Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 29 aprile  

Lectio magistralis di Bengt Lindstrom a Medicina - Perugia, martedì 3 maggio, ore 16

 

Il professor Bengt Lindstrom, martedì 3 maggio 2016, alle ore 16, nell'Aula 7 (edificio B, piano-2) della Scuola Interdipartimentale di Medicina, a Sant’ Andrea delle Fratte, terrà la Lectio magistralis The salutogenic framewprk for wellbeing: implications for public policy”.

La lectio dell’illustre scienziato si svolge in occasione del Master “Pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità (CHP)” organizzato dal Centro Sperimentale per la promozione della salute e l’educazione sanitaria del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università degli Studi di Perugia.

Bengt Lindstrom è Professor in Salutogenesis - Chair IUHPE Global Working Group on Salutogenesis - del Department of Social Work and Health Science della Norwegian University of Science and Technology.

E’ ritenuto il più grande esperto mondiale di Salutogenesi, modello teorico applicativo per la promozione della salute, nato grazie ai lavori del professor Antonowsky e in seguito dallo stesso Lindstrom ampliato e applicato alla pratica clinica e alla salute delle comunità.

Partendo dalla sua esperienza di ricercatore, Lindstrom discuterà di come le politiche pubbliche, determinante fondamentale per la salute degli individui e delle comunità, possono essere informate e modificate attraverso il modello salutogenetico, andando verso la visione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità “Salute in tutte le politiche”.

lindstrom

Perugia, 29 aprile  

Presentazione di “Francesco nei sentieri” - Assisi, Palazzo Bernabei - giovedì 5 maggio 2016 – ore 16.30

Ad Assisi, a Palazzo Bernabei, giovedì 5 maggio 2016, alle ore 16.30, si terrà
la presentazione ufficiale della manifestazione cicloturistica d'epoca “Francesco nei sentieri”.


L'evento, che avrà una forte valenza di carattere ambientale, culturale e di ricaduta turistica per i territori interessati, vedrà il coinvolgimento dei comuni di Assisi, Bettona, Bevagna, Campello sul Clitunno, Cannara, Montefalco, Perugia, Spello, Torgiano, Trevi. Ha ottenuto, inoltre, il patrocinio del Fondo Ambiente Italiano (FAI), e dell'Università degli Studi di Perugia.

Alla presentazione parteciperanno il dottor Cesare Galletti, organizzatore di “Francesco nei sentieri”, la dottoressa Nives Maria Tei, presidente del FAI regionale, il Rettore professor Franco Moriconi, il professor Francesco Federico Mancini, docente di Storia dell'Arte Moderna presso l'Ateneo umbro,  tutti i sindaci dei comuni coinvolti che, al tavolo, saranno rappresentati dalla dottoressa Donatella Tesei, primo cittadino di Montefalco.

Perugia, 28 aprile  

Presentazione di "Francesco nei sentieri"

Assisi (Palazzo Bernabei), giovedì 5 maggio 2016 – ore 16,30

 Giovedì 5 maggio 2016, a Palazzo Bernabei in Assisi, si terrà alle ore 16.30
 la presentazione ufficiale della manifestazione cicloturistica d'epoca "Francesco nei sentieri".


L'evento, che avrà una forte valenza di carattere ambientale, culturale e di ricaduta turistica per i territori interessati vedrà il coinvolgimento dei comuni di: Assisi, Bettona, Bevagna, Campello sul Clitunno, Cannara, Montefalco, Perugia, Spello, Torgiano, Trevi. Ha ottenuto, inoltre, il patrocinio del FAI, Fondo Ambiente Italiano, e dell'Università degli Studi di Perugia.

Alla presentazione parteciperanno l'organizzatore dott. Cesare Galletti di "Francesco nei sentieri", la Presidente del FAI regionale, dott.ssa Nives Maria Tei, il Rettore Prof. Franco Moriconi, il Prof. Francesco Federico Mancini, docente di Storia dell'Arte Moderna presso l'Ateneo umbro, tutti i sindaci dei comuni coinvolti che al tavolo saranno rappresentati da uno di loro. La scelta è caduta sul primo cittadino di Montefalco, dott.ssa Donatella Tesei.


Perugia, 27 aprile

Scienze Umane: ricerca scientifica e impegno per il territorio

Condivisione interna, visibilità e servizio alla società civile: questi gli obiettivi della Giornata della Ricerca del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione (FISSUF), che si è svolta oggi nell’Aula Magna di Piazza Ermini con la partecipazione dei docenti e dei ricercatori del Dipartimento. Al cuore dell’evento la presentazione dei progetti nazionali e internazionali in corso nei 6 Gruppi Di Ricerca dipartimentali: “Sentiamo la necessità di condividere le attività in corso – ha spiegato il Direttore del Fissuf Angelo Capecci dando il benvenuto ai colleghi – per generare nuove sinergie e quindi nuove idee per sviluppare ricerca, oltre che per rispondere anche alla crescente richiesta di formazione che ci arriva dal territorio e dalle sue Istituzioni”.

78 sono i progetti di ricerca Fissuf attivi su bandi nazionali o convenzioni esterne; 11 quelli attivi su bandi internazionali e, infine, 50 circa quelli riguardanti la ricerca di base, finanziata dai fondi dello Studium. “Sono numeri che dimostrano una intensa attività – ha sottolineato il Rettore Franco Moriconi che, inaugurando la Giornata, ha affermato il proprio impegno nel sostegno alla ricerca scientifica ed in particolare a quella nel settore umanistico, penalizzato dalla scarsa reperibilità di finanziamenti-. Faremo il possibile – per confermare i finanziamenti, così come stimoleremo sempre più l’incontro fra ricercatori dei Dipartimenti scientifici e umanistici per sviluppare progetti interdisciplinari. Puntiamo anche alla creazione di un Ufficio amministrativo finalizzato alla pubblicazione della ricerca scientifica in libri e riviste, una azione che ritengo potrà portare un aiuto soprattutto al settore umanistico, che soffre rispetto a questo soffre le maggiori difficoltà”.

Di seguito sono intervenuti il Prof. Massimo Nafissi, Delegato per la Ricerca per l’Area Umanistica dell’Ateneo di Perugia, che ha fatto il quadro sulla situazione della ricerca nell’ambito delle Scienze Umane, evidenziando il significativo positivo incremento delle proposte progettuali nonostante le difficoltà causate dalla cronica mancanza di risorse economiche; e la Prof.ssa Claudia Mazzeschi, Delegato per la Ricerca FISSUF - che insieme ai coordinatori dei diversi gruppi di ricerca ha ideato e programmato l’iniziativa – la quale ha sintetizzato gli obiettivi e le linee d’intervento del Piano strategico della Ricerca del Dipartimento, presentando anche i sei Gruppi di Ricerca (GDR) attivi e la sua struttura organizzativa dipartimentale creata per favorire lo sviluppo di progettualità nuove.

Hanno quindi preso la parola i coordinatori dei GDR: i professori Francesco Bono (Città, Nazione, Mondo globalizzato), Michele Capurso (Scienze Psicologiche), Maria Caterina Federici (Teorie, concetti, metodi e valori nella società complessa), Massimiliano Minelli (Culture Linguaggi Pratiche, CLIPRA), Gaetano Mollo (Scienze Pedagogiche e didattiche), Carlo Vinti (Filosofia, persona, economia civile, Fipec).

DSC09614

DSC09613

DSC09625

DSC09627

Perugia, 27 aprile

A “Speciale Università”

Il progetto S.E.A.L. presentato a Shangai e i manoscritti di Francesco Morlacchi illustrati a Lettere

Domani, giovedì 28 aprile 2016, alle ore 21.30, è in programma “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

In apertura della puntata si parlerà del progetto S.E.A.L. (Smart Domotics for Safe and Energy-Aware Assisted Living) che è stato presentato all'International Technology Fair  svoltasi a Shanghai dal 21 al 23 aprile. Saranno presenti in studio il professore Paolo Valigi, coordinatore del progetto, e il dottore Thomas Ciarfuglia.

Il servizio esterno riguarderà la presentazione di manoscritti autografi di Francesco Morlacchi, svoltasi al Dipartimento di Lettere con la presenza del professore Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, della professoressa Biancamaria Brumana, docente di Storia della musica, e del dottor Giancarlo Mezzetti, responsabile scientifico della mostra del libro antico e della stampa antica di Città di Castello.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 3 maggio 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 26 aprile

Domani, al Dipartimento di Filosofia Prima Giornata della Ricerca, l’Ateneo fa il punto sullo stato delle Scienze Umane  - Perugia, mercoledì 27 aprile 2016 - ore 10

Domani, mercoledì 27 aprile 2016, nell’Aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione (FISSUF) è in programma la Prima Giornata della Ricerca nell’ambito dello stesso Dipartimento.

Evento molto importante per l’Ateneo di Perugia perché l’intera area delle Scienze Umane dell’Ateneo di Perugia si confronta e presenta insieme, riproponendosi come un corpo unico che guarda da specifici e differenti ambiti di ricerca la complessità dei problemi che interessano l’uomo, la società e, in generale, il nostro tempo. 

La giornata, che vede coinvolti i ricercatori, i dottorandi e le realtà con le quali il Dipartimento ha stretto collaborazioni, sarà l’occasione per mettere in luce lo stato delle Ricerche con un momento di condivisione interna e esterna delle diverse aree scientifiche che lo compongono.

Alle ore 10, in apertura è previsto il saluto del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi e del

Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione Prof. Angelo Capecci. I lavori proseguiranno con un intervento del Prof. Massimo Nafissi, Delegato per la Ricerca per l’Area Umanistica dell’Ateneo di Perugia, sullo stato della ricerca nell’ambito delle Scienze Umane.

Interverrà, quindi, la Prof.ssa Claudia Mazzeschi, Delegato per la Ricerca FISSUF, che insieme ai coordinatori dei diversi gruppi di ricerca ha ideato e programmato l’iniziativa, e presenterà le linee del piano strategico dipartimentale, la sua struttura organizzativa, le azioni fatte.

Prenderanno la parola, in una tavola rotonda, i coordinatori dei gruppi che presenteranno lo stato delle ricerche e la progettualità delle aree qualificanti i diversi ambiti di ricerca FISSUF. Intervengono i professori: Francesco Bono (Città, Nazione, Mondo globalizzato), Michele Capurso (Scienze Psicologiche), Maria Caterina Federici (Teorie, concetti, metodi e valori nella società complessa), Massimiliano Minelli (Culture Linguaggi Pratiche, CLIPRA), Gaetano Mollo (Scienze Pedagogiche e didattiche), Carlo Vinti (Filosofia, persona, economia civile, Fipec).

Al termine della tavola rotonda verrà aperta l’esposizione in formato poster di alcuni dei più recenti e significativi lavori di ricerca: numerosi poster che visivamente illustreranno le linee di ricerca attualmente attive. 

Perugia, 26 aprile

Seminari “La Cina e oltre”, conferenza di Nicola Piccioli

E’in corso, a Perugia, il ciclo di seminari “La Cina e oltre”, organizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione.

 

Giovedì 28 aprile 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, nell’ Aula H di Palazzo San Bernardo (Via degli Offici), Nicola Piccioli (Associazione Culturale FeiMo),  affronterà il tema  “Alle origini della cultura Han. Antropologia della scrittura”.

 

Il riconoscimento delle iscrizioni sulle ossa oracolari alla fine del XIX secolo, ha costituito una svolta epocale per la conoscenza della cultura Han. Una delle prime conseguenze è stata la verifica delle etimologie che gli studiosi cinesi avevano elaborato nel corso dei secoli. Filologi e archeologi cinesi, essendo anche grandi calligrafi, grazie alla loro capacità nel manovrare il pennello e alla conoscenza di 4000 anni di storia della scrittura, sono in grado di gestire le trasformazioni grafiche che hanno progressivamente mutato l’aspetto dei caratteri. Scopo di questo seminario è quello illustrare attraverso le etimologie e l’evoluzione dei caratteri Han alcuni aspetti salienti delle attività umane: religione, famiglia, caccia, pesca, agricoltura,

tessitura eccetera. Attività che in Cina hanno espresso valori etico estetici diversi da quelli presenti nel mondo occidentale, ma che possiamo avvicinare in un viaggio conoscitivo attraverso quello che rappresenta, come affermava Xu Shen, “l’essenza delle forme delle cose”: cioè l’aspetto più proprio e visionario della testimonianza ininterrotta della civiltà Cinese, i caratteri della scrittura.

Nicola Piccioli, Segretario Generale in Italia e Vice Segretario Generale in Cina della International Calligraphers Association (Beijing), Presidente di FeiMo Contemporary Calligraphy (Firenze), è Maestro di calligrafia e sigillografia riconosciuto dalle Università Beida, Capital Normal e Qinghua e dalla International Calligraphers Federation di Pechino, dalla Korean Calligraphy Academy (Seoul) e dalla Mainichi Shodo Association (Osaka). Con la Maestra Paola Billi hanno fondato FeiMo Contemporary Calligraphy e FeiMo School, per diffondere l’apprezzamento delle arti dei letterati.

Perugia, 22 aprile

Delegazione dell’Università di Tunisi El Manar ricevuta a Palazzo Murena 

A Palazzo Murena si è svolto l’incontro tra una rappresentanza dell’Ateneo di  Perugia e una delegazione dell’Università di Tunisi El Manar guidata dal prof. Fethi Nagga, direttore dell’Institut Bourguiba des Langues Vivantes, accompagnato dalle autorità consolari tunisine nelle persone del Console Mohamed Tascou e dell’addetto sociale del Consolato, prof. Ridha Saada.

La discussione si è focalizzata sulla possibilità di sviluppare l’accordo quadro già esistente tra i due Atenei, nella prospettiva di introdurre l’insegnamento di lingua e cultura araba nel ventaglio dell’offerta formativa dell’Ateneo perugino.

All’incontro erano presenti anche la Professoressa Barbara Turchetta dell’Università per Stranieri di Perugia, il Dottor Luca Garosi, Coordinatore didattico del Centro di formazione e della Scuola di Giornalismo di Perugia, il Colonnello Franco Brunetti della Scuola di Lingue Estere dell’Esercito di Perugia e la Dottoressa Fethia Moussa, Docente di lingua e cultura araba presso la stessa scuola.

Per l’Ateneo di Perugia, oltre al Magnifico Rettore Franco Moriconi, che dato il benvenuto agli ospiti all'inizio dell'incontro, hanno partecipato la prof. Elena Stanghellini, delegato alle relazioni internazionali, il prof. Fabio Maria Santucci, delegato alla cooperazione internazionale, il prof. Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere, lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, il prof. Luigi Russi del CLA e la prof. Anna Baldinetti del Dipartimento di Scienze Politiche.

L’incontro si inquadra strategicamente nel piano di internazionalizzazione portato avanti con costanza dal Magnifico Rettore in tutte le aree della didattica e della ricerca accademica.

Delegazione Tunisina 21 4 052

Delegazione Tunisina 21 4 128

Delegazione Tunisina 21 4 173

Perugia, 22 aprile

Al dottor Marco Gelati il premio di laurea intitolato a Paolo Abbozzo, la consegna questa mattina ad agraria in occasione del convegno sull’estimo 

Marco Gelati è il dottore agronomo che stamane ha conquistato il Premio di Laurea Paolo Abbozzo, il riconoscimento finanziato dalla Famiglia del Professore che per molti anni è stato docente di Estimo rurale nella Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Perugia, scomparso nel 2012.

La tesi premiata riguarda “Le determinazioni del canone di affitto agrario. Un’analisi empirica dei microdati nella provincia di Mantova”.

