Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 31 ottobre

Per la terza volta Perugia ospita il Congresso nazionale Sidapa (Società italiana di Dermatologia e allergologia professionale ambientale)

I maggiori esperti italiani di malattie cutanee saranno a Perugia, da giovedì 6 a sabato 8 novembre 2014, per partecipare al 14° Congresso nazionale della Società Italiana di Dermatologia allergologica, professionale e ambientale (SIDAPA), che si terrà al Centro congressi  in via Ruggero D'Andreotto.

L’incontro di quest’anno, è il terzo organizzato a Perugia dalla Sezione di Dermatologia clinica, allergologica e venereologica del Dipartimento di Medicina dell’Università degli studi di Perugia. I precedenti nel capoluogo umbro risalgono al 2000, dove si tenne il primo, e al 2010 con la decima edizione.

SIDAPA è una società scientifica nazionale che è stata istituzionalizzata a Perugia nel 1999 e che rappresenta il fisiologico sviluppo di un glorioso gruppo di ricerca (GIRDCA) della Società Italiana di Dermatologia e Venereologia, alla cui crescita culturale ha largamente contribuito la Scuola dermatologica perugina.

Al congresso Sidapa di Perugia saranno presenti i maggiori esperti del settore per discutere i risultati più recenti della ricerca e della corretta pratica clinica in tema di dermatiti da contatto occupazionali e non, effetti indesiderati da cosmetici, terapia dell’orticaria cronica spontanea, fotodermatiti, cute e inquinamento atmosferico. Il confronto ha lo scopo di salvaguardare lo stato di salute dei pazienti e di attuare misure di prevenzione idonee a migliorare la qualità di vita. Il tutto viene garantito da simposi e tavole rotonde, oltre che da sessioni dedicate alle comunicazioni libere e alla discussione dei poster. Largo spazio, infine, è attribuito ai giovani ricercatori.

Il congresso sarà concluso nella mattinata dell’8 novembre dal corso a prevalente valenza pratica su “La gestione delle reazioni avverse cutaneo-mucose a farmaci sistemici”. Tra i relatori figurano numerosi dermato-allergologi dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Perugia, a conferma dell’elevata professionalità raggiunta in questo settore della Medicina. 

Il congresso è presieduto da tre presidenti: i professori Paolo Lisi e Luca Stingeni e il dottor Stefano Caraffini.

Perugia, 31 ottobre

La Mostra “Cultura è Salute” dal 7 al 19 Novembre 2014 celebra i 60 anni del Centro Sperimentale per l’Educazione Sanitaria (CSES)

Il Centro Sperimentale per l’Educazione Sanitaria (CSES) compie sessanta anni, un lungo periodo in cui si è fatta ricerca, oltre a modelli di lavoro e formazione professionale in sanità pubblica. Un laboratorio di idee e pratiche di prevenzione, educazione e promozione della salute, dove professionisti, studenti e cittadini hanno contribuito con i propri saperi e le loro esperienze a dare concretezza al diritto alla salute sancito dall’art. 32 della Costituzione italiana.

Per ricordarne la funzione e indicare il cammino futuro è stata promossa una mostra allestita nella ex Chiesa Santa Maria della Misericordia, in Via Oberdan, a Perugia che sarà inaugurata venerdì 7 novembre 2014, alle ore 17.30.

Alla cerimonia inaugurale interverranno: Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Maria Teresa Severini, Assessore alla cultura, al turismo e all'Università, del Comune di Perugia; Vincenzo Nicola Talesa, Direttore Dipartimento di Medicina sperimentale dell’Università; Lamberto Briziarelli e Maria Antonia Modolo, del Centro Sperimentale per la promozione della salute e l’educazione sanitaria

L’esposizione, di concetti e azioni, ospita anche una rassegna di manifesti originali provenienti da tutte le parti del mondo, dal secondo dopoguerra alla fine del Novecento, quale patrimonio artistico culturale oltre che scientifico ed educativo. La mostra, inoltre, accompagna il visitatore invitandolo ad esprimere la propria opinione intorno al tema della salute, lungo un percorso interattivo e multimediale.

Il Centro Sperimentale per l'Educazione Sanitaria fu fondato nel 1954 da Alessandro Seppilli, ordinario di Igiene dell’Università di Perugia, eminente scienziato e innovativo educatore. E’ stato Sindaco del capoluogo umbro dal 1953 al 1964, e tra gli ideatori e realizzatori della riforma sanitaria istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale.

Da allora il Centro Sperimentale, con il sostegno dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è stato  punto di riferimento ed eccellenza mondiale per la definizione di una nuova sanità pubblica. Benessere della persona, ambiente sano, contesto sociale favorevole, servizi sanitari centrati sul cittadino, coscienza collettiva e partecipazione attiva della cittadinanza sono i fondamenti della cultura della salute.

Concetti e immagini per promuovere Salute in Italia e nel mondo

Innumerevoli sono le attività di ricerca promosse dal Centro Sperimentale, tra le più innovative: i modelli di educazione sanitaria, ambienti di lavoro promotori di salute, scuola produttrice di salute. Di grande rilevanza gli studi sull'ambiente naturale e costruito, sugli stili di vita, sulle disuguaglianze in salute e i determinanti socio-economici, sulle organizzazioni sanitarie, sulla tutela della salute materno-infantile. Questo patrimonio culturale è stato utilizzato largamente in Italia e nel mondo.

Il Centro ha destinato da sempre gran parte delle sue risorse alla formazione dei professionisti della salute, nella sanità, nella scuola, nel sociale, attraverso corsi universitari, di formazione continua, seminari per la comunità. Intensa l’attività editoriale attraverso le sue due testate (Sistema Salute. La Rivista Italiana di Educazione Sanitaria e Promozione della Salute e La Salute Umana) e la pubblicazione di numerosi volumi, guide didattiche, atti. In collaborazione con la Regione Umbria ha costruito una banca dati e un Thesaurus multilingue su educazione sanitaria e promozione della salute.

Oggi il Centro intende rilanciare la sua immagine e la sua azione propulsiva partendo dalla preziosa eredità del passato. Il suo nome viene ridefinito in Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l’Educazione Sanitaria e diventano partner istituzionali la Regione Umbria, la Provincia ed il Comune di Perugia. Nel corso delle celebrazioni per i sessanta anni di attività saranno presentate le nuove attività, i progetti in costruzione, le più recenti iniziative formative, gli ultimi numeri delle sue riviste.

Perugia, 30 ottobre

Al via il Progetto MiMa - Una serie di incontri a sostegno della didattica della Matematica nella scuola Primaria 

Approda nelle scuole umbre Mathematics in the Making (MiMa), il progetto finanziato dal Programma di Apprendimento Permanente dell'Unione europea - Comenius multilaterale, guidato dall’Università di Perugia: un’ampia serie di laboratori operativi destinati agli insegnanti della scuola primaria, si terranno infatti dal 6 al 27 novembre presso il Dipartimento di  Matematica e Informatica dell’Ateneo di Perugia.

Il progetto nasce nel 2013 per iniziativa della professoressa Emanuela Ughi, responsabile scientifica di MiMa e docente di Didattica della matematica, con l’obiettivo di elaborare e divulgare un approccio alternativo alla didattica della matematica, anche grazie ad un inedito utilizzo di materiali e “oggetti” concreti.

A quasi un anno dal lancio – avvenuto nel dicembre 2013 e dopo un'intensa fase di preparazione insieme ai partner internazionali, il progetto MiMa ora si apre ad una fase operativa sul territorio, per aiutare gli studenti delle scuole primarie a sviluppare un reale interesse per la matematica, grazie ad un articolato percorso di seminari formativi e laboratori operativi che nei prossimi mesi si terranno a Perugia e in tutta la regione Umbria, sotto la supervisione della professoressa Ughi.

I seminari formativi, rivolti agli insegnanti di matematica della scuola primaria (con classi di studenti tra gli 8 e i 10 anni), nascono dalla consapevolezza che la scienza matematica si può insegnare in maniera non convenzionale, con metodologie all’avanguardia, che diano la possibilità di entrare in confidenza con una serie di indicazioni metodologiche trasversali, basate sull’uso di strumenti tecnologici e non, ma principalmente finalizzate alla costruzione di significati matematici. In pratica saranno presentate attività, teoriche e pratiche, che offrono una visione “inusuale” sulla matematica, esplorata tramite costruzioni, giochi, puzzle, disegni, che porteranno a realizzare alcune mostre di matematica. I progetti messi in mostra saranno la parte centrale dell'attività di formazione degli insegnanti con il supporto di strumenti e di esempi.

La seconda fase prevede che siano gli stessi insegnanti che, con le loro classi, potranno sperimentare alcune proposte presentate, studiandone le proprietà matematiche.

Gli insegnanti che aderiranno saranno invitati a organizzare, in primavera, una mostra di progetti aperta al pubblico, in cui i bambini saranno chiamati ad illustrare gli oggetti realizzati, gli aspetti matematici utilizzati e la matematica in essi nascosta. 

Si tratta di una metodologia didattica incentrata sulla partecipazione attiva degli alunni come modo per imparare meglio e sviluppare a fondo le competenze migliori. Infatti, la fiducia nelle loro potenzialità contribuisce a rafforzare il loro spirito di collaborazione e cooperazione.

Sono numerosi (più di ottanta) gli insegnanti qualificati che si sono iscritti ai laboratori, a dimostrazione che il progetto incontra un interesse diffuso e una profonda sensibilità.

Il progetto MiMa, oltre al Dipartimento di Matematica e Informatica di Perugia,  vede la partecipazione di altre Università europee: Eotvos Lorand University (Ungheria), Sheffield Hallam University (Inghilterra), Universidade Nova de Lisboa (Portogallo) oltre al Mathematikum tedesco, che è il primo Science Center al mondo dedicato alla matematica. 

Perugia, 30 ottobre

Il progetto EMaRES dell’Ateneo di Perugia sarà presente con uno stand a Ecomondo, la Fiera internazionale sullo Sviluppo Sostenibile 

(Rimini 5-8 novembre 2014)

Alla 18ma Fiera Internazionale del Recupero di Materia e di Energia e dello Sviluppo Sostenibile “Ecomondo”, che si terrà a Rimini dal 5 all’8 novembre 2014, sarà presente, con uno stand, il   progetto LIFE+12 EMaRES, coordinato dal prof. Francesco Di Maria del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

Ecomondo è una delle più importanti fiere tecnologiche e scientifiche in Europa, dove l’industria, le società di servizi ed il mondo della ricerca si incontrano per presentare agli operatori del settore lo stato dell’arte e le ultime novità tecnologiche.

Quest’anno sarà presente il progetto LIFE+12 EMaRES, con  l’obiettivo di rappresentare le soluzioni di innovazione introdotte dal Dipartimento di Ingegneria di Perugia in collaborazione con i partner tecnologici, TSA e GESENU, nella raccolta e nel trattamento dei rifiuti finalizzate ad incrementare il riciclo di materia.

EMaRES è un esempio concreto di trasferimento tecnologico tramite il quale la ricerca, condotta dal gruppo coordinato dal prof. Francesco Di Maria, viene applicata per dare risposte concrete e problemi concreti. La presenza nel partenariato del progetto LIFE+12 EMaRES di pubbliche istituzioni (Regione Umbria e Comune di Magione) ha lo scopo di trasferire l’innovazione negli strumenti di programmazione e attuazione delle politiche di gestione dei rifiuti.

Il progetto LIFE+12 EMaRES è fortemente orientato verso una maggiore tutela dell’ambiente e una migliore sostenibilità economica dell’intero ciclo integrato di gestione dei rifiuti. Vengono, infatti, introdotti nuovi approcci tecnologici, metodologici e di processo: il riciclo della materia contenuta nei rifiuti in essi non ha solo il fine di ridurre il consumo di materie prime a tutto vantaggio dell’ambiente, ma diventa una “miniera” dalla quale poter estrarre materie prime rare, preziose e strategiche per l’industria soprattutto quella ad elevato contenuto tecnologico.

Questo approccio promuove lo sviluppo della cosiddetta “Green Economy” ed è coerente con gli obiettivi della “Resource Efficient Europe” basati su un uso efficiente delle risorse a 360 gradi.

Perugia, 29 ottobre

Start Cup edizione 2014 venerdì 7 novembre nell’ambito del Festival Immaginario

Per  la prima volta la Start Cup Umbria, competizione tra idee imprenditoriali innovative organizzata dall’Università di Perugia, si svolgerà venerdì 7 novembre 2014 nell’ambito del Festival IMMaginario promosso da Sviluppumbria.

L’iniziativa è stata presentata stamani in conferenza stampa a Palazzo Donini, sede della Giunta regionale Umbria, da Alessandro Riccini Ricci, direttore creativo del Festival, Mauro Agostini, direttore di Sviluppumbria, e per l’Università dal prof. Loris Nadotti, direttore del premio Start Cup e delegato del Rettore per i brevetti, innovazione  e trasferimento tecnologico.

“Un incontro tra Università e Regione Umbria che condividono percorsi e obiettivi mirati all’innovazione d’impresa” – ha detto il prof. Nadotti –.

Concetto analogo è stato espresso dal direttore di Sviluppumbria Agostini il quale ha evidenziato la necessità, in Umbria, di mettere insieme tutti i soggetti che operano per l’innovazione, ritenendo che l’Università di Perugia possa dare un contributo determinante al  futuro sviluppo nel campo della ricerca.

“Le idee innovative nate dalla ricerca e presentate al concorso di Start Cup, promosso dall’Ateneo – ha sottolineato Nadotti – hanno tra le altre caratteristiche quella di saper prevedere il possibile sviluppo del progetto. Un elemento quindi di concretezza  che in questi dieci anni di Start Cup ha saputo rendere operativo il trasferimento alle imprese dei risultati della ricerca. Il 7 novembre prossimo si terrà l’undicesima edizione del concorso, che vedrà premiati tre progetti, che parteciperanno insieme a sessanta di altri atenei alla finale nazionale che si terrà a Sassari”.

