Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 29 febbraio 2016

Convegno a Narni su “Terrorismo e sicurezza” -  Martedì 1 marzo 2016, ore 9 

Domani, martedì 1 marzo 2016, a Narni, nella sede del Corso di Laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza  dell’Ateneo di Perugia, si svolgerà il convegno “Terrorismo e sicurezza”.

I relatori, provenienti da contesti accademici differenti e dai maggiori centri di ricerca italiani e europei (ad esempio dal Regno Unito) esamineranno, da differenti prospettive, temi drammatici e attuali, andando ad analizzare il fenomeno del terrorismo e le risposte sul piano culturale, giuridico e strategico. Sarà affrontato anche il terrorismo jihadista e le radici dell’odio verso l’Occidente per cercare di comprendere come il senso di appartenenza terrorista jihadista si radichi anche nelle contraddizioni della società occidentale, nelle inedite sfide della globalizzazione e del governo della coesione e dell’integrazione sociali.

Il terrorismo verrà inoltre analizzato in tutte le sue declinazioni: l'uso dei media da parte dei terroristi; la criticità relativa alle mete turistiche diventate obiettivo sensibile; la cyber security; i problemi dell'integrazione sociale e del pericolo della radicalizzazione di gruppi sociali marginali; i risvolti giuridico-legislativi legati al tema dei diritti umani; il nodo giuridico della privacy.

E’ prevista anche la partecipazione di esponenti illustri dell'Arma dei Carabinieri e dell'Esercito Italiano, nonché del Ministero Affari Esteri (MAE), che analizzeranno il tema da un punto di vista operativo e strategico, dando agli studenti un’opportunità di crescita umana e scientifica.

L'incontro sarà un momento di riflessione condivisa e rappresenta anche la premessa di collaborazioni scientifiche future, e relazioni accademiche e istituzionali che si concretizzeranno nella partecipazione congiunta a progetti di ricerca.

I lavori, martedì 1 marzo 2016, alle ore 9, nell’Aula San Domenico, verranno aperti  dai saluti dell’On. Gianpiero Bocci, Ministero dell’Interno, Prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Angelo Capecci, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Maria Caterina Federici, Coordinatrice Corso di Laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza dell’Università degli Studi di Perugia, Francesco De Rebotti, Sindaco del Comune di Narni.

Perugia, 29 febbraio 2016

L’Università illustrerà l’offerta formativa a Città di Castello - Mercoledì 2 marzo 2016, ore 9 – Logge di Palazzo Bufalini 

 “L’Ateneo incontra le future matricole” è un ciclo di appuntamenti per la  presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il prossimo appuntamento della serie è previsto a Città di Castello, negli spazi delle Logge di Palazzo Bufalini, mercoledì 2 marzo 2016, dalle ore 9; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

 

Perugia, 26 febbraio 2016

COMUNICATO STAMPA 

Con riferimento alla riunione propedeutica circa l’intesa del Rettore sulle nomine dei Direttori Generali designati per le Aziende Ospedaliere di Perugia e Terni, il Magnifico Rettore comunica quanto segue:

“Il giorno 25 febbraio 2016, su richiesta del Magnifico Rettore prof. Franco Moriconi, si sono riuniti i professori ordinari e i responsabili di Struttura Complessa a Direzione Universitaria su invito della presidenza della Scuola di Medicina.

All’ordine del giorno lo stato di avanzamento dei colloqui istituzionali con i Direttori Generali designati per le Aziende Ospedaliere di Perugia e Terni, volti all’esercizio di un consenso consapevole e finalizzato.

Dopo una introduzione del Presidente della Scuola prof. Elmo Mannarino hanno preso la parola il Magnifico Rettore e successivamente il delegato ai Rapporti con le Istituzioni prof. Franco  Baldelli che ha riassunto in maniera sintetica le richieste formulate ai Direttori generali e si è soffermato in maniera analitica sulle motivazioni alle stesse.

Nei due colloqui con il dott. Emilio Duca e con il dott. Maurizio Dal Maso, che hanno preceduto l’incontro, è stata insistentemente riaffermata la consapevolezza dell’Università che, a distanza di 10 mesi dalla firma del protocollo di intesa con la Regione Umbria, le Aziende ospedaliero - universitarie non sono state ancora costituite e che le stesse al momento sono inattuate mancando gli Atti aziendali formulati dai Direttori Generali che recepiscano i protocolli di intesa firmati nell’ Aprile 2015.

La richiesta universitaria è pertanto quella di procedere rapidamente alla costituzione e attivazione delle aziende ospedaliero - universitarie di Perugia e Terni, unitamente all’avvio di una concreta collaborazione con le altre Aziende sanitarie del territorio.

Tuttavia, perché possano essere predisposti gli atti aziendali, è necessario che siano sottoscritti i protocolli attuativi, da sottoporre alla necessaria approvazione della Giunta Regionale contenente una disciplina completa anche dei seguenti profili:

- Istituzione del Collegio tecnico per le valutazioni e le verifiche delle attività svolte

- Procedure per la nomina e revoca dei Direttori dei Dipartimenti assistenziali -Procedure per l’attribuzione e revoca dei programmi

- Procedure per la nomina del Comitato dei garanti

- Modalità di adozione degli atti normativi interni di carattere generale.

A dieci mesi dalla firma del protocollo nulla è stato fatto e la auspicata condivisione con l’Università è lettera morta !

Dalla discussione è emerso un mandato pieno al Magnifico Rettore, da un lato, alla sottoscrizione dell’intesa necessaria al perfezionamento delle nomine dei Direttori Generali proposti, tenuto conto dell’assicurazione da parte di questi ultimi a condividere con celerità il percorso sopra richiamato, dall’altro di rendere pubblica attraverso i media la posizione universitaria.”  

Perugia, 26 febbraio 2016

L’Università di Perugia ricorda Julio Cortázar - Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni, martedì 1 marzo 2016

L’Università di Perugia celebra Julio Cortázar, uno dei più importanti scrittori argentini.

Martedì 1 marzo 2016, nella Sala delle Adunanze di Palazzo Manzoni (piazza Morlacchi), sede del Dipartimento di Lettere – Lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, alle ore 9.45, avrà luogo il convegno “Un tal julio. Un siglo de Cortázar”, con la partecipazione di specialisti: Lucía Caminada Rossetti (Universidad Nacional de Córdoba), Stefano Tedeschi (Università degli Studi di Roma La Sapienza), Carlos Dámaso Martínez (Universidad de Buenos Aires), Ilide Carmignani (traduttrice di Cortázar in italiano), Silvio Mignano (critico letterario e diplomatico), Rocco Carbone (Universidad Nacional de General Sarmiento).

Nel convegno saranno presi in considerazione aspetti salienti dell’opera cortazariana: i rapporti con la tradizione della letteratura ispanoamericana, l'umorismo e l'assurdo, il cinema, la cultura underground. Rappresenta il terzo appuntamento di un trittico, dal titolo “Un tal Julio”,  iniziativa della Cattedra di Spagnolo dell’Ateneo di Perugia che si inserisce in una linea di  proposte di tipo accademico e divulgativo rivolte non solo ai nostri studenti ma anche a quanti (associazioni, scuole superiori, semplici lettori) sono interessati alla letteratura, alla lingua e alla cultura spagnola e ispanoamericana.

Il convegno segue due altre iniziative su Cortázar (del quale nel 2014 è stato celebrato il centenario della nascita), che si sono svolte a Perugia:

a) “Un tal Julio. Cortázar en voz alta”, un reading di testi cortazariani organizzato assieme all'associazione culturale Encuentro, con gli attori Erika Di Silvestre e Michele Volpi (Rinoceronte Teatro), Maurizio Volpi alla chitarra (a Umbrò, 11 febbraio 2016);

b) un seminario prepedeutico sulla figura e gli scritti di Cortázar, rivolto agli studenti dell'Università di Perugia, ma aperto a tutti, con gli interventi dei professori Luigi Giuliani e Marco Paone (al Dipartimento di Lettere, 15 e 22 febbraio 2016);

Julio Cortázar è probabilmente un autore destinato a trovare lettori in ogni epoca: sorprendente nei suoi racconti (da Bestiario, 1951, a Historias de Cronopios y de Famas, 1962, a Alguien que anda por ahí 1975), rivoluzionario nei suoi romanzi (Rayuela, 1963, in italiano: Il gioco del mondo), sperimentatore di scritture che sfidano i generi e le classificazioni (Libro de Manuel, 1972; Los autonautas de las cosmopistas, 1983).

Erede della tradizione del racconto fantastico ispanoamericano, Cortázar ha saputo trasportare le inquietudini della non-realtà nell’orizzonte del quotidiano: il mondo reale rivela le proprie crepe nella monotonia di case e appartamenti, negli incontri casuali in strada o sulla metro, nella platea di un teatro di periferia, negli uffici grigi e sinistri della pubblica amministrazione, nel traffico di un’autostrada intasata... E al tempo stesso ne ha saputo rinnovare il linguaggio, creando strutture narrative dove la frammentarietà del discorso è riflesso della lacunosa percezione del nostro vivere: il tempo lineare si scopre circolare, la denotazione sfuma in mille schegge verbali cariche di connotazioni, il ritmo delle parole scandisce improvvise accelerazioni, apre in noi sospette ellissi dei significati, frena e ammutolisce di fronte all’abisso dell’indicibile.

C’è poi l’umore, la distanza comica che converte il mondo intorno a noi in una rappresentazione caricaturale di noi stessi, e ci ritroviamo proiettati in esseri assurdamente verosimili, Cronopios e Famas, splendidamente veri perché assurdamente irreali. Tutto ciò – lo ha chiarito da tempo la critica- risponde a una visione intrinsecamente sovversiva del nostro mondo. Ed ecco che a partire dagli anni Sessanta Cortázar rende esplicito il proprio impegno politico dal lato dei più deboli, dei popoli sofferenti dell’America Latina, degli scarti umani di una società occidentale che stava perfezionando quei meccanismi di controllo a livello planetario che presto avrebbero irretito e stordito le nostre esistenze. 

Perugia, 26 febbraio 2016

 “L’ATENEO TORNA AL CENTRO”. Terzo appuntamento con i Saloni di Orientamento per aspiranti matricole. Previste agevolazioni per l'ingresso alle collezioni museali -  Perugia (Palazzo Baldeschi) - Sabato 27 febbraio 2016 - ore 9 

Domani, sabato 27 febbraio 2016, dalle ore 9 alle ore 18, “L’Ateneo torna al Centro” si svolgerà nel Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato e verranno presentati i corsi dell’area scientifica: Scienze Biologiche - Biotecnologie - Chimica - Fisica - Geologia - Informatica – Matematica.

Si tratta del terzo appuntamento dei saloni di orientamento promossi dall’Università di Perugia e dedicati agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si svolgono in luoghi significativi della città di Perugia.

Saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione. Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì). Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

In questa occasione (e anche il 12 marzo), il Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo propone ai giovani e alle loro famiglie l’accesso alle proprie collezioni a prezzo vantaggioso: ingresso alle collezioni museali: 3,50 euro (anziché 6,00); ingresso alla zona archeologica, comprensivo di visita guidata dal personale del Museo: 4,00 euro (anziché 6,00); biglietto per entrambi i percorsi: 6,00 euro (anziché 8,00). Per la visita alla zona archeologica saranno formati gruppi con partenza alle ore 11 e 15,30. L’ingresso del Museo si trova nel Chiostro della Cattedrale di San Lorenzo (piazza IV novembre) ed è aperto dalle ore 10 alle ore 17 con orario continuato. Un’ occasione speciale per scoprire uno dei tanti splendidi scrigni che Perugia conserva.

I successivi appuntamenti di “L’Ateneo torna al Centro”:

Sabato 5 marzo - ore 9-18 - Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini):  AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria

Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

Perugia, 25 febbraio 2016

Il benvenuto dell’Ateneo agli studenti stranieri a Perugia per i programmi di mobilità. Moriconi: “Vi accoglie un ambiente adatto per studiare e per crescere come persone” 

Più di mille studenti, tra italiani e stranieri, partecipano ogni anno ai vari programmi di mobilità attivi presso l’Ateneo di Perugia. Seicento sono gli studenti Unipg che si recano all’estero e circa cinquecento – in maggioranza donne - quelli stranieri che scelgono Perugia per trascorrere un periodo del proprio percorso di studio universitario.

Gli studenti incoming provengono da 44 Stati, con la Spagna in testa per numero di presenze, seguita da Turchia, Germania, Polonia, Romania, Francia.

Questi alcuni dei dati emersi stamani, nel corso del secondo “International Welcome Day” del corrente anno accademico, che si è svolto nell’Aula 8 di Palazzo Murena, sede del Rettorato.

Il  primo benvenuto è stato pronunciato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, il quale ha ricordato che la città di Perugia e il suo antico Ateneo si caratterizzano per essere luoghi molto accoglienti, soprattutto per gli studenti. “Perugia, situata al centro della Penisola – ha ricordato Moriconi - è stata per secoli un crocevia sia di commerci sia di scambi culturali per studiosi e ricercatori provenienti da altre città e dall’estero, grazie alla presenza di un’Università che vanta oltre sette secoli di storia. Una vocazione che si conferma anche oggi, in virtù del nostro qualificato corpo docente, in grado di garantire un ottimo livello nella didattica e nella ricerca”.

Il saluto della città di Perugia è stato portato dalla dottoressa Maria Teresa Severini, assessore comunale per la cultura e per l’università, la quale ha invitato gli studenti stranieri a conoscere e ad apprezzare il capoluogo umbro, i suoi abitanti e l’intera regione, approfittando del periodo di studi che trascorreranno presso l’Ateneo.

La professoressa Elena Stanghellini, Delegato del Rettore per le Relazioni Internazionali, ha quindi presentato l’Ateneo di Perugia agli studenti ospiti: i suoi dipartimenti, i corsi e le opportunità che offre, soffermandosi anche a descrivere i principali monumenti di Perugia e dell’Umbria. “Si tratta di autentici gioielli unici al mondo - ha detto la professoressa Stanghellini -, e sono presenti non solo nelle principali città della regione, ma anche nei più piccoli borghi medievali”.

