Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

30 maggio

Differito il calendario per l'elezione del Rettore sessennio accademico 2013/2014 – 2018/2019 

Il prof. Giuseppe Abbritti, Decano dell'Università degli Studi di Perugia, rende noto che il calendario delle votazioni per l'elezione del Rettore dell'Università degli Studi di Perugia per il sessennio accademico 2013/2014-2018/2019, già fissate con proprio decreto, viene differito all'esito del provvedimento che sarà adottato dal Tribunale Amministrativo Regionale dell'Umbria in merito ai ricorsi presentati per le votazioni delle rappresentanze studentesche.

30 maggio

Presentato a Ingegneria il workshop residenziale di progettazione urbanistica.
Massa Martana, 31 maggio – 2 giugno 2013

Presentato stamani in conferenza stampa, nella sede della Facoltà di Ingegneria, lo workshop residenziale di progettazione urbanistica, che si terrà nel centro storico di Massa Martana da domani, venerdì 31 maggio, a domenica 2 giugno 2013.

L’iniziativa è promossa dalla Facoltà di Ingegneria - Corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura -, in collaborazione con il Comune di Massa Martana e prevede la partecipazione allo workshop di quaranta studenti dei corsi tenuti dal prof Mariano Sartore, oltre a laureandi e laureati.

L’iniziativa ha una duplice finalità: per l’Ateneo portare gli studenti ad una sperimentazione sul campo di problematiche urbanistiche che si concludano in un progetto di recupero dell’antico borgo di Massa Martana; per il Comune, invece, si tratta di aprire nuove prospettive per il centro storico, che di recente è stato oggetto di un importante intervento di recupero successivo al sisma del 12 maggio 1997.

 

Il Preside della Facoltà prof. Gianni Bidini ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale di Massa Martana per l’opportunità offerta agli studenti di Ingegneria di avere contatti diretti con il territorio. “Non è un’eccezione – ha sottolineato Bidini - il fatto che i nostri studenti abbiano l’opportunità di rapportarsi con i problemi reali della società e con quelli del settore professionale nel quale saranno destinati ad operare, dopo il conseguimento della laurea”.

Concetti ai quali si è richiamato anche il professor Vittorio Gusella, presidente del corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, per affermare l’importanza di questa iniziativa. “E’ auspicabile – ha concluso – che il lavoro a Massa Martana degli studenti, guidati dai loro docenti, diventi oggetto di dibattito in un successivo incontro da tenersi in Facoltà, allo scopo di condividere i contenuti del progetto con gli altri studenti di Ingegneria”.  

Il sindaco di Massa Martana dottoressa Maria Pia Bruscolotti, ringraziando i docenti, ha messo in evidenza che gli studenti sono una preziosa risorsa, non solo per l’Ateneo, ma anche per i Comuni del territorio e per l’intera Umbria. “Lo workshop che abbiamo organizzato insieme – ha detto - consentirà agli aspiranti ingegneri di studiare da vicino la realtà di un borgo medievale. L’opera di consolidamento post-terremoto è stata ultimata dopo un lungo periodo di lavori, durante i quali il centro storico è stato abbandonato dai residenti che sono tornati solo a lavori ultimati. Gli abitanti sono aumentati rispetto al periodo antecedente il sisma: Nel 1997 erano 176, oggi sono 254. Un’opera che intendiamo completare avvalendoci delle competenze della Facoltà di Ingegneria e della fantasia degli studenti laureandi. Il nostro borgo potrà trasformarsi nel prossimo fine settimana in un laboratorio di studio e progettazione. Il programma prevede che, venerdì sera e sabato, i residenti partecipino ad  un incontro con studenti e docenti per esprimere i loro desideri e le loro necessità. Vorremmo – ha concluso il sindaco -  che questa esperienza dia impulso alla soluzione, che stiamo adottando con “l’albergo diffuso’, per la completa utilizzazione degli appartamenti ristrutturati, ma ancora  vuoti”.

Il professore Mariano Sartore, responsabile dello workshop, si è detto certo che questa iniziativa sarà utile sia per le attività dell’Università che per le necessità del Comune di Massa Martana. “La tre giorni di studio e di confronto sul campo – ha detto – sono stati preparati con attenzione in un lungo lavoro di impostazione, tra docenti e studenti, per centrare risultati che potranno essere utili alla soluzione di problematiche analoghe a quelle di Massa Martana”.

 

Massa Martana – Il valore dello spazio pubblico. Workshop residenziale di progettazione urbanistica

Oramai da tempo, l’Amministrazione di Massa Martana si contraddistingue nel panorama regionale per la particolare attenzione dedicata al conferimento di qualità allo spazio urbano: dal disegno delle pavimentazioni stradali alle soluzioni innovative per l’illuminazione pubblica, dagli originali contenitori per la raccolta dei RSU agli altri arredi urbani.
Nell’intento di proseguire nella riqualificazione anche funzionale dello spazio extramurale e di accesso al centro storico, il sindaco Maria Pia Bruscolotti ha chiesto la collaborazione della Facoltà di Ingegneria e in particolare del Corso di laurea in Ingegneria edile-Architettura.

L’invito è stato rivolto a Mariano Sartore, docente di Progettazione urbanistica e fortemente impegnato con gli studenti, assieme agli altri  docenti di  urbanistica (coordinati dalla prof.ssa Sandra Camicia),  nella ricerca teorico-empirica e nella definizione in senso progettuale di approcci, metodologie e soluzioni urbanistiche per la riqualificazione dello spazio collettivo della città.
In questa prospettiva, gli studenti hanno avuto modo di approfondire sul campo le migliori tendenze ed esperienze europee, con frequenti viaggi-studio organizzati dal docente nell’ambito dei corsi di studio da lui tenuti: Berlino, Lisbona, Parigi, Porto. Altri studenti ancora, per elaborare questi stessi temi in sede di redazione di tesi di laurea, hanno svolto o stanno svolgendo ricerche sul campo, in forma di stage a Porto, a Barcellona o a New York.

Tuttavia, una corretta attività didattica non può essere condotta, secondo il docente, in modo astratto e avulso dai temi/problemi locali ma deve muovere e misurarsi necessariamente e rigorosamente con le istanze provenienti dal contesto oggetto di azione.
In questo quadro l’opportunità offerta dal sindaco di Massa Martana, così come già a Perugia, Spoleto e Umbertide, risulta pienamente coerente con le esigenze didattiche, costituendo inoltre un’ottima occasione per intensificare la collaborazione tra università e territorio e per animare, con nuove idee, un dibattito sui temi dell’urbanistica e della città che altrimenti rischia di risultare asfittico e autoreferenziale.
Serve nel contempo a veicolare e far conoscere in ambito locale il know-how acquisito da studenti oramai prossimi alla laurea in Ingegneria Edile e Architettura; studenti che su questi temi hanno investito molte energie, sviluppando approcci e conoscenze tutt’altro che banali, sicuramente innovativi e utili alla collettività.

Oltre 40 studenti nei giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno si traferiranno a Massa Martana per un workshop residenziale di progettazione urbanistica, ospitati dall’Amministrazione Comunale, lavorando, guidati dal docente assistito dai tutors, alla definizione di strategie e soluzioni progettuali innovative mirate alla valorizzazione dello spazio pubblico. Si occuperanno, in particolare, di alcune  aree-cerniera che connettono la città storica all’espansione più recente.

Il workshop sarà intervallato da due seminari aperti al pubblico che si svolgeranno presso la Chiesa Nova: il primo, alle 21 di venerdì 31, sarà dedicato a “La vivibilità dello spazio della strada”, mentre sabato 1 giugno, alle 18, il tema sarà “Qualità della vita, turismo e spazio pubblico”.

urbanistica 1

urbanistica 2

29 maggio

CONFERENZA STAMPA

 Domani, giovedì 30 maggio alle ore 10,45, alla Facoltà di Ingegneria presentazione dello Workshop residenziale di progettazione urbanistica a Massa Martana

E’ in programma domani, giovedì 30 maggio 2013, alle ore 10,45 la Conferenza Stampa, nella sede della Facoltà di Ingegneria in località Santa Lucia a Perugia, per la presentazione dello workshop residenziale di progettazione urbanistica, che si terrà nel centro storico di Massa Martana, dal 31 maggio al 2 giugno 2013.

L’iniziativa è promossa dalla Facoltà di Ingegneria - Corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura -, in collaborazione con il Comune di Massa Martana e prevede la partecipazione allo workshop di quaranta studenti dei corsi tenuti dal prof Mariano Sartore, oltre a laureandi e laureati.

Nell’auletta di rappresentanza, presso l’Aula Magna della Facoltà, interverranno all’incontro con i giornalisti il Sindaco di Massa Martana Maria Pia Bruscolotti, il Preside di Ingegneria Gianni Bidini, il Presidente del Corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura Vittorio Gusella e Mariano Sartore, docente di Progettazione urbanistica e responsabile del workshop.

29 maggio

Il Senato Accademico ha fatto proprio l’appello del gruppo dei ‘Top Italian Scientist’ (TIS)

Il Senato accademico dell’Università degli Studi di Perugia, nella riunione del 28 maggio 2013, ha preso in esame e fatto proprio l’appello del gruppo dei ‘Top Italian Scientist’ (TIS) dell’Università di Perugia in merito alle procedure per l’elezione del nuovo rettore, con l’auspicio che si trovi una soluzione condivisa e concordata.

Il testo del documento (TIS) è consultabile in questo portale tra le News. 

29 maggio

A “Speciale Università” l’attività delle associazioni universitarie e gli esiti del convegno nazionale di Paleoantropologia

Giovedì  30 maggio 2013, alle ore 21.30 andrà in onda su Tef Channel, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia.

In apertura di puntata si parlerà dell'attività delle associazioni universitarie in vista delle imminenti elezioni del nuovo Rettore. Saranno  presenti nello studio televisivo i rappresentanti delle associazioni universitarie e Alessandro Tassi, presidente del Consiglio degli studenti dell’Ateneo di Perugia.

Nella seconda parte della trasmissione saranno illustrati gli esiti del convegno nazionale di Paleoantropologia dal prof. Roberto Rettori e dal dottor Marco Cheri, entrambi presenti in studio.

La trasmissione sarà replicata martedì 4 giugno 2013, alle ore 12.30.

28 maggio

I 38  docenti dell’Università di Perugia presenti nella Top Italian Scientists

Trentotto docenti e ricercatori dell’Università degli Studi di Perugia sono presenti nella lista dei Top Italian Scientists (TIS) - http://www.topitalianscientists.org - redatta da VIA-Academy – Virtual Italian Academy network - : più che una classifica, vera e propria, è un censimento degli scienziati di maggior “impatto”.

L’elenco viene redatto sulla base del “h-index”, ovvero l'indice di Hirsch, il numero che racchiude la produttività e l'impatto scientifico di uno studioso, nonché la continuità di questo impatto nel tempo, calcolato sulla base delle citazioni che lo scienziato ha ricevuto. Si tratta di un valore che non ha caratteristiche assolute, in quanto – ad esempio - la frequenza di citazioni varia nei diversi campi del sapere, e risulta massima in aree biomediche come l'immunologia e l’astrofisica: l’elenco, quindi, non deve essere interpretato come una comparazione assoluta del valore dei vari scienziati e studiosi, soprattutto fra materie diverse.

Questi sono i 38 docenti dell’Ateneopresenti nella Top Italian Scientists:

Giancarlo Agnelli, Giuseppe Ambrosio, Nadia Balucani, Gabrio Bassotti, Maria Laura Belladonna, Bruna Bertucci, Roberta Bianchi, Maurizio Biasini, Geremia Bolli, Paolo Calabresi, Piergiorgio Casavecchia, Andrea Crisanti, Gabriele Cruciani, Rosario Donato, Brunangelo Falini, Francesca Fallarino, Carmine G. Fanelli, Emanuele Fiandrini, Luca Gammaitoni, Roberto Gerli, Francesco Grignani, Ursula Grohmann, José M. Kenny, Alceo Macchioni, Elmo Mannarino, Patrizia Mecocci, Cristina Mecucci, Ildo Nicoletti, Lucilla Parnetti, Laura Pasqualucci, Fernando Pirani, Paolo Puccetti, G. Paolo Reboldi, Carlo Riccardi, Luigina Romani, Giuseppe Schillaci, Gino Tosti, Andrea Velardi.

28 maggio

CONFERENZA STAMPA

Workshop residenziale di progettazione urbanistica a Massa Martana - Perugia, (Facoltà di Ingegneria), Giovedì 31 maggio 2013 – ore 10,45

La Facoltà di Ingegneria - Corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura -, in collaborazione con il Comune di Massa Martana ha organizzato un workshop residenziale di progettazione urbanistica, che si terrà nel centro storico di Massa Martana, dal 31 maggio al 2 giugno 2013.

