Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

31 ottobre 

Il Decano dell'Università degli Studi di Perugia, prof. Giuseppe Abbritti, oggi, giovedì 31 ottobre 2013, ha firmato il Decreto con cui è stato proclamato definitivamente eletto il prof. Franco Moriconi alla carica di Rettore dell'Ateneo per il sessessenio accademico 2013-2019.
Moriconi entrarà nel pieno delle nuove funzioni di Rettore alla pubblicazione del Decreto ministeriale di nomina del Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, dall'anno accademico 2013/2014 al 2018/2019, a firma del Ministro dell'Istruzione, Università, Ricerca.
 
Allegato il comunicato del Decano 

COMUNICATO STAMPA
Perugia, 31 ottobre 2013

Il Prof. Giuseppe Abbritti, Decano dell’Università degli Studi di Perugia, rende noto che con proprio Decreto n. 10 del 31 ottobre 2013, è stato proclamato definitivamente eletto alla carica di
Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, per il sessennio accademico 2013/2014-2018/2019, il Prof. FRANCO MORICONI, Professore di I Fascia - SSD VET/09 “Clinica Chirurgica Veterinaria” – di questo Ateneo.

31 ottobre

L’Aula Magna riempita dagli studenti europei per l’ERASMUS WELCOME DAY 2013-2014

Molti degli oltre 400 studenti Erasmus, in arrivo da tutta Europa nell’Ateneo di Perugia, hanno partecipato stamani all’ ”Erasmus Welcome Day” 2013-2014.

La manifestazione è stata organizzata nell’Aula Magna dell’Università per dare il benvenuto agli universitari ospiti e avviarli alla permanenza a Perugia. L’incontro è stato presieduto dal Magnifico Rettore Francesco Bistoni, e coordinato da Elda Gaino, Pro-Rettore e delegato per le Relazioni Internazionali. E’ intervenuto, inoltre, Maurizio Oliviero, Ambasciatore Erasmus e  amministratore unico A.Di.S.U. Il Sindaco di Perugia Wladimiro Boccali, assente per impegni istituzionali, ha inviato un messaggio di saluto che è stato letto dalla professoressa Gaino.

Quella di oggi è stata l’ultima cerimonia ufficiale in cui Bistoni e Gaino hanno partecipato in qualità rispettivamente di Rettore e Pro Rettore. Entrambi, infatti, dal 1° novembre 2013 vanno in pensione. “Non avrei potuto scegliere un palcoscenico migliore di questo – ha detto il Rettore - per congedarmi dall’Ateneo, avendo davanti così tanti giovani in una manifestazione dedicata all’attività internazionale che mi ha visto fortemente impegnato su questo fronte, grazie anche alla preziosa attività svolta in questi anni dalla professoressa Gaino”.  Bistoni ricordando le origini medievali dell’Università di Perugia, risalenti al 1308, ha evidenziato  l’attività internazionale svolta dall’antico Studium con le altre università europee, anche nei secoli successivi. Oggi che riprendono vigore le tradizioni delle origini, compresi i rapporti internazionali tra atenei, il Rettore ha formulato agli studenti Erasmus l’augurio di poter studiare con il massimo profitto nell’Università di Perugia, godendosi anche le bellezze della città, accogliente con gli ospiti.

La giornata è stata aperta dal concerto del Coro dell’Ateneo, diretto da Marta Alunni Pini, che si è esibito in una serie di piacevoli e applauditi brani musicali e concludendo con il tradizionale inno internazionale universitario “Gaudeamus Igitur”.  A chiudere la manifestazione in Aula Magna è stata la professoressa Gaino che, insieme ad alcuni dati, ha annunciato che l’Ateneo di Perugia è l’unica Università italiana che è abilitata all’Erasmus Mundo per i rapporti con studenti verso e dai  Paesi dell’America Latina. “E’ una prerogativa - ha detto il Pro Rettore – che abbiamo conquistato intessendo una fitta rete di relazioni internazionali, grazie alle quali manteniamo in costante crescita il numero di studenti che partecipano ai programmi Erasmus. Dal prossimo anno accademico questo programma sarà ampliato ed arricchito di contenuti verso Paesi al di fuori della UE e per studenti neolaureati”.

Degli oltre 400 studenti in arrivo, il 52 per cento proviene dalla Spagna, il 10% dalla Polonia e il 5% dalla Germania. In forte aumento la presenza di studenti provenienti dalla Turchia, che ha raggiunto la quota dell’8 per cento. La Facoltà più frequentata è Medicina e Chirurgia con il 21% degli studenti Erasmus, seguita da Lettere e filosofia (12%), Economia (11%) e Scienze politiche  (9 %). Il 45% degli studenti ha scelto come periodo di studio un anno accademico, il 34% il primo semestre e il 21% il secondo semestre.

Nel primo pomeriggio gli studenti Eramus, accompagnati da una guida, hanno effettuato la prima visita guidata alla città di Perugia. 

DSC 5346

DSC 5350

DSC 5367

DSC 5379

 

 

31 ottobre

Le professoresse Romani e Grohmann alla Città della Scienza di Napoli per la giornata della ricerca di eccellenza  dell'Italia 

 

Le professoresse Luigina Romani e Ursula Grohmann, del Dipartimento di Medicina Sperimentale E Scienze Biochimiche – Sezione Microbiologia dell’Università degli Studi di Perugia, hanno partecipato all’incontro con la professoressa Helga Nowotny, presidente del Consiglio Europeo della Ricerca (ERC) che si è svolto alla Città della Scienza di Napoli.  Una giornata interamente dedicata della ricerca di eccellenza  dell'Italia che ha visto la presenza dei beneficiari  italiani dei progetti ERC quinquennali tra i quali Romani e Grohmann: la prima nel 2011, la seconda nel 2013.

Al summit erano presenti più di 150 ricercatori, tra cui circa 70 talenti emergenti o affermati, finanziati dall'ERC.

La presidente Nowotny ha sottolineato l'importanza di sostenere i giovani ricercatori per il futuro dell'Italia e dell'Europa. Considerando l'ambiente di ricerca come un fattore essenziale nelle scelte dei ricercatori, ha anche insistito sugli sforzi necessari per rafforzare l'attrattiva del Paese per gli scienziati. Questo dibattito è di grande attualità, dato che non meno del 40% dei borsisti italiani dell'ERC utilizzano la borsa fuori dell'Italia.

il Ministro italiano della Ricerca Maria Chiara Carrozza ha inviato un messaggio di saluto e di sostegno ai ricercatori presenti alla giornata di Napoli durante la quale sono stati presentati 70 progetti in tutta una serie di campi di ricerca, dalla fisica delle particelle, alle nanotecnologie e neuroscienze alla filosofia, economia o linguistica  e un opuscolo centrato sui progetti dei relatori.

31 ottobre

Al professor Adriano Ciani la Laurea ‘honoris causa’ in Ingegneriadall’Università Agricola  e Medicina Veterinaria – UAMV di Iasi. Ha tenuto òla ‘lectio magistralis’ sulla “Green economy”

Adriano Ciani, professore ordinario della Facoltà di Agraria dell’Ateneo di Perugia, si è recato a Iasi, in Romania, dove ha ricevuto la laurea Honoris Causa in Ingegneria Economica per l’Agricoltura dall’Università Agricola  e Medicina Veterinaria – UAMV “ Ion Ionescu de la Brad”.

E’stato il Rettore Vasile Vintu, nel corso di una cerimonia coordinata dal Presidente del Senato Accademico prof. Gerard Gitareanu, a consegnare il prestigioso riconoscimento al docente perugino alla presenza di autorità accademiche e cittadine e della corrispondente consolare dottoressa Irina Dabija, dell’Ambasciata italiana in Romania.

Nel corso della cerimonia, il professor Ciani ha tenuto una ‘lectio magistralis’ su “Green economy e sviluppo rurale sostenibile: le sfide per il XXI secolo’.

Il riconoscimento, assegnato al docente perugino per i suoi meriti scientifici, è di particolare prestigio in quanto proviene dall’Università romena che, nel 2012, ha celebrato i 100 anni della Fondazione ed è uno dei tre atenei di Iasi, città universitaria con oltre cinquantamila studenti, di cui 5.000 iscritti all’UAMV.

Ciani, oltre 20 anni fa, nel 1991, iniziò un’intensa collaborazione fra l’Università di Perugia e l’Ateneo romeno che continua ancora oggi nei settori agricolo, ambientale, zootecnico e veterinario; la collaborazione, oltre a studi e ricerche, prevede scambi tra studenti e docenti dei due atenei.  

Ciani 2r

Ciani r

30 ottobre

Intervista al nuovo Rettore prof. Franco Moriconi  e “Erasmus Welcom Day” per l’a.a. 2013-2014, a  “Speciale Università”

Giovedì  31 ottobre 2013, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano.

La puntata verrà aperta dall’intervista al nuovo Rettore prof. Franco Moriconi, eletto nella votazione di ballottaggio una settimana fa, che sarà in studio per rispondere alle domande sulla nuova gestione dell’Ateneo ormai imminente, che prenderà il via a novembre, a seguito della proclamazione ufficiale.

La seconda parte della trasmissione sarà dedicata con un servizio esterno all’evento “Erasmus Welcom day” per l'anno accademico 2013/2014, in programma nella mattinata di giovedì 31 ottobre.

La puntata sarà replicata martedì 5 novembre 2013, alle ore 12.30.

30 ottobre

”Erasmus Welcome Day” domani, giovedì 31 ottobre, nell’Aula Magna dell’Ateneo, alle 11

Porte aperte dell’Ateneo di Perugia domani, giovedì 31 ottobre 2013,  per accogliere gli studenti Erasmus provenienti dalle università degli altri Paesi dell’Unione Europea.

Il programma della giornata prenderà il via alle ore 11, nell’Aula Magna della sede centrale dell’Università. Dopo il benvenuto musicale del Coro dell’Ateneo di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini, il Magnifico Rettore Francesco Bistoni porgerà il saluto dell’Università agli studenti e ai docenti provenienti da altri atenei; successivamente interverranno Maurizio Oliviero, amministratore unico A.Di.S.U.,  Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, e Elda Gaino, Pro-Rettore e delegato per le Relazioni Internazionali.

Nel corso della manifestazione, gli studenti “Incoming”, giunti a Perugia nell’ambito del progetto che consente periodi di studio in atenei stranieri, incontreranno i delegati Erasmus, i docenti coordinatori degli scambi, alcuni studenti italiani che hanno usufruito di una borsa di mobilità internazionale e lo staff dell’Area Relazioni Internazionali.

L’iniziativa, che vuole essere un’occasione di benvenuto e di scambio di esperienze e informazioni utili per usufruire al meglio delle opportunità offerte da Erasmus, prevede alle 14.30 una visita guidata alla città di Perugia.