La consegna del Premio si è inserita nell’ambito del convegno “Estimo: situazione attuale e prospettive”, svolto stamane presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Ateneo. L’evento, oltre a fare il punto su questa professione e sul percorso formativo che ad essa conduce, è stato anche l’occasione per celebrare i 40 anni dalla fondazione del Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale (CeSET), associazione scientifica nazionale con sede a Firenze fondata, appunto, nel 1976.

I lavori sono stati aperti dal professore Francesco Tei, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali e da Andrea Sisti, Presidente CONAF e dell’Associazione mondiale agronomi, seguiti dall’intervento dell’Onorevole Anna Ascani, della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, la quale ha sottolineato l’assoluta necessità dell’impiego di un rigoroso metodo valutativo nell’uso del territorio e dell’ambiente, e ha dichiarato la sua adesione alle iniziative che – come questa - valorizzano e stimolano la creazione di una cultura della responsabilità e della sostenibilità.

La parola è quindi passata a Gaetano Martino, coordinatore Unità di ricerca di Economia applicata, che ha assunto il ruolo di chairman della discussione scientifica, durante la quale si sono succedute le comunicazioni dei professori Augusto Marinelli, Enrico Marone, Antonio Boggia, Luigi Fusco Girard, Adriano Ciani, e del dottor Aldo Criscuolo, Presidente del Tribunale di Perugia. Le conclusioni sono state affidate a Leonardo Casini, presidente del  CeSET.

estimo2

dasx Ascani Tei MArtino Sisti

estimo3

Perugia, 22 aprile

Prima Giornata della Ricerca FISSUF, summit per le Scienze Umane dell’Ateneo di Perugia - Perugia, mercoledì 27 aprile 2016

La prima giornata della Ricerca FISSUF (Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione) si svolgerà mercoledì 27 aprile 2016, nell’Aula Magna dello stesso dipartimento.

Evento molto importante per l’Ateneo di Perugia perché l’intera area delle Scienze Umane dell’Ateneo di Perugia si confronta e presenta insieme, riproponendosi come un corpo unico che guarda da specifici e differenti ambiti di ricerca la complessità dei problemi che interessano l’uomo, la società e, in generale, il nostro tempo. 

La giornata, che vede coinvolti tutti i ricercatori del FISSUF, i dottorandi e le realtà con le quali il Dipartimento ha stretto collaborazioni, sarà l’occasione per mettere in luce lo stato delle Ricerche con un momento di condivisione interna e esterna delle diverse aree scientifiche che lo compongono.

In apertura, alle ore 10, è previsto il saluto del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi e del

Direttore del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione Prof. Angelo Capecci. I lavori proseguiranno con un intervento del Prof. Massimo Nafissi, Delegato per la Ricerca per l’Area Umanistica dell’Ateneo di Perugia, sullo stato della ricerca nell’ambito delle Scienze Umane.

Interverrà, quindi, la Prof.ssa Claudia Mazzeschi, Delegato per la Ricerca FISSUF, che insieme ai coordinatori dei diversi gruppi di ricerca ha ideato e programmato l’iniziativa, e presenterà le linee del piano strategico dipartimentale, la sua struttura organizzativa, le azioni fatte.

Prenderanno la parola, in una tavola rotonda, i coordinatori dei gruppi che presenteranno lo stato delle ricerche e la progettualità delle aree qualificanti i diversi ambiti di ricerca FISSUF. Intervengono i professori: Francesco Bono (Città, Nazione, Mondo globalizzato), Michele Capurso (Scienze Psicologiche), Maria Caterina Federici (Teorie, concetti, metodi e valori nella società complessa), Massimiliano Minelli (Culture Linguaggi Pratiche, CLIPRA), Gaetano Mollo (Scienze Pedagogiche e didattiche), Carlo Vinti (Filosofia, persona, economia civile, Fipec).

Al termine della tavola rotonda verrà aperta l’esposizione in formato poster di alcuni dei più recenti e significativi lavori di ricerca: numerosi poster che visivamente illustreranno le linee di ricerca attualmente attive. 

Perugia, 22 aprile

Seminari “La Cina e oltre”, conferenza di Nicola Piccioli

E’in corso, a Perugia, il ciclo di seminari “La Cina e oltre”, organizzato dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione. 

Giovedì 28 aprile 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, nell’ Aula H di Palazzo San Bernardo (Via degli Offici), Nicola Piccioli (Associazione Culturale FeiMo),  affronterà il tema  “Alle origini della cultura Han. Antropologia della scrittura”. 

Il riconoscimento delle iscrizioni sulle ossa oracolari alla fine del XIX secolo, ha costituito una svolta epocale per la conoscenza della cultura Han. Una delle prime conseguenze è stata la verifica delle etimologie che gli studiosi cinesi avevano elaborato nel corso dei secoli. Filologi e archeologi cinesi, essendo anche grandi calligrafi, grazie alla loro capacità nel manovrare il pennello e alla conoscenza di 4000 anni di storia della scrittura, sono in grado di gestire le trasformazioni grafiche che hanno progressivamente mutato l’aspetto dei caratteri. Scopo di questo seminario è quello illustrare attraverso le etimologie e l’evoluzione dei caratteri Han alcuni aspetti salienti delle attività umane: religione, famiglia, caccia, pesca, agricoltura,

tessitura eccetera. Attività che in Cina hanno espresso valori etico estetici diversi da quelli presenti nel mondo occidentale, ma che possiamo avvicinare in un viaggio conoscitivo attraverso quello che rappresenta, come affermava Xu Shen, “l’essenza delle forme delle cose”: cioè l’aspetto più proprio e visionario della testimonianza ininterrotta della civiltà Cinese, i caratteri della scrittura.

Nicola Piccioli, Segretario Generale in Italia e Vice Segretario Generale in Cina della International Calligraphers Association (Beijing), Presidente di FeiMo Contemporary Calligraphy (Firenze), è Maestro di calligrafia e sigillografia riconosciuto dalle Università Beida, Capital Normal e Qinghua e dalla International Calligraphers Federation di Pechino, dalla Korean Calligraphy Academy (Seoul) e dalla Mainichi Shodo Association (Osaka). Con la Maestra Paola Billi hanno fondato FeiMo Contemporary Calligraphy e FeiMo School, per diffondere l’apprezzamento delle arti dei letterati.

Perugia, 21 aprile

Il Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale celebra i 40 anni. Domani la consegna del premio di laurea in memoria del Prof. Paolo Abbozzo

Perugia (San Pietro), venerdì, 22 aprile 2016 - ore 10

L’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia (Complesso monumentale di San Pietro), domani venerdì 22 aprile 2016, alle ore 10, ospiterà il convegno “Estimo: situazione attuale e prospettive”, 

Sarà anche l’occasione per celebrare i 40 anni dalla fondazione del Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale (CeSET), associazione scientifica nazionale con sede a Firenze fondata, appunto, nel 1976; in questa occasione i soci fondatori e quelli che lo sono da almeno 30 anni riceveranno un riconoscimento. 

Il convegno fa parte, inoltre, del ciclo di “Incontri su Territorio e Sviluppo Sostenibile in memoria del Prof. Paolo Abbozzo”, docente di Estimo rurale della Facoltà di Agraria di Perugia, oggi DSA3, scomparso nel 2012. Durante i lavori sarà consegnato al vincitore il premio di laurea in memoria del Prof. Paolo Abbozzo, edizione 2016, riservato a giovani che abbiano conseguito la laurea magistrale nel corso del 2015, bandito dall’Ateneo di Perugia con il patrocinio del CeSET, e finanziato dalla famiglia Abbozzo.

I lavori, alle ore 10, saranno aperti dai saluti del professor Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, del professor Francesco Tei, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, di Andrea Sisti, Presidente CONAF e Associazione mondiale agronomi.

Alle ore 10.30, intervento dell’Onorevole Anna Ascani, Commissione Cultura, Camera dei Deputati.

Chairman Gaetano Martino, coordinatore Unità di ricerca di Economia applicata, DSA3, Università di Perugia.

Il convegno vedrà poi le comunicazioni dei professori Augusto Marinelli, Enrico Marone, Antonio Boggia, Luigi Fusco Girard, Adriano Ciani, e del dottor Aldo Criscuolo, Presidente del Tribunale di Perugia.

 

Alle 12.40 Consegna del Premio di laurea intitolato al professor Paolo Abbozzo e, alle 13, cerimonia di celebrazione dei 40 anni del CeSET, con la consegna dei riconoscimenti ai soci.

Alle 13.30 le conclusioni di Leonardo Casini, presidente CeSET.

Perugia, 21 aprile

Pubblicato sul Bollettino della Società Paleontologica Italiana lo studio sulle Iene preistoriche di Olduvai messo a punto dai ricercatori dell’Università di Perugia

La Scuola di Paleoantropologia dell'Università di Perugia, da anni coinvolta in attività di formazione e ricerca nella Gola di Olduvai in Tanzania, presenta il suo primo articolo scientifico su fossili provenienti da questo straordinario sito africano.


La pubblicazione descrive alcuni resti craniali e mandibolari di iene, riferiti dagli autori ad almeno due specie: la iena maculata e la iena striata. Una testimonianza importante per il fatto che a Olduvai, già 1,5-2,0 milioni di anni fa, diverse specie di iene condividessero gli stessi habitat, come accade tuttora in Est Africa.

L'articolo è corredato da ricostruzioni tridimensionali dei fossili liberamente scaricabili dal sito del Bollettino della Società Paleontologica Italiana ( http://paleoitalia.org/archives/bollettino-spi/87/vol-55-1-2016/ ).

I modelli 3D dei video sono stati realizzati da Sofia Menconero (Sophia), collaboratrice della Scuola di Paleoantropologia. I ringraziamenti dei ricercatori perugini vanno anche a Dawid Adam Iurino e ai colleghi tanzaniani per il fondamentale contributo scientifico.


Perugia, 21 aprile

Torna il Career Day 2016

L’Università di Perugia fa incontrare giovani e imprese

Giovedì 9 giugno,  Complesso Monumentale di San Pietro

 

Il  Career Day 2016 si svolgerà giovedì 9 giugno 2016 nel Complesso Monumentale di San Pietro, dalle ore 9 alle ore 17. L’iniziativa dell’Università degli Studi di Perugia punta a ripetere il successo ottenuto dall’edizione 2015, che ha visto un’ampia partecipazione di imprese, studenti e laureati e che ha prodotto concrete occasioni di inserimento professionale e tecnico per questi ultimi.

L’obiettivo dell’appuntamento è duplice.

Gli studenti, i laureandi e i neo-laureati di tutti i Dipartimenti dell’Università di Perugia avranno la possibilità, visitando gli stand delle aziende, degli enti e delle associazioni di categoria partecipanti al Career Day, di conoscere da vicino le opportunità d’impiego offerte per l’avvio della propria carriera professionale, tenuto conto del curriculum e del percorso formativo di ogni singolo candidato.

Le imprese avranno invece un’occasione di pubblicità e autopromozione, ma soprattutto potranno prendere contatto diretto con i giovani che hanno completato (o stanno per farlo) la loro preparazione universitaria e valutare quali competenze tecniche e professionali meglio corrispondano all’attività e ai piani di sviluppo aziendale.

L’idea insomma è quella di far incontrare direttamente domanda e offerta di lavoro, tenendo conto che proprio la definizione di un più virtuoso e funzionale rapporto tra formazione universitaria e mondo delle imprese e delle professioni è da sempre (e oggi a maggior ragione) uno degli obiettivi perseguiti con più forza dall’Università degli Studi di Perugia.

In tal modo l’Ateneo spera di presentare all’attenzione dei propri neo-laureati le “eccellenze” imprenditoriali e produttive presenti sul territorio e a livello nazionale nei diversi comparti e settori di attività, e inoltre di mostrare alle aziende quale sia la qualità dei giovani che si formano all’interno dello Studium perugino.

Le aziende interessate possono contattare il Servizio di Job Placement dell’Ateneo di Perugia ai seguenti recapiti telefonici: 075.585.2060 – 075.585.2341 – 075.585.2387 o tramite mail all’indirizzo servizio.jobplacement@unipg.it

Perugia, 21 aprile

Le bovine di razza Marchigiana dell’Università di Perugia sul Ring di Agriumbria 2016, tra i migliori esemplari italiani

Oltre alle autorità accademiche dell’Università degli Studi di Perugia, il Magnifico Rettore Franco Moriconi, e il Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) , Francesco Tei, che hanno partecipato il 1° aprile 2016, alla cerimonia inaugurale di Agriumbria, erano presenti alla Rassegna nel Centro fieristico regionale di Bastia Umbra (1-3 aprile) anche due bovine di razza Marchigiana, allevate dal Dipartimento universitario nell’Azienda Zootecnico Didattica di Sant’Angelo di Celle (Deruta).

I due bovini fanno parte di una mandria sperimentale (costituita da una ventina di vacche) allevata presso l’azienda zootecnico didattica con una duplice finalità: condurre uno studio sul fenomeno genetico dell’ipertrofia muscolare e dare la possibilità di svolgere attività didattica-pratica agli studenti dei corsi di studio attivi nel settore delle Produzioni animali.

Le due bovine hanno presenziato alla Mostra Nazionale Zootecnica all’interno di Agriumbria, dedicata alla razza Chianina, con la finalità di rappresentare la razza Marchigiana, una delle più importanti in Italia per la produzione di carne, su invito dell’Associazione Nazionale Allevatori Bovini Italiani da Carne (ANABIC), che promuove la manifestazione.

L’iniziativa è stata coordinata dal dottor Emiliano Lasagna, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Agrarie e responsabile dell’allevamento di bovini marchigiani, che ha voluto coinvolgere direttamente alcuni studenti, volontari e appassionati, dando loro la possibilità di partecipare alla manifestazione zootecnica e di occuparsi in prima persona della preparazione degli animali da portare in fiera.

Questi gli studenti coinvolti: Dayana Bartolini, Marco Bianconi, Valentina Bono, Matteo Agostini, Gabriele Carlino, Alessandro Cocciolone, Alessandro Federico, Federico Guerrini, Marco Mancinelli, Daniele Masci, Ilenia Melis, Ilaria Orfei, Christian Persichilli e Claudia Pierini.

Gli stessi studenti, ora, stanno preparando un gruppo di animali bovini per il prossimo appuntamento ufficiale: la Mostra nazionale della razza Marchigiana che si svolge ogni anno, a maggio, a Macerata in concomitanza con la Rassegna Agricola del Centro Italia (RACI).

Agriumbria 2016

Perugia, 20 aprile

COME COMBATTERE IL DOLORE - “L’Uovo di Colombo” il Professore Stefano Coaccioli - Giovedì 21 aprile 2016, ore 19,05 su “Umbria Radio”

Come combattere il dolore umano, sia nella forma acuta che in quella cronica: i più innovativi approcci scientifici e terapeutici a questo importante problema per la salute sono il tema della puntata di giovedì 21 aprile, alle ore 19,05, de “L’Uovo di Colombo”, la trasmissione radiofonica su Umbria Radio dedicata alla ricerca scientifica dell’Università degli studi di Perugia.

Ai microfoni il professore Stefano Coaccioli, del Dipartimento di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Perugia e Direttore della Clinica Medica Generale e Terapia Medica dell’Azienda Ospedaliero-sanitaria di Terni, il quale insieme ai conduttori Francesco Locatelli e Laura Marozzi, aggiornerà gli ascoltatori sulle più recenti ricerche scientifiche e innovazioni terapeutiche contro il dolore.

Umbria Radio trasmette per Perugia sui 92.000 Mz e  per Terni sui 105.300 Mz.

La puntata sarà replicata domenica 24 aprile, alle ore 15.

