avvocati di Perugia per garantire agli studenti universitari consulenze e assistenza legale.

La convenzione odierna con la Sulga integra e completa le agevolazioni nei trasporti anche per collegamenti su tratte fuori regione, avendo lo scopo di facilitare i contatti dell’Ateneo con i giovani e le loro famiglie fuori sede, a conferma di un’antica tradizione che vede l’Università di Perugia con un alto numero di studenti provenienti da altre regioni.

Il Mobility manager dell’Ateneo di Perugia, dottor Massimo Lacquaniti, ha evidenziato che l’intesa con la Sulga parte subito. “A questo scopo – ha detto Lacquaniti - sono state concordate le modalità per identificare gli aventi diritto agli sconti che, oltre agli studenti, riguardano i loro familiari con parentela di primo grado, personale docente e non docente dell’Ateneo, e anche studenti stranieri che, se pure temporaneamente, frequentano corsi universitari dell’Università di Perugia, a cominciare dagli studenti Erasmus”.    

L’Associazione Culturale e di promozione sociale ‘Fuori Sede’, in contemporanea con la firma Università-Sulga,  ha presentato il progetto“Back Home”.  Nell’ottica di offrire nuove agevolazioni agli studenti dell’Università degli Studi di Perugia e dell’Università per Stranieri, provenienti da fuori regione e rendere meno gravoso il collegamento con i loro territori, l’Associazione ha stipulato convenzioni con i principali vettori delle linee interregionali collegati con Perugia.  Le aziende di trasporto che hanno aderito all’iniziativa sono 8 e coprono gran parte del territorio nazionale, con sconti che variano dal 10% al 33%.

 Al servizio è dedicato portale su internet all’indirizzo: www.fuorisedeperugia.it

da sx Moriconi e Gioia

da sx: Moriconi e Gioia

da sx Moriconi e Gioia 3 v

da sx: Moriconi e Gioia

da sx Moriconi e Gioia 4

da sx: Moriconi e Gioia

da sx Rossi Moriconi Gioia Lacquaniti v

da sx: Rossi, Moriconi, Gioia, Lacquaniti

da sx Rossi Moriconi Gioia Lacquaniti 2

da sx: Rossi, Moriconi, Gioia, Lacquaniti

 

Perugia, 18 settembre

Incontro all’Orto medievale per scoprire come mangiare e curarsi con le piante - Venerdì 19 settembre 2014, ore 21.30

Domani sera, venerdì 19 settembre 2014, è in programma "Una notte per illuminare il medioevo: mangiare e curarsi con le piante",  una visita guidata notturna nell’Orto medievale alla scoperta dell'alimentazione e della medicina dei secoli passati.

L’iniziativa, promossa dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), si terrà dalle ore 21.30 alle ore 23.30 all'Orto Medievale di San Pietro.

Si svolgerà a gruppi di 15 persone, non è necessaria la prenotazione; l’appuntamento all'ingresso secondario dell'Orto medievale, a Borgo XX Giugno in prossimità di Porta San Costanzo. E’il terzo e conclusivo appuntamento dopo quelli che si sono svolti l’11 aprile e il 16 maggio di quest’anno

Descrizione: Come si mangiava e come ci si curava nel medioevo? La visita notturna all’Orto medievale chiarirà due aspetti fondamentali della vita quotidiana di tutti i tempi e di tutte le culture: il cibo e la salute. Vedremo, torce alla mano, come due antiche teorie derivate dalla medicina antica: la teoria delle segnature e la teoria galenica degli umori, condizionarono l’esistenza delle persone fino a poche generazioni fa. Scopriremo infine quanto recenti siano le basi delle medicina e della dietetica come le conosciamo oggi.

Destinatari: Famiglie, turisti e appassionati.

La manifestazione rientra nell’ambito del programma delle attività di “UmbriaScienza”  per il 2014. Il Cams – Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università degli Studi di Perugia è uno dei “nodi” di UmbriaScienza – La rete regionale della comunicazione scientifica: un sistema di eventi, musei e istituzioni come motore culturale del territorio, basato su conoscenze scientifico-tecnologiche e cultura dell’innovazione.

Il gruppo che propone UmbriaScienza è formato da: Psiquadro (Società cuore operativo del Perugia Science Fest), Post (Perugia Officina per la Scienza e la Tecnologia – Primo centro della scienza  fondato a Perugia nel 2003 e attivo nella didattica e diffusione delle scienze), ITIS A. Volta e Planetario Ignazio Danti (Unica scuola di Istruzione superiore Umbra 2.0 che include il Planetario I. Danti), Comune di Terni (promuove attività di comunicazione della Scienza attraverso il progetto Terni in scienza rivolto in particolare al mondo scolastico ma anche al pubblico in genere), Associazione Gurdulù ONLUS (Associazione fondata nel 2002 che conduce da anni attività di comunicazione della scienza in Umbria).

Perugia, 17 settembre

Incontro scientifico sui farmaci in reumatologia: cosa è cambiato e cosa cambierà nel prossimo futuro

Perugia (Scuola di Medicina) - venerdì, 19 settembre 2014

Per fare il punto sui nuovi metodi di trattamentro terapeutico e farmacologico delle malattie reumatiche è stato promosso il convegno che si terrà a Perugia venerdì 19 settembre 2014 presso la Scuola di Medicina dell’Università di Perugia. L’organizazzione scientifica dell’incontro è curata  dal prof. Roberto Gerli, delegato della Società Italiana di Reumatologia, in collaborazione con il prof. Carlo Riccardi, Past-President della Società Italiana di Farmacologia, e con la partecipazione della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera.

Nella prima sessione saranno trattate le novità che i farmaci biotecnologici hanno apportato nelle diverse patologie reumatiche, mentre nella seconda sessione si dibatterà sul significato e sull’impatto clinico-terapeutico ed economico dei farmaci biosimilari. Oltre ai medici specialisti e farmacisti è prevista la partecipazione dei pazienti afferenti all’Associazione malati reumatici di Umbria e Toscana, dei direttori generali di alcune aziende ospedaliere di Umbria e Toscana e dei direttori generali degli assessorati alla Sanità delle due Regioni.

Perugia, 17 settembre 

Mangiare e curarsi con le piante, incontro notturno all’Orto medievale - Venerdì 19 settembre 2014, ore 21.30

Venerdì 19 settembre 2014 è in programma "Una notte per illuminare il medioevo: mangiare e curarsi con le piante",  una visita guidata notturna nell’Orto medievale alla scoperta dell'alimentazione e della medicina dei secoli passati.

L’iniziativa, promossa dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), si terrà dalle ore 21.30 alle ore 23.30 all'Orto Medievale di San Pietro. Si svolgerà a gruppi di 15 persone, non è necessaria la prenotazione; l’appuntamento all'ingresso secondario dell'Orto medievale, a Borgo XX Giugno in prossimità di Porta San Costanzo.

Si tratta del terzo e conclusivo appuntamento dopo quelli che si sono svolti l’11 aprile e il 16 maggio di quest’anno

Descrizione: Come si mangiava e come ci si curava nel medioevo? La visita notturna all’Orto medievale chiarirà due aspetti fondamentali della vita quotidiana di tutti i tempi e di tutte le culture: il cibo e la salute. Vedremo, torce alla mano, come due antiche teorie derivate dalla medicina antica: la teoria delle segnature e la teoria galenica degli umori, condizionarono l’esistenza delle persone fino a poche generazioni fa. Scopriremo infine quanto recenti siano le basi delle medicina e della dietetica come le conosciamo oggi.

Destinatari: Famiglie, turisti e appassionati.

La manifestazione rientra nell’ambito del programma delle attività di “UmbriaScienza”  per il 2014. Il Cams – Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell’Università degli Studi di Perugia è uno dei “nodi” di UmbriaScienza – La rete regionale della comunicazione scientifica: un sistema di eventi, musei e istituzioni come motore culturale del territorio, basato su conoscenze scientifico-tecnologiche e cultura dell’innovazione.

Il gruppo che propone UmbriaScienza è formato da: Psiquadro (Società cuore operativo del Perugia Science Fest), Post (Perugia Officina per la Scienza e la Tecnologia – Primo centro della scienza  fondato a Perugia nel 2003 e attivo nella didattica e diffusione delle scienze), ITIS A. Volta e Planetario Ignazio Danti (Unica scuola di Istruzione superiore Umbra 2.0 che include il Planetario I. Danti), Comune di Terni (promuove attività di comunicazione della Scienza attraverso il progetto Terni in scienza rivolto in particolare al mondo scolastico ma anche al pubblico in genere), Associazione Gurdulù ONLUS (Associazione fondata nel 2002 che conduce da anni attività di comunicazione della scienza in Umbria).

Perugia, 16 settembre 

Istituito servizio di “Counseling Legale” gratuito per studenti con la firma della convenzione fra Università e Ordine degli Avvocati di Perugia 

Un nuovo servizio per gli studenti dell’Ateneo di Perugia, dalle caratteristiche inedite in Italia, grazie alla convenzione firmata oggi pomeriggio fra l’Università degli Studi e l’Ordine degli Avvocati di Perugia che istituisce il servizio di “Counseling Legale” gratuito per tutti gli studenti iscritti.

L’accordo è stato siglato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e dall’avvocato Carlo Orlando, presidente dell’Ordine degli Avvocati; intende fornire, gratuitamente, assistenza e consulenza a tutti gli studenti, in particolare ai fuori sede, perché possano affrontare al meglio i problemi di ogni giorno: dalle controversie per gli affitti alle problematiche di interpretazioni normative e, più in generale, i pareri che un legale è in grado di fornire. L’accordo non prevede assistenza legale in tribunale, ma i servizi consistono nell’assicurare agli studenti pareri e consulenze.

“Saranno forniti nella sede dell’Ordine almeno due volte al mese – ha detto il presidente Orlando –  e verrà garantito dai consiglieri dell’Ordine a sottolineare la nostra volontà di metterci a disposizione dell’Ateneo e degli studenti”.

“L’obiettivo finale, che ha ispirato anche l’accordo odierno – ha detto il Rettore Moriconi -, è quello di creare per gli studenti dell’Università un ambiente sano e accogliente, secondo le giuste aspirazioni di coloro che scelgono Perugia  quale sede per svolgere la loro carriera universitaria”.

Dall’uso di questo nuovo servizio che ne faranno gli studenti nella prima fase di applicazione si potrà valutare la necessità o meno di aumentare in futuro i giorni e gli orari dello sportello. L’iniziativa di suggerire al Rettore questa convenzione è stata del prof. Federico Rossi, delegato per i servizi agli studenti, che ha raccolto le richieste e i desideri degli universitari e continuerà a farlo anche in futuro per mettere in campo tutte le attività e i servizi utili a migliorare le condizioni di accoglienza e di vita degli studenti.

Il servizio di “Counseling Legale” viene erogato a tutti gli iscritti all’Università di Perugia, previo riconoscimento mediante il libretto universitario, nella sede dell’Ordine degli Avvocati di Perugia (Palazzo di Giustizia, Piazza Matteotti, Perugia) nei giorni 2° e 4° lunedì di ogni mese, tra le ore 10.30  e le 12.30.

La convenzione ha durata di un anno e potrà essere rinnovata previo accordo espresso tra le parti contraenti.

da sx Franco Moriconi Carlo Orlando

da sx Franco Moriconi Carlo Orlando 2

Perugia, 16 settembre 

Meeting annuale degli esperti italiani in Informatica teorica al Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università. Perugia, 17 - 19 settembre 2014

Gli esperti italiani in Informatica Teorica si incontrano a Perugia per il loro meeting annuale. Dal 17 al 19 settembre 2014, l'Università degli Studi di Perugia, nell'Aula 3 del Dipartimento di Matematica e Informatica, ospiterà la conferenza italiana in Informatica Teorica
(ICTCS 2014).