Per presentare l’iniziativa, che prevede la partecipazione di una quarantina di studenti dei corsi tenuti dal prof Mariano Sartore, laureandi e laureati, è promossa una Conferenza Stampa giovedì 30 maggio 2013, alle ore 10,45, nella sede della Facoltà di Ingegneria in località Santa Lucia a Perugia.

Nell’auletta di rappresentanza, presso l’Aula Magna della Facoltà, interverranno all’incontro con i giornalisti il Sindaco di Massa Martana Maria Pia Bruscolotti, il Preside di Ingegneria Gianni Bidini, il Presidente del Corso di laurea  in Ingegneria Edile-Architettura Vittorio Gusella e Mariano Sartore, docente di Progettazione urbanistica e responsabile del workshop.

28 maggio

 Ottava edizione di “International Summer School on Planning and Scheduling”, al Dipartimento di Matematica e Informatica 

Perugia, 4 - 7 giugno 2013

Il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università di Perugia ospiterà, dal 4 al 7 giugno 2013, l'ottava edizione della “International Summer School on Planning and Scheduling”, Scuola estiva internazionale per giovani ricercatori e studenti di dottorato su uno dei temi chiave della ricerca in ambito dell'Intelligenza Artificiale.

La scuola è un evento consolidato all'interno del settore di ricerca dell'Intelligenza Artificiale e ogni anno si tiene in una nazione diversa, in Europa o negli Stati Uniti d’America. Ha le caratteristiche di un corso intensivo di 4 giorni, con 16 sessioni di lezioni frontali e di laboratori, e 2 sessioni in teleconferenza che seleziona circa 50 partecipanti provenienti da ogni parte del mondo.

L'edizione 2013, organizzata dal prof. Alfredo Milani e dalla dottoressa Valentina Poggioni, avrà un approccio orientato in modo particolare verso le applicazioni grazie alle due sessioni speciali “Hands-on Planning” e “Planning and Scheduling for Aerospace Applications”. L’aerospaziale rappresenta un esempio importante dei settori in cui Planning e Scheduling sono stati applicati con notevole successo e che, oltre a presentare tutti i giorni nuove sfide, è fonte naturale per la definizione dei problemi che la ricerca di base cercherà di risolvere.

Gli speaker della scuola sono 11 ricercatori e specialisti del settore con ampi riconoscimenti internazionali, provenienti da prestigiose università, italiane e straniere, e centri di eccellenza internazionale nella ricerca aerospaziale come NASA Ames, JPL NASA, Space Telescope Science Institute, ONERA e l' European Space Agency.

Il Dipartimento di Matematica e Informatica di Perugia, grazie allo sforzo e all'impegno di alcuni docenti e ricercatori che lavorano da anni nel settore dell'Intelligenza Artificiale, è stato scelto per l'organizzazione dell'annuale edizione 2013 della Scuola, dando  all'Università di Perugia, ancora una volta, l'opportunità di essere al centro delle eccellenze mondiali per la ricerca e i principali settori di innovazione. 

28 maggio

Domani, a Scienze Politiche, presentazione del volume "Tolleranza e diritto" di Giorgio Grimaldi

 

Il volume "Tolleranza e diritto" di Giorgio Grimaldi, verrà presentato domani, mercoledì 29 maggio 2013, alle ore 17.45, nell'Aula IV Facoltà di Scienze Politiche.

Insieme a Grimaldi (Dottore di Ricerca in Filosofia all'Università degli Studi "G. d'Annunzio" di Chieti e Pescara), discuteranno del volume (edito da Morlacchi, 2012) i professori dell'Università di Perugia Maria Gabriella Belgiorno de Stefano (docente di Diritto Ecclesiastico e Diritto comparato delle religioni) e Alberto Giulio Cianci (docente di Istituzioni di diritto privato e Comunicazione pubblicitaria e tutela dei consumatori).

 

L'attuale scenario internazionale presenta una serie di conflittualità e di problematiche che, in parte, si credeva fossero caratteristiche di un passato ormai completamente superato. Lungi dall'essere finita, la storia invece prosegue fra prospettive di emancipazione e drammi collettivi: in questo quadro è divenuto nuovamente attuale e centrale un tema quale quello della tolleranza. Occorre riflettere sui conflitti religiosi nel loro intreccio con i conflitti politico-sociali che attraversano il nostro tempo. Oggi un gigantesco contraccolpo del processo di colonizzazione costringe l'Occidente a ripensarsi e a riconfigurarsi criticamente, pena lo smarrimento e un declino dovuti al suo irrigidirsi in fortezza

 

28 maggio

Domani a Scienze Politiche "L'influenza delle minoranze attive: il contributo scientifico di Angelica Mucchi Faina"

Domani, mercoledì 29 maggio 2013, alle ore 9.30, nell'Aula 2 della Facoltà di Scienze Politiche, si svolgerà la giornata di studi "L'influenza delle minoranze attive: il contributo scientifico di Angelica Mucchi Faina" organizzata dal Dipartimento Istituzioni e Società dell' Università degli Studi di Perugia.

L'incontro ha l'obiettivo di riflettere e discutere sul tema dell'influenza delle minoranze attive a partire dal significativo contributo scientifico di Angelica Mucchi Faina, già professore ordinario di Psicologia Sociale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Perugia.

L'incontro, aperto al pubblico, vedrà la presenza della stessa Angelica Mucchi Faina e sarà aperto dal saluto del professor Giorgio Montanari, Preside della Facoltà di Scienze Politiche. Seguiranno l'introduzione del coordinatore Ambrogio Santambrogio, Presidente del Corso di Laurea in Servizio Sociale e, alle ore 10.15, le relazioni dei professori Anne Maass e Chiara Volpato, docenti di Psicologia Sociale all'Università di Padova e all'Università di Milano Bicocca ("Influenza minoritaria: creatività, coerenza, divergenza") e di Roberto Segatori ("Minoranze attive e politica").

27 maggio

"L'influenza delle minoranze attive: il contributo scientifico di Angelica Mucchi Faina", incontro a Scienze Politiche

Il Dipartimento Istituzioni e Società dell' Università degli Studi di Perugia ha organizzato per mercoledì 29 maggio 2013, la giornata di studi "L'influenza delle minoranze attive: il contributo scientifico di Angelica Mucchi Faina"; si svolgerà alle ore 9.30, nell'Aula 2 della Facoltà di Scienze Politiche.

 L'incontro ha l'obiettivo di riflettere e discutere sul tema dell'influenza delle minoranze attive a partire dal significativo contributo scientifico di Angelica Mucchi Faina, già professore ordinario di Psicologia Sociale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Perugia.

L'incontro, aperto al pubblico, vedrà la presenza della stessa Angelica Mucchi Faina e sarà aperto dal saluto del professor Giorgio Montanari, Preside della Facoltà di Scienze Politiche. Seguiranno l'introduzione del coordinatore Ambrogio Santambrogio, Presidente del Corso di Laurea in Servizio Sociale e, alle ore 10.15, le relazioni dei professori Anne Maass e Chiara Volpato, docenti di Psicologia Sociale all'Università di Padova e all'Università di Milano Bicocca ("Influenza minoritaria: creatività, coerenza, divergenza") e di Roberto Segatori ("Minoranze attive e politica").

 

27 maggio

Team di studenti dell'Ateneo di Perugia ha conquistato il terzo posto assoluto per la migliore app innovativa italiana di Google

Un team di programmatori dell'Università di Perugia, coordinati dal prof. Alfredo Milani, del Dipartimento di Matematica e Informatica, venerdì 24 maggio 2013 ha conquistato il terzo posto assoluto nazionale alla Android University Hackathon (Hacking Marathon, AUH 2013), la maratona di programmazione promossa da Google con la partecipazione di oltre 70 squadre di 10 Università italiane.

La maratona informatica ha previsto lo sviluppo di app innovative su piattaforma Android nell'arco di 24 ore da parte di team di studenti, sul tema "Open Data, partecipazione civile". Il tema si richiama alla più ampia disciplina dell'open government, dottrina in base alla quale la pubblica amministrazione dovrebbe essere aperta ai cittadini, tanto in termini di trasparenza quanto di partecipazione diretta al processo decisionale.

Il miglior team di ogni ateneo partecipante ha presentato la propria creazione davanti a una giuria nazionale, composta da esperti del settore dell'informatica e della pubblica amministrazione. In Umbria l'evento è stato organizzato dal Dipartimento di Matematica e Informatica e in prima persona dal prof. Alfredo Milani insieme ai dottori Valentina Franzoni e Emanuele Palazzetti del Google Developer Group, con l'intervento del consigliere Tommaso Bori, delegato del Comune di Perugia alle Politiche per lo studio.

La squadra "HackMii" di Perugia, composta da 5 studenti (Matteocci Marco, Maccauro Daniele, Marzolla Domenico, Ninniri Giuseppe e Anton Razvan Matei) si è piazzata al terzo posto sulle oltre 70 squadre che hanno partecipato in tutta Italia (di cui 10 squadre finaliste), presentando l'app Android "muSEO", un ottimizzatore delle visite dei musei umbri. Il podio è stato interamente occupato dalle università del centro Italia (prima classificata l'Università delle Marche, seconda L'Aquila).

L'applicazione muSEO, presentata in versione prototipale (e non quindi attualmente disponibile sul Google Play store) incrocia gli Open Data disponibili nel sito dati.umbria.it dei musei e delle strutture ricettive della regione, visualizzandoli su una mappa e permettendo non solo di individuare facilmente le strutture ricettive intorno al museo desiderato ed i servizi correlati, ma anche di prenotare la visita e di emettere un biglietto virtuale da presentare all'ingresso (senza necessità di stamparla), direttamente dal proprio smartphone, tramite una ricevuta con QR-CODE. L'app è stata pensata dal caposquadra degli HackMii, Marco Matteocci, come strumento di promozione per la candidatura a Capitale Europea della Cultura di Perugia e Assisi (Perugia-Assisi 2019).

"La nostra Università - ha dichiarato lo studente Marco Matteocci, capogruppo del team HackMii, per l'Università di Perugia - organizzando la maratona di 2 giorni AUH 2013, ci ha permesso di vivere un'esperienza unica e di fare nuove amicizie. È stato molto divertente confrontarsi con i ragazzi di tutta Italia che condividono la stessa passione. L'Hackathon è un' esperienza entusiasmante da ripetere anche il prossimo anno.

La dottoressa Valentina Franzoni, del comitato organizzativo, ha rilevato: "E' sempre edificante vedere come i ragazzi rispondono positivamente quando si dà loro l'opportunità di mettersi alla prova. Se il lavoro non c'è, noi lo creiamo: le competenze non ci mancano."

Il principale artefice di questa esperienza per l'Ateneo di Perugia è il prof. Milani, docente di Ingegneria del Software e vicedirettore del Dipartimento di Matematica e Informatica; presiede i comitati organizzativi di numerose attività Internazionali, quali la ICAPS International Summer School on Planning and Scheduling, L'Exchange Programme HKBU-UNIPG con gli studenti della Hong Kong Baptist University ed il Master in Sistemi e Tecnologie per la sicurezza dell'Informazione e della Comunicazione (diretto dalla professoressa Giulianella Coletti), nonché il gruppo di ricerca sull'Intelligenza Artificiale.

Google, che si è fatta carico del supporto e della divulgazione dell'evento, ha offerto il pranzo di entrambe le giornate (pizza dalla pizzeria La Casetta) e una serie di buoni premio (da spendere sul sito di Amazon) per le prime tre squadre di ogni università (da 200, 150 e 100 euro) e per la prima classificata nazionale (300 euro). Anche il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia ha distribuito dei premi, in modo che tutti i partecipanti avessero il proprio.

 

team programmatori Perugia 1 

23 maggio

L’etologa Jane Goodall presto in Umbria. Domani, manifestazione alla Galleria di Storia naturale di Casalina

Jane Goodall, l'etologa inglese amica degli scimpanzé, sarà in Umbria  il 1° e 2 giugno 2013: il 1° giugno a Terni e il 2 a Perugia.

Jane Goodall (www.janegoodall.org) è indubbiamente una delle figure più rappresentative sul piano scientifico, culturale, ecologico.

L’evento "Jane Goodall in Umbria" prevede, a partire dal 24 maggio, una serie di iniziative di scienza, arte e musica dedicate alla scienziata che permetteranno di  conoscerla e apprezzarla.
Un'occasione unica per far conoscere lo straordinario lavoro di Jane Goodall sui Primati, il suo impegno in favore del rispetto della  biodiversità e dei popoli.

Domani, venerdì 24 maggio 2013 è prevista un’iniziativa a Casalina, presso la Galleria di Storia Naturale, tra le ore 15.00 - 18.00. La manifestazione denominata “Il Pianeta dove vivono i Primati” prevede un pomeriggio al museo dedicato al mondo dei primati.
Alle 15.00  visita guidata al museo; alle 16.00 "Jane Goodall: una vita con gli scimpanzé",  proiezione del documentario di National Geographic e a seguire incontro con i curatori del museo.
L'evento è realizzato in collaborazione con il CAMS (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici dell'Università degli Studi di Perugia).

