Università degli Studi di Perugia

Offerta Formativa 2022/23 - Regolamento 2022

Corso di laurea in Matematica

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
La Laurea Magistrale in Matematica dell'Università di Perugia si prefigge di fornire allo studente una solida preparazione con competenze approfondite nella matematica e nelle sue applicazioni. Il percorso di studi si propone di far acquisire capacità di astrazione e ragionamento, capacità nella modellizzazione matematica e flessibilità mentale, utile per affrontare lo studio di problemi complessi sia da un punto di vista teorico che applicativo. Lo studente sarà stimolato a sviluppare curiosità scientifica sia per tematiche strettamente matematiche sia per possibili interazioni tra la matematica e altre scienze. Tra gli obiettivi formativi vi è anche lo sviluppo di capacità comunicative utili sia per l'insegnamento che per la comunicazione del pensiero scientifico.
Il progetto formativo propone percorsi differenziati in base agli interessi dei singoli e si articola in percorsi formativi che assegnano diverso peso per le attività teoriche, gli aspetti modellistico-computazionali, storici e di divulgazione e trasmissione del pensiero matematico.

Tutti i percorsi formativi prevedono dei corsi di tipo istituzionale, ad essi relativi, rivolti all'ampliamento della cultura matematica. Inoltre sono previsti corsi di approfondimento dedicati allo studio di tematiche avanzate nel settore di interesse.

In base alla cultura precedentemente acquisita nella laurea triennale lo studente potrà poi ampliare le sue competenze in ambiti affini o completare la sua formazione matematica su argomenti di base non ancora acquisiti.
Il regolamento didattico specifica i percorsi formativi consigliati e le modalità con cui lo studente può presentare il suo piano di studi in coerenza con i percorsi formativi proposti. Lo studente può comunque presentare un piano di studi individuale, che deve soddisfare i requisiti minimi previsti dal quadro delle attività formative.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il Corso di Laurea Magistrale in Matematica offerto dall'Università di Perugia ha una solida e antica tradizione, corroborata dall'attività di ricerca avanzata condotta dai docenti del Dipartimento di Matematica dell'Ateneo, in tutti gli ambiti della matematica sia teorici che applicativi.

Il corso ha una durata di 2 anni. Per il conseguimento del titolo lo studente deve acquisire 120 CFU - crediti formativi universitari; il carico di lavoro medio per anno accademico e` pari a 60 CFU; a 1 CFU corrispondono 25 ore di impegno complessivo dello studente. Le attivita` formative sono articolate in semestri.

Lo studente che decide di iscriversi alla Laurea Magistrale in Matematica dell'Università di Perugia, può optare per uno dei quattro indirizzi offerti: Didattico-Generale, Matematica per la Crittografia, Matematica per le Applicazioni Industriali e Biomediche, Matematica per l'Economia e la Finanza. Questi indirizzi sono caratterizzati da alcuni corsi istituzionali, che descrivono in maniera sistematica ed approfondita le idee fondamentali dei principali rami della matematica (algebra, geometria, didattica, analisi matematica, probabilità, fisica matematica, analisi numerica, con una selezione di questi argomenti che dipende dall'indirizzo scelto). All'interno di ciascun indirizzo lo studente potrà anche scegliere tra numerosi corsi tematici su argomenti più recenti e avanzati (applicazioni alla crittografia, teoria dell' approssimazione, modellistica numerica e finanziaria), tenuti da docenti del Dipartimento di Matematica e Informatica che conducono ricerche di primo piano a livello internazionale nel loro settore di specializzazione. Inoltre, sono in funzione numerosi accordi internazionali, inclusi Erasmus e titoli congiunti, per cui è possibile arricchire la propria formazione con soggiorni all'estero o addirittura conseguire una doppia laurea, si veda https://www.dmi.unipg.it/internazionale.

Più precisamente il percorso formativo è basato su insegnamenti caratterizzanti di matematica, di fisica, e di informatica per 48 CFU; e` integrato con 30 CFU di corsi affini e integrativi, relativi all'approfondimento di ulteriori argomenti di Matematica, Informatica e di Fisica, nonche´ di altre discipline attinenti al progetto formativo del Corso di Laurea, non ricomprese negli ambiti disciplinari caratterizzanti; sono poi previsti 12 CFU di discipline a scelta dello studente, 6 CFU per Ulteriori Attivita` Formative (stage, tirocini formativi e di orientamento accessibili attraverso convenzioni stipulate tra il Dipartimento e vari aziende, laboratori e Scuole, link: https://www.dmi.unipg.it/didattica/corsi-di-studio-in-matematica/matematica-magistrale/stage-e-tirocinio), e 24 CFU relativi alla preparazione della prova finale.

