Università degli Studi di Perugia

Vai al contenuto principale
Menu

Perugia, 30 settembre

Il Dipartimento di Fisica e Geologia, lunedì 3 ottobre, elegge il Direttore 

Si avviano a conclusione le votazioni per l’elezione dei Direttori dei 16 Dipartimenti dell’Università degli Studi di Perugia per il triennio accademico 2016-2019.

Chiuderà, lunedì 3 ottobre 2016, il Dipartimento di Fisica e Geologia; la votazione si svolgerà, dalle ore 10 alle ore 17, nella Sala Riunioni (III piano) dell’edificio di Fisica, in via Pascoli. Per ricoprire l’incarico c’è un solo candidato, il professor Massimiliano Rinaldo Barchi; il Direttore uscente è la professoressa Caterina Petrillo.

Con le elezioni che si sono svolte sino ad ora 10 sono stati i professori confermati: 

  1 - Vincenzo Nicola Talesa (Direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale);

  2 - Mario Tosti (Dipartimento di Lettere – Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne);

  3 - Carlo Riccardi (Dipartimento di Medicina);

  4 - Gianluca Vinti (Dipartimento di Matematica e Informatica);

  5 - Ambrogio Santambrogio (Dipartimento di Scienze Politiche);

  6 - Annibale Luigi Materazzi (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale);

  7 - Francesco Tei (Dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali);

  8 - Giuseppe Saccomandi (Dipartimento di Ingegneria);

  9 - Francesco Tarantelli (Direttore del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie);

10 - Giovanni Marini (Dipartimento di Giurisprudenza);

I nuovi eletti sono fino ad ora 5, in attesa della votazione al Dipartimento di Fisica e Geologia:

1 – Claudia Mazzeschi (Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione) – prenderà il posto del professor Angelo Capecci;

2 – Mauro Bacci (Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche) -  al posto del professor Francesco Puma;

3 – Luca Mechelli (Dipartimento di Medicina Veterinaria) - al posto del professor Piero Ceccarelli;

4 – Violetta Cecchetti (Dipartimento di Scienze Farmaceutiche) - al posto del professor Benedetto Natalini;

5 – Libero Mario Mari (Dipartimento di Economia) - al posto del professor Mauro Pagliacci. 

Eletto anche il Consiglio della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia per il triennio accademico 2016/2019. Questi gli eletti in attesa del Decreto di Proclamazione definitiva del Decano Prof. Francesco Rosario Donato:

Dipartimento di Medicina – 12 eletti: Giancarlo Agnelli, Giuseppe Schillaci, Graziella Migliorati, Roberto Gerli, Leonella Pasqualini, Luca Stingeni, Gianpaolo Reboldi, Brunangelo Falini, Paolo Calabresi, Giuseppe Ambrosio, Patrizia Mecocci, Giacomo Muzi.

Dipartimento di Medicina Sperimentale – 9 eletti: Paolo Puccetti, Luigina Romani, Stefano Brancorsini, Cataldo Arcuri, Angelo Sidoni, Maria Bodo, Antonella Mencacci, Guglielmo Sorci, Fabrizio Stracci.

Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Biomediche -  9 eletti: Annibale Donini, Ettore Mearini, Mario Rende, Stefano Fiorucci, Francesco Puma, Gianpietro Ricci, Antonino Appignani, Auro Caraffa, Stefano Cianetti.

Gli eletti dei tre Dipartimenti, insieme ai rappresentanti degli studenti, individueranno, tramite votazione, il nuovo presidente della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia che prenderà il posto del professor Elmo Mannarino.

Perugia, 30 settembre

“Tibet: Aspetti delle tradizioni culturali, artistiche e religiose” - Perugia, Palazzo Ermini , 4 ottobre 2016 , ore 9.30-13 e 14-16.30

A Palazzo Ermini, sede del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, martedì 4 ottobre 2016 si svolgerà la giornata di studi “Tibet: Aspetti delle tradizioni culturali, artistiche e religiose” (ore 9.30-13 e 14-16.30).

Il convegno riunisce per la prima volta a Perugia i principali studiosi italiani di studi tibetani e intende fornire un’immagine sfaccettata del Tibet, dal mito alle dottrine religiose, dalle scienze alle arti nella loro più ampia accezione.

Molti dei contributi della mattinata saranno incentrati su aspetti spesso poco noti delle religioni del Tibet: il grande patrimonio letterario racchiuso nelle edizioni del Canone buddhista; mito e simbolismo della tradizione Bon, la religione autoctona dell’altipiano; le peculiarità della lingua tibetana letteraria; il culto delle montagne e dei loro numi tutelari; aspetti dell’arte e dell’iconografia; la diffusione del Buddhismo tibetano fra i cinesi. Il pomeriggio sarà invece dedicato ad altre facce della cultura tibetana: la medicina tradizionale e la farmacologia, le arti visuali e la letteratura narrativa.

A parlare di questo Tibet, così ricco e vario, saranno studiosi di fama dei principali atenei italiani dalla lunga tradizione negli studi orientali, presentati da Ester Bianchi, dell’Università di Perugia, i cui studi sulle religioni dell’Asia Orientale hanno sconfinato spesso in area tibetologica: Giacomella Orofino, titolare della cattedra di tibetologia all’Università di Napoli “L’Orientale”; Donatella Rossi, che insegna religioni del Tibet alla Sapienza di Roma, e Fabian Sanders, docente di lingua tibetana all’Università Ca' Foscari di Venezia.

Oltre a costoro, presenteranno la loro ricerca giovani studiosi appartenenti alla nuova generazione degli studi tibetologici in Italia e all’estero (Napoli, Bologna, Roma e Parigi).

Fra tutti spicca la figura del Dottor Pasang Yonten Arya, del Tibetan Medicine Education Center, unico non accademico invitato al convegno, che vanta l’onore di avere curato in passato il Dalai Lama. Il prof. Pasang Y. Arya è un esperto medico tibetano, nonché un noto studioso della disciplina. Nato in Tibet, si è laureato in Medicina Tibetana, Farmacologia e Astrologia Tibetana al Tibetan Astromedical Institute (Men-tsee-khang) di Dharamsala, India. Negli ultimi anni ha esercitato la professione in Italia e in Svizzera, dove ha fondato importanti centri di studio e si è dedicato all’insegnamento della scienza medica del Tibet.

La giornata di studi sul Tibet sarà seguita da un incontro con gli studenti interessati agli studi cinesi, che si terrà il giorno successivo, mercoledì 5 ottobre 2016, alle ore 14:30, a Palazzo Manzoni, sede del Dipartimento di Lettere-Lingue.

Le due giornate destinate all’Asia Orientale segnano l’avvio del percorso di studi cinesi presso l’Università degli Studi di Perugia, che da questo anno accademico garantisce cinque intere annualità di studi linguistici e culturali sulla Cina. Un’offerta didattica resa possibile dalla collaborazione fra i Dipartimenti di Filosofia e di Lettere, con un contributo per quanto concerne lo studio della Storia dell’Asia anche del Dipartimento di Scienze Politiche. 

Perugia, 30 settembre

A Narni, il 6 e 7 ottobre 2016, il Festival della Sociologia

A Narni che è sede di corsi universitari, si svolgerà, giovedì 6 e venerdì 7 ottobre 2016, il Festival della Sociologia, occasione di confronto internazionale tra i più noti sociologi, che hanno accolto l’invito a incontrarsi per due giorni, offrendo la loro disponibilità a intervenire in “Conversazioni sociologiche”, “panel” di approfondimento e presentazioni di volumi.

La giornata inaugurale di giovedì 6 ottobre 2016, si terrà all’ Auditorium San Domenico, alle ore 9.30, e sarà caratterizzata dai saluti dei professori Franco Moriconi, Rettore Università di Perugia, Giovanni Paciullo, Rettore Università di Perugia per Stranieri, Antonello Martinez, Rettore Libera Università degli studi di Scienze umane e tecnologiche (L.U.de.S.), e di Francesco De Rebotti, sindaco di Narni.

Seguiranno gli interventi di Dario Antiseri, Federico Butera, Paola Di Nicola, Maria Caterina Federici, Paolo Montesperelli, Mauro Palumbo, Annamaria Rufino. 

Alle ore 11, conversazioni sociologiche: Michel Maffesoli dialoga con Mario Perniola, Ali Ait Abdelmalek, Annamaria Rufino, Maria Caterina Federici su «Homo Eroticus (vs) Homo silens » - modera Fabio D’Andrea.

Alle ore 12.30 Conversazioni sociologiche: Mario Morcellini, dialoga con il Caporedattore Rai Umbria Alvaro Fiorucci, su “La chance della comunicazione per la sociologia italiana” - (Sala del camino, Palazzo Eroli).

Il Festival della Sociologia, che si avvale del patrocinio dell’Associazione Italiana di Sociologia (AIS), come occasione di incontro per accademici, professionisti, operatori sociali, studiosi, studenti, ma soprattutto per il grande pubblico, è un’importante occasione per discutere sulle questioni rilevanti della società contemporanea e per lanciare nuovi spunti utili alla costruzione della società del futuro, a tutti i livelli, economico, politico, culturale e sociale. E’ anche  un incontro non meramente accademico, che mira a coniugare la presenza tanto di sociologi, quanto di artisti di varia matrice, capaci di poter coniugare la rappresentazione sociale del nostro vissuto attraverso espressioni cinematografiche, musicali, fotografiche, teatrali. Un’occasione di confronto scientifico, artistico, che diviene opportunità di sviluppo locale per Narni e i dintorni del contesto locale.

Spazio importante troverà la presentazione di libri e incontri con Autori durante le due giornate del Festival, con il patrocinio delle case editrici Mimesis e Meltemi.

Maggiori informazioni  sui relatori e logistica sul sito www.festivalsociologia.it 

Perugia, 30 settembre

Successo per la terza edizione degli open days “La Scienza incontra l’Arte” al Complesso Monumentale di San Pietro

Conclusa la terza edizione degli Open Days “La Scienza incontra l’Arte” nel Complesso Monumentale di San Pietro in Perugia, sede storica della Facoltà di Agraria, oggi Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) dell'Università degli Studi di Perugia.

La realizzazione dell’evento, organizzato dal DSA3 in collaborazione con la Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), il Centro Servizi Bibliotecari (CSB) dell’Università degli Studi di Perugia, i Monaci Benedettini dell'Abbazia di San Pietro, il GAL Media Valle del Tevere, l’Associazione Borgobello, la Fondazione Archeologia Arborea Onlus e il Liceo Classico Musicale Annibale Mariotti, è stata possibile grazie alla partecipazione di almeno 160 volontari tra gli studenti, il personale delle istituzioni coinvolte e i docenti del DSA3, e dei circa 20 espositori di prodotti tipici.

Gli Open Days hanno permesso alla cittadinanza di dedicarsi alla scoperta delle tante attività svolte nel Complesso Monumentale, lungo i tre percorsi ideali della Scienza, dell’Arte e del Territorio, per poi spostarsi eventualmente a Casalina e visitare i Musei Scientifici del CAMS.

Il sabato mattina, in occasione dell’inaugurazione, hanno dato il loro saluto il Prof. Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi e Presidente della FIA, il Prof. Francesco Tei, Direttore del DSA3, il Vicesindaco della Città di Perugia Urbano Barelli, l’Assessore Regionale Fernanda Cecchini, la Prof. Cristina Galassi, Direttore del CAMS, e il Prof. Eric Conti, coordinatore dell’evento.

Molto soddisfacente l’afflusso di visitatori soprattutto nella giornata di domenica (sono state stimate 2.000-3.000 presenze); almeno 900 ospiti hanno partecipato alle visite guidate nei Laboratori del DSA3, nell’Osservatorio Sismico “Andrea Bina”, nella Basilica di San Pietro, nella Galleria Tesori d’Arte, nell’Orto Medievale e nei Giardini e Orti del quartiere “Borgobello”.

I visitatori hanno potuto circolare liberamente nel complesso monumentale, ammirarne le bellezze architettoniche, conoscere le tante attività del DSA3 e degli espositori esterni, potendo scegliere se dedicarsi alla valutazione qualitativa degli oli oppure alla degustazione dei mieli; al riconoscimento dei tartufi, dei frutti antichi, dei cereali, oppure all’osservazione degli insetti e delle malattie delle piante utilizzando il microscopio; alle tecniche di micropropagazione dei vegetali oppure alla formazione e all’erosione ai suoli; agli studi di economia agraria oppure ai droni e ai sistemi satellitari automatizzati dell’agricoltura di precisione.

I bambini sono rimasti affascinati dalle trattrici agricole, dagli animali della fattoria didattica e dagli alpaca di Maridiana Alpaca che, accompagnati dagli studenti del DSA3, hanno passeggiato nei Chiostri e nell’Orto Medievale divertendo i visitatori.

Nel Chiostro delle Stelle gli Espositori del GAL Media Valle del Tevere hanno offerto i loro prodotti dell’eccellenza enogastronomica e dell’artigianato artistico, capaci di soddisfare gli appassionati di formaggi, norcineria, miele, birra, creme spalmabili e marmellate, spezie, ortofrutta biologica, farine e legumi biologici, ma anche piante ornamentali e officinali, cesti tradizionali, gioielli naturali, abbigliamento in alpaca e accessori in feltro.