E’ intervenuta, infine, la professoressa Maura Marinozzi, Delegato Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, che ha illustrato modalità e contenuti della seconda edizione del concorso fotografico  “Perugia, lasciati ricordare!”, riservato agli studenti stranieri che hanno svolto o stanno svolgendo presso l’Ateneo di Perugia, nell’a.a. 2015/2016, un periodo di mobilità nell’ambito del programma Erasmus o di altri programmi di scambio. Il tema del concorso è il racconto, attraverso le immagini, della propria esperienza a Perugia e dintorni, le sensazioni, i luoghi e le persone che più l'hanno caratterizzata.

Ciascun partecipante può inviare una sola foto, caricandola al seguente indirizzo  http://relint.unipg.it/concorso2016  entro il 30 aprile 2016.

Al termine della cerimonia si è svolta la consegna dei diplomi dei corsi di lingua italiana e, nel pomeriggio, subito dopo il lunch consumato tutti insieme presso il Rettorato, si è svolta la visita guidata alla città di Perugia.

 

 

Erasmus Moriconi 4

Severini 1Stanghellini 3

Marinozzi 1

Erasmus pubblico 4

 

Perugia, 25 febbraio 2016

Convegno a Narni su “Terrorismo e sicurezza” - Martedì 1 marzo 2016, ore 9 

“Terrorismo e sicurezza” è il tema del convegno che si svolgerà martedì 1 marzo 2016, a Narni, nella sede del Corso di Laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza  dell’Ateneo di Perugia 

I relatori, provenienti da contesti accademici differenti e dai maggiori centri di ricerca italiani e europei (ad esempio dal Regno Unito) esamineranno, da differenti prospettive, temi drammatici e attuali, andando ad analizzare il fenomeno del terrorismo e le risposte sul piano culturale, giuridico e strategico. Sarà affrontato anche il terrorismo jihadista e le radici dell’odio verso l’Occidente per cercare di comprendere come il senso di appartenenza terrorista jihadista si radichi anche nelle contraddizioni della società occidentale, nelle inedite sfide della globalizzazione e del governo della coesione e dell’integrazione sociali.

Il terrorismo verrà inoltre analizzato in tutte le sue declinazioni: l'uso dei media da parte dei terroristi; la criticità relativa alle mete turistiche diventate obiettivo sensibile; la cyber security; i problemi dell'integrazione sociale e del pericolo della radicalizzazione di gruppi sociali marginali; i risvolti giuridico-legislativi legati al tema dei diritti umani; il nodo giuridico della privacy.

E’ prevista anche la partecipazione di esponenti illustri dell'Arma dei Carabinieri e dell'Esercito Italiano, nonché del Ministero Affari Esteri (MAE), che analizzeranno il tema da un punto di vista operativo e strategico, dando agli studenti un’opportunità di crescita umana e scientifica.

L'incontro sarà un momento di riflessione condivisa e rappresenta anche la premessa di collaborazioni scientifiche future, e relazioni accademiche e istituzionali che si concretizzeranno nella partecipazione congiunta a progetti di ricerca.

I lavori, martedì 1 marzo 2016, alle ore 9, nell’Aula San Domenico, verranno aperti  dai saluti dell’On. Gianpiero Bocci, Ministero dell’Interno, Prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Angelo Capecci, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Maria Caterina Federici, Coordinatrice Corso di Laurea in Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza dell’Università degli Studi di Perugia, Francesco De Rebotti, Sindaco del Comune di Narni.

Perugia, 25 febbraio 2016

Domani a Terni, a Palazzo Spada,  si parla di ‘città intelligente’

A Terni, domani, venerdì 26 febbraio 2016, alle ore 9.30, nella Sala consiliare di Palazzo Spada a Terni, si svolgerà l’incontro “Progettare la città intelligente. Proposte per Terni”. L’iniziativa,  sviluppata all'interno del master “Progettare Smart Cities” dell’Università degli Studi di Perugia e organizzata in collaborazione con l'amministrazione comunale ternana, vedrà la partecipazione di esponenti del mondo accademico,  della politica, e del mondo  industriale (Siemens Italia, Enel, Tim). 

I lavori saranno aperti venerdì, alle ore  9.30 dai saluti di Leopoldo Di Girolamo, Sindaco di Terni, Franco Moriconi, Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia, gli assessori del Comune di Terni Francesco Andreani (Urbanistica), Giorgio Armillei (Smart City di Terni), Emilio Giacchetti (Mobilità), Franco Marini, Presidente INU Umbria, Diego Zurli, coordinatore Infrastrutture della Regione dell'Umbria.

Alle 9.45, l’introduzione del professor Paolo Verducci, direttore del Master di II livello Progettare Smart Cities.

Alle 10 la prima parte della mattinata sarà dedicata al tema “Tecnologie intelligenti e soluzioni per la Smart City”, alle 11.15 la seconda  su “Progettare la Città intelligente. Proposte per Terni”.

Alle ore 12.30, la terza parte sarà caratterizzata da una tavola rotonda e dalla discussione finale sui progetti; coordinerà Paolo Verducci e interverranno Francesco Andreani, Giorgio Armillei, Enzo Calabrese, Federico Caleno, Emilio Giacchetti, Franco Marini, Lorenzo Pignatti, Aldo Tarquini, Giuseppe Tilia, Diego Zurli.

Le conclusioni saranno di Francesco Andreani.

Perugia, 24 febbraio 2016

Dottore a 80 anni - Giorgio Venturi, iscritto all’Ateneo di Perugia a.a. 1954/55 , si è laureato oggi in Economia e commercio 

Laurea speciale oggi pomeriggio al Dipartimento di Economia dell’Ateneo di Perugia. A conseguirla è stato Giorgio Venturi, classe 1935, nato a Monte San Giusto, residente Macerata, dove vive con la famiglia. Ha conseguito il titolo di Dottore in Economia e commercio al termine di un percorso accademico iniziato nel lontano 1954-55, anno accademico in cui si è iscritto all’Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia e Commercio l’unica all’epoca nel Centro Italia, insieme agli Atenei di Roma e Firenze.

Ha sostenuto con profitto  il primo esame universitario nell’ottobre 1955 in Istituzioni di diritto pubblico, e l’ultimo il 3 dicembre 2015 in Scienza delle finanze.

“Ho continuato ad iscrivermi tutti gli anni – ha dichiarato il dottor Venturi – perché quando inizio una cosa intendo portarla a termine: è una questione di onore”.

Dopo l’iscrizione universitaria si è impiegato come bancario nella Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata dove è rimasto in servizio fino al 2000.

Si è laureato, ora, come pensionato, discutendo la tesi “La gestione del rischio finanziario”, relatore prof Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia. La Commissione di laurea, presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi,  era composta oltre che da Pagliacci, da Marco Boccaccio, Gianna Figà Talamanca, Andrea Bellucci, Cristina Montesi, Sergio Sacchi.   

Dopo la discussione della tesi, la Commissione si è riunita per la valutazione e al termine il Magnifico Rettore Moriconi ha conferito a Giorgio Venturi il titolo di dottore in Economia e Commercio con la votazione di 90/110.

Il prof Moriconi si è complimentato con il neolaureato sottolineando la sua tenacia e consegnandogli  il volume ‘Sette secoli di modernità, libro dell’ex Rettore Giancarlo Dozza sulla storia plurisecolare dell’Ateneo perugino.

Anche la Segreteria amministrata e didattica del Dipartimento di Economia ha voluto fare un omaggio al dottor Venturi consegnandogli la pergamena di laurea.

diploma 1

Discussione 2

Dono

firma verbale

Mani 1

Pagliacci

Proclamazione 1

Perugia, 24 febbraio 2016

“Progettare la città intelligente. Proposte per Terni”, convegno venerdì a Palazzo Spada

“Progettare la città intelligente. Proposte per Terni” è il tema dell’incontro in programma  venerdì 26 febbraio 2016, alle ore 9.30, nella Sala consiliare di Palazzo Spada a Terni.

L’iniziativa,  sviluppata all'interno del master “Progettare Smart Cities” dell’Università degli Studi di Perugia e organizzata in collaborazione con l'amministrazione comunale ternana, vedrà la partecipazione di esponenti del mondo accademico,  della politica, e del mondo  industriale (Siemens Italia, Enel, Tim).

L’idea di fondo, nata nel master, è di migliorare la vita degli abitanti dei centri urbani puntando su una mirata progettazione urbana ed architettonica, infrastrutture per la mobilità, la produzione di energie rinnovabili, della sostenibilità energetica degli edifici (building automation) e di strutture urbane complesse, delle rete tecnologiche e dell’ICT (information communication technology). Inoltre, utilizzare quanto di meglio proviene dall’ingegneria strutturale e sismica, dall’ingegneria per la prevenzione dei rischi ambientali, della valutazione tecnico economica dei progetti di valorizzazione territoriale.

I lavori saranno aperti venerdì, alle ore  9.30 dai saluti di Leopoldo Di Girolamo, Sindaco di Terni, Franco Moriconi, Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Giuseppe Saccomandi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia, gli assessori del Comune di Terni Francesco Andreani (Urbanistica), Giorgio Armillei (Smart City di Terni), Emilio Giacchetti (Mobilità), Franco Marini, Presidente INU Umbria, Diego Zurli, coordinatore Infrastrutture della Regione dell'Umbria. Alle 9.45, l’introduzione del professor Paolo Verducci, direttore del Master di II livello Progettare Smart Cities.

Alle 10 la prima parte della mattinata sarà dedicata al tema “Tecnologie intelligenti e soluzioni per la Smart City”, alle 11.15 la seconda  su “Progettare la Città intelligente. Proposte per Terni”.

Alle ore 12.30, la terza parte sarà caratterizzata da una tavola rotonda e dalla discussione finale sui progetti; coordinerà Paolo Verducci e interverranno Francesco Andreani, Giorgio Armillei, Enzo Calabrese, Federico Caleno, Emilio Giacchetti, Franco Marini, Lorenzo Pignatti, Aldo Tarquini, Giuseppe Tilia, Diego Zurli.

Le conclusioni saranno di Francesco Andreani.

Perugia, 24 febbraio 2016

International Welcome Day - Perugia (Palazzo Murena) - Giovedì, 25 febbraio 2016 - 12 

Giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 12, nell’Aula 8 di Palazzo Murena (sede centrale dell’Ateneo), avrà luogo la 2nd International Welcome Day, Giornata di benvenuto agli studenti di tutto il mondo, Erasmus e non Erasmus, dell'Università degli Studi di Perugia.

Dopo la registrazione dei partecipanti, il Magnifico Rettore Franco Moriconi e Maria Teresa Severini, assessore del Comune di Perugia, saluteranno gli studenti stranieri. Seguirà l’intervento della professoressa Elena Stanghellini, delegato del Rettore per le relazioni internazionali, e la presentazione del 2° Concorso fotografico “Perugia, lasciati ricordare”, da parte della professoressa Maura Marinozzi, coordinatore Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche.

Al termine la consegna dei diplomi dei corsi di lingua italiana e, alle ore 14, la visita guidata alla città di Perugia.

Perugia, 24 febbraio 2016

Al Polo Nord per studiare i cambiamenti climatici a “L’Uovo di Colombo” il Professore Davide Cappelletti - Giovedì 25 febbraio 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

Al Polo Nord per scoprire la chimica dell’atmosfera: di questo si occupa il Professore Davide Cappelletti, durante le sue campagne di ricerca presso la base scientifica internazionale di Ny Alesund, sulle isole Svalbard, un luogo diventato oggi famosissimo grazie a “Quo vado”, il più recente film di Checco Zalone.

Ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione su Umbriaradio dedicata alla ricerca scientifica d’Ateneo, il Professore Cappelletti parlerà delle ricerche di chimica ambientale che effettua al Polo con l’impiego di palloni aerostatici frenati: l’aerosol atmosferico, infatti, ha in sospensione particelle solide e liquide che possono avere potenti ricadute sulla salute umana e sui cambiamenti climatici.

Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il professore Cappelletti racconterà anche com’è la vita degli scienziati italiani nell’isolamento della base artica.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 28 febbraio, alle ore 15.

Perugia, 24 febbraio 2016

A “Speciale Università” le associazioni studentesche illustreranno i loro programmi - Giovedì 25 febbraio 2016, ore 21.30 

Domani, giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, il programma dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre, condotto da Cristina Castellano.

La puntata sarà interamente dedicata alle associazioni studentesche i cui rappresentanti, presenti in studio, illustreranno le loro attività e i programmi futuri.

Saranno presenti in studio Alessandro Biscarini, capogruppo dell'UDU Sinistra universitaria, Martina Domina, presidente del Consiglio degli studenti, Alessandro Cicchi per Idee in Movimento, Elisabetta Adorisio per Student's Office, Giorgio Baglioni per Fronte universitario, Gabriel Remus Szilagyi per Narni Universitaria.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 1 marzo 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 24 febbraio 2016

A Castiglione del Lago l’Università illustrerà l’offerta formativa - Giovedì 25 febbraio, ore 9 – Palazzo della Corgna 

Farà tappa a Castiglione del Lago ciclo di appuntamenti “L’Ateneo incontra le future matricole” per la  presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il sesto appuntamento è previsto a Castiglione del Lago, domani giovedì 25 febbraio 2016, dalle ore 9, a Palazzo della Corgna; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

 

Perugia, 23 febbraio 2016

Proclamazione dei laureati triennali del Dipartimento di Economia. Maria Carmela Colaiacovo ai giovani: “Non perdete la passione e l’entusiasmo”

Stamani, nell’Aula Magna dell’Università si è svolta la cerimonia di proclamazione dei laureati triennali del Dipartimento di Economia.

La manifestazione affollata come sempre, con settanta studenti laureandi e con i loro familiari, che hanno riempito l’Aula Magna. La cerimonia è stata presieduta dal professor Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia.

“La nuova impostazione didattica – ha ricordato Pagliacci – ha portato elementi di novità con effetti concreti e positivi. Innanzitutto, ha permesso che i tempi di studio per arrivare alla laurea sono ora più veloci, con benefici per tutti: i laureati che possono affrontare prima l’ingresso nel mondo del lavoro ed anche le famiglie che non devono continuare a far fronte alle spese degli studi. Inoltre, da luglio 2015 i laureati del nostro Dipartimento con il massimo dei voti sono notevolmente aumentati, arrivando a superare il 13%”.

Come di consueto nel giorno della proclamazione dei laureati dei corsi triennali il Dipartimento di Economia invita a svolgere la prolusione un personaggio del mondo dell’economia.

