Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

 31 luglio

Immatricolazioni e iscrizioni, al via da domani 1 agosto 2013. On-line il Manifesto degli Studi con l'offerta formativa. Scadenze e modalità diverse per i corsi ad accesso programmato

Da domani, giovedì 1 agosto 2013, saranno aperte le immatricolazioni e le iscrizioni all'Università degli Studi di Perugia per l'anno accademico 2013 – 2014. Il nuovo Manifesto degli Studi, il documento che contiene le informazioni relative all'offerta formativa dell'Ateneo perugino, è disponibile all'indirizzo internet http://www.unipg.it/it/studenti

 

Le immatricolazioni e le iscrizioni agli anni successivi al primo saranno possibili sino al 21 ottobre 2013 mentre per i corsi di laurea magistrale (non a ciclo unico) potranno essere effettuate dal domani al 28 febbraio 2014. A Perugia, giovedì 1 e venerdì 2 agosto 2013, le immatricolazioni e le iscrizioni si svolgeranno nella sede delle Segreterie Studenti, in Piazzale Settimio Gambuli, nel Polo Ospedaliero di Sant'Andrea delle Fratte.

 

A partire da lunedì 5 agosto 2013, invece, gli adempimenti saranno espletati nell'apposito Punto Immatricolazioni, allestito al Centro Didattico della Facoltà di Medicina e Chirurgia. Il Punto Immatricolazioni osserverà il seguente orario: AGOSTO: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; SETTEMBRE: dal lunedì al venerdì: dalle 9 alle 16; OTTOBRE (dal giorno 1 al 21): dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16.

 

A Terni le immatricolazioni e le iscrizioni possono essere effettuate, a partire da domani, nella sede del Polo in Strada di Pentima, 21.

 

Bandi specifici e scadenze differenti sono invece previsti per i corsi ad accesso programmato (numero chiuso); possono essere consultati per esteso all'indirizzo internet http://accessoprogrammato.unipg.it

 

30 luglio

Visita notturna agli scavi archeologici di Orvieto, notte bianca al Fanum Voltumnae. Venerdì 2 agosto 2013, ore 21 

"Sotto il cielo degli Etruschi. Notte bianca al Fanum Voltumnae. Memorie, fuochi, magie" è l'iniziativa in programma venerdì 2 agosto 2013, alle ore 21, a Orvieto – Località Tamburino – Ponte del Sole. Si tratta della terza edizione di un'attività che punta alla valorizzazione dell'area e a migliorare la fruizione delle scoperte archeologiche venute alla luce al Campo della Fiera in cui, con ogni probabilità, si trovava l'antico Fanum Voltumnae; scavi condotti, su concessione ministeriale, dall'Università degli Studi di Perugia e diretti dalla professoressa Simonetta Stopponi, alle quali partecipano allievi di Atenei italiani e stranieri. La partecipazione all'iniziativa, che si avvale anche della partecipazione artistica dell'associazione "Mercenari d'Oriente", è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero di telefono 3397541306. La visita notturna programmata per il 2 agosto segue di qualche giorno la riprese delle ricerche archeologiche nell'area. I lavori rientrano nell'ambito di un progetto reso possibile dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto che ha creduto nell'iniziativa concedendo dal 2009 il necessario sostegno finanziario. Collaborano, oltre all'Ateneo di Perugia, il Comune, l'Opera del Duomo e la Protezione Civile di Orvieto.

 

29 luglio

Il Decano Abbritti ha fissato il calendario per l'elezione del Rettore per il sessennio accademico 2013/2014 – 2018/2019 

Il professor Giuseppe Abbritti, Decano dell' Università degli Studi di Perugia, con proprio decreto, ha fissato le date del nuovo calendario delle votazioni per l'elezione del Rettore dell'Ateneo di Perugia per il sessennio accademico 2013/2014-2018/2019:

giovedì 10 ottobre 2013 prima votazione

giovedì 17 ottobre 2013 eventuale seconda votazione

giovedì 24 ottobre 2013 eventuale ballottaggio

 24 luglio

Giovedì 25 luglio ultimo incontro di Lugliorienta, alle ore 10 alla Facoltà di Giurisprudenza

Si conclude domani, giovedì 25 luglio 2013, il ciclo di Lugliorienta, gli incontri con le aspiranti matricole interessate ad iscriversi all'Università. L'incontro in programma domani, giovedì è fissato alle ore 10,00 nella Facoltà di Giurisprudenza.

L'Ufficio Orientamento dell'Università, che ha organizzato il calendario di incontri, ricorda che i giovani interessati ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico di Medicina Veterinaria e alla laurea triennale di Produzioni animali possono telefonare al numero 075.5857607 per concordare un incontro con i docenti.

22 luglio

 Domani, seconda giornata di Lugliorienta 2013

Nel ciclo di incontri che l’Ateneo riserva alle aspiranti matricole nel mese di luglio, domani, martedì 23 luglio 2013, sarà la volta delle facoltà di Scienze della Formazione e Ingegneria.

Oggi, giorno di apertura, si è svolto l’incontro nella mattinata a Lettere e nel pomeriggio sarà Medicina e Chirurgia ad aprire le porte della Facoltà.

L’Ufficio Orientamento dell’Ateneo ha definito il calendario di incontri individuando i corsi inseriti nel ciclo anticipato a Luglio per consentire ai giovani di farsi un’idea piuttosto chiara sui corsi ai quali intendono iscriversi e che prevedono test di ingresso.

