Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 31 marzo

La lotta alla mafia inizia all’Università, il Procuratore della Repubblica Fausto Cardella e il Rettore Franco Moriconi al Corso interdipartimentale di Educazione alla legalità e alla lotta alla mafia sede 

La lotta alla mafia inizia all’Università. L’Ateneo di Perugia, in collaborazione con “Libera”, ha organizzato un corso interdipartimentale di Educazione alla legalità e alla lotta alla mafia, i cui prossimi appuntamenti avranno luogo il 4 e 5 aprile 2016 sempre nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze politiche.

Lunedì 4 aprile, dalle ore 16 alle ore 18, alla presenza del Magnifico Rettore Franco Moriconi, il dottor Fausto Cardella, nuovo Procuratore generale di Perugia, terrà una relazione dal titolo “La penetrazione delle mafie in Umbria”.

Martedì 5 aprile (ore 14-16) seguirà l’incontro con Davide Pati, di Libera Nazionale, che parlerà de L’uso dei beni confiscati alle mafie.

Gli incontri, aperti alla partecipazione di studenti e cittadini interessati, saranno l’occasione per un confronto pubblico su temi di estremo interesse per l’Umbria, che sta registrando preoccupanti fenomeni di infiltrazione mafiosa, alla luce dell’esperienza del neo-procuratore Cardella e di Davide Pati che, da anni, ciascuno nel suo ambito, sono impegnati nella lotta contro tali fenomeni malavitosi.

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” nasce nel 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera. 

Perugia, 31 marzo 

Una passeggiata per conoscere l'Università: al via il Pedibus matricolarume -   Perugia, martedì 5 e mercoledì 20 aprile 2016 

Una passeggiata in compagnia, per conoscere l’Università degli Studi di Perugia: questo è il Pedibus matricolarum, un programma di percorsi guidati dagli universitari stessi e fatto apposta per far conoscere, alle future matricole, le strutture dell’Ateneo, dislocate in più edifici e in diverse zone della città, la maggior parte delle quali facilmente raggiungibile – appunto - anche a piedi.

Sei gli itinerari previsti, costruiti in modo da permettere la visita di diversi dipartimenti a seconda degli interessi personali dei futuri universitari; due le date: martedì 5 aprile prossimo, e mercoledì 20 aprile, con partenza alle ore 9 da Piazza Partigiani o alle 14 da Piazza dell’Università. 

Questi i percorsi:

1° Pedibus – Conca (Fermate previste: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia, Fisica, Matematica e Informatica, Chimica, Geologia, Farmacia). 2° Pedibus – Morlacchi (Scienze della Formazione, Filosofia-Psicologia, Beni culturali, Lettere, Lingue). 3° Pedibus – Santa Lucia (Ingegneria Edile/Architettura, Ingegneria). 4° Pedibus – XX Giugno (Agraria, Veterinaria, Bambagioni - Scienze Motorie). 5° Pedibus – Silvestrini (Medicina, Odontoiatria, Professioni sanitarie) 6° Pedibus – Giochetto (Scienze Biologiche, Biotecnologie).

I pedibus 1, 2, 4 e 6 si svolgono nell’orario mattutino, gli altri due il pomeriggio.

Previste agevolazioni per i trasporti per chi viene da fuori e anche tariffe speciali per il pernottamento (Umbriasì).

A coloro che aderiranno all’iniziativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

La partecipazione è su prenotazione: è ancora possibile iscriversi per la giornata del 20 aprile: è sufficiente inviare entro il 6 aprile una e-mail a servizio.orientamento@unipg.it indicando il numero di Pedibus che si desidera percorrere e le tappe cui si è eventualmente interessati.

Perugia, 31 marzo

Lectio Magistralis di Ambrogio Santambrogio su “Medicina e società: per una integrazione dei saperi” - Perugia, Scuola di Medicina, martedì 5 aprile 2016 – ore 16             

Il prof. Ambrogio Santambrogio, ordinario di Sociologia e Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia, terrà una Lectio magistralis sul tema Medicina e società: per una integrazione dei saperi, martedì 5 aprile 2016, alle ore 16.15 nella sede della Scuola interdipartimentale di Medicina a Perugia, Polo Unico a Sant’Andrea delle Fratte.

L’incontro, promosso nell’ambito del programma del II modulo del Master "Pianificazione   gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità (CHP)", è organizzato dal Centro sperimentale per la promozione della salute e l'educazione sanitaria del Dipartimento di Medicina Sperimentale.

Perugia, 30 marzo

"La Cina e oltre”, ciclo di seminari al Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione

Ciclo di seminari su “La Cina e oltre”, organizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia.

Domani, giovedì 31 marzo 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, nell’Aula H di Palazzo San Bernardo (in via degli Offici) è in programma il seminario del professor Martino Dibeltulo che tratterà il tema “Yang Wenhui (1837-1911) e lo studio del Buddhismo nella Cina moderna”.

La conferenza presenterà vita e opera di Yang Wenhui, la figura che durante il periodo tardo imperiale ha introdotto in Cina le maggiori innovazioni nello studio del Buddhismo.

Martino Dibeltulo è uno storico del Buddhismo. Insegna lingua cinese all’Università di Sassari. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Studi Buddhisti e Tibetani presso la University of Michigan, dove si è specializzato nello studio dei sistemi di interpretazione scritturale e nella storia del Tantrismo tra India, Cina e Tibet. Tra i suoi interessi di ricerca vi sono la tradizione religiosa del Tibet nella Cina imperiale e repubblicana e la globalizzazione del Buddhismo nell’Asia premoderna e nel mondo contemporaneo. Attualmente è post-doc e assistant professor presso l’ Oberlin College in Ohio.

Venerdì 1 aprile 2016, dalle ore 16 alle ore 17, nell’ Aula H di Palazzo San Bernardo, conferenza della professoressa Laura Lettere (Università La Sapienza), che presenterà il volume “Il Regno di Siddharta”.

Siddhārtha Gautama non ebbe mai un regno da amministrare: egli decise di abbandonare la casa di suo padre e di seguire un proprio percorso spirituale che lo ha portato a comprendere la natura delle cose del mondo.  Questo volume intende delineare, attraverso cinque percorsi, il grande regno delle idee, delle arti e delle pratiche che si sono sviluppate a partire dagli insegnamenti che il Buddha Śākyamuni ci ha lasciato in eredità. I percorsi sono tracciati in base alla progressione delle conoscenze e delle competenze degli studenti della scuola secondaria.

Laura Lettere si laurea in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 2011, con una tesi sulla traduzione cinese del Buddhacarita, poema in sanscrito sulla vita del Buddha. Nel novembre 2015 si iscrive al XXXI ciclo del Dottorato di Ricerca in Civiltà e Culture dell'Asia e dell'Africa presso l'Università “La Sapienza” in cotutela con il Centro di Studi Buddhisti dell’Università di Ghent.


Il successivo incontro del ciclo di seminari si svolgerà giovedì 7 aprile 2016 (14:30-16:30, Aula H Palazzo S. Bernardo): Chiara Romagnoli (Università di Roma Tre), “Il lessico del cinese moderno: formazione, unità e selezione”.


I seminari si concluderanno il 27 maggio 2016.

Perugia, 30 marzo

LA VOCE DEGLI STUDENTI RINNOVA LA SCUOLA

A “L’Uovo di Colombo” il Professore Federico Batini

 Giovedì 31 marzo 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

 

Possono le esperienze e le opinioni degli studenti contribuire a cambiare e a migliorare la loro classe, la loro scuola e infine, le politiche dell’istruzione? Probabilmente sì.

Come ciò può avvenire è il tema della puntata di giovedì 31 marzo, alle ore 19,05, de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione radiofonica su Umbria Radio  dedicata alla ricerca scientifica dell’Università degli studi di Perugia.

Ai microfoni il Professore Federico Batini, docente di Pedagogia Sperimentale presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione dell’Ateneo di Perugia, il quale insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, farà il punto su una serie di sperimentazioni in corso nelle scuole italiane - ed in particolare umbre e toscane -, sperimentazioni che hanno come obiettivo il cambiamento della scuola secondo i suoi protagonisti, ovvero dando voce agli studenti.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 3 aprile, alle ore 15.

Perugia, 30 marzo

A “Speciale Università” Esperienze di internazionalizzazioneraccontate da laureati e studenti di Unipg. In studio il professore Mariano Sartore e la dottoressa Francesca Baldinucci

Domani, giovedì 31 marzo 2016, alle ore 21.30, verrà trasmessa “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

La prima parte della puntata sarà dedicata alla presentazione di esperienze di internazionalizzazione raccontate da studenti del corso di Progettazione urbanistica e di Pianificazione urbana e territoriale del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale che hanno aderito al programma Erasmus.  

Saranno presenti in studio il professore Mariano Sartore e la dottoressa Francesca Baldinucci la quale, grazie al programma Erasmus, è stata a Lisbona dove ha svolto un’esperienza di traineeship nello studio di Pedro Campos Costa, già curatore del Padiglione del Portogallo all’ultima edizione della Biennale di Architettura di Venezia.

Campos Costa ha affidato alla Baldinucci e a una sua coetanea, architetto paesaggista, sotto la sua costante supervisione, il compito di redigere il progetto per un concorso internazionale per un parco urbano ad Arruda Dos Vinhos, Comune nell’hinterland di Lisbona. La giovane laureata perugina risulta vincitrice del progetto Concurso Arruda Dos Vinhos.

Nella seconda parre sono previsti collegamenti con alcuni studenti dei corsi di Progettazione urbanistica che stanno compiendo una loro esperienza pre o post laurea all’estero: Camilla Bodo a Porto, Francesca Nafissi e Giulia Calamita a Lisbona, Loris di Benedetto a New York.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 5 aprile 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 29 marzo

Una scuola rinnovata con il contributo degli studenti, seconda edizione del convegno “C’era una volta un pezzo di legno” - Gubbio, 1 – 2 aprile 2016

Come cambiare la scuola secondo i protagonisti, dando voce agli studenti. E’ l’obiettivo del convegno “C’era una volta un pezzo di legno”, centrato sullo student voice e la didattica per competenze, che si terrà a Gubbio venerdì 1 e sabato 2 aprile 2016.

Ospite d'eccezione sarà Allison Cook-Sather, del movimento Student Voice internazionale. 

Input, competenze, suggerimenti, le esperienze degli studenti possono contribuire a cambiare e plasmare secondo un modello migliore la loro classe, la loro scuola, e, infine, le politiche sull’istruzione?

E’ questa la domanda che si è posta la Rete di scuole di Gubbio, organizzando la seconda edizione di “C’era una volta un pezzo di legno”, che si terrà in vari spazi scolastici del territorio eugubino.

Sulla stessa linea di indirizzo il gruppo di lavoro costituito inizialmente da un nucleo di Dirigenti Scolastici e dalla cattedra di Pedagogia Sperimentale del Dipartimento FISSUF (Filosofia, scienze umane, sociali e della formazione) dell’Università degli Studi di Perugia, che ha individuato come obiettivo quello di costruire, in un territorio (le aree di Gubbio e, in parte, Assisi), un’esperienza che vuole incrementare i risultati di apprendimento, ridurre notevolmente i livelli di abbandono e di ripetenza. Per far questo è stata messa attenzione alla dimensione dell’innovazione didattica e valutativa e si è operata una precisa scelta circa il coinvolgimento degli studenti, che hanno partecipato ad un percorso di avvicinamento al convegno dell’1 e 2 aprile, i cui contenuti sono stati preparati grazie soprattutto alle riflessioni e alle attività di ricerca dei ragazzi fatta in classe.

Venerdì 1 aprile partiranno i laboratori che, durante la mattinata, saranno dedicati agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado e nel pomeriggio con sessioni di attivazione didattica per i docenti, divisi per ambiti disciplinari (Storia, Lingua italiana, Matematica, Elettronica/Informatica). Storia sarà in compagnia di Antonio Brusa (Università di Bari) e Romana Scandolari (Museo delle scienze di Trento), per un intervento dal titolo: “Il Guinness dei Primati”, un gioco di simulazione sull’evoluzione umana. Per la Matematica, spazio a Pietro Di Martino (Università di Pisa), con “La macchina di ferro senza cuore”: l’intreccio matematica-emozioni nei racconti autobiografici degli studenti. Per Elettronica/informatica sarà la volta di Michele Maffucci (IIS Galilei Ferrari Torino), con “Apprendimento attivo con Raspberry Pi e Arduino”. E per la lingua italiana, Ermelinda De Carlo (Università di Perugia), con la presentazione di un lavoro dal titolo “Come fare cose con le storie” (storie, autobiografie e digital curricula story).

Sabato 2 aprile, invece, alle ore 8.30, all’Itis “Cassata Gattapone”, sarà riservato alla parte seminariale. In programma la presentazione della ricerca condotta con gli alunni e lo studio dei dati raccolti da parte del professor Federico Batini (direttore scientifico del progetto) e del dottor Marco Bartolucci. A seguire la restituzione del progetto da parte degli stessi studenti e in chiusura, l’incontro con Allison Cook-Sather , una fra i maggiori esperti di student voice, tema per cui ha pubblicato 5 libri e oltre 70 articoli. Il suo intervento “Ho intenzione di ascoltarli”, darà l’occasione per capire le opportunità che possono nascere da questo approccio, attraverso esempi internazionali di buone pratiche dello student voice.