Questa volta la scelta è caduta nella dottoressa Maria Carmela Colaiacovo, AD di Tourist Spa e vice presidente di Confindustria Alberghi e di Financo. “L’abbiamo invitata – ha detto il Direttore - per offrire ai nostri laureati la possibilità di ascoltare un imprenditrice e manager del turismo. Da quest’anno accademico, infatti, è stato riattivato il corso di Economia del turismo ad Assisi, riconfermando l’impegno che il nostro Ateneo assunse, per primo in Italia, negli studi universitari del settore turistico già negli anni Ottanta. L’intento era ed è quello di preparare validi professionisti ed anche  per questi motivi abbiamo affidato la prolusione alla dottoressa Colaiacovo”.

La manager, oltre a dichiararsi onorata e anche emozionata, di poter tornare da relatrice nell’Ateneo di Perugia che la laureò 26 anni fa, in un intervento breve quanto efficace, ha invitato i giovani laureati ad avere entusiasmo e passione. “Posso dire, oggi, alla luce dell’esperienza professionale che il successo nel lavoro non si improvvisa – ha detto la dottoressa Colaiacovo -. E’ frutto di impegno costante e le persone più vivaci e presenti in azienda sono coloro che hanno fatto di più anche negli studi con risultati eccellenti. Il mio lavoro nel turismo è iniziato dopo la laurea nell’Hotel dei Cappuccini di Gubbio dove ho imparato cose essenziale”.

Rivolgendosi ai giovani li ha invitati ad essere aperti e disponibili alle innovazioni. “Guai a rinchiudersi in casa, anche di fronte alle difficoltà, ma – ha concluso – è necessario rimanere sempre in contratto con l’esterno perché l’occasione utile può presentarsi in ogni momento, anche quando meno te lo aspetti”.

Le cerimonia in Aula Magna s’ è conclusa con la consegna degli attestati a tutti i laureati.

Colaiacovo Maria Carmela

Proclamazione 2

proclamazione 1

Perugia, 23 febbraio 2016

International Welcome Day

 Perugia (Palazzo Murena), giovedì, 25 febbraio 2016 - 12

Giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 12, nell’Aula 8 di Palazzo Murena (sede centrale dell’Ateneo), avrà luogo la 2nd International Welcome Day, Giornata di benvenuto agli studenti di tutto il mondo, Erasmus e non Erasmus, dell'Università degli Studi di Perugia.

Dopo la registrazione dei partecipanti, il Magnifico Rettore Franco Moriconi e Maria Teresa Severini, assessore del Comune di Perugia, saluteranno gli studenti stranieri. Seguirà l’intervento della professoressa Elena Stanghellini, delegato del Rettore per le relazioni internazionali, e la presentazione del 2° Concorso fotografico “Perugia, lasciati ricordare”, da parte della professoressa Maura Marinozzi, coordinatore Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche.

Al termine la consegna dei diplomi dei corsi di lingua italiana e, alle ore 14, la visita guidata alla città di Perugia.

Perugia, 22 febbraio 2016

Nuovi percorsi formativi per Periti Industriali, firmata la prima Convenzione in Italia tra Ateneo di Perugia e Consiglio nazionale Periti

Firmata dall’Università degli Studi di Perugia, per la prima volta in Italia, una Convenzione con il Consiglio nazionale dei Periti industriali, atto attraverso il quale si definiranno nuovi percorsi formativi per le professioni dei periti industriali italiani..

Il documento è stato firmato stamani a  Palazzo Murena, sede del Rettorato, dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e  da Giampiero Giovannetti, Presidente del Consiglio nazionale Periti industriali.

L’accordo quadro siglato a Perugia avvia una collaborazione tra l’ordine professionale e l’Ateneo che ha molteplici obiettivi, tra i quali lo sviluppo di progetti, iniziative e attività di comune interesse riferiti alla formazione universitaria per gli iscritti all’ordine, all’orientamento formativo, oltre a tirocini professionali e alla formazione continua dei periti industriali.

“La riforma della scuola media superiore – ha spiegato il presidente Giovannetti – ha trasformato gli istituti tecnici per periti in scuole tecniche generiche ponendo al nostro consiglio nazionale e alla categoria dei problemi urgenti di professionalizzazione dei nuovi tecnici che escono dagli Istituti scolastici. La convenzione, che oggi abbiamo siglato, si pone come primo obiettivo quello di definire un curriculum formativo che garantisca un livello di preparazione tecnica all’altezza dei tempi, oltre a indicare percorsi di formazione universitaria per i periti industriali che scelgono di laurearsi. Per noi è un impegno prioritario di fronte al Paese e ai cittadini che legittimamente chiedono di avere tecnici professionisti qualificati e affidabili”.  

E’ un’opportunità unica e importante per la nostra Università quella di collaborare con l’ordine professionale al fine di garantire un’adeguata preparazione tecnica dei periti industriali – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi -. E’ anche un onore per noi la scelta di Perugia come banco di prova di questa collaborazione didattica e scientifica. Inoltre, l’apporto richiesto all’Ateneo di Perugia consisterà nel mettere a disposizione corsi on line per i periti industriali e per  tanti studenti lavoratori di tutta Italia che desiderano seguire da casa corsi universitari. Un settore sul quale vogliamo impegnarci a fondo dando attuazione a progetti che in parte che esistono, come il corso di laurea on line ‘Servizi giuridici’, e altri che abbiamo in animo di attivare nell’ambito dell’attività di formazione continua. A questo proposito abbiamo un progetto avanzato di laboratorio e-learning che quanto prima renderemo operativo, riprendendo in tal modo progetti che esistevano nell’Ateneo già dieci anni fa e che sono stati abbandonati”.

Alla cerimonia sono inoltre intervenuti Maurizio Rebellini, Presidente del Collegio Periti Industriali della Provincia di Perugia, Antonio Perra, Consigliere nazionale, Carlo Pilia consulente del Consiglio nazionale, ed Enrico Rossi Ciucci, consigliere del Collegio provinciale di Perugia.    

 

Firma Periti 2

Mani periti 1

Firma Periti 6

gruppo 3

Perugia, 22 febbraio 2016

Cerimonia di proclamazione delle lauree triennali in Economia, prolusione dell’imprenditrice Maria Carmela Colaiacovo - Perugia (Aula Magna dell’Ateneo) - Martedì, 23 febbraio 2016 – ore 11 

 

Domani, martedì 23 febbraio, alle ore 11, nell'Aula Magna dell'Ateneo, avrà luogo
la cerimonia di proclamazione delle lauree triennali del Dipartimento di Economia.

Il programma della cerimonia prevede l’intervento  della dottoressa Maria Carmela Colaiacovo, AD di Tourist Spa e vice presidente di Confindustria Alberghi e di Financo, che terrà  una prolusione ai laureandi e alle loro famiglie.

La cerimonia sarà presieduta dal prof. Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia.

Nella sessione di febbraio che si tiene domani, conseguiranno la laurea triennale una
settantina di studenti della sede di Perugia del Dipartimento di Economia dell’Università.

Perugia, 22 febbraio 2016

A Castiglione del Lago l’Università illustrerà l’offerta formativa - Venerdì 25 febbraio, ore 9 – Palazzo della Corgna

 

Farà tappa a Castiglione del Lago “L’Ateneo incontra le future matricole”, ciclo di appuntamenti per la  presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il sesto appuntamento è previsto a Castiglione del Lago, giovedì 25 febbraio 2016, dalle ore 9, a Palazzo della Corgna; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

 

Perugia, 19 febbraio 2016

Nuova aula studio nel Complesso di San Pietro - Il Rettore Moriconi: “Un altro ‘mattone’ della nostra politica di servizi agli studenti”


Una cerimonia molto informale per una iniziativa ingegnosa e singolare: una nuova aula studio è stata ufficialmente aperta questa mattina 19 febbraio 2016, dal Rettore Franco Moriconi affiancato da Francesco Tei - Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali -, nei locali del Punto immatricolazione, situato all’interno dell’Orto Medievale del complesso abbaziale di San Pietro.

Una iniziativa singolare perché gli spazi in questione, ampi e perfettamente equipaggiati dal punto di vista sia del confort – luce ed insonorizzazione – sia degli impianti, sono destinati a mantenere un doppio uso: aula studio da novembre a luglio di ogni anno accademico, punto immatricolazione da agosto a fine ottobre.

“Questa iniziativa è un mattone in più nella costruzione della nostra politica di servizi agli studenti – ha sottolineato il Rettore -, grazie alla quale stiamo creando aule studio in vari punti del centro cittadino. Mi auguro che questa mia idea di un doppio uso, nell’arco dell’anno, degli spazi del Punto Immatricolazione sia apprezzata dai nostri studenti e sia loro utile: ovviamente ci affidiamo al loro senso di responsabilità nell’uso dei locali e degli arredi, che sono nuovissimi e di pregio. Alla luce dei risultati che matureranno, vedremo se questa modalità potrà essere esportata anche altrove”. Alle parole di Moriconi ha fatto eco il Direttore del Dipartimento: “Puntiamo ad utilizzare al massimo tutte le risorse a disposizione – ha spiegato Tei – per venire incontro alle esigenze dei nostri studenti: questa nuova aula studio sarà fruibile dal lunedì al venerdì dalle 8 fino alle ore 19 e in virtù della sua collocazione crediamo che stimolerà anche una maggior frequentazione degli splendidi spazi dell’Orto Medievale”.

Soddisfatti i rappresentanti degli studenti del DSA3 presenti, Remigio Baldoni, Eugenio Lobasso e Niccolò Terzaroli, i quali hanno concordemente sottolineato la positività della nuova modalità d’impiego dei locali, perché le aule studio sono spazi di lavoro e aggregazione che contribuiscono significativamente a vivere meglio l’università e il percorso formativo.

Aula studio agraria 1

Aula studio agraria 2

 

Aula studio agraria 4

Aula studio agraria 3

Perugia, 19 febbraio 2016

Domani “L’Ateneo torna in Centro”, secondo appuntamento con i Saloni di Orientamento per aspiranti matricole -  Perugia (Palazzo Baldeschi) - Sabato 20 febbraio 2016 - ore 9 

Secondo appuntamento per i saloni di orientamento promossi dall’Università di Perugia e dedicati agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si svolgono in luoghi significativi della città di Perugia. 

Sabato 20 febbraio 2016, dalle ore 9 alle ore 18, “L’Ateneo torna in Centro” si svolgerà

a Palazzo Baldeschi (Corso Vannucci, 66) per presentare i corsi dell’area tecnico-scientifica: Ingegneria Edile-Architettura - Ingegneria Civile - Ingegneria Industriale Ingegneria Informatica ed Elettronica - Ingegneria Meccanica - Produzioni Animali Economia e Cultura dell’Alimentazione - Scienze Agrarie e Ambientali Scienze e Tecnologie Agroalimentari

Saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione. Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

I successivi appuntamenti di “L’Ateneo torna in Centro”:

Sabato 27 febbraio - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato:  AREA SCIENTIFICA:  Scienze Biologiche - Biotecnologie - Chimica - Fisica - Geologia - Informatica - Matematica

Sabato 5 marzo - ore 9-18 - Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini):  AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria

Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

Perugia, 19 febbraio 2016

Le redazioni sono invitate a partecipare - CONFERENZA STAMPA - Firma Convenzione Progetto Consiglio nazionale Periti industriali e Università - Perugia (Palazzo Murena) - Lunedì 22 febbraio 2016 – ore 10  

Sarà firmata lunedì 22 febbraio 2016, alle ore 10 a Palazzo Murena (Sede Rettorato dell’Ateneo) la convenzione tra l’Università degli Studi di Perugia e il Consiglio nazionale dei Periti industriali.

L’accordo ha l’obiettivo di sviluppare la collaborazione, in particolare nelle attività di orientamento verso percorsi formativi per la professione di periti industriali.

Il documento sarà firmato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e da Maurizio Rebellini, Presidente del Collegio Periti industriali e Periti industriali laureati della Provincia di Perugia.

Il Magnifico Rettore dell’Università e il Presidente del Collegio nell’occasione incontreranno i giornalisti per illustrare contenuti e finalità della Convenzione.

Perugia, 18 febbraio 2016

CONFERENZA STAMPA

Firma Convenzione Progetto Consiglio nazionale Periti industriali e Università

Perugia (Palazzo Murena), lunedì 22 febbraio 2016 – ore 10  

Sarà firmata lunedì 22 febbraio 2016, alle ore 10 a Palazzo Murena (Sede Rettorato dell’Ateneo) la convenzione tra l’Università degli Studi di Perugia e il Consiglio nazionale dei Periti industriali.

L’accordo ha l’obiettivo di sviluppare la collaborazione, in particolare nelle attività di orientamento verso percorsi formativi per la professione di periti industriali.

Il documento sarà firmato dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e da Maurizio Rebellini, Presidente del Collegio Periti industriali e Periti industriali laureati della Provincia di Perugia.

Il Magnifico Rettore dell’Università e il Presidente del Collegio nell’occasione incontreranno i giornalisti ai quali illustreranno contenuti e finalità della Convenzione.

Perugia, 17 febbraio 2016

A “Speciale Università” la professoressa Martellotti parla di Orientamento. La professoressa Morganti illustra il progetto di educazione socio-emotiva e di formazione per insegnanti 

Domani, giovedì 18 febbraio 2016, alle ore 21.30, verrà trasmesso “Speciale Università”, il programma dedicato all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre, condotto da Cristina Castellano.

Nella prima parte si parlerà dell'attività di Orientamento organizzate dall'Ateneo di Perugia, con la presenza in studio della professoressa Anna Martellotti, delegato del Rettore per tale attività.

La professoressa Annalisa Morganti, poi, nella seconda parte del programma,  presenterà  l’“European Assessment Protocol for Children’s SEL Skills”, progetto europeo  di educazione socio-emotiva e di formazione per insegnanti.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 23 febbraio 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 17 febbraio 2016

Inaugurazione dei corsi della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “L. Migliorini” per l’anno accademico 2015 – 2016 - Venerdì 19 febbraio 2016 - ore 16 

Nell’Aula 3 del Dipartimento di Giurisprudenza, venerdì 19 febbraio 2016, alle ore 16, giornata inaugurale dei corsi della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “L. Migliorini” per l’anno accademico 2015 – 2016.

