Università degli Studi di Perugia

Anno Accademico 2021/22 - Regolamento 2021

Corso di laurea in Biotecnologie farmaceutiche

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
Il corso di laurea magistrale in Biotecnologie Farmaceutiche ha come obiettivo specifico la preparazione di laureati dotati delle basi scientifiche atte ad operare elettivamente in ambito industriale biofarmaceutico e dei prodotti per la promozione, monitoraggio e mantenimento della salute. In particolare il corso di laurea magistrale fornisce una preparazione teorica e pratica avanzata in ogni settore del processo multidisciplinare che, partendo anche da cognizioni di farmacogenetica e farmacogenomica, porta alla produzione, sperimentazione, registrazione, controllo e marketing di farmaci innovativi che derivino da fonti "non-native", per lo più microrganismi geneticamente modificati.
Per raggiungere tali obiettivi formativi il Corso di Laurea Magistrale intende fornire ai propri laureati:
- conoscenze approfondite degli aspetti biochimici e genetici delle cellule procariotiche ed eucariotiche, comprese le tecniche di coltura cellulare, isolamento e clonaggio dei geni, transfezione e ricombinazione genica, produzione di proteine ricombinanti, saggi e dosaggi della loro attività biologica, screening preliminare del potenziale terapeutico in modelli animali di patologie umane;
- competenze nello studio della struttura e delle funzioni di macromolecole biologiche e dei principi e tecniche per l'identificazione e la caratterizzazione dei bersagli biologici;
- conoscenze di tecniche di sintesi, di disegno molecolare e di modellistica molecolare per la progettazione di farmaci biotecnologici innovativi;
- capacità di utilizzare enzimi e microrganismi nella messa a punto di processi sintetici non convenzionali finalizzati alla produzione di farmaci, molecole biologicamente attive o loro intermedi;
- capacità di applicare le conoscenze della farmacogenomica alla modificazione di "sorgenti native" al fine di ottenere acidi nucleici e proteine ricombinanti;
- competenze sulle metodiche per la formulazione e veicolazione di farmaci innovativi;
- le conoscenze e la capacità di apprendimento necessarie per affrontare scuole di dottorato inerenti le professioni di riferimento.
Il percorso formativo prevede attività caratterizzanti nell'ambito delle discipline biotecnologiche comuni e di base applicate alle biotecnologie che permetteranno allo studente di rafforzare, approfondire ed ampliare le conoscenze acquisite nel primo ciclo di studi. E' inoltre previsto un congruo numero di CFU per attività formative caratterizzanti nell'ambito delle discipline farmaceutiche che concorrono alla formazione del laureato e garantiscono la specificità del Corso di Laurea Magistrale. Nei vari ambiti l'attività di didattica frontale è affiancata da una considerevole attività pratica di laboratorio. E' inoltre prevista l'acquisizione di ulteriori conoscenze attraverso l'autonoma scelta da parte dello studente di attività formative tra quelle suggerite dal corso di studio o tra quelle offerte dall'Ateneo a completamento della preparazione in settori specifici delle biotecnologie farmaceutiche. Il percorso formativo si completa con l'attività sperimentale legata allo svolgimento di un tirocinio pratico ed alla realizzazione della prova finale; tali attività possono essere svolte presso i laboratori accademici specializzati, presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre che presso altre Università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali. Durante il percorso formativo le abilità informatiche sono oggetto di approfondimento nei singoli insegnamenti.
Il Corso di Laurea Magistrale segue lo studente nella propria carriera attraverso un'attività di tutorato in itinere. Una commissione mista docenti/studenti ha il compito di individuare le esigenze degli studenti e di proporre eventuali correttivi nella organizzazione della didattica al fine di favorire il proseguimento degli studi. Tutti i docenti svolgono attività di tutorato principalmente rivolta ad individuare azioni che favoriscano il miglioramento dell'apprendimento e quindi il superamento degli esami. La Facoltà di Farmacia ha inoltre attivato un monitoraggio delle carriere degli studenti che attraverso l'analisi, anno per anno, degli esami superati permette alla Commissione Paritetica per la Didattica e quindi al Consiglio di Corso di Studio di individuare e correggere le eventuali criticità al fine di evitare gli abbandoni e favorire il conseguimento della laurea nei tempi previsti.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il Corso di Studio è di durata biennale e si propone di fornire agli studenti una preparazione metodologica avanzata basata su contenuti di qualità che permetta loro di acquisire le conoscenze, le abilità e la mentalità adatta a svolgere un lavoro di ricerca guidato, che li prepari al terzo ciclo di formazione o direttamente a proporsi sul mercato del lavoro con competenze sufficienti ad assumere ruoli di responsabilità, di coordinamento e di indirizzo nel settore Biotecnologico Farmaceutico.