Ai partecipanti verrà rilasciato regolare attestato, valido ai fini della rendicontazione Bonus Docenti e distribuito il quaderno del convegno con tutte le ricerche, i metodi, i laboratori e i dati raccolti, presentati durante la due giorni eugubina, edito da Franco Angeli Editore e inserito nella collana Scienze della Formazione.

Perugia, 23 marzo

Majid Dehghan Shoar, Ambasciatore della Repubblica Islamica dell'Iran presso la Fao in visita all’Ateneo di Perugia ospite dei Dipartimenti di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Scienze Farmaceutiche

Majid Dehghan Shoar, Ambasciatore della Repubblica Islamica dell'Iran presso la FAO, accompagnato dai dottori Jalal Goglani e Nader Rezazadeh Kermani, è stato ospite del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3).  Ha partecipato a una tavola rotonda che punta a porre le basi per l’avvio di progetti di collaborazione fra il Dipartimento e la Repubblica Islamica dell'Iran, con particolare riferimento al settore olivicolo-oleario.

L’iniziativa è stata promossa dal professor Primo Proietti, che ha ringraziato l’Ambasciatore per la visita e per l’interesse dichiarato a collaborare con l’Ateneo di Perugia; interesse favorito anche dalle recenti evoluzioni politiche che incrementano le opportunità di cooperazione, a reciproco vantaggio, fra i due Paesi.

La professoressa Elena Stanghellini, Delegata del Rettore per le Relazioni internazionali, nel dare il benvenuto all’ambasciatore e portare i saluti del Rettore Franco Moriconi, ha illustrato le peculiarità e i punti di forza dell’Università degli Studi di Perugia nell’ambito della didattica, della ricerca e delle relazioni internazionali.

Il professor Francesco Mannocchi, in qualità di vice direttore del DSA3, ha portato i saluti del Direttore Francesco Tei, e ha presentato le caratteristiche del Dipartimento, evidenziando i lusinghieri risultati ottenuti sia nella ricerca che nella didattica, nel contesto delle istituzioni di ricerca internazionali, capaci di consentire ai propri laureati di affrontare con successo le nuove sfide di un contesto lavorativo in continua evoluzione e sempre più globalizzato.

I professori Maurizio Servili ed Emidio Albertini e i dottori Chiara Luce Moretti e Luca Regni hanno invece esposto le principali linee di ricerca del DSA3 nel settore olivicolo-oleario.

L’Ambasciatore Majid Dehghan Shoar, dopo aver illustrato le principali problematiche del settore primario in Iran, con particolare rifermento alla filiera olivicola-olearia, ha manifestato particolare interesse per alcune delle tematiche di ricerca esposte, richiedendo alcuni approfondimenti. Ha inoltre proposto l’organizzazione di due iniziative congiunte, così da avviare la collaborazione fra Istituzioni di ricerca e mondo produttivo iraniani e DSA3: un workshop internazionale sullo “Spreco di cibo” e una tavola rotonda sulla “Sicurezza alimentare”. E’stata ipotizzata inoltre una visita al DSA3 e all’Ateneo perugino del Dott. Zhang (Minister of Researarch Education and Extension - Islamic Republic of Iran) e ha invitato ricercatori del DSA3 in Iran per esaminare i punti di forza e di debolezza del settore olivicolo-oleario e per partecipare a un seminario sulle “Buone pratiche agricole in olivicoltura e miglioramento della qualità dell'olio di oliva”.

L’Ambasciatore ha infine dichiarato il suo interesse per l’elaborazione di Progetti di ricerca e sviluppo volti ad incrementare le produzioni olivicole in Iran e migliorare la qualità dell’olio, anche nell’ottica di attivare joint venture fra aziende iraniane e italiane.

Seconda tappa della visita di Majid Dehghan Shoar è stato il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, dove ha incontrato una delegazione del Network internazionale di ricerche multidisciplinari sul Selenio SeSRedCat presieduto dal Prof. Claudio Santi. Durante l'incontro l'Ambasciatore ha presentato alcune problematiche sanitarie relative alla regione del Golestan nella quale sembra siano stati riscontrati elevati livelli di selenio nel suolo: il Network metterà a disposizione la propria esperienza multidisciplinare per cercare di dare una risposta alla problematica, per la quale non esiste una precedente letteratura. Al termine dell'incontro l'ambasciatore ha chiesto di poter essere iscritto al Network come membro onorario e si è intrattenuto con un gruppo di studenti iraniani del corso di laurea in Farmacia intervenuti per l'occasione.

 ambasciatore iran fao

Perugia, 21 marzo

In un incontro a Palazzo Cesaroni si è parlato del futuro dell’Università, il Rettore Moriconi sollecita l’intervento delle istituzioni    

“Per una nuova primavera dell’Università”, l’iniziativa promossa per la giornata di oggi dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, è stata organizzata anche a Perugia per volontà del Magnifico Rettore Franco Moriconi, con l’obiettivo di richiamare l’attenzione della società civile sul valore e sul ruolo fondamentale dell’Università per il futuro dell’Italia.

L’incontro, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, è stato aperto da un minuto di silenzio per ricordare le studentesse Erasmus cadute vittime di un incidente stradale in Spagna. Subito dopo il Rettore ha introdotto il tema, evidenziando le preoccupazioni del mondo universitario e dell’Ateneo di Perugia in particolare sulle prospettive future. Ha letto il documento della Conferenza nazionale dei rettori che analizza la situazione dell’università italiana rispetto a quella degli altri paesi europei. “Il nostro Ateneo in questi anni – ha detto il Rettore – ha fatto di tutto per incentivare le iscrizioni, che in tre anni sono in progressiva crescita, per favorire i processi di internazionalizzazione puntando sugli accordi di cooperazione internazionale, anche con l’istituzione di corsi di studio con doppio titolo. Per primi abbiamo chiesto in anticipo la valutazione dei corsi di studio dell’Ateneo già dal 2014, allo scopo di rendere la valutazione periodica una garanzia di migliore qualità della didattica. Ora c’è la necessità di significativi finanziamenti da parte del Governo nazionale per il reclutamento dei ricercatori e professori universitari, incremento di risorse per il diritto allo studio, una ripresa degli investimenti nell’edilizia universitaria. Chiediamo anche un adeguato sostegno da parte delle istituzioni regionali visto il grande sforzo che ha compiuto l’Ateneo di Perugia, presente in diverse realtà umbre e che ha compiuto un notevole sforzo anche per recuperare studenti; nella considerazione che l’Università rappresenta la più importante industria dell’Umbria”.

Sono poi intervenuti il Delegato per la Ricerca Massimo Nafissi, gli ERC Advanced Grant Diego Perugini ed Enrico Tiacci, che hanno parlato delle loro ricerche che hanno ottenuto riconoscimenti e premi internazionali oltre a fondi per continuare nelle ricerche, il primo nel campo dei vulcani, il secondo sulle cure avanzate contro la leucemia. Inoltre, con proprie relazioni, Graziella Migliorati, Delegato per la Didattica David Ranucci, Delegato per l’Alta Formazione e, infine, Elena Stanghellini, Delegato per le Relazioni Internazionali.

Una disamina dei problemi dell’Università ampia ed approfondita, seguita al termine dal dibattito.

E’ intervenuto tra gli altri il Consigliere regionale dell’Umbria dottor Attilio Solinas che ha detto di essere molto legato all’Università degli Studi di Perugia, dove si è laureato in Medicina e chirurgia. “Mi sta a cuore il futuro dell’Università - ha detto – e per questo chiedo maggiore sensibilità al Governo nazionale, che dovrà impegnarsi con nuovi finanziamenti. Anche dalla Regione mi aspetto maggiore impegno e auspico a questo fine un dialogo tra la massima istituzione umbra e l’Università di Perugia”.

Moriconi primavera

Minuto Erasmus

Stanghellini primavera 3

Solinas

 

 

Perugia, 17 marzo

La quarta edizione dei “Laboratori 231” sarà conclusa domani, da Stefano Masini e Aldo Natalini, componenti della Commissione Caselli,

Venerdì 18 marzo 2016, ore 16, Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza

Appuntamento conclusivo della quarta edizione dei “Laboratori 231” dedicati all’analisi della progressiva estensione della responsabilità penale e amministrativa degli enti (società, enti pubblici economici, associazioni, fondazioni), prevista dal d.lgs. n. 231 del 2001.

Domani, venerdì 18 marzo 2016, alle ore 16 nell'Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza, in Via A. Pascoli, 33, è in programma una Tavola Rotonda sui “Reati in materia agroalimentare nei lavori della ‘Commissione Caselli’”, alla quale parteciperanno il prof. Stefano Masini e il dott. Aldo Natalini, componenti della Commissione.

I “Laboratori 231” sono organizzati dalla Commissione Anticorruzione e Responsabilità Sociale di Impresa di ICC Italia - Comitato Nazionale Italiano della Camera di Commercio Internazionale, con la Cattedra di Diritto processuale penale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e con Hook 231 s.r.l., spin-off dell’Ateneo perugino.

Perugia, 17 marzo

“Per una nuova Primavera dell’Università”. Dibattito pubblico organizzato dall’Ateneo

Perugia, 21 marzo 2016 - ore 16 - Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni

Lunedì 21 marzo, alle ore 16, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, è in programma il dibattito pubblico “Per una nuova primavera dell’Università”.

L’incontro è organizzato dall’Ateneo di Perugia per rendere consapevole la Società civile del valore e del ruolo fondamentale che ha l’Università per il futuro del nostro Paese.

L’iniziativa risponde all’appello della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), che per il 21 marzo ha invitato ad organizzare, in ogni sede delle università italiane, statali e non statali, incontri e dibattiti pubblici per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro dell’Italia.

“Per una nuova Primavera dell’Università”, a Perugia, vedrà la partecipazione del Rettore Franco Moriconi, del Delegato per la Ricerca Massimo Nafissi, degli ERC Advanced Grant Diego Perugini ed Enrico Tiacci, del Delegato per la Didattica Graziella Migliorati, del Delegato per l’Alta Formazione David Ranucci e della Delegato per le Relazioni Internazionali Elena Stanghellini.

L’incontro intende informare l’opinione pubblica – e confrontarsi con essa - sulla difficile situazione in cui si trova il sistema universitario italiano, a causa dei tagli continui al fondo di finanziamento ordinario e dell’assenza di un convinto investimento pubblico e privato nella ricerca e nell’alta formazione universitaria: un complesso di fattori che impediscono anche il reclutamento di studiosi giovani e meritevoli e disincentivano i migliori a restare in Italia.

Il 21 marzo, quindi, l’Università vuole confrontarsi con le componenti la Società civile e raccogliere idee e proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Conferenza dei rettori delle università italiane (CRUI): occorre, infatti, invertire la rotta e insieme, a partire dagli appuntamenti del 21 marzo 2016, costruire la nuova primavera della ricerca e dell’università italiana.

 

Perugia, 16 marzo

Firmato l’accordo per nuova aula studio in Via della Viola, è’ la quinta aula aperta a Perugia, due sono attivate a Terni 

Con la nuova aula studio in via della Viola nel Complesso di San Fiorenzo, per cui stamani si è firmato un accodo di collaborazione tra Ateneo, Comune di Perugia e Arci, fa un concreto passo avanti il progetto condiviso per rendere Perugia, città più vivibile e a misura di studente.

Alla conferenza stampa a Palazzo Murena sono intervenuti il Magnifico Rettore, Franco Moriconi, l’Assessore per lo sviluppo economico, Marketing territoriale e Arredo urbano, Michele Fioroni, il portavoce dell’Arci di Perugia, Paolo Tamiazzo, che hanno firmato l’accordo. Inoltre, i professori: Federico Rossi, delegato del Rettore per i Servizi agli studenti, Giuseppe Liotta, delegato per Informatizzazione, Agenda digitale e ITC, Alessandro Tinterri, docente di discipline dello spettacolo nel Dipartimento di Lettere e la studentessa Martina Domina, Presidente del Consiglio degli studenti dell’Ateneo.

Il Rettore Moriconi ha introdotto l’incontro ricordando il suo impegno, da quando è alla guida dello Studium, di potenziare i servizi agli studenti di cui le aule-studio sono un obiettivo importante, in particolare a Perugia, anche per ridare vita al centro storico. “Chiedo al Comune – ha dichiarato il prof. Moriconi - di mettere a disposizione uno spazio in Centro che sia visibile a tutti, anche se di piccole dimensioni. La prossima aula-studio – ha annunciato il Rettore – potrebbe sorgere a Porta Pesa, dove l’Università ha un locale disponibile, ma da ristrutturare”.

La collaborazione dell’Ateneo nel centro storico, ha ricordato l’Assessore Fioroni, ha un valore strategico con le aule-studio che non sono soltanto luogo di studio per studenti, ma punto di aggregazione in cui i giovani possono ritrovarsi e svolgere attività sociali e culturali. L’accordo odierno per l’utilizzazione di uno spazio per studenti nel complesso di San Fiorenzo viene ad affiancarsi ad altre iniziative del Comune. “Il modello di città ‘Via della Viola’ – ha detto Fioroni - rappresenta un esperimento di sistema territoriale dove, con il coordinamento del Comune, vengono messe a sistema esperienze civiche già attive nel quartiere con il coinvolgimento delle associazioni e dell’Università”. 

L’iniziativa si inserisce nel lavoro di preparazione alla candidatura di Perugia Capitale Europea dei Giovani 2019.