Terrà la  prolusione il prof. Massimo Luciani, ordinario di Diritto Costituzionale nell’ Università di Roma “La Sapienza”, presidente dell’Associazione Italiana Costituzionalisti, sul tema “ Verso una nuova Costituzione”

Interverranno il prof. Franco Moriconi, Rettore dell’ Università degli Studi di Perugia, il prof. Giovanni Marini, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’ Ateneo perugino, e  il prof. Andrea Orestano, Direttore della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “L. Migliorini”. 

Perugia, 17 febbraio 2016

Un bestiario in maschera - A bestiary in masks alla Galleria di Storia Naturale di Casalina - Inaugurazione, venerdì 19 febbraio 2016 ore 17.30 

Il progetto “Un bestiario in maschera / A bestiary in masks” sarà presentato venerdì 19 febbraio 2016, alle ore 17.30, a Casalina di Deruta, alla Galleria di Storia Naturale dell'Università di Perugia.

Saranno esposte le maschere in ceramica realizzate dagli studenti della Franklin University Switzerland; il progetto è a cura di Clarice Zdanski e Luca Leandri.

La mostra potrà essere  visitata fino al 19 aprile 2016, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

L’iniziativa trae ispirazione dal genere medievale del bestiario, una forma artistica/letteraria e antico compendio 'scientifico' di conoscenze sugli animali e altri aspetti della natura.

Invece di un libro, il “bestiario” proposto a Casalina assume la forma di maschere in terracotta smaltata, realizzate da studenti della Franklin University Switzerland coinvolti nell' Academic Travel ™ course “Studi in ceramica: Italia settentrionale e Centrale” è organizzato dalla professoressa Clarice Zdanski sotto la guida del Maestro Luca Leandri.

Il corso si è tenuto presso La Fratta Art House nel mese di ottobre 2015 e gli studenti hanno lavorato a stretto contatto con le collezioni della Galleria di Storia Naturale di Casalina dell' Università degli Studi di Perugia.

Il progetto rivisita  una  tradizione che risale indietro nel tempo fino all'antichità classica: lo studio della natura, dal bestiario alla classificazione scientifica degli animali, dallo sviluppo della Zoologia  all'età degli esploratori naturalisti come ad esempio Charles Darwin e il patriarca degli esploratori italiani Orazio Antinori.

All'interno della Galleria la  presenza di opere della corrente pittorica africana “Tingatinga” è stata un’ ulteriore fonte di ispirazione per gli studenti del corso.

“La mostra ‘Un bestiario in maschera’ – sottolinea la professoressa  Clarice Zdanski - diventa così un'occasione propizia per riflettere sull'uomo e la natura e sulla ricerca della conoscenza nell'attuale "era antropocenica" caratterizzata fortemente dalla digitalizzazione”. 

Perugia, 17 febbraio 2016

La Fisica della materia spiega il comportamento delle molecole biologiche , a “L’Uovo di Colombo” il Professore Daniele Fioretto - Giovedì 18 febbraio 2016, ore 19.05 su “Umbria Radio”

Che c’entrano le cellule del nostro corpo con il vetro? Lo spiega ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione su Umbria Radio dedicata alla ricerca scientifica d’Ateneo, il professore Daniele Fioretto, ordinario di Fisica della Materia.

Lo scienziato spiegherà, nella puntata di domani,  giovedì 18 febbraio 2016, ore 19.05,  in cosa consiste lo studio della cosiddetta “materia soffice” – dai gel alla materia biologica delle nostre cellule – e di come essa solidifica, passando ad uno stato vetroso. 

Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il professore Fioretto racconterà anche – fra l’altro – delle ricerche in corso sul comportamento delle molecole d’acqua in prossimità delle molecole biologiche, studi che servono anche al miglioramento dei processi di crioconservazione di cellule e tessuti.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 21 febbraio alle ore 15.

Perugia, 16 febbraio 2016

“L’Ateneo torna in Centro”, secondo appuntamento con i Saloni di Orientamento per aspiranti matricole -  Perugia (Palazzo Baldeschi) - Sabato 20 febbraio 2016 - ore 9 

Secondo appuntamento per i saloni di orientamento promossi dall’Università di Perugia e dedicati agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si svolgono in luoghi significativi della città di Perugia. 

Sabato 20 febbraio 2016, dalle ore 9 alle ore 18, “L’Ateneo torna in Centro” si svolgerà a

a Palazzo Baldeschi (Corso Vannucci, 66) per presentare i corsi dell’area tecnico-scientifica: Ingegneria Edile-Architettura - Ingegneria Civile - Ingegneria Industriale Ingegneria Informatica ed Elettronica - Ingegneria Meccanica - Produzioni Animali Economia e Cultura dell’Alimentazione - Scienze Agrarie e Ambientali Scienze e Tecnologie Agroalimentari

Saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione.

Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

I successivi appuntamenti:

Sabato 27 febbraio - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato:  AREA SCIENTIFICA:  Scienze Biologiche - Biotecnologie - Chimica - Fisica - Geologia - Informatica - Matematica

Sabato 5 marzo - ore 9-18 - Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini):  AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria - Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

Perugia, 16 febbraio 2016

La Fisica della materia spiega il comportamento delle molecole biologiche, a “L’Uovo di Colombo” il Professore Daniele Fioretto - Giovedì 18 febbraio 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

Che c’entrano le cellule del nostro corpo con il vetro? Lo spiega ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione su Umbriaradio dedicata alla ricerca scientifica d’Ateneo, il professore Daniele Fioretto, ordinario di Fisica della Materia.

Lo scienziato spiegherà in cosa consiste lo studio della cosiddetta “materia soffice” – dai gel alla materia biologica delle nostre cellule – e di come essa solidifica, passando ad uno stato vetroso. 

Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il professore Fioretto racconterà anche – fra l’altro – delle ricerche in corso sul comportamento delle molecole d’acqua in prossimità delle molecole biologiche, studi che servono anche al miglioramento dei processi di crioconservazione di cellule e tessuti.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 21 febbraio alle ore 15.

 

Perugia, 16 febbraio 2016

L’Università illustrerà l’offerta formativa a Orvieto - Venerdì 19 febbraio, ore 9 - Sala Expo – Palazzo del Capitano del Popolo 

“L’Ateneo incontra le future matricole” è un ciclo di appuntamenti per la  presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il quinto appuntamento della serie è previsto a Orvieto, venerdì 19 febbraio 2016, dalle ore 9, nella Sala Expo del Palazzo del Capitano del Popolo; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

Perugia, 15 febbraio 2016

Il ruolo dell’Università di Perugia nella scoperta delle onde gravitazionali. Moriconi: “Motivo d’orgoglio per il nostro Ateneo”

La scoperta sulle onde gravitazionali, frutto della collaborazione di scienziati italiani e statunitensi,  vede in prima linea i ricercatori perugini del Dipartimento universitario di Fisica e Geologia e della locale sezione dell’Istituto nazionale di fisica nucleare (INFN).

Stamani, la scoperta annunciata giovedì 11 febbraio simultaneamente dai ricercatori italiani e americani, è stata illustrata all’Università degli Studi di Perugia in conferenza stampa a Palazzo Murena, sede del Rettorato. In particolare è stato evidenziato il ruolo svolto dai ricercatori perugini che hanno ideato e sviluppato, per Virgo (il rivelatore interferometrico di onde gravitazionali utilizzato nella ricerca, nuove tecniche per la sospensione degli specchi che costituiscono il cuore del rivelatore stesso e consentono di apprezzare gli spostamenti impercettibili generati dal passaggio di un’onda gravitazionale.

“Sono orgoglioso di questa scoperta – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi – che proietta per importanza scientifica il nostro Ateneo a livello mondiale. Sono grato in particolare ai fisici perugini che si sono posti all’attenzione internazionale più volte in questi mesi: per le ricerche sull’antimateria, più recentemente per il lancio di un satellite cinese e ora per le onde gravitazionali. La presentazione di questo prezioso lavoro scientifico ha tra l’altro il merito di dare pubblico riconoscimento all’opera di eccellenza svolta dai nostri giovani ricercatori”.

La Sala del Dottorato stamani per la conferenza stampa era gremita anche di giovani, studenti e ricercatori, a dimostrazione che queste attività di ricerca hanno ampio seguito nell’Ateneo.

La professoressa Caterina Petrillo, Direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia, ha sottolineato il valore della ricerca che nel campo della fisica viene svolta in collaborazione con altri, a cominciare dall’Infn, l’Istituto che lavora abitualmente con i fisici universitari, traendo vantaggi reciproci da questa collaborazione che si fonda su progetti di ricerca di base. Da sottolineare, inoltre, che nel caso delle onde gravitazionali notevole è stato l’apporto di tutto il gruppo perugino, in modo particolare dai tecnici che hanno svolto un lavoro egregio nel garantire precisione e professionalità.

La scoperta nei dettagli è stata illustrata dal dottor Helios Vocca, responsabile del gruppo di Perugia per l’esperimento Virgo: “Gli scienziati della collaborazione LIGO/Virgo hanno captato, grazie agli interferometri LIGO, un segnale che, dopo analisi dettagliate, è stato identificato come onda gravitazionale: una vibrazione della struttura elastica che rappresenta lo spazio-tempo. L’analisi accurata del segnale osservato ha consentito di risalire al processo che ha generato l’onda: l’avvicinamento e la fusione di due buchi neri. Questi due giganti, uno di 29 e l’altro di 36 masse solari, si sono avvicinati muovendosi vorticosamente l’uno attorno all’altro a una distanza di circa 350 km fino a fondersi in un unico buco nero con una massa pari a 62 volte quella del Sole generando, al termine di questo processo l’onda captata dai rivelatori LIGO. Non un punto di arrivo, ma – ha sottolineato Vocca – un punto di partenza che potrà riservare altre importanti e gradite sorprese, a cominciare da brevetti che consentono l’applicazione pratica delle scoperte anche nel campo della medicina”

L’INFN ha stanziato 70 milioni su questa ricerca, alla quale hanno lavorato dodici ricercatori del gruppo operante a Perugia.

Sono inoltre intervenuti alla conferenza stampal prof. Maurizio Busso, Direttore della Sezione di Perugia  dell’INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, il prof. Luca Gammaitoni, fondatore del gruppo di ricerca del dipartimento universitario, e il dottor Michele Punturo, ricercatore Infn.

Onde 13

Onde 11

Gammaitoni

Onde GRUPPO 2

Onde pubblico 2

Perugia, 12 febbraio 2016

Il ruolo dell’Università di Perugia nella scoperta delle Onde gravitazionali - Lunedì 15 febbraio 2016, ore 10 -  Sala del Dottorato di Palazzo Murena

Si terrà lunedì 15 febbraio 2016, alle ore 10, nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, la conferenza stampa per illustrare il ruolo dei ricercatori del Dipartimento di Fisica e della Sezione INFN di Perugia nella recente scoperta cosmologica annunciata ieri dalla collaborazione italo americana degli esperimenti Virgo e LIGO.  A 100 anni dalla formulazione della teoria della relatività generale i ricercatori umbri sono stai protagonisti della collaborazione internazionale che ha condotto alla prima osservazione delle onde gravitazionali previste da Einstein.

All’incontro con i giornalisti parteciperanno il Prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore  dell’Ateneo di Perugia, la Prof. Caterina Petrillo, Direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia, il Prof. Maurizio Busso, Direttore della Sezione di Perugia  dell’INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, il Dott. Helios Vocca, responsabile del gruppo di Perugia per l’esperimento Virgo. 

Perugia, 12 febbraio 2016

Domani primo appuntamento di “L’Università torna in Centro”, saloni di orientamento a Perugia per aspiranti matricole - sabato 13 febbraio - ore 9, Palazzo Baldeschi 

Al via i saloni di orientamento promossi dall’Università di Perugia per gli studenti delle ultime classi delle scuole superiori e che si svolgeranno in luoghi significativi della città di Perugia.

Il primo appuntamento di “L’Ateneo torna in Centro” è in programma domani, sabato 13 febbraio 2016, dalle ore 9 alle ore 18, a Palazzo Baldeschi (Corso Vannucci, 66) e sarà dedicato ai corsi dell’area medico sanitaria: Chimica e Tecnologia Farmaceutiche - Farmacia - Medicina e Chirurgia - Medicina Veterinaria - Odontoiatria e Protesi Dentaria - Scienze Motorie e Sportive - Fisioterapia - Infermieristica Logopedia - Ostetricia - Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro Tecniche di Laboratorio Biomedico - Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia.

Saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Ateneo forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione.

Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia sempre in occasione di uno dei cinque appuntamenti potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

I successivi appuntamenti:

Sabato 20 febbraio - ore 9-18 - Palazzo Baldeschi: AREA TECNICO -SCIENTIFICA: Ingegneria Edile-Architettura - Ingegneria Civile - Ingegneria Industriale Ingegneria Informatica ed Elettronica - Ingegneria Meccanica - Produzioni Animali Economia e Cultura dell’Alimentazione - Scienze Agrarie e Ambientali Scienze e Tecnologie Agroalimentari

Sabato 27 febbraio - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato:  AREA SCIENTIFICA:  Scienze Biologiche - Biotecnologie - Chimica - Fisica - Geologia - Informatica - Matematica

Sabato 5 marzo - ore 9-18 - Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini):  AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria

Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

 Perugia, 12 febbraio 2016

A Foligno l’Università illustrerà l’offerta formativa 

Approda a Foligno “L’Ateneo incontra le future matricole”, ciclo di appuntamenti per la  presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

L’appuntamento è per martedì 16 febbraio 2016, dalle ore 15, al Palasport (località San Pietro); docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo, con la possibilità di avere materiale illustrativo.

Perugia, 11 febbraio 2016

Gestione e promozione della salute per la comunità, il master inaugura l’ anno accademico - Perugia, martedì 16 febbraio 2016 

Nell’ Aula Magna della Scuola Interdipartimentale di Medicina, martedì 16 febbraio 2016, alle ore 16, verrà inaugurato l’anno accademico 2015-2016 del Master in pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità  (chp) organizzato dal Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l'Educazione Sanitaria (CeSPES) del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell'Ateneo di Perugia.

Si tratta di un percorso formativo rivolto a laureati e professionisti in servizio che intendano acquisire competenze nella programmazione, coordinamento, attuazione e valutazione di interventi di educazione e promozione della salute; corso oggi rafforzato e sviluppato secondo le direttive del progetto CompPH (Developing competencies and professional standards for health promotion capacity building in Europe) dell’International Union for Health Promotion and Education (IUHPE), al quale il Centro Sperimentale partecipa.