Organizzato sotto gli auspici dell’associazione Europea di Informatica Teorica, l'evento rappresenta il principale appuntamento annuale per gli accademici di questo settore scientifico-disciplinare. Coordinato dai professori Stefano Bistarelli e Andrea Formisano, raccoglie un autorevole comitato scientifico costituito da membri appartenenti ai principali centri di ricerca e università italiani, istituzioni da cui provengono i sessanta ricercatori partecipanti all'incontro perugino.

“Il meeting ha lo scopo di discutere vari aspetti in diversi settori dell’Informatica teorica – spiegano Bistarelli e Formisano -; in particolare la sessione pomeridiana di giovedì 18 settembre, che si svolgerà all'Auditorium Santa Cecilia in via Fratti, costituirà il ‘Memorial’ in onore del professor Alberto Bertoni, uno dei padri dell’Informatica Teorica in Italia e dei fondatori del Capitolo Italiano della Associazione Europea di Informatica Teorica – EATCS”.

Perugia, 15 settembre

Incontro nell’Aula Magna di Agraria su: “Giardino e Convivio”

Perugia, 16 settembre 2014 – ore 15,30

Domani, martedì 16 settembre 2014, alle 15.30, nell’Aula magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, si terrà un incontro su “Giardino e Convivio”, il giardino in Umbria tra musica e letteratura.

 L'incontro si dividerà in due tempi: una prima parte, più scientifica, vedrà la presentazione di due casi particolari, entrambi umbri: un giardino modello, allestito nel Seicento rispetto dei dettami trovati in un testo guida di tre secoli prima (Marco Maovaz); e la villa di Plinio il Giovane, riferimento classico per le ville future (Paolo Braconi). Nella seconda parte si cercherà di dare al pubblico la sensazione di calarsi in un giardino cortese, attraverso l'illustrazione della produzione letteraria delle corti medievali, a partire da quella di Federico II, che verrà accompagnata da una performance artistica di tre musicisti.

Alle 15,30 è in programma il saluto di Cristina Galassi (Direttore Cams). L’incontro, presentato da Alessandra Panzanelli, rientra nell'ambito delle attività di promozione delle biblioteche universitarie, in questo caso Agraria, con la presentazione di queste strutture come luoghi di divulgazione della ricerca scientifica. La giornata nasce da una collaborazione tra il Centro Servizi Bibliotecari, e il Centro d'Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), con il patrocinio dell'Associazione Italiana Biblioteche (AIB) Sezione Umbria e rientra nel coordinamento MAB (Musei Archivi Biblioteche) Umbria.

Perugia, 15 settembre

I rifiuti possono diventare una miniera di materie prime, progetto innovativo messo a punto dai ricercatori di Ingegneria e da TSA 

Il gruppo di ricerca coordinato dal professor Francesco Di Maria (Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia) in collaborazione con il partner tecnologico TSA spa presenterà a Magione (19 - 21 settembre 2014), in occasione della manifestazione Echogreen, i primi risultati del progetto Europeo LIFE+ EMaRES che vede coinvolti la Regione Umbria, il Comune di Magione e la GESENU.

Il progetto EMaRES introduce nuovi approcci tecnologici, metodologici e di processo nella gestione dei rifiuti. Il riciclo della materia contenuta in essi non ha più solo il fine di ridurre il consumo di materie prime a tutto vantaggio dell’ambiente, ma diventa una “miniera” dalla quale poter estrarre materie prime rare, preziose e strategiche per l’industria soprattutto quella ad elevato contenuto tecnologico.

“L’occidente, da una parte, ha una forte dipendenza dall’estero di materiali quali terre rare e metalli preziosi molto utilizzati nella produzione di apparati elettrici ed elettronici, dall’altra detiene gran parte del mercato dei rifiuti di questi beni – spiega il professor Di Maria -. Questi rifiuti rappresentano la miniera dalla quale estrarre la materie prime necessarie alle industrie. Per questo scopo EMaRES con TSA ha messo in campo la RICIMOBILE, una ricicleria mobile che consentirà di incrementarne la raccolta andando incontro ai cittadini che sono e rimangono fra gli attori principali del sistema di gestione integrata dei rifiuti.  Per quanto riguarda le raccolte degli altri rifiuti si intende passare dal concetto di ‘differenziata’ a quello di ‘selezionata’ per incrementare ulteriormente le già elevate percentuali raggiunte da TSA di rifiuti effettivamente riciclati rispetto a quelli raccolti come nel caso del vetro, della carta e della plastica”.

In quest’ottica si colloca l’iniziativa “tracciamoli” ovvero l’introduzione di un sistema tecnologico/informatico di tracciabilità messo a punto da TSA in grado di identificare la provenienza dei diversi flussi che potrebbe rappresentare anche un utile strumento per eventuali misure incentivanti i cittadini più virtuosi.

Anche i rifiuti indifferenziati e la frazione organica rappresentano una fonte di materie prime e di energia che verranno estratte mediante l’ottimizzazione di apposite tecnologie e processi innovativi già in possesso del partner GESENU.

Solo ciò che rimane al termine  di questo ciclo di gestione verrà inviato a smaltimento finale in discariche gestite secondo un approccio innovativo contribuendo così al raggiungimento di un più elevato livello di sostenibilità economica ed ambientale di tutto il ciclo di gestione dei rifiuti.

Perugia, 12 settembre

“Giardino e Convivio”, incontro nell’Aula Magna di Agraria

Perugia, 16 settembre 2014 – ore 15,30

Il giardino come luogo di produzione e di consumo letterario, così si può riassumere il tema dell'incontro in programma  martedì 16 settembre 2014, alle 15.30, nell’Aula magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, all’interno dello splendido  complesso monumentale dell'Abbazia di San Pietro nella quale si possono trovare, parlando di giardini, esempi eccellenti.

L'incontro si dividerà in due tempi: una prima parte, più scientifica, vedrà la presentazione di due casi particolari, entrambi umbri: un giardino modello, allestito nel Seicento rispetto dei dettami trovati in un testo guida di tre secoli prima (Marco Maovaz); e la villa di Plinio il Giovane, riferimento classico per le ville future (Paolo Braconi). Nella seconda parte si cercherà di dare al pubblico la sensazione di calarsi in un giardino cortese, attraverso l'illustrazione della produzione letteraria delle corti medievali, a partire da quella di Federico II, che verrà accompagnata da una performance artistica di tre musicisti.

L'incontro, aperto con il saluto di Cristina Galassi (Direttore Cams) e presentato dal Alessandra Panzanelli, rientra nell'ambito delle attività di promozione delle biblioteche universitarie, in questo caso Agraria, con la presentazione di queste strutture come luoghi di divulgazione della ricerca scientifica. La giornata nasce da una collaborazione tra il Centro Servizi Bibliotecari, di cui fa parte la biblioteca, e il Centro d'Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), con il patrocinio dell'Associazione Italiana Biblioteche (AIB) Sezione Umbria e rientra nel coordinamento MAB (Musei Archivi Biblioteche) Umbria.

Perugia, 12 settembre

I nuovi trattamenti delle malattie reumatiche - Convegno alla Scuola di Medicina e Chirurgia

Perugia, venerdì 19 settembre 2014 

Importante convegno scientifico alla Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Perugia in programma venerdì 19 settembre 2014 nella sede presso il Polo Unico a Sant’Andrea delle Fratte. Medici e scienziati si confronteranno sul tema: “Farmaci biotecnologici e biosimilari in reumatologia: cosa è cambiato in questi anni e cosa cambierà nei prossimi anni”.

L’organizzazione scientifica è curata dal prof. Roberto Gerli, delegato della Società Italiana di Reumatologia, in collaborazione con il prof. Carlo Riccardi, Past-President della Società Italiana di Farmacologia, e con la partecipazione della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera.

Nella prima sessione verranno trattate le novità che i farmaci biotecnologici hanno apportato nelle diverse patologie reumatiche, mentre nella seconda sessione si dibatterà sul significato e sull’impatto clinico-terapeutico ed economico dei farmaci biosimilari.

L’evento vedrà la partecipazione, oltre che di medici specialisti e farmacisti, anche dei pazienti afferenti all’Associazione Malati Reumatici di Umbria e Toscana, dei direttori generali di alcune aziende ospedaliere di Umbria e Toscana e dei direttori generali degli assessorati alla Sanità delle due regioni.

La Reumatologia è una disciplina medica altamente complessa comprendente patologie localizzate e sistemiche, sia degenerative che flogistiche. Tra queste ultime, le malattie infiammatorie croniche riconoscono spesso una base patogenetica autoimmunitaria e, negli ultimi anni, hanno rappresentato un bersaglio terapeutico ideale per i cosiddetti farmaci biotecnologici.  Tali agenti, che permettono di aggredire specifici meccanismi patogenetici di queste malattie, vengono impiegati usualmente quando i farmaci più tradizionali non sono più in grado di controllare l’attività flogistica di malattia. Il loro impiego, iniziato 15 anni fa, ha determinato un radicale miglioramento della prognosi di molte patologie reumatiche infiammatorie croniche potenzialmente molto invalidanti, quali l’artrite reumatoide, la spondilite anchilosante o l’artrite psoriasica. Il loro impiego è stato esteso anche ad una serie di altre malattie reumatiche sistemiche mediate da alterazioni del sistema immunitario come il lupus eritematoso e le vasculiti sistemiche. Se non vi sono ormai dubbi sulla grande efficacia di tali farmaci, il rovescio della medaglia è rappresentato dal fatto che tali farmaci hanno costi molto elevati. La prossima scadenza dei brevetti degli agenti biotecnologici introdotti per primi sul mercato, e la conseguente possibile introduzione di farmaci biosimilari, sta ponendo una serie di questioni che dovranno essere chiarite in merito alla loro reale efficacia, la loro sicurezza ed ai possibili riflessi economici che possono derivare dal loro impiego nella normale pratica clinica. Questi specifici argomenti saranno oggetto di approfondimento nel convegno di Perugia.

Perugia, 11 settembre

I professori Santini e Bonamente a Bordeaux presentano importanti pubblicazioni di studi classici 

A Bordeaux, nell’ambito del congresso della Fédération Internationale des Études Classiques (FIEC), il dottor Paolo Sartori, publishing manager della Brepols Publishers, ha promosso la presentazione del ‘Giornale Italiano di Filologia’ (GIF) e degli Atti del Colloquium Propertianum XIX ‘Properzio e l’età augustea’. Sono intervenuti i professori Carlo Santini, direttore del GIF, e Giorgio Bonamente, presidente dell’Accademia Properziana del Subasio e redattore degli Atti, entrambi docenti dell’Università di Perugia.

Nel presentare i sessantacinque anni di storia di una gloriosa e prestigiosa testata quale è il GIF, il professor Santini si è soffermato sull’opera dei precedenti direttori, in particolare quella di Nino Scivoletto, che per quaranta anni ha diretto la rivista, e sui compiti che attengono alla filologia nel XXI secolo nel confronto con le nuove scienze della modernità, espresso dal sottotitolo Journal of Ancient Sources and Their Contexts. In particolare si è reso interprete dell’invito suo e dei colleghi del consiglio di direzione (G. Bonamente, P. Fedeli, G. Polara, A. Setaioli), perché sempre più ci si serva delle lingue dell’Europa (inglese, francese, tedesco, spagnolo) nella redazione degli articoli, in modo di corrispondere sempre più efficacemente al compito di internazionalizzare la pubblicazione. Ha inoltre evidenziato la continuità della Bibliotheca, che è attualmente giunta al sedicesimo volume con The Strange Death of Pagan Roma a cura di R. Lizzi Testa, con la promessa ai suoi lettori di riuscire a pubblicare un volume l’anno in forma di reading o di monografia.