Il prof. Federico Rossi ha fornito alcuni elementi ‘tecnici’ ricordando che le aule studio a Perugia sono 5 (oltre via della Viola, in via Elce di Sotto, via Sant’Ercolano, nel complesso monumentale di Agraria e nel Polo Unico di Medicina), mentre 2 quelle attivate a Terni. Ha inoltre evidenziato che il progetto nel Complesso di San Fiorenzo è nato grazie ad un incontro tra lo stesso Rossi, Fioroni, Liotta e Tinterri, che hanno portato ognuno un contributo fondamentale per le realizzazione del progetto, in ragione delle rispettive esperienze. “La nuova aula studio – ha annunciato Rossi – sarà a disposizione degli studenti tra qualche settimana, il tempo strettamente necessario a dare attuazione al protocollo siglato oggi”.

Sugli aspetti tecnologici e innovativi è intervenuto il prof. Liotta per spiegare che l’Ateneo si sta muovendo per attivare strumenti informatici al fine di superare l’uso del cartaceo e delle tessere degli studenti. In tutte le aule studio, dove funzionerà una rete wifi, gli accessi saranno possibili con apposita ‘app’ scaricabile sui cellulari.

In piena sintonia con questi progetti si è dichiarato il portavoce dell’Arci Tamiazzo, constatando la proficua collaborazione in atto con l’Amministrazione comunale di Perugia e quella che inizia oggi con l’Università degli Studi grazie all’accordo per l’aula studio.

La studentessa Cristina Domina ha ricordato che il progetto è stato già condiviso dal Consiglio degli Studenti dell’Ateneo, che ha incoraggiato l’amministrazione universitaria ad andare avanti su questa strada.

 

 

Moriconi

Fioroni e Moriconi 1

Fioroni Moriconi Tamiazzo 1

Fioroni Moriconi Tamiazzo Tinterri 2

Liotta e Rossi 2

Liotta Rossi Fioroni Moriconi Tamiazzo 1

Martina Domina 2

Tamiazzo 1

Tinterri

 

Perugia, 16 marzo

“Per una nuova Primavera dell’Università”, dibattito pubblico organizzato dall’Ateneo - Perugia, 21 marzo 2016 - ore 16 - Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni

La Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, lunedì 21 marzo, alle ore 16, ospiterà il dibattito pubblico  “Per una nuova primavera dell’Università”, organizzato dall’Ateneo di Perugia per rendere consapevole la Società civile del valore e del ruolo fondamentale che ha l’Università per il futuro del nostro Paese.

L’iniziativa risponde all’appello della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), che per il 21 marzo ha promosso l’organizzazione, in ogni sede delle università italiane, statali e non statali, di incontri e dibattiti pubblici per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro dell’Italia.

“Per una nuova Primavera dell’Università”,  a Perugia, vedrà la partecipazione del Rettore Franco Moriconi, del Delegato per la Ricerca Massimo Nafissi, degli ERC Advanced Grant Diego Perugini ed Enrico Tiacci, del Delegato per la Didattica Graziella Migliorati, del Delegato per l’Alta Formazione David Ranucci e della Delegato per le Relazioni Internazionali Elena Stanghellini.

L’incontro intende informare l’opinione pubblica – e confrontarsi con essa - sulla difficile situazione in cui si trova il sistema universitario italiano, a causa dei tagli continui al fondo di finanziamento ordinario e dell’assenza di un convinto investimento pubblico e privato nella ricerca e nell’alta formazione universitaria: un complesso di fattori che impediscono anche il reclutamento di studiosi giovani e meritevoli e disincentivano i migliori a restare in Italia.

Il 21 marzo, quindi, l’Università vuole confrontarsi con le componenti la Società civile e raccogliere idee e proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Conferenza dei rettori delle università italiane (CRUI): occorre, infatti, invertire la rotta e insieme, a partire dagli appuntamenti del 21 marzo 2016, costruire la nuova primavera della ricerca e dell’università italiana.

Perugia, 16 marzo

A “Speciale Università” i rapporti fra l’Ateneo di Perugia e la Cina, focus sulla conferenza del professor Valli  in Aula Magna 

Domani, giovedì 17 marzo 2016, alle ore 21.30, verrà trasmessa “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte della puntata si parlerà dei rapporti, in ambito umanistico, fra Cina e Ateneo di Perugia.

La professoressa Ester Bianchi (Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione), parlerà in termini generali di questi accordi, anche a nome della professoressa Elena Stanghellini, Delegata del Rettore all’Internazionalizzazione, che si è molto occupata del potenziamento dei rapporti con l’Asia Orientale. Il dottor Michele Mannoni (ricercatore di lingua cinese) tratterà delle possibilità di studiare la lingua in Cina e dell’opportunità offerta dall’ Ateneo di Perugia grazie alla messa a bando di borse di mobilità e di studio. La dottoressa Daniele Parbuono (assegnista di ricerca a Perugia e professore a Chongqing) illustrerà il progetto del Centro di studi China-Europe Culturale Heritage di Chongqing. La professoressa Cristina Papa, antropologa, presenterà il progetto per l’acquisizione di un titolo congiunto di secondo livello nell’ambito degli studi antropologici con la Chongqing University of Arts and Siences.

Il servizio esterno riguarderà la recente conferenza, in Aula magna, del prof. Vittorio Valli sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l’economia europea ed italiana”.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 22 marzo 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 15 marzo

CARNI BOVINE E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE A “L’Uovo di Colombo” il Professore Massimo Chiorri - Giovedì 17 marzo 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

Il tema della sostenibilità ambientale degli allevamenti bovini sarà al centro  della puntata di giovedì 17 marzo 2016, alle ore 19,05, de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione radiofonica su Umbria Radio  dedicata alla ricerca scientifica dell’Università degli studi di Perugia. Ai microfoni il Professore Massimo Chiorri e Lucio Cecchini, entrambi del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, i quali insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, faranno il punto su un progetto di ricerca che ha come obiettivo la determinazione dell'impronta carbonica degli allevamenti bovini della Regione Umbria e lo studio dei relativi aspetti economici, al fine di fornire utili parametri di governo alle aziende agricole e zootecniche regionali.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 20 marzo, alle ore 15.

Perugia, 15 marzo

Domani Invited Lecture del Prof. Vittorio Valli sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l’economia europea ed italiana” - Mercoledì 16 marzo 2016, ore 16, Aula Magna della Sede centrale dell’Ateneo

L’Aula Magna dell'Università di Perugia ospiterà domani, mercoledì 16 marzo 2016, alle ore 16, una Invited Lecture del Prof. Vittorio Valli (Professore Emerito di Politica Economica dell'Università di Torino) sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l'economia europea ed italiana”.

La Lecture sarà preceduta dal saluto del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi e dalla breve introduzione del Prof. Marcello Signorelli (membro del Dipartimento di Economia e del Senato Accademico).

“Il Prof. Valli - sottolinea il professor Signorelli, promotore dell’evento – è indubbiamente l'economista italiano che in maniera scientificamente più approfondita ed estesa ha analizzato la struttura e la dinamica dell'economia cinese in una prospettiva comparata di medio-lungo periodo e con attenzione alle implicazioni globali”.

La partecipazione è libera ed è aperta a tutti.

Vittorio Valli. Professore Emerito di Politica Economica dell'Università di Torino, è Co-Director del Turin Center on Emerging Economies ed è membro del Comitato Scientifico della Fondazione Luigi Einaudi. E’ stato Direttore del Dipartimento di Economia dell'Università di Torino, Direttore del CORIPE, membro del Consiglio di Amministrazione dell'Università di Torino e membro del Consiglio di Amministrazione del Collegio Carlo Alberto.

Il Prof. Valli si è laureato in Economia all'Università Bocconi di Milano e ha conseguito un Master in Economics alla University of Berkeley. Ha insegnato all'Università Bocconi di Milano, all'Università di Padova e all'Università di Torino; inoltre è stato Visiting Professor alla University of Kyoto, alla Seoul National University e alla University of Nice.
E’ stato co-fondatore e primo Presidente sia della Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati sia della European Association for Comparative Economic Studies (EACES).
E’ co-editor di European Journal of Comparative Economics ed ha pubblicato oltre 100 articoli scientifici e numerosi libri su molteplici tematiche di politica economica, crescita e sviluppo, economia comparata ed economia del lavoro.

Sul tema della Lecture si segnalano i seguenti due libri recentemente pubblicati:
1) The Economic Rise of China and India, Accademia University Press, 2015.
2) Potenze economiche emergenti. Cina e India a confronto (con G. Balcet) il
Mulino, 2012.

Perugia, 15 marzo

CONFERENZA STAMPA - Domani la firma dell’accordo per la nuova aula studio per gli studenti nel complesso di San Fiorenzo, in Via della Viola - Perugia, Sede del Rettorato, mercoledì 16 marzo 2016, ore 10 

A Palazzo Murena, sede del Rettorato,  domani, mercoledì  16 marzo 2016, alle ore 10, Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo perugino, Michele Fioroni, assessore municipale per lo Sviluppo economico, Marketing territoriale, Programmazione europea, Arredo urbano, e Franco Calzini, presidente dell’ARCI di Perugia, firmeranno e illustreranno l’accordo per una nuova aula studio all’interno del complesso di San Fiorenzo, in Via della Viola;l’intesa è stata possibile grazie alla disponibilità dell’ARCI che gestisce i luoghi in oggetto.

L’iniziativa si inserisce anche nelle attività prodromiche alla candidatura di Perugia quale Capitale Europea dei giovani 2019 (EYC 2019). 

Perugia, 15 marzo

Il Progetto dell’Università degli Studi di Perugia per il Dopo Expo di Milano secondo l’ottica di Smart City

L’Università degli Studi di Perugia ha partecipato al workshop e alla mostra “Expo dopo Expo”, a Milano presso il Campus Leonardo - Sala Mostre “Guido Nardi”; l’esposizione rimarrà aperta sino al 23 marzo. L’iniziativa è stata organizzata dalla Scuola di Architettura, Urbanistica ed Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano

Il workshop, dove l’Ateneo perugino era rappresentato dal Master Progettare SMART CITIES attivato dal Dipartimento di Ingegneria in Assisi a Palazzo Bernabei, ha l’obiettivo di fornire soluzioni progettuali per il “sistema Expo”, inteso come il sito proprio della manifestazione, inserito nell’area circostante tra Cascina Merlata e il Cimitero Maggiore, con l’intenzione di formulare progetti dimostrativi sugli spazi costruiti e aperti della metropoli milanese. Vi hanno partecipato 15 Atenei Italiani tra i quali: Università degli Studi di Perugia, Politecnico di Bari, ‘Alma Mater Studiorum’ di Bologna, Cagliari, Catania, ‘Gabriele D’Annunzio Chieti-Pescara”, Firenze, Politecnico di Milano, ‘Federico II’ di Napoli, Palermo, Parma, ‘La Sapienza’ di Roma, Roma TRE, Politecnico di Torino, IUAV di Venezia.

Il team perugino ha studiato una proposta progettuale con ottica tipicamente smart city (InSITE OUT) sulla base di tre principali strategie: 1.realizzare una struttura urbana aperta, efficiente ed integrata con il sistema della mobilità e dell’accessibilità, dei sistemi di produzione energetica, del verde e dei canali d'acqua; 2.ricucire le preesistenze (Cascina Triulza, Padiglione Zero, Padiglione Italia, Open Theatre,) tramite un sistema di piazze e corti (prevalentemente aperte a sud) collegate all'asse fondamentale di riferimento impostato sul sedime del preesistente decumano; 3.valorizzare e integrare l'assetto tecnologico della piastra calpestabile realizzata per EXPO 2015 in una logica di riduzione dell’impronta ecologica. 

“Progettare smart cities, - sottolinea Paolo Verducci, direttore del Master - non significa applicare tout court soluzioni e tecnologie intelligenti che implementano la funzionalità della città, che certamente possono migliorare certi processi di sviluppo urbano e di supporto alla vita. Significa innanzitutto sviluppare una progettazione urbana integrata a supporto della trasformazione/manutenzione delle città, recuperando in toto gli obiettivi di costruire la città come atto di responsabilità con gli strumenti tipici dell’architettura e riaffermando lo studio della città storica e l’analisi tra tipologia architettonica e morfologia urbana, quali invarianti contestuali per ogni valido intervento di trasformazione urbana”. 

Il gruppo dell’Ateneo di Perugia, guidato da Paolo Verducci (responsabile scientifico dell’iniziativa) e Giampiero Bambagioni (docente di Estimo ed Advisor Eunece/ONU), è costituito da: arch. Massimiliano Baquè, ing. Matteo Benvenuti, arch. Ilaria Cellini, arch. Edoardo Ercolani, arch. Alessandro Fangacci, arch. Elena Leoni, laureando Lorenzo Mancini, ing. arch. Maura Martorelli, ing. Valerio Palini, ing. Paola Saladino, ing. Marco Salvatori, arch. Riccardo Graziotti con la collaborazione degli studenti Marika Agabitini, Tommaso Lopilato, Ramazan Murati.