Perugia, 20 aprile

Torna il Career Day 2016, l’Università di Perugia fa incontrare giovani e imprese - Giovedì 9 giugno,  Complesso Monumentale di San Pietro 

Il  Career Day 2016 si svolgerà giovedì 9 giugno 2016 nel Complesso Monumentale di San Pietro, dalle ore 9 alle ore 17. L’iniziativa dell’Università degli Studi di Perugia punta a ripetere il successo ottenuto dall’edizione 2015, che ha visto un’ampia partecipazione di imprese, studenti e laureati e che ha prodotto concrete occasioni di inserimento professionale e tecnico per questi ultimi.

L’obiettivo dell’appuntamento è duplice.

Gli studenti, i laureandi e i neo-laureati di tutti i Dipartimenti dell’Università di Perugia avranno la possibilità, visitando gli stand delle aziende, degli enti e delle associazioni di categoria partecipanti al Career Day, di conoscere da vicino le opportunità d’impiego offerte per l’avvio della propria carriera professionale, tenuto conto del curriculum e del percorso formativo di ogni singolo candidato.

Le imprese avranno invece un’occasione di pubblicità e autopromozione, ma soprattutto potranno prendere contatto diretto con i giovani che hanno completato (o stanno per farlo) la loro preparazione universitaria e valutare quali competenze tecniche e professionali meglio corrispondano all’attività e ai piani di sviluppo aziendale.

L’idea insomma è quella di far incontrare direttamente domanda e offerta di lavoro, tenendo conto che proprio la definizione di un più virtuoso e funzionale rapporto tra formazione universitaria e mondo delle imprese e delle professioni è da sempre (e oggi a maggior ragione) uno degli obiettivi perseguiti con più forza dall’Università degli Studi di Perugia.

In tal modo l’Ateneo spera di presentare all’attenzione dei propri neo-laureati le “eccellenze” imprenditoriali e produttive presenti sul territorio e a livello nazionale nei diversi comparti e settori di attività, e inoltre di mostrare alle aziende quale sia la qualità dei giovani che si formano all’interno dello Studium perugino.

Le aziende interessate possono contattare il Servizio di Job Placement dell’Ateneo di Perugia ai seguenti recapiti telefonici: 075.585.2060 – 075.585.2341 – 075.585.2387 o tramite mail all’indirizzo servizio.jobplacement@unipg.it

Perugia, 20 aprile

Siglata l’intesa a Terni fra Università di Perugia e Umbria Risorse spa per sostenere la ricerca e la creazione d’impresa

Un nuovo impulso alla creazione di imprese innovative: a Terni, presso il Dipartimento  di Economia, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia Prof. Franco Moriconi e il Presidente di Umbria Risorse spa Cav. Ivano Emili hanno  siglato un Protocollo d’intesa per l’avvio di una collaborazione sistematica, finalizzata ad integrare e coordinare le attività di comune interesse nell’ambito della Ricerca e della creazione d’impresa.

Alla firma del Protocollo d’intesa erano presenti il Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni Prof. Massimo Curini, promotore dell’intesa, l’amministratore di Umbria Risorse spa Ing. Giuseppe Mascio e Marcello Bigerna CEO di Idea & Project (HUB) di Umbria Risorse spa.

In occasione della firma del protocollo il Delegato del Rettore per Brevetti, Innovazione e Trasferimento tecnologico Prof. Loris L. M. Nadotti ha consegnato il “Premio speciale Umbria Risorse spa” di € 1.500,00 attribuito alla Startup innovativa UBT srl per il progetto del “Nuovo Mammografo a Microonde – UBT” nell’ambito del Contest Start Cup Umbria 2015.

“La firma del protocollo di intesa tra l’Università degli studi di Perugia e Umbria Risorse s.p.a. è un’opportunità molto importante – ha dichiarato il Rettore Moriconi - per l’Università e va nella direzione che ci siamo da tempo prefissati, cioè quella di massima collaborazione tra Università, Imprese e Territorio. Tutto ciò ci permetterà di seguire i nostri studenti anche successivamente al percorso di studi e dare loro opportunità concrete per creare impresa. Oggi – ha concluso il Magnifico Rettore - è stata premiata un progetto che sta riscuotendo successo a livello nazionale ed io mi auguro che questo sia un primo passo perché successivamente si possano attivare altre situazioni importanti e processi virtuosi.”

Il presidente di Umbria Risorse Ivano Emili spa ha ringraziato il Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi, il Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni Prof. Massimo Curini  e il Delegato Prof. Loris L. M. Nadotti per il sostegno dato al Protocollo e per l’opportunità di contribuire al sostegno del Contest Start Cup 2015 con il premio Speciale Umbria Risorse spa.

“Ci proponiamo di lavorare insieme all’Università degli Studi di Perugia – ha sottolineato Emili - per lo sviluppo del nostro territorio, secondo un concetto di rete, sinergia, filiera e in questo contesto la nostra attività sarà quella di operare a supporto dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo all’interno di un sistema locale. Attraverso Idea & Project HUB – ha concluso il Presidente - valuteremo idee, svilupperemo progetti e creeremo impresa nei settori della Ricerca e Sviluppo, della Economia, delle Tecnologie Abilitanti Intensive e delle Tecnologie della Informazione e della Comunicazione tecnologie digitali comprese”.

“La nostra speranza – ha puntualizzato l’Ing. Giuseppe Mascio - è quella di creare un luogo di ricerca e innovazione aperta dove realizzare percorsi di co-creazione di nuovi servizi, processi, prodotti e infrastrutture sociali che stimolino l'innovazione e trasferiscano la ricerca dai laboratori verso contesti di Impresa e vita reale, dove l'intero territorio (Università, Centri e Agenzie di Ricerca, Enti, Imprese, Cittadini, ecc.) diventi esso stesso ‘co-progettatore’ e ‘co-sviluppatore’ in una logica di sussidiarietà”.

“Grazie al Protocollo d’Intesa che oggi firmiamo – ha evidenziato il Prof. Massimo Curini Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni – svolgeremo un lavoro importante per il territorio di Terni sia per quanto riguarda l’alta formazione che per il contatto con le Imprese. Insieme a Umbria Risorse spa instaureremo un rapporto proficuo con le imprese in molteplici campi di intervento anche attraverso le opportunità della progettazione europea per la ricerca e l’innovazione”.

“Oggi premiamo il progetto ‘Nuovo Mammografo a Microonde – UBT’ che oltre ad aver vinto la Start Cup 2015 ha ricevuto ulteriori premi anche a livello nazionale arrivando nei primi quattro classificati della Start Cup Nazionale – ha rilevato il Prof. Loris L. M. Nadotti, Delegato del Rettore per Brevetti, Innovazione e Trasferimento tecnologico –. Ora con il protocollo d’Intesa con Umbria Risorse spa le Start up che nasceranno dal nostro Spin off universitario potranno avere un valido sostegno in termini di servizi a loro specificatamente dedicati ed usufruire del networking interno ed esterno di Idea & Project (HUB) di Umbria Risorse spa. Inoltre insieme potremo dar vita a importanti sinergie e utilizzare il Premio Start Cup Umbria come volano per nuove idee e nuovi progetti imprenditoriali”.

fIRMA TR

FIRMA TERNI

Perugia, 20 aprile

Conferenza stampa - Presentazione di manoscritti autografi di Francesco Morlacchi - Perugia, Dipartimento di Lettere , venerdì 22 aprile 2016, ore 11.30

Nella  Sala degli Stemmi del Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugia (piazza Morlacchi, 11), venerdì 22 aprile 2016, alle ore 11.30, avrà luogo una conferenza stampa per la presentazione di manoscritti autografi inediti del compositore Francesco Morlacchi (Perugia 1784 – Innsbruck 1841).

Interverranno il prof. Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, la prof. Biancamaria Brumana, docente di Storia della musica, il dott. Giancarlo Mezzetti, responsabile scientifico della mostra del libro antico e della stampa antica di Città di Castello.

Si tratta di preziosi autografi che negli anni ’70 dell’Ottocento il conte Giovanni Battista Rossi Scotti aveva donato all’editore fiorentino Giovanni Gualberto Guidi e dei quali si era persa la traccia.

Tra questi manoscritti c’è una canzone da tavola per soli, coro e orchestra di fiati con banda turca scritta nel 1812 per i bagni di Tharandt, una rinomata località di villeggiatura nei pressi di Dresda. Nel maggio dello stesso anno Morlacchi compose le musiche per il soggiorno nella città della Sassonia di Napoleone con la consorte Maria Luisa d’Austria e di altri sovrani d’Europa alla vigilia della campagna di Russia.

Perugia, 19 aprile

“Estimo: situazione attuale e prospettive” ad Agraria, il Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale celebra i 40 anni. Sarà consegnato il premio di laurea in memoria del Prof. Paolo Abbozzo - Venerdì 22 aprile 2016 alle ore 10 

Un momento di riflessione sulla disciplina dell’Estimo, non solo dal punto di vista della didattica universitaria, ma anche con uno sguardo alla realtà applicativa e in ambito giudiziario.

L’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia (Complesso monumentale di San Pietro), venerdì 22 aprile 2016, alle ore 10, ospiterà il convegno “Estimo: situazione attuale e prospettive”, 

Sarà anche l’occasione per celebrare i 40 anni dalla fondazione del Centro Studi di Estimo ed Economia Territoriale (CeSET), associazione scientifica nazionale con sede a Firenze fondata, appunto, nel 1976; in questa occasione i soci fondatori e quelli che lo sono da almeno 30 anni riceveranno un riconoscimento. 

Il convegno fa parte, inoltre, del ciclo di “Incontri su Territorio e Sviluppo Sostenibile in memoria del Prof. Paolo Abbozzo”, docente di Estimo rurale della Facoltà di Agraria di Perugia, oggi DSA3, scomparso nel 2012. Durante i lavori sarà consegnato al vincitore il premio di laurea in memoria del Prof. Paolo Abbozzo, edizione 2016, riservato a giovani che abbiano conseguito la laurea magistrale nel corso del 2015, bandito dall’Ateneo di Perugia con il patrocinio del CeSET, e finanziato dalla famiglia Abbozzo.

I lavori, alle ore 10, saranno aperti dai saluti del professor Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, del professor Francesco Tei, Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, di Andrea Sisti, Presidente CONAF e Associazione mondiale agronomi.

Alle ore 10.30, intervento dell’Onorevole Anna Ascani, Commissione Cultura, Camera dei Deputati.

Chairman Gaetano Martino, coordinatore Unità di ricerca di Economia applicata, DSA3, Università di Perugia.

Il convegno vedrà poi le comunicazioni dei professori Augusto Marinelli, Enrico Marone, Antonio Boggia, Luigi Fusco Girard, Adriano Ciani, e del dottor Aldo Criscuolo, Presidente del Tribunale di Perugia. 

Alle 12.40 Consegna del Premio di laurea intitolato al professor Paolo Abbozzo e, alle 13, cerimonia di celebrazione dei 40 anni del CeSET, con la consegna dei riconoscimenti ai soci.

Alle 13.30 le conclusioni di Leonardo Casini, presidente CeSET.

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link:

http://www.territorioesvilupposostenibile.it/

Paolo Abbozzo

Programma

Perugia, 19 aprile

Conferenza stampa - Presentazione di manoscritti autografi di Francesco Morlacchi - Perugia, Dipartimento di Lettere , venerdì 22 aprile 2016, ore 11.30

Nella  Sala degli Stemmi del Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugia (piazza Morlacchi, 11), venerdì 22 aprile 2016, alle ore 11.30, avrà luogo una conferenza stampa per la presentazione di manoscritti autografi inediti del compositore Francesco Morlacchi (Perugia 1784 – Innsbruck 1841).

Interverranno il prof. Mario Tosti, direttore del Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, la prof. Biancamaria Brumana, docente di Storia della musica, il dott. Giancarlo Mezzetti, responsabile scientifico della mostra del libro antico e della stampa antica di Città di Castello.

Si tratta di preziosi autografi che negli anni ’70 dell’Ottocento il conte Giovanni Battista Rossi Scotti aveva donato all’editore fiorentino Giovanni Gualberto Guidi e dei quali si era persa la traccia.

Tra questi manoscritti c’è una canzone da tavola per soli, coro e orchestra di fiati con banda turca scritta nel 1812 per i bagni di Tharandt, una rinomata località di villeggiatura nei pressi di Dresda. Nel maggio dello stesso anno Morlacchi compose le musiche per il soggiorno nella città della Sassonia di Napoleone con la consorte Maria Luisa d’Austria e di altri sovrani d’Europa alla vigilia della campagna di Russia.

Perugia, 19 aprile

Per conoscere l’Università domani c’è il Pedibus matricolarum - Perugia, mercoledì 20 aprile 2016 

Una passeggiata in compagnia, per conoscere l’Università degli Studi di Perugia. E’ il Pedibus matricolarum, un programma di percorsi guidati dagli universitari stessi e fatto apposta per far conoscere, alle future matricole, le strutture dell’Ateneo, dislocate in più edifici e in diverse zone della città, la maggior parte delle quali facilmente raggiungibile – appunto - anche a piedi.

Sei gli itinerari previsti, costruiti in modo da permettere la visita di diversi dipartimenti a seconda degli interessi personali dei futuri universitari; si svolgerà domani, mercoledì 20 aprile 2016, con partenza alle ore 9 da Piazza Partigiani o alle 14 da Piazza dell’Università.  

 

Questi i percorsi:

1° Pedibus – Conca (Fermate previste: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia, Fisica, Matematica e Informatica, Chimica, Geologia, Farmacia). 2° Pedibus – Morlacchi (Scienze della Formazione, Filosofia-Psicologia, Beni culturali, Lettere, Lingue). 3° Pedibus – Santa Lucia (Ingegneria Edile/Architettura, Ingegneria). 4° Pedibus – XX Giugno (Agraria, Veterinaria, Bambagioni - Scienze Motorie). 5° Pedibus – Silvestrini (Medicina, Odontoiatria, Professioni sanitarie) 6° Pedibus – Giochetto (Scienze Biologiche, Biotecnologie).

I pedibus 1, 2, 4 e 6 si svolgono nell’orario mattutino, gli altri due il pomeriggio.

Previste agevolazioni per i trasporti per chi viene da fuori e anche tariffe speciali per il pernottamento (Umbriasì).

A coloro che aderiranno all’iniziativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 

Perugia, 19 aprile

Il progetto SEAL del prof. Paolo Valigi dell’Università degli Studi di Perugia rappresenterà l’Italia all’International Technology Fair a Shanghai (21-23 aprile)

Il progetto S.E.A.L. (Smart&Safe Energy-Aware Assiste Living) del prof. Paolo Valigi è stato selezionato per partecipare all’International Technology Fair, che si svolgerà a Shanghai, dal 21 al 23 aprile 2016.


La International Technology Fair è uno dei più importanti appuntamenti scientifici sul tema “Better Technology, Better Life”. Quest’anno vi parteciperà l’Università degli Studi di Perugia con il progetto S.E.A.L. selezionato dal MIUR per rappresentare l'Italia. Il progetto è coordinato dal prof. Valigi e tratta di Smart Domotics for Safe and Energy-Aware Assisted Living.

Il progetto SEAL si prefigge l'obiettivo di sviluppare nuove conoscenze, prodotti e servizi per introdurre nel mercato sistemi per ambienti domotici (AAL, Ambient Assisted Living) che implementino servizi orientati alla sicurezza (delle persone e degli ambienti) ed alla sostenibilità (in termini di efficienza energetica).

In questo SEAL si colloca nella tematica relativa allo sviluppo di Smart Cities, che prevede
l'integrazione di unità (a livello di edificio, struttura, comunità) che operino in modalità intelligente.