I lavori, coordinati da Vincenzo Nicola Talesa, direttore sia del Master, sia del Dipartimento di Medicina Sperimentale, vedranno gli interventi di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Paolo Contu, Vice Presidente International Union for Health Promotion and Education [IUHPE], Elmo Mannarino, Presidente Scuola interdipartimentale di Medicina e Chirurgia, Emilio Duca, Direttore regionale Salute e coesione sociale, Regione Umbria e Membro Consiglio Scientifico CeSPES, Fabrizio Stracci, Direttore Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, Università degli Studi di Perugia.

Seguiranno la presentazione del Centro Sperimentale per la promozione della Salute e l’Educazione Sanitaria (CeSPES) da parte di Liliana Minelli, del Consorzio ETC-EUMaHP ad opera di Giuseppe Masanotti, del Master in pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità  (chp), a cura di Giancarlo Pocetta.

Sono poi in programma le testimonianze dell’esperienza del Master da parte di Antonio Pesare (responsabile U. O. Epidemiologia, Comunicazione e Formazione, Coordinamento attività di Promozione della Salute, ASL Taranto) e Francesca Cagnoni (responsabile P. O. Sociale, Distretto del Perugino, ASL Umbria).

Alle ore 17.45 la Lectio magistralis, su  “Etica, equità e promozione della salute” sarà tenuta da Carlo Signorelli, Presidente Nazionale della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (S.It.I), professore ordinario di Igiene, Università degli Studi di Parma.

Perugia, 10 febbraio 2016

Master a Medicina veterinaria per un latte salubre e sicuro prodotto da animali allevati in condizione di benessere

 Perugia, venerdì 12 febbraio 2016, ore 9

Verrà inaugurata venerdì 12 febbraio 2016, alle ore 9, al Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia la terza edizione del Master di 2° livello in dairy production medicine – DPM,  con il workshop “Produzione, salubrità, benessere e sostenibilità: il fondamentale contributo della Dairy Production Medicine“.

Interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo di Perugia, Fernanda Cecchini, Assessore all’agricoltura, cultura e ambiente della Regione Umbria, cultura della Regione Umbria, Piero Ceccarelli, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia, Silvano Severini, Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche.

Coordina il Workshop Cristiano Boiti, decano del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia. Relazioni Programmate: Maurizio Monaci, Direttore del Master Dairy Production Medicine, Alessandro Fantini, Presidente della Società Italiana di Buiatria; Teresa Anna Cantisani, Direttore della Struttura complessa di Neurofisiopatologia - Azienda Ospedaliera Santa Maria della Misericordia di Perugia; Jud Heinrichs, Professor of Dairy Science - Penn State University ( PA) USA.

 La Dairy Production Medicine è la risposta professionale della medicina veterinaria alle ormai ineludibili e condivisibili richieste dal cittadino-consumatore di disporre di latte salubre, sicuro e disponibile per tutti, prodotto da animali allevati in condizione di benessere nel rispetto dell’ambiente, e dove l’impiego del farmaco è ridotto all’indispensabile - spiega il professor Monaci -. Per rispondere a questo complesso impegno, il buiatra è chiamato, comunque, a mantenere fede alla sua mission, vale a dire quello di curare e prevenire le malattie delle bovine,  oltre quello d’essere sempre più parte integrante del processo produttivo del latte”.

La Diary Production Medicine fornisce ai buiatri gli strumenti conoscitivi necessari ad un approccio olistico alle patologie d’allevamento e alla salubrità delle produzioni.

L’approccio olistico altro non è che la conoscenza di tutti quei fattori eziologici e di rischio (genetici, nutrizionali, manageriali, ambientali e sanitari) che possono interferire sulle performance delle bovine, sul loro benessere, sull’impatto ambientale, inteso anche come gestione e controllo delle zoonosi e i residui nel latte.

Questa implementazione di conoscenze e competenze, impone al buiatra un aggiornamento professionale ordinato e sistematico; in questo modo, potrà esercitare appieno le evidenze scientifiche in sinergia  con le esperienze maturate nell’esercizio della professione.

All’avvio della sua terza edizione, il  workshop illustrerà come gestire l’enorme attività della comunità scientifica (big data), e come dare sistematicità e qualità all’aggiornamento professionale.

Perugia, 11 febbraio 2016

Master a Medicina veterinaria per un latte salubre e sicuro prodotto da animali allevati in condizione di benessere, domani la presentazione - Perugia, venerdì 12 febbraio 2016, ore 9

Domani, venerdì 12 febbraio 2016, alle ore 9, al Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia, verrà inaugurata la terza edizione del Master di 2° livello in dairy production medicine – DPM,  con il workshop “Produzione, salubrità, benessere e sostenibilità: il fondamentale contributo della Dairy Production Medicine“.

“Il master punta a creare una figura di medico veterinario che, in possesso di una ulteriore e specifica preparazione, possa affiancarsi agli zootecnici e ai veterinari specializzati in ginecologia, podologia, nutrizione e management, integrandone le competenze – spiega il professor Maurizio Monaci, direttore del corso -. Ciò al fine di meglio e più compiutamente rispondere alle impellenti esigenze e forti richieste degli allevatori di vacche da latte di poter disporre, per l’assistenza alle proprie aziende, di figure specifiche e dalle competenze integrate”.

Interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo di Perugia, Fernanda Cecchini, Assessore all’agricoltura, cultura e ambiente della Regione Umbria, cultura della Regione Umbria, Piero Ceccarelli, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia, Silvano Severini, Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche.

Coordina il Workshop Cristiano Boiti, decano del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia. Relazioni Programmate: Maurizio Monaci, Direttore del Master Dairy Production Medicine, Alessandro Fantini, Presidente della Società Italiana di Buiatria; Teresa Anna Cantisani, Direttore della Struttura complessa di Neurofisiopatologia - Azienda Ospedaliera Santa Maria della Misericordia di Perugia; Jud Heinrichs, Professor of Dairy Science - Penn State University ( PA) USA.

 

“La Dairy Production Medicine è la risposta professionale della medicina veterinaria alle ormai ineludibili e condivisibili richieste dal cittadino-consumatore di disporre di latte salubre, sicuro e disponibile per tutti, prodotto da animali allevati in condizione di benessere nel rispetto dell’ambiente, e dove l’impiego del farmaco è ridotto all’indispensabile - aggiunge il professor Monaci -. Per rispondere a questo complesso impegno, il buiatra è chiamato, comunque, a mantenere fede alla sua mission, vale a dire quello di curare e prevenire le malattie delle bovine,  oltre quello d’essere sempre più parte integrante del processo produttivo del latte”.

La Diary Production Medicine fornisce ai buiatri gli strumenti conoscitivi necessari ad un approccio olistico alle patologie d’allevamento e alla salubrità delle produzioni.

L’approccio olistico altro non è che la conoscenza di tutti quei fattori eziologici e di rischio (genetici, nutrizionali, manageriali, ambientali e sanitari) che possono interferire sulle performance delle bovine, sul loro benessere, sull’impatto ambientale, inteso anche come gestione e controllo delle zoonosi e i residui nel latte.

Questa implementazione di conoscenze e competenze, impone al buiatra un aggiornamento professionale ordinato e sistematico; in questo modo, potrà esercitare appieno le evidenze scientifiche in sinergia  con le esperienze maturate nell’esercizio della professione.

All’avvio della sua terza edizione, il  workshop illustrerà come gestire l’enorme attività della comunità scientifica (big data), e come dare sistematicità e qualità all’aggiornamento professionale.

Perugia, 10 febbraio 2016

Domani, la Conferenza conclusiva del Progetto europeo di educazione socio - emotiva  e di formazione per insegnanti  

Perugia (Sala dei Notari - Palazzo dei Priori)

Giovedì, 11 febbraio 2016 - ore 15

Si terrà domani, giovedì 11 Febbraio, nella Sala dei Notari, a Palazzo dei Priori, la Conferenza conclusiva dei soggetti promotori del Progetto “European Assessment Protocol for Children’s SEL Skills” (EAP_SEL).

Saranno presenti i rappresentanti dell’Università di Udine, Università di Zagabria (Croazia), Università di Örebro (Svezia), Università di Lubiana (Slovenia), della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e dalla Penn State University (Stati Uniti), oltre a quelli  dell’Ateneo di Perugia. Inoltre, parteciperanno esponenti dell’Ufficio Scolastico Regionale, dirigenti scolastici ed insegnanti delle scuole umbre coinvolte nelle attività del progetto.

Alle ore 15 aprirà i lavori la professoressa Annalisa Morganti dell’Università di Perugia che ha coordinato il progetto. A seguire gli interventi delle autorità locali, accademiche e di Eugenio Delfino, EACEA Agency European Commission.

Punto centrale del progetto è l’introduzione nei programmi curricolari di insegnamento, dell’educazione socio-emotiva, meglio conosciuta in ambito internazionale come Social Emotional Learning (SEL), e la creazione di un protocollo in grado di valutare la maturità emotiva e sociale dei bambini nel ciclo primario dell’istruzione.

Il progetto, di durata triennale, ha l’obiettivo di migliorare, promuovere e valorizzare una dimensione europea innovativa della formazione degli insegnanti nel  campo dell’educazione socio-emotiva e di creare un approccio integrato alle pratiche di insegnamento-apprendimento in modo da sostenere le competenze chiave “trasversali” per rinforzare la coesione sociale, la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, l’uguaglianza di genere e la realizzazione personale di tutti gli allievi.

E’ un progetto di grande rilevanza, nato dalla volontà di dotare gli insegnanti di strumenti didattici utili allo sviluppo personale ed interpersonale degli allievi, alla gestione della classe e alla creazione di un clima positivo ed inclusivo.

Durante la conferenza saranno presentate le attività svolte nelle scuole dei cinque diversi Paesi e illustratie è iovo il loro saluto ai convegnisti.

 proegetyto. sa Morganti dell'e locale dalla Protezione Civile a Bastia, che è ornai, per la prima volta, i risultati finali del progetto.

Saranno, inoltre, mostrate le esperienze didattiche svolte nelle scuole dell’ Umbria, con una

sessione di lavoro a loro interamente dedicata.

Coordinerà gli interventi la professoressa Annalisa Morganti, docente di Pedagogia Speciale presso l’Università di Perugia e coordinatrice europea del progetto EAP_SEL.

Perugia, 10 febbraio 2016

Incontro Erasmus, domani, per gli studenti di Scienze Farmaceutiche

Perugia, 11 febbraio 2016 – ore 16

Il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche promuove l’iniziativa “Incontro di Orientamento tra pari” in programma domani, giovedì 11 febbraio 2016, alle ore 16, nell’Aula A, del Dipartimento, in via del Liceo.

“L’iniziativa è stata organizzata in vista dell’uscita dei prossimi bandi Erasmus+ 2016/17 – spiega la professoressa Maura Marinozzi, Coordinatore Erasmus del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche -.  Sarà tra pari nel senso che saranno gli ex-studenti Erasmus ad illustrare ciascuno la sede estera in cui hanno svolto il loro periodo di studi. Inoltre, come consuetudine, abbiamo organizzato un momento conviviale, denominato ‘What’s coking in Erasmus’ in cui i ragazzi metteranno in condivisione quello che hanno imparato a cucinare durante il periodo Erasmus trascorso lontano da casa”.

Perugia, 10 febbraio 2016

Domani a Spoleto l’Università illustra l’offerta formativa 

 “L’Ateneo incontra le future matricole”, ciclo di appuntamenti per la  presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il terzo appuntamento della serie è previsto a Spoleto domani, giovedì 11 febbraio 2016, dalle ore 9, a Palazzo Mauri; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

Perugia, 10 febbraio 2016

A “Speciale Università” la chirurgia endovascolare , con il prof. Verzini. E l’andamento dei mercati finanziari con l’analisi del prof. Nadotti

Domani, giovedì 11 febbraio 2016, alle ore 21.30, verrà trasmessa “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre, condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte della puntata verrà presentata la  ricerca clinica volta a valutare l'efficacia dei trattamenti endovascolari mini invasivi, con endoprotesi di nuova generazione nelle malattie dell'aorta e dei suoi rami, condotta dal professor Fabio Verzini presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche, Sezione di Chirurgia Vascolare.

Il professor Loris Nadotti, docente del Dipartimento di Economia, analizzerà, nella seconda parte della trasmissione, l'andamento dei mercati finanziari.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 16 febbraio 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 9 febbraio 2016

L’Università torna in Centro, cinque Saloni di orientamento a Perugia. Primo appuntamento, sabato 13 febbraio - ore 9 - a Palazzo Baldeschi

Sono cinque i saloni di orientamento promossi dall’Università di Perugia per gli studenti delle ultime classi delle scuole superiori e che si svolgeranno in luoghi significativi della città di Perugia. Il primo appuntamento di “L’Ateneo torna in centro” è in programma sabato 13 febbraio 2016, dalle ore 9 alle ore 18, a Palazzo Baldeschi (Corso Vannucci, 66) e sarà dedicato ai corsi dell’area medico sanitaria: Chimica e Tecnologia Farmaceutiche - Farmacia - Medicina e Chirurgia - Medicina Veterinaria - Odontoiatria e Protesi Dentaria - Scienze Motorie e Sportive - Fisioterapia - Infermieristica Logopedia - Ostetricia - Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro Tecniche di Laboratorio Biomedico - Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia.

Saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Ateneo forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione.

Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia sempre in occasione di uno dei cinque appuntamenti potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

I successivi appuntamenti:

Sabato 20 febbraio - ore 9-18 - Palazzo Baldeschi: AREA TECNICO -SCIENTIFICA: Ingegneria Edile-Architettura - Ingegneria Civile - Ingegneria Industriale Ingegneria Informatica ed Elettronica - Ingegneria Meccanica - Produzioni Animali Economia e Cultura dell’Alimentazione - Scienze Agrarie e Ambientali Scienze e Tecnologie Agroalimentari

Sabato 27 febbraio - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato:  AREA SCIENTIFICA:  Scienze Biologiche - Biotecnologie - Chimica - Fisica - Geologia - Informatica - Matematica

Sabato 5 marzo - ore 9-18 - Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini):  AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

Perugia, 9 febbraio 2016

Latte salubre e sicuro da animali allevati in condizione di benessere. Inaugurazione Master a Medicina veterinaria

Perugia, venerdì 12 febbraio 2016, ore 9

La terza edizione del Master di 2° livello in dairy production medicine – DPM verrà inaugurata venerdì 12 febbraio 2016, alle ore 9, al Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia con il workshop “Produzione, salubrità, benessere e sostenibilità: il fondamentale contributo della dairy production medicine“.