Il Progetto per il DopoEXPO verrà esposto e discusso nella sede di Palazzo Bernabei, in occasione del convegno di chiusura della prima edizione del Master Progettare Smart Cities, previsto per fine giugno 2016. All’iniziativa, che vedrà la partecipazione del Magnifico Rettore Franco Moriconi e del Direttore del Dipartimento di Ingegneria, Giuseppe Saccomandi, parteciperà il Collegio dei Docenti del Master costituito da: Francesco Asdrubali, Giampiero Bambagioni, Antonio Borri, Franco Cotana, Umberto Desideri, Giuseppe Liotta, Vincenzo Pane, Lorenzo Pignatti, Stefania Proietti, Fabio Radicioni, Paolo Verducci

Fig. 1

Fig. 2

Fig. 3

Fig. 4

Fig. 5

Fig. 6

Perugia, 15 marzo

Stefano Masini e Aldo Natalini, componenti della Commissione Caselli, concludono la quarta edizione dei “Laboratori 231” - Venerdì 18 marzo 2016, ore 16, Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza 

Appuntamento conclusivo della quarta edizione dei “Laboratori 231” dedicati all’analisi della progressiva estensione della responsabilità penale e amministrativa degli enti (società, enti pubblici economici, associazioni, fondazioni), prevista dal d.lgs. n. 231 del 2001.

Venerdì 18 marzo 2016, alle ore 16 nell'Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza, in Via A. Pascoli, 33, è in programma una Tavola Rotonda sui “Reati in materia agroalimentare nei lavori della ‘Commissione Caselli’”, alla quale parteciperanno il prof. Stefano Masini e il dott. Aldo Natalini, componenti della Commissione.

I “Laboratori 231” sono organizzati dalla Commissione Anticorruzione e Responsabilità Sociale di Impresa di ICC Italia - Comitato Nazionale Italiano della Camera di Commercio Internazionale, con la Cattedra di Diritto processuale penale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e con Hook 231 s.r.l., spin-off dell’Ateneo perugino.

Perugia, 14 marzo

Nuova banca dati per studenti e docenti del Dipartimento di Economia con il contributo di ITAS Assicurazioni

Il Laboratorio del Dipartimento di Economia dell'Università degli Studi di Perugia, dall’11 marzo 2016, mette a disposizione di tutti gli studenti e dei docenti interessati la banca dati Datastream, prodotta da Thomson Reuters, tra le più importanti a livello internazionale. 

L’accesso alla banca dati per il Dipartimento di Economia è reso disponibile grazie al contributo di ITAS Mutua Assicurazioni, primario gruppo assicurativo nazionale, con il quale il Dipartimento ha stretto un fruttuoso accordo di collaborazione.

L’accordo è stato firmato dal prof. Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia, e dal dott. Ermanno Grassi, Direttore Generale di ITAS Mutua Assicurazioni.

La collaborazione del Dipartimento di Economia con ITAS prevede, inoltre, l’organizzazione di workshop per un confronto aperto sulle tematiche assicurative e di stage per gli studenti

Questa collaborazione consente al Dipartimento di Economia di compiere un importante passo avanti, essenziale ai fini della ricerca scientifica; l’acquisizione della banca dati ridà autonomia al Dipartimento sul fronte della ricerca in materia economico finanziaria, sia per i docenti che per gli studenti. L’ITAS, invece, ha la possibilità di manifestare i suoi valori sociali e la volontà di essere al servizio del bene comune. La formazione universitaria e la ricerca sono un ingrediente fondamentale per costruire, nel senso più pieno, la societas delle comunità locali e nazionale.

“La ricerca scientifica – sottolinea il prof Pagliacci - si nutre di verifiche empiriche che necessitano di informazioni. La disponibilità di banche date migliora la qualità della ricerca dei nostri studenti e ricercatori”. 

Perugia, 14 marzo

Domani a Gubbio l’Università illustrerà l’offerta formativa

Martedì 15 marzo, ore 9 – Hotel Beniamino Ubaldi

 “L’Ateneo incontra le future matricole” è il ciclo di appuntamenti per la presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il nono e ultimo appuntamento della serie è previsto a Gubbio, domani, martedì 15 marzo 2016, dalle ore 9, all’Hotel Beniamino Ubaldi; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

Perugia, 14 marzo

CONFERENZA STAMPA

Firma dell’accordo per la nuova aula studio per gli studenti nel complesso di San Fiorenzo, in Via della Viola

 Perugia, Sede del Rettorato, mercoledì 16 marzo 2016, ore 10

Si rafforza e si amplia la collaborazione fra Comune di Perugia e Università degli Studi nella politica dei servizi agli studenti.

Mercoledì  16 marzo 2016, alle ore 10, a Palazzo Murena, sede del Rettorato,  Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo perugino, Michele Fioroni, assessore municipale per lo Sviluppo economico, Marketing territoriale, Programmazione europea, Arredo urbano, e Franco Calzini, presidente dell’ARCI di Perugia, firmeranno e illustreranno l’accordo per una nuova aula studio all’interno del complesso di San Fiorenzo, in Via della Viola;l’intesa è stata possibile grazie alla disponibilità dell’ARCI che gestisce i luoghi in oggetto.

“Gli studenti di Unipg disporranno così di un ulteriore e nuovo spazio per lo studio e l’aggregazione aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle 3 di notte con la presenza di rete wifi –sottolinea il professor Federico Rossi, delegato del Rettore per i Servizi agli studenti -. L’accesso sarà gestito tramite sistema automatico di verifica dell’identità; il controllo di sicurezza sarà operato in via remota tramite telecamere. Tale caratteristica costituisce un elemento di novità nel panorama nazionale già positivamente sperimentato nell’aula “Urban Center” presso Sant’Ercolano, frutto di analoga collaborazione. Lo spazio di aggregazione studentesca in Via della Viola consentirà altresì un’accelerazione del piano di riqualificazione della zona; a tale proposito l’Università ha in previsione di estendere la rete wifi all’intera area di Via della Viola e sono inoltre previsti accordi con le sale cinematografiche per agevolare e promuovere la loro fruizione da parte degli studenti”.

“Il modello di città ‘Via della Viola’ – spiega l’assessore Fioroni - rappresenta un esperimento significativo di costruzione di un sistema territoriale dove, grazie all’azione di coordinamento del Comune di Perugia, si mettono a sistema esperienze civiche già fortemente attive nel quartiere, il mondo dell’associazionismo e l’Università degli Studi. La tecnologia rappresenterà un elemento catalizzante per le dinamiche sociali di una via, il cui tessuto sociale verrà ulteriormente arricchito dalla presenza degli studenti che potranno trovare nell’area un sistema d’offerta legato all’intrattenimento e alla gastronomia di qualità, oltre che uno spazio in cui studiare, contribuendo a rendere la città ancora più a misura di studente”.

L’iniziativa si inserisce anche nelle attività prodromiche alla candidatura di Perugia quale Capitale Europea dei giovani 2019 (EYC 2019).

 

Perugia, 11 marzo

Oggi la Presidente della Regione Catiuscia Marini e il sindaco Carlo Rossini in visita al Salone dell’Orientamento dell’Università di Perugia di Todi 

Ospiti di eccezione questa mattina a Todi a “L’Ateneo incontra le future matricole”, il penultimo appuntamento con i saloni dell’Orientamento dell’Università degli Studi di Perugia nelle città della Regione Umbria: Catiuscia Marini, Presidente della Giunta Regionale, e Carlo Rossini, Sindaco di Todi, accompagnati dalla Delegato all’Orientamento Anna Martellotti, hanno visitato i desk di presentazione dell’offerta formativa, intrattenendosi con i docenti e i ricercatori, con gli universitari testimonial e con le giovani aspiranti matricole alla ricerca di informazioni e chiarimenti sui numerosi corsi di laurea.

Affollatissime di studenti delle scuole medie superiori sia la Sala delle Pietre sia la Sala del Consiglio, le splendide aule storiche nelle quali il Comune di Todi ha ospitato l’iniziativa dell’Ateneo perugino. Sia la Presidente Marini che il Sindaco Rossini hanno entrambi sottolineato l’importanza per i futuri universitari di queste occasioni di incontro e informazione al fine di compiere bene e consapevolmente la scelta del corso di laurea.

L’ultimo appuntamento con la serie di saloni territoriali “L’Ateneo incontra le future matricole” si svolgerà martedì prossimo, 15 marzo, a Gubbio, all’Hotel Beniamino Ubaldi, a partire dalle 9.

DSC 6439

DSC 6433

DSC 6332

DSC 6314

 

Perugia, 11 marzo

Invited Lecture del Prof. Vittorio Valli sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l’economia europea ed italiana” - Mercoledì 16 marzo 2016, ore 16, Aula Magna della Sede centrale dell’Ateneo

L’Aula Magna dell'Università di Perugia ospiterà, mercoledì 16 marzo 2016, alle ore 16, una Invited Lecture del Prof. Vittorio Valli (Professore Emerito di Politica Economica dell'Università di Torino) sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l'economia europea ed italiana”.

La Lecture sarà preceduta dal saluto del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi e dalla breve introduzione del Prof. Marcello Signorelli (membro del Dipartimento di Economia e del Senato Accademico).

“Il Prof. Valli - sottolinea il professor Signorelli, promotore dell’evento – è indubbiamente l'economista italiano che in maniera scientificamente più approfondita ed estesa ha analizzato la struttura e la dinamica dell'economia cinese in una prospettiva comparata di medio-lungo periodo e con attenzione alle implicazioni globali”.

La partecipazione è libera ed è aperta a tutti.

A conclusione della Lecture ci sarà uno spazio per brevi “domande e risposte”.

Per ragioni organizzative per porre domande al professor Valli è necessario contattare il professor Signorelli, entro venerdì 11 marzo, via e-mail (marcello.signorelli@unipg.it).

Vittorio Valli. Professore Emerito di Politica Economica dell'Università di Torino, è Co-Director del Turin Center on Emerging Economies ed è membro del Comitato Scientifico della Fondazione Luigi Einaudi.

E’ stato Direttore del Dipartimento di Economia dell'Università di Torino, Direttore del CORIPE, membro del Consiglio di Amministrazione dell'Università di Torino e membro del Consiglio di
Amministrazione del Collegio Carlo Alberto.

Il Prof. Valli si è laureato in Economia all'Università Bocconi di Milano e ha conseguito un Master in Economics alla University of Berkeley. Ha insegnato all'Università Bocconi di Milano, all'Università di Padova e all'Università di Torino; inoltre è stato Visiting Professor alla University of Kyoto, alla Seoul National University e alla University of Nice.
E’ stato co-fondatore e primo Presidente sia della Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati sia della European Association for Comparative Economic Studies (EACES).
E’ co-editor di European Journal of Comparative Economics ed ha pubblicato oltre 100 articoli scientifici e numerosi libri su molteplici tematiche di politica economica, crescita e sviluppo, economia comparata ed economia del lavoro.

Sul tema della Lecture si segnalano i seguenti due libri recentemente pubblicati:
1) The Economic Rise of China and India, Accademia University Press, 2015.
2) Potenze economiche emergenti. Cina e India a confronto (con G. Balcet) il
Mulino, 2012.

 

Perugia, 11 marzo

Lunedì 14 marzo, alla Giornata Inaugurale su ‘Cervello e Sport’ campioni sportivi e famosi atleti paralimpici

Sarà un seminario dedicato al rapporto tra ‘Cervello e Sport’, in programma lunedì 14 marzo 2016, ad aprire la ‘Settimana del Cervello-Umbria’ che si terrà a Perugia, dal 14 al 20 marzo.

La giornata inaugurale, nell’Aula Magna della Scuola di Medicina e Chirurgia, si inserisce in un contesto internazionale con lo scopo di divulgare e rendere fruibili le conoscenze sul cervello per sviluppare una consapevolezza sia individuale che collettiva e promuovere delle ‘buone pratiche’ in un’ottica di prevenzione intergenerazionale.

L’iniziativa di lunedì 14 marzo, con inizio alle ore 15, è promossa dal Corso di Studi dell’Università degli Studi di Perugia in Scienze motorie e sportive, in collaborazione con la dottoressa Corinna Bolloni, organizzatrice della campagna umbra e partner ufficiale della ‘Dana Alliance for Brain Initiatives’, che organizzano la settimana di eventi.

La prima delle sette giornate, denominata appunto ‘Cervello e Sport’, verterà sugli effetti che l’esercizio fisico ha in un cervello sano e in patologie cronico-degenerative, sui temi della psicologia dello sport con focus sulle tecniche di ottimizzazione della performance e sulle applicazioni pratiche con esperienze di sinergie territoriali.

Inoltre, uno spazio sarà dedicato al confronto con sportivi professionisti, che vedrà la partecipazione straordinaria di Roberto Cammarelle (pugile pesi supermassimi) e gli atleti paralimpici Ubaldo Cecilioni (judo), Gianluca Tassi (rally) e Luca Panichi (ciclista su sedia a rotelle).

Saranno presenti all’evento il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Presidente della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia Elmo Mannarino. Inoltre, Dramane Diego Wague', Assessore del Comune di Perugia, Domenico Ignozza, Presidente del CONI Umbria, Francesco Emanuele, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico-Umbria, Pierluigi Cavicchi, Presidente del Centro Universitario Sportivo-Perugia, David Lazzari, Presidente dell’Ordine degli Psicologi–Umbria, Gianfranco Binazzi, Delegato di Ateneo per le Attività sportive, Laura Arcangeli, Delegata di Ateneo per le Disabilità e disturbi Sìspecifici di apprendimento. L’evento sarà moderato da Guglielmo Sorci, coordinatore del Corso di laurea in Scienze motorie e sportive dell’Università di Perugia; presenteranno la giornata le organizzatrici Corinna Bolloni e Majla Trovato, psicologhe esperte in Neuropsicologia.