Dal punto di vista tecnico scientifico, il progetto ha l’obiettivo di sviluppare metodologie per sistemi intelligenti basate sulla reciproca interazione fra dispositivi diversi e di produttori indipendenti, in modo da costruire delle reti eterogenee per ambienti AAL, tramite le quali implementare i diversi servizi per l'utente. Tali reti sono dette anche reti multiagente. Per il raggiungimento di tale obiettivo, si svilupperanno sia dispositivi innovativi che un'infrastruttura generale per l'elaborazione dell'informazione condivisa in rete. Questa sarà basata su
un protocollo non proprietario e aperto, in grado di gestire il flusso di dati, alla quale i vari sottosistemi (dispositivi, sensori e attuatori) si interfacciano in modo automatico e senza intervento degli utente, con un approccio tipo "plug-in", prelevando o immettendo informazione in modo trasparente all’utente fruitore dei servizi.

In questo senso, si intendono realizzare dispositivi con un grado maggiore di intelligenza, rispetto a quelli attualmente esistenti, in modo da poterne facilitare l'utilizzo nelle infrastrutture "smart" a livello più alto, come appunto si prevede nell'attuale visione delle Smart Cities.

Perugia, 18 aprile

Il progetto SEAL del prof. Paolo Valigi dell’Università degli Studi di Perugia rappresenterà l’Italia all’International Technology Fair a Shanghai (21-23 aprile)

Il progetto S.E.A.L. (Smart&Safe Energy-Aware Assiste Living) del prof. Paolo Valigi è stato selezionato per partecipare all’International Technology Fair, che si svolgerà a Shanghai, dal 21 al 23 aprile 2016.

La International Technology Fair è uno dei più importanti appuntamenti scientifici sul tema “Better Technology, Better Life”. Quest’anno vi parteciperà l’Università degli Studi di Perugia con il progetto S.E.A.L. selezionato dal MIUR per rappresentare l'Italia. Il progetto è coordinato dal prof. Valigi e tratta di Smart Domotics for Safe and Energy-Aware Assisted Living.

Il progetto SEAL si prefigge l'obiettivo di sviluppare nuove conoscenze, prodotti e servizi per introdurre nel mercato sistemi per ambienti domotici (AAL, Ambient Assisted Living) che implementino servizi orientati alla sicurezza (delle persone e degli ambienti) ed alla sostenibilità (in termini di efficienza energetica).

In questo SEAL si colloca nella tematica relativa allo sviluppo di Smart Cities, che prevede
l'integrazione di unità (a livello di edificio, struttura, comunità) che operino in modalità intelligente.

Dal punto di vista tecnico scientifico, il progetto ha l’obiettivo di sviluppare metodologie per sistemi intelligenti basate sulla reciproca interazione fra dispositivi diversi e di produttori indipendenti, in modo da costruire delle reti eterogenee per ambienti AAL, tramite le quali implementare i diversi servizi per l'utente. Tali reti sono dette anche reti multiagente. Per il raggiungimento di tale obiettivo, si svilupperanno sia dispositivi innovativi che un'infrastruttura generale per l'elaborazione dell'informazione condivisa in rete. Questa sarà basata su
un protocollo non proprietario e aperto, in grado di gestire il flusso di dati, alla quale i vari sottosistemi (dispositivi, sensori e attuatori) si interfacciano in modo automatico e senza intervento degli utente, con un approccio tipo "plug-in", prelevando o immettendo informazione in modo trasparente all’utente fruitore dei servizi.

In questo senso, si intendono realizzare dispositivi con un grado maggiore di intelligenza, rispetto a quelli attualmente esistenti, in modo da poterne facilitare l'utilizzo nelle infrastrutture "smart" a livello più alto, come appunto si prevede nell'attuale visione delle Smart Cities.

Perugia, 18 aprile

Dispersione scolastica: conoscere e affrontare un'emergenza sociale - Perugia, martedì 19 aprile 2016 - Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione


“Dispersione scolastica: conoscere e affrontare un'emergenza sociale” è il tema del convegno di domani, martedì 19 aprile 2016, al Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione (FISSUF) dell'Università di Perugia, in Piazza Ermini 1, dalle ore 10 alle ore 18.

Verranno presentati i dati di una ricerca, realizzata dalla cattedra di Pedagogia Sperimentale dell’Università di Perugia in stretta collaborazione con il progetto Orientadropout dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze; lo studio ha coinvolto oltre 5000 studenti, oltre 400 insegnanti e 17 dirigenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado nelle province di Perugia, Terni, Arezzo e Firenze per ricostruire la loro concezione di dispersione, le motivazioni che la determinano e le pratiche che potrebbero evitarla.

Il convegno sarò aperto alle ore 10 dai saluti dei professori Angelo Capecci (direttore dipartimento FISSUF), Sabrina Boarelli (dirigente Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria)
e Antonio Bartolini (assessore Salute e Riforme, Istruzione).

 
Alle 17.20  le conclusioni della giornata e le  prospettive; relatore il professor Federico Batini (Università di Perugia)

Di particolare interesse,nel corso dei lavori, gli approfondimenti specifici sui legami tra differenti abilità e dispersione (da parte di Moira Sannipoli), sul possibile legame tra dispersione e devianza (Sabina Curti), sul “mito” dell’intelligenza come dono di natura (Roberto Trinchero) e un interessantissimo dialogo internazionale sulla dispersione (Guido Benvenuto, Gill Crozier).

Il convegno sarà anche l’occasione per presentare due progetti che hanno messo in campo pratiche innovative per la prevenzione della dispersione: Orientadropout (Ermelinda De Carlo), C’era una volta un pezzo di legno (David Nadery).

Previsto anche un reading sul tema a cura del Circolo LaAV di Perugia e di Rinoceronte Teatro.

Iscrizioni on line:

https://docs.google.com/forms/d/1B2BL4zVuMFfPxxyjEdUYKZhhbhxkhw7V7BHYbspKi6k/viewform

Perugia, 18 aprile

Per conoscere l’Università c’è il Pedibus matricolarum - Perugia, mercoledì 20 aprile 2016 

Una passeggiata in compagnia, per conoscere l’Università degli Studi di Perugia. E’ il Pedibus matricolarum, un programma di percorsi guidati dagli universitari stessi e fatto apposta per far conoscere, alle future matricole, le strutture dell’Ateneo, dislocate in più edifici e in diverse zone della città, la maggior parte delle quali facilmente raggiungibile – appunto - anche a piedi.

Sei gli itinerari previsti, costruiti in modo da permettere la visita di diversi dipartimenti a seconda degli interessi personali dei futuri universitari; si svolgerà mercoledì 20 aprile 2016, con partenza alle ore 9 da Piazza Partigiani o alle 14 da Piazza dell’Università.  

Questi i percorsi:

1° Pedibus – Conca (Fermate previste: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia, Fisica, Matematica e Informatica, Chimica, Geologia, Farmacia). 2° Pedibus – Morlacchi (Scienze della Formazione, Filosofia-Psicologia, Beni culturali, Lettere, Lingue). 3° Pedibus – Santa Lucia (Ingegneria Edile/Architettura, Ingegneria). 4° Pedibus – XX Giugno (Agraria, Veterinaria, Bambagioni - Scienze Motorie). 5° Pedibus – Silvestrini (Medicina, Odontoiatria, Professioni sanitarie) 6° Pedibus – Giochetto (Scienze Biologiche, Biotecnologie).

I pedibus 1, 2, 4 e 6 si svolgono nell’orario mattutino, gli altri due il pomeriggio.

Previste agevolazioni per i trasporti per chi viene da fuori e anche tariffe speciali per il pernottamento (Umbriasì).

A coloro che aderiranno all’iniziativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Perugia, 18 aprile

Protocollo d’intesa tra l’Università degli Studi di Perugia e Umbria Risorse spa - Terni, martedì 19 aprile, al Dipartimento di Economia

Domani, martedì 19 aprile, alle ore 10.30, a Terni, al Dipartimento di Economia, in via Papa Zaccaria 8, il Prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, e il Cav. Ivano Emili, Presidente di Umbria Risorse spa firmeranno un Protocollo d’intesa tra l’Università degli Studi di Perugia e Umbria Risorse spa, in virtù del quale è instituita una collaborazione sistematica fra le Parti, nella quale le attività proprie di ciascun contraente e/o di comune interesse possano integrarsi e coordinarsi per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Alla firma del Protocollo d’intesa saranno presenti anche il Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni Prof. Massimo Curini, promotore dell’intesa, e Marcello Bigerna CEO di Idea & Project (HUB) di Umbria Risorse spa.

A seguire la firma del Protocollo d’intesa sarà consegnato, alla presenza del Delegato del Rettore per Brevetti, Innovazione e Trasferimento tecnologico Prof. Loris L. M. Nadotti, il “Premio speciale Umbria Risorse spa” assegnato per il Nuovo Mammografo a Microonde - UBT nell’ambito del Contest Start Cup Umbria 2015.

Con la firma del Protocollo:

La Società Umbria Risorse S.p.A. si renderà disponibile a:

  • sostenere le attività di promozione della creazione di impresa e di trasferimento dei risultati della ricerca alle applicazioni produttive con Unipg, mettendo a disposizione di quest’ultima opportuni strumenti operativi in suo possesso;
  • contribuire concretamente allo sviluppo di esistenti o nuove linee operative di comune interesse nei campi precedentemente menzionati, anche attraverso la partecipazione a bandi pubblici di finanziamento (regionali, nazionali, europei ed internazionali) o al reperimento di altre fonti di finanziamento di provenienza privata;
  • promuovere e/o sostenere economicamente le attività di formazione e/o di ricerca scientifica e di trasferimento dei risultati della ricerca di Unipg;
  • sostenere ed integrare i percorsi formativi dei laureandi e/o neolaureati che svolgano o abbiano svolto attività di tesi presso Unipg, attraverso l’accoglienza, presso le proprie sedi operative, di: tesisti, neolaureati, dottorandi e dottori di ricerca orientati alla creazione di nuove imprese mediante lo sfruttamento e l’applicazione dei risultati delle ricerche svolte presso Unipg.

L’Università degli Studi di Perugia si renderà disponibile a:

  • condividere con la Società Umbria Risorse S.p.A. alcune iniziative nel campo della promozione delle attività di trasferimento dei risultati della ricerca e della creazione di nuove imprese; concorrere, in virtù delle proprie competenze, alla realizzazione di nuove attività di trasferimento tecnologico e di promozione per la creazione di nuove imprese con la Società Umbria Risorse S.p.A.;
  • coordinare e gestire i rapporti con gli operatori che, di volta in volta, saranno coinvolti nelle attività oggetto del presente Protocollo;
  • mettere a disposizione, per il perseguimento degli obiettivi del Protocollo, in via non esclusiva, le proprie strutture per lo svolgimento di attività di reciproco interesse. Pertanto i Dipartimenti universitari, ove interessati, procederanno all’attivazione di

quanto previsto dal Protocollo mediante la stipula, di volta in volta, di specifici accordi (di seguito indicati come “Accordi Esecutivi”) in cui saranno disciplinati gli aspetti necessari allo svolgimento delle iniziative predette.

Perugia, 15 aprile

Il convegno sui disturbi dell’apprendimento fa il pieno. Il Rettore Moriconi: “Il nostro Ateneo al primo posto per le attività in questo settore”

Aula Magna affollatissima  per il convegno “Studenti con DSA: pratiche di empowerment all’Università”. Un’occasione di riflessione, frutto della collaborazione fra Ateneo di Perugia  e Università per Stranieri, sulle difficoltà che gli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) possono incontrare durante il loro percorso formativo, sulle risorse attivate e da promuovere, sulle pratiche di empowerment da individuare. Ha visto la presenza di docenti universitari e delle scuole di ogni ordine e grado, personale socio-sanitario, personale del front-office dell’Università.

“Ritengo questa giornata importante al pari dell’inaugurazione dell’anno accademico – ha detto il Rettore Franco Moriconi che ha aperto i lavori -. Fa vedere, infatti, quanto l’Ateneo di Perugia tiene e quanto è vicino a coloro che sono affetti da disturbi che comportano difficoltà dell’apprendimento. Vedere un’Aula Magna piena di gente, di addetti ai lavori, dimostra l’interesse che c’è su questi temi e devo ringraziare la professoressa Laura Arcangeli per la riuscita del convegno. Ritengo che l’Ateneo di Perugia, sia all’avanguardia, al primo posto, per le iniziative messe in campo per affrontare tali problematiche e consentire agli studenti di affrontare, con un sostegno adeguato, gli studi universitari”.

Dopo il saluto del professor  Rolando Marini, in rappresentanza dell’Università per Stranieri, di Mara Zenzeri (Regione Umbria), Teresa Severini (Comune di Perugia), la sessione mattutina è stata introdotta e coordinata dalla professoressa Laura Arcangeli, delegata del Rettore per Disabilità e DSA dell’Università degli Studi di Perugia;  ha illustrato il tema “I DSA: una sfida alla didattica universitaria”.

“Nel nostro Ateneo ci sono 51 studenti dichiarati con DSA – ha sottolineato la professoressa Arcangeli -. Compito della didattica universitaria è di integrarsi sulle culture pratiche e politiche per rendere i corsi di studio accessibili a tutti e autenticamente inclusivi. Quando la didattica ordinaria si arricchisce della riflessione che viene dalle ‘specialità’ migliora la qualità per tutti”.

Sono seguiti gli interventi di Cesare Cornoldi (Università degli Studi di Padova), Enrico Ghidoni  (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia), Daniela Lucangeli (Università degli Studi di Padova), Claudia Mazzeschi (Università degli Studi di Perugia), Moira Sannipoli, Cristina Gaggioli ed Enrico Angelo Emili (Università degli Studi di Perugia).

Nella sessione pomeridiana, coordinata dalla dottoressa Moira Sannipoli,  le comunicazioni: D.evo S.olo A.ttrezzarmi - Vittoria Hayun - Associazione Pillole di Parole; A cinque anni dalla L.170 – Raffaele Ciambrone – Ministero dell’’Istruzione, Università e della ricerca; DSA e rappresentazione di sé - prof.ssa Claudia Mazzeschi - Università degli Studi di Perugia; Dyslexia in Higher Education. A case for the ICF? - prof.ssa Judith Hollenweger - Pädagogische Hochschule Zürich; Investire sull’orientamento - Sabrina Boarelli - Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria; La voce dell’Associazione Italiana Dislessia - dott. Franco Botticelli - Associazione Italiana Dislessia. Le conclusioni della professoressa Laura Arcangeli.

DSA Moriconi 4

Laura Arcangeli 3

DSA Moriconi 3

Marini Arcangeli

Lucangeli 3

Daniela Lucangeli

Lucangeli e Arcangeli

Aula Magna dsa

DSA pubblico

Perugia, 14 aprile 

Torna il Career Day, l’Università di Perugia fa incontrare giovani e imprese - Giovedì 9 giugno 2016 – Complesso monumentale di San Pietro

Il  Career Day 2016 si svolgerà giovedì 9 giugno 2016 nel Complesso monumentale di San Pietro, dalle ore 9 alle ore 17. L’iniziativa dell’Università degli Studi di Perugia punta a ripetere il successo ottenuto dall’edizione 2015, che ha visto un’ampia partecipazione di imprese, studenti e laureati e che ha prodotto concrete occasioni di inserimento professionale e tecnico per questi ultimi.

L’obiettivo dell’appuntamento è duplice.