Si è parlato, inoltre, dell’Incubatore di imprese che l’Ateneo ha localizzato a Santa Lucia nell’area di Ingegneria.  “I contenitori non creano, di per sé, imprese che possano stare in piedi  sulle proprie gambe – ha rilevato Nadotti –, ma danno agli operatori la possibilità, spesso decisiva, di operare vicini all’ateneo e alla ricerca”.

Dei progetti presentati alle Start Cup negli ultimi 10 anni ben 38 sono diventate imprese, di cui 32 ancora operanti. 

Loris Nadotti

Loris Nadotti

Mauro Agostini

Mauro Agostini

Riccini Ricci

Riccini Ricci

da sx Riccini Ricci Agostini Nadotti

da sx Riccini Ricci, Agostini, Nadotti

Sala

Sala

Perugia, 29 ottobre

La professoressa Ughi  a  “L’uovo di Colombo”. Illustrerà il Mathematics in the Making progetto per l’apprendimento della matematica nelle Scuole Primarie

Giovedì 30 ottobre 2014, su “Umbria Radio”

La professoressa Emanuela Ughi sarà ospite della puntata di domani,  giovedì 30 ottobre 2014, della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27.

Ughi è ricercatrice del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli studi di Perugia dove, oltre all’attività di ricerca, si occupa anche di svolgere il corso di Modelli geometriciin cui introduce i suoi studenti al Laboratorio di Matematica come pratica didattica.

Presenterà anche il Mathematics in the Making (MIMA) progetto ideato per aiutare gli studenti delle scuole elementari a sviluppare un forte interesse verso la matematica, attraverso la realizzazione di un articolato percorso di seminari formativi e laboratori operativi.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 2 novembre 2014 alle ore 15.

Perugia, 29 ottobre

A  “Speciale Università” La professoressa Stanghellini presenta il programma per l’internazionalizzazione . Riflettori puntati sul progetto No-Nit e sui premi De Poi, Pii, Viti

Giovedì  30 ottobre 2014, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel , canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky.

Nella prima parte della puntata sarà presentato il progetto di ricerca "No-Nit Produzione di salumeria di qualità senza nitrati e nitriti" condotto dal Dipartimento di Medicina veterinaria, sezione Igiene degli Alimenti. Il progetto No-Nit coinvolge un cluster gruppo di 4 aziende regionali operanti nell'ambito della trasformazione, distribuzione e vendita di prodotti a base di carne e si è classificato al terzo posto su 16 progetti finanziati su un complesso di oltre 77 domande.

Nella seconda parte la professoressa Elena Stanghellini, Delegato del Rettore per le Relazioni internazionali, presenterà il programma dell'Ateneo in materia di internazionalizzazione.

Il servizio esterno riguarda la cerimonia per l'assegnazione  dei premi di laurea Alfredo De Poi, Eluggero Pii e Laura Viti, svoltasi al Dipartimento di Giurisprudenza

La puntata verrà replicata martedì 4 novembre 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 28 ottobre

Premio di laurea “Massimo Paoli”, le domande entro il 31 ottobre 2014

Confimi Impresa Umbria - l’Associazione Piccole e Medie Imprese dell’Umbria mette a concorso un Premio di Laurea annuale intitolato al professor Massimo Paoli, già Docente ordinario di Economia e Gestione delle Imprese ed Economia e Management dell’Innovazione nella Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Perugia.

Il Premio viene assegnato a una tesi di laurea o di dottorato avente ad oggetto “Le associazioni di categoria delle imprese: quali prospettive per il futuro?”.

L’importo del premio è di 1.000 euro.

Possono concorrere all’assegnazione del premio i laureati e i dottori di ricerca di Università italiane che abbiano discusso le relative tesi non prima dell’anno 2013.

Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice e indirizzate a Mario Brustenga, Presidente dell’Associazione Piccole e Medie Imprese dell’Umbria, dovranno pervenire entro il 31 ottobre 2014 alla sede dell’Associazione,in via della Scuola 118 - 06135 Perugia.

La Commissione giudicatrice sarà così composta:

Lucio Caporizzi, presidente. Membri: Luca Ferrucci, Anna Mossuto, Simone Poledrini, Ilaria Brocanello e Sonia Gaudenzi.

Perugia, 27 ottobre

Terza edizione del Master di 2° livello in “Dairy Production Medicine” istituito da Medicina veterinaria di Perugia in collaborazione con Israelei

Nel 2006 la Facoltà di Medicina Veterinaria, ora Dipartimento,  dell’Università degli Studi di Perugia, ha istituito il Master di 2° livello in Dairy Production Medicine, riservato ai soli medici veterinari. Ora è stata messa a punto la terza edizione del Master in Dairy Production Medicine; le domande di partecipazione devono essere presentate entro il 9 dicembre 2014.

Questo percorso formativo post-laurea punta a modernizzare le conoscenze dei veterinari buiatri nella gestione sanitaria delle singole bovine (sempre più veri e propri “atleti metabolici”) e nella clinica d’allevamento e fornirgli i migliori strumenti culturali per interagire attivamente con gli zootecnici e i veterinari specializzati che, insieme all’allevatore, costituiscono l’equipe di gestione di allevamenti in grado di competere a livello internazionale.

E’ questo il punto di arrivo dell’incessante ricerca di perfezione tecnica ed economica da parte degli allevatori italiani di vacche da latte che necessita del supporto di  veterinari buiatri sempre più specialisti di tutti quei fattori (genetici, ambientali, manageriali, nutrizionali e sanitari) che concorrono a condizionare le performance produttive, riproduttive,  sanitarie e anche economiche delle singole bovine e dell’intero allevamento. Inoltre il veterinario buiatra avrà sempre di più una responsabilità oggettiva verso la salubrità degli alimenti di origine animale, all’eticità e sostenibilità delle produzioni.

La terza edizione del Master si arricchisce di ulteriori competenze grazie all’accordo didattico con Hachaklait Veterinary Service LTD (Israele) per l’epidemiologia e con la Fondazione Iniziative Zooprofilattiche e Zootecniche di Brescia per la Biosicurezza, che affiancano le ormai “storiche” collaborazioni con l’ANAFI (Associazione nazionale allevatori frisona italiana)  per la genetica, con i docenti di 12 atenei, il Mastitis Council Italia  e i migliori liberi professionisti italiani.

“Lo stile del Master – spiega il coordinatore professor Maurizio Monaci - è quello coerente all’approccio culturale e scientifico tipico del vecchio mondo e di buona parte della cultura asiatica ossia si intende dotare il professionista di tutti quelle conoscenze di base (ricerca) e applicative (sviluppo tecnologico) necessarie ad un approccio professionale alle mutevoli esigenze delle bovine la latte e dei consumatori”.

Tutte le informazione necessarie per conoscere il percorso didattico e le modalità d’iscrizione sono consultabili in rete all’indirizzo :  http://dpmmaster.unipg.it/

Perugia, 27 ottobre

Assegnazione dei premi di laurea “Alfredo De Poi”, “Eluggero Pii” e “Laura Viti” - Perugia, Dipartimento di Giurisprudenza - Martedì 28 ottobre 2014 – ore 15 

Domani, martedì 28 ottobre 2014, alle ore 15, nella Sala delle Lauree del Dipartimento di Giurisprudenza,  in Via Pascoli, si svolgerà la cerimonia, presieduta dal direttore prof. Ambrogio Santambrogio, per la consegna dei premi di laurea intitolati a  “Alfredo De Poi”, “Eluggero Pii” e “Laura Viti”, banditi dal Dipartimento di Scienze Politiche su proposta delle famiglie interessate.

Le commissioni hanno stabilito, all’unanimità di assegnare i riconoscimenti:

premio di laurea “Alfredo De Poi”  alla dottoressa Raffaella Donatelli per la tesi. “La Cina in Africa. Aiuti e investimenti”; relatore la professoressa Lorella Tosone;

premio di laurea “Eluggero Pii”  alla dottoressa Miriam Aquino per la tesi “La riforma del diritto di famiglia. Il ruolo dell’Udi e del Cif nel dibattito politico-culturale dell’Italia Repubblicana”; relatore il professor Giancarlo Pellegrini;

premio di laurea “Laura Viti”  al dottor Vito Sabia per la tesi “Formazione e reclutamento dei manager pubblici: un’analisi e un primo bilancio”; relatore la professoressa Alessandra Pioggia.  

Una particolare menzione di onore per i lavori di tesi delle dottoresse Ilaria Chiasserini e Lorenza Tomaro Sbroma.

Perugia, 24 ottobre

Corso “Gestione e promozione sostenibile del territorio” Inaugurazione  nell’Aula Magna di Agraria - Perugia, lunedì 27 Ottobre 2014 - ore 16 

Il Corso “Gestione e promozione sostenibile del territorio” sarà inaugurato lunedì 27 ottobre con un seminario che si terrà nell’Aula Magna del complesso monumentale di San Pietro a Perugia.

Il corso è organizzato  da un gruppo di lavoro dell’Unità di ricerca di Economia applicata che opera all’interno del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Ateneo di Perugia.

Dopo la registrazione dei partecipanti, il seminario prenderà il via nell’Aula Magna, alle ore 16, con i saluti istituzionali di: Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo, Francesco Tei, Direttore del Dipartimento di Scienze agrarie,  Massimo Candelori, responsabile (FCMI) Unità presso il Segretariato della Convenzione delle Nazioni Unite sulla lotta alla desertificazione (UNCCD), Andrea Sisti, Presidente Consiglio dell’ordine Dottori agronomi e forestali, Lorenzo Benanti, Presidente Consiglio nazionale Periti agrari, Diego Zurli, dirigente Regione Umbra. 

Interverranno successivamente, i componenti dell’Unità di Economia applicata per illustrare i contenuti e le finalità del Corso: Adriano Ciani, Gaetano Martino, Antonio Boggia, Lucia Rocchi e Luisa Paolotti.

Il programma prevede, subito dopo, le relazioni scientifiche di studiosi ed esperti della materia, mentre le conclusioni sono affidate a Silvano Rometti, Assessore all’ambiente, infrastrutture e territorio della Regione Umbria.

Perugia, 23 ottobre

“DianaWeb”, un progetto di educazione nutrizionale finalizzato a prevenire le recidive del tumore al senofinalizzato a prevenire le recidive del tumore al seno

Al via il 1° Corso di Cucina “Diana” offerto gratuitamente alle donne che hanno aderito al progetto «DianaWeb in Umbria», un intervento di educazione nutrizionale finalizzato a prevenire le recidive del tumore al seno attraverso l’adozione di stili di vita sani.

Lo studio, progettato presso l’Istituto Nazionale Tumori (INT) di Milano, è coordinato in Umbria dalla dottoressa Milena Villarini dell’Unità di Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’ Università degli Studi di Perugia.

Il primo incontro si svolgerà martedì 28 ottobre 2014, alle ore 16.30, ad Assisi all’Istituto Professionale di Stato Servizi per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera (IPSSAR), diretto dalla Preside Bianca Maria Tagliaferri, che ha messo a disposizione del progetto DianaWeb non solo i locali e le attrezzature della scuola, ma anche le competenze delle professoresse Carla Cozzari, docente di Scienze della Nutrizione, e Francesca Ravalli, Chef, e degli allievi delle classi quinte. Sarà l'occasione per iniziare a sperimentare quanto può essere facile realizzare gustose ricette (come crema di zucca e noci, zuppa di farro monococco, strudel di mele senza zuccheri né grassi animali), utilizzando ingredienti tipici della cucina mediterranea.

A questa prima lezione frontale e pratica nella cucina didattica dell’IPSSAR potranno essere ammesse a partecipare  un massimo di 15 signore. Al termine della preparazione le partecipanti potranno degustare, dopo averli cucinati, i piatti “Diana” insieme ai propri familiari in una sala ristorante dell’Istituto Alberghiero appositamente allestita dagli allievi della scuola.

L’iniziativa è stata resa possibile dal contributo di: NoiBio BioBar di Ponte San Giovanni, Molini Spigadoro di Bastia Umbra, Azienda Agricola Biagini Alessandro, Silvia dell’Orto di Gaia, la Filiera dei Piccoli e lo Chef Gabriele Faina.

Ulteriori informazioni http://www.dianaweb.org

Perugia, 22 ottobre

L’attività in Tanzania della Scuola di Paleoantropologia, l’Agenda digitale e i laboratori di Vulcanologia a   “Speciale Università”  su Tef Channel   

Giovedì  23 ottobre 2014, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, in onda su Tef Channel , canale 12 del digitale terrestre e su canale 836 di Sky.

Nella prima parte della puntata verranno presentati gli esiti della quarta edizione del workshop estivo della Scuola di Paleoantropologia dell'Università degli Studi Perugia organizzato in Tanzania, nelle Gole di Olduvai; presenti in studio i professori Marco Cherin, Angelo Barili e Sergio Gentili.

Nella seconda parte si parlerà del recente accordo tra Ateneo e Regione Umbria  per l'Agenda Digitale e dei progetti dell'Università in materia di informatizzazione e I.C.T. Sarà presente in studio il professore Giuseppe Liotta, Delegato del Rettore per il settore Informatizzazione, agenda digitale e I.C.T.

Il servizio esterno proporrà una visita guidata all'interno dei laboratori di Vulcanologia del Dipartimento di fisica e geologia

La puntata verrà replicata martedì 28 ottobre 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 22 ottobre

Il professor Belardi  a  “L’uovo di Colombo” per parlare del corso di Ingegneria edile – Architettura e di alcuni progetti per  Perugia. Giovedì 23 ottobre 2014, su “Umbria Radio"

Il professor Paolo Belardi sarà ospite della puntata di domani,  giovedì 23 ottobre 2014, della trasmissione radiofonica “L’uovo di Colombo”, in onda sull’emittente Umbria Radio dalle ore 19.05 alle ore 19.27.

Belardi, afferente al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università degli Studi di Perugia,  è docente di “Architettura e composizione 1”, di “Progettazione digitale” e del “Laboratorio di rilievo dell’architettura” nell’ambito del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-Architettura. Dal gennaio 2013 è anche direttore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”.