La ‘Settimana del Cervello-Umbria’, alla sua prima edizione nel perugino, è patrocinata dal Comune di Perugia e dall’Ordine degli Psicologi della Regione Umbria e prevede sette giorni di eventi e appuntamenti collaterali sulle tematiche connesse alle neuroscienze. Sono stati selezionati dei ‘main topic’ (tra cui Cervello e Sport; Cervello e Alimentazione; Lo Psicologo a Scuola) aventi l’obiettivo di orientare gli interventi e suscitare l’interesse della popolazione.

A tal fine sono stati coinvolti gli Enti che sul territorio sono responsabili della promozione del benessere: Università, associazioni professionali, scuole, studi privati, centri sportivi e cultori della materia che hanno risposto con entusiasmo.

Si allega programma dell’iniziativa

Perugia, 11 marzo

Domani “L’Ateneo torna al Centro”, appuntamento conclusivo con i Saloni di Orientamento di area per aspiranti matricole -  Perugia, Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato - Sabato 12 marzo 

Domani, sabato 12 marzo 2016, “L’Ateneo torna al Centro” presenta i corsi di laurea di Area Umanistica: l’appuntamento è alla Sala del Dottorato del Museo Capitolare di San Lorenzo dalle ore 9 alle 18. Durante la giornata saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea dell’ AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria e Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza.

Si tratta dell’appuntamento conclusivo dei saloni di orientamento di area promossi dall’Università di Perugia e dedicati agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si svolgono in luoghi significativi della città di Perugia.

In questa occasione, il Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo propone ai giovani e alle loro famiglie l’accesso alle proprie collezioni a prezzo vantaggioso: ingresso alle collezioni museali: 3,50 euro (anziché 6,00); ingresso alla zona archeologica, comprensivo di visita guidata dal personale del Museo: 4,00 euro (anziché 6,00); biglietto per entrambi i percorsi: 6,00 euro (anziché 8,00). Per la visita alla zona archeologica saranno formati gruppi con partenza alle ore 11 e 15,30. L’ingresso del Museo si trova nel Chiostro della Cattedrale di San Lorenzo (piazza IV Novembre) ed è aperto dalle ore 10 alle ore 17 con orario continuato.

Agevolazione che si aggiunge alle altre previste per chi vuole partecipare alla giornata: trasporti scontati (sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì – Ravenna, gestite da Sulga, per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”) e tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì) di chi intende fermarsi a Perugia.

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 5852190 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

Perugia, 11 marzo

A Gubbio l’Università illustrerà l’offerta formativa - Martedì 15 marzo, ore 9 – Hotel Beniamino Ubaldi 

“L’Ateneo incontra le future matricole” è un ciclo di appuntamenti per la presentazione dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Perugia nell’A.A. 2016-2017 agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

Il nono e ultimo appuntamento della serie è previsto a Gubbio, martedì 15 marzo 2016, dalle ore 9, all’Hotel Beniamino Ubaldi; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo.

Perugia, 10 marzo

Corsi di lingua al Centro Linguistico d’Ateneo. Entro il 15 marzo 2016 le pre-iscrizioni 

Il Centro Linguistico dell'Università degli Studi di Perugia organizza corsi a pagamento di lingua inglese, francese, tedesca, spagnola e russa dedicati a tutti coloro che vogliano migliorare le proprie competenze linguistiche.

I corsi sono strutturati in 20 incontri, per un totale di 40 ore complessive, e si svolgeranno in orario pomeridiano.

Le lezioni si terranno nella sede del Centro Linguistico dell'Università degli Studi di Perugia da marzo ai primi di giugno 2016, secondo l’orario del “Calendario corsi – Primavera 2016”, disponibile al sito internet del CLA:

http://cla.unipg.it/corsi-di-lingua/corsi-a-pagamento/altri-corsi-a-pagamento.html

Per pre-iscriversi ai corsi inviare entro il 15 marzo 2016 il form on-line:

http://cla.unipg.it/pre-iscrizione-corsi-a-pagamento.html

Perugia, 9 marzo

“Per una nuova Primavera dell’Università”, dibattito pubblico organizzato dall’Ateneo di Perugia - Perugia, 21 marzo 2016 - ore 16 - Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni 

“Per una nuova primavera dell’Università” è il titolo di un dibattito pubblico organizzato dall’Università degli Studi di Perugia il 21 marzo prossimo, alle ore 16, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, con l’obiettivo di rendere consapevole la Società civile del valore e del ruolo fondamentale che ha l’Università per il futuro del nostro Paese.

L’iniziativa perugina risponde all’appello della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), che per il 21 marzo ha promosso l’organizzazione, in ogni sede delle università italiane, statali e non statali, di incontri e dibattiti pubblici per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell’alta formazione per il futuro dell’Italia.

“Per una nuova Primavera dell’Università”,  a Perugia, vedrà la partecipazione del Rettore Franco Moriconi, del Delegato per la Ricerca Massimo Nafissi, degli ERC Advanced Grant Diego Perugini ed Enrico Tiacci, del Delegato per la Didattica Graziella Migliorati, del Delegato per l’Alta Formazione David Ranucci e della Delegato per le Relazioni Internazionali Elena Stanghellini.

L’incontro intende informare l’opinione pubblica – e confrontarsi con essa - sulla difficile situazione in cui si trova il sistema universitario italiano, a causa dei tagli continui al fondo di finanziamento ordinario e dell’assenza di un convinto investimento pubblico e privato nella ricerca e nell’alta formazione universitaria: un complesso di fattori che impediscono anche il reclutamento di studiosi giovani e meritevoli e disincentivano i migliori a restare in Italia.

Il 21 marzo, quindi, l’Università intende confrontarsi con le componenti la Società civile e raccogliere idee e proposte da consegnare al Governo in un documento di sintesi unitario redatto dalla Conferenza dei rettori delle università italiane (CRUI): occorre, infatti, invertire la rotta e insieme, a partire dagli appuntamenti del 21 marzo 2016, costruire la nuova primavera della ricerca e dell’università italiana.

Perugia, 9 marzo

“L’Ateneo torna al Centro” - Appuntamento conclusivo con i Saloni di Orientamento di area per aspiranti matricole -  Perugia, Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato - Sabato 12 marzo 

Sabato 12 marzo 2016 “L’Ateneo torna al Centro” presenta i corsi di laurea di Area Umanistica: l’appuntamento è alla Sala del Dottorato del Museo Capitolare di San Lorenzo dalle ore 9 alle 18. Durante la giornata saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea dell’ AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria e Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza.

Si tratta dell’appuntamento conclusivo dei saloni di orientamento di area promossi dall’Università di Perugia e dedicati agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si svolgono in luoghi significativi della città di Perugia.

In questa occasione, il Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo propone ai giovani e alle loro famiglie l’accesso alle proprie collezioni a prezzo vantaggioso: ingresso alle collezioni museali: 3,50 euro (anziché 6,00); ingresso alla zona archeologica, comprensivo di visita guidata dal personale del Museo: 4,00 euro (anziché 6,00); biglietto per entrambi i percorsi: 6,00 euro (anziché 8,00). Per la visita alla zona archeologica saranno formati gruppi con partenza alle ore 11 e 15,30. L’ingresso del Museo si trova nel Chiostro della Cattedrale di San Lorenzo (piazza IV Novembre) ed è aperto dalle ore 10 alle ore 17 con orario continuato.

Agevolazione che si aggiunge alle altre previste per chi vuole partecipare alla giornata: trasporti scontati (sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì – Ravenna, gestite da Sulga, per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”) e tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì) di chi intende fermarsi a Perugia.

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 5852190 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

Perugia, 9 marzo

Emilio Duca e Giuseppe Liotti ai “Laboratori 231” - Venerdì 11 marzo 2016, ore 16,  Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza 

Secondo appuntamento dei “Laboratori 231”, dedicati all’analisi della progressiva estensione della responsabilità penale e amministrativa degli enti (società, enti pubblici economici, associazioni, fondazioni), prevista dal d.lgs. n. 231 del 2001.

Venerdì 11 marzo 2016, alle ore 16,  nell’Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza,  interverranno il dott. Emilio Duca, neo Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera di Perugia Santa Maria della Misericordia, ed il dott. Giuseppe Liotti, presidente dell'omonimo Gruppo; affronteranno il tema “Responsabilità degli enti e sanità privata”.

I Laboratori, alla quarta edizione, si concluderanno venerdì 18 marzo 2016 con una tavola rotonda sui “Reati in materia agroalimentare nei lavori della ‘Commissione Caselli’”, alla quale parteciperanno il prof. Stefano Masini e il dott. Aldo Natalini, componenti della Commissione Caselli.

I “Laboratori 231” sono organizzati dalla Commissione Anticorruzione e Responsabilità Sociale di Impresa di ICC Italia - Comitato Nazionale Italiano della Camera di Commercio Internazionale, con la Cattedra di Diritto processuale penale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e con Hook 231 s.r.l., spin-off dell’Ateneo perugino.

li Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 5852190 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

Perugia, 9 marzo

La Presidente della Regione Catiuscia Marini alla presentazione dell’offerta formativa dell’Ateneo - Todi, venerdì 11 marzo, ore 9 – Sala delle Pietre – Sala del Consiglio 

Catiuscia Marini, Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, farà visita, venerdì 11 marzo 2016, a Todi, agli stand de “L’Ateneo incontra le future matricole”, il ciclo di appuntamenti nelle varie città umbre attraverso cui l’Università degli Studi di Perugia presenta la propria offerta formativa agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione. La presenza della Presidente Marini al salone di Todi, sua città natale - vuole sottolineare l’importanza per le aspiranti matricole di queste occasioni di incontro con i ricercatori e docenti dell’Ateneo, al fine di compiere bene e consapevolmente la scelta del corso di laurea. La manifestazione si svolgerà nella Sala delle Pietre e nella Sala del Consiglio, con inizio alle ore 9: durante la giornata i docenti e ricercatori universitari, insieme agli studenti testimonial risponderanno alle domande sull’offerta formativa targata Unipg. 

Perugia, 9 marzo

LE ONDE GRAVITAZIONALI, PER ASCOLTARE IL RESPIRO DELL’UNIVERSO - A “L’Uovo di Colombo” il Professore Helios Vocca - Giovedì 10 marzo 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

L’emozione tanto attesa: le onde gravitazionali, previste 100 anni fa dalla teoria della relatività generale di Albert Einstein, esistono eccome. Come sono state “ascoltate”, che cosa sono e quali prospettive di ricerca si aprono grazie a questa eccezionale conferma, lo racconta il Professore Helios Vocca, del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia, ai microfoni de L’Uovo di Colombo, la trasmissione radiofonica sulla ricerca scientifica condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi, in onda su Umbria Radio domani, giovedì 10 marzo alle ore 19,05.

Vocca, infatti, è il responsabile del gruppo di scienziati e tecnici perugini che ha contribuito alla costruzione di uno degli interferometri – il VIRGO, a Cascina di Pisa - che hanno effettuato la scoperta: per Virgo i fisici dello Studium hanno ideato e sviluppato le avveniristiche tecniche per la sospensione degli specchi che costituiscono il cuore del rivelatore, necessari per apprezzare gli spostamenti impercettibili generati dal passaggio di un’onda gravitazionale.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 13 marzo, alle ore 15.

Perugia, 8 marzo

Invited Lecture del Prof. Vittorio Valli sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l’economia europea ed italiana”

Mercoledì 16 marzo 2016, ore 16, Aula Magna della Sede centrale dell’Ateneo 

 

L’Aula Magna dell'Università di Perugia ospiterà, mercoledì 16 marzo 2016, alle ore 16, una Invited Lecture del Prof. Vittorio Valli (Professore Emerito di Politica Economica dell'Università di Torino) sul tema “Quo Vadis Cina? Implicazioni per l'economia europea ed italiana”.

La Lecture sarà preceduta dal saluto del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi e dalla breve introduzione del Prof. Marcello Signorelli (membro del Dipartimento di Economia e del Senato Accademico).

“Il Prof. Valli - sottolinea il professor Signorelli, promotore dell’evento – è indubbiamente l'economista italiano che in maniera scientificamente più approfondita ed estesa ha analizzato la struttura e la dinamica dell'economia cinese in una prospettiva comparata di medio-lungo periodo e con attenzione alle implicazioni globali”.

La partecipazione è libera ed è aperta a tutti.

A conclusione della Lecture ci sarà uno spazio per brevi “domande e risposte”.

Per ragioni organizzative per porre domande al professor Valli è necessario contattare il professor Signorelli, entro venerdì 11 marzo, via e-mail (marcello.signorelli@unipg.it).

 

Vittorio Valli. Professore Emerito di Politica Economica dell'Università di Torino, è Co-Director del Turin Center on Emerging Economies ed è membro del Comitato Scientifico della Fondazione Luigi Einaudi.

E’ stato Direttore del Dipartimento di Economia dell'Università di Torino, Direttore del CORIPE, membro del Consiglio di Amministrazione dell'Università di Torino e membro del Consiglio di
Amministrazione del Collegio Carlo Alberto.

