Università degli Studi di Perugia

Scopo
La presente social media policy ha l’obiettivo di esplicitare le regole che guidano la gestione dei canali social media dell’Università degli Studi di Perugia (d’ora in avanti Unipg), affinchè siano luoghi di condivisione e confronto, nel pieno rispetto delle persone, della diversità di pensiero, della buona educazione e dell’appropriatezza di linguaggio nell’espressione delle opinioni.
Le piattaforme social ufficiali Unipg sono elencate alla pagina:https://www.unipg.it/news/social-media

Finalità e gestione
Unipg riconosce l'importanza della comunicazione attraverso i social media al fine di informare sui servizi e sulle attività accademiche, ascoltare le opinioni del proprio pubblico, favorire la condivisione, il dialogo e la partecipazione alle proprie attività.
I canali social istituzionali dell’Ateneo sono gestiti nel rispetto in primis delle norme di legge e delle disposizioni amministrative, delle strategie e degli obiettivi di comunicazione definiti nel Piano di comunicazione, nonché delle indicazioni provenienti dal Magnifico Rettore e dalla Governance.
L’interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale delle informazioni diffuse sui social media ufficiali: su tali temi, poiché la libertà di espressione è considerato un bene prezioso, chiunque ha il diritto di intervenire, civilmente e nel rispetto delle leggi, dei regolamenti e delle presenti linee guida, per esprimere la sua opinione in una prospettiva costruttiva e civile.
La presenza sulle piattaforme social di Unipg non è in alcun modo alternativa al sito istituzionale www.unipg.it né, in particolare, le attività social sostituiscono in alcun modo le attività e i compiti svolti dagli uffici e dai servizi di front office. Reclami e/o istanzedi carattere ufficiale non sono ricevibili tramite i social media, ma devono essere inoltrati attraverso i canali preposti, appositamente segnalati sul sito web: www.unipg.it.

Moderazione
La moderazione da parte di Unipg avviene a posteriori, ovvero in un momento successivo alla pubblicazione, non essendo prevista alcuna moderazione preventiva. La moderazione è finalizzata esclusivamente al contenimento di eventuali comportamenti contrari alle linee guida contenute nella presente social media policy.
I commenti della community social ai post Unipg esprimono esclusivamente il punto di vista dell’autore e non, in alcun modo, quello di Unipg. Tali commenti sono comunque attentamente considerati da Unipg al fine di conoscere i desiderata e le opinioni del pubblico.
Gli account social Unipg sono presidiati, di norma, dal lunedì al venerdì, in orario d’ufficio, sia al fine di realizzare un reale dialogo con il pubblico, sia per applicare le linee guida di seguito dettagliate. Unipg si riserva di utilizzare i filtri di moderazione forniti dalle singole piattaforme social, in caso di comportamenti in contrasto con la presente social media policy.

 Linee di condotta
Ogni utente dei canali social ufficiali Unipg è responsabile dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime, è tenuto ad attenersi alle Dichiarazioni dei diritti e delle responsabilità specifiche di ciascuna piattaforma social ed è invitato ad utilizzare responsabilmente le piattaforme, astenendosi da commenti che possano inquinare tale luogo pubblico di dialogo.
I contenuti pubblicati devono rispettare sempre la privacy delle persone e vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica e/o che ledano la sfera personale di terzi.
L’interesse degli argomenti trattati rispetto alle finalità di Unipg è un requisito fondamentale: non è consentito utilizzare questi spazi per scopi personali diversi da quelli istituzionali d’interesse generale.
Non è consentita alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali.
In particolare, non sono permessi e quindi saranno rimossi commenti in qualsiasi fomato (testo, video, audio, foto) contenenti:

  • espressioni offensive, volgari e/o accusatorie;
  • affermazioni razziste e apologetiche rispetto all'inferiorità o superiorità di una razza rispetto a qualsiasi altra;
  • offese o dileggio delle Istituzioni;
  • offese o dileggio di qualunque fede religiosa;
  • commenti sarcastici, sacrileghi o denigratori, indipendentemente dalla parte;
  • espressioni di bullismo;
  • contenuti osceni, pornografici, pedopornografici;
  • contenuti diffamatori, molesti, minacciosi;
  • contenuti relativi a qualsiasi atto illegale, incluso ma non limitato a: gioco d'azzardo, furto di identità, frode, ecc.;
  • annunci e informazioni di natura personale;
  • annunci o informazioni di carattere commerciale;
  • contenuti in violazione delle norme sul diritto d’autore e/o sull’uso di marchi registrati;
  • affermazioni e commenti pretestuosamente avversi a Unipg , ovvero espressi in linguaggio non adeguato al contesto istituzionale;
  • commenti contrari al buon gusto ed alla pacifica convivenza civile;
  • incitamenti alla violazione delle norme contenute nella presente social media policy al fine di ostacolare il corretto utilizzo dei social media istituzionali;
  • SPAM, link a siti esterni, interventi pubblicati ripetutamente;
  • contenuti comunque potenzialmente dannosi per gli altri utenti, ad esempio non esaustivo: virus, malware, ecc.
  • contenuti che non attengono allo specifico tema trattato (off-topic)

Unipg procederà a eliminare dai propri social media istituzionali qualsiasi contenuto in violazione della presente social media policy o le leggi vigenti. Si riserva, altresì, di usare il ban o il blocco per impedire ulteriori interventi e di segnalare l'utente e/o i contenuti inappropriati ai proprietari della piattaforma social e, se ritenuto opportuno, anche alle autorità preposte.
I canali social non possono essere altresì utilizzati per richiedere informazioni personali o assistenza diretta; per tali necessità si deve sempre far riferimento esclusivamente ai canali di contatto ufficiali indicati sul sito www.unipg.it.
In generale, non è garantita risposta diretta alle menzioni, ai messaggi o ai commenti e non sono stabiliti tempi minimi o massimi di risposta. L’Ufficio competente si riserva di rispondere solo quando ne ravvisa l’effettiva utilità anche in termini di corretta informazione al pubblico. Tali attività di moderazione ed eventuale risposta vengono svolte nei giorni lavorativi in orario d’ufficio.

Privacy
Il trattamento dei dati personali degli utenti risponde alle policy in uso sugli specifici social media. I dati sensibili pubblicati dagli utenti in commenti o post pubblici sui social istituzionali Unipg verranno rimossi. Le informazioni condivise dagli utenti attraverso messaggi privati inviati ai gestori dei social media istituzionali saranno trattati nel rispetto delle leggi italiane sulla privacy.
Contatti
Gli utenti possono inviare segnalazioni relative ai contenuti della presente social media policy all’email: servizio.comunicazione@unipg.it

Condividi su
Visualizza la versione precedente del portale