Illustrerà le peculiarità dei tre corsi nei quali insegna e anche alcuni progetti predisposti per la città di Perugia, da "Kultur-Fabrik-Perugia" (per il riuso dell’ex carcere maschile di Piazza Partigiani)  a "DNA Perugia-Mobilità Dinamica Naturale Alternativa" (che prevede l’attivazione del passante ferroviario  e il possibile trasferimento della stazione ferroviaria di Perugia a Sant’Andrea delle Fratte).

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 26 ottobre 2014 alle ore 15.

 

Perugia, 21 ottobre

Un ‘ponte’ fra Perugia e il Kazakhstan, il Rettore Moriconi ha ricevuto l’ambasciatore Yelemessovl Rettore Moriconi ha ricevuto l’ambasciatore Yelemessov

Perugia, città ricca di storia e cultura, e il Kazakhastan, paese indipendente da appena 23 anni, ma con numeri impressionanti sul piano della crescita e delle opportunità, si sono incontrati oggi a Palazzo Murena dove si sono svolte una serie di iniziative di reciproca conoscenza.

In mattinata, nella Sala del Dottorato, il Rettore Franco Moriconi ha accolto S.E. Andrian Yelemessov, Ambasciatore kazako in Italia, che ha aperto la prima “Giornata della cultura kazaka in Umbria”; incontro organizzato dal Centro internazionale di ricerche e studi eurasiatici (CIRSEu), coordinato dal dottor Francesco Randazzo del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università, in collaborazione con il Consolato Onorario del Kazakhastan a Perugia.

“Un anno fa, quando sono stato eletto, ho detto che avrei puntato molto sull’internazionalizzazione dell’Ateneo, per farlo tornare come era in passato e ci sto riuscendo con l’aiuto di tutti, con i 28 delegati, con tutto l’Ateneo – ha detto il Rettore Moriconi -. L’incontro con il Kazakhastan va in questa direzione. Perugia offre tanto sul piano culturale con le Università, l’Accademia di Belle Arti, il Conservatorio musicale, la Scuola di Giornalismo Radio-Televisivo, pronte ad accogliere giovani dal Kazakhastan. Come Ateneo stiamo lavorando a una convenzione con il Paese euroasiatico che consenta scambi di studenti e docenti; relazioni culturali che possono poi portare anche a rapporti di natura economica a commerciale”.

All’incontro, moderato dal dottor Randazzo,  sono intervenuti la professoressa Dianella Gambini, in rappresentanza del professor Giovanni Paciullo, Rettore della Stranieri,i professori Ambrogio Santambrogio, direttore delDipartimento di Scienze Politiche, Fabio Maria Santucci ed Elena Stanghellini, delegati del rettore, rispettivamente, per la Cooperazione internazionale e per le Relazioni internazionali, Giovanni Pomponi, Console onorario del Kazakhstan a San Marino. La Gambini ha sottolineato come siano già stati 187 gli studenti kazaki ad aver frequentato i corsi a Palazzo Gallenga e come siano aumentati i giovani del  Kazakhstan che hanno usufruito delle borse del Ministero per gli Affari Esteri.

L’ iniziativa – è stato sottolineato in modo corale - ha l’obiettivo di gettare un ponte nelle relazioni tra i due Paesi e sensibilizzare le università verso partenariati e collaborazioni sempre più forti; vuole essere il punto di partenza di una collaborazione solida e scientificamente di primo livello grazie allo scambio di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo tra le Università di Perugia e di Astana.

“L’Italia è ritenuta, in Kazakhstan, uno dei migliori Paesi del mondo, oltre ad essere terzo partner commerciale  dopo Russia e Cina; è considerata come esempio nella moda, nel cibo, nella cultura e siamo convinti che da un’amicizia sempre più stretta e solida ci sia solo da guadagnare”, ha detto l’Ambasciatore Yelemessov , che ha ricordato i ‘numeri’ della crescita del Paese da quando si è reso indipendente dall’Unione Sovietica e anche le peculiarità geografiche, etniche, religiose, economiche di una Nazione che sta bruciando le tappe, con la capitale Astanà che, nel 2017, dopo Milano, accoglierà l’Expo. “L’incontro odierno deve essere occasione di una più approfondita conoscenza reciproca – ha aggiunto Yelemessov – e per rafforzare ulteriormente i legami partendo dalla cultura e dall’arte che sono ponti ‘vivi’ fra i popoli”.

Nel pomeriggio la “Giornata della cultura kazaka in Umbria” prevede (ore 15.30, Sala Dessau di Palazzo Murena) un concerto con Gianluigi Pirisi (violoncello), Mizuho Uyema (violino) che hanno proposto brani di Massenet, Sostakovic, Ravel, Piazzolla; Nursaltan Abdrakhimov eseguirà suoni e musica kazaka accompagnandosi con la dombra, tradizionale strumento musicale a due corde.

Alle 16.30, proiezione di un documentario sulla realtà Kazaka e la tavola rotonda “Il Kazakhstan oggi”, coordinata da Francesco Randazzo  e con gli interventi di Taissiya Shayeva ed Emilio Cassese.

Il Cirseu, inoltre, ha avviato l’elaborazione di un libro sulla “Storia del Kazakhstan” in lingua italiana che sarà presentato al pubblico entro l’estate 2015 e sarà tradotto in lingua russa nel 2016.

1 Moriconi Yelemessov FILEminimizer

da sx Moriconi e Yelemessov

2 Moriconi Yelemessov Gambini FILEminimizer

da sx Moriconi, Yelemessov, Gambini

3 Randazzo Yelemessov FILEminimizer

da sx Randazzo e Yelemessov

4 Santambrogio FILEminimizer

Ambrogio Santambrogio

5 Santucci doni FILEminimizer

da sx Santucci e Yelemessov 

7 Santucci Yelemessov Gambini FILEminimizer

da sx Santucci, Yelemessov, Gambini

8 Cassese Stanghellini FILEminimizer

da sx Cassese e Stanghellini

9 dombra 1 FILEminimizer

Nursaltan Abdrakhimov suona la dombra

Perugia, 20 ottobre

Domani a Palazzo Murena Prima Giornata della cultura kazaka in Umbria

Perugia, martedì 21 ottobre 2014 – ore 10,30 

La prima “Giornata della cultura kazaka in Umbria” è in programma domani, martedì 21 ottobre 2014 a Palazzo Murena, sede centrale dell’Università degli Studi di Perugia.

L’incontro, organizzato dal CIRSEu (Centro internazionale di ricerche e studi eurasiatici) sarà aperto nell’Aula del Dottorato, alle 10,30 dall’Ambasciatore kazako in Italia, S.E. Andrian Yelemessov, e coordinato dal dottor Francesco Randazzo del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università.

Interverranno i Rettori Franco Moriconi, dell’Università degli Studi e Giovanni Paciullo, dell’Università per Stranieri, autorità locali, rappresentanti dell’area relazioni internazionali, i delegati alla Cooperazione e i membri del Cirseu, oltre ai consoli onorari del Kazakhstan a San Marino e a Perugia.

L’iniziativa ha l’obiettivo di gettare un ponte nelle relazioni tra i due Paesi e sensibilizzare le università verso partenariati e collaborazioni sempre più forti.

L’incontro di Perugia sarà il punto di partenza di una collaborazione solida e scientificamente di primo livello grazie allo scambio di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo tra le Università di Perugia e di Astana. 

Perugia, 17 ottobre

XXIV Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica - La biodiversità in pericolo

Perugia e Casalina, 20 – 26 ottobre 2014

“Condannati all’estinzione. Nel mondo delle api e dei pesci, un viaggio nella biodiversità in pericolo” è il tema dell’iniziativa promossa dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici e dal Gruppo Locale di Perugia Greenpeace nell’ambito della XXIV Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica che si svolgerà dal 20 al 26 ottobre 2014.

Propone la proiezione di due documentari promossi dall'organizzazione ambientalista Greenpeace sulle tematiche relative al declino della biodiversità di ecosistemi distanti e poco noti come gli oceani, ed ambienti più familiari e frequentati come quelli terrestri.

I temi delle proiezioni saranno approfonditi grazie all'intervento di esperti come Rino Cocchini anziano pescatore del Lago Trasimeno, e per mezzo di visite guidate alle strutture del Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell'Università degli Studi di Perugia: l'Orto Medievale e la Galleria di Storia Naturale di Casalina (Deruta - Perugia).

Verranno proiettati il documentario tratto dal libro-inchiesta di Charles Clover “The End of the Line” (che affronta il tema del pericolo del declino delle risorse ittiche dei nostri ecosistemi marini), ed il cortometraggio "More than Honey - Un mondo in pericolo", che esplora la vita delle api in rapporto ai cambiamenti ambientali che minacciano l'esistenza di questi incredibili insetti sociali da cui dipendono innumerevoli forme di vita vegetali ed animali compreso l'uomo.

Questo il calendario degli incontri:

Orto Botanico – Aula didattica Orto botanico - Ingresso da San Costanzo, Viale Roma

Perugia – Proiezione di "More than Honey - Un mondo in pericolo" - Lunedì 20 ottobre 2014 – ore 9.00 / ore 10.40; Mercoledì 22 ottobre 2014 – ore 9.00 / ore 10.40; Giovedì 23 ottobre 2014 – ore 16.00 visita guidata all’Orto Medievale / ore 16.40 proiezione di "More than Honey - Un mondo in pericolo"

Venerdì 24 ottobre 2014 – ore 9.00 / ore 10.40 "More than Honey - Un mondo in pericolo"

Galleria di storia Naturale – Sala Giulio Cicioni - Manifattura ex tabacchi, Via del Risorgimento

Casalina (Deruta – PG).

Martedì 21 ottobre 2014 – ore 9.00 / ore 10.40 "The End of the Line" / ore 17.30 visita guidata alla Galleria / ore 18.10 "The End of the Line"

Giovedì 23 ottobre 2014 – ore 9.00 / ore 10.40 "The End of the Line"

 

Perugia, 17 ottobre

Giornata della cultura kazaka in Umbria

Perugia (Palazzo Murena), martedì 21 ottobre 2014 – ore 10,30 

La prima “Giornata della cultura kazaka in Umbria” è in programma martedì 21 ottobre 2014 a Palazzo Murena, sede centrale dell’Università degli Studi di Perugia.

L’incontro, che sarà aperto nell’Aula del Dottorato,  alle 10,30 dall’intervento dell’Ambasciatore kazako in Italia, S.E. Andrian Yelemessov, è organizzato dal CIRSEu, “Centro internazionale di ricerche e studi eurasiatici”, coordinato dal dottor Francesco Randazzo del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università.

L’evento vedrà un’ampia partecipazione: Franco Moriconi e Giovanni Paciullo, Rettori delle due Università di Perugia,  le autorità locali, i rappresentanti dell’area relazioni internazionali, i delegati alla Cooperazione e i membri del Cirseu, oltre ai consoli onorari del Kazakhstan a San Marino e a Perugia.

L’iniziativa ha l’obiettivo di gettare un ponte nelle relazioni tra i due Paesi e sensibilizzare le università verso partenariati e collaborazioni sempre più forti. Cementare i rapporti tra le Istituzioni dei due Paesi vuol dire contribuire a far conoscere l’Umbria ai kazaki e il Kazakhstan agli umbri.

Il Paese ex sovietico oggi rappresenta un’incognita mondiale per le potenzialità che esprime, sia in termini di recupero del proprio sistema economico (grazie alle risorse energetiche di cui dispone), sia in termini di sviluppo di una ‘intelligencija’ accademica e politica capace di traghettare il Paese verso i lidi sicuri di una politica indipendente.

Il Kazakhstan è un partner economico forte per la Russia di Putin, ma anche un interlocutore importante per l’area dell’Euro in cerca di nuovi e importanti punti di riferimento nel continente eurasiatico.

L’incontro bilaterale di Perugia sarà il punto di partenza di una collaborazione solida e scientificamente di primo livello grazie allo scambio di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo tra le Università di Perugia e di Astana.

Nell’ambito dello scambio scientifico di rilevanza internazionale, il Cirseu ha avviato l’elaborazione di un libro sulla “Storia del Kazakhstan” in lingua italiana che sarà presentato al pubblico entro l’estate 2015 e sarà tradotto in lingua russa nel 2016.

 

Perugia, 17 ottobre

Il ‘Maestro’ Amedeo Salzano commemorato a trent’anni dalla scomparsa. Il commosso ricordo degli ‘allievi’ 

Nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena è stato ricordato il professor Amedeo Salzano a trent’anni dalla scomparsa, per ricordarne la vita, il pensiero e il contributo scientifico negli studi di Economia aziendale.

E’ stato il Rettore Franco Moriconi ad aprire l’incontro, evidenziando il ruolo di figure come il professor Salzano che hanno fatto la storia dell’Ateneo di Perugia con la loro appassionata attività didattica e di ricerca. Hanno portato poi i loro saluti Luciano Marchi, presidente della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale, Roberto Rosignoli, vice presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Perugia, il professor Libero Mario Mari, vice direttore del Dipartimento di Economia, l’assessore alla cultura e all’Università del Comune di Perugia Maria Teresa Severini.

Dopo l’introduzione del professor Roberto Di Pietra, presidente della Società Italiana di Storia della Ragioneria il primo intervento è stato del professor Gianfranco Cavazzoni, allievo del professor Salzano,  che ha ricordato“Il Maestro”.

“Il professor Salzano apparteneva alla schiera di quei Maestri che hanno saputo aprire nuovi orizzonti culturali alla scienza ragionieristica – ha detto Cavazzoni . Quei Maestri che salivano in cattedra e rimanevano modesti, che salivano in alto e si adoperavano per la carriera dei loro allievi, che salivano al comando e sapevano comprendere, in quegli anni difficili della crisi dei valori ideologici, i bisogni formativi dei giovani studenti. La loro formazione, ripeteva spesso – ha sottolineato ancora Cavazzoni -, deve essere al primo posto di ogni insegnamento come generatrice di ricchezza e lo sarà sempre di più nel prossimo futuro. Il benessere di domani dipenderà in larga misura da quanto avremo fatto per valorizzare questa risorsa, per provvederla delle conoscenze necessarie, di quelle professionalità specifiche che si configurano nel nuovo modo di essere nel mondo economico e produttivo”.