Gli studenti, i laureandi e i neo-laureati di tutti i Dipartimenti dell’Università di Perugia avranno la possibilità, visitando gli stand delle aziende, degli enti e delle associazioni di categoria partecipanti al Career Day, di conoscere da vicino le opportunità d’impiego offerte per l’avvio della propria carriera professionale, tenuto conto del curriculum e del percorso formativo di ogni singolo candidato.

Le imprese avranno invece un’occasione di pubblicità e autopromozione, ma soprattutto potranno prendere contatto diretto con i giovani che hanno completato (o stanno per farlo) la loro preparazione universitaria e valutare quali competenze tecniche e professionali meglio corrispondano all’attività e ai piani di sviluppo aziendale.

L’idea insomma è quella di far incontrare direttamente domanda e offerta di lavoro, tenendo conto che proprio la definizione di un più virtuoso e funzionale rapporto tra formazione universitaria e mondo delle imprese e delle professioni è da sempre (e oggi a maggior ragione) uno degli obiettivi perseguiti con più forza dall’Università degli Studi di Perugia.

In tal modo l’Ateneo spera di presentare all’attenzione dei propri neo-laureati le “eccellenze” imprenditoriali e produttive presenti sul territorio e a livello nazionale nei diversi comparti e settori di attività, e inoltre di mostrare alle aziende quale sia la qualità dei giovani che si formano all’interno dello Studium perugino.

Per ogni ulteriore informazione si può contattare il Servizio di Job Placement dell’Ateneo di Perugia ai seguenti recapiti telefonici: 075.585.2060 – 075.585.2341 – 075.585.2387 o tramite mail all’indirizzo servizio.jobplacement@unipg.it

Perugia, 14 aprile 

Conferenza stampa - Presentazione del Master di I livello in “Ingegneria della sicurezza ed analisi dei rischi in ambito industriale” - Perugia, lunedì 18 aprile 2016, alle ore 11 

A Perugia, nell’Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria (via G. Duranti, 93), lunedì 18 aprile 2016, alle ore 11, con una conferenza stampa, verrà presentato il Master di I livello in “Ingegneria della sicurezza ed analisi dei rischi in ambito industriale” recentemente avviato presso il Dipartimento di Ingegneria.

All’incontro con i giornalisti interverranno: Franco Moriconi – Rettore Università degli Studi di Perugia, Giuseppe Saccomandi – Direttore Dipartimento di Ingegneria, Alessandra Ligi – Direttore regionale INAIL Umbria, Ermanno Cardelli – Direttore del Master, Aurelio Forcignanò – Direttore Confindustria Umbria.

Sono previsti, inoltre, interventi e testimonianze da parte di docenti e studenti del Master.

Obiettivo del Master – frutto della sinergia tra la Direzione Regionale INAIL dell’Umbria e il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia – è quello di formare tecnici in materia di sicurezza sul lavoro (quali il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, il Coordinatore per la progettazione e l’esecuzione dei lavori, l’Esperto nella progettazione antincendio) fornendo loro le competenze necessarie per effettuare l’analisi dei rischi di processi o di impianti e di impostare su tali basi interventi strutturali ed organizzativi di riduzione e gestione conservativo/migliorativa della sicurezza, nel rispetto delle conoscenze dello stato dell’arte e della normativa vigente.

Il coinvolgimento di Confindustria – quotidianamente impegnata in azioni di sostegno alle imprese assicurando alle stesse un ruolo determinante anche nell’attuazione di politiche prevenzionali – è finalizzato all’individuazione e al coinvolgimento delle imprese del territorio che ospiteranno gli studenti per la fase di stage prevista nell’ambito delle attività del Master stesso.

Perugia, 14 aprile 

Domani nell’ Aula Magna dell’Ateneo di Perugia il convegno “Studenti con DSA: pratiche di empowerment all’Università” - Venerdì 15 aprile 2016 – ore 9

Nell’Aula Magna dell’Ateneo di Perugia si svolgerà domani, venerdì 15 aprile 2016, il convegno “Studenti con DSA: pratiche di empowerment all’Università”.

L’Ateneo di Perugia, congiuntamente all’Università per Stranieri, ha organizzato questo incontro per offrire un’occasione di riflessione sulle difficoltà che gli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento possono incontrare durante il loro percorso formativo, sulle risorse attivate e da promuovere, sulle pratiche di empowerment da individuare.

L’iniziativa si colloca all’interno dell’assunzione di responsabilità da parte dei due Atenei di incrementare le politiche, le culture, le pratiche per far valere il diritto allo studio.

Il convegno, che vede la presenza di eminenti studiosi del settore, è finalizzato alla formazione del personale docente e non docente universitario, del personale dei servizi sanitari (con crediti ECM), degli insegnanti, studenti, famiglie e associazioni.

L’incontro verrà aperto, alle ore 9, dai saluti di Franco Moriconi e Giovanni Paciullo, Magnifici Rettori dell’Università degli Studi e dell’Università per Stranieri.

La sessione mattutina sarà introdotta e coordinata dalla professoressa Laura Arcangeli, delegata del Rettore per Disabilità e DSA dell’Università degli Studi di Perugia, che affronterà il tema “I DSA: una sfida alla didattica universitaria”.

Seguiranno le comunicazioni:

10:00 I DSA e le neuroscienze - prof. Cesare Cornoldi - Università degli Studi di Padova

10:40 Dislessici all'università: dalla diagnosi alle misure di supporto per il successo formativo

prof. Enrico Ghidoni -  Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

11:20 La discalculia all’Università - prof.ssa Daniela Lucangeli - Università degli Studi di Padova

12:00 A cinque anni dalla L. 170 - dott. Raffaele Ciambrone - Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca

12:30 I servizi dell’Università di Perugia - dott.sa Moira Sannipoli - dott.sa Cristina Gaggioli - dott. Enrico Angelo Emili -  Università degli Studi di Perugia

13:00 Dibattito

La sessione pomeridiana, coordinata dalla dottoressa Moira Sannipoli, Università degli Studi di Perugia sarà caratterizzata dalle comunicazioni:

14:30 D.evo S.olo A.ttrezzarmi - Vittoria Hayun - Associazione Pillole di Parole

15:00 Studiare meglio e riuscire all'Università: il progetto AMOS dall'assessment all'intervento - prof.ssa Rossana De Beni - Università degli Studi di Padova

15:40 DSA e rappresentazione di sé - prof.ssa Claudia Mazzeschi - Università degli Studi di Perugia

16:20 Dyslexia in Higher Education. A case for the ICF? - prof.ssa Judith Hollenweger - Pädagogische Hochschule Zürich

16:50 Investire sull’orientamento - dott.ssa Sabrina Boarelli - Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria

17:30 La voce dell’Associazione Italiana Dislessia - dott. Franco Botticelli - Associazione Italiana Dislessia

17:45 Dibattito

18.30 Conclusioni e somministrazione test ecm - prof.ssa Laura Arcangeli, Università degli Studi di Perugia

Perugia, 14 aprile 

Università degli Studi di Perugia e Accademia di Belle Arti presentano a Milano il nuovo corso di studi dedicato al Design 

L’Università degli Studi di Perugia e l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” per presentare un’idea innovativa nel campo della formazione dedicata al design, come il nuovo corso di studi Progetto Artistico per l’Impresa, hanno scelto il Fuorisalone di Milano.

L’iniziativa è volta a presentare la novità di questa collaborazione sinergica con l’obiettivo comune di attivare un corso di laurea magistrale congiunto in interior/exhibit design (Classe di Laurea LM-12) finalizzato a formare progettisti capaci di operare nel settore del progetto per il design con competenze sia tecniche che artistiche ovvero integrando sapere e saper fare.

In tal senso, il progetto didattico, seppure ancora in via di definizione, prevede un duplice approccio, al contempo storico-artistico e tecnico-laboratoriale, garante di una formazione fortemente interdisciplinare, volta a orientare lo studente verso una professione creativa innovativa, capace di dare nuovo slancio e nuove prospettive all’imprenditoria.

Il successo del contenuto di un’idea così innovativa che rappresenta la voglia e la volontà della comunità economica dell’Umbria, sarà testimoniato da come sarà accolta questa iniziativa dai futuri studenti.

Per il momento rimane il fatto certo che si vuole percorrere una strada nuova per raggiungere nuovi obbiettivi.

Nelle tante esperienze che hanno contraddistinto il format di comunicazione della Regione Umbria, spazio Umbria, è la prima volta che si caratterizza un evento nel campo della formazione per il futuro dell’economia regionale.

La valorizzazione territoriale è per la Regione Umbria una scelta che passa per il rafforzamento dei suoi asset strategici quali la cultura e la formazione al servizio dello sviluppo economico.

Così si è espresso il prof. Paolo Belardi, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Perugia: “Accademia e Università, stanno percorrendo da tempo la strada della innovazione e della qualificazione dell’immagine dell’Umbria accompagnando la Regione in questo progetto. Essere giunti al Fuorisalone 2016 non è solo un punto di arrivo dopo tanta strada percorsa ma vuole essere un punto di partenza per traguardi più ambiziosi come quello del un Corso di Laura magistrale congiunto in Interior/Exhibit  design che abbiamo presentato in questa prestigiosa sede sia per il luogo, quale l’Università Statale, che per lo spazio di Interni”.

Il prof. Fabrizio Figorilli, Pro Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, spiega come si deve “Intercettare la domanda di formazione che proviene dal mondo giovanile sperimentando una sinergia tra istituzioni antiche nella loro origine come ABA e Università, ma moderne nelle loro finalità, per fornire opportunità di lavoro nel campo del Design e dell’Interior design.”

Andrea Margaritelli, ad di Listone Giordano, indicato dall’Associazione degli Industriali come suo rappresentante nel dibattito ha sottolineato spiegato come “Il design ha la possibilità  di rappresentare il crocevia che permette un incontro tra industria e artigianato creando grandi possibilità di scambio, se questo avviene sotto le parole chiave di cultura e arte sicuramente permette alle aziende di essere autenticamente interpreti del saper fare italiano”.

Foto Deign 1

Foto Design 2

Foto Design 3

Perugia, 13 aprile

“Studenti con DSA: pratiche di empowerment all’Università” - Convegno in Aula Magna dell’Ateneo - Perugia, venerdì 15 aprile 2016 – ore 9

Il convegno “Studenti con DSA: pratiche di empowerment all’Università”, si svolgerà venerdì 15 aprile 2016, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia

L’Ateneo di Perugia, congiuntamente all’Università per Stranieri, ha organizzato questo incontro per offrire un’occasione di riflessione sulle difficoltà che gli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento possono incontrare durante il loro percorso formativo, sulle risorse attivate e da promuovere, sulle pratiche di empowerment da individuare.

L’iniziativa si colloca all’interno dell’assunzione di responsabilità da parte dei due Atenei di incrementare le politiche, le culture, le pratiche per far valere il diritto allo studio.

Il convegno, che vede la presenza di eminenti studiosi del settore, è finalizzato alla formazione del personale docente e non docente universitario, del personale dei servizi sanitari (con crediti ECM), degli insegnanti, studenti, famiglie e associazioni.

L’incontro verrà aperto, alle ore 9, dai saluti di Franco Moriconi e Giovanni Paciullo, Magnifici Rettori dell’Università degli Studi e dell’Università per Stranieri.

La sessione mattutina sarà introdotta e coordinata dalla professoressa Laura Arcangeli, delegata del Rettore per Disabilità e DSA dell’Università degli Studi di Perugia, che affronterà il tema “I DSA: una sfida alla didattica universiaria”.

Seguiranno le comunicazioni:

10:00 I DSA e le neuroscienze - prof. Cesare Cornoldi - Università degli Studi di Padova

10:40 Dislessici all'università: dalla diagnosi alle misure di supporto per il successo formativo

prof. Enrico Ghidoni -  Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

11:20 La discalculia all’Università - prof.ssa Daniela Lucangeli - Università degli Studi di Padova

12:00 A cinque anni dalla L. 170 - dott. Raffaele Ciambrone - Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca

12:30 I servizi dell’Università di Perugia - dott.sa Moira Sannipoli - dott.sa Cristina Gaggioli - dott. Enrico Angelo Emili -  Università degli Studi di Perugia

13:00 Dibattito

La sessione pomeridiana, coordinata dalla dottoressa Moira Sannipoli, Università degli Studi di Perugia sarà caratterizzata dalle comunicazioni:

14:30 D.evo S.olo A.ttrezzarmi - Vittoria Hayun - Associazione Pillole di Parole

15:00 Studiare meglio e riuscire all'Università: il progetto AMOS dall'assessment all'intervento - prof.ssa Rossana De Beni - Università degli Studi di Padova

15:40 DSA e rappresentazione di sé - prof.ssa Claudia Mazzeschi - Università degli Studi di Perugia

16:20 Dyslexia in Higher Education. A case for the ICF? - prof.ssa Judith Hollenweger - Pädagogische Hochschule Zürich

16:50 Investire sull’orientamento - dott.ssa Sabrina Boarelli - Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria

17:30 La voce dell’Associazione Italiana Dislessia - dott. Franco Botticelli - Associazione Italiana Dislessia

17:45 Dibattito

18.30 Conclusioni e somministrazione test ecm - prof.ssa Laura Arcangeli, Università degli Studi di Perugia

Perugia, 13 aprile

Primo resoconto sul piano di marketing territoriale frutto della collaborazione tra Comune di Ficulle e Dipartimento di Economia dell’Università di Perugia - Ficulle, sabato 16 aprile – ore 16

“Verso un piano di marketing territoriale del comune di Ficulle”, è il tema dell’incontro che sabato 16 aprile 2016, alle ore 16 si terrà a Ficulle nella Sala polivalente “Il Teatro”.

Si tratta del primo resoconto del programma per ricerca e terza missione iniziati nel 2015 e frutto della collaborazione tra il Comune di Ficulle e il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia.

L’incontro di sabato sarà aperto dall’intervento del dottor Simone Splendiani, docente di Marketing del turismo e responsabile scientifico del progetto, che illustrerà l’approccio metodologico e i risultati dell’analisi compiuta finora.

Interverranno il Sindaco di Ficulle, Gian Luigi Maravalle, il Magnifico Rettore dell’Università,  Franco Moriconi, l’Assessore al turismo e vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria, Fabio Paparelli, il Direttore del Dipartimento di Economia dell’Università,  Mauro Pagliacci, il presidente di CrediUmbria Banca di credito cooperativo, Palmiro Giovagnola, il Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani; inoltre Claudia Mencacci, consigliere d’amministrazione presso la Strada del vino nobile di Montepulciano e dei sapori della Valdichiana senese, e Pier Giorgio Oliveti, direttore di Cittaslow International.

Svolgerà il ruolo di moderatrice Paola Lanzi, Assessore del Comune di Ficulle.

Perugia, 13 aprile

Da domani congresso internazionale a Perugia per fare il punto sul progetto tra Ateneo di Perugia e Istituto Iraniano del petrolio

Più di cento scienziati, provenienti da diciotto Paesi, saranno domani a Perugia per partecipare al congresso internazionale “Palaeozoic Stratigraphy of Gondwana” da giovedì 14 a sabato 16 Aprile 2016.

L’incontro, che si terrà all’Hotel Giò, è organizzato dal Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l'Istituto Nazionale Iraniano del Petrolio (National Iranian Oil Company) e Arianzamin (Pars Geological Center) di Tehran.

Questo congresso conclude un primo progetto quinquennale che il Centro di ricerca Arianzamin di Tehran e l'Istituto Nazionale Iraniano del Petrolio hanno messo a punto insieme con il Dipartimento di Fisica e Geologia di Perugia, che ne ha assunto il coordinamento con il prof. Roberto Rettori. La collaborazione è nata con l’obiettivo di avviare lo studio geologico di alcune aree dell'Iran Centrale finalizzato alla ricerca di Idrocarburi.