In conclusione, il percorso consente di acquisire competenze approfondite che sono molto apprezzate nel mondo del lavoro, come attestato dai dati occupazionali (100% dei laureati è impiegato a tre anni dalla laurea, dati Alma Laurea giugno 2021). Inoltre sono anche una base ideale per proseguire con un percorso di Dottorato di Ricerca.
Conoscenze richieste per l'accesso
Il Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale individua i requisiti curriculari e le conoscenze minime matematiche, fisiche, informatiche e relative alla lingua inglese richieste per l'accesso. Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Matematica dell'Università degli Studi di Perugia devono essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Utenza sostenibile prevista: 60
Costituiscono requisiti curriculari il titolo di laurea conseguito nella Classe 32 o L--35, oppure in altre Lauree Triennali, purché esse prevedano l'acquisizione di almeno 60 CFU in insegnamenti di Matematica, Fisica, Informatica o assimilabili, di cui:
a) almeno 35 CFU in insegnamenti di Matematica;
b) almeno 18 CFU in insegnamenti di Fisica e/o Informatica.
Tuttavia, l'esperienza degli ultimi anni, suggerisce di consigliare fortemente gli studenti interessati, ad iscriversi alla laurea magistrale, se provvisti di una preparazione di base più solida. A tale scopo, ad esclusiva tutela dello studente, nel Manifesto predisposto per l'A.A. 2022/2023, la soglia minima consigliata dei CFU è stata portata a 70 CFU di cui 45 in insegnamenti di Matematica. Ciò permette un'equa distribuzione tra i vari settori delle discipline di base o caratterizzanti.
Comunque, l'adeguatezza della preparazione personale è verificata con le seguenti procedure:
colloquio con eventuale prova di valutazione da svolgersi in presenza del Presidente dei CdS in Matematica, alla richiesta del nulla osta.
L'adeguatezza della preparazione personale è verificata con le seguenti procedure:
Colloquio con eventuale prova di valutazione da svolgersi davanti a una commissione di tre membri nominata dal Consiglio di Intercorso di Matematica, entro un mese dal ricevimento della domanda di iscrizione. La Commissione, valutato il curriculum e gli esiti del colloquio, esprime un giudizio di ammissione, non ammissione oppure di ammissione subordinata a specifiche prescrizioni.

La verifica mediante colloquio non viene richiesta a coloro che abbiano conseguito la laurea nella Classe 32, indipendentemente dal voto, oppure nella Classe L-35 con un voto non inferiore a 90/110.

Queste informazioni sono a disposizione alla pagina web http://www.dmi.unipg.it/MatematicaManifesto
Modalità di ammissione
L'accesso è libero. A norma di legge, l'utenza sostenibile per i CdS magistrali in Matematica è quantificata dal MUR in 60 unità.
Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Matematica dell'Università degli Studi di Perugia devono essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
In accordo con l'ordinamento definito, costituiscono requisiti curriculari indispensabili il titolo di laurea conseguito nella classe L-32 o L-35, oppure in altre Lauree triennali, purché esse prevedano l'acquisizione di almeno 60 CFU in insegnamenti di Matematica, Fisica, Informatica o assimilabili, di cui:
a) almeno 35 CFU in insegnamenti di Matematica;
b) almeno 18 CFU in insegnamenti di Fisica e/o Informatica.
Tuttavia, l'esperienza degli ultimi anni, suggerisce di consigliare fortemente gli studenti interessati, ad iscriversi alla laurea magistrale, se provvisti di una preparazione di base più solida. A tale scopo, ad esclusiva tutela dello studente, nel Manifesto predisposto per l'A.A. 2022/2023, la soglia minima consigliata dei CFU è stata portata a 70 CFU di cui 45 in insegnamenti di Matematica. Ciò permette un'equa distribuzione tra i vari settori delle discipline di base o caratterizzanti.
Comunque, l'adeguatezza della preparazione personale è verificata con le seguenti procedure:
colloquio con eventuale prova di valutazione da svolgersi in presenza del Presidente dei CdS in Matematica, alla richiesta del nulla osta.
La verifica di cui al comma precedente non è richiesta a coloro che abbiano conseguito la laurea nella classe 32, oppure nella classe L-35 con un voto non inferiore a 90/110.
Contestualmente alla domanda d'iscrizione, lo studente può richiedere il riconoscimento della carriera universitaria pregressa e la convalida di CFU precedentemente acquisiti e non utilizzati per il conseguimento del titolo di studio che gli dà accesso alla laurea magistrale in Matematica. La valutazione e l'eventuale convalida di tali crediti avviene contestualmente alla
verifica della personale preparazione dello studente, e con la tempistica indicata.
Il criterio guida per la convalida è che i crediti non utilizzati siano di secondo livello se di classi matematiche, oppure inerenti al progetto formativo se di altre classi.
Le informazioni per futuri studenti in Matematica sono disponibili alla pagina http://www.dmi.unipg.it/didattica/corsi-di-studio-in-matematica/matematica-magistrale
Orientamento in ingresso
L'Orientamento in ingresso e' coordinato da un delegato dipartimentale per l'orientamento, il Prof. Sergio Tasso, nominato dal Direttore del Dipartimento di Matematica e Informatica, che coordina l'orientamento di tutti e quattro i CdS afferenti al dipartimento, cioe' sia quelli di Matematica che quelli di Informatica.
Naturalmente, il Prof. Tasso si avvale di una Commissione Dipartimentale di Orientamento costituita dai Proff. S. Tasso (Presidente), M. Baioletti, I. Benedetti, R. Filippucci, I. Gerace e V. Poggioni. Il Prof. Tasso ricorre anche alla collaborazione di un numeroso gruppo di docenti e di studenti del CdS in Matematica che offre un ottimo e proficuo lavoro divulgativo presso tutto il territorio umbro e talvolta anche presso regioni limitrofe, cf. http://www.dmi.unipg.it/dipartimento/orientamento

