Università degli Studi di Perugia

Cosa sono i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO)?

img handsLa Legge di Bilancio 2019 ha rinominato i Percorsi di alternanza scuola lavoro (di cui al d.lgs. 77/2005) in Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (abbreviato PCTO), ne ha rideterminato la durata e ha rinviato con successivo decreto del MIUR la definizione delle relative linee guida.

Il MIUR con DM n.774 del 4 settembre 2019 ha adottato tali Linee guida, le quali definiscono come principale finalità dei PCTO quella di “mettere in grado lo studente di acquisire o potenziare, in stretto raccordo con i risultati di apprendimento, le competenze tipiche dell’indirizzo di studi prescelto e le competenze trasversali, per un consapevole orientamento al mondo del lavoro e/o alla prosecuzione degli studi nella formazione superiore, anche non accademica”.

Come attivare un percorso con l’Università degli Studi di Perugia

L’Università degli Studi di Perugia attraverso i propri Dipartimenti propone attività che toccano i più svariati ambiti di interesse. Tali attività costituiscono solo una proposta, ciascun percorso potrà essere ridefinito e co-progettato attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati.

Le scuole interessate ad attivare PCTO con l’Ateneo devono prima convenzionarsi. Con la stipula della convenzione con l’Università degli Studi di Perugia sarà possibile attivare i percorsi proposti da qualsiasi Dipartimento.

Il testo di convenzione è disponibile tra i documenti in fondo alla pagina. Il modello dovrà essere integrato con i dati dell’istituzione scolastica, sottoscritto con firma digitale dal Dirigente Scolastico e poi inviato tramite PEC all’indirizzo mail protocollo@cert.unipg.it specificando nell’oggetto: "Convenzione per i percorsi per le Competenze trasversali e l’orientamento e il nome della scuola".

img scuolalavoro

Le scuole convenzionate possono prendere visione dei PCTO proposti dai Dipartimenti di Ateneo consultando il Registro Nazionale per l'alternanza.

Per proporre la propria adesione ad un PCTO sarà necessario contattare il referente attraverso i recapiti indicati nella scheda del percorso.

Attività dei referenti universitari

I referenti dei PCTO dovranno, contestualmente all'inserimento del progetto nel Registro Nazionale per l'alternanza, compilare la Scheda di valutazione del rischio e inoltrarla al Servizio Prevenzione e protezione (vito.brozzi@unipg.it).

Il tutor universitario ha l’onere di erogare agli studenti coinvolti nel proprio PCTO, personalmente o attraverso personale da lui individuato, la formazione specifica in materia di salute e sicurezza sul lavoro in base al livello di rischio attribuito all’attività dal Servizio Prevenzione e protezione.

Il tutor universitario, a tal fine, dovrà far firmare allo studente l’“Attestato di avvenuta informazione/formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008)”.

Documenti

Link utili