23 maggio

Seminario, all’ora di pranzo con spuntino, sul tema “Digital Divide”

Perugia (Dipartimento di Fisica) Venerdì 24 maggio 2013 – ore 13

Tavola rotonda nel Dipartimento di Fisica dell’Università di Perugia, venerdì 24 maggio alle ore 13, durante un pranzo frugale offerto da NiPS a base di panini, pizza e bevande analcoliche. L’incontro, aperto a tutti gli interessati, si terrà nell’Aula B del Dipartimento, per parlare di “Digital Divide - L'accesso alla rete tra scienza e democrazia, il ruolo dell'Università e della Regione in Umbria”. 

L’iniziativa è organizzata da NiPS Lab in collaborazione con Centralcom SpA. Ad introdurre e moderare il confronto sarà Luca Gammaitoni, Dipartimento di Fisica, Università di Perugia. Sono previsti gli interventi di: Brunello Castellani, Amministratore CentralCom SpA; Anna Lisa Doria, responsabile Ambito di coordinamento "Conoscenza e Welfare" della Regione Umbria; Piera Pandolfi, responsabile Area Progettazione, valorizzazione e valutazione della ricerca, Università di Perugia; Stefano Vinti, assessore alle Infrastrutture tecnologiche della Regione Umbria.

 Con l'occasione verrà presentato il nuovo portale web della Regione Umbria sul Digital Divide. 

Il portale è stato realizzato dal Dipartimento di Fisica per conto di Centralcom SpA e si trova all'indirizzo: http://digitaldivide.umbria.it.

l progetto nasce dall’esigenza di monitorare lo stato del Digital Divide nel territorio regionale e si inserisce nell’ambito delle attività per l’Umbria Digitale legate all’Agenda Digitale Europea ed all’Agenda Digitale Italiana. L’obiettivo è quello di conoscere l’evoluzione del Digital Divide, anche a seguito delle iniziative messe in campo dalla Regione Umbria e realizzate da CentralCom S.p.A., al fine di mantenere un quadro accurato ed attuale della situazione di connettività regionale.

22 maggio

A "Speciale Università" i volumi sull'Ateneo di Perugia e sulle disuguaglianze nel trattamento sanitario tra Italiani e Stranieri

Giovedì 23 maggio 2013, alle ore 21.30 andrà in onda su Tef Channel, la trasmissione dedicata all'Ateneo di Perugia. 

In apertura di puntata si parlerà del recente studio pubblicato nel volume "Disuguaglianze in salute ed equità nel ricorso ai servizi sanitari da parte dei cittadini stranieri nelle regioni italiane" edito da Franco Angeli a cura di Margherita Giannoni, Paola Casucci, Zahara Ismail.

Saranno presenti in studio professoressa Margherita Giannoni del Dipartimento di Economia, finanza e statistica e la dottoressa Paola Casucci, Dirigente Regione Umbria Direzione regionale Salute, Coesione sociale e Società della conoscenza.

 

Nella seconda parte della trasmissione si parlerà della nuova procedura di partecipazione alle prove nazionali di ammissione ai corsi ad accesso programmato relative alle professioni sanitarie.

I servizi esterni riguarderanno la presentazione del volume "Università di Perugia. Il futuro della tradizione" e una breve carrellata di immagini sui convegni organizzati dall'Ateneo negli ultimi giorni.

La trasmissione sarà replicata martedì 28 maggio 2013, alle ore 12.30.

 22 maggio

Corso per la pianificazione della carriera per laureandi e laureati, L'iniziativa dell'Ufficio orientamento è alla cinquantesima edizione. Le modalità di adesione

 L'Ufficio Orientamento Universitario ha organizzato l'iniziativa "Laureati alla ricerca di un lavoro", il corso gratuito sulla pianificazione della carriera giunto alla cinquantesima edizione; è rivolto a 24 laureandi, laureati e diplomati universitari dell'Università degli Studi di Perugia.

Si svolgerà nei giorni 10,11,12,13 e 14 giugno 2013 nella sede dell' Ufficio Orientamento (in via Ulisse Rocchi, 18/20).

Il corso è gratuito e per partecipare è necessario soltanto comunicare la propria adesione al Servizio di Orientamento Universitario Tel. e Fax 075/5737542 e-mail orienta@unipg.it).

 Il corso sarà così articolato:

 Lunedì 10 giugno 2013: Dalle 9.30 alle 13.30: "La fase di auto valutazione. Il concetto di carriera e progetto di vita lavorativa".Dalle 15 alle 17: Esercitazioni in aula

Martedì 11 giugno 2013: Dalle 9.30 alle 13.30: "Come cercare lavoro: le regole generali. L'analisi dei singoli percorsi". Dalle 15 alle 17: Esercitazioni in aula

Mercoledì 12 giugno 2013: Dalle 9.30 alle 13.30: "Il Curriculum vitae. La lettera di accompagnamento".

Giovedì 13 giugno 2013: Dalle 9.30 alle 13.30: "Il questionario informativo aziendale. Il colloquio di lavoro".

Venerdì 14 giugno 2013: Dalle 9.30 alle 13.30: "Simulazione del colloquio in aula"

 21 maggio

Presentato a Palazzo Donini il volume  “Università di Perugia. Il futuro della tradizione

E’ stato presentato oggi pomeriggio il volume dell’Ateneo, “Università di Perugia. Il futuro della tradizione”, nel corso di una manifestazione pubblica nel Salone d’Onore di Palazzo Donini, sede della Giunta Regionale Umbria

“E’ uno strumentoutile di conoscenzaha rilevatoil professore emerito Antonio Pieretti – che raccoglie elementi della vita accademica di oggi e soprattutto utile a capire le linee di tendenza per il futuro”.Un volume di circa cento pagine, che si apre con gli interventi del Magnifico Rettore Francesco Bistoni e dello stesso Pieretti. A seguire l’illustrazione delle biblioteche e dei 16 dipartimenti, questo l’elemento più innovativo, che oltre a svolgere funzioni di ricerca tra qualche settimana assumeranno compiti in materia di didattica, finora svolti dalle Facoltà.  “La pubblicazione è stata possibile grazie al contributo finanziario della Fondazione Cucinelli, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, di Metalprogetti Spa, Yui Group e CDC Arti Grafiche. “Grazie a tutti gli sponsor e in particolare – ha concluso Pieretti – ad Archi’s Edizioni, che ne ha curato la grafica e la stampa”.

Per la società editrice è intervenuto Luca Broncolo, presidente di Archi’s Edizioni, che ha evidenziato le scelte grafiche dell’acronimo ‘UP’ per Università di Perugia e del mosaico per sottolineare la molteplicità di idee, persone ed obiettivi caratteristiche proprie dell’Ateneo. Il Sindaco di Perugia Wladimiro Boccali, si è soffermato sul ruolo centrale dell’Università per la città di Perugia, tema evidenziato nella pubblicazione e che è oggetto di numerosi dibattiti. Per la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia è intervenuto Giuliano Masciarri, mentre l’imprenditore Brunello Cucinelli ha preso la parola, oltre che come sponsor, anche come amico dell’Ateneo perugino, che alcuni mesi fa gli ha conferito una Laurea magistrale honoris causa.

Infine, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, oltre a sottolineare il valore della pubblicazione quale importante contributo alla conoscenza dell’Università in una fase di profondo cambiamento, ha voluto illustrare l’importanza del rapporto tra la Regione e l’Ateneo. “Dall’efficacia di questo rapporto – ha detto la presidente – dipendono numerose questioni, soprattutto quelle inerenti il futuro delle giovani generazioni. L’ambito di riferimento  dei nostri progetti, di Regione e Università, – ha concluso Marini – non può essere che quello dell’Unione Europea che costituirà la realtà con la quale dovranno misurarsi i giovani se vorranno  superare le attuali difficoltà e costruire solide prospettive di studio e di lavoro”.   

Il Volume

Sembrano trascorsi secoli e non solo poco più vent’anni dall’inizio del processo di autonomia delle università italiane iniziato alla fine degli anni Ottanta, che ha avviato un processo di fronde innovazioni negli atenei. Oggi, il grande cambiamento nella società globale è determinato da un inarrestabile processo di internazionalizzazione che, nel caso dell’Italia, si materializza nel contesto dell’Unione Europea, e dalla riforma dell’università in corso di applicazione in questi mesi.

Le autorità accademiche dell’Università degli Studi di Perugia, al termine del lungo e impegnativo lavoro che ha portato alla stesura e approvazione dello Statuto e del Regolamento generale, legati entrambi agli obblighi normativi (legge 240 del 2010), ha inteso ridefinire i criteri e le modalità ai quali si ispireranno la riorganizzazione e la governante dell’Ateneo.

Una delle novità più significative è la sostituzione delle undici Facoltà con sedici nuovi Dipartimenti ai quali sarà affidato il compito di raccordare le attività didattiche, scientifiche e di ricerca.

Il volume “Università di Perugia - Il futuro della tradizione” è nato dall’iniziativa  della Casa editrice Archi’s allo scopo di far conoscere pubblica, in novanta pagine arricchite da ampio corredo fotografico, la nuova struttura dell’Ateneo, che nel 2008 ha compiuto più di settecento anni di vita, e il ruolo che l’Università intende ancora svolgere come punto di riferimento nella società negli anni a venire.

La pubblicazione si apre con gli interventi del Magnifico Rettore Francesco Bistoni e del Professore Emerito Antonio Pieretti, quindi vengono presentate le biblioteche Umanistica e Biomedica, che dispongono di nuove e moderne sedi, e i 16 dipartimenti, che saranno il fulcro dell’attività accademica. A seguire l’illustrazione del servizio Erasmus, per la mobilità internazionale degli studenti, i fondi storici, il museo di Casalina, l’Ospedale didattico veterinario, l’attività di ricerca come scelta strategica dell’Ateneo e la pubblicazione del nuovo Statuto. A conclusione tre interventi, come contributi di riflessione sul ruolo e sugli obiettivi di una moderna università: il primo a firma dell’imprenditore umbro Brunello Cucinelli, quindi Elena Starnini Sue (Metalprogetti spa), e Gianluca Brianti (Yui Group).  

Il volume può essere scaricato all’indirizzo web: www.unipg.it/it/unipg 

Per ottenere la copia cartacea, inviare una e.mail a: comunica@unipg.it 

Le richieste saranno evase nei limiti della disponibilità.

Presentazione 6 da sx Broncolo Masciarri Boccali Marini Pieretti Cucinelli r

Presentazione 5 Sala Marini r 

Presentazione 4 Pieretti Cucinelli r

Presentazione 2 Broncolo r

Presentazione 1r

Presentazione 3 Cucinelli

21 maggio

Esperti informatici degli atenei italiani si confronteranno all’Android University Hackathon 2013, organizzato il 23 e 24 maggio a Perugia 

E’ stato comunicato ieri, lunedì, il tema della maratona Hackathon (hacking marathon) incentrato sullo sviluppo di applicazioni per la piattaforma Android, l'Android University Hackathon 2013. "Open Data: Partecipazione Civile" è il tema della competizione organizzata dal Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia per giovedì 23 e venerdì 24 maggio 2013.

La maratona prevede una gara fra università italiane con la partecipazione di programmatori ed esperti di diversi settori dell'informatica: programmatori, grafici web computer e sviluppatori di software: i migliori team di ogni ateneo partecipante potranno presentare il loro hack davanti a una giuria nazionale che sceglierà la creazione migliore.

Giovedì 23 maggio, alle 9.30, è previsto il benvenuto ai partecipanti, la presentazione dell’iniziativa (supportata da Google), che è finalizzata alla creazione di una “Applicazione” sui temi comunicati ai partecipanti prima dell'inizio dell'Hackathon medesimo, e la formazione dei team che si metteranno poi al lavoro.

Nella mattinata di venerdì 24 maggio continuerà l’attività per lo sviluppo delle applicazioni che, alle 14.45 saranno presentate al pubblico, e successivamente alle ore 15 le migliori verranno esaminate dalla giuria nazionale. Al termine è in programma la premiazione.

Il tema ‘Open data’ si richiama alla più ampia disciplina dell'open government, cioè una dottrina in base alla quale la pubblica amministrazione dovrebbe essere aperta ai cittadini, tanto in termini di trasparenza quanto di partecipazione diretta al processo decisionale.

Le linee guida si inquadrano nell’attività dell’Agenzia per l’Italia Digitale nella definizione dei servizi di governance per l’interoperabilità semantica. Servizi che sono uno degli obiettivi delle infrastrutture condivise del Sistema Pubblico di Connettività (SPC), come definite dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

La spiegazione del tema e alcuni link di riferimento sono presenti sulla pagina dell'evento:
https://googledrive.com/host/0B_Ti0S8vWiPjMjZEMldJRnBXV1k

21 maggio

Elezioni delle rappresentanze studentesche

Il Magnifico Rettore Francesco Bistoni ha comunicato ai Presidenti dei Seggi Elettorali e ai Presidi delle Facoltà, che il Tribunale Amministrativo Regionale dell'Umbria con decreti nn. 56 e 57 del 20 maggio 2013, ravvisata la necessità di sospendere i Decreti Rettorali nn. 563, 564, 565 e 566 del 15 aprile 2013 nella parte in cui hanno indetto le elezioni per i giorni del 21 e 22 maggio 2013, accoglie le istanze di misure cautelari monocratiche presentate con ricorsi Reg. n.212/2013 e 213/2013 e per l'effetto dispone il differimento, ad epoca successiva al futuro provvedimento che sarà adottato in Camera di consiglio, delle ulteriori fasi della competizione elettorale già fissate per i giorni 21 e 22 maggio 2013, fissando altresì la discussione del merito cautelare al 5 giugno.