La splendida Aula Magna del DSA3, normalmente dedicata alle cerimonie di laurea, alle riunioni istituzionali del Dipartimento e ai congressi scientifici, in questa occasione è stata la sede di proiezioni scientifiche e di un film a tema.

Ma la vera novità di questa terza edizione è stata la musica, classica e jazz. I solisti del Liceo Classico Musicale Annibale Mariotti e la violoncellista Mathilde Sigier, con le loro maestrie e la grande disponibilità, hanno creato magiche atmosfere nei diversi ambienti del Monastero.

Gli Open Days “La Scienza incontra l’Arte” sono diventati un appuntamento fisso per la città di Perugia, da ripetersi annualmente nel complesso monumentale di San Pietro e nelle sue pertinenze sul territorio.

biblioteca 4

foto gruppo

violoncellista 1

patologia

osservatorio bina 2 150x150

lab patologia 1

lab agronomia 2

galleria darte 3

biblioteca 3

Perugia, 28 settembre

Accordo-quadro tra Università degli Studi di Perugia e Yunnan University,
consentirà scambio di studenti e percorsi di doppio titolo

In Cina, a Kunming, nella provincia dello Yunnan, si è tenuto un incontro per la sigla dell’accordo-quadro di cooperazione interuniversitaria tra l’Ateneo di Perugia e la Yunnan University.

L’accordo è stato sottoscritto, per l’Università degli Studi di Perugia, dalla professoressa Ester Bianchi, in Cina per una missione di ricerca, che ha incontrato il prof. Shen Bin, Delegato del Rettore per la Cooperazione e gli Scambi Internazionali, e la dott.ssa Shen Yun, responsabile dell’Ufficio Relazioni Internazionali della Yunnan University. La firma dell’intesa fa seguito ad una recente visita, a Perugia, della Delegazione della Regione dello Yunnan, il 13 settembre scorso.

Oltre la sigla dell’accordo quadro e la predisposizione di un protocollo attuativo per lo scambio studenti, durante la visita sono stati discussi possibili progetti di cooperazione, tra cui la creazione di percorsi di doppio titolo, nell’area delle scienze sociali e umane, dell'economia, scienze politiche e altri settori scientifici.

L’Università dello Yunnan, situata nel cuore della bella “città dell’eterna primavera”, come è nota Kunming in virtù del suo clima invidiabile, è il principale ateneo di questa regione posta ai confini sud-occidentali della Cina, ha più di un secolo di storia e ospita circa 40.000 studenti iscritti a corsi delle lauree di primo livello, magistrali e di dottorato afferenti a 24 diversi dipartimenti.

Ester Bianchi in Yunnan

Perugia, 28 settembre

Torna domani “Speciale Università”, puntata dedicata al progetto OLIVE4CLIMATE e alla Notte dei Ricercatori 

Domani, giovedì 29 settembre 2016, alle ore 21.30, è in programma la prima puntata della nuova stagione del programma televisivo “Speciale Università”, la trasmissione dedicata all’Ateneo di Perugia, in onda su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre e condotta da Cristina Castellano.

La puntata sarà dedicata al progetto europeo OLIVE4CLIMATE, coordinato dall’Università degli Studi di Perugia, che vede coinvolti tre dipartimenti: Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali, Ingegneria e Ingegneria Civile e Ambientale. Saranno presenti in studio il Prof. Primo Proietti e il dott. Luca Regni del Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali.

Il servizio esterno riguarderà il programma della Notte Europea dei Ricercatori che si svolgerà a Perugia venerdì 30 settembre.

La puntata sarà replicata su Tef Channel martedì 4 ottobre 2016, alle ore 19.25.

Perugia, 28 settembre

Cento studiosi e ricercatori dagli Atenei italiani a Perugia per partecipare al convegno nazionale sulle Microangiopatie Trombotiche 

Domani, giovedì 29 settembre 2016, alle ore 10,00, al Polo Unico di Sant’Andrea delle Fratte (Aula 6, Edificio B della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia), si terrà il Convegno nazionale sulle microangiopatie trombotiche, organizzato dal prof. Paolo Gresele

I lavori inizieranno, alle ore 10, con le relazioni dei professori Paolo Gresele di Perugia e Raimondo De Cristofaro di Roma, che apriranno la prima sessione sulla Fisiopatologia delle microangiopatie trombotiche. Seguiranno altre due sessioni, nel corso della giornata: la prima relativa alla Presentazione clinica diagnosi differenziale delle microangiopatie trombotiche; la seconda sulla Gestione terapeutica delle microangiopatie trombotiche, che concluderà la giornata di studi.

Il congresso è rivolto a medici internisti, ematologi, angiologi, biochimici clinici, patologi clinici, biologi, tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, interessati alle tematiche delle microangiopatie.

Le microangiopatie trombotiche rappresentano un gruppo di patologie acute, gravi, caratterizzate da anemia emolitica, trombocitopenia e trombosi microvascolare con conseguente danno d’organo. Tra queste, rivestono un’importanza particolare la porpora trombotica trombocitopenica (TTP) e la sindrome uremico emolitica (HUS) gravate, rispettivamente, da un’elevata mortalità e da insufficienza renale irreversibile e talvolta letale se non trattate precocemente e in maniera adeguata. Le microangiopatie trombotiche pongono un difficile dilemma diagnostico che rende indispensabile integrare un’attenta valutazione clinica con una corretta interpretazione dei dati di laboratorio, inclusa la misurazione di un importante marker come l’ADAMTS-13, per raggiungere la diagnosi e istituire prontamente il trattamento. Lo sviluppo di queste forme in diversi contesti clinici (trapianto di midollo, gravidanza, malattie infettive) e il molteplice coinvolgimento d’organo rendono essenziale un approccio multidisciplinare. 

Perugia, 26 settembre

Laurea Honoris Causa in Medicina al prof. Riccardo Dalla Favera - Perugia, martedì 11 ottobre 2016 – ore 11.00

L’Università degli Studi di Perugia conferirà allo studioso di chiara fama prof. Riccardo Dalla Favera la Laurea Magistrale honoris causa in “Medicina e Chirurgia”. 

La cerimonia è in programma martedì 11 ottobre 2016, alle ore 11.00, nell’Aula Magna dell’Ateneo di Perugia.

Il professor Riccardo Dalla Favera, nato a Legnano nel 1951, si è laureato a Milano; dal 1989 si è trasferito alla Columbia University di New York dove ha svolto un’intensa attività di ricerca con studi che hanno rivoluzionato la cura dei tumori ematologici, dalla chemio ai nuovi farmaci intelligenti. Attualmente è Direttore del “Institute for Cancer Genetics” alla Columbia University di New York; è uno degli scienziati più famosi al mondo nel campo della genetica dei linfomi e, in particolare, del linfoma diffuso a grandi cellule, la più comune malattia maligna del sangue.

A proporre la laurea honoris causa è stato il prof. Brunangelo Falini, docente ordinario del Dipartimento di Medicina dell’Università di Perugia e direttore della Scuola di specializzazione in Ematologia, oltre che responsabile di un giovane e avanzato gruppo di ricercatori.

Nel corso della solenne cerimonia di conferimento del titolo accademico a Della Favera, il professor Falini avrà il ruolo di Promotore. 

Perugia, 26 settembre

Ricercatori dell’Ateneo studiano modelli di comunicazione molecolare, grazie al progetto CIRCLE, l’Unione Europea assegna 90.000 euro a Perugia

Ricercatori dei dipartimenti di Ingegneria e di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, coordinati rispettivamente dai Professori Gianluca Reali e Paolo Gresele, indagheranno l’uso di meccanismi biologici di comunicazione molecolare intra e intercellulare: il progetto si chiama CIRCLE - Coordinating European Research on Molecular Communications - e ha ottenuto un finanziamento complessivo dalla UE, nell’ambito del programma comunitario Horizon 2020, per circa 530 mila euro, dei quali 90 mila assegnati all’Università di Perugia.

Grazie alla collaborazione interdisciplinare di ricercatori esperti nei settori ICT (Information and Communication Technologies) e bio-medicali, il progetto CIRCLE studierà la possibilità di “usare” meccanismi biologici, quali gli scambi di proteine nei vasi sanguigni e linfatici, come modelli di comunicazione molecolare.

Fortemente innovativi sono le possibili implicazioni mediche del Progetto, come la realizzazione di dispositivi impiantabili fissi e mobili inter-operanti, l’individuazione di modalità di trasporto guidato di medicinali nel corpo umano, il rilevamento di cellule tumorali circolanti e il controllo dei meccanismi di generazione dell’arteriosclerosi.

Ampio il partenariato coinvolto, in considerazione delle notevoli prospettive offerte da questo settore ad alta innovazione. Insieme ai ricercatori perugini, infatti, il team di CIRCLE coinvolgerà otto altre università e centri di ricerca europei - già individualmente impegnati in tale ambito scientifico -, con l’obiettivo non secondario di favorire la crescita di una cultura comunitaria condivisa ed individuare dei percorsi formativi per la crescita di giovani ricercatori.

 

Paolo Gresele

Gianluca Reali

Perugia, 29 settembre

Il dibattito “La riforma della costituzione” apre “I Mercoledì di Scienze politiche” - Mercoledì 28 settembre 2016, ore 16, Sala dei Notari

Mercoledì 28 settembre 2016, alle ore 16, avrà il inizio il ciclo di conferenze “I Mercoledì di Scienze politiche”. Il primo appuntamento è programmato a Perugia, nella Sala dei Notari di Palazzo dei Priori e tratterà un argomento i grande attualità, “La riforma della costituzione”.

I lavori, introdotti da Ambrogio Santambrogio (Direttore del Dipartimento di Scienze politiche) e coordinati  da Roberto Segatori (Università di Perugia), vedranno gli interventi di Francesco Clementi (Università di Perugia), Andrea Mazziotti (Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati) e di Mauro Volpi (Università di Perugia).

Perugia, 23 settembre

Presentata l’edizione 2016 della Notte Europea dei Ricercatori, si svolgerà a Perugia venerdì 30 settembre, tanti appuntamenti per tutti. Moriconi: “Importante il coinvolgimento della città e dei giovani” 

“L’Università degli Studi di Perugia partecipa in maniera convinta alla ‘Notte Europea dei Ricercatori’, aprendo al pubblico Dipartimenti e Laboratori, facendo sì che la gente, dai bambini agli adulti, possa vedere le attività che svolgiamo e contribuire alla conoscenza e alla diffusione della ricerca”. Lo ha sottolineato il professor Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo perugino, nel corso della conferenza stampa di presentazione, questa mattina a Palazzo Murena, di SHARPER - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento che avvicina grande pubblico e mondo della ricerca, una festa in cui intrattenimento e informazione si mescolano.

Si svolgerà venerdì 30 settembre 2016, dal pomeriggio fino a tarda notte, con eventi a Perugia e in altre 4 città, Ancona, L'Aquila, Palermo e Cascina; nel capoluogo umbro saranno proposti oltre 50 eventi con la partecipazione di 200 ricercatori.

“E’ importante far conoscere quanto si fa nelle nostre strutture universitarie, anche in un’ottica di apertura e trasparenza – ha aggiunto il Rettore Moriconi –; in un contesto, quella della Notte dei Ricercatori, che facilita l’incontro e la curiosità, soprattutto dei più piccoli. Mi ricordo come, nelle edizioni precedenti, forte sia stata la presenza di famiglie con i bambini che, all’interno dei laboratori, si sono mostrati i più pronti a comprendere cosa stava accadendo. E coinvolgere e appassionare le nuove generazioni, i ricercatori di domani, è un compito fondamentale”.

“Sarà un impegno corale che coinvolge tanti soggetti; la città nel suo complesso, l’Università – ha detto Leonardo Alfonsi di Psiquadro -. Dal pomeriggio a notte ci saranno una miriadi di incontri, iniziative, spettacoli, creando un clima che riteniamo perfetto e invitante per qualsiasi curioso per affrontare anche temi difficili nelle diverse discipline. La Notte europea dei Ricercatori nasce dalla volontà, specialmente delle scienze ‘dure’, di rendersi più accattivanti per il pubblico, ma poi contagia tutti gli ambiti culturali, con lo stesso obiettivo: condividere la passione per la ricerca, il coinvolgimento e la responsabilità, che è la parola chiave di quest’anno. Responsabilità di condividere con il pubblico l’attività di ricerca che quotidianamente si svolge nei laboratori perché solo con questo atteggiamento responsabile sarà possibile crescere insieme”.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti, inoltre, Maria Teresa Severini, assessore alla cultura, al turismo e ai rapporti con l'università, i professori Andrea Velardi, delegato del Rettore per la Comunicazione della cultura scientifica, Cristina Galassi, direttore del Centro Ateneo per i Musei Scientifici, Maurizio Busso, presidente della sezione INFN di Perugia, e i rappresentanti di associazioni e istituzioni che partecipano alla riuscita dell’evento.

Anche quest'anno in concomitanza con la Notte Europea dei Ricercatori, si disputerà la European Run Night, giunta alla terza edizione, una gara podistica in notturna per le vie di Perugia aperta a tutti gli atleti ispirata alla passione per la ricerca e al lavoro dei ricercatori.

SHARPER è un progetto europeo cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Curie del programma Horizon 2020 ed è uno dei sei progetti selezionati in Italia dalla Commissione. È coordinato da Psiquadro, che ha come partner l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, i Laboratori Nazionali del Gran Sasso – INFN, l’Università di Palermo, il Consorzio EGO, Esperimento Virgo e Observa Scienza e Società.