Dopo aver illustrato al pubblico la nascita dei colloquia Propertiana nel 1976 ad Assisi per il meritorio intervento dei professori F. Della Corte, N. Scivoletto e P. Fedeli, ed aver delineato quale è stata l’attività pubblicistica realizzata intorno a Properzio nel corso di un quarantennio, Giorgio Bonamente ha posto in luce il momento storico particolare di questo volume, che esce nell’anno del bimillenario della morte di Augusto, l’imperatore che è riuscito durante il suo regno a dare un’impronta alla sua età. Di questo momento ‘magico’ hanno risentito la storia, le arti e la letteratura di quegli anni, e quindi anche l’umbro Properzio, seppure a modo suo, conservandoci intatto il segreto della sua scrittura.    

Perugia, 11 settembre

La Scienza a servizio dell’Arte

Il volume di Sgamellotti, Brunetti e Miliani presentato negli Usa. La testimonianza di Richard Ernst, Premio Nobel per la Chimica

E’ stato presentato a Washington e a New York il volume “Science and Art. The painted surface” (Scienza ed Arte. La superficie dipinta), curato dai ricercatori perugini Antonio Sgamellotti  e Giovanni Brunetti dell’Università degli Studi di  Perugia, e da Costanza Miliani, ricercatrice del Cnr e pubblicato dalla Royal Society of Chemistry di Londra.

La pubblicazione propone uno studio che dimostra, attraverso 27 affascinanti casi di indagini svolte insieme da scienziati, storici e conservatori, il legame inscindibile fra scienza ed arte, sempre più interconnesse tra loro, in particolare nell’attività di studio e conservazione delle opere d’arte.

La pubblicazione evidenzia il ruolo fondamentale della scienza nello studio e conservazione dei beni culturali: dallo sviluppo di nuove metodologie analitiche per lo studio delle tecniche artistiche, alle indagini per la conservazione dei materiali da trasmettere alle future generazioni. L'analisi multispettrale ad alta risoluzione dei dipinti, ad esempio, permette agli storici dell’arte di scoprire i disegni preparatori sottostanti lo strato pittorico e non visibili, ottenendo una migliore comprensione del processo creativo sotteso, mentre l'uso di tecniche analitiche non-invasive o micro-invasive consente agli scienziati di identificare pigmenti, coloranti e leganti, la cui conoscenza è di grande ausilio al lavoro dei conservatori.

“Nei 27 saggi si raccontano le ricerche compiute da team multidisciplinari, ad esempio, sulle superfici policrome di manoscritti pre-Colombiani o medievali, sulla superficie di dipinti di Van Gogh alla scoperta dei disegni sottostanti, o in indagini finalizzate alla conservazione dei dipinti acrilici nell'Arte contemporanea – sottolineano Sgamellotti, Brunetti e Miliani -. Gli oggetti di studio spaziano dall’antichità al Rinascimento fino all'Arte moderna e contemporanea, e rappresentano espressioni artistiche di diverse parti del mondo: dall'estremo Oriente all'America ed all'Europa”.

Le 644 pagine sono frutto del lavoro di 116 autori appartenenti a 79 istituzioni e 10 musei di 19 paesi del mondo. Si tratta di rilevanti istituzioni internazionali come il Metropolitan Museum of Art di New York, l'Art Institute of Chicago, il Getty Conservation Institute di Los Angeles, l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la National Gallery e la Tate Britain di Londra, l'Academy of Fine Art di Varsavia e la National Gallery di Copenhagen. l volume, inoltre, contiene anche un capitolo sui dipinti tibetani Thangka scritto da Richard Ernst, Premio Nobel per la Chimica.

Presentazioni

Oltre alle anteprime di Washington e di New York, il volume sarà presentato a qualificate platee internazionali: in Brasile il 30 settembre a Minas Gerais e il 2 ottobre a Rio de Janeiro; in Argentina il 5 ottobre a Buenos Aires; in Francia il 10 novembre a Parigi; in Portogallo il 27 novembre a Lisbona;  in Polonia a dicembre a Varsavia.

In Italia sono previste varie presentazioni del libro, con date in via di definizione:
all’Accademia Nazionale dei Lincei a Roma; all’Opificio delle Pietre Dure a Firenze; a La Venaria Reale a Torino e, infine, a Perugia.

Gli autori

Antonio Sgamellotti, Accademico dei Lincei e Professore Emerito dell'Università di Perugia.Co-fondatore e Presidente Onorario del Centro di Eccellenza SMAArt di Perugia (Scientific Methodologies applied to Archaelogy and Art). I suoi interessi di ricerca riguardano calcoli avanzati in chimica, proprietà strutturali ed elettroniche di molecole e materiali inorganici, proprietà spettroscopiche e caratterizzazione di manufatti archeologici e di interesse storico- artistico.

Brunetto Giovanni Brunetti, Professore ordinario di Chimica generale e inorganica all'Università  di  Perugia. Coordinatore  del  progetto  europeo  CHARISMA  (Cultural  Heritage Advanced Research Infrastructures: Synergy for a Multidisciplinary Approach to Conservation/Restoration) e Presidente del Centro di Eccellenza SMAArt.

Costanza Miliani, Ricercatrice dell'Istituto CNR di Scienze e Tecnologie Molecolari (CNR-ISTM) e coordinatrice del laboratorio mobile MOLAB del progetto CHARISMA. I suoi interessi di ricerca includono tecniche spettroscopiche non-invasive per indagini in- situ nei beni culturali.

da sx sgamellotti miliani brunetti r

 

Cover page

Perugia, 10 settembre

PERUGIA CAPITALE DELLA POLITICA - Tre giorni di dibattiti, seminari e incontri di studio dall’11 al 13 settembre. Per la prima volta a Perugia il convegno della Società italiana di scienza politica. Cinquecento studiosi provenienti da tutto il mondo. La Turchia nazione ospite 

Cinquecento partecipanti dall’Italia e dal resto del mondo. Duecentocinquanta relatori. Ottanta tra panels, seminari, tavole rotonde e presentazioni di libri. Dodici case editrici presenti con i propri stands. Cinquantacinque volontari per coordinare le tre giornate di lavori. 

Sono i numeri del XXVIII Convegno annuale della Società italiana di Scienza politica (Sisp), in programma a Perugia dall’11 al 13 settembre. “E’ la prima volta – spiega Alessandro Campi, docente di Scienza politica e Relazioni internazionali dell’Ateno perugino, responsabile organizzativo dell’evento insieme ad Emidio Diodato, docente di Relazioni internazionali e Geopolitica alla Stranieri – che la Sisp organizza il proprio simposio in Umbria. Si tratta di un piccolo evento. Per l’occasione ci è parso giusto unire le forze. Il convegno risulta perciò ufficialmente promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche dello Studium generale e dal Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università per Stranieri di Perugia. Alla sua realizzazione hanno contribuito la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e la Camera di Commercio di Perugia”.

“Oltre il valore scientifico dell’appuntamento – prosegue Campi – non bisogna naturallmente trascurare quello promozionale e d’immagine, specie ora che Perugia è impegnata nella prova finale per la scelta della capitale europea della cultura del 2019. Ospitare un evento di questa importanza e con questi numeri non fa che confermare la storica vocazione culturale e scientifica della città.”

Le mille facce della politica contemporanea. Fondata nel 1971 da Giovanni Sartori, la Sisp raccoglie tutti i più importanti studiosi italiani di materia politiche. Attualmente è presieduta da Pietro Grilli di Cortona, docente di Scienza politica dell’Università di Roma III, che è subentrato dopo un triennio a Gianfranco Pasquino. Gli incontri annuali della Sisp sono un’occasione per fare il punto sulle dinamiche della politica interna e internazionale, mettendo a confronto le diverse scuole e prospettive di ricerca. Anche il programma dell’edizione di quest’anno si presenta come particolarmente ricco e articolato.

Europa. Ai problemi dell’Europa sarà dedicata in particolare la sessione inaugurale del Convegno, in programma giovedì 11 settembre presso l’Aula Magna dell’Università di Perugia ed intitolata “L’Italia e l’Europa: quale futuro?”. Dopo gli interventi del Magnifico Rettore Franco Moriconi e dell’Assessore alla Cultura della Regione dell’Umbria Fabrizio Bracco, si confronteranno Philippe Pochet, del Collegio d’Europa di Bruges, il prof. Sergio Fabbrini della Luiss e il direttore dell’Istituto universitario europeo di Fiesole Joseph Weiler, di recente insignito dal premier Renzi della cittadinanza italiana per i suoi alti meriti scientifici. Si discuterà naturalmente dei risultati delle elezioni europee della scorsa primavera e del nuovo governo dell’Unione, alle prese con difficili sfide dal punto di vista economico e dei rapporti politico-militari con la Russia. Ma soprattutto si discuterà su quale possa essere il ruolo dell’Italia all’interno del concerto europeo, alla luce del cambiamento nel personale politico che si è realizzato nel corso degli ultimi mesi. Una ‘rivoluzione generazionale’ che probabilmente è espressione di un nuovo modo di percepire e vivere la dimensione europea, quella tipica della cosiddetta ‘generazione Erasmus’. 

Conflitti e guerre. Nella tradizione della scienza politica italiana un rilievo particolare riveste lo studio delle relazioni internazionali e della geopolitica. Quest’anno molta attenzione verrà riservata alle aree di crisi dove maggiori appaiono i rischi di conflitti armati: dall’Ucraina alla

Siria e in genere all’area mediorientale. Particolare attenzione verrà riservata in questa edizione al problema dell’intelligence e delle politiche di sicurezza perseguite dai governi (in particolare da quelli occidentali) per contrastare la minaccia del terrorismo. Sull’argomento venerdì 12 settembre si confronteranno, nel corso di una tavola rotonda alla Stranieri, Giuliano Amato, Umberto Gori, Dario Antiseri e Marco Mayer. Sempre sullo stesso tema sono previsti, nel corso dei diversi panel, gli interventi del generale Luigi Ramponi e di Marco Minniti, attuale sottosegretario con delega ai servizi segreti del governo Renzi. Ma si parlerà anche di globalizzazione, della visione di politica estera dei partiti italiani e di strategia militare (a cento anni dalla Grande Guerra). 

L’omaggio a Sartori. Giovanni Sartori – assai noto al grande pubblico grazie alla sua storica collaborazione con il “Corriere della Sera”, alle sue apparizioni televisive e ai suoi interventi soprattutto in materie di riforme istituzionali – è il padre della scienza politica italiana. Quest’anno, in occasione del suo novantesimo compleanno, la Sisp ha deciso di dedicargli un tributo pubbico: la gran parte dei politologi italiani sono stati suoi allievi diretti o comunque si sono formati alla sua scuola e sui suoi libri. “Per l’occasione – spiega Alessandro Campi - abbiamo promosso una serata presso il Teatro del  Pavone di Perugia alla quale parteciperanno alcuni tra i più noti politologi italiani: Stefano Passigli, Gianfranco Pasquino, Domenico Fisichella e Ilvo Diamanti. Oltre ovviamente allo stesso Sartori. La serata sarà aperta al pubblico e alla cittadinanza. Tutti, sino ad esaurimento dei posti, potranno seguire il dibattito, che sarà dedicato all’opera di Sartori ma anche ai temi di più scottante attualità politica, a partire dalle riforme approvate dal governo Renzi. L’incontro si svolgerà nella serata di giovedì 11 settembre con inizio alle 21.30.