Interverranno Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Ateneo di Perugia, Fernanda Cecchini, Assessore all’agricoltura, cultura e ambiente della Regione Umbria, cultura della Regione Umbria, Piero Ceccarelli, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia, Silvano Severini, Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche.

Coordina il Workshop Cristiano Boiti, decano del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Perugia. Relazioni Programmate: Maurizio Monaci, Direttore del Master Dairy Production Medicine, Alessandro Fantini, Presidente della Società Italiana di Buiatria; Teresa Anna Cantisani, Direttore della Struttura complessa di Neurofisiopatologia - Azienda Ospedaliera Santa Maria della Misericordia di Perugia; Jud Heinrichs, Professor of Dairy Science - Penn State University ( PA) USA.

 

La DPM è la risposta professionale della medicina veterinaria alle ormai ineludibili e condivisibili richieste dal cittadino-consumatore di disporre di latte salubre, sicuro e disponibile per tutti, prodotto da animali allevati in condizione di benessere nel rispetto dell’ambiente, e dove l’impiego del farmaco è ridotto all’indispensabile - spiega il professor Monaci -. Per rispondere a questo complesso impegno, il buiatra è chiamato, comunque, a mantenere fede alla sua mission, vale a dire quello di curare e prevenire le malattie delle bovine,  oltre quello d’essere sempre più parte integrante del processo produttivo del latte”.

La Diary Production Medicine fornisce ai buiatri gli strumenti conoscitivi necessari ad un approccio olistico alle patologie d’allevamento e alla salubrità delle produzioni.

L’approccio olistico altro non è che la conoscenza di tutti quei fattori eziologici e di rischio (genetici, nutrizionali, manageriali, ambientali e sanitari) che possono interferire sulle performance delle bovine, sul loro benessere, sull’impatto ambientale, inteso anche come gestione e controllo delle zoonosi e i residui nel latte.

Questa implementazione di conoscenze e competenze, impone al buiatra un aggiornamento professionale ordinato e sistematico; in questo modo, potrà esercitare appieno le evidenze scientifiche in sinergia  con le esperienze maturate nell’esercizio della professione.

All’avvio della sua terza edizione, il  workshop illustrerà come gestire l’enorme attività della comunità scientifica (big data), e come dare sistematicità e qualità all’aggiornamento professionale.

Perugia, 9 febbraio 2016

Analisi farmaceutiche per testare qualità e sicurezza degli alimenti. A “L’Uovo di Colombo” il professore Benedetto Natalini

 Giovedì 11 febbraio 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

La qualità degli alimenti alla lente d’ingrandimento, o meglio sottoposta ad analisi così approfondite da svelarne tutti i segreti: questo uno dei filoni di ricerca di cui parlerà il professore Benedetto Natalini ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, su Umbria Radio, giovedì 11 febbraio alle ore 19,05.

Lo scienziato spiegherà come si stia lavorando all’individuazione e analisi di “marcatori”, ovvero di sostanze, che possano rivelare gli eventuali trattamenti subiti dall’alimento e quindi denunciare eventuali contaminazioni, adulterazioni e stati di invecchiamento.

Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il professore Natalini racconterà anche – fra l’altro – delle ricerche in corso sui prodotti tipici locali, fra cui il latte e la cipolla rossa di Cannara.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 14 febbraio alle ore 15.

 

Perugia, 8 febbraio 2016

Viene inaugurato domani l’anno accademico 2015-2016 della Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici - Castiglione del Lago, martedì 9 febbraio 2016 

La Scuola di Specializzazione in beni Demoetnoantropologici (Dea) dell’Università di Perugia inaugurerà l’anno accademico 2015-2016 domani,  martedì 9 febbraio 2016, alle ore 10, a Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago con l’incontro “I beni culturali antropologici in Umbria. Stato attuale e prospettive future”.

La cerimonia sarà caratterizzata  da una serie di interventi volti a contestualizzare l'importanza della Scuola all'interno delle politiche di valorizzazione delle risorse culturali, a partire dall’area del Trasimeno e dalla Regione Umbria.

Dopo i saluti del Sindaco di Castiglione Sergio Batino, del Magnifico Rettore Franco Moriconi, e del Direttore del Dipartimento Angelo Capecci, avrà luogo l’introduzione del Direttore della Scuola, Giovanni Pizza.

Seguiranno le comunicazioni di: Giancarlo Baronti, fondatore della Scuola e suo Direttore fino a due anni fa, parlerà del Patrimonio demoetnoantropologico dell’Umbria, proponendo un bilancio e delineando una prospettiva; Luisa Montevecchi, Direttore del Segretariato regionale dei beni e delle attività culturali e del turismo per L’Umbria, farà una analisi istituzionale su I beni demoetnoantropologici nella riforma del Ministero dei beni e delle attività culturali; Pietro Clemente, Presidente onorario della Società italiana per la museografia e i beni demoetnoantropologici (Simbdea), traccerà le Storie immateriali, ricostruendo l’impegno di Simbdea sul patrimonio culturale immateriale in uno scenario nazionale ed europeo; Cristina Papa, coordinatrice del Corso di laurea magistrale in scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale, Università di Perugia, e Presidente dell’Associazione nazionale universitaria degli antropologi culturali (Anuac), parlerà di Antropologia, ecomusei e paesaggi in Umbria; Marino Niola, Professore di antropologia dei simboli e Direttore del Centro di ricerche sociali sulla Dieta Mediterranea (MedEat Research) all’ Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, editorialista di Repubblica, tratterà il tema dei Patrimoni enogastronomici. Tradizioni, produzioni, valorizzazioni.

Infine le conclusioni di Tullio Seppilli, Presidente della Fondazione Angelo Celli per una cultura della salute, e di Fernanda Cecchini, Assessore alla Cultura della Regione Umbria.

 

Perugia, 5 febbraio 2016

Straordinaria scoperta a Pantalla ecco il fossile della “lontra eccezionale dell’Umbria” 

Scoperto nel sito paleontologico umbro di Pantalla un cranio completo di lontra risalente al Pleistocene Inferiore (circa 1,8 milioni di anni): il fossile è stato identificato e studiato  da un gruppo internazionale di paleontologi guidato dal Dott. Marco Cherin, ricercatore del Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università di Perugia. 

“Il reperto costituisce un' eccezionale scoperta, perché si tratta del primo cranio di lontra del Pleistocene Inferiore mai scoperto nell’intera area mediterranea – spiega il dottor Cherin -. I ricercatori hanno indagato in dettaglio il fossile utilizzando anche tecnologie digitali, come le TAC e la computer grafica tridimensionale, che hanno permesso di acquisire importanti informazioni sulla morfologia esterna e interna e sui processi che hanno portato alla fossilizzazione.

Lo studio - pubblicato da un’ importante rivista internazionale, la Quaternary Science Review, (v. link http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0277379116300105)  ha messo in luce come le diverse caratteristiche del cranio e dei denti non corrispondessero ad alcuna forma finora conosciuta di lontra, sia fossile che attuale.

Per questo, il fossile è stato assegnato a un nuovo genere e una nuova specie, istituiti per l’occasione: Lutraeximia umbra (dal latino “lontra eccezionale dell’Umbria”).

L’esemplare fossile aveva un peso stimato di circa 13.5 kg e si nutriva presumibilmente sia di pesci che di molluschi. Lutraeximia umbra si aggiunge alle altre sei specie di lontre note in Italia durante il Pleistocene (tra 2,5 milioni e 10000 anni fa circa), testimoniando il successo e la grande diversità di questo gruppo di carnivori, oggi rappresentato dalla sola lontra eurasiatica. Inoltre, le somiglianze morfologiche tra la nuova specie e alcune lontre estinte e viventi della Cina e del sud-est asiatico lasciano immaginare che le lontre pleistoceniche possano aver raggiunto l’area mediterranea provenendo dall’Estremo Oriente.

La scoperta di questo fossile aggiunge un tassello fondamentale alla conoscenza della lunga e complessa storia evolutiva delle lontre, rappresentando quindi un’importante scoperta non solo per i paleontologi ma più in generale per tutti coloro che si occupano di mammiferi, di biogeografia e soprattutto di evoluzione, tanto in Italia quanto all’estero.

Oggi sono noti molti aspetti biologici, ecologici e comportamentali delle lontre, ma la loro storia evolutiva rimane in gran parte un mistero. I resti fossili di questi carnivori sono infatti molto scarsi e frammentari e in Italia sono conosciute per lo più forme endemiche insulari, che hanno popolato - presumibilmente senza lasciare discendenti nelle faune attuali - la Sicilia e la Sardegna in epoche passate.

Lontra fossile Umbria disegno Dawid Iurino

Perugia, 5 febbraio 2016

Inaugurazione dell’anno accademico 2015-2016 della Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici - Castiglione del Lago, martedì 9 febbraio 2016 

Con un incontro sul tema “I beni culturali antropologici in Umbria. Stato attuale e prospettive future”, martedì 9 febbraio 2016, alle ore 10, a Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago, sarà inaugurato l’anno accademico 2015-2016 della Scuola di Specializzazione in beni Demoetnoantropologici (Dea) dell’Università di Perugia.

“La Scuola, che rappresenta un’attività di eccellenza in Umbria, sostenuta dall’ Ateneo di Perugia e dal Comune di Castiglione del Lago, è destinata alla formazione di antropologi, professionisti di elevata qualificazione nella salvaguardia, gestione e  valorizzazione dei beni culturali Dea, materiali e soprattutto immateriali – spiega il professor Giovanni Pizza del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, direttore della Scuola -. Nel 2008 è stata la prima scuola italiana istituita in base al Decreto Ministeriale 31 gennaio 2006”.

L’inaugurazione sarà caratterizzata  da una serie di interventi volti a contestualizzare l'importanza della Scuola all'interno delle politiche di valorizzazione delle risorse culturali, a partire dall’area del Trasimeno e dalla Regione Umbria.

Dopo i saluti del Sindaco di Castiglione Sergio Batino, del Magnifico Rettore Franco Moriconi, e del Direttore del Dipartimento Angelo Capecci, avrà luogo l’introduzione del Direttore della Scuola, Giovanni Pizza.

Seguiranno le comunicazioni di: Giancarlo Baronti, fondatore della Scuola e suo Direttore fino a due anni fa, parlerà del Patrimonio demoetnoantropologico dell’Umbria, proponendo un bilancio e delineando una prospettiva; Luisa Montevecchi, Direttore del Segretariato regionale dei beni e delle attività culturali e del turismo per L’Umbria, farà una analisi istituzionale su I beni demoetnoantropologici nella riforma del Ministero dei beni e delle attività culturali; Pietro Clemente, Presidente onorario della Società italiana per la museografia e i beni demoetnoantropologici (Simbdea), traccerà le Storie immateriali, ricostruendo l’impegno di Simbdea sul patrimonio culturale immateriale in uno scenario nazionale ed europeo; Cristina Papa, coordinatrice del Corso di laurea magistrale in scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale, Università di Perugia, e Presidente dell’Associazione nazionale universitaria degli antropologi culturali (Anuac), parlerà di Antropologia, ecomusei e paesaggi in Umbria; Marino Niola, Professore di antropologia dei simboli e Direttore del Centro di ricerche sociali sulla Dieta Mediterranea (MedEat Research) all’ Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, editorialista di Repubblica, tratterà il tema dei Patrimoni enogastronomici. Tradizioni, produzioni, valorizzazioni.

Infine le conclusioni di Tullio Seppilli, Presidente della Fondazione Angelo Celli per una cultura della salute, e di Fernanda Cecchini, Assessore alla Cultura della Regione Umbria.

Il patrimonio immateriale, intangibile, riconosciuto dall'Unesco, è il patrimonio culturale vivente di un territorio. Sono le tradizioni, vive e in incessante trasformazione. Le identità popolari rivissute e ricostruite, nei saperi artigiani, nelle conoscenze contadine, nelle tecniche di produzione di mestieri antichi, che si rivelano attuali e all'avanguardia quando, come accade, si riscopra la straordinaria risorsa delle nostre campagne e della produzione agricola contemporanea, spesso votata alla riconquista di una sovranità alimentare sottratta alla mercificazione industriale. Immateriale è lo spirito creativo della cultura popolare che non è mai inchiodata a una visione conservatrice delle tradizioni, ma si muove in un incessante cambiamento progressivo, all'insegna di una innovazione che esige nuove figure di lavoratori e professionisti, in grado di valorizzarla e trasformarla in una risorsa preziosa. I beni culturali immateriali sono le idee e i valori di un popolo, la possibilità di conservare un paesaggio e di garantirne la fruizione. Essi e hanno una funzione strategica nella immaginazione del futuro e nella organizzazione democratica della convivenza sociale e comunitaria.

L’obiettivo della giornata inaugurale è quello di rilanciare il rapporto di dialogo e collaborazione tra Scuola, Università, e istituzioni per una strategia di valorizzazione d'area incentrata soprattutto sull'utilizzo del patrimonio culturale immateriale quale strumento di sviluppo sociale ed economico, come fonte di lavoro per i giovani. Ciò in rapporto con le direttive di governo regionale e con la stessa agenda nazionale, in una fase politico-culturale che vede anche avviata la riforma del Ministero dei beni e delle attività culturali nel nostro Paese. La crisi economica è certo drammatica, ma essa apre anche una fase dinamica che nasconde non poche opportunità. La Scuola intende affrontare e vincere una sfida importante: investire sulla alta formazione nell'ambito del patrimonio culturale a partire da Castiglione del Lago, dall’area del Trasimeno, e da qui guardare all'Umbria come sistema culturale, per rivolgersi poi, da un contesto di così grande ricchezza patrimoniale, all'Intero paese e alla dimensione internazionale. 

Perugia, 5 febbraio 2016

Domani la presentazione del corso di formazione permanente e continua per l'aggiornamento professionale dei periti e dei consulenti tecnici d'ufficio Intervengono i Rettori Moriconi e Paciullo e i professori Fiorio e Tizi - Perugia, sabato 6 febbraio 2016 – ore 9 

Nell'Aula 3 del Dipartimento di Giurisprudenza (Perugia, Via A. Pascoli, 33) domani, sabato 6 febbraio 2016, alle ore 9, sarà presentato ufficialmente il primo corso di formazione permanente e continua per l'aggiornamento professionale dei periti e dei consulenti tecnici.