 

21 maggio

Le clausole vessatorie a vent'anni dalla direttiva Cee 93/13,  incontro a Terni, Palazzo Gazzoli, giovedì 23 maggio 2013

 

Il Centro di Studi Giuridici sui Diritti dei Consumatori dell'Università degli Studi di Perugia ha promosso per giovedì 23 maggio 2013, a Terni, nella Sala Blu di Palazzo Gazzoli, la Giornata di studio sul tema "Le clausole vessatorie a vent'anni dalla direttiva Cee 93/13". L'iniziativa, che coinvolge la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Terni e l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della Provincia di Perugia e di Terni, vedrà la partecipazione di specialisti e di giuristi italiani ed europei.

 

Sarà aperta, alle 9.30, dai saluti di Pietro Burrascano, Pro-Rettore Polo Scientifico-Didattico di Terni, Università di Perugia, Umberto Ricci, consigliere Camera di Commercio, Industria Artigianato e Agricoltura di Terni, Pierluigi Daddi, Preside Facoltà di Economia, Università di Perugia, Marcella Galvani, Presidente Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Provincia di Perugia, Roberto Piersantini, Presidente Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Provincia di Terni, Alessandro Montrone, Presidente Corso di Laurea Economia Aziendale, Università di Perugia - sede di Terni, Lorenzo Mezzasoma, Presidente Centro di Studi Giuridici sui Diritti dei Consumatori, Università di Perugia.

 

I lavori, che continueranno nel pomeriggio, verranno conclusi dal professor Pietro Perlingieri (Università del Sannio).

 

 

20 maggio

Domani la presentazione del volume "Università di Perugia. Il futuro della tradizione"

Il volume "Università di Perugia. Il futuro della tradizione" verrà presentato ufficialmente martedì 21 maggio 2013, alle ore 17.30, nel Salone d'Onore di Palazzo Cesaroni.

All'incontro, coordinato dal professore emerito Antonio Pieretti, interverranno Francesco Bistoni, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, Carlo Colaiacovo, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, l'imprenditore Brunello Cucinelli, Luca Broncolo, presidente di Archi's Edizioni, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria.

L'opera. L'Università degli Studi di Perugia, al termine di un lungo e impegnativo lavoro che ha portato alla stesura e approvazioni di un nuovo Statuto e di un nuovo Regolamento generale legati agli obblighi normativi (legge 240 del 2010), ha anche voluto ridefinire i criteri e le modalità ai quali si ispireranno la riorganizzazione e la governante dell'Ateneo. Una delle novità più significative è quella della sostituzione delle undici Facoltà con sedici Dipartimenti ai quali spetterà il compito di raccordare le attività didattiche, scientifiche e di ricerca.

Il volume, quindi, nato dall'iniziativa della Casa editrice Archi's, intende far conoscere all'opinione pubblica, in novanta pagine arricchite da ampio corredo fotografico, la nuova struttura dell'Ateneo e il ruolo che l'Università intende svolgere nella società negli anni a venire. La pubblicazione si apre con gli interventi del Magnifico Rettore Francesco Bistoni e del Professore Emerito Antonio Pieretti.

 

20 maggio

‘Hacking marathon’ al Dipartimento di Matematica e Informatica. L’evento sarà supportato da Google come partner

Il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia ha organizzato per giovedì 23 e venerdì 24 maggio 2013 un Hackathon (hacking marathon) incentrato sullo sviluppo di applicazioni per la piattaforma Android, l'Android University Hackathon 2013.

La maratona prevede una gara fra università italiane con la partecipazione di programmatori ed esperti di diversi settori dell'informatica: programmatori, grafici web computer e sviluppatori di software: i migliori team di ogni ateneo partecipante potranno presentare il loro hack davanti a una giuria nazionale che sceglierà la creazione migliore.

Giovedì 23 maggio, alle 9.30, è previsto il benvenuto ai partecipanti, la presentazione dell’iniziativa (supportata da Google), che è finalizzata alla creazione di una “Applicazione” su temi che verranno comunicati ai partecipanti prima dell'inizio dell'Hackathon medesimo, e la formazione dei team che si metteranno poi al lavoro.

Nella mattinata di venerdì 24 maggio continuerà l’attività per lo sviluppo delle applicazioni che, alle 14.45 saranno presentate al pubblico, e successivamente alle ore 15 le migliori verranno esaminate dalla giuria nazionale. Al termine è in programma la premiazione.

17 maggio

Martedì 21 maggio, nel Salone d'Onore di Palazzo Cesaroni la presentazione del volume "Università di Perugia. Il futuro della tradizione"

 

Il volume "Università di Perugia. Il futuro della tradizione" verrà presentato ufficialmente martedì 21 maggio 2013, alle ore 17.30, nel Salone d'Onore di Palazzo Cesaroni.

 

All'incontro, coordinato dal professore emerito Antonio Pieretti, interverranno Francesco Bistoni, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, Carlo Colaiacovo, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, l'imprenditore Brunello Cucinelli, Luca Broncolo, presidente di Archi's Edizioni, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria.

 

L'opera. L'Università degli Studi di Perugia, al termine di un lungo e impegnativo lavoro che ha portato alla stesura e approvazioni di un nuovo Statuto e di un nuovo Regolamento generale legati agli obblighi normativi (legge 240 del 2010), ha anche voluto ridefinire i criteri e le modalità ai quali si ispireranno la riorganizzazione e la governante dell'Ateneo. Una delle novità più significative è quella della sostituzione delle undici Facoltà con sedici Dipartimenti ai quali spetterà il compito di raccordare le attività didattiche, scientifiche e di ricerca.

 

Il volume, quindi, nato dall'iniziativa della Casa editrice Archi's, intende far conoscere all'opinione pubblica, in novanta pagine arricchite da ampio corredo fotografico, la nuova struttura dell'Ateneo e il ruolo che l'Università intende svolgere nella società negli anni a venire. La pubblicazione si apre con gli interventi del Magnifico Rettore Francesco Bistoni e del Professore Emerito Antonio Pieretti.

 

17 maggio

Domani ad Agraria il "Giorno del fascino delle piante", studenti a confronto su bioedilizia e alimentazione

 

L'Università degli Studi di Perugia aderisce al secondo "Giorno Internazionale del Fascino delle Piante" che si svolge domani, 18 maggio 2013, a livello internazionale, con il coordinamento dell' Organizzazione Europea delle Scienze delle Piante (EPSO).

 

In Italia sono 36 città coinvolte, con 70 iniziative e oltre 150 attività diverse per evidenziare l'importanza delle piante e delle scienze vegetali per il futuro della terra.

 

Domani, nell'Aula Magna della Facoltà di Agraria, dalle ore 10 alle ore 12, sarà trattato il tema "Le piante e l'uomo: i 1001 usi dei vegetali. Case studies: alimentazione ed edilizia"; l'iniziativa di Perugia è promossa dai professori Fabio Veronesi, Paola Arcaleni, Maria Teresa Pegiati e Aldo Ranfa.

 

L'incontro è volto a far discutere studenti provenienti da differenti istituti medi superiori e in procinto di entrare nel mondo universitario su temi relativi alla utilizzazione delle piante. Saranno presi in considerazione settori che possono sembrare lontani tra loro quali quelli dell'alimentazione e della bioedilizia, ma che in realtà utilizzano comunque prodotti ottenuti dal mondo vegetale. Durante la mattinata saranno gli studenti stessi, coordinati dai loro docenti di scienze, a presentare i risultati della propria attività di ricerca; seguirà un dibattito durante il quale agli studenti che si sono interessati di alimentazione sarà richiesto di fare domande sul settore della bioedilizia e viceversa.

 

Al termine della discussione gli studenti visiteranno l'Orto medievale che fa parte del Centro di ateneo per i musei scientifici (Cams) dove personale specializzato illustrerà loro l'importanza sia storica che attuale dei giardini botanici.

 

Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo internet

 

http://www.plantday.it/perugia/le-piante-e-luomo-i-1001-usi-dei-vegetali-case-studies-alimentazione-ed-edilizia/

 

17 maggio

"Il diritto d’autore nel nuovo scenario tecnologico e normativo”, incontro a Scienze Politiche tra giuristi ed esperti della comunicazione

“Il diritto d’autore nel nuovo scenario tecnologico e normativo” è il tema dell’ incontro di  mercoledì  22 maggio 2013, alle 17.45, nell’Aula IV della Facoltà di Scienze Politiche.

La riflessione avrà come punto di partenza il volume di Giovanni Maria Riccio dal titolo “Copyright collecting societies e regole di concorrenza”, Torino, 2012. L’obiettivo è di inquadrare, in un contesto multidisciplinare, le profonde evoluzioni del diritto d’autore nella società moderna, con particolare riferimento all’eliminazione del monopolio SIAE.

L’incontro sarà introdotto e presieduto da Paolo Mancini (Università di Perugia  - Presidente dei Corsi di laurea in Scienze della Comunicazione) e vedrà la partecipazione, insieme con l’autore, dei docenti dell’Università di Perugia: Fabrizio Scrivano che tratterà il tema “Il libro è davvero un ‘bene’ per l'autore?”, Francesco Clementi “In morte del copyright? La frontiera del costituzionalismo tra diritto del singolo e diritti di tutti”, Benedetto Ponti “Le amministrazioni pubbliche sono (sempre) autori? La fruizione dei dati pubblici e i nodi del licensing”,  Alberto Giulio Cianci “Il nuovo diritto d’autore e il problema della gestione collettiva”.

È opinione diffusa che il diritto d'autore stia vivendo un periodo di radicali trasformazioni, che investono i principi sui quali, storicamente, si è fondato. All'interno di questo processo più ampio deve essere collocato il ripensamento del ruolo e delle funzioni assegnate alle copyright collecting societies, le società di gestione collettiva dei diritti d'autore. In particolare, si assiste ad un ripensamento, alla luce delle regole sulla concorrenza, della visione tradizionale che riconosceva a queste società una posizione monopolistica, di fatto o di diritto. Lo studio pubblicato da Riccio analizza, in chiave comparatistica, le ragioni che dovrebbero condurre al superamento di siffatta visione e alla riforma dell'esclusiva concessa dalla legge sul diritto d'autore alla SIAE per la gestione collettiva dei diritti d'autore. 

16 maggio

Oltre 100 scienziati partecipano al primo Congresso mondiale di esperti di Elettronica nel trasferimento di energia senza fili

Ultime battute del convegno, che si conclude oggi pomeriggio ed è iniziato ieri nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri, e che ha riunito più di cento scienziati, italiani e stranieri, esperti nel trasferimento di energia elettrica senza fili.

Non a caso è stata scelta Perugia quale sede per ospitare  la prima edizione delle Wireless Power Transfer Conference (IEEE-WPTC).

“Questo incontro offre l’occasione per fare il punto su una tecnologia di grande interesse sul piano industriale e accademico – hanno evidenziato i professori Luca Roselli e Federico Alimenti, dell’Università degli Studi di Perugia, organizzatori del convegno -. Si tratta di una tecnica che consente di eliminare i cavi per l'alimentazione di sensoristica e apparati elettrici, trasmettendo la potenza richiesta attraverso onde elettromagnetiche. Si guarda, inoltre, alla possibilità di sfruttare l'energia elettromagnetica comunque presente nell'ambiente legata alla presenza di stazioni radio base per telefonia cellulare, link WiFi, stazioni radio FM. Una tecnologia – hanno ricordato Roselli e Alimenti – che trae origine dagli studi pionieristici di Nikola Tesla che, nel 1891 diede vita ad una prima dimostrazione, con relativo brevetto, poi, datato 1901”.

Gli scienziati presenti nel capoluogo umbro rappresentano le principali università mondiali, industrie ed enti specializzati internazionali come l’Agenzia aerospaziale giapponese. Poco meno di 60 vengono dall’Oriente, una trentina dall’Europa e dalla Russia, una decina dagli Stati Uniti. Al convegno sono presenti Zoya Popovic (University of Colorado, USA), Kamil Grajski (Qualcomm Technologies, USA), Shigeo Kawasaki (Japan Aerospace, Exploration Agency, JP), Takashi Ohira (Toyohashi University of Technology, JP).

L’iniziativa (organizzata dall’High Frequency Electronics lab (HFE Lab) è coordinata dal professor Luca Roselli del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e dell’Informazione - DIEI dell’Ateneo di Perugia).