La Turchia paese ospite. Per la prima volta nei convegni della Sisp nell’edizione di quest’anno sarà sperimentata la formula del “paese ospite”. La scelta è caduta sulla Turchia. “Una scelta quanto mai opportuna e anche felice, alla luce di ciò che sta accadendo in questo Paese. La recente elezione alle presidenza di Erdogan e la nomina a primo ministro dell’ex responsabile della politica estera turca Davutoglu stanno ponendo molti interrogativi agli studiosi e agli osservatori circa il futuro di questo grande Paese. Nell’ambito del convegno – spiega Emidio Diodato – abbiamo promosso un apposito ‘Focus sulla Turchia’ al quale parteciperà una trentina di studiosi provenienti dalle più importanti università turche e internazionali. Sarà l’occasione per capire se è davvero in corso una virata della politica turca in senso religioso-fondamentalista, ma anche per discutere la collocazione geopolitica della Turchia. In che misura essa è ancora interessata ad entrare in Europa? Che cosa significa che la sua politica estera è sempre più orientata in senso neo-ottomano? E che ruolo sta giocando la Turchia nei conflitti attualmente in corso nel Medio Oriente?”.

Focus sull’Italia. Naturalmente non mancheranno gli approfondimenti dedicati appositamente all’Italia. Si discuterà del Movimento 5 stelle (delle sue performances alle urne e delle composizione sociale del suo elettorato) come delle riforme istituzionali avviate dal governo Renzi, delle politiche pubbliche nei settori della sanità e dei trasporti come del futuro dei partiti politici italiani, sempre più caratterizzati da un’accentuata personalizzazione. Si discuterà anche delle nuove forme di mobilitazione e partecipazione (soprattutto giovanile) e dei nuovi conflitti e movimento a base territoriale (come il movimento NO TAV) Si segnala, tra le tavole rotonde, quella dedicata al “Pd secondo Matteo”, come recita il titolo del recente libro curato da Gianfranco Pasquino che sarà presentato giovedì pomeriggio 11 settembre. Tra i partecipanti all’incontro, oltre lo stesso Pasquino, Alberto Stramaccioni e il segretario regionale del Pd umbro Giacomo Leonelli. E’ anche previsto un incontro, venerdì 13 settembre, dedicato ad un bilancio delle trasformazioni che hanno investito il sistema politico italiano nel corso degli ultimi vent’anni, al quale parteciperanno Piero Ignazi, Ilvo Diamanti, Marco Damilano e Giovanni Orsina. 

Politica e comunicazione. Nell’era della videopolitica, di internet e del marketing applicato alla politica e alle campagne elettorali molto spazio verrà naturalmente dato ai problemi della comunicazione politica. Diverse le tavole rotonde sull’argomento, dedicate ai cambiamenti del linguaggio politico nell’Italia degli ultimi anni, alla rivoluzione comunicativa di Matteo Renzi (a colpi di twitter e WhatsApp), delle strategie di propaganda dei movimenti populisti e della cosiddetta ‘democrazia digitale’. Su questi temi si segnala, in particolare, l’incontro sul tema “Leader e POPulismo: chi sposta davvero i voti in Italia?”, in programma venerdì 13 settembre, coordinato da Paolo Mancini, al quale parteciperanno studiosi di comunicazione e operatori dell’informazione.

Religione e politica. Una delle novità degli ultimi decenni, è sicuramente l’incidenza crescente delle religioni sulla sfera pubblica. La tendenza verso la secolarizzazione è stata sostituita da una visione della politica che tende ad utilizzare in modo strumentale la fede e le appartenenze spirituali. Sul tema dei rapporti tra politica e religione, con particolare riferimento al mondo islamico, sono previste numerose sessioni di lavoro, nel corso delle quali si parlerà anche della tutela delle minoranze religiose, della compatibilità tra democrazia e credenze religiose, dell’esistenza o meno di un Islam moderato, del rischio di uno ‘scontro tra civiltà’ determinato proprio dal contrasto tra valori religiosi.

“Ma molti altri ancora – spiega Alessandro Campi – sono i temi che saranno approfonditi nel corso del convegno: da quelli riguardanti la metodologia della ricerca in campo politico all’analisi dei flussi elettorali e dei comportamenti di voto, dalle politiche di genere all’utilizzo delle primarie per la scelta dei candidati, dal fenomeno delle dinastie politiche a quello dei gruppi di interesse. Si parlerà inoltre di leadership politica, di riforma del  welfare state, dei rapporti tra mercato e politica, di come stanno cambiando le forme della rappresentanza politica, di federalismo e autonomie locali, dei rapporti tra giustizia e potere. Insomma, i temi politici saranno sviscerati a tutto campo. Perugia per tre giorni sarà la capitale degli studi politici e della riflessione sui grandi temi al centro della ricerca e del dibattito pubblico. Peer la città e per l’Umbria, è una grande opportunità. Per chi ha organizzato l’evento, una grande soddisfazione”.

Perugia, 11 settembre

Settembreorienta 2014 domani al Dipartimento di Lettere, penultimo degli incontri per le aspiranti matricole 

Settembreorienta, l’iniziativa che punta ad assistere le future matricole nel momento della scelta del corso di studi universitario, approda domani, 11 settembre 2014, al Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne. Alle 9.30, nell’Aula Magna di Palazzo Manzoni, verranno illustrati i corsi di Laurea in Lettere e in Beni e attività culturali.

Interverranno: Francesca Montesperelli (vicedirettore del Dipartimento di Lettere), Valeria Lorenzini (Ufficio Orientamento Unipg), Stefano Brufani, Laura Teza, Brunello De Cusatis (Referenti Corsi di Laurea), Luigi Russi (direttore Centro Linguistico d’Ateneo), Annalisa Volpone (delegata Erasmus Dipartimento di Lettere), Hermann Dorowin (coordinatore Dottorato di Ricerca) e Aurora Caporali (dottoranda), Sabrina Campetella (Ufficio Didattica Dipartimento di Lettere), Vania Guastaveglia (Segreterie Studenti), Flavia Baldassarri (Ufficio Stage e Orientamento Dipartimento di Lettere).

Gli ultimi incontro del ciclo organizzato dall’Ufficio Orientamento dell’Ateneo si terranno venerdì 12 settembre, sempre alle  ore 9.30.  Ai DIPARTIMENTO DI CHIMICA, BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE, DI FISICA E GEOLOGIA e DI MATEMATICA E INFORMATICA saranno presentati i corsi di Laurea in: Chimica; Fisica; Geologia; Informatica; Matematica.

 

Per partecipare agli incontri i giovani sono invitati a comunicare la propria adesione all’Ufficio Orientamento Universitario che è a disposizione anche per fornire ulteriori informazioni
Tel.  075 585 2187-2190  Fax 075 5737542

E-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Perugia, 11 settembre

Domani Franco Tassi, direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo, illustra la grande fauna appenninica - Perugia, Aula Magna del Complesso monumentale di San Pietro, giovedì 11 settembre 2014, ore 17.30

Si svolgerà domani, giovedì 11 settembre 2014, alle ore 17.30, nell’Aula Magna del Complesso Monumentale di San Pietro, la conferenza “La grande fauna appenninica” che sarà tenuta da Franco Tassi, direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo; iniziativa organizzatadal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS).

Tassi, giornalista e scrittore, dirigente e manager, docente universitari, ripercorrerà la storia degli ultimi cinquant’anni quando l’Appennino sembrava destinata a perdere la sua fauna endemica più significativa e conosciuta: l’orso bruno marsicano, il lupo appenninico, il camoscio d’Abruzzo, la Lince della penisola. A difenderla restava una sola, piccola area protetta, il Parco Nazionale d’Abruzzo, assediato, al pari di tanti altri monti e boschi dell’Italia, dai ‘nuovi vandali’, figli del cosiddetto progresso: strade, impianti, ville e condomini, tagli e cementificazioni. Negli anni qualcosa è cambiato, è cresciuta la coscienza ecologica, la volontà di salvaguardare la natura che, oggi più che, mai deve rafforzarsi e ottenere sempre più risultati concreti.    

L’ingresso alla conferenza è libero. E’inserita nel ciclo “UmbriaScienza – Pagine di Storia naturale”.

Perugia, 9 settembre

Gli studenti di Ingegneria disegnano nuove stazioni ferroviarie e preparano il futuro di Perugia capoluogo dell’Umbria

Un’idea per il futuro delle stazioni ferroviarie di Perugia Fontivegge e Ellera di Corciano che, se da progetto diventasse un’ipotesi concreta, potrebbe trasformare non solo i collegamenti urbani ed extraurbani, ma anche l’assetto urbanistico del perugino.

Se ne è parlato stamani in conferenza stampa a Palazzo Graziani, nell’illustrazione del progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa” messo a punto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, con il sostegno finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, della PAC2000A, e con il patrocinio dei Comuni di Perugia e Corciano.

L’incontro con i giornalisti è stato coordinato del prof. Paolo Belardi, responsabile scientifico del progetto. Dopo il saluto del dottor Giuliano Masciarri, segretario generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che ha espresso apprezzamento per il progetto portato a termine in tempi molto rapidi, è intervenuto l’ing. Francesco Cillo, in rappresentanza del sindaco di Corciano. L'ingegner Stefano Ciurnelli (TPS Transport Planning Service), in qualità di esperto, ha illustrato un’analisi sulla fattibilità del progetto. L’Idea della ricerca, infatti, ha preso le mosse dal PRG di Perugia, risalente 1962, che indicava un nuovo tracciato ferroviario che collegasse Ponte San Giovanni con San Sisto, passando fuori del vecchio tracciato facente capo a Fontivegge.

“Attualmente  gli spostamenti giornalieri in auto nell’area di Perugia sono circa 500mila ai quali ne vanno aggiunti altri 100mila per i collegamenti dei residenti all’interno della viabilità comunale. Una situazione già molto pesante che andrà affrontata nel prossimo futuro per rendere più vivibile i collegamenti nel comprensorio di Perugia e con il resto dell’Umbria. Il progetto ‘DNA’ – ha concluso Ciurnelli – è un interessante contributo che ha caratteristiche di fattibilità tecnica per rappresentare una solida base di discussione e confronto nell’ipotesi di ridisegnare i piani di collegamenti, che non potranno ignorare una moderna ed efficiente linea ferroviaria”.

Il prof. Belardi ha spiegato, inoltre, la scelta di affidare la progettazione delle nuove stazioni ferroviarie agli studenti del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura (con  sede per Perugia  sotto il polo ospedaliero-universistario a Sant’Andrea delle Fratte  e per Ellera nell’area dell’ex Quasar). Gli studenti hanno effettuato studi sulle aree destinate alle due stazioni e redatto quattro progetti per Perugia e due per Ellera-Corciano. 