I centri di ricerca iraniani hanno scelto il Dipartimento perugino perché vanta, nell'area Geologia, la presenza di specialisti di alto livello in diverse tematiche riguardanti la ricerca degli Idrocarburi anche con l’attivazione, da alcuni anni, del Corso di Laurea in Petroleum Geology.

Inoltre, l'area Fisica del Dipartimento dispone di laboratori e facilities di ultima generazione che hanno permesso analisi di altissimo livello di campioni di roccia e di fossili, contribuendo a incrementare l'interesse dei partner iraniani.

In questi anni sono stati attivati importanti rapporti con le Università di Teheran e sia studenti che dottorandi e docenti iraniani hanno visitato il Dipartimento di Perugia e utilizzato le facilities che esso offre, sia in campo Geologico che Fisico.

“In questo momento di apertura dell'Iran verso l'Occidente - rileva il prof Rettori - mi sembra un risultato importante quello ottenuto dall'Ateneo perugino e dal Dipartimento di Fisica e Geologia, che rappresenta un esempio di progettualità e collaborazione fra il mondo accademico ed industriale con il Medio Oriente”.

Perugia, 13 aprile

A “Speciale Università” la solenne cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico e l'Invited Lecture del prof. Aldo Montesano 

Domani, giovedì 14 aprile 2016, alle ore 21.30, verrà trasmessa “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

La puntata sarà dedicata alla solenne cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2015-2016 dell'Ateneo di Perugia svoltasi in Aula Magna, presieduta dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e alla presenza del dottor Piercamillo Davigo, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione.

Il servizio esterno riguarderà la Lecture del prof. Aldo Montesano (Presidente della Società Italiana degli Economisti; Professore Emerito Università “Bocconi” Milano; già docente Ordinario di Economia Politica) sul tema: “Potenzialità e limiti della scienza economica”.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 19 aprile 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 13 aprile

La professoressa Celli illustra i primi secoli dell’arte buddhista, quinto incontro del ciclo di seminari “La Cina e oltre”

Il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia, ha organizzato un ciclo di seminari su “La Cina e oltre.

Il quinto appuntamento della serie si terrà domani, giovedì 14 aprile 2016 (16.30-18.30, Aula H Palazzo San Bernardo, in via degli Offici). La professoressa Nicoletta Celli (Università di Bologna), affronterà il tema “I primi secoli dell’arte buddhista: trasmissioni e invenzioni tra India, Asia centrale e Cina”.

L’immagine antropomorfa dell’Illuminato, elaborata in India a partire dall’inizio del I millennio, è il frutto di un’autentica rivoluzione iconica che culmina nella definizione di un’immagine contrassegnata da un particolare codice di segni significativi.

Al pari di un testo, anche l’immagine del Buddha, una volta superati i confini dell’India, andò incontro a un processo di decodificazione e traduzione, i cui esiti sono testimoniati dalle più antiche rappresentazioni prodotte in Cina. Quest’ultime ci rivelano quanto fu compreso e assimilato e quanto fu invece trascurato, consentendoci di ricostruire una pagina importante della storia dell’iconografia buddhista in Asia centrale e in Cina.

Nicoletta Celli è professore associato all’Università di Bologna dove insegna Storia dell'arte dell’Asia meridionale e orientale. Le sue ricerche riguardano in particolare la genesi dell’iconografia buddhista nel mondo indiano e la sua diffusione e ricezione in Asia centrale e Cina.

Il prossimo appuntamento:

Giovedì 28 aprile 2016 (16:30-18:30, Aula H Palazzo S. Bernardo): Nicola Piccioli (Associazione Culturale FeiMo), “Alle origini della cultura Han. Antropologia della scrittura”.

I seminari si concluderanno il 27 maggio 2016.

Perugia, 11 aprile

Piercamillo Davigo all’inaugurazione dell’anno accademico. Le prospettive dell’Ateneo nella relazione del Rettore Moriconi 

Aula Magna affollatissima per l’inaugurazione, stamane, dell’anno accademico 2015 – 2016, il 708° dalla Fondazione dello Studium Generale.

La manifestazione è stata caratterizzata dalla relazione del Magnifico Rettore professor Franco Moriconi che ha tracciato il quadro della situazione dell’Ateneo perugino in questo momento di grandi trasformazioni per il mondo accademico e per la società, ma anche i segnali positivi e le iniziative in corso, in particolare in favore degli studenti.

Sono seguiti gli interventi del dottor Adriano Ferranti (rappresentante del personale tecnico-amministrativo e bibliotecario) e di Martina Domina (rappresentante degli studenti) che hanno portato il loro contributo; entrambi hanno portato la loro solidarietà ai precari dell’Ateneo, presenti alla cerimonia.

La prolusione è stata tenuta dal professore Fabio Veronesi sul tema “L’impatto del miglioramento genetico sulle produzioni alimentari mondiali”

La cerimonia è stata conclusa dall’intervento del dottor Piercamillo Davigo, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione, che ha parlato in particolare sul tema della corruzione.

L’ inaugurazione in Aula Magna è stata preceduta, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa presieduta da S.E. Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve.

Relazione Inaugurale del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi
e Prolusione del Prof. Fabio Veronesi “L’impatto del Miglioramento Genetico sulle
Produzioni Alimentari Mondiali”

Intervento del Dott. Adriano Ferranti rappresentante del Personale Tecnico Amministrativo Bibliotecario e Cel 

Intervento di Martina Domina Presidente del Consiglio degli Studenti

 

MORICONI inaugurazione1

DAVIGO FIGORILLI

Moriconi ermellino

Inaugurazione anno accademico

Inaugurazione anno accademico 2

Fabio Veronesi

Ferranti

Inaugurazione Martina Domina

Davigo 1

Davigo 2

Davigo 3

Moriconi Davigo 1

Moriconi Davigo

Moriconi goliardi 2

Goliardi Prosciutto

Moriconi goliardi

 

 

 

messa inaugurazione

Perugia, 11 aprile

Aldo Montesano, Presidente della Società Italiana degli Economisti, terrà a Perugia Lezione magistrale su “Potenzialità e limiti della scienza economica”

Invited Lecture del Prof. Aldo Montesano (Presidente della Società Italiana degli Economisti; Professore Emerito Università “Bocconi” Milano; già docente Ordinario di Economia Politica) sul tema “Potenzialità e limiti della scienza economica”.

L’appuntamento è in programma mercoledì 13 aprile 2016, alle ore 15.45, nell’Aula Magna didell’0niversità degli Studi di Perugia.

La Lecture sarà preceduta dai saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi e da una breve introduzione del prof. Marcello Signorelli, docente del Dipartimento di Economia che ha promosso l’iniziativa.

Il prof. Signorelli, oltre a sottolineare l’elevata reputazione scientifica e internazionale del relatore Aldo Montesano, evidenzia le motivazioni della conferenza. “La crisi finanziaria, economica ed occupazionale che in alcuni paesi dell'Eurozona si prolunga da quasi un decennio ha messo fortemente in discussione le teorie ed analisi degli economisti. Fra gli economisti ed i policy makers è centrale il dibattito sia sulle "potenzialità e limiti della scienza economica" sia sulla definizione e applicazione di efficaci politiche economiche per rilanciare uno sviluppo economicamente e socialmente sostenibile. E' evidente la necessità che tali approfondimenti non rimangano relegati ai soli "addetti ai lavori" ma siano presentati in maniera accessibile ad un pubblico vasto di studenti e professori di molteplici discipline”

Il Prof. Aldo Montesano nella sua Lecture del 13 aprile approfondirà la natura ed evoluzione della scienza economica, le sue caratteristiche ed i suoi limiti, nonché le sue potenzialità. Fra i tanti temi affrontati vi saranno quelli relativi alle capacità di previsione della scienza (non solo di quella economica), alle possibilità di estensione della scienza economica ad altri ambiti, nonchè
agli effetti indotti dai mutamenti storici. Secondo il Prof. Montesano "ci sono situazioni economico-sociali nuove da descrivere razionalmente e ci sono approcci e metodi di ricerca nuovi da impiegare nella scienza economica".

Perugia, 8 aprile

Verso un nuovo sistema di valutazione delle Università italiane - L’Anvur presenta a Perugia i nuovi principi del sistema di Assicurazione della qualità degli Atenei

L’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (ANVUR) ha presentato le idee e i criteri alla base della revisione del sistema AVA (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento) per l’Assicurazione della Qualità negli Atenei italiani, che andrà a regime a partire dal 1° gennaio 2017.

La presentazione è avvenuta durante il convegno “Verso una nuova AVA: la proposta ANVUR”, organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, che è stato per sua scelta autonoma, tra i primi Atenei visitati dall’Agenzia nell’ambito del processo di accreditamento; i lavori nel’Aula Magna della sede centrale di Palazzo Murena.

A oltre due anni dall’avvio di AVA, l’ANVUR ha ritenuto che fosse arrivato il momento di riflettere insieme alle università italiane sull’esperienza maturata. Nell’ottobre 2015 è stato quindi costituito un gruppo di lavoro che ha elaborato una serie di proposte per valorizzare i punti di forza di AVA, razionalizzare e semplificare la sua struttura, colmare lacune e debolezze e modificare o eliminare gli aspetti rivelatisi meno necessari, anche facendo ricorso a nuovi strumenti. L’obiettivo della revisione di AVA è rendere il sistema più efficace ed efficiente, e al tempo stesso più facilmente gestibile da ANVUR e dagli Atenei, rafforzando così la sua capacità di migliorare il sistema universitario, a partire da una conoscenza sempre più affinata dei dati.

“L’obiettivo del lavoro condotto da ANVUR, con la collaborazione delle Università, è quello di rendere il sistema AVA più efficiente e flessibile per far sì che fornisca anche agli stessi Atenei una serie di informazioni preziose per il miglioramento della qualità - dice Stefano Fantoni, presidente di ANVUR -. Dopo due anni di lavoro siamo in grado di individuare le migliori pratiche e gli ambiti di miglioramento di questo sistema. Oggi a Perugia abbiamo parlato dei principi generali della riforma, ma i concreti miglioramenti si vedranno più avanti quando le novità a cascata andranno a modificare gli adempimenti per gli Atenei”

“È un onore ospitare presso l'Università degli Studi di Perugia il convegno ANVUR - spiega Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo perugino -. Ciò conferma la politica per la qualità che caratterizza il mio Rettorato e l'azione dei miei collaboratori. In nome di questa scelta strategica per la qualità, siamo stati il primo Ateneo a sottoporre i propri corsi di laurea alla valutazione dell'Agenzia, e ad applicare poi subito le buone pratiche elaborate in occasione dell'accreditamento del gruppo di corsi scelti dall'ANVUR a tutti i nostri corsi di laurea, tanto da ottenere un miglioramento complessivo di tutta la nostra attività didattica”.

In sintesi la riforma del sistema AVA riguarderà i seguenti punti:

  • Maggiore aderenza ai nuovi standard europei ESG 2015
  • Alleggerimento degli adempimenti istituzionali da parte degli Atenei
  • Diminuzione del numero complessivo dei punti di attenzione considerati da ANVUR (scendono da 56 a 30)
  • Più flessibilità nella valutazione
  • Formulazione dei requisiti adatta anche ai Corsi di Studio di orientamento scientifico/umanistico
  • Eliminazione delle ridondanze e incongruenze
  • Uniformità lessicale e semantica (Glossario unico per AVA, SUA-CdS e altri adempimenti)

Le proposte rese note a Perugia saranno poi pubblicate sul sito istituzionale ANVUR per la ormai consueta verifica pubblica da parte della comunità accademica. A giugno dovrebbero così raggiungere la loro forma finale, che andrà in vigore a partire dal 1° gennaio 2017.

Il convegno è stato aperto da Stefano Fantoni, Presidente ANVUR, e Franco Moriconi, Rettore dell’Università degli Studi di Perugia. Sono poi intervenuti: Alessio Ancaiani (ANVUR); Paolo Carbone (Università degli Studi di Perugia); Giuseppe Carci (ANVUR); Massimo Castagnaro (Università degli Studi di Padova); Muzio Gola (Politecnico di Torino); Marilena Maniaci (Università di Cassino e del Lazio meridionale); Raffaella Rumiati (ANVUR); Susanna Terracini (ANVUR); Matteo Turri (Università degli Studi di Milano); Giuseppe Cirino (Università di Napoli Federico II).

PER APPROFONDIRE

 

ll Sistema AVA in sintesi 

Il  modello AVA (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento) per il miglioramento continuo della qualità è stato elaborato da ANVUR in base alla  Legge 240 del 2010 e permette di garantire che gli Atenei possiedano competenze e mezzi adeguati a svolgere i propri compiti, come indicato dalle European Standards and Guidelines adottate nell’ambito del processo di Bologna.

In particolare il sistema punta a raggiungere tre obiettivi principali:

  • La certificazione che le istituzioni di formazione superiore soddisfano almeno il livello di soglia minima prestabilito per la qualità,
  • l’esercizio da parte degli Atenei di un’autonomia responsabile e affidabile  nell’uso delle risorse pubbliche,
  • il miglioramento continuo della qualità delle attività formative e di ricerca.

AVA si articola  nell’accreditamento  di  corsi  e  sedi;  nell’assicurazione  della  qualità  (AQ)  degli  atenei  relativa  alle  attività  didattiche e di ricerca basato sull’operato dei presidi della qualità; nella valutazione interna basata sulle commissioni paritetiche docenti-studenti e i nuclei di valutazione; nella valutazione esterna da parte di ANVUR. 

Tramite l’elaborazione delle schede uniche annuali dei corsi di studio (SUA-CDS), le università definiscono  la propria offerta formativa nel rispetto dei criteri minimi per l’accreditamento. Il Presidio della Qualità  organizza e verifica il continuo aggiornamento delle informazioni contenute nelle schede di ciascun Corso  di Studio dell’Ateneo, sovraintende al regolare svolgimento delle procedure di assicurazione della qualità per le attività didattiche, regola e verifica le attività periodiche di riesame dei Corsi di  Studio, valuta l’efficacia degli interventi di miglioramento e le loro effettive conseguenze, assicura il corretto flusso informativo da e verso il Nucleo di Valutazione e la Commissione Paritetica Docenti-Studenti. Le  commissioni paritetiche  docenti-studenti  svolgono  compiti  di valutazione  interna dei corsi e i nuclei di  valutazione svolgono compiti di valutazione  interna della didattica e della ricerca. L’ANVUR è chiamata a  verificare  il  rispetto  dei  parametri  e  criteri  di  accreditamento  iniziale  e periodico dei corsi e delle sedi e a effettuare la valutazione esterna degli atenei. 

Le visite in loco negli atenei

Nel rispetto degli European Standards and Guidelines dell’ENQA, il sistema di Assicurazione della Qualità prevede che gli atenei siano visitati da parte di commissioni di esperti per conto di ANVUR. I  rapporti  di  valutazione  che scaturiscono da queste visite in loco costituiscono  un  elemento  fondamentale  dell’intero  processo  di  accreditamento e valutazione da parte dell’Agenzia.

Nell’arco  di  cinque anni  saranno  visitati  tutti  gli  atenei, circa  20  visite all’anno presso  gli  atenei  per  l’accreditamento di sede, nel corso delle quali sono anche valutati alcuni corsi per l’accreditamento periodico. A queste visite  si  aggiungeranno  quelle  esclusivamente  dedicate  all’accreditamento  periodico  dei  corsi  di studio  ed  eventualmente  per  l’accreditamento  iniziale. 

Nel primo semestre del 2016 sono previste ancora tre visite di accreditamento periodico presso l’Università Telematica San Raffaele di Roma (Aprile), IULM di Milano (Maggio) e Politecnico di Torino (Maggio).