Nel 2020, su invito del Magnifico Rettore, i rappresentanti studenti del Consiglio di Dipartimento hanno ideato un video che
reperibile al link https://www.youtube.com/watch?v=6eSKQRdn_XI&feature=youtu.be
Il 21 maggio 2021 si è tenuto un incontro informativo sulla laurea magistrale in matematica in modalità telematica. L'intento di tale incontro, pensato principalmente per gli studenti della laurea triennale in matematica, è stato quello di orientare gli studenti nella scelta tra i quattro curricula disponibili, di fornire utili consigli sui piani di studio e di illustrare i punti principali del regolamento (verbale nr. 6 A.A. 2020/21 del 14 Luglio 2021).
Il 6 luglio 2021 si è tenuto un secondo incontro informativo sulla Laurea Magistrale in Matematica all'interno delle iniziative di orientamento di Ateneo.
Orientamento e tutorato in itinere
L'orientamento in itinere si esprime attraverso diverse modalita' di erogazione.
Le attivita' di tutorato possono svolgersi anche tramite tecnologie di e-learning per un supporto didattico continuo e personalizzato, che faciliti in particolare gli studenti lavoratori. A tale scopo sono programmate attivita' didattiche ad hoc per studenti a Tempo Parziale (Part-time) che scelgono un percorso formativo eccedente la durata normale del corso.
L'attivita' di tutorato in itinere e' svolta da tutti i docenti del CdS, tipicamente durante le ore di ricevimento. Sono previsti, inoltre, docenti tutori, ai quali gli studenti possono rivolgersi in caso di necessita' per richiedere un servizio di tutorato personale e per concordare le corrispondenti modalita' di svolgimento.
Il Corso di studi organizza varie attivita' di tutoraggio in itinere con obiettivi formativi distinti. Per meglio motivare gli studenti ad approfondire certe tematiche, alcuni docenti organizzano attivita' di tutorato di approfondimento, spesso con l'aiuto di dottorandi del dipartimento. Altre iniziative sono volte a far comprendere le possibilita' di studio di terzo livello in ambito internazionale.
A partire dall'Aprile 2014 il CdS in Matematica organizza seminari scientifici allo scopo di proporre argomenti di tesi triennale e magistrale allargate a tutti i membri del Dipartimento di Matematica e Informatica secondo le disposizioni vigenti e a professori esteri in mobilita' Erasmus o in altre mobilita'. A partire dal 2022 tale attività seminariale è stata integrata con la proposta di un ciclo di seminari a carattere divulgativo fruibile da una vasta platea composta da studenti e docenti delle Scuole Superiori e delle Università. Tale organizzazione è stata portata avanti da una apposita Commissione eletta nel Consiglio di Corso di Laurea (verbale nr. 2 del 17.11.2021 e verbale nr. 4 del 16.2.2022, A.A. 2021/2022).

