Università degli Studi di Perugia

Insegnamento ANALISI CHIMICA STRUMENTALE

Corso
Biologia
Codice insegnamento
GP004092
Curriculum
Biomolecolare
Docente
Paolo Foggi
Docenti
  • Paolo Foggi
Ore
  • 42 ore - Paolo Foggi
CFU
6
Regolamento
Coorte 2021
Erogato
2021/22
Attività
Affine/integrativa
Ambito
Attività formative affini o integrative
Settore
CHIM/02
Tipo insegnamento
Opzionale (Optional)
Tipo attività
Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento
Italiano
Contenuti

Analisi degli errori e statistica. Equilibrio chimico. Analisi volumetrica. Separazioni analitiche. Gascromatografia. Cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC). Curve di taratura. Interazione radiazione-materia. Spettrofotometria. Spettroscopia infrarossa e Raman. Spettroscopia atomica.
Testi di riferimento

Daniel C. Harris; Elementi di Chimica Analitica, Zanichelli, Bologna, 1999.
Daniel C. Harris; Chimica Analitica Quantitativa, Zanichelli, Bologna, 2005.
Kenneth A. Rubinson, Judit F. Rubinson; Chimica Analitica Strumentale, Zanichelli, Bologna, 2002.
Obiettivi formativi
L’obiettivo principale dell’insegnamento consiste nel fornire agli studenti le conoscenze di base di chimica analitica e le nozioni fondamentali, sia teoriche che strumentali, relative a tecniche e metodologie comunemente impiegate nei laboratori di chimica analitica.

Le principali conoscenze acquisite saranno:

-elementi di base per il trattamento degli errori sperimentali;
-principi generali di analisi chimica qualitativa e quantitativa (curve di taratura, standard interno, aggiunte standard);
-conoscenze relative alle tecniche di analisi volumetrica;
-fondamenti teorici ed aspetti strumentali riguardanti le tecniche cromatografiche trattate;
-fondamenti teorici ed aspetti strumentali riguardanti le tecniche spettroscopiche trattate.

Le principali abilità (ossia la capacita di applicare le conoscenze acquisite) saranno:

-utilizzare metodi per la stima ed il trattamento degli errori sperimentali;
-valutare le potenzialità ed i limiti delle metodologie e delle tecniche analitiche trattate.
Prerequisiti
Al fine di comprendere gli argomenti trattati nell'insegnamento e di raggiungere gli obiettivi di apprendimento previsti è importante possedere le nozioni fondamentali di chimica generale.
Metodi didattici

Lezioni in aula su tutti gli argomenti del corso.
Altre informazioni
Frequenza: raccomandata.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L'esame prevede una prova orale. Questa consiste in una discussione finalizzata ad accertare il livello di conoscenza e capacità di comprensione raggiunto dallo studente sui contenuti indicati nel programma. La prova orale consentirà inoltre di verificare la capacità di applicare correttamente le conoscenze teoriche e di comunicare quanto acquisito con proprietà di linguaggio, organizzando in modo autonomo l’esposizione degli argomenti. La durata dell’esame varia a seconda dell’andamento della prova stessa.
Programma esteso

Aspetti generali: unità di misura, pesate, miscele e soluzioni, concentrazioni chimiche. Cifre significative ed analisi degli errori. Cenni di statistica. Equilibrio chimico. Acidi e basi. Principi di analisi volumetrica. Titolazioni acido-base. Titolazioni con EDTA.

Introduzione alle separazioni analitiche ed alla cromatografia. Efficienza della colonna ed allargamento di banda. Gascromatografia (GC): principi e strumentazione. Spettrometria di massa in gascromatografia (GC-MS). Cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC): principi e strumentazione. Curve di taratura. Standard interno ed aggiunte standard. Cromatografia di scambio ionico, esclusione dimensionale ed affinità.

La radiazione elettromagnetica. Interazione radiazione-materia. Trasmittanza, assorbanza e legge di Lambert-Beer. Spettrofotometria. Modi normali di vibrazione e frequenze vibrazionali. Spettroscopia infrarossa. Cenni di spettroscopia Raman. Spettroscopia atomica.
Condividi su