Sono poi seguiti i ricordi di Margherita Poselli,prima assistente del professor Salzano(impossibilitata a intervenire, il testo è stato letto daldottor Giuseppe Caruso, di  Franco Vermiglio (“Sul percorso scientifico di Amedeo Salzano: spunti e riflessioni”), Giuseppe Paolone (“Sul grado di attendibilità dei valori di bilancio nella teorica di Amedeo Salzano”), Libero Mario Mari (“L’evoluzione delle teorie contabili nel pensiero di Amedeo Salzano”).

Cavazzoni 6r

Pubblico Salzano r

Perugia, 17 ottobre

Tanti studenti universitari agli incontri di Globe, l’evento promosso dall’Ispi sulle carriere internazionali

Aula Magna gremita di studenti, stamani, all’apertura di Globe, l’incontro di informazione sulle opportunità internazionali, per la prima volta ospitato all’Università di Perugia.

“Un’opportunità importante – ha detto il Rettore Franco Moriconi, nel saluto ai convegnisti – per i nostri studenti che potranno orientarsi meglio nella scelta del proprio futuro professionale. L’Ateneo di Perugia ha notevole esperienza in questo settore, essendo da molti anni sede di cattedre per studi internazionali, in particolare di storia, diritto ed economia”.

L’incontro, promosso e organizzato dall'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (Ispi), si è svolto nella sede dei dipartimenti di Scienze politiche ed Economia in via Pascoli, ed è entrato subito nel vivo del tema, a cominciare dalla carriera diplomatica. Ne ha parlato  Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, che ha voluto sfatare gli stereotipi sulla figura del diplomatico e per questo ha chiamato l’Ambasciatore Armando Sanguini a testimoniare la sua esperienza prima di giovane universitario vincitore di concorso  per la carriera diplomatica e poi di ambasciatore.  “Il mio primo incarico è stato al ministero degli Esteri nel 1968 – ha detto Sanguini -, ma l’esperienza sul campo l’ho fatta in Etiopia come incaricato d’affari. Ho avuto l’opportunità di fare da guida alla famosa giornalista Oriana Fallaci, venuta in Etiopia  per intervistare il Negus (imperatore) Hailé Selassié”. Altre importanti esperienze Sanguini le ha vissute come ambasciatore prima nel Cile di Pinochet e poi, in tempi recenti, in Tunisia.

Gli interventi dei relatori sono stati seguiti con grande interesse dagli studenti. Anche quelli di Luciano Tosi, professore di Storia delle Relazioni Internazionali dell’Università degli Studi di Perugia, che ha parlato delle selezioni per la carriera diplomatica, di cui è stato più volte commissario d’esame.  

Ugo Ferrero, vincitore concorso diplomatico 2013, ha invece raccontato la sua esperienza di giovane diplomatico ai primi passi.

Successivamente l’incontro si è spostato nell’Aula 1 del Dipartimento  per trattare il tema: “Lavorare nella cooperazione internazionale”  e nel primo pomeriggiodue sono gliargomenti da affrontare: “Lavorare nelle istituzioni europee” e “Muovere i primi passi: come ci si prepara durante il triennio?

 

All’evento sono intervenuti i professori Elena Stanghellini, delegata del Rettore per le Relazioni internazionali, e  Fabio Santucci, delegato per la cooperazione internazionale. 

 

Tavolo 3r

da sx Sanguini e Ferrero r

Aula gremita 1rr

Aula gremita nuova 2 r

Perugia, 16 ottobre

Celebrata la Giornata Mondiale dell’Alimentazione nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze agrarie

Al termine della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, celebrata oggi giovedì 16 ottobre 2014 a Perugia nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, sono state consegnate le targhe alla carriera a cinque ex studenti della Facoltà di Agraria di Perugia.

La cerimonia, organizzata dall’Università nell’ambito delle iniziative in preparazione di Expo 2015 in collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’Alimentazione (FAO),  è stata aperta stamani in Aula Magna dai saluti di Francesco Tei, Direttore del Dipartimento, e di Andrea Sisti, presidente dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali.

Sul tema ‘Agricoltura Familiare’, scelto per la Giornata dell’alimentazione 2014, sono intervenuti Sandra Corsi (Bioversity International) e Manuel Vaquero Pineiro (Dipartimento Scienze Politiche).

Poi sono stati premiati cinque laureati a Perugia, over 65 anni, che si sono distinti nella vita professionale: Naldo Anselmi, laureato nell’ aa 1969/70;  Marino Felicioni, a.a. 1969/70; Efisio Piano, a.a. 1968/1969; Nicola Vaccaro, a.a. 1975/76; Rolando Valigi, a.a. 1953/1954.

Riconoscimenti sono stati consegnati anche a Mary Frances Traynor, già lettrice d’inglese, e a Maria Luisa Fratteggiani Bianchi, già bibliotecaria in Facoltà e co-organizzatrice della GMA dal 2006.

Perugia, 16 ottobre

Presentazione Libro e Tavola Rotonda, domani a Medicina si parla di nuova ‘governance’ della Sanità      Perugia, venerdì 17 ottobre 2014 – ore 10,30 

Per iniziativa dell’Università degli Studi venerdì 17 ottobre 2014, alle ore 10,30 nell'Aula 7  del Polo Ospedaliero Universitario, in Sant'Andrea delle Fratte, a Perugia, si terranno due incontri: la Presentazione del libro "Linee guida per una nuova governance del sistema sanitario" (G. Carnevali e P. Manzi) e a seguire la Tavola rotonda su "Strumenti per la realizzazione di una nuova governance del sistema sanitario".

 
Sono previsti gli interventi di: prof. Franco BALDELLI, Delegato del Rettore ai Rapporti con Istituzioni pubbliche e private - Università degli Studi di Perugia; dottor Emilio DUCA, Direttore Salute e Coesione sociale Regione Umbria; dottoressa Anna MOSSUTO, Direttore Corriere dell’Umbria (Moderatrice); dottor Michele CAPOROSSI, FIASO Nazionale e Direttore Generale ASL Latina; dottor Gianfranco CARNEVALI, Esperto di legislazione e organizzazione sanitaria; dott. Ivan CAVICCHI, Docente di sociologia dell’organizzazione sanitaria e filosofia della medicina - Università Tor Vergata Roma; dottor Cesare CISLAGHI, Già professore di Economia sanitaria Università Milano e Coordinatore Sezioni Monitoraggio “LEA” e “Spesa sanitaria” presso AGENAS; dottoressa Carla COLLICELLI, Vice Direttore CENSIS; dottor Pietro MANZI, Direttore medico presidio ospedaliero AUO.

Perugia, 16 ottobre

‘Globe 2014’ presenta domani all’Università le opportunità di lavoro in ambito internazionale -  Perugia, venerdì 17 ottobre 2014 - ore 10 

Organizzato dall'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), domani a Perugia si terrà GLOBE 2014, una serie di incontri per fornire indicazioni ai giovani interessati alle opportunità di lavoro in ambito internazionale.

La partecipazione alla giornata di studio è gratuita ed è necessario registrarsi al sito:
http://www.ispionline.it/it/eventi/evento/globe-perugia

L’incontro avrà luogo nell’Aula Magna dei Dipartimenti di Economia e di Scienze politiche in via Pascoli. Inizierà alle ore 10  con isaluti di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’ Università degli Studi di Perugia, e Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI.

Sarà affrontato il tema “Lavorare in diplomazia”, con Ugo Ferrero, vincitore concorso diplomatico 2013, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Armando Sanguini, già Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Luciano Tosi, Professore di Storia delle Relazioni Internazionali, Università degli Studi di Perugia

Seguiranno sessioni parallele, dalle ore 11.45 alle 13:

Aula 1:Lavorare nella cooperazione internazionale” - Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Giacomo Branca, consulente FAO, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE , Patrizia Spada, TAMAT.

Aula 2: “Lavorare nelle istituzioni europee” - Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Fabio Raspadori, Professore di Diritto Internazionale, Università degli Studi di Perugia.

Nel pomeriggio, dalle ore 14 alle 15.30:

Aula 1: “Lavorare nelle istituzioni europee” - Alessandra Antognelli, Europe Direct Umbria Cesar , Alessandra Lanciotti, Professore di Diritto Internazionale e dell’UE, Università degli Studi di Perugia, Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea.

Aula 2: “Lavorare nella cooperazione internazionale” - Giacomo Branca, FAO , Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE, Simona Rigoni, OXFAM.

Dalle 16 alle 17:

Aula 1: “Muovere i primi passi: come ci si prepara durante il triennio? - Valeria Lonati, ISPI, Paolo Mancini, Professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Luca Nunzi, studente Erasmus, Elena Stanghellini, Delegato del Rettore alle Relazioni Internazionali.

Aula 2: “Muovere i primi passi: JPO e UN Fellowship Programme, il Servizio Civile, gli stage” - Gherardo Casini, UNDESA, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE, Patrizia Spada, TAMAT, Simona Rigoni, OXFAM.

Perugia, 16 ottobre

L’Ateneo ricorda il prof. Amedeo Salzano, a trent’anni dalla scomparsa trent’anni dalla scomparsa

Perugia (Palazzo Murena), venerdì 17 ottobre 2014

Domani, venerdì 17 ottobre 2014, a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi, viene commemorato il professor Amedeo Salzano a trent’anni dalla scomparsa, per ricordarne la vita, il pensiero e il contributo scientifico negli studi di Economia aziendale.

La giornata sarà aperta, alle ore 10, dai saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi, di  Mauro Pagliacci, direttore del Dipartimento di Economia, Luciano Marchi, presidente della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale, e di Marcella Galvani, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Alle 10.30 introdurrà i lavori il professor Roberto Di Pietra, presidente della Società Italiana di Storia della Ragioneria e, alle 10.40, le relazioni dei professori Gianfranco Cavazzoni (“Il Maestro”), Margherita Poselli (“Amedeo Salzano, antesignano nella dottrina economico-aziendale”), Franco Vermiglio (“Sul percorso scientifico di Amedeo Salzano: spunti e riflessioni”), Giuseppe Paolone (“Sul grado di attendibilità dei valori di bilancio nella teorica di Amedeo Salzano”), Libero Mario Mari (“L’evoluzione delle teorie contabili nel pensiero di Amedeo Salzano”).

Perugia, 15 ottobre

Giovedì 16 Ottobre 2014 - Giornata Mondiale dell’Alimentazione

Domani, Cerimonia anche a Perugia nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze agrarie

Nel Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali già Facoltà di Agraria di Perugia, anche quest’anno viene ricordata la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, con una cerimonia in programma domani, giovedì 16 ottobre, nell’Aula Magna del complesso Monumentale di San Pietro.

L’evento è organizzato dall’Università nell’ambito delle iniziative in preparazione di Expo 2015, in collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’Alimentazione (FAO), con sede a Roma, e rientra nelle attività formalmente riconosciute anche dal Ministero degli Esteri – Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo.

Il tema di quest’anno è l’Agricoltura familiare, per sottolineare che oltre 500 milioni di imprese, pari al  98% del totale, sono gestite da famiglie, in genere diretto-coltivatrici e che da esse deriva oltre il 56% dell’intera produzione agricola.

A livello internazionale, le situazioni sono molto differenti, poiché si va dalle enormi aziende brasiliane, argentine, americane o russe, dove una famiglia, con grandi trattori, coltiva migliaia di ettari, alle agricolture africane o asiatiche, dove l’azienda non arriva neanche a un ettaro.

La sfida del futuro, come scrive nel suo messaggio José Graziano DA SILVA, Direttore Generale della FAO, è quella di far uscire dalla povertà la maggioranza delle famiglie più povere, alle quali garantire, specialmente alle donne, l’accesso all’educazione, alla sanità, al credito ed al mercato.

La cerimonia di Perugia inizierà alle 11.45 con i saluti del prof. Francesco TEI, direttore del Dipartimento e del dott. Andrea SISTI, Presidente Nazionale dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali, laureatosi a Perugia.

Seguiranno le relazioni di Sandra CORSI da Bioversity International, altra organizzazione internazionale, dedita al salvataggio della biodiversità vegetale ed animale, che parlerà di Agricoltura di conservazione e agricoltura familiare nei PVS, e del prof. Manuel VAQUERO PINEIRO del Dipartimento Scienze Politiche, che invece interverrà sull’agricoltura familiare in tempi di globalizzazione alimentare.

Al termine della cerimonia, sempre in Aula Magna, è prevista la consegna di targhe alla carriera ad ex studenti della Facoltà di Agraria di Perugia.

Perugia, 15 ottobre

“Globe 2014”, “Erasmus Welcome Day” e il seminario “La costruzione del genere tra storia, diritti e nuove soggettività” a “Speciale Università” 

Giovedì  16 ottobre 2014, alle ore 21.30, verrà trasmesso il programma televisivo “Speciale Università” in onda su Tef Channel  sul canale 12 del digitale terrestre e sul canale 836 di Sky.

Nel corso della puntata verrà dato spazio alla presentazione di alcune recenti iniziative dell’Ateneo.

Verrà illustrato il progetto “Globe 2014”, incontro informativo sulle opportunità di carriere lavorative internazionali in programma venerdì 17 ottobre 2014 nell'Aula Magna dei Dipartimenti di Economia e di Scienze Politiche; sarà presente in studio il professore Luciano Tosi, docente di Storia delle Relazioni Internazionali.

Inoltre sarà presentato il programma del seminario interdisciplinare “La costruzione del genere tra storia, diritti e nuove soggettività”, articolato in 11 incontri, nel corso dell'intero anno accademico 2014/2015 al quale possono partecipare gli iscritti a tutti i corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Politiche.

Il servizio esterno riguarderà la cerimonia dell' “Erasmus Welcome Day” che si è tenuta nell'Aula Magna dell'Ateneo di Perugia.

