Università degli Studi di Perugia

Insegnamento STORIA MODERNA

Nome del corso di laurea Filosofia ed etica delle relazioni
Codice insegnamento 35067112
Curriculum Filosofia e storia
Docente responsabile Chiara Coletti
Docenti
  • Chiara Coletti
Ore
  • 72 Ore - Chiara Coletti
CFU 12
Regolamento Coorte 2019
Erogato Erogato nel 2020/21
Erogato altro regolamento
Informazioni sull'attività didattica
Attività Affine/integrativa
Ambito Attività formative affini o integrative
Settore M-STO/02
Periodo Primo Semestre
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Il corso si articola in due Moduli, il primo dei quali riguarda la parte istituzionale basata sul manuale (1492-1815) e corredata da una serie di letture critiche sulle fonti storiche del periodo. Il secondo modulo prevede un primo inquadramento delle fonti di età moderna.
Testi di riferimento Per la prima parte: un manuale di sotria moderna di livello universitario. Consigliati: Aurelio MUSI, “Le vie della modernità”, Sansoni, Milano 2013 oppure G. Gullino, G. Muto, R. Sabbatini, “Storia moderna”, EdiSES, Napoli 2014.
Per la seconda parte: alcuni saggi i di Nel laboratorio della storia, a cura di M. P. Paoli, Carocci editore, Roma 2014
Obiettivi formativi Conoscenza degli eventi fondamentali della storia moderna.
Avvicinamento alle fonti storiche (loro natura, produzione, conservazione, utilizzo).
Prerequisiti Al fine di meglio comprendere le problematiche presentate dall’insegnamento è importante aver sostenuto almeno l’esame di Storia Medievale.
Metodi didattici Lezioni frontali con presentazioni ppt, lettura e esame critico di fonti.
Modalità di verifica dell'apprendimento esonero parziale, scritto, facoltativo, se possibile effettuarlo in presenza
esame finale orale;
Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso Il corso si articola in due Moduli, il primo dei quali riguarda la parte istituzionale basata sul manuale (1492-1815) e corredata da una serie di letture critiche sulle fonti storiche del periodo. Il secondo modulo prevede un primo inquadramento delle fonti di età moderna.
Condividi su