29 ottobre

Il Simposio internazionale di Bucarest apre nuove prospettive di collaborazione tra la multinazionale Synevo e l’Ateneo di Perugia

Il 25 ottobre in Romania, al Novotel di Bucarest ,si è tenuta la terza edizione del Simposio Synevovet sulla Medicina Veterinaria.
L’incontro, al quale hanno partecipato trecento medici veterinari rumeni tra liberi professionisti e laureati coinvolti in altre attività di ordine scientifico, è stato organizzato dalla Synevo, azienda multinazionale di indagini e analisi di laboratorio per la medicina umana, che ha recentemente creato la Synevovet con servizi rivolti prevalentemente al mondo della diagnostica medico veterinaria.

Tra i principali relatori del simposio il prof. Leonardo Leonardi, dell'Università degli Studi di Perugia, che ha illustrato la parte relativa all'approccio eziopatologico, diagnostico e prognostico dei tumori mammari e dei tessuti molli degli animali domestici.

All’incontro sono intervenuti altri relatori europei tra cui il dottor  Gunter Schwarz della Tierklinik Hollabrun - Austria, e il dottor Simon Tappin dell'Università di Nottingham, i quali hanno trattato diverse tematiche relative a malattie infettive e metaboliche di alcune specie animali.

Il dibattito, che è stato quanto mai interessante e molto partecipato su tutte le problematiche illustrate in sede congressuale, ha evidenziato potenziali opportunità che potrebbero nascere in seguito a futuri rapporti di collaborazione scientifica tra l’Università degli Studi di Perugia, in particolare tra i corsi di laurea e i laboratori della Facoltà di Medicina Veterinaria, e questa importante istituzione privata di diagnostica e di ricerca quale è Synevovet.

Leonardo Leonardi OK

Prof. Leonardo Leonardi

28 ottobre

Firmati accordi di interscambio scientifico ed economico con l’Universidad Nacional de Guinea Ecuatorial (Unge)

Nuove prospettive di cooperazione internazionale si aprono all’orizzonte dell’Università degli Studi di Perugia che, stamani, ha stipulato un duplice accordo di collaborazione scientifica con l’Universidad Nacional de Guinea Ecuatorial (Unge). Un’intesa che coinvolge direttamente i due atenei, con l’avallo della Presidenza dello Stato Africano e con la sponsorizzazione del Gruppo Piccini di Perugia.

A Palazzo Murena, sede del Rettorato, sono intervenuti il Magnifico Rettore Francesco Bistoni, e il Pro Rettore Elda Gaino, il Rettore dell’Universidad Nacional  de Guinea Ecuatorial  Carlos Nze Nsuga, l’Ambasciatore a Roma Cecilia Obono Ndong e il Console Santiago Medang, il presidente del Gruppo Piccini Makkonen Asmaron. Alla cerimonia erano presenti alcuni presidi di facoltà e nuovi direttori dei dipartimenti, a sottolineare l’interesse di tutto l’ateneo per i prevedibili sviluppi dell’intesa.

Gli accordi, infatti, prevedono di facilitare la cooperazione interuniversitaria nei campi della ricerca e della didattica, sia per i corsi di laurea e post laurea, nonché promuovere le relazioni internazionali al fine di conseguire più alti livelli di internazionalizzazione di entrambe le istituzioni.

Nell’accordo, firmato dai due rettori, gli atenei si impegnano a favorire lo sviluppo e l’interscambio di pubblicazioni, lo scambio tra docenti in attività didattica e di ricerca.

Il secondo accordo, finalizzato a sostenere lo sviluppo sostenibile della Guinea Equatoriale, è stato sottoscritto dal Rettore Bistoni per l’Università di Perugia, dal Presidente del Consiglio di amministrazione del Gruppo Piccini, Makonnen Asmaron, e dal dottor Angelo Manzoni, in rappresentanza del prof. Andrea Crisanti, amministratore delegato del Polo di ricerca Genomica, Genetica e Biologia.

Grazie all’impegno dello sponsor ‘Gruppo Piccini’ sarà possibile attivare dieci borse di studio per universitari guineani nell’Ateneo di Perugia: cinque per corsi di studio nell’ambito di agraria e cinque in corsi di Medicina. Inoltre, il polo ricerca Genomica metterà a disposizione gli studi e le sperimentazioni già da tempo avviate con successo per contrastare la malaria, ancora presente nella Guinea Equatoriale.

Considerato che il Paese africano sta vivendo una fase di straordinario sviluppo economico l’accordo avrà rilevanza, oltre che per promuovere corsi di formazione professionale (si prevedono altre venti borse, 10 presso la scuola edile di Perugia e 10 nel settore della ceramica artistica di Deruta), anche per incentivare l’interscambio commerciale e tecnologico. In particolare, si intende incentivare lo scambio di tecnologie ed expertise per migliorare le performance aziendali delle imprese della Guinea, i loro processi di lavorazione e di sviluppo; inoltre, organizzare meeting ed occasioni di incontro tra imprenditori dell’Umbria e quelli della Guinea con lo scopo di favorire scambi di esperienze e definire possibili forme di collaborazione.  

A questo riguardo il Rettore Bistoni ha evidenziato l’interesse dell’Ateneo perugino a sviluppare la cooperazione internazionale, soprattutto mediante accordi che possano favorire e valorizzare l’attività di ricerca svolta da centri d’eccellenza come il Polo Genomica. “E’ importante – ha concluso Bistoni – che il nostro Ateneo possa continuare a crescere nel processo di internazionalizzazione coinvolgendo tutte le aree scientifiche”.

Il Rettore Carlos Nze Nsugaha ricordato l’interesse del suo Paese, oltre che della sua università, a stringere rapporti con atenei italiani e con quello di Perugia in particolare al fine di sviluppare rapporti di interscambio scientifico e culturale e per individuare efficaci soluzioni di  contrasto alla malaria.

DSC 5238

DSC 5241

DSC 5245

DSC 5294

DSC 5305

28 ottobre

Erasmus Welcome Day, giovedì 31 ottobre 2013, ore 11, in Aula Magna

L’Università degli Studi di Perugia ha organizzato l’incontro annuale Erasmus Welcome Day:  giovedì 31 ottobre 2013, nell’Aula Magna di Palazzo Murena, sede centrale dell’Ateneo.

Nel corso della manifestazione, gli studenti “Incoming”, giunti a Perugia nell’ambito del progetto che consente periodi di studio in atenei stranieri legalmente riconosciuti dalla propria università, incontreranno i delegati Erasmus, i docenti coordinatori degli scambi, alcuni studenti italiani che hanno usufruito di una borsa di mobilità internazionale e lo staff dell’Area Relazioni Internazionali. L’iniziativa vuole essere un’occasione di benvenuto, ma anche di scambio di esperienze e informazioni utili per usufruire al meglio le opportunità offerte da Erasmus.

L’incontro sarà aperto, alle ore 11, dal benvenuto musicale del Coro dell’Ateneo di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini.

Seguiranno il saluto del Magnifico Rettore, Francesco Bistoni e gli interventi di Maurizio Oliviero, amministratore unico A.Di.S.U.,  Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, e di Elda Gaino, Pro-Rettore e Delegato per le Relazioni Internazionali.

Alle 14.30 è programmata una visita guidata alla città di Perugia. 

25 ottobre

Accordo di cooperazione internazionale fra l’ Ateneo di Perugia e l’Università Nazionale della Guinea Equatoriale. La firma lunedì 28 ottobre 2013, alle ore 10.30, in Rettorato

A Palazzo Murena, sede del Rettorato, lunedì 28 ottobre 2013, alle ore 10.30, verrà sottoscritto un protocollo d’intesa fra l’Università degli Studi di Perugia e l’Universidad Nacional  de Guinea Ecuatorial (Unge)Interverranno i Rettori dei due Atenei, Francesco Bistoni e Carlos Nze Nsuga, l’Ambasciatore della Guinea Equatoriale in Italia  accompagnato dal Console. Per l’Università di Perugia saranno presenti la professoressa Elda Gaino, Pro-Rettore vicario e delegato per i rapporti internazionali, Antonio Pieretti, professore emerito, i Presidi e i nuovi Direttori dei Dipartimenti. E’ il  primo passo concreto per un’attività di collaborazione scientifica e di scambio di studiosi fra l’Ateneo di Perugia e il Paese dell’Africa centrale.

25 ottobre

La dottoressa Diletta Paoletti ospite della trasmissione "LegaliTAG" in onda lunedì 28 ottobre  alle ore 11 sul canale 146 del digitale terrestre, 806 di Sky

Il progetto di comunicazione europea "Finestra sull'Europa" (FISE), coordinato dalla dottoressa Diletta Paoletti, nasce nell’Università degli Studi di Perugia da un'idea del professor Fabio Raspadori e coinvolge altri Atenei italiani. Rappresenta un percorso innovativo e sperimentale volto a comunicare e spiegare le attività dell'Unione Europea attraverso redazioni composte da studenti universitari.

La dottoressa Paoletti sarà intervistata nella trasmissione "LegaliTAG" a cura di Rai Scuola e andrà in onda lunedì 28 ottobre alle ore 11 sul canale 146 del digitale terrestre, 806 di Sky (o in streaming dal sito http://www.raiscuola.rai.it), con replica ogni 4 ore.

Affiancati da giornalisti professionisti e da docenti competenti in materia, gli studenti che partecipano al Progetto scrivono d'Europa, raccontando l'attività legislativa e l'azione dell'Unione Europea, ma anche affrontando i grandi temi del processo di integrazione. Gli articoli vanno a comporre inserti di approfondimento pubblicati dalle testate locali a più ampia diffusione nei territori di riferimento delle Università coinvolte. L'obiettivo è duplice: da una parte formare buoni operatori della comunicazione europea, in possesso delle competenze teoriche e tecniche necessarie ad una efficace azione comunicativa; dall'altra informare, offrendo un servizio di informazione al pubblico, vario ed eterogeneo, della stampa locale.

Il tutto con un obiettivo preciso: avvicinare Bruxelles agli interessi dei cittadini italiani, stimolando partecipazione e forme di cittadinanza europea attiva. 

 Diletta Paoletti ok

24 ottobre 

Franco Moriconi è il nuovo Rettore dell’Ateneo di Perugia, supera, al ballottaggio, Maurizio Oliviero

Il prof. Franco Moriconi  è il nuovo Rettore dell’Università degli studi di Perugia per il sessennio accademico 2013-2019.

Questo l’esito della votazione di ballottaggio che si è svolta oggi, giovedì 24 ottobre 2013,  nella sfida con l’altro candidato prof. Maurizio Oliviero.