Questo il calendario dei prossimi incontri:

 Martedì 23 luglio alle 10,00 nella Facoltà di Scienze della Formazione per i corsi di laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali e di Scienze della formazione primaria. Di pomeriggio alle 15,30 si svolgerà l’incontro alla Facoltà di Ingegneria.

Mercoledì 24 luglio alle 10,00 gli studenti saranno accolti nella Facoltà di Farmacia.

Giovedì 25 luglio, l’ultimo incontro della serie è previsto alle 10,00 nella Facoltà di Giurisprudenza.

L’Ufficio Orientamento fa sapere, inoltre, che i giovani interessati ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico di Medicina Veterinaria e alla laurea triennale di Produzioni animali possono telefonare al numero 075.5857607 per concordare un incontro con i docenti.

22 luglio

AVVISO DI SELEZIONE

Due viaggi di studio in Brasile nell’Universidade Federal de Sao Carlos

E’ indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per due viaggi di studio presso  l’Universidade Federal de Sao Carlos, in Brasile, per la durata di un minimo di 4 ad un massimo di 7 mesi, da effettuarsi tra agosto 2013 e giugno 2014 dell’Anno accademico  2013/2014.

Gli studenti, che intendono partecipare alle selezione, devono essere iscritti nell’anno accademico 2012/2013 ad un Dottorato in Culture e linguaggi o alla Scuola di specializzazione in Beni demoetnoantropologici dell’Università degli Studi di Perugia e mantenere lo status di studenti per tutta la durata della mobilità; devono avere adeguata conoscenza della lingua portoghese o inglese, attestata attraverso una certificazione internazionale o comprovata dal superamento di un esame universitario o attestata dal CLA (Centro Linguistico di Ateneo).

La domanda di ammissione alla selezione, a pena di esclusione, deve pervenire entro e non oltre le ore 12.00 di mercoledì 31 luglio 2013, mediante ufficio postale oppure fax al numero 075/5852067 o mediante consegna a mano all’Ufficio Archivio e Protocollo dell’Ateneo  negli orari di apertura al pubblico.

Per ulteriori dettagli e informazioni l’avviso è pubblicato all’Albo on-line dell’Università all’indirizzo: http://www.unipg.it

19 luglio

Lunedì alle 10 alla Facoltà di Lettere il primo incontro di Lugliorienta 2013

Prende il via lunedì 22 luglio con il primo appuntamento alla Facoltà di Lettere, in piazza Morlacchi a Perugia, il ciclo di incontri di Lugliorienta 2013.

L’Ufficio Orientamento dell’Ateneo ha definito il calendario di incontri riservati alle aspiranti matricole che sono interessate ad iscriversi all’Università. Gli appuntamenti sono stati divisi in due fasi: quella tradizionale di Settembre e un ciclo anticipato a Luglio per consentire ai giovani che intendano iscriversi ai corsi di laurea che prevedono test di ingresso di potersi preparare adeguatamente.

Lugliorienta inizierà il 22 per concludersi il 25 luglio e riguarderà l’area umanistica, quella medico sanitaria e ingegneria.

Il primo appuntamento, lunedì alle ore 10,00 è nella facoltà di Lettere e Filosofia per il corso di laurea in Lingue e culture straniere; alle 15,30 sarà la Facoltà di Medicina e chirurgia ad aprire le porte ai giovani che vogliono informarsi sui corsi dell’area medico-sanitaria.

Martedì 23 luglio alle 10,00 l’appuntamento è alla Facoltà di Scienze della Formazione per i corsi di laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali e di Scienze della formazione primaria. Di pomeriggio alle 15,30 si svolgerà l’incontro alla Facoltà di Ingegneria.

Mercoledì 24 luglio alle 10,00 gli studenti saranno accolti nella Facoltà di Farmacia.

Giovedì 25 luglio, l’ultimo incontro della serie è previsto alle 10,00 nella Facoltà di Giurisprudenza.

L’Ufficio Orientamento fa sapere, inoltre, che i giovani interessati ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico di Medicina Veterinaria e alla laurea triennale di Produzioni animali possono telefonare al numero 075.5857607 per concordare un incontro con i docenti.

           Si ricorda che per partecipare ad uno degli incontri          

           programmati e per avere ulteriori dettagli e in particolare    

           informazioni sul luogo dell’incontro i giovani  interessati  

           sono tenuti a comunicare la propria adesione  all’Ufficio    

           Orientamento universitario (tel. e fax 075.5737542

           e-mail:orienta@unipg.it ).   

 

           18 luglio

Il premio ‘Alberto Mezzasoma’ 2013  consegnato alla dottoressa Elisa Lascaro

Il Premio ‘Alberto Mezzasoma’ è stato consegnato stamani, nella Sala del Dottorato di palazzo Murena sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, alla dottoressa Elisa Lascaro, che ha conseguito la laurea specialistica in Ingegneria per l’ambiente e il territorio nell’anno 2012.

Il riconoscimento, con premio in denaro, è stato assegnato dalla Commissione, nominata dal Rettore Francesco Bistoni che ne è anche membro insieme ai professori Gianfranco Cavazzoni, Gianni Bidini, Luciano Binaglia, Vito Rizzo, Fausto Elisei e Lorenzo Mezzasoma, avendo ritenuto nella valutazione comparativa il lavoro della dottoressa Lascaro rigoroso nell’analisi e dotato di profili di originalità. Elisa Lascaro ha conseguito la laurea illustrando la tesi “Qualità sonora di aree verdi urbane: metodologia e casi di studio”, di cui  è stato relatore il professor ingegner Francesco Asdrubali.