Queste invece le visite previste nel secondo semestre 2016:

Università Data visita
E-campus Luglio
Bocconi Milano Settembre
Politecnica Marche Ottobre
Urbino Ottobre
IUAV Ottobre
Ferrara Novembre
Piemonte Orientale Novembre
Udine Dicembre

Qui le visite già realizzate negli atenei:

http://www.anvur.org/attachments/article/898/Calendario%20visite%20AVA%20201~.pdf

La revisione di AVA avrà effetti sulle visite in loco a partire dal 1° gennaio 2017.

Fantoni Moriconi

Anvur 2

Anvur 1

Fantoni Anvur

Anvur tavolo 2

Aula magna

Aula magna 3

Moriconi Anvur

Perugia, 8 aprile

“La dimensione internazionale delle mafie”, conferenza di don Tonio Dell’Olio - Perugia, martedì 12 aprile, a Scienze politiche

E’in pieno svolgimento il corso interdipartimentale di Educazione alla legalità e alla lotta alla mafia, organizzato dall’Ateneo di Perugia, in collaborazione con “Libera” e coordinato dal professor Roberto Segatori.

Martedì 12 aprile 2016, nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze politiche, alle ore 14, è in programma un incontro sul tema “La dimensione internazionale delle mafie”; relatore don Tonio Dell'Olio che fa parte dell’ufficio di presidenza ed è stato responsabile del settore internazionale di Libera - associazioni nomi e numeri contro le mafie.

Gli incontri, aperti alla partecipazione di studenti e cittadini interessati, saranno l’occasione per un confronto pubblico su temi di estremo interesse per l’Umbria, che sta registrando preoccupanti fenomeni di infiltrazione mafiosa, alla luce dell’esperienza del neo-procuratore Cardella e di Davide Pati che, da anni, ciascuno nel suo ambito, sono impegnati nella lotta contro tali fenomeni malavitosi.

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” nasce nel 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera. 

Perugia, 8 aprile

Solenne inaugurazione dell’anno accademico dell’Ateneo, 708° dalla Fondazione dello Studium Generale

Perugia, lunedì 11 aprile 2016  

Lunedì 11 aprile 2016, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2015 – 2016, 708° dalla Fondazione dello Studium Generale.

La manifestazione sarà caratterizzata dalla relazione del Magnifico Rettore professor Franco Moriconi che traccerà il quadro della situazione dell’Ateneo perugino in questo momento di grandi trasformazioni per il mondo accademico e per la società.

Seguiranno gli interventi del dottor Adriano Ferranti (rappresentante del personale tecnico-amministrativo e bibliotecario) e di Martina Domina (rappresentante degli studenti).

La prolusione sarà tenuta dal professore Fabio Veronesi sul tema “L’impatto del miglioramento genetico sulle produzioni alimentari mondiali”

Concluderà la cerimonia l’intervento del dottor Piercamillo Davigo, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione.

L’ inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa presieduta da S.E. Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve. 

Perugia, 7 aprile

Domani Convegno nazionale sull’Autovalutazione dell’ANVUR

Perugia, 8 aprile 2016, ore 10.30

Si terrà domani, venerdì 8 aprile 2016, nell’Aula Magna dell’Ateneo il convegno nazionale organizzato dall’Agenzia di valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur) in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia.

L’incontro, incentrato sul tema: “Verso una nuova AVA: la proposta ANVUR”, sarà aperto alle ore 10,30 dagli interventi del Magnifico Rettore Franco Moriconi e del Presidente dell’ANVUR Stefano Fantoni

Nell'autunno 2015, a oltre due anni dall’avvio di AVA (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento), l’ANVUR ha ritenuto fosse venuto il momento di riflettere, in stretta collaborazione con la CRUI, sull’esperienza fin qui fatta, in modo da valorizzarne i punti di forza, colmarne lacune ed eventuali debolezze, e modificarne o eliminarne gli aspetti meno fruttuosi, anche facendo ricorso a nuovi strumenti.

L’ANVUR ha a tal fine istituito un gruppo di lavoro che aveva come compito quello di studiare l’esperienza fatta, sentendo direttamente alcuni dei suoi protagonisti, e di elaborare nel giro di pochi mesi una serie di proposte intese a rendere AVA più efficace ed efficiente, e al tempo stesso più facilmente gestibile dall’ANVUR e dagli Atenei, rafforzando così la sua capacità di migliorare, a partire da una conoscenza sempre più affinata dei dati, il nostro sistema universitario. I risultati di questo lavoro e le proposte di cambiamento, miglioramento, integrazione e streamlining verranno presentate l’8 aprile 2016 nel convegno organizzato dall’ANVUR e dall'Università di Perugia, che è stata, per sua autonoma scelta, tra i primi Atenei visitati dall’Agenzia. Tali proposte, eventualmente modificate in base alla discussione di Perugia, saranno poi messe on line per la ormai consueta verifica pubblica. A giugno esse dovrebbero così raggiungere la loro forma finale, che andrà in vigore a partire dal 1/1/2017.

Dopo i saluti del Rettore e del Presidente ANVUR, sono previste le comunicazioni: “La revisione del sistema AVA: aspetti generali” a cura di Susanna Terracini, ANVUR;  Discussant: Massimo Castagnaro, Università degli Studi di Padova e “I nuovi Requisiti per l’Assicurazione della Qualità” Marilena Maniaci, Università di Cassino e del Lazio meridionale; Discussant: Muzio Gola, Politecnico di Torino

Il programma propone inoltre:  

12:15 “Le visite di Accreditamento Periodico nella nuova AVA” Alessio Ancaiani, ANVUR Discussant: Paolo Carbone, Università degli Studi di Perugia

14:30 “Gli Indicatori ANVUR nella nuova AVA” Giuseppe Carci, ANVUR - Discussant: Matteo Turri, Università degli Studi di Milano

“Le keywords della nuova AVA” Vincenzo Zara, Università degli Studi del Salento - Discussant: Raffaella Rumiati, ANVUR

15:30 Tavola rotonda Stefano Fantoni, Gaetano Manfredi, Franco Moriconi, Susanna Terracini, Matteo Turri

Discussione generale

Perugia, 7 aprile

Congresso internazionale a Perugia per fare il punto sul progetto tra Ateneo di Perugia e Istituto Iraniano del petrolio

Saranno a Perugia, dal 14 al 16 Aprile 2016, oltre cento scienziati, provenienti da diciotto Paesi, per partecipare al Congresso internazionale “Palaeozoic Stratigraphy of Gondwana”.

L’incontro, che si terrà all’Hotel Giò, è organizzato dal Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con l'Istituto Nazionale Iraniano del Petrolio (National Iranian Oil Company) e Arianzamin (Pars Geological Center) di Tehran.

Questo congresso conclude un primo progetto quinquennale che il Centro di ricerca Arianzamin di Tehran e l'Istituto Nazionale Iraniano del Petrolio hanno messo a punto insieme con il Dipartimento di Fisica e Geologia di Perugia, che ne ha assunto il coordinamento con il prof. Roberto Rettori. La collaborazione è nata con l’obiettivo di avviare lo studio geologico di alcune aree dell'Iran Centrale finalizzato alla ricerca di Idrocarburi.

I centri di ricerca iraniani hanno scelto il Dipartimento perugino perché vanta, nell'area Geologia, la presenza di specialisti di alto livello in diverse tematiche riguardanti la ricerca degli Idrocarburi anche con l’attivazione, da alcuni anni, del Corso di Laurea in Petroleum Geology.

Inoltre, l'area Fisica del Dipartimento vanta laboratori e facilities di ultima generazione che hanno permesso analisi di altissimo livello di campioni di roccia e di fossili, contribuendo a incrementare l'interesse dei partner iraniani.

In questi anni sono stati attivati importanti rapporti con le Università di Teheran e sia studenti che dottorandi e docenti iraniani hanno visitato il Dipartimento di Perugia e utilizzato le facilities che esso offre, sia in campo Geologico che Fisico.

“In questo momento di apertura dell'Iran verso l'Occidente - rileva il prof. Rettori - mi sembra un risultato importante quello ottenuto dall'Ateneo perugino e dal Dipartimento di Fisica e Geologia, che rappresenta un esempio di progettualità e collaborazione fra il mondo accademico ed industriale con il Medio Oriente”.

Perugia, 6 aprile 

Domani, nella sede della Fondazione per l’Istruzione Agraria la presentazione della Festa dei Boschi edizione 2016

            Perugia, giovedì 7 aprile 2016 – ore 10

Domani giovedì 7 aprile 2016, alle ore 10, presso l’Ala polivalente – Galleria Tesori d’Arte della Fondazione per l’Istruzione Agraria, a Borgo XX Giugno a Perugia, sarà presentata la seconda edizione della Festa dei boschi, promossa dalla Regione dell'Umbria e organizzata da FAI, sul tema “Quattro boschi, quattro storie diverse e affascinanti”.

      

Si parlerà di quattro boschi: Bosco di San Francesco di Assisi, Forabosco di Collestrada, Parco Mola Casanova di Umbertide, e di quelli curati dalla Fondazione per l’Istruzione Agraria e C.A.M.S. (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici). 

              

Ad aprire la manifestazione saranno il Magnifico Rettore Franco Moriconi, che è anche Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria, Fernanda Cecchini, Assessore agricoltura, cultura e ambiente della Regione Umbria, e l’avvocato Maria Tei Coaccioli, Presidente regionale Fai.

                 

Interverranno, poi, i relatori della Giornata: il dottor Luca Chiarini, Direttore del Bosco di San Francesco; le dottoresse Anna Cirronis ed Eleanna Rossi, del Forabosco di Collestrada; la dottoressa Tatiana Roscini, del Parco Mola Casanova di Umbertide; la dottoressa Cristina Galassi, Direttore del CAMS (Centro di Ateneo per i Musei scientifici) e Consigliere della Fondazione per l’Istruzione agraria, e i dottori Angelo Barili e Sergio Gentili del Cams.

E’ previsto inoltre l’intervento del dottor Fabrizio Zara, autore del libro ‘Botanica urbana’, Aboca edizioni.

               

Al termine dell’incontro è prevista una visita dei partecipanti all’Orto Medievale, realizzato all’interno del complesso monumentale di San Pietro.

Perugia, 6 aprile

Domani, Seminario della professoressa Romagnoli sul lessico del cinese moderno. Iniziativa organizzata dal Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali

Quarto appuntamento del ciclo di seminari su “La Cina e oltre”, domani giovedì 7 aprile 2016 alle 14.30 nell’Aula H, Palazzo San Bernardo. La prof. Chiara Romagnoli (Università di Roma Tre) affronterà il tema “Il lessico del cinese moderno: formazione, unità e selezione”.

I seminari, che si concluderanno il 27 maggio 2016, sono organizzati dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia.   

Il ruolo cruciale del lessico è stato sottolineato negli ultimi decenni da diversi studiosi che hanno messo in luce il peso che esso assume all’interno delle abilità linguistiche e nella determinazione del livello. Questa nuova centralità del lessico negli studi sull’acquisizione e sulla didattica della seconda lingua appare quanto mai motivata in una lingua come il cinese, in cui proprio un’area del lessico, quella delle parole funzionali, assume il ruolo svolto in altre lingue dalla morfosintassi.

La comunicazione si propone di offrire un quadro delle caratteristiche del lessico del cinese, partendo dalla sua formazione e articolazione per poi affrontare la questione delle unità, della selezione e della quantificazione.

Chiara Romagnoli è professore associato di lingua e letteratura cinese presso il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università degli studi di Roma Tre. Si è laureata in Lingue e Civiltà orientali alla Sapienza Università di Roma e si occupa principalmente di lessicologia cinese e di acquisizione e didattica del cinese come lingua straniera.

I prossimi appuntamenti:

Giovedì 14 aprile 2016 (16:30-18:30, Aula H Palazzo S. Bernardo): Nicoletta Celli (Università di Bologna, Aula H Palazzo S. Bernardo), “I primi secoli dell ’ arte buddhista: trasmissioni e invenzioni tra India, Asia centrale e Cina”.

Giovedì 28 aprile 2016 (16:30-18:30, Aula H Palazzo S. Bernardo): Nicola Piccioli (Associazione Culturale FeiMo), “Alle origini della cultura Han. Antropologia della scrittura”. 

Perugia, 5 aprile

Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, ricevuto a Palazzo Murena dal Rettore Franco Moriconi 

Il Magnifico Rettore, Prof. Franco Moriconi, ha ricevuto questa mattina, a Palazzo Murena, l’avvocato Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.

All’incontro hanno partecipato anche i professori Laura Arcangeli, delegato per i servizi agli studenti con disabilità, e Paolo Belardi del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale; presenti, inoltre, Francesco Emanuele e Paolo Taddei, dirigenti del CIP Umbria.

Pancalli ha illustrato le iniziative in cantiere per favorire la pratica sportiva dei disabili (anche attraverso accordi specifici con le università e i CUS) in considerazione degli effetti positivi che hanno sulla loro vita sociale e anche sul piano della salute.

“La dimensione agonistica rappresenta solo una parte della nostra azione; il nostro obiettivo è quello di diffondere e sviluppare l’attività sportiva fra i ragazzi e le ragazze disabili – ha spiegato Pancalli -. Ci stiamo accorgendo che il numero maggiore di ragazzi con disabilità fisico o sensoriale intercettabili lo troviamo negli atenei. Il nostro obiettivo non è tanto trovare campioni, ma è quello di riuscire comunque a far comunicare l’idea di una pratica sportiva che genera benessere. Tema sul quale troviamo grande sensibilità da parte delle Università e dei Cus dove, in presenza di impianti accessibili, potremmo mandare nostri tecnici, facendo conoscere agli studenti universitari disabili che c’è la possibilità di fare sport e aiutandoli a individuare il percorso più adeguato”.

Il presidente Pancalli, inoltre, ha mostrato particolare interesse per l’ottimo livello di attenzioni e di servizi che l’Ateneo mette già a disposizione dei suoi 232 studenti con disabilità; attività che sono state illustrate dalla professoressa Arcangeli.

Il Rettore Moriconi ha offerto la disponibilità dell’Università di Perugia a partecipare alle iniziative che il CIP proporrà e ha presentato, insieme al professor Belardi, le caratteristiche del progetto Cittadella dello Sport e della Salute.

“Da parte del nostro Ateneo c’è particolare attenzione per la disabilità - ha sottolineato Moriconi -.  Abbiamo dato vita a progetti nel passato e ora guardiamo a quello che si potrà fare per il futuro, spero moltissimo, coinvolgendo docenti e studenti; a cominciare dalla Cittdella dello Sport e della Salute che dovrà essere di tutti e per tutti”.

Figorilli Moriconi Pancalli 1

Moriconi Pancalli 5

Luca Pancalli

Pancalli Moriconi

Arcangeli Belardi Figorilli

Emanuele Pancalli Moriconi

Moriconi Pancalli 7

dottorato Pancalli

 

Perugia, 5 aprile

     XVI Congresso nazionale CIRIAF

     Assisi (Palazzo Bernabei), 7-9 aprile 2016

Da giovedì 7 a sabato 9 aprile 2016  si terrà ad Assisi, a Palazzo Bernabei, il XVI Congresso Nazionale del Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente - Mauro Felli (CIRIAF).

Il Congresso, diventato un importante appuntamento per studiosi ed esperti non solo del mondo della ricerca, è incentrato su diversi temi, in linea con la tradizione e con alcune nuove tematiche emergenti in ambito ambientale.