Il programma completo è disponibile all’indirizzo internet

http://www.ieee-wptc2013.unipg.it

 

15 maggio

Ha preso il via questa mattina il primo congresso mondiale di scienziati esperti nel trasferimento di energia elettrica senza fili. Domani la giornata conclusiva

 

Sono oltre cento gli scienziati, provenienti da tutto il mondo, che partecipano alla prima edizione delle Wireless Power Transfer Conference (IEEE-WPTC) che ha preso il via questa mattina nell''Università per Stranieri.

 

"L'incontro di Perugia offre l'occasione per fare il punto su una tecnologia di grande interesse sul piano industriale e accademico – hanno evidenziato in apertura dei lavori i professori Luca Roselli e Federico Alimenti, dell'Università degli Studi di Perugia, organizzatori del convegno -. Si tratta di una tecnica che consente di eliminare i cavi per l'alimentazione di sensoristica e apparati elettrici, trasmettendo la potenza richiesta attraverso onde elettromagnetiche; ad esempio, dando la possibilità di ricaricare le batterie di auto elettriche senza doverle connettere con pesanti cavi ma, semplicemente, parcheggiandole su appositi pad. Si guarda inoltre alla possibilità di sfruttare l'energia elettromagnetica comunque presente nell'ambiente legata alla presenza di stazioni radio base per telefonia cellulare, link WiFi, stazioni radio FM. Una tecnologia – hanno ricordato Roselli e Alimenti – che trae origine dagli studi pioneristici di Nikola Tesla che, nel 1891 diede vita ad una prima dimostrazione, con relativo brevetto, poi, datato 1901".

 

Gli scienziati presenti a Perugia rappresentano le principali università mondiali, industrie ed enti specializzati internazionali come l'Agenzia aerospaziale giapponese. Poco meno di 60 vengono dall'Oriente, una trentina dall'Europa e dalla Russia, una decina dagli Stati Uniti. Fra i partecipanti al convegno ci sono Zoya Popovic (University of Colorado, USA), Kamil Grajski (Qualcomm Technologies, USA), Shigeo Kawasaki (Japan Aerospace, Exploration Agency, JP), Takashi Ohira (Toyohashi University of Technology, JP).

 

Il tema è di crescente interesse al punto che ha spinto l'Institute of Electrical and Electronic Engineers (IEEE), il massimo organismo tecnico scientifico nel settore dell'ingegneria elettrica ed elettronica, a sponsorizzare integralmente il convegno di Perugia, designata come sede della prima edizione anche per l'importante attività di ricerca che viene portata avanti, nel settore specifico, dai ricercatori dell'Ateneo perugino.

 

L'iniziativa (organizzata dall'High Frequency Electronics lab (HFE Lab), coordinato dal professor Luca Roselli del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e dell'Informazione - DIEI dell'Ateneo di Perugia) si concluderà nel pomeriggio di domani 16 maggio 2013.

 

Il programma completo è disponibile all'indirizzo internet

 

http://www.ieee-wptc2013.unipg.it

DSC07883

 

DSC07878

______________________________________________

 

Per le redazioni:

 

Per contatti: Prof. Luca Roselli: luca.roselli@diei.unipg.it

 

15 maggio

Mobilità alternativa, il volume "Forme di Stato e forme di governo", il trasferimento di energia senza fili domani a "Speciale Università"

Giovedì 16 maggio 2013, alle ore 21.30 andrà in onda su Tef Channel, "Speciale Università", la trasmissione dedicata all'Ateneo di Perugia.

Nella prima parte verrà affrontato il tema della mobilità alternativa con la presentazione anche del programma della manifestazione Perugia GreenDays. Ospiti in studio il professor Francesco Asdrubali, del Dipartimento di Ingegneria industriale dell'Ateneo di Perugia e l'ingegnere Leonardo Naldini, dirigente Mobilità e Mobility Manager del Comune di Perugia.

Nella seconda parte della trasmissione, condotta da Cristina Castellano, il professor Francesco Clementi presenterà il volume "Forme di Stato e forme di governo" (Bologna, Il Mulino, 2012). 

Nel servizio esterno si parlerà della prima edizione delle Wireless Power Transfer Conference (IEEE-WPTC) che vede a Perugia scienziati da tutto il mondo esperti nel trasferimento di energia senza fili.

La trasmissione sarà replicata martedì 21 maggio 2013, alle ore 12.30.

 

14 maggio

Presentazione del volume"Università di Perugia. Il futuro della tradizione". Perugia, Salone d'Onore di Palazzo Cesaroni, 21 maggio, ore 17.30

Il Salone d'Onore di Palazzo Cesaroni martedì 21 maggio 2013, alle ore 17.30, ospiterà la presentazione del volume "Università di Perugia. Il futuro della tradizione".

All'incontro, coordinato dal professore emerito Antonio Pieretti, interverranno Francesco Bistoni, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, Carlo Colaiacovo, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, l'imprenditore Brunello Cucinelli, Luca Broncolo, presidente di Archi's Edizioni, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria.

L'Università degli Studi di Perugia, al termine di un lungo e impegnativo lavoro che ha portato alla stesura e approvazioni di un nuovo Statuto e di un nuovo Regolamento generale legati agli obblighi normativi (legge 240 del 2010), ha anche voluto ridefinire i criteri e le modalità ai quali si ispireranno la riorganizzazione e la governante dell'Ateneo. Una delle novità più significative è quella della sostituzione delle undici Facoltà con sedici Dipartimenti ai quali spetterà il compito di raccordare le attività didattiche, scientifiche e di ricerca.

Il volume, quindi, nato dall'iniziativa della Casa editrice Archi's, intende far conoscere all'opinione pubblica, in novanta pagine arricchite da ampio corredo fotografico, la nuova struttura dell'Ateneo e il ruolo che l'Università intende svolgere nella società negli anni a venire. La pubblicazione si apre con gli interventi del Magnifico Rettore Francesco Bistoni e del Professore Emerito Antonio Pieretti.

 

13 maggio

Si tiene a Perugia il primo congresso mondiale di scienziati esperti di Elettronica nel trasferimento di energia senza fili

Ricaricare un cellulare o un computer senza dover ricorrere a fili e cavi è il sogno di tanti. Oltre un centinaio di scienziati, provenienti da tutto il mondo, tra i massimi esperti nel settore del trasferimento dell'energia senza l'utilizzo di cavi di connessione, saranno a Perugia il 15 e il 16 maggio 2013 per la prima edizione delle Wireless Power Transfer Conference (IEEE-WPTC).

L'iniziativa è organizzata dall'High Frequency Electronics lab (HFE Lab), coordinato dal professor Luca Roselli del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e dell'Informazione (DIEI) dell'Ateneo di Perugia; i lavori si svolgeranno nell'Aula Magna dell'Università per Stranieri.

"Il tema è di eccezionale interesse industriale e accademico in quanto tecnologia abilitante per molte applicazioni di potenziale largo utilizzo – spiega il professor Roselli -. Si pensi, ad esempio, alla ricarica di tutti i dispositivi elettronici personali come cellulari, videocamere, laptop, all' alimentazione e ricarica di veicoli elettrici, di reti di sensori ad alta granularità. Tale crescente interesse ha spinto l'Institute of Electrical and Electronic Engineers (IEEE), il massimo organismo tecnico scientifico nel settore dell'ingegneria elettrica ed elettronica, a sponsorizzare integralmente l'evento e siamo onorati che sia stata designata Perugia come sede della prima edizione".

 Il programma completo è disponibile all'indirizzo internet

 http://www.ieee-wptc2013.unipg.it

 10 maggio

EMBARGO SINO ALLE ORE 17 DI OGGI, VENERDÌ 10 MAGGIO 2013

Letizia Fiorucci, Lorenzo Terenzi e Michele Stasi vincono le finali regionali dei Giochi della Chimica e accedono alla fase nazionale

Si è conclusa nel pomeriggio di oggi, venerdì 10 maggio 2013, la finale regionale dei Giochi della Chimica 2013.

Nell'aula G del Dipartimento di Chimica si è tenuta la cerimonia di premiazione dei primi 10 classificati per ciascuna delle tre classi di concorso, riservate a studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore (classe A), del triennio successivo (classe B) e del triennio degli istituti tecnici industriali di tipo chimico, fisico, dell'industria tintoria, cartaria, metallurgica, delle tecnologie alimentari o degli istituti professionali per analisti chimici e altri corsi sperimentali equipollenti (classe C).

Letizia Fiorucci (II S Franchetti-Salviani di Città di Castello), Lorenzo Terenzi (Liceo Scientifico Marconi di Spoleto) e Michele Stasi (Liceo Scientifico Marconi di Spoleto) sono risultati vincitori delle classi di concorso A, B e C.

Sul podio sono saliti anche Riccardo Maranga (2° A, ITIS Da Vinci, Spoleto), Lorenzo Angelucci (3° A, ITIS Da Vinci, Spoleto), Gabriele Casciola (2° B, Liceo Scientifico Marconi, Spoleto), Giordano Antano (3°B, Liceo Scientifico Marconi, Spoleto), Valerio Venturi (2° C, ITIS Volta, Perugia) e Mattia Miliacca (3°C, Istituto Omnicomprensivo, Amelia/Narni).

Alla manifestazione, entrata ormai nella tradizione delle attività culturali italiane e organizzata localmente dal Consiglio Direttivo della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana, presieduto dal Prof. Alceo Macchioni, hanno partecipato 215 studenti provenienti da 20 scuole secondarie umbre delle Province di Perugia e di Terni.

"I primi classificati e il secondo della classe di concorso C, Valerio Venturi, parteciperanno alla finale nazionale che si svolgerà a Frascati dal 23 al 25 maggio prossimi, dove verranno selezionati gli studenti che rappresenteranno l'Italia alle XLV Olimpiadi di Mosca (15-24 luglio 2013) – spiega il professor Macchioni -. Il successo dei Giochi della Chimica, in termini sia di partecipazione degli studenti, sia di preparazione, rafforza l'idea che essi rappresentano un ottimo vettore per diffondere le conoscenze scientifiche nelle scuole secondarie e per avvicinare gli studenti alla chimica".

Le classifiche generali saranno pubblicate sul sito: http://www.chm.unipg.it/chimgen/sci_umbria.htm.

Vincitori Giochi della Chimica Umbria 2013r

10 maggio

 Presentazione del volume sulle disuguaglianze nel trattamento sanitario tra Italiani e Stranieri

Lunedì 13 maggio 2013, alle 9,30, nella sala Dessau di Palazzo Murena (Sede centrale dell'Ateneo), sarà presentato il volume “Disuguaglianze in salute ed equità nel ricorso ai servizi sanitari da parte dei cittadini stranieri nelle regioni italiane”. Il volume, edito da Franco Angeli è il risultato di un’indagine svolta da ricercatori delle facoltà di Economia e di Medicina e chirurgia di Perugia, che hanno misurato la performance dei servizi ospedalieri regionali tra la popolazione straniera e quella italiana.

I risultati della ricerca documentano l'esistenza di gravi disuguaglianze di uso dei servizi sanitari tra i cittadini italiani e stranieri, che è un fenomeno diffuso in tutto il Paese e presente anche in Umbria.

Il volume sarà presentato nell’ambito di un convegno che prenderà in esame, con alcune relazioni magistrali, la situazione dei trattamenti sanitari in Europa, mettendo a confronto le situazioni di vari Paesi.

Sono previsti gli interventi dei ricercatori dell’Università di Perugia: la professoressa Margherita Giannoni, coordinatrice della ricerca, il prof. Lamberto Briziarelli  e il dott. Giancarlo Pocetta, docenti del polo didattico e scientifico di Terni, la dottoressa Paola Casucci, responsabile regionale della ricerca, la dottoressa Zahara Ismail, dottore di ricerca  dell'Ateneo perugino e direttrice di un ospedale in Malawi.

Saranno presenti, inoltre, relatori dell'INMP e noti ricercatori stranieri.

10 maggio

Trasferire energia senza cavi di connessione, summit a Perugia di scienziati di tutto il mondo (15-16 maggio 2013)

Ricaricare un cellulare o un computer senza dover ricorrere a fili e cavi è il sogno di tanti. Oltre un centinaio di scienziati, provenienti da tutto il mondo, tra i massimi esperti nel settore del trasferimento dell'energia senza l'utilizzo di cavi di connessione, saranno a Perugia il 15 e il 16 maggio 2013 per la prima edizione delle Wireless Power Transfer Conference (IEEE-WPTC).

L'iniziativa è organizzata dall'High Frequency Electronics lab (HFE Lab), coordinato dal professor Luca Roselli del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e dell'Informazione (DIEI) dell'Ateneo di Perugia; i lavori si svolgeranno nell'Aula Magna dell'Università per Stranieri.

