Università degli Studi di Perugia

Insegnamento TECNICA DELLE COSTRUZIONI

Nome del corso di laurea Ingegneria civile e ambientale
Codice insegnamento 70721512
Curriculum Comune a tutti i curricula
Docente responsabile Filippo Ubertini
Docenti
  • Filippo Ubertini
Ore
  • 96 Ore - Filippo Ubertini
CFU 12
Regolamento Coorte 2020
Erogato Erogato nel 2022/23
Erogato altro regolamento
Attività Caratterizzante
Ambito Ingegneria civile
Settore ICAR/09
Periodo Annuale
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Tipo attività Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti La metodologia della progettazione strutturale. Teoria probabilistica della sicurezza. Modelli delle azioni e dei materiali. Normativa Italiana ed Eurocodici.
La misura della sicurezza in termini di forze, di componenti di sollecitazione, di tensioni.
Le condizioni di esercizio.
Costruzioni di acciaio: materiali; criteri di calcolo; verifiche di resistenza; verifiche di stabilità; regole pratiche di progettazione e di esecuzione; normativa.
Costruzioni di cemento armato: materiali; tecnologia; criteri di calcolo; regole pratiche di progettazione e di esecuzione; normativa.
Lo scorrimento viscoso del calcestruzzo.

Il Corso è accompagnato da Esercitazioni, nell’ambito delle quali vengono sviluppati i progetti di una costruzione metallica e di una costruzione di cemento armato.
Testi di riferimento Dispense del corso rese disponibili su UNISTUDIUM.

E.Cosenza, G.Manfredi, M.Pecce "Strutture in cemento armato - Basi della progettazione - Terza Edizione" Hoepli, 2019.

Radogna, E. F.: "Tecnica delle Costruzioni", Voll. 1 e 2, Zanichelli

Mezzina, M.: "Fondamenti di Tecnica delle Costruzioni", Città Studi Edizioni

Ballio, G.; Mazzolani, F.M.: Strutture in acciaio, Hoepli

Giangreco, E: Teoria e tecnica delle costruzioni, Vol. I, Liguori editore 1991.
Obiettivi formativi Tecnica delle Costruzioni è il primo insegnamento nel quale le conoscenze teoriche acquisite nei corsi di Meccanica Razionale e Scienza delle Costruzioni vengono applicate alla progettazione di elementi strutturali impiegati correntemente nelle costruzioni civili di calcestruzzo armato e acciaio.
Il principale obiettivo formativo dell’insegnamento è quello di acquisire la capacità di progettare strutture di acciaio e di calcestruzzo armato di tipologia ricorrente, a livello esecutivo, così come richiesto dalla normativa vigente sulle costruzioni. Tale abilità costituisce un elemento fondamentale nell'ambito delle competenze professionali richieste agli ingegneri civili e ambientali.
Le principali conoscenze acquisite saranno:
• conoscenze di base relativamente all’impostazione probabilistica e semi-probabilistica del problema della sicurezza strutturale;
• conoscenze di base relativamente alla modellazione dei carichi agenti sulle strutture civili;
• conoscenze di base per comprendere e modellare il comportamento meccanico di elementi costruttivi in calcestruzzo armato e acciaio, anche in campo non lineare;
• conoscenze di base per comprendere l’impostazione metodologica della normativa tecnica vigente sulle costruzioni;
• elementi di base per la concezione dell’organismo strutturale di edifici in calcestruzzo armato e acciaio.
Le principali abilità (ossia la capacità di applicare le conoscenze acquisite) saranno:
• eseguire le verifiche statiche agli SLE e agli SLU di elementi strutturali in calcestruzzo armato o acciaio;
• identificare i vincoli progettuali che determinano il dimensionamento di strutture in calcestruzzo armato e acciaio;
• acquisire i rudimenti fondamentali per la rappresentazione progettuale esecutiva di costruzioni in calcestruzzo armato e acciaio e per l’elaborazione di una relazione di calcolo;
• conoscere e sapere applicare le norme tecniche sulle costruzioni.
Prerequisiti Le conoscenze richieste per comprendere i contenuti del corso e raggiungere gli obiettivi formativi previsti sono le seguenti:

• Scienza delle Costruzioni: fondamenti della Teoria della Elasticità e Teoremi Energetici, analisi statica di strutture isostatiche ed iperstatiche (metodo delle forze).

Tali conoscenze rappresentano un prerequisito indispensabile per lo studente che voglia seguire il corso con profitto.
Metodi didattici Il corso è organizzato nel seguente modo:
- lezioni in aula su tutti gli argomenti del corso;
- esercitazioni in aula per la verifica e il progetto di elementi strutturali in calcestruzzo armato e acciaio e per lo svolgimento di esercizi in preparazione della prova scritta.
Altre informazioni Scopo del corso è quello di fornire le basi teoriche ed i riferimenti normativi per l’impiego nelle costruzioni civili ed industriali di materiali quali il cemento armato e l’acciaio da carpenteria.
Modalità di verifica dell'apprendimento L'esame prevede una prova scritta ed una prova orale. La prova scritta consiste nella risoluzione di due esercizi a carattere pratico.
La prova orale consiste in una discussione della durata di circa 30 minuti finalizzata ad accertare: i) il livello di conoscenza dei contenuti teorico-metodologici del corso (descrittore di Dublino 1) con particolare riferimento alle metodologia della progettazione strutturale, alla teoria probabilistica della sicurezza, alla modellazione delle azioni e dei materiali, alla Normativa Italiana, alle costruzioni di acciaio e di cemento armato, ai criteri di calcolo, alle verifiche di resistenza, alle verifiche di stabilità, alle regole pratiche di progettazione e di esecuzione, ecc.., ii) il livello di competenza nell’esporre le possibili soluzioni tecniche di problemi di progettazione esecutiva di strutture in acciaio ed in cemento armato (descrittore di Dublino 2), iii) l’ autonomia di giudizio (descrittore di Dublino 3) nel proporre l’approccio più opportuno per ciascun ambito applicativo, con piena consapevolezza delle ipotesi semplificative adottate nella progettazione strutturale e del significato fisico delle grandezze coinvolte. La prova orale consentirà inoltre di verificare la capacità di comunicazione dell'allievo con proprietà di linguaggio ed organizzazione autonoma dell'esposizione sugli stessi argomenti a contenuto teorico (descrittore di Dublino 4).
Programma esteso La metodologia della progettazione strutturale. Teoria probabilistica della sicurezza. Modelli delle azioni e dei materiali. Normativa Italiana ed Eurocodici.

La misura della sicurezza in termini di forze, di componenti di sollecitazione, di tensioni.

Le condizioni di esercizio.

Costruzioni di acciaio: materiali; criteri di calcolo; verifiche di resistenza; verifiche di stabilità; regole pratiche di progettazione e di esecuzione; normativa.

Costruzioni di cemento armato: materiali; tecnologia; criteri di calcolo; regole pratiche di progettazione e di esecuzione; normativa.

Lo scorrimento viscoso.

Il Corso è accompagnato da Esercitazioni, nell’ambito delle quali vengono sviluppati i progetti di una costruzione metallica e di una costruzione di cemento armato.
Condividi su