Il Prof. Valli si è laureato in Economia all'Università Bocconi di Milano e ha conseguito un Master in Economics alla University of Berkeley. Ha insegnato all'Università Bocconi di Milano, all'Università di Padova e all'Università di Torino; inoltre è stato Visiting Professor alla University of Kyoto, alla Seoul National University e alla University of Nice.
E’ stato co-fondatore e primo Presidente sia della Associazione Italiana per lo Studio dei Sistemi Economici Comparati sia della European Association for Comparative Economic Studies (EACES).
E’ co-editor di European Journal of Comparative Economics ed ha pubblicato oltre 100 articoli scientifici e numerosi libri su molteplici tematiche di politica economica, crescita e sviluppo, economia comparata ed economia del lavoro.

Sul tema della Lecture si segnalano i seguenti due libri recentemente pubblicati:
1) The Economic Rise of China and India, Accademia University Press, 2015.
2) Potenze economiche emergenti. Cina e India a confronto (con G. Balcet) il
Mulino, 2012.

Perugia, 8 marzo

La Presidente della Regione Catiuscia Marini alla presentazione dell’offerta formativa dell’Ateneo

Todi, venerdì 11 marzo, ore 9 – Sala delle Pietre – Sala del Consiglio

Catiuscia Marini, Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, farà visita, venerdì 11 marzo 2016, a Todi, agli stand dell’iniziativa “L’Ateneo incontra le future matricole”, ciclo di appuntamenti attraverso i quali l’Università degli Studi di Perugia presenta la propria offerta formativa agli studenti delle ultime classi delle Scuole medie superiori della Regione Umbria.

A Todi la manifestazione si svolgerà nella Sala delle Pietre e nella Sala del Consiglio, con inizio alle ore 9; docenti e ricercatori universitari, studenti testimonial forniranno informazioni e risponderanno alle domande sui corsi di laurea dell’Ateneo di Perugia.

Perugia, 8 marzo

Corsi di lingua al Centro Linguistico d’Ateneo - Pre-iscrizioni entro il 15 marzo 2016 

Il Centro Linguistico dell'Università degli Studi di Perugia organizza corsi a pagamento di lingua inglese, francese, tedesca, spagnola e russa dedicati a tutti coloro che vogliano migliorare le proprie competenze linguistiche. 

I corsi sono strutturati in 20 incontri, per un totale di 40 ore complessive, e si svolgeranno in orario pomeridiano. 

Le lezioni si terranno da marzo 2016 e fino ai primi di giugno 2016 nella sede del Centro Linguistico dell'Università degli Studi di Perugia secondo l’orario del “Calendario corsi – Primavera 2016”, disponibile al sito internet del CLA:

http://cla.unipg.it/corsi-di-lingua/corsi-a-pagamento/altri-corsi-a-pagamento.html

Per pre-iscriversi ai corsi inviare entro il 15 marzo 2016 il form on-line:

http://cla.unipg.it/pre-iscrizione-corsi-a-pagamento.html

Perugia, 7 marzo

Domani e mercoledì la magia dell’AcroPhysicalTheatre a Scienze motorie

 Seminario, a Perugia, di Paolo Benedetti, danzatore e performer

L’AcroPhysicalTheatre sarà protagonista, domani 8 e mercoledì 9 marzo, di un seminario tenuto da Paolo Benedetti, danzatore, acrobata, performer e coreografo – ex Kataklò – fra i più creativi artisti italiani dell’integrazione fra elemento spettacolare e armonia nella danza e nel teatro. L’iniziativa, destinata agli studenti universitari ma non solo, è organizzata dal Corso di laurea in Scienze motorie e sportive e si svolgerà presso la palestra del Corso, in via Bambagioni a Perugia.

Per Paolo Benedetti si tratta di un ritorno alle origini. A Perugia, infatti, Benedetti ha iniziato a praticare la ginnastica artistica da bambino, presso l’Associazione Sportiva B. Fortebraccio, per poi laurearsi presso l’Università degli Studi di Perugia, ovviamente in Scienze Motorie con una tesi in Ginnastica Artistica, diventando quindi assistente-collaboratore alla cattedra di Teoria, Tecnica e Didattica degli Sport Individuali presso il medesimo corso di laurea. Si è appassionato quindi alla danza e ha iniziato una sua personale sperimentazione che lo ha condotto a far parte di importanti compagnie e a calcare palcoscenici in giro per il mondo.

L’iniziativa a Scienze Motorie – sottolineano gli organizzatori – nasce dalla certezza che simili “contaminazioni” arricchiscono significativamente il bagaglio motorio e la creatività degli studenti, stimolandoli a studi e sperimentazioni personali, anche al di fuori dagli schemi squisitamente universitari.

Il laboratorio sarà condotto su un livello unico, improntato allo studio del gesto acrobatico/fisico e alla sua contaminazione attraverso le tecniche di floor work e physical contact. E’ previsto anche un laboratorio coreografico.

Gli orari: martedì dalle 15 alle 19; mercoledì dalle 10 alle 17; per informazioni:  075 5837942, email: antopic7@gmail.comantonella.piccotti@unipg.it

Perugia, 7 marzo

LE ONDE GRAVITAZIONALI, PER ASCOLTARE IL RESPIRO DELL’UNIVERSO

A “L’Uovo di Colombo” il Professore Helios Vocca

Giovedì 10 marzo 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

L’emozione tanto attesa: le onde gravitazionali, previste 100 anni fa dalla teoria della relatività generale di Albert Einstein, esistono eccome. Come sono state “ascoltate”, che cosa sono e quali prospettive di ricerca si aprono grazie a questa eccezionale conferma, lo racconta il Professore Helios Vocca, del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia, ai microfoni de L’Uovo di Colombo, la trasmissione radiofonica sulla ricerca scientifica condotta dai giornalisti Francesco Locatelli e Laura Marozzi, in onda su Umbria Radio giovedì 10 marzo alle ore 19,05.

Vocca, infatti, è il responsabile del gruppo di scienziati e tecnici perugini che ha contribuito alla costruzione di uno degli interferometri – il VIRGO, a Cascina di Pisa - che hanno effettuato la scoperta: per Virgo i fisici dello Studium hanno ideato e sviluppato le avveniristiche tecniche per la sospensione degli specchi che costituiscono il cuore del rivelatore, necessari per apprezzare gli spostamenti impercettibili generati dal passaggio di un’onda gravitazionale.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 13 marzo, alle ore 15.

Perugia, 7 marzo 

Mercoledì 9 marzo, ore 12, al Dipartimento di Matematica e Informatica convegno “Futuro digitale: ma le donne no?” si parla delle opportunità del digitale e del divario digitale di genere

Al Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Perugia, mercoledì 9 marzo, dalle ore 12,  si svolgerà il convegno “Futuro Digitale: ma le donne no?”, organizzato da Associazione LibreItalia e Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università di Perugia.

L'iniziativa si colloca nell'ambito della  settimana  nazionale La Rosa  Digitale,  organizzata  in concomitanza dell'8 marzo con lo scopo di porre attenzione alle problematiche legate al divario digitale di genere e punta a far emergere le innumerevoli opportunità legate al digitale e alle professioni ICT.

L’incontro sarà aperto dai saluti del Rettore Franco Moriconi e del professor Gianluca Vinti, direttore del Dipartimento di Matematica e informatica e vedrà la partecipazione della Presidente della Regione Catiuscia Marini e dell'assessore regionale all'innovazione Antonio Bartolini.

Nella prima parte del convegno sono previsti gli interventi di: Mirella Damiani, Università di Perugia, che presenterà i risultati di un lavoro di ricerca in merito alla presenza femminile nel territorio umbro e nell’ateneo; Emma Pietrafesa che farà un quadro su donne e corsi di laurea scientifici; Sonia Montegiove, Presidente di LibreItalia, e Stefano Epifani, Università La Sapienza di Roma, che illustreranno gli impatti della digital transformation.

Seguirà, alle 14.30, una sessione più tecnica dove i relatori descriveranno le parole chiave dell'innovazione: condivisione, conoscenza, competenza, collaborazione.

Saranno presenti: Marina Latini, Chair of The Document Foundation, e Osvaldo Gervasi, Dipartimento di Matematica e Informatica e membro del Board of Directors di The Document Foundation, che illustreranno l’importanza delle Comunità del Software Libero e delle Comunità di Pratica, portando il caso di successo del software LibreOffice; Valentina Franzoni, Università La Sapienza di Roma, che illustrerà le potenzialità di settori emergenti ICT quali robotica e applicazioni mobile; Marco Giorgetti, Associazione Linux Users Group Perugia, che farà una panoramica sulle professioni IT, mostrando diversi casi d’uso nelle quali la presenza femminile si è dimostrata vincente; Sara Cipriani, direttore responsabile di Tuttoggi.info, che racconterà la propria storia di successo nell'imprenditoria digitale.

“ La giornata – sottolineano gli organizzatori - intende contribuire a “risvegliare” nelle donne la convinzione di poter essere soggetti attivi del cambiamento e parte propositiva nel processo di sviluppo di nuovi scenari digitali”.

Per informazioni:

Sonia Montegiove, sonia@libreitalia.it, 3484331388

Osvaldo Gervasi, osvaldo@libreitalia.it

Perugia, 4 marzo

Il fisici di Perugia contribuiscono ad accendere il nuovo acceleratore di particelle giapponese

C’è la mente e la mano dei fisici del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia e della sezione perugina dell’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - nel nuovissimo acceleratore di particelle SuperKEKB nel laboratorio KEK a Tsukuba, in Giappone, che è stato acceso con successo ieri nel paese del Sol Levante.

Il 2 marzo 2016, infatti, per la prima volta sono stati iniettati e fatti circolare stabilmente dei fasci di particelle negli anelli dell’acceleratore. Quando funzionerà a pieno regime, le particelle prodotte nelle collisioni saranno rivelate e misurate dall’esperimento Belle-II, un sensibilissimo rivelatore dal peso complessivo di 1500 tonnellate, una parte del quale è stato disegnato, sviluppato e costruito dal gruppo di ricercatori perugini composto da Stefano Germani, Pasquale Lubrano, Elisa Manoni, Alessandro Rossi, Gianluca Scolieri, e coordinato dalla dottoressa Claudia Cecchi, che è anche responsabile per l’intera collaborazione italiana finalizzata a costruire questo strumento.

In particolare, i ricercatori di Perugia hanno realizzato il calorimetro elettromagnetico (ECL) per la misura dell’energia di fotoni ed elettroni. Una collaborazione internazionale, coordinata dalla perugina Claudia Cecchi, sta già lavorando al progetto di "upgrade", volto a sostituire ECL con un rivelatore di prestazioni maggiori in grado di misurare con la stessa precisione l'energia delle particelle anche nelle più complicate condizioni di funzionamento dell'acceleratore.

SuperKEKB è il primo acceleratore per la ricerca in fisica fondamentale ad entrare in funzione dopo LHC al CERN di Ginevra: a differenza di quest’ultimo, in cui circolano fasci di protoni, SuperKEKB utilizza fasci di elettroni e positroni, che viaggiano in anelli separati a energie diverse, rispettivamente di 7 e 4 miliardi di elettronvolt (GeV).

Belle-II – il sofisticato rivelatore-misuratore di particelle di SuperKEKB – è frutto di una collaborazione internazionale formata da oltre 600 fisici e ingegneri provenienti da 23 nazioni diverse, ed è progettato per trovare segnali di una fisica al di là delle teorie attualmente conosciute.

Il contributo italiano complessivo al nuovo acceleratore è stato importante, con una comunità di più di 60 scienziati provenienti da nove università e laboratori dell’INFN: insieme sono stati impegnati nella costruzione di tre elementi chiave dell’esperimento: il rivelatore di vertice (SVD), il sistema di identificazione di particelle (TOP), e il calorimetro elettromagnetico (ECL), necessari rispettivamente alla misura precisa del punto in cui le particelle decadono, al riconoscimento di quali particelle attraversano il rivelatore, alla misura della loro energia. Inoltre l’Italia assicura anche un notevole contributo ai mezzi di calcolo necessari per l’analisi dell’enorme quantità di dati che l’esperimento raccoglierà.

superkekb2 2

Perugia, 4 marzo

“L’Ateneo torna al Centro”, quarto appuntamento con i Saloni di Orientamento per aspiranti matricole, sarà presente anche il Sindaco Andrea Romizi -  Perugia Centro Servizi G. Alessi - Sabato 5 marzo 2016 - ore 9 

Domani, sabato 5 marzo 2016, dalle ore 9 alle ore 18, “L’Ateneo torna al Centro” si svolgerà al Centro Servizi G. Alessi (Ex Borsa Merci, via Mazzini) per presentare i corsi dell’AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo – Giurisprudenza - Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione - Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale.

Sabato, oltre alla confermata presenza dell'Assessore regionale Antonio Bartolini, nell'inedita veste di docente a presidio del desk del Dipartimento di Giurisprudenza, è confermata la visita del Sindaco di Perugia, Andrea Romizi

Al Centro Servizi saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione. Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 5852190 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

L’appuntamento conclusivo di “L’Ateneo torna al Centro” è in programma sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo - Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria e Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza. 

Perugia, 4 marzo

Futuro digitale: ma le donne no? Mercoledì 9 marzo alle ore 12 al Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università  convegno su opportunità del digitale e divario digitale di genere

Mercoledì 9 marzo, dalle ore 12, al Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università di Perugia si svolge il convegno “Futuro Digitale: ma le donne no?”, organizzato da Associazione LibreItalia e Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università di Perugia.