Il premio, annuale, è bandito dall’Associazione “Alberto Mezzasoma” in memoria del dottor Alberto Mezzasoma, che per lunghi anni è stato Direttore Amministrativo dell’Ateneo perugino e prematuramente scomparso nel 1992.

La cerimonia odierna è stata presieduta dal professore emerito Antonio Pieretti, in sostituzione del Rettore Francesco Bistoni impossibilitato ad intervenire, che ha consegnato il premio alla vincitrice e dal  professor Gianfranco Cavazzoni, Presidente della Commissione.

Cavazzoni ha ricordato la figura e l’opera del dottor Alberto Mezzasoma, funzionario dell’Ateneo perugino già all’età di 21 anni, che nel 1962 fu nominato Direttore amministrativo, funzione che ha svolto con grande professionalità ed esemplare abnegazione.

Pieretti ha sottolineato il valore simbolico del premio, che testimonia l’impegno dell’Ateneo perugino nel sostenere i giovani nello studio e nella  volontà di tutelare l’attività di ricerca.

Erano presenti alla cerimonia il prof. Giovanni Paciullo, Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, e i professori Gianni Bidini e Fausto Elisei, rispettivamente presidi delle facoltà di Ingegneria e Scienze MM FF NN, il prof. Francesco Asdrubali, e inoltre Letizia e Lorenzo Mezzasoma, figli del compianto direttore.

Mezzasoma 1

Mezzasoma 2

Mezzasoma 3

 Prof. Francesco Asdrubali e dott.ssa Elisa Lascaro

Foto Dott  Mezzasoma corretto

Dott. Alberto Mezzasoma

17 luglio

Sarà consegnato domani il premio Alberto Mezzasoma Perugia, giovedì 18 luglio 2013  

L’Associazione “Alberto Mezzasoma” assegnerà domani, giovedì 18 luglio 2013, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena dell’Università degli Studi di Perugia, il premio annuale di laurea in memoria del dottor Alberto Mezzasoma, per lunghi anni Direttore Amministrativo dell’Ateneo perugino e prematuramente scomparso nel 1992.

Il riconoscimento è destinato alla migliore tesi di laurea discussa nell’Ateneo di Perugia nell’anno 2012.

La Commissione, nominata dal Rettore Francesco Bistoni che ne è anche membro, è composta dai professori Gianfranco Cavazzoni, Gianni Bidini, Luciano Binaglia, Vito Rizzo, Fausto Elisei e Lorenzo Mezzasoma, oltre a Bistoni.

La cerimonia di consegna sarà presieduta dal Magnifico Rettore Francesco Bistoni e dal professor Gianfranco Cavazzoni, Presidente della Commissione.

15 luglio

Delegazione guidata dal sindaco di Grand Rapids ha visitato Palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo

Una delegazione proveniente dalla città Usa Grand Rapids è stata stamani in visita a Palazzo Murena, sede del rettorato dell’Università degli Studi di Perugia. La delegazione, che è a Perugia da alcuni giorni per la ricorrenza del ventesimo anniversario del gemellaggio tra le due città, ha visitato l’Ateneo con il quale l’Università di Grand Rapids ha un rapporto di cooperazione scientifica da oltre dieci anni, in particolare con la Facoltà di Scienze politiche. I tre ospiti statunitensi George Heartwell, sindaco di Grand Rapids,la signora Priscilla Boike, presidente del comitato per il gemellaggio e Leonardo Tombelli, responsabile nella sua città di un centro per il trapianto di midollo osseo,  sono stati ricevuti dal Magnifico Rettore Francesco Bistoni e dal Preside di Scienze politiche, prof. Giorgio Eduardo Montanari.

Si è trattato di una visita di cortesia per rinnovare gli accordi scientifici che hanno visto un attivo scambio di docenti  in relazioni internazionali tra i due Paesi, dal 2003 al 2009. Più di recente sono iniziati gli scambi di studenti che prevedono  la frequentazione di singole discipline nell’ateneo ospitante con il riconoscimento dei crediti nella propria università. Finora sono arrivati a Perugia tre studenti statunitensi, mentre uno della Facoltà perugina è in partenza per Grand Rapids.

“E’ un rapporto che intendiamo mantenere e sviluppare – ha dichiarato il Preside Montanari – anche nei prossimi anni. Non a caso sono entrati nell’intesa gli studenti. I docenti americani coinvolti negli scambi una volta a Perugia hanno tenuto interessanti lezioni esprimendo il loro punto di vista sulle politiche europeiste, mettendole a confronto con analoghe problematiche negli Usa”. 

Il Rettore Bistoni ha rinnovato  l’interesse dell’Ateneo nello sviluppo dei rapporti internazionali, ricordando che l’Università di Perugia è particolarmente attiva e dinamica su questo fronte.

La visita si è conclusa nella Sala del Dottorato, dove la dottoressa Alessandra Panzanelli Fratoni ha mostrato e illustrato agli ospiti alcuni preziosi libri, incunaboli  e documenti del Fondo Antico, tra cui la pergamena di istituzione (1308) dello Studium Generale di Perugia.   

Grand Rapids 2

Grand Rapids 1

15 luglio

 Oltre 100 scienziati da tutto il mondo hanno partecipato a Perugia alla conferenza sul futuro dei microcomputers

Dal 10 al 13 luglio si è tenuta a Perugia la prima conferenza internazionale dedicata al tema delle nano energie (www.nanoenergy2013.eu). Hanno partecipato oltre 100 scienziati provenienti da settori diversi come la Fisica, l’Informatica, l’Ingegneria elettronica, l’Ingegneria meccanica e delle telecomunicazioni fino alla Chimica e alla Biologia da oltre 20 paesi diversi.