Franco Moriconi èprofessore ordinario di Clinica Chirurgica Veterinaria e Preside dal 205 della Facoltà di Medicina Veterinaria.

Maurizio Oliviero,  professore ordinario di Diritto Pubblico comparato della Facoltà di Giurisprudenza e  amministratore unico dell’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Umbria (nel 2007).

Franco Moriconi ha ottenuto 682,230 voti ponderati e Maurizio Olivero 562,390.

Questi i risultati:

Aventi diritto al voto in totale:  2.488.

HANNO VOTATO: 2.289 (docenti e studenti 1183 (90,86%) + pers.T.A. 1.006 (84,82%)

VOTI VALIDI: 1.244,620 (docenti e studenti 1.183+pers.T.A. -1.006-

ponderati 94,620)

SCHEDE BIANCHE: 25 (docenti e studenti 22 + pers. T.A. 3)

SCHEDE NULLE: 18 (docenti e studenti 11 + pers. T.A. 7)

Candidati

Docenti, ricercatori,

studenti

Personale Tecnico Amministrativo, CEL e Dirigenti

VOTI

EFFETTIVI OTTENUTI

 

 

Voti espressi

Voti ponderati

 

Franco Moriconi

      641

    434

   41,230

   682,230

Maurizio Oliviero

      509

    

    562

   53,390

   562,390

 

Totali

     1150

    996

   94,620

 1.244,620

 N.B. I voti espressi dal personale di ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, CEL e Dirigenziale sono computati nella misura del dieci per cento in riferimento al numero dei professori ordinari, associati, dei ricercatori a tempo indeterminato e a tempo determinato, secondo quanto previsto dall’articolo 31 del Regolamento Generale d’Ateneo.

“Felice di essere attorniato da tanti colleghi – ha detto il nuovo Rettore Franco Moriconi, subito dopo l’elezione -, che credono negli obiettivi del nostro programma. Un grazie particolare a tutti coloro che mi hanno aiutato e sostenuto in una lunga corsa, prima da centometrista, poi da fondista. Siamo arrivati stressati da una lunga campagna elettorale e mi auguro, ora che la competizione è finita, che prevalga in tutti la correttezza e la coesione. Credo nella collegialità che non è debolezza, ma strumento di collaborazione per perseguire il bene dell’Ateneo – ha concluso Moriconi -. Sarò il Rettore di tutti”. 

Franco Moriconi 2

 

Franco Moriconi 1

 

 

24 ottobre

Direttori di Dipartimento, Ambrogio Santambrogio eletto a Scienze politiche e Umberto Desideri a Ingegneri

Sono in dirittura d’arrivo le votazioni per l’elezione dei direttori dei 16 Dipartimenti, strutture che assumeranno le funzioni delle Facoltà, destinate a scomparire.

Mercoledì 23 ottobre, al Dipartimento di Scienze politiche è stato eletto Ambrogio SANTAMBROGIO (candidato unico).

Oggi, giovedì, al Dipartimento di Ingegneria è stato eletto Umberto DESIDERI (candidato unico).

Le votazioni si concluderanno giovedì 7 novembre 2013 al Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione e al Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne.

 I Dipartimenti che hanno già eletto i nuovi direttori:

 - Chimica, biologia e biotecnologie: Francesco TARANTELLI.

- Economia: Mauro PAGLIACCI

- Fisica e geologia: Caterina PETRILLO.

- Giurisprudenza “Studium Iuris MCCCVIII”: Giovanni MARINI.

- Ingegneria civile e ambientale: Luigi Annibale MATERAZZI.

- Matematica e informatica: Gianluca VINTI.

- Medicina: Carlo RICCARDI.

- Medicina sperimentale: Vincenzo Nicola TALESA.

- Medicina veterinaria: Piero CECCARELLI.

- Scienze agrarie, alimentari e ambientali: Francesco TEI.

- Scienze chirurgiche e biomediche: Francesco PUMA.

- Scienze farmaceutiche: Benedetto NATALINI.

23 ottobre 

Votazioni per i direttori dei 16 Dipartimenti. Eletti e candidati

Sono in via di completamento le votazioni per l’elezione dei direttori dei 16 Dipartimenti, strutture che assumeranno le funzioni delle Facoltà, destinate a scomparire.

Lunedì 21 ottobre,nel tardo pomeriggio, si sono concluse le votazioni nel Dipartimento di Matematica e informatica: elettoGianluca VINTI, candidato unico.

Martedì 22 ottobre hanno votato:

Dipartimento di Chimica, biologia e biotecnologie: eletto Francesco TARANTELLI, candidato unico.

Dipartimento di Economia: eletto Mauro PAGLIACCI (56 voti). Luca Ferrucci 38. Aventi diritto 104, votanti 95, bianche 1.

Dipartimento di Fisica e geologia: eletta Caterina PETRILLO, candidato unico.

Dipartimento di Giurisprudenza “Studium Iuris MCCCVIII”: eletto Giovanni MARINI, candidato unico.

Oggi 23 ottobre 2013, alle ore 12, Dipartimento di Medicina veterinaria (seconda votazione): eletto Piero CECCARELLI (55 voti). Fabrizio RUECA 15. Aventi diritto 84, votanti 78, bianche 6, nulle 2. Il terzo candidato, Luca MECHELLI, si è ritirato.

Sono in corso, sino alle 17 di oggi, le votazioni nel Dipartimento di Scienze politiche. Candidato Ambrogio SANTAMBROGIO.

Domani, giovedì 24 ottobre si vota nel Dipartimento di Ingegneria. Candidato: Umberto DESIDERI.

Giovedì 7 novembre 2013 si vota alDipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione e al Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne.

N.B. I risultati sono provvisori, in quanto le procedure e gli esiti delle votazioni sono  sottoposti a verifica della Commissione Elettorale.

I risultati delle votazioni dei giorni precedenti:

Dipartimento di Ingegneria civile ed ambientale: eletto Luigi Annibale MATERAZZI.

Dipartimento di Medicina: Carlo RICCARDI.

Dipartimento di Medicina sperimentale: Vincenzo Nicola TALESA.Dipartimento di Scienze chirurgiche e biomediche: Francesco PUMA.

Dipartimento di Scienze farmaceutiche: Benedetto NATALINI

Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali: Francesco TEI

23 ottobre

“E dopo l’Università?” Domani, seminario a Scienze Politiche 

Giovedì 24 ottobre 2013, nell’Aula 2 della Facoltà di Scienze Politiche, si svolgerà, dalle ore 10.30 alle ore 13, il seminario “E dopo l’università?”; al centro del dibattito le possibilità lavorative per i laureati in Scienze Sociali e come diventare competitivi nel mercato del lavoro europeo.

Dopo i saluti del Preside della Facoltà, professor Giorgio Edoardo Montanari, i lavori verranno introdotti dal professor Fabio Raspadori, presidente della Commissione Tirocini e Stages della Facoltà di Scienze Politiche. Il Vice-Presidente della Provincia di Perugia, Aviano Rossi, presenterà le iniziative e illustrerà le politiche messe in campo dall’Ente in materia di giovani e lavoro. Nell’Aula 2 sarà  allestito un tavolo informazioni a cura dei Centri per l’impiego.

Seguiranno le relazioni della  dottoressa Silvia Ghiselli, Responsabile Indagine Condizione Occupazionale - Consorzio Interuniversitario Alma Laurea e della dottoressa Lucia Sinigaglia, dell’Ufficio Europa - Master e Formazione della Camera di Commercio Belgo-Italiana.

Per ulteriori informazioni andare su www.masterdesk.eu o scrivere a formazione1@ccitabel.com.

Temi dell’incontro:

Ghiselli (con la comunicazione “Prospettive occupazionali per i laureati in Discipline politico-sociali”) tratterà dei principali risultati emersi dall’indagine svolta dal Consorzio sulla condizione occupazionale dei laureati italiani, con particolare attenzione al gruppo disciplinare politico-sociale. I dati metteranno a confronto la realtà nazionale con quella dell’Ateneo perugino. Relativamente alle professioni più diffuse, saranno presentate alcune evidenze emerse da un’indagine svolta sulle aziende clienti di AlmaLaurea, in modo da mettere in risalto gli aspetti su cui si presta maggiore attenzione nel momento in cui si selezionano i laureati.

Sinigaglia (“La tua carriera a Bruxelles”), si occuperà del variegato mercato del lavoro presente nella capitale belga e che orbita, più in generale, intorno alle istituzioni dell’Unione europea. Si tratta di un mondo molto dinamico, che offre un’ampia varietà di professioni, che coinvolgono aziende, associazioni, società di consulenza e lobby. La presentazione aiuterà a scoprire i percorsi formativi e professionali più efficaci e a comprendere quali sono i fattori determinanti per presentare la propria candidatura.

23 ottobre

Il ballottaggio per il Rettore, il recupero del mammut di Ellera, il premio “Laura Viti” e l’attività di orientamento

a  “Speciale Università” 

Giovedì  24 ottobre 2013, alle ore 21.30, su Tef Channel, andrà in onda “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano.

La puntata verrà aperta dal recente recupero dello scheletro di Mammut nel sito paleontologico di Ellera di Corciano curato dal dottor Marco Cherin insieme a un team di studenti di Geologia e  Scienze naturali dell'Università degli Studi di Perugia. Presenti in studio il dottor Cherin e i giovani studiosi che hanno seguito i lavori. Il servizio, previsto per il 10 ottobre 2013, non era andato in onda per motivi di forza maggiore.

La seconda parte della trasmissione sarà dedicata alla tesi di laurea “Amnesia o Amnistia? La legittimità delle leggi di amnistia alla luce del Diritto internazionale”  della dottoressa Annalisa Donati, vincitrice del premio in memoria di Laura Viti; presenti in studio la dottoressa Donati e la relatrice della tesi professoressa Amina Maneggia.

Inoltre si darà spazio al ballottaggio per l’elezione del Rettore e alle iniziative di orientamento in entrata per l'anno 2013.

La puntata sarà replicata martedì 29 ottobre 2013, alle ore 12.30.

22 ottobre

Congresso annuale “Risonanza Magnetica in Medicina 2013: dalla ricerca tecnologica avanzata alla pratica clinica"    Perugia , 24-25 ottobre 2013

L’Università degli Studi di Perugia giovedì 24 e venerdì 25 ottobre ospiterà nell’Aula Magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia la quarta edizione del Congresso annualesu: “Risonanza Magnetica in Medicina 2013: dalla ricerca tecnologica avanzata alla pratica clinica”.

L’incontro scientifico è promosso dall’Italian Chapter dell’International Society of Magnetic Resonance in Medicine (ISMRM), con l’obiettivo di agevolare la comunicazione e la collaborazione tra ricercatori e clinici del settore (medici radiologi, neuroradiologi, neurologi, fisici medici, biologi e TSRM), nonché aumentare la visibilità del contributo scientifico e professionale italiano nel contesto internazionale.