"Il tema è di eccezionale interesse industriale e accademico in quanto tecnologia abilitante per molte applicazioni di potenziale largo utilizzo – spiega il professor Roselli -. Si pensi, ad esempio, alla ricarica di tutti i dispositivi elettronici personali come cellulari, videocamere, laptop, all' alimentazione e ricarica di veicoli elettrici, di reti di sensori ad alta granularità. Tale crescente interesse ha spinto l'Institute of Electrical and Electronic Engineers (IEEE), il massimo organismo tecnico scientifico nel settore dell'ingegneria elettrica ed elettronica, a sponsorizzare integralmente l'evento e siamo onorati che sia stata designata Perugia come sede della prima edizione".

Il programma completo è disponibile all'indirizzo internet

http://www.ieee-wptc2013.unipg.it

______________________________________________

Per le redazioni:

Per contatti: Prof. Luca Roselli: luca.roselli@diei.unipg.it

Perugia, 10 maggio

EMBARGO SINO ALLE ORE 17 DI OGGI, VENERDÌ 10 MAGGIO 2013

Letizia Fiorucci, Lorenzo Terenzi e Michele Stasi vincono le finali regionali dei Giochi della Chimica e accedono alla fase nazionale

Si è conclusa nel pomeriggio di oggi, venerdì 10 maggio 2013, la finale regionale dei Giochi della Chimica 2013.

Nell'aula G del Dipartimento di Chimica si è tenuta la cerimonia di premiazione dei primi 10 classificati per ciascuna delle tre classi di concorso, riservate a studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore (classe A), del triennio successivo (classe B) e del triennio degli istituti tecnici industriali di tipo chimico, fisico, dell'industria tintoria, cartaria, metallurgica, delle tecnologie alimentari o degli istituti professionali per analisti chimici e altri corsi sperimentali equipollenti (classe C).

Letizia Fiorucci (II S Franchetti-Salviani di Città di Castello), Lorenzo Terenzi (Liceo Scientifico Marconi di Spoleto) e Michele Stasi (Liceo Scientifico Marconi di Spoleto) sono risultati vincitori delle classi di concorso A, B e C.

Sul podio sono saliti anche Riccardo Maranga (2° A, ITIS Da Vinci, Spoleto), Lorenzo Angelucci (3° A, ITIS Da Vinci, Spoleto), Gabriele Casciola (2° B, Liceo Scientifico Marconi, Spoleto), Giordano Antano (3°B, Liceo Scientifico Marconi, Spoleto), Valerio Venturi (2° C, ITIS Volta, Perugia) e Mattia Miliacca (3°C, Istituto Omnicomprensivo, Amelia/Narni).

Alla manifestazione, entrata ormai nella tradizione delle attività culturali italiane e organizzata localmente dal Consiglio Direttivo della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana, presieduto dal Prof. Alceo Macchioni, hanno partecipato 215 studenti provenienti da 20 scuole secondarie umbre delle Province di Perugia e di Terni.

"I primi classificati e il secondo della classe di concorso C, Valerio Venturi, parteciperanno alla finale nazionale che si svolgerà a Frascati dal 23 al 25 maggio prossimi, dove verranno selezionati gli studenti che rappresenteranno l'Italia alle XLV Olimpiadi di Mosca (15-24 luglio 2013) – spiega il professor Macchioni -. Il successo dei Giochi della Chimica, in termini sia di partecipazione degli studenti, sia di preparazione, rafforza l'idea che essi rappresentano un ottimo vettore per diffondere le conoscenze scientifiche nelle scuole secondarie e per avvicinare gli studenti alla chimica".

Le classifiche generali saranno pubblicate sul sito: http://www.chm.unipg.it/chimgen/sci_umbria.htm.

9 maggio

Inaugurato il nuovo Archivio storico dell’Ateneo

Inaugurato stamani l’Archivio Storico dell’Università degli Studi di Perugia, realizzato all’interno del complesso ex Fiat in via della Pallotta a Perugia. Una tappa importante sulla strada del miglioramento dei servizi universitari che è arriva in un momento di ristrettezze economiche dell’Ateneo. Il professore emerito Antonio Pieretti, che ha coordinato la cerimonia, ha sottolineato lo sforzo compiuto dall’Università per raccogliere in una sola struttura facilmente accessibile tutta la documentazione d’archivio nella disponibilità dell’Ateneo, dall’Unità d’Italia (1861) ai giorni nostri. Rispondendo a chi ha voluto sottolineare la mancata riapertura delle segreterie, che due anni fa sono state trasferite dalla struttura ex Fiat alla Facoltà di Medicina, Pieretti ha ricordato che i lavori di manutenzione straordinaria sono particolarmente costosi e per questo ancora non completati. La realizzazione dell’Archivio, ha detto, è stata resa possibile, invece, grazie ai risparmi ottenuti  dall’amministrazione universitaria che, rinunciando alle locazioni, ha diminuito le spese per gli affitti pari all’importo di 550 mila euro. Risorse economiche che sono servite, in parte, a finanziare i lavori per l’archivio che complessivamente è costato circa 300mila euro. Sono stati in tal modo sistemati i locali del complesso ex Fiat in una superficie di oltre 1.700 metri quadri, e con la messa a punto di scaffalature per quasi settemila metri di lunghezza. Un’opera che ha visto impegnato l’ufficio tecnico dell’Ateneo, oltre al personale universitario addetto all’archivio e all’archivio storico.

Il Magnifico Rettore Francesco Bistoni, dopo aver tagliato il nastro inaugurale, ha voluto ringraziare il professor Pieretti, “al quale va il merito di aver voluto questo servizio e di averne personalmente curato la realizzazione seguendo tutte le tappe dei lavori”. Ha anche ricordato l’importanza dell’acquisizione da parte dell’Ateneo del complesso ex Fiat, sollecitato a questo intervento dal Comune di Perugia, al fine di sottrarre il fabbricato allo stato di abbandono che rischiava di renderlo completamente inutilizzabile. “E’ valido ancora oggi il progetto che ci ha guidato all’acquisizione di questo fabbricato - ha dichiarato Bistoni – per farne la sede delle segreterie studenti (momentaneamente trasferite altrove), oggi l’archivio storico, e anche  sede di palestre per studenti. Rimane in piedi, inoltre, il proposito di fare in quest’area, prossima al polo universitario delle facoltà di Agraria e Veterinaria, alloggi universitari, che consentano di ridare a Perugia il ruolo di città universitaria di eccellenza”.

Il Rettore ha proposto, inoltre, di realizzare un polo bibliotecario che riunisca in un’unica sede il patrimonio bibliografico di Università, Comune e altre istituzioni, sulla scorta del modello di successo rappresentato dalla Biblioteca umanistica dell’Ateneo che ha riunito il patrimonio librario delle facoltà di Lettere e filosofia e di Scienze della formazione nella moderna struttura di piazza Morlacchi.

Il Soprintendente archivistico per l’Umbria, dottor Mario Squadroni, ha evidenziato che l’Archivio è il risultato di un lavoro di intensa collaborazione avviata con l’Ateneo una decina di anni fa e che ha dato altri importanti frutti: a cominciare dal riordino di tutto il materiale di archivio in possesso dell’Ateneo, che va dal 1355 agli anni Settanta del XX secolo.

/* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman";}

“L’archivio della Pallotta – ha dichiarato Squadroni – non è solo un deposito, ma un servizio di consultazione, utile a una vasta platea di utenti: docenti, studenti, ricercatori e a tutta la città. Il materiale qui raccolto, è composto da un’ingente quantità di documenti dell’amministrazione centrale dell’Università, ma anche delle singole facoltà e di enti che hanno avuto strette relazioni con l’Ateneo”.  

Si tratta di documenti di esclusivo valore storico e culturale, mentre il materiale di archivio che ha anche notevole valore economico è conservato nella sede centrale dell’Ateneo a palazzo Murena, nell’ambito del cosiddetto Fondo Antico.

Alla cerimonia sono, inoltre, intervenuti l’assessore della Regione Umbria Fabrizio Bracco e l’assessore del Comune di Perugia Giovanni Tarantini.

 

 

DSC 4217

DSC 4254

 

DSC 4283

DSC 4172

9 maggio

Quattro i candidati alla carica di Rettore

Il Prof. Giuseppe Abbritti, Decano dell' Università degli Studi di Perugia, rende noto che i candidati per la elezione del Rettore dell'Università degli Studi di Perugia per il sessennio accademico 2013/2014-2018/2019, che avrà inizio il 13 giugno 2013, sono i seguenti:

Prof. Gianni Bidini

Prof. Fausto Elisei

Prof. Franco Moriconi

Prof. Maurizio Oliviero

I curricula e i programmi presentati in allegato alle candidature sono pubblicati sul sito web di Ateneo www.unipg.it

9 maggio

Venerdì 10 maggio 2013, alle ore 16, la premiazione Giochi della Chimica 2013

LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE ALLA CERIMONIA

I risultati della selezione regionale dei Giochi della Chimica saranno annunciati domani, venerdì 10 maggio 2013, alle ore 16, nell'aula G del Dipartimento di Chimica (in Via Elce di Sotto, 8). Le prove, a Perugia e Terni, si sono svolte sabato 4 maggio e vi hanno partecipato 250 studenti, provenienti da venti scuole secondarie umbre; sono state organizzate dal consiglio direttivo della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana (Sci), presieduto dal professor Alceo Macchioni (Dipartimento di Chimica).

I primi classificati parteciperanno alla selezione nazionale che si svolgerà a Frascati il 24 maggio 2013, finalizzata a individuare i quattro studenti che rappresenteranno l'Italia alle XLV Olimpiadi Internazionali della Chimica, a Mosca dal 15 al 24 luglio 2013".

Verranno premiati i primi dieci classificati delle tre categorie, riservate, rispettivamente, agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore (Cat. A), del triennio successivo (Cat. B) o del triennio degli istituti tecnici industriali di tipo chimico, fisico, dell'industria tintoria, cartaria, metallurgica, delle tecnologie alimentari o degli istituti professionali per analisti chimici e altri corsi sperimentali equipollenti (Cat. C).

Un premio più consistente andrà ai primi tre classificati di ogni categoria, grazie al contributo gentilmente concesso da Aboca s.p.a, Italmatch s.p.a, SACI s.p.a e Sterling s.p.a.

"I Giochi della Chimica, caratterizzati da un alto valore culturale e formativo, spiega il professor Macchioni -, costituiscono, per molti studenti della nostra Regione, anche una delle prime occasioni per entrare in contatto con l'Università degli Studi di Perugia".

Perugia, 9 maggio 2013

Per le redazioni. Il professor Macchioni è contattabile al numero di cellulare 3404778271

9 maggio

Domani incontro a Perugia sulla sicurezza delle carni

Domani, venerdì 10 maggio 2013, nell'Aula Magna della sezione di Ispezione degli Alimenti di Origine Animale, dell'Università degli studi di Perugia (in via Romana, all' interno Orto Botanico), si svolgerà un corso incentrato sul tema dell'ispezione delle carni e sulla necessità di innovare le metodologie utilizzate per garantire un'adeguata protezione della salute pubblica.

Il tema. L'auspicata adozione di un'ispezione modernizzata al macello, basata sull'analisi del rischio e in accordo con i principi di flessibilità ha visto la formulazione da parte della Commissione Europea di proposte di revisione dell'assetto normativo dietro il supporto di pareri scientifici dell'EFSA per un passaggio da una ispezione tradizionale ad una modernizzata. Il corso affronterà i punti di debolezza e di forza del processo di revisione in atto.

Il programma. La registrazione dei partecipanti inizierà alle 8.30, alle 9 il test d'ingresso.

Seguirà la presentazione del corso da parte della professoressa Paola Romagnoli (SiMeVep) e le comunicazioni di Beniamino Cenci Goga (Università di Perugia), Davide Calderone (ASSICA), Paolo Negretti (CCBI Consorzio Produttori Carne Bovina Pregiata delle Razze Italiane), Francisco Javier Dominguez Orive (Deputy Veterinary Director – Food Standards Agency, UK).

Nel pomeriggio, dalle ore 14.30, interverranno Alberto Mantovani (ISS), Sarah Guizzardi (Ministero della Salute), Eleni Iossifidou (School of Veterinary Medicine, Aristotle University of Thessaloniki, Greece - Chair of ECVPH Education Committee).

8 maggio

Domani inaugurazione nuova sede dell’Archivio storico dell’Ateneo

Si inaugura domani, giovedì 9 maggio 2013, alle ore 11,30, la nuova sede dell’Archivio Storico dell’Università degli studi di Perugia nel complesso ex Fiat (zona Pallotta di Perugia).

La cerimonia si terrà in via Tuderte, n. 59 a Perugia. Interverranno il Magnifico Rettore Francesco Bistoni, Mario Squadroni, Soprintendente archivistico per l’Umbria, Fabrizio Bracco, Assessore regionale ai Beni e alle attività culturali dell’Umbria, Donatella Porzi,  Assessore della Provincia di Perugia per le attività culturali e sociali, e Wladimiro Boccali, Sindaco di Perugia.

La presentazione sarà coordinata dal professore emerito Antonio Pieretti. Al termine è prevista una visita guidata all’Archivio.