Nel rispetto degli obiettivi formativi qualificanti della classe, l’obiettivo formativo del corso di studio è quello di fornire ai laureati una adeguata padronanza dell'applicazione del metodo scientifico ai sistemi biologici, con particolare riferimento all'uso di competenze e strumenti nei diversi settori delle discipline biotecnologiche, per risolvere problemi, produrre beni e offrire servizi nell'ambito delle necessità dello sviluppo biotecnologico in campo farmaceutico. In particolare il corso di laurea magistrale fornisce una preparazione teorica e pratica avanzata e multidisciplinare in campo biotecnologico farmaceutico che, partendo anche da cognizioni di farmacogenetica e farmacogenomica, porta alla produzione, sperimentazione, registrazione, controllo e marketing di farmaci innovativi, come macromolecole prodotte attraverso metodi biotecnologici. Nel loro percorso formativo, gli studenti acquisiranno:
- conoscenze approfondite su: organizzazione e modalità di espressione dei genomi e della loro analisi mediante strumenti innovativi, oltre a quelle necessarie per l’analisi funzionale del proteoma; conoscenze e competenze di biotecnologie per la produzione di molecole ricombinanti, ingegneria proteica e metabolica e di modellistica molecolare in campo farmaceutico;
- conoscenze e competenze nel campo dei biomateriali e nelle tematiche connesse con la proprietà intellettuale e con l'organizzazione e la gestione delle imprese biotecnologiche.
- un’elevata padronanza delle metodologie bioinformatiche e conoscenza delle modalità di accesso a banche dati, in particolare di genomica, trascrittomica, proteomica e metabolomica, e strutturistica.
Attraverso un ampio ventaglio di corsi liberi a scelta, gli studenti potranno orientarsi verso competenze che consentiranno loro approfondimenti in settori specifici delle biotecnologie e nel settore farmaceutico.
Il percorso formativo si completerà con l'attività sperimentale legata allo svolgimento di un tirocinio ed alla realizzazione della prova finale; tali attività potranno essere svolte presso i laboratori accademici specializzati, presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre che presso altre Università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali.
Il Corso di Studio ha come scopo la preparazione di laureati che possiedano una elevata padronanza di contenuti scientifici generali e metodologie, oltre che di specifiche conoscenze professionali, tali da poter svolgere ruoli di elevata responsabilità nella ricerca, nello sviluppo e nelle applicazioni dell'industria biotecnologica nel settore farmaceutico.
Conoscenze richieste per l'accesso
Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Farmaceutiche devono essere in possesso della Laurea acquisita con un corso di Laurea triennale o di altro titolo conseguito anche all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente. E' inoltre richiesta una conoscenza della lingua Inglese di livello B1 (equivalente al livello di certificazione internazionale PET) o di livello superiore.
Specifici criteri di accesso che prevedono il possesso di requisiti curriculari, adeguatezza della personale preparazione e le relative verifiche sono definiti secondo le modalità stabilite nel Regolamento didattico (Art. 4) del Corso di Laurea Magistrale.
In assenza dei requisiti non è possibile accedere a tale Corso di Laurea, non essendo prevista l'iscrizione con debito formativo.
Modalità di ammissione
L’utenza sostenibile è pari a 60 studenti.
Ai candidati non comunitari residenti all'estero sono destinati, per l’a.a.2021-2022, dieci posti,
cinque dei quali sono destinati a studenti cinesi partecipanti al progetto Marco Polo.
L’iscrizione al Corso di Studio è subordinata al possesso della laurea triennale, ovvero di altro
titolo di studio conseguito anche all’estero, riconosciuto idoneo.
In relazione all’art. 6, comma 2 del DM 270/2004, possono iscriversi direttamente al Corso di
Studio richiedenti in possesso della laurea triennale in Biotecnologie, curriculum Farmaceutico,
classe delle lauree L1 ai sensi del DM 509/99, oppure della laurea triennale in Biotecnologie,
classe delle lauree L-2 ai sensi del DM 270/2004, conseguite presso l'Università degli Studi di
Perugia.
In tutti gli altri casi, per l’iscrizione è necessario, relativamente ai requisiti curriculari, che il
richiedente abbia il possesso di almeno 50 CFU nei settori scientifico-disciplinari di base e
caratterizzanti per il Corso di Laurea triennale in Biotecnologie classe delle lauree L-2 ai sensi
del DM 270/2004, di cui minimo 6 CFU nei settori CHIM e 6 CFU nei settori MAT/FIS come specificato nell'estratto del Regolamento didattico allegato.
Orientamento in ingresso
L'orientamento in ingresso è coordinato dal Referente del Dipartimento per l'Orientamento, il quale si avvale della collaborazione dei docenti del CdS. Oltre alle iniziative intraprese dall'Ufficio Orientamento di Ateneo, riportate nel link allegato, il Dipartimento si è fatto promotore di altre iniziative indicate nel documento allegato.