La conferenza, organizzata dal Laboratorio NiPS del Dipartimento di Fisica dell’Università di Perugia, ha avuto come oggetto lo studio delle microenergie. Domande come: è possibile costruire micro robot che possano funzionare trasformando in lavoro l’energia presente nell’ambiente? Come si può diminuire di un milione di volte l’energia necessaria a far funzionare un computer? Possiamo progettare telefonini le cui batterie durino un anno intero senza necessità di essere ricaricate?

La risposta a queste domande è possibile solo studiando i processi di trasformazione dell’energia a scale piccolissime (poche decine di miliardesimi di metro) dove la materia condensata presenta delle caratteristiche molto peculiari ed ancora poco conosciute. Su questa tematica l’università di Perugia, grazie al gruppo NiPS, è leader europeo e coordina ben 4 progetti finanziati dalla Commissione Europea che vedono il coinvolgimento di oltre 50 gruppi di ricerca sparsi in tutta Europa.

La conferenza è stata realizzata con il supporto dell’Office of Naval Research della marina degli Stati Uniti. La ricerca condotta presso il Dipartimento di Fisica dal gruppo NiPS, è resa possibile anche grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia che in questi anni ha più volte sostenuto queste attività con finanziamenti alla ricerca di base.

 Gammaitoni Nano energie

12 luglio

Alla dottoressa Elisa Lascaro il premio Alberto Mezzasoma, la consegna giovedì 18 luglio in Rettorato

L'Associazione "Alberto Mezzasoma" assegnerà giovedì 18 luglio 2013, alle ore 12, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena dell'Università degli Studi di Perugia, il premio annuale di laurea in memoria del dottor Alberto Mezzasoma, per lunghi anni Direttore Amministrativo dell'Ateneo perugino e prematuramente scomparso nel 1992. Il riconoscimento, destinato alla migliore tesi di laurea discussa nell'Ateneo di Perugia nell'anno 2012, sarà consegnato alla dottoressa Elisa Lascaro che ha conseguito la laurea specialistica in Ingegneria per l'ambiente e il territorio con la tesi dal titolo "Qualità sonora di aree verdi urbane: metodologia e casi di studio"; relatore il professor ingegner Francesco Asdrubali. La Commissione, nominata dal Rettore Francesco Bistoni che ne è anche membro insieme ai professori Gianfranco Cavazzoni, Gianni Bidini, Luciano Binaglia, Vito Rizzo, Fausto Elisei e Lorenzo Mezzasoma, ha ritenuto nella valutazione comparativa il lavoro della dottoressa Lascaro rigoroso nell'analisi e dotato di profili di originalità. La cerimonia di giovedì 18 luglio 2013 sarà presenziata dal Magnifico Rettore Francesco Bistoni e dal professor Gianfranco Cavazzoni, Presidente della Commissione.

 Foto Dott  Mezzasoma

12 luglio

C'è il bando del programma Erasmus Placement, offre borse per tirocini di studenti all'estero

 

L'Università degli Studi di Perugia ha indetto un avviso di selezione per titoli, prova linguistica ed eventuale colloquio, per l'attribuzione di n. 600 mensilità per il programma "LLP/Erasmus Student Placement". Consentiranno la mobilità di studenti per tirocini all'estero, nel periodo ottobre 2013 – 30 settembre 2014, presso enti ed imprese di uno dei Paesi partecipanti al programma: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria, i quattro Paesi dello Spazio Economico Europeo - Islanda, Lietchtenstein, Norvegia e Svizzera e i Paesi Candidati all'adesione (Croazia e Turchia). Il termine ultimo per la compilazione on-line delle domande di candidatura e la relativa stampa è fissato alle ore 12 del 10 settembre 2013. La domanda di candidatura dovrà essere stampata, firmata e inviata entro le ore 17 del giorno 10 settembre 2013 mediante il servizio postale o mediante fax al numero 075/585 2067, o mediante consegna diretta all'Ufficio Archivio e Protocollo dell'Ateneo nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e nei giorni di martedì e giovedì anche dalle ore 15 alle ore 17 (farà fede il timbro dell'Ufficio Archivio e Protocollo - Università degli Studi di Perugia – Piazza Università, 1 - 06123 Perugia). Il bando completo, con tutte le indicazioni per le modalità di partecipazione, è disponibile anche su internet all'indirizzo http://uri.unipg.it/candidaturaPM/BandoPlacement.aspx

 

11 luglio

Iniziative a sostegno dei ricercatori contro la fuga dei cervelli, affollato incontro a Palazzo Murena sul programma europeo People e sui bandi Marie Curie