Ulteriori informazioni e il programma completo disponibili all’indirizzo

https://sites.google.com/site/sharper2014nottedeiricercatori/home

Galassi Moriconi Velardi OK

Leonardo Alfonsi 1Tavolo Notte dei ricercatori

Tavolo Notte ricercatori 2

Cristina Galassi

Maria Teresa Severini

Maurizio Busso

Cristina Galassi Franco Moriconi

Maria Teresa Severini e Leonardo Alfonsi

 

Perugia, 23 settembre

Il Vocabolario di Tuoro, cinquantesima pubblicazione del progetto scientifico Alli dell’Università di Perugia

Il Laboratorio di ricerca dell’Atlante Linguistico dei Laghi Italiani (ALLI) del Dipartimento di Lettere-Lingue, Letterature e Civiltà antiche e moderne dell’Università degli studi di Perugia ha prodotto la cinquantesima pubblicazione del progetto scientifico ALLI del Vocabolario del dialetto di Tuoro sul Trasimeno di G. Zucchini, edito dalla Lombardi Editori di Siracusa e curato da Antonio Batinti, Ermanno Gambini e Antonello Lamanna, pp. 517.

L’opera concerne un territorio in cui ha insistito per molti secoli un confine geografico, storico, religioso e linguistico a cavallo tra Umbria e Toscana, tra Cortona-Arezzo e Perugia e per questo lo studio del dialetto di Tuoro è molto interessante. Nel vernacolo locale sono presenti forme tipiche della Valdichiana cortonese e aretina ed anche del territorio alto tiberino che convivono o sostituiscono quelle perugine.

Il volume è arricchito da contributi linguistici sul lessico e l’antroponimia, da dati sulla toponomastica urbana e extra urbana e dalla documentazione fotografica che fornisce informazioni sull’evoluzione dell’abitato tra la fine dell’Ottocento e lo scorcio del Novecento. La raccolta del lessico, in particolare, riguarda il periodo tra il secondo dopoguerra e gli anni Ottanta del secolo scorso e coglie una fase di grandi cambiamenti economici e sociali. La popolazione era dedita allora in gran parte all’agricoltura, all’artigianato e alla pesca (ma solo nelle frazioni di Isola Maggiore e di Borghetto). Le notizie fornite nella Trasimenide dal letterato Matteo dall’Isola che nel 1537 descrivono Tuoro come un villaggio abitato da ottimi contadini che appare come un castello, ma non lo è. È cinto in realtà solo da una palizzata: lo potremmo definire un castello di contadini più orientati a fare steccati che ad alzar muraglie. Il Censimento napoleonico del 1810, che arricchisce ulteriormente il volume, fornisce dati molto interessanti sulle famiglie presenti, sulle professioni e i mestieri praticati in questo territorio oltre due secoli or sono, con interessanti sorprese.

Il Vocabolario del dialetto di Tuoro sul Trasimeno è a buon diritto entrato a far parte della Collana dell’ALLI, progetto geo-linguistico ed etnolinguistico nazionale che è giunto alla cinquantacinquesima pubblicazione.


Laboratorio di Ricerca ALLI (Atlante Linguistico dei Laghi Italiani)

Tel.-Fax 075/5854610; e-mail: ermanno.gambini@unipg.it

Comitato scientifico: prof. Antonio Batinti (Presidente); prof. ssa Rita Chiacchella; prof. Giovanni De Santis;

Responsabile tecnico: dr. Ermanno Gambini;

Resp. documentazione scientifica: dr. Antonello Lamanna

Informazioni:
Per info sul progetto ALLI:

http://www.voxteca.it/cultura-e-civilta-delle-acque-interne/

Perugia, 23 settembre

Con Elena Temperini e Giacomo Cetra alla scoperta del mondo dei ragni - Sabato 24 settembre 2016, ore 17, Galleria di Storia Naturale di Casalina (Deruta) 

Domani, sabato 24 settembre 2016, alle ore 17, nella Galleria di Storia Naturale di Casalina (Deruta), Elena Temperini e Giacomo Cetra terranno la conferenza “Architetti predatori - aracnofauna del centro Italia. Alla scoperta del misterioso mondo dei ragni”.

Temperini e Cetra sono studenti dell’Università di Perugia appassionati di animali esotici che sono entrati in contatto con allevatori e studiosi di aracnidi potendo così accrescere il loro profondo interesse per l’aracnofauna mondiale, in particolare per quella italiana.

L’iniziativa rappresenta il quarto appuntamento di “Naturalmente …in Umbria. Rocce, piante, animali e… naturalisti della nostra Regione” organizzata dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) dell’Università degli Studi di Perugia. E’dedicata alla natura dell'Umbria, nei suoi più diversi aspetti, dalla geologia e paleontologia sino all'assetto attuale geomorfologico e biologico del territorio regionale umbro.

Informazioni:
Galleria di Storia Naturale:  3666811012 – 0759711077 – servizi.cams@unipg.itwww.cams.unipg.itwww.facebook.com/museostoria.naturalecasalina

 

Perugia, 22 settembre

CONFERENZA STAMPA Presentazione dell’edizione 2016 della Notte Europea dei Ricercatori - SHARPER  - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility - Venerdì 23 settembre 2016, ore 11, Perugia, Palazzo Murena, sede del Rettorato

Domani, venerdì 23 settembre 2016, alle ore 11 (anziché alle 11.30 come annunciato in preedenza), a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, sarà presentata l’edizione 2016 di SHARPER  - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Rettore Franco Moriconi e Leonardo Alfonsi di Psiquadro, la professoressa Cristina Galassi direttore del Centro Ateneo per i Musei Scientifici, Maria Teresa Severini, assessore municipale alla cultura, al turismo e ai rapporti con l'università, Maurizio Busso, presidente della sezione INFN di Perugia, Luca Garosi, coordinatore didattico del Centro di formazione e della Scuola di giornalismo di Perugia.

SHARPER  - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori si svolgerà il prossimo venerdì 30 settembre 2016, a partire dal pomeriggio fino a tarda notte. La ricerca, con questa iniziativa, sarà a portata di mano, aperta a tutti, con eventi a Perugia e in altre 4 città italiane, Ancona, L'Aquila, Palermo e Cascina. 

Perugia, 22 settembre

Sabato e domenica alla scoperta del Complesso Monumentale di San Pietro con gli “OPEN DAYS”  

Sono aperti a tutti gli  “OPEN DAYS - La Scienza incontra l’Arte” che si svolgeranno nel Complesso Monumentale di San Pietro, sede del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3), sabato 24 e domenica 25 settembre 2016, dalle ore 10 alle ore 19.

Dopo il successo delle prime due edizioni, svoltesi in occasione di EXPO 2015, per un totale di 8000 visitatori, le giornate del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, vengono riproposte quest’anno con un programma sempre più ampio. 

Intendono rappresentare un’occasione per conoscere uno degli scrigni della città di Perugia, il Complesso di San Pietro, dove sono presenti tante realtà e tre sono i percorsi che sono stati predisposti dagli organizzatori: Scienza, Arte, Territorio.  Consentiranno  visite guidate ai laboratori dell’Università di Perugia, al Centro Sismologico, alla Basilica, alla Galleria Tesori d’Arte e all’Orto Medievale; ci sarà spazio inoltre per esposizioni scientifiche ed artistiche, per la mostra-mercato di eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato artistico umbri, la Fattoria Didattica, le macchine agricole; proiezioni scientifiche e un film a tema in Aula Magna; visite guidate ai Musei Scientifici di Casalina; musica di vario genere.

A far da guida nei diversi momenti e situazioni ci saranno docenti, ricercatori e studenti (fondamentale il loro supporto alla realizzazione degli Open Days) del Dipartimento, i monaci Benedettini, il personale della biblioteca.

L’inaugurazione degli Open Days è prevista per sabato 24 settembre, alle ore 11 con la partecipazione delle autorità accademiche e istituzionali.

La manifestazione è organizzata dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) dell'Università degli Studi di Perugia (UNIPG), in collaborazione con la Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), il Centro Servizi Bibliotecari (CSB) dell’Università degli Studi di Perugia, i Monaci Benedettini dell'Abbazia di San Pietro, il GAL Media Valle del Tevere, l’Associazione Borgobello, la Fondazione Archeologia Arborea Onlus.

Ulteriori informazioni e il programma delle giornate disponibili all’indirizzo internet: dsa3.unipg.it/opendays    

Perugia, 22 settembre

Domani il “Career Day” a Terni, si incontrano studenti, laureati, imprese - Venerdì 23 settembre 2016, ore 9.30, Dipartimento di Economia

Si svolgerà domani, venerdì 23 settembre 2016, dalle ore 9.30 alle ore 18, nella sede del Dipartimento di Economia di Terni (in Via Papa Zaccaria, 8/10 sito nell’ex-complesso conventuale di S. Valentino) il “Career Day”, occasione di incontro tra gli studenti dei vari corsi di laurea del Polo stesso ed il mondo del lavoro. E’organizzato, per la prima volta a Terni, dal Polo Scientifico Didattico ternano e dal Servizio Job Placement dell’Università degli Studi di Perugia.

L’apertura ufficiale, alle ore 9.30, vedrà gli interventi di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni, Giuseppe Flamini, Presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Terni, Francesca Malafoglia, Vice Sindaco e Assessore al Welfare del Comune di Terni, Anna Martellotti, Delegato del Rettore per l’Orientamento, Alessandro Campi, Delegato del Rettore per il Job Placement, rapporti con le imprese e mondo del lavoro, Loris Lino Maria Nadotti, Presidente del Consiglio di Intercorso di Laurea in Economia Aziendale e Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale.

Seguiranno i saluti dei Presidenti e Coordinatori dei Corsi di Studio di Terni e Narni.

Il “Career Day”  ha lo scopo di favorire un’interazione più diretta tra gli studenti universitari e il mondo delle imprese, delle professioni, delle organizzazioni non profit. Il Polo Scientifico e Didattico di Terni e il Servizio Job Placement di Ateneo intendono così dare evidenza e ulteriore concretezza alla presenza nella realtà del Ternano e svolgere un’azione di cooperazione con tutti i soggetti del territorio al fine di offrire opportunità di crescita professionale e di impiego per le giovani generazioni.

Studenti e laureati delle sedi di Terni e Narni dell’Università degli Studi di Perugia, potranno venire in contatto con i responsabili delle aziende presenti e valutare proposte di stage curriculari ed extracurriculari.

Le imprese e le organizzazioni potranno, a loro volta, far conoscere le proprie attività sia attraverso colloqui con gli studenti che mediante la diffusione del loro materiale promozionale presso lo spazio espositivo che sarà allestito e messo a loro disposizione nel chiostro del Dipartimento di Economia a San Valentino.

Nel corso della manifestazione sono previsti anche degli eventi (come tavole rotonde) che animeranno la giornata.

Grazie al sostegno offerto alla manifestazione dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA) di Terni e dal Polo Scientifico Didattico di Terni dell’Università degli Studi di Perugia per questa prima edizione del Career Day organizzato a Terni, in virtù del suo valore promozionale, non sono eccezionalmente previsti oneri a carico delle imprese e degli enti che hanno dato la loro adesione.

Perugia, 22 settembre

Nuove vie terapeutiche contro gravi patologie illustrate a Perugia al congresso dei chimici farmaceutici italiani 

Perugia ha ospitato il Congresso Nazionale della Chimica Farmaceutica italiana, congiunto con il Simposio dedicato ai giovani ricercatori, sia dell’Università che dell’Industria, con la presenza anche di numerosi partecipanti stranieri.

“Per la prima volta è stata scelta Perugia per organizzare l’evento annuale più importante della comunità chimico-farmaceutica nazionale; individuazione che sembra in qualche modo premiare il primo posto della Chimica Farmaceutica perugina nella classifica dell’ANVUR, l’agenzia nazionale che valuta la ricerca nazionale, accademica e industriale – sottolineano i professori Violetta Cecchetti e Benedetto Natalini, entrambi dell’Ateneo perugino, responsabili locali dell’organizzazione dell’evento -. Il congresso ha offerto un ampio programma multidisciplinare, con argomenti di grande e attuale importanza non solo per i chimici farmaceutici, ma anche per biologi e medici interessati alla ricerca farmaceutica”.

La seduta inaugurale, alla Sala dei Notari, ha visto gli interventi dei professori Cecchetti e Natalini, del professor Girolamo Cirrincione, presidente nazionale della Divisione di Chimica Farmaceutica, del professor Fabrizio Figorilli, Pro Rettore, in rappresentanza del Magnifico Rettore dell’università di Perugia, e dal dottor Leonardo Varasano in rappresentanza del Sindaco di Perugia.

Nel corso dei lavori è  stata messa in luce la continua evoluzione che la Chimica Farmaceutica dimostra negli anni, attraverso il rapido evolversi e la crescente complessità del processo di ricerca e sviluppo di nuove strutture attive. Un esempio ne è la recente introduzione in commercio, per ora negli USA e prossimamente in Europa, dell’acido obeticolico, un principio attivo sintetizzato all’Università di Perugia.