Durante il Congresso saranno messe a fuoco alcune tra le più innovative applicazioni cliniche della RM e argomenti di grande attualità della ricerca di base. Tra i temi scelti si segnalano, per attualità e interesse: le nanotecnologie, l’uso di sequenze dedicate per lo studio dell’osso, la perfusione cerebrale, epatica e renale, lo studio della microstruttura dei tessuti biologici con diffusione e trattografia.

Uno spazio importante è stato assegnato alle innovazioni dell’ingegneristica strumentale e all’analisi del segnale RM con supporti matematici quali i CAD  (Computer Assisted Detection).

Ill programma è strutturato in nove sessioni scientifiche che approfondiscono argomenti innovativi e di interesse generale e ciascuna delle due giornate sarà conclusa con un dibattito.

Il Congresso, che prevede la partecipazione di studiosi di fama italiani e stranieri, è patrocinato dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria e dall’Università degli Studi di Perugia. 

22 ottobre

XXIII Settimana della Cultura scientifica e tecnologica  

"Immagini dall’Africa Orientale” 

Galleria di Storia naturale Casalina, 23 – 25 ottobre 2013

L’Università degli Studi di Perugia partecipa con proprie iniziative alla XXIII Settimana della cultura scientifica e tecnologica, promossa dal Ministero Istruzione Università e Ricerca (21-27 ottobre 2013).

In particolare, il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici apre le porte della Galleria di Storia naturale, per mostrare la raccolta di “Immagini dall'Africa Orientale - Caleidoscopio di biodiversità e culla dell'umanità”.

Da domani, mercoledì 23 a venerdì 25 ottobre, sono possibili visite guidate alle collezioni naturalistiche raccolte dall'esploratore umbro Orazio Antinori (Perugia 1811 - Lét Marefià 1882), con particolare riferimento all'Africa Orientale. Questi preziosi reperti sono conservati  nella Galleria di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Perugia, che ha sede a Casalina di Deruta, nella struttura ex Manifattura Tabacchi. Le visite, ad ingresso libero e con prenotazione obbligatoria,  prevedono anche proiezioni di documentari sulla biodiversità dell'Africa orientale, dagli altopiani sino ai laghi della Rift Valley, un caleidoscopio di paesaggi, ambienti,flora e fauna, popoli e culture. In queste terre affondano le più remote radici del genere umano, testimoniate da numerosi resti fossili di Ominidi, e quest’area del Continente è la culla di alcune delle più antiche e complesse civiltà africane.

Per prenotazioni ed informazioni sulle visite guidate, previste dalle ore 9 alle 12, le persone interessate possono rivolgersi alla Galleria di Storia Naturale utilizzando il numero di cellulare 366.6811012, oppure tramite e-mail servizi.cams@unipg.it o fax 075.5856432.

21 ottobre

Votazioni per i direttori dei 16 Dipartimenti,  eletti e candidati

Sono iniziate le votazioni per le elezioni dei direttori dei 16 dipartimenti, strutture che, oltre alle funzioni proprie dei Dipartimenti, assumeranno anche quelle delle Facoltà, destinate a scomparire.

Venerdì 18 ottobre 2013 – Questi i risultati:

Dipartimento di Ingegneria civile ed ambientale

Eletto: Luigi Annibale MATERAZZI

 

Dipartimento di Medicina

Eletto: Carlo RICCARDI

Dipartimento di Medicina sperimentale

Eletto: Vincenzo Nicola TALESA (71 voti).

L’altro candidato Rosario Francesco DONATO ha avuto 16 voti.  Votanti 93  su 104 aventi diritto. Schede bianche: 6.

Dipartimento di Scienze chirurgiche e biomediche

Eletto: Francesco PUMA (48 voti). L’altro candidato, Annibale DONINI, ha avuto 43 voti. Votanti 91 su 95 aventi diritto.

Oggi, lunedì 2I ottobre 2013, sono stati eletti:

Dipartimento di Scienze farmaceutiche

Eletto: Benedetto NATALINI

Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali

Eletto: Francesco TEI

Dipartimento di Medicina veterinaria

Nessuno candidato  ha ottenuto la maggioranza assoluta degli 84 aventi diritto. Votanti 77; hanno ottenuto voti: Piero CECCARELLI (40), Luca MECHELLI (18), Fabrizio RUECA (19).

E’necessaria, quindi, la seconda votazione fissata mercoledì 23 ottobre alle ore 12.

Sono in corso le votazioni al Dipartimento di Matematica e informatica (Candidato: Gianluca VINTI).

Le operazioni di voto si concluderanno alle ore 18.30 di oggi

il calendario delle rimanenti votazioni:

Martedì 22 ottobre 2013:

Dipartimento di Chimica, biologia e biotecnologie

Candidato: Francesco TARANTELLI

Dipartimento di Economia

Candidati: Luca FIORUCCI, Marco PAGLIACCI

Dipartimento di Fisica e geologia

Candidato: Caterina PETRILLO

Dipartimento di Giurisprudenza “Studium Iuris MCCCVIII”

Candidato: Giovanni MARINI

Mercoledì 23 ottobre 2013:

Dipartimento di Scienze politiche

Candidato: Ambrogio SANTAMBROGIO

Giovedì 24 ottobre 2013:

Dipartimento di Ingegneria

Candidato: Umberto DESIDERI

7 novembre 2013:

Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione
Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne

Ulteriori informazioni relative alle elezioni nei Dipartimenti sono disponibili su internet all’indirizzo:

http://www.unipg.it/ateneo/organizzazione/votazioni-componenti-dei-nuovi-organi-di-ateneo-2013

N.B. Procedure ed esiti delle votazioni sono stati sottoposti alla verifica della Commissione Elettorale.

21 ottobre

INVITO PER LE REDAZIONI - Domani la consegna dei premi di laurea in onore di Alfredo De Poi, Eluggero Pii e Laura Viti

Martedì 22 ottobre 2013, alle ore 16, a Perugia, nell’Aula A del Dipartimento Istituzioni e Società, Sezione Studi Sociali (in Via Elce di Sotto), avrà luogo la cerimonia di conferimento dei premi di laurea “Alfredo DE POI”, “Eluggero PII” e “Laura VITI”, banditi dalla Facoltà di Scienze politiche su proposta delle famiglie.

ll Premio di laurea “ALFREDO DE POI” viene conferito per la terza volta ed è stato istituito per volontà della famiglia che ha così inteso onorare la memoria di una personalità di spicco della scena internazionalistica e protagonista della vita politica di Perugia.

Il premio, riservato a laureati magistrali in discipline europeistiche e internazionalistiche è stato assegnato al dottor Lorenzo Venturi che ha conseguito il titolo di Dottore magistrale in Relazioni internazionali con il massimo dei voti e la lode, discutendo una tesi su "Le relazioni economiche tra l’Unione europea e i paesi BRIC", relatore la professoressa Milica Uvalic, docente di Politica economica.

E’ giunto invece alla undicesima edizione, il Premio di laurea “ELUGGERO PII”, in memoria dell’insigne Docente di Storia del pensiero politico contemporaneo nella Facoltà di Scienze Politiche, prematuramente scomparso.

Destinato ai laureati magistrali in discipline storiche e politologiche, il premio è stato assegnato alla dottoressa Alessia GAUDENZI. La dottoressa Gaudenzi, laureato magistrale in Relazioni internazionali, ha discusso una tesi dal titolo “Porgy and Bess, Silk Stocking: il musical e la guerra fredda culturale”, relatore il professor Lorenzo Medici, docente di Storia delle relazioni internazionali.

E’ giunto invece alla diciottesima edizione il Premio di Laurea “LAURA VITI”, riservato a laureati in discipline politico-sociali, istituito per volontà della Famiglia Viti per onorare la memoria della figlia, già studentessa della Facoltà di Scienze Politiche.

E’ risultata vincitrice del Premio la dottoressa Annalisa DONATI che ha conseguito la laurea magistrale in Relazioni internazionali con il massimo dei voti e la lode discutendo una tesi su “Amnesia o Amnistia? La legittimità delle leggi di amnistia alla luce del Diritto Internazionale”, relatore la professoressa Amina Maneggia, docente di Diritto internazionale.

LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE ALLA CERIMONIA

18 ottobre

Il prof. Adriano Ciani il 25 ottobre in Romania riceverà Laurea ‘honoris causa’ in Ingegneria dall’Università Agricola  e Medicina Veterinaria – UAMV di Iasi 

L’Università Agricola  e Medicina Veterinaria – UAMV “ Ion Ionescu de la Brad”,  di Iasi in Romania, conferirà venerdì 25 ottobre 2013 al prof. Adriano Ciani, docente ordinario della Facoltà di Agraria dell’Ateneo di Perugia, la Laurea Honoris Causa in Ingegneria Economica per l’Agricoltura.

Il riconoscimento, assegnato al docente perugino per i suoi meriti scientifici, è di particolare prestigio in quanto proviene dall’Università romena che nel 2012 ha celebrato i 100 anni della Fondazione ed è uno dei tre atenei di Iasi, città universitaria con oltre cinquantamila studenti, di cui 5.000 iscritti all’UAMV.

E’ stato il prof. Ciani, oltre 20 anni fa nel 1991, ad iniziare un’intensa collaborazione dell’Università degli Studi di Perugia con l’Ateneo romeno, che continua ancora oggi, e riguarda la cooperazione scientifica e culturale in vari settori: agricolo, ambientale, zootecnico e veterinario. La collaborazione, oltre a studi e ricerche, prevede scambi tra studenti e docenti dei due atenei.  

Il nuovo titolo accademico sarà consegnato il 25 ottobre al professor Adriano Ciani dal Rettore prof. Vasile Vintu  nel corso di una cerimonia nell’Università di Iasi, coordinata dal Presidente del Senato Accademico prof. Gerard Gitareanu.

18 ottobre

“E dopo l’Università?”, incontro a Scienze Politiche sulle dinamiche del lavoro in Europa

Il seminario gratuito “E dopo l’università?”, per approfondire le possibilità lavorative per i laureati in Scienze Sociali e per comprendere come diventare competitivi nel mercato del lavoro europeo, si svolgerà giovedì 24 ottobre 2013, dalle ore 10.30 alle ore 13, nell’Aula 2 della Facoltà di Scienze Politiche.
Dopo i saluti del Preside della Facoltà, professor Giorgio Edoardo Montanari, i lavori verranno introdotti dal professor Fabio Raspadori, presidente della Commissione Tirocini e Stages della Facoltà di Scienze Politiche.