La nuova sede, moderna e funzionale, consente di dare collocazione adeguata ai documenti storici dell’Ateneo e la possibilità ai ricercatori e a qualsiasi persona interessata di poter accedere senza difficoltà a questo materiale.

L’utilizzazione degli spazi nella struttura, già sede della concessionaria d’auto Fiat e oggi patrimonio dell’Università, ha permesso di collocare in un’unica sede il materiale documentario prodotto e raccolto dall’Ateneo a partire dall’Unità d’Italia.

8 maggio

Domani Job Day alla Facoltà di Economia, i giovani incontrano il mondo delle imprese

Si tiene domani, giovedì 9 maggio 2013, la quarta edizione del Job Day di Economia; avrà luogo, nei locali della Facoltà in Via Pascoli 20, dalle ore 9 alle ore 17.

L'iniziativa vuol rappresentare per laureandi, laureati e studenti un importante momento di dialogo diretto con le aziende, un'occasione per candidarsi, sostenere colloqui e acquisire informazioni dettagliate sui settori del mercato del lavoro che rappresentano uno sbocco potenziale per i corsi di laurea di Economia e sulle imprese interessate agli studenti e laureati della Facoltà perugina.

I lavori saranno aperti alle ore 9.30 dai saluti istituzionali:Pierluigi Daddi (Preside Facoltà di Economia), Mario Pera (Segretario Generale Camera di Commercio di Perugia), Enrico Limardo ( Direttore Fondazione Lavoro), Umbro Bernardini (Presidente Confindustria Umbria), Stefano Ansideri (Presidente Ordine Consulenti del lavoro Perugia).

Seguiranno le sessioni in aula e l'apertura degli stand.

Aziende partecipanti: Acciai Speciali Terni S.p.A., Alleanza Toro S.p.A., Ariston Thermo Group, Banca Etruria, Camera di Commercio di Perugia, DNE Italia Holding, Ernst & Young S.p.A, Everis Italia S.p.A., Fondazione Lavoro S.p.A., Gepafin S.p.A., Gruppo Loccioni, Intesa San Paolo, Itas Assicurazioni, Job Advisor s.r.l., KPMG S.p.A., Leroy Merlin srl, L'Abbondanza s.r.l., Liomatic S.p.A., Ordine CDLPG, Procter & Gamble, Prometeia S.p.A., Provincia di Perugia, SI(e)NERGIA S.p.A., Unimpiego Confindustria S.r.l.

8 maggio

Venerdì 10 maggio 2013, alle ore 16.30, la premiazione dei Giochi della Chimica 2013

LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE ALLA CERIMONIA

Venerdì 10 maggio 2013, alle 16.30, nell'aula G del Dipartimento di Chimica, saranno comunicati i risultati della selezione regionale dei Giochi della Chimica, svoltasi sabato 4 maggio 2013, a Perugia e Terni. Vi hanno partecipato 250 studenti, provenienti da venti scuole secondarie umbre, ed è stata organizzata dal consiglio direttivo della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana (Sci), presieduto dal professor Alceo Macchioni (Dipartimento di Chimica);

Verranno premiati i primi dieci classificati delle tre categorie, riservate, rispettivamente, agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore (Cat. A), del triennio successivo (Cat. B) o del triennio degli istituti tecnici industriali di tipo chimico, fisico, dell'industria tintoria, cartaria, metallurgica, delle tecnologie alimentari o degli istituti professionali per analisti chimici e altri corsi sperimentali equipollenti (Cat. C).

Un premio più consistente andrà ai primi tre classificati di ogni categoria, grazie al contributo gentilmente concesso da Aboca s.p.a, Italmatch s.p.a, SACI s.p.a e Sterling s.p.a.

"I Giochi della Chimica, caratterizzati da un alto valore culturale e formativo, spiega il professor Macchioni -, costituiscono, per molti studenti della nostra Regione, anche una delle prime occasioni per entrare in contatto con l'Università degli Studi di Perugia. I primi classificati parteciperanno alla selezione nazionale che si svolgerà a Frascati il 24 maggio 2013, finalizzata a individuare i quattro studenti che rappresenteranno l'Italia alle XLV Olimpiadi Internazionali della Chimica, a Mosca dal 15 al 24 luglio 2013".

8 maggio

Presentazione del volume “Disuguaglianze in salute ed equità nel ricorso ai servizi sanitari da parte dei cittadini stranieri nelle regioni italiane”.

Sarà presentato lunedì 13 maggio 2013, alle 9,30, con un interessante Convegno nella sala Dessau (Sede centrale dell'Università di Perugia), il volume “Disuguaglianze in salute ed equità nel ricorso ai servizi sanitari da parte dei cittadini stranieri nelle regioni italiane”, che è il risultato di un’importante indagine svolta da ricercatori dell’Ateneo perugino.  Edito da Franco Angeli, il volume riporta i risultati dell’indagine  condotta  da  ricercatori delle facoltà di Economia e di Medicina e chirurgia di Perugia, con il supporto dell'Assessorato alla Sanità e Servizi Sociali della Regione Umbria, in collegamento con l'INMP, Istituto Nazionale per la Promozione della Salute delle Popolazioni Migranti e il Contrasto delle Malattie della Povertà di Roma e con l'University of Texas - School of Public Health (USA).

Da diverso tempo, infatti, di fronte alle problematiche nuove e di vasta portata che la forte  immigrazione dell'ultimo decennio ha prodotto in Italia e in Umbria, è stato costituito il PEHRG (Poverty and Equity in Health Research Group) un gruppo di lavoro dell'Università degli Studi di Perugia comprendente ricercatori di provenienze disciplinari diverse, sanità pubblica ed economia, che ha sviluppato un'intensa attività di ricerca sui cittadini stranieri ed il loro rapporto con i servizi sanitari, valutando le loro condizioni di salute rispetto agli umbri e le differenze nell'accesso.

Nel volume si riportano le attività di studio che hanno
valutato le politiche delle Regioni italiane, misurando la performance dei servizi ospedalieri regionali tra la popolazione straniera e quella italiana. I risultati della ricerca, sui quali si discuterà nel Convegno, documentano l'esistenza di gravi disuguaglianze di uso dei servizi sanitari tra i cittadini  italiani e stranieri, che è un fenomeno diffuso in tutto il Paese e presente anche in Umbria.

Nel sottolineare l'urgenza di intervenire da parte delle Regioni e del Governo nazionale per evitare che tali disuguaglianze si propaghino, rendendo ancor più grave il divario tra i cittadini e tra le regioni, vengono
riportati elementi, derivanti dai vari filoni della ricerca, utili a individuare i settori di più significativo intervento.

Nel Convegno saranno svolte anche alcune relazioni magistrali, relative alla situazione Europea ed al confronto tra i vari Paesi.

Oltre ai ricercatori dell’Università di Perugia, la professoressa Margherita Giannoni, coordinatrice della ricerca, il prof. Lamberto Briziarelli  e il dott. Giancarlo Pocetta (tutti docenti del polo didattico e scientifico di Terni), la dottoressa Paola Casucci, responsabile regionale della ricerca, la dottoressa Zahara Ismail, dottore di ricerca  dell'Ateneo perugino e direttrice di un ospedale in Malawi, saranno presenti relatori dell'INMP e noti ricercatori stranieri.

8 maggio

Il nuovo Archivio Storico dell'Ateneo, gli studi del dottor Achilli sul Dna e la competizione Famelab a "Speciale Università"

Giovedì 9 maggio 2013, alle ore 21.30 andrà in onda su Tef Channel, "Speciale Università", la trasmissione dedicata all'Ateneo di Perugia presentata da Cristina Castellano.

Nella prima parte della puntata interverrà il dottor Alessandro Achilli per illustrare la ricerca che ha condotto, all'interno del programma FIRB, sulla variabilità di sequenza del DNA mitocondriale e nucleare per chiarire l'origine delle popolazioni umane e animali.

Saranno poi trasmessi due servizi relativi alla competizione Famelab e all'inaugurazione della nuova sede dell'Archivio Storico dell'Università di Perugia.

La trasmissione sarà replicata martedì 14 maggio 2013, alle ore 12.30.

7 maggio

Job Day alla Facoltà di Economia, uno strumento per battere la crisi - Giovedì 9 maggio 2013

La Facoltà di Economia dell'Ateneo di Perugia organizza la quarta edizione del Job Day che avrà luogo giovedì 9 maggio 2013, nei locali della Facoltà, in via Pascoli 20. Una giornata, ideata e realizzata dalla Facoltà, con lo scopo di fornire una reale possibilità di avviamento al lavoro vista la presenza di numerose aziende che si interfacceranno con i giovani, protagonisti del mondo di domani.

L'incontro, che si terrà dalle ore 9 alle ore 17, vuol rappresentare per laureandi, laureati e studenti un importante momento di dialogo diretto con le aziende, un'occasione per candidarsi, sostenere colloqui e acquisire informazioni dettagliate sui settori del mercato del lavoro che rappresentano uno sbocco potenziale per i corsi di laurea di Economia e sulle imprese interessate agli studenti e laureati della Facoltà perugina. Potranno inoltre fare domande direttamente ai referenti aziendali sul lavoro, le opportunità di oggi e per il futuro, i tipi di contratto, la carriera all'estero, l'andamento del mercato e tutto quello che ti incuriosisce. Avranno inoltre l'opportunità di consegnare i curriculum vitae alle aziende presenti sia per cercare stage o lavoro, sia per avere informazioni per un prossimo futuro.

L'iscrizione alle presentazioni aziendali costituirà un percorso privilegiato per l'invio dei CV ai referenti aziendali. Per ulteriori informazioni si può contattare l'indirizzo job.economia@unipg.it

I lavori, giovedì 9 maggio 2013, saranno aperti alle ore 9.30 dai saluti istituzionali:Pierluigi Daddi (Preside Facoltà di Economia), Mario Pera (Segretario Generale Camera di Commercio di Perugia), Enrico Limardo ( Direttore Fondazione Lavoro), Umbro Bernardini (Presidente Confindustria Umbria), Stefano Ansideri (Presidente Ordine Consulenti del lavoro Perugia).

Seguiranno le sessioni in aula e l'apertura degli stand.

Aziende partecipanti: Acciai Speciali Terni S.p.A., Alleanza Toro S.p.A., Ariston Thermo Group, Banca Etruria, Camera di Commercio di Perugia, DNE Italia Holding, Ernst & Young S.p.A, Everis Italia S.p.A., Fondazione Lavoro S.p.A., Gepafin S.p.A., Gruppo Loccioni, Intesa San Paolo, Itas Assicurazioni, Job Advisor s.r.l., KPMG S.p.A., Leroy Merlin srl, L'Abbondanza s.r.l., Liomatic S.p.A., Ordine CDLPG, Procter & Gamble, Prometeia S.p.A., Provincia di Perugia, SI(e)NERGIA S.p.A., Unimpiego Confindustria S.r.l.

7 maggio

"L'ispezione delle carni. Perché va fatta? Semplificare o rendere più efficiente? Incontro a Perugia - Venerdì 10 maggio 2013

L'ispezione delle carni e la necessità di innovare le metodologie utilizzate per garantire un'adeguata protezione della salute pubblica saranno approfondite durante il corso organizzato venerdì 10 maggio 2013, nell'Aula Magna della sezione di Ispezione degli Alimenti di Origine Animale, dell'Università degli studi di Perugia (in via Romana, all' interno Orto Botanico).

Il tema. L'auspicata adozione di un'ispezione modernizzata al macello, basata sull'analisi del rischio e in accordo con i principi di flessibilità ha visto la formulazione da parte della Commissione Europea di proposte di

revisione dell'assetto normativo dietro il supporto di pareri scientifici dell'EFSA per un passaggio da una ispezione tradizionale ad una modernizzata. Il corso affronterà i punti di debolezza e di forza del processo di revisione in atto.

Il programma. La registrazione dei partecipanti inizierà alle 8.30, alle 9 il test d'ingresso.

Seguirà la presentazione del corso da parte della professoressa Paola Romagnoli (SiMeVep) e le comunicazioni di Beniamino Cenci Goga (Università di Perugia), Davide Calderone (ASSICA), Paolo Negretti (CCBI Consorzio Produttori Carne Bovina Pregiata delle Razze Italiane), Francisco Javier Dominguez Orive (Deputy Veterinary Director – Food Standards Agency, UK).

Nel pomeriggio, dalle ore 14.30, interverranno Alberto Mantovani (ISS), Sarah Guizzardi (Ministero della Salute), Eleni Iossifidou (School of Veterinary Medicine, Aristotle University of Thessaloniki, Greece - Chair of ECVPH Education Committee).