Nuove vie terapeutiche per il cancro stanno dimostrando la loro validità attraverso una complessa inibizione di particolari famiglie enzimatiche. Il campo è naturalmente di grande interesse scientifico e sociale, e le attese per il successo delle numerose molecole in fase clinica avanzata sono molto forti.

Altro settore di notevole interesse scientifico e grande importanza sociale è quello degli antivirali. L’attenzione è stata rivolta, oltre all’influenza, ai nuovi virus emergenti o trascurati, dove in molti casi non esiste una terapia farmacologica appropriata.

Interessanti sviluppi sono stati descritti per le affezioni epatiche, ambito dove la terapia farmacologica attuale è pressoché inesistente.

Oltre a queste tematiche, molte comunicazioni orali e poster hanno affrontato argomenti come ADMET (Assorbimento, Distribuzione, Metabolismo, Escrezione, Tossicologia), gli aspetti analitici e biotecnologici, l’utilizzo di metodi computazionali, la progettazione di strutture potenzialmente attive, metodi e strategie per la sintesi.

Durante tutto il congresso, aziende coinvolte nei vari settori hanno presentato le novità in fatto di strumentazione e prodotti dedicati.

“Un caloroso e sentito ringraziamento – concludono i professori Cecchetti e Natalini - va doverosamente a tutti i soggetti, aziende e privati, che con il loro prezioso contributo hanno reso possibile la organizzazione e realizzazione dell’evento”.

Perugia, 21 settembre

“Career Day” a Terni, si incontrano studenti, laureati, imprese

Venerdì 23 settembre 2016, ore 9.30, Dipartimento di Economia

Il Polo Scientifico Didattico di Terni e il Servizio Job Placement dell’Università degli Studi di Perugia, hanno organizzato, per la prima volta a Terni, il “Career Day”, la manifestazione di incontro tra gli studenti dei vari corsi di laurea del Polo stesso ed il mondo del lavoro.

Si svolgerà venerdì 23 settembre 2016, dalle ore 9.30 alle ore 18, nella sede del Dipartimento di Economia di Terni (in Via Papa Zaccaria, 8/10 sito nell’ex-complesso conventuale di S. Valentino).

L’apertura ufficiale, alle ore 9.30, vedrà gli interventi di Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico Didattico di Terni, Giuseppe Flamini, Presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Terni, Francesca Malafoglia, Vice Sindaco e Assessore al Welfare del Comune di Terni, Anna Martellotti, Delegato del Rettore per l’Orientamento, Alessandro Campi, Delegato del Rettore per il Job Placement, rapporti con le imprese e mondo del lavoro, Loris Lino Maria Nadotti, Presidente del Consiglio di Intercorso di Laurea in Economia Aziendale e Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale.

Seguiranno i saluti dei Presidenti e Coordinatori dei Corsi di Studio di Terni e Narni.

Il “Career Day”  ha lo scopo di favorire un’interazione più diretta tra gli studenti universitari e il mondo delle imprese, delle professioni, delle organizzazioni non profit. Il Polo Scientifico e Didattico di Terni e il Servizio Job Placement di Ateneo intendono così dare evidenza e ulteriore concretezza alla presenza nella realtà del Ternano e svolgere un’azione di cooperazione con tutti i soggetti del territorio al fine di offrire opportunità di crescita professionale e di impiego per le giovani generazioni.

Studenti e laureati delle sedi di Terni e Narni dell’Università degli Studi di Perugia, potranno venire in contatto con i responsabili delle aziende presenti e valutare proposte di stage curriculari ed extracurriculari.

Le imprese e le organizzazioni potranno, a loro volta, far conoscere le proprie attività sia attraverso colloqui con gli studenti che mediante la diffusione del loro materiale promozionale presso lo spazio espositivo che sarà allestito e messo a loro disposizione nel chiostro del Dipartimento di Economia a San Valentino.

Nel corso della manifestazione sono previsti anche degli eventi (come tavole rotonde) che animeranno la giornata.

Grazie al sostegno offerto alla manifestazione dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA) di Terni e dal Polo Scientifico Didattico di Terni dell’Università degli Studi di Perugia per questa prima edizione del Career Day organizzato a Terni, in virtù del suo valore promozionale, non sono eccezionalmente previsti oneri a carico delle imprese e degli enti che hanno dato la loro adesione.

Perugia, 21 settembre

Corsi di Lingua Araba al Centro Linguisitico di Ateneo di Perugia grazie ad un accordo con l’Università El Manar di Tunisi

E’ stato firmato, martedì 20 settembre, a Palazzo Murena un accordo tra l’Ateneo di Perugia e l’Università El Manar di Tunisi, allo scopo di organizzare corsi lingua araba presso Il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) di Perugia.

L’intesa è stata sottoscritta dai prof. Luigi Russi, Direttore del Centro Linguistico dell’Università di Perugia, e dal prof. Imed Ben Ammar, Direttore dell'IBLV dell’Università di Tunisi. Alla cerimonia erano presenti il Pro Rettore prof. Fabrizio Figorelli, la prof. Elena Stanghellini, Delegata del Rettore per l’Internazionalizzazione, il prof. Fabio Maria Santucci, Delegato per la Cooperazione Internazionale e il prof. Youssef Ben Othman, Vice Rettore dell'Università El Manar di Tunis.

Con questo accordo l’Università di Perugia allarga e arricchisce la cooperazione mediterranea. Il programma di organizzare corsi di Lingua e Cultura Araba presso il CLA era previsto da un accordo quadro inter-ateneo, sottoscritto dai Rettori delle due Università lo scorso mese di Febbraio. Durante l’estate è proseguito il lavoro di un’apposita commissione, che ha definito contenuti e modalità dell’iniziativa.

I corsi saranno gestiti insieme con il prestigioso Istituto Bourguiba di Lingue Vive (IBLV) dell’Università El Manar di Tunisi, fondato nel 1964, dove migliaia di giovani di tutto il mondo hanno studiato la lingua e la cultura araba

I corsi attivati a Perugia saranno di due tipi: intensivi ed estensivi e saranno aperti a studenti e laureati dell’Università di Perugia ed anche ad esterni, desiderosi di avvicinarsi alla lingua ed alla cultura araba. Grazie all’accordo, il diploma ottenuto alla fine del corso permetterà di accedere a corsi superiori, impartiti a Tunisi presso la sede dell’IBLV.

Il 19 e 20 settembre, una delegazione, composta dal prof. Youssef Ben Othman, Vice-Rettore dell'Università El Manar di Tunis El Manar, prof. Imed Ben Ammar, Direttore dell’IBLV e prof. Fethi Nagga, Coordinatore dei corsi realizzati in Italia, ha visitato Perugia e le strutture universitarie. Nel corso della visita la delegazione ha incontrato il Direttore del CLA, prof. Luigi Russi, e il prof. Mario Tosti, Direttore del Dipartimento di lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, per analizzare gli ultimi dettagli dell’organizzazione dei corsi. Inoltre, si è considerata la possibilità di attivare ulteriori attività didattico-culturali tra gli omologhi Dipartimenti dei due Atenei e anche con il Dipartimento di Italianistica di Tunisi.

Lingua araba 1

Lingua araba 3

Figorilli e Ben Othman

Perugia, 21 settembre

Open Days – La Scienza incontra l’Arte” al Complesso Monumentale di San Pietro

 Perugia, 24 – 25 settembre 2016

Presentato stamani, in conferenza stampa ad Agraria, la terza edizione degli “OPEN DAYS - La Scienza incontra l’Arte”, in programma sabato 24 e domenica 25 settembre nel Complesso Monumentale di San Pietro, in Borgo XX Giugno a Perugia.

Sono intervenuti i professori Eric Conti, organizzatore degli Open Days DSA3, e Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, il dottor Walter Trivellizzi, presidente GAL Media Valle del Tevere, e le dottoresse Francesca Serenelli, responsabile Biblioteca universitaria di Agraria, Veterinaria e Ingegneria, Brunella Spaterna, Centro servizi bibliotecari dell’Ateneo, e Valeria Romani, del Gal Media Valle del Tevere.

Dopo il successo delle prime due edizioni, svoltesi in occasione di EXPO 2015, con tremila visitatori alla prima e cinquemila nella seconda edizione, si è deciso di tenere ogni anno   le giornate del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, aperte a tutti, due giorni di visite eventi, incontri che si svolgeranno sabato 24 e domenica 25 settembre.

“Gli Open Days, di cui ringrazio per l’organizzazione e il coordinamento il prof. Conti - ha detto il Direttore prof. Francesco Tei - finora hanno riscosso uno straordinario successo portando in questi luoghi, dove viviamo le nostre attività quotidiane di studio e di lavoro, migliaia di visitatori. Un successo che ci ha convinto a farne un evento annuale che ha tre principali obiettivi: il primo è che questa manifestazione è aperta a tutti, giovani e anziani, che possano apprezzare le qualità del complesso monumentale; il secondo riguarda le caratteristiche di questo luogo, che è luogo di cultura a pieno titolo, culturale, scientifico e artistico; terzo è che questo nostro modo di fare sistema, coinvolgendo una molteplicità di soggetti pubblici e privati, sia d’esempio anche per le istituzioni cittadine e regionali”.

Il prof Conti ha invece ricordato l’apprezzamento manifestato dai visitatori per gli ‘Open Days’ attraverso i quali hanno potuto conoscere il complesso monumentale di San Pietro, uno scrigno d’arte, ma anche un luogo di studio con i corsi didattici per studenti, i laboratori scientifici per la ricerca e le eccellenze dei musei agricoli e zoologici. “Quest’anno proponiamo un ulteriore elemento – ha detto Conti-, la musica che accompagnerà i partecipanti nei vari percorsi, anche fuori Perugia, come nel caso dei musei scientifici dell’Ateneo che hanno sede a Casalina di Deruta”.

Il dottor Trivellizzi ha espresso l’interesse del Gal a sostenere questa iniziativa con un impegno particolare all’esposizione di prodotti tipici, dove saranno in mostra alcune delle eccellenze umbra nel terzo chiostro del complesso monumentale.

Sono tre i percorsi predisposti – Scienza, Arte, Territorio – con visite guidate ai Laboratori, al Centro Sismologico, alla Basilica, alla Galleria Tesori d’Arte e all’Orto Medievale; Esposizioni scientifiche ed artistiche; Mostra-Mercato di eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato artistico umbri; Fattoria Didattica; Macchine agricole; Proiezioni scientifiche e un film a tema in Aula Magna; visite guidate ai Musei Scientifici di Casalina; musica.

A far da guida nei diversi momenti e situazioni ci saranno docenti, ricercatori e studenti (fondamentale il loro supporto alla realizzazione degli Open Days) del Dipartimento, i monaci Benedettini, il personale della biblioteca.

L’inaugurazione degli Open Days si terrà sabato 24 settembre, alle ore 11 con la partecipazione delle autorità accademiche e istituzionali.

La manifestazione è organizzata da: Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) dell'Università degli Studi di Perugia (UNIPG), in collaborazione con Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), Centro Servizi Bibliotecari (CSB) dell’Università degli Studi di Perugia, Monaci Benedettini dell'Abbazia di San Pietro, il GAL Media Valle del Tevere, l’Associazione Borgobello, la Fondazione Archeologia Arborea Onlus.

Ulteriori informazioni e il programma delle giornate disponibili all’indirizzo internet: dsa3.unipg.it/opendays    

Francesco Tei 2

Eric Conti

Walter Trivellizzi

da sx Serenelli Spaterna Romani

Perugia, 21 settembre

CONFERENZA STAMPA - Presentazione dell’edizione 2016 di SHARPER  - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori - Venerdì 23 settembre 2016, ore 11.30, Perugia, Palazzo Murena, sede del Rettorato

Venerdì 23 settembre 2016, alle ore 11.30, a Palazzo Murena, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Perugia, sarà presentata l’edizione 2016 di SHARPER  - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori.

All’incontro con i giornalisti interverranno il Rettore Franco Moriconi e Leonardo Alfonsi di Psiquadro; sono stati invitati a partecipare anche Michele Fioroni, assessore municipale al marketing territoriale, sviluppo economico e progettazione europea, arredo urbano, Maurizio Busso, presidente della sezione INFN di Perugia e Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria.   

SHARPER  - Sharing Researchers’ Passions for Engagement and Responsibility – Notte Europea dei Ricercatori si svolgerà il prossimo venerdì 30 settembre 2016, a partire dal pomeriggio fino a tarda notte. La ricerca sarà a portata di mano, aperta a tutti, con eventi a Perugia e in altre 4 città italiane, Ancona, L'Aquila, Palermo e Cascina.

Perugia, 21 settembre

Nuove vie terapeutiche contro gravi patologie illustrate al congresso dei chimici farmaceutici italiani

Perugia ha ospitato il Congresso Nazionale della Chimica Farmaceutica italiana, congiunto con il Simposio dedicato ai giovani ricercatori, sia dell’Università che dell’Industria, con la presenza anche di numerosi partecipanti stranieri.

“Per la prima volta è stata scelta Perugia per organizzare l’evento annuale più importante della comunità chimico-farmaceutica nazionale; individuazione che sembra in qualche modo premiare il primo posto della Chimica Farmaceutica perugina nella classifica dell’ANVUR, l’agenzia nazionale che valuta la ricerca nazionale, accademica e industriale – sottolineano i professori Violetta Cecchetti e Benedetto Natalini, entrambio dell’Ateneo perugino, responsabili locali dell’organizzazione dell’evento -. Il congresso ha offerto un ampio programma multidisciplinare, con argomenti di grande e attuale importanza non solo per i chimici farmaceutici, ma anche per biologi e medici interessati alla ricerca farmaceutica”.