Sarà poi la volta dei relatori, la  dottoressa Silvia Ghiselli, Responsabile Indagine Condizione Occupazionale - Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea e la dottoressa Lucia Sinigaglia, dell’Ufficio Europa - Master e Formazione della Camera di Commercio Belgo-Italiana.

Ghiselli (con la comunicazione “Prospettive occupazionali per i laureati in Discipline politico-sociali”) tratterà dei principali risultati emersi dall’indagine svolta dal Consorzio sulla condizione occupazionale dei laureati italiani, con particolare attenzione al gruppo disciplinare politico-sociale. I dati metteranno a confronto la realtà nazionale con quella dell’Ateneo perugino. Relativamente alle professioni più diffuse, saranno presentate alcune evidenze emerse da un’indagine svolta sulle aziende clienti di AlmaLaurea, in modo da mettere in risalto gli aspetti su cui si presta maggiore attenzione nel momento in cui si selezionano i laureati.

Sinigaglia (“La tua carriera a Bruxelles”), si occuperà del variegato mercato del lavoro presente nella capitale belga e che orbita, più in generale, intorno alle istituzioni dell’Unione europea. Si tratta di un mondo molto dinamico, che offre un’ampia varietà di professioni, che coinvolgono aziende, associazioni, società di consulenza e lobby. La presentazione aiuterà a scoprire i percorsi formativi e professionali più efficaci e a comprendere quali sono i fattori determinanti per presentare la propria candidatura.

Per inviare la propria prenotazione al seminario, scrivere a segreteriadidattica@unipg.it
Per ulteriori informazioni andare su www.masterdesk.eu o scrivere a formazione1@ccitabel.com.

18 ottobre

La consegna dei premi di laurea in onore di Alfredo De Poi, Eluggero Pii e Laura Viti. Perugia, martedì 22 ottobre 2013, ore 16

Martedì 22 ottobre 2013, alle ore 16, a Perugia, nell’Aula A del Dipartimento Istituzioni e Società, Sezione Studi Sociali (in Via Elce di Sotto), avrà luogo la cerimonia di conferimento dei premi di laurea “Alfredo DE POI”, “Eluggero PII” e “Laura VITI”, banditi dalla Facoltà di Scienze politiche su proposta delle famiglie.

ll Premio di laurea “ALFREDO DE POI” viene conferito per la terza volta ed è stato istituito per volontà della famiglia che ha così inteso onorare la memoria di una personalità di spicco della scena internazionalistica e protagonista della vita politica di Perugia.

Il premio, riservato a laureati magistrali in discipline europeistiche e internazionalistiche è stato assegnato al dottor Lorenzo Venturi che ha conseguito il titolo di Dottore magistrale in Relazioni internazionali con il massimo dei voti e la lode, discutendo una tesi su "Le relazioni economiche tra l’Unione europea e i paesi BRIC", relatore la professoressa Milica Uvalic, docente di Politica economica.

E’ giunto invece alla undicesima edizione, il Premio di laurea “ELUGGERO PII”, in memoria dell’insigne Docente di Storia del pensiero politico contemporaneo nella Facoltà di Scienze Politiche, prematuramente scomparso.

Destinato ai laureati magistrali in discipline storiche e politologiche, il premio è stato assegnato alla dottoressa Alessia GAUDENZI. La dottoressa Gaudenzi, laureato magistrale in Relazioni internazionali, ha discusso una tesi dal titolo “Porgy and Bess, Silk Stocking: il musical e la guerra fredda culturale”, relatore il professor Lorenzo Medici, docente di Storia delle relazioni internazionali.

E’ giunto invece alla diciottesima edizione il Premio di Laurea “LAURA VITI”, riservato a laureati in discipline politico-sociali, istituito per volontà della Famiglia Viti per onorare la memoria della figlia, già studentessa della Facoltà di Scienze Politiche.

E’ risultata vincitrice del Premio la dottoressa Annalisa DONATI che ha conseguito la laurea magistrale in Relazioni internazionali con il massimo dei voti e la lode discutendo una tesi su “Amnesia o Amnistia? La legittimità delle leggi di amnistia alla luce del Diritto Internazionale”, relatore la professoressa Amina Maneggia, docente di Diritto internazionale. 

17 ottobre

Elezioni del Rettore Sessennio accademico 2013-2019, esiti seconda votazione giovedì 17 ottobre 2013: al Ballottaggio Oliviero e Moriconi

La seconda tornata elettorale di oggi, 17 ottobre 2013, non ha determinato l’elezione del Rettore, visto che nessuno dei tre candidati (Fausto Elisei, Franco Moriconi, Maurizio Oliviero) haraggiunto il quorum della maggioranza dei voti esprimibili. I due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti, Maurizio Oliviero e Franco Moriconi, vanno alla votazione di ballottaggio fissata nella giornata di Giovedì 24 ottobre 2013.

 Questi i risultati

 Aventi diritto al voto in totale:  2.488.

 HANNO VOTATO: 2175 (docenti e studenti 1175 (90,25%) + pers.T.A. 1.000 (84,32%)

 

VOTI VALIDI: 1.246,835 (docenti e studenti 1.152+pers.T.A. -1.000-

ponderati 91,39)

 SCHEDE BIANCHE: 14 (docenti e studenti 11 + pers. T.A. 3)

 SCHEDE NULLE: 16 (docenti e studenti 12 + pers. T.A. 4)

Candidati

Docenti, ricercatori,

studenti

Personale Tecnico Amministrativo, CEL e Dirigenti

VOTI

EFFETTIVI OTTENUTI

 

 

Voti espressi

Voti ponderati

 

Fausto Elisei

 

     362

    113

  10,735

   372,735

Franco Moriconi

     394

    408

  38,760

   432,760

Maurizio Oliviero

     396

    472

  44,840

   440,840

 

Totali

  

  1.152

    

    993

  

  94,335

1.246,835

 

 

N.B. I voti espressi dal personale di ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, CEL e Dirigenziale sono computati nella misura del dieci per cento in riferimento al numero dei professori ordinari, associati, dei ricercatori a tempo indeterminato e a tempo determinato, secondo quanto previsto dall’articolo 31 del Regolamento Generale d’Ateneo.

 

 

Contatore 17 10 13m-page-001

17 ottobre

Al via le elezioni per i direttori dei 16 Dipartimenti 

Venerdì 18 ottobre 2013, prendono il via votazioni per le elezione dei direttori dei 16 dipartimenti, strutture che, oltre alle funzioni proprie dei Dipartimenti, assumeranno anche quelle della Facoltà, destinate a scomparire.

Venerdì 18 ottobre 2013:

Dipartimento di Ingegneria civile ed ambientale
Candidato: Luigi Annibale MATERAZZI

Dipartimento di Medicina
Candidato: Carlo RICCARDI

Dipartimento di Medicina sperimentale

Candidati: Rosario Francesco DONATO, Vincenzo Nicola TALESA

Dipartimento di Scienze chirurgiche e biomediche
Candidati: Annibale DONINI, Francesco PUMA

Lunedì 2I ottobre 2013:

Dipartimento di Matematica e informatica
Candidato: Gianluca VINTI

Dipartimento di Medicina veterinaria
Candidati: Piero CECCARELLI, Luca MECHELLI, Fabrizio RUECA

Dipartimento di Scienze farmaceutiche
Candidato: Benedetto NATALINI

Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali
Candidato: Francesco TEI

Martedì 22 ottobre 2013:

Dipartimento di Chimica, biologia e biotecnologie
Dipartimento di Economia
Dipartimento di Fisica e geologia

Dipartimento di Giurisprudenza “Studium IurisMCCCVIII”

Mercoledì 23 ottobre 2013:

Dipartimento di Scienze politiche

Giovedì 24 ottobre 2013:

Dipartimento di Ingegneria

Giovedì  7 novembre 2013:

Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione
Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne

Ulteriori informazioni e i decreti di indizione delle elezioni sono disponibili su internet all’indirizzo:

http://www.unipg.it/ateneo/organizzazione/votazioni-componenti-dei-nuovi-organi-di-ateneo-2013

17 ottobre

Bando di selezione per due viaggi di studio in Ateneo del Giappone 

L’Università degli Studi di Perugia ha indetto una selezione pubblica, per titoli ed eventuale colloquio,  per 2 viaggi di studio presso la “Mie University School and Graduate School of Medicine” (Giappone) della durata di 2 mesi, per effettuare attività di tirocinio nel secondo semestre dell’Anno Accademico 2013/2014.

I candidati alla selezioni devono essere iscritti all’Università degli Studi di Perugia, per l'a.a. 2013/2014, ad un corso di laurea della Facoltà di Medicina e chirurgia, al corso di laurea in Biotecnologie, al corso di laurea in Scienze Biologiche o al dottorato di ricerca in Bioscienze, Biotecnologie e Biomateriali nelle Malattie Vascolari e Endocrino-Metaboliche; avere una sufficiente conoscenza della lingua inglese, con un livello pari a B2 secondo il Quadro Comune del Consiglio d’Europa.

Le domande di ammissione alla selezione, indirizzate al Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Piazza dell’Università, 1 - 06123 Perugia, dovranno pervenire, entro e non oltre le ore 14:00 del 28 ottobre 2013 mediante il servizio postale o mediante fax al numero 075/5852067, o mediante consegna diretta all’Ufficio Archivio e Protocollo dell'Ateneo nei

giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e nei giorni di martedì e giovedì anche dalle ore 15,00 alle ore 17,00 (farà fede il timbro dell’Ufficio Protocollo  dell’Università).

Ai fini del rispetto del termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione, farà fede solo il timbro di arrivo del Protocollo dell'Ateneo.

16 ottobre

Domani, in Aula Magna, la seconda votazione per il Rettore. Tre i candidati in lizza: Elisei, Moriconi, Oliviero

Giovedì 17 ottobre 2013,  dalle ore 8.30 alle ore 18.30, si svolge la seconda votazione per l’elezione del Rettore dell’Università degli Studi di Perugia per il sessennio accademico 2013/2014-2018/2019, con le stesse modalità della prima.

In seguito alle rinunce comunicate dai professori Gianni Bidini e Mauro Volpi, di cui ha preso atto la Commissione elettorale centrale, i candidati sono tre: Fausto Elisei, Franco Moriconi, Maurizio Oliviero.

Quattro i  seggi tutti allestiti  in Aula Magna dell’Ateneo:

Seggi n.1 (dalla lettera A alla L) e n.2 (M – Z) destinati ai Professori di Ruolo I e II fascia, Ricercatori di ruolo e a tempo determinato e rappresentanze studentesche (scheda azzurra);

Seggi n.3 (dalla lettera A alla L) e n.4  (M – Z) destinati al Personale di Ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, Collaboratori Esperti Linguistici (CEL) e Dirigenziale (scheda bianca).