L'iniziativa, frutto di una convenzione siglata dall'Ateneo Perugino con la Corte d'Appello di Perugia, la Procura Generale della Repubblica di Perugia e i principali Ordini e Collegi professionali, costituisce una novità assoluta a livello nazionale e si propone di assicurare una formazione teorico-pratica ai periti ed ai consulenti tecnici nominati dai giudici.

Interverranno i professori Franco Moriconi e Giovanni Paciullo, Rettori delle Università perugine, il Presidente della Corte d'Appello di Perugia e il Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Perugia.

Il programma prevede la presentazione del Corso (con incontri sino ad aprile) e gli interventi dei professori Francesca Tizi  e Carlo Fiorio.

Perugia, 4 febbraio 2016

Anche ad Assisi, a Palazzo Bernabei, l’incontro di Orientamento  per presentare l’offerta formativa dell’Ateneo di Perugia 

Tanti gli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori del territorio assisano che hanno partecipato oggi, a Palazzo Bernabei in Assisi, a ”L’Ateneo incontra le future matricole”, manifestazione promossa dall’Università degli Studi di Perugia per far conoscere la propria offerta formativa ai giovani umbri.

Moltissime le presenze agli stand dei vari Dipartimenti affollati dagli studenti per avere materiale informativo, per conoscere da docenti e studenti universitari le peculiarità dei corsi di studi e le prospettive occupazionali che offrono. In una realtà, quella di Assisi, tornata ad essere città universitaria a pieno titolo con la riattivazione del corso di laurea in Economia del turismo, fortemente voluta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi, insieme a nuovi Master e Corsi di alta formazione.

“L’iniziativa odierna ha riscosso grande successo come testimoniano le tante presenze registrate – spiega la professoressa Anna Martellotti, delegato del Rettore per l’Orientamento -. Assisi per la prima volta quest’anno è stata inserita nel programma di incontri e le scuole hanno dato una risposta importante.  Lo scorso anno gli studenti di Assisi avevano partecipato numerosi ai ‘saloni’ di Perugia; per quest’anno abbiamo deciso di realizzare una giornata di orientamento anche in questa città, sede del corso in Economia del Turismo. Abbiamo scelto una location straordinaria come Palazzo Bernabei, che è anche sede di corsi di alta formazione, master e convegni del nostro Ateneo”.

Lo staff dell’Orientamento, i docenti, i ricercatori e gli studenti testimonial hanno così potuto fornire tutte le informazioni richieste dai giovani e le opportunità offerte dall’Ateneo di Perugia.

“Gli appuntamenti che abbiamo organizzato – spiega ancora la professoressa Martellotti – si caratterizzano per la tempestività, per la capillarità e per la completezza. Si svolgono infatti quando i ragazzi delle ultime classi cominciano a pensare quale corso universitario scegliere. Abbiamo realizzato le giornate nei principali città della regione, oltre che nel capoluogo, coinvolgendo tutto il territorio umbro e anche le regioni vicine come Toscana e Marche. Abbiamo così l’opportunità di far conoscere ai giovani l’ampia possibilità di scelta che l’Ateneo perugino offre praticamente in tutte le aree disciplinari. Non ci stanchiamo mai di ripetere ai ragazzi di approfittare di queste occasioni per conoscere l’Università di Perugia; guardando a ciò che interessa e anche a tante altre possibilità, magari meno conosciute, presenti con corsi universitari in diverse città della nostra Regione”.

Il ciclo “L’Ateneo incontra le future matricole” è articolato in 9 appuntamenti in altrettante città della Regione Umbria e uno in Toscana, a Sansepolcro (Ar).

Quello di Assisi è stato il secondo appuntamento dopo l’incontro inaugurale di Terni, al quale hanno risposto tanti studenti del capoluogo, di Narni e della provincia ternana.

I prossimi incontri si svolgeranno a Spoleto (11 febbraio), Foligno (16 febbraio), Orvieto (19 febbraio), Sansepolcro (23 febbraio), Castiglione del Lago (25 febbraio), Città di Castello (2 marzo), Todi (11 marzo) e infine a Gubbio (15 marzo).

Iniziative analoghe sono in programma a Perugia nei giorni 13, 20, 27 febbraio e 5 e 12 marzo.

Il programma completo è consultabile alla pagina web http://www.unipg.it/studenti-futuri

Anna Martellotti 1

Anna Martellotti 2

Anna Martellotti 3

Orienta 12

Orienta 18

Orienta 2

Orienta 25

Orienta 3

Orienta 28

Orienta 14

Orienta 26

 

Perugia, 3 febbraio 2016

Ad Assisi domani “L’Ateneo incontra le future matricole”

Palazzo Bernabei, giovedì 4 febbraio 2016, ore 9

“L’Ateneo incontra le future matricole” farà tappa ad Assisi, negli splendidi spazi di Palazzo Bernabei, a due passi dalla Basilica di San Francesco.

Domani, giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 9 prenderanno il via gli incontri con docenti e ricercatori universitari che forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Università di Perugia, a cominciare da quello in Economia del turismo che dopo una temporanea chiusura, è tornato nella città serafica, per volontà del Magnifico Rettore Franco Moriconi.

Il ciclo “L’Ateneo incontra le future matricole” è articolato in 9 appuntamenti in altrettante città della Regione Umbria, con l’intento di far conoscere l’offerta formativa dell’Ateneo nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori dell’Umbria.

La serie di incontri sarà un’utile occasione per conoscere i corsi e, per quanto riguarda Assisi, la struttura di Palazzo Bernabei, ‘vetrina’ dell’Ateneo in un realtà internazionale come quello della città serafica, dove hanno sede master, corsi di alta formazione e post-laurea consentirà di conoscere approfonditamente le attività del corso di laurea triennale in Economia del Turismo che si svolgono nella sede di Santa Maria degli Angeli.

Successivamente, il programma prevede giornate di orientamento a Spoleto, Foligno, Orvieto, Castiglione del Lago, Città di Castello, Todi e infine a Gubbio, dove il 15 marzo si chiuderà il ciclo di incontri.

All’organizzazione di questi eventi collaborano l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, che coordina l’attività con gli istituti superiori sul territorio, e le amministrazioni comunali delle città che di volta in volta ospitano gli incontri.

Perugia, 3 febbraio 2016

Presentazione del corso di formazione permanente e continua per l'aggiornamento professionale dei periti e dei consulenti tecnici d'ufficio

Perugia, sabato 6 febbraio 2016 – ore 9

La presentazione ufficiale del primo corso di formazione permanente e continua per l'aggiornamento professionale dei periti e dei consulenti tecnici d'ufficio avrà luogo sabato 6 febbraio 2016, alle ore 9, nell'Aula 3 del Dipartimento di Giurisprudenza (Perugia, Via A. Pascoli, 33).

L'iniziativa, frutto di una convenzione siglata dall'Ateneo Perugino con la Corte d'Appello di Perugia, la Procura Generale della Repubblica di Perugia e i principali Ordini e Collegi professionali, costituisce una novità assoluta a livello nazionale e si propone di assicurare una formazione teorico-pratica ai periti ed ai consulenti tecnici nominati dai giudici.

Alla presentazione, interverranno i professori Franco Moriconi e Giovanni Paciullo, Rettori delle Università perugine, il Presidente della Corte d'Appello di Perugia e il Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Perugia.

Il programma prevede la presentazione del Corso, cui seguirà gli interventi: la prof. Francesca Tizi parlerà di ATP e consulenza tecnica preventiva in funzione conciliativa, e CTU nelle AdR, mentre il prof. Carlo Fiorio parlerà del giudice e pubblico ministero nel processo penale e sull’introduzione del sapere scientifico e tecnico all’interno del processo penale.

Perugia, 3 febbraio 2016

Scambi culturali e lauree con Università della Cina al centro del Convegno internazionale a Palazzo Florenzi

Perugia, giovedì 4 febbraio 2016 – ore 10,15

Domani, giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 10,15, Palazzo Florenzi nell’Aula Tesi del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione ospiterà il convegno  “Patrimoni culturali e scambi universitari con la Cina. Le attività di internazionalizzazione dell’area umanistica: didattica e ricerca”.

I lavori saranno aperti dai saluti del Magnifico Rettore, Franco Moriconi, del dottor Sergio Maffettone, Console Generale d’Italia a Chongqing, e del prof. Tan Hong, Prorettore della Chongqing University of Arts and Sciences (CUAS). Di seguito interverranno la professoressa Elena Stanghellini, delegata del Rettore per le relazioni internazionali, il prof. Mario Tosti, direttore del dipartimento di Lettere, la prof.ssa Ester Bianchi, docente di sinologia, la prof.ssa Cristina Papa, coordinatrice del Corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale, il dott. Daniele Parbuono, docente alla CUAS e UniPg, e il prof. Luigi Russi, direttore del CLA.

Il prof. Angelo Capecci, direttore del Dipartimento, introdurrà e coordinerà l’iniziativa, mentre le conclusioni sono affidate al prof. Marco Moschini, delegato all’internazionalizzazione del Dipartimento.

Nel corso dell’Incontro, promosso e organizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione , sarà fatto il punto sull’intensa attività di internazionalizzazione dell’Università di Perugia rivolta a  diversi atenei cinesi nel campo delle scienze umane e sociali; costituisce, inoltre, un’occasione di informazione e di confronto per docenti, ricercatori, studenti e dottorandi sul ruolo dell’internazionalizzazione nella didattica e nella ricerca in un’area del mondo molto interessata alla cultura europea e in particolare a quella italiana.

Quest’anno sono disponibili 30 borse per università cinesi, destinate in particolare a studenti dell’area umanistica. Si tratta di numeri che l’Ateneo di Perugia è impegnato ad incrementare anche attraverso iniziative mirate che riguardano singoli corsi di laurea e specifiche aree di ricerca.

Perugia, 3 febbraio 2016

Il professor Monaci presenta a Verona, a Fieragricola le nuove tecnologie al servizio degli allevatori di bovini

I professori Maurizio Monaci  (Università di Perugia) e Giuseppe Stradaioli (Università di Udine) illustreranno a Verona, in occasione della  112esima edizione di “Fieragricola”,  due nuove tecnologie al servizio degli allevatori: Nasco © e Si@llEvA.

Saranno presentate domani, giovedì 4 febbraio 2016 (ore 15-18, sala Salieri Palaexpo) e nella mattinata di venerdì 5 febbraio 2016 (ore 10-13, saletta A Palaexpo).

Il nuovo metodo, che avrà effetti pratici molto importanti nell’attività zootecnica, è frutto del lavoro del gruppo di ricerca coordinato dal prof. Monaci nel Dipartimento di Medicina veterinaria dell’Ateneo di Perugia, insieme a studiosi di altre università, che hanno ottenuto un nuovo brevetto per l’utilizzo di queste tecnologie.

“Il brevetto Nasco ©  rappresenta una novità assoluta che, grazie a un sensore posizionato nel ventre della vacca, permette all’allevatore di ricevere un segnale (sms e/o squillo telefonico) quando il bovino inizia a partorire. Questo sistema garantisce il benessere sia della bovina che del vitellino – spiega il professor Monaci che di Nasco è proprietario insieme ad altri coautori -. Per facilitare sempre di più l’allevatore i parti rilevati da Nasco © verranno segnalati automaticamente al nuovo sistema gestionale Si@llEvA, innovativo strumento che consente all’allevatore di migliorare la competitività della propria azienda mettendogli a disposizione le informazioni che lo aiutano nelle scelte manageriali”.

Si@llEvA gestisce allevamenti di specie diverse ed è utilizzabile dalle diverse figure professionali che partecipano alla gestione dell’allevamento (allevatore, veterinario, nutrizionista, controllore zootecnico), offrendo a ciascuno funzionalità personalizzate.

Nasco© è stato dato in licenza a SCA srl - Associazione Italiana Allevatori - per l’industrializzazione e la commercializzazione del prodotto.  

Perugia, 3 febbraio 2016

Martina Domina, presidente del Consiglio degli Studenti a “Speciale Università” Il professor Francesco Castellani illustra la Galleria del Vento e i test della campionessa austriaca Christiane Koschier

Domani, giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 21.30, verrà trasmessa “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

Interverrà, nella prima parte, Martina Domina, nuova presidente del Consiglio degli Studenti, prima donna ricoprire l’incarico.

Verrà poi presentata la recente esperienza della ciclista Christiane Koschier che ha eseguito delle prove nella  Galleria del Vento  “Raffaele Balli” dell'Università degli Studi di Perugia; sarà presente in studio il professore Francesco Castellani del Dipartimento di Ingegneria dell'Ateneo, che coordina l’attività, nella Galleria del Vento, della ciclista austriaca e del team Interstellar.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 9 febbraio 2016, alle ore 19.25.

 

Perugia, 3 febbraio 2016

Domani, a “L’Uovo di Colombo”, lo storico Roberto Cristofoli illustra la dieta degli Antichi Romani e la figura Giulio Cesare

Giovedì 4 febbraio 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

 

Cosa mangiavano gli antichi Romani e perché amavano “mascherare” i cibi sino a renderli irriconoscibili. Questi alcuni degli argomenti, curiosi e adatti al periodo carnevalesco, di cui parlerà il professore Roberto Cristofoli ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, su Umbria Radio, domani giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 19,05.

Oltre alla dieta romana, però, il ricercatore racconterà i suoi studi sull’eccezionale figura di Giulio Cesare e su quella dell’Imperatore Caligola, il quale probabilmente non fu un folle al potere, come tramandato da certa tradizione storiografica. Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il professor Cristofoli spiega – fra l’altro – quali furono le vere ragioni che condussero alla congiura che assassinò Giulio Cesare, l’uomo forse universalmente più famoso della Storia Romana.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 7 febbraio alle ore 15.

Perugia, 2 febbraio 2016

Nuove tecnologie al servizio degli allevatori di bovini, il professor Monaci le illustra a Verona, a Fieragricola 

I professori Maurizio Monaci  (Università degli Studi di Perugia) e Giuseppe Stradaioli (Università di Udine) illustreranno a Verona, in occasione della  112esima edizione di “Fieragricola”,  due nuove tecnologie al servizio degli allevatori: Nasco © e Si@llEvA.