La seduta inaugurale, alla Sala dei Notari, ha visto gli interventi dei professori Cecchetti e Natalini, del professor Girolamo Cirrincione, presidente nazionale della Divisione di Chimica Farmaceutica, del professor Fabrizio Figorilli, Pro Rettore, in rappresentanza del Magnifico Rettore dell’università di Perugia, e dal dottor Leonardo Varasano in rappresentanza del Sindaco di Perugia.

Nel corso dei lavori è  stata messa in luce la continua evoluzione che la Chimica Farmaceutica dimostra negli anni, attraverso il rapido evolversi e la crescente complessità del processo di ricerca e sviluppo di nuove strutture attive. Un esempio ne è la recente introduzione in commercio, per ora negli USA e prossimamente in Europa, dell’acido obeticolico, un principio attivo sintetizzato all’Università di Perugia.

Nuove vie terapeutiche per il cancro stanno dimostrando la loro validità attraverso una complessa inibizione di particolari famiglie enzimatiche. Il campo è naturalmente di grande interesse scientifico e sociale, e le attese per il successo delle numerose molecole in fase clinica avanzata sono molto forti.

Altro settore di notevole interesse scientifico e grande importanza sociale è quello degli antivirali. L’attenzione è stata rivolta, oltre all’influenza, ai nuovi virus emergenti o trascurati, dove in molti casi non esiste una terapia farmacologica appropriata.

Interessanti sviluppi sono stati descritti per le affezioni epatiche, ambito dove la terapia farmacologica attuale è pressoché inesistente.

Oltre a queste tematiche, molte comunicazioni orali e poster hanno affrontato argomenti come ADMET (Assorbimento, Distribuzione, Metabolismo, Escrezione, Tossicologia), gli aspetti analitici e biotecnologici, l’utilizzo di metodi computazionali, la progettazione di strutture potenzialmente attive, metodi e strategie per la sintesi.

Durante tutto il congresso, aziende coinvolte nei vari settori hanno presentato le novità in fatto di strumentazione e prodotti dedicati.

“Un caloroso e sentito ringraziamento – concludono i professori Cecchetti e Natalini - va doverosamente a tutti i soggetti, aziende e privati, che con il loro prezioso contributo hanno reso possibile la organizzazione e realizzazione dell’evento”.

Natalini e Cecchetti

Figorilli a Convegno Natalini

Varasano a Convegno Natalini

Perugia, 19 settembre

Con Elena Temperini e Giacomo Cetra alla scoperta del mondo dei ragni
Sabato 24 settembre 2016, ore 17, Galleria di Storia Naturale di Casalina (Deruta) 

“Architetti predatori - aracnofauna del centro Italia. Alla scoperta del misterioso mondo dei ragni” è il titolo della conferenza di sabato 24 settembre 2016, alle ore 17, nella Galleria di Storia Naturale di Casalina (Deruta); relatori Elena Temperini e Giacomo Cetra.

Temperini e Cetra sono studenti dell’Università di Perugia appassionati di animali esotici che sono entrati in contatto con allevatori e studiosi di aracnidi potendo così accrescere il loro profondo interesse per l’aracnofauna mondiale, in particolare per quella italiana.

L’iniziativa rappresenta il quarto appuntamento di “Naturalmente …in Umbria. Rocce, piante, animali e… naturalisti della nostra Regione” organizzata dal Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS) dell’Università degli Studi di Perugia. E’dedicata alla natura dell'Umbria, nei suoi più diversi aspetti, dalla geologia e paleontologia sino all'assetto attuale geomorfologico e biologico del territorio regionale umbro.

Informazioni:
Galleria di Storia Naturale:  3666811012 – 0759711077 – servizi.cams@unipg.itwww.cams.unipg.itwww.facebook.com/museostoria.naturalecasalina

Perugia, 19 settembre

CONFERENZA STAMPA - Presentazione della Terza edizione degli Open Days al Complesso Monumentale di San Pietro 

Mercoledì 21 settembre 2016, alle ore 11, nella Sala riunioni della Direzione (ex Presidenza) del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) nel Complesso Monumentale di S. Pietro (Borgo XX Giugno – Perugia) si svolgerà una conferenza stampa per illustrare la terza edizione degli “OPEN DAYS - La Scienza incontra l’Arte”. 

All’incontro con i giornalisti interverranno i professori Eric Conti, organizzatore degli Open Days DSA3,  Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, e i rappresentanti delle istituzioni che organizzano l’evento e che illustreranno gli aspetti caratterizzanti la due giorni di iniziative.

Perugia, 16 settembre

Laurea honoris causa a ‘mister’ Claudio Ranieri - Venerdì 7 ottobre 2016,  ore 11, Aula Magna dell’Università di Perugia

L’Università degli Studi di Perugia conferirà venerdì 7 ottobre 2016, alle ore 11, nell’Aula Magna di Palazzo Murena, la Laurea Magistrale honoris causa in “Scienze e Tecniche dello Sport e delle Attività Motorie Preventive e Adattate” a Claudio Ranieri, il tecnico italiano trionfatore con il Leicester City nella Premier League 2015/2016, il massimo campionato inglese per club.

L’Ateneo umbro è la prima università italiana a celebrare lo straordinario successo dell’allenatore romano che ha già ricevuto l’onorificenza di “Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana” dal Presidente della Repubblica Italiana (quinto sportivo dopo Sara Simeoni, Gino Bartali, Silvio Piola e Reinhold Messner) e dal CONI la “Palma d’oro al merito tecnico”, assegnata in passato soltanto a Marcello Lippi per il Mondiale 2006.

Claudio Ranieri, che da calciatore ha vestito le maglie di Roma, Catanzaro, Catania e Palermo, da tecnico ha allenato Vigor Lamezia, Campania Puteolana, Cagliari Napoli, Fiorentina, Valencia, Atletico Madrid, Chelsea, Parma, Juventus, Roma, Inter, Monaco, Grecia e infine Leicester City.

La vittoria con il Leicester (per la prima volta campione d'Inghilterra dopo 132 anni di storia) è stato per Ranieri il primo campionato vinto in carriera ed è il terzo allenatore italiano a vincere la Premier League dopo Carlo Ancelotti e Roberto Mancini.

L'inaspettato trionfo in Premier è stato definito dalla stampa inglese, italiana e internazionale, una vera e propria “favola”, e, addirittura, “la più grande impresa sportiva di sempre”.

Alla base della decisione dell'Università di Perugia di conferire la laurea honoris causa, l'avventura inglese, in cui il tecnico ha saputo “mescolare sapientemente approccio umano e introduzione 'soft' di principi scientifici negli allenamenti e nella preparazione atletica”. Ranieri è stato definito “un gentleman del calcio, uomo di sani principi e di grande correttezza etica e, soprattutto, sportiva”.

L’iniziativa è nata nello scorso mese di giugno in occasione della seconda edizione del Festival del Calcio e dello Sport, che si tiene annualmente a Perugia, quando, insieme agli organizzatori dell’evento diretto da Alessandro Ricci Riccini, si sono attivati i necessari contatti per il buon fine dell’appuntamento accademico

ranieri 2016

Perugia, 16 settembre

CONFERENZA STAMPA - Presentazione della Terza edizione degli Open Days al Complesso Monumentale di San Pietro 

Mercoledì 21 settembre 2016, alle ore 11, nella Sala riunioni della Direzione (ex Presidenza) del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) nel Complesso Monumentale di S. Pietro (Borgo XX Giugno – Perugia) si svolgerà una conferenza stampa per illustrare la terza edizione degli “OPEN DAYS - La Scienza incontra l’Arte”. 

All’incontro con i giornalisti interverranno i professori Eric Conti, organizzatore degli Open Days DSA3,  Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, e i rappresentanti delle istituzioni che organizzano l’evento e che illustreranno gli aspetti caratterizzanti la due giorni di iniziative.

Gli “OPEN DAYS - La Scienza incontra l’Arte” si svolgeranno nel Complesso Monumentale di San Pietro, sede del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3), ospiterà, sabato 24 e domenica 25 settembre 2016, 

Dopo il successo delle prime due edizioni, svoltesi in occasione di EXPO 2015, le giornate del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, aperte a tutti, vengono riproposte anche quest’anno con un programma sempre più ampio, con tanti eventi e curiosità per l’intera giornata, dalle ore 10 alle ore 19.

Tre i percorsi che sono stati predisposti – Scienza, Arte, Territorio – con visite guidate ai Laboratori, al Centro Sismologico, alla Basilica, alla Galleria Tesori d’Arte e all’Orto Medievale; Esposizioni scientifiche ed artistiche; Mostra-Mercato di eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato artistico umbri; Fattoria Didattica; Macchine agricole; Proiezioni scientifiche e un film a tema in Aula Magna; visite guidate ai Musei Scientifici di Casalina; musica.

A far da guida nei diversi momenti e situazioni ci saranno docenti, ricercatori e studenti (fondamentale il loro supporto alla realizzazione degli Open Days) del Dipartimento, i monaci Benedettini, il personale della biblioteca.

L’inaugurazione degli Open Days è prevista per sabato 24 settembre, alle ore 11 con la partecipazione delle autorità accademiche e istituzionali.

La manifestazione è organizzata dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) dell'Università degli Studi di Perugia (UNIPG), in collaborazione con la Fondazione per l'Istruzione Agraria (FIA), il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (CAMS), il Centro Servizi Bibliotecari (CSB) dell’Università degli Studi di Perugia, i Monaci Benedettini dell'Abbazia di San Pietro, il GAL Media Valle del Tevere, l’Associazione Borgobello, la Fondazione Archeologia Arborea Onlus.

Ulteriori informazioni e il programma delle giornate disponibili all’indirizzo internet: dsa3.unipg.it/opendays    

 

Perugia, 16 settembre

Ricercatori dell’Ateneo di Perugia vincono il premio “Highly Recommended Paper 2015” 

Un gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Perugia - dottor Francesco Diotallevi, dott.ssa Chiara Paffarini, prof. Andrea Marchini - ha ottenuto il premio “Highly Recommended Paper 2015”. Viene assegnato, ogni anno, dall’EmeraldGroup Publishing Limited, una delle più importanti case editrici scientifiche al mondo, ed è riservato ai migliori articoli pubblicati nelle proprie riviste, scelti, per l’assegnazione del riconoscimento, dalla redazione scientifica della casa editrice, coadiuvata da un gruppo di esperti.

L’articolo vincitore si intitola “Visualization and purchase: an analysis of the Italian olive oil grocery shelves through an in-situ visual marketing approach”, (Visualizzazione e acquisto: un’analisi degli scaffali degli oli d’oliva italiani, attraverso un approccio visuale sul posto) pubblicato nella rivista “Market Research: An International Journal”. E’ frutto di una ricerca sperimentale ad opera del dott. Francesco Diotallevi, coadiuvato dalla dott.ssa Chiara Paffarini, coordinata dal prof. Andrea Marchini, del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Ateneo di Perugia. L’articolo porta anche la firma dei dottori Antonio Stasi e Antonio Baselice, che hanno supportato il processo sperimentale e l’elaborazione dei dati, entrambi dell’Università di Foggia.

Ieri la dott.ssa Wendy Knox, business manager dell’Emerald Group, è giunta a Perugia per la consegna del premio.

La ricerca ha studiato l’implementazione di strumenti visivi e informatici applicati ai clienti di supermercati e ipermercati della Grande Distribuzione Organizzata e viene esposto un caso studio applicato allo scaffale oli di un’insegna della GDO presente nel territorio umbro.

Tali strumenti permettono di verificare i movimenti del consumatore sugli scaffali e  le zone dove il cliente torna con maggiore frequenza e sosta per più tempo. Tali informazioni, opportunamente elaborate ed analizzate, permettono di conoscere le dinamiche visive che poi portano alle decisioni di acquisto. Tali evidenze hanno delle importanti implicazioni pratiche per guidare le strategie di marketing delle aziende produttrici di olio, nonché le scelte di posizionamento dei prodotti sugli scaffali della GDO. Il modello è applicabile a qualsiasi settore commerciale e verso ogni tipologia di scaffale.

Emerald i premiati con Tei e Knox ok

Perugia, 15 settembre

Premio Start Cup Umbria 2016. Iscrizioni prorogate al 26 settembre 

La scadenza per l’iscrizione alla Start Cup Umbria  è stata prorogata al 26 settembre 2016, mentre è confermata al 10 ottobre la scadenza per la presentazione dei business plan dei progetti iscritti

Il regolamento aggiornato del Premio, con tutti i termini e modalità di partecipazione alla  business plan competition, è scaricabile dal sito http://startcup.unipg.it/start-cup.

Start Cup Umbria, ormai alla tredicesima edizione, è organizzata dall’Università degli Studi di Perugia e rivolta a coloro che hanno brillanti idee imprenditoriali, basate sui risultati della ricerca scientifica e tecnologica, e che intendono farle diventare impresa; dovranno appartenere ad una delle seguenti categorie: Life Sciences, ICT, Agrifood & Cleantech od Industrial.