L'iniziativa si colloca nell'ambito della settimana nazionale La Rosa Digitale, organizzata in concomitanza dell'8 marzo con lo scopo di porre attenzione alle problematiche legate al divario digitale di genere e punta a far emergere le innumerevoli opportunità legate al digitale e alle professioni ICT.

L’incontro vedrà la partecipazione della Presidente della Regione Catiuscia Marini e dell'assessore regionale all'innovazione Antonio Bartolini.

Nella prima parte del convegno sono previsti gli interventi di: Mirella Damiani, Università di Perugia, che presenterà i risultati di un lavoro di ricerca in merito alla presenza femminile nel territorio umbro  e nell’ateneo; Emma Pietrafesa che farà un quadro su donne e corsi di laurea scientifici; Sonia Montegiove, Presidente di LibreItalia, e Stefano Epifani, Università La Sapienza di Roma, che illustreranno gli impatti della digital transformation.

Seguirà una sessione più tecnica dove i relatori descriveranno le parole chiave dell'innovazione: condivisione, conoscenza, competenza, collaborazione.

Saranno presenti: Marina Latini, Chair of The Document Foundation, e Osvaldo Gervasi, Dipartimento di Matematica e Informatica e membro del Board of Directors di The Document Foundation, che illustreranno l’importanza delle Comunità del Software Libero e delle Comunità di Pratica, portando il caso di successo del software LibreOffice; Valentina Franzoni, Università La Sapienza di Roma, che illustrerà le potenzialità di settori emergenti ICT quali robotica e applicazioni mobile; Marco Giorgetti, Associazione Linux Users Group Perugia, che farà una panoramica sulle professioni IT, mostrando diversi casi d’uso nelle quali la presenza femminile si è dimostrata vincente; Sara Cipriani, direttore responsabile di Tuttoggi.info, che racconterà la propria storia di successo nell'imprenditoria digitale.

“ La giornata – sottolineano gli organizzatori - intende contribuire a “risvegliare” nelle donne la convinzione di poter essere soggetti attivi del cambiamento e parte propositiva nel processo di sviluppo di nuovi scenari digitali”.

Per informazioni:

Sonia Montegiove, sonia@libreitalia.it, 3484331388

Osvaldo Gervasi, osvaldo@libreitalia.it

Perugia, 4 marzo

“L’Ateneo torna al Centro”,  appuntamento con i Saloni di Orientamento per aspiranti matricole, sarà presente anche il Sindaco Andrea Romizi -  Perugia (Centro servizi Galeazzi) - Sabato 5 marzo 2016 - ore 9 

Domani, sabato 5 marzo 2016, dalle ore 9 alle ore 18, “L’Ateneo torna al Centro” si svolgerà al Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini) per presentare i corsi dell’AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA:  Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato, oltre alla confermata presenza dell'Assessore regionale Antonio Bartolini, nell'inedita veste di docente a presidio del desk del Dipartimento di Giurisprudenza, è confermata la visita del Sindaco di Perugia, Andrea Romizi

Al Centro Servizi saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione. Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

L’ appuntamento conclusivo di “L’Ateneo torna al Centro” è in programma sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria

Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

Perugia, 4 marzo

Giorgio Agamben a Perugia per il suo ultimo libro “Filosofia o Divertimento per li regazzi” - Martedì 8 marzo 2016, Sala dei Legisti di Palazzo Baldeschi, ore 17.30 

Il filosofo e scrittore Giorgio Agamben, martedì 8 marzo 2016, alle ore 17.30, nella Sala dei legisti di Palazzo Baldeschi (via Baldeschi 2, Perugia), presenterà il suo ultimo libro “Pulcinella o Divertimento per li regazzi”.

L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione Orintia Carletti Bonucci, dal Dipartimento di Lettere – Lingue Letterature e Civiltà antiche e moderne, dalla Scuola di Specializzazione in Beni demoetnoantropologici e da LAby – Laboratorio per la biologia delle immagini.

Insieme all’Autore, interverranno i professori Flavio Cuniberto, Gian Luca Grassigli, Giovanni Pizza, coordinati dalla professoressa Cristina Galassi.

Giorgio Agamben, che ha insegnato in numerose prestigiose università europee e americane, ha scritto un gran numero di opere, che spaziano dall'estetica alla politica, dal linguaggio alla metafisica e fino all’etica.

Divertimento per li regazzi è il titolo dell’album di centoquattro tavole in cui Domenico Tiepolo, rinchiuso nella sua villa di Zianigo illustra la vita, le avventure, la morte e la resurrezione di Pulcinella. Ma chi è Pulcinella? Che cosa si nasconde sotto la sua maschera nera, che non si toglie mai? E che rapporto fra la filosofia e la commedia? Come Tiepolo alla fine della sua vita, cosí Agamben nel volume di cui si parlerà durante l’incontro perugino, sembra annodare nella figura enigmatica di Pulcinella i vari fili del suo pensiero in una sorta di immaginaria autobiografia filosofica, illustrata con le tavole su Pulcinella di Giambattista e Giandomenico Tiepolo.

Durante l’incontro, infine, sarà presentato il progetto LAby – Laboratorio per la biologia delle immagini.

Perugia, 4 marzo

La magia dell’AcroPhysicalTheatre a Scienze motorie: a Perugia un seminario di Paolo Benedetti, danzatore e performer - 8 e 9 marzo 2016, palestra del corso di laurea, via Bambagioni, Perugia

L’AcroPhysicalTheatre sarà protagonista, l’8 e il 9 marzo prossimi, di un seminario tenuto da Paolo Benedetti, danzatore, acrobata, performer e coreografo – ex Kataklò – fra i più creativi artisti italiani dell’integrazione fra elemento spettacolare e armonia nella danza e nel teatro. L’iniziativa, destinata agli studenti universitari ma non solo, è organizzata dal Corso di laurea in Scienze motorie e sportive e si svolgerà presso la palestra del Corso, in via Bambagioni a Perugia.

Per Paolo Benedetti si tratta di un ritorno alle origini. A Perugia, infatti, Benedetti ha iniziato a praticare la ginnastica artistica da bambino, presso l’Associazione Sportiva B. Fortebraccio, per poi laurearsi presso l’Università degli Studi di Perugia, ovviamente in Scienze Motorie con una tesi in Ginnastica Artistica, diventando quindi assistente-collaboratore alla cattedra di Teoria, Tecnica e Didattica degli Sport Individuali presso il medesimo corso di laurea. Si è appassionato quindi alla danza e ha iniziato una sua personale sperimentazione che lo ha condotto a far parte di importanti compagnie e a calcare palcoscenici in giro per il mondo.

L’iniziativa a Scienze Motorie – sottolineano gli organizzatori – nasce dalla certezza che simili “contaminazioni” arricchiscono significativamente il bagaglio motorio e la creatività degli studenti, stimolandoli a studi e sperimentazioni personali, anche al di fuori dagli schemi squisitamente universitari.

Il laboratorio sarà condotto su un livello unico, improntato allo studio del gesto acrobatico/fisico e alla sua contaminazione attraverso le tecniche di floor work e physical contact. E’ previsto anche un laboratorio coreografico.

 

Gli orari: martedì dalle 15 alle 19; mercoledì dalle 10 alle 17; per informazioni:  075 5837942, email: antopic7@gmail.comantonella.piccotti@unipg.it

Perugia, 3 marzo

“L’Ateneo torna in Centro”

Quarto appuntamento con i Saloni di Orientamento per aspiranti matricole

Sarà presente anche il Sindaco Andrea Romizi

 Perugia (Centro servizi Galeazzi) - Sabato 5 marzo 2016 - ore 9

Terzo appuntamento per i saloni di orientamento promossi dall’Università di Perugia e dedicati agli studenti delle ultime classi delle scuole superiori, che si svolgono in luoghi significativi della città di Perugia.

 

Sabato 5 marzo 2016, dalle ore 9 alle ore 18, “L’Ateneo torna in Centro” si svolgerà al Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini)per presentare i corsi dell’area Economico-politico-giurdica: Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale.

Sabato, oltre alla confermata presenza dell'Assessore regionale Antonio Bartolini, nell'inedita veste di docente a presidio del desk del Dipartimento di Giurisprudenza, è confermata la visita del Sindaco di Perugia, Andrea Romizi

Al Centro Servizi saranno allestite postazioni in cui docenti e ricercatori dell’Università forniranno informazioni e risponderanno alle domande relative ai singoli Corsi di Laurea, e presso le quali saranno in distribuzione brochure informative.

Lo svolgimento dei saloni offrirà anche l’occasione ai giovani e alle loro famiglie di ammirare le bellezze di Perugia; soprattutto per coloro che verranno da fuori regione. Proprio per questi studenti e le loro famiglie sono previste agevolazioni sui servizi di trasporto gestiti da Sulga sulle linee Napoli - Pompei - Roma Fiumicino - Cesena - Forlì - Ravenna per gli studenti iscritti all'ultimo anno delle scuole medie superiori e i relativi parenti di "primo e secondo grado”.

Inoltre, chi intende fermarsi a Perugia potrà usufruire di una tariffa speciale anche per il pernottamento (Umbriasì).

Per visite da parte di gruppi o scolaresche, al fine di evitare sovraffollamenti, si consiglia di contattare l'Area Promozione, Orientamento e Servizi agli Studenti -  dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 - tel. 075 5852187 - 075 585219 - e-mail: servizio.orientamento@unipg.it

I successivi appuntamenti di “L’Ateneo torna in Centro”:

Sabato 5 marzo - ore 9-18 - Centro Servizi Galeazzi (Ex Borsa Merci, via Mazzini): AREA ECONOMICO-POLITICO-GIURIDICA: Economia Aziendale - Economia del Turismo - Giurisprudenza Funzionario Giudiziario e Amministrativo (Teledidattico) - Scienze della Comunicazione Scienze Politiche e Relazioni Internazionali - Servizio Sociale

Sabato 12 marzo - ore 9-18 - Museo Capitolare di San Lorenzo Sala del Dottorato: AREA UMANISTICA: Lettere - Lingue e Culture Straniere - Beni Culturali - Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche Scienze dell’Educazione - Scienze della Formazione Primaria

Scienze per l’Investigazione e la Sicurezza

Perugia, 3 marzo

Workshop Internazionale per i laureandi dell’Università di Perugia con la Harvard University di Boston

Al Polo di Ingegneria a Perugia è iniziato un workshop internazionale svolto in collaborazione con Harvard University Graduate School of Design.

Il tema dell'attività progettuale si sviluppa a partire dal ridisegno degli spazi intorno alla sede storica dell’Università di Perugia, che oggi ospitano la biblioteca centrale dell'ateneo e 320.000 libri. Tale spazio, dietro l'impulso del Rettore, vuole essere ripensato per diventare un luogo pulsante dell'Università e della città. La riconfigurazione del luogo, che vuole essere a “misura di studente” e secondo i sempre più nevralgici principi della smart city, parte dall'idea di trasformare la biblioteca in uno spazio dinamico, aperto fino a sera, tale da essere attrattivo e multifunzionale. Tale obiettivo si estende oltre i limiti dello spazio costruito e ingloba tutto il contesto, sul quale si vogliono innestare riflessioni significative che interessino l'area verde sottostante e il sistema di spazialità connesse che nella piazza dell’Università segnano l'immagine dell’Ateneo perugino.

Il workshop COMPASS\THE WAY TOGETHER prende idea dal concetto di compass, che in inglese non significa solo ‘compasso’ ma anche ‘bussola’, e in generale ‘scopo, obiettivo, raggio d’azione’. Interessante anche la coincidenza fonetica tra compass e campus: i due termini si fondono così nel logo, che si legge compass ma che racchiude in se anche campus. L'etimologia, dal latino com - passum, camminare insieme, compass diventa quindi una metafora per il ruolo di un’area che deve:

- raggruppare luoghi e spazi che allo stato attuale fanno fatica a dialogare tra loro (quindi l’idea di compasso, del dare ordine, del mettere insieme);

- svolgere un ruolo culturale grazie alla presenza della biblioteca e dell’aula magna (quindi l’idea di bussola, di missione accademica),

- creare un percorso di collegamento ma anche uno spazio di socializzazione (quindi dall’etimologia a way together, l’idea di yard).

L'iniziativa si rivolge ai laureandi italiani e stranieri, con una strategia che si fonda sullo scambio di idee, il confronto di proposte, la condivisione di soluzioni. L'obiettivo è disegnare nuovi spazi inclusivi e di relazione, nei quali lo studente possa vivere il proprio percorso di crescita e di socializzazione. Partecipano una trentina di laureandi in Ingegneria Edile/Architettura, con una sessione parallela che interesserà una settantina di studenti del primo anno del corso di laurea in Ingegneria Civile, che si occuperanno di progettare un piccolo padiglione quale prima esperienza progettuale nel loro percorso formativo. Il workshop è comunque aperto a tutti gli interessati, certo del valore dell'interculturalità e dell'intersettorialità per strutturare un progetto integrato.

Il workshop è organizzato dal prof. Fabio Bianconi e dall'ing Marco Filippucci, docenti nell’ambito delle discipline della rappresentazione. A coordinare il workshop è l'ing. Stefano Andreani, laureato dell'Ateneo perugino e oggi Teaching and Research Associate alla Graduate School of Design della Harvard University, nonché Project Manager della Harvard REAL - Responsive Environments and Artifacts Lab e Head of INVIVIA Europe, al quale sarà dato incarico di elaborare le analisi, gli spunti e le idee progettuali in un progetto di fattibilità.