La puntata verrà replicata martedì 21 ottobre 2014, alle ore 12.30.

Perugia, 15 ottobre

Incontro a medicina su nuova governance della sanità. Tavola rotonda di esperti e presentazione libro curato da Gianfranco Carnevali e Pietro Manzi

Venerdì 17 ottobre 2014, alle ore 10,30 presso l'Aula 7  del Polo Ospedaliero Universitario, dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia, in Sant'Andrea delle Fratte, a Perugia, per iniziativa dell’Università si terranno la Presentazione del libro "Linee guida per una nuova governance del sistema sanitario" e a seguire la Tavola rotonda su "Strumenti per la realizzazione di una nuova governance del sistema sanitario".

Sono previsti gli interventi di: prof. Franco BALDELLI, Delegato del Rettore ai Rapporti con Istituzioni pubbliche e private - Università degli Studi di Perugia; dottor Emilio DUCA, Direttore Salute e Coesione sociale Regione Umbria; dottoressa Anna MOSSUTO, Direttore Corriere dell’Umbria (Moderatrice); dottor Michele CAPOROSSI, FIASO Nazionale e Direttore Generale ASL Latina; dottor Gianfranco CARNEVALI, Esperto di legislazione e organizzazione sanitaria; dott. Ivan CAVICCHI, Docente di sociologia dell’organizzazione sanitaria e filosofia della medicina - Università Tor Vergata Roma; dottor Cesare CISLAGHI, Già professore di Economia sanitaria Università Milano e Coordinatore Sezioni Monitoraggio “LEA” e “Spesa sanitaria” presso AGENAS; dottoressa Carla COLLICELLI, Vice Direttore CENSIS; dottor Pietro MANZI, Direttore medico presidio ospedaliero AUO.

Perugia, 15 ottobre 

Inquinamento aereo e salute dei bambini a Perugia, al via una ricerca europea che coinvolge 1000 scolari. Venerdì 17 ottobre, alle 15, la presentazione alla Sala della Vaccaral via una ricerca europea che coinvolge 1000 scolari. Venerdì 17 ottobre, alle 15, la presentazione alla Sala della Vaccara

Partirà a breve una complessa ricerca europea  su inquinamento aereo e salute  in 5 città universitarie italiane, tra cui Perugia, dal titolo “Monitoraggio degli effetti dell’inquinamento atmosferico sui bambini a supporto delle politiche di sanità pubblica” (MAPEC).

La ricerca Mapec è finanziata dal progetto Life dell’Unione Europea e sarà condotta in cinque città che mostrano differenti livelli di inquinamento: Torino, Brescia e Pisa (con alti livelli di inquinamento) e Perugia e Lecce (più bassi livelli di inquinamento). Nel capoluogo umbro la ricerca verrà condotta dai professori Silvano Monarca, Massimo Moretti e dalla dottoressa Milena Villarini dell’Unità di Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università.

A Perugia sono state contattate varie scuole elementari che hanno aderito  per reclutare oltre 200 bambini fra i 6 e gli 8 anni, ai quali si chiederà, dopo l’assenso dei genitori, di donare cellule della bocca prelevate con un semplice spazzolino da denti; verrà inoltre prelevata l’aria vicino alle scuole per valutare la presenza di sostanze tossiche.

Venerdì 17 ottobre, alle ore 15, alla Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori,  il professor Umberto Gelatti (Università di Brescia), coordinatore nazionale del  progetto, e il gruppo di ricerca dell’Università di Perugia illustreranno lo studio alle autorità comunali, regionali, scolastiche, a medici delle Asl, pediatri, insegnanti e dirigenti scolastici, genitori, organizzazioni di volontariato e ecologisti. Interverranno, fra gli altri, Urbano Barelli, vice sindaco di Perugia, Silvano Rometti, assessore regionale all’ambiente, Giancarlo Marchetti, dirigente Arpa e Domenico Petruzzo, dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, il professor Benedetto Natalini, direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Perugia.

Seguirà una tavola rotonda sui livelli di inquinamento aereo di Perugia e sui riflessi sulla salute dei cittadini.

“Lo studio Mapec può essere considerato unico al mondo per il numero dei bambini coinvolti (oltre 1.000) e per i tipi di test sofisticati previsti – spiega il professor Monarca -, ma per essere condotta a termine avrà bisogno dell’adesione convinta dei genitori e dei bambini stessi, ai quali i ricercatori perugini si appellano per la donazione delle cellule della bocca, il cui studio è fondamentale per la riuscita della ricerca. I risultati saranno rigorosamente anonimi e verranno analizzati non singolarmente ma solo in maniera aggregata”.

Informazioni dettagliate sulla ricerca si possono trovare sul sito www.mapec-life.eu.

Gruppo di ricerca Mapec - Monarca

Silvano Monarca 2

Silvano Monarca 3

Perugia, 15 ottobre

A 30 anni dalla scomparsa l’Università ricorda il prof. Amedeo Salzano - Perugia, Palazzo Murena, venerdì 17 ottobre 2014 

Venerdì 17 ottobre 2014 a Perugia, a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi, viene commemorato il professor Amedeo Salzano a trent’anni dalla scomparsa, per ricordarne la vita, il pensiero e il contributo scientifico allo sviluppo degli studi di Economia aziendale.

La giornata di studio, sarà aperta, alle ore 10, dai saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi, dei professori Mauro Pagliacci, direttore del Dipartimento di Economia, e Luciano Marchi, presidente della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale, e della dottoressa Marcella Galvani, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Seguiranno, alle ore 10.30, l’introduzione ai lavori da parte del professor Roberto Di Pietra, presidente della Società Italiana di Storia della Ragioneria e, dalle 10.40, le relazioni dei professori Gianfranco Cavazzoni (“Il Maestro”), Margherita Poselli (“Amedeo Salzano, antesignano nella dottrina economico-aziendale”), Franco Vermiglio (“Sul percorso scientifico di Amedeo Salzano: spunti e riflessioni”), Giuseppe Paolone (“Sul grado di attendibilità dei valori di bilancio nella teorica di Amedeo Salzano”), Libero Mario Mari (“L’evoluzione delle teorie contabili nel pensiero di Amedeo Salzano”).

Il Prof. Amedeo Salzano, nato a Napoli il 10 ottobre 1908, dopo la laurea e l’attività di assistente volontario presso l’Università degli Studi di Napoli, nel 1942 viene incaricato dell’insegnamento di Tecnica del Commercio dei prodotti agricoli presso la Facoltà di Scienze politiche, Corso di laurea in Economia e commercio, dell’Università degli Studi di Perugia. Nel 1956 viene chiamato a ricoprire il posto di Professore straordinario di Ragioneria Generale ed Applicata all’Università degli Studi di Catania e dal 1966 viene trasferito, in seguito a domanda, alla stessa cattedra dell’Università degli Studi di Perugia, che conserverà fino al suo collocamento a riposo avvenuto nel 1982. Il Prof. Salzano è stato studioso fervido e paziente; di lui restano le opere numerose e importanti, e una singolare lezione di amore per la Storia della Ragioneria. La sua produzione scientifica, che abbraccia oltre un quarantennio, spazia in molteplici campi e si attiene, in linea di massima, alle premesse dell’opera intrapresa dal Prof. Lorenzo De Minico, di cui è stato allievo; sviluppando molti degli argomenti dottrinali affrontati dal Suo Maestro, interpreta con sistematicità di indagine, i momenti più significativi della teoria dei servizi e della dinamica aziendale sulla formazione del reddito. Il Prof. Salzano, che ha anche svolto un’intensa attività professionale, nel suo lungo magistero perugino ha laureato molti giovani che oggi rivestono ruoli di rilievo a Perugia e in Umbria. Si è particolarmente prodigato, inoltre, per la costituzione della Facoltà di Economia e Commercio, che fino ad allora era un “Corso di laurea” nell’ambito della Facoltà di Scienze politiche, e può esserne considerato a pieno titolo uno dei fondatori.

Perugia, 15 ottobre

“L’uovo di Colombo”,  la prof. Liliana Minelli e i dottori Daniele Nucci e Riccardo Casadei presenteranno l’attività e i progetti per la promozione della salute - Giovedì 16 ottobre 2014, su “Umbria Radio” 

“L’uovo di Colombo” è la trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

La puntata di giovedì 16 ottobre 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, vedrà la partecipazione della professoressa Liliana Minelli, ricercatrice e docente del Dipartimento di Medicina Sperimentale, e dei dottori Daniele Nucci e Riccardo Casadei, entrambi assegnisti di ricerca presso il Dipartimento di Medicina sperimentale. Illustreranno attività e progetti per la promozione della salute che da anni vedono l’Università di Perugia in prima linea.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 19 ottobre 2014 alle ore 15.

da sx Riccardo Casadei Liliana Minelli Daniele Nucci

da sx Riccardo Casadei, Liliana Minelli e Daniele Nucci

Perugia, 14 ottobre

Sarà presentato a Medicina, Venerdì 17 ottobre, il libro “Linee guida per una nuova governance del sistema sanitario”. Invitato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin

Strumenti per la realizzazione di una governance del sistema sanitario è il tema della Tavola rotonda, promossa dall’Università, che si terrà nella mattinata di venerdì 17 ottobre, con interventi di esperti e docenti universitari. E’ probabile anche la presenza del Ministro della Salute, Onorevole Beatrice Lorenzin, che è stata invitata all’incontro.

L’iniziativa si terrà alle ore 10,30 di venerdì, nell’Aula 7 del Polo Ospedaliero Universitario Ospedale Santa Maria della Misericordia Località Sant’Andrea delle Fratte (Perugia).

L’incontro si aprirà con la presentazione del volume “Linee guida per una nuova governance del sistema sanitario” (Aracne Editrice - Roma). Dopo l’introduzione del professor Franco Baldelli (docente ordinario del Dipartimento di Medicina e delegato del Rettore per i rapporti con le istituzioni pubbliche e private e relative convenzioni), interverranno i curatori del libro dottori Gianfranco Carnevali (esperto di legislazione ed organizzazione sanitaria) e Pietro Manzi (direttore medico presidio ospedaliero AUO Senese).

Seguirà la tavola rotonda coordinata da Anna Mossuto, (direttore del Corriere dell’Umbria) con la partecipazione di Franco Baldelli, Emilio Duca, Michele Caporossi, Gianfranco Carnevali, Ivan Cavicchi, Cesare Cislaghi, Carla Collicelli, Pietro Manzi.

Perugia, 14 ottobre

Erasmus Welcome Day, accolti in Aula Magna 400 studenti stranierii

Il ‘Va Pensiero’ di Verdi e l’Inno internazionale universitario ‘Gaudeamus Igitur’, interpretati dal  Coro dell’Ateneo, diretto dal Maestro Marta Alunni Pini, hanno aperto stamani, in Aula Magna, la giornata dedicata al benvenuto agli studenti Erasmus, provenienti da 18 Paesi stranieri.

L’Università degli Studi di Perugia ha accolto così gli studenti ‘incoming’ che trascorreranno nel capoluogo umbro un periodo di studio che varia da sei mesi fino ad un anno.

“Vi accogliamo in una delle più antiche università europee, lo Studium Perusinum risale infatti al 1308 – ha detto il Magnifico Rettore Franco Moriconi –: ateneo ricco di storia, ma aperto alla modernità. Siete a Perugia, città ospitale con antica vocazione culturale, e  in un Ateneo che può offrirvi un’ottima didattica. Altrettanti nostri studenti sono ora in altri atenei europei, in un rapporto di scambio che auspichiamo possa crescere ancora. Crediamo molto, infatti, nei processi di internazionalizzazione e per questo abbiamo incrementato gli accordi di cooperazione con Università e Centri di ricerca europei ed extraeuropei consapevoli che la cultura e la scienza non conoscono né barriere, né confini”.

Perugia, città multiculturale e accogliente, ha detto nel suo saluto agli studenti Teresa Severini, assessore alla Cultura del Comune di Perugia, augurando ai giovani di fare nel capoluogo umbro una bella esperienza di vita e di studio considerando che la città offre molte possibilità grazie al suo patrimonio d’arte e di monumenti. “Siamo impegnati ad essere accoglienti – ha concluso l’assessore - anche mediante agevolazioni che facilitano gli studenti per l’ingresso ai cinema, nei luoghi di intrattenimento e culturali”.

La professoressa Elena Stanghellini, delegato per le Relazioni internazionali, ha presentato un profilo dell’Ateneo fornendo anche i dati sugli studenti stranieri a Perugia, in particolare  degli  Erasmus.

Sono attualmente previsti in arrivo 381 universitari, di cui 158 del primo semestre, 66 del secondo semestre e 153 per i corsi annuali. Il numero delle donne prevale su quello degli uomini, “a dimostrazione di maggior coraggio e dinamismo del genere femminile – ha  rilevato la professoressa Stanghellini –.”

Il dato è provvisorio in quanto le iscrizioni degli studenti al secondo semestre sono ancora aperte.

Altri 28 studenti stranieri sono a Perugia per accordi di scambio con paesi extraeuropei, e tra questi studenti Usa e coreani.

Per quanto riguarda la provenienza dei giovani Erasmus, la parte del leone la fa la Spagna, con 190 studenti (pari al 50%), seguita dalla Turchia (36),  Germania (32), Romania (29) e Polonia (28). Il 19% di loro frequenta corsi di Medicina (73), l’11% Economia (42) e Lingue e Letteratura (42), poi Giurisprudenza (40) e Ingegneria (36).

La cerimonia si è conclusa con la consegna, da parte del Rettore Moriconi, degli attestati ai 150 studenti, circa 150, che hanno frequentato corsi intensivi di lingua italiana al Centro linguistico di Ateneo (Cla), presente il direttore Prof. Luigi Russi.

da sx Stanghellini Moriconi

Elena Stanghellini

da sx Russi Stanghellini Moriconi Severini 2

da sx Russi Stanghellini Moriconi Severini

Coro Universita degli Studi di Perugia

Aula Magna Erasmus Day 2014

Perugia, 14 ottobre

Le opportunità di lavoro in ambito internazionale a portata di mano con ‘Globe 2014’ portata di mano con ‘Globe 2014’ 

GLOBE, in programma venerdì 17 ottobre 2014 a Perugia, è organizzato dall'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), uno dei centri di riferimento italiani più importanti per la politica internazionale, e vuole fornire indicazioni ai giovani interessati alle opportunità di lavoro in ambito internazionale.