I risultati della valutazione saranno comunicati nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà entro novembre 2016 a Perugia. 

I primi 3 classificati della Start Cup Umbria parteciperanno alla fase nazionale della Start Cup, il PNI (Premio Nazionale per l'Innovazione), che sarà organizzata dall’Associazione PNICube e che si svolgerà Modena l’ 1 e il 2 dicembre 2016.  

Il Premio Start Cup Umbria 2016 viene realizzato grazie al sostegno economico, logistico, organizzativo di: UMBRIA RISORSE, BCC di Spello e Bettona, LegaCoop Umbria, Festival dell'Immaginario-Umbria Creativa, Gepafin, ITS.

Per le informazioni e il regolamento si può contattare l’Industrial Liaison Office dell’Università di Perugia - ufficio.ilo@unipg.it - tel. 075/585 2222 – 2316 - fax +39 075 585 2316

web: http://spinoff.unipg.it
         
http://startcup.unipg.it

Perugia, 14 settembre

E’ nato nei laboratori dell’Università di Perugia il farmaco che cura una malattia autoimmune del fegato 

E’ stato sintetizzato a Perugia, nei laboratori dell’Università, l’acido oboliticolico (OCALIVA), il nuovo farmaco che è in grado di curare la Colangite biliare primitiva (CBP), malattia autoimmune del fegato.

L’acido obeticolico è stato sviluppato all’ inizio del 2000 dal professor Roberto Pellicciari nell’allora Dipartimento Chimica e tecnologia del farmaco dell’Ateneo di Perugia (oggi Dipartimento di Scienze farmaceutiche) nell’ambito delle ricerche sugli acidi biliari che Pellicciari e il suo gruppo hanno iniziato a partire dai primi anni ’80.

Ora, a dimostrarne l’efficacia, in particolare in quei pazienti che non rispondono in modo significativo alle attuali terapie, è lo studio clinico “A Placebo-Controlled Trial of Obeticholic Acid in Primary Biliary Cholangitis” (DOI 10.1056/NEJMoa1509840), pubblicato sul The New England Journal of Medicine e che vede come coautore Pietro Invernizzi, Professore Associato di Gastroenterologia presso l’Università di Milano-Bicocca e Direttore del Programma per le Malattie Autoimmuni del Fegato all’interno dell’International Center for Digestive Health e dell’Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza diretti dal Professor Mario Strazzabosco. Grazie a questo studio, il farmaco è stato recentemente approvato dall’agenzia americana “Food and Drug Administration” (FDA).

La colangite biliare primitiva, fino ad un anno fa chiamata cirrosi biliare primaria, colpisce all’incirca 400 persone su un milione, in maggioranza donne oltre i 40 anni di età, aggredendo le vie biliari, provocando infiammazione cronica e il ristagno della bile nel fegato. Nel 30-40 per cento dei casi può progredire e portare scompenso epatico e cirrosi fino, nei casi più gravi, al trapianto di fegato.

Lo studio clinico ha dimostrato la sicurezza e l'efficacia della nuova terapia attraverso un trial che ha coinvolto 217 partecipanti; dopo dodici mesi si è verificata una riduzione dei livelli di fosfatasi alcalina (FA) maggiore tra i partecipanti trattati con il farmaco rispetto a quelli trattati con placebo (47% dei pazienti trattati rispetto al 10% nei non trattati). La riduzione di FA è la “spia” dell’effettivo funzionamento del farmaco, risultato che ha permesso l’approvazione della terapia da parte della FDA. L’introduzione in commercio di OCALIVA è prevista entro il 2017.

La ricerca che ha portato a realizzare il nuovo farmaco è una storia in gran parte italiana, che parte dalla sintesi della molecola avvenuta a Perugia fino alla costituzione dell’azienda italo-americana Intercept, creata appositamente per lo sviluppo clinico e la commercializzazione del farmaco, con un importante supporto finanziario di uno sponsor italiano. 

Roberto Pellicciari 2

Perugia, 14 settembre

Delegazione cinese in visita a Palazzo Murena, si lavora allo sviluppo di nuovi scambi per cooperazione scientifica

Nella Sala del Dottorato il Prorettore Prof. Fabrizio Figorilli, assieme al Delegato alle Relazioni Internazionali Prof.ssa Elena Stanghellini, hanno calorosamente accolto la delegazione cinese proveniente dalla Regione dello Yunnan, capeggiata dal Ministro degli Esteri Zhou Hong.


Per l'Ateneo perugino hanno partecipato all'incontro anche la Prof.ssa Ester Bianchi, il Prof. Michele Mannoni e la Dott.ssa Zhang Chao i quali hanno presentato l'Università degli Studi di Perugia e l'attività in costante crescita rivolta al continente cinese.


L'incontro si inserisce nel quadro più ampio degli scambi tra la Regione Umbria e lo Yunnan che, negli ultimi tempi, hanno stabilito numerose collaborazioni rafforzando i rapporti e le visite ai rispettivi paesi.

Il Ministro Zhou Hong ha consegnato nelle mani del Prorettore una lettera di intenti di collaborazione a firma del Rettore della prestigiosa Università dello Yunnan. Il Prorettore e la Prof.ssa Stanghellini hanno dichiarato di ricambiare l'interesse per l'attivazione, il prosieguo e l'intensificazione dei rapporti con la nota istituzione cinese.

DSC 0524

DSC 0525

DSC 0529

DSC 0522

DSC 0520

DSC 0514

DSC 0513

Perugia, 14 settembre

Il professor Carlo Riccardi nel Comitato Scientifico del 13° World Congress on Inflammation

Il professor Carlo Riccardi, Direttore del Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, è stato invitato a far parte del Comitato Scientifico del 13° World Congress on Inflammation che si terrà a Londra dal 8 al  13 luglio 2017, l’evento scientifico di riferimento per la ricerca nell’ambito dei farmaci antinfiammatori. 

Il prestigioso invito segue i precedenti impegni del professor Riccardi in occasione del 17° World Congress of Pharmacology, tenutosi a Cape Town nel 2014, e del 12° World Congress, on Inflammation tenutosi a Boston nel 2015, dove fu invitato in qualità di Chairman ed Invited Speaker.

La partecipazione del professor Riccardi come componente del Comitato Scientifico internazionale del 13°  World Congress on Inflammation, quindi, si inquadra nel solco di una pluriennale attività di ricerca e di confronto internazionale nell’ambito della farmacologia ed in particolare nel campo dei farmaci antinfiammatori e dell’immunofarmacologia. 

 

riccardi

Perugia, 13 settembre

Firmati due accordi tra le Università di Perugia e di Cuba, uno riguarda il Centro studi sui diritti dei consumatori di Terni

Stamani a Perugia, a Palazzo Murena, sede del Rettorato, sono stati siglati due protocolli tra l’Università degli Studi di Perugia e l’Universidad de La Habana di Cuba.

Il primo è un accordo-quadro di collaborazione scientifica tra i due atenei, mentre il secondo, attuativo del primo, coinvolge direttamente il Centro di Studi Giuridici sui Diritti dei consumatori del Polo Scientifico Didattico di Terni per attività di ricerca nell’ambito dei consumi.

Le intese sono state firmate per l’Università di Perugia dal Pro Rettore prof. Fabrizio Figorilli e per l’Ateneo cubano dal prof. C. Freddy Andrés Hung Gil, delegato del Rettore della Universidad de La Habana, che ha sottoscritto anche l’accordo attuativo che è stato controfirmato dal prof. Massimo Curini, Delegato dell’Università di Perugia per il Polo Scientifico Didattico di Terni. Ha partecipato all’incontro anche il prof. Lorenzo Mezzasoma, Presidente del Centro di Studi Giuridici sui Diritti dei consumatori.

“E’ un accordo molto importante che prende il via oggi – ha rilevato il Pro Rettore Figorilli - con l’obiettivo di avviare rapidamente utili collaborazioni scientifiche e didattiche negli studi giuridici. La ragione di fondo è quella di supportare l’Ateneo cubano nell’opera di revisione del codice di diritto civile. Presto l’intesa potrà essere estesa ad altri settori e discipline scientifiche. Ritengo infatti – ha detto il prof. Figorilli – che questo genere di intese può avere successo se si fondano sulla lealtà e concretezza. L’Università di Perugia ha interesse, come sottolinea il Magnifico Rettore Franco Moriconi, a dare pratica attuazione agli accordi che coinvolgono scambi di docenti e studenti. In questo caso auspichiamo, inoltre, di chiamare ad un ruolo attivo gli imprenditori per stabilire, prima possibile, un canale diretto tra atenei e mondo delle imprese”.

Il prof. C. Freddy Andrés Hung Gil ha posto in evidenza la volontà del suo Ateneo, il più antico di Cuba, di stabilire un rapporto utile e proficuo con l’Università di Perugia, che possa dare risultati concreti in materia di diritto civile; in particolare nel campo dei diritti dei consumatori, settore nuovo per il popolo cubano che solo di recente si è aperto al mondo e alla cultura dell’Occidente. Ha anche annunciato l’organizzazione di un congresso internazionale sul nuovo Codice civile cubano, che si terrà a L’Avana nel luglio 2017, al quale è invitato, in qualità di relatore, il prof. Lorenzo Mezzasoma.

Il prof. Massimo Curini ha posto in evidenza l’importanza di questo accordo che ampia i già intensi rapporti di collaborazione internazionale del Centro studi giuridici di Terni. Si tratta di un Centro unico in Italia, che ora ha un’ulteriore possibilità di portare all’estero l’esperienza e i risultati di studi e di ricerche nell’ambito dei diritti dei consumatori.

La Habana firma

La Habana Curini Mezzasoma 2

La Habana doni

La Habana finale

La Habana tre

La Habana cinque

Perugia, 13 settembre

Conferenza di presentazione della manifestazione cicloturistica d’epoca “Francesco nei sentieri” - Mercoledì 14 settembre, ore 16, Sala della Partecipazione di Palazzo Cesaroni

Domani, mercoledì 14 settembre 2016, alle ore 16, nella Sala della Partecipazione di Palazzo Cesaroni,  sede del Consiglio Regionale dell’Umbria, nel corso di una conferenza stampa, verrà presentata la manifestazione cicloturistica d’epoca “Francesco nei sentieri”.

All’incontro con i giornalisti interverranno Donatella Porzi, presidente del Consiglio Regionale dell’Umbria, Cesare Galletti, presidente dell’associazione “Francesco nei sentieri”, Nives Maria Tei, presidente regionale del Fondo Ambiente Italiano UMBRIA, Franco Moriconi, Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, Luciano Tittarelli, direttore vicario dell’Accademia di Belle Arti di Perugia.

Perugia, 12 settembre

La presentazione ad Assisi del Corso di Laurea in Economia del Turismo, gli studenti potranno effettuare tirocini in aziende per redigere la tesi

“SettembreOrienta” ha fatto stamane tappa ad Assisi, nella splendida cornice di Palazzo Bernabei, per la presentazione alle aspiranti matricole e al pubblico del corso di laurea triennale in Economia del Turismo e le sue novità formative: prima fra tutte, l’opportunità per gli studenti del terzo anno di effettuare un tirocinio presso un’azienda turistico-ricettiva e quindi di redigere la prova finale – la cosiddetta “tesi” – su tale esperienza.

L’incontro è stato aperto dai saluti di Franco Moriconi, Rettore dell’Ateneo di Perugia, di Stefania Proietti, Sindaco di Assisi, e di Mauro Pagliacci, Direttore del Dipartimento di Economia.

Sono intervenuti, inoltre, Giorgio Mencaroni, Presidente Confcommercio Umbria e Federalberghi Umbria,  Maria Carmela Colaiacovo, della Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Andrea Sfascia, presidente Sez. Turismo Confindustria Umbria, Rolando Fioriti, responsabile del settore turistico di Confcommercio e Ivana Jelinic, presidente Fiavet, in rappresentanza dei soggetti insieme ai quali è stato costruito il percorso di tirocinio d’ora in poi a disposizione degli studenti.

“La mia presenza è segno della volontà di valorizzare il corso, che ritengo fondamentale per il nostro territorio – ha sottolineato il Rettore Moriconi -. Il turismo, infatti, è un settore capace di fare da collante fra molti ambiti - dalla produzione agroalimentare alla gastronomia, dall’ospitalità ai trasporti -; è quindi essenziale formare manager di alto profilo. Il futuro dell’Università dovrà andare sempre più verso simili lauree professionalizzanti ed è in questa direzione di modernizzazione che ci stiamo impegnando a costruire nuove proposte formative”.

Ampia l’approvazione e la collaborazione assicurata al corso di laurea, e in generale alle iniziative universitarie in Assisi, dal Sindaco Stefania Proietti, che ha dato anche il benvenuto in città alle aspiranti matricole.

Il Direttore del Dipartimento di Economia, Mauro Pagliacci, ha quindi sinteticamente ripercorso il lavoro progettuale svolto insieme alle associazioni di categoria al fine di giungere alla creazione del progetto innovativo di tirocinio formativo presso le aziende, da svolgere nella seconda parte del secondo semestre del terzo anno, con contemporanea sospensione delle lezioni, in modo da avvicinare, in maniera concordata con gli operatori del settore e per un periodo abbastanza lungo, gli studenti ai problemi specifici del settore turistico.