Domani, a fine mattinata di venerdì, saranno presentati gli esiti nelle immagini di sintesi elaborate, alla presenza del Rettore Franco Moriconi e dei docenti dell’Ateneo perugino Paolo Belardi, Bruno Brunone, Andrea Capacconi, Fabrizio Fiorini invitati a trarre le considerazioni conclusive, insieme all'assessore all'urbanistica del Comune di Perugia, Emanuele Prisco, che chiuderà il primo incontro.

 

Perugia, 3 marzo

La magia dell’AcroPhysicalTheatre a Scienze motorie:a Perugia un seminario di Paolo Benedetti

8 e 9 marzo 2016, palestra del corso di laurea, via Bambagioni, Perugia

L’AcroPhysicalTheatre sarà protagonista, l’8 e il 9 marzo prossimi, di un seminario tenuto da Paolo Benedetti, danzatore, acrobata, performer e coreografo – ex Kataklò – fra i più creativi artisti italiani dell’integrazione fra elemento spettacolare e armonia nella danza e nel teatro. L’iniziativa, destinata agli studenti universitari ma non solo, è organizzata dal Corso di laurea in Scienze motorie e sportive e si svolgerà presso la palestra del Corso, in via Bambagioni a Perugia.

Per Paolo Benedetti si tratta di un ritorno alle origini. A Perugia, infatti, Benedetti ha iniziato a praticare la ginnastica artistica da bambino, presso l’Associazione Sportiva B. Fortebraccio, per poi laurearsi presso l’Università degli Studi di Perugia, ovviamente in Scienze Motorie con una tesi in Ginnastica Artistica, diventando quindi assistente-collaboratore alla cattedra di Teoria, Tecnica e Didattica degli Sport Individuali presso il medesimo corso di laurea. Si è appassionato quindi alla danza e ha iniziato una sua personale sperimentazione che lo ha condotto a far parte di importanti compagnie e a calcare palcoscenici in giro per il mondo.

L’iniziativa a Scienze Motorie – sottolineano gli organizzatori – nasce dalla certezza che simili “contaminazioni” arricchiscono significativamente il bagaglio motorio e la creatività degli studenti, stimolandoli a studi e sperimentazioni personali, anche al di fuori dagli schemi squisitamente universitari.

Il laboratorio sarà condotto su un livello unico, improntato allo studio del gesto acrobatico/fisico e alla sua contaminazione attraverso le tecniche di floor work e physical contact. E’ previsto anche un laboratorio coreografico.

Gli orari: martedì dalle 15 alle 19; mercoledì dalle 10 alle 17; per informazioni:  075 5837942, email: antopic7@gmail.comantonella.piccotti@unipg.it

Perugia, 2 marzo

Ipotiroidismo: Tre Studi italiani cambiano il risveglio a 4 milioni di pazienti

La Levotiroxina liquida si può assumere insieme alla colazione

Tre studi italiani possono cambiare le abitudini di 4 milioni di ipotiroidei che la mattina hanno un risveglio macchinoso, se c’è chi addirittura mette la sveglia un’ora prima per assumere correttamente la levotiroxina, il farmaco di riferimento per l’ipotiroidismo: uno dei tre studi è stato condotto dal gruppo di ricerca coordinato dal professore Efisio Puxeddu, del Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia e pubblicato sulla rivista “Endocrine”, con primo nome della dottoressa Silvia Morelli.

“La ricerca – spiega Puxeddu - conferma che la formulazione liquida di levotiroxina è in grado di superare le restrizioni di assunzione proprie della formulazione in compresse. È stata dimostrata la pari efficacia terapeutica, attraverso la misurazione della concentrazione di TSH, tra la somministrazione della levotiroxina liquida durante la colazione o 10 minuti prima di colazione. La possibilità di assumere il farmaco contemporaneamente alla colazione, insieme al cappuccino o al caffè – sottolinea il ricercatore perugino - significa conservare l’usuale stile e qualità di vita del paziente fin dalle prime ore della giornata, favorendo l’aderenza del paziente alla terapia, con positive conseguenze sulla risposta clinica”.

Circa il 10% della popolazione italiana soffre di una patologia della tiroide e oltre il 3% è in terapia con levotiroxina (LT4). L’ipotiroidismo colpisce il genere femminile nell’80% dei casi, con picchi fino al 10-15% nel periodo post-menopausale. La terapia con questo ormone, la levotiroxina, è molto sensibile a tante condizioni cliniche e ad una serie di variabili che possono mettere in discussione il successo della terapia.

“La formulazione liquida della levotiroxina presenta anche altri vantaggi - continua il professore Puxeddu -, infatti, la compressa può non essere facilmente assorbita e assimilata in alcune condizioni patologiche e non patologiche. L’assorbimento dell’ormone tiroideo è legato a tante variabili come l’ingestione contemporanea di cibo, di caffè, di fibre o soia, la ridotta acidità gastrica, condizioni di malassorbimento, l’intolleranza al lattosio e assunzione di altri farmaci come inibitori di pompa protonica (PPI) e antiacidi. In questi casi, fino ad ora, l’endocrinologo poteva solo aumentare la dose di levotiroxina per garantire il raggiungimento dell’obiettivo terapeutico. Questo problema può essere risolto con la formulazione liquida che migliorando il profilo farmacocinetico dell’ormone, ne rende meno influenzabile e più stabile l’assorbimento, assicurandolo in tempi rapidi”.

I tre studi italiani hanno coinvolto complessivamente 380 pazienti ipotiroidei con valori stabili di TSH; di questi, 101 sono passati dalla terapia in compresse alla formulazione liquida e questo passaggio si è associato a un miglioramento statisticamente significativo della qualità di vita, secondo quanto dichiarato dagli interessati, nel 66% dei casi.

efisio puxeddu

Efisio Puxeddu

Perugia, 2 marzo

Vengono dall’Argentina, dal Paraguay e dalla Colombia i partecipanti al corso

"Protección Supranacional de los Derechos Humanos"

Sono 45, fra magistrati, funzionari pubblici, avvocati e docenti universitari provenienti dall'Argentina, dal Paraguay e dalla Colombia, venuti a Perugia, a Palazzo Murena, per partecipare al corso "Protección Supranacional de los Derechos Humanos".

L’iniziativa fa parte di un circuito di attività scientifiche e didattiche riguardanti il Diritto dell'integrazione, con attività didattiche post-laurea svolte a febbraio a Madrid, a marzo all'Università degli Studi di Perugia e a luglio all'Universidad de Buenos Aires. L'organizzazione è a cura dell'Instituto Eurolatinoamericano de Estudios para la Integración (IEELPI) presieduto dal Prof. Carlos Molina del Pozo.

Gli argomenti del corso includono il sistema europeo e internazionale di protezione dei diritti umani, il diritto dell’immigrazione, i diritti economici, sociali e culturali, i diritti politici, l’evoluzione dei diritti nell’integrazione europea, i tribunali internazionali. I docenti sono italiani, in primo luogo di Perugia, e anche di Bologna e Pisa, oltre a docenti spagnoli ed argentini.

Durante le due settimane a Perugia sono previsti interventi del prof. Antonio Bartolini, Assessore regionale alle Riforme della Pubblica Amministrazione e istituzionali dell'Umbria, del prof. Fabrizio Figorilli, Pro-Rettore Vicario dell'Università degli Studi di Perugia, del prof. Fabio Maria Santucci, Delegato del Rettore per la Cooperazione Internazionale e del prof. Andrea Sassi, Coordinatore del Dottorato internazionale e europeo in Società della Conoscenza.

Il corso, la cui fase perugina terminerà 13 marzo 2016, è coordinato dai professori Calogero Pizzolo (Università di Buenos Aires), Carlos Molina del Pozo (Università Alcalá de Henares di Madrid) e dal Dr. Roberto Cippitani (Università degli Studi di Perugia).

Le tre Università hanno unito risorse proprie e dell’Unione Europea (Programma Jean Monnet) per realizzare questa articolata attività di aggiornamento professionale, realizzata inoltre in collaborazione con la dottoressa Valentina Colcelli del CNR-ISAFOM.

corso diritti

Perugia, 2 marzo

A “Speciale Università”

 Helios Vocca illustrerà i risultati dello studio internazionale sulle onde gravitazionali. Inoltre, intervista a Lakamy Sylla sui 20 anni della pecora Dolly

Domani, giovedì 3 marzo 2016, alle ore 21.30, verrà trasmessa “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

Nella prima parte sarà presentato l’esperimento Virgo per la rivelazione e lo studio di onde gravitazionali. Studio condotto da un team di ricercatori del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia che da circa trent’anni si occupa dello studio del rumore nei sistemi fisici. In studio il dott. Helios Vocca, responsabile gruppo Virgo Perugia, che illustrerà i risultati ottenuti sulle onde gravitazionali.

Nella seconda parte è in programma la trasmissione di un servizio esterno relativo ai 20 anni della nascita della Pecora Dolly, con l’intervista al prof. Lakamy Sylla del Dipartimento di Medicina veterinaria dell’Università di Perugia..

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 8marzo 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 1 marzo

La ciclista Christiane Koschier ritorna nella Galleria del Vento “Raffaele Balli” dell’Ateneo perugino per preparare il record dell’ora su pista        


La ciclista Christiane Koschier è tornata nella Galleria del Vento "Raffaele Balli" del Dipartimento di Ingegneria dell'Università di Perugia per poter mettere a punto, al meglio, la sua aerodinamica in vista del prossimo tentativo di battere il record dell'ora in bicicletta.

In occasione delle prove il personale del Laboratorio, diretto dal Prof. Francesco Castellani, ha fornito il miglior supporto tecnico per poter definire anche i più piccoli dettagli aerodinamici che potrebbero rivelarsi preziosi.

L'impresa si fa sempre più ardua dal momento che lo scorso 27 febbraio la statunitense Evelyn Stevens ha battuto nuovamente il record al Colorado Springs Olympic Training Center Velodrome, percorrendo 47,980 km (superando il precedente record di 46,882 km di Bridie O’Donnell).

Il prossimo 26 marzo al velodromo di Montichiari (BS) Christiane Koschier farà un primo tentativo di record secondo il regolamento ACSI per poi tentare, probabilmente dopo l'estate, di battere il record di Evelyn Stevens secondo il regolamento UCI.


Koschier e staff


Nella foto la ciclista in primo piano davanti al team della Galleria: da destra Francesco Castellani, Matteo Becchetti, Roberto Pignattini, Lorenzo Scappaticci e Nicola Bartolini.

Perugia, 1 marzo

BICI E MOTO ALLA PROVA IN GALLERIA DEL VENTO a “L’Uovo di Colombo” il Professore Francesco Castellani - Giovedì 3 marzo 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

Dalle turbine eoliche alle motociclette d’epoca, dalle biciclette da corsa fino alle tende parasole da terrazzo: ecco alcuni dei singolari ospiti della Galleria del Vento “Raffaele Balli”, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Ateneo di Perugia, di cui parlerà il Professore Francesco Castellani giovedì 3 marzo, alle ore 19,05, ai microfoni de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione su Umbriaradio dedicata alla ricerca scientifica d’Ateneo.

Insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, il responsabile scientifico della Galleria racconterà agli ascoltatori a cosa servono e come si effettuano gli studi aerodinamici sui diversi oggetti: sui modellini delle turbine eoliche per la produzione di energia pulita, o sui motocicli sia stradali che da competizione - che entrano in Galleria con tanto di pilota in sella -, o sulle biciclette da corsa, come nel caso della ciclista Christiane Koschier, la quale sta frequentando la struttura di ricerca perugina per mettere a punto la sfida del record dell’ora su pista.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 6 marzo, alle ore 15.

Perugia, 1 marzo

Il magistrato Sergio Sottani inaugura la quarta edizione dei “Laboratori 231” - venerdì 4 marzo 2016, ore 16,  Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza 

Al via la quarta edizione dei “Laboratori 231” dedicati all’analisi della progressiva estensione della responsabilità penale e amministrativa degli enti (società, enti pubblici economici, associazioni, fondazioni), prevista dal d.lgs. n. 231 del 2001.

Al primo seminario, venerdì 4 marzo 2016, sul tema “Responsabilità degli enti e ‘industria’ dello Sport”, parteciperà il dott. Sergio Sottani, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Forlì.

Si svolgerà (al pari dei successivi appuntamenti) alle ore 16 nell'Aula VII del Dipartimento di Giurisprudenza, in Via A. Pascoli, 33.

Al successivo incontro, venerdì 11 marzo 2016, saranno di scena il dott. Emilio Duca, neo Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera di Perugia Santa Maria della Misericordia, ed il dott. Giuseppe Liotti, presidente dell'omonimo Gruppo; interverranno sul tema “Responsabilità degli enti e sanità privata”.

I Laboratori si concluderanno venerdì 18 marzo 2016 con una Tavola Rotonda sui “Reati in materia agroalimentare nei lavori della ‘Commissione Caselli’”, alla quale parteciperanno il prof. Stefano Masini e il dott. Aldo Natalini, componenti della Commissione Caselli.

I “Laboratori 231” sono organizzati dalla Commissione Anticorruzione e Responsabilità Sociale di Impresa di ICC Italia - Comitato Nazionale Italiano della Camera di Commercio Internazionale, con la Cattedra di Diritto processuale penale del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e con Hook 231 s.r.l., spin-off dell’Ateneo perugino.


Torna su
×