Partecipano alle elezioni complessivamente 2.488 votanti, così suddivisi:

Personale docente 1.131 (ordinari 276, associati: 316, ricercatori confermati: 487, ricercatori a tempo determinato 52).

Rappresentanti studenti: 171 (uno in meno della prima votazione).

Personale di Ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, Collaboratori Esperti Linguistici (CEL) e Dirigenziale: 1.186 (di cui 24 CEL); i voti esprimibili sono 113,1 pari al 10% degli aventi diritto del personale docente e dei ricercatori, ai sensi dell’articolo 31 del Regolamento Generale d’Ateneo.

Lo scrutinio dei voti inizierà in Aula Magna subito dopo la chiusura dei seggi e le verifiche. Le operazioni di spoglio delle schede saranno trasmesse in streaming all’indirizzo internet

http://www.unipg.it/ateneo/organizzazione/votazioni-elezione-rettore

Nel caso in cui non venisse raggiunto il quorum dei voti previsto (la maggioranza assoluta dei voti esprimibili dal corpo elettorale), la data dell’eventuale votazione di ballottaggio fissata dal professor Giuseppe Abbritti, Decano dell’ Università degli Studi di Perugia, è:

giovedì 24 ottobre 2013

Comunicazione di servizio: Al fine di un corretto svolgimento del voto e delle attività di seggio, si fa presente che, ai sensi dell'art.15, comma 1 del Regolamento Generale di Ateneo, "Durante le operazioni di voto possono accedere al seggio solo gli aventi diritto al voto. E' fatto divieto di sostare nel locale del seggio a persone estranee alle operazioni di voto e agli elettori che abbiano già votato".

16 ottobre

41° Convegno internazionale di Studi francescani su Ubertino da Casale - (Assisi, 18 – 20 ottobre 2013)

Il 41° convegno monografico della Società Internazionale di Studi Francescani, in programma ad Assisi, a Palazzo Bernabei, dal 18 al 20 ottobre 2013, sarà dedicato a Ubertino da Casale e aspira a fornire, radunando esperti italiani e stranieri una ricostruzione aggiornata e il più completa possibile della sua figura, della sua azione, e anche della ricezione della sua opera. Il convegno si svolge in collaborazione con il Centro interuniversitario di Studi francescani che vede insieme gli Atenei di Perugia, Chieti, L’Aquila, Macerata, Milano, Milano-Sacro Cuore, Napoli - Federico II, Padova, Roma Tre, Verona.

I lavori, venerdì 18 ottobre, saranno aperti alle ore 15.30, dai saluti inaugurali e da due comunicazioni di Marco Bartoli (Università Lumsa di Roma) “Ubertino nella storiografia e altrove” , e di Antonio Montefusco (Universila La Sapienza, Roma) “Gli anni della formazione”.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo internet www.sisf-assisi.it

Ubertino da Casale, morto dopo il 1329, evocato nel Paradiso di Dante,  è un personaggio poliedrico, che attraversa svariati ambiti decisivi per gli inizi del Trecento. Lotta per l'ideale di povertà francescana, opposizione al papa Bonifacio VIII, tensioni presso la curia avignonese, mistica e impegno politico si fondono in un personaggio sì noto, ma non ancora investigato a fondo, nonostante che una maggiore conoscenza del suo operato e dei suoi scritti prometta di gettare ulteriore luce sulla storia del Francescanesimo, ma anche su quella della Chiesa e dell'Europa al tramonto del Medioevo.

Verranno affrontati gli aspetti della sua complessa e tormentata biografia, dal discepolato nel convento francescano di Santa Croce, a Firenze, alle posizioni assunte durante il pontificato di Bonifacio VIII, fino al mistero degli ultimi anni, sui quali si sono registrate recenti e notevoli scoperte. La sua produzione letteraria sarà oggetto di diverse relazioni, a partire dai suoi sermoni, per finire con il monumento dell'Arbor Vitae Crucifixae Jesu, senza dimenticare, tuttavia, lo scambio di scritti polemici con la direzione dell'Ordine. Poiché Ubertino ha svolto un ruolo non trascurabile anche nella trasmissione di opere agiografiche su Francesco d'Assisi, una relazione sarà dedicata in particolare a questo aspetto. Questo mistico difensore della povertà francescana, tuttavia, è stato anche un abile politico, attivo anche alla corte pontificia, al servizio e sotto la protezione del cardinale Napoleone Orsini. Si parlerà della ricezione della sua opera, sia per quanto riguarda la fortuna della sua Arbor, che, dopo aver circolato in numerosi manoscritti, conobbe ben presto la diffusione a stampa, sia per quanto riguarda la percezione della sua figura negli ambienti del francescanesimo “inquieto” e marginale del XIV secolo. Non si trascurerà un ulteriore capitolo, che di recente ha molto interessato la storiografia a livello internazionale: le prime formulazioni di un concetto di diritto individuale alla proprietà che, per quanto possa sembrare paradossale, si ritrovano nel contesto della disputa sulla povertà francescana alla quale Ubertino partecipò con zelante impegno. Frate spirituale, instancabile nel denunciare le ipocrite violazioni della Regola, Ubertino fa quindi parte anche di quei francescani che hanno dato un decisivo impulso al pensiero economico e giuridico dell’età moderna.

16 ottobre

A “Speciale Università” si parla di nuovi farmaci, dell’elezione del Rettore e delle iniziative di orientamento

Giovedì  17 ottobre 2013, alle ore 21.30, andrà in onda su Tef Channel, “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano.

In apertura verrà illustrato il progetto di ricerca in area biomedica,  finanziato dall'European Research Council, guidato della professoressa Ursula Grohmann. Riguarda il disegno di farmaci innovativi per il trattamento di patologie autoimmunitarie e neoplastiche che hanno come bersaglio IDO, un enzima oggetto di intensi studi da vari anni da parte del gruppo di farmacologi guidati dai professori Grohmann e Paolo Puccetti; équipe che si avvale della collaborazione del professor Antonio Macchiarulo, chimico farmaceutivo nello stesso Ateneo perugino.

Saranno ospiti in studio la professoressa Grohmann e il professor Macchiarulo.

Nella seconda parte verrà dato spazio alla seconda votazione per l’elezione del Rettore e alle iniziative di orientamento in entrata per l'anno 2013.

 

La puntata sarà replicata martedì 22 ottobre 2013, alle ore 12.30.

Perugia,  16 ottobre 2013

10 settembre

Elezioni del Rettore per il sessennio accademico 2013-2019, esiti prima votazione di giovedì 10 ottobre 2013

La prima tornata elettorale di oggi, 10 ottobre 2013, non ha determinato l’elezione del Rettore, visto che nessuno dei cinque candidati (Gianni Bidini, Fausto Elisei, Franco Moriconi, Maurizio Oliviero, Mauro Volpi) ha raggiunto il quorum (708,51).

Questi i risultati

Aventi diritto al voto in totale:  2.489.

HANNO VOTATO: 2155 (docenti e studenti 1178 + pers.T.A. 977). VOTI VALIDI: 1.253,39 (docenti e studenti 1.162+pers.T.A.

ponderati 91,39). SCHEDE BIANCHE: 13 (docenti e studenti 10 + pers. T.A. 3). SCHEDE NULLE: 18 (docenti e studenti 6 + pers. T.A. 12)

Candidati

Docenti, ricercatori,

studenti

Personale Tecnico Amministrativo, CEL e Dirigenti

VOTI

EFFETTIVI OTTENUTI

 

 

Voti espressi

Voti ponderati

 

Gianni Bidini

     216

    88

  8,36

   224,36

Fausto Elisei

 

     277

    94

  8,93

   285,93

Franco Moriconi

     246

   304

  28,88

   274,88

Maurizio Oliviero

     249

   340

  32,30

   281,30

Mauro Volpi

    174

   136

  12,92

   186,92

Totali

  1.162

   962

   91,39

 1.253,39

 

Sarà, pertanto, necessaria la seconda votazione, in programma giovedì 17 ottobre 2013, per l’elezione del Rettore.

 

N.B. I voti espressi dal personale di ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, CEL e Dirigenziale sono computati nella misura del dieci per cento in riferimento al numero dei professori ordinari, associati, dei ricercatori a tempo indeterminato e a tempo determinato, secondo quanto previsto dall’articolo 31 del Regolamento Generale d’Ateneo.

 

10 settembre

 

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO - Università di Perugi e Pavia. L'origine degli Ebrei Ashkenaziti

 

In breve

Un nuovo articolo pubblicato sull’autorevole rivista internazionale “Nature Communications” sostiene di aver risolto la questione dell’origine degli Ebrei Ashkenaziti. L’analisi di campioni di DNA ha, infatti, dimostrato che per quanto riguarda le linee genetiche di origine materna, quelle degli Ashkenaziti deriverebbero in gran parte non dal Medio Oriente, ma dall’Europa meridionale e occidentale.

L’origine Europea delle linee materne degli Ebrei Ashkenaziti

Non esistono ancora risposte certe riguardo l’origine degli Ashkenaziti, gli Ebrei dell’Europa centrale e orientale. Una scuola di pensiero sostiene che i loro antenati siano migrati in Europa dalla Palestina nel primo secolo d.C., dopo la distruzione del Secondo Tempio da parte dei Romani, e che solo successivamente possano esser andati incontro a matrimoni misti con Europei. Uno scenario alternativo prevede che gli Ashkenaziti siano di origine europea, cioè che siano costituiti principalmente da Europei convertiti alla religione ebraica, specialmente in Italia. Infine, un’ulteriore ipotesi sostiene che potrebbero essere discendenti dell’impero Cazaro, i cui sovrani si convertirono all’ebraismo nell'8°-10° secolo d.C.

L’Archeogenetica, una disciplina che associa dati genetici a studi storici e preistorici, ha dato un contributo significativo nel risolvere tale disputa. I dati relativi al cromosoma Y (trasmesso dal padre ai soli figli maschi) sembrano confermare l’ipotesi a sostegno di un’origine delle linee paterne nel Vicino Oriente. La controparte femminile del DNA mitocondriale, che viene trasmesso esclusivamente dalla madre a tutti i figli, ha finora fornito dati di più difficile interpretazione. Tuttavia, nel caso specifico, l’analisi di questo strumento genetico è di fondamentale importanza, dato che l'affiliazione religiosa all'Ebraismo per via materna vige almeno dal 200 d.C..