Sono quindi intervenuti i rappresentanti delle Associazioni di categoria, i quali hanno unanimemente sottolineato il proprio impegno nel contribuire alla progettualità e alla formazione del corso in Economia del Turismo.

DSC 0461

da dx Sfascia Jelinic Mencaroni Pagliacci

Fioriti

DSC 0503

Perugia, 12 settembre

UNIPG capofila di un progetto europeo sull’olivicoltura sostenibile per la mitigazione dei cambiamenti climatici

Sono iniziati i lavori del progetto europeo OLIVE4CLIMATE, coordinato dall’Università degli Studi di Perugia, che vede coinvolti il Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali (DSA3), il Dipartimento di Ingegneria (DI) e il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA). 

OLIVE4CLIMATE, con un finanziamento del fondo LIFE dell’UE pari a quasi due milioni e 400 mila euro,  studierà le relazioni fra coltivazione degli olivi, produzione di olio, cambiamenti climatici e desertificazione. 

Il progetto guidato dall’Ateneo perugino coinvolge 8 partner (provenienti da Italia, Germania, Grecia e Israele) fra Università e centri di ricerca, consorzi di produzione e industrie, con l’obiettivo di elaborare una visione sistemica del processo produttivo dell'olio extra vergine di oliva per quantificare e certificare le emissioni di gas e la Carbon Footprint (CF) così come la capacità di sequestro dell’anidride carbonica atmosferica da parte dell’oliveto (alberi e suolo), determinando la correlazione esistente tra tecniche agricole sostenibili e mitigazione dei cambiamenti climatici.

Grazie alla partecipazione di Israele, i ricercatori intendono anche dimostrare come l'oliveto possa essere utilizzato non solo come strumento per ridurre la quantità di CO2 nell'atmosfera, ma anche per arginare i processi di desertificazione, grazie alla capacità di adattamento ai climi aridi di questa specie che, se opportunamente gestita, consente di reintrodurre sostanza organica nel terreno.

Ad aspetti di ricerca teorica si uniranno, ovviamente, studi in campo in Italia, Grecia e Israele, per rispondere alla sfida di implementare, attraverso azioni dimostrative, strategie di miglioramento della sostenibilità della filiera olivicolo-olearia e promuovere nelle diverse realtà produttive i metodi di coltivazione che più rispondono all’esigenza di mitigare i cambiamenti climatici.

“OLIVE4CLIMATE punta ad ottenere numerosi risultati – spiega il professore Primo Proietti, coordinatore della ricerca – nella gestione sostenibile della filiera di produzione dell'olio extra vergine di oliva. L’idea è quella di creare dei protocolli ‘sostenibili’ per la gestione degli oliveti e dei frantoi, includendo il riutilizzo dei rifiuti del ciclo produttivo. Tutto questo permetterà di promuovere l’olio di oliva extra vergine e vergine attraverso un’ adeguata etichettatura che ne certifichi l'impatto ridotto o addirittura positivo sull'ambiente e di individuare strumenti capaci di riconoscere il contributo degli oliveti alla mitigazione del cambiamento climatico (come la creazione di un mercato di ‘crediti di Carbonio’), anche con riferimento alla desertificazione, e quindi di aprire la strada a specifiche ricadute economiche per le Aziende virtuose”.

Il sito web di OLIVE4CLIMATE, in fase di realizzazione, e una newsletter elettronica saranno al centro dell’attività di divulgazione e comunicazione associata al progetto, volta a sensibilizzare i soggetti interessati, il mondo politico e l’opinione pubblica sull'importanza delle tecnologie sostenibili per una produzione “green” dell'olio d'oliva.

OLIVE4CLIMATE

Perugia, 12 settembre

Lectio Magistralis di Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità sul tema “Scenari politico-legislativi per l’intersettorialità nella salute” - Perugia, martedì 13 settembre 2016, Scuola Interdipartimentale di Medicina

Il professor Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, terrà la Lectio Magistralis “Scenari politico-legislativi per l’intersettorialità nella salute” nel pomeriggio di domani, martedì 13 settembre 2016, alle ore 16, nella Scuola Interdipartimentale di Medicina (Aula 6, Edifico B, Piano -2 Piazzale L. Severi 1) a Sant’Andrea delle Fratte.


La Lectio è inserita all’interno del V modulo del Master “Pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità (CHP)” (Community Health Promotion/CHP) organizzato dal Centro Sperimentale per la promozione della salute e l’educazione sanitaria del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Ateneo Perugino.

Walter Ricciardi, nominato Presidente dell’ISS nel 2015 è Professore Ordinario di Igiene generale ed applicata presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma (Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli” di Roma ) ed è stato - dal 2010 al 2014 - Presidente dell’European Public Health Association (EUPHA).

È autore di oltre 400 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e di 6 libri di testo di Igiene e Sanità Pubblica per le Facoltà mediche e per le Facoltà Umanistiche.

È fondatore e direttore dell’Osservatorio Nazionale per la Salute nelle regioni italiane e coordinatore del Rapporto Osservasalute. 

Perugia, 9 settembre

“SETTEMBREORIENTA” 2016 - Presentazione del Corso di Laurea in Economia del Turismo - Assisi, a Palazzo Bernabei, 12 settembre 2016 – ore 9.30

Ad Assisi, a Palazzo Bernabei, lunedì 12 settembre 2016, nell’ambito dell’iniziativa dell’Università degli Studi di Perugia “SettembreOrienta”, verrà presentato il Corso di Laurea in Economia del Turismo.

Alla manifestazione, che avrà inizio alle ore 9.30, saranno presenti: il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Sindaco di Assisi, Stefania Proietti, e il Direttore del Dipartimento di Economia, Mauro Pagliacci.

Nel corso della iniziativa sarà illustrato il progetto riguardante i tirocini previsti nei curriculum, con la attiva collaborazione, sia in fase progettuale che in quella di realizzazione, di Confcommercio Umbria, attraverso le sue Federazioni di settore Federalberghi e Fiavet, e di Confindustria Umbria.

Il progetto innovativo ha lo scopo di avvicinare, in maniera concordata con gli operatori del settore e per un periodo abbastanza lungo, gli studenti del terzo anno ai problemi specifici del settore turistico. Durante il periodo di stage l’attività didattica sarà sospesa.

Hanno confermato la loro presenza alla manifestazione di Assisi: Giorgio Mencaroni, Presidente Confcommercio Umbria e Federalberghi Umbria, Maria Carmela Colaiacovo, della Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Rolando Fioriti, responsabile del settore turistico di Confcommercio e Ivana Jelinic, presidente Fiavet

Perugia, 9 settembre

Ultima settimana di “Settembre Orienta” 2016, gli appuntamenti dal 12 al 16 settembre

Si avvia a conclusione “SettembreOrienta”, serie di incontri informativi e di orientamento per le aspiranti matricole. Intende presentare i Corsi di Laurea ad accesso libero e dare l’opportunità ai giovani diplomati di visitare le strutture (aule, laboratori, biblioteche, spazi attrezzati), delle sedi di Perugia, Terni, Assisi e Narni

All’indirizzo internet http://settembreorienta.unipg.it/ è possibile visionare il calendario dettagliato e aggiornato degli incontri, prenotarsi on line e proporre specifici quesiti.

In tutte le giornate di “settembre Orienta” è presente anche il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), per illustrare il percorso didattico per l'apprendimento delle lingue. 

L'offerta formativa ad accesso programmato dell’Ateneo di Perugia può essere consultata all’indirizzo internet   http://lugliorienta.unipg.it/ 

Calendario degli incontri dal 12 al 16 settembre 2016 

AREA GIURIDICO-POLITICO-ECONOMICA 

Corso di Laurea in: Economia del Turismo (sede di Assisi)

12 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Economia, sede decentrata di Assisi - Palazzo Bernabei, Via San Francesco 19, Assisi 

Area Tecnico-scientifica 

Corsi di Laurea in: Economia e cultura dell’alimentazione; Scienze agrarie e ambientali; Scienze e tecnologie agro-alimentari

12 settembre - ore 9.30, Aula Magna - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali - Borgo XX giugno 74, Perugia

Corso di Laurea in: Produzioni animali

12 settembre - ore 9.30, Aula Magna - Dipartimento di Medicina Veterinaria -
Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali - Borgo XX giugno 74, Perugia

Area scientifica 

Corsi di Laurea in: Fisica; Geologia

12 settembre - ore 15.30, aula A - Dipartimento di Fisica e Geologia - via Pascoli, Perugia

Area UMANISTICA 

Corsi di Laurea in: Filosofia e Scienze e Tecniche psicologiche; Scienze dell’Educazione; Scienze per l’investigazione e la sicurezza (sede di Narni)

14 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione - Piazza G. Ermini 1, Perugia 

Area scientifica

Corsi di Laurea in: Matematica; Informatica

14 settembre - ore 15.30, aula A2 - Dipartimento di Matematica - via Vanvitelli 1, Perugia

Area UMANISTICA 

Corsi di Laurea in: Beni culturali; Lettere; Lingue  e culture straniere

15 settembre - ore 15.30, Aula Magna - Dipartimento di Lettere - lingue, letterature e civiltà antiche e moderne - Piazza Morlacchi 11, Perugia

AREA MEDICO-SANITARIA

Corsi di Laurea in: Farmacia; Chimica e Tecnologia farmaceutiche

16 settembre - ore 9.30, aula A - Dipartimento di Farmacia - Via A. Fabretti 48, Perugia

AREA GIURIDICO-POLITICO-ECONOMICA

Corso di Laurea in: Economia aziendale (sede di Terni)
16 settembre - ore 9.30 -
Dipartimento di Economia, sede decentrata di Terni - Sede di San Valentino, Terni

Area TECNICO-scientifica

Corso di Laurea in: Ingegneria Industriale (sede di Terni)

16 settembre - ore 9.30, aula 3 - Dipartimento di Ingegneria, sede decentrata di Terni - Strada Pentima Bassa 4, Terni

Perugia, 9 settembre

Da domenica 11 settembre, a Perugia, convegno nazionale della Chimica Farmaceutica italiana

Perugia ospiterà, da domenica 11 sino a mercoledì 14 settembre 2016, il Congresso Nazionale della Chimica Farmaceutica italiana, che riunirà nel capoluogo umbro i principali operatori del settore farmaceutico italiano; insieme si svolgerà il Simposio dedicato ai giovani ricercatori, sia dell’Università che dell’Industria.

Il congresso, alla ventiquattresima edizione, sarà aperto, nel pomeriggio di domenica 11 settembre, alle ore 17, alla Sala dei Notari, dai saluti inaugurali e dagli interventi introduttivi; seguirà la conferenza del Prof. Roberto Pellicciari.

Da lunedì 12 settembre i lavori del congresso saranno trasferiti al Centro Congressi dell’Hotel Giò, dove si svolgeranno le sessioni scientifiche; si discuterà di argomenti quali le infezioni, il cancro, le malattie cardiovascolari e del sistema nervoso centrale, i disturbi metabolici, con un programma multidisciplinare che offre argomenti di grande ed attuale importanza, non solo per i Chimici farmaceutici ma anche per biologi e medici. Saranno esaminate le attuali nuove prospettive nel mondo del farmaco, nei suoi aspetti sintetici, analitici e tecnologici, fino agli ambiti di ricerca avanzata della farmacocinetica, farmacodinamica e tossicologia.

Una specifica attenzione, inoltre, verrà rivolta alla Nutraceutica, la disciplina che analizza tutti i componenti o i principi attivi degli alimenti che hanno effetti positivi sulla salute, la prevenzione e il trattamento delle malattie.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo internet

http://nmmc2016.chimfarm.unipg.it/index.php/rdpa-m/programme

Perugia, 8 settembre

Iscrizioni al Premio Start Cup Umbria 2016, c’è tempo sino al 16 settembre

La scadenza per l’iscrizione alla Start Cup Umbria  è stata prorogata al 16 settembre 2016.

Il regolamento aggiornato del Premio, con tutti i termini e modalità di partecipazione alla  business plan competition, è scaricabile dal sito http://startcup.unipg.it/start-cup.

Start Cup Umbria, giunta alla tredicesima edizione,  è organizzata dall’Università degli Studi di Perugia ed è rivolta a coloro che hanno brillanti idee imprenditoriali, basate sui risultati della ricerca scientifica e tecnologica, e che intendono farle diventare impresa; dovranno appartenere ad una delle seguenti categorie: Life Sciences, ICT, Agrifood & Cleantech od Industrial.

I risultati della valutazione saranno comunicati nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà entro la fine di novembre 2016 a Perugia. 

I primi 3 classificati della Start Cup Umbria parteciperanno alla fase nazionale della Start Cup, il PNI (Premio Nazionale per l'Innovazione), che sarà organizzata dall’Associazione PNICube e che si svolgerà a Modena l’ 1 e il 2 dicembre 2016.  

Il Premio Start Cup Umbria 2016 viene realizzato grazie al sostegno economico, logistico, organizzativo di: UMBRIA RISORSE, BCC di Spello e Bettona, LegaCoop Umbria, Festival dell'Immaginario-Umbria Creativa, Gepafin, ITS.