La partecipazione alla giornata di studio è gratuita ed è necessario registrarsi al sito:
http://www.ispionline.it/it/eventi/evento/globe-perugia

L’incontro, nell’Aula Magna dei Dipartimenti di Economia e di Scienze politiche in via Pascoli, inizierà alle ore 10  con isaluti di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’ Università degli Studi di Perugia, e Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI.

Sarà affrontato il tema “Lavorare in diplomazia”, con Ugo Ferrero, vincitore concorso diplomatico 2013, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Armando Sanguini, già Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Luciano Tosi, Professore di Storia delle Relazioni Internazionali, Università degli Studi di Perugia

Seguiranno sessioni parallele, dalle ore 11.45 alle 13:

Aula 1:Lavorare nella cooperazione internazionale” - Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Giacomo Branca, consulente FAO, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE , Patrizia Spada, TAMAT.

Aula 2: “Lavorare nelle istituzioni europee” - Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Fabio Raspadori, Professore di Diritto Internazionale, Università degli Studi di Perugia.

Nel pomeriggio, dalle ore 14 alle 15.30:

Aula 1: “Lavorare nelle istituzioni europee” - Alessandra Antognelli, Europe Direct Umbria Cesar , Alessandra Lanciotti, Professore di Diritto Internazionale e dell’UE, Università degli Studi di Perugia, Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea.

Aula 2: “Lavorare nella cooperazione internazionale” - Giacomo Branca, FAO , Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE, Simona Rigoni, OXFAM.

Dalle 16 alle 17:

Aula 1: “Muovere i primi passi: come ci si prepara durante il triennio? - Valeria Lonati, ISPI, Paolo Mancini, Professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Luca Nunzi, studente Erasmus, Elena Stanghellini, Delegato del Rettore alle Relazioni Internazionali.

Aula 2: “Muovere i primi passi: JPO e UN Fellowship Programme, il Servizio Civile, gli stage” - Gherardo Casini, UNDESA, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE, Patrizia Spada, TAMAT, Simona Rigoni, OXFAM.

Perugia, 14 ottobre

Giornata Mondiale dell’Alimentazione - Perugia, Complesso Monumentale di San Pietro, 16 ottobre 2014 

Giovedì 16 ottobre 2014,  ore 11.30, nell’Aula Magna del Complesso Monumentale di San Pietro, sarà celebrata la Giornata Mondiale dell’Alimentazione.

Alle ore 11.45 sono in programma i saluti di Francesco Tei, Direttore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Andrea Sisti, presidente dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali.

Seguiranno le comunicazioni: Sandra Corsi (Bioversity International) “Agricoltura di conservazione e agricoltura familiare nei PVS” (ore 12); Manuel Vaquero Pineiro (Dipartimento Scienze Politiche) “Agricoltura familiare in tempi di globalizzazione alimentare” (ore 12.20).

Alle ore 12.40 verrà letto il messaggio di José Graziano Da Silva, Direttore Generale della Organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’alimentazione (FAO).

La cerimonia verrà conclusa (ore 12.45) dalle premiazioni di 5 laureati a Perugia, over 65 anni, distintisi nella vita professionale: Naldo Anselmi, laureato nell’ aa 1969/70;  Marino Felicioni, a.a. 1969/70; Efisio Piano, a.a. 1968/1969; Nicola Vaccaro, a.a. 1975/76; Rolando Valigi, a.a. 1953/1954.

Riconoscimenti anche Mary Frances Traynor, già lettrice d’inglese, e a Maria Luisa Fratteggiani, Bianchi, già bibliotecaria in Facoltà e co-organizzatrice della GMA dal 2006.

Perugia, 14 ottobre

Ad Assisi il 42° convegno internazionale di studi francescani “Francesco e i frati Minori nello specchio dell'Europa” “Francesco e i frati Minori nello specchio dell'Europa” 

“Francesco e i frati Minori nello specchio dell'Europa” è il titolo del 42° convegno internazionale di studi francescani in programma ad Assisi, a Palazzo Bernabei, dal 17 al 19 ottobre 2014.

Scopo principale dei lavori è indagare l’eco che le vicende religiose di Francesco d’Assisi suscitarono nei contemporanei; il punto di osservazione privilegiato sarà esterno all’Ordine dei frati Minori.

I relatori, infatti, provenienti da università italiane e straniere, rileggeranno testimonianze e fonti storiche di varia natura (epistolari, cronache, vite agiografiche, prediche) di autori non francescani per studiare la reazione dei contemporanei di fronte alla novità rappresentata dalla proposta religiosa francescana.

Non si tratta di fonti più obiettive di quelle francescane scritte da frati Minori, ma di certo rappresentano un punto di vista diverso, di primario interesse, per verificare le aspettative di rinnovamento religioso, i rifiuti e i contrasti (dovuti al loro inserimento in un tessuto ecclesiale già fissato) che i frati Minori suscitarono nel secolo XIII durante la loro rapidissima diffusione in tutta Europa.

L’iniziativa è promossa dalla Società Internazionale di Studi Francescani e dal Centro Interuniversitario di Studi Francescani che vede insieme gli Atenei di Perugia, Chieti, L’Aquila, Macerata, Milano, Milano 8Sacro Cuore), Napoli (Federico II), Padova, Roma Tre Verona. Si svolge nell’ambito della candidatura di “Perugia2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria”.

I lavori prenderanno il via venerdì 17 ottobre, alle ore 15, con i saluti inaugurali. Seguiranno le comunicazioni di Andrè Vauchez  (Institut de France, Paris) “Giacomo da Vitry tra vecchi e nuovi ideali di rinnovamento”; Werner Maleczek (Universität  Wien) “L’immagine dei Minori nelle lettere papali”, Enrico Artifoni (Università degli di Torino) “Egemonie culturali e parole nuove: sulla comunicazione pubblica nel mondo comunale”.

Alle 18.15 la discussione e alle 18.30 la presentazione del volume Fonti agiografiche dell'Ordine francescano a cura di Maria T. Dolso, Padova, EFR, 2014.  Interverranno padre Luciano Bertazzo, il prof. Grado G. Merlo e la dott.ssa Maria Teresa Dolso. I lavori continueranno per tutta la giornata di sabato e si concluderanno  domenica mattina con le conclusioni del professor Grado G. Merlo.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo internet www.sisf-assisi.it

Perugia 13 ottobre

Welcome Day, domani l’Ateneo accoglie gli studenti Erasmus 

Domani, martedì 14 ottobre 2014, è in programma l’Erasmus Welcome Day, giornata che l’Ateneo di Perugia dedica al benvenuto a tutti gli studenti provenienti da diversi Paesi europei in mobilità Erasmus+ che svolgeranno un periodo di studio nell’Università degli Studi di Perugia.

L’appuntamento, nell’Aula Magna di Palazzo Murena, sarà aperto alle ore 11 dal benvenuto musicale del Coro dell’Ateneo, diretto dal Maestro Marta Alunni Pini.

A seguire il saluto del Magnifico Rettore, Franco Moriconi, e gli interventi di Teresa Severini, assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Turismo ed Università, e della professoressa Elena Stanghellini, delegato per le Relazioni Internazionali dell’Ateneo.

Nel pomeriggio è prevista una visita guidata alla città di Perugia.

L’iniziativa, inoltre, ha lo scopo di mettere in evidenza il processo di internazionalizzazione dell’Università e di incrementare la partecipazione ai programmi di scambio. 

Perugia 13 ottobre

Omaggio al ‘maestro’ Amedeo Salzano nel trentennale dalla scomparsa. Perugia, Rettorato dell’Università, venerdì 17 ottobre 2014 

Il 17 ottobre 2014 a Perugia, a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi, viene commemorato il professor Amedeo Salzano a trent’anni dalla scomparsa, per ricordarne la vita, il pensiero e il contributo scientifico allo sviluppo degli studi di Economia aziendale.

La giornata di studio, sarà aperta, alle ore 10, dai saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi, dei professori Mauro Pagliacci, direttore del Dipartimento di Economia, e Luciano Marchi, presidente della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale, e della dottoressa Marcella Galvani, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Seguiranno, alle ore 10.30, l’introduzione ai lavori da parte del professor Roberto Di Pietra, presidente della Società Italiana di Storia della Ragioneria e, dalle 10.40, le relazioni dei professori Gianfranco Cavazzoni (“Il Maestro”), Margherita Poselli (“Amedeo Salzano, antesignano nella dottrina economico-aziendale”), Franco Vermiglio (“Sul percorso scientifico di Amedeo Salzano: spunti e riflessioni”), Giuseppe Paolone (“Sul grado di attendibilità dei valori di bilancio nella teorica di Amedeo Salzano”), Libero Mario Mari (“L’evoluzione delle teorie contabili nel pensiero di Amedeo Salzano”).

Il Prof. Amedeo Salzano, nato a Napoli il 10 ottobre 1908, dopo la laurea e l’attività di assistente volontario presso l’Università degli Studi di Napoli, nel 1942 viene incaricato dell’insegnamento di Tecnica del Commercio dei prodotti agricoli presso la Facoltà di Scienze politiche, Corso di laurea in Economia e commercio, dell’Università degli Studi di Perugia. Nel 1956 viene chiamato a ricoprire il posto di Professore straordinario di Ragioneria Generale ed Applicata all’Università degli Studi di Catania e dal 1966 viene trasferito, in seguito a domanda, alla stessa cattedra dell’Università degli Studi di Perugia, che conserverà fino al suo collocamento a riposo avvenuto nel 1982. Il Prof. Salzano è stato studioso fervido e paziente; di lui restano le opere numerose e importanti, e una singolare lezione di amore per la Storia della Ragioneria. La sua produzione scientifica, che abbraccia oltre un quarantennio, spazia in molteplici campi e si attiene, in linea di massima, alle premesse dell’opera intrapresa dal Prof. Lorenzo De Minico, di cui è stato allievo; sviluppando molti degli argomenti dottrinali affrontati dal Suo Maestro, interpreta con sistematicità di indagine, i momenti più significativi della teoria dei servizi e della dinamica aziendale sulla formazione del reddito.

Il Prof. Salzano, che ha anche svolto un’intensa attività professionale, nel suo lungo magistero perugino ha laureato molti giovani che oggi rivestono ruoli di rilievo a Perugia e in Umbria. Si è particolarmente prodigato, inoltre, per la costituzione della Facoltà di Economia e Commercio, che fino ad allora era un “Corso di laurea” nell’ambito della Facoltà di Scienze politiche, e può esserne considerato a pieno titolo uno dei fondatori.

 

Perugia 13 ottobre

Mercoledì 15 ottobre 2014, a Economia, il professor Enrico Marelli parla  di “Crisi, euro, politiche e giovani: quali prospettive?” 

E’ dedicata alla crisi nell’eurozona, alle politiche fiscali e monetarie, alla disoccupazione giovanile la Conferenza del professor Enrico Marelli (Ordinario di Politica Economica) al Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Brescia.

“The Eurozone crisis: the role of fiscal and monetary policies and the impact on youth unemployment”, questo il titolo dell’incontro,  che mercoledì 15 ottobre 2014, alle ore 10.15, si terrà nell’Aula 6 del Dipartimento di Economia di Perugia. La conferenza verrà introdotta da un breve intervento della professoressa Graziella Migliorati, delegata del Rettore per la Didattica, e sarà conclusa da domande e brevi interventi dei partecipanti.

La relazione del professor Marelli riguarderà l'analisi della lunga crisi economica e occupazionale dei paesi dell'Eurozona (soprattutto dei paesi periferici come l'Italia); in particolare dell'effetto controproducente delle politiche di eccessiva austerità, dell'azione concreta di politica monetaria della BCE. Inoltre, una parte della ‘Lecture’ sarà dedicata all'analisi dei possibili rimedi all’elevata disoccupazione giovanile (che in Italia ha superato il 40%), con particolare riferimento alle politiche economiche e di innovazione istituzionale che sarebbero necessarie per favorire un ritorno ai livelli occupazionali pre-crisi e a dare concrete speranze ad una generazione che rischia fortemente l'esclusione dal mondo del lavoro.

“L’incontro con il professor Marelli– sottolinea il professor Marcello Signorelli, promotore dell'iniziativa - si inserisce in un pluriennale percorso che cerca di coniugare in forme nuove ricerca e didattica, divulgando i risultati scientifici, anziché nella tradizionale forma di seminari per addetti ai lavori, in una forma valida didatticamente e accessibile a tutti, senza tuttavia perdere la necessaria rigorosità del metodo scientifico”.

L’iniziativa rientra nell'ambito di ricerca di due diversi progetti, “Futuro in Ricerca” e “Marie Curie”, coordinati, rispettivamente, dai professori  Francesco Bartolucci e Marcello Signorelli

Perugia 10 ottobre

 

agenda digitale tavolo 2 FILEminimizer

da sx Liotta, Moriconi, Marini, Paparelli

agenda digitale tavolo 3 FILEminimizer

 da sx Liotta, Moriconi, Marini, Paparelli

da sx Liotta Moriconi Marini FILEminimizer

da sx Liotta, Moriconi, Marini

Moriconi FILEminimizer

Franco Moriconi

Giuseppe Liotta 2 FILEminimizer

Fabio Paparelli

Catiuscia Marini FILEminimizer

Catiuscia Marini

Paparelli FILEminimizer

Fabio Paparelli

Perugia, 10 ottobre

Crisi, euro, politiche e giovani: quali prospettive?  “Lecture” del professor Enrico Marelli. Perugia, Dipartimento di Economia. Martedì 15 ottobre 2014 

E’ dedicata alla crisi nell’eurozona, alle politiche fiscali e monetarie, alla disoccupazione giovanile la Conferenza del professor Enrico Marelli (Ordinario di Politica Economica) al Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Brescia.