Schede “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa”

01 DNA Perugia il passante ferroviario previsto dal PRG

Perugia, il passante ferroviario previsto dal PRG

02 DNA Perugia lo scenario dei trasporti urbani integrati prefigurato dal progetto di ricerca

Perugia, lo scenario dei trasporti urbani integrati prefigurato dal progetto di ricerca

03 DNA Perugia convegno del 21 febbraio 2014 a Corciano foto di gruppo

DNA Perugia, convegno del 21 febbraio 2014 a Corciano, foto di gruppo

04 DNA Perugia Progetto e quindi riuscimmo a riveder le stelle planivolumetria progetto vincitore

DNA Perugia, Progetto 'e quindi (ri)uscimmo a riveder le stelle', planivolumetria, progetto vincitore

05 DNA Perugia Progetto MUTA Perugia planivolumetria progetto segnalato

DNA Perugia, Progetto 'e quindi (ri)uscimmo a riveder le stelle', planivolumetria, progetto vincitore

06 DNA Perugia Progetto Connect Corciano vista dinsieme progetto segnalato

DNA Perugia, Progetto 'Connect Corciano', vista d'insieme, progetto segnalato

07 DNA Perugia Progetto ATtRAverso Perugia vista dinsieme

DNA Perugia, Progetto 'ATtRAverso Perugia', vista d'insieme

08 DNA Perugia Progetto inTRAMezzo VERDE vista dinsieme

DNA Perugia, Progetto 'inTRAMezzo VERDE', vista d'insieme

09 DNA Perugia Progetto greenmark station planivolumetria

DNA Perugia, Progetto 'greenmark station', planivolumetria

da sx Belardi Ciurnelli Cillo r

da sx Belardi Ciurnelli Cillo 2 r

da sx Belardi, Ciurnelli e Cillo

Paolo Belardi r

Paolo Belardi

Stefano Ciurnelli r

Stefano Ciurnelli

Francesco Cillo r

Francesco Cillo

Giuliano Masciarri r

Giuliano Masciarri

da sx Masciarri Belardi Ciurnelli Cillo r

da sx Masciarri, Belardi, Ciurnelli e Cillo

Perugia, 9 settembre 

Corso di formazione “Aspetti pedagogici e dell’insegnamento universitario, nuove tecnologie a sostegno dell’apprendimento e la docimologia”. Perugia, Aula Magna dell’Ateneo, giovedì 11 – venerdì 12 settembre 2014

L’Aula Magna dell’Ateneo ospiterà giovedì 11 e venerdì 12 settembre 2014 un corso di formazione e aggiornamento su “Aspetti pedagogici e dell’insegnamento universitario, nuove tecnologie a sostegno dell’apprendimento e la docimologia”.

L’iniziativa, rivolta a tutto il corpo docente dell’Università degli Studi di Perugia, punta a fornire informazioni in materia didattica il metodo tradizionale frontale (prima giornata) con un  seminario online (webinar) sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) nella didattica universitaria (seconda giornata).

La prima giornata, con avvio alle ore 13.40, sarà caratterizzata da un seminario introduttivo.

Per l’apertura dei lavori interverrà il Magnifico Rettore Franco Moriconi, anche in qualità di responsabile del Presidio di Qualità dell’Ateneo, che ha sostenuto e incoraggiato l’organizzazione del corso; di seguito interverranno i delegati per la Didattica e per l’e-learning.

Il prof. Federico Batini parlerà di progettazione della didattica universitaria per risultati di Apprendimento, mentre sui processi di insegnamento apprendimento nella dimensione Universitaria interverrà il prof. Rosario Salvato. Previste inoltre le comunicazioni dei professori Gaetano Mollo, Floriana Falcinelli, Laura Arcangeli, Annalisa Morganti,

Nella seconda giornata incentrata su “Webinar di studio sulle ICT per la didattica universitaria”, dopo il saluto del Rettore e dei suoi delegati, alle ore 9.30 la dottoressa Maria Filomia terrà una relazione su “ICT e innovazione didattica in aula”, la professoressa Floriana Falcinelli parlerà di ‘blended learning’; sull’ambiente di apprendimento on line interverrà il prof. Alfredo Milani, mentre la dottoressa Chiara Laici tratterà il tema: “Dall’e-learning alle nuove prospettive del web 2.0”.

Chair del webinar: dottor Alessio Moriconi.

Alla fine del seminario introduttivo è prevista la somministrazione di un questionario per valutare i bisogni formativi dei partecipanti e accogliere eventuali proposte di approfondimento.

Alla fine del corso i docenti iscritti l corso riceveranno un questionario on line per valutare il gradimento del corso svolto, eventuali risultati raggiunti e raccogliere proposte di miglioramento.

Perugia, 9 settembre 

Si avvia a conclusione Settembreorienta 2014. I prossimi incontri per le aspiranti matricole

E’in pieno svolgimento, sino al 12 settembre 2014 l’iniziativa, promossa dall’Ufficio Orientamento dell’Ateneo, denominata Settembreorienta, che punta ad assistere le future matricole nel momento della scelta del corso di studi universitario. Un ciclo di incontri durante i quali i docenti e i ricercatori dei singoli Dipartimenti presenteranno i propri Corsi di Laurea e saranno a disposizione per rispondere a tutte le domande delle aspiranti matricole. 

Il calendario dei prossimi incontri:

10 settembre  ore 9.30

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA, SCIENZE SOCIALI, UMANE E DELLA FORMAZIONE

Corsi di Laurea in: Scienze dell’Educazione; Scienze per l’investigazione e la Sicurezza; Filosofia

11 settembre  ore 9.30

DIPARTIMENTO DI LETTERE – LINGUE, LETTERATURE E CIVILTÀ ANTICHE E MODERNE   - Aula Magna

Corsi di Laurea in: Lettere; Beni e attività culturali

Interverranno: Francesca Montesperelli (vicedirettore del Dipartimento di Lettere), Valeria Lorenzini (Ufficio Orientamento Unipg), Stefano Brufani, Laura Teza, Brunello De Cusatis (Referenti Corsi di Laurea), Luigi Russi (direttore Centro Linguistico d’Ateneo), Annalisa Volpone (delegata Erasmus Dipartimento di Lettere), Hermann Dorowin (coordinatore Dottorato di Ricerca) e Aurora Caporali (dottoranda), Sabrina Campetella (Ufficio Didattica Dipartimento di Lettere), Vania Guastaveglia (Segreterie Studenti), Flavia Baldassarri (Ufficio Stage e Orientamento Dipartimento di Lettere).

 12 settembre  ore 9.30

DIPARTIMENTO DI CHIMICA, BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE

DIPARTIMENTO DI FISICA E GEOLOGIA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E INFORMATICA

Corsi di Laurea in: Chimica; Fisica; Geologia; Informatica; Matematica

Per partecipare agli incontri i giovani sono invitati a comunicare la propria adesione all’Ufficio Orientamento Universitario che è a disposizione anche per fornire ulteriori informazioni

Tel.  075 585 2187-2190  Fax 075 5737542

E-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Perugia, 9 settembre

La grande fauna appenninica, conferenza di Franco Tassi, direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo. Perugia, Aula Magna del Complesso monumentale di San Pietro, giovedì 11 settembre 2014, ore 17.30

Il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) ha organizzato una conferenza sul tema “La grande fauna appenninica” che sarà tenuta da Franco Tassi, direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo. Si svolgerà giovedì 11 settembre 2014, alle ore 17.30, nell’Aula Magna del Complesso Monumentale di San Pietro.

Tassi, giornalista e scrittore, dirigente e manager, docente universitari, ripercorrerà la storia degli ultimi cinquant’anni quando l’Appennino sembrava destinata a perdere la sua fauna endemica più significativa e conosciuta: l’orso bruno marsicano, il lupo appenninico, il camoscio d’Abruzzo, la Lince della penisola. A difenderla restava una sola, piccola area protetta, il Parco Nazionale d’Abruzzo, assediato, al pari di tanti altri monti e boschi dell’Italia, dai ‘nuovi vandali’, figli del cosiddetto progresso: strade, impianti, ville e condomini, tagli e cementificazioni. Negli anni qualcosa è cambiato, è cresciuta la coscienza ecologica, la volontà di salvaguardare la natura che, oggi più che, mai deve rafforzarsi e ottenere sempre più risultati concreti.    

L’ingresso alla conferenza è libero. E’inserita nel ciclo “UmbriaScienza – Pagine di Storia naturale”.

Perugia, 8 settembre

Presentazione del progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa”

Perugia, Palazzo Graziani, martedì 9 settembre 2014 – ore 10

Domani, martedì 9 settembre 2014, alle ore 10, nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, a Palazzo Graziani (corso Vannucci 47) si terrà una conferenza stampa per illustrare il progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa” proposto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia insieme a PAC2000A e patrocinato dai Comuni di Perugia e Corciano.

All’incontro con i giornalisti interverranno il professor Paolo Belardi (del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Università di Perugia, responsabile scientifico della ricerca), l'ingegner Stefano Ciurnelli (TPS Transport Planning Service) e i rappresentanti dei soggetti coinvolti come cofinanziatori (Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e PAC 2000A) e come patrocinatori (Comune di Perugia e Comune di Corciano),

Il progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa”, che intende dare un contributo conoscitivo e ideativo alla crescita della città di Perugia e del suo hinterland, i cui esiti intermedi sono stati presentati in occasione del convegno svoltosi il 21 febbraio 2014 presso l’Antiquarium di Corciano, ha perseguito tre obiettivi:

-          verificare l’effettiva fattibilità tecnica del passante ferroviario tuttora previsto dal Piano Regolatore Generale tra Ponte San Giovanni e San Sisto, che bypassa l’attuale ansa ferroviaria di Fontivegge, ipotizzando lo spostamento della stazione ferroviaria di Perugia nell’area di Sant’Andrea delle Fratte;

-          valutare l’efficienza trasportistica dello scenario ipotizzato, restituendo analisi specialistiche svolte in collaborazione con la società “TPS Transport Planning Service”

-          esplorare le qualità ambientali del nuovo tratto ferroviario, prefigurando ipotesi progettuali redatte nell’ambito dell’attività didattica del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura e dedicate alla ricomposizione paesaggistica delle aree destinate alla nuova stazione ferroviaria di Perugia oltre che alla nuova stazione ferroviaria di Ellera-Corciano.

Gli esiti della ricerca sono rivolti non solo agli enti preposti all’amministrazione del territorio e alle aziende che gestiscono il trasporto pubblico, ma anche e soprattutto ai soggetti privati insediati nelle aree industriali coinvolte direttamente e/o indirettamente.

Perugia, 8 settembre

Riattivato il triennio di Lingua e Letteratura Cinese nel Corso di laurea in Lingue e Culture Straniere

Il cinese torna finalmente tra gli insegnamenti caratterizzanti il rinnovato Corso di Laurea triennale in Lingue e Culture Straniere, afferente al Dipartimento di Lettere - Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Perugia.

Una novità di grande impatto favorita dalle scelte del Magnifico Rettore Franco Moriconi che, oltre ad avere espresso in diverse occasioni il proprio interesse per la Cina, si è attivato concretamente per lo sviluppo del settore degli studi sinologici e per il potenziamento delle relazioni e degli scambi con le istituzioni accademiche e di ricerca cinesi.

In Umbria i cinesi residenti sono solo la decima presenza straniera, ma stanno registrando una crescita costante; sono passati da 185 unità del 2002 alle 1900 attuali (1479 a Perugia e 421 a Terni, dati Istat). A questi si aggiungono i tanti studenti che frequentano i due atenei perugini.

Diventa impellente formare una nuova generazione di giovani che, agevolando il dialogo, riesca a creare occasioni di scambio. In tal senso, un segnale giunge da scuole secondarie, sia a Perugia sia a Foligno, in cui sono stati attivati corsi extracurriculari di lingua cinese, o dal Convitto di Assisi, dove è possibile studiare cinese come materia curricolare.

Nell’Ateneo di Perugia le lezioni di cinese saranno tenute da un docente madrelingua (al Centro Linguistico di Ateneo) e da un nuovo ricercatore afferente al Dipartimento di Lettere. Saranno oggetto di studio il lessico, la terminologia e le espressioni tipiche del linguaggio informale quotidiano, così come le strutture della lingua scritta formale, nonché il gergo tecnico utilizzabile in un contesto lavorativo. L’intero ciclo si pone come obiettivo il raggiungimento del livello C1 del Quadro comune europeo (livello 5 dello HSK).