"Il programma People punta ad aumentare il numero dei ricercatori presenti in Europa e a finanziare le loro attività in modo da rendere l'Europa più competitiva a livello mondiale. Con l'incontro odierno abbiamo voluto fornire le indicazioni necessarie per far conoscere un progetto che prevede borse di studio per attività di ricerca per periodi che vanno dai 12 ai 36 mesi". Lo ha spiegato il dottor Angelo D'Agostino dell'Agenzia per la promozione della Ricerca Europea (Apre) che, questa mattina, nell'Aula 8 di Palazzo Murena, sede centrale dell'Ateneo, ha dato vita alla giornata informativa sul programma europeo People e sui bandi Marie Curie; un'ottantina i ricercatori che hanno partecipato all'iniziativa promossa dall'area Relazioni internazionali dell'Ateneo perugino. "Il prossimo 14 agosto è prevista la scadenza dei termini per presentare le domande di ammissione – ha spiegato ancora il dottor D'Agostino – e per questo, oltre a illustrare le opportunità offerte dai bandi, sono state anche fornite le indicazioni su come strutturare una proposta di successo". Si tratta di programmi che incoraggiano i giovani ricercatori, offrono loro l'opportunità di operare a livello transnazionale, divenendo anche uno strumento per ridurre il fenomeno della "fuga dei cervelli". "People e i bandi Maria Curie si rivolgono sia a ricercatori esperti, in possesso di dottorato di ricerca, sia a ricercatori in fase iniziale con non più di 4 anni di esperienza di ricerca – ha sottolineato la professoressa Elda Gaino, Pro Rettore vicario dell'Ateneo di Perugia, delegata per le relazioni internazionali, nel portare il saluto agli intervenuti -. Si tratta di un'attività, legata al processo di internazionalizzazione dell'Università di Perugia; un'iniziativa che favorisce la mobilità dei ricercatori perugini, offrendo loro l'opportunità di esperienze all'estero, andando a rafforzare la competitività dell'Europa nel comparto della ricerca". Nel corso della mattinata sono state illustrate anche le quattro azioni Marie Curie individuali ("Intra-European Fellowships for Career Development" - IEF, "International Outgoing Fellowships for Career Development" - IOF, "International Incoming Fellowships" - IIF; "Career Reintegration Grants" – CIG) e le Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizon 2020.

 da sx Gaino e DAgostino

Angelo DAgostino r

People 1r

10 luglio

Domani a Palazzo Murena Workshop sul programma europeo People  e Focus sui bandi Marie Curie

Si terrà domani, giovedì 11 luglio 2013, nell’Aula 8 di Palazzo Murenasede centrale dell’Ateneo, una giornata informativa sul programma People: focus sugli ultimi bandi Marie Curie e il futuro delle Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizion 2020.

Un Workshop, promosso dall’area Relazioni internazionali dell’Università, che si svolgerà nella mattinata di giovedì, a cura di Angelo D’Agostino, dell’Agenzia per la promozione della Ricerca Europea.

In apertura sarà presentato il programma People, comprese le strutture e le regole di partecipazione. Il dottor D’Agostino illustrerà inoltre le quattro azioni Marie Curie individuali.

"Intra-European Fellowships for Career Development" (IEF) L’azione finanzia la formazione continua e lo sviluppo alla carriera di ricercatori esperti che intendano essere mobili in Europa (Stato Membro e/o Paese Associato), attraverso borse di ricerca individuali, transnazionali e intraeuropee, per un periodo che va dai 12 mesi fino ai 24 mesi.

"International Outgoing Fellowships for Career Development" (IOF) L’azione mira a rinforzare la dimensione internazionale della carriera dei ricercatori esperti europei e di Paesi Terzi (ma che risiedano ad almeno 5 anni in Europa) offrendo loro l'opportunità di acquisire nuove conoscenze in un Paese Terzo, ma con l'obbligo di reinserimento in uno Stato Membro/Paese Associato. La durata massima dei progetti individuali è di 3 anni.

"International Incoming Fellowships" (IIF) L'azione mira a rafforzare l'eccellenza scientifica degli Stati Membri/Paesi Associati attraverso lo scambio di conoscenze con i migliori ricercatori provenienti da un Paese Terzo, che soddisfino la regola della mobilità, legati ad un’organizzazione ospitante stabilita in uno Stato Membro/Paese Associato.

"Career Reintegration Grants" (CIG) L’azione mira ad assistere i ricercatori esperti nella fase di (re)integrazione nella carriera di ricerca (in uno degli Stati Membri/Paese Associati, incluso il proprio paese di provenienza) dopo un'esperienza di mobilità trans-nazionale.

Nella seconda parte della mattinata si parlerà di come strutturare una proposta di successo, con la compilazione dei relativi modelli del progetto. Inoltre, saranno forniti ragguagli sul processo di valutazione per costruire una proposta di successo e analisi delle principali criticità presenti nelle proposte progettuali.

Infine, si parlerà del futuro delle Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizon 2020.

10 luglio

L'attività del gruppo di ricerca del professor Roselli a "Speciale Università". Verranno presentati anche il volume di Budelli sull'immigrazione e il progetto "Blind" della professoressa Ughi

Giovedì 11 luglio 2013, alle ore 21.30, andrà in onda su Tef Channel, la trasmissione dedicata all'Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano. Nella prima parte verrà illustrata l'attività del gruppo di ricerca del professor Luca Roselli, del Dipartimento di Ingegneria elettronica e dell'informazione, con la presenza in studio degli ingegneri Chiara Mariotti e Marco Virili. Nel corso della puntata sarà inoltre presentato il volume di Simone Budelli, "Immigrazione: salute, sicurezza, sussidiarietà" e il progetto "Blind" della professoressa Emanuela Ughi. La puntata sarà replicata martedì 16 luglio 2013, alle ore 12.30.

 

9 luglio

Rettore e Prorettore incontrano gli studenti Erasmus in partenza per altri atenei europei nell’a.a. 2013/2014  

Sono 430 gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia che parteciperanno al programma Erasmus a fini di studio, nell’anno accademico 2013/2014, iscritti a tutte le Facoltà dell’Ateneo. Numerosi studenti hanno preso parte all’incontro, svoltosi nell’Aula Magna dell’Ateneo, lunedì 8 luglio, nel corso del quale sono state comunicate importanti informazioni sul programma Erasmus per il prossimo anno.