“The Eurozone crisis: the role of fiscal and monetary policies and the impact on youth unemployment”, questo il titolo dell’incontro,  che mercoledì 15 ottobre 2014, alle ore 10.15, si terrà nell’Aula 6 del Dipartimento di Economia di Perugia. La conferenza verrà introdotta da un breve intervento della professoressa Graziella Migliorati, delegata del Rettore per la Didattica, e sarà conclusa da domande e brevi interventi dei partecipanti.

La relazione del professor Marelli riguarderà l'analisi della lunga crisi economica e occupazionale dei paesi dell'Eurozona (soprattutto dei paesi periferici come l'Italia); in particolare dell'effetto controproducente delle politiche di eccessiva austerità, dell'azione concreta di politica monetaria della BCE. Inoltre, una parte della ‘Lecture’ sarà dedicata all'analisi dei possibili rimedi all’elevata disoccupazione giovanile (che in Italia ha superato il 40%), con particolare riferimento alle politiche economiche e di innovazione istituzionale che sarebbero necessarie per favorire un ritorno ai livelli occupazionali pre-crisi e a dare concrete speranze ad una generazione che rischia fortemente l'esclusione dal mondo del lavoro.

“L’incontro con il professor Marelli si inserisce – sottolinea il professor Marcello Signorelli, promotore dell'iniziativa - in un pluriennale percorso che cerca di coniugare in forme nuove ricerca e didattica, divulgando i risultati scientifici, anziché nella tradizionale forma di seminari per addetti ai lavori, in una forma valida didatticamente e accessibile a tutti, senza tuttavia perdere la necessaria rigorosità del metodo scientifico”.

L’iniziativa rientra nell'ambito di ricerca di due diversi progetti, “Futuro in Ricerca” e “Marie Curie”, coordinati, rispettivamente, dai professori  Francesco Bartolucci e Marcello Signorelli

 

Perugia, 10 ottobre

‘Globe 2014’ a Perugia venerdì 17 ottobre, l’evento informativo sulle opportunità di carriere lavorative internazionali. Iscrizioni ancora aperte 

Giovani interessati alle opportunità di lavoro in ambito internazionale? Possono partecipare a GLOBE, in programma venerdì 17 ottobre 2014 a Perugia, organizzato dall'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), uno dei centri di riferimento italiani più importanti per la politica internazionale.

Cosa si fa nelle varie carriere internazionali? Come ci si prepara a questi sbocchi professionali già durante l’università? Come si entra negli organismi internazionali, nella carriera diplomatica e nelle organizzazioni non governative? Queste alcune delle domande alle quali sarà data risposta per consentire ai giovani di acquisire elementi utili per avvicinarsi a questo mondo.

La partecipazione alla giornata di studio è gratuita ed è necessario registrarsi al sito:
http://www.ispionline.it/it/eventi/evento/globe-perugia

L’incontro, nell’Aula Magna dei Dipartimenti di Economia e di Scienze politiche in via Pascoli, inizierà alle ore 10  con isaluti di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’ Università degli Studi di Perugia, e Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI.

Sarà affrontato il tema “Lavorare in diplomazia”, con Ugo Ferrero, vincitore concorso diplomatico 2013, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Armando Sanguini, già Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Luciano Tosi, Professore di Storia delle Relazioni Internazionali, Università degli Studi di Perugia

Seguiranno sessioni parallele, dalle ore 11.45 alle 13:

Aula 1:Lavorare nella cooperazione internazionale” - Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Giacomo Branca, consulente FAO, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE , Patrizia Spada, TAMAT.

Aula 2: “Lavorare nelle istituzioni europee” - Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Fabio Raspadori, Professore di Diritto Internazionale, Università degli Studi di Perugia.

Nel pomeriggio, dalle ore 14 alle 15.30:

Aula 1: “Lavorare nelle istituzioni europee” - Alessandra Antognelli, Europe Direct Umbria Cesar , Alessandra Lanciotti, Professore di Diritto Internazionale e dell’UE, Università degli Studi di Perugia, Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea.

Aula 2: “Lavorare nella cooperazione internazionale” - Giacomo Branca, FAO , Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE, Simona Rigoni, OXFAM.

Dalle 16 alle 17:

Aula 1: “Muovere i primi passi: come ci si prepara durante il triennio? - Valeria Lonati, ISPI, Paolo Mancini, Professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Luca Nunzi, studente Erasmus, Elena Stanghellini, Delegato del Rettore alle Relazioni Internazionali.

Aula 2: “Muovere i primi passi: JPO e UN Fellowship Programme, il Servizio Civile, gli stage” - Gherardo Casini, UNDESA, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE, Patrizia Spada, TAMAT, Simona Rigoni, OXFAM.

Perugia, 10 ottobre

Welcome Day - L’Ateneo accoglie gli studenti Erasmus - Perugia (Palazzo Murena). Martedì 14 ottobre 2014 – ore 11 

L’Università degli Studi di Perugia ha organizzato l’Erasmus Welcome Day,  martedì 14 ottobre 2014. Una giornata dedicata al benvenuto a tutti gli studenti provenienti da diversi Paesi europei in mobilità Erasmus+ che svolgeranno un periodo di studio nell’Ateneo di Perugia.

L’appuntamento alle ore 11, nell’Aula Magna di Palazzo Murena, sarà apertodal benvenuto musicale del Coro dell’Ateneo, diretto dal Maestro Marta Alunni Pini.

A seguire il saluto del Magnifico Rettore, Franco Moriconi, e gli interventi di Teresa Severini, assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Turismo ed Università, e della professoressa Elena Stanghellini, delegato per le Relazioni Internazionali dell’Ateneo.

Nel pomeriggio è prevista una visita guidata alla città di Perugia.

L’iniziativa, inoltre, ha lo scopo di mettere in evidenza il processo di internazionalizzazione dell’Università e di incrementare la partecipazione ai programmi di scambio.

Perugia, 8 ottobre

Grande successo l’edizione 2014 di Sharper, la notte europea dei ricercatori. Gli organizzatori al lavoro per la prossima, in programma il 25 settembre 2015

Un bilancio positivo per l’edizione 2014 di Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori, che si è svolta a Perugia sabato 27 settembre. E’ quanto emerso dalla conferenza stampa di stamani a Palazzo Murena.

“Sono grato agli organizzatori dell’evento – ha esordito il Magnifico Rettore Franco Moriconi – e, in particolare al professor Andrea Velardi, delegato dell’Ateneo per la comunicazione della cultura scientifica, che sono riusciti a coinvolgere tanta gente con un programma di grande interesse”.

Tremila sono stati i partecipanti e settanta i ricercatori universitari che si sono messi a disposizione dei cittadini per illustrare l’attività di ricerca e il lavoro che quotidianamente  viene svolto nei laboratori, molti dei quali sono stati aperti al pubblico. “E’ stata una bella esperienza – ha aggiunto il Rettore – che ho voluto vivere in prima persona rendendomi conto di quanto sia utile la notte europea dei ricercatori. Vorrei  che, all’interno di questa iniziativa internazionale europea, Perugia si ritagliasse un proprio spazio per valorizzare ancora di più il rapporto tra la ricerca scientifica portata avanti all’interno dell’Ateneo e la città e il territorio. Mi ha impressionato lo straordinario interesse mostrato dalla gente, in particolare dei giovani, per l’attività scientifica svolta dall’Università di Perugia e per questo suggerisco di coinvolgere le scuole nell’organizzazione di questi eventi per creare un contatto diretto tra gli studenti delle medie e delle superiori con la realtà universitaria”.

Il professor  Velardi ha sottolineato di aver svolto questo compito per la prima volta e di essersi preoccupato di raccordare al meglio la disponibilità dei ricercatori universitari e la funzionalità delle strutture dell’Ateneo, in particolare dei laboratori scientifici - “Ho constatato con soddisfazione - ha concluso Velardi – una grande disponibilità del personale universitario  che ci fa ben sperare per gli impegni futuri”.

Pasquale Lubrano, direttore della sezione di Perugia dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha rilevato che in questa manifestazione, giunta a Perugia alla terza edizione, “per la prima volta l’Università è stata protagonista, contribuendo in maniera determinante a rendere intensa la serata e al successo finale della corsa podistica alla quale hanno partecipato 200 persone, grazie anche alla collaborazione del Centro universitari sportivo (CUS) Perugia”.

L’intervento di Leonardo Alfonsi, presidente Eusea e membro di Psiquadro, ha concluso la conferenza stampa annunciando che il 17 ottobre a Perugia si riuniranno gli organizzatori della prossima edizione di Sharper, la notte europea dei ricercatori, che si terrà il 25 settembre 2015. A questa riunione parteciperanno i rappresentanti delle città e degli atenei di Ancona e L’Aquila che hanno aderito già all’edizione 2014. “Il nostro impegno – ha dichiarato – è quello di aprire ad altre università e città che partecipino al progetto europeo Sharper che ha durata biennale. Per Perugia riteniamo possibile programmare un prolungamento di orario delle attività notturne, in quanto il 27 settembre scorso a mezzanotte molti cittadini erano ancora in fila fuori dei laboratori desiderosi di conoscerne le attività”.

da sx Velardi Moriconi Alfonsi Lubrano FILEminimizer

da sx Velardi, Moriconi, Alfonsi, Lubrano

da sx Velardi Moriconi Alfonsi Lubrano 2 FILEminimizer

 da sx Velardi, Moriconi, Alfonsi, Lubrano

da sx Moriconi e Alfonsi FILEminimizer

da sx Moriconi, Alfonsi,

Andrea Velardi FILEminimizer

Velardi

Pasquale Lubrano FILEminimizer

Lubrano

Leonardo Alfonsi

Alfonsi

Perugia, 8 ottobre

A “Speciale Università” le professoresse Mecocci e Martellotti. Focus anche sul progetto di ricerca EMaRES

Giovedì  9 ottobre 2014, alle ore 21.30, verrà trasmesso il programma televisivo “Speciale Università” in onda su Tef Channel,  sul canale 12 del digitale terrestre e sul canale 836 di Sky. Nel corso della puntata la professoressa Patrizia Mecocci presenterà  il progetto europeo Predict-ND relativo alla diagnosi precoce dei disturbi cognitivi dell'anziano. Inoltre la professoressa Anna Martellotti illustrerà il programma di Orientamento dell’Ateneo di Perugia  per l'anno accademico 2014-15. Il servizio esterno riguarderà l'attività di ricerca del Dipartimento di Ingegneria industriale. In particolare verrà presentato il progetto di ricerca EMaRES,  coordinato dal professore Francesco Di Maria, che si propone di implementare pratiche innovative nella gestione nel trattamento dei rifiuti.

Perugia, 8 ottobre

“L’uovo di Colombo” è la trasmissione radiofonica, a cadenza settimanale, dedicata alla ricerca scientifica dell’Ateneo di Perugia in onda sull’emittente Umbria Radio.

Dopo la pausa estiva riprenderà giovedì 9 ottobre 2014, dalle ore 19.05 alle ore 19.27, vedrà la partecipazione dei professori Piero Ceccarelli, ordinario di Anatomia degli animali domestici al Dipartimento di Medicina veterinaria del quale è direttore, e Luisa Pascucci, ricercatore dello stesso Dipartimento - cattedra di Anatomia degli animali domestici. Parleranno, in particolare, di una ricerca sulla cellule staminali e il loro impiego nella lotta ai tumori.

La trasmissione è condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi. Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz. La puntata sarà replicata domenica 12 ottobre 2014 alle ore 15.

Perugia, 8 ottobre

Erasmus Welcome Day - Perugia (Palazzo Murena) - Martedì 14 ottobre 2014 – ore 11

L’Università degli Studi di Perugia ha organizzato,  martedì 14 ottobre 2014, l’ Erasmus Welcome Day. Una giornata dedicata al benvenuto a tutti gli studenti provenienti da diversi Paesi europei in mobilità Erasmus+ che svolgeranno un periodo di studio nell’Ateneo di Perugia. L’appuntamento, nell’Aula Magna di Palazzo Murena,  sarà aperto, alle ore 11, dal benvenuto musicale del Coro dell’Ateneo, diretto dal Maestro Marta Alunni Pini.

Seguiranno il saluto del Magnifico Rettore, Franco Moriconi e gli interventi di Teresa Severini, assessore del Comune di Perugia alla Cultura, Turismo ed Università, e della professoressa Elena Stanghellini, delegato per le Relazioni Internazionali dell’Ateneo.

Nel pomeriggio è prevista una visita guidata alla città di Perugia.

L’iniziativa, inoltre, ha lo scopo di mettere in evidenza il processo di internazionalizzazione dell’Università e di incrementare la partecipazione ai programmi di scambio. 

Perugia, 7 ottobre

CONFERENZA STAMPA - Bilancio dell’edizione 2014 di Sharper - Notte Europea dei ricercatori - Perugia, (Palazzo Murena) - Mercoledì 8 ottobre 2014 – ore 12,30 

Domani, mercoledì 8 ottobre, alle 12.30, nella ex Sala del Senato del Rettorato dell'Università degli Studi, si terrà la conferenza stampa per fare il bilancio dell'edizione 2014 di Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori, svoltasi a Perugia sabato 27 settembre.

Interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Leonardo Alfonsi, presidente Eusea e membro di Psiquadro, Pasquale Lubrano, direttore della sezione di Perugia dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e i rappresentanti delle istituzioni. 

Perugia, 6 ottobre

All’Open Day del Centro Linguistico di Ateneo il Rettore annuncia che il 2015 sarà l’anno della Didattica

Il Centro Linguistico d’Ateneo ha aperto le porte alla città e agli studenti per presentare il suo profilo di centro servizi universitari.

Oggi, lunedì 6 ottobre, è stato scelto come giornata per l’Open Day del Cla, con una manifestazione, svoltasi nella Sala convegni, con gli interventi dei responsabili della struttura e di coloro che la vivono quotidianamente.