DATE DA RICORDARE:

  • 16 settembre 2016: scadenza per l’iscrizione dei progetti
  • 10 ottobre 2016: scadenza per la presentazione dei business plan dei progetti iscritti

Per le informazioni e il regolamento  si può contattare l’Industrial Liaison Office dell’Università di Perugia - ufficio.ilo@unipg.it - tel. 075/585 2222 – 2316 - fax +39 075 585 2316
web: http://spinoff.unipg.it
         http://startcup.unipg.it

Perugia, 7 settembre

SETTEMBRE ORIENTA

Presentazione a Palazzo Bernabei del Corso di Laurea in Economia del Turismo

Assisi, 12 settembre 2016 – ore 9,30

 

Lunedì 12 settembre 2016, ad Assisi nella sede dell’Ateneo a Palazzo Bernabei, nell’ambito dell’iniziativa dell’Università degli Studi di Perugia “Settembre Orienta”, verrà presentato il Corso di Laurea in Economia del Turismo.

Alla manifestazione, che avrà inizio alle ore 9,30, saranno presenti: il Magnifico Rettore Franco Moriconi, il Sindaco di Assisi, Stefania Proietti, e il Direttore del Dipartimento di Economia, Mauro Pagliacci.

Nel corso della iniziativa sarà illustrato il progetto riguardante i tirocini previsti nei curriculum, con la attiva collaborazione, sia in fase progettuale che in quella di realizzazione, di Confcommercio Umbria, attraverso le sue Federazioni di settore Federalberghi e Fiavet, e di Confindustria Umbria.

Il progetto innovativo ha lo scopo di avvicinare, in maniera concordata con gli operatori del settore e per un periodo abbastanza lungo, gli studenti del terzo anno ai problemi specifici del settore turistico. Durante il periodo di stage l’attività didattica sarà sospesa.

Hanno confermato la loro presenza alla manifestazione di Assisi: Giorgio Mencaroni, Presidente Confcommercio Umbria e Federalberghi Umbria, Maria Carmela Colaiacovo, della Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Rolando Fioriti, responsabile del settore turistico di Confcommercio e Ivana Jelinic, presidente Fiavet

Perugia, 6 settembre

La Chimica Farmaceutica italiana si incontra a Perugia per il Congresso Nazionale  (11-14 settembre 2016)

Si terrà a Perugia, da domenica 11 a mercoledì 14 settembre 2016, il Congresso Nazionale della Chimica Farmaceutica italiana, che riunirà nel capoluogo umbro i principali operatori del settore farmaceutico italiano; insieme si svolgerà il Simposio dedicato ai giovani ricercatori, sia dell’Università che dell’Industria.

Il congresso sarà aperto, nel pomeriggio di domenica 11 settembre, alle ore 17, alla Sala dei Notari, dai saluti inaugurali e dagli interventi introduttivi; seguirà la conferenza del Prof. Roberto Pellicciari.

Da lunedì 12 settembre i lavori del congresso saranno trasferiti al Centro Congressi dell’Hotel Giò, dove si svolgeranno le sessioni scientifiche; si discuterà di argomenti quali le infezioni, il cancro, le malattie cardiovascolari e del sistema nervoso centrale, i disturbi metabolici, con un programma multidisciplinare che offre argomenti di grande ed attuale importanza, non solo per i Chimici farmaceutici ma anche per biologi e medici. Saranno esaminate le attuali nuove prospettive nel mondo del farmaco, nei suoi aspetti sintetici, analitici e tecnologici, fino agli ambiti di ricerca avanzata della farmacocinetica, farmacodinamica e tossicologia.

Una specifica attenzione, inoltre, verrà rivolta alla Nutraceutica, la disciplina che analizza tutti i componenti o i principi attivi degli alimenti che hanno effetti positivi sulla salute, la prevenzione e il trattamento delle malattie.

Perugia, 5 settembre

Workshop Herd Health and Production Management si svolgerà on Israele dall’11 al 17 settembre 2016

Il workshop Herd Health and Production Management, definito dall’accordo di cooperazione tra l’Università degli Studi di Perugia – Master Dairy Production Medicine e Hachaklait "Mutual Society for Cattle Insurance & Veterinary Services Ltd.” - Israel, si svolgerà in Caesarea - Israel nel periodo 11 - 17 Settembre 2016. E’ dedicato agli allievi del Master Dairy Production Medicine dell’Università degli Studi di Perugia, provenienti da Lazio,  Puglia, Lucania, Molise ed Emilia-Romagna. La loro partecipazione allo stage è supportata dall’Università degli Studi di Perugia, con i programmi per la mobilità internazionale, e dal Master Dairy Production Medicine, che è diretto dal prof. Maurizio Monaci.

Il coordinamento scientifico dello stage è affidato a Michael van Straten, Head Department of Herd Health and Epidemiology di Hachaklait, che da oltre 18 anni esercita la medicina della produzione del latte in Hachaklait; è inoltre consulente per il management e la sanità della mandria, direttore di produzione ed epidemiologo. Insegna alla Koret School of Veterinary Medicine, Hebrew University of Jerusalem.

L’obiettivo primario dello stage formativo è quello di esporre gli specializzandi in Dairy Production Medicine ad un approccio multidisciplinare e multifattoriale alla clinica della bovina da latte. Inoltre, gli allievi avranno l'opportunità di ottenere "hands-on" esperienza con l'analisi dei dati di allevamento. Le attività didattiche si svolgeranno in classe sotto forma di esercitazioni e discussioni in piccoli gruppi di lavoro, in combinazione con visite in allevamento, e con lezioni tenute da docenti di chiara fama accreditati dalla comunità scientifica internazionale.

Corpo docente

Ofi Reich Managing Director; Gabi Keningswald Chief Veterinarian; Michael van Straten; Scientific coordinator, Head Dept. of Herd Health and Epidemiology; Shmuel Buckstein; Department of Herd Health; Chen Gild Clinical Nutritionist; Hachaklait " - Veterinary Services in Israel Ltd.” – Israel.

Doron Bar Chief Scientist - SCR Engineers, Israel.

Perugia, 2 settembre

SettembreOrienta 2016, tutti gli appuntamenti della prossima settimana 

E’in corso, sino 16 settembre 2016, “SettembreOrienta”, serie di incontri informativi e di orientamento per le aspiranti matricole. Intende presentare i Corsi di Laurea ad accesso libero e dare l’opportunità ai giovani diplomati di visitare le strutture (aule, laboratori, biblioteche, spazi attrezzati), sia della sede di Perugia, sia di quelle di Terni, Assisi e Narni

All’indirizzo internet http://settembreorienta.unipg.it/ è possibile visionare il calendario dettagliato e aggiornato degli incontri, prenotarsi on line e proporre specifici quesiti.

In tutte le giornate di SettembreOrienta sarà presente anche il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), che illustrerà il percorso didattico per l'apprendimento delle lingue. 

L'offerta formativa ad accesso programmato dell’Ateneo di Perugia può essere consultata all’indirizzo internet   http://lugliorienta.unipg.it/

Calendario degli incontri dal 5 al 9 settembre 2016 

Area scientifica 

Corso di Laurea in: Chimica

Lunedì 5 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie - via Elce di Sotto 8, Perugia - Aula G

Corso di Laurea in: Scienze Biologiche  

Lunedì 5 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie - Polo Didattico di Via del Giochetto, Edificio A, Perugia - piano terra

Corso di Laurea in: Scienze Biotecnologie

Lunedì 5 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie - Polo Didattico, Via del Giochetto, Edificio A, Perugia - Aula A0.3, piano terra, ingresso di fronte alla portineria

Area TECNICO-scientifica 

Corsi di Laurea in: Ingegneria civile;  Ingegneria Informatica ed Elettronica;

Ingegneria Meccanica

Lunedì 5 settembre ore 15.30 - Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale - via G. Duranti 93, Perugia - Aula Magna

Area UMANISTICA

Corso di Laurea in: Scienze per l’investigazione e la sicurezza (sede di Narni)

Giovedì 8 settembre - ore 10 (intera giornata) - Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione, sede di Narni - Palazzo Sacripanti, Piazza Galeotto Marzio 1, Narni. 

AREA GIURIDICO-POLITICO-ECONOMICA

Corso di Laurea in:  Economia Aziendale (sede di Perugia)

Venerdì 9 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Economia, Via Pascoli 20, Perugia 

AREA MEDICO-SANITARIA

Corso di Laurea in:  Scienze motorie e sportive

Venerdì 9 settembre - ore 9.30 - Dipartimento di Medicina Sperimentale - Aula 1 della sede didattica 

Settembreorienta 1

Settembreorienta 2

Perugia, 1 settembre

Sconti e agevolazioni per gli universitari a Corciano, Torgiano e Perugia grazie all’accordo tra l’Ateneo e le Amministrazioni comunali   

E’ stato presentato stamani, in conferenza stampa a Palazzo Murena, sede del Rettorato, l’accordo per l’integrazione del servizio UNIFACILE-SHOPPING, riservato agli studenti dell’Ateneo di Perugia, con la ‘carta giovani’ dei Comuni di Perugia, Torgiano e Corciano.

Hanno partecipato il Magnifico Rettore Franco Moriconi, i sindaci Andrea Romizi (Perugia), Cristian Betti (Corciano) e Enzo Morbidini, vice sindaco di Torgiano, Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia,  Sergio Mercuri, Presidente del Consorzio Perugia in Centro  e della Confcommercio di Perugia, Giuseppe Capaccioni, Presidente del consorzio Perugia città commerciale naturale, e i professori Federico RossiGiuseppe Liotta, delegati del Rettore, rispettivamente, per i Servizi agli studenti e per Informatizzazione, agenda digitale e I.T.C..

In apertura il prof. Rossi ha illustrato il percorso compiuto per arrivare all’accordo, denominato “Diamolo per scontato”, che amplia i servizi a favore degli studenti dell’Ateneo perugino. Già usufruiscono di sconti e agevolazioni in esercizi commerciali e per servizi particolari, come le palestre, grazie a un accordo raggiunto due anni fa tra l’Università e le associazioni di categoria del commercio. Ora le agevolazioni saranno ampliate ai servizi previsti da “Perugia Carta Giovani” e ai territori dei Comuni di Corciano e Torgiano, già convenzionati con Perugia.

“Il protocollo firmato oggi – ha concluso il prof. Rossi – consentirà di integrare i massimi benefici possibili a favore degli studenti, che inoltre avranno accesso ad un maggior numero di esercizi e in un territorio molto più ampio”.

Una forma totalmente innovativa per questi servizi sarà l’accesso informatizzato che, come ha ricordato il prof. Liotta, ha avuto le prime applicazioni in Ateneo per consentire l’accesso alle Aule studio e alle Biblioteche da parte degli studenti che utilizzano un’apposita App del proprio cellulare. “Ora – ha sottolineato il delegato di Ateneo per l’informatizzazione - gli studenti potranno utilizzare lo stesso metodo per accedere agli esercizi pubblici e alle palestre. Un processo di modernizzazione e di semplificazione tecnologica che è destinato ad andare avanti”.

Sono poi intervenuti i rappresentanti dei Comuni.

Il Sindaco di Perugia Romizi si è detto convinto che una collaborazione sempre più stretta con gli atenei cittadini, in particolare con l’Università degli Studi, consentirà di rendere la città più accogliente per gli studenti e più vivibile. Cristian Betti ha voluto ringraziare in particolare Elisa Cova, consigliera comunale di Corciano, per essersi adoperata con grande impegno per il successo di questa intesa. Infine, il vicesindaco Morbini ha ringraziato tutti per aver aperto le porte a Torgiano, il più piccolo dei comuni coinvolti, di partecipare all’accordo a pieno titolo.

In chiusura, dopo gli interventi di Mencaroni, Mercuri e Capaccioni, ha preso la parola il Rettore Franco Moriconi per sottolineare che l’accordo odierno, pur rappresentando un risultato importante sia sotto l’aspetto qualitativo che quantitativo, non si deve considerare un punto di arrivo, ma una nuova base di lavoro per continuare ad operare nell’interesse dell’Università e a beneficio degli studenti. “Il prossimo 1 novembre saranno tre anni dal mio insediamento alla guida dell’Ateneo – ha detto il Rettore –; posso affermare che molta strada abbiamo fatto e nella giusta direzione, ma altra dovremo farne per dirci veramente soddisfatti”.

Il terremoto, che in questi giorni ha colpito il Centro Italia, ha risparmiato l’Università e le sue sedi nelle diverse città dove è presente in Umbria. “Dobbiamo però rilevare che, oltre alla fuga di turisti dalla regione, il nostro Ateneo rischia di subire gli effetti negativi delle notizie che passano attraverso i ’media’, che parlano dell’Umbria e di Perugia, come territori colpiti dagli effetti del sisma - ha aggiunto il prof. Moriconi –. Da parte nostra, abbiamo risposto subito prevedendo l’esenzione delle tasse per gli studenti residenti nel comuni terremotati e introducendo efficaci misure di agevolazione fiscale per le matricole e per gli iscritti ai corsi di studi del nostro Ateneo. Ritengo che alla fine del periodo delle iscrizioni, appena iniziato, potremo rilevare risultati positivi grazie alle misure adottate per agevolare gli studenti e alleggerire il peso finanziario degli studi delle loro famiglie”.

La conferenza stampa di questa mattina è stata aperta da un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto che ha devastato l’Italia centrale.

Sergio Mercuri e Capaccioni

Mencaroni

Rossi Liotta

Rossi e app

 Mani 2Moriconi

Firma Betti Romizi Morbidini 4Firma Romizi Moriconi 4


Torna su
×