Al nuovo metodo, che avrà effetti pratici molto importanti nell’attività zootecnica, ha lavorato il gruppo di ricerca coordinato dal prof. Monaci nel Dipartimento di Medicina veterinaria dell’Ateneo di Perugia, insieme a studiosi di altre università, che hanno ottenuto un nuovo brevetto per l’utilizzo di queste tecnologie.

“Il brevetto Nasco ©  rappresenta una novità assoluta che, grazie a un sensore posizionato nel ventre della vacca, permette all’allevatore di ricevere un segnale (sms e/o squillo telefonico) quando il bovino inizia a partorire. Questo sistema garantisce il benessere sia della bovina che del vitellino – spiega il professor Monaci che di Nasco è proprietario insieme ad altri coautori -. Per facilitare sempre di più l’allevatore i parti rilevati da Nasco © verranno segnalati automaticamente al nuovo sistema gestionale Si@llEvA, innovativo strumento che consente all’allevatore di migliorare la competitività della propria azienda mettendogli a disposizione le informazioni che lo aiutano nelle scelte manageriali”.

Si@llEvA gestisce allevamenti di specie diverse ed è utilizzabile dalle diverse figure professionali che partecipano alla gestione dell’allevamento (allevatore, veterinario, nutrizionista, controllore zootecnico), offrendo a ciascuno funzionalità personalizzate.

Nasco© è stato dato in licenza a SCA srl - Associazione Italiana Allevatori - per l’industrializzazione e la commercializzazione del prodotto. 

Le due nuove tecnologie saranno presentate a  Verona dai professori Monaci e Stradaioli giovedì 4 febbraio 2016 (ore 15-18, sala Salieri Palaexpo) e nella mattinata di venerdì 5 febbraio 2016 (ore 10-13, saletta A Palaexpo).

Per ulteriori informazioni:

Nasco©, Sca srl – tel. 0685451236; mail strappatelli.m@sca-all.it, cell. 3483825817;

 ‘Si@llEvA ‘ , Aia – tel. 0685451248; mail pavoni.l@aia.it, cell. 3486547175 .

Perugia, 2 febbraio 2016

La dieta degli Antichi Romani e Giulio Cesare a “L’Uovo di Colombo” lo storico Roberto Cristofoli - Giovedì 4 febbraio 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

Cosa mangiavano gli antichi Romani e perché amavano “mascherare” i cibi sino a renderli irriconoscibili. Questi alcuni degli argomenti, curiosi e adatti al periodo carnevalesco, di cui parlerà il professore Roberto Cristofoli ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, su Umbria Radio, giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 19,05.

Oltre alla dieta romana, però, il ricercatore racconterà i suoi studi sull’eccezionale figura di Giulio Cesare e su quella dell’Imperatore Caligola, il quale probabilmente non fu un folle al potere, come tramandato da certa tradizione storiografica. Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il professor Cristofoli spiega – fra l’altro – quali furono le vere ragioni che condussero alla congiura che assassinò Giulio Cesare, l’uomo forse universalmente più famoso della Storia Romana.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 7 febbraio alle ore 15.

Perugia, 2 febbraio 2016

L’Ateneo incontra le future matricole” approda ad Assisi - Palazzo Bernabei, giovedì 4 febbraio 2016, ore 9

“L’Ateneo incontra le future matricole” farà tappa ad Assisi, negli splendidi spazi di Palazzo Bernabei, a due passi dalla Basilica di San Francesco.

Giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 9 prenderanno il via gli incontri con docenti e ricercatori universitari che forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Università di Perugia, a cominciare da quello in Economia del turismo che dopo una temporanea chiusura, è tornato nella città serafica, per volontà del Magnifico Rettore Franco Moriconi.

Il ciclo “L’Ateneo incontra le future matricole” è articolato in 9 appuntamenti in altrettante città della Regione Umbria, con l’intento di far conoscere l’offerta formativa dell’Ateneo nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori dell’Umbria.

La serie di incontri sarà un’utile occasione per conoscere i corsi e, per quanto riguarda Assisi, la struttura di Palazzo Bernabei, ‘vetrina’ dell’Ateneo in un realtà internazionale come quello della città serafica, dove hanno sede master, corsi di alta formazione e post-laurea consentirà di conoscere approfonditamente le attività del corso di laurea triennale in Economia del Turismo che si svolgono nella sede di Santa Maria degli Angeli.

Successivamente, il programma prevede giornate di orientamento a Spoleto, Foligno, Orvieto, Castiglione del Lago, Città di Castello, Todi e infine a Gubbio, dove il 15 marzo si chiuderà il ciclo di incontri.

All’organizzazione di questi eventi collaborano l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, che coordina l’attività con gli istituti superiori sul territorio, e le amministrazioni comunali delle città che di volta in volta ospitano gli incontri.

Per conoscere il programma è consultabile la pagina web http://www.unipg.it/studenti-futuri

Perugia, 2 febbraio 2016

Patrimoni culturali e scambi universitari con la Cina, le attività di internazionalizzazione dell’area umanistica - Perugia, giovedì 4 febbraio 2016 – ore 10,15 

Degli scambi con la Cina e dell’attività di internazionalizzazione dell’area umanistica dell’Ateneo di Perugia si parlerà nel convegno che giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 10,15 si terrà a Perugia nell’Aula Tesi, del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi.

L’iniziativa è finalizzata a fare il punto dell’intensa attività di internazionalizzazione dell’Ateneo di Perugia rivolta a diverse università cinesi nel campo delle scienze umane e sociali. Sarà, inoltre, un’occasione di informazione e di confronto per docenti, ricercatori, studenti e dottorandi sul ruolo dell’internazionalizzazione nella didattica e nella ricerca in un’area del mondo molto interessata alla cultura europea e in particolare a quella italiana.

Dopo i saluti del Magnifico Rettore, Franco Moriconi, del dottor Sergio Maffettone, Console Generale d’Italia a Chongqing, e del prof. Tan Hong, Prorettore della Chongqing University of Arts and Sciences (CUAS), discuteranno dei temi del convegno la professoressa Elena Stanghellini, delegata del Rettore per le relazioni internazionali, il prof. Mario Tosti, direttore del dipartimento di Lettere, la prof.ssa Ester Bianchi, docente di sinologia, la prof.ssa Cristina Papa, coordinatrice del Corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale, il dott. Daniele Parbuono, docente alla CUAS e UniPg, e il prof. Luigi Russi, direttore del CLA.

Il prof. Angelo Capecci, direttore del Dipartimento, introdurrà e coordinerà l’iniziativa, mentre al prof. Marco Moschini, delegato all’internazionalizzazione del Dipartimento, è affiodata la chiusura dell’incontro.

Perugia, 1 febbraio 2016

Convegno Internazionale al Dipartimento di Filosofia dell’Ateneo. In gestazione scambi culturali e lauree condivise con Università della Cina

Perugia, giovedì 4 febbraio 2016 – ore 10,15

 “Patrimoni culturali e scambi universitari con la Cina. Le attività di internazionalizzazione dell’area umanistica: didattica e ricerca”, è il titolo del convegno in programma giovedì 4 febbraio 2016, alle ore 10,15 nell’Aula Tesi del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia che ha organizzato l’incontro.

Dopo i saluti del Magnifico Rettore, Franco Moriconi, del dottor Sergio Maffettone, Console Generale d’Italia a Chongqing, e del prof. Tan Hong, Prorettore della Chongqing University of Arts and Sciences (CUAS), discuteranno dell’argomento la professoressa Elena Stanghellini, delegata del Rettore per le relazioni internazionali, il prof. Mario Tosti, direttore del dipartimento di Lettere, la prof.ssa Ester Bianchi, docente di sinologia, la prof.ssa Cristina Papa, coordinatrice del Corso di laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale, il dott. Daniele Parbuono, docente alla CUAS e UniPg, e il prof. Luigi Russi, direttore del CLA. Il prof. Angelo Capecci, direttore del Dipartimento, introdurrà e coordinerà l’iniziativa, mentre il prof. Marco Moschini, delegato all’internazionalizzazione del Dipartimento, chiuderà i lavori.

L’iniziativa è finalizzata a dare conto dell’intensa attività di internazionalizzazione del nostro Ateneo rivolta a  diversi atenei cinesi nel campo delle scienze umane e sociali; costituisce, inoltre, un’occasione di informazione e di confronto per docenti, ricercatori, studenti e dottorandi sul ruolo dell’internazionalizzazione nella didattica e nella ricerca in un’area del mondo molto interessata alla cultura europea e in particolare a quella italiana.

Gli accordi siglati finora riguardano dipartimenti di antropologia, di lingue e letterature, di studi culturali (incluso l’ambito turistico) e di studi sinologici di sette diverse università della Repubblica Popolare Cinese: tre atenei di Qingdao (Shandong), uno di Zhengzhou (Henan), due atenei di Chengdu (Sichuan) e uno di Chongqing; a questi si aggiunge l’accordo con il prestigioso Institute of History and Philology dell’Academia Sinica (Taiwan).

In tutti i casi sono stati attivati scambi di ricercatori e docenti (coinvolgendo, negli scorsi due anni, due docenti italiani e due cinesi) e di studenti (30 studenti italiani hanno trascorso un semestre in Cina; 20 studenti cinesi hanno studiato lingua italiana e altre discipline umanistiche a Perugia) dei dipartimenti di Filosofia e di Lettere.

In questo anno sono disponibili ben 30 borse per università cinesi, destinate in particolare a studenti dell’area umanistica. Si tratta di numeri che l’Ateneo di Perugia si impegna ad incrementare anche attraverso iniziative mirate che riguardano singoli corsi di laurea e specifiche aree di ricerca. Di particolare rilevanza è la sigla recente di un accordo attuativo con la Chongqing University of Arts and Sciences, presso cui è stato costituito il China-Europe Cultural Heritage Center (Centro di ricerca sul patrimonio culturale antropologico) con l’obiettivo di realizzare scambi e ricerche nel campo dell’antropologia culturale e sociale. All’interno del Centro è stato costituito un Istituto di Lingua e Cultura Italiana finalizzato a insegnare la lingua italiana agli studenti di Antropologia e beni culturali della CUAS che vorranno proseguire gli studi a Perugia iscrivendosi alla laurea magistrale in Scienze socioantropologiche  per l’integrazione e la sicurezza sociale, che afferisce al Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione. Gli studenti, al loro rientro a Chongqing, dopo aver ottenuto la laurea italiana, potranno iscriversi al terzo e ultimo anno della Laurea magistrale locale in antropologia, conseguendo in tal modo il doppio titolo.

Analogamente, in prospettiva, i laureati  magistrali perugini in Scienze socioantropologiche potranno  frequentare un terzo anno alla CUAS conseguendo anch’ essi un doppio titolo cinese.

Perugia, 1 febbraio 2016

La ciclista Christiane Koschier a Perugia nella Galleria del Vento “Raffaele Balli” prepara il record dell’ora su pista

Vincere un record di velocità è davvero questione di frazioni di secondo: lo sa bene la campionessa del ciclismo Christiane Koschier, che sta utilizzando la Galleria del vento “Raffaele Balli” dell’Università degli Studi di Perugia per mettere a punto la sfida al record femminile dell’ora in bicicletta su pista. 

Sotto la responsabilità del Prof. Francesco Castellani del Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo, la Galleria del vento ha aperto le porte alla ciclista austriaca e al team Interstellar: la struttura scientifica, che lavora abitualmente allo sviluppo aerodinamico di motociclette stradali e da competizione, per la prima volta si è trovata ad affrontare le problematiche aerodinamiche di una bici da competizione.

Le prime prove hanno dato risultati positivi, che hanno molto soddisfatto l’atleta. Grande collaborazione anche da parte dei ricercatori universitari, entusiasti di poter assistere l’atleta nel tentativo di battere il record: lo staff tecnico della Galleria si prepara ad accogliere nuovamente l’atleta austriaca a fine mese, per effettuare ulteriori analisi e interventi di messa a punto di particolari aerodinamici molto influenti, quali la posizione in sella dell’atleta, il  casco e l’abbigliamento.

I primi test effettuati in questi giorni sono stati fondamentali per un confronto con i dati reperibili in letteratura e non solo per le finalità agonistiche, ma anche sviluppare uno studio che sarà  oggetto di una tesi di laurea di uno studente del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica.

bike1OK

 

bike2OK

Perugia, 1 febbraio 2016

Martina Domina presidente del Consiglio degli Studenti di Perugia 

Martina Domina, studentessa al quarto anno di Medicina, rappresentante dell’Udu-Sinistra universitaria, è stata eletta Presidente del Consiglio degli Studenti dell’Università degli Studi di Perugia per il biennio 2016-2017. E’ la prima volta che l’incarico viene ricoperto da una donna.

La designazione  del nuovo Presidente, che prende il posto di Alberto Gambelli, è avvenuta in occasione della seduta di insediamento del Consiglio studentesco; Domina, originaria della Sicilia, è stata eletta con 15 voti al terzo scrutinio.

Perugia, 1 febbraio 2016

Domani a Terni il primo appuntamento di “L’Ateneo incontra le future matricole” per presentare l’Offerta Formativa dell’Università agli studenti delle Superiori 

Al via, domani,  martedì 2 febbraio 2016 a Terni, il primo degli incontri di presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria. L’appuntamento è per le ore 8.30, al C.A.O.S. (Centro per le Arti Opificio Siri), con la presenza di docenti e ricercatori universitari che forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo e in modo particolare sui corsi che hanno sede nel Polo didattico e scientifico di Terni.

Giovedì 4 febbraio l’appuntamento sarà ad Assisi, a Palazzo Bernabei, sede di corsi universitari, realtà inserita per la prima volta quest’anno nel circuito degli incontri regionali. Successivamente, il programma prevede giornate di orientamento a Spoleto, Foligno, Orvieto, Castiglione del Lago, Città di Castello, Todi e infine a Gubbio, dove il 15 marzo si chiuderà il ciclo di incontri.

All’organizzazione di questi eventi collaborano l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, che coordina l’attività con gli istituti superiori sul territorio, e le amministrazioni comunali delle città che di volta in volta ospitano gli incontri.

Per conoscere il programma è consultabile la pagina web http://www.unipg.it/studenti-futuri

 


Torna su
×