Una nuova ricerca internazionale a cui hanno contribuito le Università italiane di Pavia (Dott.ssa Anna Olivieri e Dott. Ugo A. Perego del Dip. di Biologia e Biotecnologie “L. Spallanzani”) e Perugia (Dott. Alessandro Achilli del Dip. di Chimica, Biologia e Biotecnologie) si è occupata della questione dell’origine degli Ebrei Ashkenaziti analizzando un gran numero di genomi mitocondriali completi (ossia l’intera sequenza di 16,569 paia di basi) appartenenti a popolazioni attualmente distribuite in Europa, Caucaso e Medio Oriente. Nella maggior parte dei casi, le linee mitocondriali degli Ebrei Ashkenaziti sono risultate più strettamente correlate a quelle dell’Europa occidentale e si è potuto dimostrare che tali linee erano già presenti in Europa diverse migliaia di anni fa.

Questo implica che gli uomini di origine ebraica che migrarono in Europa dalla Palestina circa 2000 anni fa presero spesso in moglie donne Europee incontrate prima nella zona mediterranea – specialmente in Italia – e successivamente in Europa centrale e occidentale. In pratica, durante le prime fasi della Diaspora, si verificarono molti casi di conversione all’ebraismo tra le popolazioni Europee, ma riguardavano il più delle volte donne. In conclusione, le linee di discendenza femminili degli ebrei Ashkenaziti non si sarebbero originate in Palestina o nell’impero Cazaro, ma in Europa meridionale e occidentale.

“Questi risultati genetici”, dice la Dott.ssa Olivieri, “forniscono alcune risposte convincenti alla questione dell’origine degli Ebrei Ashkenaziti, dopo decenni e decenni di dibattiti che hanno coinvolto le più svariate discipline scientifiche e umanistiche”. “Aver identificato un'origine europea delle più comuni linee materne degli Ashkenaziti”, conclude il Dott. Achilli, “è un risultato molto significativo nell'ambito di una ricerca più ampia volta a decifrare l'origine e a ricostruire la storia di molte, se non tutte, le popolazioni umane”.

 “A substantial prehistoric European ancestry amongst Ashkenazi maternal lineages”, di Marta D. Costa, Joana B. Pereira, Maria Pala, Veronica Fernandes, Anna Olivieri, Alessandro Achilli, Ugo A. Perego, Sergei Rychkov, Oksana Naumova, Jiri Hatina, Scott R. Woodward, Ken Khong Eng, Vincent Macaulay, Martin Carr, Pedro Soares, Luısa Pereira & Martin B. Richards è pubblicato sulla rivista Nature Communications 4:2543, DOI: 10.1038/ncomms3543, www.nature.com/naturecommunications

CONTATTI:

Anna Olivieri, Ricercatore a Tempo Determinato, Dip. di Biologia e Biotecnologie “L. Spallanzani”, Università degli Studi di Pavia, Tel.  0039 0382-985553, e-mail: anna.olivieri@unipv.it

Alessandro Achilli, Ricercatore Universitario, Dip. di Chimica, Biologia e Biotecnologie, Università degli Studi di Perugia, Tel.  0039 347 6791512, e-mail: alessandro.achilli@unipg.it

Uffici Stampa:

Grazia Bruttocao, Portavoce del Rettore - Capo ufficio stampa, Università degli Studi di Pavia, Tel. 0382 984531 - cell. 3206131351, e-mail: grazia.bruttocao@unipv.it

Laura Marozzi, Responsabile Staff Comunicazione e Relazioni Esterne, Università degli Studi di Perugia, Tel. 075 585 2202

e-mail: lmarozzi@unipg.it

Achilli 1

da sinistra: Olivieri e Achilli

da sx Achilli e Olivieri

da sinistra: Achilli e Olivieri

9 settembre

Domani, in Aula Magna, la prima votazione per il Rettore

Giovedì 10 ottobre 2013, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, si svolge la prima votazione per l'elezione del Rettore dell'Università degli Studi di Perugia per il sessennio accademico 2013/2014-2018/2019.

Cinque i candidati: Gianni Bidini, Fausto Elisei, Franco Moriconi, Maurizio Oliviero, Mauro Volpi.

Quattro i seggi tutti allestiti in Aula Magna dell'Ateneo:

Seggi n.1 (dalla lettera A alla L) e n.2 (M – Z) destinati ai Professori di Ruolo I e II fascia, Ricercatori di ruolo e a tempo determinato e rappresentanze studentesche (scheda azzurra);

Seggi n.3 (dalla lettera A alla L) e n.4 (M – Z) destinati al Personale di Ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, Collaboratori Esperti Linguistici (CEL) e Dirigenziale (scheda bianca).

Partecipano alle elezioni complessivamente 2.489 votanti, così suddivisi:

Personale docente 1131 (ordinari 276, associati: 316, ricercatori confermati: 487, ricercatori a tempo determinato 52).

Rappresentanti studenti: 172

Personale di Ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, Collaboratori Esperti Linguistici (CEL) e Dirigenziale: 1186 (di cui 24 CEL).

I voti esprimibili dal personale di ruolo Tecnico Amministrativo, Bibliotecario, CEL e Dirigenziale sono computati nella misura del dieci per cento in riferimento al numero dei professori ordinari, associati, dei ricercatori a tempo indeterminato e a tempo determinato, secondo quanto previsto dall'articolo 31 del Regolamento Generale d'Ateneo.

Lo scrutinio dei voti inizierà in Aula Magna subito dopo la chiusura dei seggi e le verifiche. Le operazioni di spoglio delle schede saranno trasmesse anche in rete all'indirizzo internet

http://www.unipg.it/ateneo/organizzazione/votazioni-elezione-rettore

Nel caso in cui non venisse raggiunto il quorum dei voti previsto, le date delle eventuali successivi votazioni sono state fissate dal professor Giuseppe Abbritti, Decano dell' Università degli Studi di Perugia:

seconda votazione giovedì 17 ottobre 2013;

eventuale ballottaggio giovedì 24 ottobre 2013.

9 settembre

A "Speciale Università" il recupero del mammut ritrovato a Ellera di Corciano e l'intervista con l'ingegner Riccardo Biondi

Giovedì 10 ottobre 2013, alle ore 21.30, andrà in onda su Tef Channel, "Speciale Università", la trasmissione dedicata all'Ateneo di Perugia condotta da Cristina Castellano.

La prima parte della puntata sarà dedicata al recente recupero dello scheletro di Mammut nel sito paleontologico di Ellera di Corciano curato dal dottor Marco Cherin insieme a un team di studenti di Geologia e Scienze naturali dell'Università degli Studi di Perugia. Saranno presenti in studio il dottor Cherin e i giovani studiosi che hanno seguito i lavori.

La trasmissione continuerà con la storia dell'ingegner Riccardo Biondi, ricercatore in telerilevamento e fisica dell'atmosfera, laureato all' Università di Perugia che attualmente lavora in Austria per il Wegener Center (Università di Graz) nell'ambito di un nuovo progetto finanziato all'interno del Settimo Programma Quadro (FP7) della Comunità Europea.

La puntata sarà replicata martedì 15 ottobre 2013, alle ore 12.30.

9 ottobre

"European Assessment Protocol for Children's SEL Skils". Progetto europeo Comenius coordinato dall'Università di Perugia

Giovedì 10 e venerdì 11 ottobre 2013, presso la Direzione Didattica di Narni Scalo (Terni),si svolgeranno le prime giornate di formazione dedicate al tema dell'educazione socio-emotiva, rivolte ai docenti di scuola primaria coinvolti nel progetto europeo Comenius intitolato "European Assessment Protocol for Children's SEL Skils - EAP_SEL".

Il progetto, inserito nell'ultimo programma di finanziamento europeo 'Lifelong Learning Programme', è coordinato dall'Università degli Studi di Perugia e vede la partecipazione delle scuole primarie umbre, in particolare gli Istituti Comprensivi di Montecastrilli, Acquasparta, Narni Scalo, Narni e "Oberdan" di Terni, nonché le Direzioni didattiche di Amelia e Narni Scalo, sede delle giornate di formazione.

Il progetto si avvale di una partnership composta da Croazia, Slovenia, Svizzera, Svezia (Paesi in cui è prevista una sperimentazione parallela) e in Italia vede la partecipazione anche dell'Università degli Studi di Udine. E' coordinato dal Dipartimento di Scienze Umane e della Formazione dell'Università di Perugia, e in prima persona dalla professoressa Annalisa Morganti, docente di Pedagogia della diversità e delle differenze.

Punto centrale del progetto è l'introduzione, nei programmi curricolari d'insegnamento, di quella che è conosciuta in ambito internazionale come Social and Emotional Learning (SEL), l'educazione socio-emotiva, divenuta in poco tempo, oggetto di grande interesse nel campo della ricerca educativa evidence-based. L'obiettivo dell'intervento è quello di sviluppare e diffondere, tra docenti e studenti, la conoscenza e la comprensione delle differenze linguistiche, culturali e valoriali e di fornire ai più giovani competenze chiave trasversali essenziali per il loro sviluppo personale, il futuro lavorativo e per la cittadinanza attiva, attraverso l'attivazione ed il consolidamento di cinque competenze chiave: autoconsapevolezza, autogestione, consapevolezza sociale, capacità di instaurare relazioni interpersonali e capacità di prendere decisioni responsabili.

Alla realizzazione del progetto partecipano più di venti classi prime della scuola primaria, che svolgeranno attività di natura sociale e legate alla sfera emozionale per due anni scolastici consecutivi, a partire dall'anno scolastico in corso.

Al progetto, che si concluderà nel 2015, partecipano più di mille bambini appartenenti alle scuole primarie dei cinque i Paesi coinvolti nel progetto.

Si occupano della formazione degli insegnanti le dottoresse Lorenza Rusconi Kiburz e Aline Pellandini, docenti e ricercatrici presso la Scuola Professionale della Svizzera italiana SUPSI, Dipartimento Formazione e Apprendimento insieme alla coordinatrice del progetto, professoressa Annalisa Morganti, che, con il suo staff di ricerca, supporterà e monitorerà le attività scolastiche per l'intera durata del progetto.

9 ottobre

Esperti a confronto sul tema: Come uscire dalla crisi?

E' in programma domani, giovedì 10 ottobre 2013, alle ore 10.15, nell'Aula 2 dei Dipartimenti di Scienze Politiche e di Economia, in via Pascoli a Perugia, l'incontro "Come uscire dalla crisi? Scienziati sociali a confronto".

L'iniziativa, organizzata dal prof. Marcello Signorelli del Dipartimento di Economia, finanza e statistica, costituisce un significativo tentativo di confronto scientifico e di sperimentazione didattica con la partecipazione di studiosi di diversi ambiti delle scienze sociali. Il confronto prevede interventi molto brevi (con possibilità di distribuire materiale cartaceo e/o elettronico ai partecipanti) ed è aperto alla partecipazione di tutti gli interessati, con particolare riferimento agli studenti dei corsi di laurea dei Dipartimenti coinvolti nell'iniziativa.