Le lezioni di lingua saranno affiancate da un percorso di studi culturali che introdurrà gli studenti alla letteratura, al pensiero, alla cultura, alla filosofia, alla religione e alla società cinesi dalle origini sino al XXI secolo. Gli studenti saranno anche invitati a selezionare come materia a scelta l’esame di Storia e Culture dell’Asia Orientale, nel Corso di Laurea in Relazioni Internazionali del Dipartimento di Scienze Politiche.

Agli studenti più meritevoli sarà offerta la possibilità di maturare ulteriori crediti di lingua durante un semestre di studi in Cina, usufruendo delle borse di studio bandite ogni anno dall’Ateneo.

Il corso di Lingua e di Letteratura Cinese sarà presentato agli studenti dalla dottoressa Ester Bianchi (docente di Letteratura Cinese) e dal docente madrelingua mercoledì 24 Settembre, ore 14,30, nell’Aula B di Palazzo S. Bernardo. I programmi sono consultabili on-line (http://www.lettere.unipg.it/).

L’iscrizione al concorso per l’ammissione a Lingue e Culture Straniere scade giovedì 11 Settembre2014 (http://accessoprogrammato.unipg.it/).

 

Perugia, 8 settembre

La monoposto costruita dagli studenti si migliora al Gp d’Italia. La Rb11.2 supera l’esame dell’ing. Costa, direttore tecnico Mercedes F1 ed ex Ferrari

L'Unipg Racing Team, alla seconda partecipazione alla tappa italiana della Formula SAE Student, competizione internazionale di monoposto progettate, costruite e guidate da studenti, tenutasi presso l'autodromo di Varano De' Melegari (Pr) conferma l’ottimo piazzamento del 2013, migliorando significativamente il punteggio generale. E’giunto al 29° posto assoluto davanti, a sorpresa, al Politecnico di Milano e all’Università di Parma; migliore delle italiane Padova, all’ottavo posto.

I 25 studenti dell’Università di Perugia, guidati dal Team Leader Lorenzo Gasbarro e  accompagnati dal Faculty Advisor prof. Francesco Fantozzi, hanno gareggiato con la monoposto RB11.2, evoluzione della vettura dell’anno passato, recentemente esposta durante la manifestazione Umbria Jazz, sotto la supervisione degli studenti capo-reparto Andrea Titi (telaio), Riccardo Bernabei (motore), Luca Casciola (aerodinamica), Giorgio Grimaldi (elettronica), Arianna Rossi (comunicazione e business plan).  

La competizione, con 69 monoposto progettate e costruite da studenti universitari provenienti da tutto il mondo, è divisa in 3 categorie: motori a combustione (44 team iscritti), motori elettrici (20 team iscritti), solo progetto (5 iscritti). Si articola in diverse prove divise tra statiche (30% dei punti totali in cui si valutano le soluzioni tecniche adottate in funzioni dei costi in ottica di produzione industriale) e dinamiche (70% dei punti totali in cui 4 studenti-piloti si alternano su tracciati curvi e rettilinei).

Nelle verifiche tecniche e di sicurezza la monoposto  dell’Unipg è stata sottoposta ad una meticolosa ispezione da parte dei commissari tecnici, che hanno certificato agevolmente il rispetto del regolamento e la sicurezza della RB11.2; tutto questo nonostante il budget limitato rispetto ai più blasonati team italiani e ai ricchissimi team stranieri, in particolare quelli tedeschi.

“Da segnalare, nelle prove statiche, il miglioramento di circa il 15%, rispetto all’anno passato, dei punti ottenuti nella valutazione del business plan, in cui si ipotizzava la vendita della vettura per gare in circuiti cittadini – dice il professor Fantozzi -. Inoltre, a supporto dell’attività svolta, i ragazzi hanno mostrato i suggestivi filmati realizzati grazie alla disponibilità del Comune di Perugia e del Comando della Polizia Municipale, in cui la RB11.2 circolava a Perugia intorno alla Fontana Maggiore ed in Corso Vannucci”.

Analogo miglioramento nel Design Event, prova prestigiosa che valuta l’innovatività delle soluzioni tecniche adottate e la qualità della progettazione e della realizzazione della monoposto, realizzata nei laboratori del Centro Ricerca Biomasse e nelle officine della RF Racing e Tecnocompositi di Magione, e testata in anteprima presso l’Autodromo sempre di Magione.

In questo caso tuttavia il risultato è di particolare rilievo, e va ben oltre il 15% di punti ottenuti in più rispetto alla precedente edizione, in quanto la giuria che ha ispezionato il veicolo era presieduta dall’Ing. Aldo Costa, ex Direttore Tecnico Ferrari ed attuale Direttore Tecnico del team F1 Mercedes, che sta dominando il Mondiale F1 con Rosberg e Hamilton.  Anche nelle prove dinamiche la RB 11.2 si è migliorata sensibilmente, riducendo del 61% il miglior tempo nella prova di Skid Pad e di circa lo 8,5% il tempo nella prova di Autocross, rispetto all’anno passato.

La cerimonia di chiusura ha confermato in parte le aspettative per il podio, con il primo posto assoluto degli austriaci dell'Università di Graz, seguita dai tedeschi di Amburgo ed il terzo posto, a sorpresa dei Cechi dell’Università di Praga; lontana dal podio e solo dodicesima invece Stoccarda, vincitrice nel 2013. “La RB11.2 ha ancora molto da esprimere e sarà ulteriormente sviluppata grazie al supporto concesso dal Magnifico Rettore Franco Moriconi – conclude il professor Fantozzi -. L’anno prossimo, tuttavia, il team sarà obbligato a trasferte estere perché il regolamento impedisce di partecipare due volte allo stesso GP con la stessa macchina. Se sarà Inghilterra a Silverstone, o Germania a Hockenheim o Catalogna a Montmelò dipenderà da quanto l’Ateneo, il territorio e le istituzioni potranno supportare un progetto didattico e formativo senza precedenti”.

Perugia, 8 settembre 2014

Unipg Racing Team 2014

Unipg Racing Team

Unpg Racing Team 2014 Rb 11.2

La RB11.2 in pista a Varano De'Melegari durante la prova di accelerazione

Unpg Racing Team 2014 Rb 11.2 e Aldo Costa

L'ingegner Costa nell'abitacolo della RB11.2

Unipg Racing Team 2014 Aldo Costa

L'ingegner Aldo Costa fra Rosberg e Hamilton

Perugia, 5 settembre

CONFERENZA STAMPA - Presentazione del progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa” - Perugia, Palazzo Graziani - Martedì 9 settembre 2014 – ore 10

Martedì 9 settembre 2014, nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, a Palazzo Graziani (corso Vannucci 47) si terrà una conferenza stampa per illustrare il progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa” proposto dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia insieme a PAC2000A e patrocinato dai Comuni di Perugia e Corciano.

All’incontro con i giornalisti interverranno il professor Paolo Belardi (del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Università di Perugia, responsabile scientifico della ricerca), l'ingegner Stefano Ciurnelli (TPS Transport Planning Service) e i rappresentanti dei soggetti coinvolti come cofinanziatori (Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e PAC 2000A) e come patrocinatori (Comune di Perugia e Comune di Corciano),

Il progetto di ricerca “DNA Perugia. Mobilità Dinamica Naturale Alternativa”, che intende dare un contributo conoscitivo e ideativo alla crescita della città di Perugia e del suo hinterland, i cui esiti intermedi sono stati presentati in occasione del convegno svoltosi il 21 febbraio 2014 presso l’Antiquarium di Corciano, ha perseguito tre obiettivi:

-          verificare l’effettiva fattibilità tecnica del passante ferroviario tuttora previsto dal Piano Regolatore Generale tra Ponte San Giovanni e San Sisto, che bypassa l’attuale ansa ferroviaria di Fontivegge, ipotizzando lo spostamento della stazione ferroviaria di Perugia nell’area di Sant’Andrea delle Fratte;

-          valutare l’efficienza trasportistica dello scenario ipotizzato, restituendo analisi specialistiche svolte in collaborazione con la società “TPS Transport Planning Service”

-          esplorare le qualità ambientali del nuovo tratto ferroviario, prefigurando ipotesi progettuali redatte nell’ambito dell’attività didattica del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura e dedicate alla ricomposizione paesaggistica delle aree destinate alla nuova stazione ferroviaria di Perugia oltre che alla nuova stazione ferroviaria di Ellera-Corciano.

Gli esiti della ricerca sono rivolti non solo agli enti preposti all’amministrazione del territorio e alle aziende che gestiscono il trasporto pubblico, ma anche e soprattutto ai soggetti privati insediati nelle aree industriali coinvolte direttamente e/o indirettamente.

Perugia, 5 settembre 

Anteprima americana l’8 e 10 settembre per “Science and Art. The painted surface" (Scienza ed Arte. La superficie dipinta) di Antonio Sgamellotti, Giovanni Brunetti (Università degli Studi di  Perugia) e Costanza Miliani (Cnr), pubblicato della Royal Society of Chemistry 

Scienza ed arte, due espressioni della sapere umano sempre più interconnesse tra loro, in particolare nell’attività di studio e conservazione delle opere d’arte. É quanto dimostra, attraverso 27 affascinanti casi di indagini, svolte da scienziati, storici e conservatori insieme, il volume "Science and Art. The painted surface" (Scienza ed Arte. La superficie dipinta), curato dai ricercatori perugini Antonio Sgamellotti  e Giovanni Brunetti dell’Università degli Studi di  Perugia, e Costanza Miliani, ricercatrice del Cnr e pubblicato per i tipi della Royal Society of Chemistry di Londra, che ha realizzato un’ edizione di altissimo pregio scientifico e, al contempo, divulgativa.

“Science and Art. The painted surface” sarà presentato dai curatori in anteprima l’8 settembre a Washington alla National Gallery of Art e il 10 settembre a New York al Metropolitan Museum of Art.

Nei 27 saggi si raccontano le ricerche compiute da simili team multidisciplinari, ad esempio, sulle superfici policrome di manoscritti pre-Colombiani o medievali, sulla superficie di dipinti di Van Gogh alla scoperta dei disegni sottostanti, o in indagini finalizzate alla conservazione dei dipinti acrilici nell'Arte contemporanea. Gli oggetti di studio spaziando dall’antichità al Rinascimento fino all'Arte moderna e contemporanea, e rappresentano espressioni artistiche di diverse parti del mondo: dall'estremo Oriente all'America ed all'Europa.

Le 644 pagine sono frutto del lavoro di 116 autori appartenenti a 79 istituzioni e 10 musei di 19 paesi del mondo. Si tratta di rilevanti istituzioni internazionali: per citarne alcune, il Metropolitan Museum of Art di New York, l'Art Institute of Chicago, il Getty Conservation Institute di Los Angeles, l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la National Gallery e la Tate Britain di Londra, l'Academy of Fine Art di Varsavia e la National Gallery di Copenhagen. l volume, inoltre, contiene anche un capitolo sui dipinti tibetani Thangka scritto dal Premio Nobel per la Chimica Richard Ernst.

La pubblicazione di Sgamellotti, Brunetti e Miliani dimostra come la scienza riveste un ruolo fondamentale nello studio e conservazione dei beni culturali: dallo sviluppo di nuove metodologie analitiche per lo studio delle tecniche artistiche, alle indagini per la conservazione dei materiali da trasmettere alle future generazioni. L'analisi multispettrale ad alta risoluzione dei dipinti, ad esempio, permette agli storici dell’arte di scoprire i disegni preparatori sottostanti lo strato pittorico e non visibili, ottenendo quindi una migliore comprensione del processo creativo sotteso, mentre l'uso di tecniche analitiche non-invasive o micro-invasive consente agli scienziati di identificare pigmenti, coloranti e leganti, la cui conoscenza è di grande ausilio ai conservatori nel loro lavoro.