L’evento è stato aperto dal Magnifico Rettore, Prof. Francesco Bistoni, che ha rivolto agli studenti un caloroso saluto, compiacendosi della loro adesione al programma di mobilità Erasmus, considerato non solo un momento del loro iter universitario, ma anche un’occasione per imparare a convivere con culture diverse.

“E’ un’esperienza molto importante – ha detto il Prof. Bistoni - per voi giovani che preparate  il vostro futuro professionale. La nostra Università è fortemente impegnata sul fronte delle relazioni internazionali, non tanto per ragioni di prestigio, quanto piuttosto con l’intento di portare i nostri studenti a vivere esperienze di studio e di ricerca in altri atenei europei. Vorremmo, anzi, che fossero sempre di più gli universitari che, attraverso queste iniziative, scegliessero di esercitarsi in una o anche due lingue straniere e di cogliere l’opportunità per vivere all’estero per la prima volta in maniera indipendente.”

All’incontro era presente il Pro Rettore, Professoressa Elda Gaino, Delegato per le Relazioni Internazionali, che ha smentito tutte le notizie circa il tramonto del progetto Erasmus. Infatti, nel 2014-2020 tale opportunità è destinata a consolidarsi e a svilupparsi, poiché sarà estesa anche a tutti i paesi extra-europei, con la denominazione “Erasmus for All”.

Per quanto riguarda il nostro Ateneo, anche quest’anno, la nazione che riceverà il maggior numero di studenti Erasmus è la Spagna, con 158 universitari perugini. Seguono la Francia, con 49 studenti, il Regno Unito (35) e la Polonia (33). La Facoltà dell’Università di Perugia con il maggior numero di studenti Erasmus è Medicina e Chirurgia (75), seguita da Lettere e Filosofia (70) e da Giurisprudenza (58).

Dei 430 studenti in partenza nel prossimo anno accademico, 148 hanno scelto di effettuare il periodo di mobilità nel primo semestre, 173 nel secondo e 109 di trascorrere un intero anno accademico in un ateneo europeo.  

Incontro Erasmus da Gaino Bistoni 2r

Incontro Erasmus 1r 

9 luglio

Prima Conferenza internazionale sulle Nano Energie Perugia, 10 – 12 luglio 2013

Prenderà il via domani a Perugia la prima conferenza internazionale dedicata al tema delle nano energie (www.nanoenergy2013.eu).

E’ un evento unico nel suo genere che si propone di mettere insieme scienziati provenienti da tutto il mondo di settori diversi (Fisica, Informatica, Ingegneria elettronica, meccanica e delle telecomunicazioni oltre alla Chimica e alla Biologia) allo scopo di studiare i fenomeni di trasformazione dell’energia a scale nanometriche.

Il chairman della conferenza è il prof. Luca Gammaitoni, del Laboratorio NiPS del Dipartimento di Fisica dell’Università di Perugia.

Gli scienziati, un centinaio, provengono da più di 20 paesi e cercheranno di fornire risposte a domande come: è possibile costruire micro robot che possano funzionare trasformando in lavoro l’energia presente nell’ambiente? Come si può diminuire di un milione di volte l’energia necessaria a far funzionare un computer? Possiamo progettare telefonini le cui batterie durino un anno intero senza necessità di essere ricaricate?

La risposta a queste domande è possibile solo studiando i processi di trasformazione dell’energia a scale piccolissime (poche decine di miliardesimi di metro), dove la materia condensata presenta delle caratteristiche molto peculiari ed ancora poco conosciute.

Su questa tematica l’Università di Perugia, grazie al gruppo NiPS, è leader europeo e coordina ben 4 progetti finanziati dalla Commissione Europea che vedono il coinvolgimento di oltre 50 gruppi di ricerca sparsi in tutta Europa.

Alla conferenza prendono parte studiosi provenienti da tutto il mondo, compresi Giappone e Stati Uniti d’America,  paesi che guidano oggi la ricerca energetica.

La conferenza di Perugia, che si svolgerà all’Hotel Giò da mercoledì 10 a venerdì 12 luglio, è realizzata con il supporto dell’Office of Naval Research della marina degli Stati Uniti. La ricerca, condotta dal gruppo NiPS presso il Dipartimento di Fisica, è resa possibile anche grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che in questi anni ha più volte sostenuto queste attività con finanziamenti alla ricerca di base.

8 luglio

Corso di preparazione per i concorsi di ammissione ai Corsi della Facoltà di Medicina e Chirurgia A.A. 2013/2014

La Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia organizza un Corso di preparazione  per gli studenti che intendano partecipare ai concorsi per l'ammissione ai Corsi di Laurea a numero programmato della Facoltà di Medicina e Chirurgia nell'A.A. 2013/14.

Il Corso si svolgerà dal 15 Luglio al 30 Agosto 2013, dalle ore 09.00 alle ore 13.00. La relativa  iscrizione deve essere presentata entro le ore 13.00 del 12 Luglio 2013, secondo le indicazioni riportate nella domanda di iscrizione al Corso.

Tutte le informazioni relative al Corso sono accessibili sul sito www.unipg.it/studenti.