“Il 2014-2015 sarà l’anno accademico che dedichiamo agli studenti – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi, aprendo la manifestazione -. Abbiamo iniziato subito con l’attivazione di nuovi servizi e il miglioramento di quelli già esistenti (assistenza sanitaria, trasporti, sconti nei negozi) aprendo per gli studenti del nostro Ateneo nuove e promettenti prospettive. La crescita della qualità della didattica, oltre a quella della ricerca, è un obiettivo che possiamo centrare, grazie al lavoro di tutti; a cominciare da coloro che operano nel Cla, che rappresenta un efficiente centro linguistico con spiccate caratteristiche internazionali. A questo fine sono stati recuperati lo spirito e gli obiettivi di quando fu inaugurato nel 2005, per rispondere così alle attese e alle domande degli studenti. Stiamo lavorando perché questo Centro diventi una parte essenziale dell’Ateneo, puntando ad una piena integrazione dell’attività del servizio linguistico con le unità didattiche dell’Università. Solo in tal modo potremo garantire livelli di eccellenza anche alla didattica. Voglio ringraziare in particolare il direttore Luigi Russi, che abbiamo voluto in questo incarico, che mostra di saper interpretare il suo ruolo con saggezza e lungimiranza”.

Presenti all’incontro il Pro Rettore Fabrizio Figorilli e la professoressa Elena Stanghellini, delegato del Rettore per le Relazioni internazionali.

Il CLA è ospitato in un’antica struttura, l’ex Padiglione Bonucci in via Enrico Dal Pozzo, che nei primi anni del terzo millennio è stato ceduto dalla Provincia di Perugia all’Università che lo ha completamente ristrutturato e recuperato. Nel 2005 è stata inaugurata la struttura completamente rinnovata: nei quattromila metri quadrati di superficie, sono stati realizzati: sala convegni, aula magna, una sala riunioni, una biblioteca multimediale, 4 laboratori dotati di 110 Pc, 13 aule, e una sala registrazione.

Il direttore Russi ha fatto un primo bilancio: nel 2013 sono stati elaborati cinquemila test, di cui 2.200 tra settembre e ottobre test di ingresso alle matricole per la lingua inglese. “La somministrazione di tali test è indispensabile per attestare il livello di conoscenza della lingua di ogni nuovo studente e così poter programmare l’attività linguistica successiva”, ha sottolineato il professor Russi. I corsi attivati nel Cla sono numerosi: due di lingua italiana per stranieri, 17 inglese, 4 di francese, 1 cinese, 4 spagnolo, 1 russo, 3 tedesco, e 2 portoghese. Su tutti prevale l’inglese che per ogni corso di laurea è la prima lingua straniera.  Il Cla è anche autorizzato dal Ministero per i corsi Clil, di insegnamento delle lingue per professori di scuola media superiore, titolari di discipline quali matematica, fisica, chimica e scienze biologiche.

“I nostri futuri obiettivi – ha concluso il direttore – riguardano una migliore integrazione del Centro con tutte le strutture didattiche dell’Ateneo. A questo fine abbiamo programmato la revisione del regolamento del Cla  e la creazione di un’efficiente segreteria didattica in maniera da garantire agli studenti e a tutti gli utenti risposte precise e tempestive”.

Sul ruolo del Centro Linguistico nell’alta formazione sono intervenuti i dottori Rodney John Lokaj e Brigitte Marguerite Noirhomme, collaboratori ed esperti linguistici, e Irene Santoro, rappresentante degli studenti nel Consiglio del Centro Linguistico, che ha portato la sua testimonianza. La mattinata si è conclusa con l’accoglienza degli studenti da parte  dei collaboratori ed esperti linguistici e la visita al Cla.

 

Cla 3 da sx Russi Moriconi Santoro FILEminimizer

 

Cla 3 Tavolo FILEminimizer

Cla 1 pubblico FILEminimizer

 

Cla 2 Lokaj FILEminimizer

Cla 2 Brigitte Noirhomme FILEminimizer

 

Perugia, 3 ottobre

Open Day al Centro Linguistico d’Ateneo - Lunedì 6 ottobre 2014, ore 10

Lunedì 6 ottobre 2014, alle ore 10, si terrà l' Open day al Centro linguistico d’Ateneo, in via Enrico dal Pozzo, a Perugia.

Si svolgerà nella Sala Teatro e vedrà la partecipazione  del Magnifico Rettore Franco Moriconi, del direttore Luigi Russi, che illustrerà le attività del Cla per l’apprendimento e il perfezionamento delle lingue straniere.

I dottori Rodney John Lokaj e Brigitte Marguerite Noirhomme, collaboratori ed esperti linguistici, spiegheranno poi (ore 10.30) il ruolo del Cla nell’alta formazione e i nuovi strumenti e modalità per l’insegnamento delle lingue.

Alle 10.45, Irene Santoro, porterà la testimonianza del Cla visto con gli occhi degli studenti. Seguirà il dibattito e, dalle 11.15 alle 13 l’accoglienza dei collaboratori ed esperi linguistici di lingua inglese, francese, tedesca, spagnola, portoghese, russa e cinese.  

“Questa manifestazione – dice  il professor Luigi Russi, direttore del Cla –  è un momento importante per discutere in Ateneo del ruolo del Centro Linguistico e coinvolgere tutti i protagonisti della nostra università sui servizi linguistici offerti”.

Perugia, 3 ottobre

 CONFERENZA STAMPA

 Bilancio dell’edizione 2014 di Sharper,Notte Europea dei ricercatori

Perugia (Palazzo Murena), mercoledì 8 ottobre 2014 – ore 12,30

Mercoledì 8 ottobre alle 12.30, nella ex Sala del Senato del Rettorato dell'Università degli Studi si terrà la conferenza stampa per fare il bilancio dell'edizione 2014 di Sharper, la Notte Europea dei Ricercatori, svoltasi a Perugia sabato 27 settembre.

Interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Leonardo Alfonsi, presidente Eusea e membro di Psiquadro, Pasquale Lubrano, direttore della sezione di Perugia dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e i rappresentanti delle istituzioni. 

Perugia, 3 ottobre

Aperte le registrazioni a  ‘Globe 2014’, l’evento di informazione sulle opportunità di carriere lavorative internazionali. Perugia, 17 ottobre 2014

GLOBE, il più importante appuntamento per conoscere le opportunità di impiego e lavoro internazionali, si svolgerà quest’anno a Perugia venerdì 17 ottobre 2014. Consentirà di avere tutte le informazioni per entrare nel mondo dello  sviluppo e cooperazione internazionale, mediazione e promozione della pace, diplomazia, sicurezza, aiuto umanitario.

Cosa si fa nelle varie carriere internazionali? Come ci si prepara a questi sbocchi professionali già durante l’università? Come si entra negli organismi internazionali, nella carriera diplomatica e nella organizzazioni non governative? Queste alcune delle domande alle quali sarà data risposta per consentire ai giovani di acquisire elementi utili per avvicinarsi a questo mondo.

E’ la prima volta che GLOBE - Orientamento alle carriere internazionali, approda nel capoluogo umbro; sino ad oggi ha coinvolto oltre quattordicimila giovani ed è organizzato dall'Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI), con il patrocinio del Ministero Affari Esteri.

L’incontro si terrà nell’Aula Magna dei Dipartimenti di Economia e di Scienze politiche in via Pascoli; inizierà alle 10  con isaluti di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’ Università degli Studi di Perugia, e Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI. In apertura sarà affrontato il tema “Lavorare in diplomazia”, con gli interventi di Ugo Ferrero, vincitore concorso diplomatico 2013, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Armando Sanguini, già Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Luciano Tosi, Professore di Storia delle Relazioni Internazionali, Università degli Studi di Perugia

Seguiranno due sessioni parallele.

In Aula 1, alle ore 11.45, sarà affrontato il tema “Lavorare nella cooperazione internazionale”,  con Michele Bruni, Enterprise Projects Ventures, Giacomo Branca, consulente FAO, Stefania Paradisi, ISPI e già OSCE , Patrizia Spada, TAMAT.

In contemporanea, in Aula 2, “Lavorare nelle istituzioni europee”, con Marina Manfredi Magillo, già Direzione Generale del Personale, Commissione Europea, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Fabio Raspadori, Professore di Diritto Internazionale, Università degli Studi di Perugia.

La partecipazione alla giornata di studio è gratuita ed è necessario registrarsi al sito: http://www.ispionline.it/it/eventi/evento/globe-perugia

 

 

Perugia, 1 ottobre

Con UNIFACILE per gli studenti universitari agevolazioni e sconti negli esercizi commerciali convenzionati di Perugia

Firmata stamani a Palazzo Murena la convenzione che prevede agevolazioni e sconti per gli studenti universitari negli esercizi commerciali del centro storico e di tutta la città di Perugia. Un ulteriore tassello di quel complesso mosaico, voluto dal Rettore Franco Moriconi, per fare dell’Ateneo di Perugia un’Università di eccellenza per la didattica, la ricerca e per i servizi agli studenti.

“Ci stiamo muovendo per arrivare a risultati concreti – ha detto il Rettore Moriconi -. Quella di oggi è una tappa importante perché vuole offrire ai nostri studenti condizioni di vita più agevoli e vicine a quelle del loro ambiente familiare. Il fatto che le associazioni dei commercianti si siano mobilitate per venirci incontro ci dà un ulteriore segnale di incoraggiamento.  Il prossimo obiettivo, nel centro storico di Perugia, è quello di moltiplicare aule-studio aperte sino a tarda sera. Chiediamo al riguardo la collaborazione dell’amministrazione comunale che metta a disposizione locali disponibili e accoglienti; noi pensiamo, per esempio, alla ‘Loggia dei Lanari’. Vogliamo arrivare inoltre, prima possibile, a pubblicare una guida dei servizi, in cui i giovani possano trovare tutte le informazioni necessarie su trasporti, alloggi, ristorazione e, anche attraverso questo strumento, avere validi motivi per scegliere l’Università di Perugia, per qualità dei servizi, accoglienza ed eccellenza didattica, preferendola ad altri atenei. A questo proposito voglio ricordare che molti dei risultati sono stati raggiunti grazie al lavoro del prof. Federico Rossi, delegato ai servizi per gli studenti. Essere riusciti a garantire, già in estate, l’assistenza sanitaria gratuita per i fuori sede (40 medici convenzionati a Perugia e altrettanti a Terni) fa sì che la nostra Università abbia ottenuto riconoscimenti, a cominciare dal primo posto nella classifica Censis nella categoria dei ‘grandi atenei’ italiani. Anche per l’attività di ricerca  ci arrivano segnali incoraggianti di piazzamenti importanti dei nostri ricercatori nei ranking internazionali”.

Il prossimo novembre, ha annunciato Moriconi, ci sono due importanti appuntamenti. In primo luogo l’arrivo dei rappresentanti dei distretti scolastici di otto regioni italiane che incontreranno a Perugia docenti e responsabili dei corsi universitari. Inoltre, tra il 24 e il 28 novembre, una commissione di professori di altri atenei verrà a Perugia per valutare la qualità dei corsi di laurea attivati nell’Ateneo. “Ho voluto l’anticipazione della valutazione Anvur – ha dichiarato il Rettore – anche per avere proposte e suggerimenti al fine di migliorare i nostri corsi di laurea”.

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio, ha manifestato tutto il suo apprezzamento per la collaborazione attivata con questa convenzione, auspicando che si possa continuare ad operare in sinergia tra i soggetti protagonisti dell’economia locale e l’Università, che è il principale motore delle attività culturali, di alta formazione e di ricerca. “L’Ateneo – ha detto – è un’istituzione essenziale, oggi più che mai, per aiutare Perugia e l’Umbria nella costruzione di un futuro migliore”. Quanto ai collegamenti aerei con altre regioni, sollecitati dal Rettore, Mencaroni ha annunciato la possibilità di migliorare i collegamenti dell’aeroporto  perugino con una delle due regioni del Sud legate all’Ateneo, Calabria e Puglia. “Sarà possibile – ha concluso il presidente della Camera di Commercio – attivare uno solo dei due collegamenti: la tratta Perugia-Lamezia oppure quella di Perugia-Brindisi.

La convenzione è stata sottoscritta oltre che dal Rettore Moriconi e dal Presidente Mencaroni, anche da Marco Bindocci, presidente Confesercenti Perugia, e da Sergio Mercuri, presidente rispettivamente di Confcommercio Perugia - territorio e del Consorzio “Perugia in Centro”.

Testo della convenzione

 

da sx Bindocci Mencaroni Moriconi Mercuri ma

da sx Bindocci, Mencaroni, Moriconi, Mercuri

da sx Moriconi Mercuri mani

Stretta di mani fra Moriconi e Mercuri

da sx Mencaroni Moriconi Mercuri r

da sx  Mencaroni, Moriconi, Mercuri

firma Unifacile Perugia r

Firma della convenzione

DSC08714

Mencaroni e Moriconi

Federico Rossi

Federico Rossi, delegato del Rettore per i servizi agli studenti

Mercuri

Sergio Mercuri

Bindocci

Marco Bindocci

Perugia, 1 ottobre

A “Speciale Università” protagonisti il Centro linguistico il Coro dell’Università e “Maturità d’Ateneo”

Giovedì  2 ottobre 2014, alle ore 21.30, verrà trasmesso il programma televisivo “Speciale Università” in onda su Tef Channel  sul canale 12 del digitale terrestre e sul canale 836 di Sky.

Nel corso della puntata si parlerà delle recenti attività del Centro Linguistico d’Ateneo.

Verranno inoltre presentate le iniziative del Coro dell'Ateneo degli Studi di Perugia, con la partecipazione del dottore Sandro Azzarelli e del Maestro Francesco Andreucci, rispettivamente presidente e vice presidente e pianista del Coro.

Il servizio esterno riguarderà la cerimonia che, nella Sala Conferenze della Galleria Nazionale dell’Umbria, ha concluso “Maturità d'Ateneo”,  alla quale hanno aderito quindici istituti umbri di media superiore.

La puntata verrà replicata martedì 7 ottobre 2014, alle ore 12.30.


Torna su
×