Insegnamento DIRITTO DEL LAVORO

Corso
Scienze dei servizi giuridici
Codice insegnamento
A000726
Sede
PERUGIA
Curriculum
Consulente del lavoro
Docente
Stefano Cairoli
CFU
12
Regolamento
Coorte 2023
Erogato
2024/25
Tipo insegnamento
Obbligatorio (Required)
Tipo attività
Attività formativa integrata

DIRITTO DEL LAVORO MODULO 1

Codice A000727
Sede PERUGIA
CFU 6
Docente Stefano Cairoli
Docenti
  • Stefano Cairoli
Ore
  • 36 ore - Stefano Cairoli
Attività Caratterizzante
Ambito Giurisprudenza
Settore IUS/07
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Il sistema delle fonti nazionali e sovranazionali del diritto sindacale e del lavoro. I principi costituzionali in materia di lavoro e la loro attuazione all'interno dell'ordinamento giuridico. - Disciplina legislativa e disciplina negoziale dei rapporti di lavoro; l'organizzazione sindacale e la contrattazione collettiva. - Libertà e attività sindacale - Lo sciopero e la serrata.
Il lavoro subordinato e i rapporti di lavoro senza vincolo di subordinazione- contenuto ed obblighi delle parti - l'obbligazione lavorativa ed i poteri del datore di lavoro. - l'obbligazione retributiva - l'orario di lavoro e i riposi - le innovazioni legislative in materia di contratto di lavoro a tempo determinato e di rapporti di lavoro speciali e flessibili - il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni nel D. lgs. 30 marzo 2001, n. 165. - l'estinzione del rapporto di lavoro ed i limiti al potere di licenziamento - la tutela dei diritti - la disciplina giuslavoristica in materia di Covid-19 (cenni).
Testi di riferimento G. Santoro Passarelli, Diritto dei lavori e dell'occupazione, Giappichelli, ult. ed.
Obiettivi formativi Il corso si propone di offrire allo studente una panoramica, con diversi gradi di approfondimento, delle principali tematiche inerenti al sistema delle fonti, al diritto sindacale e del lavoro, senza tralasciare i profili evolutivi e le prospettive de iure condendo. L'obiettivo del corso è sviluppare nello studente un metodo giuridico di approccio alle problematiche di interesse giuslavoristico presentate dalla realtà quotidiana che consenta di risolvere ogni questione applicando correttamente le nozioni apprese. Il bagaglio di conoscenze ed esperienze accumulate nel corso di lezioni consentirà allo studente di prendere posizione in ordine alle questioni controverse e di rendersi conto delle conseguenze giuridiche che derivano dal sostenere una tesi piuttosto che un’altra.
Prerequisiti Al fine di saper comprendere e saper affrontare il corso lo studente deve possedere le conoscenze delle istituzioni di diritto privato e del diritto costituzionale.
Questo prerequisito è valido sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti.
Metodi didattici Lezioni frontali e/o flipped lesson
Altre informazioni Frequenza non obbligatoria ma fortemente consigliata.
Modalità di verifica dell'apprendimento La verifica finale avverrà attraverso un esame orale volto ad accertare la conoscenza della materia, la capacità di ragionamento, la logicità dell’argomentazione

Gli studenti e le studentesse con disabilità e/o con DSA sono invitati/e a visitare la pagina dedicata agli strumenti e alle misure previste e a concordare preventivamente quanto necessario con il/la docente (https://www.unipg.it/disabilita-e-dsa)
Programma esteso Il sistema delle fonti nazionali e sovranazionali del diritto sindacale e del lavoro.
Il diritto sindacale
Cenni in tema di storia ed evoluzione della disciplina legislativa del lavoro.
I principi costituzionali in materia di lavoro e la loro attuazione all'interno dell'ordinamento giuridico.
Disciplina legislativa e disciplina negoziale dei rapporti di lavoro; l'organizzazione sindacale e la contrattazione collettiva.
Libertà e attività sindacale: i diritti sindacali nello Statuto dei lavoratori e nella legislazione di sostegno.
Lo sciopero e la serrata: nozioni, titolarità, modalità di svolgimento e limiti. Lo sciopero nei servizi pubblici essenziali.
Il lavoro subordinato e i rapporti di lavoro senza vincolo di subordinazione.
La distinzione tra lavoro subordinato e lavoro autonomo e l'eventuale intervento degli organi di certificazione ai fini della qualificazione
del rapporto di lavoro.
Il contratto di lavoro subordinato: contenuto ed obblighi delle parti.
L'obbligazione lavorativa ed i poteri del datore di lavoro.
L'obbligazione retributiva.
L'orario di lavoro e i riposi.
Le vicende sospensive della prestazione lavorativa.
La normativa in materia di mercato del lavoro.
I contratti di lavoro a orario ridotto, modulato, flessibile e i contratti con finalità formative.
Le innovazioni legislative in materia di contratto di lavoro a tempo determinato
La somministrazione di lavoro e i riflessi lavoristici delle situazioni di decentramento produttivo (trasferimento d'azienda, appalto,
distacco).
Il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni nel D. lgs. 30 marzo 2001, n. 165.
L'estinzione del rapporto di lavoro ed i limiti al potere di licenziamento.
La disciplina degli ammortizzatori sociali e le norme in materia di riduzione di personale.
La tutela dei diritti dei prestatori di lavoro: prescrizione dei diritti e disciplina delle rinunce e transazioni. La disciplina giuslavoristica in materia di Covid-19 (cenni).