7 maggio

Premiazione Giochi della Chimica 2013 - Venerdì 10 maggio 2013, ore 16.30

 Venerdì 10 maggio 2013, alle 16.30, nell'aula G del Dipartimento di Chimica, saranno comunicati i risultati della selezione regionale dei Giochi della Chimica, svoltasi sabato 4 maggio 2013, a Perugia e Terni. Vi hanno partecipato 250 studenti, provenienti da venti scuole secondarie umbre, ed è stata organizzata dal consiglio direttivo della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana (Sci), presieduto dal professor Alceo Macchioni (Dipartimento di Chimica);

 

Verranno premiati i primi dieci classificati delle tre categorie, riservate, rispettivamente, agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore (Cat. A), del triennio successivo (Cat. B) o del triennio degli istituti tecnici industriali di tipo chimico, fisico, dell'industria tintoria, cartaria, metallurgica, delle tecnologie alimentari o degli istituti professionali per analisti chimici e altri corsi sperimentali equipollenti (Cat. C).

 

Un premio più consistente andrà ai primi tre classificati di ogni categoria, grazie al contributo gentilmente concesso da Aboca s.p.a, Italmatch s.p.a, SACI s.p.a e Sterling s.p.a.

 

"I Giochi della Chimica, caratterizzati da un alto valore culturale e formativo, spiega il professor Macchioni -, costituiscono, per molti studenti della nostra Regione, anche una delle prime occasioni per entrare in contatto con l'Università degli Studi di Perugia. I primi classificati parteciperanno alla selezione nazionale che si svolgerà a Frascati il 24 maggio 2013, finalizzata a individuare i quattro studenti che rappresenteranno l'Italia alle XLV Olimpiadi Internazionali della Chimica, a Mosca dal 15 al 24 luglio 2013".

 

6 maggio

Inaugurazione nuova sede dell’Archivio storico dell’Ateneo  Perugia, giovedì 9 maggio 2013 – ore 11,30

A completamento dei lavori di restauro e ristrutturazione dei locali nel complesso ex Fiat (zona Pallotta di Perugia), giovedì 9 maggio 2013 sarà inaugurato il nuovo Archivio storico dell’Università degli Studi di Perugia.

La collocazione dei documenti storici e la possibilità di agevole consultazione sono gli obiettivi di questa operazione che, con la cerimonia di inaugurazione, segna un’importante tappa nella riorganizzazione funzionale delle strutture dell’Ateneo.

L’utilizzazione degli spazi disponibili nella struttura, già sede della concessionaria d’auto Fiat e oggi patrimonio dell’Università, consente di collocare in un’unica sede il materiale documentario prodotto e raccolto dall’Ateneo a partire dall’Unità d’Italia, intorno alla metà del XIX secolo.

La cerimonia inaugurale di giovedì si terrà nella sede del nuovo Archivio, in via Tuderte, n. 59 a Perugia, a partire dalle ore 11,30. Sono previsti gli interventi di: Magnifico Rettore Francesco Bistoni, Mario Squadroni, Soprintendente archivistico per l’Umbria, Fabrizio Bracco, Assessore regionale ai Beni e alle attività culturali dell’Umbria, Donatella Porzi,  Assessore della Provincia di Perugia per le attività culturali e sociali, e Wladimiro Boccali, Sindaco di Perugia.

La presentazione sarà coordinata dal professore emerito Antonio Pieretti.

3 maggio

Domani le fasi regionali dei Giochi della Chimica, in Umbria  coinvolti 250 studenti fra Perugia e Terni

Al via i Giochi della Chimica, manifestazione che vuole contribuire alla diffusione della cultura chimica nelle scuole superiori.

Il 4 maggio 2013, intutte le regioni d'Italia, gli studenti parteciperanno alle finali regionali, cui seguiranno la finale nazionale a Frascati (a fine maggio) e le Olimpiadi Internazionali della Chimica a Mosca (a luglio).

In Umbria, le selezioni si terranno domani, con inizio alle ore 10, a Perugia nelle aule della Facoltà di Economia e a Terni nelle aule della Facoltà di Ingegneria.

Saranno coinvolti 250 studenti, 170 a Perugia e 80 a Terni.

L'organizzazione è a cura del Consiglio Direttivo della Sezione Umbria della Società Chimica Italiana (SCI), di cui è presidente il professor Alceo Macchioni, del Dipartimento di Chimica.

"Tre sono le classi di concorso – spiega il professor Macchioni -: la classe A è riservata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore, mentre la classe B coinvolge quelli del triennio successivo. La classe C è specifica per gli studenti che frequentano il triennio degli istituti tecnici industriali di tipo chimico, fisico, dell'industria tintoria, cartaria, metallurgica, delle tecnologie alimentari o degli istituti professionali per analisti chimici e altri corsi sperimentali equipollenti".

2 maggio

Le cinque candidature alla carica di Rettore dell'Università  degli Studi di Perugia al vaglio della Commissione elettorale centrale

Sono state cinque le candidature indirizzate al Decano professor Giuseppe Abbritti e depositate oggi per le votazioni per l'elezione del Rettore dell'Ateneo di Perugia per il sessennio accademico 2013/2014 – 2018/2019.

Entro i cinque giorni la Commissione elettorale centrale, coadiuvata dalla Direzione generale, rileverà eventuali motivi di ineleggibilità e ne darà comunicazione agli interessati.

Dopo tale adempimento, il Decano renderà immediatamente noto l'elenco dei candidati in possesso dei requisiti richiesti, i relativi curriculum e i programmi, tramite pubblicazione sul sito web dell'Ateneo e a mezzo stampa.

Le votazioni si terranno secondo il seguente calendario:

- giovedì 13 giugno 2013 - prima votazione;

- giovedì 20 giugno 2013 - eventuale seconda votazione;

- giovedì 27 giugno 2013 - eventuale turno di ballottaggio.

2 maggio

Il Rettore Bistoni ha sottoscritto accordi-quadro con 3 Atenei della provincia cinese dello Yunnan

Il Rettore Francesco Bistoni ha firmato questa mattina, nella Sala dei Notari di palazzo dei Priori, accordi di collaborazione con i responsabili di tre università della provincia cinese dello Yunnan: l'Oxbridge College Kunming University of Science and Tecnology, il Dali College e la Chuxiong Normal University.

Consentiranno attività di cooperazione scientifica e didattica che offrirà la possibilità di scambi di studenti e di collaborazione in attività d ricerca, puntando a coinvolgere che il maggior numero possibile di dipartimenti e di aree di ricerca.

"Si tratta di un ulteriore impegno sul fronte dell'internazionalizzazione del nostro Ateneo che guarda, in questo caso specifico, verso Oriente, con tutte le opportunità che possono venire da questa attività in termini di scambio di docenti e studenti e di esperienze – spiega la professoressa Elda Gaino, Pro – Rettore vicario dell'Ateneo perugino -.  L'Università degli Studi di Perugia vanta già delle collaborazioni con Atenei cinesi e questi tre nuovi accordi consentiranno di ampliare questo nostro impegno, con il supporto del Centro Linguistico di Ateneo. E'importante che questi tre nuovi accordi si calino nel contesto di un rapporto che si è instaurato fra la Provincia dello Yunnan e la Regione Umbria, con la partecipazione delle sue principali istituzioni culturali e scientifiche, con il nostro Ateneo pronto a mettere in campo le sue competenze sul piano didattico, scientifico e della ricerca".

La firma alla Sala dei Notari ha visto la presenza della delegazione, composta da oltre trenta persone, della Repubblica popolare di Cina, guidata dalla signora Liao Xiaoshan, responsabile  per l'Educazione e l'Istruzione della Provincia dello Yunnan. 

Nel corso della cerimonia il Governo dello Yunnan ha consegnato una targa a Wu Qi, presidente dell'associazione 'La Via della Seta'.

La delegazione cinese è stata successivamente accolta a Palazzo Murena dal Rettore Bistoni e dal Pro Rettore Gaino; gli ospiti hanno potuto visitare la Sala del Dottorato, conoscere e apprezzare le preziosità culturali che vi sono raccolte (illustrate dal gruppo di lavoro Libri rari e collezioni speciali coordinato dalla dottoressa Alessandra Panzanelli Fratoni) e firmare il registro d'onore degli ospiti.

da sx Liao Xiaoshan e Bistoni

Sala dei Notari, da sx Xiaoshan e Bistoni

Accordo 1

Sala dei Notari

Accordo 2

Accordo 3

 

Delegazione in Rettorato 1

Visita al Rettorato

Delegazione in Rettorato 2

da sx: Gaino, Xioshan, Bistoni

2 maggio

Feriae Matricularum MMXIII, festa dei Goliardi perugini, venerdì 3 e sabato 4 maggio 2013

Manifestazione dei goliardi a Perugia nel prossimo fine settimana, tra domani, venerdì 3 e sabato 4 maggio 2013. L'iniziativa, Feriae Matricularum MMXIII, è promossadall'associazione di studenti universitari ' Gaudeamus Igitur' di Perugia, presieduta da Nicola Manzone.

L'evento prenderà il via venerdì 3 maggio alle ore 17, con una visita guidata alla mostra "110 Anni di Feriae Matricularum" presso l'UniStore, in via Ulisse Rocchi, nel centro storico di Perugia.

La manifestazione vera e propria si svolgerà nel giardini del rettorato dalle ore 19 di venerdì, dove saranno accolte le delegazioni studentesche, con un aperitivo e con un dibattito sulle tradizioni universitarie europee
Alle 21 è in programma il concerto de "The Mighties"; alle 22.30 la solenne apertura delle 'Feriae Matricularum' con l'esecuzione dell'inno universitario "Gaudeamus Igitur" e alle ore 23 seguirà il concerto del gruppo "Gli 88 Folli".

Il giorno dopo, sabato 4 maggio, la manifestazione si trasferirà nel Centro storico della città.

In piazza IV Novembre,  alle 12, saranno accolti gli studenti e gli altri ospiti, alle ore 13 è previsto il pranzo offerto dai Goliardi perugini. Alle 14.30 sono in programma attività ludiche in piazza e, alle ore 16, il corteo di rievocazione storica, da Piazza Italia a Piazza IV Novembre, lungo Corso Vannucci con l'esibizione del gruppo Sbandieratori di Gualdo Tadino.

Alle 17 è previsto l'intervento del GriphoTriumphans, capo della Goliardia perugina, che parlerà dal pulpito del Palazzo dei Priori.

Alle 17,30 una visita della città per le vie del Centro storico lungo un itinerario turistico-enologico. In conclusione alle ore 21 la cena (ad invito) di chiusura delle 'Feriae Matricularum MMXIII'.

Parteciperanno all'evento studenti provenienti dai maggiori atenei italiani e delegazioni straniere da Germania, Francia, Belgio, Polonia e Spagna, oltre agli studenti Erasmus provenienti da altri paesi europei che sono attualmente a Perugia per un periodo di studio all'Università.

2 maggio

Fra Perugia ed Assisi l'iniziativa "Comunicare l'Europa. Giornali e integrazione europea, 1939 - 1979"

Ha preso il via questa mattina, alla Facoltà di Scienze politiche, il convegno di studio internazionale "Communicating Europe. Journals and European Integration, 1939 - 1979"organizzato nell'ambito della Giornata dell'Europa 2013.

La giornata inaugurale ha per tema "La stampa dei movimenti per l'unità europea"; i lavori, nel pomeriggio, si svolgono alla Cittadella di Assisi dove si concluderanno nella mattinata di sabato.

Il convegno, che si inserisce nel quadro delle iniziative per la candidatura di Perugia-Assisi a Capitale Europea della cultura 2019, è organizzato dall'Associazione Universitaria di Studi Europei (AUSE) in collaborazione con la cattedra di Storia delle Relazioni Internazionali della Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Perugia e il Centro Interuniversitario di Studi sulle Organizzazioni Internazionali (CISOI), diretti dal professor Luciano Tosi, con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia e di Assisi.

"Il convegno vede la partecipazione di alcuni fra i maggiori studiosi italiani e europei della storia dell' integrazione europea – spiega il professor Giorgio Eduardo Montanari, preside della Facoltà di Scienze politiche - e analizza l'atteggiamento assunto nei confronti del processo di integrazione europea da numerosi organi di stampa a carattere politico, economico, sociale e giuridico nel periodo compreso fra gli anni del secondo conflitto mondiale e il 1979, anno della prima elezione diretta del Parlamento europeo. Si vuole in tal modo mettere a fuoco le diverse 'visioni di Europa' elaborate nelle democrazie dell'Europa occidentale ma anche quelle che si avevano nell'Unione Sovietica e negli Stati Uniti".

Nel corso dei lavori particolare attenzione sarà dedicata alle riviste del movimento federalista europeo e a quelle delle forze politiche laiche, cattoliche e socialiste. L'obiettivo del convegno è quello di evidenziare l'atteggiamento dell'opinione pubblica nei confronti dell'unità europea e al tempo stesso di mettere in luce il ruolo che le varie pubblicazioni hanno svolto nel 'comunicare' ai cittadini l'esperienza dell'integrazione nelle sue implicazioni politiche, sociali ed economiche, fino alla nascita e allo sviluppo di una vera e propria 'comunicazione europea' messa in atto dalle istituzioni comunitarie.


Torna su
×