Informazioni e materiale scientifico sono reperibili all'indirizzo: http://www.dmi.unipg.it/didattica/corsi-di-studio-in-matematica/seminari-scientifici-cds-matematica
Alcuni seminari sono stati tenuti da ex-studenti del CdS che hanno parlato anche della loro esperienza di dottorando e del buon inserimento dei laureati magistrali in Matematica del nostro Ateneo nel proseguimento degli studi in dottorati anche di altre sedi.
Per l'A.A. 2021/2022 i tutori dei CdS in Matematica sono i M. Baioletti, I. Benedetti, T. Cardinali, A. Cretarola, R. Filippucci, I. Gerace, M. Giulietti, B. Iannazzo e P. Pucci.
Numero degli iscritti
Il numero di studenti immatricolati presenta il seguente andamento negli ultimi cinque anni accademici 2016/2017, 2017/2018, 2018/2019, 2019/2020, 2020/2021: 23, 19, 25, 33, 37. Si evidenzia dunque un netto miglioramento del numero degli iscritti.

Dal confronto con gli atenei classificati come grandi in base alla definizione CENSIS, emerge che per l'A.A. 2017/2018 la Laurea Magistrale in Matematica di Perugia ha il quinto rapporto piu` alto (64 iscritti) fra iscritti al Corso di Studi e iscritti totali all'Ateneo sui 15 atenei con laurea magistrale in Matematica. Rapporti piu` alti sono stati raggiunti da Napoli II: 92 iscritti, Roma Tre: 97, Salerno: 130 e Verona: 74. Il numero di iscritti totali e` sostanzialmente lo stesso di quello di Milano Bicocca e Roma Tor Vergata, mentre il numero e` nettamente superiore di quello degli iscritti delle universita` di Cagliari, Calabria, Genova, Palermo, Parma e Pavia (fonte: http://anagrafe.miur.it del 11/9/2019).

In relazione al numero medio per studente di crediti conseguiti nel primo anno di corso, si nota una tenuta negli ultimi tre anni accademici (andamento dall'A.A. 2018/19: 30, 33.09, 30.68). Si conferma una tendenza positiva sul dato delle valutazioni degli esami di profitto, con un miglioramento nell'A.A. 2019/20. L'andamento dall'A.A. 2018/19 è il seguente: 28.25, 28.92 e 28.65. Tale dato è rispecchiato dalla valutazione della deviazione standard (2.42, 1,76 e 2.11). Il numero di laureati della Laurea Magistrale in Matematica di Perugia dall'A.S. 2018 presenta una netta decrescita: 27, 14 e 15, tuttavia segnaliamo un aumento nell'A.S. 2020 della percentuale di laureati nella durata legale del corso degli studi. lLandamento dall'A.S. 2018 è il seguente (70.4%, 64,3%, 80%). Dei 27 laureati del 2018, ben 23 hanno conseguito un voto di laurea superiore o uguale a 106/110. In percentuale il dato si assesta sopra al 70% dall' A.S. 2018 (85.2%, 71.5%, 73.3%).

In conclusione si puo` affermare che i dati statistici della Laurea Magistrale in Matematica presentano nel complesso una tendenza positiva. Un elemento significativo e` rappresentato dall'elevato numero di iscritti in rapporto alle dimensioni dell'Ateneo e della regione Umbria.
Risultati in termini di occupabilità
La percentuale di laureatidel CdS Magistrale in Matematica dell'Ateneo di Perugia che trovano una occupazione a un anno dalla laurea è abbastanza elevato (80%), in linea con la media nazionale del settore (80.9%). Il grado di soddisfazione dei laureati magistrali e` del 93.3% . L'indagine e` del 2021 e su 15 laureati in complesso tutti hanno compilato il questionario. Per una migliore confrontabilita` della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che si sono iscritti al corso di laurea in tempi recenti (cioe` a partire dal 2017): 15 laureati (15 intervistati).

Tasso di occupazione

Ad Anno CdS Ateneo

a 1 anno 80.0% 65.8%

a 3 anni 77.8% 81.9%

a 5 anni 100% 85.7%

dati forniti da AlmaLaurea in Aprile 2021.

Lusinghiero è il fatto che la totalità dei laureati di II livello in Matematica è presente nel mondo del lavoro a 5 anni dal conseguimento del titolo al 100% (dati AlmaLaurea Aprile 2021), nettamente superiore alla media nazionale della classe (91.3%).
Condividi su