8 luglio

Studenti da tutto il mondo a Perugia a scuola di microenergia, partita la IV edizione della scuola estiva internazionale organizzata dal Laboratorio NiPS dell'Ateneo perugino

Ha preso il via questa mattina la IV edizione della "NiPS Summer School", la scuola post-universitaria estiva internazionale che vede la partecipazione di studenti provenienti da tutto il mondo; è organizzata dal laboratorio NiPS (Noise in Physical Systems, acronimo per 'rumore nei sistemi fisici') del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Perugia. I lavori si svolgono all' Hotel Giò e si concluderanno mercoledì 10 luglio 2013. La scuola è diretta dal professor Luca Gammaitoni della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali di Perugia e vede la partecipazione di docenti provenienti da Germania, Olanda, Spagna, Portogallo, Regno Unito e Stati Uniti oltre che di docenti italiani. "Vi prendono parte studenti di dottorato e giovani ricercatori post-doc che intendano ampliare le conoscenze sul tema delle micro energie – spiega il professor Gammaitoni -; un tema che sta assumendo un'importanza crescente per le numerose applicazioni di tipo tecnologico nei settori della sensoristica elettronica, della progettazione e costruzione di computer e nell'industria delle energie rinnovabili". Tra le tematiche affrontate durante i tre giorni di scuola c'è l'introduzione alle tecniche di "energy harvesting", le basi della teoria dell'Informazione sia classica che quantistica, l'impiego di sistemi per la conversione termoelettrica e fotoelettrica. Particolarmente attese la lezione sul ruolo del rumore (energia disordinata) nei processi cerebrali, tenuta dal professor Dante Chialvo della Northwestern University di Chicago e quella sui processi di trasformazione del calore in energia elettrica del professor Douglas Paul che occupa la cattedra che fu di James Watt all'Università di Glasgow. Il programma completo è disponibile all'indirizzo internet www.nipslab.org/summerschool2013

 5 luglio

Giornata informativa sul programma europeo People          

Perugia, Giovedì 11 luglio 2013

Giornata informativa, giovedì 11 luglio 2013,  sul programma People: focus sugli ultimi bandi Marie Curie e il futuro delle Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizion 2020.

Un Workshop, promosso dall’area Relazioni internazionali dell’Ateneo, che si svolgerà a Palazzo Murena nella mattinata di giovedì 11 luglio, a cura di Angelo D’Agostino, dell’Agenzia per la promozione della Ricerca Europea.

In apertura sarà presentato il programma People, comprese le strutture e le regole di partecipazione. Il dottor D’Agostino, successivamente, illustrerà le quattro azioni Marie Curie individuali:  "Intra-European Fellowships for Career Development" (IEF),  "International Outgoing Fellowships for Career Development" (IOF), "International Incoming Fellowships" (IIF) e  "Career Reintegration Grants" (CIG).

Nella seconda parte della mattinata sarà illustrata la modalità di come strutturare una proposta di successo, con la compilazione dei relativi modelli del progetto. Inoltre, saranno forniti cenni sul processo di valutazione per costruire una proposta di successo e analisi delle principali criticità presenti nelle proposte progettuali.

Infine, si parlerà del futuro delle Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizon 2020.

4 luglio

Lugliorienta 2013 - Sei incontri in quattro giorni

L’Ufficio Orientamento dell’Università ha definito il calendario degli incontri per le aspiranti matricole che sono interessate ad iscriversi all’Università. Gli appuntamenti sono stati divisi in due fasi: quella tradizionale di Settembre e un ciclo anticipato a Luglio per consentire ai giovani che intendano iscriversi ai corsi di laurea che prevedono test di ingresso di potersi preparare adeguatamente.

Il ciclo anticipato inizierà il 22 per concludersi il 25 luglio e riguarderà l’area umanistica, quella medico sanitaria e ingegneria.

Il primo appuntamento, lunedì 22 luglio alle ore 10,00 è nella facoltà di Lettere e Filosofia per il corso di laurea in Lingue e culture straniere; alle 15,30 dello stesso giorno è in programma l’incontro alla facoltà di Medicina e chirurgia per l’area medico-sanitaria. Martedì 23 luglio alle 10,00 l’appuntamento è alla Facoltà di Scienze della Formazione per i corsi di laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali e di Scienze della formazione primaria. Di pomeriggio alle 15,30 si svolgerà l’incontro alla Facoltà di Ingegneria.

Mercoledì 24 luglio alle 10,00 gli studenti saranno accolti nella Facoltà di Farmacia.

Giovedì 25 luglio, ultimo incontro della serie è previsto alle 10,00 nella Facoltà di Giurisprudenza.

L’Ufficio Orientamento fa sapere, inoltre, che i giovani interessati ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico di Medicina Veterinaria e alla laurea triennale di Produzioni animali possono telefonare al numero 075.5857607 per concordare un incontro con i docenti.

            Si ricorda che per partecipare ad uno degli incontri

            programmati e per avere  informazioni sul luogo

            dell’incontro i giovani interessati sono tenuti a

           comunicare la propria adesione all’Ufficio Orientamento

            universitario  (tel. e fax 075.5737542 e e-mail:

            orienta@unipg.it ).   

3 luglio

Le associazioni studentesche dell’Ateneo illustreranno le loro attività, domani sera a “Speciale Università”. La prof. Daverio presenterà il lavoro in atto nel Laboratorio Leba

Giovedì  4 luglio 2013, alle ore 21.30, andrà in onda su Tef Channel, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte il programma metterà a fuoco le attività delle Associazioni universitarie con la presenza in studio di alcuni rappresentanti di Udu, Student's Office Universitas, Siamo Ateneo, Alleanza Universitaria.