DIRITTO DEL LAVORO MODULO 2

Codice A000728
Sede PERUGIA
CFU 6
Docente Stefano Cairoli
Docenti
  • Stefano Cairoli
Ore
  • 36 ore - Stefano Cairoli
Attività Caratterizzante
Ambito Giurisprudenza
Settore IUS/07
Tipo insegnamento Obbligatorio (Required)
Lingua insegnamento ITALIANO
Contenuti Il sistema delle fonti nazionali e sovranazionali del diritto sindacale e del lavoro. I principi costituzionali in materia di lavoro e la loro attuazione all'interno dell'ordinamento giuridico. - Disciplina legislativa e disciplina negoziale dei rapporti di lavoro; l'organizzazione sindacale e la contrattazione collettiva. - Libertà e attività sindacale - Lo sciopero e la serrata.
Il lavoro subordinato e i rapporti di lavoro senza vincolo di subordinazione- contenuto ed obblighi delle parti - l'obbligazione lavorativa ed i poteri del datore di lavoro. - l'obbligazione retributiva - l'orario di lavoro e i riposi - le innovazioni legislative in materia di contratto di lavoro a tempo determinato e di rapporti di lavoro speciali e flessibili - il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni nel D. lgs. 30 marzo 2001, n. 165. - l'estinzione del rapporto di lavoro ed i limiti al potere di licenziamento - la tutela dei diritti - la disciplina giuslavoristica in materia di Covid-19 (cenni).
Testi di riferimento G. Santoro Passarelli, Diritto dei lavori e dell'occupazione, Giappichelli, ult. ed.
Obiettivi formativi Il corso si propone di offrire allo studente una panoramica, con diversi gradi di approfondimento, delle principali tematiche inerenti al sistema delle fonti, al diritto sindacale e del lavoro, senza tralasciare i profili evolutivi e le prospettive de iure condendo. L'obiettivo del corso è sviluppare nello studente un metodo giuridico di approccio alle problematiche di interesse giuslavoristico presentate dalla realtà quotidiana che consenta di risolvere ogni questione applicando correttamente le nozioni apprese. Il bagaglio di conoscenze ed esperienze accumulate nel corso di lezioni consentirà allo studente di prendere posizione in ordine alle questioni controverse e di rendersi conto delle conseguenze giuridiche che derivano dal sostenere una tesi piuttosto che un’altra.
Prerequisiti Al fine di saper comprendere e saper affrontare il corso lo studente deve possedere le conoscenze delle istituzioni di diritto privato e del diritto costituzionale.
Questo prerequisito è valido sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti.
Metodi didattici Lezioni frontali e/o flipped lesson.
Altre informazioni Frequenza non obbligatoria ma fortemente consigliata.
Modalità di verifica dell'apprendimento La verifica finale avverrà attraverso un esame orale volto ad accertare la conoscenza della materia, la capacità di ragionamento, la logicità dell’argomentazione

Gli studenti e le studentesse con disabilità e/o con DSA sono invitati/e a visitare la pagina dedicata agli strumenti e alle misure previste e a concordare preventivamente quanto necessario con il/la docente (https://www.unipg.it/disabilita-e-dsa)
Programma esteso Il sistema delle fonti nazionali e sovranazionali del diritto sindacale e del lavoro.
Il diritto sindacale
Cenni in tema di storia ed evoluzione della disciplina legislativa del lavoro.
I principi costituzionali in materia di lavoro e la loro attuazione all'interno dell'ordinamento giuridico.
Disciplina legislativa e disciplina negoziale dei rapporti di lavoro; l'organizzazione sindacale e la contrattazione collettiva.
Libertà e attività sindacale: i diritti sindacali nello Statuto dei lavoratori e nella legislazione di sostegno.
Lo sciopero e la serrata: nozioni, titolarità, modalità di svolgimento e limiti. Lo sciopero nei servizi pubblici essenziali.
Il lavoro subordinato e i rapporti di lavoro senza vincolo di subordinazione.
La distinzione tra lavoro subordinato e lavoro autonomo e l'eventuale intervento degli organi di certificazione ai fini della qualificazione
del rapporto di lavoro.
Il contratto di lavoro subordinato: contenuto ed obblighi delle parti.
L'obbligazione lavorativa ed i poteri del datore di lavoro.
L'obbligazione retributiva.
L'orario di lavoro e i riposi.
Le vicende sospensive della prestazione lavorativa.
La normativa in materia di mercato del lavoro.
I contratti di lavoro a orario ridotto, modulato, flessibile e i contratti con finalità formative.
Le innovazioni legislative in materia di contratto di lavoro a tempo determinato
La somministrazione di lavoro e i riflessi lavoristici delle situazioni di decentramento produttivo (trasferimento d'azienda, appalto,
distacco).
Il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni nel D. lgs. 30 marzo 2001, n. 165.
L'estinzione del rapporto di lavoro ed i limiti al potere di licenziamento.
La disciplina degli ammortizzatori sociali e le norme in materia di riduzione di personale.
La tutela dei diritti dei prestatori di lavoro: prescrizione dei diritti e disciplina delle rinunce e transazioni. La disciplina giuslavoristica in materia di Covid-19 (cenni).
Condividi su