Insegnamento TUTELA DEI DIRITTI UMANI NELLO SPAZIO GIURIDICO EUROPEO

Corso
Integrazione giuridica europea e diritti umani
Codice insegnamento
A000274
Sede
PERUGIA
Curriculum
Comune a tutti i curricula
Docente
Simone Vezzani
Docenti
  • Simone Vezzani
  • Maria Cristina Carta (Codocenza)
Ore
  • 26 ore - Simone Vezzani
  • 10 ore (Codocenza) - Maria Cristina Carta
CFU
9
Regolamento
Coorte 2024
Erogato
2024/25
Tipo insegnamento
Obbligatorio (Required)
Tipo attività
Attività formativa monodisciplinare
Lingua insegnamento
ITALIANO
Contenuti
Il corso verte sulla tutela dei diritti umani nell’ambito delle Nazioni UNite, del Consiglio d’Europa e dell’Unione Europea. In particolare saranno oggetto di studio l’efficacia giuridica della CEDU, della Carta dei diritti fondamentali e della Carta sociale europea, nonché i meccanismi per la tutela giurisdizionale dei diritti da esse sanciti. Lo studio teorico sarà costantemente accompagnato da riferimenti alla prassi più recente e da seminari monotematici.
Testi di riferimento
Per gli studenti non frequentanti: V. Zagrebelsky, R. Chenal, L. Tomasi, Manuale dei diritti fondamentali in Europa, il Mulino, Bologna, ult. ed.

Per gli studenti che debbano sostenere l'esame da 6 CFU (ad. es. perché già laureati magistrali in Giurisprudenza) sono da studiare i capitoli 1-4, 6-9, 12, 14, 20-24.

Per gli studenti frequentanti saranno assegnate letture alternative rispetto ai testi sopra indicati.
Obiettivi formativi
Il corso intende fornire agli studenti una conoscenza dei profili internazionalistici relativi alla tutela dei diritti umani nell’ambito dell’Unione Europea e del Consiglio d’Europa, nonché dell’adattamento del diritto italiano alle fonti internazionali e unionali nella subiecta materia. Particolare attenzione é rivolta alle nuove sfide poste dalla crisi economica in Europa, al principio di non refoulement, ai diritti di nuova generazione.
Prerequisiti
Al fine di potere seguire e comprendere approfonditamente il corso, sono consigliate alcune conoscenze di base in tema di diritto internazionale e diritto dell’Unione europea. Alcune lezioni introduttive saranno riservate agli studenti che non abbiano sostenuto nella laurea triennale esami giuridici.
Metodi didattici
Il corso prevede lezioni frontali e lezioni caricate sulla piattaforma online, insieme ad altri materiali didattici. Nell’ambito delle lezioni in aula sono previsti seminari ed esercitazioni. Particolare attenzione sarà rivolta alla giurisprudenza della Corte EDU e della Corte di Giustizia dell’Unione europea.
Altre informazioni
Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di effettuare in classe una o due presentazioni (singolarmente in coppia), in sostituzione di parte del programma ai fini dell'esame.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L'esame prevede una prova orale finale, che consiste in una discussione-colloquio relativa agli argomenti affrontati nei testi di riferimento e ai materiali didattici inseriti nella piattaforma online (e, per gli studenti frequentanti, alle tematiche trattate a lezione). La prova serve ad accertare il livello di conoscenza e la capacità di comprensione e di sintesi raggiunta dallo studente, nonché la sua capacità di comunicare quanto acquisito con proprietà di linguaggio e di esposizione. Sono apprezzati i collegamenti interdisciplinari. La durata dell'esame e il numero delle domande variano a seconda dell'andamento della prova; tipicamente sono previste almeno tre domande relative ai tre moduli del corso.

Per informazioni sui servizi di supporto agli studenti con disabilità e/o DSA visita la pagina http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Programma esteso
La tutela dei diritti umani nel diritto internazionale, con particolare riferimento al Consiglio d’Europa: profili istituzionali e studio di casi; La Convenzione europea dei diritti umani (CEDU) e i suoi Protocolli; Meccanismo di controllo sul rispetto da parte degli Stati degli obblighi sanciti dalla CEDU; Giurisdizione ratione personae, loci e temporis della Corte europea; Ricorsi interstatali e ricorsi individuali; Condizioni per la ricevibilità dei ricorsi; Equa soddisfazione e altre misure individuali; Il meccanismo delle sentenze pilota; L’esecuzione delle sentenze e il ruolo del Comitato dei MinistriI diritti sanciti dalla Convenzione; Il principio del non-refoulement nella giurisprudenza della Corte EDU; Deroghe nel caso di stato d’urgenza; La posizione della CEDU nell’ordinamento giuridico italiano e l’attuazione delle sentenze che richiedono l’adozione di misure a portata generale;

La tutela dei diritti fondamentali nel diritto dell’Unione Europea; Tutela dei diritti fondamentali attraverso il ricorso alle tradizioni costituzionali comuni; L’articolo 7 TUE alla prova dei fatti (i casi di “Polonia” e “Ungheria”); La Carta dei diritti fondamentali (CDF): efficacia giuridica prima e dopo Lisbona; Ambito di applicazione della CDF (situazioni puramente interne e discriminazioni a rovescio); Efficacia della CDF negli ordinamenti interni; Distinzione fra diritti e principi“Drittwirkung”; Rapporto fra livello UE e livello nazionale di tutela;
contrasto alla violenza di genere; tutela dei dati personali e Artificial Intellignce Act.

Rapporto fra sistema UE e sistema Cedu; Profili di responsabilità internazionale: responsabilità internazionale dell’Unione e degli Stati membri per violazione dei diritti umani; Reponsabilità extracontrattuale dell’Unione per violazione della Carta; Il progetto per l’adesione dell’UE alla CEDU; Il parere 2/13, Prospettive future per l’adesione dell’UE alla CEDU.

TUTELA DEI DIRITTI UMANI NELLO SPAZIO GIURIDICO EUROPEO

Codice A000274
Sede PERUGIA
CFU 3
Docente Simone Vezzani
Attività Caratterizzante
Ambito Giuridico
Settore IUS/14
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)

TUTELA DEI DIRITTI UMANI NELLO SPAZIO GIURIDICO EUROPEO

Codice A000274
Sede PERUGIA
CFU 6
Docente Simone Vezzani
Attività Caratterizzante
Ambito Giuridico
Settore IUS/14
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Condividi su