Nella seconda parte la prof. Silvana Diverio illustrerà le attività in corso del laboratorio Leba, Etologia e Benessere Animale del dipartimento  di Scienze Biopatologiche e igiene delle produzioni animali e alimentari, Facoltà di Medicina Veterinaria.

La puntata sarà replicata martedì 9 luglio 2013, alle ore 12.30.

2 luglio

Workshop sul programma europeo People

Perugia, Giovedì 11 luglio 2013

Giovedì 11 luglio 2013a Palazzo Murena, sede centrale dell’Università degli Studi di Perugia, si terrà una giornata informativa sul programma People: focus sugli ultimi bandi Marie Curie e il futuro delle Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizion 2020.

Si tratta di un Workshop, promosso dall’area Relazioni internazionali dell’Ateneo, che si svolgerà nella mattinata di giovedì 11 luglio, a cura di Angelo D’Agostino, dell’Agenzia per la promozione della Ricerca Europea.

In apertura sarà presentato il programma People, comprese le strutture e le regole di partecipazione. Il dottor D’Agostino, successivamente, illustrerà le quattro azioni Marie Curie individuali:  

"Intra-European Fellowships for Career Development" (IEF)

L’azione finanzia la formazione continua e lo sviluppo alla carriera di ricercatori esperti che intendano essere mobili in Europa (Stato Membro e/o Paese Associato), attraverso borse di ricerca individuali, transnazionali e intraeuropee, per un periodo che va dai 12 mesi fino ai 24 mesi.

"International Outgoing Fellowships for Career Development" (IOF)

L’azione mira a rinforzare la dimensione internazionale della carriera dei ricercatori esperti europei e di Paesi Terzi (ma che risiedano ad almeno 5 anni in Europa) offrendo loro l'opportunità di acquisire nuove conoscenze in un Paese Terzo, ma con l'obbligo di reinserimento in uno Stato Membro/Paese Associato. La durata massima dei progetti individuali è di 3 anni.

"International Incoming Fellowships" (IIF)

L'azione mira a rafforzare l'eccellenza scientifica degli Stati Membri/Paesi Associati attraverso lo scambio di conoscenze con i migliori ricercatori provenienti da un Paese Terzo, che soddisfino la regola della mobilità, legati ad un’organizzazione ospitante stabilita in uno Stato Membro/Paese Associato.

"Career Reintegration Grants" (CIG)

L’azione mira ad assistere i ricercatori esperti nella fase di (re)integrazione nella carriera di ricerca (in uno degli Stati Membri/Paese Associati, incluso il proprio paese di provenienza) dopo un'esperienza di mobilità trans-nazionale.

Nella seconda parte della mattinata sarà illustrata la modalità di come strutturare una proposta di successo, con la compilazione dei relativi modelli del progetto. Inoltre, saranno forniti cenni sul processo di valutazione per costruire una proposta di successo e analisi delle principali criticità presenti nelle proposte progettuali.

Infine, si parlerà del futuro delle Marie Sklodowska – Curie Actions (MSCA) in Horizon 2020.

2 luglio

Come tutelare la salute con ridotte risorse finanziarie. La soluzione proposta in un volume dal prof. Simone Budelli docente di diritto pubblico dell’Ateneo di Perugia

Come riuscire a garantire alti livelli qualitativi e quantitativi, ancorché diversificati, di tutela del diritto alla salute, nell’attuale nuova società pluridentitaria, a fronte ad una drastica riduzione delle risorse pubbliche?

La questione affrontata nel recente volume di Simone Budelli, docente di Diritto Pubblico presso la Facoltà di Economia dell’Università di Perugia, intitolato “Immigrazione: salute, sicurezza, sussidiarietà”, pubblicato per i tipi di Giappichelli (Torino), propone, fra l’altro, di utilizzare con maggiore incisività il principio della sussidiarietà orizzontale, così come riconosciuto anche dall’art.118, dopo la modifica del Titolo V, della Costituzione. 

 

Il volume, che è stato recentemente presentato in un seminario di studi a Roma, presso la Camera dei Deputati, spazia tra sociologia e filosofia, storia e antropologia, per tracciare un quadro complessivo dei problemi che – secondo l’autore - devono costituire non solo un motivo per semplicemente tagliare e razionalizzare, ma soprattutto una occasione per sperimentare nuove soluzioni organizzative nello scottante ambito del diritto alla salute pubblica. Da più parti, infatti, si sollecita la necessità di un modello di sanità nuovo. Anche l’autorevole rivista medica Lancet si è recentemente occupata del tema della salute in Europa evidenziando con alcuni saggi interdisciplinari come l’insicurezza, la diseguaglianza e l’irrazionalità del capitalismo post-industriale globalizzato, determinino (nonostante la rapida circolazione delle informazioni, i progressi medico-scientifici, il culto del corpo) un deterioramento della stato di salute dei cittadini europei.

 

“Nella attuale società multietnica, attanagliata com’è da una crisi economica senza precedenti, - dichiara il giuspubblicista umbro - il diritto alla salute, che anche la Costituzione italiana dichiara di voler assicurare nella sua accezione più ampia a tutti - cittadini e non -, appare in tutta la sua problematicità. In una società caratterizzata da forti flussi immigratori è doveroso, oltre che opportuno, approfondire temi quali la salute, la sicurezza e la sussidiarietà, per fornire spunti e ipotesi di soluzioni a fenomeni che, se sottovalutati, rischiano di porre in crisi la coesione sociale della nostra democrazia.”

 

 Budelli Simone   Simone Budelli


Torna su
×