Oltre alle anteprime di Washington e di New York, nei prossimi giorni il volume sarà presentato alle più qualificate platee internazionali: in Brasile il 30 settembre a Minas Gerais e il 2 ottobre

a Rio de Janeiro; il 5 ottobre a Buenos Aires; il 10 novembre a Parigi; il 27 novembre a Lisbona; a dicembre a Varsavia.

In Italia sono previste varie presentazioni del libro, con date in via di definizione:
all’Accademia Nazionale dei Lincei a Roma; all’Opificio delle Pietre Dure a Firenze; a La Venaria Reale a Torino e, infine, a Perugia (sede da definire).

Gli autori:

Antonio Sgamellotti, Accademico dei Lincei e Professore Emerito dell'Università di Perugia.

Co-fondatore e Presidente Onorario del Centro di Eccellenza SMAArt di Perugia (Scientific Methodologies applied to Archaelogy and Art). I suoi interessi di ricerca riguardano calcoli avanzati in chimica, proprietà strutturali ed elettroniche di molecole e materiali inorganici, proprietà spettroscopiche e caratterizzazione di manufatti archeologici e di interesse storico- artistico.

Brunetto Giovanni Brunetti, Professore ordinario di Chimica generale e inorganica all'Università  di  Perugia. Coordinatore  del  progetto  europeo  CHARISMA  (Cultural  Heritage

Advanced Research Infrastructures: Synergy for a Multidisciplinary Approach to Conservation/Restoration) e Presidente del Centro di Eccellenza SMAArt.

Costanza Miliani, Ricercatrice dell'Istituto CNR di Scienze e Tecnologie Molecolari (CNR-ISTM) e coordinatrice del laboratorio mobile MOLAB del progetto CHARISMA. I suoi interessi di ricerca includono tecniche spettroscopiche non-invasive per indagini in- situ nei beni culturali.

Volume Sgamelotti e Brunetti SCHEDA

Volume Sgamelotti e Brunetti TABELLA CONTENUTI

da sx sgamellotti miliani brunetti r

da sx Sgamelotti, Miliani, Brunetti

Cover page

Perugia, 5 settembre 

Due incontri a Palazzo Murena per presentare il bando di assegnazione di contributo per l’ Erasmus+ Mobilità per Traineeship a.a. 2014-2015

L’Università degli Studi di Perugia ha pubblicato il bando di selezione per assegnare contributi di mobilità per Traineeship nell’ambito del Programma Erasmus+ per l’Anno Accademico 2014/2015.

Martedì 9 settembre 2014 (alle ore 12) e giovedì 11 settembre 2014 (ore 11), nell’Aula 7 della Sede Centrale dell’ Ateneo di Perugia (Palazzo Murena) gli studenti interessati al programma potranno partecipare a un incontro di presentazione del bando.

Il Programma Erasmus+ Mobilità per Traineeship consente agli studenti e neo-laureati di trascorrere un periodo di tirocinio (da due a dodici mesi) presso laboratori degli Istituti di istruzione superiore, imprese, centri di formazione e di ricerca o altre organizzazioni in uno dei Paesi europei che partecipano al Programma.

E’ rivolto a studenti che siano in possesso dei seguenti requisiti:

- Essere regolarmente iscritti all’Università degli Studi di Perugia al momento della presentazione della domanda e mantenere tale status per tutta la durata degli studi.

- Non beneficiare nello stesso periodo di mobilità Erasmus+ per Traineeship di un contributo comunitario previsto da altri programmi di mobilità finanziati con fondi comunitari.

- Avere un’adeguata conoscenza della lingua straniera richiesta dalla sede ospitante.

La domanda di partecipazione dovrà essere compilata on-line a partire dall’8 settembre 2014 collegandosi all’indirizzo internet http://uri.unipg.it/candidaturaPM/BandoTraineeship. aspx

Il bando è affisso all’Albo on-line dell’Università degli Studi di Perugia ed è inoltre consultabile all’indirizzo internet http://uri.unipg.it/candidaturaPM/BandoTraineeship.aspx

Perugia, 3 settembre 

Presentate le agevolazioni tariffarie nel trasporto pubblico per studenti.  Moriconi: “Un mosaico di interventi per migliorare la vita universitaria”

E’ in vigore, dal 1° settembre, il nuovo tariffario degli abbonamenti per il trasporto pubblico degli studenti universitari. Se n’è parlato stamani a palazzo Murena nel corso della conferenza stampa del Magnifico Rettore Franco Moriconi, alla presenza di Silvano Rometti, assessore regionale all’ambiente e ai trasporti, per annunciare che ora anche gli universitari, come gli studenti della media superiore, in tutto il territorio umbro possono fruire delle agevolazioni nella rete di trasporto pubblico.

“Era uno dei punti qualificati del mio programma – ha ricordato Moriconi –: avevo infatti indicato tra le priorità di intervento il miglioramento dei servizi universitari. Così, dopo la convenzione sanitaria che consente agli studenti provenienti da fuori regione di avere accesso al medico di base, ora arrivano le agevolazioni nei trasporti, una sorta di mosaico di interventi per rivitalizzare l’Università e con essa le città e la regione Umbria. Come è evidente la mia scelta di muoversi di concerto con le istituzioni territoriali e gli altri soggetti culturali si sta rivelando essenziale all’operazione di rilancio  del nostro Ateneo che deve tornare ad essere ‘attrattivo’; condizione che, per essere efficace, deve coinvolgere le città e le istituzioni, a cominciare da Perugia”.

Alla domanda dei giornalisti sull’andamento delle iscrizioni all’Università di Perugia, Moriconi ha sottolineato che è presto per fare qualsiasi valutazione. “Posso dire, comunque, che mi accontenterei di tamponare il crollo delle immatricolazioni degli ultimi anni, segnando un’inversione di tendenza. In soli dieci mesi non è pensabile di fare miracoli. Stiamo lavorando per costruire un ambiente di studio e di vita più accogliente. Devo ringraziare il prof. Federico Rossi, delegato ai servizi agli studenti, per il grande lavoro svolto in questi mesi e in particolare per le tariffe di trasporto. Posso anticipare che nei prossimi giorni le agevolazioni nella tariffe autobus potranno essere estese anche ai collegamenti extraregionali, coinvolgendo la Sulga, al fine di favorire l’arrivo di studenti da fuori regione e delle loro famiglie, alle quali potrà aggiungersi l’offerta nelle città umbre sedi universitarie di pacchetti per soggiorni da parte di strutture alberghiere. Inoltre, stiamo lavorando per attivare sconti alla telefonia destinati agli studenti”.    

E’ poi intervenuto l’assessore Silvano Rometti per spiegare che la Regione condividendo  l’analisi del Rettore Moriconi e le richieste delle associazioni studentesche ha deciso di migliorare le tariffe di trasporto pubblico per gli universitari equiparandole a quelle esistenti per studenti medi. “Uno sconto che varia da 25-30% per il quale la Regione ha stanziato 95mila euro che, con i tempi che corrono, è una somma di non facile reperimento soprattutto per un settore in crisi come quello dei trasporti pubblici”.

In rappresentanza di Umbria Mobilità Esercizio, la società di trasporto pubblico che applica le convenzioni con la Regione Umbria, è intervenuta la dottoressa Gabriella Bianconi, responsabile Relazioni esterne, Comunicazione e Qualità, in sostituzione dell’Amministratore delegato Franco Viola, insieme alla dirigente Laura Giovannini. “E’ in atto una capillare campagna di informazione in tutta la rete di trasporto urbano ed extraurbano – ha dichiarato la dottoressa Bianconi – per consentire agli studenti di accedere al servizio sottoscrivendo i nuovi abbonamenti. Sarà possibile anche la rateizzazione, fino a tre rate, degli importi annuali superiori a 400 euro, purché sottoscritti entro il mese di settembre”.

da sx Moriconi Bianconi 2

da sx Moriconi Bianconi 1

da sx Rometti Moriconi Bianconi Giovannini 3

da sx Rometti Moriconi Bianconi Giovannini 2

da sx Rometti Moriconi 2

da sx Rometti Moriconi 1

 

Perugia, 3 settembre

Settembreorienta 2014, sette incontri per le aspiranti matricole 

Domani prenderà il via a Ingegneria (ore 9.30) Settembreorienta, l’iniziativa, promossa dall’Ufficio Orientamento dell’Ateneo, che punta ad assistere le future matricole nel momento della scelta del corso di studi universitario.

Si tratta di un ciclo di incontri (sino al 12 settembre 2014), durante i quali i docenti e i ricercatori dei singoli Dipartimenti presenteranno i propri Corsi di Laurea e saranno a disposizione per rispondere a tutte le domande delle aspiranti matricole. Segue la positiva esperienza di Lugliorienta, riservato ai corsi di studio a numero programmato, mentre Settembreorienta è dedicato alla presentazione degli altri corsi di laurea attivati nell’Università degli Studi di Perugia. Le giornate si svolgeranno nella sede dei Dipartimenti, così da consentire anche la visita delle aule, dei laboratori e delle strutture dove si svolge l’attività didattica. A tutte gli incontri di Settembreorienta sarà presente un rappresentante del Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didatticoper l’apprendimento delle lingue previsto per gli studenti dell’Ateneo di Perugia.

Per partecipare agli incontri i giovani sono invitati a comunicare la propria adesione all’Ufficio Orientamento Universitario che è a disposizione anche per fornire ulteriori informazioni
Tel.  075 585 2187-2190  Fax 075 5737542  E-mail: area.orientamentoesupporto@unipg.it

Settembreorienta 2014 – Il calendario degli incontri 

4 settembre ore 9.30

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

Corso di Laurea in: Ingegneria Informatica ed Elettronica; Ingegneria Civile (*); Ingegneria Meccanica; in Ingegneria Industriale 

5 settembre ore 9.30

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI

Corsi di Laurea in: Scienze agrarie e ambientali;  Scienze e tecnologie agroalimentari; Economia e cultura dell’alimentazione; Produzioni animali (Corso interdipartimentale in collaborazione con il DIPARTIMENTO DI MEDICINA VETERINARIA) 

8 settembre ore 9.30

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

Corso di Laurea in Economia aziendale

9 settembre ore 9.30

DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE

Corsi di Laurea in: Scienze Politiche e Relazioni internazionali; Servizio sociale; Scienze della Comunicazione

10 settembre  ore 9.30

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA, SCIENZE SOCIALI, UMANE E DELLA FORMAZIONE

Corsi di Laurea in: Scienze dell’Educazione; Scienze per l’investigazione e la Sicurezza; Filosofia

11 settembre  ore 9.30

DIPARTIMENTO DI LETTERE – LINGUE, LETTERATURE E CIVILTÀ ANTICHE E MODERNE

Corsi di Laurea in: Lettere; Beni e attività culturali

12 settembre  ore 9.30

DIPARTIMENTO DI CHIMICA, BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE

DIPARTIMENTO DI FISICA E GEOLOGIA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E INFORMATICA

Corsi di Laurea in: Chimica; Fisica; Geologia; Informatica; Matematica 

(*) Durante la presentazione verranno illustrate le modalità di trasferimento dal Corso di laurea in Ingegneria Civile al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico di Ingegneria Edile-Architettura nell’eventualità di abolizione o superamento del test di ammissione per l’anno accademico 2015-2016.