Il CIRIAF, cui afferiscono oltre 100 docenti universitari di 14 diversi atenei Italiani e del CNR, promuove da anni attività di ricerca interdisciplinare sulle tematiche relative all'inquinamento ambientale (inclusi gli effetti sanitari e socio-economici), allo sviluppo sostenibile, tramite lo sviluppo di una bioeconomia finalizzata anche all'uso di fonti energetiche rinnovabili e alternative, alla pianificazione energetica ed alla mobilità sostenibile.

Il XVI Congresso Nazionale CIRIAF sarà preceduto, giovedì 7 aprile, da una Giornata di studio sul tema "Thermal-Energy Storage–TES" (accumulo termo-energetico). In questo contesto, il CIRIAF ha avviato nel 2015 un importante progetto finanziato nell'ambito del programma Horizon 2020 dal titolo “INPATH-TES-PhD on Innovation Pathways for TES”, finalizzato alla costituzione di un gruppo di lavoro internazionale sul tema trasversale dell'accumulo termoenergetico e alla creazione di percorsi didattici avanzati a livello dottorale.

Il Congresso CIRIAF proseguirà venerdì 8 e sabato 9 aprile, con sessioni tecniche parallele e la presentazione di memorie sui diversi temi congressuali.

Come di consueto, nell’ambito del Congresso (cerimonia prevista sabato) sarà assegnato il Premio “Mauro Felli”, istituito per onorare la memoria del fondatore e primo Direttore del CIRIAF. Il Premio è destinato a giovani laureati, dottorandi o ricercatori che abbiano svolto attività di ricerca nel campo dell’inquinamento da agenti fisici, degli effetti dell’inquinamento ambientale sull’uomo o tematiche correlate.

Perugia, 5 aprile 

Presentazione della Festa dei Boschi 2016 “Quattro boschi, quattro storie diverse e affascinanti”

Perugia, giovedì 7 aprile 2016 – ore 10

Sarà presentata giovedì 7 aprile 2016, a Perugia, la seconda edizione della Festa dei boschi, promossa dalla Regione dell'Umbria e organizzata da FAI, sul tema “Quattro boschi, quattro storie diverse e affascinanti”.

       

L’incontro di giovedì si terrà, alle ore 10, presso l’Ala polivalente – Galleria Tesori d’Arte della Fondazione per l’Istruzione Agraria, a Borgo XX Giugno a Perugia.

Si parlerà di quattro boschi: Bosco di San Francesco di Assisi, Forabosco di Collestrada, Parco Mola Casanova di Umbertide, e di quelli curati dalla Fondazione per l’Istruzione Agraria e C.A.M.S. (Centro di Ateneo per i Musei Scientifici).

                 

La manifestazione sarà aperta dai saluti istituzionali del Magnifico Rettore Franco Moriconi, che è anche Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria, Fernanda Cecchini, Assessore agricoltura, cultura e ambiente della Regione Umbria, e avvocato Maria Tei Coaccioli, Presidente regionale Fai.

                 

Di seguito interverranno i relatori sui temi della Giornata: il dottor Luca Chiarini. Direttore del Bosco Bosco di San Francesco; le dottoresse Anna Cirronis ed Eleanna Rossi, del Forabosco di Collestrada; la dottoressa Tatiana Roscini, del Parco Mola Casanova di Umbertide; la dottoressa Cristina Galassi, Direttore del CAMS (Centro di Ateneo per i Musei scientifici) e Consigliere della Fondazione per l’Istruzione agraria, e i dottori Angelo Barili e Sergio Gentili del Cams.

Inoltre, è previsto l’intervento del dottor Fabrizio Zara, autore del libro ‘Botanica urbana’, Aboca edizioni.

                 

L’incontro si concluderà a fine mattinata con una visita dei partecipanti all’Orto Medievale, realizzato all’interno del complesso monumentale di San Pietro.

Perugia, 5 aprile 

Solenne inaugurazione dell’anno accademico dell’Ateneo, 708° dalla Fondazione dello Studium Generale

Perugia, lunedì 11 aprile 2016  

Lunedì 11 aprile 2016, alle ore 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia si svolgerà la solenne cerimonia d’inaugurazione dell’anno accademico 2015 – 2016, 708° dalla Fondazione dello Studium Generale.

La manifestazione sarà caratterizzata dalla relazione del Magnifico Rettore professor Franco Moriconi che traccerà il quadro della situazione dell’Ateneo perugino in questo momento di grandi trasformazioni per il mondo accademico e per la società.

Seguiranno gli interventi del dottor Adriano Ferranti (rappresentante del personale tecnico-amministrativo e bibliotecario) e di Martina Domina (rappresentante degli studenti).

La prolusione sarà tenuta dal professore Fabio Veronesi sul tema “L’impatto del miglioramento genetico sulle produzioni alimentari mondiali”

Concluderà la cerimonia l’intervento del dottor Piercamillo Davigo, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione.

L’ inaugurazione in Aula Magna sarà preceduta, alle ore 9, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa presieduta da S.E. Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve. 

Perugia, 4 aprile

Autovalutazione, valutazione periodica, accreditamento delle Università. Convegno in Aula Magna

Perugia, 8 aprile 2016, ore 10.30

L’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur) ha organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia un importante convegno nazionale che si terrà venerdì 8 aprile 2016 nell’Aula Magna dell’Ateneo.

L’incontro è incentrato sul tema: “Verso una nuova AVA: la proposta ANVUR” e sarà aperto alle ore 10,30 dagli interventi del Magnifico Rettore Franco Moriconi e del Presidente dell’ANVUR Stefano Fantoni

Nell'autunno 2015, a oltre due anni dall’avvio di AVA (Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento), l’ANVUR ha ritenuto fosse venuto il momento di riflettere, in stretta collaborazione con la CRUI, sull’esperienza fin qui fatta, in modo da valorizzarne i punti di forza, colmarne lacune ed eventuali debolezze, e modificarne o eliminarne gli aspetti meno fruttuosi, anche facendo ricorso a nuovi strumenti.

L’ANVUR ha a tal fine istituito un gruppo di lavoro che aveva come compito quello di studiare l’esperienza fatta, sentendo direttamente alcuni dei suoi protagonisti, e di elaborare nel giro di pochi mesi una serie di proposte intese a rendere AVA più efficace ed efficiente, e al tempo stesso più facilmente gestibile dall’ANVUR e dagli Atenei, rafforzando così la sua capacità di migliorare, a partire da una conoscenza sempre più affinata dei dati, il nostro sistema universitario. I risultati di questo lavoro e le proposte di cambiamento, miglioramento, integrazione e streamlining verranno presentate l’8 aprile 2016 nel convegno organizzato dall’ANVUR e dall'Università di Perugia, che è stata, per sua autonoma scelta, tra i primi Atenei visitati dall’Agenzia. Tali proposte, eventualmente modificate in base alla discussione di Perugia, saranno poi messe on line per la ormai consueta verifica pubblica. A giugno esse dovrebbero così raggiungere la loro forma finale, che andrà in vigore a partire dal 1/1/2017.

Dopo i saluti del Rettore dell’Università degli Studi di Perugia e del Presidente ANVUR, alle ore sono previste le comunicazioni: “La revisione del sistema AVA: aspetti generali” a cura di Susanna Terracini, ANVUR;  Discussant: Massimo Castagnaro, Università degli Studi di Padova e “I nuovi Requisiti per l’Assicurazione della Qualità” Marilena Maniaci, Università di Cassino e del Lazio meridionale; Discussant: Muzio Gola, Politecnico di Torino

Il programma propone inoltre:  

12:15 “Le visite di Accreditamento Periodico nella nuova AVA” Alessio Ancaiani, ANVUR Discussant: Paolo Carbone, Università degli Studi di Perugia

14:30 “Gli Indicatori ANVUR nella nuova AVA” Giuseppe Carci, ANVUR - Discussant: Matteo Turri, Università degli Studi di Milano

“Le keywords della nuova AVA” Vincenzo Zara, Università degli Studi del Salento - Discussant: Raffaella Rumiati, ANVUR

15:30 Tavola rotonda Stefano Fantoni, Gaetano Manfredi, Franco Moriconi, Susanna Terracini, Matteo Turri

Discussione generale

Perugia, 4 aprile

“La Cina e oltre”, ciclo di seminari al Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione. Incontro con la professoressa Romagnoli

Il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università degli Studi di Perugia, ha organizzato un ciclo di seminari su “La Cina e oltre.

Il quarto appuntamento della serie si terrà giovedì 7 aprile 2016 (14.30-16.30, Aula H Palazzo San Bernardo, in via degli Offici). LA prof. Chiara Romagnoli (Università di Roma Tre) affronterà il tema “Il lessico del cinese moderno: formazione, unità e selezione”.

Il ruolo cruciale del lessico è stato sottolineato negli ultimi decenni da diversi studiosi che hanno messo in luce il peso che esso assume all’interno delle abilità linguistiche e nella determinazione del livello. Questa nuova centralità del lessico negli studi sull’acquisizione e sulla didattica della seconda lingua appare quanto mai motivata in una lingua come il cinese, in cui proprio un’area del lessico, quella delle parole funzionali, assume il ruolo svolto in altre lingue dalla morfosintassi.

La comunicazione si propone di offrire un quadro delle caratteristiche del lessico del cinese, partendo dalla sua formazione e articolazione per poi affrontare la questione delle unità, della selezione e della quantificazione.

Chiara Romagnoli è professore associato di lingua e letteratura cinese presso il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università degli studi di Roma Tre. Si è laureata in Lingue e Civiltà orientali alla Sapienza Università di Roma e si occupa principalmente di lessicologia cinese e di acquisizione e didattica del cinese come lingua straniera.

I seminari si concluderanno il 27 maggio 2016.

Perugia, 4 aprile

“Comunicare l'Europa: una sfida tutta da affrontare”. Festival internazionale del Giornalismo di Perugia, 6 aprile 2016

L'Università degli Studi di Perugia partecipa, anche quest'anno, al Festival internazionale del Giornalismo di Perugia 2016, giunto alla decima edizione, in programma dal 6 al 10 aprile.

Mercoledì 6 aprile 2016, alle ore 11.30, all'Hotel Sangallo di Perugia, ci sarà l’incontro “Comunicare l'Europa: una sfida tutta da affrontare”; per l'Ateneo perugino sarà presente la dottoressa Diletta Paoletti (Dipartimento di Scienze Politiche).

Il workshop prende spunto dal progetto di comunicazione europea “Finestra sull'Europa – FISE”, percorso sperimentale attivo presso l'Università di Perugia e basato sul coinvolgimento degli studenti universitari in attività didattico-editoriali volte alla creazione di prodotti giornalistici interamente dedicati all'Unione europea.

Insieme a Diletta Paoletti saranno presenti la dottoressa Anna Maria Giordano, giornalista Rai Radio 3, e Christian Ruggiero per la Sapienza – Università di Roma, Ateneo partner nell'iniziativa “Finestra sull'Europa”.

Durante l'incontro verrà, anzitutto, affrontato il tema dell'informazione e della comunicazione europea: un confronto tra best practices, utile ad affinare le tecniche di comunicazione di contenuti complessi come quelli legati all'Ue.

Verranno, poi, analizzate le ricadute positive - in termini di offerta formativa - di una simile attività di comunicazione nell'ambito del percorso universitario. Ingresso libero e senza prenotazione.

Perugia, 1 aprile 

Il Procuratore della Repubblica Fausto Cardella e il Rettore Franco Moriconi al Corso interdipartimentale di Educazione alla legalità e alla lotta alla mafia sede - Perugia, lunedì 4 aprile, a Scienze Politiche 

La lotta alla mafia inizia all’Università. L’Ateneo di Perugia, in collaborazione con “Libera”, ha organizzato un corso interdipartimentale di Educazione alla legalità e alla lotta alla mafia, i cui prossimi appuntamenti avranno luogo il 4 e 5 aprile 2016 sempre nell’Aula 1 del Dipartimento di Scienze politiche.

Lunedì 4 aprile, dalle ore 16 alle ore 18, alla presenza del Magnifico Rettore Franco Moriconi, il dottor Fausto Cardella, nuovo Procuratore generale di Perugia, terrà una relazione dal titolo “La penetrazione delle mafie in Umbria”.

Martedì 5 aprile (ore 14-16) seguirà l’incontro con Davide Pati, di Libera Nazionale, che parlerà de “L’uso dei beni confiscati alle mafie”.

Gli incontri, aperti alla partecipazione di studenti e cittadini interessati, saranno l’occasione per un confronto pubblico su temi di estremo interesse per l’Umbria, che sta registrando preoccupanti fenomeni di infiltrazione mafiosa, alla luce dell’esperienza del neo-procuratore Cardella e di Davide Pati che, da anni, ciascuno nel suo ambito, sono impegnati nella lotta contro tali fenomeni malavitosi.

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” nasce nel 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera.

Perugia, 1 aprile 2016 

I Pedibus matricolarum per conoscere l’Università - Perugia, martedì 5 e mercoledì 20 aprile 2016 

Una passeggiata in compagnia, per conoscere l’Università degli Studi di Perugia. E’ il Pedibus matricolarum, un programma di percorsi guidati dagli universitari stessi e fatto apposta per far conoscere, alle future matricole, le strutture dell’Ateneo, dislocate in più edifici e in diverse zone della città, la maggior parte delle quali facilmente raggiungibile – appunto - anche a piedi.

Sei gli itinerari previsti, costruiti in modo da permettere la visita di diversi dipartimenti a seconda degli interessi personali dei futuri universitari; due le date: martedì 5 aprile prossimo, e mercoledì 20 aprile, con partenza alle ore 9 da Piazza Partigiani o alle 14 da Piazza dell’Università.  

Questi i percorsi:

1° Pedibus – Conca (Fermate previste: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia, Fisica, Matematica e Informatica, Chimica, Geologia, Farmacia). 2° Pedibus – Morlacchi (Scienze della Formazione, Filosofia-Psicologia, Beni culturali, Lettere, Lingue). 3° Pedibus – Santa Lucia (Ingegneria Edile/Architettura, Ingegneria). 4° Pedibus – XX Giugno (Agraria, Veterinaria, Bambagioni - Scienze Motorie). 5° Pedibus – Silvestrini (Medicina, Odontoiatria, Professioni sanitarie) 6° Pedibus – Giochetto (Scienze Biologiche, Biotecnologie).

I pedibus 1, 2, 4 e 6 si svolgono nell’orario mattutino, gli altri due il pomeriggio.

Previste agevolazioni per i trasporti per chi viene da fuori e anche tariffe speciali per il pernottamento (Umbriasì).

A coloro che aderiranno all’iniziativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

La partecipazione è su prenotazione: è ancora possibile iscriversi per la giornata del 20 aprile: è sufficiente inviare entro il 6 aprile una e-mail a servizio.orientamento@unipg.it indicando il numero di Pedibus che si desidera percorrere e le tappe cui si è eventualmente interessati.

Perugia 1 aprile

“Medicina e società: per una integrazione dei saperi” - Lectio Magistralis di Ambrogio Santambrogio - Perugia, Scuola di Medicina, martedì 5 aprile 2016 – ore 16

Il prof. Ambrogio Santambrogio, ordinario di Sociologia e Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia, terrà una Lectio magistralis sul tema Medicina e società: per una integrazione dei saperi, martedì 5 aprile 2016, alle ore 16, nella sede della Scuola interdipartimentale di Medicina a Perugia, Polo Unico a Sant’Andrea delle Fratte.

L’incontro, promosso nell’ambito del programma del II modulo del Master "Pianificazione   gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità (CHP)", è organizzato dal Centro sperimentale per la promozione della salute e l'educazione sanitaria del Dipartimento di Medicina Sperimentale.

 


Torna su
×