Inoltre, annualmente si organizzano seminari illustrativi per gli studenti/laureati che sono interessati ad iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Farmaceutiche; tali seminari prevedono, come relatori, docenti dello stesso Corso di Studio.
I docenti sono a disposizione degli interessati sia per fornire chiarimenti e ulteriori informazioni sul Corso di Studio, sia per supportarli nelle loro decisioni.
Orientamento e tutorato in itinere
Il coordinatore del tutorato è il Presidente del CdS cui gli studenti possono sempre rivolgersi per approfondimenti. Nell'attività didattica di ogni docente rientra il compito di seguire individualmente gli studenti in ore a ciò appositamente dedicate ed offrire spiegazioni integrative e chiarimenti sui temi oggetto delle lezioni. Sono previsti, inoltre, i seguenti docenti di riferimento: Prof. Francesca Fallarino, Prof. Maria Letizia Barreca, Dr.ssa Ilaria Bellezza ai quali lo studente può rivolgersi, in caso di necessità, per richiedere un servizio di tutorato personale e per concordare le corrispondenti modalità di svolgimento.
I docenti accompagnano ed assistono lo studente durante il percorso formativo, mediante una serie di iniziative volte a:
1. facilitare il reperimento di tutte le informazioni utili e necessarie nella varie fasi di rapporto con le istituzioni;
2. affrontare con serenità e consapevolezza le difficoltà incontrate nel corso degli studi;
3. incentivare e promuovere la comunicazione diretta dello studente con il corpo docente;
4. migliorare l'organizzazione della didattica e sperimentare nuove soluzioni che consentano di accelerare e ottimizzare il percorso formativo.
I servizi di tutorato, data la specificità del corso di studio, di norma comprendono anche tutorato di laboratorio con assistenza offerta da dottorandi.
Inoltre, dall'A.A. 0215/2016 si svolge un incontro informativo sulle tematiche di ricerca dei docenti del CdS al fine di orientare gli studenti nella scelta degli argomenti di tesi e tirocinio.

Le date e le relative informazioni vengono comunicate nel sito web del CdS
Numero degli iscritti
Nell' A.A. 2019-2020 gli studenti iscritti al I anno sono stati 31, quelli iscritti al II anno 27, ed i laureati, nell'anno solare 2019, sono stati 23 (Dati forniti dall'Ateneo di Perugia).
Dall'analisi dei dati relativi al profilo dei laureati 2019 (Fonte: Almalaurea) si evince che:
-il 52.2% dei laureati nell'A.A di riferimento proveniva da altra regione;
- il 78.3% degli studenti erano in corso;
-lo 21.7% degli studenti era 1 anno fuori corso;
-la durata media degli studi era di 2.6 anni;
-il punteggio medio degli esami era 28.7
- il 100% degli studenti aveva frequentato più del 75% degli insegnamenti previsti;
-il 31.6% degli studenti aveva svolto periodi di studio all'estero.
Risultati in termini di occupabilità
Le statistiche di ingresso nel mondo del lavoro (fonte Almalaurea e Universitaly) evidenziano che il tasso di occupazione dei laureati intervistati ad 1 anno dalla laurea è pari al 63.6% e raggiunge il 100% a 3 anni dalla laurea. Inoltre, le statistiche evidenziano che ad 1 anno dalla laurea il 18.2% dei laureati sta partecipando o ha partecipato ad un'attività di formazione post-laurea.
Inoltre, a 5 anni dalla laurea il tasso di occupazione è pari al 100%.
Condividi su