 

Perugia, 2 settembre

Riduzione di tasse e contributi per iscritti meritevoli al primo anno di corso magistrale e per studenti appartenenti allo stesso nucleo familiare

Il Rettore Franco Moriconi, con proprio decreto, ha reso operative una serie di misure per agevolare le iscrizioni di studenti ai corsi di laurea dell’Università degli Studi di Perugia nell’anno accademico 2014-2015.

Il provvedimento prevede agevolazioni e riduzioni per il pagamento di tasse e contributi universitari.

Queste le nuove opportunità in dettaglio.

Per gli studenti che, per la prima volta, si iscrivono al primo anno e a tempo pieno ad un corso di laurea magistrale (non a ciclo unico) è prevista una riduzione del 50% dell’importo dei contributi, da applicare nel calcolo delle rate successive alla prima, per gli studenti che hanno conseguito il titolo di primo livello entro la durata normale del corso di studio più uno e con una votazione non inferiore a 105/110.

Gli studenti che appartengono allo stesso nucleo familiare possono usufruire di una riduzione del 30% delle tasse e dei contributi con ISEE/ISEEU uguale o inferiore a Euro 40.000, e del 15 % con ISEE/ISEEU superiore a 40.000 Euro per ogni componente dello stesso nucleo familiare contemporaneamente iscritti, a tempo pieno, per il conseguimento per la prima volta di un titolo ai corsi di laurea, di dottorato e di scuola di specializzazione.

Suddette misure non sono cumulabili tra loro e sarà applicabile la riduzione più favorevole allo studente.

Il decreto stabilisce, inoltre, il passaggio da tre a quattro rate per il pagamento delle tasse e contributi universitari e la revisione del sistema delle sanzioni per pagamenti in ritardo, con l’introduzione di un sistema di progressività, subordinato alla verifica della fattibilità per l’inserimento nella procedura informativa di immatricolazione.

Le decisioni prese dal Rettore Moriconi hanno tenuto conto delle mozioni, fatte dalle associazioni studentesche in Senato Accademico, relativamente all’introduzione di agevolazioni all’iscrizione di più studenti dello stesso nucleo familiare e alla progressività nell’importo delle sanzioni per i pagamenti effettuati in ritardo. I provvedimenti ora operativi sono stati preceduti anche da un parere del prof. Alessandro Montrone, Delegato del Rettore per il Bilancio, che ha effettuato un’analisi degli effetti sul bilancio dell’Ateneo, dell’introduzione delle nuove agevolazioni. Il Rettore, inoltre, nel procedere all’adozione del provvedimento ha tenuto conto del parere di unanime condivisione espresso al riguardo sia dal Senato Accademico sia dal Consiglio di Amministrazione nelle sedute del 23 luglio 2014. 

Perugia, 2 settembre

CONFERENZA STAMPA

Agevolazioni tariffarie sul trasporto pubblico degli studenti universitari

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì 3 settembre 2014 – ore 11,30

Nuove tariffe agevolate negli abbonamenti per il trasporto pubblico degli studenti universitari; sono entrate in vigore il 1° settembre.

Il tema sarà illustrato in una Conferenza Stampa, in programma domani, mercoledì 3 settembre 2014, alle ore 11,30 nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato.

All’incontro con i giornalisti interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore, Silvano Rometti. Assessore Ambiente, Territorio, Infrastrutture e Trasporti della Regione Umbria, Franco Viola, Amministratore delegato di Umbria Mobilità esercizio.

L’aggiornamento della convenzione preesistente è stato sollecitato dal prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università, nell’ambito delle iniziative previste dal programma di governo dell’Ateneo volto a migliorare l’accoglienza e i servizi agli studenti. Nello specifico l’obiettivo è di rendere più accessibili le tariffe per gli universitari che di fatto sono equiparate al trattamento riservato agli studenti di scuola media superiore.

Nel corso della conferenza stampa saranno spiegate le condizioni previste per le nuove tariffe negli abbonamenti del trasporto pubblico degli studenti iscritti all’Ateneo di Perugia, nel capoluogo umbro, a Terni e in tutte le sedi distaccate dell’Ateneo nel territorio della regione.      

Perugia, 2 settembre

Biologia Orienta, incontro con le future matricole

 Perugia, 5 settembre 2014 – ore 15,30 

Il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia ha promosso l’iniziativa ‘Biologia Orienta’ che prevede per venerdì 5 settembre 2014, alle ore 15,30, nell'Aula Magna di Via E. Dal Pozzo (quartiere Monteluce) un incontro di orientamento. Le future matricole, in tal modo, potranno avere ogni informazione utile sull'espletamento della prova di ingresso nei due corsi di studi in Biotecnologie e in Scienze Biologiche.

La data di scadenza per la presentazione delle domande di iscrizione per sostenere la prova di ingresso ai due corsi  è fissata per le ore 13 di mercoledì 10 settembre 2014.

Per ogni ulteriore informazione e per le modalità di presentazione delle domande si può utilizzare l’indirizzo Internet: http://accessoprogrammato.unipg.it/

 Perugia, 2 settembre

Cellule staminali come nuovo dispositivo farmacologico per contrastare la proliferazione tumorale. Il contributo degli scienziati perugini Ceccarelli e Pascucci nello studio pubblicato sul Journal of Controlled Release

La ricerca applicata a un modello tumorale particolarmente aggressivo (eseguita in vitro e senza alcuna manipolazione di tipo genetico) indica che le cellule staminali mesenchimali, caricate con un farmaco, possono essere utilizzate come “veicoli” fisiologici efficaci per contrastare la proliferazione tumorale.

Lo studio,  pubblicato sul Journal of Controlled Release, è il risultato della collaborazione scientifica tra le Università degli Studi di Milano, Perugia, Milano-Bicocca e l’Istituto Besta di Milano. Alla ricerca hanno contribuito i professori Piero CeccarelliLuisa Pascucci del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Ateneo di Perugia.

La ricerca

E’ noto che le cellule stromali mesenchimali (meglio note come “staminali mesenchimali”) presenti in molti tessuti umani adulti, in particolare nel midollo osseo e nel tessuto adiposo, sono in grado di rigenerare e riparare tessuti organici danneggiati. Ora si è scoperto queste stesse cellule possono essere utilizzate anche come “veicoli” per trasportare farmaci e avere una maggiore efficacia terapeutica grazie alla loro specifica capacità di raggiungere in modo mirato le cellule dell’organo malato. Le cellule mesenchimali possono essere “caricate in vitro” con farmaci chemioterapici e successivamente utilizzate con efficacia per il trattamento dei tumori. Infatti, lo studio eseguito “in vitro” su un modello tumorale particolarmente aggressivo come il carcinoma pancreatico  suggerisce che le cellule mesenchimali rilasciano il farmaco a concentrazioni efficaci contrastando la proliferazione tumorale. Il lavoro coordinato da Augusto Pessina, professore di Microbiologia all’Università degli Studi di Milano, dimostra per la prima volta che il farmaco antineoplastico (Paclitaxel) assunto dalle cellule è successivamente rilasciato non solo in forma libera, ma anche all’interno di microvescicole e/o esosomi. Quello delle microvescicole è un sistema di grande interesse e attualità: studiarlo ha permesso ai tre scienziati Rothman, Shekman e Sùdho di vincere il Premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina nel  2013.  I meccanismi alla base del sistema microvescicolare governano il trasporto delle molecole sia all’interno della cellula che da essa verso l’esterno e sono fondamentali anche  per il trasferimento di informazioni da cellula a cellula.            

La ricerca appena pubblicata apre anche un nuovo campo di indagine riguardante le funzioni cellulari di base (bio-farmaco-tossicologiche) e interessanti prospettive relativamente all’uso di cellule per il trasporto e il rilascio di farmaci in applicazioni cliniche. Il dispositivo cellula-farmaco può essere preparato mediante procedure semplici e poco costose, senza alcuna manipolazione di tipo genetico (necessarie in alcune tecnologie di terapia cellulare avanzata) e ciò riduce o elimina del tutto i rischi correlati alla manipolazione di geni: in questo modo la cellula caricata del farmaco può essere usata come “veicolo” fisiologico all’interno dello stesso organismo.

  

Va ricordato che le cellule mesenchimali adulte possono essere ottenute facilmente  da midollo osseo, tessuto adiposo e altri tessuti organici e che, sebbene lo studio coordinato dal prof. Pessina abbia prevalentemente riguardato l’aspetto oncologico, l’uso di questo dispositivo in futuro potrà ampliarsi ad altre patologie.

http://dx.doi.org/10.1016/j.jconrel.2014.07.042 

Journal of Controlled Release 192 ( 2014)262-270.

Paclitaxel is incorporated by mesenchymal stromal cells and released in exosomes that inhibit in vitro tumor growth: a new approach for drug delivery. Luisa Pascucci1, Valentina Coccè2, Arianna Bonomi2, Diletta AmiPiero Ceccarelli1, Emilio Ciusani6, Lucia Viganò4, Alberta Locatelli4, Francesca Sisto2, Silvia Maria Doglia3, Eugenio Parati,5 Maria Ester Bernardo7, Maurizio Muraca8,  Giulio Alessandri5, Gianpietro Bondiolotti9, Augusto Pessina2

  1. Department of Veterinary Medicine, University of Perugia, Italy
  2. Department of Biomedical, Surgical and Dental Sciences, University of Milan, Milan, Italy
  3. Department of Biotechnology and Biosciences, University of Milano Bicocca, Milan, Italy
  4. Department of Medical Oncology, Ospedale S. Raffaele Scientific Institute, Milan ,Italy
  5. Cellular Neurobiology Laboratory, Department of Cerebrovascular Diseases, IRCCS Neurological Institute C. Besta, Milan, Italy
  6. Laboratory of Clinical Pathology and Neurogenetic Medicine, Fondazione IRCCS Neurological Institute Carlo Besta, Milan, Italy
  7. Department of Onco-Hematology, Children's Hospital Bambino Gesù , Roma ,Italy
  8. Laboratory Medicine, Children's Hospital Bambino Gesù, Roma , Italy
  9. Department of Medical Biotechnology and Translational Medicine, University of Milan, Milan, Italy

 

Perugia, 1° settembre

CONFERENZA STAMPA

 Agevolazioni tariffarie sugli autobus per studenti universitari

Protocollo d’Intesa tra Ateneo e Regione Umbria

Perugia (Palazzo Murena)

Mercoledì 3 settembre 2014 – ore 11,30

Raggiunta un’intesa per le agevolazioni tariffarie negli abbonamenti sugli autobus di linea per studenti universitari; entrano in vigore già a settembre. L’aggiornamento della convenzione preesistente è stato richiesto e sollecitato dal prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università, nell’ambito delle iniziative previste dal programma di governo dell’Ateneo. Nello specifico l’obiettivo è di migliorare le tariffe per gli studenti universitari equiparandole al trattamento riservato agli studenti di scuola media superiore.

Il tema sarà oggetto di una Conferenza Stampa mercoledì 3 settembre 2014, alle ore 11,30 nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato.

All’incontro con i giornalisti interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore, Silvano Rometti. Assessore Ambiente, Territorio, Infrastrutture e Trasporti della Regione Umbria, Franco Viola, Amministratore delegato di Umbria Mobilità esercizio e Federico Rossi, delegato del Rettore per i Servizi agli studenti.

Nel corso della conferenza stampa saranno illustrate le condizioni dell’accordo che fissa le nuove tariffe per abbonamenti riservate a tutti gli studenti iscritti all’Ateneo di Perugia nelle diverse sedi universitarie dislocate nel territorio regionale umbro.      


Torna su
×