I lavori, introdotti e coordinati da Marcello Signorelli, saranno caratterizzati dagli interventi di Manuel Vaquero Piñeiro (Storia Economica), Giovanni Belardelli (Storia del Pensiero Politico Contemporaneo), Giulio D'Epifanio (Statistica Sociale), Benedetto Ponti (Diritto Amministrativo), Simone Budelli (Diritto Pubblico), Floriana Falcinelli (Didattica Generale e Tecnologie dell'Istruzione), Maria Caterina Federici (Sociologia Generale e della Sicurezza)", Loris Nadotti (Economia degli Intermediari Finanziari), Milica Uvalic (Integrazione Economica Europea), Ambrogio Santambrogio (Sociologia), Cecilia Cristofori (Metodologia e Tecnica della Ricerca Sociale), Michele Cerreta (Diritto del Lavoro).

8 ottobre

Congresso internazionale in Colombia promosso dal Centro studi sui diritti dei Consumatori di Terni

Il Centro di studi Giuridici sui Diritti dei consumatori del Polo Scientifico-didattico di Terni, ha organizzato insieme all'Ateneo locale un importante Convegno internazionale che si è tenuto in Colombia a Bogotà il 2 e 3 ottobre, presso l'Universidad Javeriana .

Il Convegno, intitolato "Derecho Privado y Constitucion", ha visto come relatori insigni giuristi europei e dell'America latina, oltre a magistrati di Corti costituzionali e Corti di Cassazione di vari Paesi. Per l'Università di Perugia sono intervenuti i professori Vito Rizzo e Lorenzo Mezzasoma (Presidente del Centro studi ternano e promotore dell'iniziativa il quale è membro del Centro Internacional de Derecho Privado dell'Universaidad Javeriana di Bogotá). Per l'Università di Camerino è intervenuto il prof. Antonio Flamini, Preside della Facoltà di Giurisprudenza.

Il Congresso è stato celebrato in onore del prof. Pietro Perlingieri, Professore emerito in Italia e padre della dottrina del Diritto civile, oramai affermatasi ben oltre i confini nazionali ed europei. All'incontro di Bogotà hanno partecipato più di 600 giuristi e il momento culminante è stato il formale riconoscimento da parte della Corte costituzionale colombiana del grande impatto che ha avuto la dottrina perlingeriana anche sulla giurisprudenza delle Corti dell'America latina.

"L'incontro, che ha avuto valore scientifico internazionale nel settore degli studi giuridici, - spiega il prof. Mezzasoma - rappresenta motivo di orgoglio per il Centro studi ternano e ulteriore conferma della spiccata vocazione internazionale del gruppo di docenti e ricercatori che operano nel polo didattico e scientifico di Terni".

7 ottobre

"Fare rete per l'ambiente: confronto di esperienze" nella Galleria di Storia naturale, a Casalina di Deruta

Il convegno "Fare rete per l'ambiente: confronto di esperienze" si terrà venerdì 11 ottobre 2013, dalle 9 alle 13, nella Galleria di Storia Naturale di Casalina di Deruta .

L'incontro, patrocinato dall'Università degli Studi di Perugia e dagli Enti Locali, è organizzato dalla rete di imprese "ONE" (One Network for the Environment) che raggruppa 6 spin-off accademici dell'Università di Perugia operanti in campo ambientale. La rete di imprese è uno strumento che consente alle aziende di mettere in comune attività, risorse e know-how acquisiti con lo scopo di migliorare i servizi offerti, rafforzare la competitività imprenditoriale e di allargare l'offerta sul mercato.

Al convegno parteciperanno esperti nazionali nell'ambito della costituzione di reti e altri soggetti coinvolti in questo tipo di esperienza e sarà un'occasione per approfondire il concetto di rete in campo ambientale, per Fare Rete, e per partecipare in maniera attiva all'attuazione di pratiche di vita sostenibili. Nell'ambito dello stesso evento sono previsti un'iniziativa di mobilità alternativa sostenibile ed un aperitivo biologico e a km 0.

Dopo la visita guidata alla Galleria di Storia Naturale, alle ore 9.45 sono previsti i saluti delle autorità che apriranno i lavori: Stefano Virgili, Assessore alla Promozione e tutela ambientale Comune di Deruta, Lorena Pesaresi, Assessore alle Politiche energetiche e ambientali del Comune di Perugia, Silvano Rometti, Assessore all' Ambiente e politiche del territorio della Regione Umbria.

Seguiranno poi, moderate da Antonio Boggia (CARE s.r.l. - Università degli Studi di Perugia) le relazioni di Marcello Archetti (Coordinatore Agenda 21 del Comune di Perugia), Gabriella Agnusdei (Referente di Agenda 21 per il Comune di Perugia), 10.30 Loris Nadotti (Docente di Economia degli Intermediari Finanziari Università degli Studi di Perugia - Presidente Assoc. PNI Cube), Giovanni Polidori (Venture Mentor - Founding Partner Rete Leonardo).

Seguiranno altre due sessioni: alle 11 "La parola di chi si è messo in rete", con gli interventi di Francesco Asdrubali, Gianni Ermete Romani, Valeria Poggi, Enrico Tombesi, Leonardo Alfonsi e, alle 11.30 "L'esperienza di ONE", con le comunicazioni di Alessandro Petrozzi, Stefania Proietti, Flavio Buratti, Arnaldo Pierleoni, Michele Sisani, Angela Pitteri.

4 ottobre

Come uscire dalla crisi? A confronto sociologi, economisti e giuristi

Giovedì 10 ottobre 2013, alle ore 10.15, nell'Aula 2, dei Dipartimenti di Scienze Politiche e di Economia, via A. Pascoli, è in programma l'incontro "Come uscire dalla crisi? Scienziati sociali a confronto".

La crisi non è solo economica ma anche - in misura più o meno grave - sociale, politica, istituzionale, culturale, educativa, etica e morale. Ne deriva l'opportunità di favorire occasioni di confronto costruttivo fra le diverse scienze sociali al fine di meglio comprendere la crescente complessità della realtà e delineare possibili "sentieri di uscita da una crisi lunga e multiforme".

L'incontro del 10 ottobre, promosso e organizzato dal prof. Marcello Signorelli del Dipartimento di Economia, finanza e statistica, costituisce un significativo tentativo di confronto scientifico e di sperimentazione didattica con la partecipazione di studiosi di diversi ambiti delle scienze sociali. Il confronto con interventi molto brevi (con possibilità di distribuire materiale cartaceo e/o elettronico ai partecipanti) è aperto alla partecipazione di tutti gli interessati, con particolare riferimento agli studenti dei corsi di laurea dei Dipartimenti coinvolti nell'iniziativa.

I lavori, introdotti e coordinati da Marcello Signorelli, saranno caratterizzati dagli interventi di Manuel Vaquero Piñeiro (Storia Economica) su "Sviluppo economico e crisi nella storia d'Italia", Giovanni Belardelli (Storia del Pensiero Politico Contemporaneo) "E se l'uscita non ci fosse? Ovvero i limiti strutturali delle politiche democratiche", Giulio D'Epifanio (Statistica Sociale) "La crisi è nella politica: riflessioni e paradigmi interpretativi dalla teoria dei sistemi complessi", Benedetto Ponti (Diritto Amministrativo) "Ritorno alla sovranità?", Simone Budelli (Diritto Pubblico) "Diritto ed economia: verso una nuova Costituzione economica?", Floriana Falcinelli (Didattica Generale e Tecnologie dell'Istruzione) "L'educazione della persona, una possibile strada", Maria Caterina Federici (Sociologia Generale e della Sicurezza) "Ripensare i mestieri delle scienze sociali: il rischio della ricerca in Italia", Loris Nadotti (Economia degli Intermediari Finanziari) "Gli start up di impresa e l'innovazione dalla ricerca", Milica Uvalic (Integrazione Economica Europea) "Le conseguenze della crisi economica globale per i paesi dell'Europa sud-orientale", Ambrogio Santambrogio (Sociologia) "Le conseguenze sociali della crisi", Cecilia Cristofori (Metodologia e Tecnica della Ricerca Sociale) "La crisi attuale, la sua durata e la capacità di uscirne nella percezione degli operai senza classe", Michele Cerreta (Diritto del Lavoro) "Le recenti riforme legislative per favorire l'occupazione e le prospettive ulteriori".

2 ottobre

A "Speciale Università"  Start Cup e l'appello dei cinque candidati alla carica di Rettore

Giovedì 3 ottobre 2013, alle ore 21.30, andrà in onda su Tef Channel, "Speciale Università", la trasmissione dedicata all'Ateneo di Perugia condotta daCristina Castellano.

La puntata sarà dedicata all'edizione locale della Start Cup 2013 con le premiazioni dei vincitori. In studio il professor Loris Nadotti, direttore del premio e presidente del PNICube, e la dottoressa Gina Olsen, responsabile ILO – Industrial Liaison Office.

Nella seconda parte è in programma l'appello al voto dei cinque candidati alla carica di Rettore (Gianni Bidini, Fausto Elisei, Franco Moriconi, Maurizio Oliviero, Mauro Volpi), che avranno ciascuno 2 minuti per il loro intervento.

In conclusione è previsto un servizio sulla cerimonia di presentazione del nuovo Dipartimento di Matematica e Informatica.

La puntata sarà replicata martedì 8 ottobre 2013, alle ore 12.30.

2 ottobre

Risultati delle elezioni per le rappresentanze studentesche del 24 e 25 settembre 2013

Si inviano i risultati delle votazioni per l'elezione delle rappresentanze studentesche negli organi accademici dell'Università degli Studi di Perugia svoltesi il 24 e 25 settembre 2013.

I dati sono pubblicati nel Decreto Rettorale n°1735, del 1°ottobre 2013 (disponibile all'indirizzo internet

http://www.unipg.it/ateneo/organizzazione/votazioni-componenti-dei-nuovi-organi-di-ateneo-2013/studenti ) che riporta gli esiti delle votazioni trasmessi dalla Commissione Elettorale Centrale dell'Ateneo.

Riguardano il Senato Accademico, Consiglio di amministrazione, Consiglio degli studenti, Consigli di dipartimento e Commissione di controllo della Regione dell'Umbria.

I risultati sono contenuti in due file.

Nel primo, denominato "Eletti", si riportano nomi e liste di appartenenza degli eletti per ciascuno organo (Senato Accademico, Consiglio di amministrazione, Consiglio degli studenti, Consigli di dipartimento e Commissione di controllo della Regione dell'Umbria).

Nell'altro file, denominato "Esiti voto", si riportano in sintesi i dati relativi alle votazioni (con numero di voti, percentuali e seggi) del Senato Accademico, Consiglio di amministrazione e Commissione di controllo della Regione dell'Umbria.


Torna su
×